Sei sulla pagina 1di 26

I PARTE

SITUAZIONI O POSIZIONI GIURIDICHE ATTIVE (VANTAGGIO O PRETESA)


 Diritto soggettivo
 Potestà
 Interesse legittimo
 Aspettativa
 Facoltà
 Status

DIRITTO SOGGETTIVO
 Disponibili e indisponibili
 Assoluti (diritto soggettivo o pretesa generica – dovere di astensione)
 Relativi (pretesa – obbligo)
 Diritti personali di godimento
 Diritti potestativi (potere – soggezione)

SITUAZIONI O POSIZIONI GIURIDICHE PASSIVE (SVANTAGGIO O VINCOLO)


 Dovere
 Obbligo
 Obbligazione
 Soggezione
 Onere

PUBBLICITA’
 Notificativa
 Dichiarativa (onere)
 Costitutiva

ESTINZIONE DEL RAPPORTO GIURIDICO


 Prescrizione (tutti i diritti, tranne diritto di proprietà e diritti della personalità)
 Interruzione
 Sospensione
 Decadenza

CAPACITA’ GIURIDICA (quantità) [  SOGGETTIVITA’ (qualità) ]


 Generale (persone fisiche ed enti giuridici dotati di personalità)
 Parziale (altri enti giuridici)
 Nascituro concepito e non concepito

INCAPACITA’ DI AGIRE
 Relativa
 Amministrazione di sostegno
 Inabilitazione
 Emancipazione
 Curatela
 Generale
 Minore età
 Interdizione giudiziale
 Interdizione legale
 Incapacità naturale
 Tutela
ENTI GIURIDICI
 Dotati di personalità giuridica (AUTONOMIA PATRIMONIALE PERFETTA)
 Non personificati (AUTONOMIA PATRIMONIALE IMPERFETTA)
 Pubblici
 Territoriali
 Non territoriali
 Privati
 Associativi (pluralità di persone e scopo)
 Amministrativi (patrimonio vincolato a uno scopo)
 Fine lucrativo (società)
 Fine ideale (enti associativi e amministrativi)

ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE
 Organizzazione stabile di persone
 Dotata di personalità giuridica
 Fine non di lucro
 Pluralità di persone
 Organi: Assemblea dei soci + amministratori

ASSOCIAZIONI NON RICONOSCIUTE


 Organizzazione stabile di persone
 Priva di personalità giuridica
 Fine non di lucro

FONDAZIONI
 Istituzione
 Dotata di personalità giuridica
 Patrimonio destinato ad uno scopo ideale
 Organi: amministratori

COMITATI
 Gruppo organizzato
 Raccolta di fondi destinati ad un fine determinato
 Pluralità di persone
 Patrimonio vincolato ad uno scopo
 Organi: gestori dei fondi raccolti

ENTI DEL TERZO SETTORE (ETS)


 Organizzazioni private
 Perseguimento di finalità civiche, solidaristiche o di utilità sociale
 Organizzazioni di volontariato (ODV)
 Associazioni di promozione sociale (APS)
 Enti filantropici

OGGETTO DEL RAPPORTO GIURIDICO


 Beni (diritti assoluti)
 Prestazione (diritti relativi)

CONTENUTO DEL RAPPORTO GIURIDICO


 Agere licere (diritti assoluti)
 Prestazione (diritti relativi)
FATTI GIURIDICI
 Meri fatti giuridici
 Atti giuridici
 Atti leciti
 Atti illeciti
 Negozi giuridici
 Unilaterale
– Atti collettivi
– Atti complessi
 Bilaterale
 Plurilaterale
 Fra vivi (inter vivos)
 A causa di morte (mortis causa)
 Familiari
 Patrimoniali
– A titolo oneroso
– A titolo gratuito

TUTELA GIURISDIZIONALE
 Attore e convenuto
 Processi
 di cognizione
– sentenza di accertamento
– sentenza di condanna
– sentenza costitutiva
 di esecuzione
 cautelare
 Tutela reale o in forma specifica
 Tutela risarcitoria o per equivalente

DIRITTI DELLA PERSONALITA’


 Assolutezza
 Indisponibilità
 Imprescrittibilità

DIRITTI REALI
 Caratteristiche
 Immediatezza del potere
 Assolutezza
– esclusività
 Inerenza alle cose
 Elasticità
 Tipicità

 Diritti su cosa propria (ius in re propria)


 Diritti su cosa altrui o diritti minori o parziari (iura in re aliena)
 Diritti reali di godimento
 Diritti reali di garanzia

BENI
 Immobili e mobili
 Mobili registrati
 Universalità di mobili
 Combinazione di beni
 cosa semplice
 cosa composta
 divisibili
 pertinenze
 frutti
 naturali
 civili
 fungibili e infungibili
 consumabili (e inconsumabili) e deteriorabili
 pubblici
 proprietà di beni spettanti a ente pubblico
 regime speciale
– beni demaniali (Stato o altri enti territoriali)
o beni del demanio necessario
o beni del demanio eventuale
– beni patrimoniali indisponibili (altri enti pubblici)

