Sei sulla pagina 1di 54

Manuale 11/16 MN040022IT

PowerXL™
DC1…E1
Convertitori di frequenza

Manuale dei parametri


Para- Designazione Beschreibung IF
metri

P-01 f-max Imposta il limite superiore per la velocità del motore. 50.0 Hz

Questo può essere impostato a qualsiasi valore compreso tra “f-min” e 5 volte la
“Frequenza Nom Motore”. In caso di variazione di “Motore Frequenza Nom” (P-09)
P-01 viene impostato al valore di P-09…
P-02 f-min Imposta il limite inferiore per la velocità del motore. 0.0 Hz

Questo può essere impostato a qualsiasi valore compreso tra 0 e “f-max” (P-01). In
caso di variazione di “Motore Frequenza Nom” (P-09) P-01 viene impostato a 0…

Tutti i nomi delle marche e dei prodotti sono marchi di fabbrica o marchi registrati
dei relativi detentori.

Assistenza in caso di guasto


Telefonate al vostro rappresentante locale:
http://www.eaton.eu/aftersales
o
Hotline After Sales Service:
+49 (0) 1805 223822 (de, en)
AfterSalesEGBonn@eaton.com

For customers in US/Canada contact:


EatonCare Customer Support Center
Call the EatonCare Support Center if you need assistance with placing an order,
stock availability or proof of shipment, expediting an existing order, emergency
shipments, product price information, returns other than warranty returns, and
information on local distributors or sales offices.
Voice: 877-ETN-CARE (386-2273) (8.00 a.m. – 6.00 p.m. EST)
After-Hours Emergency: 800-543-7038 (6.00 p.m. – 8.00 a.m. EST)
Drives Technical Resource Center
Voice: 877-ETN-CARE (386-2273) option 2, option 6
(8.00 a.m. – 5.00 p.m. Central Time U.S. [UTC-6])
email: TRCDrives@Eaton.com
www.eaton.com/drives

Manuale di istruzioni originale


La versione tedesca di questo documento è rappresentata dal manuale di istruzioni
originale.
Traduzioni del manuale di istruzioni originale
Tutte le edizioni del presente documento non in lingua tedesca sono traduzioni del
manuale di istruzioni originali.

1a edizione 2016, data di redazione 11/16


Vedere il protocollo di modifica nel capitolo “Note relative al presente manuale”
© 2016 by Eaton Industries GmbH, 53105 Bonn

Autore: Heribert Joachim


Redazione: René Wiegand

Tutti i diritti riservati, compresi quelli relativi alla traduzione.


Vietata la riproduzione o elaborazione, copia o diffusione mediante sistemi elettronici
di alcuna parte del presente manuale in qualunque forma (stampa, fotocopia, micro-
film o altro procedimento) senza l’autorizzazione scritta della Eaton Industries GmbH,
Bonn.
Con riserva di modifiche.
Pericolo!
Tensione elettrica pericolosa!

Prima di iniziare l’installazione

• Togliere tensione all’apparecchio • Occorre adottare misure che consentano di riprendere


regolarmente un programma interrotto in seguito ad
• Proteggerlo da interventi indesiderati
un’interruzione o caduta di tensione. In tale occasione non
• accertarsi che non sia sotto tensione si devono verificare condizioni di esercizio pericolose.
Eventualmente forzare l’arresto d’emergenza.
• cortocircuitare e collegare a terra
• Nei punti in cui il dispositivo di automazione può causare
• Coprire o separare le parti adiacenti sotto tensione.
danni personali o materiali a causa di un guasto, è neces-
• Seguire le istruzioni per il montaggio sario adottare provvedimenti esterni, che garantiscano o
dell’apparecchio (IL). forzino un funzionamento sicuro anche in caso di guasto o
anomalia (ad esempio mediante soglie di allarme indipen-
• Soltanto personale qualificato secondo EN 50110-1/-2
denti, interblocchi meccanici, ecc.).
(VDE 0105 Parte 100) è autorizzato ad effettuare interventi
su questo apparecchio/sistema. • Durante il funzionamento, i convertitori di frequenza pos-
sono avere, in accordo al loro grado di protezione, parti
• Durante l’installazione l’operatore deve scaricare la pro-
conduttrici di tensione, esposte, eventualmente anche
pria carica elettrostatica prima di toccare l’apparecchio.
parti in movimento o rotanti e superfici ad elevata tempe-
• La terra funzionale (FE, PES) deve essere collegata alla ratura.
terra di protezione (PE) o alla linea di compensazione del
• La rimozione non autorizzata delle coperture, l’errata
potenziale. L’installatore è responsabile dell’esecuzione di
installazione e il non corretto funzionamento del motore o
questo collegamento.
del convertitore di frequenza possono portare a guasti
• L’installazione dei cavi di collegamento e segnale deve degli apparecchi e a seri danni a persone o cose.
avvenire in modo tale che le interferenze induttive e capa-
• Utilizzando l’apparecchio in tensione e necessario osser-
citive non compromettano le funzioni di automazione.
vare le regolamentazioni locali vigenti (per es. VBG 4).
• I dispositivi di automazione da installare e relativi elementi
• L’installazione elettrica deve essere eseguita nel rispetto
di comando devono essere protetti contro l’azionamento
delle norme vigenti (ad es. riguardo alle sezioni dei cavi, i
accidentale.
fusibili, i collegamenti dei cavi di protezione).
• Per evitare che la rottura di un cavo o di una rottura del filo
• Tutti i lavori relativi al trasporto, all’installazione, alla
sul lato segnale possa condurre a stati indefiniti nel dispo-
messa in servizio e alla manutenzione devono essere ese-
sitivo di automazione, per l’accoppiamento dei moduli I/O
guiti solo da personale qualificato (osservare IEC 60364 o
occorre adottare sul lato software e hardware adeguate
HD 384 oppure DIN VDE 0100 e regolamentazioni locali).
misure di sicurezza.
• Gli impianti contenenti convertitori di frequenza devono
• Per l’alimentazione 24 Volt accertarsi che sia presente
avere dispositivi addizionali di monitoraggio e protezione
una separazione elettrica sicura della bassa tensione.
in accordo alle regolamentazioni locali di sicurezza sul
Possono essere utilizzati soltanto moduli di alimentazione
lavoro. Sono ammesse modifiche al convertitore di fre-
conformi ai requisiti descritti in IEC 60364-4-41 oppure
quenza solo tramite software di comando.
HD 384.4.41 S2 (VDE 0100 Sezione 410).
• Durante il funzionamento tutte le coperture e le porte
• Le oscillazioni o le deviazioni della tensione di rete dal
devono essere tenute chiuse.
valore nominale non devono superare i limiti di tolleranza
indicati nei dati tecnici; in caso contrario non è possibile
escludere anomalie di funzionamento o condizioni di peri-
colo.
Avvertenze per la sicurezza

• I dispositivi di arresto d’emergenza secondo IEC/


Eaton Industries GmbH

EN 60204-1 devono restare operativi in tutte le modalità di


funzionamento del dispositivo di automazione. Lo sblocco
dei dispositivi di arresto d’emergenza non deve innescare
un riavvio.
• Gli apparecchi da incasso per custodie o quadri devono
essere azionati e manovrati solo nello stato inserito, gli
apparecchi da tavolo o portatili solo con custodia chiusa.

I
• Al fine di ridurre i rischi di danni a persone e cose, l’utente
deve prevedere, al momento della costruzione della mac-
china, misure che limitino i pericoli derivanti da malfunzio-
namenti e guasti (aumento della velocita del motore o
motore in blocco). Queste misure includono:
– apparecchiature indipendenti per monitorare grandezze
relative alla sicurezza (velocità di rotazione, percorso,
posizione finale, ecc.).
– Dispositivi di sicurezza elettrici e non (interblocchi o
interblocchi meccanici).
– parti esposte o cavi di collegamento dell’inverter non
devono essere toccati dpo la disconnessione dalla rete,
dal momento che i condensatori sono ancora in carica.
Prevedere cartelli di avviso.

II
Contenuto
0 Note relative al presente manuale ........................................... 3
0.1 Gruppo target ............................................................................... 3
0.2 Protocollo di modifica................................................................... 3
0.3 Convenzioni di lettura................................................................... 4
0.3.1 Note su possibili danni materiali................................................... 4
0.3.2 Note su possibili lesioni personali ................................................ 4
0.3.3 Consigli......................................................................................... 4

1 Generalità ................................................................................... 5
1.1 Gruppi parametri .......................................................................... 5
1.2 Struttura menu ............................................................................. 6

2 Organo di comando ................................................................... 7


2.1 Elementi del organo di comando.................................................. 7
2.2 Impostare parametri..................................................................... 8
2.3 Ripristinare i parametri (RESET) ................................................... 8
2.4 Set parametri estesi ..................................................................... 9
2.5 Sottomenu “Monitor”.................................................................. 10
2.6 Comando via organo di comando................................................. 11

3 Morsetti di comando ................................................................. 12


3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti ................................. 12
3.2 Configurazione dei morsetti di comando...................................... 16
3.2.1 P-12 = 0: funzionamento con morsetti......................................... 16
3.2.2 P-12 = 1: valore di riferimento digitale, 1 senso di rotazione ....... 17
3.2.3 P-12 = 2: valore di riferimento digitale, 2 sensi di rotazione ........ 18
3.2.4 P-12 = 3: Comando via Modbus con rampe di accelerazione/
decelerazione interne ................................................................... 19
3.2.5 P-12 = 4: Comando via Modbus, rampe via Modbus................... 20
3.2.6 P-12 = 5: Regolatore PI ................................................................ 21
3.2.7 P-12 = 6: Regolatore PI con valore accumulato di AI1 ................. 22
3.2.8 P-12 = 7: Comando via CAN con rampe di accelerazione/
decelerazione interne ................................................................... 23
3.2.9 P-12 = 8: Comando via CAN, rampe via Modbus......................... 24
3.2.10 P-12 = 9: Istruzione di comando SmartWire-DT +
valore di riferimento ..................................................................... 25
3.2.11 P-12 = 10: Istruzione di comando SmartWire-DT......................... 26
3.2.12 P-12 = 11: Valore di riferimento SmartWire-DT ........................... 27
3.2.13 P-12 = 13: Istruzione di comando SmartWire-DT +
valore di riferimento, DI ENA ....................................................... 28

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 1


4 Segnalazioni ............................................................................... 29
4.1 Lista delle segnalazioni ................................................................ 29
4.2 Segnalazioni dopo un trasferimento dati con DX-COM-STICK2... 31
4.3 Visualizzazione delle condizioni d‘esercizio .................................. 31

5 Parametri .................................................................................... 32
5.1 Gruppo parametri “Monitor” ....................................................... 32
5.2 Gruppo parametri “Basic” ........................................................... 37
5.3 Gruppo parametri “estesi” .......................................................... 41
5.4 Gruppo parametri “avanzati” ....................................................... 50

2 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


0 Note relative al presente manuale
0.1 Gruppo target

0 Note relative al presente manuale


Il presente manuale contiene informazioni specifiche necessarie alla
parametrizzazione di un convertitore di frequenza della serie DC1…E1 per
configurarlo in base alle singole esigenze.
I dati al riguardo si riferiscono alle versioni hardware e software indicate.

→ La descrizione generale (installazione, dati tecnici, ecc.) dei


convertitori di frequenza DC1…E1 è riportata nel manuale
MN040023IT (“Manuale di installazione”).

