Sei sulla pagina 1di 116

SCIARE IN SICUREZZA I CONSIGLI DEL CAMPIONE ROCCA PER I BAMBINI

19-1-2019 N. 2

PAGINE SPECIALI
100 FOTO
CON I VOSTRI
ANIMALI

HANNO UN FIGLIO
DI SOLI 2 MESI MA...
CHARLOTTE
E DIMITRI ESCLUSIVO
NON SI AMANO PIÙ! SOTTO LA NEVE
A CELLINO

AL BANO
ALLA MAMMA:
A DUBAI
:.

CON RONALDO

GEORGINA COME UNA


PRINCIPESSA ARABA “FELICITÀ
PER I TUOI
MARA MAIONCHI

96 ANNI”
LA MIA FORTUNA:
LO STESSO UOMO
DA 42 ANNI
PERLOMENO
IO LA PENSO COSÌ
La pagina del direttore

Il brutto caso della Supercoppa italiana


giocata alle condizioni dell’Arabia Saudita
i è capitato, qualche anno fa, di essere invitata al permette alle donne di prendere la patente, e anche quello, recen-

M
cospetto di un importante diplomatico irania- tissimo, che concede loro di sapere se il marito ha chiesto e ottenu-
no. Si trattava di un incontro culturale con un to il divorzio, wow!), in Arabia Saudita le donne sono considerate
personaggio politico che in Italia era di casa da solo come appendici degli uomimi, senza i quali nella quotidianità
tempo. Pensai all’Iran, la vecchia Persia, una del- sono paralizzate, tanto prive di diritti. Senza la tutela di un parente
le civiltà più antiche del mondo; alle sue incom- maschio, correggo, senza l’assenso di un parente maschio, padre,
parabili moschee di maioliche e vetrate, allo stu- fratello o figlio che sia, possono poco più che respirare. Di sposare
pefacente museo dei gioielli di Teheran, ai sontuosi hammam, agli chi amano, va be’, non se ne parla neanche; ma neppure di viaggia-
aranceti belli come l’Eden... Accettai dunque volentieri, perché tut- re, di andare all’ospedale, di richiedere documenti, di lavorare, di
te queste meraviglie le ho viste solo in fotografia e nei documentari, vestirsi senza indossare l’abaya (un lungo abito che arriva fino ai
in Iran non ci sono stata. piedi) oltre che il velo, ovviamente.
Chi mi aveva invitata pensava che un direttore di giornale tra gli Sono dunque incredula non di questi divieti (che mi indignano),
ospiti fa sempre scena, così mi preparai coscienziosamente, cap- ma della scelta della nostra Federazione Calcio di accettare Jedda
pottino, piega ai capelli, un po’ di trucco. Quando arrivò il perso- come sede, e non solo di questa finale, ma anche di altre due. Non
naggio, tolsi gli occhiali da sole che indossavo e sorridendo gli tesi c’erano calciatori, e personaggi e manager del mondo del calcio, fra
la mano: «Buongiorno, è un piacere», dissi semplicemente. Ma quel- chi ha aderito alla campagna della vicepresidente della Camera
le quattro parole pronunciate in inglese (avevo visto che c’era un Mara Carfagna, quella che chiedeva di farsi uno sbaffo di rossetto
interprete) risuonarono nel corridoio dove ci trovavamo con il frago- sotto l’occhio con l’hashtag Nonènormalechesianormale? Quella che
re di un tuono. Le gote dell’uomo si fecero in pochi istanti da paonaz- ha seguito anche Gente. C’erano sì, e si dichiaravano scudo contro
ze a bluastre e la sua voce mi suonò come con l’eco, tanto era furiosa. la violenza di ogni genere sulle donne. E dove sono finiti quegli
Disse qualcosa nella sua lingua all’interprete e mi girò le spalle, stessi uomini, accettando mesi fa le condizioni imposte alle donne
sdegnato. Rimasi fulminata. Cosa era successo? Feci per muovere in Arabia Saudita? Come è possibile che sia normale, appunto, che
un passo e seguirlo, quando una persona del suo entourage mi fer- una partita tutta italiana si disputi in un Paese così grave e in uno
mò: signora, mi disse con calma, lei non è stata avvisata delle regole stadio in cui le donne possono sedere solo accompagnate, e in posti
che vigono nel nostro Paese. Lei si è rivolta direttamente all’esimio, appositi? Dove alle donne sono imposti ingressi soltanto nel settore
l’ha guardato negli occhi, ha cercato di toccargli una mano e gli ha families, famiglie, perché da sole non possono stare? I biglietti single,
addirittura parlato. Tutte cose che le donne in Iran non possono venduti da noi italiani, sono riservati ai maschi.
fare con un uomo estraneo alla famiglia. Cosa? Altro che direttore Credo che l’Arabia Saudita paghi per queste tre serate circa 22 mi-
di giornale per fare bella figura, ero una furia pronta a esplodere! lioni di euro e la risposta alle mie domande è banalmente questa. La
Ero stata trattata come... come... Come una donna. Come vengono risposta è anche che l’Arabia è il pozzo di petrolio del mondo e ri-
trattate le donne nei Paesi islamici estremisti. fiutare il loro invito non solo sarebbe stato economicamente scon-
Me ne andai, ovviamente. Oggi, anni dopo, ricordo però ancora la veniente, ma politicamente azzardato. Il Codacons, che difende i
rabbia, e in qualche modo l’impotenza e l’umiliazione. diritti dei consumatori, ha presentato denuncia alla Procura della
Dunque la data del 16 gennaio, finale di Supercoppa fra Juventus e Repubblica e una diffida alla Rai affinché non trasmetta la partita
Milan, partita italianissima che si giocherà a Jedda, in Arabia Sau- (cosa che invece accadrà): l’accusa sarebbe quella di istigazione alla
dita, mi sembra già una giornata esecrabile. Perché, nonostante i discriminazione sessuale. Il caso, signore e signori, è aperto: cosa
proclami che ogni tanto inneggiano al giovane principe ereditario inquadreranno le telecamere di Raiuno? Ventidue giocatori che
Mohammed bin Salman, 31 anni, come a un innovatore non solo dovrebbero essere almeno rossi di vergogna.
della politica del Paese ma anche dei costumi (è suo il decreto che MONICA MOSCA

3
LA POSTA UN FILM CORAGGIOSO
CONTRO IL BULLISMO
DEI LETTORI Gentile Monica,
mi ha colpito la storia di Giuseppe
Terribile, il diciassettenne di Milano
Scrivete alla nostra redazione: a rispondere che ha vinto un premio cinemato-
a ciascuno di voi è il direttore. Ecco gli indirizzi: grafico raccontando in un cortome-
Gente, via Roberto Bracco 6, 20159 Milano o direttoregente@hearst.it traggio la sua esperienza di vittima
dei bulli. Nei suoi occhi si leggono
intelligenza e buoni sentimenti. Te-
QUANTA ANSIA PER CLOONEY vanotti: il loro è stato un amore giovanile, come mo che non lo si possa dire della
Caro direttore, tanti altri, quando ancora non erano famosi. E maggior parte degli altri giovani.
il vostro servizio, pubblicato nel numero lui, il cantautore tutta cultura, ancora scriveva Claudio Cognini
1, sulle condizioni di salute di George Uno, due, tre... casino.
Clooney mi ha preoccupato e intristito.
Spero che questo non sia l’inizio del de- Caro Claudio,
clino del mio attore preferito: è ancora L’ARTE PUÒ SALVARE IL MONDO ho ammirato anch’io il coraggio di
giovane e bellissimo e mi si spezza il cuo- Caro direttore, questo ragazzo, perché denunciare
re a pensarlo malato. Secondo lei conti- una delle ricette per migliorare il mondo di aver subito una violenza, sia essa
nuerà a lavorare? è crescere le nuove generazioni con l’a-
Emanuela more per la musica e l’arte. Due bellezze
fisica o psicologica, non è facile, fi-
universali: le note sono uguali per tutte le guriamoci farlo con un film. Non
Cara Emanuela, razze e i colori vanno bene per tutti i pen- sono d’accordo, invece, sulla tua
non ti angosciare, per ora Clooney continua a fre- nelli. Sparirebbe il razzismo e gli animi, visione così negativa dei giovani.
quentare i set: a primavera arriverà su Sky Atlantic sensibili alla musica e all’arte, aiutereb- Ce ne sono di meritevoli, e anche
la sua miniserie Catch-22. Certo, il giallo sulla sua bero gli uomini a essere più buoni. Io ho tanti: guardiamoli con altri occhi.
mano rigida e la postura incerta resta e ti assicuro avuto la fortuna di avere un papà che da Il direttore
che tutti gli sviluppi li leggerai su Gente. autodidatta suonava la chitarra e il man-
dolino e sapeva dipingere bene. Dopo la
guerra, tutte le domeniche mi portava a HO VISTO GLI UFO, COME LA FALCHI
MARINI E JOVANOTTI? INCREDIBILE visitare i musei di Milano e mi faceva Caro direttore,
Gentile Monica, ascoltare la musica classica. Grazie a lui è successo anche a me, come ho letto di
trovo incomprensibile che uno come Jo- amo tutte le arti. Anna Falchi sul n. 51, di vedere gli ufo. Era
vanotti abbia avuto davvero una storia Bianca Nardi Bezza la fine del 1980, avevo 16 anni. Ero già a
con Valeria Marini. Lui è un bravo can- letto quando mia madre mi chiamò: sui tet-
tautore, tutta cultura e citazioni, lei una Cara Bianca, ti della casa di fronte un disco volante gira-
mediocre showgirl, che non sembra esat- mi piace la tua visione, così romantica e poetica. va su se stesso. Aveva oblò rotondi che ema-
tamente un pozzo di scienza. Oltre all’arte e alla musica, però, aggiungo che le navano luci colorate, ma non emetteva suo-
Rossella Birilli nuove generazioni hanno bisogno di essere edu- ni. Dopo pochi minuti il disco è volato via
cate al rispetto degli altri. Serve un corso accele- alla velocità della luce. Fu una grande emo-
Cara Rossella, rato: la scuola e soprattutto le famiglie devono zione per me e i miei fratelli più piccoli.
sei severa con la Marini e troppo “tifosa” di Jo- farsene carico al più presto. Roberta

GLI AMICI DI
IN DIGITALE
L’App di Gente è disponibile
per Apple, Android e
Amazon. Una copia costa 1,99 Francesca
euro, l’abbonamento mensile Auguri di
4,99. Se ti abboni, puoi buon anno Alice
accedere gratis all’archivio dei alle mie Alla nonna più
contenuti speciali: Il pediatra, amiche e ai Mauro e Stefano buona del mondo:
Le grandi storie, La cucina. miei maestri! Un grande a saluto a tutti i nostri auguri per i tuoi
amici da Polignano a Mare. splendidi 95 anni.

4
sommario 32
3 L’editoriale SPETTACOLO
4 La posta dei lettori 16 Storia di copertina Al Bano
festeggia i 96 anni della madre
PERSONE & FATTI DI SABRINA BONALUMI
6 La gente domanda 24 Esclusivo Mara Maionchi:
8 A Sanremo un festival di comici «L’amore è una bella routine»
DI ROBERTA SPADOTTO DI ROSSANA LINGUINI
10 Il film da non imitare 32 Sfida di abiti ai Golden Globe ABITO A SBUFFI E CAPELLI BLU
Lady Gaga ha vinto solo un premio ai Golden
DI FRANCESCO GIRONI DI ALESSANDRA GAVAZZI Globe, ma ha stregato tutti per il suo look.
11 Il re della Malesia abdica per una top 52 Raoul Bova e Rocío, super genitori

38
DI MARCO PAGANI DI VANIA CRIPPA
13 Georgina ruba la scena a CR7 54 La fiction al Conservatorio di Milano
DI FEDERICA CAPOZZI DI SARA RECORDATI
14 La settimana in 10 foto 64 Gianmarco Tognazzi tra i suoi vini LA FAMA
DI ALESSANDRA GAVAZZI DI VANIA CRIPPA ALL’IMPROVVISO
76 Antonello Fassari diventa Cossiga Diego Salezze ora
è famoso: nel
ATTUALITÀ DI SARA RECORDATI discorso di fine
20 È finito l’amore tra Charlotte 78 Elena Sofia Ricci firma un profumo anno Mattarella
DI SARA RECORDATI ha mostrato
Casiraghi e Dimitri Rassam un suo quadro.
DI FRANCESCO VICARIO
88 Esclusivo Camilla Ferranti rivela:
28 Il Brasile diviso dal neo presidente «Sto con Christopher Lambert»
DI VANIA CRIPPA
Jair Bolsonaro
DI IGOR RUGGERI
CUCINA
36
38
Il decreto sicurezza punto per punto
DI ROSSANA LINGUINI
Esclusivo A casa di Diego Salezze,
98 Dolce e salato all’arancia
DI SONIA PERONACI
52 UN SET MUSICALE
Cristina Frosini dirige
pittore “speciale” caro a Mattarella SALUTE il Conservatorio
DI FEDERICA CAPOZZI di Milano, dove è
42 Scotland Yard sorveglia Samantha
92 Una cura laser per le emorroidi ambientata la fiction
DI EDOARDO ROSATI La compagnia del cigno.
Markle, la sorella di Meghan 93 Il pediatra
DI FRANCESCO VICARIO
DI ENZO CORBELLA
45 Pippa Middleton madre bionica 93
54
La psicologa
DI ALESSANDRA GAVAZZI
DI GIANNA SCHELOTTO
48 Le regole di Giorgio Rocca
per sciare in sicurezza RUBRICHE
DI SABRINA BONALUMI 102 GIOCHI
59 La ragazza più bella del mondo 103 BELLEZZA
DI ROBERTA SPADOTTO DI GIULIA STOLFA MAMMA CANGURO
60 Moda: la tendenza animalier 104 PROGRAMMI & TV Rocío, compagna di Raoul
DI VANIA CRIPPA 108 L’ALBUM Bova, porta con sé la figlia
68 Esclusivo I cinque gemellini IRRESISTIBILE
Alma di 2 mesi in un grande
marsupio, come un canguro.
Cerrito scoprono la neve 114 OROSCOPO
DI ROSSANA LINGUINI A CURA DI CARLA CERRI
72 Il giallo di Latifa, la principessa

vip 60
degli Emirati Arabi sparita nel nulla
DI MARCO PAGANI
86 Primedonne Beatrice Venezi,
amori
direttrice d’orchestra a 28 anni
DI FEDERICA CAPOZZI mode
94 Matrimoni SpA Clooney e Amal e follie
DI SILVIA CASANOVA
A PAGINA 82 Gigi Buffon porta
106 I pinguini del Capo nuotano a Roma in ritiro la famiglia. E Vincent TUTTE LEOPARDATE
DI ALESSIO PAGANI Cassel torna di nuovo padre... Lo stile maculato trionfa
tra le donne nelle borse,
negli stivaletti, nei
cappotti e negli abiti.
LA GENTE
DOMANDA

RISPONDE
Siete voi a interrogarci sui temi È uno degli
di cui si parla in famiglia, in Tv, oggetti più
regalati questo
sul Web. Scriveteci, noi vi diamo
spiegazioni: con l’aiuto di esperti L’elettrodomestico si chiama
Natale. Oltre Air Fryer, friggitrice ad aria, perché
a grigliare può l’aria molto calda (200° circa)
friggere senza all’interno della camera di cottura
adempie alla funzione dell’olio
olio. Come nella friggitrice tradizionale.
funziona?

Risponde
MARCO
GALAVERNI
BRANCHI DI CINGHIALI
responsabile
specie e habitat
SEMINANO IL PANICO ANCHE IN
Wwf Italia CITTÀ: C’È UNA SPIEGAZIONE?
CHE NE SARÀ DEI Dopo l’incidente mortale in autostrada causato da un
BIGLIETTI DA 500 EURO gruppo di cinghiali, è allarme. Perché ce ne sono così tanti?
ORMAI AL TRAMONTO?

N
on possiamo parlare di emergenza, ma certamente esiste un “problema cinghiali”.
Secondo le ultimi stime, dal 2000 a oggi il loro numero è più che raddoppiato e ora si
La banche centrali smettono attesta intorno al milione di capi. Diverse sono le cause. In primo luogo, bisogna consi-
di stamparli. Cosa deve fare derare che, dagli anni Settanta, ci sono state numerose campagne di reimmissione a
scopo venatorio; nel contempo è aumentata la disponibilità di habitat, visto che la su-
chi si ritrova un “viola” in tasca? perficie boschiva negli ultimi 40 anni è cresciuta del 30 per cento fornendo quindi disponibilità ali-
mentare in grande quantità. Di fronte a ciò, però, abbiamo avuto una cattiva gestione venatoria

L
a gran parte degli italiani non ne ha
mai vista una di queste banconote: ta- perché, in nome del guadagno, la caccia è andata colpendo soprattutto gli individui adulti. Nel cin-
glio scomodo, difficili da cambiare, ghiale sono i capibranco (più anziani) a riprodursi e, venendo a mancare questi, anche i più giovani,
mai entrate davvero nell’uso quotidiano. I assai più numerosi, hanno iniziato a riprodursi. Gli adulti avevano anche il compito di “insegnare” ai
tagli da 500 euro, dal 1° gennaio 2019, piccoli dove e come trovare cibo nel loro territorio: mancando queste “nozioni” e complice una cat-
smetteranno di essere stampati in quasi tiva gestione dei rifiuti, i cinghiali sono arrivati nelle aree più antropizzate: le città e le autostrade.
tutte le banche centrali dell’area euro, con
le eccezioni (fino al 26 aprile 2019) di Ger-
mania e Austria. La ragione? La lotta a rici-
claggio ed evasione fiscale, fenomeni facili-
tati dal valore sostanzioso della banconota.
RISPOSTE LAMPO
La produzione dunque s’interromperà, ma Con il 2019 Crescere con cani Monitorando l’udito
quelle circolanti potranno essere regolar- aumentano anche e gatti aiuta a non si tiene sotto controllo
mente utilizzate dai cittadini. La banconota
“manterrà sempre il suo valore e potrà es- le multe stradali? sviluppare allergie? anche la depressione?
sere cambiata presso le Banche centrali È diventato esecutivo Lo sostiene uno studio Sì secondo uno studio della
dell’Eurosistema per un periodo di tempo l’aggiornamento biennale svedese: un cane o un gatto Columbia University: negli
illimitato”. Nel tempo i 500 euro potreb- delle contravvenzioni domestico diminuiscono anziani, maggiore è la
bero diventare materiale per collezionisti. previsto dall’art. 195 del l’incidenza di asma, riniti sordità più alto è il rischio
E allora sì che il loro valore decollerebbe. Codice della strada. Da allergiche e dermatiti di soffire di depressione. La
gennaio le multe saranno durante l’infanzia. In perdita dell’udito legata
più salate del 2,2% rispetto pratica, più animali si hanno all’età è la terza condizione
a quanto previsto fino allo in casa, minore è il rischio di cronica più comune
6 scorso 31 dicembre. allergie nel corso della vita. negli anziani.
Risponde
DON ANTONIO
MAZZI
fondatore comunità
Exodus

Risponde PAPA FRANCESCO


ALESSANDRA COME SI RIUSCIRÀ A FAR PAGARE HA DETTO: “MEGLIO
GAVAZZI
giornalista di Gente L’INGRESSO NELLE CITTÀ D’ARTE? ATEI CHE IPOCRITI”.
CHE COSA INTENDE?
La legge di bilancio prevede la possibilità di un ticket per
i turisti al fine di limitare l’accesso a centri storici “fragili” Il Pontefice ha espresso parole
come Venezia. In pratica la norma come si realizzerà? molto dure nei confronti di coloro
che “vanno in chiesa e poi vivono

È
ancora difficile capire le modalità di applicazione di una misura della quale la legge di bilancio
traccia solo i contorni. In concreto, si tratterà di una tassa sull’ingresso che verrà imposta sul odiando gli altri”. Non dovrebbe
biglietto dei mezzi di trasporto necessari per arrivare fisicamente in città. Si tratta inoltre di essere più misericordioso?
una tassa alternativa alla tassa di soggiorno: questo perché si vuole colpire e dunque limita-

S
re il turismo di massa “mordi e fuggi” che dura una sola giornata (senza pernottamento) e e fossi stato io a dire la frase che nei
che da molti - il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro in testa - è indicato come fonte di degrado per le giorni scorsi Papa Francesco ha pro-
città d’arte. Lo stesso comune di Venezia fa sapere che impiegherà i primi due mesi di quest’anno a nunciato, nel corso della prima
stabilire accordi con i vettori che accompagnano i turisti tra le calli, compagnie ferroviarie, navali e di udienza di quest’anno, tutto sarebbe
pullman. Dunque la norma potrà entrare concretamente in vigore dal mese di marzo. Qualche cer- passato inosservato, magari con il solito
tezza in più arriva dall’entità del sovraprezzo che dovrebbe oscillare tra i 2,50 fino ai 5 euro toccan- commento: «Già, è don Mazzi». Ma sta-
do, come anticipato, anche i 10 euro nei periodi di altissima stagione. Verrà invece ovviamente del volta è il Papa. Anticipo una mia impres-
tutto escluso dal pagamento di questo dazio chi vive, lavora o studia in città oltre che chi decide di sione: la frase è sintomo di una grande
trascorrere almeno una notte all’ombra del campanile di San Marco, turisti che contribuiranno co- sofferenza che Papa Francesco si porta
munque al mantenimento del decoro tramite la normale tassa di soggiorno da corrispondere ad al- dentro al cuore. Il popolo cristiano si va
bergatori, affittuari, locatari di stanze. (Nella foto, gondole a Venezia). pian piano svuotando della forza evange-
lica pacificamente rivoluzionaria e radica-
le e si accontenta di frequentare le litur-
gie, non perché cariche di spiritualità e di
scelte meditate, ma quasi per abitudine.
PERCHÉ LA SCADENZA DELL’ISCRIZIONE Sempre più spesso la nostra fede si esau-
risce tra un’entrata e un’uscita, la dome-
A SCUOLA È STATA ANTICIPATA? nica, dalle porte della chiesa. Papa Fran-
cesco ha voluto questa volta essere chiaro
C’è tempo soltanto fino al 31 gennaio per iscrivere fino alle ultime conseguenze, ponendo
i ragazzi al prossimo anno scolastico, per qualsiasi ciascuno davanti alla propria ipocrisia.
grado di istruzione. Come mai questa novità? Risponde Ecco la sua frase: «Meglio atei che ipocri-
MARCO ti, perché andare in chiesa e poi vivere
se stessi. Occorre BUSSETTI

I
n questi giorni sono molte le famiglie odiando gli altri è scandaloso». Questa
italiane che si trovano alle prese con essere sinceri ri- ministro Istruzione
Università e Ricerca frase va interpretata leggendo il Discorso
l’iscrizione dei propri figli per il prossi- spetto ai propri so- della Montagna, riportato nel Vangelo di
mo anno scolastico. È un momento mol- gni e alle proprie inclinazioni e aperti al Matteo, che il Papa stava commentando.
to importante. Dalle scelte che verranno confronto con i docenti, che possono Qualche cristiano della domenica rimarrà
fatte in queste ore - e fino al 31 gennaio aiutare a orientarsi verso la strada giu- sconcertato. Ma questo è il Vangelo spie-
- dipenderanno infatti il futuro dei no- sta. Per questo, come ministero dell’I- gato senza fronzoli e mezze verità. (Nella
stri ragazzi, e questo è ovvio, e pure le struzione, dell’Università e della Ricer- foto, Papa Francesco, 82 anni).
operazioni che ci consentiranno di por- ca, abbiamo messo a disposizione
tare tutti i docenti in cattedra a partire diversi strumenti di accompagnamento:
da settembre. È per questo che abbiamo dalla circolare con le informazioni per le
anticipato i tempi: vogliamo una mac- famiglie al portale “Scuola in chiaro”,
china che funzioni bene e che metta al che contiene dettagli sui singoli istituti
centro le esigenze degli studenti. E in scolastici. Tutto ciò che facciamo è pen-
particolare le loro attitudini. Le iscrizio- sato per i nostri studenti. Anticipare le
ni al primo ciclo e al primo anno della iscrizioni, che possono sembrare sem-
scuola secondaria di primo grado dipen- plici operazioni burocratiche, ci consen-
dono principalmente dai genitori. Il pas- tirà di far iniziare al meglio il prossimo
saggio alla scuola secondaria di secondo anno scolastico. E di offrire ai giovani
grado invece mette i giovani di fronte a una formazione di qualità.
PERSONE&FATTI AL CENTRO C’È LUI
Claudio Bisio, 61 anni,
è al suo primo festival
come protagonista.
Fu ospite solo una volta,
nel 2013: fece un
monologo politico
che stupì tutti. Da lui ci
si aspettano momenti
di varietà e riflessione.

Sarà un festival
TUTTO DA RIDERE
Per la seconda edizione di Sanremo firmata Baglioni si punta
decisamente sull’ironia. Claudio ha scelto come co-conduttori
due big della comicità: Claudio Bisio e Virginia Raffaele. E dopo
la gara arriva Rocco Papaleo. Intanto Fiorello medita l’arrivo-blitz

D
opo aver azzardato sulla scelta scorso, Michelle Hunziker e Pierfrancesco
dei Big in gara, alcuni scono- Favino, anche se non si esclude la loro pre-
sciuti al grande pubblico (come senza nella serata di apertura per “passare
gli Ex-Otago e gli Zen Circus), il testimone”.
per la sua seconda conduzione La seconda edizione, si sa, è difficile per
del Festival di Sanremo Claudio tutti. L’obiettivo è non deludere le aspetta-
Baglioni, direttore artistico e presentatore, tive del pubblico e di conseguenza della
va sul sicuro e gioca la carta della comicità. dirigenza Rai dopo il boom di ascolti del
TRASFORMISTA STREPITOSA Ha scelto due artisti di rinomata fama e 2018 (oltre il 50 per cento di share, più del
Virginia Raffaele, 38 anni, affiancherà professionalità: Claudio Bisio e Virginia Sanremo di Carlo Conti). Così Baglioni ha
Baglioni nella conduzione del festival. Raffaele. Dopo settimane di trattative e ri- scelto come “spalle”, dopo aver accarezzato
Mitiche le sue parodie di Belen, Carla pensamenti, è quindi tramontata l’ipotesi l’idea di Vanessa Incontrada, regina delle
Fracci e della Versace a Sanremo nel 2016.
di “bissare” con la coppia d’oro dell’anno serie Tv, e dell’amico Gianni Morandi, due

8
zetto): era la sua prima parodia (non felicissima) di Sandra Milo.
volta sul palco “più cal- L’anno scorso pure Baglioni aveva giocato
do” dello spettacolo ita- la carta Virginia. Durante la terza serata era
liano da cui persino un stato lui a imitare lei nei panni di Belen:
mattatore navigato co- una gag che aveva divertito e che aveva fat-
me Maurizio Crozza, in to capire al cantautore che l’empatia con la
quella stessa edizione, Raffaele è forte e può produrre ascolti.
era uscito ammaccato L’ironia è proprio il motto dell’edizione
da una valanga di con- 2019. Al timone del Dopofestival ci sarà un
testazioni. Invece Bi- altro campione della risata italiana: Rocco
sio, a sopresa, uscendo Papaleo (affiancato dal duo Pio e Amedeo).
dal suo habitat natu- E con l’attore lucano Claudio Baglioni ha
rale della battuta girato uno spot per promuovere il festival
pungente e autoironi- nel quale si mostra in una carrellata di ruo-
ca, aveva tenuto un li stravaganti: postino, benzinaio, vigile ur-
lungo e serio mono- bano e sacerdote.
logo politico mante- Per rendere l’atmosfera ancora più scop-
nendo la tensione al- piettante resta in campo l’ipotesi Fiorello.
ta per almeno venti Il grande showman che l’anno scorso aveva
minuti e conqui- inaugurato il primo festival di Baglioni rac-
stando tutti. Chissà cogliendo numeri mai visti (17,2 milioni di
dunque che chic- telespettatori) ha postato
che potrà regalarci un video suoi social dove IL DUBBIO
quest’anno. Per accende la miccia delle voci DEL PIÙ
Virginia Raffaele, che lo rivorrebbero all’Ari- ATTESO:
invece, si tratta di ston, aprendo la possibilità «CHE FACCIO?
una riconferma: il di un arrivo a sorpresa.
ruolo di co-conduttrice arri- «Tornare a Sanremo? E chi
CI TORNO
va dopo diverse ospitate a Sanremo. La lo sa. È un attimo Ro- DI NUOVO?»
artisti con anni di esperienza e dall’ironia prima, indimenticabile, nel 2016, quando ma-Sanremo. Mica devo avvisare, mica de-
trascinanante, due certezze, insomma, che l’artista impreziosì la già fortunata secon- vo prendere il pass. Io sono un pass vivente.
però hanno anche la capacità di regalare da edizione di Carlo Conti con esilaranti Mi presento lì e dico: “Scusate, devo parlare
momenti di varietà, ballo e riflessioni. imitazioni di Carla Fracci, Belen Rodri- con Baglioni”. Poi vado sul palco”». E poi,
Claudio Bisio stupì tutti nel 2013 (Festival guez e Donatella Versace. Nel 2017 Conti Fiorello, rivolgendosi agli ascoltatori della
condotto da Fabio Fazio e Luciana Littiz- la volle di nuovo e la Raffaele regalò una sua trasmissione Il Rosario della sera, il va-
rietà in onda su Radio DeeJay, ha aggiunto:
«Si potrebbe fare, volendo. Sì, sarebbe una
SI FA PRETE E PREGA PER GLI ASCOLTI ripetizione. Già fatto, è andata bene un an-
Claudio Baglioni, 67 anni, qui in abito talare, gioca no. Che faccio: torno di nuovo?».
la carta dell’autoironia anche nello spot del Festival
di Sanremo che sarà in onda dal 5 al 9 febbraio su E che dire di Pippo Baudo e Fabio Rovazzi,
Raiuno. Don Claudio invoca dal cielo ascolti da record. conduttori di Sanremo Giovani? I due sa-
ranno presenti al festival come “padrini” di
Einar e Mahmood, vincitori della gara pre-
liminare, che si sono guadagnati un posto
tra i Big. Insomma, quest’anno il palco di
Sanremo sarà animato da una bella rosa di
“presentatori”, senza contare i super ospiti.
Oltre ad Andrea Bocelli, Laura Pausini in
coppia con Biagio Antonacci (in vista del
loro tour estivo), si parla di Jovanotti, Eros
Ramazzotti, Elisa e Giorgia. E anche, unica
eccezione all’italianissimo festival “Colos-
seo” (definzione di Baglioni), potrebbe es-
serci Ed Sheeran, star britannica da miliar-
di di visualizazzioni.
Roberta Spadotto

9
PERSONE&FATTI

PARODIE ONLINE
Il video postato da
Rooster Teeth
Channel, canale
YouTube di Austin
(Texas). Qui si
scherza, ma c’è chi si
benda e si mette alla
guida di un’auto.

NON IMITATE
QUEL FILM DA RECORD
L’ultima pellicola di
UNA SFIDA
Sandra Bullock,
LUNGA 24 ORE trasmessa da Netflix,
La “prova”
dell’influencer
ha riscosso enorme
americana Morgan successo. Ora in
Adams (2,3
milioni di seguaci
molti fanno come
su YouTube): la protagonista che
ha vissuto
“bendata”
recita bendata.
per 24 ore. E rischiano la vita

C’
era un tempo in cui diventata una delle sfide
la sfida incosciente più insensate viste in
era “guidare come questi ultimi anni in Re-
un pazzo a fari te. Eravamo abituati a
spenti nella notte L’APOCALISSE CHE COLPISCE CON UNO SGUARDO ogni sorta di follia, dalla
per vedere se poi è
Sandra Bullock, 54 anni, in una scena di Bird Box: per sfuggire Tide Pods Challenge
a un’epidemia mortale misteriosa, deve raggiungere un rifugio con
tanto difficile morire”. Ne cantava, i suoi figli. I tre devono muoversi bendati per non essere infettati. (mordere le capsule di
alla fine del 1970, Lucio Battisti detersivo) al Blackout
chiamandole Emozioni. Fu un disco Game (soffocarsi fino a
di successo e qualcuno allora fu tentato gli occhi, proprio per non venire infet- svenire), ma questa volta l’allarme sem-
di provare. Nell’era delle auto che si tati. È un successo: Bird Box è il film più bra decisamente più serio, al punto da
guidano da sole, la sfida è un’altra, se visto di sempre nei primi sette giorni di costringere la stessa Netflix a lanciare,
possibile ancora più incosciente: ben- programmazione su Netflix, con oltre a scanso di equivoci, un accorato appel-
darsi e andare avanti con la vita di tutti i 45 milioni di visualizzazioni. lo su Twitter: “Incredibile doverlo dire,
giorni come se nulla fosse. Si chiama Ma con i commenti entusiastici sono ma, per favore, non fatevi male con que-
Bird Box Challenge e, naturalmente, esplose le imitazioni raggruppate sotto sta Box Challenge. Non sappiamo come
nell’era di Internet è diventata virale. l’hashtag #birdboxchallenge. Solo su In- sia iniziata e siamo felici del vostro ap-
Un passo indietro. Il 21 dicembre stagram sono già 22.000 i post nei qua- prezzamento, ma Bambino e Bambina [i
Netflix ha lanciato Bird Box, un film con li uomini, donne, bambini con gli occhi figli senza nome della protagonista , ndr]
Sandra Bullock e John Malkovich: in un coperti da un pezzo di stoffa fanno di hanno un solo desiderio per il 2019 ed è
futuro apocalittico un’epidemia spinge tutto, da ballare e giocare a calcio fino a che nessuno finisca in ospedale”. Anche
le persone a suicidarsi senza un motivo, guidare sull’autoscontro. Scene talvolta perché qualcuno potrebbe pensare di
come se vedessero qualcosa che impe- esilaranti postate da canali specializzati far causa a Netflix per non essere stato
disse loro di continuare a vivere; la sola o influencer in cerca di notorietà, ma avvertito che era solo un film e che non
salvezza è raggiungere un rifugio, ma qualcuno è già arrivato a guidare ben- andava preso sul serio.
per farlo bisogna muoversi bendandosi dato. Insomma, la Bird Box Challenge è Francesco Gironi

10
PRIMA SERIO, ORA FELICE
Kuala Lumpur (Malesia).
Muhammad V, 49 anni,
con l’alta uniforme di re
della Malesia. Sotto,
è con la moglie Oksana
nel corso della cerimonia
con la quale la donna
si è convertita all’Islam
per poterlo sposare.

IL SUO REGNO
PER QUESTO CORPO
Muhammad V, salito al trono nel 2016, il 6 gennaio ha
abdicato e ora non è più il re della Malesia. Lo ha fatto per DALLA RUSSIA SENZA PUDORE
amore: ha sposato una modella più giovane di 24 anni Oksana Voevodina, 25 anni, mostra in un selfie tutta
la sua bellezza. Sono queste foto “spinte” della
moglie, si dice, ad avere indotto il re a lasciare il trono.

E
ra un uomo solo al comando Non che quello di Muhammad
Muhammad V, lo Yang di-Pertuan V sia proprio un grande sacrifi-
Agong, ovvero il re della Malesia. cio. Innanzitutto, in Malesia colui il quale strascico bianco. La ragazza lo aveva sem-
Nessuno dei 14 sovrani del Paese sale al trono è scelto a rotazione fra i re- pre detto: «Voglio accasarmi con un uomo
asiatico venuti prima di lui, da gnanti dei sultanati in cui è composto il capo-famiglia, che naturalmente non deve
quando la nazione è divenuta in- Paese e resta in carica per appena cinque guadagnare meno della donna». Il suo so-
dipendente nel 1957, aveva lasciato un po- anni (il consiglio dei sovrani si riunirà il 24 gno si è avverato di sicuro.
sto vuoto accanto al trono: tutti hanno gennaio per nominare il nuovo re). Ogni Ma perché essere così prevenuti? La bellis-
avuto una regina al loro fianco, Muham- monarca può venire rieletto per un secon- sima Oksana per il suo amato si è converti-
mad V no. Diventato monarca nel dicem- do mandato, dunque Muhammad V po- ta all’Islam, con una cerimonia in cui in-
bre del 2016, già da otto anni aveva divor- trebbe riappropriarsi della corona in futu- dossava una tunica candida che le copriva
ziato dalla moglie, forse per incomunica- ro. Intanto si è portato avanti trovando la anche il capo. Ha cambiato il suo nome,
bilità coniugale: la sua ex consorte si chia- sua regina, di bellezza e di giovinezza. La ora si chiama Rihana. Se Mohammad do-
ma Tengku Zubaidah binti Tengku Noru- donna che ha sposato in una data impreci- vesse ritornare sul trono, insomma, la
din bin Tengku Muda e di lei non si cono- sata tra il 1° novembre e il 31 dicembre, pe- moglie sarebbe politicamente corretta
scono romantici diminutivi... Adesso, riodo di riposo che si è preso ufficialmente per le tradizioni malesi. Dal canto suo,
però, la vita del monarca è cambiata com- per problemi di salute, è la russa Oksana l’ex sovrano ha fatto diramare da palazzo
pletamente. Non è più il re della Malesia, Voevodina: ex Miss Mosca 2015, ha 25 an- reale una dichiarazione precisa: «Sua Ma-
ha abdicato il 6 gennaio. E pare che lo ab- ni, contro i 49 del regale marito. Sono està chiede al popolo di mantenere unità
bia fatto per amore! Anche questo non era comparse alcune foto della cerimonia, con e tolleranza». Per accettare, nel caso, la
mai successo con i suoi predecessori, lui è Muhammad V in abito tradizionale e Oksa- regina venuta dal freddo.
stato il primo a restituire la corona. na in un classicissimo vestito dal lungo Marco Pagani

11
PERSONE&FATTI

LUI È IL RE,
LEI LA PRINCIPESSA
Dubai. Cristiano
Ronaldo, 33 anni,
posa con i premi vinti
ai Global Soccer
Awards. Con lui, il
figlio Cristiano jr, 8,e
Georgina Rodriguez,
24, splendida in un
abito arabeggiante. A
destra, Georgina, per
una notte il fiore più
bello del deserto.