PROPRIETA’
 diritto soggettivo e dovere (“funzione sociale”)
 proprietà fondiaria
 proprietà rurale
 proprietà edilizia
 estensione verticale e orizzontale
 rapporti di vicinato
 reciproci
 automatici
 gratuiti
 Immissioni
 Modi di acquisto della proprietà (a titolo originario)
 Occupazione
– Presa di possesso di cose mobili non appartenenti ad alcuno
 Invenzione
– Ritrovamento di cose mobili smarrite dal proprietario
 Accessione
– Acquisto della proprietà di un bene per effetto della sua congiunzione a uno principale
o Di mobile a immobile (accessione al suolo)
o Di mobile a mobile (unione o commistione)
o Di immobile a immobile
 Incrementi fluviali
 Alluvione
 Avulsione
 Alveo abbandonato

 Azioni a difesa della proprietà


 Rivendicazione
 Azione negatoria
 Azione di regolamento dei confini
 Azione per l’apposizione dei termini
DIRITTI REALI DI GODIMENTO
 Superficie
 Enfiteusi
 Usufrutto
 Uso e abitazione
 Servitù
 Specialità o determinatezza
 Predialità
 Accessorietà
 Coattive
– Acquedotto coattivo
– Somministrazione d’acqua
– Passaggio coattivo
 Volontarie
 Negative
 Affermative
– Continue
– Discontinue
COMUNIONE
 Volontarie
 Incidentali
 forzose
 Ordinaria
 Concorso nel godimento
 Condominio degli edifici
 Assemblea dei condomini
 Amministratore
 Multiproprietà
POSSESSO ( TITOLARITA’ DEL DIRITTO e DETENZIONE) animus possidendi
 Acquisto a titolo originario
 Acquisto a titolo derivativo (solo in senso figurato)
 A titolo universale
 A titolo particolare
 Diretto
 Mediato
 Legittimo o illegittimo
 Contenuto = concreto esercizio
 Interesse proprio

AZIONI A DIFESA DEL POSSESSO


 Azione di reintegrazione o spoglio
 Possessore e detentore
 Beni mobili e immobili

 Azione di manutenzione
 Possessore
 Beni immobili e universalità di mobili
 Denunzia di nuova opera e di danno temuto (azioni cautelari)

DETENZIONE animus detinendi


 Acquisto a titolo derivativo
 Legittima
 Contenuto = titolo
 Interesse del soggetto designato dal titolo
ACQUISTO DIRITTI REALI MEDIANTE POSSESSO
 Possesso titolato o possesso vale titolo
 Acquisto a titolo derivativo
 Beni mobili
 Titolo idoneo al trasferimento del diritto
 Buona fede
 Possesso
 Usucapione
 Acquisto a titolo originario
 Proprietà e altri diritti reali di godimento
 Ordinaria
– Possesso continuato per 20 anni
– Pacifico e pubblico
– Non è necessaria la buona fede
 Abbreviata
– Possesso continuato
– Titolo idoneo al trasferimento del diritto
– Buona fede
– Trascrizione del titolo (beni immobili e mobili registrati)
OBBLIGAZIONE
 Debito (in mancanza: mera garanzia del diritto altrui)
 Responsabilità (in mancanza: dovere di cortesia o obbligazione naturale)

ESECUZIONE FORZATA DELL’OBBLIGAZIONE


 In forma specifica
 Per equivalente
PRESTAZIONE
 Di attività
 Di risultato
 Dare
 Obbligazioni generiche
 Obbligazioni specifiche
 Fare
 Obbligazioni di mezzi
 Obbligazioni di risultato
 Obbligazioni fungibili
 Obbligazioni infungibili
 Non fare (comportamento omissivo)
 Caratteristiche
 Patrimonialità
 Interesse del creditore
 Possibile
 Lecita
 Determinata o determinabile

PRINCIPIO NOMINALISTICO
 Nominalismo valutario
 Nominalismo del rapporto obbligatorio

DEBITO
 Di valuta
 Di valore
INTERESSI
 Funzione
 Compensativa (interessi corrispettivi)
 Risarcitoria (interessi moratori)
 Fonte
 Interessi convenzionali
 Interessi legali
 Saggio (0,3 %)

OBBLIGAZIONI
 Alternative
 Facoltative
 Plurisoggettive
 Solidali
– Passive
– attive
 Parziarie
 Indivisibili

ADEMPIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI


 Diligenza
 Buona fede
 Esattezza materiale
 Regolarità giuridica
 Tempo e luogo dell’adempimento
 Legittimazione ad adempiere
 Legittimazione a ricevere

MORA DEL CREDITORE (MORA CREDENDI)


 Offerta formale
 Offerta solenne
 Offerta secondo gli usi

INADEMPIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI


 Assoluto
 Relativo
 Ritardo
– Semplice
– Qualificato
MORA DEL DEBITORE
 Mora ex persona
 Mora ex re

RESPONSABILITA’ DEL DEBITORE


 Contrattuale
 Extracontrattuale o aquiliana o da fatto illecito

RISARCIMENTO DEL DANNO


 Perdita subita e mancato guadagno (danno emergente e lucro cessante)
 Nesso di causalità tra inadempimento e danno
 Prevedibilità del danno
 Concorso del fatto colposo del creditore
 Contribuzione a cagionare il danno (diminuzione del risarcimento)
 Mancata cooperazione che non si adopera per limitare o evitare il danno (eliminazione del
risarcimento)