0.1 Gruppo target


Il presente manuale MN040022IT è destinato agli ingegneri e agli elettricisti.
Per la messa in servizio è assolutamente necessario disporre di conoscenze
di elettrotecnica e fisica.
Per l’uso di macchine e impianti elettrici e per la consultazione dei disegni
tecnici sono richieste conoscenze di base.

0.2 Protocollo di modifica


Data di Pagina Parola chiave nuovo modificato eliminato
redazione

11/16 – Prima edizione

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 3


0 Note relative al presente manuale
0.3 Convenzioni di lettura

0.3 Convenzioni di lettura


Nel presente manuale si utilizzano simboli con il seguente significato:
▶ Indica delle modalità di azione.

0.3.1 Note su possibili danni materiali


ATTENZIONE
segnala il rischio di possibili danni materiali.

0.3.2 Note su possibili lesioni personali


ATTENZIONE

 segnala la presenza di situazioni pericolose che possono


causare lesioni lievi.

AVVERTENZA

 Segnala la presenza di situazioni pericolose che possono


causare lesioni gravi o mortali.

PERICOLO

 segnala la presenza di situazioni pericolose che causano lesioni


gravi o mortali.

0.3.3 Consigli

→ richiama l’attenzione su consigli utili.

→ Tutti i dati contenuti nel presente manuale si riferiscono sulle


versioni hardware e software qui documentate.

→ Per ulteriori informazioni sugli apparecchi qui descritti, visitare il


sito Internet:

www.eaton.eu/powerxl

nonché:

www.eaton.eu/documentation

4 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


1 Generalità
1.1 Gruppi parametri

1 Generalità

1.1 Gruppi parametri


La configurazione delle funzioni dei convertitori di frequenza DC1 avviene con
l’ausilio di parametri suddivisi in quattro gruppi (da P00-01 a P00-50, da P-01 a
P-14, da P-15 a P-59 e da P-60 a P-68):

Tabella 1: Gruppi parametri


Gruppo parametri Tema

P00-01 – P00-50 Monitor


P-01 – P-14 Basic
P-15 – P-59 Livello esteso
P-60 – P-68 Livello avanzato

→ Nelle pagine seguenti (“Struttura menu”) è illustrato


graficamente il passaggio da un gruppo parametri all’altro.

Impostazione di fabbrica
Nell’impostazione di fabbrica (= stato alla consegna) è accessibile solo il
gruppo di parametri 1 (“Basic”).
Set parametri estesi
Il Level 2 (“esteso”) è accessibile immettendo una password nel parametro
P-14.
Allo stato di fornitura, la password è impostata come segue:
• Accesso al Level 2: 101
La password da inserire può essere modificata dall’utente:
• Password per il Level 2 con: P-37
• Set parametri avanzati:
Accesso tramite inserimento della password per il Level 2 (P-37 + 100)

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 5


1 Generalità
1.2 Struttura menu

1.2 Struttura menu

avanzato
Livello

Livello
esteso
Monitor

Basic
OK
P00- P00- P0- P- P- P-
31 01 00 01 15 60
32 02 02 16 61

∙ ∙ ∙ ∙ ∙
▲▼ ▲▼ ▲▼ ▲▼ ▲▼

∙ ∙ ∙ ∙ ∙
∙ ∙ ∙ ∙ ∙
∙ ∙ ∙ ∙ ∙
49 19 13 58 67
50 20 14 59 68

Livello 1

Immissione password

Level 2, esteso (definizione password: P-37, imp.


fabbrica = 101)

Level 3, avanzato (definizione password: P-37 + 100, imp. fabbrica = 201)

6 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


2 Organo di comando
2.1 Elementi del organo di comando

2 Organo di comando

2.1 Elementi del organo di comando


La seguente figura mostra gli elementi dell’organo di comando integrato del
convertitore di frequenza DC1.

Display

Pulsanti

Figura 1: Vista dell’organo di comando

Tabella 2: Elementi del organo di comando – Pulsanti


Pulsante Comando Spiegazione

OK • Apertura e/o chiusura del livello parametri


• Memorizzazione dei parametri

AVVIO • Avvio del convertitore di frequenza1)


• Cambiamento del senso di rotazione2)

STOP • Arresto del convertitore di frequenza1)


• Reset – ripristino dopo una segnalazione di errore

UP • Accelerazione1)
• Incremento del valore del parametro

DOWN • Decelerazione1)
• Riduzione del valore del parametro

Nota:
1) Solo con P-12 = 1 (un senso di rotazione) o = 2 (due sensi di rotazione)
2) Solo con P-12 = 2

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 7


2 Organo di comando
2.2 Impostare parametri

2.2 Impostare parametri


Tabella 3: Navigare nell’organo di comando
Comandi Descrizione

Tenere premuto il pulsante OK per due secondi per


accedere al livello parametri
→ Viene visualizzato l’ultimo parametro utilizzato.

Selezionare i parametri con i tasti ▲ o ▼

Premere il pulsante OK.

Modificare i parametri con i tasti ▲ o ▼

Premere il pulsante OK per confermare la modifica dei


valori dei parametri.

Tenere premuto il pulsante OK per due secondi per uscire


dal livello parametri

Navigare tra i gruppi parametri


I parametri sono sequenziali.
Si accede dall’ultimo parametro di un gruppo parametri al
primo parametro del gruppo parametri successivo e
viceversa.

2.3 Ripristinare i parametri (RESET)


Tabella 4: Ripristino dei parametri (RESET)
Comandi Descrizione

Ripristinare l’impostazione di fabbrica


Tenere premuti i tasti ▲ e ▼ e STOP per due
secondi
→ Tutti i parametri vengono ripristinati
all’impostazione di fabbrica.
L’organo di comando visualizza P-dEF.
Ripristinare dopo un errore
Premere il pulsante STOP per il reset dopo un
errore

8 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


2 Organo di comando
2.4 Set parametri estesi

2.4 Set parametri estesi


Tabella 5: Richiamare o uscire dal set parametri estesi
Comandi Descrizione

Richiamare il set parametri estesi


Tenere premuto il pulsante OK per due secondi per
accedere al livello parametri
→ Viene visualizzato l’ultimo parametro utilizzato.

Selezionare il parametro P-14 con i tasti ▲ e ▼

Premere il pulsante OK.

Con i tasti ▲ o ▼ selezionare la password impostata con


P-37 (impostazione di fabbrica: 101)

Premere il pulsante OK per confermare


→ Il set parametri estesi (parametri > P-14 e valori di
visualizzazione P00-…) è ora disponibile.

Uscire dal set parametri estesi


Con i tasti ▲ e ▼ selezionare un valore di P-14 non
corrispondente alla password (P-37).

Premere il pulsante OK per confermare


→ A questo punto sono disponibili solo i “parametri
base”, ovvero i parametri P-01, …, P-14).

→ Il set parametri estesi (impostazione di fabbrica P-37 = 101)


contiene tutti i parametri da P-01 a P-59.
Per applicazioni specifiche è possibile impostare parametri
aggiuntivi fino a P-68. La password da immettere in P-14
corrisponde al valore di P-37 + 100.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 9


2 Organo di comando
2.5 Sottomenu “Monitor”

2.5 Sottomenu “Monitor”


Tabella 6: Sottomenu “Monitor”
Comandi Descrizione

Richiamare il sottomenu “Monitor”


Il secondo livello parametri (Level 2) deve essere abilitato
con P-14.
Selezionare il parametro P-00 con i tasti ▲ e ▼.

Premere il pulsante OK.


→ Il sottomenu con P00-01, …, P00-30 è accessibile.

Nota:
Nel menu per gli utenti avanzati (Level 3) è disponibile il
campo da P00-01 a P00-50.
Navigare all’interno del sottomenu “Monitor”
Con i tasti ▲ o ▼ selezionare i parametri da P00-01 a
P00-30 (o fino a P00-50 nel Level 3).

Premere il pulsante OK per confermare.

Uscire dal sottomenu “Monitor”


Premere brevemente il pulsante OK (eventualmente più
volte).
→ A questo punto è disponibile solo il parametro P-00.

10 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


2 Organo di comando
2.6 Comando via organo di comando

2.6 Comando via organo di comando


Tabella 7: Comando via organo di comando
Pulsante Comando Spiegazione

OK P-12 = 1 o = 2

• P-12 = 1: un senso di rotazione (FWD)


• P-12 = 2: due sensi di rotazione (FWD/REV)
AVVIO Avvio del convertitore di frequenza

▲ Accelerare
▼ Decelerare

AVVIO Cambio del senso di rotazione con motore in funzione

Nota:
Solo con P-12 = 2
OK Cambio della visualizzazione A, rpm, …

STOP Arrestare il convertitore di frequenza

Nota:
In questo modo il convertitore di frequenza DC1 deve essere abilitato da un segnale High applicato al morsetto 2
(DI1).

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 11


3 Morsetti di comando
3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti

3 Morsetti di comando

3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti


Ingresso/uscita Morsetti

Ingressi
DI1 morsetto 2
DI2 morsetto 3
DI3/AI2 morsetto 4
DI4/AI1 morsetto 6
Uscite
AO1/DO1 morsetto 8
RO1 (relè, contatto NA) Morsetti 10/11

La configurazione dei morsetti di comando può essere pre-selezionata con il


parametro P-15. Le impostazioni P-15 = 0, …, 13 consentono di selezionare
configurazioni di morsetti predefinite.
L’impostazione (digitale/analogico) per i morsetti 4 e 6 avviene secondo la
pre-selezione della funzione con P-15.

12 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti

In questo documento vengono utilizzate le seguenti abbreviazioni:

Tabella 8: Abbreviazioni
Abbreviazione Significato

AI1 REF Ingresso analogico AI1 (morsetto 6)


Viene utilizzato come ingresso valore nominale velocità di rotazione
• P-16: configurazione (ingresso tensione, ingresso corrente, ecc.)
• P-35: messa in scala
• P-39: Offset
AI2 REF Ingresso analogico AI2 (morsetto 4)
Viene utilizzato come ingresso valore nominale velocità di rotazione.
• P-47: configurazione (ingresso tensione, ingresso corrente, ecc.)
DIR Preselezione senso di rotazione
Viene utilizzato in associazione al comando START.
• Low = Senso di rotazione destrorso (FWD)
• High = Senso di rotazione sinistrorso (REV)

