Sei sulla pagina 1di 4

Conservatorio Statale di Musica “LORENZO

PEROSI” di Campobasso

ARMONIA JAZZ I

Relazione:

West Coast Blues (Wes Montgomery)

Allievo: Alberto Ambroselli


Docente: Mimmo Napolitano
Arrangiamento del brano West Coast Blues (Wes Montgomery), in tonalità di Bb,

tempo in ¾. L’ organico utilizzato è il seguente:

 Sax Contralto

 Sax Tenore 1

 Sax Tenore 2

 Sax Baritono

 Chitarra

 Pianoforte

 Contrabbasso

 Batteria

Il tema si articola su una struttura armonica di 24 misure. I diversi chorus si

sviluppano come segue:

 Intro di 9 battute

 2 chorus di esposizione tematica

 1 chorus di solo del pianoforte

 1 chorus di Special

 Intro di 9 misure

La linea tematica, nella sua prima esposizione, viene suonata dalla chitarra,

all’unisono con il sax alto per le prime 8 misure, sax tenore 1 per le successive 8 e
pianoforte per le restanti 8. La seconda esposizione tematica, sempre della chitarra,

viene questa volta accompagnata dalla sezione fiati. I voicings delle varie

armonizzazioni sono organizzati prevalentemente a parti strette, in prima e seconda

posizione, in modo da ottenere una scrittura fitta e incalzante nonostante il brano non

sia veloce ed utilizzando la sezione come risposta alle frasi del tema. Sono presenti

però diverse estensioni utilizzate come colore, omettendo la tonica dell’accordo.

Segue il solo del pianoforte con un background pensato in maniera melodica e non

ritmica per non contrastare il solista. Alla sezione K parte lo Special, (24 misure),

dove ho utilizzato le prime 12 battute del solo di Wes Montgomery, pensandolo in

maniera contrappuntistica e non omoritmica. Sax alto e baritono introducono la frase,

mentre i due sax tenori commentano. A battuta 94 della stessa sezione, chitarra e

pianoforte introducono una frase all’unisono che porta al turnaround del tema

utilizzato come pretesto per riprendere l’Intro. In queste misure la sezione fiati e la

ritmica commentano omoritmicamente con delle semiminime puntate che creano un

poliritmo con la melodia. Dal punto di vista dinamico è la parte più ricca dell’intero

arrangiamento, insieme alla parte introduttiva, che come ascoltato nella versione

originale, risulta d’impatto e scende dinamicamente per la presentazione del tema.

Segue, come anticipato, l’Intro suonato dalla sezione fiati, all’unisono con la chitarra.

Esempi di numerica utilizzata per i diversi voicings:

 Accordo minore in prima posizione (3,5,7,9)

 Accordo di dominante in prima posizione (7,9,3,13)

 Accordo maj7 in prima posizione (3,5,7,9)


 Accordo minore in seconda posizione (7,9,3,5)

 Accordo di dominante in seconda posizione (3,13,7,9)

 Accordo maj7 in seconda posizione (7,9,3,5)