MODI DI ESTINZIONE DIVERSI DALL’ADEMPIMENTO


 Satisfattori
 Compensazione
– Legale
– Giudiziale
– volontaria
 Confusione
 Non satisfattori
 Novazione ( dazione di cosa diversa)
– Soggettiva
– Oggettiva
– Caratteristiche:
o Animus novandi
o Aliquid novi

 Remissione
– Negozio unilaterale
– Gratuito
– Ricettizio

 Impossibilità sopravvenuta non imputabile


– Temporanea
– Parziale

CIRCOLAZIONE DELLE OBBLIGAZIONI


 Acquisto a titolo originario (titoli di credito)
 Acquisto a titolo derivativo
 Modificazioni dal lato attivo
 Cessione del credito (Cedente, cessionario, ceduto )
– Incedibilità soggettiva
– Incedibilità oggettiva
– Cessione pro soluto
– Cessione pro solvendo
 Modificazioni dal lato passivo
 Rapporto di provvista (delegante e delegato)
 Rapporto di valuta (delegante e delegatario)
 Delegazione di pagamento (delegante, delegatario e delegato)
 Delegazione di debito
 Espromissione (creditore e terzo, espromissario ed espromittente, + espromesso)
 Accollo (debitore e terzo, accollato e accollante, + accollatario)
– Accollo interno
– Accollo esterno

I RAPPORTI PATRIMONIALI
 Comunione legale dei beni
 Comunione convenzionale
 Separazione legale dei beni
 Fondo patrimoniale
 Beni immobili
 Mobili registrati
 Titoli di credito
 Impresa familiare

II PARTE
Cap.28
LA RESPONSABILITA’ PATRIMONIALE
 Principio della inderogabilità della responsabilità patrimoniale
 Principio della parità di trattamento dei creditori (par condicio creditorum)

PATRIMONI DI DESTINAZIONE
 Beni e frutti con vincolo di destinazione a uno scopo specifico
 Sono soggetti ad esecuzione forzata solo per i debiti contratti per tale scopo

MEZZI DI CONSERVAZIONE DELLA GARANZIA PATRIMONIALE


 Azione surrogatoria
 Presupposti
– Inerzia del debitore
– Pregiudizio del creditore
– Contenuto patrimoniale dei diritti
 Azione revocatoria
 Presupposti
– Atto di disposizione
– Pregiudizio del creditore
– Conoscenza del pregiudizio arrecato
 Prescrizione: 5 anni
 Litisconsorzio necessaria
 Sequestro conservativo

Cap. 29
GARANZIE PATRIMONIALI SPECIFICHE
 Privilegi (prelazione)
 Solo a beni del debitore, non anche di un terzo
 Generale
– Oggetto: tutti i beni mobili del debitore
– Prelazione
 Speciale
– Oggetto: beni specifici, mobili o immobili, del debitore
– Prelazione
– Diritto di seguito

 Pegno (diritto reale che vincola un bene mobile a garanzia di un credito)


 Oggetto: beni mobili, universalità di mobili e crediti, del debitore o di un terzo
 Requisiti
– Contratto reale con consegna della cosa
– Spossessamento
 Ipoteca (diritto reale che vincola un bene immobile o un mobile registrato a garanzia di un credito)
 Oggetto: beni immobili + diritti reali di godimento, mobili registrati e rendite dello Stato, del
debitore o di un terzo
 Caratteri
– Specialità
– Indivisibilità
 Costituzione
– Titolo
– Iscrizione nei pubblici registri (pubblicità costitutiva)
o Iscrizione (prescrizione: 20 anni)
o rinnovazione
 Legale
– Alienante sugli immobili alienati a garanzia del pagamento del prezzo
– Coeredi, soci e condividenti a garanzia del pagamento dei conguagli
 Giudiziale
 Volontaria
– Grava sia sui beni del debitore che del terzo
 Garanzie per terzo acquirente e terzo datore d’ipoteca
– Terzo acquirente
o Pagare i crediti ipotecari
o Effettuare il rilascio dei beni ipotecati
o Effettuare la purgazione delle ipoteche
– Terzo datore
o Pagare i creditori
 Estinzione
– Cause che riguardano il titolo
o Estinzione del credito garantito
o Perimento del bene
o Rinuncia o vendita forzata del bene ipotecato
– Cause che riguardano l’iscrizione
o Decorso del termine di vent’anni dall’iscrizione
 Garanzie a tutela del debitore
– Pegno rotativo (costituzione in garanzia di prodotti alimentari semilavorati)
o Non richiede lo spossessamento
– Pegno fluttuante (costituzione in garanzia degli strumenti finanziari)
o Non richiede lo spossessamento
– Patto marciano
– Pegno mobiliare non possessorio (imprenditori iscritti nel registro delle imprese)
o Iscrizione del registro dei pegni non possessori
o Non richiede lo spossessamento