Nota:
Nell’eventuale rottura del filo e con senso di rotazione REV selezionato, porta ad un’inversione dell’azionamento!
Alternativa: utilizzare la configurazione con FWD/REV.
DOWN Riduzione della velocità di rotazione preselezionando un valore di riferimento digitale (P-12 = 1 o = 2).
Viene utilizzato insieme al comando UP.
ENA Abilitazione del convertitore di frequenza
Per l’avvio è necessario anche un segnale di marcia (START, FWD, REV). Eliminando ENA l’azionamento si arresta
per inerzia.
EXTFLT Errore esterno
Consente di coinvolgere un segnale esterno nelle segnalazioni di errore del convertitore di frequenza. Durante
l’esercizio deve essere applicato un segnale High al morsetto. Un segnale Low causa lo spegnimento
dell’azionamento con la segnalazione di errore E-triP.
FWD Avvio dell’azionamento in avanti (FWD = Forward)
Applicando un segnale High al morsetto corrispondente, l’azionamento accelera con la rampa preselezionata.
Rimuovendo il segnale si ferma. Il comportamento dipende dall’impostazione di P1-05 (Stop Modo). In caso di
arresto, il convertitore di frequenza viene bloccato.
Nelle applicazioni con due sensi di rotazione, la marcia indietro viene preselezionata con REV. FWD e REV sono
collegati mediante una combinazione logica EX-OR. L’applicazione simultanea dei due segnali fa sì che
l’azionamento deceleri fino a zero con la rampa di arresto rapido (P-24).
INV Inversione del senso di rotazione
L’inversione del senso di rotazione avviene secondo le rampe impostate:
Low = Nessuna inversione, High = Inversione
Pulse FWD (NO) Comando a impulsi
Pulse REV (NO) Il comando dell’azionamento avviene come nel caso di un circuito teleinvertitore con autoritenuta. Durante il
Pulse STOP (NC) funzionamento dell’azionamento, il segnale Pulse STOP deve essere sempre presente. In caso contrario,
l’azionamento non può essere avviato o la rampa si sposta verso lo zero. Per l’avvio è sufficiente un impulso dato
dai segnali Pulse FWD (avanti) o Pulse REV (indietro).
Durante l’esercizio il segnale non deve essere applicato in modo permanente.
REV Avvio dell’azionamento all’indietro (REV = Reverse)
Applicando un segnale High al morsetto corrispondente, l’azionamento accelera con la rampa preselezionata.
Rimuovendo il segnale si ferma. Il comportamento dipende dall’impostazione di P-05 (Stop Modo). In caso di
arresto, il convertitore di frequenza viene bloccato.
Nelle applicazioni con due sensi di rotazione, la marcia avanti viene preselezionata con FWD. FWD e REV sono
collegati mediante una combinazione logica EX-OR. L’applicazione simultanea dei due segnali fa sì che
l’azionamento deceleri fino a zero con la rampa di arresto rapido (P-24).
Select AI1 REF/AI2 REF Selezione tra i valori di riferimento analogici AI1 (morsetto 6) e AI2 (morsetto 4)
• AI1 = Low
• AI2 = High

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 13


3 Morsetti di comando
3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti

Abbreviazione Significato

Select AI1 REF/f-Fix Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri analogico sull’ingresso analogico 1 (AI1 = morsetto 6) e una
frequenza fissa. La frequenza fissa stessa viene preselezionata con i comandi Select f-Fix Bit0, Select f-Fix Bit1,
Select f-Fix Bit2.
• Low = Valore di riferimento analogico
• High = Frequenza fissa
Select AI1 REF/f-Fix1 Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri analogico sull’ingresso analogico 1 (AI = morsetto 6) e la
frequenza fissa 1 impostata con P-20 (f-Fix1).
• Low = Valore di riferimento analogico
• High = f-Fix1
Select AI1 REF/f-Fix2 Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri analogico sull’ingresso analogico 1 (AI1 = morsetto 6) e la
frequenza fissa impostata con P-21 (f-Fix2).
• Low = Valore di riferimento analogico
• High = f-Fix2
Select BUS REF/AI1 REF Selezione tra i valori di riferimento
• Low = Valore di riferimento del bus
• High = AI2
Select BUS REF/DIG REF Selezione tra i valori di riferimento
• Low = Valore di riferimento del bus
• High = Frequenza fissa
La frequenza fissa stessa viene preselezionata con i comandi Select f-Fix Bit0, Select f-Fix Bit1.
Select BUS REF/f-Fix1 Selezione tra il valore di riferimento del bus e la frequenza fissa 1 impostata con P-20 (f-Fix1)
• Low = Valore di riferimento del bus
• High = f-Fix1
Select BUS REF/f-Fix4 Selezione tra il valore di riferimento del bus e la frequenza fissa 4 impostata con P-23 (f-Fix4)
• Low = Valore di riferimento del bus
• High = f-Fix4
Select DIG REF/AI1 REF Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri digitale, impostato con la tastiera o con i comandi UP e
DOWN, e il valore di riferimento analogico AI1 REF (morsetto 6).
• Low = Valore di riferimento digitale
• High = AI1
Select DIG REF/f-Fix1 Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri digitale, impostato con la tastiera o con i comandi UP e
DOWN e la frequenza fissa 1 impostata con P-20 (f-Fix1).
• Low = Valore di riferimento digitale
• High = f-Fix1
Select DIG REF/f-Fix4 Selezione tra il valore di riferimento del numero di giri digitale, impostato con la tastiera o con i comandi UP e
DOWN, e la frequenza fissa 4 impostata con P-23 (f-Fix4)
• Low = Valore di riferimento digitale
• High = f-Fix4
Select f-Fix Bit0/f-Fix Bit1 Selezione della frequenza fissa con comandi digitali
Le frequenze fisse f-Fix1, …, f-Fix8 vengono definite con i parametri da P-20 a P-23.
Frequenza fissa Bit1 Bit0
f-Fix1 (P-20) 0 0
f-Fix2 (P-21) 0 1
f-Fix3 (P-22) 1 0
f-Fix4 (P-23) 1 1

0 = Low
1 = High
Select f-Fix/BUS REF Selezione tra una frequenza fissa e il valore di riferimento del bus.
• Low = Frequenza fissa
• High = Valore di riferimento del bus

14 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.1 Assegnazione di ingressi/uscite ai morsetti

Abbreviazione Significato

Select f-Fix/DIG REF Selezione tra una frequenza fissa e il valore di riferimento digitale, impostato con la tastiera o con i comandi UP
e DOWN.
• Low = Frequenza fissa
• High = valore di riferimento digitale
Select f-Fix/f-max Selezione tra una frequenza fissa e la velocità di rotazione massima, impostata con P-01.
• Low = Frequenza fissa
• High = Velocità di rotazione massima

La frequenza fissa stessa viene preselezionata con i comandi Select f-Fix Bit0 o Select f-Fix Bit1.
Select f-Fix2/f-Fix4 Selezione tra f-Fix2 e f-Fix4
• Low = f-Fix2
• High = f-Fix4
Select f-Fix4/AI1 REF Selezione tra f-Fix4 e il valore di riferimento analogico (morsetto 6)
• Low = f-Fix4
• High = Valore di riferimento analogico
Select f-Fix4/BUS REF Selezione tra la frequenza fissa f-Fix4 (P-23) e il valore di riferimento del bus
• Low = f-Fix4
• High = Valore di riferimento del bus
Select f-Fix4/DIG REF Selezione tra la frequenza fissa f-Fix4 (P-23) e il valore di riferimento digitale impostato con la tastiera o con i
comandi UP e DOWN
• Low = f-Fix4
• High = valore di riferimento digitale
Select f-Fix4/f-Fix2 Selezione tra f-Fix4 e f-Fix2
• Low = f-Fix4
• High = f-Fix2
Select f-Fix4/PI REF Selezione tra la frequenza fissa 4 (f-Fix4) e il valore di riferimento dell’uscita del regolatore PI
• Low = f-Fix4
• High = Valore di riferimento dell’uscita del regolatore PI
Select FireMode/Normal OP La funzione FireMode consente il funzionamento del convertitore di frequenza in situazioni di emergenza fino a
che non è più in grado di lavorare. In questo caso eventuali segnalazioni di guasto dell’azionamento non vengono
considerate.
• Low = FireMode
• High = Funzionamento normale
Select PI REF/AI1 REF Selezione tra valori di riferimento
• Low = Valore di riferimento dell’uscita del regolatore PI
• High = AI1
Select PI REF/f-Fix1 Selezione tra valori di riferimento
• Low = Valore di riferimento dell’uscita del regolatore PI
• High = f-Fix1, impostato con P-20
Select t-dec/t-Quick-dec Per il funzionamento del convertitore di frequenza deve essere presente questo comando (segnale High applicato
al morsetto corrispondente).
Rimuovendo il segnale (Low), si verifica immediatamente un arresto rapido con la rampa definita da P-24.
AVVIO Avviamento o arresto dell’azionamento
Applicando un segnale High al morsetto corrispondente, l’azionamento accelera con la rampa preselezionata.
Rimuovendo il segnale si ferma. Il comportamento dipende dall’impostazione di P-05 (Stop Modo). In caso di
arresto, il convertitore di frequenza viene bloccato.
Nelle applicazioni con due sensi di rotazione, essi vengono selezionati con il comando DIR o INV.
START INV Nelle applicazioni con impostazione valore di riferimento digitale tramite l’organo di comando, l’azionamento si
avvia preimpostando il comando START nel senso di rotazione preselezionato per ultimo. In caso di avvio con
START INV l’azionamento gira in senso inverso.
UP Incremento della velocità di rotazione mediante preselezione di un valore di riferimento digitale (P-12 = 1 o = 2).
Viene utilizzato insieme al comando DOWN.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 15


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.1 P-12 = 0: funzionamento con morsetti


Tabella 9: P-12 = 0: funzionamento con morsetti
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO DIR Select AI1 REF/f-Fix1 AI1 REF


1 FWD Select AI1 REF/f-Fix Select f-Fix Bit0 AI1 REF
2 FWD Select f-Fix Bit0 Select f-Fix Bit1 Select f-Fix/f-max
3 FWD Select AI1 REF/f-Fix1 EXTFLT AI1 REF
4 FWD Select AI1 REF/AI2 REF AI2 REF AI1 REF
5 FWD REV Select AI1 REF/f-Fix1 AI1 REF
6 AVVIO DIR EXTFLT AI1 REF
7 FWD REV EXTFLT AI1 REF
8 AVVIO DIR Select f-Fix Bit0 Select f-Fix Bit1
9 FWD REV Select f-Fix Bit0 Select f-Fix Bit1
10 Pulse FWD (NO) Pulse STOP (NC) Select AI1 REF/f-Fix1 AI1 REF
11 Pulse FWD (NO) Pulse STOP (NC) Pulse REV (NO) AI1 REF
12 FWD Select t-dec/t-QuickDec Select AI1 REF/f-Fix1 AI1 REF
13 FWD Select f-Fix Bit0 EXTFLT Select f-Fix Bit1
14 Pulse FWD (NO) Pulse STOP (NC) Pulse REV (NO) Select DIG REF/f-Fix1
15 FWD Select f-Fix4/AI1 REF Select FireMode/Normal OP AI1 REF
16 FWD Select f-Fix4/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP DIR
17 FWD Select f-Fix Bit0 Select FireMode/Normal OP Select f-Fix Bit1

Il valore di riferimento e le istruzioni di comando sono preimpostati tramite i


morsetti.

