Sei sulla pagina 1di 2

TERZO CICLO

DiTAM
RIFLESSIONI SUL RAPPORTO
Dipartimento Teoria, Analisi e Musicologia

MUSICA E PITTURA La Musica


La Storia
Sei incontri, indirizzati ad un pubblico di adulti
“consenzienti”, tesi a fornire alcuni strumenti orientativi La Società
intorno alla presenza della musica nella storia della cultura
occidentale, dal passato al presente. Progetto Lifelong Learning
La formazione permanente o, col termine inglese, il lifelong PRIMO CICLO
learning, dovrebbe essere una realtà scontata poiché sembra PRIMA LA MUSICA, POI LE PAROLE ...?
ovvio che l’apprendimento si protragga lungo l’arco intero RIFLESSIONI SUL RAPPORTO
della vita. Tutti noi siamo consapevoli di continuare a TESTO/MUSICA

imparare, giorno dopo giorno, e forse ne siamo anche Cinque incontri, indirizzati ad un pubblico di adulti “consenzienti”, tesi a fornire

019
alcuni strumenti orientativi intorno alla presenza della musica nella storia della
orgogliosi. Già era così per i nostri padri e per i nostri nonni. E2
cultura occidentale, dal passato al presente.
R
OLaBformazione permanente o, col termine inglese, il

OTT lifelong learning, dovrebbe essere una realtà scontata

RA intero della vita. Tutti noi siamo


Il processo del lifelong learning si fonda sul concetto di 8 poiché sembra ovvio che l’apprendimento si protragga
L2
TU
lungo l’arco
La Musica - La Storia - La Società, è un’iniziativa di A
apprendimento in età adulta e deriva dalla necessità nella nuova RE IT
consapevoli di continuare a imparare, giorno dopo

OB
EP
giorno, e forse ne siamo anche orgogliosi. Già era così

formazione permanente promossa dal società della conoscenza di apprendere lifelong nuove TT per i nostri padri e per i nostri nonni.

Dipartimento
50 di Teoria,
100 Analisi
150 me Musicologia conoscenze, competenze o abilità, non solo nell'ambito L1
6O
ICA S
Il processo del lifelong learning si fonda sul concetto
0 DA MU
di apprendimento in età adulta e deriva dalla necessità
nella nuova società della conoscenza di apprendere

(DiTAM) del Conservatorio Statale di Musica “G. professionale ma anche in quello in cui si definisce il ruolo lifelong nuove conoscenze, competenze o abilità, non
solo nell'ambito professionale ma anche in quello in
sociale dell'essere adulti. Nel nostro paese le conoscenze che
Verdi” di Torino.
cui si definisce il ruolo sociale dell'essere adulti. Nel

1 di 2la cultura musicale sono storicamente riservate a


riguardano
nostro paese le conoscenze che riguardano la cultura
musicale sono storicamente riservate a coloro che
Un progetto a cura di Paolo Tonini Bossi e Stefano A.E. Leoni affrontano percorsi di apprendimento formale tesi alla
coloro che affrontano percorsi di apprendimento formale tesi Ore 17,30-19.00 formazione di professionisti della musica. Molte
persone che pure possono esibire un bagaglio culturale di livello, non conoscono
alla formazione di professionisti della musica. Molte persone, Sala A. Casella nulla o quasi della storia e dell'estetica musicale, ne ignorano l'importanza nella
definizione della cultura e della società occidentali.
Conservatorio Statale di Musica G.
che pure possono esibire un bagaglio culturale di livello, non Verdi di Torino,
Questo progetto, pensato per diventare una attività permanente del
Conservatorio, vuole porsi come obiettivo proprio il superamento di queste
AVVERTENZA PER DOCENTI conoscono nulla o quasi della storia e dell'estetica musicale, ne via Mazzini, 11 lacune attraverso serie di lezioni che coniugano divulgazione e rigore
espressamente pensate per un uditorio costituito da non professionisti della
ignorano l'importanza nella definizione della cultura e della musica.
Il ciclo è inserito sulla Piattaforma S.O.F.I.A. del
società occidentali.

Miur: Sistema Operativo per la Formazione e le Questo progetto, pensato per diventare una attività
Iniziative di Aggiornamento dei docenti permanente del Conservatorio, vuole porsi come obiettivo
proprio il superamento di queste lacune attraverso serie di Conservatorio Statale di Musica “G. Verdi”
http://www.istruzione.it/pdgf/ lezioni che coniugano divulgazione e rigore espressamente
e come tale è iniziativa proposta nel catalogo pensate per un uditorio costituito da non professionisti della - Torino -
musica.
online dalle Scuole e dai Soggetti accreditati/
Sala A. Casella, via Mazzini 11
qualificati MIUR ai sensi della direttiva Sala Lettura della Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27
170/2016.
ORE 17,30 - 19,00

Per informazioni specifiche:


16-18-21-23-25-28 ottobre 2019
Stefano A.E. Leoni cell. 3494488416
Paolo Tonini Bossi cell. 3287261899
Dal 16 ottobre al 28 ottobre mercoledì 16 ottobre, mercoledì 23 ottobre,
Sala Lettura Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27 Sala Lettura Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27
dalle 17,30 alle 19,00
GABRIELE MANASSI (Torino): PAOLO TONINI BOSSI (Cons. di Musica G.Verdi di Torino):
Reminiscenze cubiste nella Messa di L’isola dei morti: Böcklin, Rachmaninov  e …
6 incontri dedicati al rapporto Stravinskij il terzo incomodo
Musica/Pittura
venerdì 18 ottobre, venerdì 25 ottobre,
Sala Lettura Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27 Sala A. Casella, via Mazzini 11
MATTEO CESAROTTO (Padova): ANTONIO MUSIARI (Acc. Albertina di Belle Arti, Torino):
Gli “Ecce” nel repertorio gregoriano, tra Suoni e colori del Baltico. Musica e pittura di
patristica, iconografia e musica M.K. Čiurlionis

lunedì 21 ottobre, lunedì 28 ottobre,


Sala Lettura Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27 Sala Lettura Biblioteca, via S. Francesco da Paola 27
MARCO RAVASINI (f.r. Cons.e di Musica G.Verdi di Torino)
STEFANO A.E. LEONI (Cons. di Musica G.Verdi di Torino):
quasi-Maestro collaboratore: Bruno Raspini
Paul Dessau: Guernica, tra Picasso e Brecht
Musica e immagine: precisi rispecchiamenti e
libere divagazioni

Potrebbero piacerti anche