Sei sulla pagina 1di 39

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE

DI BRACIGLIANO
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PROGETTAZIONE EDUCATIVA CULTURALE


CLASSE III Anno Scolastico 2017/2018
SCUOLA PRIMARIA

Al termine della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, vengono fissati i traguardi per lo
sviluppo delle competenze relativi ai campi di esperienza ed alle discipline, da raggiungere al termine di ogni segmento scolastico. “Essi
rappresentano dei riferimenti ineludibili per gli insegnanti, indicano delle piste culturali e didattiche da percorrere e aiutano a
finalizzare l’azione educativa allo sviluppo integrale dell’allievo. Nella scuola del primo ciclo i traguardi costituiscono criteri per la
valutazione delle competenze attese e, nella loro scansione temporale, sono prescrittivi, impegnando così le istituzioni scolastiche
affinché ogni alunno possa conseguirli, a garanzia dell’unità del sistema nazionale e della qualità del servizio.” Spettano alle singole
scuole autonome la libertà e la responsabilità di organizzarsi e di scegliere l’itinerario più opportuno e le metodologie più efficaci, per
consentire agli studenti il migliore conseguimento dei risultati.

✓ Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola, lo studio personale, le esperienze educative
vissute in famiglia e nella comunità, è in grado di iniziare ad affrontare in autonomia e con responsabilità le situazioni di vita tipiche
della propria età, riflettendo ed esprimendo la propria personalità in tutte le sue dimensioni.
✓ Ha consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri limiti, utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se stesso e gli
altri, per riconoscere e apprezzare le diverse identità, le tradizioni culturali e religiose, in un’ottica di dialogo e di rispetto reciproco.
Interpreta i sistemi simbolici e culturali della società, orienta le proprie scelte in modo consapevole, rispetta le regole condivise,
collabora con gli altri per la costruzione del bene comune esprimendo le proprie personali opinioni e sensibilità. Si impegna per
portare a compimento il lavoro iniziato da solo o insieme ad altri.
✓ Dimostra una padronanza della lingua italiana tale da consentirgli di comprendere enunciati e testi di una certa complessità, di
esprimere le proprie idee, di adottare un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni.
✓ Nell’incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese e di affrontare una
comunicazione essenziale, in semplici situazioni di vita quotidiana, in una seconda lingua europea.
✓ Riesce ad utilizzare una lingua europea nell’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
✓ Le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare
l’attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri. Il possesso di un pensiero razionale gli consente di affrontare
problemi e situazioni sulla base di elementi certi e di avere consapevolezza dei limiti delle affermazioni che riguardano questioni
complesse che non si prestano a spiegazioni univoche.
✓ Si orienta nello spazio e nel tempo dando espressione a curiosità e ricerca di senso; osserva ed interpreta ambienti, fatti, fenomeni e
produzioni artistiche.
✓ Ha buone competenze digitali, usa con consapevolezza le tecnologie della comunicazione per ricercare e analizzare dati e
informazioni, per distinguere informazioni attendibili da quelle che necessitano di approfondimento, di controllo e di verifica e per
interagire con soggetti diversi nel mondo.
✓ Possiede un patrimonio di conoscenze e nozioni di base ed è allo stesso tempo capace di ricercare e di procurarsi velocemente nuove
informazioni ed impegnarsi in nuovi apprendimenti anche in modo autonomo.
✓ Ha cura e rispetto di sé, come presupposto di un sano e corretto stile di vita. Assimila il senso e la necessità del rispetto della
convivenza civile. Ha attenzione per le funzioni pubbliche alle quali partecipa nelle diverse forme in cui questo può avvenire:
momenti educativi informali e non formali, esposizione pubblica del proprio lavoro, occasioni rituali nelle comunità che frequenta,
azioni di solidarietà, manifestazioni sportive non agonistiche, volontariato, ecc.
✓ Dimostra originalità e spirito di iniziativa. Si assume le proprie responsabilità e chiede aiuto quando si trova in difficoltà e sa fornire
aiuto a chi lo chiede.
In relazione alle proprie potenzialità e al proprio talento si impegna in campi espressivi, motori ed artistici che gli sono congeniali. È
disposto ad analizzare se stesso e a misurarsi con le novità e gli imprevisti.In riferimento al Curricolo disciplinare d’Istituto ideato e
redatto dagli Organi competenti e nel rispetto delle indicazioni nazionali 2012 per la scuola di primo grado, il gruppo di lavoro ha ideato e
redatto il presente format relativo alla progettazione educativa e culturale per ogni anno scolastico e relativa alle varie sezioni, interclassi
e classi.
Il format e composto dalle seguenti sezioni:
Sezione A UDA

Sezione B Strumenti e metodologie da adottare

Sezione C Composizione e requisiti della classe

Sezione D Rubrica valutazione e valutazione degli esiti

Sezione E PDP

SEZIONE A

1^ UdA
TITOLO: DALL’ACCOGLIENZA ALLA CONOSCENZA DI SÉ
Tempi di realizzazione: Mesi di settembre- ottobre- novembre

COMPETENZE CHIAVE PROFILO COMPETENZE


1. Imparare ad imparare 1. Si orienta nello spazio e nel tempo
2. Comunicazione in lingua madre 2. Racconta le proprie esperienze
3. Comunicazione in lingue straniere 3. Ascolta in modo attivo
4. Competenze digitali 4. Adotta un registro linguistico appropriato alle diverse
5. Competenze sociali e civiche situazioni
5. Affronta una comunicazione essenziale in semplici situazioni
di vita quotidiana
6. Usa le tecnologie per ricercare dati e interagire con soggetti
diversi
Discipline di Italiano
riferimento
Discipline Arte –Musica- Storia- Geografia–Scienze – Matematica-Tecnologia -Inglese -Religione
concorrenti
Accoglienza; il ritorno a scuola;le vacanze(racconti e ricordi); Diritti e Doveri dei ragazzi; la Corresponsabilità come
Argomenti: stile di vita……. I numeri, i problemi

L’UdA cercherà di sviluppare il senso della scoperta di sé, delle persone, delle cose e dell’ambiente circostante.
Finalità:

Rispetta le regole della scuola; interviene in diversi contesti con forme discorsive scritte e orali, sia nella lingua Madre
Risultati che in lingue comunitarie; conosce sistemi di numerazioni
attesi:

Prodotto da Realizzazione di cartelloni che esprimano le regole della convivenza civile (nei diversi luoghi in cui si opera) sotto forma
realizzare di diritti e doveri dei ragazzi.
quale
“compito di
prestazione
autentica”:

Asse dei linguaggi

Competenze: 1,5,6,7,3,11,12
(Cittadinanza e Costituzione 1, 3,11,12)
Ambiti Disciplinari Obiettivi di apprendimento Contenuti propri Attività della singola disciplina
suddivisi per Assi curricolari disciplinari disciplinari o di più discipline insieme
Ascolto e parlato
Esprimere verbalmente esperienze personali. Racconti di esperienze personali.
Partecipare a scambi linguistici con compagni Conversazioni guidate rispettando Giochi linguistici.
e docenti ponendo domande semplici, chiare le regole della convivenza.
e pertinenti. Brani e poesie sull’estate e sulla scuola
Prendere la parola negli scambi comunicativi Racconti personali di esperienze legate ai
rispettando il proprio turno luoghi delle vacanze.
Lettura Le regole della conversazione.
Leggere brevi e facili testi e individuare gli Lettura e comprensione di semplici
elementi essenziali. testi.
Ricavare il significato di una parola non
conosciuta dal contesto. Letture sul ritorno a scuola e sui luoghi
Intuire l’argomento di un testo dal titolo e delle vacanze.
dalle immagini.
Comprendere che esiste una Convenzione sui I diritti dei bambini.
diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza Riflessioni su alcuni articoli della
Dichiarazione dei Diritti dell’Infanzia.
Italiano Lavori di gruppo per la realizzazione di
Scrittura
Esprimere, attraverso la lingua scritta, frasi Scrittura di frasi e/o brevi testi cartelloni sul tema dei diritti dell’infanzia
compiute. ortograficamente corretti.
Utilizzare termini appropriati. Convenzioni ortografiche.
Scrivere speditamente sotto dettatura nel
rispetto delle principali regole ortografiche. Testi bucati.
Produrre testi legati a scopi diversi. Esercitazioni scritte.

Lessico produttivo e ricettivo


Ampliare il patrimonio lessicale.. Arricchimento lessicale.
Usare in modo appropriato le parole man
mano apprese.