16 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.2 P-12 = 1: valore di riferimento digitale, 1 senso di rotazione


Tabella 10: P-12 = 1: valore di riferimento digitale, 1 senso di rotazione
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO UP DOWN DIR


1 non ammesso
2 FWD UP DOWN Select DIG REF/f-Fix1
3 FWD UP EXTFLT DOWN
4 AVVIO UP Select DIG REF/AI1 REF AI1 REF
5 non ammesso
6 AVVIO DIR EXTFLT Select DIG REF/f-Fix1
7 FWD REV EXTFLT Select DIG REF/f-Fix1
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 FWD senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/DIG REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/DIG REF Select FireMode/Normal OP DIR
17 FWD Select DIG REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP DIR

L’impostazione del valore di riferimento avviene mediante l’organo di


comando = valore di riferimento digitale. Per modificare il valore di
riferimento si utilizzando i tasti freccia.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 17


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.3 P-12 = 2: valore di riferimento digitale, 2 sensi di rotazione


Tabella 11: P-12 = 2: valore di riferimento digitale, 2 sensi di rotazione
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO UP DOWN DIR


1 non ammesso
2 FWD UP DOWN Select DIG REF/f-Fix1
3 FWD UP EXTFLT DOWN
4 AVVIO UP Select DIG REF/AI1 REF AI1 REF
5 non ammesso
6 AVVIO DIR EXTFLT Select DIG REF/f-Fix1
7 FWD REV EXTFLT Select DIG REF/f-Fix1
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 FWD senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/DIG REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/DIG REF Select FireMode/Normal OP DIR
17 FWD Select DIG REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP DIR

L’impostazione del valore di riferimento avviene mediante l’organo di


comando = valore di riferimento digitale. Per modificare il valore di
riferimento si utilizzando i tasti freccia.
P-12 = 2: con motore in funzione è possibile invertire il senso di rotazione
premendo nuovamente il pulsante verde. Allo spegnimento viene
memorizzata l’ultima impostazione.

18 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.4 P-12 = 3: Comando via Modbus con rampe di accelerazione/decelerazione interne


Tabella 12: P-12 = 3: Comando via Modbus con rampe di accelerazione/decelerazione interne
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 AVVIO Select BUS REF/f-Fix1 EXTFLT senza funzione
4 non ammesso
5 non ammesso
6 AVVIO Select BUS REF/AI1 REF EXTFLT AI1 REF
7 AVVIO Select BUS REF/DIG REF EXTFLT senza funzione
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 AVVIO senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/BUS REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/BUS REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
17 FWD Select DIG REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 19


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.5 P-12 = 4: Comando via Modbus, rampe via Modbus


Tabella 13: P-12 = 4: Comando via Modbus, rampe via Modbus
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 AVVIO Select BUS REF/f-Fix1 EXTFLT senza funzione
4 non ammesso
5 non ammesso
6 AVVIO Select BUS REF/AI1 REF EXTFLT AI1 REF
7 AVVIO Select BUS REF/DIG REF EXTFLT senza funzione
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 AVVIO senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/BUS REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/BUS REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
17 FWD Select DIG REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione

20 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.6 P-12 = 5: Regolatore PI


Tabella 14: P-12 = 5: Regolatore PI
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 FWD Select PI REF/f-Fix1 Feedback PI senza funzione


1 Select PI REF/AI1 REF Feedback PI AI1 REF
2 non ammesso
3 FWD Select PI REF/f-Fix1 EXTFLT Feedback PI
4 non ammesso
5 non ammesso
6 non ammesso
7 non ammesso
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 non ammesso
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix4/PI REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
161) FWD Select f-Fix4/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP senza funzione
171) FWD Select f-Fix2/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione
1) Con P-15 = 16 e 17 le frequenze fisse sono attive solo in FireMode.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 21


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.7 P-12 = 6: Regolatore PI con valore accumulato di AI1


Tabella 15: P-12 = 6: Regolatore PI con valore accumulato di AI1
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 FWD Select PI REF/f-Fix1 Feedback PI senza funzione


1 Select PI REF/AI1 REF Feedback PI AI1 REF
2 non ammesso
3 FWD Select PI REF/f-Fix1 EXTFLT Feedback PI
4 non ammesso
5 non ammesso
6 non ammesso
7 non ammesso
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 non ammesso
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix4/PI REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
161) FWD Select f-Fix4/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP senza funzione
171) FWD Select f-Fix2/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione
1) Con P-15 = 16 e 17 le frequenze fisse sono attive solo in FireMode.

22 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.8 P-12 = 7: Comando via CAN con rampe di accelerazione/decelerazione interne


Tabella 16: P-12 = 7: Comando via CAN con rampe di accelerazione/decelerazione interne
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 AVVIO Select BUS REF/f-Fix1 EXTFLT senza funzione
4 non ammesso
5 non ammesso
6 AVVIO Select BUS REF/AI1 REF EXTFLT AI1 REF
7 AVVIO Select BUS REF/DIG REF EXTFLT senza funzione
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 AVVIO senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/BUS REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/BUS REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
17 FWD Select BUS REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 23


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.9 P-12 = 8: Comando via CAN, rampe via Modbus


Tabella 17: P-12 = 8: Comando via CAN, rampe via Modbus
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 AVVIO senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 AVVIO Select BUS REF/f-Fix1 EXTFLT senza funzione
4 non ammesso
5 non ammesso
6 AVVIO Select BUS REF/AI1 REF EXTFLT AI1 REF
7 AVVIO Select BUS REF/DIG REF EXTFLT senza funzione
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 AVVIO senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
15 FWD Select f-Fix/BUS REF Select FireMode/Normal OP Select f-Fix4/f-Fix2
16 FWD Select f-Fix4/BUS REF Select FireMode/Normal OP senza funzione
17 FWD Select BUS REF/f-Fix4 Select FireMode/Normal OP senza funzione

24 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.10 P-12 = 9: Istruzione di comando SmartWire-DT + valore di riferimento


Tabella 18: P-12 = 9: Istruzione di comando SmartWire-DT + valore di riferimento
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 ENA senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 non ammesso
4 non ammesso
5 non ammesso
6 non ammesso
7 non ammesso
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 ENA senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
151) ENA senza funzione Select FireMode/Normal OP senza funzione
162) ENA Select AI1/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP AI1 REF
17 ENA Select f-Fix Bit0 Select FireMode/Normal OP Select f-Fix Bit1
1) Con P-15 = 15 e con FireMode attivo, l’azionamento funziona con la frequenza fissa 4 impostata con P-13 (f-Fix4).
2) Con P-15 = 16 la preselezione del valore di riferimento dipende da FireMode.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 25


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.11 P-12 = 10: Istruzione di comando SmartWire-DT


Tabella 19: P-12 = 10: Istruzione di comando SmartWire-DT
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 FWD senza funzione Select AI1 REF/f-Fix1 AI1 REF


1 FWD Select AI1 REF/f-Fix Select f-Fix Bit0 AI1 REF
2 FWD Select f-Fix Bit0 Select f-Fix Bit1 Select f-Fix/f-max
3 FWD Select AI1 REF/f-Fix1 EXTFLT AI1 REF
4 FWD Select AI2 REF/AI1 REF AI2 REF AI1 REF
5 non ammesso
6 FWD senza funzione EXTFLT AI1 REF
7 non ammesso
8 AVVIO DIR Select f-Fix Bit0 Select f-Fix Bit1
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 AVVIO senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
151) ENA senza funzione Select FireMode/Normal OP senza funzione
162) ENA Select AI1/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP AI1 REF
17 ENA Select f-Fix Bit0 Select FireMode/Normal OP Select f-Fix Bit1
1) Con P-15 = 15 e con FireMode attivo, l’azionamento funziona con la frequenza fissa 4 impostata con P-13 (f-Fix4).
2) Con P-15 = 16 la preselezione del valore di riferimento dipende da FireMode.

26 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.12 P-12 = 11: Valore di riferimento SmartWire-DT


Tabella 20: P-12 = 11: Valore di riferimento SmartWire-DT
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 ENA senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 non ammesso
4 non ammesso
5 non ammesso
6 non ammesso
7 non ammesso
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 ENA senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
151) ENA senza funzione Select FireMode/Normal OP senza funzione
162) ENA Select AI1/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP AI1 REF
17 ENA Select f-Fix Bit0 Select FireMode/Normal OP Select f-Fix Bit1
1) Con P-15 = 15 e con FireMode attivo, l’azionamento funziona con la frequenza fissa 4 impostata con P-13 (f-Fix4).
2) Con P-15 = 16 la preselezione del valore di riferimento dipende da FireMode.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 27


3 Morsetti di comando
3.2 Configurazione dei morsetti di comando

3.2.13 P-12 = 13: Istruzione di comando SmartWire-DT + valore di riferimento, DI ENA


Tabella 21: P-12 = 13: Istruzione di comando SmartWire-DT + valore di riferimento, DI ENA
P-15 DI1 DI2 DI3/AI2 DI4/AI1
(morsetto 2) (morsetto 3) (morsetto 4) (morsetto 6)

0 ENA senza funzione senza funzione senza funzione


1 non ammesso
2 non ammesso
3 non ammesso
4 non ammesso
5 non ammesso
6 non ammesso
7 non ammesso
8 non ammesso
9 non ammesso
10 non ammesso
11 non ammesso
12 non ammesso
13 ENA senza funzione EXTFLT senza funzione
14 non ammesso
151) ENA senza funzione Select FireMode/Normal OP senza funzione
162) ENA Select AI1/f-Fix2 Select FireMode/Normal OP AI1 REF
17 ENA Select f-Fix Bit0 Select FireMode/Normal OP Select f-Fix Bit1
1) Con P-15 = 15 e con FireMode attivo, l’azionamento funziona con la frequenza fissa 4 impostata con P-13 (f-Fix4).
2) Con P-15 = 16 la preselezione del valore di riferimento dipende da FireMode.

28 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


4 Segnalazioni
4.1 Lista delle segnalazioni

4 Segnalazioni

4.1 Lista delle segnalazioni


Tabella 22: Segnalazioni
Segnalazione Possibile causa e rimedio

STOP Pronto al funzionamento. Azionamento non abilitato. Nessuna segnalazione di errore.


P-dEf L’impostazione di fabbrica dei parametri è stata acquisita.
O-I Sovraccorrente sull’uscita del convertitore di frequenza

Si verifica direttamente all’inserzione:


• Verificare il collegamento tra convertitore di frequenza e motore
• Verificare la presenza di un cortocircuito sugli avvolgimenti o verso terra

Si verifica direttamente all’avvio del motore:


• Verificare che il motore possa girare liberamente e assicurarsi che non vi siano blocchi
meccanici.
• Motore con freno meccanico: verificare se questo sia stato sbloccato.
• Controllare il collegamento (stella/triangolo)
• Verificare che la corrente nominale motore sia stata immessa correttamente in P-08
• Incrementare eventualmente il tempo di rampa per l’accelerazione (t-acc, P-03).
• Ridurre il boost di tensione con P-11.

Si verifica in caso di funzionamento con velocità di rotazione costante:


• Verificare se il motore è sovraccarico.

Si verifica durante l’accelerazione/decelerazione:


• I tempi di rampa sono troppo brevi e richiedono molta potenza.
Se P-03 o P-04 non possono essere incrementati, è possibile che sia necessario un apparecchio
di dimensioni maggiori.
I.t-trP Sovraccarico del motore. La protezione termica è intervenuta perché l’apparecchio è stato
utilizzato per un determinato periodo a una corrente nominale motore superiore a quella
impostata con P-08.
• Controllare se in P-08 è stata immessa la corrente nominale motore.
• Verificare il collegamento del motore (ad es. stella/triangolo).
• Se durante il funzionamento sul display lampeggiano i punti decimali, ciò è sintomo di un
esercizio nel range di sovraccarico (> P-08). In questo caso prolungare la rampa di
accelerazione con P-03 o ridurre il carico.
• Verificare se sono presenti blocchi meccanici o carichi aggiuntivi sul motore.
OI-b Corrente di frenatura eccessiva
• Verificare la presenza di un cortocircuito o di un guasto a terra nel reostato di frenatura o nel
suo cablaggio.
• Assicurarsi che non si scenda al di sotto del valore minimo ammesso per il reostato di
frenatura.
OL-br Sovraccarico termico del reostato di frenatura. L’azionamento si è spento per evitare la
distruzione termica del reostato di frenatura. Questa segnalazione si verifica solo con P-34 = 1
(“Freno Chopper”)
• Prolungare i tempi di rampa di P-04 e P-24 per ottenere una frenatura meno frequente.
• Ridurre il carico inerziale (se possibile).