GEORGINA FA L’ARABA
le spalle il cielo rosa di luce e, in lon-
tananza, il profilo del Burj al-Arab,
la mitica “Vela” di Dubai.

E VA A SEGNO PIÙ DI CR7


Ma è alla serata di gala che Georgina
ha brillato e incantato più che mai,
quasi rubando la scena al fidanzato
A Dubai per i Global Soccer Awards, il bomber della Juve si aggiudica ingioiellato e tronfio, finalmente soddisfat-
to di mettere le mani sull’ennesimo premio
il premio di miglior calciatore dell’anno. Ma è la fidanzata, stupenda dopo lo smacco dell’ultimo Pallone d’Oro,
con velo e kaftano, ad attirare gli sguardi e l’ammirazione generale assegnato a un altro. Impossibile non no-
tarla, seduta raggiante tra il pubblico,

V
uoi non accompagnare il tuo tuale delle sue attività ricreative. Mentre splendida nella sua mise arabeggiante: l’a-
uomo quando va all’estero per CR7 incontrava l’erede al trono, il principe bito color champagne dai bordi dorati, cre-
ricevereò un importante rico- Hamdan, e, da vero maniaco della forma fi- azione della stilista Sophia Benyahia, mae-
noscimento? Così, al seguito sica, correva nel deserto nel cuore della stra di kaftani marocchini, il trucco marca-
di Cristiano Ronaldo, la bella notte, lei prendeva il sole, si godeva la ja- to a sottolineare i tratti mediterranei, i lun-
Georgina Rodriguez ha fatto cuzzi sul terrazzo della camera d’albergo, si ghi orecchini di brillanti e il velo sul capo,
le valigie e da Torino è volata a Dubai, dove immortalava le curve nel riflesso della por- versione vezzosa e assai più morbida del ca-
il bomber della Juve è stato premiato come ta a vetri per far venire un infarto agli uo- stigato hijab arabo. L’omaggio alla cultura
miglior calciatore dell’anno e autore del gol mini di mezzo mondo. Un giorno in barca del Paese ospitante non era scontato, né
più bello ai Global Soccer Awards. con Cristiano, il giorno dopo in sella a un tantomeno dovuto: in quanto turista occi-
La coppia ne ha approfittato per trascorre- cammello a rimirare il tramonto nel deser- dentale in visita, la signorina avrebbe potu-
re insieme gli ultimi giorni prima della ri- to, e poi a improvvisarsi falconiera con un to vestirsi come le pareva, persino osare
presa del campionato e festeggiare il Capo- rapace (simbolo degli Emirati) sul braccio, scollature profonde come molte altre pre-
danno nella cornice stellare degli Emirati. il sorriso stampato in faccia ma l’espressio- senti alla serata di gala (vedi Diletta Leot-
Il tutto, come spesso accade, inondando i ne, per una volta, non proprio rilassatissi- ta). Ma la scelta si è rivelata azzeccata, il
social di foto, in modo che i fan non per- ma. E ancora, la notte di Capodanno a trionfo è stato completo. E a Cristiano Ro-
dessero i momenti salienti della vacanza. guardare i fuochi d’artificio con il compa- naldo è andato un ulteriore plauso, quello
La Rodriguez, in particolare, è stata gene- gno e il figlio maggiore di lui, per il quale per aver conquistato la più bella tra le belle.
rosa di scatti, fornendo un reportage pun- ormai è una mamma al cento per cento, al- Federica Capozzi

13
TT IM AN A
LA SE I
IN 10 SCA TT
QUEI SOLITI SOSPETTI SU KEVIN SPACEY
A un anno dallo scandalo molestie che ne ha travolto la carriera, per
Kevin Spacey, 59 anni, è finalmente iniziato il processo. E lui, come
fosse in uno dei suoi film, è apparso in aula per dichiararsi innocente.

2
1 L’EQUILIBRIO DEL PAPA, GIOCOLIERE PER CASO
Contro il logorio della vita in Curia, Papa Francesco, 82 anni, invita
la compagnia del Circo di Cuba in udienza generale nell’Aula Paolo
VI. E, preso un pallone, imita divertito le mosse di un giocoliere.

3 4
GESTO DI
DISUMANITÀ
Ha scatenato
un’ondata
di solidarietà
il gesto del
vicesindaco
di Trieste Paolo
Polidori, che
ha gettato le
povere cose di
un clochard per
poi vantarsene
in Rete. Oltre
a nuove coperte,
è comparso
anche
un biglietto
di scuse.

5
IN FUGA PER
LA LIBERTÀ
Cercava di
scappare dai
soprusi della
società saudita
PADRE A TERMINE Rahaf
Ha aperto un dibattito sulla paternità Mohammed
Richard Mason, 55 anni, qui con l’ex al-Qunun,
moglie Kate e i figli Willem, Joel e 18 anni. Ora
Edward. Scoperto che non sono suoi è rifugiata a
geneticamente, li ha disconosciuti. Bangkok, difesa
dagli uomini delle
a cura di Alessandra Gavazzi Nazioni Unite.
QUESTO PESCE COSTA COME UNA VILLA
Questo bell’esemplare di tonno rosso costa più o meno
come una villa in Sardegna: 278 chili venduti al mercato
di Tokyo per il prezzo record di 2,7 milioni di euro.

7
6
RELITTI INQUINANTI
Un cargo rovesciato galleggia per metà nella Baia di Eleusi, vicino al porto
del Pireo ad Atene: si tratta solo di una delle dozzine di navi abbandonate
in mare, vera potenziale bomba di inquinamento delle acque mediterranee.

9
FIRENZE
AL LASER
Pulisce i graffiti
dai muri senza
lasciare traccia:
è il nuovo laser
testato a Firenze,
per l’occasione
dal sindaco Dario
Nardella, 43. Una
tecnologia donata
dall’azienda El.En
all’associazione gli
Angeli del bello.

8 SIGNOR CAMMELLO, MI RISPONDA


Catalogati e inventariati: succede agli animali ospiti
dello zoo di Londra. Compresi questi cammelli di
Battriana, che sembrano quasi rispondere a tono alle
domande che seriamente pone loro il veterinario.

10
LA GRANDE
PATTUMIERA
Il sindaco Virginia Raggi
aveva lanciato l’allarme:
lo smaltimento rifiuti di
Roma rischia di andare
in tilt. Così è stato e le
strade sono state invase
dalla spazzatura. Tanto
che solo i marciapiedi
delle scuole sono stati
alla fine ripuliti. Altro
che grande bellezza.
15
copertina A CELLINO CON AL BANO PER FESTEGGIARE SOTTO LA NEVE

MAMMA
LA VERA FELICITÀ
E’ QUESTO BACIO
«TUTTO QUELLO CHE SONO LO DEVO
A QUESTA SIGNORA ECCEZIONALE», DICE
IL CANTANTE ABBRACCIANDO LA SUA
«BRINDO ALLA TUA
SAGGEZZA»
“ROCCIA”. «ANCHE NEI MOMENTI PIÙ BUI
Al Bano alza un
calice di vino rosso, il
LEI, IN SILENZIO, HA SAPUTO AIUTARMI»
Mater Landa. «L’ho
dedicato a mia madre
e alla sua saggezza,
per il compleanno.
Per mio padre creai
il Don Carmelo»,
dice il cantante
che, sopra, dà un
tenero bacio sulla
fronte alla mamma.
I 96 ANNI DI DONNA IOLANDA

da Cellino San Marco (Brindisi)


Sabrina Bonalumi

L
e ali e le radici. «Ho iniziato il 2019
con 100 mila persone. Hanno sfida-
to la neve di Zakopane, in Polonia,
per il concerto di Capodanno: era-
vamo io, Romina, i Ricchi e Poveri,
Alvaro Soler... Che ondata di energia!». Dopo
aver volato sulle note di Felicità, però, il ri-
chiamo della terra, delle origini, si è fatto
sentire forte. Al Bano, nonostante poche ore
di sonno, ha affrontato un viggio di oltre 12
ore. Voleva essere a casa quel giorno stesso.
«Il primo gennaio mia madre Iolanda ha
compiuto 96 anni. È un traguardo impor-
tante e volevo esserci. Quel giorno cucina
per tutti, lo fa da quando ero piccolo. Il me-
nu: pasta al sugo con i pomodori raccolti da
lei, cime di rapa, lampascioni, pollo ai fun-
ghi. Guai a non assaggiare tutto. Anche og-
gi che non sono un bambino, se non finisco
quello che ho nel piatto si preoccupa che
non mangi abbastanza».
Una madre resta tale anche quando un
figlio, nella realtà, diven-
DI CORSA ta per lei quasi un accu-
DALLA dente genitore. C’è tene-
POLONIA rezza e rispetto nel rap-
PER NON porto tra Al Bano e don- CHE REGALO
na Iolanda, tanto piccola QUESTO CANDORE!
MANCARE quanto granitica. Ha Cellino San Marco
ALLA CENA quasi un secolo sulle sue (Brindisi). Al Bano,
75 anni, abbraccia
spallucce. «Ma è una roccia. Si è sempre la madre Iolanda, 96
spaccata in quattro per la famiglia e mi ha appena compiuti, nel
cresciuto mostrandomi il vero volto dell’a- meraviglioso giardino
more: quello profondo, che non muta mai. Il innevato. Anche
suo modo di affrontare la vita mi insegna la natura ha voluto
farle una suggestiva
ogni giorno qualcosa. Anche nei momenti sorpresa di
bui - quando 25 anni fa è scomparsa miste- compleanno. (Foto
riosamente mia figlia Ylenia, quando mi Piero Marsili Libelli).

17
copertina AL BANO FESTEGGIA I 96 ANNI DI SUA MADRE

MATERA MAGICA
In Basilicata è scesa
la neve e ha reso
ancora più unica
la città dei Sassi.

TUTTO IL SUD QUEL


GIORNO SEMBRAVA LA
TERRA DELLE FIABE
PIÙ BELLE: QUALCUNO
L’AVEVA DIPINTO DI LUCE
I TRULLI DI ZUCCHERO
Ad Alberobello (Bari) i trulli,
le tipiche costruzioni, sembrano
dolcetti ricoperti di zucchero.

sono separato da Romina, quando il mio era inutile proseguire». Un sorso di acqua.
corpo mi ha dato segnali di stanchezza e «L’ho delusa a quei tempi. Lei mi sognava ra-
anche quando con Loredana abbiamo gioniere o maestro elementare. Io scrivevo
cambiato la rotta della nostra storia - in canzoni già a 14 anni...». Oggi ne hai 75 e
mia madre ho trovato un sostegno. Silen- non hai mai smesso. «E chi vuole smettere?».
zioso, costante. È di poche parole, ma mi Quello che per Al Bano doveva essere
conosce come nessun altro. Ci basta uno l’anno della nuova vita, fatta di riposo e cura
sguardo per intenderci e mi serve un suo di sé, oggi è una conferma: il leone di Celli-
sorriso per capire se sono sulla strada no continua a ruggire. «Ammetto che dopo
giusta». Oggi donna Iolanda di sorrisi ne ha l’infarto del 2016, l’ischemia, l’edema alle
LE SPIAGGE BIANCHE
Il mare di Porto fatti tanti. Anche quando, per queste foto, si corde vocali e una puntata di Porta a Porta in
Cesareo (Lecce) si lascia è avventurata nel giardino coperto da un cui non usciva bene la voce e non ricordavo
accarezzare dal manto manto di neve quasi irreale per le latitudini le parole, ho pensato che la mia carriera fos-
di neve che ha reso salentine. Al Bano la guida, la abbraccia, poi se arrivata al capolinea. Vivere senza canta-
unico il panorama. si copre la gola: «Dopo devo incidere Felicità re sarebbe stata una mezza tragedia: mi so-
in coreano», svela. no state tolte molte cose nella vita, anche la
«Lei è l’origine di tutto ciò che sono. Mi voce mi sembrava troppo». Scuote la testa,
ha insegnato il senso del dovere, l’umiltà, la poi gli si riaccende lo sguardo. «Pian piano,
ricerca dell’armonia. Quando ero piccino anche se non potevo più concedermi i lussi
era severa. Lei e papà avevano un patto con dei grandi acuti, andavo avanti. In ottobre,
me: facciamo sacrifici e ti mandiamo a però, qualcosa è cambiato. A Mosca, al
scuola, se sgarri fili a lavorare. Alla fine della Cremlino, ho sostenuto quattro ore di prove
seconda magistrale sono stato bocciato, e altrettante di concerto. Quella resistenza
grazie a Dio. Avevo la testa solo nella musica, mi ha fatto credere che le cose si stavano

18
ESPRIME
UN DESIDERIO
Al Bano porge
alla madre una torta,
una cassata siciliana,
sulla quale ha voluto
accedere una candelina.
Le chiede di soffiare,
esprimendo
un desiderio
che resta segreto.
Sotto, il cantante
offre carote
ai suoi cavalli che,
felici e liberi,
corrono nel giardino
affondando
gli zoccoli nella neve.

«HA UNA TEMPRA


ECCEZIONALE»
Cellino San Marco
(Brindisi). Dritta,
sorridente, elegante
nel cappottino rosso
con foulard di seta
sulle spalle: donna
Iolanda ha la fierezza
di un ulivo e l’energia
di un albero di limoni,
già rigoglioso alle sue
spalle. Quando è
accanto ad Al Bano si
sente al sicuro. «La
sua forza e il modo
di affrontare la vita
mi insegnano
sempre qualcosa».

mettendo a posto. Non sono ancora al cento chiarezza: Romina e Loredana sono le don- vento mal riuscito. Mi sono convinto che
per cento, ma ci sto lavorando». ne più importanti della mia vita, ma i rap- doveva succedere qualcosa di grave che lui
L’agenda è fitta di impegni. «Mi attende porti di coppia sono finiti lasciando il me- non avrebbe voluto vedere». Un sospiro. «Ho
un tour in Cina, Mongolia, Corea del Sud, glio di ciò che c’è stato: i figli, l’affetto. Dopo affrontato il dramma di Ylenia in modo ra-
Russia. In primavera iniziano le riprese della tanta tensione e tanto lavoro per scioglierla, zionale. Romina e mia madre, invece, soste-
fiction con Lino Banfi: sarò un maestro ele- con entrambe oggi ho un legame fatto di ri- nevano che lei sarebbe ritornata. Romina lo
mentare in pensione. Poi inizieranno quelle spetto e dialogo. Valori che trasferisco ai ra- pensa ancora. Magari fosse così...». Silenzio.
di un film turco per il cinema. Mi hanno af- gazzi. Un’armonia che per me è un successo Il cantante riprende quota cambiando di-
fidato la parte che doveva essere di Gérard e di questo ringrazio Dio». La fede per Al Ba- scorso. «Mi sto allenando per Sanremo
Depardieu!». E svela che a fine gennaio Ca- no è determinante. «La 2020, vorrei affrontare la gara sennò non
nale 5 gli dedicherà due serate. «Uno show, «ADESSO preghiera mi ha salvato mi diverto. E ho un sogno, forse irrealizzabi-
55 passi nel sole, per festeggiare i miei 55 an- SONO IN nei momenti difficili, le: duettare con Mina e Celentano».
ni di carriera. Accanto a me ci saranno tanti ARMONIA anche se dopo la trage- Non sogni mai un nuovo amore? «All’a-
artisti, con la partecipazione straordinaria PERFETTA dia di mia figlia per otto more ho dato tanto e tanto ho ricevuto. Ma
di Romina».
Già, ho visto che hai detto che tu e Ro-
CON ROMINA mesi la mia fede andò in
crisi, ma poi la ritrovai,
alla mia età ho rafforzato quello per i figli,
per il nipotino [Kai, primogenito di Cristel,
mina siete la coppia dell’anno... Al Bano sob- E LOREDANA» più forte di prima». ndr] per mia madre e il lavoro. E, credimi,
balza sulla panca mentre il viso avvampa C’erano stati presagi quel primo gen- non mi manca nulla. Però se dovesse arriva-
come il fuoco nel camino. «Alt! Detesto il naio 1994. «Poco prima di festeggiare mia re l’amore, direi: “Sei il benvenuto”. Ma sta-
gossip, l’ho sempre sofferto, ma mio malgra- madre, per una candela spenta male, prese volta ci saranno molti esami da superare...»,
do ne sono stato troppo spesso protagoni- fuoco un piccolo presepe. Aprendo la fine- ride. «Ho bisogno di calma, serenità, viaggi,
sta. Quello che è stato scritto non è il mio stra trovai cinque gatti neri che mi fissava- ma anche del nido. Le mie radici sono qui».
pensiero e, soprattutto, non lo direi mai per- no. E c’è un altro fatto: mio padre, don Car- Le ali sono nel cuore e nella voce.
ché non pecco di presunzione. Voglio fare melo, perse la vista nel 1989 per un inter- Sabrina Bonalumi

19
LA FIGLIA DI CAROLINE È DI NUOVO SOLA. CON UN FIGLIO DI 2 MESI

QUEL SORRISO
DICEVA TUTTO
La coppia a
giugno 2017,
all’inizio della
relazione. Lo
sguardo di
Charlotte tradisce
la felicità.

DOPO VARIE STORIE IMPORTANTI,


DIMITRI SEMBRAVA L’UOMO DELLA VITA.
ERA LA PRIMA USCITA UFFICIALE DOVEVANO SPOSARSI DOPO LA NASCITA
Parigi. Tengono stentatamente a freno
la felicità, Charlotte e Dimitri, qui DEL LORO BAMBINO, AVVENUTA A
OTTOBRE, MA LA DATA NON VENIVA
ritratti il 5 marzo 2018 al Premio César,
gli Oscar francesi. Era la prima volta
MAI FISSATA. ORA SI CAPISCE PERCHÉ
che si vedevano in pubblico in coppia.

PROVE DI FAMIGLIA ALLARGATA E... MASCHERATA


Los Angeles (Stati Uniti). Due immagini pubblicate da Gente ad
Halloween 2017, che confermavano il legame tra Charlotte e Dimitri.
A sinistra, mascherati portano i rispettivi figli, Raphaël (per mano
alla mamma), 5 anni, e Darya, 7, che il produttore ha avuto dalla
top model russa Masha Novoselova, a una festa. Sopra, si baciano.
UNITI SOLO PER IL BEBÈ
Parigi. Charlotte Casiraghi,
32 anni, e Dimitri Rassam,
37, escono dall’ospedale
Necker, dove hanno
portato il figlio Balthazar
(nel porta enfant), nato
il 23 ottobre, per una visita
di routine. La fotografia
risale a pochi giorni fa,
appena prima che
trapelasse la notizia della
fine della loro relazione.

EX:
I PRIMI PASSI DA
IL 21 DICEMBRE E IL
PORTANO INSIEMZAR
PICCOLO BALTHA
AI CONTROLLI E
MEDICI DI ROUTIN
Charlotte brucia
UN ALTRO GRANDE AMORE
di Francesco Vicario ver. Charlotte è infatti una matricarca in che gravitano intorno alla coppia. L’addio è
divenire e ha sempre festeggiato con la na- arrivato senza troppi clamori, ovviamente

D
opo tanto peregrinare alla ricerca scita di un bimbo il rapporto che in quel in via ufficiosa, attravero il settimanale spa-
del compagno idoneo - che fosse momento sembrava l’amore della sua vita. gnolo ¡Hola! che ne ha dato notizia. Una ri-
riluttante ai flash ma con solida Così è avvenuto con l’attore franco-ma- velazione che spiega alcune curiose pieghe
posizione nel mondo del jet set - rocchino Gad Elmaleh, un amore ufficializ- assunte dalla storia negli ultimi mesi, come
Charlotte Casiraghi sembrava zato nel dicembre 2011, che ha portato alla il costante rinvio della nozze. Un triste de-
aver scommesso che Dimitri Rassam, pro- nascita, due anni più tardi, di Raphaël, ma il stino, quello di non riuscire mai a trovare la
duttore cinematografico “di razza”, potesse rapporto si è consumato nel giro di un an- quadra in amore, che accomuna tutte le
essere l’uomo giusto. Intuizione suffragata no e mezzo. E così è stato con Dimitri: la na- donne di casa Grimaldi, a partire dalla
da una gravidanza inaspettata forse per il scita del piccolo Balthazar, il 23 ottobre, mamma di Charlotte, Caroline. Il primo
mondo esterno, ma non per la secondoge- non è riuscita a ricucire un legame giovane matrimonio, con il viveur Philippe Junot,
nita della principessa Caroline di Hanno- ma già logoro, a sentire i bene informati fallì nel 1980 dopo appena due anni. Poi

21
CHARLOTTE A DUE MESI DAL PARTO È DI NUOVO SOLA

L’ANTICO FEELING TRA LE CONSUOCERE


Carole Bouquet (a sinistra) e Caroline di
Monaco, oggi entrambe 61 anni, ritratte nel
2000 a un evento del Principato: l’attrice e la
principessa sono amiche di vecchia data ed
erano felici della relazione tra i rispettivi figli.

arrivò Stefano Casiraghi e con lui finalmen-


te la principessa inquieta potè creare l’ago-
gnata famiglia, con l’arrivo dei tre figli An-
drea, Charlotte e Pierre. Ma quella volta fu
il destino crudele a portare via a Caroline
l’amore, e con lui tutti i progetti di felicità, a
causa di quel tragico incidente in mare del
1990 in cui Casiraghi perse la vita. Infine
ecco apparire Ernst di Hannover, che le ha
portato in dono la quarta figlia Alexandra, SOTTO LE PIUME
ma che ben presto si rivelerà tutt’altro che LA DOLCE ATTESA
un principe azzurro, troppo incline all’alcol Montecarlo. La
e alle belle donne perché Caroline potesse coppia al Ballo della
Rosa, a marzo 2018.
continuare a conviverci, anche se di divor- Charlotte indossava
zio, visto che Hannover è cattolico, non se ne una meravigliosa
parla neppure. E che dire di zia Stéphanie: il creazione di Yves
tradimento di Daniel Ducruet fu addirittu- Saint Laurent:
ra documentato da un servizio fotografico. il vistoso top
A differenza del pregresso, niente di
asimmettrico di
piume bianche
traumatico sembra aver invece provocato la distoglieva lo
rottura tra Charlotte e Dimitri. Anzi, gli sguardo dal ventre
amici parlano semplicemente di «incompa- che nascondeva già
tibilità di carattere, hanno entrambi una la gravidanza.
personalità molto forte e nessuno dei due è

22
incontro che sembrava già scritto e infatti
i due hanno immediatamente ingranato
una marcia sostenuta. Il 5 marzo 2018, al
Premio César, gli Oscar francesi, la cop-
pia, che scelse quel red carpet per ufficia-
lizzare di fatto l’unione, rubò i flash a star
come Penelope Cruz, Marion Cotillard e
Juliette Binoche. E Charlotte era già in-
cinta, come possiamo dedurre anche
dall’abito indossato al Ballo della Rosa,
che andò in scena solo pochi giorni dopo,
il 24 marzo: una creazione di Yves Saint
Laurent nera con un magnifico top di piu-
me bianche che distoglieva
lo sguardo dal ventre. HANNO
Da quel momento, con CARATTERI
l’arrivo dell’estate, le usci- FORTI NON
te di coppia hanno comin- COMPATIBILI,
ciato a diradarsi. E assieme
al vento di scirocco ha ini-
CONFIDANO
ziato a soffiare su Charlot- GLI AMICI
te e Dimitri anche un maestrale di crisi.
La scena madre pare sia stata una discus-
I PRIMI SEGNI sione piuttosto animata che la coppia
DI MARETTA avrebbe avuto a fine agosto in un parco
La Trinitè sur-Mer pubblico monegasco, davanti agli occhi
(Francia). Charlotte attoniti dei passanti, terminata con un
e Dimitri all’inizio
dell’estate in pianto a dirotto di Charlotte, che a quel
versione molto punto aveva un pancione al nono mese. La
casual: in crisi era visibile nel comunicato, piutto-
quei giorni si sto freddino, con cui le due nonne hanno
registrarono le divulgato la nascita di Baltahazar, cui non
prime tensioni di è seguito alcun festeggiamento a palazzo,
coppia, sfociate
in una accesa tripudio che invece fu tributato al primo-
discussione a fine gento di Charlotte, Raphaël.
agosto. Da quel Dal momento dell’arrivo del bambino la
momento la crisi è coppia non ha più partecipato ad alcun
stata irreversibile. evento ufficiale, nemmeno alla
tradizionale festa del Principato,

OU R, INTEL LETTUALI E che si svolge il 19 novembre e che

GLAM R TUTTI
raccoglie alla Rocca tutti i di-
scendenti di Ranieri e Grace. So-
SOFISTICATI: PE IA PERFETTA lo qualche scatto ha immortalato

ERANO LA COPP
poco prima di Natale i genitori
mentre accompagnavano il pic-
colo alle visite di routine in ospedale.
stato disposto a limare le proprie asperità». tutto questo nonostante lui, produttore e A oggi appare tristemente premonito-
Eppure, queste differenze caratteriali figlio della star del cinema Carole Bou- re il titolo che Charlotte ha dato al suo pri-
non erano neanche lontanamente intui- quet, fosse di certo ben introdotto nel bel mo libro filosofico, L’arcipelago dei senti-
bili fino a qualche mese fa. Anzi, sin dalle mondo che raccoglie artisti e cineasti e menti. Un arcipelago frastagliato e schiaf-
prime fotografie risalenti a marzo 2017, che Charlotte non ha mai nascosto di fre- feggiato da un mare in tempesta, restando
che Gente pubblicò in esclusiva, la coppia quentare. L’amore era scoppiato quasi per in metafora, dove i porti per l’attracco de-
sembrava non solo molto in sintonia ma caso. A unirli una serie di dettagli biogra- finitivo si rivelano solo dei moli tempora-
anche estremamente ordinaria, assoluta- fici: entrambi orfani di padre in giovane nei, giusto una pausa per riprendere poi
mente allergica al clamore. Le passeggiate età; entrambi genitori di due bambini una navigazione burrascosa verso l’igno-
mano nella mano per Parigi, al supermer- quasi coetanei - lui aveva avuto una figlia, to. Chissà se per Charlotte questo peregri-
cato e poi via in auto fino a Barbizon, il Darya, dalla top model russa Masha Novo- nare avrà mai fine.
buen retiro in campagna di Charlotte. E selova - entrambi cittadini del mondo. Un Francesco Vicario

23
esclusivo TV & CUORE: LA REGINA DEI TALENT RISPONDE A TUTTO

«LO STROZZEREI,
MA GLI VOGLIO TROPPO BENE»
Milano. Mara Maionchi, 77 anni,
e Alberto Salerno, 68, scherzano
nella loro casa davanti al fotografo.
Sposati nel 1976, hanno due figlie e,
tagliato il traguardo dei 40 insieme,
hanno scritto un libro per Baldini e
Castoldi: Il primo anno va male,
tutti gli altri sempre peggio.

Se stiamo insieme
C’È UN PERCHÉ: L’ABITUDINE
«NON HO DETTO NOIA, MA di Rossana Linguini sabilità di dare un consiglio che potrebbe
rivelarsi sbagliato. È tutto più leggero».
QUELLA BELLA ROUTINE

V
ia il chiodo rock a fiorellini d’oro Avete giudicato esibizioni di canto,

CHE È AMORE», PRECISA della finale di X Factor, ciao ciao


battute tanto taglienti da tirar
ballo, recitazione: cosa ti diverte di più?
«Ho dato molti sì, mi piace in genere tutto
MARA MAIONCHI, SPOSATA giù il pubblico del Forum: dopo
sette edizioni del talent di Sky, si
ciò che è fatto bene. E in parecchi si sono
impegnati e sono stati bravi».
D 42 ANNI. LA NONNA cambia. E chissà che Mara Maionchi sarà Cosa ti commuove nei concorrenti?

ROCK DOPO 7 “X FACTOR”


quella che vedremo a Italia’s Got Talent «Molte cose: lo spirito con cui è eseguita una
dall’11 gennaio su TV8. «Purtroppo non prestazione, le parole che alcune persone di-
DEBUTTA COME GIUDICE sarò granché diversa», ride lei, «non riesco a
essere differente a seconda del tipo di pro-
cono, l’atteggiamento. E se c’è da commuo-
versi, io sono sempre in prima linea. Non so
A “ITALIA’S GOT TALENT”. gramma. E sì che rispetto a X Factor, Italia’s
Got Talent è tutt’un’altra cosa. Vedi un’esibi-
dirti cosa sia, io lo chiamo il “monolito”, co-
me quello di Odissea nello spazio: ecco, quan-
«QUANTO MI DIVERTO» zione e dici sì o no. Basta. Nessuna respon- do arriva il monolito, io mi emoziono».

24
CON I COLLEGHI Qualcosa che ti irrita senza appello?
SINTONIA TOTALE «La presunzione di chi crede di fare cose
Il sorriso schietto e speciali senza che lo siano. Ma si potrebbe
furbo di Mara anche perdonare a volte. Fare il giurato è fa-
Maionchi, travolgente ticoso e dire di no più che dire di sì, è ovvio,
giudice di Italia’s Got
Talent, in onda a perché rovini le speranze di piacere, di riu-
partire dall’11 gennaio scire, mentre con un sì va tutto benissimo».
tutti i venerdì alle Com’è andata con gli altri giurati?
21.15 su TV8. Sopra, «In modo fantastico. Claudio Bisio e Frank
la giudice rock con i Matano mi fanno morire dal ridere e Fede-
colleghi: Claudio
Bisio, 61, giurato da rica Pellegrini è dolcissima, anche se è una
quattro edizioni, roccia nella sua attitudine al nuoto, ha una
Lodovica Comello, 28, volontà d’acciaio che mi piace moltissimo
conduttrice del format perché è una qualità che non mi appartie-
per la terza volta, ne. I campioni hanno un’attitudine diversa
Frank Matano, 29, nella vita e siccome io sono pessima sotto
giudice da quattro
edizioni, e Federica questo aspetto mi affascinano molto».
Pellegrini, 30, per Dunque Federica, al debutto in un ta-
la prima volta in uno lent, non sembra un pesce fuor d’acqua?
show televisivo. «No, no, vedrete. I suoi commenti sono molto
«Siamo un team lucidi e precisi, anche quando è di parere
allegro e affiatato»,
dice Mara. contrario rispetto a qualcuno di noi dà sem-
pre spiegazioni logiche, convincenti. È una
ragazza con un carattere speciale, come tutti
i campioni, d’altra parte».
Tornando a X Factor, sembra che l’an-
no prossimo non ci saranno Fedez né Ma-
nuel Agnelli: e Mara Maionchi?
«Non lo so ancora, perché l’età incide e X
Factor è un programma molto impegnativo,
ma non ti nascondo che mi ringalluzzisce

25
MARA MAIONCHI, LA GIUDICE PIÙ AMATA DEI

sempre l’idea di farlo, perché rappresenta una parte


della mia vita. E poi mi devono fare la proposta, per-
ché al momento nulla è ancora accaduto».
Che differenza c’è tra scoprire un Tiziano Fer-
ro da discografica e un Anastasio al talent?
«Anastasio era pronto, ha una capacità incredibile di
scrivere un testo in due giorni, Ferro ha fatto più fati-
ca all’inizio. Ma scoprire talenti in studio o in un ta-
lent non è diverso: se avessi sentito La fine del mondo
di Anastasio in ufficio da me sarebbe stato lo stesso».
Il talento più sorprendente che hai incontrato?
«Ferro, appunto, e Gianna Nannini, che ha una tim-
brica eccezionale che non ha mai cambiato nel tem-
po. E adesso Anastasio, che magari non vedrò più
perché non c’entro niente con la sua produzione, ma
di certo è un ragazzo che mi ha molto sorpresa».
La musica è entrata tardi nella tua vita. Quan-
do hai capito che ci sarebbe rimasta per sempre?
«Ci ho messo un po’ di tempo perché ho cominciato
occupandomi di promozione, ma anche allora cerca-
vo sempre di capire come mai uno avesse successo.
Ho lavorato con persone capaci, come Lucio Battisti
o Mogol, che facevano questo mestiere da molto pri-
ma di me e questo mi è servito dopo, consentendomi
di applicare questa esperienza in ogni posizione ri-
coperta durante la mia carriera discografica. Il suc-
cesso vero comunque te lo dà la canzone: con la musi-
ca e il testo e la novità della proposta».
In autunno hai fatto Mara impara, format in-
novativo su Sky Uno con artisti giovani e nuovissi-
mi come Achille Lauro o Cosmo...
«Avrei detto: una vecchietta come me che ci fa con
questi rapper! Invece è servito, mi hanno fatto capi-

26
TALENT, CI PARLA DI TV, MUSICA E AMORE

«INVIDIO re delle cose che mi sono servite


FEDERICA» anche con Anastasio».
Ancora Fai Tv ormai da dieci anni:
la squadra che programma vorresti fare?
di Italia’s Got «Sì, ma faccio sempre la stessa roba!
Talent al
completo. D’altra parte non sono un’attrice né
«Abbiamo una presentatrice, sono solo Mara
un rapporto Maionchi. E devo restare su quella
bellissimo», che è la mia predisposizione».
dice Mara. “Al mondo ci sono i purosan-
«Matano e Bisio
mi fanno morire gue e i somari: i primi brillano e
dal ridere, sono pochi, gli altri non mollano
Federica è mai e alla fine arrivano in cima”,
dolcissima, scrivi con Rudy Zerbi in Se non
malgrado abbia sbagli non sai che ti perdi, 13
un carattere consigli per chi non vuole smet-
di ferro
che le invidio». tere di sognare...
«Io per esempio sono un somaro:
l’ho appena detto, so fare solo una
cosa, però mi sono applicata molto.
I somari fanno più fatica dei cavalli
di razza ma anche i purosangue se
non si danno da fare rischiano di
non arrivare al traguardo».
Insomma la regina dei talent
scout fa un libro che elogia lavoro e fatica a di-
scapito del talento...
«Non riesco a pensare diversamente: credo che tutti
debbano sudare e fare fatica per arrivare a uno scopo.
Il messaggio è: se qualcuno vi dice di no, non rimane-
teci male, o almeno non per più di mezz’ora. Chiede-
tevi perché, lavorate su voi stessi e andate avanti».
Hai avuto il cancro e l’hai combattuto: cosa
ti è rimasto di questa battaglia?
«Ho combattuto come moltissimi altri perché pur-
troppo è una malattia molto diffusa. Io spero che tutto
sia passato, che sia superata, e ti dico la verità: ci penso
poco. Non sono ottimista, sono realista. E vado avanti
di giorno in giorno. Come con l’età, d’altra parte».
Hai detto di essere la “peggiore nonna del
mondo”, ma non credo che i tuoi nipotini Nicolò,
Mirtilla e Margherita sarebbero d’accordo.
«L’ho detto perché, per via del lavoro, non ho tanto
tempo da dedicare loro: non sono come tante nonne
che tirano su i propri nipoti. Ma adesso che ho un po’
di tempo, per esempio, vado a trovare la mia nipotina
Margherita che non vedo da un po’ e mi manca molto».
Tu e “il Salerno”, come spesso chiami tuo mari-
to Alberto, condividete quarantadue anni d’amo-
re e un lungo sodalizio professionale: come si fa?
«Tenere in equilibrio è difficile, c’è una parte di de-
stino e una parte di buon senso, quello che non ti fa
arrabbiare per tutto, specie per le piccolezze e che, se
sei fortunato, inaugura la stagione di una serena abi-
tudine. È questa la fase che, a mio parere, superate le
avversità, fa letteralmente fiorire e fortificare l’affet-
to. Auguro a tutti di raggiungerla».
Rossana Linguini

27
SI INSEDIA IN BRASILE IL NUOVO PRESIDENTE DI ESTREMA DESTRA

BOLSONARO FA TREMARE
LA MOGLIE FA COMMUOVERE
MENTRE LUI INTENDE ARMARE IL PAESE E DISBOSCARE
L’AMAZZONIA, LEI TIENE UN DISCORSO TOCCANTE ALLA
NAZIONE. E C’È GIÀ CHI LA PARAGONA A MICHELLE OBAMA
DAL SEGGIO di Igor Ruggeri
AL POTERE
A sinistra, Jair

A
nno nuovo, vita nuova in Brasile.
Bolsonaro, 63 anni, e la Il 1° gennaio si è insediato a Bra-
moglie Michelle, 38,
posano a Rio de Janeiro silia il neo eletto presidente del
dopo aver votato alle Paese, Jair Bolsonaro, 63 anni,
elezioni di ottobre. In discusso esponente della destra
alto, sfilano su una più conservatrice. In campagna elettorale
Rolls Royce a Brasilia si è segnalato per la promessa di fornire
in testa al corteo un’arma a tutti i cittadini contro il dilagare
presidenziale che li
conduce a Palazzo del crimine, per le posizioni economiche
Planalto, sede del ultraliberiste, per la mancanza di attenzio-
potere esecutivo e ne verso i problemi dell’ambiente e per le
loro nuova residenza.
dichiarazioni omofobe e misogine. Queste
caratteristiche gli hanno guadagnato il so- UN LEGAME NATO
prannome di “Trump brasiliano”. In effetti, IN PARLAMENTO
la sintonia con il presidente americano è Rio de Janeiro
ottima. Donald è stato uno dei primi e dei (Brasile). Jair e
Michelle festeggiano
più entusiasti a congratularsi con Jair per nel 2016 il sesto
la sua vittoria, che consegna agli Stati Uni- compleanno della
ti un prezioso alleato nell’America Latina. I figlia Laura nella
due leader politici hanno in comune anche loro casa a Barra
un’altra particolarità importante: entram- da Tijuca, quartiere
bi sono affiancati da una moglie avvenente
esclusivo. La first
lady nel 2007 era
e molto più giovane, che ricopre un ruolo segretaria della
decisivo per la loro immagine pubblica, Camera dei deputati
rendendola più gentile e glamour. e qui conobbe il
Michelle Bolsonaro, 38 anni, terza con- futuro presidente,
sorte di Jair, non è un’ex modella come Me- del quale è la terza
consorte. Ora
lania Trump, ma un’ex segretaria della Ca- si dedica al
mera dei deputati, incarico che ha favorito volontariato sociale.
la conoscenza con il futuro coniuge, parla- Conosce la lingua dei
mentare di lungo corso fin dal 1991. Si so- segni, che ha usato
no incontrati nel 2007. Lei aveva già una per rivolgersi ai
figlia da una precedente unione, Leticia, brasiliani (tradotta
in parole da un
che ora ha 16 anni. Lui era reduce da due assistente) durante
matrimoni: dalla prima moglie Rogeria ha la cerimonia di inizio
avuto Flavio, 37 anni, Carlos, 36, ed Eduar- della presidenza.
do, 34; dalle seconde nozze con Ana Cristi-
na è nato Renan, 20. Il legame sentimenta-
le tra Jair e Michelle è nato in modo rapido
e travolgente. Si sono
sposati dopo un an-
no di fidanzamento.
Lei ha dovuto lascia-
re il lavoro, a causa di
una legge brasiliana
che impedisce i casi
di nepotismo. Ora si
occupa di volontaria-
to sociale e da Jair ha
avuto la figlia Laura,
8 anni. È apparsa po-
che volte durante la
campagna elettorale
del marito, ma è stata
apprezzata per il look
semplice e mai appa-
riscente, con jeans e
T-shirt, senza gioielli.
Vestita di un abito rosa, elegante e di- tocollo ufficiale, e ha rivolto un messaggio
sinvolta, Michelle ha acquistato consensi di ringraziamento alla gente nella lingua
per sé e per il marito anche alla prima usci- dei segni dei sordomuti, da lei imparata da
ta pubblica della coppia presidenziale. La bambina per comunicare con uno zio e
giovane first lady ha rubato la scena a Jair usata tuttora per lavorare in una comunità
in occasione del discorso inaugurale del di disabili. Un assistente traduceva in pa- LE DUE FAMIGLIE PRECEDENTI
suo mandato, rivolto alla folla riunita fuori role, a beneficio di tutti, il suo inatteso in- Qui sopra, Ana Cristina, seconda moglie di
dal Palazzo Planalto, avveniristica residen- tervento che ha commosso il pubblico. Bolsonaro, e il loro figlio Renan, 20, indossano
magliette con slogan a favore della presidenza
za del presidente disegnata nel 1960 da Molti piangevano. Michelle ha promesso di Jair. A sinistra, il presidente negli Anni 80 con
Oscar Niemeyer a Brasilia. Michelle ha in- che il nuovo governo riconoscerà il valore la prima moglie Rogeria e i loro figli (da destra)
fatti preceduto il marito, rompendo il pro- dei non udenti e dei portatori di handi- Flavio, ora 37, Carlos, 36, ed Eduardo, 34.