Cap. 30
IL CONTRATTO (art.1321) = negozio giuridico
 Contratto-atto
 Contratto-fatto
 Principio dell’autonomia contrattuale
 Facoltà di autodeterminarsi in ordine all’opportunità di concludere o no il contratto e in
ordine alla libera scelta dell’altro contraente (libertà contrattuale in senso negativo)
 Facoltà delle parti di determinare liberamente il contenuto del contratto (libertà contrattuale
in senso positivo)
 Facoltà delle parti di concludere contratti innominati, atipici
 Parti del contratto:
 Parti in senso formale (capacità di agire o contratto annullabile)
– Legittimazione (o inefficacia dell’atto)
 Parti in senso sostanziale (capacità giuridica o contratto nullo)
– Persone fisiche
– Enti giuridici
 Categorie
 Bilaterali
 Plurilaterali
 A titolo oneroso
– A prestazioni corrispettive
 A titolo gratuito
 Aleatori
 Commutativi

Cap. 31
LE TRATTATIVE
 Obbligo di buona fede in senso oggettivo (=correttezza)
 Ipotesi tipica di violazione: rottura ingiustificata delle trattative
– Responsabilità precontrattuale
o Risarcimento del danno per danno emergente e lucro cessante
o Interesse negativo
 Obbligo di informazione
– Dolo incidentale
 Stipulazione di contratto invalido o inefficace
– Dolo determinante
 Rapporti giuridici preparatori
 Obbligo di contrarre
– Obbligo legale
– Obbligo negoziale
o Fonte: contratto preliminare  contratto definitivo
 Obbligo di preferire
– Prelazione
o Prelazione legale
 Riscatto del bene (tutela reale)
o Patto di prelazione
 Risarcimento dei danni
 Obbligo di “non discriminare”

Cap. 32
ELEMENTI ESSENZIALI DEL CONTRATTO
 Accordo delle parti
 Dichiarazione espressa o tacita
 Modi di stipulazione del contratto
– Scambio di proposta e accettazione
o Proposta: completa, forma, recettizia
 Patto di opzione
 Offerta al pubblico
o Accettazione: conforme alla proposta, tempestività, forma, recettizia

– Inizio dell’esecuzione
– Mancato rifiuto (contratti con obbligazioni del solo proponente)
– Contratti reali
– Contratti standard
o Problemi: consenso e contenuto
 Clausole vessatorie
 Causa
 Contratti nominati o tipici
– Uso indiretto del negozio
 Contratti innominati o atipici
– Contratti misti
o Criterio dell’assorbimento
– Contratti collegati
 Negozi astratti: la cambiale

 Motivi
– Motivo illecito
– Motivo erroneo
 Presupposizione
 Oggetto
 Possibile
 Lecito
 Determinato o determinabile
– Arbitraggio
 Forma
 Libertà di forma
 Dichiarazione espressa o tacita
 Contratti formali
– Atto pubblico
– Scrittura privata
 Contratti a prova formale
 Forma convenzionale
 Forma informativa
 Documento informatico
– Firma: semplice; avanzata, qualificata e digitale; autenticata
 Contratto telematico

Cap. 34
ELEMENTI ACCIDENTALI DEL CONTRATTO
 Condizione
 Sospensiva
 Risolutiva
 Volontaria
 Legale
 Casuale
 Potestativa
– Semplice (volontà)
– Meramente potestativa (capriccio)
 Evento dedotto in condizione
– Futuro
– Incerto
– Estraneo agli obblighi contrattuali
– Possibile
– Lecito

 Pendenza
 Avveramento
 Termine
 Evento futuro e certo
 Potestativo
 Di efficacia
 Di perfezione (o conclusione)
 Di adempimento
 Modo (o onere)
 Clausola penale
 Caparra confirmatoria
 Caparra penitenziale
 Multa penitenziale

Cap. 35
INVALIDITÀ DEL CONTRATTO
 Nullità
 Carattere generale
 Nullità di protezione
 Nullità strutturali
 Nullità testuali
 Nullità virtuali
 Mancanza dei requisiti
– Causa
– Oggetto
– Forma
– Accordo tra le parti
o Mancanza di volontà
 Dichiarazione non seria
 Violenza fisica
o Divergenza tra volontà e dichiarazione
 Errore ostativo
 Simulazione
 Illeceità del contratto
– Norme imperative
– Ordine pubblico
– Buon costume
 Recupero del contratto
– Nullità parziale
– Conversione
o Automatica o legale
o Formale
 Azione di nullità
– Sentenza dichiarativa (giudice)
– Chiunque vi ha interesse
– Rilevazione d’ufficio dal giudice
– Imprescrittibilità
 Annullabilità
 Carattere speciale
 Incapacità legale di agire
 Incapacità naturale
 I vizi del consenso
– Errore
o Essenziale
o Determinante
o Riconoscibile
o Errore di diritto
– Dolo
o Determinante
o Dolo incidentale
o Dolus malus ≠ dolus bonus
o Dolo commissivo ≠ dolo omissivo
– Violenza
o Morale
o Minaccia seria
 Male minacciato ingiusto e notevole