Se la protezione mediante P-34 = 1 non è adatta al reostato di frenatura utilizzato:


• Prevedere la protezione esterna del reostato di frenatura e impostare P-34 = 2.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 29


4 Segnalazioni
4.1 Lista delle segnalazioni

Segnalazione Possibile causa e rimedio

PS-trp Sovracorrente (hardware)


• Verificare la presenza di un cortocircuito o di un guasto a terra nel cablaggio verso il motore
e nel motore stesso.
• Scollegare il cavo motore sul convertitore di frequenza, quindi riaccendere.
• Se la segnalazione di errore ricompare, l’apparecchio deve essere sostituito. Prima della
messa in servizio del nuovo apparecchio è necessario verificare che non siano presenti
cortocircuiti o guasti a terra nel sistema, che potrebbero causare un guasto all’apparecchio.
O.Volt Sovratensione nel circuito intermedio
• Verificare se la tensione di alimentazione rientra in un campo adeguato per il convertitore di
frequenza.

Se l’errore si verifica durante la decelerazione o l’arresto:


• Prolungare la rampa di decelerazione (P-04/P-24) o utilizzare il reostato di frenatura e attivare
il freno chopper con P-34 (solo per apparecchi di taglia FS2, FS3 e FS4).
VVolt Sottotensione nel circuito intermedio

Nota:
Questa segnalazione compare in linea di massima se sull’apparecchio viene disattivata la
tensione di alimentazione e se la tensione circuito intermedio si è ridotta.
In questo caso non si tratta di un errore.

Se la segnalazione compare durante il funzionamento:


• Verificare se la tensione di collegamento è troppo bassa.
• Verificare che tutti i componenti/apparecchi che si trovano nel circuito di alimentazione del
convertitore di frequenza (interruttore protettore, contattore, bobina, ecc.) siano
correttamente collegati e che la resistenza di contatto sia in ordine.
O-t Surriscaldamento sul dissipatore. L’azionamento è troppo caldo.
• Verificare che il convertitore di frequenza venga utilizzato alla temperatura ambiente per cui
è specificato (apparecchi IP20: max. 50 °C, apparecchi IP66: max. 40 °C).
• Assicurarsi che l’aria di raffreddamento possa circolare liberamente (rispettare le distanze
prescritte dagli apparecchi che si trovano sopra e sotto il convertitore di frequenza).
• Se necessario migliorare l’aerazione del quadro elettrico. Le feritoie di ventilazione
dell’apparecchio non devono essere ostruite, ad esempio da sporcizia o da apparecchi
installati troppo vicino.
V-t Temperatura insufficiente.
La segnalazione compare se la temperatura ambiente è inferiore a -10 °C.
Per avviare l’azionamento, la temperatura deve essere superiore a questo valore.
th-f(t Termistore difettoso sul dissipatore.
• Contattare l’ufficio vendite Eaton più vicino.
E-triP Errore esterno (sull’ingresso digitale 3, morsetto 4). A questo ingresso deve essere applicato un
segnale High perchè il convertitore di frequenza possa funzionare. Se al morsetto 4 è collegato
un termistore:
• Verificare che il motore non sia surriscaldato.
SC-trp Perdita di comunicazione seriale
• Verificare che il collegamento con altri convertitori di frequenza e unità esterne sia corretto:
ogni unità sul bus deve avere un proprio indirizzo. Due unità con lo stesso indirizzo non sono
ammesse!
P-LOss Perdita di una fase dell’alimentazione (solo in caso di apparecchi con alimentazione trifase)
SPIn-F Rilevamento della velocità di rotazione non riuscito prima della commutazione a motore in
funzione.
dAtA-F Errore nella memoria interna.
I parametri non sono stati memorizzati e l’impostazione di fabbrica è stata caricata.
Ripetere il salvataggio dei parametri (ri-)modificati.
Se la segnalazione si ripresenta, contattare l’ufficio vendite Eaton più vicino.

30 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


4 Segnalazioni
4.2 Segnalazioni dopo un trasferimento dati con DX-COM-STICK2

Segnalazione Possibile causa e rimedio

4-20 F Corrente di ingresso dell’ingresso analogico al di fuori del campo specificato.


• Verificare l’impostazione di P-16 per AI1 e P-47 per AI2

In caso di 4-20mA:
• Verificare l’eventuale rottura del filo nel collegamento del valore di riferimento
SC-FLt Errore interno
• Contattare l’ufficio vendite Eaton più vicino
FAVLty Errore interno
• Contattare l’ufficio vendite Eaton più vicino

4.2 Segnalazioni dopo un trasferimento dati con DX-COM-STICK2


Tabella 23: Possibili segnalazioni visualizzate dopo un trasferimento dati
Display Spiegazione

PASS-r Il trasferimento dei parametri nel collegamento bus di campo DX-COM-STICK2 è riuscito
OS-Loc DX-COM-STICK2 è bloccato.
Per trasferire i dati controllare la posizione dell’interruttore a lato.
FAiL-r Errore di acquisizione dei parametri dal convertitore di frequenza.
PASS-t Il trasferimento dei parametri nel convertitore di frequenza è riuscito.
FAiL-P Il set parametri memorizzato in DX-COM-STICK2 è riferito a una potenza nominale (corrente
del motore, potenza motore ecc.) diversa da quella del convertitore di frequenza collegato.
Fail-t Errore durante la copia del set parametri nel convertitore di frequenza
no-dAt Nessun dato memorizzato in DX-COM-STICK2.
dr-Loc Set parametri bloccato nel convertitore di frequenza. Sbloccare prima il convertitore di
frequenza.
dr-rVn Il convertitore di frequenza è abilitato e non può acquisire nuovi parametri.
Arrestare il convertitore di frequenza.
tyPE-E Il set parametri memorizzato in DX-COM-STICK2 non è adatto al convertitore di frequenza.
È possibile esclusivamente il trasferimento dal convertitore di frequenza a DX-COM-STICK2.
tyPE-F Der DX-COM-STICK2 non è compatibile con il convertitore di frequenza.

4.3 Visualizzazione delle condizioni d‘esercizio


I sei punti lampeggianti del display a 7 segmenti mostrano le diverse
condizioni di esercizio.

8.8.8.8.8.8.
↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓
1 2 3 4 5 6

Punto Comportamento Significato


1, 2, 3, 4, 5, 6 lampeggianti Sovraccarico
contemporaneamente La corrente attuale è superiore al valore impostato con P-08.
1, 6 lampeggianti Mancanza di rete o alimentazione spenta
alternativamente
1 lampeggiante FireMode attivo

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 31


5 Parametri
5.1 Gruppo parametri “Monitor”

5 Parametri
Le abbreviazioni utilizzate nelle tabelle seguenti hanno il significato di seguito
esposto:

Abbreviazione Significato
Valore min. Valore minimo
Valore max. Valore massimo
IF Impostazione di fabbrica (valore del parametro alla consegna)

→ Tutti i parametri del gruppo parametri 0 non sono modificabili


dall’utente, possono solo essere letti (“read only”).

5.1 Gruppo parametri “Monitor”


Tabella 24: Gruppo parametri “Monitor”
Parametri Designazione Valore min. Valore max. Descrizione

P00-01 Ingresso AnaLogicao1 0 100% Ingresso analogico 1

Livello del segnale applicato all’ingresso analogico


1 dopo la scalatura e gli offset.
P00-02 Ingresso AnaLogicao2 0 100% Ingresso analogico 2

Livello del segnale applicato all’ingresso analogico


2 dopo la scalatura e gli offset.
P00-03 Riferimento Frequenza -P-01 P-01 Riferimento Frequenza in Hz.
Verrà calcolato in rpm se i dati motore sono
disponibili.
Valore del riferimento digitale interno del
convertitore
P00-04 DI1 Stato 0 1 Stato degli Ingressi Digitali
DI2 Stato 0 1 Stato degli ingressi digitali a partire da sinistra con
DI3 Stato 0 1 ingresso digitale 1 ecc.
DI4 Stato 0 1
DI5 Stato 0 1
P00-05 PID1 Out 0 100 % Uscita PID Controllore 1
P00-06 DC-Link Voltage Ripple 0 1000 V DC-Link Voltage Ripple
P00-07 Tensione Motore 0V 600 V AC Tensione di uscita istantanea
P00-08 Tensione DC-Link 0V 1000VDC Tensione circuito intermedio istantanea
P00-09 Temp.Dissipatore -20 °C 100 °C Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-10 t-Run 0h 99999 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-11 t-RunDaUltimoGuasto Da Guasto 0h 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione

32 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.1 Gruppo parametri “Monitor”

Parametri Designazione Valore min. Valore max. Descrizione

P00-12 t-RunDaUltimoGuasto Da Guasto 0h 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione. visualizzazione in ore, minuti e
secondi.

Premendo il tasto UP sull’organo di comando del


convertitore la visualizzazione passerà da “ore” a
“minuti e secondi”
P00-13 Ultimo Fault1 PDP – – Ultimo Fault
P00-14 t-OreRunEnable Enable 0 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione.
Visualizzazione in ore, minuti e secondi. Premendo il
tasto UP sull’organo di comando del convertitore la
visualizzazione passerà da “ore” a “minuti e
secondi”
P00-15 DC-Bus0 Log 0V 1000 V DC Registro tensione circuito intermedio

Registrazione degli ultimi 8 campioni di tensione


bus DC prima del verificarsi di una condizione di
disinserzione per guasto del convertitore.
L’intervallo di campionamento è di 256 ms.
P00-16 Dissipatore0 Log - 20 °C 120 °C Registro temperature dissipatore

Registrazione degli ultimi 8 campioni di


temperatura dissipatore prima del verificarsi di una
condizione di disinserzione per guasto del
convertitore.
L’intervallo di campionamento è di 500 ms.
P00-17 CorrenteMotore0 Log 0A 2 ∙ Ie Registro corrente motore

Registrazione degli ultimi 8 campioni di corrente


motore prima del verificarsi di una condizione di
disinserzione per guasto del convertitore.
L’intervallo di campionamento è di 256 ms.
P00-18 DC-BusU-Ripple0 Log OV 1000 V Registro ondulazione tensione DC-Link
P00-19 AmbienteTemp0 Log -20 °C 120 °C Registro temperatura ambiente interna
P00-20 T-Controlboard -80 °C 120 °C Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-21 Ingresso Data1 Valore Input Data1, Valore
Ingresso Data2 Valore Input Data2, Valore
Ingresso Data3 Valore Input Data3, Valore
Ingresso Data4 Valore Input Data4, Valore
P00-22 Output Data1 Valore Output Data1, Valore
Output Data2 Valore Output Data2, Valore
Output Data3 Valore Output Data3, Valore
Output Data4 Valore Output Data4, Valore
P00-23 t-Run IGBT in OT 0h 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-24 t-Run PCB in OT 0h 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-25 Giri Motore -P-01 P-01 Velocità motore (calcolata o misurata)