Riflessione linguistica
Conoscere ed utilizzare le regole ortografiche
per comunicare in modo corretto. Uso veloce del vocabolario.
Arricchire il lessico utilizzando il vocabolario Schede operative.
per riflettere su ciò che si dice, si scrive, si
ascolta o si legge.

Realizzare rapporti positivi interpersonali Le regole scolastiche.


Approfondimento positivi. Letture.
La condivisione di regole.
Cittadinanza e Manifestare il proprio punto di vista e le
Percezione di sé e degli altri.
Schede operative.
Costituzione esigenze personali in forme corrette e Atteggiamenti di relazione positiva nei
argomentate. confronti degli altri.
- Ascolto di dialoghi, canzoni e filastrocche
Ascolto
accompagnati da mimo e da movimenti
- Ascoltare e comprendere formule di saluto e di
ritmati.
presentazione.
Semplici frasi che raccontano le vacanze.
- Ascoltare e comprendere espressioni per
chiedere e dare semplici informazioni
personali, dialoghi, canti e filastrocche.
- Ascoltare e comprendere vocaboli per
identificare i membri della famiglia, per
esprimere il grado di parentela e per dire l’età.
- Parlato - Formule di saluto e di presentazione.
-
- Salutare, rispondere ad un saluto e presentarsi. - Ambiti lessicali relativi a numeri (1-
Role-playing.
- Chiedere e dare semplici informazioni personali: 20), al nome dei membri della
Inglese identità, età famiglia, ai mesi dell’anno riferiti
- Giochi ed esercitazioni con la Lim e con
l’utilizzo di flashcards.
Esprimersi attraverso canti e filastrocche. alle vacanze estive.
Lettura
- Leggere e comprendere formule di saluto e di
presentazione.
- Leggere e comprendere frasi relative all’età e
- Ascoltare, comprendere e completare
all’identità.
un’immagine-situazione.
Scrittura
Ascoltare e collegare parole e immagini.
- Scrivere e /o completare parole e brevi frasi
contenenti il lessico e le strutture apprese.
Rispondere a domande in forma scritta
seguendo un modello dato.
Esprimersi e comunicare I luoghi delle vacanze
Rappresentare graficamente narrazioni lette Le emozioni del rientro a scuola
Arte e Immagine nei testi. L’autunno e i suoi elementi. Rappresentazione grafica dei luoghi
Riconoscere e usare i colori in modo corretto. I colori dell’autunno. delle vacanze.
Produzioni creative del paesaggio
autunnale e dei suoi elementi caratteristici
con tecniche varie.
Cartellonistica per la festa degli alberi.
Gli elementi del linguaggio
Osservare e leggere le immagini visivo:punto, linea, colore,
Distinguere e rappresentare gli elementi del volume,struttura compositiva. Cartellonistica sui diritti dei bambini.
linguaggio visivo Lettura soggettiva di immagini e Utilizzo appropriato dei colori.
Leggere e analizzare immagini e opere d’arte. opere d’arte Osservazioni e descrizioni di immagini
autunnali legate al territorio.
Lettura di un dipinto su tema autunnale.

Ascolto di brani musicali e filastrocche


Produzione
Oggetti di uso comune. sull’accoglienza.
Intonare semplici canti e brani,
Giochi musicali con l’uso del corpo Ascolto e memorizzazione di canzoni sui
individualmente e /o in gruppo.
e della voce. Diritti dei bambini.
Ritmare e coordinare per imitazione semplici
Musica canti accompagnandoli con oggetti di uso
Uso di materiali diversi per realizzare
semplici strumenti musicali.
comune e con i diversi suoni che il corpo può
produrre.
Percezione
Distinguere suoni e rumori.
Canti dell’accoglienza. Utilizzo di strumenti realizzati per
accompagnamento dei canti

Interagire positivamente all’interno del Attività ludiche per favorire la


gruppo. Giochi di gruppo socializzazione.
Conoscere ed utilizzare in modo corretto ed Giochi di imitazione posturale del proprio
Ed. Fisica appropriato gli attrezzi e gli spazi di attività. Schemi motori di base in relazione corpo anche attraverso l’uso di piccoli
Orientarsi attraverso punti di riferimento ed alle variabili spaziali. attrezzi.
utilizzando gli organizzatori topologici. Percorsi individuali ed attività di gruppo.
Asse storico sociale

Competenze:1,4,5,6,7
Obiettivi di apprendimento curricolari Attività della singola disciplina o
Contenuti propri disciplinari
disciplinari di più discipline insieme
Uso delle fonti
Individuare le tracce e usarle come fonti per Racconto e illustrazione con l’ utilizzo di
Concetto di storia.
produrre conoscenze sul proprio passato. diversi tipi di fonti.
. Ricostruire la storia personale-
Organizzazione delle informazioni Gli esperti della storia: il geologo, il
Rappresentare graficamente e verbalmente le paleontologo, l’archeologo, lo storico e le
I vari tipi di fonti
attività, i fatti vissuti e narrati di diversi loro funzioni.
L’ ordine cronologico
Storia periodi.
Ge
Informazioni sullo studio scientifico delle
Conoscere il sistema di misura del tempo fonti. Lettura di fonti di diverso tipo.
storico. schede strutturate; rielaborazione orale e
Produzione orale e scritta scritta degli argomenti trattati; uso della
Organizzare le conoscenze acquisite in Il metodo di lavoro dello storico lim.
semplici schemi temporali. Realizzazione di cartelloni:lavoro di
gruppo.
o Osservazione e scoperta degli elementi
Orientamento: Muoversi consapevolmente Rapporto tra realtà geografica e
costitutivi delle carte geografiche:
nello spazio circostante, orientandosi attraverso sua rappresentazione.
simboli, legenda, riduzione in scala.
punti di riferimento e carte mentali.
Ri L’ orientamento e i punti cardinali.
Linguaggio della geo-graficità: Rappresentare Gli elementi significativi del
LeOsservazione e identificazione di
in prospettiva verticale oggetti e ambienti noti proprio ambiente.
elementi naturali e artificiali. .
Tracciare percorsi nello spazio circostante.
Il rRispetto per la natura: i comportamenti
Leggere e interpretare la pianta dello spazio
Geografia vicino. Comportamenti adeguati alla
da osservare.
Regione e sistema territoriale: Comprendere Le Le bellezze naturali del nostro paese.
tutela degli spazi vissuti e
che il territorio è uno spazio organizzato e L’i L‘inquinamento ambientale.
dell’ambiente circostante.
modificato dalle attività umane. Rielaborazione orale e scritta degli
argomenti trattati.
Schede strutturate, uso della lim.
i.
Individuare comportamenti di apertura agli Osservazione di ambienti naturali Utilizzo del linguaggio verbale, di quello
altri e al trascendente legati alle vacanze. audiovisivo e di quello musicale attinenti
Religione Definire il concetto di religione. Le prime manifestazioni religiose. al tema dei diritti del bambino.
Io e gli altri.

Asse scientifico/ tecnologico

Competenze: 1,3,7,9
Ambiti Disciplinari Obiettivi di apprendimento curricolari Attività della singola disciplina o
Contenuti propri disciplinari
suddivisi per Assi disciplinari di più discipline insieme

Numeri Strategie operative. Giochi numerici di gruppo atti a


Vivere la scuola come ambiente favorevole. Numeri naturali entro il 100. promuovere la socializzazione.
Operare con i numeri e padroneggiare abilità Addizioni, sottrazioni e
di calcolo orale e scritto. moltiplicazioni. Termini matematici
relativi a quantità definite e non.

I numeri naturali del 2° ordine e il Lettura e scrittura in cifre ed in lettere di


Leggere, scrivere, confrontare e ordinare sistema decimale posizionale. numeri entro il 100.
numeri naturali entro le unità di migliaia. Successioni, regolarità e ritmi. Scomposizione, ricomposizione,
ordinamento di numeri.
L’addizione. Soluzione di situazioni problematiche
Eseguire addizioni e sottrazioni tra numeri Proprietà dell’addizione. inerenti la vita concreta.
naturali con metodi, strumenti e tecniche. Schemi e diagrammi. Giochi di confronto e riordino, di
Matematica Conoscere e saper usare le proprietà La sottrazione. scomposizione e ricomposizione di numeri
dell’addizione e della sottrazione. Proprietà e calcolo mentale della con materiale strutturato e/o informale
sottrazione. anche per i cambi.
Tradurre in termini matematici situazioni Situazioni problematiche con e senza Costruzione della retta numerica, di
problematiche. numeri. successioni e ritmi.
Uso di materiale (BAM, Abaco, …).
Tabelle.
Schede strutturate.
Riflessioni sull’aspetto matematico di
situazioni di gioco e di vita quotidiana.
Spazio e figure Costruzione di testi problematici, ricerca
Comunicare la posizione di oggetti nello di soluzioni possibili.
spazio e descrivere percorsi. Linee, confini, regioni e figure piane.
Riconoscere, analizzare e rappresentare Classificazioni geometriche.
semplici figure geometriche. Termini che definiscono
Definire l’organizzazione spaziale. l’organizzazione spaziale.