29
BOLSONARO E MICHELLE, LA NUOVA COPPIA PRESIDENZIALE BRASILIANA

cap e che rispetterà i loro diritti. Ha anche


ringraziato tutti i brasiliani per la solida-
rietà ricevuta «durante i momenti difficili
passati di recente da mio marito», un riferi-
mento all’attentato subito da Jair nel set- LE ULTIME NOZZE
tembre scorso, quando fu accoltellato DEL “CAPITANO”
Michelle e Jair
nell’intestino da uno squilibrato durante durante la festa
una tappa della campagna elettorale, nello per le loro nozze
Stato del Minas Gerais, e dovette trascor- religiose, nel 2013,
rere tre settimane critiche in ospedale, celebrate cinque
con Michelle sempre al suo capezzale. anni dopo quelle
civili. Entrambi
Se lei finora non ha sbagliato una mos- sono credenti
sa, anzi qualcuno già la paragona alla first devoti, lei della
lady di maggior successo del nostro secolo, chiesa evangelica
la sua omonima Michelle Obama, invece il battista, lui
marito conferma con le prime decisioni da cattolico. Jair, ex
presidente le perplessi- ufficiale di carriera,
«MEGLIO si fa chiamare
tà suscitate da candida- “Il Capitano” e
UN FIGLIO to. Nato nello Stato di ha nominato 7 ex
MORTO, CHE San Paolo da genitori di militari tra i suoi 22
GAY», È UNA origini italiane (il non- ministri (neppure
no paterno era di An- uno è di colore).
DELLE SUE guillara Veneta, vicino a
I suoi genitori sono
FRASI CHOC Padova, e i nonni mater- di origine italiana:
il nonno paterno
ni venivano da Lucca), è un ex ufficiale di era di Anguillara
carriera e si fa chiamare “Il Capitano”. Set- Veneta (Padova),
te dei 22 ministri del suo governo sono ex i nonni materni
militari, tra i rimanenti ci sono solo due venivano da Lucca.
donne e nessun afro-brasiliano. Tereza
Cristina, esponente della lobby economica
che vuole lo sfruttamento senza limiti della disprezzo per i vincoli ambientali. «Non un cere, spianando la salita al potere della de-
foresta amazzonica, è stata nominata mini- centimetro sarà demarcato per le riserve stra. Jair intende «liberare il Paese dal so-
stro dell’Agricoltura. Bolsonaro le ha con- indigene», ha detto. cialismo», privatizzando 150 entità statali,
ferito il potere di gestire territori prima af- Un altro ministro è il super magistrato combattendo le inefficienze e affidando il
fidati alle comunità indigene, dando il via Sergio Moro, titolare dell’inchiesta contro dicastero dell’Economia al banchiere Pau-
libera al disboscamento, all’apertura di la corruzione Lava Jato, che ha travolto tan- lo Guedes. Il neo presidente ha alzato di
miniere e alla costruzione di grandi dighe ti politici di sinistra, tra cui il carismatico pochi reais il salario minimo, ma program-
idroelettriche, coerentemente con il suo ex presidente Luiz Inacio Lula, ora in car- ma l’aumento dell’età pensionabile.
Uomo d’ordine, intende
dare a tutti la possibilità di VOLEVA
A GONFIE VELE PER ORA armarsi, come negli Stati ESTRADARE
Una gigantesca sagoma gonfiabile
raffigura Bolsonaro in un parco Uniti. Ha promesso al gover- BATTISTI,
di Brasilia. Jair vuole dare un’arma no italiano di consegnare il PERÒ LUI
a tutti i cittadini per difendersi, rifugiato Cesare Battisti, che È SCAPPATO
aprire l’Amazzonia allo sfruttamento però si è reso di nuovo irre-
economico, privatizzare le maggiori peribile. Una uscita infelice DI NUOVO
aziende statali. Odia il linguaggio
politically correct ed è noto per le sue per Jair, l’ultima di una lunga serie. Ecco
dichiarazioni omofobe e misogine. alcuni esempi: «Preferirei un figlio morto,
che gay»; «Ho avuto quattro maschi, poi ho
avuto un cedimento ed è nata una femmi-
na»; «Dobbiamo farla finita con questa la-
gna del femminicidio. C’è solo l’omicidio»;
«Io evado tutto quel che è possibile. Se pos-
so, non pago le tasse, è tutto denaro che va
a finanziare schifezze». Per evitare gaffe,
forse Bolsonaro dovrebbe prendere lezioni
di stile dalla moglie Michelle.
Igor Ruggeri

31
COME È STRABILIANTE LA SFILATA DEI GOLDEN GLOBE

FATA TURCHINA
Los Angeles (Stati
Uniti). Lady Gaga,
32 anni, vincitrice
per la miglior
canzone di A star is
born, in cui è anche
protagonista. Il
maestoso abito di
Valentino color
pervinca è
completato da una
collana di Tiffany
in diamanti del
valore stimato di
5 milioni di dollari.

Guardate gli abiti


LA RIDONDANZA DI LADY GAGA, I PANTALONI DELLA
ROBERTS, LA CAPPA DI GLENN CLOSE... E POI GIOIELLI
REGALI E SUPER SPACCHI. QUESTO SÌ È SPETTACOLO

L
a sorpresa di Rami Malek che, senza i come artista perché in quel senso non se ne è
baffetti di Freddie Mercury, per poco mai andata.
non viene scambiato per l’addetto al C’è da dire che il suo acclamato esordio co-
catering. L’emozione, inaspettata e te- me attrice nel remake di A star is born aveva
nera assieme, di Glenn Close che usa il preteso da lei un look acqua e sapone, tale da
suo discorso di accettazione per lanciarsi in un rendere la regina del travestimento kitsch fran-
appassionato appello femminista commoven- camente irriconoscibile per sobrietà. Ebbene,
dosi fino alle lacrime. La duplice veste di San- sul tappeto rosso si è ripresa la scena: chilome-
dra Oh, indimenticabile Cristina Yang del me- tri di taffetà pervinca per una creazione di Va-
dical drama Grey’s Anatomy, lentino che a molti è parsa un omaggio alla mi-
IRINA, CHE BELLA conduttrice della serata e premiata se indossata da Judy Garland, che interpretò la
CONSOLAZIONE
Bradley Cooper, come miglior attrice, la prima stessa parte nella versione originale del film nel
44 anni, regista e asiatica a ricevere questo onore 1954.Per rafforzare bene il concetto, la nostra
interprete di A star dal 1980 ai giorni nostri. Ma se ha provveduto con una acconciatura in nuan-
is born sconfitto c’è una cosa che resterà senz’altro ce, nome tecnico: azzurro ghiaccio. E a corredo
a sorpresa: a impressa nella memoria di questi dell’insieme da Fata Turchina, trecento dia-
consolarlo ci pensa Golden Globe è il ritorno di Lady manti e un pendente da 20 carati: la collana
la compagna Irina
Shayk, 33, Gaga. Intesa come diva, non certo Tiffany Aurora ha un valore stimato di cinque
strepitosa in
32 Atelier Versace.
Se sta gradendo questa rivista venga a leggerla MOLTO PRIMA su: MARAPCANA.ME troverà anche riviste,fumetti,libri,musica,apps,software,giochi,serie,film!
LA MOORE UNA COLATA ANNE, TIGRE
VA IN BIANCO DI PELLE BOCCIATA
Originale Nicole Kidman, Anne Hathaway,
Julianne Moore, 51 anni, in 36 anni, in Elie
58 anni, in Michael Kors Saab maculato.
bianco Givenchy, borgogna, Un capolavoro
scintillante con castigatissimo discusso:
bracciale, eppure aderente per molti siti
orecchini e come una americani era lei
anello, tutti seconda pelle, la star peggio
in diamanti perfetta come vestita dei
di Chopard. una statua. Globe Globe.

SONO MEGLIO DI UN FILM


CHARLIZE DIVA
CON I FIOCCHI
Charlize Theron,
43 anni,
rigorosa con
una creazione
Christian Dior
Haute Couture
dal grande fiocco
sul décolleté,
risplende grazie
ai gioielli Bulgari.

PENELOPE DARK LADY


A rischiarare il look un po’ PICASSO DELUSO
dark, nonostante i lustrini, Antonio Banderas, 58
di Penelope Cruz, 44 anni, anni, con Nicole Kimpel,
in Ralph & Russo, ci pensa 37, la compagna che ha
il sorriso latino dell’attrice. sostituito Melanie Griffith.
Non vince, ma è splendida. Lui, candidato per la serie
Picasso, è rimasto deluso. 33
Se sta gradendo questa rivista venga a leggerla MOLTO PRIMA su: MARAPCANA.ME troverà anche riviste,fumetti,libri,musica,apps,software,giochi,serie,film!
LA STRABILIANTE SFILATA DI DIVI AI GOLDEN GLOBE: GLI ABITI SONO MEGLIO DI UN FILM

I GRANT SI
DISTINGUONO
Un barbuto
Hugh Grant,
58 anni, con
la moglie
Anne Elisabet
Eberstein, 35,
una delle poche
signore ad
aver scelto un
abito corto. RACHEL A SPALLE NUDE
Vezzoso il corpetto che scopre
le spalle a Rachel Weisz, 48
anni, in Celine: la star ha
una bimba di 4 mesi avuta
dal marito Daniel Craig.

milioni di dollari. E siccome il detto il troppo


stroppia per Stephanie Germanotta non vale,
la star ha pensato di aggiungere anche orecchi-
ni in platino e un tris di bracciali. Tutto questo
scintillìo sarà andato a compensare la delusio-
ne per una vittoria amara, “solo” per la miglior
canzone tra le colonne sonore e non come mi-
gliore attrice? Su Instagram qualche indizio
c’è, tra un inaspettato spuntino a base di ham-
burger e patatine poco prima di infilarsi nel
sontuoso abito, non a caso morbido proprio sul
giro vita, e poi uno scatto che la ritrae a serata
LA PIÙ ORIGINALE finita, semi nuda ma con la statuetta ben stret-
Cipria e nero, strascico e ta in mano. Come a suggerire che stavolta è an-
pantaloni: colpisce nella data così, c’è di che accontentarsi, ma che da
sua semplicità la mise
di Stella McCartney qui al 25 febbraio - la notte degli Oscar - sarà
scelta da Julia Roberts, tutta un’altra storia.
51 anni. Era candidata E in effetti tutti aspettano quel momento
come miglior attrice per anche solo per mostrarsi perché la parte del le-
la serie Homecoming. one in queste occasioni non la fa - perlomeno
Mancata la statuetta, non soltanto - chi è in lizza per un premio. È il
ha preso il marito Danny
Moder e se ne è andata contorno di premianti, premiati delle passate
in un fast food. edizioni, starlette varie ed eventuali, candidati
prestigiosi ma senza alcuna speranza di vincere

34
Se sta gradendo questa rivista venga a leggerla MOLTO PRIMA su: MARAPCANA.ME troverà anche riviste,fumetti,libri,musica,apps,software,giochi,serie,film!
AMMIRATA,
PLASTIFICATA
Jamie Lee Curtis,
60 anni, è stata
tra le più
PIOGGIA DI FIORI PER HEIDI ammirate per
Ravvivano una gonna dal l’inedito colore di
sapore ottocentesco: sono i capelli: biondo
fiori in tessuto la scelta ghiaccio, grande
vincente di Heidi Klum, 45 trend di stagione.
anni, in Monique Lhuillier. Peccato per le CHE GAMBE,
troppe plastiche. SIGNORA DOUGLAS
La falcata di Catherine
e financo i loro accompagnatori, a costruire il Zeta Jones, 49 anni,
vero spettacolo. È andata così anche ai Globe IN BARBA ALLE BABY è evidenziata dallo
spacco firmato Elie Saab:
di quest’anno. Prendiamo Nicole Kidman, per
esempio. Vincitrice nel 2018 per la miniserie
STAR, LE REGINE con lei il marito
Michael Douglas, 76,
Big little lies, quest’anno si è presentata un
po’ nelle vesti di madrina, un po’ per lanciare la
INDISCUSSE SONO premiato per la serie
The Kominsky Method.
seconda stagione ormai imminente. Ma, in- STATE LE OVER 50
guainata in un Michael Kors
color borgogna che le faceva
da seconda pelle, è stata pro-
tagonista di una delle più di-
vertenti scenette avvenute sul
palco. Forte di un parterre
comprendente tutto il gotha
del cinema che conta, ha bel-
lamente ignorato il premiato
del momento, Rami Malek, il
Freddie Mercury di Bohe-
mian Rhapsody. Che è un
quasi esordiente, va bene, e se
non accenna almeno il ritor-
nello di una delle hit dei Que-
en il suo viso quasi anonimo
può passare inosservato. Ma
che con emozione comprensi-
bile una volta salito sul palco MALIZIOSA GLENN
le tende la mano per salutar- BERRY IN CAPPA CAPOLAVORO
la. Senza successo, dato che Trasparenze Una cappa PER EMMA
malandrine, in velluto nero Emma Stone,
l’algida, divina Nicole era in- 30 anni, indossa
tenta a fissare qualcosa da scollatura Armani Privé,
abissale e profilata un’opera d’arte
tutt’altra parte del palco, co- spacco: toglie in argento, di Louis Vuitton:
me una statua al museo delle il fiato Halle incornicia Glenn per realizzarla
cere. Super star system misto Berry, 52, Close, 71, ci sono voluti 63
a non-noti (quasi) come noi: vestita (si fa emozionata mila cristalli
per dire) da vincitrice con il ricamati a mano
non è abbastanza per farne su una delicata
un grande show? l Zuhair Murad. film The Wife.
organza cipria.
a cura di Alessandra Gavazzi
SCONTRO SALVINI-SINDACI: COSA C’È DA SAPERE

LA NUOVA LEGGE CANCELLA I


PERMESSI UMANITARI PER I
RICHIEDENTI ASILO. «I PIÙ COLPITI»,
DICE L’AVVOCATO GUARISO (A
SINISTRA), «SONO GLI AFRICANI».
MA PER QUALCUNO SI VIOLA LA
COSTITUZIONE. ECCO I PUNTI CRITICI

DECRETO SICUREZZA:
QUESTO E’ IL NODO
di Rossana Linguini nale e poteva essere convertito in permes-
so per lavoro: normalmente chi aveva que-

P
rima i sindaci “ribelli” che annun- sto permesso finiva poi per entrare in un
ciano disobbedienza civile contro percorso virtuoso di inserimento».
le norme sull’immigrazione conte- Perché in tanti considerano l’abroga-
nute nel Decreto sicurezza, poi le zione di questa tutela incostituzionale?
Regioni, dal Piemonte all’Umbria, «Perché questo permesso, introdotto con
che annunciano ricorso alla Corte Costitu- una formula ampia dal Testo Unico immi-
zionale su quel decreto che porterà meno grazione del 1998 serviva ad applicare l’ar-
diritti e più insicurezza. Ma cosa prevede? «I ticolo 10 della nostra Costi-
sindaci hanno sollevato giustamente il pro- tuzione, secondo il quale
blema dell’iscrizione anagrafica e dell’ac- chiunque nel proprio Paese
cesso ai servizi», spiega l’avvocato Alberto di origine non possa eserci- A NUOTO VERSO LA SALVEZZA
Guariso, legale dell’Associazione studi giu- tare i diritti e le libertà garan- Un migrante aggrappato a due salvagenti
al largo delle coste maltesi: si era buttato
ridici sull’immigrazione, «ma non possono tite dalla Costituzione può poco prima dalla nave della ong Sea Watch
incidere certo su quello che è considerato il stare in Italia. Dunque, come che il 22 dicembre ha soccorso trentadue
vero nodo, cioè l’abolizione del permesso di ha interpretato la Cassazione persone. Ma a bordo l’attesa di un porto
soggiorno per motivi umanitari». nel corso degli anni, anche dove attraccare si era fatta insopportabile.
Ci spiega che cosa è? una situazione di povertà
«È una delle tre forme di tutela accordate estrema, che non consente
dall’Italia a chi giunge da noi in cerca di l’esercizio di diritti sociali
protezione: oltre allo status di rifugiato po- minimi, specie se comparata
litico, per chi, in patria, rischia di essere con un percorso di inseri-
perseguitato per ragioni di razza, religione, mento sociale che lo stranie-
nazionalità o appartenenza a un gruppo ro abbia compiuto in Italia,
sociale; alla protezione sussidiaria per chi conferisce il diritto al per-
proviene da una situazione di violenza indi- messo umanitario».
scriminata o di conflitto armato o che lo Che cosa prevede il De-
espone al rischio di morte o di trattamenti creto sicurezza al posto del
inumani e degradanti, c’è appunto il per- permesso di soggiorno per
messo di soggiorno per motivi umanitari. motivi umanitari?
Durava un anno, ma era sempre rinnovabi- «Conferma alcuni permessi
le, dava accesso al servizio sanitario nazio- che, se pure con nome diver-

36
questo tipo di protezione: soprat-
tutto quelle provenienti dal Paki-
stan o da alcuni paesi dell’Africa,
come Gambia, Nigeria, Mali, dove
spesso vi sono condizioni di po-
vertà estrema».
Persone che dall’oggi al do-
mani diventeranno irregolari...
«Sì, se non otterranno la protezio-
ne speciale, ma anche in quel caso
saranno semi-irregolari perché
non potranno mai diventare nor-
mali lavoratori e non avranno ac-
cesso ad alcun servizio».
Il Decreto prevede anche più
fondi per i rimpatri, ma i nume-
ri di chi torna a casa è in calo...
PROPOSTA «Servono accordi bilaterali con i
IRRICEVIBILE Paesi d’origine. Ma al di là dei po-
Teramo. Il vicepremier chi esistenti, che spesso vengono
Matteo Salvini, 45 messi in discussione dai paesi in-
anni, viene avvicinato teressati, non c’è nessuna novità.
da un ambulante, che L’unica è aver “imprigionato” mol-
si era mescolato ad
alcuni supporter ti aspiranti migranti in Libia in
in fila per un selfie. condizioni disumane, ma di que-
Il ragazzo di colore sto non possiamo certo vantarci».
sussurra: «Aiutami», Che effetti avrà la chiusura
indicando la sua ai richiedenti asilo degli Sprar?
merce. E il ministro, «Queste strutture, d’ora in poi ac-
sbrigativo, risponde:
«Cosa devo fare?». cessibili solo a chi ha già ottenuto
Poi realizza e chiude: la protezione e ai minori non ac-
«No, non ho niente da compagnati, hanno il ruolo di ac-
comprare». E mentre compagnare gli stranieri all’inse-
l’ambulante viene rimento nel nostro Paese, con
allontanato aggiunge:
«E che ca... gli percorsi di lingua o professionali.
accendini abusivi no». Ora chi è in attesa di risposta ne
resta fuori, per periodi anche
lunghi, come sappiamo.
Proprio quello che si è
ERA IN FILA PER UN SELFIE, È sempre cercato di scon-

so esistevano già (quello per sfruttamento


DIVENTATO IL PIÙ CELEBRE giurare».
Poi la cittadinanza...
lavorativo o per le vittime di tratta) ne ag- EXTRACOMUNITARIO D’ITALIA «Sì, è prevista, solo per
giunge qualcuno che non avrà nessun uti- gli stranieri, la revoca
lizzo reale (come quello per atti di elevato «Per chi aveva un permesso umanitario al 5 della cittadinanza in caso di condanna in
valore civile) ma sostituisce il permesso ottobre vige un regime transitorio che con- via definitiva per reati al terrorismo. Si
umanitario con il permesso per protezione sentirà, a scadenza e se esistono le condi- avranno così due cittadinanze: una defi-
speciale che viene rilasciato ogni anno, zioni, di convertirlo in permesso di lavoro: nitiva, quella dell’italiano, e una dello
previo esame di una Commissione, solo a ma attenzione, solo per la prima scadenza. straniero, che può essere revocata. Si met-
chi corre il rischio di persecuzione in caso Se non si converte ora si entra nel vicolo te in discussione un principio fondamen-
di rientro in patria. Ma questi, se corre cieco della protezione speciale dalla quale tale senza un effettivo vantaggio per la si-
questo rischio, ha lo status di rifugiato; non si passa più al permesso per lavoro». curezza pubblica. Più sentita sarà la novi-
quindi di fatto il permesso è abolito. Per di Chi saranno i più colpiti da questo tà che porta il termine massimo per la ri-
piu questo nuovo permesso non è converti- provvedimento: il compagno di scuola sposta alla richiesta di cittadinanza, che
bile in lavoro quindi lo straniero resta sem- cingalese dei nostri figli, la badante si acquista dopo dieci anni, da due a quat-
pre in condizione di precarietà». ucraina della zia, lo “stagionale” senega- tro anni. Ma quale altro amministrativo
Che cosa succederà agli stranieri che lese che raccoglie arance? richiede un tempo così lungo? Sa di catti-
hanno già un permesso umanitario? «Colpirà le persone che avevano accesso a veria pura...». l

37
esclusivo ECCO IL PITTORE “SPECIALE” DEL QUADRO DI CAPODANNO

L’HA MESSO AL POSTO D’ONORE


Un momento del discorso di fine
anno di Sergio Mattarella, 77 anni:
alle sue spalle c’è il quadro di Diego
Salezze che il presidente ha ricevuto
in dono in occasione della visita
al centro per l’autismo di Verona.

Dopo Mattarella
CONQUISTERA’
NAVIGA NEL COLORE CON GLI AMICI
Verona. Diego Salezze, 45 anni, posa
TUTTA L’ITALIA
L’OPERA DI DIEGO SALEZZE, ARTISTA AFFETTO DA
tra le sue opere («schiette macchie di
colore», le definisce il padre) e, sotto,
con amici e sostenitori: da sinistra,
AUTISMO, È PIACIUTA AL PRESIDENTE, CHE L’HA
Loredana Ragazzoni e Giovanni
Monzon della galleria Isolo17, gli
MOSTRATA DURANTE IL DISCORSO. «È STATO
artisti Gabriele Tiveron, Stefano
“Mr Heart”, Lia Castel e Giorgio
UN GESTO CORAGGIOSO», DICE IL SUO MEDICO
Nardellotto, Annamaria Perini
e il dottor Leonardo Zoccante.
QUANDO USA I PENNELLI È FELICE
Diego al lavoro su uno dei suoi quadri
astratti, caratterizzati da energiche
pennellate di colore. «Dipinge da
vent’anni», dice suo padre. «Ha
cominciato nei centri che frequenta
durante il giorno, dove ha a
disposizione fogli di carta, acrilici e
pennelli. Non è costante, spesso
non lavora per un po’, ma quando
lo fa è felice». (Foto Andrea Pavesi).

da Verona Federica Capozzi trata al Quirinale e da lì nelle case di die- un incoraggiamento ad andare avanti».
ci milioni e mezzo di italiani, più altri due Per questo sono nati la galleria in centro

A
casa di Diego Salezze non c’è la milioni e passa che l’hanno visualizzato città ed Euritmie, rassegna annuale (ad
Tv. È stata una zia, la sorella di sui social. «Parallelamente alla mia attivi- aprile in arrivo la sesta edizione) dedica-
suo padre, a chiamare per avvi- tà clinica, nel 2012 ho fondato con il re- ta alla ricerca scientifica sull’autismo e
sare che alle spalle di Sergio stauratore Giovanni Monzon Isolo17 alle espressioni di creatività alternativa:
Mattarella, durante il discorso (www.isolo17.gallery), una galleria pensata due realtà attorno alle quali gravitano ar-
di fine anno a reti unificate, c’era un suo anche - anzi soprattutto - per gli outsider, tisti veneti “non conven-
quadro, una delle “macchie” che il presi- i cosiddetti artisti marginali», racconta lo zionali” provenienti dal CON L’ARTE
dente aveva tanto apprezzato nella visita specialista. «Per tante persone autistiche mondo della disabilità: ol- I RAGAZZI
dello scorso novembre al centro di cura dipingere (ma anche scolpire, o fare mu- tre a Salezze, Lisa Perini, ABBATTONO
per l’autismo di Verona. «Gli era piaciuto sica) è l’unico modo per esprimersi, per laureata all’Accademia di LE BARRIERE
moltissimo», ricorda il dottor Leonardo aggirare il deficit di comunicazione al Belle Arti e conosciuta
Zoccante, responsabile della struttura e quale sono tipicamente soggette». nell’ambiente per le sue DELLA
neuropsichiatra infantile dell’Aoui, l’A- Ma non basta dare loro un pennello in opere rosso fuoco, Lisa MALATTIA
zienda ospedaliera universitaria integra- mano, sarebbe riduttivo: «Alcuni sono Binato, autrice di coloratissimi ritratti, i
ta della città. «Quando glielo abbiamo re- straordinari, non è giusto relegarli a uno ragazzi di Tapu, collettivo “indipendente
galato gli si sono illuminati gli occhi». È spazio espositivo secondario, all’ospeda- e singolare” che sogna di trasformare la
anche merito suo, del professore, se Die- le, alla parrocchia. Meritano di essere va- creatività “in speranza per il futuro”, co-
go - 45 anni, pittore da 20, affetto da di- lorizzati, di ricevere, oltre al beneficio te- me si legge nel manifesto del gruppo.
sturbi dello spettro autistico - oggi è l’ar- rapeutico dell’atto creativo, gratificazio- Ma non scordiamoci di Diego, che alla
tista del momento, se una sua opera è en- ne e apprezzamento per quello che fanno, galleria si presta a farci da modello ac-

39
IL PITTORE “SPECIALE” CHE MATTARELLA HA MOSTRATO ALL’ITALIA

canto alle sue opere. Che dice lui di tutta


questa popolarità che gli è piovuta ad-
dosso negli ultimi giorni? «Molto poco,
per la verità», afferma il signor Paolo, suo
padre. «In passato ha attraversato una IL DOTTOR LEONARDO
lunga fase non verbale e, anche se oggi È IL SUO MECENATE
parla, non è comunque un chiacchiero- Verona. Diego Salezze
ne». Dipingere è senz’altro un’attività per
con Leonardo Zoccante,
neuropsichiatra,
lui più congeniale. «È figlio d’arte, o me- direttore del centro per
glio, nipote: suo nonno, mio padre, era l’autismo e fondatore
un pittore piuttosto conosciuto nel vero- della galleria d’arte
nese. Diego però ha cominciato per con- Isolo17. Sotto, l’artista
to suo, a 25 anni, frequentando i centri di mostra la foto di
Mattarella che tiene il
salute mentale dove aveva a disposizione discorso a reti unificate
fogli di carta, colori acrilici e pennelli». I accanto al suo quadro.
suoi sono quadri astratti, macchie di co- «Quando glielo
lore vivido che un po’ ricordano («incon- abbiamo donato gli
sapevolmente», dice il genitore) quelle di brillavano gli occhi»,
Mark Rothko, l’espressionista americano.
ricorda il medico.
Tonalità primarie, che il signor Paolo
ben definisce “schiette”. «Usa
pennellate così energiche
che a volte buca la carta»,
aggiunge indicando
quegli strappi che
pensavamo fatti ap-
posta. «D’altra parte
di vitalità ne ha da
vendere, ogni tanto
è impossibile te-
nerlo fermo: tutte
le domeniche an-
diamo a fare
trekking in monta-
gna, lui è l’unico che
non si stanca mai. Quan-
do crea - non lo fa a casa,
ma nei centri diurni che
frequenta - segue i suoi
ritmi: va, viene, si inter- menta ancora il neuropsichiatra. «Non
rompe, riprende. A volte solo. Trovo che quello di mettersi alle
non dipinge per lunghi spalle il quadro di un ragazzo autistico
periodi. Quando lo fa, è sia stato un gesto di grande coraggio,
felice, sereno». unico nella storia. Gliene siamo profon-
«Questa è arte allo damente grati». Perché
stato puro», interviene il certo, all’artista Salez- IL MEDICO:
dottor Zoccante. «Non ha ze non guasta un po’ di «QUESTA
nulla di commerciale, pubblicità. Ma soprat- VISIBILITÀ CI
non nasce per essere ven- tutto non guasta alla
duta». Per essere ammira- società che si parli di
AIUTERÀ
ta sì, però, proprio come autismo, di disabilità, NEL NOSTRO
ha fatto Mattarella: «È di diversità. «Ciascuno LAVORO»
meraviglioso che il presi- di noi è in misura più o meno grande pro-
dente abbia colto appie- tagonista del futuro del nostro Paese», re-
no il nostro spirito, il va- cita il discorso di fine anno. Anche Diego,
lore artistico del lavoro di PAPÀ LO SEGUE E LO SOSTIENE che, con i suoi quadri pieni di gioia, ha
Diego oltre a quello stret- Salezze sorride accanto a papà tanto da dare e da insegnare a tutti noi.
Paolo, che racconta: «In casa
tamente curativo», com- nostra non c’è la Tv. È stata mia Federica Capozzi
sorella ad avvisarci che un dipinto
di Diego era diventato famoso». 41
SCOTLAND YARD VUOLE NEUTRALIZZARE IL PERICOLO SAMANTHA MARKLE

A tutti gli agenti


NON PERDETE D’OCCHIO
LA SORELLA DI MEGHAN

L’ULTIMA VOLTA INSIEME


Meghan abbraccia la sorellastra
Samantha Markle, oggi 54 anni,
in occasione della laurea di
AL SETTIMO quest’ultima. Era il 1999. «È stata
MESE l’ultima volta che ho visto
Twickenham Meghan», ha detto Samantha.
(Regno Unito).
Meghan, 37
anni, durante un
recente viaggio
benefico. Sotto
È L’INCUBO DELLA di Francesco Vicario
l’abito con MOGLIE DI HARRY. MA

N
essun riavvicinamento, anzi. La
stampe fiorate
di Brock
Collection, da
ORA LA POLIZIA HA distanza tra la duchessa di Sus-
sex e la sua famiglia d’origine
oltre 1.400
euro, spicca
UN PIANO RISERVATO resta incolmabile e ora diventa
addirittura un affare poliziesco.
il pancione
di ormai
PER PREVENIRE I SUOI Se ne occupa Scotland Yard. Il 2019 in ca-

ATTACCHI MEDIATICI
sa Windsor si apre con questa rivelazione
sette mesi. del Sunday Times. Oggetto delle attenzioni
E LE SUE SCENATE delle forze dell’ordine è la sorellastra di
Meghan, quella Samantha Markle che, da
PUBBLICHE. TANTO quando la ex attrice di Suits è entrata nella

PIÙ CHE IL PARTO


vita del principe Harry, nell’autunno del
2016, non ha smesso un solo giorno di in-
SI AVVICINA E LA fangare la reputazione della congiunta,
facendo di questa macchina ingiuriosa
DUCHESSA HA addirittura una fabbrica di danaro. Per-
ché per ogni dichiarazione al vetriolo - a
BISOGNO DI SERENITÀ partire da “Meghan è un’arrampicatrice
INCURSIONE
A PALAZZO
Londra. Per queste
plateali azioni la
polizia ha messo
sotto sorveglianza
Samantha. A
sinistra, ecco
la sorellastra di
Meghan (nel
tondo) davanti
a Buckingham
Palace, in
un’immagine che
Gente pubblicò
a ottobre.
Accompagnata
da un amico (lei è
su una sedia a
rotelle perché ha la
sclerosi multipla),
intendeva
recapitare una
lettera a Meghan.
Fu bloccata. Sotto,
stessa scena a
Kensington Palace.