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 33


5 Parametri
5.1 Gruppo parametri “Monitor”

Parametri Designazione Valore min. Valore max. Descrizione

P00-26 MWh Contatore – – MWh Contatore Consumo Energetico (non


resettabile)
P00-27 FanRuntime 0h 65000 h Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-28 Versione Sistema Versione Sistema
P00-29 NoOfIngressoPhases Numero di fasi in ingresso
FrameSize Grandezza
kW/HP Potenza Motore
Power@Ue Potenza dispositivo al valore nominale di Tensione
Dispositivo
Tensione Dispositivo Valore nominale Tensione Dispositivo
TipoDispositivo Tipo di apparecchio
P00-30 NumeroSerie Numero di serie dell’apparecchio
P00-31 Corrente Magnetizzazione Iq 0A 100.0 A Corrente di magnetizzazione calcolata
P00-31 Corrente Coppia Id 0A 100.0 A Corrente Rotore calcolata (che produce la coppia)
P00-32 FrequenzaSwitching 4 kHz 32 kHz Frequenza di commutazione stadio di potenza.
Una frequenza elevata riduce il rumore proveniente
dal motore e migliora la forma d’onda della corrente
in uscita, a discapito di maggiori dispersioni
termiche all’interno del convertitore.
P00-33 ContatoreErrori Sovracorrente 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “Sovracorrente”
P00-34 ContatoreErrori Sovratensione bus 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “Sovratensione
DC DC”
P00-35 ContatoreErrori Sottotensione bus 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “Sottotensione
DC DC”
P00-36 ContatoreErrori Sovratemp. 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “Sovratemp.
Dissipatore Dissipatore”
P00-37 ContatoreErrori Sovracorr. Brake 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “Sovracorr. Brake
Chopper Chopper”
P00-38 Indica quanto spesso si verificano 0 65535 Indica quanto spesso si verificano
"Sovratemperatura Ambiente" “Sovratemperatura Ambiente”
P00-39 ContatoreErrori mancanza 0 65535 Indica quanto spesso si verifica una “perdita di
Comunicazione comunicazione”
P00-40 ContatoreErrori CANopen COM 0 65535 Indica quando spesso si verifica una “interruzione
mancanza CANopen COM”
P00-41 ContatoreErrori Fault Interno (IO) 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “errori interni
(IO)”
P00-42 ContatoreErrori Fault Interno (DSP) 0 65535 Indica quanto spesso si verificano “errori interni
(DSP)”
P00-43 t-PowerOn Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione
P00-44 n/a
P00-45 n/a
P00-46 n/a
P00-47 t-FireMode Active Tempo totale di esercizio del convertitore dalla data
di fabbricazione

34 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.1 Gruppo parametri “Monitor”

Parametri Designazione Valore min. Valore max. Descrizione

P00-47 ContatoreErrori Fuoco rilevato Indica quanto spesso si verificano “Fuoco rilevato”
P00-48 ScopeChannel1
P00-48 ScopeChannel2
P00-49 ScopeChannel3
P00-49 ScopeChannel4
P00-50 System Software Version Versione System Software
P00-50 Versione Software Applicazione Versione I/O PLC / applicazione SW

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 35


5 Parametri
5.2 Gruppo parametri “Basic”

5.2 Gruppo parametri “Basic”


Tabella 25: Gruppo parametri “Basic”
Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF
metri

P-01 f-max 0.0 Hz 5 x P-09 Imposta il limite superiore per la velocità del 50.0 Hz
motore.

Questo può essere impostato a qualsiasi valore


compreso tra “f-min” e 5 volte la “Frequenza Nom
Motore”. In caso di variazione di “Motore
Frequenza Nom” (P-09) P-01 viene impostato al
valore di P-09.
“Giri Nominali Motore” (P-10) = 0, il limite
massimo della velocità verrà visualizzato in Hz.
“Giri Nominali Motore” (P-10) > 0, il limite
massimo della velocità verrà visualizzato in rpm.
P-02 f-min 0.0 Hz P-01 Imposta il limite inferiore per la velocità del 0.0 Hz
motore.

Questo può essere impostato a qualsiasi valore


compreso tra 0 e “f-max” (P-01). In caso di
variazione di “Motore Frequenza Nom” (P-09) P-01
viene impostato a 0.
“Giri Nominali Motore” (P-10) = 0, il limite minimo
della velocità verrà visualizzato in Hz.
“Giri Nominali Motore” (P-10) > 0, il limite minimo
della velocità verrà visualizzato in rpm.
P-03 t-acc 0,00 s 600 s Imposta il tempo della rampa di accelerazione in 5.0 s
secondi.

L’intervallo di tempo impostato in “t-acc”


rappresenta il tempo necessario ad accelerare da
zero a “Frequenza Nominale Motore” (P-09).
P-04 t-dec 0,00 s 600 s Imposta il tempo della rampa di decelerazione in 5.0 s
secondi.
L’intervallo di tempo impostato in ”t-dec”
rappresenta il tempo necessario a decelerare da
“Frequenza Nominale Motore” (P-09) a zero.

36 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.2 Gruppo parametri “Basic”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-05 Modalità STOP 0 3 Determina l’azione intrapresa dal convertitore in 1


caso di rimozione del segnale di consenso
convertitore.

0: Rampa. Alla rimozione del segnale di consenso


il convertitore esegue l’arresto in rampa, alla
velocità controllata da “t-dec” (P-04).
1: Arresto libero. Quando il segnale di abilitazione
viene rimosso, l’uscita del convertitore viene
immediatamente disabilitata e il motore decelera
(a ruota libera) fino all’arresto.
2: Rampa. Quando il segnale di abilitazione viene
rimosso, il convertitore esegue l’arresto in rampa,
con la velocità controllata da “t-dec” (P-04). Se
l’alimentazione viene interrotta, il convertitore
esegue l’arresto in rampa utilizzando la rampa di
decelerazione impostata da P-24. Condizione: P-24
è impostato a un tempo inferiore a quello
necessario per scaricare DC link. In caso contrario
si avrà una disinserzione per guasto da "sotto
tensione".
3: Frenatura flusso AC. All’arresto
dell’azionamento, la frenatura flusso AC viene
utilizzata per ridurre il tempo di frenata.
P-06 EnergyOptimizer 0 1 Quando l’ottimizzazione dell’energia è attivata, la 0
tensione motore varia in modo dinamico in
funzione del carico. Ciò porta ad una riduzione
della tensione applicata al motore in caso di carico
leggero, con conseguente abbassamento del
consumo di energia.
Questa modalità di funzionamento è meno indicata
per applicazioni dinamiche in cui le condizioni di
carico possono variare improvvisamente e
considerevolmente.
P-07 Motore Tensione Nom 0 / 20 V Ue Definisce la tensione nominale d’impiego motore. Ue

Quando la frequenza di uscita è maggiore della


“Frequenza Nominale Motore” (P-09), la tensione
di uscita è controllata al livello impostato con
“Tensione Nominale Motore” (P-07).
P-08 Motore Corrente Nom 0,25 Ie - Ie Ie Corrente nominale d’impiego motore. Ie

Impostando la “Corrente Nominale Motore” nel


convertitore, la protezione contro il sovraccarico
motore è configurata in modo tale da
corrispondere alla potenza nominale d’impiego.
Quando la corrente motore misurata supera la
“Corrente Nominale Motore”, i decimali sul
display del convertitore lampeggiano ad indicare
una condizione di sovraccarico.
Se questa condizione persiste, si ha una
disinserzione per guasto del convertitore che
visualizza I.t-trP, per evitare un sovraccarico
termico del motore.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 37


5 Parametri
5.2 Gruppo parametri “Basic”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-09 Motore Frequenza Nom 25 Hz 500 Hz La frequenza nominale del motore. 50 Hz


Si tratta della frequenza alla quale la “Tensione
Nominale Motoree Tensione Nom” viene
applicata al motore. Al di sotto di questa
frequenza, la tensione applicata al motore verrà
ridotta. Al di sopra di questa frequenza, la tensione
rimane limitata a “Tensione Nominale Motore
Tensione Nom”.

Nota:
Variando P-09, i seguenti parametri si ripristinano
all’impostazione di fabbrica:
P-01 f-max
P-02 f-min
P-10 Motore Giri Nom
P-20 f-Fix1
P-21 f-Fix2
P-22 f-Fix3
P-23 f-Fix4
P-10 Motore Giri Nom 0 / 200 rpm 30000 rpm Velocità nominale del motore. 0 rpm

P-10 = 0: la velocità del motore verrà visualizzata


in Hz.
P-10 > 0: i parametri relativi alla velocità (f-max,
f-min ecc.) verranno visualizzati in rpm.
Anche la compensazione scorrimento è attivata,
per cui la velocità dell’albero motore viene
mantenuta in condizioni di carico variabili dalla
compensazione dello scorrimento dipendente dal
carico del motore.
Se “Giri Nominali Motore” = velocità sincrona
motore (ad es. 3000 rpm per motore 50 Hz a 2 poli),
la velocità può essere visualizzata in rpm senza
attivazione della compensazione scorrimento.
P-11 V-Boost 0.0 % Ue f (FS) Il parametro tensione viene utilizzato per f (FS)
incrementare la tensione motore applicata a bassa
FS1: 25 % Ue frequenza di uscita, allo scopo di aumentare la FS1: 3 % Ue
FS2: 20 % Ue bassa velocità e la coppia di avviamento. FS2: 2,5 % Ue
FS3: 15 % Ue Livelli eccessivi di boost di tensione possono FS3: 2 % Ue
FS4: 10 % Ue causare un aumento della corrente e della FS4: 1,5 % Ue
temperatura motore, potrebbe quindi essere
necessaria una ventilazione forzata.

38 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.2 Gruppo parametri “Basic”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-12 Local ProcessData Source 0 13 Configurazione locale delle Sorgenti di Comando e 0


Riferimento

0: Controllo tramite morsetti. Il convertitore


risponde direttamente ai segnali applicati ai
morsetti di comando.
1: Controllo tramite Organo di Comando
Unidirezionale. Il convertitore può essere
controllato nella direzione di marcia avanti
soltanto utilizzando un Organo di Comando
interno/esterno o remoto.
2: Controllo tramite Organo di Comando
Bidirezionale. Il convertitore può essere
controllato nella direzione di marcia avanti e
indietro utilizzando un Organo di Comando interno/
esterno o remoto.
Premendo il pulsante START sull’organo di
comando si passa da marcia avanti a indietro e
viceversa.
3: Controllo Modbus. Controllo tramite
comunicazione Modbus RTU.
4: Controllo Modbus. Tempi di rampa via Modbus
5: Regolatore PI con valore attuale esterno
6: Regolatore PI con valore attuale esterno e valore
totale di AI1
7: CANOpen (tempi di rampa interni)
8: CANOpen (tempi di rampa CANOpen)
9: Controllo tramite Dispositivo SmartWire e rif.
velocità
10: Controllo tramite Dispositivo SmartWire e rif.
velocità terminale
11: Controllo tramite Morsetti e rif. velocità
Dispositivo SmartWire
12: –
13: Controllo Dispositivo SmartWire e rif. velocità.
L’ingresso digitale è impostato a “consenso”.
P-13 Macro modo applicativo 0 2 Influisce su molteplici valori dei parametri
all’interno del convertitore di frequenza e li
combina per creare una configurazione specifica
per l’applicazione.