 Azione ed effetti dell’annullamento


– Sentenza costitutiva e retroattiva
– Iniziativa del soggetto tutelato
– Prescrizione: 5 anni
– Effetti
o Eliminazione del contratto
o Caducazione del rapporto giuridico sorto da esso
 Convalida del contratto annullabile
– Espressa
– Tacita
– Azione di rettifica (controparte)
 Rescindibilità
 Carattere speciale
 Stato di bisogno
– Lesione
– Approfittamento
 Stato di pericolo
– Attualità del pericolo
– Pericolo conosciuto
– Gravità del pregiudizio temuto a beni personali
 Azione di rescissione
– Iniziativa del soggetto tutelato
– Effetto retroattivo solo tra le parti
– Prescrizione: 1 anno
– Rettifica possibile, NO convalida

Cap.36
GLI EFFETTI DEL CONTRATTO
 Effetto fondamentale
 Vincolo
 Effetti finali
 Contratti a effetti obbligatori
 Contratti a effetti reali (contratti a effetti traslativi immediati)
– Oggetto
o Esiste attualmente
o Specificato nell’individualità e nella titolarità

 Contratti a effetti traslativi differiti


– Oggetto
o Cose generiche
o Cose future
o Cose altrui
 Contratti consensuali
– Consenso
 Contratti reali
– Consenso
– Consegna della cosa
 Integrazione del contratto
 Effetti prodotti in forza di eteronomia
– Legge
o Norme dispositive (integrazione suppletiva)
o Norme cogenti o inderogabili (integrazione cogente)
– Usi
o Normativi
o Negoziali
o Interpretativi
– Equità
– Buona fede
 Scioglimento del rapporto contrattuale
 Mutuo dissenso
 Recesso  Revoca
– Contratto
– Legge
– Funzioni:
o Recesso determinativo
o Recesso di pentimento
o Recesso in autotutela
o Recesso di protezione

Cap. 37
IL CONTRATTO E I TERZI
 Il conflitto tra più acquirenti di uno stesso diritto (effetto indiretto)
 Universalità di mobili (priorità nel tempo)
 Beni mobili (possesso titolato)
 Beni immobili o mobili registrati (trascrizione antecedente)
 Credito (cessione notificata o accettata per prima)
 Diritti personali di godimento (primo che ha conseguito il godimento)
 Contratto a favore di terzi (efficacia diretta)
 Stipulante + promittente
 Affidamento
 Autoresponsabilità
 Apparenza contrattuale
 Simulazione (Contratto simulato)
 Assoluta
 Relativa
– Interposizione fittizia di persona ( interposizione reale di persona)
 Controdichiarazione
 Terzi in genere
 Terzi aventi causa dal simulato acquirente
 Terzi creditori

 Contratto fiduciario
 Fiducia cum amico
 Fiducia cum creditore
Cap. 38
LA RAPPRESENTANZA
 Sostituzione nell’altrui attività giuridica
 Diretta (o rappresentanza vera e propria)
 Indiretta (o interposizione gestoria)
 Legale
 Rappresentante capace di agire

 Volontaria
 Rappresentato capace di agire
 Procura (o delega) (rapporto tra rappresentante e terzi)
– Speciale
– Generale
– Rapporto di gestione (rapporto tra rappresentante e rappresentato)
– Revoca possibile
 Vizi della volontà e stati soggettivi
 Conflitto d’interessi
 Abuso di potere rappresentativo
 Contratto annullabile
 Rappresentanza senza potere (falso rappresentante)
 Contratto inefficace
 Ratifica possibile
 Contratto per persona da nominare
 Rappresentanza eventuale di persona incerta
 Dichiarazione di nomina (entro 3 giorni)
 Cessione del contratto
 Negoziale
 Legale
 Contratto plurilaterale
 Non ha effetto retroattivo
 Cedente + ceduto + cessionario
 Subcontratto

Cap.39
ESECUZIONE DEL CONTRATTO
 Esatto adempimento
 Buona fede
 Diligenza media
 Anomalie del sinallagma contrattuale
 Difetto funzionale della causa
 Rimedi
– Conservativi
o Sospensione dell’esecuzione
o Eccezione di inadempimento
o Diritto di ritenzione
o Manutenzione del contratto
 Esecuzione forzata in forma specifica
– Demolitivi
o Risoluzione
 Risoluzione per inadempimento
 Inadempimento grave
 Risoluzione giudiziale (sentenza costitutiva)
 Risoluzione di diritto
 Diffida ad adempiere
 Termine essenziale
 Clausola risolutiva espressa
 Risoluzione per impossibilità sopravvenuta

 Risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta


 Contratti a esecuzione differita o a esecuzione continuata o
periodica
 Onerosità eccessiva
 Onerosità dovuta a eventi straordinari e imprevedibili
 Riduzione ad equità possibile
 Efficacia retroattiva solo tra le parti
 Rinegoziazione