Relazioni, dati e previsioni Relazioni d’ordine.


Utilizzare il linguaggio logico in situazioni di Operazioni di intersezione. Rappresentazioni logico-insiemistiche.
gioco e di esperienza. Uso dei diagrammi di Eulero-Venn, di
grafici e di tabelle a doppia entrata.
Schematizzazioni.

Attuare esperienze pratiche di tipo osservativo. Il mondo intorno a noi. Osservazione dell’ambiente circostante.

Riconoscere le qualità degli oggetti Le qualità degli oggetti. Conversazioni guidate.


riscontrabili attraverso i sensi.
Scienze Conoscere cosa è la scienza. Scienza e materia. Mappe, tabelle e schemi compensativi.

Conoscere come lavora uno scienziato. Il lavoro dello scienziato. Semplici esperimenti.

Conoscere il metodo scientifico. Sperimento e imparo.

Scoprire le caratteristiche di alcuni oggetti. Le caratteristiche degli oggetti. Individuazione delle caratteristiche di
alcuni oggetti. Completamento di tabelle.
Conoscere il rapporto tra scienze e tecnologie. Il rapporto tra scienze e tecnologia. Conversazione guidata.
Tecnologia Lavoro sul testo: scienza e materia.
Sistemi di misurazione.
Conoscere sistemi di misurazione. Completamento di tabelle.
2^ UdA
TITOLO: IO E GLI ALTRI
Tempi di realizzazione: Mesi di dicembre, gennaio

COMPETENZE CHIAVE PROFILO COMPETENZE


1. Comunicazione in lingua madre 1. Comprende enunciati
2. Comunicazione in lingue straniere 2. Racconta le proprie esperienze
3. Competenze digitali 3. Adotta un registro linguistico appropriato alle diverse situazioni
4. Affronta una comunicazione essenziale in semplici situazioni di vita quotidiana
5. Usa le tecnologie per ricercare dati e interagire con soggetti diversi
Discipline di riferimento Italiano
Discipline concorrenti Arte –Musica- Storia- Geografia–Scienze – Matematica-Tecnologia -Inglese -Religione
Descrizione di sé, di un amico…Racconti di storie personali e fatti di vita quotidiana. Produzione di
Argomenti: semplici testi narrativi di esperienze vissute con gli altri. Operazioni , soluzione di problemi .

L’UdA cercherà di sviluppare , partendo dalla conoscenza di sé, la capacità di relazionarsi con gli altri, di
collaborare e condividere a partire dai pari. Riconoscere e rispettare le regole di convenzionali della
Finalità:
conversazione.

Si esprime spontaneamente nelle diverse situazioni comunicative interagendo e cooperando con i


compagni. Sa prendersi cura di sè e degli altri .Interviene in vari contesti con forme discorsive scritte e orali,
Risultati attesi:
sia nella lingua madre che in lingue straniere, utilizza le tecniche e le procedure del calcolo numerico, sa
confrontare dati cogliendo analogie e differenze
Prodotto da realizzare Realizzazione di un manufatto con materiale riciclato su tematiche natalizie
quale “compito di
prestazione autentica”:

Asse dei linguaggi

Competenze 1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari suddivisi Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme
Ascolto e parlato Interventi pertinenti in una Laboratorio di ascolto e produzione orale.
Ascoltare i compagni nelle conversazioni conversazione a più voci.
e interagire con loro in attività di lavoro.
Riferire oralmente un racconto narrativo. Ascolto di racconti.
utilizzando un lessico progressivamente Senso globale di un testo narrativo.
più adeguato.
Lettura
Leggere testi narrativi ad alta voce in
modo espressivo, recitando le battute dei Struttura del testo narrativo. Suddivisione della macrostruttura
diversi personaggi con un tono adeguato narrativa in sequenze narrative.
alla situazione. Sequenze narrative, descrittive, Riconoscimento delle informazioni
Scrittura dialogiche. principali e titolazione di ogni sequenza.
Italiano Riassumere testi narrativi fantastici.
Scrivere testi narrativi inventati sulla I connettivi temporali Scelta delle sequenze che indicano lo
base di stimoli e schemi dati. La fiaba, la favola ,il mito la sviluppo narrativo, loro rielaborazione con
Lessico produttivo e ricettivo leggenda il minor numero possibile di parole e
Ampliare il patrimonio lessicale. collegamento mediante connettivi.
Comprendere in brevi testi il significato Nomi funzionali al Stesura e revisione di un testo
di parole non note basandosi sia sul riassunto:iponimi,iperonimi. fantastico.
contesto sia sulla conoscenza intuitiva Sinonimi e contrari, significati
delle famiglie di parole. generali e particolari.
Riflessione linguistica
Riconoscere in una frase o in un testo le Il nome.
parti del discorso
Applicare le conoscenze ortografiche Principali convenzioni
nella propria produzione scritta. ortografiche.
Riconoscere la struttura della frase. La frase minima.
La frase nucleare.
Giochi che favoriscono la cooperazione.
Approfondimento Aiutare e cooperare in un lavoro di Collaborazione e condivisione per
Presentazione di storie che fanno riflettere
gruppo. acquisire fiducia e sicurezza.
Cittadinanza e Riflettere con i compagni sui concetti di Visita guidata alla Casa di Riposo “Villa
sul proprio comportamento.
Costituzione Collaborazione ed interazione in lavori di
condivisione e di pace. Carmela” in occasione del Natale.
gruppo propedeutici all’uscita.
Ascolto
Ascoltare e comprendere canzoncine e
filastrocche relative alla festività natalizia. Christmas: carols and rhymes
- Ascoltare e comprendere il lessico relativo Christmas cards
ai cibi.
- Ascoltare e comprendere vocaboli per
descrivere le proprie abilità. -
Parlato
- Nominare cibi e bevande, esprimere le
proprie preferenze alimentari. Abbinamento frasi- immagini.
- Esprimere le proprie abilità e chiedere Christmas - Role-playing.
quelle dei compagni. Cibi e bevande. - Giochi con flashcards.
Lettura Can (Ability). - Cross word.
- Leggere correttamente il lessico relativo al - Anagrammi
Inglese Natale. - Ascolto e lettura di dialoghi.
- Leggere e comprendere brevi frasi e - Giochi ed esercitazioni con la LIM.
semplici dialoghi relativi al cibo e alle
abilità.
Scrittura
- Scrivere e completare parole e brevi frasi
contenenti il lessico e le strutture appresi.
- Completare brevi testi scritti associandoli ad
immagini.
Esprimersi e comunicare Uso creativo di materiali diversi per
Utilizzare strumenti e tecniche per realizzare addobbi natalizi ,bigliettini
esprimere in modo creativo e personale. augurali e oggetti tridimensionali con
IL Natale
Riconoscere e usare i colori in modo materiali riciclati.
L’inverno:tratti grafici e simbolici.
corretto. Conoscere vari modi , tecniche , Riconoscimento e uso dei colori freddi
Arte e Immagine materiali e regole di produzione grafica.
I colori freddi.
Osservare e leggere le immagini
Osservare e descrivere immagini Riconoscimento e uso degli elementi del
Gli elementi del linguaggio visivo.
cogliendone gli aspetti caratteristici. linguaggio visivo per stabilire relazioni tra i
personaggi e con l’ambiente che li circonda.
.
Produzione
Canti natalizi
Intonare semplici canti e brani
Sonorizzazione di brani poetici.
Ritmare e coordinare per imitazione
Sperimentazione di materiali diversi per
semplici canti accompagnandoli con Canti individuali e in gruppo.
realizzare timbri sonori
oggetti di uso comune e con i diversi suoni Oggetti di uso comune.
Musica che il corpo può produrre.
Percezione Giochi musicali con l’uso del corpo e
Distinguere suoni e rumori. della voce.