0: Modo industriale (coppia costante, nessun


circuito di aggancio al volo)
1: Modo pompa (coppia variabile per motori a
induzione, nessun circuito di aggancio al volo)
2: Modo ventilatore (coppia variabile per motori a
induzione, circuito di aggancio al volo)
P-14 Password 0 65535 Inserimento della password per accedere al set 0
parametri estesi.

Il valore da inserire è determinato da P-37


(predefinito: 101). I parametri estesi sono
accessibili.
Accesso a Level 2 (parametri estesi → da P-01 a
P-59 e da P00-01 a P00-30): P-37
Accesso a Level 3 (parametri avanzati → da P-01
a P-68 e da P00-01 a P00-50): P-37 + 100

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 39


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

5.3 Gruppo parametri “estesi”


Tabella 26: Gruppo parametri “estesi”
Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF
metri

P-15 DI Selezione configurazione 0 17 Configurazione degli ingressi digitali con un set 5


fisso di combinazioni

L’impostazione di P-15 determina la


configurazione dell’ingresso in funzione di P-12.
Configurazione nella modalità morsetti (P-12 = 0):

Possibili configurazioni →
→ Sezione 3.2, “Configurazione dei morsetti di
comando“, pagina 16
P-16 Campo segnale AI1 0 7 Configura l’Ingresso analogico 1 per il tipo di 0
sorgente del segnale selezionato.

0: 0 - 10 V
1: bipolare 0 - 10 V
2: 0 - 20 mA
3: t 4 - 20 mA (Disinserzione in caso di rottura filo)
4: r 4 - 20 mA (Rampa a f-fix1 (P-20) in caso di
rottura filo)
5: t 20 - 4 mA (Disinserzione in caso di rottura filo)
6: r 20 - 4 mA (Rampa a f-fix1 (P-20) in caso di
rottura filo)
7: 10 - 0 V
P-17 FrequenzaSwitching 0 f (Ie) Frequenza di commutazione stadio di potenza. f (Ie)
Una frequenza elevata riduce il rumore
proveniente dal motore e migliora la forma d’onda
della corrente in uscita, a discapito di maggiori
dispersioni termiche all’interno del convertitore.

0: 4 kHz
1: 8 kHz
2: 12 kHz
3: 16 kHz
4: 24 kHz
5: 32 kHz

40 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-18 RO1 Funzione 0 11 Selezione della funzione del relè di uscita RO1 0

0: RUN, consenso (FWD/REV)


1: READY, DC1...E1 pronto al funzionamento. Il
contatto di relè è chiuso, se l’apparecchio è in
tensione e non vi è alcuna segnalazione di errore).
2: Velocità = valore di riferimento velocità
3: Errore (DC1 non pronto)
4: Velocità ≧ RO1 Limite Superiore (P-19)
5: Corrente Motore ≧ RO1 Limite Superiore (P-19)
6: Velocità < RO1 Limite Superiore (P-19)
7: Corrente Motore < RO1 Limite Superiore (P-19)
8: Azionamento non abilitato
9: Numero di giri non conforme al valore di
riferimento
10: Ingresso analogico AI2 > RO1 Limite Superiore
(P-19)
11: DC1…E1 pronto al funzionamento. Il contatto
di relè è chiuso se l’apparecchio è in tensione e
non vi è alcuna segnalazione di errore. Anche il
segnale di consenso hardware deve essere
presente sul morsetto (ENA).
P-19 RO1 limite superiore 0,00 % 200,00 % Attivazione soglia del relè RO1 con P-18 = 4, …, 100,00 %
7,… 10
P-20 f-Fix1 f-min f-max Frequenza Fissa Preimpostata 1 15.0 Hz
Il valore può essere regolato tra f-min e f-max.
Selezione tramite segnale di comando digitale.

Variando P-09 il valore viene ripristinato


all’impostazione di fabbrica.
P-21 f-Fix2 f-min f-max Frequenza Fissa Preimpostata 2 0.0 Hz
Il valore può essere regolato tra f-min e f-max.
Selezione tramite segnale di comando digitale.

Variando P-09 il valore viene ripristinato


all’impostazione di fabbrica.
P-22 f-Fix3 f-min f-max Frequenza Fissa Preimpostata 3 0.0 Hz
Il valore può essere regolato tra f-min e f-max.
Selezione tramite segnale di comando digitale.

Variando P-09 il valore viene ripristinato


all’impostazione di fabbrica.
P-23 f-Fix4 f-min f-max Frequenza Fissa Preimpostata 4 0.0 Hz
Il valore può essere regolato tra f-min e f-max.
Selezione tramite segnale di comando digitale.

Variando P-09 il valore viene ripristinato


all’impostazione di fabbrica.
P-24 t-DecRapido 0,00 s 600.0 s Rampa Arresto Rapido 0,00 s

Nell’impostazione predefinita la seconda rampa di


decelerazione viene attivata applicando tensione a
DI1 e DI2 (morsetti 2 e 3) contemporaneamente.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 41


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-25 AO1 Funzione 0 12 Selezione del Segnale da visualizzare sull’uscita 8


analogica.

P-25 = 0...7, 10, 11 = uscita digitale


0: RUN, consenso (FWD/REV)
1: READY, DC1...E1 pronto al funzionamento
2: Velocità = valore di riferimento velocità
3: Errore (DC1...E1 non pronto)
4: Velocità ≧ RO1 Limite Superiore (P-19)
5: Corrente Motore ≧ RO1 Limite Superiore (P-19)
6: Velocità < RO1 Limite Superiore (P-19)
7: Corrente Motore < RO1 Limite Superiore (P-19)
10: Azionamento non abilitato
11: Numero di giri non conforme al valore di
riferimento

P-25 = 8,9,12 = Uscita analogica


8: Velocità di rotazione (0 - 100 % f-max (P-01))
9: Corrente Motore (0...200 % della corrente
nominale d’impiego motore (P-08))
12: Potenza motore
P-26 f-BandaSalto1 0.0 Hz f-max Ampiezza di banda della frequenza di salto 0.0 Hz
Definisce il campo di frequenza intorno a f-Skip1
nel quale il convertitore non funziona nello stato
stazionario per evitare risonanze meccaniche
nell’applicazione.

Durante l’accelerazione e la decelerazione questo


range viene coperto utilizzando le rampe
impostate con P-03 and P-04.
P-27 f-Salto1 0.0 Hz f-max Punto centrale della banda di frequenza definito da 0.0 Hz
f-Skip-Band1 nel quale il convertitore non funziona
nello stato stazionario.
P-28 V-MidV/f 0V P-07 Tensione x dare forma alla curva V/f 0V

Definisce la tensione di adattamento alla


frequenza impostata in P-29.
P-29 f-MidV/f 0 Hz P-09 Frequenza x dare forma alla curva V/f 0 Hz

Imposta la frequenza a cui la tensione di


adattamento definita con P-28 viene applicata al
motore.

42 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-30 Start Modo 0 6 Definisce il comportamento del convertitore in 0


relazione al consenso ingresso digitale e configura
anche la funzione di riaccensione automatica.

Edge-r : Dopo l’accensione o il reset, il convertitore


non si avvia se è ancora presente un segnale di
avvio (FWD/REV). Per avviare DC1 è necessario un
fronte ascendente.
Auto-0: Dopo l’inserzione della tensione di
alimentazione o dopo un RESET l’azionamento si
avvia automaticamente se continua a essere
presente il segnale di consenso.
Auto-1 fino a 5: Dopo una disinserzione per guasto,
il convertitore esegue fino a 5 tentativi di riavvio a
intervalli di 25 secondi. Il convertitore deve essere
spento per resettare il contatore. Il numero di
tentativi di riavvio viene conteggiato e se il
convertitore non si avvia all’ultimo tentativo, si
genera una disinserzione per guasto che richiederà
il reset manuale del guasto da parte dell’utente.

Attenzione:
Un riavvio automatico è possibile solo se i comandi
di controllo sono impartiti tramite morsetti (P-12 =
0, P-12 = 11 quando, alla perdita di comunicazione,
il controllo passa ai morsetti).
P-31 Modalità di reset del valore 0 7 Definisce il comportamento del convertitore 1
di riferimento digitale all’AVVIO se utilizzato con controllo da organo di
comando o con i comandi UP/DOWN tramite i
morsetti.

0: Avvio con velocità di rotazione min.


1: Avvio con la velocità di rotazione precedente
all’ultima disinserzione (= Default)
2: Avvio con velocità di rotazione min. (Auto-r)
3: Avvio con la velocità di rotazione precedente
all’ultima disinserzione (Auto-r)
4: Avvio con la velocità di rotazione attuale
5: Avvio con f-Fix4
6: Avvio con la velocità di rotazione attuale (Auto-r)
7: Avvio con f-Fix4 (Auto-r)

Auto r: START e STOP sull’organo di comando non


sono attivi. L’azionamento si avvia con il segnale di
abilitazione applicato ai morsetti.
P-32 t-DCFreno@Stop 0.0 s 25.0 s Durata della frenatura DC all’Arresto. 0.0 s
L’impostazione 0 blocca la frenatura DC.
L’intensità della frenatura viene impostata con
P-68.
DCFreno 0 2 Imposta le istanze quando la frenatura DC è 0
abilitata.

0: Frenatura DC all’arresto
1: Frenatura DC all’avvio
2: Frenatura DC all’avvio e all’arresto

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 43


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-33 Spin Start Abilitazione 0 2 Abilitazione circuito di aggancio al volo 0

L’azionamento si avvia con la velocità di rotazione


del motore già in funzione. Se il motore non si
avvia all’inserzione, si verifica un breve ritardo di
avvio.
Consigliato per applicazioni in cui il motore è già in
funzione, se viene impartito il comando FWD/REV
(carichi con elevata coppia di inerzia,
ventilatori …)

0: Circuito di aggancio al volo bloccato


1: Circuito di aggancio al volo abilitato
2: Circuito di aggancio al volo abilitato in caso di
errore, caduta di rete e presa (P-05 = 1)

Nota:
L’impostazione di P-33 viene adattata al variare
del parametro P-13 (P-33 = 0 con P-13 = 0 o 1, P-33
= 2 con P-13 = 2)
P-34 Brake Chopper 0 4 Abilitazione chopper frenatura 0

Abilita il chopper di frenatura per le taglie da FS2


a FS4. Per reostati di frenatura con una potenza
nominale di 200 W può essere preselezionata una
protezione interna.

0: Chopper frenatura non abilitato


1: Chopper frenatura abilitato con protezione
interna
2: Chopper di frenatura abilitato senza protezione
interna
3: Chopper di frenatura abilitato solo in caso di
modifica del valore di riferimento del numero di
giri (con protezione interna)
4: Chopper di frenatura abilitato solo in caso di
modifica del valore di riferimento del numero di
giri (senza protezione interna)

Nota:
Questo parametro può essere impostato a
valori > 0 solo negli apparecchi di taglia FS2 fino a
FS4. Gli apparecchi FS1 non sono dotati di chopper
di frenatura interno
P-35 AI1 Gain 0,00 % 2000,00% Scalatura dell’Ingresso Analogico 1 100,00 %

Uscita = Ingresso x scalatura


Esempio: P-16 = 0 - 10 V, P-35 = 200 %: con 5 V il
motore girerebbe alla velocità massima (P-01)
(5 V x 200 % = 10 V)
Nella modalità slave (P-12 = 14) con P-35 si
effettua la scalatura della velocità di rotazione
slave.