Cap. 40
PROMESSE UNILATERALI
 Tipicità
 Promessa al pubblico
 Promessa di pagamento
 Ricognizione di debito
 Titoli di credito
– Documento
o Funzione probatoria
o Legittima il possessore a riscuotere il credito
o Consente una rapida e sicura circolazione del credito
– Titoli al portatore (legittimazione: possesso del documento)
– Titoli all’ordine (legittimazione: possesso e girata)
– Titoli nominativi (legittimazione: consegna e doppia intestazione)
– Dematerializzazione
o Carte di credito
 Delegazione (delegante + delegato + delegatario)
o Carte di debito

Cap. 41
FATTI ILLECITI
 Responsabilità extracontrattuale (violazione del neminem laedere)
 Atipici
 Requisiti della responsabilità
 Fatto
– Fatto giuridico
– Atto giuridico (illecito)
o Commissivo
o Omissivo
 Danno ingiusto
– Danno-evento
– Danno-conseguenza
– Danno biologico
– Danno morale
– Danno patrimoniale (atipicità)
– Danno non patrimoniale (tipicità)
o Risarcibile
 Previsione testuale
 Via interpretativa
 Nesso di causalità
– Tra condotta dell’agente e danno-evento (rapporto di causalità materiale)
o Condicio sine qua non
o Rischio specifico
– Tra danno-evento e danno-conseguenza (rapporto di causalità giuridica)
 Dolo o colpa

 Imputabilità (esclusa per)


– Difetto di coscienza
– Cause di giustificazione
– Esercizio di un diritto o adempimento di un dovere
– Consenso dell’avente diritto
– Legittima difesa di sé o di altri
– (attenuata) stato di necessità

 Responsabilità indiretta (o per fatto altrui)


 Dei genitori, tutori e precettori
– Via esclusiva
o Incapacità di intendere e di volere
– Via concorrente (o solidale)
o Capacità di intendere e di volere (naturalmente capaci)
 Dei datori di lavoro
 Responsabilità oggettiva
 NO dolo o colpa
 Rapporto di causalità tra fatto illecito e danno
 Unica esimente: causa esterna
 Figure:
– Esercizio di attività pericolosa
– Circolazione di veicoli senza guida di rotaie
– Cose o animali in custodia
– Rovina di edificio
– Prodotti difettosi
 Risarcimento
 In forma specifica
 Per equivalente
 Responsabilità contrattuale (da inadempimento)
 Prescrizione: 10 anni
 Sanzione: risarcimento del danno
 Responsabilità extracontrattuale (o aquiliana) (neminem laedere)
 Prescrizione: 5 anni
 Sanzione: risarcimento del danno (funzione riparatoria)
– Responsabilità soggettiva (o per colpa)
o Funzione sanzionatoria
o Funzione deterrente
– Responsabilità oggettiva
o Funzione economico-assicurativa
 Responsabilità da contatto sociale
 Contatto “qualificato”
 Atto illecito
 Violazione di una norma
 Tutela
– Preventiva (azione inibitoria)
– Reintegrativa
 Atto dannoso (lecito)
 Produttivo di danno
 Indennità
 Atto illecito doloso
 Colpa
 Dolo

Cap. 42
ALTRI FATTI
 Gestione d’affari altrui
 Pagamento d’indebito
 Ripetizione dell’indebito
– Eccezioni: obbligazioni naturali e prestazioni contrarie al buon costume (o immorale)
 Indebito oggettivo
 Indebito soggettivo
– Errore scusabile
 Arricchimento senza causa
 Azione
– Generale e residuale
– Doppio limite quantitativo: arricchimento dell’uno e impoverimento dell’altro
 Figure
– Atto dell’arricchito (senza dolo o colpa)
– Atto dell’impoverito

Cap.43
TRASCRIZIONE
 Pubblicità dichiarativa  costitutiva
 Beni immobili e mobili registrati
 Funzione “originaria”
 Prevalenza al primo trascrivente
 Funzione “prenotativa”
 Domanda giudiziale
 Contratti preliminari
 Atti soggetti a trascrizione
 Contratti che trasferiscono proprietà o che riguardano diritti reali di godimento o diritti
personali di godimento ultranovennale
 Atti unilaterali analoghi
 Sentenze analoghe
 Effetti
 Terzi che hanno acquistato diritti in base a un atto trascritto anteriormente
 Continuità
 Pubblicità costitutiva
 Sistema tavolare (sistema di pubblicità immobiliare)
 Atti interruttivi dell’usucapione immobiliare
 Acquisto di diritti reali nell’usucapione abbreviata
 Pignoramento di immobili
 Pubblicità notizia
 Acquisti a causa di morte
 Sentenze di accertamento dell’avvenuta usucapione immobiliare
 Forma e titoli
 Trascrizione presso l’Agenzia del Territorio
 Specifico titolo richiesto
 Allegare copia dell’atto da trascrivere
 Doppia nota di trascrizione

