Sei sulla pagina 1di 1

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :51
SUPERFICIE :15 %

18 ottobre 2019

«L’odio,
nonlaragione
èil sentimento-esca
delmondodeisocial»
«L’odio è più funzio- Speech”,dei linguaggi dell’odio tidiano e lo eleviamo a valuta-
nale all’algoritmo della felicità». e dell’Incivility», anticipa il re- zione universale. Qui si crea la
Ma anchedi benevolenza,pace, latore. «Oggi sene parla molto polarizzazione».
razionalità, pacatezza. Se ne perché hanno a che fare con le Gli algoritmi del social media
parlerà nel secondoincontro de logiche chela rete propone, che «tendono arendere più visibili e
«La grammatica delle passio- sono di tipo algoritmico. Sap- più circolanti proprio quei con-
ni», ciclo di quattro incontri, piamo che i social mediatendo- tenuti che polarizzano le opi-
uno al mese,acura di FabioCle- no a rendere più visibili questi nioni. Perchéfanno gli interessi
to, docente dell’Università di contenuti che sono polarizzan- delle piattaforme, inducono le
Bergamo,per la prima edizione ti, dividono, creano un maggio- persone a entrare, esprimersi,
re “engagement” anche di se- condividere. Un messaggiopa-
del Rotary Festival della Cultu- gno negativo». All’interno dei cificante ci lascia tutto somma-
ra, promossodal Rotary Club di social media c’èuna tendenza a to indifferenti, a uno aggressivo
Romano di Lombardia, soste- esprimersi «non secondo post daremo più attenzione, tende-
nuto dal Rotary del Gruppo razionali ma di tipo emotivo. remo a farlo circolare di più».
Orobico 2, in collaborazione Siamo abituati a dare giudizi Vincenzo Guercio
con l’amministrazione comu- piuttosto chea porre problemi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

nale. Questo fa parte della logica dei


Dopo l’appuntamento linguaggi di quel tipo di comu-
d’apertura con Enrico Finzi at-
torno a «Madama Felicità», co- nicazione: più breve, immedia-
ta».
me lachiamavail Gaddadi «Me- Il fenomeno si intreccia con
ditazione milanese», stasera, quella che «giornalisticamente
ore 20,45,presso il teatro della è stata definita come l’Era della
Fondazione Opere Pie G.B.Ru- post-verità. Tendiamo a espri-
bini (viamons.Rossi)a Romano mere in maniera forte le nostre
di Lombardia saràGiovanni Ar- posizioni basandoci sull’espe-
tieri Boccia,docente di Sociolo- rienza personaleinvecechecon
gia della comunicazione a Urbi- quanto abbia a che fare con la
no,a tentare di «prendere per le verità oggettiva». Nei social
corna» un animale feroce come «cerchiamo di raccontare noi
l’odio. Molto significativo che stessi agli altri, ci dicono le ri-
l’incarico siastatoaffidato, pour cerche,attraversola nostra per-
cause,auno specialistadella co- sonale visione del mondo. Uti-
municazione attraverso i «new lizziamo immagini e contenuti
media»,una delle cui più recen- indipendentemente dalla loro
ti/importanti pubblicazioni è veridicità. Sono in molti a far
«Gli effetti sociali del web» circolare contenuti falsi ma che
(Franco Angeli). Proprio il web, esprimono il loro modo di vede-
infatti, pare divenuto l’arena (o re le cose.Non è importante seè
la discarica)del più libero esfre-
nato scatenamento di senti- falso,purchédica cosecompati-
bili conquello cheio penso.Non
menti d’odio. partiamo dalle statistiche e dai
«Tratterò il tema dell’”Hate dati, raccontiamo il nostro quo-

Tutti i diritti riservati