44 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-36 Indirizzo RS485-0 1 63 1


RS485-0 Baudrate 0 6 RS485 Baudrate 6

2: 9,6 kBit/s
3: 19,2 kBit/s
4: 38,4 kBit/s
5: 57,6 kBit/s
6: 115,2 kBit/s
Modbus RTU0 COM Time Out 0 8 Modbus RTU0 COM Time Out 4

Intervallo di tempo tra una perdita di


comunicazione e risultante disinserzione:
l’impostazione “0” disattiva la disinserzione.
t: Disinserzione dell’azionamento dopo il tempo
impostato
r: Dopo il tempo impostato, l’azionamento
decelera fino a velocità zero con rampa

0: nessuna reazione
1: t 30 ms
2: t 100 ms
3: t 1000 ms
4: t 3000 ms
5: r 30 ms
6: r 100 ms
7: r 1000 ms
8: r 3000 ms
P-37 Password Level2 0 9999 Definisce la password utilizzata per accedere al 101
set parametri estesi (Livello 2).
Determina inoltre l’accesso al set parametri
avanzati (P-37 + 100).
Accesso mediante P-14.
P-38 Blocco parametri 0 1 Determina se bloccare i parametri 0

0: OFF. È possibile accedere e modificare tutti i


parametri
1: ON. I valori dei parametri possono essere
visualizzati, ma non modificati. Se è collegato un
organo di comando remoto, l’accesso ai parametri
da tale organo di comando remoto non è possibile
se sono bloccati.
P-39 AI1 Offset -500,00 % 500,00 % Offset Ingresso Analogico 1 0,00 %

Risoluzione 0,1 %

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 45


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-40 Display Scalatura 0,000 16000 % Display fattore di scala 0,000

Fattore di scala specifico del cliente.


Con P-40 > 0 una “c” compare sul lato sinistro del
display. Con P-10 = 0 il fattore di scala viene
applicato alla frequenza, con P-10 > 0, alla
velocità. Il valore è visualizzato in tempo reale sul
display del convertitore.
Sorgente Scalatura Display 0 3 Sorgente per fattore di scala display 0

Sorgente del valore visualizzato


0: Numero di giri del motore
1: Corrente del motore
2: Ingresso analogico AI2
3: Regolatore PI, valore reale
P-41 PID1 Kp 0,1 30 Guadagno proporzionale regolatore PI(D) 1
Valori elevati producono una maggiore variazione
della frequenza di uscita del convertitore di
frequenza in risposta alle piccole modifiche del
feedback. Un valore troppo elevato può causare
instabilità
P-42 PID1 Ti 0.0 s 30.0 s Costante tempo integrale regolatore PI(D) 1.0 s
Valori elevati producono una risposta più
attenuata. Si utilizza nei sistemi in cui l’intero
processo risponde lentamente.
P-43 PID1 Modo 0 1 Modalità regolatore PI(D) 1 0

0: modalità diretta. Questa impostazione viene


utilizzata quando un incremento del segnale di
feedback dovrebbe portare ad un decremento della
velocità del motore.
1: modalità invertita. Se un aumento del segnale di
feedback dovesse incrementare la velocità del
motore, utilizzare la modalità invertita.
P-44 PID1 Sorgente SetPoint 1 0 1 Definisce la sorgente del valore di riferimento 1 0
del regolatore 1

0: segnale valore di riferimento digitale, impostato


con P-45
1: Ingresso analogico 1
P-45 PID1 SetPoint Digitale 0,00 % 100,00 % Valore di riferimento digitale regolatore 1 0,00 %

Valore di riferimento digitale del regolatore PI in


caso di P44 = 0
P-46 PID1 Sorgente Feedback 1 0 5 Definisce la sorgente di feedback 1 del regolatore 0
1

0: Ingresso analogico 2 (AI2)


1: Ingresso analogico 1 (AI1)
2: Corrente motore
3: Tensione DC-link
4: Differenza AI1 - AI2
5: Valore max di AI1 e AI2

46 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-47 Campo segnale AI2 0 6 Configura l’Ingresso analogico 2 per il tipo di 0


sorgente del segnale selezionato.

0: 0 - 10 V
1: 0 - 20 mA
2: t 4 - 20 mA (disinserzione in caso di rottura del
filo)
3: r 4 -20 mA (con rottura filo raggiunge con rampa
la frequenza fissa 1 (P-20))
4: t 20 - 4 mA (disinserzione in caso di rottura del
filo)
5: r 20 - 4 mA (con rottura filo raggiunge con rampa
la frequenza fissa 1 (P-20))
6: Ptc-th (collegamento di un termistore per
protezione motore)
P-48 t-Standby 0.0 s 25.0 s Tempo trascorso il quale il convertitore passa alla 0.0 s
modalità standby (uscita inverter disabilitata)
durante il funzionamento a velocità min (f-min).

0: Modo Standby disabilitato


non-zero: entra in Modo Standby trascorso il
tempo specificato in questo parametro.
L’esercizio riprende automaticamente non appena
il valore di riferimento della velocità aumenta oltre
P-02.
P-49 PID1 FeedbackWakeUp 0,00 % 100,00 % Livello di attivazione regolatore 1 0,00 %
Imposta un livello di errore (differenza tra il valore
di riferimento PID e i valori di feedback) sopra il
quale il regolatore PID si attiva dal Modo Standby.

Imposta un livello di errore (differenza tra il valore


di riferimento PI e i valori di feedback) oltre il quale
il regolatore PI si riattiva da Modo Standby.
P-50 CAN0 Baudrate 0 3 CANopen Baudrate 2

Imposta il baudrate nel caso in cui si utilizzi


CANopen
0: 125 kBit/s
1: 250 kBit/s
2: 500 kBit/s
3: 1000 kBit/s
P-51 T-Memory Enable 0 1 Se abilitato, la funzione di conservazione della 0
memoria termica salverà la cronologia dei valori
termici calcolati per il motore allo spegnimento del
convertitore, utilizzando questo valore come valore
iniziale all’accensione successiva. Se questa
funzione è disabilitata, la cronologia dei valori
termici del motore viene azzerata ad ogni
accensione.

0: Memoria termica disabilitata


1: Memoria termica abilitata
P-52 AccessoParametri 0 1 Accesso ai Parametri 0

0: Tutti i parametri possono essere modificati da


qualsiasi sorgente.
1: Tutti i parametri sono bloccati; possono essere
modificati solo dal dispositivo SWD.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 47


5 Parametri
5.3 Gruppo parametri “estesi”

Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF


metri

P-53 Azione@mancanza 0 4 Device reaction after occuring of "mancanza 0


Comunicazione Comunicazione". Possibilità in funzione
dell’apparecchio

Reazione del convertitore dopo l’interruzione della


comunicazione con il master SWD. Il ritardo di
interruzione comunicazione con il master è
impostato da “Modbus RTU0 COM Timeout” (P-36)
0: Nessuna reazione, continua a funzionare
1: Emissione avvertenza, continua a funzionare
2: Arresto (se la rampa è abilitata)
3: Arresto rapido
4: Decelerazione fino ad arresto
P-54 RO1 Isteresi 0,00 % 100,00 % Isteresi per uscità a relè 1 0,00 %

Questo parametro definisce il livello di soglia


inferiore di reazione nel caso in cui P-18 sia
impostato a 4, … 7.
Livello di soglia = limite (P-19) - isteresi (P-54)
P-18 = 4 o 5: l’uscita sarà logica 1 se il valore è ≧
al limite, l’uscita sarà logica 0 se il valore è < al
livello
P-18 = 6 o 7: l’uscita sarà logica 0 se il valore è ≧
al limite, l’uscita sarà logica 1 se il valore è < al
livello
P-55 RO1 Ritardo Switch-On 0.0 s 250.0 s Tempo di ritardo prima che il Relè passi da logica 0.0 s
0 a logica 1.
P-56 Parametri Riservati 0.0 s 250.0 s Parametri Riservati 0.0 s
P-57 Parametri Riservati 0.0 s 250.0 s Parametri Riservati 0.0 s
P-58 Parametri Riservati 0.0 s 250.0 s Parametri Riservati 0.0 s
P-59 Parametri Riservati 0.0 s 250.0 s Parametri Riservati 0.0 s

48 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com


5 Parametri
5.4 Gruppo parametri “avanzati”

5.4 Gruppo parametri “avanzati”


Tabella 27: Gruppo parametri “avanzati”
Para- Designazione Valore min. Valore max. Descrizione IF
metri

P-60 Modo Controllo Motore 0 4 Modo Controllo Motore 1

Con le impostazioni da 2 a 4 è necessario eseguire


la messa a punto automatica; con impostazione 0
è consigliato.
0: Controllo velocità con limitazione coppia
(vettoriale)
1: Controllo velocità (U/f)
2: Controllo velocità motore PM
3: Controllo velocità motore brushless DC
4: Controllo velocità motore SyncRel
P-61 Identificazione Motore 0.0 s 250.0 s Identificazione Motore 0.0 s

Se P-61 è impostato a 1, inizia automaticamente


una messa a punto a motore fermo, per
determinare i parametri motore necessari ad
ottimizzare il comando e l’efficienza. Al termine
della messa a punto automatica, il parametro si
azzera automaticamente.
Noto: questa funzione non può essere attivata
tramite il software DrivesConnect.
P-62 Amplificazione MSC 0,00 % 200,00 % Regolazione comune per Kp e Ti del regolatore 50,00 %
velocità di rotazione
P-63 I-CorrenteLimite 0,10 % 175 % Limite corrente in Ampere x 10, un decimale 150 %
P-64 Motore Statorica Resistenza 0,00 Ω 655.35 Ω Resistenza statorica del motore f(Ie)
R1
Con motori a induzione e PM: valore resistenza
fase / fase [Rs] in Ohm. Il valore viene rilevato con
l’identificazione motore.
P-65 Motore Statorica Induttanza 0.0 mH 6553.5 mH Induttanza statorica del motore che produce la f(Ie)
albero d coppia

Per i motori a induzione: valore di induttanza fase-


fase in Henry [H]
Per i motori PM: valore di induttanza fase-asse d
[Lsd] in Henry [H]
P-66 Motore Statorica Induttanza 0.0 mH 6553.5 mH Induttanza statorica del motore, magnetizzante f(Ie)
albero q
Per i motori PM: valore di induttanza fase-asse d
[Lsd] in Henry [H]
P-67 t-DCFreno@Stop 0.0 Hz P-01 Frequenza di uscita in Hz alla quale la frenatura DC 0.0 Hz
si avvia durante la fase di decelerazione.

Se "Modalità Stop" è impostato a "arresto libero",


la frenatura DC si avvia immediatamente al
comando di arresto.
P-68 DC-Freno Corrente 0,0 % 100.0 % Quantità di corrente DC come percentuale della 20.0%
“Corrente Nominale Motore” iniettata nel motore
durante la frenatura DC.

Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com 49


5 Parametri
5.4 Gruppo parametri “avanzati”

50 Convertitori di frequenza DC1…E1 11/16 MN040022IT www.eaton.com