Sei sulla pagina 1di 1

LA SOCIETÀ DI CAPITALI

In questo caso, si fa riferimento a imprese di medie - grandi dimensioni dove il livello di organizzazione è
complesso (composto da diversi organi).

CARATTERISTICHE:
1. Personalità giuridica: la società è considerata come una persona
 Autonomia patrimoniale perfetta o piena: risponde solo con il capitale sociale apportato
1. Responsabilità limitata: per le obbligazioni sociali risponde la società con il suo patrimonio. I soci
rispondono in base alle quote del capitale sociale conferito. I creditori sociali si rifanno solo sul
capitale sociale salvo rare eccezioni
2. Organizzazione cooperativa dell’ente: la struttura organizzativa è composta da più organi:
 Assemblea dei soci (nomina/revoca gli amministratori a maggioranza delle quote)
 Organo amministrativo
 Organo di controllo

EVOLUZIONE: a partire dal 1972, la SPA ha subito delle modifiche


 RIFORMA DEL 1974
Tale riforma è intervenuta sulla disciplina della società quotata in borsa. Tale riforma prevede la possibilità
per le società di emettere azioni per il risparmio, una maggiore trasparenza della proprietà azionaria, una
più ampia informazione del mercato, certificazioni dei bilanci da parte delle autonome società cosiddette di
revisione e l’istituzione della Consob (istituto di vigilanza)
 RIFORMA DEL 1998
Riguarda le società quotate in borsa con attività di gestione collettiva del risparmio e sulla disciplina
dell’azionariato di minoranza. La riforma prevede: il riconoscimento di una maggiore autonomia statutaria, il
potenziamento delle informazioni societarie, rafforzamento della tutela degli azionisti di minoranza,
introduzione degli strumenti di autotutela degli azionisti di minoranza, sulla disciplina della delega di voto e
viene rivisto il ruolo del collegio sindacale
 RIFORMA DEL 2003
Si interviene sulle società di capitali e sulla SPA non quotata. Si è prevista la semplificazione del
procedimento di costituzione della società, della disciplina delle modifiche statutarie e della disciplina sui
conferimenti (possibilità di costituire patrimoni autonomi per singoli affari), nuove categorie di azioni che
riconoscono una più ampia autonomia statutaria e nuovi modelli di amministrazione e controllo della
società
 RIFORMA DEL 2014