Esercizi di rotolamento e rovesciamento,


Coordinare ed utilizzare diversi schemi individuali e di gruppo.
motori combinati fra loro. Gli schemi motori dinamici. Sperimentazione in forma ludica di
Conoscere ed utilizzare in modo corretto gestualità tecniche attraverso l’utilizzo di
gli attrezzi e gli spazi di attività nel Posture ed azioni con l’utilizzo di attrezzi valutandone un utilizzo sicuro per
Ed. Fisica rispetto dei compagni. attrezzi specifici. sé e per i compagni.
Coordinare ed utilizzare diversi schemi Esperienza motoria con palle differenti
motori dinamici combinati fra loro ed in La coordinazione oculo-manuale. eseguite individualmente, a coppia, in
funzione al contesto. gruppo.

Asse storico sociale


Competenze:1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari suddivisi Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme
Letture e rappresentazione grafica di miti e
leggende.

Confronto di miti e leggende.


Organizzazione delle informazioni Brainstorming: com’è nata la Terra?
Conoscere la condizione della Terra prima Miti e leggende. Ricostruzione in sequenza della nascita
della formazione dell’ umanità La scienza spiega. della Terra con l’utilizzo di riferimenti
Storia La terra si trasforma. temporali. Disegni.
Comprendere l’evoluzione dell’uomo nel L’ evoluzione dell’ uomo. Realizzazione di un cartellone con
tempo. spiegazione scientifica e spiegazione
fantastica di un fenomeno.
Rielaborazione orale e scritta ;
Schemi di sintesi ;mappe concettuali;
Rappresentazioni grafiche.
Orientamento:
Muoversi consapevolmente nello spazio Rapporto tra realtà geografica e sua La collina e la montagna: flora e fauna.
circostante, orientandosi attraverso punti rappresentazione…. Lettura delle carte: il colore della collina e
di riferimento, utilizzando gli indicatori della montagna.
topologici (avanti, dietro, sinistra, destra, I Parchi nazionali.
ecc.) e le mappe di spazi noti che si
formano nella mente (carte mentali). Presenza dell’uomo nel paesaggio-
Linguaggio della geo-graficità: Leggere Elementi fisici e antropici, fissi e mobili abitudini e stili alimentari in rapporto al
Geografia e interpretare la pianta dello spazio vicino. del paesaggio: spazi aperti e spazi chiusi territorio /clima/cultura.
Paesaggio: Individuare e descrivere gli
elementi fisici e antropici che Funzione degli elementi antropici.
caratterizzano i paesaggi dell’ambiente di Lavoro di ricerca in gruppo per
vita della propria regione. comprendere l’origine geomorfologica dei
Comprendere che il territorio è uno spazio rilievi, le trasformazioni naturali e
organizzato e modificato dalle attività l’intervento dell’uomo.
umane.

Scoprire che Dio è creatore e Padre di tutti


Le tappe della storia della salvezza con
Religione e che fin dalle origini ha voluto stabilire Storia del Natale
l’ausilio di mappe e grafici
un’alleanza con l’uomo
Asse scientifico/ tecnologico
Competenze: 1,3,7,9
Ambiti Disciplinari suddivisi Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme
Numeri
Eseguire moltiplicazioni tra numeri Uso di materiale (BAM, abaco, …).
La moltiplicazione mediante
naturali con metodo, strumenti e tecniche Tabelle.
schieramenti e addizione ripetuta.
diverse. Schede strutturate.
La moltiplicazione: proprietà e calcolo
Sviluppare il calcolo mentale con l’uso Riflessioni sull’aspetto matematico di
mentale (uso delle tabelline).
delle tabelline. situazioni di gioco e di vita quotidiana.
Moltiplicazioni con e senza cambio.
Eseguire moltiplicazioni per 10, 100,
Moltiplicazioni con due cifre al
1000. Rappresentazioni grafiche di rette, segmenti
moltiplicatore.
Comprendere il testo di un problema e e semirette.
Analisi e risoluzione di situazioni
risolverlo attraverso rappresentazioni Rappresentazioni grafiche di rette incidenti,
problematiche, con una o più domande,
grafiche; rilevare e trascrivere dati utili e parallele e perpendicolari.
Matematica domande.
utilizzando disegni e schemi.
Spazio e figure
Riconoscere linee rette, segmenti e
Linee rette, segmenti e semirette.
semirette.
Rette incidenti, parallele, perpendicolari.
Riconoscere e denominare rette incidenti, Uso di frecce, elenco di coppie ordinate,
parallele, perpendicolari. tabelle e reticolati.
Relazioni, dati e previsioni Indagine statistica relativa alle tradizioni
Stabilire e rappresentare relazioni. natalizie
Relazioni.
Individuare la relazione inversa rispetto
Relazioni inverse.
alla relazione data.
Istogrammi
Compiere semplici indagini statistiche.
Conoscere che cos’è la materia e da che Osservazione diretta.
Materia organica ed inorganica.
cosa è composta. Uso di materiale scientifico facilmente
Gli stati della materia.
Distinguere la materia organica ed reperibile.
I cambiamenti di stato della materia.
Scienze inorganica. Conversazione.
Riconoscere gli stati della materia. Schede strutturate.
Riconoscere i cambiamenti di stato della Semplici esperimenti.
materia.
Tecnologia Realizzare semplici manufatti con I materiali.
materiali polimaterici Laboratori natalizi.
Analizzare qualità e proprietà di corpi Materiali naturali ed artificiali. Analisi delle proprietà di materiali utilizzati
semplici. per realizzare oggetti solidi di uso comune.
Distinguere materiali naturali ed Schede strutturate.
artificiali.

3^ UdA
TITOLO: IO E IL MONDO CHE MI CIRCONDA
Tempi di realizzazione: Mesi di febbraio, marzo

COMPETENZE CHIAVE PROFILO


COMPETENZE
1. Comunicazione in lingua madre e lingue straniere 1.Produce in italiano testi scritti e orali articolati
2. Competenze matematica e competenza di base in scienza e 2.Sviluppa adeguate capacità espressive, logico-linguistiche e
tecnologia critiche
3. Competenze digitali 3.Produce in lingua straniera testi scritti e orali di media
4. Competenze sociali e civiche complessità
5. 4.Usa le tecnologie per ricercare dati e interagire con soggetti
diversi
5.Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-
tecnologiche per cercare soluzioni a problemi reali
6.Ha cura di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un
sano e corretto stile di vita
Discipline di Italiano
riferimento
Discipline Arte –Musica- Storia- Geografia–Scienze – Matematica-Tecnologia -Inglese -Religione
concorrenti
Descrizione di ambienti, conoscenza delle nostre tradizioni, conoscenza dei beni culturali locali, salvaguardia della
Argomenti: salute…..figure geometriche, soluzione problemi

L’UdA favorirà l’acquisizione di un comportamento rispettoso di ciò che ci circonda per costruire un cittadino
Finalità: consapevole e responsabile

Interviene in vari contesti con forme discorsive scritte e orali, utilizza le tecniche e le procedure del calcolo
Risultati attesi: numerico, sa confrontare dati cogliendo analogie e differenze

Prodotto da Produzione di un racconto fantastico con l’utilizzo della tecnica del fumetto.
realizzare quale
“compito di
prestazione
autentica”:

Asse dei linguaggi


Competenze 1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari suddivisi per Obiettivi di apprendimento Contenuti propri Attività della singola disciplina o di più
Assi curricolari disciplinari disciplinari discipline insieme
Ascolto e parlato Analisi di descrizioni per Racconto di esperienze emozionanti vissute in
Individuare lo schema logico- individuarne il criterio un determinato luogo
spaziale in un testo descrittivo. spaziale - logico e il
Descrivere oralmente le carattere oggettivo o Trasformazione di descrizioni da oggettive a
Italiano caratteristiche di persone, oggetti, soggettivo. soggettive e viceversa
luoghi, animali.
Lettura Individuazione degli elementi
Leggere e comprendere testi I dati sensoriali costanti nei brani descrittivi
descrittivi di persone, animali e
ambienti.
Individuare i dati sensoriali utilizzati Produzione di testi descrittivi, utilizzando i dati
in una descrizione. sensoriali e tracce guida
Scrittura -Descrizione di persone.
Elaborare una descrizione -Descrizione di animali.
Lessico produttivo e ricettivo -Descrizione di ambienti.
Ampliare il patrimonio lessicale.
Utilizzare adeguatamente e
riconoscere gli indicatori di luogo. Sopra -sotto-vicino -lontano...
Riflessione linguistica
Concordare articoli, nomi, aggettivi Gli indicatori di luogo. Classificazione e trasformazione di articoli,
qualificativi. nomi, aggettivi qualificativi in base al genere e
Genere, numero e gradi Gli aggettivi qualificativi : al numero.
dell’aggettivo qualificativo. concordanza in genere e Il grado degli aggettivi qualificativi.
numero. Schede, uso di materiale multimediale, giochi
- Il grado degli aggettivi linguistici, esercitazioni individuali e collettive
qualificativi. di analisi grammaticale.
-I sinonimi e i contrari.