Cap. 44
LE PROVE
 Onere: grava sulle parti
 Attore: fatti costitutivi
 Convenuto: fatti impeditivi, modificativi o estintivi della pretesa (eccezioni)
 Oggetto: fatti
 Prove storiche
 Documenti
– Atto pubblico
o Pubblica fede
o Querela di falso
– Scrittura privata
o Prova solo contro chi l’ha sottoscritta
 Testimonianza
– NON è ammessa
o Contratti, pagamenti e remissioni di debito  5000 lire
o Patti contrari o aggiunti al contenuto di un documento che si affermi essere
anteriori o contemporanei al documento stesso
– È ammessa
o Principio di prova scritta che faccia apparire verosimile il fatto allegato
o Parte nell’impossibilità morale o materiale di procurarsi una prova scritta
o Perduto senza colpa il documento scritto
 Confessione
– Dichiarazione di fatti (dichiarazione di scienza)
– Giudiziale
– Stragiudiziale
 Giuramento
– NON è ammesso per fatti illeciti, diritti indisponibili o contratti formali ecc.
– Decisorio
o Fornito da una parte su invito dell’altra
o Giuramento de veritate
o Giuramento de scientia
– Suppletorio
o Fornito dal giudice
 Prove logiche
 Presunzioni
– Legali
o Assolute
o Relative
– Semplici
Cap. 45
PRESCRIZIONE
 Tutti i diritti. Eccezione: diritti indisponibili, proprietà e azioni volte a dichiarare la nullità di un atto
 Inderogabilità
 Presupposto: inerzia
 Interruzione
 Qualunque atto di esercizio del diritto
 Nuovo termine
 Sospensione

Durata e computo dei termini


 Prescrizione ordinaria (10 anni)
 Prescrizioni brevi
 Prescrizioni presuntive
 Esonerano il debitore dall’onere di provare l’adempimento o l’estinzione dell’obbligazione
DECADENZA
 Compimento di uno specifico atto
 Legale
 Convenzionale

Cap. 46
I SINGOLI CONTRATTI
 Tipici o nominati
 Lex specialis + lex generalis
 Qualificazione del contratto (causa concreta del contratto)
 Interpretazione del contratto
 Buona fede
 Regole di interpretazione soggettiva
– Criterio letterale
– Criterio globale
– Criterio sistematico
 Regole di interpretazione oggettiva
– Principio di conservazione
– Usi negoziali
– Senso più conveniente alla natura e all’oggetto del contratto
– Senso favorevole all’aderente
– Senso che realizzi l’equo contemperamento degli interessi delle parti (contratto
oneroso)
– Senso meno gravoso per l’obbligato (contratto gratuito)

Cap. 47
CONTRATTI DI ALIENAZIONE DI BENI
 Vendita
 Funzione: attribuzione della titolarità di un diritto a titolo oneroso
 Oggetto: diritto
 Contratto consensuale
 Vendita a effetti obbligatori
– Vendita di cose future
o Contratto commutativo
– Vendita di cosa altrui
– Vendita di cose generiche
– Vendita alternativa
 Obbligazioni del venditore
– Consegnare la cosa al compratore
– Fargliene acquistare la proprietà
– Garanzia per l’evizione
o Evizione totale
o Evizione parziale (o cosa gravata da diritti di terzi)
– Garanzia per i vizi
o Vizi redibitori
o Occulti
o Onere: effettuare la denunzia dei vizi entro 8 giorni dalla consegna o dalla
scoperta
o Prescrizione: un anno
o Risoluzione del contratto o riduzione del prezzo
 Obbligazioni del compratore
– Pagamento del prezzo (o cessione di un diritto  permuta)
 Tipi di vendita
– Vendita di cose mobili
o Vendita o compera in danno
o Risoluzione di un diritto
o Ripresa delle cose non pagate
o Garanzia per le inesattezze materiali
 Garanzia di buon funzionamento
 Entro 30 giorni dalla scoperta
 Prescrizione: 6 mesi
 Garanzia dei beni di consumo
 Difetti di conformità al contratto al momento della consegna
 Riparazione o sostituzione del bene
 Riduzione del prezzo o risoluzione del contratto
 Prescrizione: 26 mesi dalla consegna
– Vendita con riserva di proprietà
– Vendita di immobili
o Vendita a misura
 Riduzione o supplemento del prezzo
o Vendita a corpo
 Riduzione o supplemento del prezzo se la misura si discosta di almeno
un ventesimo da quella indicata
o Nulli gli atti di compravendita di immobili costruiti dopo il 17 marzo 1985 in
assenza di permesso di costruire o in sua difformità
– Vendita con patto di riscatto
o Diritto potestativo
o Prescrizione: 2 anni (mobili) 5 anni (immobili)
 Contratto estimatorio
 Somministrazione  vendita a consegne ripartite
– Pluralità di prestazioni
– Funzione unitaria
Cap. 48
I CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DEI BENI
 Locazione
 Contratto consensuale a effetti obbligatori
 Attribuisce un diritto personale di godimento
 Funzione: consentire al conduttore l’utilizzazione di una cosa altrui. Il locatore ricava il
canone come corrispettivo.
 A tempo determinato
 A tempo indeterminato
 Oggetto: qualsiasi bene
 Obbligazioni del locatore
– Consegnare la cosa in buono stato di manutenzione
– Mantenere la cosa in buono stato locativo
– Garantire il pacifico godimento della cosa locata
 Obbligazioni del conduttore
– Prendere in consegna la cosa e utilizzarla per l’uso convenuto
– Pagare il canone alle scadenze convenute
– Restituire la cosa alla fine della locazione nello stato medesimo in cui l’ha ricevuta
 Locazioni di immobili urbane
– Abitative
o Contratti liberi nel canone e nella disciplina (durata minima: 4 anni)
o Contratti “convenzionati”
o Contratti “di natura transitoria”
o Contratti “a equo canone”
– Non abitative
o Durata minima: 6 anni
 Leasing
– Operativo (contratto trilaterale)
– Finanziario (contratto bilaterale)
– Lease-back
– Rent to buy
 Comodato (prestito d’uso garantito)
– Contratto reale
– Oggetto: bene immobili e mobili, inconsumabili

