Sei sulla pagina 1di 1

•• 2 PESARO PRIMO PIANO MARTEDÌ 8 OTTOBRE 2019

FORMAZIONE E POLITICA IL SINDACO DI URBINO:


«I NUOVI CORSI DARANNO
VALORE ALLA PROVINCIA»

«L’università rinasca»: tutti d’accordo


Venti voti a favore su 26, gli astenuti 6: il consiglio dice sì. E Ricci cerca Stocchi
LA MOZIONE del Movimento
5 Stelle per riportare i corsi uni- COSA DICE
versitari a Pesaro è stata un succes- IL SINDACO
so. Venti sì, sei astenuti, nessun
contrario nel voto di ieri in Consi- E’ un passo avanti concreto
glio. Maggioranza e opposizione per riportare l’Università
hanno detto «va bene, diamoci da
fare per convincere l’Università a Pesaro in condizioni
di Urbino a credere in noi e a ri- fattibili per il Comune.
darci dei corsi». Adesso devono es- Ora insieme alla consigliera
sere molto bravi a convincere il
rettore Vilberto Stocchi che non Frenquellucci del M5S
stanno scherzando, dopo aver lavoreremo sull’obiettivo
chiuso meno di un anno fa l’asso-
ciazione Pesaro Studi (che gestiva
l’organizzazione dei corsi) perché
costava troppo mantenerla SOLO RICORDI
(340mila euro l’anno). Vi erano ol- A destra Matteo Ricci, a sinistra
tre 500 iscritti dislocati tra i corsi le studentesse di Biologia,
di Lingue e civiltà orientali, di quando ancora esisteva
Biologia, di Scienze della comuni- in viale Trieste Pesaro Studi
cazione e pubblicità e di Infermie- anche nell’istruzione e da sempre no scomparsi e noi abbiamo scel- mativa». Per Baiocchi (centrode- portare l’Università a Pesaro in
ristica poi salvata per un soffio e condizioni fattibili per il Comu-
spostata in strutture dell’Asur. pensiamo ad una soluzione giusta to la chiusura per destinare risor- stra) la mozione è troppo generica
per l’Università. Anche un anno se correnti agli asili (diminuzione ed è «sospetta questa convergen- ne. Adesso la presa di posizione
fa l’obiettivo non era chiudere tariffe e maestre) e servizi sociali. za, che sembra ci sarà, con la mag- del consiglio ci consente di lavora-
LA SCELTA grillina è stata pre- re da subito sull’obiettivo. Chiede-
sentata con carattere di urgenza e l’Università, ma dagli anni ’90 il Poi c’era il problema degli spazi, gioranza». Il Pd ha votato a favore rò un incontro al rettore dell’uni-
si basa sia su motivazioni formati- mondo è cambiato. C’erano Fon- molto costosi. Ora con immobili compatto. Dice il sindaco Matteo versità di Urbino Vilberto Stoc-
ve e culturali ma anche su quelle dazione, Camera di commercio, pubblici che il Comune può met- Ricci, da Roma, dove si trovava ie- chi insieme alla consigliera Fran-
economiche e sociali: «Sottolineo che insieme al Comune si erano tere a disposizione cambiano le ri: «Sono soddisfatto, è un passo cesca Frenquellucci (capogruppo
l’importanza di un polo educati- fatti carico delle spese. Poi loro so- cose per far crescere l’offerta for- avanti concreto per provare a ri- M5S) per approfondire il tutto».
vo di livello universitario a Pesa-
ro - ha detto Francesca Frenquel-
lucci dei 5 Stelle - e di un lavoro
condiviso da tutte le forze politi- SCELTA L’IPOTESI DI RIPORTARE CORSI UNIVERSITARI A PESARO VEDE D’ACCORDO IL SINDACO DI URBINO
che in considerazione anche
dell’impatto economico». «Le uni-
versità devono essere il più possi- Gambini: «E’ una svolta positiva. Città unite per offrire cultura»
bili centrali – ha precisato invece L’UNIVERSITA’ di Urbino torna a Pesaro no e Pesaro che in passato hanno fatto molto za, cultura, ricerca e specializzazioni. Parlo
il consigliere Briglia- decentrare con le aperture di nuove facoltà? Per il sinda- danni bloccando lo stesso sviluppo del terri- della necessità di arrivare ad un modello di
non significa andare verso la qua- co di Urbino Maurizio Gambini «finalmen- torio. Dobbiamo fronteggiare sfide europee sviluppo che abbandoni i vizi del passato tra
lità. Poi se parliamo di alcuni cor- e mondiali, l’offerta culturale deve essere città come le nostre puntando invece su ciò
si quali la laurea triennale infer- te si torna a dare valore al territorio. Urbino
da sola ha meno forza senza Pesaro e Fano e completa e altamente qualificata. Dobbia- che possiamo fare insieme. La volontà
mieristica, mi trovo d’accordo, mo unire le forze e non disperderle. Un’aper- espressa mi sembra da tutte le forze politi-
perché ha a che fare con la specifi- viceversa. Alla proposta del sindaco Ricci di tura anzi un ritorno delle facoltà universita- che di Pesaro di riprendere il cammino uni-
cità del territorio e non è decentra- ospitare delle facoltà rispondo che ci sto, mi rie di Urbino a Pesaro non deve essere visto versitario interrotto per motivi economici, è
mento». trova d’accordo, almeno da un punto di vi- come uno sfizio di qualcuno ma come un’in- positiva e condivisibile. E se qualcuno a Ur-
«Stiamo cercando di fare crescere sta ideale fermo restando le prerogative vestimento vero e concreto per il futuro del- bino pensa ancora che questo ci porterà un
Pesaro – ha precisato Antonello dell’Ateneo». Il sindaco urbinate aggiunge: la giovani generazioni. Dobbiamo essere un danno significa che vive fuori dal tempo».
delle Noci assessore alla Gestio- «Basta con le rivalse di campanile tra Urbi- territorio speciale, che sappia offrire scien- ro.da.
ne- nel turismo, nell’economia, e