Approfondimento Ascoltare i compagni nelle Testi realistici su temi vicini Percezione di sè e degli altri.
Cittadinanza e conversazioni e interagire con loro in al vissuto dei bambini: scuola, Collaborazione ed interazione in lavori di
Costituzione attività di lavoro. famiglia, esperienze personali. gruppo.
Ascolto -
- Ascoltare e comprendere un fumetto
attraverso la lettura di immagini e
l’associazione immagine-parola.
Ascoltare un’intervista ed identificare
-
le risposte corrette.
Inglese - Ascoltare e comprendere vocaboli
La casa: stanze, mobili ,
oggetti.
relativi alle stanze , ai mobili e agli
oggetti della casa.
- Conoscere le divise scolastiche della Abbinamento parole-immagini.
Gran Bretagna. - Abbinamento frasi- immagini.
- Confrontare il proprio modo di abitare - Role-playing.
con quello di altre culture. - Giochi con flashcards.
Parlato - Cross word.
- Nominare le stanze , i mobili e gli - Anagrammi.
oggetti della casa. - Canzoncine e filastrocche.
- Fare semplici descrizioni delle stanze - Ascolto e lettura di dialoghi.
di una casa. - Giochi ed esercitazioni con la LIM.
- Lettura
- Leggere e comprendere brevi frasi e
semplici dialoghi relativi alle stanze ,
ai mobili e agli oggetti della casa.
- Scrittura
- Scrivere e completare parole e brevi
frasi contenenti il lessico e le strutture
appresi.
- Rispondere a domande in forma scritta
seguendo un modello dato.
-
Esprimersi e comunicare
Utilizzare strumenti e tecniche per
esprimersi in modo creativo e
Il Carnevale: le maschere Ricerca di immagini di animali, ritaglio e
personale .
La festa del papà. costruzione di una maschera identificativa di sé.
Conoscere vari
Realizzazione di cartoncini augurali con
Arte e Immagine modi,tecniche,materiali e regole di
l’utilizzo di tecniche e materiali diversi.
produzione grafica
Il linguaggio del fumetto: Creazione di una storia per immagini con i
Osservare e leggere le immagini
segni , simboli e immagini. fumetti, rispettandone le regole narrative.
Leggere e decodificare una storia a
fumetti, riconoscendo personaggi e
azioni del racconto.
Produzione
Ritmare e coordinare per imitazione Parametri del suono: il Ascolto e analisi di brani musicali.
semplici canti accompagnandoli con ritmo. Uso di materiali diversi per realizzare semplici
oggetti di uso comune e con i diversi Oggetti di uso comune. strumenti musicali.
Musica suoni che il corpo può produrre. Giochi musicali con l’uso La partitura ritmica.
Applicare semplici criteri di del corpo e della voce.
trascrizioni intuitiva dei suoni.
Percezione
Distinguere suoni e rumori Brani musicali di differenti
repertori (musiche, canti,
filastrocche…) propri dei Ascolto e memorizzazione di musiche , canti e
vissuti dei bambini. filastrocche.

Esprimersi in modo personale: il


Potenzialità e possibilità Attività ludiche per sperimentare schemi motori
corpo ed il movimento
espressive del proprio corpo. dinamici alternati tra loro.
Ed. Fisica Assumere e controllare in forma
La comunicazione attraverso Ricerca e sperimentazione delle possibilità
consapevole posture e gestualità in
posture e azioni motorie. espressive del proprio corpo.
funzione espressiva

Asse storico sociale


Competenze:1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari suddivisi per Obiettivi di apprendimento Contenuti propri Attività della singola disciplina o di
Assi curricolari disciplinari disciplinari più discipline insieme
Uso delle fonti
Uso della linea del tempo.
Conoscere le tracce storiche presenti
Lettura e interpretazioni delle fonti.
sul territorio inerenti al Paleolitico L ’ evoluzione dell’uomo.
Organizzazione delle informazioni
Conoscere il processo di ominazione. La vita nel Paleolitico.
Ricerca di informazioni.
Conoscere gli aspetti caratterizzanti
Schemi per riassumere.
del Paleolitico.
Storia Strumenti concettuali Testi e mappe.
Schede strutturate.
Rappresentare con schemi e mappe i
Ricerche di gruppo.
concetti ricavati dai testi.
Produzione orale e scritta
Verbalizzare gli schemi sintetici e le Verbalizzazioni orali e scritte
mappe rappresentative delle
conoscenze studiate
Individuare e descrivere gli elementi Rapporti di causalità tra fatti e Osservazione del Mappamondo.
fisici e antropici che caratterizzano i situazioni.
paesaggi dell’ambiente di vita della Trasformazioni di uomini, oggetti, Analisi di materiale iconografico e
Geografia propria regione. ambienti connesse al trascorrere cartografico.
Comprendere che il territorio è uno del tempo. Ricerca su flora e fauna presenti nel mare.
spazio organizzato e modificato dalle Mare e attività umana.
attività umane. L’ambiente fluviale e lacustre:flora e fauna.

Riconoscere i segni cristiani


Schede operative di sintesi sul
Religione nell’ambiente, nelle celebrazioni e Il significato dei gesti
linguaggio dei gesti
nella pietà popolare
Asse scientifico/ tecnologico
Competenze: 1,3,7,9
Ambiti Disciplinari suddivisi per Obiettivi di apprendimento Contenuti propri Attività della singola disciplina o di
Assi curricolari disciplinari disciplinari più discipline insieme
Numeri Divisione di distribuzione Uso di materiale (BAM, abaco, …).
Eseguire divisioni con numeri naturali. ripartizione, contenenza. Tabelle.
Divisioni per 10, 100, 1000. Divisioni con il cambio con la Schede strutturate.
Conoscere ed applicare le proprietà regola del resto. Riflessioni sull’aspetto matematico di
della divisioni. Principali proprietà della divisione. situazioni di gioco e di vita quotidiana.
Risolvere semplici problemi con la Situazioni problematiche relative Piegatura di materiale cartaceo per
divisione. alla divisione. individuare la metà, la terza parte, …
Calcolare la metà, la terza parte di un Il frazionamento di interi. Giochi ed esperienze da problematizzare.
numero. La struttura del testo problematico: Analisi e scomposizione di un testo
Riconoscere e distinguere problemi parole “chiave”, relazione-dati- problematico.
matematici da quelli non matematici. domande. Individuazione di ‘parole-chiave’ per la
Analizzare a livello lessicale e logico Frazioni di figure di quantità. soluzione.
Matematica il testo di un problema e compiere Frazioni complementari, decimali Selezione dei dati (utili, inutili,
inferenze. e numeri decimali. sovrabbondanti, impliciti, …).
Suddividere un numero in parti uguali I centesimi degli euro. Pianificazione della soluzione.
ed esprimerle mediante frazioni. Addizioni e sottrazioni con numeri Giochi contestualizzati: unità frazionaria e
Leggere, scrivere e confrontare numeri decimali. frazioni complementari.
decimali. Passaggio dalla frazione decimale ai numeri
Eseguire semplici addizioni e decimali.
sottrazioni con numeri decimali. Simulazioni di acquisto con euro con prezzi
espressi in decimali e soluzioni di problemi.
Relazioni-Dati-Previsioni
Individuare ed utilizzare procedure
risolutive.
Schematizzazione e rappresentazione del
Spazio e Figure. Problemi logici e aritmetici. percorso risolutivo di un problema.
Riconoscere e denominare angoli in
figure e contesti diversi.
Rappresentazione grafica dei vari tipi di
L’angolo come cambiamento di angolo.
direzione.
I vari tipi di angolo: retto, acuto,
ottuso.

