Sei sulla pagina 1di 1

FRANCESCA TAMPONI

Nata a Roma nel 1987, ha iniziato il suo approccio con la musica


cominciando a studiare violino all’età di quattro anni con K.Kanda.
Successivamente è stata seguita dal nonno, fondatore de “I Musici”, noto
violinista e direttore d’orchestra.
E’ passata poi sotto la guida di G.Mönch e al Conservatorio S. Cecilia di
Roma proseguendo gli studi nella classe di P. Pellegrino, laureandosi nel
Febbraio 2009 con il massimo dei voti e la lode. Ha cominciato
successivamente il suo percorso di perfezionamento con M.Fiorini, O.
Semchuk, D. Bogdanovic e C.M.Parazzoli. Nel 2012 ha partecipato alle
Masterclass di A. Mina, prima parte dei secondi violini dell’Accademia di
Santa Cecilia e di A. Cappone, membro dei primi violini dei Berliner
Philarmoniker.
Nel Giugno 2013 ha ottenuto il diploma del corso di perfezionamento di
musica da camera dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, tenuto da C.
Fabiano, spalla e direttore dell’Orchestra da camera di Mantova.
Nel 2016 a partecipato al 35° “Aurora Chamber Music Festival” in Svezia partecipando alle
masterclass di violino tenute da B.Doll, B.Kelemen e P. Graffin.
Nel 2018 ha conseguito la laurea di Biennio con il massimo dei voti presso l’Istituto Superiore
“Vecchi-Tonelli” di Modena, sotto la guida di S. Pagliani.

Si è esibita nel 2006 come solista in occasione del festival “Uto Ughi per Roma” eseguendo
l’Havanaise di Saint Saens;
Nel 2008 e 2009 ha partecipato al “Festival Internazionale di Musica Elettronica” suonando in
numerosi ensemble cameristici.
Ha suonato a Roma e nel resto d’ Italia in varie formazioni cameristiche, dal duo all’ottetto.

La sua esperienza orchestrale è cominciata molto presto, nel 1999, quando ha vinto il concorso di
selezione per Primo violino per la formazione orchestrale “I Piccoli Filarmonici” patrocinata dal
Provveditorato agli studi di Roma e dall’Accademia Filarmonica Romana. Ha vinto la borsa di
studio per la frequenza al corso di formazione orchestrale tenuto a San Gemini da Hansjörg Krämer,
violino dei Bamberger Symphoniker.
Dal 2005 al 2008 si è esibita regolarmente nell’Orchestra del Conservatorio “S.Cecilia”, nella
Camerata Giovanile Romana, nell’Orchestra Giovanile “Uto Ughi per Roma” e nella World Youth
Chamber Orchestra.
Nel 2010 ha partecipato alle selezioni dell’OGI, risultando prima classificata in graduatoria.
All’interno della stagione 2010/2011 della suddetta orchestra ha suonato sotto la guida di Paskowski,
Battistoni, Boreyko e Muti e si è esibita come primo violino nell’Ottetto di Mendelssohn e come
primo violino concertante nel Concerto in Sol Maggiore di Mascitti.
Ha lavorato come assistente alla sezione dei primi violini del progetto Juniorchestra Advanced
presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Nello stesso anno è risultata 3° idonea nelle audizioni per l’Orchestra Regionale del Molise.
Ha inoltre partecipato a concerti all’interno dell’organico dell’Orchestra dell’Università Cattolica,
dei Solisti dell’Augusteo, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto,
l’orchestra “Roma Sinfonietta” diretta da E. Morricone e N. Piovani, l’Orchestra da Camera di
Imola, laVerdi e laVerdi laBarocca di Milano e il Maggio Musicale Fiorentino.
Dal 2013 al 2018 ha suonato regolarmente nell’Orchestra Giovanile “L.Cherubini” nella quale ha
ricoperto il ruolo di concertino dei secondi violini sotto la direzione di Riccardo Muti.