Sei sulla pagina 1di 9

CLASSIFICAZIONE FUNZIONALE DELLE STRADE

Nel 1993 il Nuovo codice della strada ha introdotto la


classificazione funzionale delle strade. Tutti gli enti proprietari
(Stato, regioni, province e comuni) sono tenuti a classificare le
strade di loro proprietà.
L’articolo 2 del codice, sulla base delle caratteristiche
costruttive, tecniche e funzionali delle strade, distingue i seguenti
tipi:

tipo A - autostrade
tipo B - strade extraurbane principali
tipo C - strade extraurbane secondarie
tipo D - strade urbane di scorrimento
tipo E - strade urbane di quartiere
tipo F - strade locali
All’interno del Nuovo codice della strada la classificazione
funzionale costituisce il presupposto essenziale in materia di:
− norme di circolazione (limiti generali di velocità, segnaletica,
ecc.);
− disciplina a tutela della strada (distanza per la costruzione di
edifici o di manufatti a margine della strada, requisiti degli
accessi ed organizzazione delle intersezioni);
− disciplina relativa alla regolamentazione della pubblicità
sulle strade;
− disciplina relativa alla regolamentazione della sosta.

La classificazione funzionale delle strade viene effettuata in


base
alle componenti di traffico (veicoli leggeri, mezzi
pesanti, pedoni, ecc.)
alle attività ammesse sulle strade (tipi di movimenti
serviti e distanze mediamente percorse dai veicoli),
tenuto conto del contesto ambientale in cui esse sono
inserite.
DENOMINAZIONE AUTOSTRADA EXTRAURBANA
RIFERIMENTI TIPO A, art. 2, Nuovo codice della Strada;
NORMATIVI
TIPO I e II, Norme C.N.R. n° 78, 28/07/80.
CARATTERISTICH Strade recintate, contraddistinte da appositi
E FUNZIONALI
segnali di inizio e fine e dotate di sistemi di
assistenza per l’utente lungo l’intero tracciato;
consentono un elevato livello di servizio agli
spostamenti di lunga percorrenza.
VELOCITÀ Di progetto: 90-140 km/h; legale < 130 km/h
VEICOLI AMMESSI Alcune categorie di motoveicoli (> 125 cc),
IN CARREGGIATA
autoveicoli, mezzi per il trasporto pubblico
collettivo senza fermate di linea, mezzi pesanti.
CATEGORIE DI Transito e sosta di emergenza dei veicoli
TRAFFICO
AMMESSE IN
ammessi in carreggiata.
PIATTAFORMA
CARATTERISTICH Carreggiate indipendenti o separate da
E GEOMETRICHE
E REQUISITI
spartitraffico invalicabile; due o più corsie per
TECNICI senso di marcia, corsia di emergenza o
banchina pavimentata a destra, eventuale
banchina pavimentata a sinistra.
INTERSEZIONI A livelli sfalsati: intersezione a svincolo
completo (canalizzazione e almeno un punto di
intersezione risolto a livello sfalsato) con corsie
di accelerazione e decelerazione, escluse le
modalità a precedenza e semaforiche; distanza
minima tra le intersezioni di 1500 m; svolta a
sinistra attraverso apposite rampe.
ACCESSI Esclusi
REGOLAMENTA- Ammessa in spazi separati con immissioni ed
ZIONE DELLA
SOSTA
uscite concentrate e corsie di accelerazione e
decelerazione.
REGOLAMENTA- Escluso
ZIONE DEL
TRAFFICO
PEDONALE
FASCE DI 60 m
RISPETTO
DENOMINAZIONE STRADA EXTRAURBANA
PRINCIPALE
RIFERIMENTI TIPO B, art. 2, Nuovo codice della Strada;
NORMATIVI
TIPO III, Norme C.N.R. n° 78, 28/07/80.
CARATTERISTICHE Strade contraddistinte da appositi segnali di
FUNZIONALI
inizio e fine con funzione di collettore e
distributore del traffico di media-lunga
percorrenza relativo alla viabilità principale
urbana o secondaria extraurbana.
VELOCITÀ Di progetto: 60-120 km /h; legale < 110