sociale” ormai diventato un tormentone - reale e ogni suo passo


Samantha, ex attrice dal curriculum bre- deve essere tenuto sot-
vissimo, ha cominciato a pretendere dalle to stretta osservazione.
emittenti americane ed europee non solo Se ne è fatto carico il
il “gettone presenza”, ma un sostanzioso Ftac, Fixated Threat
corrispettivo quale consulente specializ- Assessment Centre, il
zata in sgradevoli aneddotti sulla gioven- dipartimento di Scot-
tù della duchessa di Sussex. Un continuo land Yard che si occu-
assedio trash che ha avuto il suo apice nel pa di monitorare e ge-
goffo e documentato tentativo di Saman- stire i rischi connessi a
tha di varcare le soglie di Buckingham Pa- molestie, minacce e
lace, a ottobre. aggressioni rivolte a
Scopo della missione: recapitare una personaggi pubblici,
lettera alla duchessa che lì nemmeno vive- controlli resi ancora
va - all’epoca la residenza di Meghan ed più stringenti se si
Harry era eletta al Nottingham Cottage di tratta di un membro
Kensington Palace - per implorarla di fare della famiglia reale.
la pace con la famiglia, di riavvicinarsi a lei La preoccupazione
e al padre malato di cuore. Naturalmente è che gli atti di Samantha possano in qual- more Cottage, residenza che si trova all’in-
la signora, immobilizzata su una sedia a che modo tradursi in attacchi non più solo terno della tenuta reale. I primi rumors,
rotelle perché affetta da sclerosi multipla, verbali e a mezzo stampa e che gli avvici- sostenuti dagli indizi di rapporti deterio-
è stata placata dall’agente a presidio della namenti si facciano sempre più intrusivi, rati tra le cognate, motivavano il trasferi-
guardiola che ha ricevuto anche la missiva spiacevoli e sgradevoli quando la duchessa mento con il desiderio di Harry e Meghan
scritta. Atto folcloristico di sicuro, ma an- darà alla luce il suo primogenito. Prende di tagliare i ponti con William e Kate, ac-
che ultima classica goccia che ha fatto tra- dunque forma, in queste ore, una nuova canto ai quali in un primo momento
boccare il vaso della pazienza della polizia interpretazione circa il trasloco che Harry avrebbero dovuto stabilirsi: per i Sussex
britannica. Tradotto: Samantha è una mi- e Meghan stanno ultimando a Windsor, era infatti quasi pronto l’Appartamento 1,
na vagante per la reputazione della casa dove a breve andranno a occupare Frog- sgombrato dai precedenti inquilini, du-

43
SCOTLAND YARD METTE SOTTO OSSERVAZIONE LA SORELLA DI MEGHAN

visto che abito in un al-


tro continente», ha
chiosato. «E per quale
ragione dovrei essere
posta sotto controllo?
Forse perché esprimo
un mio diritto fonda-
mentale come quello di
parola? O perché rac-
conto aneddoti e circo-
stanze relativi alla mia
vita privata? Ora basta
con queste insinuazio-
ni o sarò costretta a
passare alle vie legali».
Dunque, Samantha
è vittima della censura
britannica che vorreb-
be imbavagliare le sue
verità o è la sorellastra
aguzzina che tenta di
OGGI È EMBLEMA DI ELEGANZA, IERI VESTIVA SEXY arricchirsi a danno-
Sandringham (Regno Unito). William, 36, e Kate, 37, si recano dell’onorabilità della
alla messa dell’Epifania. La duchessa indossa un severo cappotto duchessa? Il popolo, dal
di Catherine Walker. Proprio in questi giorni è riemersa dal passato 18 maggio, giorno del
di Kate la foto sotto: è del 2002 e fu scattata a una sfilata matrimonio di Meghan
universitaria a St Andrews. Quel look malizioso stregò William.
con Harry, è sempre sta-
to compatto accanto alla duchessa. Tutta-
via nelle ultime settimane, complice anche
un avvicendamento tra le persone chiave
che si occupano della sua immagine, i me-
dia hanno evidenziato i tratti più capriccio-
si della ex attrice. Che a volte sono sfociati
in veri e propri attacchi alla tradizione,
connessi alle abitudini del marito: per
esempio pare abbia tentato di vietare a
Harry di partecipare alla battuta di caccia
che i membri di casa si concedono il giorno
di Santo Stefano, visto che lei è fieramente
ca e duchessa di Gloucester, cugini primi animalista; e che abbia bandito ogni gene-
di Elisabetta, che si dovevano ritirare di re di alcol, il caffé ma - affronto! - anche il
buon grado in una magione più angusta tè, dalla dieta di Harry. E tutto senza mette-
della residenza di 21 stanze re sul piatto alcuna propria rinuncia: da
accanto a quella di William e
Kate. Alla luce dei nuovi svi- DAL PASSATO quando si è sposata ha sfoggiato, restando
solo in ambito borse e borsette, un capitale
luppi invece sembra più pro- DELLA di oltre 40 mila euro. Lo stile è pienamente
babile che la coppia si trasfe-
rirà in campagna anche per FUTURA hollywodiano: veganesimo, ovviamente
d’alta moda. Ma la pazienza dei britannici
schivare nuovi colpi di testa REGINA potrebbe cominciare a vacillare. Anche

RIEMERGE
di Samantha, che difficilemn- perché le scene starebbero reclamando un
te potrebbe insinuarsi nella ritorno di Meghan proprio sul set di Suits,
sterminata proprietà di Wind- L’ABITO in cambio di un cachet multi milionario in

TENTATORE
sor e raggiungere il cottage forma di donazione ai progetti benefici che
senza essere intercettata. la duchessa sostiene. Una evenienza che i
Dal canto suo Samantha ha sudditi inglesi non avevano mai preso in
bollato come fake news la rivelazione del considerazione. Per loro, la scelta della vita
Sunday Times. «Impossibile che venga tenu- reale è senza ritorno.
ta sotto osservazione dalla polizia inglese, Francesco Vicario

44
E INTANTO LA SORELLA DI KATE STRABILIA: CHE MAMMA BIONICA

PIPPA È D’ACCIAIO
HA APPENA PARTORITO!
SUO FIGLIO È NATO DIECI
SETTIMANE FA. ED ECCOLA:
IL SUO FISICO È SCULTOREO.
CON LEI AI CARAIBI TUTTA
LA FAMIGLIA. MANCAVA
SOLO LA MOGLIE DI WILLIAM
di Alessandra Gavazzi

T
ennis, nuoto, esercizi di danza
classica. E ancora: bicicletta,
camminata veloce con i pesi at-
taccati a braccia e caviglie, toni-
ficazione mediante elastici e pal-
le gonfiabili. Yoga e pilates, giusto per ri-
posare. Anche solo a leggerla, la routine
di allenamento di Pippa Middleton in
gravidanza, viene voglia di fare un riposi-
no, detergersi il sudore e prendere un in-
tegratore di sali e vitamine che male non
può fare. Certo però a vedere Pippa così,
mentre esce come Venere dalle acque cri-
stalline di Saint Barts, nei Caraibi, lo

IL NUOTO LA FA BELLISSIMA
Saint Barts (Antille francesi).
Pippa Middleton, 35 anni:
occhialini in mano, rientra da una
nuotata tonificante. Gli addominali
sono muscolosi, i fianchi levigati.
A sinistra, si allontana dalla
spiaggia con il marito James
Matthews, 43, sposato nel 2017.

45
LA SORELLA DI KATE SBALORDITIVA A 10 SETTIMANE DAL PARTO: È D’ACCIAIO

scetticismo lascia il posto allo stupore.


Perché sì, 10 settimane tonde dopo aver
partorito il primogenito Arthur, la sorella
minore della duchessa di Cambridge fi-
gura in bikini come la maggior parte delle
comuni mortali non apparirebbe neanche
dopo la più affamante delle diete pre-fer-
ragostane. In vacanza con il marito James
Matthews - la cui famiglia possiede sull’i-
sola un hotel con suite da 28 mila euro a
notte - suoceri e cognati, e poi il fratello
minore James e l’onnipresente mamma
Carole, Pippa indubbiamente brilla di lu-
ce propria. O comunque lo fanno i suoi
addominali per lei.
Del resto il mondo si accorse davvero
di lei e della sua passione instancabile
per il fitness alle nozze di Kate e William,
quando l’inquadratura in mondovisione
del suo derrière distolse per più di un atti-
TALE MADRE mo l’attenzione dalla sposa, per quanto
TALE FIGLIA destinata a essere un giorno regina d’In-
Saint Barts
(Antille francesi). ghilterra. Pippa dal canto suo a quel pun-
Pippa in tenuta to mise un po’ da parte la carriera che si
da jogging, con era costruita sul business di famiglia - i
il marito James, in Middleton hanno fondato trent’anni fa
look meno grintoso. un’azienda che commercializza accessori
Con loro, la per feste per bambini -, e si diede per l’ap-
mamma di lei,
Carole Middleton, punto alla ginnastica. In senso letterale:
63 anni, che praticandola a cadenza giornaliera e poi
dimostra quali geni scrivendo un blog di consigli oggi molto
abbia ereditato frequentato. Blog nel quale ha spiegato
Pippa: basta passo per passo i trucchi per mantenersi
guardarle le gambe.
sottile e tonica anche in dolce attesa, a
partire da quel primo rammarico: «Mi al-
lenavo circa cinque volte a settimana, più
ED ECCO I FRATELLI
E LE COGNATE
Pippa e James
hanno scelto la
compagnia dei
rispettivi fratelli
per questa
vacanza. Qui
accanto, James
Middleton, 31 anni,
con la fidanzata
Alizee Thevenet,
29, che mostra
un’incredibile
somiglianza con la
cognata. A destra,
il figlio minore dei
Matthews e star
dei reality,
Spencer, 30, con
la moglie Vogue
Williams, 33: tre
mesi fa sono
diventati genitori
di Theodore.

46
O TO
FCLUSIVE
ES lunghe corse nei weekend, ho rallentato
appena ho saputo di aspettare Arthur». E
ancora: «Mi sento lontana dall’essere
flessuosa come una ballerina», racconta-
va, «ma sono decisa a non trasformarmi in
un pinguino che ondeggia con una pessi-
ma postura». La dichiarazione fa tuttora
da didascalia a una foto di lei incinta
all’incirca di sette mesi, una gamba soa-
vemente appoggiata sulla sbarra da dan-
za classica e il sorriso determinato di
quella che, per l’appunto, già sa che due
mesi dopo il parto l’attenderanno spiag-
gia e paparazzi.
Un esame pubblico che Pippa ha su-
perato con nonchalance. Intorno a lei, va
detto, una famiglia altrettanto tonica e
sportiva. Accanto alla sorella di Kate e al
marito James, sposato con un quasi-royal
wedding nel 2017, hanno sfilato tra le on-
de altre due coppie ben
note ai tabloid britannici. ERA LA
Il fratello James, per ini- PRIMA VOLTA
ziare, il più piccolo dei gio- CHE JAMES
vani Middleton, che facen- PORTAVA IN
do da lettore in chiesa du-
rante le nozze di Kate fece
PUBBLICO LA
innamorare di colpo tutte FIDANZATA
le spettatrici. A Saint Barts, dopo anni di
singletudine impenitente, è apparso per
la prima volta con l’analista finanziaria
Alizee Thevenet, che frequenta da qual-
che mese. E anche la famiglia Matthews,
oltre al consorte di Pippa, esibiva un al-
tro rampollo di tutto rispetto, Spencer.
Più mondano e frizzantino rispetto a Ja-
mes, con i suoi muscoli guiz-
zanti è stato protagonista di un
reality britannico sui ragazzi
“bene” di Londra, Made in Chel-
sea. Poi di colpo anche lui ha
messo la testa a posto, sposan-
do a fine agosto la fidanzata
super-incinta Vogue Williams
che una decina di giorni più
tardi l’ha reso papà di Theodo-
re, anche lui al seguito della
brigata ai Caraibi. Le due neo
mamme e neo cognate si sono
quindi date il cambio sulla
battigia. Saggiamente, Vogue
AL CALAR DEL SOLE APPARE ARTHUR si è tenuta ben stretti addosso
Dopo la spiaggia, Pippa si concede un giro per
il centro di Gustavia, capitale di Saint Barts, perlomeno gli shorts di jeans.
con il piccolo Arthur, nato il 15 ottobre. Appena Leggermente più umana di
dietro di lei, la suocera Jane Matthews, Pippa che, tolto il bikini, ha in-
71 anni. Nel paradiso vacanziero la famiglia di GUARDATE GEORGE: ERA IDENTICO filato la tutina, sì. Ma da ginna-
multimilionari possiede un celebre hotel di lusso. George, il primogenito di Kate e William, stica, of course.
oggi 5 anni, a meno di un anno d’età: la
somiglianza con il cuginetto Arthur è marcata. Alessandra Gavazzi

47
SICURI SULLA NEVE. LE REGOLE DI ROCCA, RE DI SLALOM

UN “SÌ” FIABESCO
Sankt Moritz
(Svizzera).
Giorgio Rocca, 43
anni, brinda sotto
una fiabesca
nevicata con la
moglie Gaia, 39. Si
sono sposati il 24
dicembre. (Foto
Davide Vianello).

PARASCHIENA E CASCO:
RAGAZZI, SI SCIA COSI’
PISTE TRAGICHE ANCHE di Sabrina Bonalumi di svicolare tra le porte e ha portato a casa il
risultato. «È stato magico! Lo sapeva solo il
QUEST’ANNO. E L’EX

T
re anni fa le aveva regalato l’anello sindaco e noi due. Avevamo detto a tutti

CAMPIONE CI REGALA IL
di fidanzamento, ma le nozze non che volevamo organizzare una festa per i
erano state programmate entro i bambini». I tre maschi, Giacomo, Tommaso
DECALOGO CHE HA FATTO canonici dodici mesi, come vor-
rebbe la tradizione. «Gaia ogni
e Francesco, avuti dal precedente legame di
Rocca, e la piccola Greta, nata 20 mesi fa
PER I SUOI FIGLI. «IO PERÒ tanto mi diceva: “Quindi, quando ci sposia-
mo?”. Pochi mesi fa l’ho presa in contropie-
dall’amore degli sposi. «Sono felicissimo di
aver avuto una figlia femmina dopo tre ra-
A NATALE HO ESAGERATO: de: facciamo una pazzia, cogliamo l’attimo. gazzi, che adoro. Scopri un altro universo,
SUGLI SCI HO PRESO Fissiamo la data, il 24 dicembre, a Sankt
Moritz. Ma non annunciamolo a nessuno,
un nuovo modo di comunicare emozioni.
Lo ammetto, è innamorata di me. Ma anche
IN BRACCIO GAIA E SONO giochiamo sull’effetto sorpresa». Giorgio
Rocca, ex campione di Coppa del mondo di
dei suoi fratelli, che ricambiano. È una sod-
disfazione immensa vederli insieme. Greta
ANDATO A SPOSARLA» sci, eccelso slalomista, per amore ha smesso guarda i grandi e cerca di imitarli in tutto».

48
UNA FESTA
CON I FIOCCHI
Festanti nella
magia dell’inverno,
ecco Rocca,
la moglie e i figli
dopo le nozze
prenatalizie.
I maschietti sono,
da sinistra,
Giacomo, 13 anni,
Francesco, 10, e CON L’ALLIEVA MARIA
Tommaso, 11, nati Giorgio Rocca ha un’allieva
da un precedente speciale e super diligente,
legame; la piccola Maria De Filippi, 57 anni.
è Greta, 20 mesi. «È bravissima, stilosa e
rispettosa degli altri», dice.

Compreso sciare... «Cammina per casa con


gli scarponi e cercare di seguirli quando
vanno sulle piste. Ma è ancora piccolina...».
Giorgio, fondatore della Giorgio Rocca Ski
Academy, di Sankt Moritz (dove spesso va a
sciare con lui Maria De Filippi) e di Livigno,
ha messo anche ai suoi tre ragazzi gli scar-
poni ai piedi. «Ma ho voluto che prima di
tutto imparassero a rispettare le regole che
devono esistere sulle piste da sci. Regole
che anche i maestri che lavorano con me,
40 a Sankt Moritz e 10 a Livigno, trasferi-
scono sempre agli allievi». Regole, attenzio-
ne, prudenza e norme di sicurezza che non
devono mai venire meno. Tra gli adulti e, a
maggior ragione, tra i bambini. La cronaca
di inizio anno si è aperta con pagine tragi-
che sulla neve: Camilla, una bambina di 9
anni, è morta sotto gli occhi del padre per
una caduta sulle piste di Sauze d’Oulx, in
Piemonte. E in Alto Adige una bimba e sua
madre sono scese con il loro slittino lungo
una pista nera e si sono schiantate contro
LA FOTO PIÙ BELLA un albero: la piccola è morta sul colpo e la
DEL MATRIMONIO mamma versa in gravi condizioni.
Giorgio, con gli sci ai piedi, Quando iniziare a sciare. «Sono con-
stringe a sé Gaia. Tutta vinto che a prendere lezioni i bimbi non
la famiglia ha indossato
capi Falconeri di cashmere debbano iniziare prima dei 3, 4 anni». I più
personalizzati con piccoli, infatti, avendo il baricentro del
i loro nomi, della linea
chic Falconeriunique. 49
GIORGIO ROCCA, CAMPIONE E FRESCO SPOSO, SPIEGA COME FAR SCIARE SICURI I RAGAZZI

corpo più basso, fanno meno fatica a resta- che dedicare l’intera giornata alle piste, Educazione “stradale” e precedenza.
re in equilibrio e a imparare le manovre ba- «ma sempre con una guida», puntualizza, «Le piste da sci, come le strade, vengono re-
si per muoversi con gli sci. Mai obbligarli, «magari dedicando la mattina alla “scuola” golate da norme che prevedono la prece-
però: «Per il bambino deve sempre essere e trascorrendo il pomeriggio con papà e denza e il rispetto degli altri. La pista prin-
un gioco». Non bisogna spaventarli. mamma per sciare con loro«. cipale è quella che ha diritto di precenden-
Chi deve insegnare. Giorgio Rocca non Attrezzatura adatta. «Bisogna indos- za sulle stradine laterali che si immettono.
ha dubbi: «Meglio farli seguire da un mae- sare sempre il casco protettivo omologato, Precedenza ce l’ha sempre chi scia davanti,
stro, anche io ho affidato i miei figli a un ma- la maschera, i guanti e il paraschiena. Io li altrimenti si sarebbe costretti a guardarsi
estro». Lo sci è uno sport complesso da inse- impongo ai miei allievi: sono accessori che alle spalle, per vedere che cosa fa chi arriva
gnare, speso i genitori pensano di essere in- possono salvare la vita. Gli sci devono esse- da dietro. Chi vuole sorpassare deve assicu-
segnanti perfetti ma la troppa confidenza re della lunghezza giusta: per i bimbi devo- rarsi di avere spazio e visibilità. Ed è perico-
che hanno con i figli-allievi non aiuta». no arrivare tra il torace e il naso. E gli attac- loso fermarsi in mezzo alla pista o dietro ai
Come scegliere la scuola. Non esiste chi vanno regolati in base al peso». Atten- dossi: se si cade o se si attende qualcuno ci
un “bollino” che certifichi le scuole sci zione poi agli scarponi: scegliere un nume- si deve spostare ai bordi».
adatte ai bambini. «Comunque», ribadisce ro più grande “in vista della crescita” è scel- Vietato camminare, mai lo slittino.
papà Rocca, «i corsi cui si sottopongono i ta molto sbagliata: meglio noleggiare. «Mai percorrere le piste a piedi o con lo slit-
maestri italiani prevedono il 30-40 per Velocità. «Ci sono persone che sciano tino: sono sempre attraversate da persone
cento delle ore di lezione dedicate all’ap- in modo spericolato o troppo spedito ri- che sfrecciano e potrebbero non accorgersi
proccio con i più piccoli, sia dal punto di spetto alle loro reali capacità. È pericoloso dei pedoni o non riuscire a fermarsi». Gior-
vista pratico che psicologico». In generale, e vanno stoppati. Sopravvalutarsi può rive- gio è attentissimo. «Se capita che qualcuno
andrebbero preferite le scuole nelle quali larsi rischioso: non si riesce più a controlla- corre troppo, diventando un pericolo, non
ogni maestro abbia al massimo 6 bambini. re la velocità e la situazione può sfuggire di esito a farglielo notare», racconta il campio-
Quanto tempo dedicare allo sci. «Fino mano. La moderazione è d’obbligo, sempre. ne. Che ora attende la primavera per il viag-
ai cinque anni, non andrei oltre le due ore Soprattutto quando la visibilità non è buo- gio di nozze. «Al caldo, magari alle Maldive,
al giorno», consiglia Giorgio Rocca. Quan- na, agli incroci, quando c’è nebbia, quando Gaia e io da soli...».
do il bambino diventa più grande, potrà an- nevica o ci si avvicina a canali o strettoie». Sabrina Bonalumi
LA COMPAGNA DI BOVA PORTA A PASSEGGIO COSÌ LA FIGLIA DI DUE MESI
di Vania Crippa

Q
CANGURO uanta tenerezza! Rocío Muñoz
ELEGANTE Morales passeggia per Roma con
Roma. Rocío
Muñoz Morales, la piccola Alma nella fascia porta
30 anni, a spasso bebè e sembra proprio una
con la figlia Alma, mamma canguro, con il cuccio-
2 mesi, nella fascia lo, da lei indivisibile, nel marsupio. Insieme
porta bebè. con l’attrice ci sono il compagno Raoul Bo-
La bellissima
mamma-canguro è va, a cui è legata dal 2012, e la loro primo-
in animalier, come genita Luna che, d’improvviso, scoppia a
moda impone, piangere in mezzo alla strada, un capriccio
con basco in tinta. forse dettato dalla gelosia. Tutti i bambini,
chi più, chi meno, nutrono infatti questo
sentimento quando la famiglia si allarga,
perché si rendono conto di dover dividere
con un “intruso” l’amore dei genitori. Bova
e la Muñoz Morales si dimostrano abili nel
gestire la situazione: tengono infatti sem-
pre Luna in mezzo a loro, la fanno sentire
importante, la rassicurano e, quando la
bambina lascia la mano di papà, lui si chi-
na a spiegarle con pazienza che procedere
uniti, oltre a essere più
sicuro, è anche decisa- CON RAOUL
mente più bello. L’INTESA È
A favorire Rocío c’è MASSIMA:
la scelta, sempre più in «LUI HA
voga, di utilizzare la fa- UN CUORE
scia porta bebè, che
permette di avere le ma-
BELLO», DICE
ni libere. Si tratta di un vero e proprio aiu-
to dal punto di vista pratico, soprattutto se,
come Rocío appunto, si ha un’altra figlia da
seguire. Inoltre, la neonata viene traspor-
tata a stretto contatto con il corpo. In que-
sto modo la piccola può calmarsi e addor-
mentarsi più facilmente, grazie alla stret-
tissima vicinanza con il genitore.
Il quadro che queste immagini esclusive
ci regalano è molto tenero e sereno: una fami-
glia unita, una coppia solida e... molto fashion.
Impossibile non notare l'animalier dell'attri-
ce, come moda impone, il basco e gli occhiali

ALMA HA IL NIDO
in tinta, che la rendono una mamma grintosa
al punto giusto. Oppure il cappotto doppio-
petto slacciato di Raoul, la sciarpa morbida,
un look elegantemente casual che rafforza

SUL CUORE DI MAMMA


l’immagine di sex symbol della Tv. E che dire
della piccola Luna? Adorabile con il pellic-
ciotto e la felpa di Topolino.
«Dopo la nascita della bambina ho de-
ciso di tornare il prima possibile al lavoro,
non tanto perché non riesco a stare lonta-
no dal set, ma perché credo che essere se-
ROCÍO MUÑOZ MORALES È TENERISSIMA CON LA rena, completa e realizzata mi faccia essere
BAMBINA NEL MARSUPIO. SI TIENE LE MANI LIBERE felice e mi faccia essere una mamma mi-
gliore per lei. Non si può rinunciare ad es-
PER OCCUPARSI ANCHE DELLA PRIMOGENITA sere donna e amica perché si è madre», ave-

52
LUNA STORTA
La passeggiata
prosegue. Rocío è
con il compagno
Raoul Bova, 47, e
la primogenita
Luna, 3, che però,
come si vede, ha...
la luna storta.
Forse è gelosa
della sorellina.

O
va dichiarato Rocío dopo la nascita di Luna

O T
in una delle rare interviste. Stessa scelta
con la seconda gravidanza: l’interprete
spagnola si immortala su Instagram men- FCLUSIVE
ES
tre sta studiando un nuovo copione, anco-
ra top secret. Sul piccolo schermo la rive-
dremo nella fiction di successo Un passo
dal cielo 5, la cui messa in onda da parte di
Raiuno non è ancora stata decisa in manie-
ra definitiva. Raoul, invece, ha da poco ter-
minato di girare in Colombia la nuova sta-
gione della serie di maggior successo mai
prodotta da Netflix, di cui sarà il protago-
nista maschile: La reina del sur. «Sarò un
TRASCINA
I GENITORI
gangster assoldato per rapire la figlia della Luna, vestita con
protagonista, e da spietato esecutore mi una simpatica
trasformerò in giustiziere», ha raccontato. felpa di Topolino
In molte scene non ha avuto la controfigu- sotto il pellicciotto,
ra: «Durante un inseguimento scendo a pare calmarsi e
decide di trascinare
gran velocità lungo il corrimano di una i genitori, forse
scala mobile, in bilico. Erano anni che vo- verso una vetrina
levo girare sequenze così e finalmente ci di giocattoli.
sono riuscito». Poi, a sinistra, la
Ma il set più bello, si sa, è quello della bimba si divincola
vita. E qui la coppia ha deciso di scrivere il dalla mano
di papà Raoul,
copione giorno per giorno, rimandando che cerca di
per ora l’idea delle nozze. «La nostra è stata riacciuffarla
l’unione di due anime che si capiscono. Ci immediatamente.
ha legato da subito la fede, la beneficenza, Luna è una
l’amore per la natura», ha rivelato Rocío. Og- adorabile peste
e la nascita della
gi si sente fortunata. «È bello condividere l’e- sorellina, com’è
sistenza con una buona persona. E Raoul ha normale, l’ha resa
un cuore bello». l più inquieta.

53
LA FICTION AL CONSERVATORIO DI MILANO RACCONTATA DALLA DIRETTRICE

«TRE DEI NOSTRI MIGLIORI


MUSICISTI HANNO
DEBUTTATO COME ATTORI
NE “LA COMPAGNIA DEL
CIGNO”», SPIEGA CRISTINA
FROSINI. «L’EMOZIONE
PIÙ GRANDE? IL NOSTRO
INCONTRO CON MIKA»
«HANNO
GIRATO QUI» di Sara Recordati
Milano. Cristina
Frosini, 58 anni,

S
direttrice del ette giovanissimi tra i 15 e i 18
conservatorio anni, diversi per provenienza,
Giuseppe Verdi, temperamento ed estrazione so-
nel chiostro ciale, sono i protagonisti de La
principale
dell’istituto. compagnia del cigno, serie scritta e
«Le riprese della diretta da Ivan Cotroneo, in onda su Raiu-
fiction si sono no il lunedì e ambientata al conservatorio
svolte la scorsa di Milano. I magnifici sette sono musicisti
primavera», veri, selezionati tra oltre 1.800 in tutta
racconta. Italia, cinque dei quali non avevano mai
(Foto Stefano
Trovati/GP). recitato prima. E sono tutti bravissimi
nell’interpretare la meglio gioventù di og-
gi: quella che s’appassiona, s’impegna, cre-
de nel futuro e non si arrende davanti alle

SEPARATI
E TORMENTATI
Alessio Boni, 52
anni, e Anna
Valle, 43, in una
scena de La
compagnia del
cigno girata nello
stesso chiostro
in cui posa
la direttrice
Frosini. Lui è un
severo direttore
d’orchestra, lei
la sua ex moglie:
si sono separati
dopo un
terribile lutto.

CHE SINFONIA VEDERE BONI


RECITARE CON I MIEI RAGAZZI
54
I MAGNIFICI 7
I sette musicisti
(tre del
conservatorio
di Milano)
protagonisti della
serie di Raiuno.
Da sinistra, Ario
Sgroi, 16 anni,
Chiara Pia Aurora,
18, Leonardo
Mazzarotto, 20,
Hildegard De
Stefano, 21,
Emanuele
Misuraca, 22,
Francesco Tozzi,
16, e Fotinì
Peluso, 20.
LA VETRINA
DEI TESORI
La direttrice
Frosini posa
davanti alla
preziosa
difficoltà, sia in famiglia sia a scuola. Al gno, in onore di collezione
centro di questo variegato gruppo c’è Giuseppe Verdi - di strumenti
antichi del
Matteo (Leonardo Mazzarotto, studente di al quale è intitola- conservatorio.
violino al conservatorio Santa Cecilia di to il conservatorio «Mi auguro
Roma), che nella fiction è partito da Ama- - che veniva chia- che questa
trice dopo il terremoto, del quale serba ri- mato il “cigno di fiction possa
cordi terribili. Lui e gli altri si trovano uni- Busseto”, in riferi- diffondere a un
pubblico più
ti dall’amicizia come le sette note su uno mento alla sua ter- vasto possibile
spartito e formano la compagnia del ci- ra d’origine e all’e- l’amore per la
leganza dello stile musica», dice.
compositivo.
Rispetto ai ra-
gazzi della serie, gli adulti sono meno affa- ction si sono formati proprio qui. «Hilde-
scinanti, spesso disorientati e poco since- gard De Stefano, che si è diplomata pochi
ri: non solo i genitori (interpretati da un giorni prima dell’inizio delle riprese, Ema-
cast di stelle, tra cui Giovanna Mezzogior- nuele Misuraca, che qui ha studiato pia-
no, Giorgio Pasotti, Carlotta Natoli, Stefa- noforte, e il più giovane di tutti, Ario Sgroi,
no Dionisi, Francesca Cavallin), ma anche che è ancora con noi: è iscritto al nostro
lo spietato maestro Marioni (l’impetuoso liceo oltre che in conservatorio. La scelta
Alessio Boni), che dietro la facciata da du- di avere veri studenti e bravi musicisti co-
ro nasconde un dramma lacerante che me attori è stata secondo me fondamenta-
condivide con l’ex moglie (Anna Valle). le, poiché tutte le musiche sono registrate
Per la prima volta Milano è protagoni- in presa diretta».
sta di una fiction di Raiuno. Alla presenta- La Rai ha scommesso su questa serie
zione c’era il sindaco Beppe Sala («Questa di qualità, come la recente L’amica geniale,
serie rappresenta i nostri valori: l’impe- per ringiovanire decisamente il suo pub-
gno, la cultura, il talento», ha dichiarato) blico. E come accadeva in Tutti pazzi per
insieme con la pianista e direttrice del amore (serie di successo scritta sempre da
conservatorio Cristina Frosini, che ci ha Cotroneo) ogni personaggio a un certo
ENTUSIASTI DELL’ESPERIENZA raccontato com’è andata. «Le riprese sono punto canta: qui ognuno di loro si esibi-
Boni e la Valle alla prima della state fatte la scorsa primavera, special- sce nella cover di un celebre brano di mu-
fiction scritta e diretta da Ivan mente nei giorni in cui eravamo chiusi per sica leggera, dalla Vanoni ai Radiohead,
Cotroneo. «Gli studenti Pasqua, e concentrate in aree precise: il riarrangiato in chiave sinfonica. La sigla
del conservatorio mi hanno
contagiato con il loro chiostro, lo scalone d’onore, l’ingresso invece è una canzone inedita di Mika, in-
entusiasmo», dice l’attore. sulla piazza della Passione e alcune aule». titolata Sound of an orchestra. «Mi ha fatto
Tre fra gli studenti protagonisti della fi- molto piacere conoscere Mika», prose-

55
LA FICTION RAI GIRATA AL CONSERVATORIO DI MILANO RACCONTATA DALLA DIRETTRICE

TUTTA LA VITA TRA LE NOTE


Milano. Cristina Frosini suona il pianoforte
SVIOLINATE che si trova nel suo ufficio. «Per diventare
E SELFIE pianista ho studiato qui in conservatorio
Leonardo e poi non sono più andata via», spiega.
Mazzarotto «All’attività di musicista ho affiancato
e Chiara Pia quella di insegnante e poi di direttrice».
Aurora in una
scena della
fiction. Lui ha voglia fare il mu- stra Claudio Abbado e Riccardo Muti, ma
studiato violino sicista, indipen- anche i cantautori Enzo Iannacci e Ma-
al conservatorio dentemente da lika Ayane».
Santa Cecilia quale sarà il suo Invece il grande Giuseppe Verdi non vi
di Roma, lei genere. Questa è studiò. «Non fu ammesso perché “anziano”
è diplomata in
violoncello a la lezione di Mika - aveva già 18 anni, troppi per le regole di
Monopoli (Bari). ed è quello che allora - e straniero, perché proveniva dal
Nessuno di loro cerchiamo di fa- Ducato di Parma. Pare inoltre, come si de-
due ha mai fatto re formando i duce dai verbali di esame, che dal punto di
studi da attore. musicisti di do- vista della tecnica pianistica fosse stato
mani». Da un an- giudicato non consono al livello richiesto.
no, infatti, il con- Un’esclusione che, come si sa, si è cercato
gue la direttrice, «mi ha raccontato i suoi servatorio ha attivato anche corsi di pop- poi di risarcire intitolandogli il conserva-
studi al Royal College di Londra, i ricordi rock. «Con notevole successo di iscrizioni torio stesso. Per contro sono tantissimi i
di quel periodo e di come proprio quegli e grande qualità di docenti che, come in grandi nomi della musica che hanno stu-
anni di formazione lo abbiano reso il mu- altri conservatori italiani, vanno a com- diato da noi: in biblioteca conserviamo il
sicista che è oggi. In fondo la formazione pletare un’offerta che va dalla musica an- diploma e anche i compiti di composizio-
classica, al Royal College come al conser- tica fino al jazz e all’elettronica. In queste ne di Giacomo Puccini. Nella storia di
vatorio di Milano, è fondamentale per chi aule hanno studiato i direttori d’orche- questa prestigiosa istituzione, fondata nel
1807 con editto Napoleonico (che sot-
LEZIONE trasse la struttura al convento di Santa
NELLE CELLE Maria della Passione), vorrei ricordare l’o-
La Frosini pera coraggiosa di Federico Mompellio. Fu
assiste a una il bibliotecario che negli anni della Secon-
lezione di viola
con alcuni da guerra mondiale ricoverò tutti i prezio-
studenti in una si volumi della biblioteca nella villa in
delle piccole Brianza dell’allora presidente del conser-
aule al primo vatorio, salvandoli dai bombardamenti
piano del che pochi giorni dopo devastarono l’edifi-
conservatorio, cio». Oggi, a oltre 70 anni da quei fatti, il
che anticamente
ospitavano le conservatorio è ancora uno dei simboli
celle dei monaci più prestigiosi della città.
del convento. Sara Recordati

57
RICORDATE THYLANE, BIMBA DAL VISO CELESTIALE? NON È CAMBIATA, ANZI...
OCCHI DI ZAFFIRO, LABBRA DOLCISSIME
La piccola Thylane Blondeau nel 2007, a 6 anni,
quando diventò “la bambina più bella del
mondo”. Sotto, la modella francese oggi, a 17
anni, eletta dall’influente giuria Tc Candler come
“ragazza più bella del mondo”. In basso, durante
la sfilata parigina di L’Oréal Paris di cui è
testimonial. La carriera di Thylane è stata
pilotata dalla madre Veronika, conduttrice Tv.

ERA UNA DIVA


IN MINIATURA,
OGGI, A 17 ANNI,
LA BLONDEAU
È “IL VOLTO PIÙ
AMATO DAI SOCIAL”.
RICHIESTISSIMA
DAI MARCHI
DI MAGGIOR
PRESTIGIO, RUBERÀ
LA SCENA ALLE TOP

La bellezza
È CRESCIUTA CON ME
di Roberta Spadotto so credere di essere stata vota- sa che mi scolvolge di quella foto
ta». La fama di questa ragazzina è il valore della collana che mia

N
essuno ha dimenticato il broncio francese è stata pazientemente figlia indossa: 3 milioni di eu-
irresistibile e lo sguardo intenso costruita da mamma Veronika ro». Negli ultimi anni la fama
della piccola Thylane Blondeau. Loubry, conduttrice Tv (il pa- della ragazzina non ha fatto che
Era il 2007, lei aveva solo 6 anni e dre è l’ex calcalciatore di Mo- aumentare, tanto che nel 2015 la
divenne celebre come “la bambi- naco e Olympique Marsiglia stupefacente Blondeau ha avuto una
na più bella del mondo”. Quella ragazzina è Patrick Blondeau). Fu l’ambi- parte nel film Belle & Sebastien - L’avventura
cresciuta, ha continuato a bazzicare il mon- zione di madame Loubry, che continua. Nel 2017 fu una delle modelle
do della moda ad altissimi livelli e oggi, a 17 ancora oggi gestisce i contratti che partecipò allo spot girato a Capri
anni, si è guadagnata un altro primato in della figlia, a portare la piccola per Dolce & Gabbana. E nello stesso
continuità con il primo. È stata nominata a soli 4 anni sulle passerelle di anno fu scelta, accanto a nomi
“la ragazza più bella del mondo” da Tc Can- Jean-Paul Gaultier. Nel 2010 molto più altisonanti del suo,
dler, una giuria indi- Thylane fu la modella di coper- come ambasciatrice inter-
«VIVO CON pendente che dal 1990 tina di Vogue Enfants e l’anno nazionale di L’Oréal Pa-
I PIEDI PER premia i volti più amati successivo una sua foto in cui ris. Oggi, Thylane, che
TERRA, CON dal pubblico (nella lista apparivva, a soli 10 anni, in sta lanciando la sua linea
SEMPLICITÀ», ci sono anche Michelle modo provocante, fece scop- di abbigliamento Heaven
Pfeiffer e Nicole Kid- piare un’accesa polemica May, dice: «Voglio conti-
HA DETTO man) e, negli ultimi an- sui pericoli che correva- nuare a vivere di moda ma
LA MODELLA ni, quelli più visualizzati no bambine così piccole a rimanere con i piedi per terra
sui social. Thylane, che su Instagram è se- essere usate, spesso cinicamente, dal mon- come mi hanno insegnato i miei genitori».
guita da quasi 3 milioni di fan, ha commen- do della moda. Anche in quell’occasione la E intanto la sua stella promette di offuscare
tato spargendo stupore e umiltà: «Non pos- madre si limitò a commentare: «L’unica co- quelle delle top più affermate. l

59
moda STAMPE DELLA GIUNGLA: SE BEN DOSATE, SONO ELEGANTI

ZEBRATO, TIGRATO,
LEOPARDATO... IN CITTÀ LE SEXY JULIA
DONNE RUGGISCONO SENZA Julia Roberts, 51
anni, testimonial
ESSERE SGUAIATE. COSÌ, CON Calzedonia, con un
collant leopardo
GRINTA E MALIZIA, SFIDANO bilanciato da un
maglione neutro.
IL FREDDO PUNGENTE

PASSI DECISI
Gli stivaletti
wild, selvaggi,
di Mitarotonda
su Qvc sono
un must have.
Il tacco rosso
regala mistero
e fascino.