Cap. 50
I CONTRATTI DI COLLABORAZIONE
 Mandato
 Con rappresentanza
 Senza rappresentanza
– Commissione
– Spedizione
 Oneroso
 Agenzia
 Contratto di durata
 Agente senza rappresentanza
 Agente con rappresentanza (rappresentante di commercio)
 Divieto pattizio di concorrenza
 Reciproco diritto di esclusiva
 Concessione di vendita
 Affiliazione commerciale (franchising)
 Forma scritta del contratto
 Durata minima: 3 anni
 Mediazione
Cap. 51
I CONTRATTI DI CREDITO E DI GARANZIA
 Mutuo
 Funzione: mettere una somma di denaro a disposizione di un soggetto
 Oggetto: denaro e cose diverse purché fungibili e consumabili
 Contratto reale
 Si presume oneroso (interessi)
 Cessione dei crediti d’impresa (factoring)
 Fideiussione
 Funzione: garanzia del debito altrui
 Contratto con obbligazioni del solo proponente
 Beneficium excussionis
 Beneficium divisionis
 Fideiussione omnibus
 Contratto autonomo di garanzia (bid bond o performance bond)
 Lettera di patronage

 Anticresi
 Forma scritta
 Durata massima: 10 anni
 Trascrizione

Cap. 52
I CONTRATTI ALEATORI
 Funzione: trasferimento di un rischio (reale) dal soggetto esposto ad esso a un altro
 Contratti onerosi
 Funzioni:
 Indennitaria (assicurazioni contro i danni)
 Previdenziale (assicurazioni sulla vita e contratti di rendita vitalizia)
 Finanziamento delle imprese (contratti di borsa)
 Ludica (contratti di gioco e scommessa)
 Rendita vitalizia
 Contratto a titolo oneroso
 Contratto di rendita perpetua
 Contratto di assicurazione
 Funzione: trasferimento di un rischio dal soggetto esposto ad esso a un altro verso
corrispettivo
 Elemento fondamentale: Rischio
 “Legge dei grandi numeri” e calcolo delle probabilità
 Controllo del Ministero delle attività produttive e vigilanza dell’Ivass
 Parti:
– Assicurato
– Beneficiario
– Contraente
– Assicuratore
 Prova formale
 Polizza di assicurazione
 Contro i danni
– Rischio di perdite patrimoniali
– Funzione indennitaria
– Principio dell’interesse
– Principio indennitario
 Sulla vita
– Rischio attinente alla vita umana
– Funzione previdenziale
– Assicurazione per il caso di vita
– Assicurazione per il caso di morte
– Assicurazione mista
 Gioco e scommessa
 Rischio artificialmente creato
 Funzione ludica
 Tutelati (competizioni sportive)
 Proibiti (gioco d’azzardo)
 Tollerati

Cap. 53
I CONTRATTI DI COMPOSIZIONE DELLE LITI
 Transazione
 Funzione: comporre le controversie (evitare il processo di cognizione)
 Elemento essenziale: reciprocità dei sacrifici
 NO diritti indisponibili e rapporti nascenti da contratto illecito
 Capacità di disporre dei diritti
 Forma scritta
 Impugnativa per errore di fatto
 Compromesso
 Giudici privati
 Lodo arbitrale
 Arbitrato irrituale
 Negozio di accertamento
 Funzione: accertare, con effetto vincolante per le parti, quale sia fin dall’origine lo stato dei
loro rapporti (efficacia probatoria e dichiarativa, ex tunc)
 Cessione dei beni ai creditori
 Funzione: evitare il processo di esecuzione
 Forma scritta
 Accordo di ristrutturazione dei debiti
 Liquidazione del patrimonio

Cap. 57
LA FAMIGLIA E IL DIRITTO
 Cellula fondamentale della società civile
 Fondamentale rilevanza pubblica
 Realtà sociale preesistente all’ordinamento
 Principi
 Eguaglianza morale e giuridica dei coniugi
 Garanzia dell’unità familiare
 Dovere dei genitori di mantenere, istruire ed educare i figli
 Libertà educativa
 Sostegno pubblico alle famiglie
 Famiglia legittima (famiglia “nucleare”)
 Famiglia di fatto
 Parentela (consanguineità)
 In linea retta
 In linea collaterale
 Fratelli bilaterali (germani)
 Fratelli unilaterali (consanguinei o uterini)
 Affinità
 Solidarietà familiare
 Alimenti
– Stato di bisogno
– Impossibilità di provvedere al proprio mantenimento
– Strettamente personale