km/h
VEICOLI AMMESSI Alcune categorie di motoveicoli (> 125 cc),
IN CARREGGIATA
autoveicoli, mezzi per il trasporto pubblico
collettivo, mezzi pesanti.
CATEGORIE DI Transito e sosta di emergenza dei veicoli
TRAFFICO AMMESSE
IN PIATTAFORMA
ammessi in carreggiata, fermata dei mezzi
per il trasporto pubblico in spazi separati
con immissione ed uscite apposite. Per
eventuali altre categorie di utenti devono
essere previsti opportuni spazi.
CARATTERISTICHE Carreggiate indipendenti o separate da
GEOMETRICHE E
REQUISITI TECNICI
spartitraffico invalicabile; due o più corsie
per senso di marcia, banchina pavimentata
a destra, eventuale banchina pavimentata a
sinistra.
INTERSEZIONI Priva di intersezioni a raso con corsie di
accelerazione e decelerazione, escluse le
modalità a precedenza e semaforiche;
svolta a sinistra attraverso apposite rampe.
ACCESSI Esclusi
REGOLAMENTA- Ammessa in spazi separati con immissioni
ZIONE DELLA SOSTA
ed uscite concentrate e corsie di
accelerazione e decelerazione.
REGOLAMENTA- Escluso
ZIONE DEL
TRAFFICO
PEDONALE
FASCE DI RISPETTO 40 m
DENOMINAZIONE STRADA EXTRAURBANA
SECONDARIA
RIFERIMENTI TIPO C, art. 2, Nuovo codice della Strada;
NORMATIVI
TIPO IV, A, V, VI, B Norme C.N.R. n° 78,
28/07/80.
CARATTERISTI Strade per flussi di traffico con itinerari di
CHE FUNZIONALI breve e media percorrenza, con funzione di
penetrazione nella viabilità locale.
VELOCITÀ Di progetto: 60-100 km/h; legale < 90 km/h
VEICOLI AMMESSI Velocipedi, ciclomotori, motoveicoli,
IN CARREGGIATA
autoveicoli, mezzi per il trasporto pubblico
collettivo, mezzi pesanti.
CATEGORIE DI Transito e sosta di emergenza dei veicoli
TRAFFICO AMMESSE
IN PIATTAFORMA
ammessi in carreggiata, fermate di linea dei
mezzi di trasporto pubblico collettivo in
apposite aree, pedoni e animali.
CARATTERISTICHE Strada ad unica carreggiata con almeno una
GEOMETRICHE E
REQUISITI TECNICI
corsia per senso di marcia e banchine.
INTERSEZIONI Intersezioni anche a raso semaforizzate
(canalizzate) o a rotatoria con strade di
uguale livello; svolta a sinistra controllata.
ACCESSI Ammessi.
REGOLAMENTA- Sosta di emergenza in banchina per quanto
ZIONE DELLA SOSTA
possibile; sosta in apposite aree di sosta.
REGOLAMENTA- In banchina.
ZIONE DEL
TRAFFICO
PEDONALE
FASCE DI RISPETTO 30 m
DENOMINAZIONE STRADA EXTRAURBANA LOCALE
RIFERIMENTI TIPO F, art. 2, Nuovo codice della Strada;
NORMATIVI TIPO V e VI, Norme C.N.R. n° 78,
28/07/80.
CARATTERISTI- Strade con funzione di accesso per flussi di
CHE FUNZIONALI traffico locale con itinerari di breve
percorrenza.
VELOCITÀ Di progetto: 40-100 km/h; legale < 90 km/h
VEICOLI Animali, velocipedi, ciclomotori,
AMMESSI IN motoveicoli, autoveicoli, mezzi per il
CARREGGIATA trasporto pubblico collettivo, mezzi pesanti.
CATEGORIE DI Transito e sosta di emergenza dei veicoli
TRAFFICO ammessi in carreggiata, pedoni.
AMMESSE IN
PIATTAFORMA
CARATTERISTI- Strada ad unica carreggiata con almeno una
CHE corsia per senso di marcia e banchine.
GEOMETRICHE E
REQUISITI
TECNICI
INTERSEZIONI Intersezioni a raso eventualmente
semaforizzate, a rotatoria o non organizzate
con strade di uguale livello.
ACCESSI Accessi diretti alle proprietà laterali.
REGOLAMENTA- Sosta di emergenza in banchina per quanto
ZIONE DELLA possibile; sosta in apposite aree di sosta.
SOSTA
REGOLAMENTA- In banchina.
ZIONE DEL
TRAFFICO
PEDONALE
FASCE DI 20 m
RISPETTO