IN ANIMALIER
IL VERDE
PER BRILLARE
Il pitonato lucido,
con spacco audace,

TUTTE AMMALIANTI
in uno dei colori
più trendy: è la
proposta Marni.

di Vania Crippa siderio di farvi notare.


Era l’inizio degli anni Quaranta,

A
come ammalianti, audaci, affa- quando la modella statunitense Bettie
scinanti, animalier! La tenden- Page, sensualissima pin-up, faceva girare
za moda più impetuosa dell’in- la testa ai suoi ammiratori indossando
verno asseconda il richiamo sel- beachwear da vera predatrice, a motivo
vaggio di leopardi, tigri, pitoni, animalier, ovviamente. Il primo designer
IL ROSSO zebre e giaguari, per dare ai look la giusta a innamorarsi del maculato fu invece
PER ACCENDERE dose di grinta e personalità. Sì, perché og- Christian Dior che, ispirato dalla sua mu-
Ha un’aria gi lo stile della giungla torna a stregare più sa Mitzah Bricard, nel 1947 realizzò per
da ragazzina che mai. Una tendenza immortale che la collezione primavera-estate abiti di
la proposta tutta però va assemblata con sapienza, per al- chiffon ispirati allo zoo, per poi posare
passione di
Bershka. lontanare subito la solita obiezione scioc- questo tipo di stampa sulla pelliccia dei
Piccoli prezzi ca: animalier è volgare.Se volete essere à la polsini dei cappotti e nei cappellini. Goal,
per un grande page, dunque, dimenticate minimalismo e per usare una metafora sportiva. Le fanta-
effetto. rigore e puntate tutto sul felino e sul ma- sie bestiali diventano subito amatissime.
culato. Soprattutto, osate senza troppi Nel 1953 Marilyn Monroe indossa un
pensieri. Anzi, deve essere forte in voi il de- manicotto di pelliccia animalier con
NUOVE
SEDUTTRICI
Vivetta
abbraccia
un’estetica
forte e
seducente che
ricorda il glam
degli Anni 80.

ECCENTRICA
Con Simonetta
Ravizza
la giungla
DA AVERE incontra la
L’abitino pelliccia fluo.
semplice e Il risultato:
leggero di Zara eccentricità
è un vero sporty-chic.
passe-partout:
dall’ufficio
all’aperitivo.
Irrinunciabile.

ILLUMINANTE
Accende ogni look la
borsa con grande manico
ispirata al bauletto del
dottore. Di Michael Kors.

ANDAR
LONTANO GRINTOSO
È per una donna Il cappotto over
sempore in di Compagnia Italiana,
movimento con il collo color del
la proposta cielo, è perfetto per
soffice affrontare le giornate
e avvolgente grigie con grinta.
firmata Laura
Biagiotti. 61
moda IN ANIMALIER TUTTE AMMALIANTI
OCCHIO ALLA VITA
Con un cappottino
MACCHIA così farete colpo!
SU MACCHIA La cintura strizza
Max Mara, in la vita ed esalta
uno styling di il sex appeal.
sovrapposizioni, Di Talco.
gioca con
accostamenti di
doppie fantasie
animalier senza
mai tradire la
sua eleganza.

IMPALPABILE
Pitonato,
in tessuto
leggero,
con maxi
fiocco über
femminile.
Così si veste
la compagna
di Tarzan
a una serata
importante.
Di Twinset.

“SUA ALTEZZA” ARCOBALENO


Multicolor, tacco a spillo e linea
“a onda”. Impossibile volere di
più da una décolleté. Di Loriblu.

mantella dello stesso motivo in co wild, selvaggio. Del resto che l’animalier
Gli uomini preferiscono le bionde e fa abbia attraversato i decenni non può stupi-
storia. Così come Audrey He- re troppo: ha molteplici identità e sa essere
pburn, indiscussa maestra ora chic ora bon ton e, ancora, pop, lussu-
d’eleganza che nel 1963 rioso oppure soft. E se da sempre esprime
sfoggia un cappello macu- un’idea di femminilità consapevole e forte,
lato realizzato da Given- oggi questa stampa richiama, da un lato, la
chy nel film Sciarada. grande varietà dei manti maculati presenti
Il vero exploit avviene in natura, dall’altra si tinge di sfumature
fra gli Anni 70 e 80, quan- new pop, fino a diventare fluorescente. Co-
do il maculato viene rivisi- lorato lo interpretano, per esempio, Marni,
tato in chiave glam rock. Vivetta o Simonetta Ravizza, così come Ber-
Proprio in quel periodo shka, la cui proposta rosso passione è di
Roberto Cavalli getta le grande effetto pur avendo un piccolo prez-
VIVA LA VIVACITÀ basi della sua identità sti- zo. Più classiche le idee di Laura Biagiotti e
Piacerà soprattutto
alle millennials il maglione listica: l’amore per il toc- Max Mara, la cui donna è da sempre sim-
a macchie vivaci e scollo
a barchetta di Benetton.
SUPER CHIC
Il blazer
monopetto
in cady con
taschine a
filetto è chic.
Da abbinare
anche a un
micro abito.

E DI NOTTE...
Ha un’allure
parigina o
berlinese la
proposta
zebrata firmata
Givenchy. Per
inviti notturni.

PER SEMPRE
Mai più senza
la gonna
a tubino
stretch
leopardata. PANTERA
Adatta anche IN AGGUATO
a chi non se Body in tulle e
la sente di pizzo sauvage
osare troppo. di Intimissimi.
Di Ovs. Per pantere
da camera.
AUDACI
AVVENTURE
Spacco bolo di composta e romantica eleganza. accessori, a patto che siano bene
vertiginoso Il leopardato, insomma, è ovunque: dai in vista. I dettagli felini donano
e cut-out (tagli) pantaloni agli abiti, dalle camicie alle bor- un’energia e uno slancio fuori dagli
birichini. se, persino sui collant e nell’intimo. E sa- schemi. Dite sì a una borsa maxi da
Paul Surridge
per Roberto pete qual è il bello? Che si abbina con tut- accostare a tessuti sontuosi come il velluto
Cavalli celebra to. Con le tonalità accese crea un incante- o a un pellicciotto in tinta unita, oppure
lo spirito sexy vole contrasto, mentre è senza tempo ac- scegliete mocassini e tronchetti capaci,
e avventuroso costato al bianco e al grigio pece. Da evita- da soli, di accendere una mise.
delle donne re è però la pelle nera, che risulta esagera- Tenete presente poi che la giungla me-
di oggi. ta e banale. Sì, invece, agli abiti, a tubino o tropolitana, nella declinazione pitonata,
svolazzanti, mini o maxi. In questo caso po- sarà rigogliosa anche in primavera. Fatevi
tete pure giocare di accumulo, con cristalli furbe, dunque, e in questo periodo di sal-
e frange. L’effetto stupore è assicurato. di assicuratevi qualche capo a prezzo
Se, comunque, non ve la sentite di scontato con cui stupire nei prossimi me-
ostentare le stampe della giungla in total si. Non vi resta che ruggire: roarrr!
look o su capi importanti, puntate sugli Vania Crippa

63
TOGNAZZI JR CI APRE LE PORTE DELLA TENUTA CHE FU DI PAPÀ UGO

«MIO PADRE ERA UN CUOCO PRESTATO AL


CINEMA, IO RECITO E HO LA PASSIONE DEL
VINO», DICE GIANMARCO, NELLE SALE CON
“NON CI RESTA CHE IL CRIMINE”. «MI SENTO
SIMILE A LUI ANCHE NEI DIFETTI», AGGIUNGE

di Vania Crippa

G
iuseppe, il mio personaggio, soffre

« di extrasistole. Anche io sono


emotivo, ma per fortuna non ri-
schio il cuore». Gianmarco To-
gnazzi inizia così a raccontare l’e-
sperienza in Non ci resta che il crimine, ora
nelle sale. La nuova commedia di Massimi-
liano Bruno è un tuffo negli Anni 80, dove
tre amici con scarsi mezzi ma indomabile
talento creativo - Alessandro Gassmann,
Marco Giallini e, appunto, Tognazzi - deci-
dono di organizzare un “tour criminale” di
Roma alla scoperta dei luoghi simbolo del-
la banda della Magliana. L’idea, ne sono
convinti, sarà una miniera di soldi. Ma l’im-
prevedibile è dietro l’angolo: il trio verrà
catapultato davvero nel passato, esatta-
mente nei giorni dei gloriosi Mondiali di
Spagna, e si ritroverà faccia a faccia con al-
SEMPRE INSIEME COME I LORO DUE CELEBRI GENITORI cuni membri della banda che all’epoca ge-
Da sinistra, Gianmarco Tognazzi, 51 anni, e l’amico Alessandro Gassmann, 53, in Non ci resta
che il crimine, commedia di Massimiliano Bruno ora nelle sale. I due attori hanno raccolto stiva le scommesse clandestine sul calcio.
il testimone dei loro celebri genitori, insuperabili protagonisti della commedia all’italiana Nel film Tognazzi stringe un rapporto par-
e grandi amici nella vita. Li vediamo in alto: Ugo Tognazzi (1922-1990) consegna un ticolare con Renatino (Edoardo Leo), per-
prosciutto crudo a Vittorio Gassman (1922-2000) nel 1976, a Torvaianica. Era il premio per ché ricorda i risultati di ogni singola parti-
la vittoria nel torneo di tennis per vip che Ugo organizzava ogni anno a Villa Tognazzi. ta. «Proprio come mio fratello Thomas [nato

FACCIO UN MESTIERE FANTASTICO:


IL... VINIFICATTORE
64
dalla relazione tra Ugo Tognazzi e la regista nor-
vegese Margarete Robsahm, ndr]», rivela. «Ugo
lo vedeva solo a Natale e d’estate. Quando
eravamo tutti insieme gli chiedeva sempre
di esibire le sue doti mnemoniche e di reci-
tare le formazioni delle squadre europee».
Parlare con Gianmarco è sempre un
piacere, non si risparmia, mescola il presen-
te a gustosi aneddoti familiari. «Anche io,
comunque, sono malato di calcio. Di Milan,
come mio padre. Quando ero adolescente
scappavo di nascosto dalla casa di Velletri
per prendere il treno e andare a San Siro.
Vicino allo stadio viveva la nonna paterna,
Maria, che mi copriva. Ugo era abbastanza
distratto e non se ne accorgeva. Mamma
chiudeva un occhio». E via di ge-
nerazione in generazione. An-
drea Viola e Tommaso Ugo, 12 e
6 anni, i bambini che Gianmar-
co ha avuto dalla moglie Valeria
Pintore, sono a loro volta tifosi:
«La primogenita, ahimé, ha se-
guito la madre nella fede juven-
tina. Con la nascita di Tommaso
ho avuto il mio riscatto. Sono
stato un po’ pressante, ma ora è
più ultrà di me e andiamo spes-
so allo stadio. La prima partita
che abbiamo visto insieme è
stata Milan-Bologna, aveva
quattro anni, la stessa della mia
prima volta allo stadio con Ugo,
quando avevo la medesima età.
In ogni caso io ho una mia teo-
ria: praticare sport fa malissi-
mo, mentre fa bene guardarlo».
Eppure Gianmarco appare
in forma. Nel film è strepitoso
con jeans a zampa, giubbotto di
pelle, stivaletti, baffi e parrucca.
«Non ho un grande rapporto con
UN CALICE
PIENO D’AMORE lo specchio, non mi guardo. Ho
Velletri (Roma). scoperto in un’intervista che an-
Gianmarco Tognazzi che Ugo non si specchiava mai,
brinda con la moglie non si piaceva. Comunque, lo
Valeria Pintore, 40, ammetto: l’effetto cinematogra-
nella tenuta di famiglia, fico è così bello che sembrano
La Tognazza. Nel calice
(anche in alto), un vino veri i miei di capelli, non quelli di
di sua produzione: Giallini e Gassmann», ride.
Antani, citazione di un A fianco ad Alessandro Gas-
tormentone di Amici smann, ancora. Il loro sodalizio
miei interpretato nel artistico, iniziato nel 1993, li ha
1975 dal padre Ugo.
visti recitare insieme in pellico-
le come Uomini senza donne e Lo-
vest e, a teatro, con A qualcuno
piace caldo.
«Sembrava fossimo indivi-

65
TOGNAZZI JR CI APRE LE PORTE DELLA TENUTA CHE FU DI PAPÀ UGO

cura. «È questione di geni. Mio padre si defi-


ERA UN GIOCO, OGGI È UN VERO BRAND
Velletri (Roma). A sinistra, il “vinificattore” niva un cuoco prestato al cinema. Io sono un
Tognazzi davanti a uno scaffale che espone vinificattore», spiega, coniando un neologi-
alcune etichette della sua produzione. A smo con quella “t” in più. Oggi Gianmarco
destra, è con la moglie nel ristorante della produce vini a La Tognazza, la tenuta di papà
sibili, ragion per cui ci siamo poi separati. tenuta. La Tognazza, uno dei primi esempi di Ugo, che lui, come avrete notato, preferisce
Io lo devo ringraziare di avermi trasmesso il
azienda agrituristica a km. zero, è oggi, grazie chiamare semplicemente Ugo. «Era il suo
al lavoro e alla passione di Gianmarco, un
senso del dovere, lui forse ha imparato da me vero brand. Per papà Ugo era solo un gioco. gioco, ora è un’azienda. La convivialità per
a essere meno trattenuto». Gianmarco ha lui era fondamentale. Ogni settimana alle
avuto un ruolo anche nel privato dell’amico: sue “cene dei dodici apostoli” ospiti fissi
«Gli ho fatto incontrare Sabrina [Knaflitz, pare ai suoi film era un modo per dire: “Non erano Monicelli, Vil-
ndr], che era innamorata di lui. Sono una posso stare a casa, vieni con me sul set”. Ri- laggio, Ferreri, Iaia «SONO UN
coppia da più di vent’anni e la cosa mi riem- cordo l’imbarazzo, l’emozione ma anche uno Fiastri, Aurelio De NOSTALGICO
pie d’orgoglio. Per questo sono lo zio». Lo zio speciale senso di protezione. In Romanzo po- Laurentiis, più avanti DI MIO PADRE
di Leo, figlio di Gassmann e Knaflitz, con- polare, per esempio, mi viene a prendere a anche Abatantuono. E DI QUANDO
corrente all’ultima edizione di X Factor. «Il scuola; nella realtà l’avrà fatto due volte, Ugo si lanciava in piat-
suo atteggiamento è stato straordinario», di- quella è stata la terza», racconta. «Da piccolo ti complessi, gli altri
TUTTO PAREVA
ce. «Ha consapevolezza del cognome che da lui avrei voluto più attenzioni, ma ho capi- giudicavano. Le mi- POSSIBILE»
porta e si impegna il doppio degli altri. Si è to che era già un miracolo se riusciva a gesti- gliori idee nascevano lì. Sono contento che
iscritto di nascosto e si è dimostrato umile e re tutto. Capitava che insieme facessimo si- mi abbia visto a teatro e abbia capito che la
rispettoso. Vorrei fosse di esempio ai miei fi- parietti: io la spalla, lui il comico che mi ri- mia scelta di seguirlo in tutto non è stata di
gli». Anche loro hanno velleità artistiche? empiva di sfottò. Oggi ho le sue stesse diffi- comodo, ma di passione. Dopo le sue paro-
«Andrea studia danza e ha già ottenuto rico- coltà e l’ho riscoperto, sono il suo “archivia- le, nessuna critica mi tocca più. Mi manca.
noscimenti internazionali. Tommaso è anco- tore”. È la continuazione della specie». Simili Sono un nostalgico. Di lui. E di quegli anni
ra piccolo. Li lascerò liberi come mio padre anche nell’amore per la campagna e la tavo- in cui tutto sembrava possibile».
ha fatto con me. Quando mi faceva parteci- la: «Non vado in cerca dell’emulazione», assi- Vania Crippa

66
esclusivo PER I FRATELLINI CERRITO BATTESIMO DELLA MONTAGNA

FELICI E INFREDDOLITI
Linguaglossa (Catania). Gianluca
Cerrito, 28 anni, e sua moglie Jessica,
27, sul versante nord dell’Etna con
i loro cinque gemellini di 3 anni
e mezzo. Da sinistra, Giovanni,

Vogliamo la neve
MariaPia, Luigi, Giuseppe Mattia
e Giada. Piumini, cappellini, abiti
e scarponcini by Ovs Kids.

I CINQUE GEMELLINI A VALANGA


da Linguaglossa (Catania) Rossana Linguini anno, quando i loro cinque gemellini, Jessica. «Li portiamo al mare fin dai pri-
foto di Dante Valenza nati tre anni e mezzo fa a Palermo dopo mi giorni, hanno imparato a sguazzare e
una gravidanza complicata e rischiosa, nuotare prima che a camminare e sono

P
oi arriva un giorno in cui, di nel mezzo di una passeggiata sulla spiag- innamorati di tutto quello che ha a che
fronte alla più semplice e disar- gia di Mondello hanno buttato lì: «Ma fare con acquari e pesci. E poi, vivendo a
mante delle domande, mamma e quando andiamo sulla neve?». «La neve?», Palermo, cosa possono sapere di monta-
papà si accorgono che i loro figli hanno ripetuto sorpresi e preoccupati gna e di neve?».
stanno diventando grandi. E mamma e papà, che credevano franca- Mai sottovalutare cinque bimbetti
non importa se il quesito sia come sono mente di avere più tempo prima di dover- che - seppur seguendo le regole indero-
scomparsi i dinosauri o da dove arrivano si procurare sci, slittini, tute e scarponi. gabili fissate dai genitori - smanettano
i bambini, importa solo che non è più «Anche perché Giada, MariaPia, Giovan- sui tablet e stanno di fronte alla Tv.
possibile ignorarlo. A Jessica e Gianluca ni, Giuseppe Mattia e Luigi sono pazzi «Mamma io voglio Olaf, ma quello vero»,
Cerrito è capitato durante le feste di fine dell’acqua da quando sono nati», ride ha iniziato a ripetere Giada riferendosi al

68
PAPÀ E MAMMA,
SPINGETE
I gemellini sono
pronti a scendere
sugli slittini:
GARE SUGLI mamma e papà
dovranno
SLITTINI E spingere. «Il
comprensorio
BATTAGLIA di Piani di
Provenzana e
DI PALLE Linguaglossa ha
25 km di piste,
GHIACCIATE: con una seggiovia
e tre skylift»,
PER LA PRIMA ci dice Franco
Maugeri,
VOLTA MARIAPIA, presidente della
Pro Loco
GIOVANNI, GIADA, Linguaglossa.

GIUSEPPE
MATTIA E LUIGI
SALGONO
SULL’ETNA.
ED È UNA FESTA
George e Peppa». E
UNA PAUSA AL CALDO Jessica e Gianluca si
Via piumini e cappellini, i fratellini sono dovuti arrende-
Cerrito si prendono uno stacco di
riposo e ristoro: eccoli all’interno re. Piumini, scarponi,
della baita ristorante Monte cappellini, guantini e
Conca affacciata sulle piste. doposci. Pronti, si
parte. Per l’unico po-
sto in Sicilia dove si
possa fare una gita in
quota in giornata: l’E-
tna. Così, dopo quasi
tre ore di auto, il viag-
gio più lungo che i fra-
tellini Cerrito abbiano
mai fatto, Giada, Mari-
aPia, Giovanni, Giu-
seppe Mattia e Luigi
finalmente arrivano.
Ed è uno spettacolo.
Certo, le piste non
sono ancora innevate
quanto le strade di
Arendelle, il regno
incantato di Frozen,
ma c’è abbastanza
neve per dare forma,
pupazzo di neve parlante protagonista di non ha freddo? Ma come fa a parlare? Ma con l’aiuto di mamma e papà, a un bellis-
Frozen, il cartone della Walt Disney ispira- la carota per il naso la prendiamo?”». simo Olaf. Il pupazzo resiste alla curiosità
to alla fiaba di Hans Christian Andersen All’inizio i Cerrito hanno sperato di e all’entusiasmo dei piccoli per un po’, poi
La regina delle nevi. E siccome Giada ha sì cavarsela regalando un tenero pupazzo di quando si stacca la carota e cade pure la
una passione per principesse e coronci- Olaf, ma non ha funzionato. Perché a quel testa, comincia una serrata battaglia di
ne, ma quanto a determinazione, altro punto è saltato fuori Mattia, che ancora palle di neve di cui fa le spese il fotografo
che supereroi, tutti i suoi fratelli le sono guarda i cartoni di Peppa Pig, sollevando di Gente. A salvarlo è lo staff de La capan-
andati dietro. «Mi hanno dato il tormento altre istanze. «Papà, mi servono i guantini netta di Piano Provenzana, che fa provare
con questa storia: “Mamma, ma poi Olaf per fare le palle di neve da tirare come ai bimbi cinque slittini.

69
ECCELLENZE
MEDICINA ITALIANE
& BENESSERE
informazione promozionale di

Esperienza,
Bellezza professionalità
e salute e cortesia di professionisti
in armonia altamente
Vene varicose, qualificati
niente al servizio
più intervento
di una collettività sempre più attenta alla qualità delle prestazioni ricevute...

L’importanza di una diagnosi Dal 2017 la dichiarazione


precoce...nella prevenzione di successione è online
del tumore al seno Studio Legale Scarfagna, la risposta giusta ad ogni esigenza…

S econdo i dati diffusi dall’OMS, l'incidenza dei tumori al seno va


purtroppo aumentando in valore assoluto a causa dell’allungarsi dell’asp-
A decorrere dall’1/1/2018 le dichiarazioni di successione, quel particolare
adempimento a carico degli eredi chiamati all’eredità, devono essere
ettativa di vita media. Negli ultimi anni, tuttavia, i tassi di mortalità a 5 inoltrate obbligatoriamente in via telematica.
anni dall’intervento sono sensibilmente diminuiti: la diagnosi precoce ed “Il nuovo sistema prevede la creazione di un file da inoltrare all’Agenzia
il progresso delle tecniche chirurgiche consentono, infatti, di trattare delle Entrate territorialmente competente, quella nella cui circoscrizione il
questa malattia con defunto (de cuius) aveva l’ultima residenza” asserisce il Dott. Ettore
ottime percentuali di Scarfagna, titolare del prestigioso omonimo studio Legale, da anni un
guarigione e risultati importante punto di riferimento tra l'altro della materia successoria.
sempre più soddisfacenti. Dott. Scarfagna, quali i vantaggi della nuova successione telematica?
“Il fattore tempo è Con il nuovo sistema di trasmissione telematico è possibile inserire più
cruciale in campo agevolmente l’asse ereditario del de cuius nella dichiarazione e la succes-
oncologico: una diagno- siva devoluzione dei beni immobili agli eredi, calcolare automaticamente e
si tempestiva consente senza incorrere in errori le
di condizionare positiva- imposte e tasse da versare in
mente il trattamento autoliquidazione, eseguire
terapeutico in senso le volture catastali senza la
conservativo ed estetico, necessità di un’ulteriore
con notevoli benefici per richiesta da parte del contri-
le pazienti”, sostiene buente e procedere automa-
senza mezzi termini la ticamente alla trascrizione
dott.ssa Chiara Pistolese, nei pubblici registri immo-
Professore Aggregato biliari. Tuttavia, l’utilizzo di
Università di Roma Tor tale sistema telematico
Vergata, Responsabile richiede la massima
della Unità Operativa di attenzione, tenuto conto che
Interventistica Senologi- la dichiarazione, pur essen-
ca presso il Policlinico Tor Vergata e della Sezione di Senologia della do un atto di parte di valenza
Casa di Cura Villa Mafalda di Roma. fiscale, diventa il presuppo-
Dott.ssa Pistolese, perché oggi la prevenzione è così importante in sto per l'accettazione
campo oncologico? dell'eredità in relazione ai
In realtà in ambito senologico non esiste una vera e propria prevenzione beni in essa inseriti.
primaria poiché non essendo riconosciuti ad oggi dei fattori di rischio È quindi importante
come per altre patologie oncologiche l’unico tipo di prevenzione è quella rivolgersi a professionisti
secondaria, ovvero la diagnosi precoce. Individuare una lesione quando è qualificati che siano costan-
ancora di dimensioni molto piccole, rappresenta l’unica arma in nostro temente aggiornati su una normativa complessa ed in continua evoluzio-
possesso per “vincere questa battaglia” ed incidere così sulla percentuale ne, al fine di evitare errori procedurali che possano compromettere l'esat-
di mortalità legata a tale patologia. Oggi, grazie ad apparecchiature di ta esecuzione delle conseguenti formalità, con un aggravio di costi da
ultimissima generazione e a specialisti altamente qualificati, è possibile sostenere per eventuali rettifiche e/o correzioni.
evidenziare lesioni tumorali di piccolissime dimensioni. Per di più, le indagini successorie, soprattutto nel caso di beni immobili,
Quali esami sono importanti ai fini di una adeguata e tempestiva vanno sempre approfondite con l’adempimento di una serie di accerta-
diagnosi? menti accessori volti a identificare correttamente la titolarità de bene
La diagnosi si avvale di esami convenzionali come la Mammografia caduto in successione.
(Tomosintesi) sempre associata ad Ecografia da eseguire una volta l’anno È quindi di fondamentale importanza, ad esempio, valutare l’atto di
per donne dai 40 anni in su ed esame clinico che guida in modo specifico provenienza (quel documento che attesta la proprietà del bene immobile)
queste indagini. In caso di lesioni dubbie, è possibile completare l’iter e non basarsi unicamente sulle risultanze catastali (non di rado, infatti, i
diagnostico eseguendo esami di secondo livello, come ad esempio la dati catastali non corrispondono al reale assetto proprietario).
Risonanza Magnetica, ed eventuale caratterizzazione citologica e/o Quali i punti di forza del suo Studio legale?
istologica delle lesioni sospette sotto guida strumentale, scelta dallo Sicuramente l’esperienza maturata sul campo, in oltre 20 anni di esercizio
specialista sulla base dell’esame che meglio consente di individuare la di libera professione. Nel 1997, dopo la morte di mio padre Marcello
lesione. È tuttavia fondamentale rivolgersi a Centri specializzati nella (Notaio con 27 anni di professione), ho preso le redini dello Studio e,
diagnosi e nel trattamento della Patologia Mammaria, che si distinguano grazie ad un’intensa attività professionale, sono oggi in grado di offrire
per l’alta qualità, l’affidabilità e la completezza dei servizi offerti da un un’assistenza ed una consulenza altamente qualificate nelle diverse
team multidisciplinare di professionisti in grado di fornire una gestione branche del diritto civile, societario e successorio.
tempestiva dell’intero percorso, dalla diagnosi fino alla Settori notoriamente complessi, che implicano una grande
terapia, consentendo alla donna una pronta guarigione ed un conoscenza specialistica della materia.
risolutivo ritorno alla vita familiare, sociale e lavorativa.
Per maggiori info: e.scarfagna@gmail.com
Per maggiori info: chiarapistolese@gmail.com
esclusivo IL PRIMO GIORNO DI NEVE DEI CINQUE GEMELLINI DI “GENTE”

TUTTI DI NUOVO
IN PISTA
Linguaglossa
(Catania). I cinque
gemellini, instancabili,
tornano in pista: prima
(sopra) giocano con
i pupazzi di neve Olaf,
fatti con papà e
mamma; poi (a destra)
giù sulla neve con
gli slittini trainati dai
genitori, che però sono
fuori dalla foto.
(Doposci Top Bimbo
G&G Footwear).

Giada, MariaPia, Giovanni, Giuseppe Poi c’è Mattia, che è “fidanzato” con possono o non possono fare», precisa Jes-
Mattia e Luigi ci saltano su come non Maraia, anche lei 2 anni, una piccola ca- sica. «Per la prima volta da quando sono
avessero mai fatto altro nella vita e giù a scata di riccioli d’oro. «A volte di pomerig- nati, quest’anno abbiamo fatto un gigan-
tutta velocità. «Si sono divertiti tantissi- gio durante la settimana la mamma me la tesco albero di Natale, che loro non han-
mo», racconta Jessica, «e continuano a lascia a casa: non pensavo arrivasse così no osato toccare». Il regalo più grande per
raccontare delle palle di neve e del pu- presto il momento di ospitare gli amici dei mamma e papà, tuttavia, non era lì sotto,
pazzo Olaf a tutti: alla zia Franca e allo zio miei figli!». Invece crescono, eccome. Si ve- ma all’asilo. «Hanno fatto la loro prima re-
Peppe, alla nonna, alla maestra Alice, che stono da soli e soprattutto vogliono deci- cita, i maschietti vestiti da Re Magi e le
è la loro preferita, e ai compagnetti dell’a- dere da sé che cosa indossare; dormono femminucce da stelline», raccontano. «E
silo». Luigi certamente anche ad Alessan- nei loro lettini e non più nel lettone con dopo, siccome loro sono i più grandi e so-
dra, una bimbetta di 2 anni che è inna- mamma e papà; rimettono al loro posto i no anche quelli che parlano meglio, han-
morata di lui. «“Signora, mi deve dire qua- giochi dopo averli usati; aiutano la mam- no recitato una poesia. Solo loro cinque,
le dei suoi gemelli è Luigi: mia figlia non ma ad apparecchiare la tavola mentre tutti assieme. E sarà banale, ma noi non ci
fa altro che parlare di lui”, mi ha detto aspettano che papà torni dal lavoro. «So- siamo mai commossi tanto».
l’altro giorno una mamma», ride Jessica. prattutto cominciano a capire che cosa Rossana Linguini

71
LA SORTE DI LATIFA, FIGLIA RIBELLE DELL’EMIRO AL MAKTOUM, È UN ENIGMA

SFIDA IL POTERE DELLA SUA FAMIGLIA


Dubai (Emirati Arabi Uniti). Latifa al Maktoum, 33 anni,
la principessa coraggiosa e ribelle: senza il velo (sopra)
e, a destra, sportiva durante un concorso ippico.
Sotto, Mohammed bin Rashid ak Maktoum, 69 anni,
emiro di Dubai e padre della giovane principessa.

DENUNCIÒ IN UN VIDEO DI AVER SUBITO ABUSI


DAL PADRE, FUGGÌ DAL REGNO, MA FU RIPORTATA
INDIETRO CON LA FORZA. PER OTTO MESI DI LEI
NON SI È SAPUT0 NULLA, ORA È RICOMPARSA IN
DUE IMMAGINI. E IL GIALLO SI FA PIÙ PROFONDO
DICONO CHE È LIBERA, MA SUL SUO VISO SI LEGGE PAURA
Ecco le due foto, scattate il 15 dicembre e rese pubbliche la vigilia di
Natale, che dimostrano che Latifa, scomparsa da mesi, è viva. La
principesssa è a tavola e a colloquio con Mary Robinson, 74 anni, ex
presidente dell’Irlanda (in carica dal 1991 al 1997) e in seguito (fino
al 2002) Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani.
Le immagini dovrebbero anche dimostrare che Latifa non
è prigioniera a palazzo, ma il volto della donna tradisce paura.

LA PRINCIPESSA DI DUBAI
oggi, in cui di lei non c’era più alcuna trac-
cia, allo stesso modo ora la sua riapparizio-

È PRIGIONIERA
ne, e la forma e il contesto in cui avviene,
lasciano totalmente sorpresi. Latifa è torna-
ta a mostrarsi di nuovo non di persona, ma
in un paio di foto. Vi appare ritratta, con
un’aria tra lo spaesato e il timoroso stampa-

DI UN MISTERO
ta sul viso, in compagnia di Mary Robinson,
un persona speciale: è stata la prima donna
eletta presidente dell’Irlanda, carica che ha
ricoperto dal 1991 al 1997, e al termine del
suo mandato di capo di Stato ha svolto fino
al 2002 il ruolo di Alto commissario delle
di Marco Pagani fa denunciava di avere da lui subìto violen- Nazioni Unite per i diritti dell’uomo.
ze e abusi e di essere stata addirittura im- Perché Mary Robinson è andata a fare

S
i tinge sempre più di giallo la vi- prigionata e torturata dai suoi sgherri do- visita alla principessa? «Sono stata invitata
cenda della principessa Latifa, 33 po un primo tentativo fallito, nel 2002, di dalla moglie dell’emiro. Ho incontrato La-
anni, figlia dello sceicco Moham- scappare da Dubai. «Se state guardando tifa, è fragile, ha delle difficoltà. È pentita
med bin Rashid al Maktoum, emi- questo filmato non è una bella notizia. Può del video in cui denunciava il padre. Sono
ro di Dubai oltre che primo mini- solo significare due cose: o sono morta o convinta che abbia chiaramente bisogno
stro e vicepresidente degli Emirati Arabi sono nei guai», diceva. delle cure che riceve», ha dichiarato la si-
Uniti. Già si era temuto per la vita della ra- Latifa non è stata uccisa, ma comunque gnora. Un dubbio rimane. Fra tutte le per-
gazza, protagonista a marzo dell’anno scor- è scomparsa. E dal nulla in cui era sparita, sonalità possibili c’era da fare accorrere a
so di una rocambolesca fuga dal regno, an- adesso si è improvvisamente rimaterializza- Dubai proprio un ex alto commissario
nunciata allora con un video di quaranta ta nel suo Paese. Sempre, però, in una cor- dell’Onu per i diritti umani? Non era più
minuti pubblicato su YouTube pieno di ac- nice di profondo giallo: come sono stati av- logico chiamare un’équipe medica di fama
cuse terribili nei confronti del padre: Lati- volti nel mistero i lunghi mesi, da marzo a mondiale? Lo sceicco Mohammed bin

73
BELLEZZA&EBENESSERE
MEDICINA BENESSERE informazione promozionale di

Diete, sport, massaggi, trattamenti corpo e viso o semplicemente un nuovo hair look. Tornare a nuova vita valoriz-
Bellezza e salute in armonia Vene varicose, niente più intervento
zando la propria salute e la propria bellezza è oggi possibile! Il segreto è rimettersi nella mani di professionisti alta-
mente qualificati e competenti in grado di prendesi cura del nostro corpo, della nostra mente e del nostro spirito...

