Sei sulla pagina 1di 2

Qi Gong dei cinque animali [WU QIN XI]

L’origine e la codifica di questa antica sequenza di Qi Gong è comunemente attribuita


a HUÁ TUŌ (141-208 d.C.) medico cinese che prescriveva ai suoi pazienti la pratica
della sequenza Wu Qin Xi, come esercizio psicofisico atto ad evitare che il Qi
stagnasse e “imputridisse come l’acqua ferma”. I movimenti, infatti, apportano benefici
non solo alle grandi e piccole articolazioni, alla colonna vertebrale, ai muscoli, ai tendini
(che manterranno sempre una leggera tensione elastica), ma anche all’ Energia di
Vitalità (Qi) che, liberata da blocchi e congestioni, potrà fluire correttamente lungo i
Meridiani Energetici, nutrendo così organi e visceri.

L’aspetto centrale della pratica di questa sequenza è sicuramente il lavoro sul piano
psicologico: nell’attuare le movenze degli animali è infatti importantissimo “essere
l’animale, non imitarlo”.

Ogni animale è collegato ad un Elemento (o meglio Movimento), e quindi ad un organo,


ad un viscere, ad una stagione, ad un colore, ma anche ad un'emozione; ecco perché
“essere l’animale” e quindi “essere la condizione psicologica” che lo rappresenta,
permette di equilibrare l’aspetto emozionale del praticante che esegue il movimento.

Huá Tuō consigliava di praticare la sequenza quotidianamente, con costanza, ma senza


esagerare nello sforzo.

Questa antica sequenza è proposta e studiata ancora oggi all’interno della maggiori
scuole di Qi Gong. E’ comunque possibile riscontrare qualche differenza tra gli Animali
proposti e gli Elementi correlati, a seconda dello stile adottato dalle singole scuole.

Di seguito si riportano i nomi delle figure della sequenza (due movimenti per ogni
animale e le quantitá di ripetizioni piú usuali) con le principali funzioni di ogni figura
ritenute dalla MTC benefiche per i praticanti.

1. LA TIGRE

Sollevare le zampe della tigre (quattro volte): promuove la circolazione del Qi nei tre
riscaldatori; rinforza le articolazioni delle manie delle braccia e migliora la
circolazione del sangue nelle stesse.

Afferrare la preda (quattro volte): promuove la flessibilità della spina dorsale;


aumenta la capacità di flessione della colonna e ne migliora la normale curvatura;
rinforza l’area lombare; attiva i “Vasi” Ren Mai e Du Mai eliminando eventuali
congestioni o blocchi; promuove la circolazione del Qi e del sangue e bilancia lo Yin e
lo Yang.
2. IL CERVO

Giocare con le corna (quattro volte): rinforza la vita; previene o tratta eventuali
problematiche alle vertebre; rinforza i reni migliorando la funzione di muscoli e ossa.

Correndo come un cervo (quattro volte): tratta e previene le problematiche delle


spalle o delle cervicali; rinforza la vita; corregge eventuali difetti inerenti al corretto
allineamento della colonna; attiva il punto Ming Men stimolando il Qi congenito e
post parto; promuove la circolazione del Qi attraverso il Du Mai attivando il Qi di tipo
Yang.

3. L’ORSO

Ruotare la vita come un orso (due rotazioni per lato): rafforza le articolazioni e i
muscoli lombari; promuove la circolazione interna del Qi; migliora le funzioni di
stomaco e milza; massaggia gli organi digestivi prevenendo indigestioni, poco appetito,
distensione addominale e costipazione.

Ondeggiare come un orso (quattro volte): lavora sulla regione epigastrica; regola le
funzioni di fegato e milza; rinforza i muscoli attorno all’articolazione dell’anca; migliora
la stabilità e previene i disturbi agli arti inferiori negli anziani.

4. LA SCIMMIA

Sollevare le zampe della scimmia (quattro volte): aumenta la risposta


neuromuscolare; aumenta le capacità del torace e dei vasi sanguigni; migliora la
respirazione; “massaggia” il cuore; migliora l’apporto di sangue al cervello.

Cogliere il frutto (quattro volte): migliora la circolazione del sangue nel cervello;
previene e tratta stati caratterizzati da nervosismo e/o depressione.

5. La GRU (o l’Airone)

Estendersi verso l’alto (quattro volte):amplia la capacità del torace; promuove la


circolazione del Qi verso il Dan Tian; migliora la ventilazione e la funzione dei
polmoni; allevia i sintomi legati a bronchiti croniche o enfisemi polmonari; stimola
Ren Mai e Du Mai.

Volare come un uccello: (quattro volte):promuove la respirazione e espande le


capacità del torace; “massaggia” cuore e polmoni migliorandone le funzioni; migliora
l’ossigenazione del sangue; stimola il flusso del Qi nel meridiano del polmone;
migliora il senso di stabilità.