L’aria e i suoi effetti sull’ambiente Giochi per scoprire l’esistenza dell’aria,


Individuare qualità e proprietà
e sull’uomo. alcuni suoi effetti, caratteristiche e contributi
dell’aria.
Il calore ed i suoi effetti. all’attività umana.
Individuare qualità e proprietà di
La temperatura. Distinzione tra calore e temperatura.
Scienze oggetti e materiali.
Gli invertebrati. Osservazione e classificazione degli animali
Osservare le caratteristiche ed i
I vertebrati. in base ad alcuni attributi.
momenti significativi nella vita degli
Gli animali si nutrono.
animali.
Gli animali si proteggono.
Inquinamento dell’aria. Individuazione delle cause
Acquisire comportamenti corretti e
La combustione. dell’inquinamento dell’aria e gli interventi
atteggiamenti responsabili nei
Il riciclo. possibili per arginarlo.
confronti dell’ambiente.
Semplici esperimenti per scoprire il
Conoscere il fenomeno della
Tecnologia combustione.
fenomeno della combustione.
Discussione collettiva sui problemi dei
Comprendere le problematiche
rifiuti e sull’importanza del riciclo.
connesse alla produzione di rifiuti.
Individuazioni di possibili criteri
classificatori per la raccolta differenziata.

4^ UdA
TITOLO: REALTÀ E CREATIVITÀ
Tempi di realizzazione: Mesi di aprile, maggio

COMPETENZE CHIAVE PROFILO COMPETENZE


1. Imparare ad imparare 1.Produce in italiano testi scritti e orali articolati
2. Comunicazione in lingua madre 2.Sviluppa adeguate capacità espressive, logico-linguistiche e
3. Comunicazione in lingue straniere critiche
4. Competenze digitali 3.Produce in lingua straniera testi scritti e orali di media complessità
5. Competenze sociali e civiche 4.Usa le tecnologie per ricercare dati e interagire con soggetti diversi
5.Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche
per cercare soluzioni a problemi reali
6.Ha cura di sé, degli altri e dell’ambiente come presupposto di un
sano e corretto stile di vita
Discipline di Italiano
riferimento
Discipline Arte –Musica- Storia- Geografia–Scienze – Matematica-Tecnologia -Inglese -Religione
concorrenti
Testi informativi e regolativi sul corretto comportamento da adottare nei parchi naturali.
Testo poetico
Ecosistema e ambienti
Argomenti: Risoluzione di problemi inerenti agli argomenti trattati.
Conoscenza degli ambienti protetti.

Finalità: L’Uda cercherà di sviluppare nell’alunno la consapevolezza di comportamenti adeguati alla salvaguardia dell’ambiente.
Risultati Assume comportamenti adeguati in ambienti diversi .Interviene nei vari contesti con forme discorsive scritte e orali,;
attesi: esegue indagini statistiche e costruisce grafici e tabelle.
Prodotto da Visita guidata all ’Oasi di Persano: partecipazione e coinvolgimento diretto dei bambini alla rappresentazione teatrale di
realizzare fiabe nel bosco.Riconoscimento di piante e arbusti precedentemente studiati in scienze e realizzazione di un erbario.
quale Giochi e percorsi all’ aperto .Caccia al tesoro relativa alla classificazione delle piante osservate
“compito di
prestazione
autentica”:

Asse dei linguaggi


Competenze 1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
suddivisi per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme

Ascolto e parlato
Ascoltare e comprendere semplici istruzioni Ascolto e comprensione di
Comprendere il contenuto e le scelte istruzioni e semplici Lettura espressiva e analisi di poesie per
linguistico strutturali dei testi poetici. comunicazioni individuarne gli elementi caratteristici.
Esprimere emozioni, sensazioni e opinioni
su testi poetici letti ascoltati.
Lettura
Leggere in modo espressivo testi poetici. Il testo poetico Versi,strofe ,rime,similitudini ,metafore
Leggere e comprendere il senso globale di Lettura e rielaborazione di testi poetici
semplici testi poetici. La funzione di un testo Lettura di testi informativi e regolativi sui
Italiano Leggere e comprendere testi informativo e regolativo comportamenti che si devono tenere nel
informativi,regolativi,riconoscendo lo scopo bosco e nei parchi naturali.
e individuando gli elementi essenziali. Produzione di semplici testi creativi e
Scrittura poetici poetici.
Rielaborare e riscrivere poesie e testi Rielaborazione- riscrittura di testi regolativi
regolativi sulla base di stimoli e schemi dati. Analisi e stesura di testi regolativi rispettando lo schema individuato
Lessico produttivo e ricettivo Acquisizione di un lessico più dall’analisi.
Ampliare il patrimonio lessicale. ricco e specifico
Riflessione linguistica Analisi e riconoscimento dei pronomi
Individuare in una frase il verbo e i suoi personali.
argomenti. I pronomi personali Il verbo essere e il verbo avere.
I pronomi personali. Riconoscere i verbi ausiliari Classificazione dei tempi verbali (semplici e
Riconoscere la frase nucleare e la sua Il verbo:il modo Indicativo composti) e loro utilizzo sulla linea
completezza. temporale.
Conoscere le principali convenzioni Le espansioni.
ortografiche e saperle applicare. Le principali convenzioni
ortografiche
Approfondimento Acquisire comportamenti corretti nei giochi e Il rispetto delle regole. Giochi di squadra.
Cittadinanza e nelle gare sportive.
Costituzione
Ascolto
Ascoltare e comprendere il lessico relativo
alla Pasqua.
- Ascoltare e comprendere un fumetto attraverso
la lettura di immagini e l’associazione
immagine-parola
- Ascoltare e comprendere le lettere dell’alfabeto
- Abbinamento parole-immagini.
inglese.
- Abbinamento frasi- immagini.
Parlato
- Role-playing.
Utilizzare vocaboli e frasi augurali relativi
Regole di comportamento da
- Giochi con flashcards.
alla festività pasquale.
rispettare nei parchi. - Cross word.
- Cantare canzoncine e recitare filastrocche
Inglese relative al lessico presentato.
L’alfabeto inglese. - Anagrammi.
Easter - Canzoncine e filastrocche sulle regole di
Lettura
comportamento.
- Leggere correttamente le lettere dell’alfabeto.
- Ascolto e lettura di dialoghi.
- Leggere e comprendere brevi frasi e semplici
- Giochi ed esercitazioni con la LIM.
dialoghi relativi alla Pasqua.
- Leggere e recitare una storia a fumetti.
Scrittura
- Scrivere e completare parole e brevi frasi
contenenti il lessico e le strutture appresi.
- Rispondere a domande in forma scritta
seguendo un modello dato.
-
Esprimersi e comunicare Soggetto e sfondo. Produzioni creative del paesaggio
Arte e Immagine Utilizzare strumenti e tecniche per esprimersi La primavera e i suoi elementi. primaverile e dei suoi elementi caratteristici
in modo creativo e personale: 2.Riconoscere e La Pasqua. con tecniche varie.
usare i colori I colori primari e i colori Osservazione guidata,analisi e produzione
Osservare e leggere le immagini secondari. di soggetti pasquali.
Descrivere in un testo visivo tutti i segni Festa della mamma. Bigliettino di auguri: produzioni soggettive
presenti. Produzione di elaborati e creative.
Lettura di un dipinto:il paesaggio, Utilizzo di modalità di coloritura diverse ( a
il colore, elementi particolari del tempera, a cera, pastelli, pennarelli…) in
paesaggio. composizioni figurative e non figurative.
Produzione
Oggetti di uso comune
Intonare semplici canti e brani. Parametri del suono: timbro,
Canti individuali e di gruppo
Ritmare e coordinare per imitazione semplici durata, altezza .
canti accompagnandoli con oggetti di uso Giochi musicali con l’uso del
comune e con i diversi suoni che il corpo può corpo e della voce.
Musica produrre. Brani musicali di differenti
Applicare semplici criteri di trascrizioni repertori (musiche, canti,
intuitiva dei suoni filastrocche…) propri dei vissuti
dei bambini.
Ascolto e memorizzazione di musiche , canti
Percezione
e filastrocche.
Distinguere suoni e rumori
Le capacità condizionali. Giochi e prove a tempo, anche in relazione a
Valutare ed adeguare le proprie capacità
piccoli attrezzi.
condizionali in relazione al compito motorio.
Ed. Fisica Valutare i vincoli e le risorse di uno spazio
Esplorazione, osservazione e valutazione
Relazioni di interdipendenza degli spazi al fine di individuare risorse e
in relazione al gioco da svolgere.
spazio-attività ludica. limiti dove poter effettuare attività motorie.