Ben-Essere Flegreo: la nuova Ancora un Riccio, quando il


filosofia della bellezza! Naturale diventa una realtà
Programmi salute studiati ad hoc da un team di
professionisti altamente qualificati… alla portata di tutte... le teste
S trategicamente incastonato nel cuore di Pozzuoli, territorio ricco di
storia, leggende e bellezze paesaggistiche senza uguali, Ben-Essere
N el cuore del Vomero a Napoli, si trova Ancora un Riccio, un Salone di
Bellezza un po' diverso dagli altri. Uno staff tutto al femminile a partire dalla
Flegreo è un modernissimo centro polifunzionale in grado di soddisfare in titolare in un settore, dove, soprattutto in questa città, gli uomini la fanno da
maniera altamente professionale e qualificata ogni richiesta wellness dei padrone.
propri ospiti. Una “filosofia del benessere a 360 gradi” nata con l’intento di Francesca Riccio, una donna giovane e determinata, madre di due figli, sa bene
esaltare la bellezza esteriore passando per la salute interiore e la cura del come oggi la vita delle donne sia caotica e stressante ed è per questo che al
corpo di ogni singola persona. E così varcando la soglia della porta di Via centro del suo lavoro pone proprio il benessere delle sue clienti.
Giacinto Diano, un gruppo di professionisti accoglie i propri clienti in un Entriamo nel Salone, spiccano dei contenitori in vetro con polveri di diverse
luogo caldo ed accogliente, lontano dai ritmi stressanti della quotidianità, gradazioni, l’angolo tisane e una carrellata di prodotti dove ritorna la parola
per guidarli al recupero della forma fisica e del buonumore, attraverso un naturale, ci accomodiamo per ascoltare la sua storia.
programma fitto e personalizzato. Francesca come è nata la tua passione per i capelli?
Dai più moderni trattamenti effettuati con tecnologie di ultimissima Si può dire, sono figlia d’arte, in famiglia con mio nonno Vincenzo e mio padre
generazione, utili a rimodellare la silhouette, passando per l’area fitness Mario siamo parrucchieri da tre generazioni. Fino a 18 anni ho respinto questa
sotto la guida attenta di un trainer specializzato e finendo con un adeguato passione ma, mi sono sempre presa cura dei capelli delle mie amiche finché non
ne ho potuto fare più a meno e ho aperto nel 2003 il mio negozio Ancora un
Riccio…un gioco di parole che amo molto, ma attenzione non mi occupo solo
di capelli ricci!
Cosa distingue il tuo Salone dagli altri?
Il nostro punto forte è l’utilizzo di soluzioni naturali soprattutto per la colorazio-
ne dei capelli. Noi, infatti, usiamo una colorazione naturale preparata unicamen-
te con erbe o piante tintoree che consentono la totale copertura dei capelli
bianchi. Con l’indigo, l’ibisco, il mallo di noce, la curcuma e il rabarbaro, per
citarne alcune, otteniamo moltissime sfumature di colore che variano dal
castano scuro fino ad arrivare al biondo. Con queste miscele non solo riusciamo
ad avere delle tonalità decise, piene di carattere, ma allo stesso tempo nutriamo
e rinforziamo il capello che già dalle prime applicazioni si presenta più corposo
e con una luce nuova. Tutto questo a prezzi contenuti e accessibili a tutti.
Seborrea, forfora, debolezza e caduta, i capelli sono soggetti a problematiche
di vario tipo, Il tuo Salone è abilitato Physia, di cosa si tratta precisamente?
modello nutrizionistico che tenga conto delle esigenze fisiologiche di Alle nostre clienti offriamo gratuitamente l’analisi del capello e del cuoio
ciascun individuo: “salute, benessere e bellezza devono viaggiare sempre capelluto con l’utilizzo della Tricocam, una fotocamera che consente di
sullo stesso binario” asserisce con enfasi Alessandro Di Martino, Titolare individuare le diverse problematiche, per poi intervenire con trattamenti specifi-
di Ben-Essere Flegreo e ideatore di questa filosofia innovativa.
Dott. Di Martino, quali i punti di forza del Centro?
In primo luogo la professionalità e l’esperienza profuse da uno staff
altamente qualificato ed esperto, capace di offrire un servizio completo in
un contesto elegante e confortevole. Seguendo dei programmi mirati e
studiati ad hoc sulle esigenze della singola persona è possibile ottenere
benefici e risultati ottimali senza troppa fatica. Agendo contemporanea-
mente su tre fronti – nella stessa giornata è possibile abbinare un allena-
mento fitness con una seduta di trattamento personalizzato – e monitorando
continuamente i risultati raggiunti, i nostri professionisti sono in grado di
velocizzare i tempi di recupero di una perfetta forma fisica.
Oltre all’area fitness dove è possibile stimolare il metabolismo ed
aumentare il dispendio calorico per stimolare la perdita di peso, fiore
all’occhiello del vostro Centro è il Reparto di Estetica diretto da Debo-
rah Lauria.
Piccola oasi in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del cliente e allo ci con l’utilizzo dei prodotti Physia a base di oli essenziali.
stesso tempo regalare momenti di assoluto relax, quest’aerea è utile per Prospettive per il futuro?
intensificare gli effetti dell’allenamento fatto in palestra, coadiuvando i La mia principale soddisfazione è che le mie clienti vengano qui a rilassarsi e a
processi di dimagrimento corporeo e di equilibrio psicofisico. dedicare il giusto tempo alla cura di sé. Ed è per questo che stiamo lavorando
Grazie anche a tecnologie di ultimissima generazione, è possibile ricevere all’ampliamento della nostra offerta con l’obiettivo di diventare Centro Benes-
molti trattamenti personalizzati utili a rimodellare la silhouette, contrastan- sere a 360 gradi. Già oggi abbiamo una buona proposta che integra la cura dei
do l’adiposità localizzata, la ritenzione idrica e l’assenza di tonicità. capelli: massaggi, cerette, manicure etc. con l’utilizzo di prodotti biologici al
I programmi nutrizionali di remise en forme dei nostri specia- 100%. Ma abbiamo ancora tante sorprese per le nostre amiche
listi sono un valido aiuto per la salute e il nostro umore! perché Ancora un riccio vuole soddisfare…ogni capriccio!
Per maggiori info: Viale Michelangelo 63 Napoli
Per maggiori info: Tel. 081 341 96 61 Tel. 081/2295676 - mail: ancoraunriccio@gmail.com
LA FIGLIA RIBELLE DELL’EMIRO DI DUBAI PRIGIONIERA DI UN MISTERO

Rashid al Maktoum aveva forse la coda di


paglia e aveva bisogno di dimostrare qual-
cosa di preciso con la presenza a corte di
Mary Robinson?
Per trovare delle risposte bisogna rias-
sumere la vicenda di Latifa dal principio.
Registrato il video per YouTube a marzo, si
è scoperto, la principessa lascia il regno e
con l’aiuto dell’amica finlandese Tiina
Johanna Jauhiainen giunge in Oman, dove
si imbarca sullo yacht di proprietà di Her-
vé Jaubert, una ex spia francese. I tre salpa-
no insieme. Sono passa-
“LATIFA È ti due giorni dalla par-
TORNATA A tenza quando l’imbar-
CASA DI SUA cazione è abbordata da
VOLONTÀ”, un reparto di soldati
DICHIARA degli Emirati Arabi
IL GOVERNO Uniti, che arrestano e
portano a Dubai Latifa L’ULTIMO IMPEGNO
e i suoi amici. Hervét e Tiina vengono poi PRIMA DELLA FUGA
rilasciati, la principessa sparisce dalla cir- La principessa Latifa
(a destra) alla
colazione. Ma il suo video su YouTube è inaugurazione di una
stato visto da milioni di persone e l’asso- mostra il 17 marzo.
ciazione umanitaria Human Rights Watch Con grande sangue
denuncia la sua scomparsa e chiede for- freddo la principessa
malmente spiegazioni alle autorità di Du- ha assolto ai suoi
bai. «Latifa è tornata a casa, è stata una doveri ufficiali prima
di tentare, soltanto
strumentalizzazione», riferisce una fonte pochi giorni dopo
governativa. Nessuno, però, la incontra più quell’evento, di
per otto mesi. Adesso il colpo di scena. La lasciare per sempre
principessa riappare. Le fotografie con il suo Paese.
Mary Robinson sarebbero state scattate il

15 dicembre. Il ministero degli Esteri degli


L’AMICA CHE PIANIFICÒ LA FUGA
Tiina Johanna Jauhiainen, l’amica finlandese Emirati ha comunicato che le immagini so-
di Latifa, che a marzo l’ha aiutata a scappare no state diffuse con il consenso di entram-
da Dubai. Le fuggitive sono state be e che la signora Robinson è stata rassi-
catturate con un blitz dalle forze speciali curata sul fatto che Latifa stia ricevendo il
emiratine e riportate a Dubai con la forza. sostegno di cui ha bisogno.
Lo sceicco al Maktoum, 69 anni, in cari-
ca dal 2006, è un uomo potentissimo. Ha
un patrimonio personale di oltre 16 miliar-
di di euro. Ha modernizzato, almeno all’ap-
parenza, Dubai, costruendo musei e gratta-
cieli. Ha una passione sfrenata per la poesia
(le sue rime si leggono anche in inglese sul
sito http://sheikhmohammed.ae). Una delle
sue ultime composizioni recita: “Una sola
LA SUA DENUNCIA tribù, una sola carne, una terra, una fede”. E
SU YOUTUBE se qualcuno, magari proprio Latifa, volesse
La principessa Latifa altro dalla vita? Il libro preferito dallo sceic-
nel video della durata co è La storia dei miei esperimenti con la verità
di 40 minuti in cui del Mahatma Ghandi. Mohammed bin Ra-
denunciò le violenze
e gli abusi subìti dal shid al Maktoum ne sta mettendo in pratica
padre fin da quando uno anche con sua figlia?
aveva 16 anni. Lo Marco Pagani
hanno visto milioni di
persone nel mondo. 75
ANTONELLO FASSARI, DA STAR DEI “CESARONI” A PRESIDENTE

«HO IMPARATO L’ACCENTO SARDO E LA SUA ELEGANZA»


A sinistra, Francesco Cossiga (1928-2010), ottavo presidente
della Repubblica dal 1985 al 1992. Sotto, Antonello Fassari,
66 anni, lo interpreta nella docu-fiction Buonasera presidente,
che racconta dieci capi di Stato italiani attraverso interviste
immaginarie, ma basate su parole autentiche tratte da discorsi
pubblici e libri di memorie. Andrà in onda su Rai Storia a fine
gennaio. «Ho imparato l’accento sardo e a muovermi in modo
elegante come Cossiga», dice l’attore. (Foto Pietro Piacenti).

«INTERPRETANDOLO
L’HO CONOSCIUTO
MEGLIO E MI È PIÙ
SIMPATICO», DICE
L’ATTORE ROMANO,
PROTAGONISTA DI
UNA DOCU-FICTION
SUI CAPI DI STATO

CIAO ZIO CESARE


SONO DIVENTATO COSSIGA
di Sara Recordati sari, il popolarissimo attore de I Cesaroni e «Un vero secchione. Ci teneva molto per-
di molti film, tra cui Romanzo criminale. ché la cultura gli diede modo di non essere

D
ieci presidenti della Repubblica e Che cosa ricordava di Cossiga quan- conformista. Si definiva un signore timido
altrettanti attori che li interpreta- do le hanno proposto la parte? e schivo, che sopperiva a queste caratteri-
no per ripercorrere, attraverso «Soprattutto che era chiamato “il piccona- stiche con la chiarezza di idee».
una serie di interviste immagina- tore", ma quella fu la seconda fase della sua Veramente, a tratti risultava piutto-
rie combinate con testimonianze presidenza, prima ci fu molto altro, che non sto oscuro.
e filmati di repertorio, le figure che hanno sapevo. Studiando ho scoperto per esempio «Non era ambiguo, però, era molto com-
guidato e cambiato l’Italia. Intitolata Buo- che era stato un giovane prodigio: a 16 anni plesso. Amava spiazzare gli avversari e si
nasera presidente, la docu-fiction andrà in aveva già finito il liceo classico e a 19 era definiva uno spiritello allegro, citando
onda su Rai Storia a fine gennaio. Nei pan- laureato in Giurisprudenza a Sassari». Shakespeare. Ogni tanto lo chiamavano il
ni di Francesco Cossiga, che fu capo dello A differenza di numerosi politici di pazzo e lui diceva che non lo era ma lo face-
Stato dal 1985 al 1992, c’è Antonello Fas- oggi, era orgoglioso del proprio sapere. va, così poteva dire la verità. Però era anche

76
ECCO DOVE L’ABBIAMO VISTO NELLA FAMIGLIA
PIÙ AMATA D’ITALIA
Fassari con Claudio
molto accorto, un vero democristiano. Era Amendola, oggi 55
abile a sottrarsi al “toto nome” e spesso era anni, nella serie
I Cesaroni, andata
lui a essere nominato». in onda con grande
Come si è preparato per il ruolo? successo dal 2006
«Ho imparato a parlare con l’inflessione al 2014. Oggi Fassari
sarda e ho cercato di apprendere il suo mo- rende omaggio alla
do elegante di muoversi, tipico di un uomo serie con lo spettacolo
forbito. E poi naturalmente mi ha aiutato il teatrale Che amarezza.
«Era il tormentone
trucco: ho modificato i capelli, il taglio de- del mio personaggio,
gli occhi, ma niente di com- Cesare Cesaroni», dice.
plicato».
Cossiga fu profonda-
mente colpito dal delitto
Moro...
«Diceva di portarne i segni:
le macchie sulla pelle e i ca-
pelli, che erano diventati
tutti bianchi di colpo. E poi
soffriva di incubi in cui so-
gnava di essere stato lui a
uccidere Moro. All’epoca in
cui fu rapito il leader Dc,
Cossiga era il ministro
dell’Interno e diceva che
con la scelta della fermezza
che escludeva la trattativa
era consapevole che Moro
sarebbe stato ucciso. Tutto
quello che dico in scena, tra
l’altro, è perfettamente do- UN PO’ CRIMINALE
cumentato. Dopo l’uccisio- UN PO’ COMICO
ne di Moro Cossiga andò a Sopra, Fassari (il
rassegnare le dimissioni e secondo da destra) è il
Andreotti gli disse che per malvivente Ruggero
Buffoni nel film, ricco
lui un posto ci sarebbe stato di star, Romanzo
sempre, infatti l’anno dopo criminale, del 2005.
diventò presidente del Con- A sinistra, è con
siglio». Vincenzo Crocitti
Che idea si è fatto del (1949-2010) e
Cossiga uomo? Alessandra Casella,
oggi 55 anni, nella
«Era uno che si divertiva, commedia di Carlo
anche se a modo suo, un modo elitario. Vanzina Le finte
Aveva un umorismo particolare, a volte lo bionde, del 1989.
capiva solo lui. Era spiritoso e gli piaceva
prendere in giro i colleghi. Era un anticon-
formista. Della vita privata parlava pochis- dente: si riduce tutto a slogan. La trasparen- tanto, anche se qualcuno è convinto che se
simo. Descrive i suoi primi anni al Quirina- za non è farsi vedere ogni minuto sui social, non vai in televisione non fai niente».
le circondato da parenti e amici sardi, poi ma dialogare sulle idee». Ha fatto molti film per il cinema, co-
se ne affranca e comincia con le sue ester- Le manca la popolarità de I Cesaroni? mici ma anche drammatici.
nazioni. All’inizio più blande, poi da vero «Mi manca il fatto di entrare in casa della «La mia generazione è più abituata a passa-
“picconatore” quando si toglie, come dice- gente e diventare per tutti lo zio Cesare. La re dal tragico al comico, siamo meno legati
va lui, i sassolini dalle scarpe. Si dice che popolarità, invece, non mi manca: ho rice- all’immagine rispetto ai giovani di oggi».
fosse l’unico ad aver capito l’insofferenza vuto tre Telegatti, per I ragazzi della terza C, Ora cosa sta facendo?
degli italiani nei confronti delle istituzio- Avanzi e I Cesaroni. Per fortuna la notorietà è «Porto in tournée il monologo di riflessione
ni. Devo dire che mi fa una certa simpatia». arrivata quando ero già maturo e pronto a sull’attualità intitolato Che amarezza, che è
Fassari, lei è interessato alla politica? lasciare andare il personaggio per nuove la frase tormentone di Cesare Cesaroni».
«Preferisco la storia, sia antica sia moderna. strade. Io avevo già fatto tanto teatro e quin- Avrebbe potuto dirla anche Cossiga?
La politica invece sembra sempre più delu- di ci sono tornato spontaneamente. Lavoro «Forse sì, magari in sardo». l

77
DOPO UNA SCONVOLGENTE RIVELAZIONE LA RICCI LANCIA UNA FRAGRANZA

di Sara Recordati

A
nno nuovo, tempo di bilanci. Ele-
na Sofia Ricci ci racconta che
quello appena concluso è stato
insieme il più bello e il più brutto
della sua vita: «Come nella trage-
dia di Macbeth. Il più brutto perché quest’e-
state è mancata mia mamma, Elena Ricci
Poccetto, la prima scenografa italiana».
Proprio questa perdita ha convinto l’attri-
ce a raccontare per la prima volta il grave
abuso subito quando aveva solo 12 anni.
«Non l’ho dichiarato
prima perché purtrop-
po fu mia madre a con-
segnarmi inconsape-
volmente nelle mani
del mio carnefice, man-
dandomi in vacanza
con un amico di fami-
glia che mi usò violen-
za. Quell’ uomo è stato
poi arrestato: altri
l’hanno denunciato,
perché non ero l’ unica
vittima. Purtroppo i ca-
si come il mio sono mol-
ti e non tutte riescono a
uscirne. Io stessa non
ne sono ancora fuori
del tutto», ha confessa- MAGIA NERA
to al quotidiano Libero. La boccetta tutta
Per fortuna è stato nera di ES, creato
anche un anno bello:
dalla Ricci con
il profumificio
«Bello per le soddisfa- Strega del Castello
zioni professionali: la di Genova
meravigliosa tournée (il prezzo
teatrale della pièce Vetri è di 108 euro). UNA FAMIGLIA
rotti di Arthur Miller, SPETTACOLARE
con la quale mi sono aggiudicata il secondo Roma. Elena Sofia
Premio Flaiano alla migliore attrice, e poi il
Ricci, 56 anni, con
il marito Stefano
successo del film Loro di Paolo Sorrentino, Mainetti, 61, e le
che mi ha portato un Nastro d’argento». figlie: Emma, 22
Successi che continueranno nel 2019, che (a sinistra, nata dalla
si è aperto con la messa in onda della fiction relazione con Pino
prodotta da Lux Vide, Che Dio ci aiuti 5, in Quartullo), e Maria,
14, in costume da
onda il giovedì su Raiuno. strega per lo show
La Ricci è tornata volentieri nei panni di di presentazione
suor Angela per la quinta volta, ma a patto del profumo ES.
che il suo personaggio andasse incontro al A destra, il bacio
cambiamento. «Non volevo che diventasse di Elena e Stefano.
un ruolo ripetitivo, così ho chiesto che emer-

78
«L’HO CHIAMATO ES:
SONO LE MIE INIZIALI»,
SPIEGA L’ATTRICE
CHE IN QUESTI GIORNI
HA CONFESSATO
UN ABUSO SESSUALE
SUBITO A 12 ANNI.
«QUANDO C’ERA MIA
MADRE NON POTEVO
PARLARNE», DICE. MA IL CONVENTO RIAPRE
La Ricci con il cast di Che Dio ci aiuti
ORA VIVE UN PERIODO 5, in onda il giovedì su Raiuno.
Sedute, Valeria Fabrizi, 82 anni,
FELICE. ANCHE GRAZIE e Arianna Montefiori, 25. In piedi,
da sinistra, Laura Adriani, 24,
ALLA NUOVA SERIE Gianmarco Saurino, 26, Simonetta
Columbu, 24, Cristiano Caccamo,
DI “CHE DIO CI AIUTI” 29, e Francesca Chillemi, 33.

In questo profumo
C’È TUTTA LA MIA ESSENZA gessero le fragilità. Suor Angela potrebbe facevo in casa mescolando un’essenza rega-
essere una persona tutta d’un pezzo, invece latami da un’amica d’infanzia, il cui padre
è bello che attraversi momenti di crisi, per- era un chimico farmaceutico, assieme alla
ché è una donna con un passato turbolento. fragranza di talco della Farmacia del Castel-
Le crisi fanno parte della vita». A questo lo di Genova. Quando ormai dell’essenza
si aggiungono drammatici temi di at- non restavano che poche gocce, decisi di
tualità come l’alcolismo tra i ragaz- inviarle a Caterina, responsabile del profu-
zi o il femminicidio. «La nostra mificio Strega del Castello, con la speranza
serie ha il compito di trattare che fosse in grado di ricreare la formula. Sui
temi importanti e non è mai set le persone capiscono quando sono arri-
abbastanza, specialmente vata perché c’è quel profumo, anche le mie
per i ragazzi che ci seguono. figlie sanno che sono rientrata se lo sentono
Mi rende orgogliosa avere in ascensore. È solo mio. Dopo un anno di
un pubblico che raccoglie lavoro Caterina è riuscita a scoprire la for-
tutte le fasce d’età. Ieri mula esatta. A quel punto abbiamo deciso di
prendevo un caffé al bar, mi lanciarlo sul mercato». Adesso non sarà più
ha fermato una famiglia e esclusivo. «Mi piace l’idea di condividerlo:
mi ha ringraziato, perché ri- l’olfatto è il senso più legato alla memoria. È
usciamo a mettere tutti in- una parte di me che ora lascerò andare. Si
sieme davanti al televisore». chiama ES, non solo per Elena Sofia, ma per
A tutto questo si aggiunge l’es di cui parla Freud: la parte più profonda,
una sfida nuova: il lancio di un quella delle pulsioni libere. Io, grande ap-
profumo che si chiama ES, come passionata di psicanalisi, ho pensato fosse
Elena Sofia. «Nasce dall’esigenza di un nome perfetto, perché fino a oggi non
riavere il profumo che io, da vent’anni, sono stata molto brava a lasciare libera

79
IL NUOVO PROFUMO DI ELENA SOFIA RICCI

SETTIMANALE N. 2
19 GENNAIO 2019

Direttore responsabile
MONICA MOSCA

PINO BELLERI
consulente alla direzione

Direzione artistica
STUDIO IL 24

UFFICIO CENTRALE
Stefano Nazzi (caporedattore centrale),
Luca Angelucci (vicecaporedattore),
Giorgio Rossani (caposervizio)

REDAZIONE
Sabrina Bonalumi (caposervizio), Rossana Linguini
(caposervizio), Roberta Spadotto (caposervizio),
Federica Capozzi, Vania Crippa, Alessandra Gavazzi,
Francesco Gironi, Marco Pagani,
Sara Recordati, Igor Ruggeri, Francesco Vicario
SORELLE RITROVATE Elena Sofia Ricci con la sorella
UFFICIO GRAFICO Elisa Barucchieri, 51 anni, danzatrice e coreografa.
Katia Marassi (caposervizio), Anna Cugola (vicecaposervizio), Le due sorelle, che condividono il padre ma non la madre,
Valentina Mariani,Francesco Petillo, Christian Rossi si sono conosciute da adulte. Ora preparano uno
spettacolo teatrale di cui Elena Sofia è regista, Elisa
coreografa e Stefano, marito della Ricci, il compositore.
RICERCA ICONOGRAFICA
Nicoletta Caffi (responsabile),
Maria Cristina Cova, Sonia Fagioli, Lucia Ciammaichella quella parte. Il profumo rappresenta il viaggio che ho
fatto dentro di me. In quella boccetta ci sono proprio
SEGRETERIA io. Dopo la zia di Mine vaganti, la mamma dei Cesaroni,
Azzurra Favaro la suora di Che Dio ci aiuti, la signora Lario in Loro, so-
(segretaria del direttore) no diventata anche un profumo!».
afavaro@hearst.it Tra cinema, teatro e televisione, la Ricci confessa
Emanuela Raffa eraffa@hearst.it
di essere impegnata fino al 2021. «Dopo aver debut-
tato alla regia in teatro con la commedia musicale
Publisher Tatiana Salour, Mamma mia bella, del 2016, ho scoperto che dirigere
Senior Product Manager Cristina Moroni
mi piace e voglio mettermi alla prova con uno spet-
tacolo molto ambizioso. Il progetto è
HEARST MAGAZINES INTERNATIONAL ancora top secret, ma posso dirvi che «A 56 ANNI
Kim St. Clair Bodden (Senior Vice President, Editorial Director) è nato dall’affinità elettiva che mi le- MI SENTO
HEARST MAGAZINES ITALIA SPA
Troy Young (Presidente), Giacomo Moletto (Amministratore Delegato e Direttore Generale)
ga a mio marito Stefano [Mainetti, PIÙ BELLA,
Simon Horne, Marcello Sorrentino e Debi Chirichella (Amministratori) compositore e direttore d’orchestra, ndr], SERENA
che scriverà le musiche eseguite dal
HEARST MAGAZINES ITALIA SPA vivo, e a mia sorella Elisa [Barucchieri,
ED ENERGICA
Gente, Gente Enigmistica; Enigmistica Mese Gente; Gente Puzzle, Gente Speciali,
Cosmopolitan, cosmopolitan.it, nata dalle seconde nozze del padre della CHE A 30»
Elle, Elle Gourmet, Elle Kids, Elle Sfilate, Elle Spose, Elle Spose Collezioni, Very Elle Beauty & Fit, Ricci, ndr], una delle maggiori coreografe di danza
Very Elle Shopping Accessori, elle.it, Elle Decor Italia, elledecor.it, Esquire, esquire.it contemporanea e aerea in Italia. Noi tre insieme ab-
HMC ITALIA SRL
Marie Claire, Marie Claire 2 Bellezza, Marie Claire Enfants, Marie Claire #Likes, biamo più volte collaborato creando sempre qualco-
Marie Claire Maison, marieclaire.it sa di magico, come la presentazione di ES a Roma:
DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE
uno spettacolo di un’ora e mezzo nella splendida Vil-
© 2012 Hearst Magazines Italia SpA - via Roberto Bracco, 6 - 20159 Milano. la Letizia Fendi, di cui ho curato l’allestimento ispi-
Tel. 02-66191 fax 02-66192708 - e-mail: gente@hearst.it
Sede di Roma: 00135 Roma - Via della Camilluccia, 535 - tel. 06-6889981 - fax 06-68899824. randomi a mia madre. C’erano musiche, danzatrici e
Stampa: Rotolito SpA - via Sondrio, 3 - 20096 Seggiano di Pioltello - Milano, Italia attori, alcuni miei allievi, e anche le mie figlie: Em-
Registrazione al Tribunale di Milano n. 4400 del 4-9-1957 ma, 22 anni, che sogna di diventare regista, e Maria,
che ne ha 14». Il bilancio è quindi positivo. «A 56 an-
Federazione Italiana
Editori Giornali
Certificato n. 8413
del 21-12-2017
ni sono piena d’energia e mi sento meglio che a 30:
sono più bella e molto più serena».
Sara Recordati

80
vip
amori
mode
e follie

Come di consueto
Buffon e Ilaria
D’Amico hanno
trascorso le
festività in
Toscana, nel
paesino della
Lunigiana dove
sono di casa.
Con loro il team
di figli, amici
e parenti al
completo. Un
inizio d’anno che INSIEME A MESSA
Treschietto (Massa
profuma di nozze Carrara). Ilaria
D’Amico, 45 anni, e Gigi
Buffon, 40, che tiene in

Gigi porta in ritiro


braccio il figlio Leopoldo
Mattia, 3, escono dalla
chiesa dopo aver
presenziato alla

LA SQUADRA DEL CUORE


messa di inizio anno.

S
quadra che vince non si cambia, né si cambia
il luogo del “ritiro” quando è più che rodato.
Così Gigi Buffon e Ilaria D’Amico sono riapparsi
per le feste natalizie nel paesino della mamma
di lui, in Toscana, dove amano trascorrere le vacanze in
relax. La pacchia durerà poco: entrambi torneranno presto
ai rispettivi impegni, ricominciando a fare i pendolari
tra Milano, dove lei lavora e vive con i figli, e Parigi, dove
lui si è trasferito per giocare nel Paris Saint-Germain.
Ma il 2019 potrebbe essere un anno importante per la
coppia, legata ormai da tempo: secondo i bookmaker le
loro nozze sono tra le più probabili nel
mondo dello sport, a pari merito di
LA CASA DELLA TRANQUILLITÀ quelle dei neo-genitori Bobo Vieri e
In questa bella casa ristrutturata
immersa nella quiete di Costanza Caracciolo. Considerando che
Treschietto, il paese di origine di Gigi non perde occasione di ribadire il suo
mamma Buffon, Gigi e il suo clan amore per Ilaria, i fiori d’arancio ci
hanno trascorso giorni sereni. sembrano tutt’altro che improbabili.
C’È ANCHE
IL FIGLIO DI ALENA
Mentre Ilaria fa
un cenno di saluto
a un’amica, spunta
anche Louis
Thomas, 11 anni,
il maggiore dei due
figli di Buffon
e Alena Seredova.

O TO
FCLUSIVE
ES
L’INTRUSIONE
NON LI TURBA
Ilaria si accorge del
fotografo, che la
coglie nell’atto di
esclamare qualcosa
per attirare
l’attenzione del
compagno. L’occhio
indiscreto però non
li disturba: ormai
ci sono abituati.

IL PORTIERE DIVENTA... PORTATORE


È passata qualche ora e Buffon si è tolto
il vestito della festa per indossare la tuta
e portare Leopoldo Mattia a giocare
all’aria aperta. Il clima è così mite che
non c’è nemmeno bisogno della giacca.

83
vip
amori
mode
e follie
QUASI IN TRE
Bahia (Brasile).
Vincent Cassel,
52, e la moglie
Tina Kunakey, 21,
sono felici: lei
è in dolce attesa.

Cassel e Tina Kunakey


L’ATTESA È ALLEGRIA
S
e non lo sapevate, adesso lo
“ sapete”. Vincent Cassel e Tina
Kunakey, sposi ad agosto 2018,
annunciano così, via Instagram,
di essere già in dolce attesa, pochi mesi
dopo le nozze. La serie di foto scattate
sulla spiaggia di Bahia, in Brasile, dove
hanno trascorso le vacanze di Natale MATERNITÀ
e Capodanno, è inequivocabile: l’unico ESUBERANTE
dubbio che resta è se sia più dirompente Nuda sulla
il pancino della bella Tina, super sexy
spiaggia, Tina
INTANTO LA BELLUCCI... si copre il seno
Cassel ha già due figlie con anche con le forme arrotondate, con un grande
Monica Bellucci, 54. L’attrice o l’allegria che sprizzano i due innamorati. cappello di
ha da poco un nuovo amore. paglia. Il pancino,
però, si vede.

PAZZI DI FELICITÀ
Cassel e Tina non
si contengono:
lui le bacia la
pancia (a sinistra)
e la abbraccia
(a destra), lei
non smette di
ridere. “La vita
è magica”, scrive
lui su Instagram.
84
I capricci delle

STAR
DUE CUORI
E UN ASPORTO
Amelia (Terni).
Terence Hill, 79
anni, con la moglie
Lori (in una
delle sue rare
apparizioni ), carica
in auto il sacchetto
del take away.

LI CHIAMAVANO PRINCIPINI, SI TORNA A SCUOLA

TRINITÀ E SIGNORA I gemelli Jacques e Gabriella di Monaco, 4 anni,


tornano a scuola dopo le vacanze. E Charlene,
da brava mamma, scatta una foto ricordo.

N
ei western di Trinità, di cui era protagonista con il compare Bud
Spencer, erano i fagioli la base della sua dieta. Nella vita reale,
invece, Terence Hill ha per fortuna abitudini alimentari più evolute GIGI DIVENTA
e variegate, soprattutto quando è in Umbria. Eccolo ad Amelia, TOP TATA
la cittadina d’origine di suo padre che
Gigi Hadid, 23,
festeggia l’anno
l’attore tanto ama, dopo aver acquistato nuovo vestita da
alcuni piatti take away al ristorante con la Golosi di cucina Mary Poppins.
moglie Lori, che così non deve cucinare. umbra, Terence E tutti i suoi fan
Bravo Terence: a marzo si girerà l’ultima Hill e la moglie vorrebbero
serie di Don Matteo e serve energia! tornare bambini
Lori fanno per avere una
take away al tata come lei.
ristorante. E
intanto l’attore si
prepara a vestire
la tonaca di Don
Matteo per
l’ultima volta
PRONTA? È ORA
DI PRANZO
Terence si
consulta con
Lori, già salita in
auto. È quasi
l’ora del pranzo,
meglio tornare
a casa.

DALLA THAILANDIA CON AMORE


Arriva l’ufficialità social per la nuova relazione di
Elisabetta Gregoraci, 38, che sorride su Instagram
a cura di Federica Capozzi con il fidanzato Francesco Bettuzzi, 40 anni.
primedonne BEATRICE VENEZI, DIRETTORE D’ORCHESTRA

SICURA DI SÉ, TRASCINANTE


Napoli. Beatrice Venezi, 28 anni, conduce
con fermezza e carisma l’orchestra Scarlatti
Junior durante le prove del concerto di
Natale alla chiesa di San Giovanni
Maggiore. (Foto di Angelo Antolino).

«CONDUCO SEMPRE
IN ABITI FEMMINILI:
L’ESSERE DONNA NON
DEVE OSTACOLARE IL
MIO RUOLO», DICE

Con la mia bacchetta


“IL MAESTRO” PIÙ
GIOVANE D’ITALIA.
«IL MIO SOGNO? FAR

INCANTO IL MONDO
APPREZZARE LA LIRICA
AI MIEI COETANEI»

di Federica Capozzi sino più alta. Saranno i tacchi. O forse la re», confessa Beatrice.
passione, che l’ha presa da piccola e mai Ma non è complicato, complicatissi-

D
i donne che fanno lavori da uo- lasciata. A 7 anni ha iniziato a suonare il mo, essere così giovane e doversi imporre
mini ce ne sono tante. Di donne piano, a 9 si è iscritta al conservatorio, a come leader? «Dirigere è qualcosa di in-
che dirigono un’orchestra no. 19 ha esordito come “maestro collabora- nato. Bisogna saper ascoltare, captare
Eccone una: si chiama Beatrice tore” nella Madama quello che succede tra i musicisti, coglie-
Venezi, viene da Lucca e ha 28 ALL’INIZIO LE Butterfly di Puccini, il re umori e pulsioni», dice Beatrice. «Sono
anni, il che fa di lei, en passant, la più gio- COLLEGHE suo compositore del giovane, sì, ma in questo ambito è molto
vane italiana a ricoprire questo ruolo di SONO UN PO’ cuore, a 22 come diret- più difficile essere donna. Siamo così po-
prestigio. Non stupisce che la rivista For- DIFFIDENTI, tore con la Filarmonica che, noi direttrici d’orchestra, che non
bes l’abbia inserita nella classifica 2018
degli Under 30 che saranno “leader del
POI PERÒ LA della sua città. Oggi è
direttore principale
abbiamo modelli se non maschili, dob-
biamo inventarci una nostra gestualità
futuro”: lo stesso riconoscimento che, po- SOSTENGONO dell’Orchestra Scarlat- che, per ovvie ragioni, non può, non deve
chi anni fa, portò molta fortuna a Chiara ti di Napoli e della Scarlatti Junior, colla- essere uguale a quella degli uomini, per-
Ferragni. «Una bella responsabilità», bora con la State Orchestra armena e con ché è un dato di fatto che siamo diverse,
commenta lei, «un onere oltre che un i teatri nazionali di Sofia, Fiume, Kiev e non abbiamo nemmeno lo stesso bari-
onore: mi sento in dover di dare tanto, Odessa; ha lavorato in Giappone, Geor- centro corporeo». Per non parlare degli
sempre di più, di essere di esempio per la gia, Libano, Bielorussia, Germania e Por- abiti: a differenza di molte colleghe, lei a
mia generazione». togallo. Sempre in viaggio, sempre in mo- concerto si presenta sempre in gonna,
Eppure la signorina non pare affatto vimento, quasi non sa cosa sia il tempo li- elegante e bellissima, perché dove sta
intimidita. Bionda, minuta, assai grazio- bero ma non si lamenta: «Amo talmente il scritto che per essere brave bisogna mor-
sa, sul palco non conosce esitazioni, si mio mestiere che dopo un paio di setti- tificare la propria femminilità? «Eppure a
trasforma in un condottiero, sembra per- mane di vacanza non vedo l’ora di torna- criticarmi per questo sono soprattutto le

86
«VOGLIO ESSERE UN ESEMPIO
PER LE NUOVE GENERAZIONI»
Prima del concerto natalizio Beatrice
posa per noi in giro per i vicoli di Napoli
(a sinistra) e con gli archi della Scarlatti
Junior (sotto) che dirige dal 2016.
Dal 2014 è anche direttore della Nuova
Scarlatti, la compagnia principale, ex
orchestra Rai di Napoli. Inserita da Forbes
nella classifica degli Under 30 più influenti
del mondo (lavora anche in Giappone,
Germania, Portogallo), la Venezi sente il
peso di questa responsabilità: «Devo dare
il buon esempio ai miei coetanei», dice.

donne del mestiere», racconta. «Allo stes-


so modo, è con le musiciste che ho il rap-
porto più strano: all’inizio sono sempre
un po’ diffidenti, poi però diventano soli-
dali, le mie prime sostenitrici». Tante vol- concezione elitaria della musica lirica e un giovane - magari uno che ascolta
te conquistare il pubblico è più semplice: sinfonica», afferma. «La vorrei alla portata Young Signorino - si avvicina al mio mon-
«Mi è capitato di avere tutto il teatro in di tutti, tanto più che a mio avviso è la do perché l’ho incuriosito, per me è una
piedi ad applaudirmi: a quel punto non massima espressione del made in Italy, vittoria».
interessava più a nes- persino Mozart scriveva nella nostra lin- Così come è una vittoria ritagliarsi il
suno che fossi donna, «PER FARE gua! Insomma, vorrei che frasi come: “Ho tempo per coltivare gli affetti: la famiglia -
celebravano la musica, BENE QUESTO una tosse come Mimì” [la protagonista del- «Sono figlia unica, ogni volta che posso
non me come persona». MESTIERE la Bohème di Puccini, ndr] diventassero torno a Lucca dai miei» - gli amici (non solo
Persino nelle società BISOGNA d’uso comune». Per questo va in Tv, è atti- musicisti), il neofidanzato, che «non è ita-
apparentemente più va sui social (su Instagram, dove si diverte liano e non è un collega». A volte non è
maschiliste la Venezi ha
SAPERE a pubblicare le trame delle opere, ha qua- semplice incastrare tutti gli impegni, ma a
riscosso un successo ASCOLTARE» si 13 mila follower), promuove eventi non Beatrice va bene così. «Non mi annoio»,
inatteso, entusiasmante: «Quasi meglio convenzionali come il Puccini Day all’in- spiega. «E non mi pesa. Forse sarà più diffi-
che in Italia!», esclama. «Da noi il mondo terno del Lucca Summer Festival, dove è il cile quando avrò una famiglia mia, dei figli.
della musica ha dinamiche così radicate rock a farla da padrone. A breve pubbli- Ma sono certa che non sarà impossibile,
che è difficile sfuggirvi». cherà anche un disco, il suo primo, con non sarò costretta a scegliere tra vita e car-
Gli schemi Beatrice ha imparato a Warner, interamente dedicato al reperto- riera. Con impegno e fatica si arriva dap-
romperli da un pezzo, e non solo nelle rio pucciniano. «Conquistare nuova au- pertutto». Se poi ci si mette anche il talen-
questioni di genere. «Non condivido la dience è la mia missione. Ogni volta che to, il successo è assicurato... l

87
esclusivo CAMILLA FERRANTI: LA TV LE HA PORTATO L’AMORE
L’HA CONOSCIUTO
SA COME
SEDURRE SUL SET DELLA FICTION
Camilla Ferranti,
39 anni, in una “LA DOTTORESSA GIÒ”.
posa che esalta
tutta la sua
sensualità. Ha
«MAI AVREI PENSATO
esordito nel 2006
come tronista di
A UNA STORIA
Uomini e Donne.
(Foto P. Pirrone).
IMPORTANTE», DICE.
INVECE, ORA, LUI LE HA
REGALATO L’ANELLO.
NOZZE IN VISTA?
«È LA PROMESSA
DI UN FUTURO INSIEME»

di Vania Crippa

F
elicità. Non c’è ombra di dubbio. È
felicità quella scolpita sul viso di
Camilla Ferranti, attrice ora prota-
gonista nella fiction La dottoressa
Giò, che torna su Canale 5 dopo
vent’anni di assenza. «Intrepreto il diretto-
re sanitario Anna Torre, l’antagonista di
Barbara D’Urso-dottoressa Giò», spiega
l’attrice. «È una donna in carriera, decisa,
machiavellica, tesa a ottenere risultati con
ogni mezzo. Insieme con il suo superiore,
Christopher Lambert, vive per il potere, ma
a differenza di lui, estremista del cinismo,
lei è una che gioca sempre sul filo del raso-
io, tra il legale e l’illegale, senza mai arriva-
re a ledere la sua immagine o andare oltre
l’inevitabile! Alla fine, quindi, il pubblico
non potrà odiarla...».
La felicità di Camilla va
però oltre la professione. Il
legame con Lambert, cono-
sciuto proprio sul set della
serie Tv, è ormai d’acciaio.
La prova? la sua mano è il-
luminata da uno sfolgoran-
te anello. «Un cadeau». Un
PER DESSERT... regalo. Forse il pegno di
UN BACIO
Roma. Camilla nozze imminenti, chiedia-
e il compagno mo. Lei si affretta a preci-
Christopher sare: «La promessa di un
Lambert, 61, cedono futuro insieme. Un sim-
al romanticismo e si bolo importante».
scambiano un tenero Non pronuncia mai la
bacio dopo la pizza.
«È il piatto preferito parola matrimonio, Ca-
da entrambi», dice milla, ma lascia capire
lei. Da fine agosto
sono inseparabili.
E TEA SCATENA UN PO’ DI GELOSIA
Camilla gioca sul divano con il suo carlino
Tea, un anno. «Per me è come una figlia. Mi
spiace lasciarla sola anche solo per qualche ora.
Christopher non capisce fino in fondo questo
mio attaccamento e capita di litigare. Ma poi è
bello fare pace». All’anulare sinistro dell’attrice
brilla il dono d’amore del compagno.