Asse storico sociale


Competenze:1,4,5,6,7
Ambiti Disciplinari Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
suddivisi per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme
Uso delle fonti
Conoscere le tracce storiche presenti sul
Uso della linea del tempo
territorio inerenti al Neolitico.
Organizzazione delle informazioni Lettura e interpretazione delle fonti.
Conoscere le trasformazioni avvenute dal La vita nel Neolitico
Paleolitico al Neolitico
Ricerca di informazioni.
Strumenti concettuali
-Mettere in relazione i fatti rappresentati
Schemi per riassumere.
Storia cronologicamente con linee e grafici
temporali Le attività dell’ uomo ,la vita Schede strutturate
Produzione orale e scritta stanziale ,l’ organizzazione nel
Produrre un testo sintetico a partire dalla Neolitico Ricerche di gruppo
comprensione e dall’ analisi di un testo
storico

Elementi fisici ed antropici


Riconoscere, nel proprio ambiente le funzioni
dei vari spazi e le modifiche apportate Comportamenti adeguati alla tutela
Geografia dall’uomo. degli spazi vissuti e dell’ambiente
vicino

Costruzione di cartelloni riguardanti la


Saper riferire in modo creativo il racconto
Religione della creazione
Scienza e fede creazione secondo la Bibbia e secondo la
Scienza

Asse scientifico/ tecnologico


Competenze: 1,3,7,9
Ambiti Disciplinari Obiettivi di apprendimento Attività della singola disciplina o di
Contenuti propri disciplinari
suddivisi per Assi curricolari disciplinari più discipline insieme
Numeri Unità di misura non convenzionali e Esercizi di confronto di oggetti.
Effettuare misure dirette ed indirette di convenzionali di lunghezza, Misurazioni con campioni arbitrali.
Matematica grandezze ed esprimerle secondo unità di capacità e peso con multipli e Registrazioni in tabella.
misura convenzionali e non. sottomultipli. Riflessioni sulla necessità di un sistema di
Esprimere grandezze utilizzando multipli e Peso lordo, peso netto, tara. misura valido per tutti.
sottomultipli delle unità di misura. Equivalenze. Lettura e scrittura di misure.
Risolvere semplici problemi con le misure. Misure di valore di tempo. Giochi-esercitazioni su equivalenze e misure
Relazioni-dati-previsioni di valore.
Operare classificazioni in base a criteri Esperienze concrete con l’uso di misure di
diversi. tempo.
Rappresentare relazioni e dati con diagrammi, Diagramma di Venn, di Carroll, Soluzioni di problemi.
schemi e tabelle. tabella semplice a doppia entrata, Problemi da tabulare.
Utilizzare il linguaggio della possibilità e diagramma di flusso, ideogramma, Lettura, verbalizzazione, interpretazione di
della probabilità in situazioni di gioco e di istogramma. relazioni, corrispondenze e semplici grafici.
esperienza. Indici statistici. Rilevamenti statistici e rappresentazioni.
Concetti di evento certo/incerto, Classificazioni con diagrammi, grafici.
possibile, impossibile. Giochi di previsione: eventi certi, probabili,
impossibili.
Spazio e figure Utilizzo di tabelle di verità.
Riconoscere, denominare e descrivere figure Comprensione a livello lessicale di enunciato
geometriche. e non.
Distinguere figure geometriche e costruire
modelli materiali. Poligoni e non poligoni. Riconoscimento di solidi nell’ambiente
Determinare il perimetro e l’area di una Il perimetro di un poligono. circostante.
figura. L’area di un poligono. Giochi di composizione e di scomposizione
Riconoscere le dimensioni e gli elementi delle I solidi. di figure solide e piane.
figure solide. Le parti di un solido. Calcolo del perimetro e dell’area di figure.
Riconoscere lo sviluppo dei solidi. Dai solidi alle figure piane. Individuazione di figure isoperimetriche ed
Riconoscere, realizzare figure simmetriche e Simmetria. equiestese.
tracciare assi di simmetria. Piegature per realizzare simmetrie.

Individuare le caratteristiche fondamentali Ecosistema e ambienti. Esplorazione dell’ambiente circostante e


Scienze che identificano un ecosistema e che ne Catene alimentari. rilevazione di ecosistemi.
consentono la conservazione e lo sviluppo. L’ecosistema prato. Conversazioni guidate sull’importanza di
Saper individuare semplici catene alimentari. sistemi ambientali.
Descrizione e rappresentazione grafica di
Educazione alimentare alcuni ecosistemi.
Acquisire comportamenti corretti
nell’alimentazione. Alimentazione. Indagine alimentare.
Costruzione della piramide alimentare.
Elaborazione di una dieta corretta.

Vento ed energia. La storia dell’energia eolica.


Conoscere la storia dell’energia eolica.
Il riscaldamento delle case. Forme di riscaldamento ed energia.
Conoscere alcuni esempi della relazione
Rapporto struttura-funzione di un Osservazione ed analisi strutturale e
uomo-tecnologia-trasformazioni ambientali.
Tecnologia Progettare e realizzare un oggetto.
oggetto. funzionale di alcuni aquiloni.
Progettazione e realizzazione di un oggetto:
valutazione e scelta dei materiali da
costruzione e degli strumenti da lavoro.

SEZIONE B

CRITERI METODOLOGICI, STRATEGIE, STRUMENTI:


Il lavoro verrà organizzato tenendo conto della fisionomia della classe, delle esperienze pregresse della maggioranza, dei singoli e delle
dinamiche relazionali dei gruppi. Il cammino di apprendimento avrà come punto di partenza e riferimento costante l’esperienza vissuta
dai ragazzi. La lezione sarà di tipo interattivo per favorire il confronto e lo scambio di opinioni tra alunni e insegnante e alunni tra loro. Il
percorso di apprendimento sarà caratterizzato, perciò, dalla significatività dei contenuti nei confronti dell’allievo, dalla valorizzazione dei
suoi interessi, dalla soddisfazione dei suoi bisogni, da uno sviluppo progressivo di concetti, capacità ed acquisizione dei codici
comportamentali.

✓ Metodo induttivo
✓ Metodo deduttivo
✓ Metodo creativo
✓ Metodo scientifico
✓ Didattica laboratoriale
✓ Lezione frontale

METODOLOGIE ✓ Lezione interattiva


✓ Lavoro interdisciplinare
✓ Conversazione guidata
✓ Ricerca individuale e/o di gruppo
✓ Relazioni scritte e/o orali
✓ Lavoro per gruppi di livello
✓ Brainstorming;
✓ Problem solving;
✓ Cooperative learning;
✓ Ricerca- azione;
✓ Discussione con intervento a riflesso;
✓ Role play):

✓ Libri di testo
✓ Schede predisposte dall’insegnante
✓ Testi didattici di supporto
✓ Riviste e giornali
MEZZI E
STRUMENTI ✓ Cartelloni
✓ Computer, software didattici e multimediali, Internet
✓ Uscite sul territorio e/o visite guidate
✓ Giochi didattici
✓ Lab. Informatico
✓ Lab. Linguistico in classe
LUOGHI PER ESPLETARE ✓ Lab. Artistico in classe
ATTIVITA’
✓ Lab. Motorio
LABORATORIALE
✓ Lab. Musicale in classe
✓ Visite didattiche
✓ Visite presso aziende
✓ Progetto art. 9 “Tutti a scuola”
✓ Progetto “Recupero”
✓ Progetto “ Scuola Viva”
✓ Progetto “ Legalità”

STRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE


M1 Creare un clima di apprendimento sereno, nel riconoscimento e nel rispetto delle singole diversità;
M2 Privilegiare i momenti di dettatura rispetto a quelli di copiatura;
M3 Prevedere momenti di affiancamento per un immediato intervento di supporto;
DINAMICHE M4 Organizzare attività in coppia o a piccolo gruppo, nell’ottica di una didattica inclusiva;
INCLUSIVE E M5 Adeguare ed eventualmente dilatare i tempi dati a disposizione per la produzione scritta;
MISURE M6 Utilizzare differenti modalità comunicative e attivare più canali sensoriali nel momento delle spiegazioni;
DISPENSATIVE DA PORRE M7 Controllare che i compiti e tutte le comunicazioni alle famiglie siano trascritti correttamente;
IN ATTO PER L’ALUNNO M8
Verificare sistematicamente la comprensione delle consegne orali e scritte per non compromettere la corretta
BES esecuzione dei compiti e del passaggio di informazioni alla famiglia;
Avviare all’uso della videoscrittura, soprattutto per la produzione testuale o nei momenti di particolare
M9
stanchezza/illeggibilità del tratto grafico;
Aver cura che le richieste operative, in termini quantitativi, siano adeguate ai tempi e alle personali
M10
specificità, anche nel momento dell’assegnazione di compiti a casa;
M11 Verificare l’opportunità di una lettura ad alta voce e di un confronto diretto con i compagni;
Promuovere la conoscenza e l’utilizzo di tutti quei mediatori didattici che possano metterlo/a in una serena
M12
condizione di apprendere (immagini, schemi, mappe…)
M13 Tempi di elaborazione e produzione più lunghi di quelli previsti per la classe
M14 Spiegazioni supportate con mappe concettuali, schemi, grafici, tabelle, …, consegnati anche allo studente
M15 Appunti del docente consegnati all’alunno in fotocopie o file delle lezioni
M16 Possibilità di registrare la lezione come alternativa alla stesura degli appunti in classe
M17 Contenuti presentati in piccole unità
M18 Testo delle prove di verifica presentate con un carattere di stampa concordato con lo studente
M19 Utilizzo durante le prove di verifica degli strumenti compensativi e dispensativi concordati
M20 Altro (specificare) ………………………………………………………………………

STRUMENTI COMPENSATIVI (legge 170/10 e linee guida 12/07/11)


C1 Utilizzo di computer e tablet (possibilmente con stampante)
Utilizzo di programmi di video-scrittura con correttore ortografico (possibilmente vocale) e con tecnologie di
C2
sintesi vocale (anche per le lingue straniere)
C3 Utilizzo di risorse audio (file audio digitali, audiolibri…).
C4 Utilizzo del registratore digitale o di altri strumenti di registrazione per uso personale
Utilizzo di ausili per il calcolo (tavola pitagorica, linee dei numeri…) ed eventualmente della calcolatrice con
C5
foglio di calcolo (possibilmente calcolatrice vocale)
C6 Utilizzo di schemi, tabelle, mappe e diagrammi di flusso come supporto durante compiti e verifiche scritte
Utilizzo di formulari e di schemi e/o mappe delle varie discipline scientifiche come supporto durante compiti
C7
e verifiche scritte
Utilizzo di mappe e schemi durante le interrogazioni, eventualmente anche su supporto digitalizzato
C8
(presentazioni multimediali), per facilitare il recupero delle informazioni
C9 Utilizzo di dizionari digitali (cd rom, risorse on line)
C10 Utilizzo di software didattici e compensativi (free e/o commerciali)
Integrazione dei libri di testo con appunti su supporto registrato, digitalizzato o cartaceo stampato sintesi
C11
vocale, mappe, schemi, formulari
C12 Lettura delle consegne degli esercizi e/o fornitura, durante le verifiche, di prove su supporto digitalizzato
leggibili dalla sintesi vocale
C13 Controllo, da parte dei docenti, della gestione del diario (corretta trascrizione di compiti/avvisi)

MISURE DISPENSATIVE1 (legge 170/10 e linee guida 12/07/11)


E INTERVENTI DI INDIVIDUALIZZAZIONE
D1 Dispensa dalla lettura ad alta voce in classe
D2 Dispensa dall’uso dei quattro caratteri di scrittura nelle prime fasi dell’apprendimento
D3 Dispensa dall’uso del corsivo e dello stampato minuscolo
D4 Dispensa dalla scrittura sotto dettatura di testi e/o appunti
D5 Dispensa dal ricopiare testi o espressioni matematiche dalla lavagna
D6 Dispensa dallo studio mnemonico delle tabelline, delle forme verbali, delle poesie
D7 Dispensa dall’utilizzo di tempi standard
D8 Riduzione delle consegne senza modificare gli obiettivi
Dispensa da un eccessivo carico di compiti con riadattamento e riduzione delle pagine da studiare, senza
D9
modificare gli obiettivi
D10 Dispensa dalla sovrapposizione di compiti e interrogazioni di più materie
Dispensa parziale dallo studio della lingua straniera in forma scritta, che verrà valutata in percentuale minore
D11
rispetto all’orale non considerando errori ortografici e di spelling
Integrazione dei libri di testo con appunti su supporto registrato, digitalizzato o cartaceo stampato sintesi
D12
vocale, mappe, schemi, formulari
D13 Accordo sulle modalità e i tempi delle verifiche scritte con possibilità di utilizzare supporti multimediali
D14 Accordo sui tempi e sulle modalità delle interrogazioni
D15 Nelle verifiche, riduzione e adattamento del numero degli esercizi senza modificare gli obiettivi
Nelle verifiche scritte, utilizzo di domande a risposta multipla e (con possibilità di completamento e/o
D16
arricchimento con una discussione orale); riduzione al minimo delle domande a risposte aperte

1
Si ricorda che per molti allievi (es. con DSA o svantaggio), la scelta della dispensa da un obiettivo di apprendimento deve rappresentare l’ultima
opzione.
Parziale sostituzione o completamento delle verifiche scritte con prove orali consentendo l’uso di schemi
D17
riadattati e/o mappe durante l’interrogazione
D18 Controllo, da parte dei docenti, della gestione del diario (corretta trascrizione di compiti/avvisi)
D19 Valutazione dei procedimenti e non dei calcoli nella risoluzione dei problemi
D20 Valutazione del contenuto e non degli errori ortografici
D21 Altro

✓ Recupero e Potenziamento
✓ Orientamento formativo
✓ Lettura ed analisi del territorio locale
✓ Educazione alla cittadinanza attiva
ULTERIORI
ATTIVITA’ ✓ Educazione ambientale
DIDATTICO
✓ Educazione alimentare
EDUCATIVE
CURRICULARI E ✓ Educazione alla salute
TRASVERSALI
✓ Educazione stradale
✓ Educazione alla legalità
✓ Consueling alunni a rischio dispersione

Monitoraggio iniziale:
MONITORAGGIO E
Analisi dei bisogni formativi e valutazione di abilità, conoscenze e competenze in ingresso.
DOCUMENTAZIONE DEL
PROCESSO
Monitoraggio intermedio:
INSEGNAMENTO-
Osservazione dei profili individuali (osservazione dell’alunno) e collettivi (gruppo-classe) in
APPRENDIMENTO
riferimento alle dinamiche interne al gruppo di lavoro, all’apprendimento e all’efficacia dell’azione
formativa

Monitoraggio finale:
Verifica finale degli apprendimenti.

Monitoraggio iniziale:
Griglie di osservazione per rilevare le abilità, le conoscenze e le competenze in ingresso;
Questionari di custode satisfaction.
Monitoraggio intermedio:
Rubriche di valutazione dell’atteggiamento dell’alunno e del suo interesse in rapporto alle attività e
all’interazione col gruppo-classe; diario di bordo dell’alunno;
STRUMENTI DI
Prove strutturate di valutazione intermedia degli apprendimenti;
MONITORAGGIO E/O
Rubriche di valutazione disciplinari e relative al lavoro di gruppo;
OSSERVAZIONE
Questionari di autovalutazione alunno;
Report descrivente punti di forza e criticità osservate.
Monitoraggio finale:
Prove strutturate di valutazione finale
Rubriche di Valutazione disciplinari
Questionari di autovalutazione alunno
Questionari di custode satisfaction
SCRITTA
✓ Componimenti, relazioni, sintesi
✓ Grafici e tabelle
MODALITÀ DI VERIFICA ✓ Prove a domanda aperta e risposta aperta
✓ Prove a domanda aperta e risposta chiusa
✓ Questionari a scelta multipla
✓ Temi e/o relazioni
✓ Testi di completamento
✓ Prove strutturate
✓ Prove autentiche
✓ Prova pratica
✓ Prova grafica
✓ Prova motoria
✓ Esercitazioni grafico pittoriche
✓ Libere espressioni di creatività
✓ Elaborati, saggi, componimenti
ORALE
✓ Relazione su attività svolte
✓ Interrogazioni
✓ Interventi in discussioni
✓ Dialogo
✓ Conversazioni spontanee e guidate su argomenti di studio e non

ATTIVITÀ PROGETTUALI Attività curriculari ed extracurriculari relative ai Progetti approvati nell’ambito del PTOF
VISITE GUIDATE E
VISITE SUL TERRITORIO
VIAGGI D’ISTRUZIONE