SÌ, QUELLO CHE BRILLA AL MIO DITO


È IL CADEAU DI LAMBERT
che le premesse ci sono tutte. Alla vigilia stini... Chissà che passione! «Ci troviamo mi felice e ferma come mai sono stata prima
dei quarant’anni - li compirà il 2 aprile - ha molto bene», sorride Camilla con una pun- si sono dovuti ricredere. Sono reduce da
voglia di costruire, fare sul serio. «A questa ta di imbarazzo. «Abbiamo anche viaggiato storie che mi hanno delusa e segnata. Sta-
età non è più questione di colpo di fulmine, parecchio, in autunno siamo stati a New volta ho deciso di buttarmi. Sono più matu-
ma di unire due vite insieme. Abbiamo en- York e per me era la prima volta nella Gran- ra. E poi non avrei motivo
trambi intenzioni serie. Prima c’è la logisti- de Mela, ne serberò per sempre un ricordo per non farlo. È come se ci «HO MESSO
ca da risolvere. Lui vive tra Ginevra, New speciale. Capodanno, invece, l’abbiamo conoscessimo da sempre». DA PARTE
York, Los Angeles e Parigi, è sempre in ae- trascorso a Megève, in Francia, con i suoi La storia con Lambert, LA PAURA
reo. Io sto a Roma e ho bisogno di restarci amici più cari. E mi ha presentato anche la iniziata a tarda estate, è cre-
per proseguire nella carriera. E c’è una ca- figlia [Eleanor Jasmine, 26 anni, nata dal ma- sciuta in fretta: «La prima
DI FERIRMI E
sa comune da trovare. Per ora condivido trimonio con Diane Lane, durato dal 1988 al volta che l’ho visto è stata MI SONO
l’appartamento della capitale con mio fra- ‘94, ndr], una bellissima ragazza solare, nel camper del make up. Mi BUTTATA»
tello minore, avvocato. Christopher non è simpatica e con i piedi per terra». Manca so- stavano truccando ed ero al telefono. Lui
mai stato a cena da me ed è una cosa che mi lo che Christopher conosca i “suoceri”: «Ac- salutava tutti con grande calore. Mi colpì
rinfaccia». Gli incontri, di solito, avvengo- cadrà a breve. Inizialmente i miei si sono per l’umiltà , l’educazione, la piacevolezza.
no in hotel. Quasi come due amanti clande- mostrati un po’ preoccupati, ma vedendo- Mai avrei pensato a simili sviluppi».

89
esclusivo CAMILLA FERRANTI: «IO E LAMBERT, UNA STORIA SERIA»

SI TRASFORMA IN LADY MYSTÈRE


Camilla Ferranti in versione donna del
mistero: vestita di pizzo scuro, lascia
intravedere il fisico scolpito. «Pratico
danza classica da trent’anni. Da poco
faccio anche palestra e gyrotonic».
Hair & Make up: Antonio Morici; Stylist: Luca Pisciottano; Abiti: Gabriele Fiorucci Bucciarelli e
Aniye By; gioielli Marco De Luca; scarpe Saint Laurent; Location: Palazzo Brancaccio

ASSOMIGLIA MOLTO A SOPHIE MARCEAU


Sopra, l’attrice francese Sophie Marceau, 52.
La somiglianza della Ferranti con l’interprete
de Il tempo delle mele, che per sette anni ha
avuto una relazione con Lambert, è notevole:
stessi capelli e lineamenti, stesso fascino.

Litigi? «Succedono per-


ché io sono maniaca del
mio carlino, Tea. Per me è
come una bambina e mi
spiace lasciarla anche solo
per qualche ora. Inoltre,
non volo volentieri. E poi
ho il vizio di non parlare se
qualcosa non va. Penso che
l’altro abbia la sfera di cri-
stallo per capirmi. Con
Cupido ha le sembianze della D’Urso: «È Christopher, però, sto mi-
una grande lavoratrice, un caterpillar e ha gliorando. Ho imparato a
l’occhio lungo. Nella cena del suo commia- confrontarmi. Anche per-
to dal set ha fatto sedere Christopher di ché abbiamo l’ostacolo
fronte a me. Non l’ha fatto a caso...». della lingua, comunichia-
Infatti il primo appuntamento arriva mo bene in inglese, ma
inaspettato: «Lui mi ha invitato a cena, l’ho aprirsi diventa comunque
interpretato come una carinerina tra colle- indispensabile. A lui piace
ghi. Nulla di più. Ero un dirigere e comandare e io
«PER IL SÌ po’ intimorita dal per- gli lascio credere che possa
CERIMONIA sonaggio, pur non aven- dominarmi». Camilla ride
INTIMA E do mai visto un suo film. segue una frequentazione «inattesa», pun- di gusto. Poi prosegue: «Christopher è dol-
ABITO ALLA Quando lui aveva suc- tualizza l’attrice che somiglia incredibil- ce e romantico. Mi sveglio con un suo mes-
AUDREY cesso con Highlander io mente a Sophie Marceau, una delle famo- saggio di buongiorno e mi addormento con
HEPBURN» ancora pensavo a petti-
nare le bambole. Poi ho
sissime ex di Lambert. «Insieme ci divertia-
mo molto, con l’entuasiasmo di due diciot-
la sua buonanotte. Nel mentre ci sentiamo
mille volte. È presente anche quando non
una vita tranquilla, ordinaria, legata ai va- tenni. Lui è puro, genuino e molto giovani- c’è». Un uomo da sposare, insomma. «Mi im-
lori familiari: credevo di essere lontana dal le, io sono più complessa. Ma a entrambi magino una cerimonia intima e raffinata.
suo mondo. Invece ho scoperto un uomo piacciono le cose semplici: andare al cine- L’abito? Come quello di Audrey Hepburn
straordinario. Un gentleman». Una cena ti- ma, fare shopping, camminare in monta- nel ballo di My Fair Lady». E lieto fine sia.
ra l’altra e arriva anche il primo bacio, cui gna. Siamo proprio in armonia». Vania Crippa

91
salute PER IL DISTURBO ANALE PIÙ DIFFUSO ORA C’È IL SUPER LASER
STRUMENTI RISOLUTIVI
La sonda eco-doppler usata per il trattamento laser delle
emorroidi: va inserita nell’intestino retto. A sinistra, il disegno
dell’apparato digerente. In basso, il dottor Marco Floriani.

Eliminare le emorroidi?
di Edoardo Rosati
NO, MEGLIO SVUOTARLE Laser Procedure. «La mento dei disturbi si ottiene nell’80-90
«COAGULIAMO I VASI forza innovativa di per cento dei casi e nell’arco di sei-dodici

C
he ci credia- questa terapia è che settimane. La tecnica HeLP (il cui costo
te o no, le CON LA LUCE, COSÌ le formazioni emor- oscilla più o meno tra i 3.500 e i 4.500 eu-
emorroidi
sono utili.
I SACCHETTI DOLENTI roidarie non vengo-
no asportate, ma so-
ro e che comunque viene passata dal Servi-
zio sanitario nazionale, seppur in pochi
Sono infatti SI PROSCIUGANO E lo parzialmente pro- centri) rappresenta la terapia mininvasiva
cuscinetti strategici,
che sporgono nel ca- SPARISCONO», SPIEGA IL sciugate», spiega il
dottor Marco Floria-
più efficace per sanare le emorroidi di pri-
mo, secondo e terzo grado iniziale, che si
nale anale formando CHIRURGO VASCOLARE ni, chirurgo vascola- manifestano tipicamente con prurito, do-
una specie di soffice re di Milano, respon- lore e sanguinamento. Aggiunge Floriani:
barriera, una diga sabile di angiologia, «Per le manifestazioni più impegnative -
anatomica che contribuisce a garantire la laserterapia e chirurgia flebologica presso cioè le emorroidi di ter-
tenuta dei liquidi e dei gas. Purtroppo, Kiba Istituto Medico. Il concetto è il se- zo grado con prolasso
però, come sanno bene 3,7 milioni di ita- guente: visto che le emorroidi sono volu- mucoso e quelle di
liani, questo morbido argine fatto di tuba- minose e tumefatte perché costantemente quarto grado - è ancora
ture venose e tessuto connettivale potreb- alimentate da alcuni vasi sanguigni, il laser necessario l’intervento
be cedere e debordare. non fa che andare a chiuderli (coagularli è tradizionale».
Ecco la malattia emorroidaria, un disa- il termine tecnico) come se fossero rubi- Tutto avviene in re-
gio nazional-popolare che coinvolge oltre netti, impedendo così al sangue di riforni- gime ambulatoriale. La
la metà delle persone over 50 e fino al 30 re i “sacchetti”. «Ci riusciamo introducen- ripresa delle normali at-
per cento delle donne in dolce attesa. A do nell’intestino retto una sonda eco-dop- tività è pressoché im- «NON È UN
tamponare la situazione ci sono creme, po- pler: ci permette di identificare le piccole mediata, ci spiega il chi- INTERVENTO
mate, unguenti e supposte destinate al terminazioni arteriose che pompano in- rurgo, e tanto il dolore TROPPO
trattamento dei fastidiosi sintomi. E poi cessantemente sangue. In seguito, una fi- quanto il sanguinamen- INVASIVO E
conta tanto anche la dieta, che deve preve- bra laser assai sottile provvede a fotocoa- to dopo l’operazione so-
dere acqua a volontà e consumo maggiora- gularli. E in 20-30 minuti tutte le dilata- no praticamente assen-
LA RIPRESA
to di fibra alimentare (tanta verdura e frut- zioni venose smettono di essere ricolme». ti. In conclusione, dopo È VELOCE»
ta). Ma negli ultimi tempi lo scenario tera- S’inaridiscono, insomma, si “svuotano” e si un’oretta dalla “chiusura dei rubinetti”, si
peutico sì è letteralmente... illuminato. retraggono. Senza punti chirurgici e senza torna a casa in autonomia. «E, vista l’invasi-
Merito, infatti, della luce laser, protagoni- anestesia alcuna. Al massimo una lieve se- vità minima della procedura, è fattibile in
sta di un intervento il cui nome lascia ben dazione che serve a favorire il rilassamento alcuni casi selezionati un secondo inter-
sperare: si chiama HeLP, che vuol dire “aiu- del paziente. La risoluzione del disagio o vento, a distanza di tre-sei mesi, per otti-
to” ma è pure l’acronimo di Hemorrhoidal quantomeno un significativo migliora- mizzare i risultati». l

92
salute i nostri esperti ECCEZIONALE
INIZIATIVA
Linea sempre aperta
e gratis con il dottor Corbella.
IL PEDIATRA
Il pediatra di GENTE
La pubertà ha tempi larghi: è consultabile tutti i giorni, a
ogni ora, da tutte le mamme e le
nonne d’Italia per piccole
va aspettata senza affanno urgenze, dubbi, consigli.
ENZO Tra gli 8 e i 14 anni tutto cambia nei ragazzi. Se ciò non avviene le C O M E FA R E ?
CORBELLA cause del ritardo possono essere varie, di solito non allarmanti INVIATE UN MESSAGGIO WHATSAPP
(NO MESSAGGI VOCALI O CHIAMATE)
AL NUMERO 335-77.12.744 ED

N
ei Paesi occidentali l’inizio della pu- Un ritardo puberale nella maggioranza dei
bertà avviene tra i 9 e i 14 anni per i casi è di origine parafisiologica e transito- ESPONETE IN MODO SINTETICO IL
maschi e tra gli 8 e i 13 anni per le ria. È una condizione che non ha bisogno VOSTRO PROBLEMA.
femmine. Viene considerata pubertà ritar- di cure particolari e ha una prognosi otti- Il pediatra risponderà a tutti.
data l’assenza della comparsa dei caratteri ma. Si tratta di bambini che, rispetto all’età
sessuali entro questi limiti e, in pratica cli- che hanno, presentano una statura infe-
nica, l’assenza della crescita di dimensione riore alla media e una ridotta velocità di
dei testicoli o dell’ingrandimento del seno crescita. Ma questi parametri sono appro- cromosomica e accertamenti ormonali e
rispettivamente a 14 o a 13 anni. La pu- priati alla maturazione ossea e allo svilup- neuroradiologici. Esistono anche carenze
bertà, con la quale si raggiungono la matu- po puberale che presentano in quel mo- nutrizionali che possono ritardare la pu-
rità sessuale e la capacità riproduttiva, di- mento, sono quindi ritardati rispetto agli bertà: ciò lo si è potuto vedere in bambini
pende da molti fattori fra i quali l’etnia, l’e- altri, come spesso può essere accaduto a adottati nei quali il miglioramento della
reditarietà, elementi socio-economici, am- uno dei loro genitori: sicuramente rag- nutrizione ha portato a una normalità dello
bientali e nutrizionali, influenze psicologi- giungeranno il loro target genetico a svi- sviluppo. Oppure il ritardo avviene per
che e malattie croniche. L’inizio puberale è luppo puberale completato. cause psicologiche come lo stress o una in-
segnalato anche dalla comparsa di sudora- Altra cosa è invece il ritardo di sviluppo tensa attività sportiva e agonistica. Infine
zione dall’odore acre, di acne, di peluria puberale secondario a ridotta produzione malattie croniche, per esempio la celiachia,
pubica e ascellare e da una accelerazione e a una inadeguata secrezione ormonale, alcune cardiopatie complesse o malattie
della crescita in altezza. L’accompagnano come si ha nel cosidetto ipogonadismo, tumorali, possono rappresentare altre cau-
poi cambiamenti psicologici evidenti. che può essere documentato da indagine se di ritardo dello sviluppo puberale. l

LA PSICOLOGA È partita dalla scelta dei giocattoli


Piattini ai bimbi che
vogliono essere chef e
la liberazione dagli stereotipi di ruolo
tute da astronauta per sa riguardas- stretti a essere super machi. emozioni. Su quegli oggetti ca-
se la forza, la Quando, a proposito di drammi richi di significato trasferisce le
le bimbe. È già in atto lotta, l’ag- sociali quali il femminicidio, si paure, le irruenze, le ingenue
una rivoluzione positiva GIANNA gressività. invocano profondi rinnova- velleità con le quali quotidiana-
per i nostri figli SCHELOTTO Da qualche menti psicologici e sociali, si in- mente si misura. Che senso
anno è in cor- tende proprio questo tipo di avrebbe allora costringere i

G
esù Bambino, Babbo Nata- so la liberazione dei giocattoli impalpabile rivoluzione del co- bambini a giochi sessuati nei
le e la Befana quest’anno dagli stereotipi del maschile e stume e della sensibilità collet- quali si annida sotterraneo e
hanno avuto vita difficile. del femminile. Non sembra, ma tiva. È anacronistico insistere potente più il dover essere che il
Nelle letterine dei piccoli ri- si tratta di una trasformazione sulle nette separazioni tra ciò voler essere?
chiedenti è accaduto, per esem- culturale tanto silenziosa quan- che si dovrebbe comprare per le Quando diciamo che il gioco
pio, che i maschietti abbiano to provvidenziale. Se gli unici femmine e quello da destinare serve ai bambini per rinforzare
chiesto pentolini e batterie da giocattoli disponibili per le ai maschi. In questo modo si la propria identità, per vivere
cucina in miniatura perché da femmine sono bambole dal ric- rinforzano gli stereotipi sessisti utilmente le prime frustrazioni,
grandi vogliono fare gli chef, co guardaroba o gommosi neo- dai quali sarebbe davvero l’ora per misurare la propria autono-
mentre le femminucce deside- nati che invocano cure materne di affrancarsi. Per affrontare l’e- mia, non facciamo altro che
ravano tute da astronauta. Ma è evidente che le bambine pen- norme quantità di cose nuove elencare le funzioni di un gio-
come è possibile un tale capo- seranno di essere destinate che deve imparare ogni giorno, cattolo liberamente scelto e po-
volgimento? Era così facile un sempre e solo ai ruoli di cura e per comprenderle e accettarle, co orientato a ruoli futuri. E
tempo portare alle femmine di passività. Come i coetanei di il bambino ha bisogno di gio- dunque lasciamoli liberi di gio-
bambole, cucine e fornelli e ai sesso maschile si sentiranno, cattoli che lo aiutino a sentirsi carsi un futuro di uomini e di
maschi finte armi o qualsiasi co- con i loro giochi guerrieri, co- in grado di governare le proprie donne migliori. l

93
MATRIMONI SpA FASCINO
AL POTERE
Cannes (Francia).
Amal Alamuddin,
40 anni, con il
marito George
Clooney, 57, al
Festival del cinema
2016. A destra,
sguardi sensuali e
dolci alla serata in
cui Clooney ritirò il
premio alla carriera
conferitogli
l’anno scorso
dall’American Film
Institute.

L’AVVOCATESSA
PER I DIRITTI
UMANI E L’ATTORE
IMPEGNATO: BELLI,
RICCHI, AFFIATATI.
MA SOPRATTUTTO
AMBIZIOSI. TANTO
DA IMMAGINARSI
EREDI DI JOHN
E JACKIE KENNEDY

Mano nel la mano


PUNTANO ALLA CASA BIANCA
94
DI GENTE
di Silvia Casanova scena internazionale e
per questo viene ricevuto

P
rendete i Trump: gaffeur cronico da presidenti e capi di governo.
lui, bella e imbronciata lei, litiga- Quanto a sua moglie, nemmeno una sec-
relli e spesso in disaccordo su que- chiona come Hillary Clinton, avvocatessa DOLCISSIMO
stioni di principio. Poi confronta- prestata alla politica, a 40 anni poteva CARICO
Amal mamma
teli con i Clooney: un sex symbol vantare tra i propri assistiti un premio No- energica ed
dotato di cervello e anima filantropa, un’av- bel per la Pace. Amal sì: ha sostenuto e ac- elegante regge
vocatessa di grido con l’aspetto di una top compagnato in giro per il mondo Nadia in braccio
model. Innamorati, orgogliosissimi l’uno Murad, giovane irachena di etnia yazida Alexander ed
dell’altra, semplicemente perfetti. Non cre- sfuggita ai miliziani dell’Isis, premiata nel Ella (con il
cappello), 18
dete che gli americani preferirebbero avere 2018 a Oslo per il suo impegno contro le mesi. È una
George e Amal alla Casa Bianca? Può sem- violenze sessuali sulle donne. delle rarissime
brare fantapolitica, ma da tempo gli opinio- immagini dei
gemellini visto
nisti considerano l’attore e la consorte una
coppia presidenziale con i fiocchi. Un mix
unico di glamour e impegno, mondanità e
G enitori da un anno e mezzo dei gemelli
Ella e Alexander, i Clooney si amano
molto. E questo è un dato di fatto anche per
che i Clooney
tengono
moltissimo
competenza. In pratica, gli eredi più degni Maëlle Brun e Amelle Zaïd, autrici di una alla loro
di John e Jackie Kennedy. biografia non autorizzata e mai smentita privacy.
E se una star di Hollywood al comando dagli interessati, George Clooney - un’ambi-
degli Stati Uniti si era già vista, il pedigree zione segreta (Mondadori, 2016). Le due
di Clooney è decisamente più prestigioso scrittrici sono convinte che l’amore non del termine - per arrivare molto lontano”.
rispetto a quello di Ronald Reagan: grazie impedisca a George e Amal “di aver unito le L’obiettivo, sostengono, è quello di diventa-
al suo spendersi per i diritti umanitari l’at- loro personali ambizioni in un matrimonio re la first couple, la coppia presidenziale sta-
tore si è ritagliato un posto di rilievo sulla di interesse - interesse nel senso più nobile tunitense: “Secondo i più attendibili osser-
vatori dei media e della politica”, scrivono,
“i due si preparano a scalare i piani più alti
PREMIATI del potere, con il sogno di arrivare un gior-
DA FRANCESCO no alla Casa Bianca”.
I coniugi Clooney L’ipotesi è accattivante. George, tanto
vengono ricevuti per cominciare, è ricchissimo. Nel 2018 ha
in Vaticano da guadagnato 239 milioni di dollari, cosa
Papa Francesco, che gli permette di guidare la classifica For-
82 anni. È il 26
maggio 2016 e bes degli attori più pagati del mondo per il
il Pontefice premia secondo anno consecutivo. Ha respirato in
la coppia con la famiglia la passione per la politica e l’impe-
medaglia dell’Ulivo gno sociale: il padre Nick è un noto giorna-
della Pace, lista televisivo, attivo tra le file del partito
riconoscimento
al loro impegno democratico. La madre, Nina Bruce War-
per il dialogo ren, è un’ex reginetta di bellezza, da sempre
interreligioso molto presente nella vita politica e socia-
e per l’inclusione
sociale. 95
IL CLAN LIBANESE
COSMOPOLITA
Amal Alamuddin tra il
le dello Stato del Kentucky e di
Lexington, la città in cui vive
DI GENTE padre Ramzi, 75 anni,
ex professore
con il marito. dell’Università
Americana a Beirut, e
la madre, la giornalista
L e affinità con la famiglia di Amal,
che è nata a Beirut, in Libano, durante la
guerra, non sono poche. Gli Alamuddin di-
Baria Miknas, 68.
Libanesi, cristiani
I CLOONEY, STIRPE DEMOCRATICA drusi, emigrarono
scendono da un potente clan druso: il pa- New York (Stati Uniti). George Clooney a Londra nel 1980.
dre, Ramzi, è stato professore dell’Universi- con il padre giornalista Nick, 84 anni, e la
tà Americana di Beirut. Il nonno è stato madre Nina Warren, 80, a una raccolta di
ministro, mentre la nonna vanta la prima fondi per le vittime del Darfur. Tutti sono
laurea femminile del Paese. La madre di impegnati per il partito democratico.
Amal, Baria Miknas, è soprannominata “la
Elizabeth Taylor libanese” per via della sua a diventare consulente di numerosi governi
bellezza, ma è soprattutto una giornalista in tema di diritto internazionale, collabora
televisiva di successo, come il consuocero con le Nazioni Unite come inviato speciale
Nick Clooney: nel suo curriculum compaio- in Siria.
no interviste a Bill Clinton, Fidel Castro, In- In pochi anni il personale della Corte
dira Gandhi e altri grandi della Terra. penale internazionale o della Corte interna-
Gli Alamuddin lasciano il Libano mar- zionale di giustizia si abitua a non scambiare
toriato dai conflitti quando Amal ha due l’avvocatessa con una modella uscita dalle
anni e si stabiliscono in una cittadina pagine di Vogue. Perché, anche nel look, non
esclusiva a mezz’ora da Londra. Amal studia sbaglia un colpo. “Amal ha enormi ambizio-
nelle migliori scuole: si diploma al liceo di ni, ereditate dalla sua famiglia”, scrivono
Little Chalfont e si laurea al Saint Hugh’s Maëlle Brun e Amelle Zaïd. “Ha imparato
College dell’Università di Oxford, che ha la presto ad attirare microfoni e riflettori per
retta più costosa di tutto il Regno Unito. mettersi in luce, non è da tutti raggiungere
“Come Nick Clooney, la signora Alamuddin questi obiettivi prima dei 40 anni”.
vanta esperienze nella vita pubblica e poli-
tica”, sostengono Maëlle Brun e Amelle
Zaïd, “e ha esercitato un’influenza impor-
tante sulla carriera e l’immagine della fi-
Q uando, nel 2013, incontra l’attore più
desiderato dalle donne, miss Alamud-
din è una professionista di 35 anni molto ritoso. Anche la proposta di matrimonio ha
glia mediante la sua agenzia di pubbliche affermata a livello internazionale. Una bel- un risvolto divertente: dopo una cena ro-
relazioni Communication Experts”. La ra- lezza esotica strepitosa e sofisticata. Geor- mantica nella sua casa di Los Angeles, Geor-
gazza, aggiungono, è molto intelligente. E ge, più vecchio di 17 anni, ha una popolari- ge le chiede di passargli la scatola di fiammi-
infatti suo marito George dice spesso, tà decisamente superiore e una fama da feri lì accanto per accendere una candela.
scherzando: «Quando parlo con lei mi sen- scapolone gaudente: niente mogli, “ma un Ma lei, quando vede nella scatola un solita-
to un idiota». Eccola quindi alle prese con lungo elenco di flirt con donne molto attra- rio da 750 mila dollari, non capisce e l’atto-
un master alla New York University School enti, molto più giovani, mai in concorrenza re, già in ginocchio, la supplica: «Avrei biso-
of Law, con la vittoria di premi e un ingag- con lui sul terreno del cinema e della politi- gno di una risposta perché ho 52 anni e mi
gio presso la sede newyorchese di uno stu- ca”, ricordano Brun e Zaïd. Tra loro, anche sto lussando l’anca».
dio legale di enorme prestigio, Sullivan & l’ex velina Elisabetta Canalis. Proprio du-
Cromwell. Le vengono subito affidate cause
di risonanza mondiale, come quella sulla
bancarotta del colosso energetico Enron,
rante una festa in Italia, dove possiede Villa
Oleandra, sul lago di Como, l’attore incon-
tra l’avvocatessa britannica.
L e nozze, celebrate nel 2014 a Venezia e
festeggiate per tre giorni, rappresentano
un affare per entrambi. Perché, sottolinea-
sul genocidio degli armeni e la difesa di Ju- Amal ha raccontato che Clooney l’ha no Brun e Zaïd, difficilmente senza suo ma-
lian Assange, fondatore di Wikileaks. Oltre corteggiata via email in modo leggero e spi- rito miss Alamuddin avrebbe bevuto il tè
con Angela Merkel o avrebbe incontrato
Papa Francesco. Da parte sua, continuano
RAPPRESENTA le scrittrici, “anche l’attore ci ha guadagna-
UN NOBEL to. E non ci riferiamo alle illazioni - perché
Amal nelle vesti solo di questo si tratta - sulle sue preferenze
di avvocato per i sessuali. Sposandola, ha acquisito un nuovo
diritti umani con spessore intellettuale. Non è più quello che
Nadia Murad, 26
anni, yazida, esce con le starlette. Si è scelto una compa-
sopravvissuta gna brillante dalla cultura cosmopolita”.
alle torture dei Proprio quello che ci vuole per candidarsi
miliziani dell’Isis, alla presidenza degli Stati Uniti. Che altro -
premiata con il what else - sennò?
Nobel per la Pace
per il suo impegno Silvia Casanova
contro gli abusi
sulle donne. 97
cucina LE RICETTE DI SONIA PERONACI

CESTINI
DELIZIOSI
Le mini
cheesecake
si presentano
come deliziosi
cestini
di frutta.
Hanno una
base di biscotti
e sono
decorate con
arance, kiwi
e zucchero
a velo.

Dolce e salato
CON LA REGINA ARANCIA
Si fa a fette, si utilizzano succo e buccia. Il
frutto più profumato rende strabilianti questi
dessert. Ma prima provatelo sul risotto
1 2
I PASSAGGI DA SEGUIRE
1) Per fare la base delle mini cheesecake metti
3
i biscotti in un food processor, dove verranno
ridotti in polvere. 2) Poni, quindi, i biscotti
in una ciotola e impastali con il burro fuso.
3) Trasferisci l’impasto negli stampi per muffin,
ricordando di foderare anche i bordi: 35-40 g
per ogni stampino. Metti poi le basi a raffreddare
per circa 30 minuti. 4) Utilizzando una
sac-à-poche riempi le basi con il composto a base
di uova, formaggio spalmabile, ricotta, zucchero
e vaniglia. 5) Cuoci in forno statico a 170° per 20
minuti. 6) Lascia raffreddare, sforma e decora
con la frutta tagliata a fette o a cubetti. 7) Ultimo
tocco goloso: una nevicata di zucchero a velo.

Mini cheesecake 4
con frutta fresca e arance
PREPARAZIONE 15 min. COTTURA 30 min. DIFFICOLTÀ facile 5
INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA 6 MUFFIN PER LA BASE
Biscotti secchi o digestive 170 g * Burro o margarina vegetale bio
70 g PER L’IMPASTO Uova medie 2 * Formaggio spalmabile 80
g * Ricotta romana 80 g * Zucchero semolato 80 g * Vaniglia 1
bacca PER DECORARE Kiwi 1 * Arance 1 * Zucchero a velo q.b.

P
er fare la base riduci in polvere i biscotti in
un food processor. Trasferisci i biscotti in una
ciotola e impastali con il burro fuso. Poni
l’impasto negli stampi per muffin, foderando anche

6 7
i bordi: 35-40 g per ogni stampino. Metti quindi le
basi a raffreddare per almeno una trentina di minuti.
Nel frattempo monta le uova intere a temperatura
ambiente e lo zucchero. Lavora la ricotta ben scolata
con il formaggio spalmabile tipo philadelphia e
i semini interni della bacca di vaniglia. Unisci uova
montate e formaggi e versa il composto nello stampo,
riempendo le basi e arrivando quasi fino al bordo.
Cuoci in forno statico a 170° per 20 minuti. Lascia
raffreddare, sforma e decora con frutta a fette
e a cubetti, e zucchero a velo secondo i tuoi gusti.
cucina LE RICETTE DI SONIA PERONACI

Foto Ilaria Giovanna Doniselli e Gian Marco Folcolini


PRIMO PIATTO
PROFUMATISSIMO
Risotto con gamberi e arancia L’originale risotto
con gamberi e scorza
PREPARAZIONE 30 min. COTTURA 50 min. DIFFICOLTÀ facile d’arancia tritata.
Nell’altra pagina,
INGREDIENTI PER 4 PERSONE Gamberi il brandy e lascialo evaporare. in alto, la ghiotta
260 g * Riso 320 g * Prezzemolo fresco 5 g Aggiungi il concentrato di pomodoro ciambella e, sotto, il
* Olio extravergine di oliva 20 g * Arancia diluito in poco brodo, i pomodorini “pane” che contiene
scorza di 1 non trattata * Sale fino q.b. * Pepe polpa, semi e buccia
e l’acqua calda. Fai cuocere per dell’arancia.
nero macinato q.b. PER IL FUMETTO 30 minuti, filtra e tieni il fumetto
Carapaci dei gamberi * Cipolle 50 g * Carote da parte. In un tegame versa l’olio,
50 g * Sedano 20 g * Timo 2 g * Pomodorini fallo scaldare, poi aggiungi il riso e
ciliegini 4 * Acqua 1 l * Brandy 20 g fallo tostare per 2 minuti. Aggiungi
* Pomodoro concentrato 1 cucchiaino poco fumetto alla volta fino alla
* Olio extravergine di oliva 20 g cottura del riso: ci vorranno circa 18

P
ulisci i gamberi eliminando minuti. Due minuti prima della fine
l’intestino e gli occhi, ma della cottura del riso, aggiungi
tenendo teste e carapace. Trita i gamberi che avevi tenuto da parte,
la polpa e tienila da parte. Monda la scorza d’arancia e il prezzemolo
e trita sedano, carote e cipolle e fai tritato. Quando il riso sarà cotto,
soffriggere, poi aggiungi carapaci spegni il fuoco, aggiusta di sale e
e teste dei gamberi. Sfuma con pepe e manteca con il burro freddo.
Ciambella all’arancia
senza glutine e latticini
PREPARAZIONE 30 min. COTTURA 55 min. DIFFICOLTÀ facile

INGREDIENTI PER UNO STAMPO A CIAMBELLA DI 25 CM


DI DIAMETRO Farina di riso 250 g * Fecola di patate 85 g
* Amido di mais 85 g * Zucchero semolato 250 g * Gomma
xantana 3 g * Succo di arancia 150 g + buccia di 2 * Uova
medie 4 (a temperatura ambiente) * Olio di semi di girasole
180 g * Lievito chimico in polvere per dolci 12 g * Sale 4 g

G
rattugia la buccia di 2 arance e mettila
in un piattino; spremi il loro succo fino
a ottenerne 150 g. Separa tuorli e albumi
e monta questi ultimi con lo zucchero. Unisci
ora un tuorlo alla volta e l’olio a filo, infine
il succo d’arancia. Incorpora scorze e polveri:
farina, amido, xantana, lievito e fecola. Ungi lo
stampo e versa l’impasto, quindi cuocilo in forno
a 175° per circa 55-60 minuti. Una volta cotto, LA DECORAZIONE FINALE CON LA GLASSA
lascialo raffreddare e sformalo, per decorarlo
se vuoi con una glassa ottenuta mescolando LA RENDERÀ ATTRAENTE COME LE
250 g di zucchero a velo e 40 g di acqua. GHIOTTONERIE DI ALTA PASTICCERIA

Pan d’arancia
PREPARAZIONE 20 min. COTTURA 60 min. DIFFICOLTÀ facile

INGREDIENTI PER UNO STAMPO A CERNIERA DI 23 CM


DI DIAMETRO Arance 450 g (2 medie intere non trattate)
* Farina 00 300 g * Lievito chimico in polvere 16 g * Uova
medie 4 a temperatura ambiente * Zucchero semolato
160 g * Olio di semi 150 g * Sale fino 1 pizzico * Zucchero
a velo a piacere * Burro morbido per lo stampo

S
epara i tuorli dagli albumi e monta questi
ultimi con lo zucchero, unito poco per volta.
Ora, senza mai smettere di montare,
incorpora un tuorlo alla volta; infine, versa l’olio
di semi a filo. Pulisci bene e asciuga le arance,
elimina il picciolo, quindi trasferiscile a pezzi in
un food processor e frulla: dell’arancia usa tutto,
scorza, semi e polpa! Versa le arance
nell’impasto e mescola dal basso verso l’alto.
Ora puoi aggiungere gli elementi secchi: farina
e lievito. Uniscili e setacciali all’interno della
ciotola, quindi amalgamali sempre con movimenti
delicati. Infine, un pizzico di sale. Imburra lo
stampo e foderalo anche sui bordi con ritagli di
carta da forno; versa al suo interno l’impasto
e livellalo bene, quindi infornalo in forno statico
preriscaldato a 180° per 60 minuti. Pronto!
giochi
PUZZLE
n Cercate nello schema tutte le parole elencate in basso n Le parole possono trovarsi in orizzontale,
in verticale o in diagonale (da sinistra a destra o viceversa, dall’alto in basso o viceversa) n Certe lettere
possono essere in comune a più parole n Le lettere rimaste, lette di seguito, vi daranno la chiave indicata.

LE BAHAMA Chiave - La località nella foto (8):


Non perdete le nostre
* * * * * * F A M U X E T A E R G A E E riviste di giochi, enigmistica,
curiosità e quiz.
* * * * * * E S A P R C T R L E T R H V Gente Enigmistica
è in edicola il 10 e il 25
* * * * * * I C R B O L O R O O U C C E di ogni mese, mentre
Gente Puzzle il 25.
* * * * * * A O E R A P I E S T R I N G
* * * * * * B G A N E N O L I A I P A E
U A A T E M G L T R E A D L B T S E B T REBUS (8,5,5)
A M I E O A L I D V N A V I A S M L S A
S I P L I I C A U A C O S T E Z O A O Z
S L O P A O M O N B I M I N I R I G R I
A C S E P C S A C A P I T A L E A O D O
N A I R O T S A N S A L V A D O R O N N
R T S U P E R F I C I E C O N O M I A E

ANANAS BANDIERA COSTE NASSAU SOUVENIR


ANDROS BARCHE ECONOMIA NAVI SPIAGGE
ANTILLE BIMINI GREAT EXUMA PESCA STATO
ARCIPELAGO CAPITALE ISOLE POPOLAZIONE STORIA
ATLANTICO CLIMA MADREPORE SAN SALVADOR SUPERFICIE
BAIE COLOMBO MARE SCALI TURISMO
BANCHE CORALLI META SCOGLI VEGETAZIONE
SOLUZIONI
SUDOKU
n Si risolve riempiendo ogni riga orizzontale e verticale con una sequenza numerica dall’1 al 9 n Ogni riquadro deve
ASSEGNAR DELLE COPPE.
Asse GN; arde LL; eco PP è =
REBUS
contenere i numeri dall’1 al 9 n Non si devono fare ripetizioni: ogni numero non può comparire 2 volte in una serie.
FREEPORT
FACILE

DIFFICILE

PUZZLE

SUDOKU

102
bellezza
a cura di Giulia Stolfa
FRAGRANZA PER LEGNI
PROFUMATI RABARBARO
di L’Erbolario per le sue
OLIVO, burro corpo nutriente
intenso Linea Tenuta
Massaini di Bottega Verde
(17,99 €), con pregiato olio
note olfattive fresche di oliva Tenuta Massaini.
crea in casa l’atmosfera
di una passeggiata in
giardino (in farmacia
e in erboristeria, 27,90 €).

Molto
pigmentato,
EYE SHADOW
IN “NEW
CROP”, in una
sfumatura verde
Dinamico e vigoroso, sottobosco Con note vegetali
GEL DOCCIA intenso racchiuse in un flacone
BRACING SILVER perlescente di iconico color verde
BIRCH di Molton Mac Cosmetics smeraldo, AURA
Brown (22,20 €). (18,50 €). Mugler (65 €).

Sarete splendenti Le note vegetali profumano


il corpo e pure la casa. Creme e
sieri donano lucentezza e sono
GRAZIE ALL’ORO VERDE anti smog: una rivoluzione
Districa senza Per una pelle più Per una piega
appesantire i capelli luminosa Maschera professionale XLITE,
grassi che tendono Viso Detossinante phon leggero
a sporcarsi, DERCOS Cilantro & Orange e maneggevole
DETOX BALSAMO Extract Pollutant di Elchim (123 €).
LEGGERO di Vichy DEFENDING
(in farmacia, 14,90 €). MASQUE
di Kiehl’s (39 €).
Pelle perfetta
con Tiger grass
color correcting
treatment –
TRATTAMENTO
PERFEZIONANTE
ALLA CENTELLA
ASIATICA Dr Jart+, CAPTURE
(Sephora 39,90 €). YOUTH INTENSE
Tonifica e ripara la pelle RESCUE OLIO,
TRATTAMENTO in siero
grazie a preziosi RISTRUTTURANTE
ingredienti, THE GIORNO ELIXIR
rivitalizzante,
REGENERATING SERUM JEUNESSE di Yves
di Dior (93,53 €).
di La Mer (295 €). Rocher (17,95 €)
è rigenerante
e anti inquinamento.
Asciutto per un
effetto più delicato
Agrumata, con oppure bagnato per
note di lavanda un make up deciso:
e vetiver, Ripara i capelli HIGH PIGMENT
COLONIA CLUB spessi, MASQUE WET & DRY EYE
Acqua di Parma THERAPISTE di SHADOW
per lui (106 €). Kérastase (39 €). di Kiko (5,95 €).
televisione
14.00 VIENI DA ME Attualità 14.00 DETTO FATTO Attualità 15.10 TG3 L.I.S. Notiziario 14.10 UNA VITA Soap
15.30 IL PARADISO DELLE SIGNORE 16.25 APRI E VINCI Gioco 15.15 NUOVI EROI Documenti 14.45 UOMINI E DONNE Talk show

14
16.20 TG1 - TG1 ECONOMIA 17.20 CALCIO: COPPA ITALIA 15.35 ASPETTANDO GEO 16.10 AMICI Talent show
LUNEDÌ

16.40 LA VITA IN DIRETTA Attualità CAGLIARI-ATALANTA 17.00 GEO Documenti 16.25 IL SEGRETO Soap
18.45 L’EREDITÀ Gioco 19.40 HAWAII FIVE-0 Telefilm 19.00 TG3 - METEO 3 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
20.00 TELEGIORNALE 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 20.00 BLOB Videoframmenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
GENNAIO 20.30 SOLITI IGNOTI-IL RITORNO 20.50 CALCIO: COPPA ITALIA 20.20 NUOVI EROI Documenti 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
21.25 LA COMPAGNIA DEL CIGNO ROMA-VIRTUS ENTELLA 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 21.20 LO STAGISTA INASPETTATO Film
(1ª TV) (3ª delle 6 puntate) 23.00 SOUTHPAW-L’ULTIMA 21.15 PRESA DIRETTA Attualità 23.50 TUTTE LE DONNE DELLA
23.40 CHE FUORI TEMPO CHE FA SFIDA Film 24.00 TG3 LINEA NOTTE MIA VITA Film

15.30 IL PARADISO DELLE SIGNORE 14.00 DETTO FATTO Attualità 15.10 TG3 L.I.S. Notiziario 14.10 UNA VITA Soap
16.20 TG1 - TG1 ECONOMIA 16.45 APRI E VINCI Gioco 15.15 NUOVI EROI Documenti 14.45 UOMINI E DONNE Talk show
MARTEDÌ

15
16.40 LA VITA IN DIRETTA Attualità 17.20 CASTLE Telefilm 15.35 ASPETTANDO GEO 16.10 AMICI Talent show
18.45 L’EREDITÀ Gioco 18.30 RAI TG SPORT 17.00 GEO Documenti 16.25 IL SEGRETO Soap
20.00 TELEGIORNALE 18.50 N.C.I.S. Telefilm 19.00 TG3 - METEO 3 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
20.30 SOLITI IGNOTI-IL RITORNO 19.40 HAWAII FIVE-0 Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
GENNAIO 21.25 PURCHÉ FINISCA BENE: NON HO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 20.25 NUOVI EROI Documenti 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
NIENTE DA PERDERE 21.05 LOL;-) Telefilm 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 21.20 LA VITA È UNA COSA
(1ª TV) Film-tv 21.20 9-1-1 (1ª TV) Telefilm 21.15 #CARTABIANCA Attualità MERAVIGLIOSA Film
23.20 PORTA A PORTA Attualità 23.45 KILLING SEASON Film 24.00 TG3 LINEA NOTTE 23.25 I LAUREATI Film

13.30 TELEGIORNALE 16.45 APRI E VINCI Gioco 15.10 TG3 L.I.S. Notiziario 13.40 BEAUTIFUL Soap
MERCOLEDÌ

14.00 VIENI DA ME Attualità 17.20 CASTLE Telefilm 15.15 NUOVI EROI Documenti 14.10 UNA VITA Soap
15.30 IL PARADISO DELLE SIGNORE 18.30 RAI TG SPORT 15.35 ASPETTANDO GEO 14.45 UOMINI E DONNE Talk show

16
GENNAIO
16.20 TG1 - TG1 ECONOMIA
16.40 LA VITA IN DIRETTA Attualità
18.15 CALCIO: SUPERCOPPA ITALIA
JUVENTUS-MILAN
18.50 N.C.I.S. Telefilm
19.40 HAWAII FIVE-0 Telefilm
20.30 TG2 - TELEGIORNALE
21.05 LOL;-) Telefilm
17.00 GEO Documenti
19.00 TG3 - METEO 3
20.00 BLOB Videoframmenti
20.25 NUOVI EROI Documenti
16.10 AMICI Talent show
16.25 IL SEGRETO Soap
17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
21.00 TELEGIORNALE 21.20 LA PORTA ROSSA (2ª delle 6 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
21.25 AL POSTO TUO Film puntate) Fiction 21.15 CHI L’HA VISTO? Attualità 21.20 HO CERCATO IL TUO NOME Film
23.25 PORTA A PORTA Attualità 23.25 AFTER.LIFE Film 24.00 TG3 LINEA NOTTE 23.15 ANNA KARENINA Film

14.00 VIENI DA ME Attualità 14.00 DETTO FATTO Attualità 15.15 NUOVI EROI Documenti 14.45 UOMINI E DONNE Talk show
15.30 IL PARADISO DELLE SIGNORE 16.45 APRI E VINCI Gioco 15.35 ASPETTANDO GEO 16.10 AMICI Talent show
GIOVEDÌ

16.20 TG1 - TG1 ECONOMIA 17.20 CASTLE Telefilm 17.00 GEO Documenti 16.25 IL SEGRETO Soap

17
16.40 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.30 RAI TG SPORT 19.00 TG3 - METEO 3 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
18.45 L’EREDITÀ Gioco 18.50 N.C.I.S. Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.00 TELEGIORNALE 19.40 HAWAII FIVE-0 Telefilm 20.25 NUOVI EROI Documenti 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
20.30 SOLITI IGNOTI-IL RITORNO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 21.20 TAKEN 3-L’ORA DELLA
GENNAIO 21.25 CHE DIO CI AIUTI 5 (1ª TV) 21.05 LOL;-) Telefilm 21.15 LO STATO CONTRO FRITZ VERITÀ Film
(2ª delle 10 puntate) Fiction 21.20 IRON MAN 3 Film BAUER (1ª TV) Film 23.30 AMERICAN PASTORAL
23.35 PORTA A PORTA Attualità 23.30 STRACULT LIVE SHOW ATT 23.15 I MIEI VINILI Documenti (1ª TV) Film

14.00 VIENI DA ME Attualità 14.00 DETTO FATTO Attualità 15.25 NUOVI EROI Documenti 14.10 UNA VITA Soap
15.30 IL PARADISO DELLE SIGNORE 16.45 APRI E VINCI Gioco 15.45 ASPETTANDO GEO 14.45 UOMINI E DONNE Talk show
VENERDÌ

16.20 TG1 - TG1 ECONOMIA 17.20 CASTLE Telefilm 17.00 GEO Documenti 16.10 AMICI Talent show

18
16.40 LA VITA IN DIRETTA Attualità 18.30 RAI TG SPORT 19.00 TG3 - METEO 3 16.25 IL SEGRETO Soap
18.45 L’EREDITÀ Gioco 18.50 N.C.I.S. Telefilm 20.00 BLOB Videoframmenti 17.10 POMERIGGIO CINQUE Attualità
20.00 TELEGIORNALE 19.40 HAWAII FIVE-0 Telefilm 20.25 NUOVI EROI Documenti 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.30 SOLITI IGNOTI-IL RITORNO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 20.45 UN POSTO AL SOLE Soap 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
GENNAIO 21.25 SUPERBRAIN-LE SUPERMENTI 21.05 LOL;-) Telefilm 21.15 QUALUNQUEMENTE Film 21.20 CHI VUOL ESSERE
(2ª delle 4 puntate) Talent 21.20 THE GOOD DOCTOR Telefilm 23.05 RABONA IL COLPO A MILIONARIO? Gioco
24.00 TV7 Attualità 23.45 TG2 PUNTO DI VISTA SORPRESA Attualità 00.30 SUPERCINEMA Attualità

15.00 PASSAGGIO A NORD-OVEST 13.00 TG2-GIORNO 14.50 TG3 L.I.S. Notiziario 09.15 DOCUMENTARIO
15.55 A SUA IMMAGINE Attualità 14.00 UNICI-L’INARRESTABILE GIANNA 14.55 GLI IMPERDIBILI Attualità 11.00 FORUM Attualità
16.30 TG1-CHE TEMPO FA 16.45 APRI E VINCI Gioco 15.00 TV TALK Talk show 13.40 BEAUTIFUL Soap
SABATO

19
16.40 ITALIA SÌ! Attualità 17.10 SERENO VARIABILE 16.30 PRESA DIRETTA Attualità 14.10 AMICI Talent show
19.00 MATERA 2019 Attualità 18.10 MACGYVER Telefilm 18.00 PER UN PUGNO DI LIBRI (Nuova 16.00 VERISSIMO Attualità
20.00 TELEGIORNALE 18.55 HAWAII FIVE-0 Telefilm edizione) Gioco 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
20.30 SOLITI IGNOTI-IL RITORNO 20.30 TG2 - TELEGIORNALE 19.00 TG3 - METEO 3 20.00 TG5 - METEO.IT
GENNAIO 21.25 ORA O MAI PIÙ (1ª delle 6 21.05 N.C.I.S. LOS ANGELES (1ª TV) TF 20.00 BLOB Videoframmenti 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
puntate) Varietà 21.50 S.W.A.T. Telefilm 20.15 LE PAROLE DELLA SETTIMANA 21.20 C’È POSTA PER TE Varietà
24.00 PETROLIO Attualità 23.30 TG2-DOSSIER Attualità 22.30 ALLA LAVAGNA Attualità 00.30 TG5-NOTTE - METEO.IT

10.30 A SUA IMMAGINE Attualità 13.30 TG2-MOTORI - METEO 2 15.30 KILIMANGIARO-IL GRANDE 14.00 BEAUTIFUL Soap
DOMENICA

10.55 SANTA MESSA 13.45 QUELLI CHE ASPETTANO VIAGGIO Documenti 14.30 UNA VITA Soap
12.20 LINEA VERDE Documenti 15.30 QUELLI CHE IL CALCIO 16.45 KILIMANGIARO-TUTTE LE 16.20 IL SEGRETO Soap

20
13.30 TELEGIORNALE 17.10 RAI SPORT DRIBBLING FACCE DEL MONDO Documenti 17.20 DOMENICA LIVE Varietà
14.00 DOMENICA IN Varietà 18.00 NOVANTESIMO MINUTO 19.00 TG3 - METEO 3 18.45 AVANTI UN ALTRO! Gioco
17.35 LA PRIMA VOLTA Attualità 20.30 TELEGIORNALE 20.00 BLOB Videoframmenti 20.00 TG5 - METEO.IT
18.45 L’EREDITÀ Gioco 21.00 LA PORTA ROSSA (3ª delle 6 20.30 GRAZIE DEI FIORI Documenti 20.40 STRISCIA LA NOTIZIA Varietà
GENNAIO 20.00 TELEGIORNALE puntate) Fiction 21.15 LE RAGAZZE Documenti (1ª delle 21.20 DOTTORESSA GIÒ (1ª TV)
20.35 CHE TEMPO CHE FA Talk show 23.00 LA DOMENICA SPORTIVA 5 puntate) (Nuova edizione) (2ª delle 4 puntate) Fiction
00.05 SPECIALE TG1 00.15 L’ALTRA DS 23.50 TG3 METEO 3 - TG REGIONE 23.25 PRESSING Attualità

104 I PROGRAMMI POSSONO SUBIRE CAMBIAMENTI O SPOSTAMENTI DI ORARIO E DI DATA CHE NON DIPENDONO DALLA NOSTRA VOLONTÀ
dal 14 al 20 GENNAIO

16.30 DUE UOMINI E MEZZO TF 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO TF 09.40 COFFEE BREAK Attualità
17.25 FRIENDS Telefilm 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
18.25 SARANNO ISOLANI 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 16.45 DELITTO TRA LE DUNE Film-tv 14.15 TAGADÀ Attualità
19.00 SPORT MEDIASET 18.50 TG4-TELEGIORNALE 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
19.40 C.S.I. NEW YORK Telefilm 19.30 FUORI DAL CORO Attualità 18.00 JOSEPHINE ANGE GARDIEN TF
20.30 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 19.50 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
21.25 BIG GAME-CACCIA AL 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
PRESIDENTE Film 21.25 QUARTA REPUBBLICA Attualità 21.15 GREY’S ANATOMY (1ª TV) TF
23.20 UNA SPIA NON BASTA Film 00.30 ALL’ULTIMO VOTO (1ª TV) Film 00.05 BODY OF PROOF Telefilm

16.30 DUE UOMINI E MEZZO TF 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO TF 09.40 COFFEE BREAK Attualità
17.25 FRIENDS Telefilm 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
18.25 SARANNO ISOLANI Reality 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 16.50 LE COLLINE BRUCIANO Film 14.15 TAGADÀ Attualità
19.00 SPORT MEDIASET 18.50 TG4-TELEGIORNALE 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
19.40 C.S.I. NEW YORK Telefilm 19.30 FUORI DAL CORO Attualità 18.00 JOSEPHINE ANGE GARDIEN TF
ANNE E ROBERT COLLEGHI INASPETTATI 20.30 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF
21.25 XXX-IL RITORNO DI
19.50 TEMPESTA D’AMORE Soap
20.30 STASERA ITALIA Attualità
20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
20.35 OTTO E MEZZO Attualità
La giovane Jules (Anne Hathaway) si ritrova XANDER CAGE (1ª TV) Film 21.25 IL SEGRETO Soap 21.15 DI MARTEDÌ Attualità
a insegnare il lavoro a Ben (Robert 23.35 PITCH BLACK Film 22.25 UNA VITA Soap 00.50 TG LA7-TELEGIORNALE
De Niro), Lo stagista inaspettato.
16.00 BLACK-ISH (1ª TV) Telefilm 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 09.40 COFFEE BREAK Attualità
16.30 DUE UOMINI E MEZZO TF 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
17.25 FRIENDS Telefilm 16.45 MADAME X Film 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
18.25 SARANNO ISOLANI Reality 18.50 TG4-TELEGIORNALE 14.15 TAGADÀ Attualità
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 19.30 FUORI DAL CORO Attualità 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
19.00 SPORT MEDIASET 19.50 TEMPESTA D’AMORE Soap 18.00 JOSEPHINE ANGE GARDIEN TF
19.40 C.S.I. NEW YORK Telefilm 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
20.30 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 21.25 #CR4 LA REPUBBLICA 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
21.25 I MERCENARI 3 Film DELLE DONNE Varietà 21.15 CACCIA A OTTOBRE ROSSO Film
23.50 WOLFMAN Film 00.10 PICCOLE LUCI Attualità 23.55 TG LA7-TELEGIORNALE

16.00 BLACK-ISH (1ª TV) Telefilm 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 09.40 COFFEE BREAK Attualità
16.30 DUE UOMINI E MEZZO TF 15.30 HAMBURG DISTRETTO 21 TF 11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
17.25 FRIENDS Telefilm 16.40 NICK MANO FREDDA Film 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
18.25 SARANNO ISOLANI Reality 18.50 TG4-TELEGIORNALE 14.15 TAGADÀ Attualità
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 19.30 FUORI DAL CORO Attualità 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
19.00 SPORT MEDIASET 19.50 TEMPESTA D’AMORE Soap 18.00 JOSEPHINE ANGE GARDIEN TF
19.40 C.S.I. NEW YORK Telefilm 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
20.30 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 21.25 FREEDOM OLTRE 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
21.25 MAI DIRE TALK Varietà IL CONFINE Documenti 21.15 PIAZZA PULITA Attualità
00.15 CANDIDATO A SORPRESA Film 00.10 SHINING Film 00.50 TG LA7-TELEGIORNALE

15.00 THE BIG BANG THEORY TF 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO TF 09.40 COFFEE BREAK Attualità
ALEX E I SUOI AMICI NELL’AFRICA SELVAGGIA 16.00 BLACK-ISH (1ª TV) Telefilm
16.30 DUE UOMINI E MEZZO TF
14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT
15.30 I VIAGGI DI DONNAVVENTURA
11.00 L’ARIA CHE TIRA Attualità
13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
In Madagascar 2, Alex il leone e i suoi amici, 17.25 FRIENDS Telefilm 15.45 VENERE IMPERIALE Film 14.15 TAGADÀ Attualità
nel tentativo di ritornate allo zoo di New York, 18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 18.50 TG4-TELEGIORNALE 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
si ritrovano nel bel mezzo dell’Africa nera. 19.00 SPORT MEDIASET 19.30 FUORI DAL CORO Attualità 18.00 JOSEPHINE ANGE GARDIEN TF
19.40 C.S.I. NEW YORK Telefilm 19.50 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
20.30 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 20.30 STASERA ITALIA Attualità 20.35 OTTO E MEZZO Attualità
21.25 IRON MAN Film 21.25 QUARTO GRADO Attualità 21.15 PROPAGANDA LIVE Attualità
23.50 JONAH HEX Film 00.30 DONNAVVENTURA 00.50 TG LA7-TELEGIORNALE

13.00 SPORT MEDIASET 13.00 PAROLA DI POLLICE VERDE 12.00 BELLI DENTRO BELLI FUORI
13.45 UPGRADE Quiz 14.00 LO SPORTELLO DI FORUM ATT 12.45 OTTO E MEZZO Attualità
14.30 SUPERMAN Film 15.30 FREEDOM OLTRE 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
17.30 POWERLESS Telefilm IL CONFINE DAY-TIME 14.15 CACCIA A OTTOBRE ROSSO Film
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 16.40 COLOMBO Telefilm 17.45 IL COMMISSARIO CORDIER TF
19.00 SPORT MEDIASET 18.50 TG4-TELEGIORNALE 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
19.30 C.S.I. NEW YORK Telefilm 19.30 TEMPESTA D’AMORE Soap 20.35 OTTO E MEZZO-SABATO
20.25 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 20.30 STASERA ITALIA WEEKEND 21.10 LITTLE MURDERS BY
21.20 MADAGASCAR 2 Film 21.25 RIOT-IN RIVOLTA Film-tv AGATHA CHRISTIE TF
23.00 LUPIN III-RITORNO ALLE ORIGINI 23.15 DANKO Film 01.00 TG LA7-TELEGIORNALE

10.35 UNA MAMMA PER AMICA TF 12.30 LUCKY LUKE Telefilm 10.40 CAMERA CON VISTA DOC
12.25 STUDIO APERTO - METEO.IT 13.45 DONNAVVENTURA 11.00 FILM
13.00 SPORT MEDIASET 14.45 LA TERRA DIMENTICATA 12.50 L’ORA DELLA SALUTE
14.00 FILM DAL TEMPO Film 13.30 TG LA7-TELEGIORNALE
18.30 STUDIO APERTO - METEO.IT 16.45 ALBA DI FUOCO Film 14.00 UOZZAP
19.00 SPORT MEDIASET 18.50 TG4-TELEGIORNALE 14.30 FILM
19.30 C.S.I. NEW YORK Telefilm 19.30 TEMPESTA D’AMORE Soap 16.15 IL COMMISSARIO CORDIER TF
20.25 C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TF 20.30 STASERA ITALIA WEEKEND 20.00 TG LA7-TELEGIORNALE
21.20 FILM 21.25 FILM 20.35 NON È L’ARENA Attualità
AMADEUS RIMETTE IN GIOCO I CANTANTI 01.00 GIRLFRIEND EXPERIENCE TF 01.30 TG4 NIGHT NEWS 00.50 TG LA7-TELEGIORNALE
Amadeus conduce Ora o mai più, varietà in
cui a otto cantanti, un tempo in voga, è data
la possibilità di tornare a essere famosi. 105
TROVA RIFUGIO IN ITALIA UNA COLONIA DI UCCELLI IN FRAC A RISCHIO

NE SONO RIMASTI
SOLO 50 MILA
ESEMPLARI. ORA IL
BIOPARCO DELLA
CAPITALE NE ACCOGLIE
18. NELLA NUOVA
CASA SARANNO
PROTETTI E AIUTATI
A RIPRODURSI. PER
POI TORNARE NEL
LORO HABITAT

Per salvarsi i pinguini del Capo


NUOTANO A ROMA
di Alessio Pagani

S
ono loro i graditissimi ospiti in
frac che poco prima di fine anno
sono arrivati al Bioparco di Ro-
ma. Giusto in tempo per salutare
il 2018 e tuffarsi, già perché loro
sono decisamente più a loro agio quando
sono a mollo, in questo 2019. Anno in cui
dovranno crescere di numero visto che
sono in pericolo e troppo pochi in natu-
ra. Andranno protetti e aiutati a ripro-
dursi e una mano la darà
SONO ALTI proprio il Bioparco, da
APPENA 70 sempre impegnato nella
CENTIMETRI conservazione della biodi-
E PESANO versità attraverso pro-
TRA I TRE E I grammi coordinati a livel-
lo europeo. Per questo ha 400 metri quadrati in cui è stato ricreato nenza nell’ex giardino zoologico di Ro-
QUATTRO KG accolto nove coppie di l’ambiente asciutto e luminoso delle ma. L’obiettivo, infatti, è far sentire i pin-
pinguini del Capo (nome scientifico: spiagge sudafricane, con rocce naturali, guini proprio come a casa per agevolar-
Spheniscus demersus) provenienti dallo una ghiaia speciale e piante presenti nel ne, in ogni modo possibile, la permanen-
zoo di Bristol in Inghilterra e dallo zoo di loro habitat. za. Non di una “vacanza romana”, si trat-
Torino con l’obiettivo di favorire la nasci- Il clima mite in cui questi animali so- ta, ma di uno sforzo intrapreso dal Bio-
ta dei cuccioli. Per mettere a loro agio i no abituati a vivere in natura, poi, non si parco e da altre strutture di conservazio-
nuovi arrivati è stato ideato e allestito discosta molto da quello della Capitale e ne a livello europeo per la sopravvivenza
uno spazio adeguato, una “suite” di circa quindi faciliterà ulteriormente la perma- di questi uccelli, incapaci di volare visto

106
IN 400 METRI QUADRATI È STATO RICREATO IL LORO AMBIENTE
A sinistra e sotto, due dei pinguini del Capo giunti al Bioparco di Roma
ANIMALI dove è stato creato uno spazio di 400 metri quadrati che riproduce
fedelmente il loro habitat naturale: le luminose spiagge sudafricane.
I NOSTR
AMICII

nel programma europeo di conservazio-


ne in cattività per le specie minacciate di
estinzione denominato Eep, ovvero Euro-
pean endangered species programme, il cui
scopo è mantenere una popolazione di
animali in cattività geneticamente sana
nella speranza poi di un ripopolamento
nel proprio habitat. Per l’unica specie di
pinguino africano esistente in natura,
però, questa non è la sola forma d’aiuto
diretto che arriva dall’Italia. Grazie al
forte richiamo di visitatori
al Bioparco, i 18 compo- LA LORO
nenti della colonia roma- DIETA VIENE
na contribuiranno a so- RINFORZATA
stenere la Sanccob, fonda- DA UNA DOSE
zione sudafricana per la
ARINGHE conservazione degli uccel- QUOTIDIANA
A PRANZO
Roma. Sei li della costa impegnata DI VITAMINE
pinguini del Capo che nel corso dell’e- media tra i tre e i quattro chili ed è alto proprio nella tutela del pinguino del Ca-
nuotano eleganti voluzione le loro ali appena 70 centimetri e che nel periodo po e di altri uccelli marini attraverso la
nell’acqua del si sono trasformate della muta, però, non caccia, dunque non ricerca, la sensibilizzazione, il recupero e
Bioparco. Sopra, in pinne. si nutre. Durante questo digiuno può ad- infine il rilascio in natura di individui fe-
è l’ora del pranzo: I pinguini del dirittura perdere il 45 per cento del peso riti o vittime delle fuoriuscite di petrolio.
due addetti
distribuiscono Capo, purtroppo, di partenza. Normalmente il pinguino si Ogni anno l’associazione presta soccorso
aringhe per tutti. sono animali a serio ciba di aringhe e sardine, ma al Bioparco a 2.500 uccelli marini, di cui 1.500 sono
rischio di estinzio- la dieta è sensibilmente rinforzata da pinguini. Il fine è anche quello di soste-
ne: all’inizio del XX una dose giornaliera di vitamine. E i ri- nere la crescita continua della struttura
secolo se ne contavano 2 milioni e mezzo, sultati si vedono. Sono già due, infatti, le romana che, con l’arrivo dei pinguini, ha
oggi appena 50 mila. Da qui il tentativo coppie in attesa, anzi in cova. Questo pe- iniziato una riqualificazione importante,
di incrementarne il numero. Si spera che riodo durerà quaranta giorni e dopo la destinata a proseguire anche nel prossi-
Roma possa costituire per i pinguini, mi- schiusa i piccoli saranno seguito dai ge- mo futuro.
nacciati dall’inquinamento, dalla scarsi- nitori ancora per quattro mesi. Il tempo Tra alcune settimane al Bioparco ar-
tà di cibo dovuta alla pesca intensiva e giusto perché raggiungano l’autonomia e riveranno tre otarie californiane. E c’è
dal prelievo illegale di uova, un’isola di possaono cavarsela da soli. da scommetterci: scatterà tra loro e i pin-
speranza. L’obiettivo è dare un futuro a I pinguini del Bioparco, come avverrà guini sudafricani la gare delle acrobazie
questo splendido animale che pesa in per tutti i nuovi nati, sono così inseriti acquatiche. l

107
N IMAL I L’ALBUM IRRESISTIBILE
AI NOSTRI Questo spazio è tutto per i vostri compagni a quattro zampe. Fate un selfie con loro e mandatelo
AMICI
a direttoregente@hearst.it oppure gente@hearst.it. Solo un po’ di pazienza, pubblicheremo tutte le
foto su Gente oppure sulla pagina Facebook Gente - I nostri amici che abbiamo creato apposta per voi

Lilli

Vittorio
con Zac Fabio e Martina con Ciko

Cecilia
con Alessandro
Nuvola con Benny

Bijou

Olga
Bigodino al Salone con
Marilyn Gaia

Igor Marisa
con con
Mia Codina

Silvia Giulia e Rocco Lara


con Ughetto con Tommy con Ragù

Franco Aurora
con Teo con Kira

Sofia
Ricky, con
un bel Matito
maltese

108
Lina gioca
a nascondino

Barbara
con Rocky

Piero
con
Priscilla
Amanda Giulia
con Fiona con Lilly

Lino
con Hope
Ambra
con Chanel

Giuseppe con Mia

Ora di pranzo, Mauro


tagliatelle al ragù con Silvestro Chicco

Lapo

Francesca Fiorenzo Asya e Viola


con Lily con i suoi galli con Pepito
Sorpresa! ANIMALI Luca e Riccardo
Abbiamo I N OSTRI con Tyson
pensato di A M ICI
allargare
le pagine del
vostro speciale
album. Un regalo di
Buon 2019 a tutti
voi che continuate
a inviarci le vostre Asia Francesco
bellissime foto. con Leon con Cleopatra

Monica Angela
con Matteo e Ilenia con Sabrina Giorgia
Chicca con Er Fiodena e Roger Arabella con Cherie con Rudy

Aku Tula e Teo Melody Irene con Sally

Aldo
con Doria

Carol con Kira

Mya

Gaia
con
Oliver

Margherita
con Clementina Aki Greta con Macchia
Marina
con Bianca

Daniela Stefano Giuseppe


con Luna con Kira con Clo

Clara Matteo
con con Kuma
Oscar

Celso
con Lilly

Casimiro

Muffin,
il cane
di mia nipote Nicoletta Francesca
Miriam con Lulù con Gigino
Nico
con Gharfin
Fausta Marco
con con Diesel
Furia

Christian Mariuccia
con Lili con Tobia
Abbiamo ANIMALI
voluto I N OSTRI
iniziare il A M ICI
nuovo anno
con 100 scatti
che vi ritraggono
con i vostri amati
cani e gatti. Anche
nel prossimo
numero vi faremo Mariella Valentino Agnese
un bel regalo! con Margot con Bobo con Aki Perla

Lakj con il suo


babbo Gabriele

Mirko Roy Luna con il suo Stelvia


con Ugo con Genny cappottino! con Bryan

Alice e
Tommaso
con Aron

Francesca Liliana
con Luigi Viky con Zoe

Nonna Anna Ivan


Nunzia con Cipria con
con Poldo e Pina
Topylocci

Silvia
e Elena
con Sally
Pongo e Enzo

Paolo
con
Celia

Chiara Giulio Luca


con Brando con Poldo con Pitti

Matteo
ed Erica
con Asia

Francesco
con Crec Celeste

Malva è stata adottata


al canile di Crema

Milly

Emilia
Raja con Turi

Rocky!

Lady e Luna in relax

Papà
Vittorio
Claudia Anna con Sasha
con Vito con Jack e Koda

FINE
OROSCOPO di Carla Cerri
dal 14 al 20 gennaio
AVVISO AI GEMELLI: È IL MOMENTO DI LANCIARSI IN DICHIARAZIONI D’AMORE. GLI
ARIETE SI ABBANDONANO AI SENSI, MENTRE I SAGITTARIO PENSANO AL PORTAFOGLI

ARIETE
dal 21/3 al 20/4
TORO
dal 21/4 al 21/5
GEMELLI
dal 22/5 al 21/6
CANCRO
dal 22/6 al 22/7

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Il lavoro vi costringe ancora a fare I pianeti lenti sono tutti per voi. Perché non fare voi un gesto Gennaio è partito al rallentatore e
fatica. In compenso in amore siete Dolce, calda e scaltra la Luna di buona volontà e andare verso sembra continuare così? Anziché
ardenti. Il cuore palpita e i sensi percorre il vostro segno martedì e il partner che da tempo ormai abbattervi prendetene atto anche
esultano. Apritevi pure agli mercoledì. Dovete fare un invito, stenta a capirvi? In fondo Giove se questo vi disturba. E mettetelo
incontri, ma fate attenzione contraccambiare una cortesia? e Venere nel settore della coppia in conto: finché Saturno e Plutone
che siano incontri veri. Perché Fatelo in questi due giorni in cui non aspettano altro che di essere sono all’opposizione assieme
con Marte dietro le spalle sarete particolarmente gentili e chiamati a collaborare. Provateci a Mercurio siete agitati, nervosi
potreste finire tra le braccia avrete la capacità di dire anche le il 17 e 18, quando la Luna e... lamentosi. Ma evitate
di una lepre più furba di voi! cose che di solito vi imbarazzano. nel segno tenterà di addolcirvi. almeno di sentirvi incompresi.

LEONE
dal 23/7 al 23/8
VERGINE
dal 24/8 al 22/9
BILANCIA
dal 23/9 al 22/10
SCORPIONE
dal 23/10 al 22/11

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Giove, Venere e Marte in eccellente Non c’è da stupirsi se vi sentite Non è il massimo questa settimana La solitudine è uno stato
aspetto sono un regalo del cielo. stanchi e demotivati. Nettuno perché Mercurio, associandosi dell’anima, non una condizione
Avete la possibilità di brillare all’opposizione continua ad a Sole e a Saturno, tende a farvi fisica: se la sentite molto forte,
in società, di trarre in inganno assorbire energie psichiche e lo fa sentire malinconici, mentre Marte adottate un animaletto
la concorrenza spietata nella ancor di più adesso che nemmeno nel settore della coppia risveglia domestico; è il momento di farlo.
professione. Quindi toglietevi Venere vi sorride. E poiché per voi l’aggressività e mescola i linguaggi. Gli astri vi invitano così a dare
dalla testa la convinzione di essere è difficile gestire le emozioni, Che fare? Affidatevi alla voce spazio nella vostra vita a
più sfortunati degli altri. Gli astri le cose vi appaiono più difficili del cuore, l’unico che nel bene qualcuno che vi faccia le fusa e vi
non fanno preferenze! di quanto siano. Riposate. e nel male non mente mai. costringa a prendersi cura di lui.

SAGITTARIO
dal 23/11 al 21/12
CAPRICORNO
dal 22/12 al 20/1
ACQUARIO
dal 21/1 al 19/2
PESCI
dal 20/2 al 20/3

∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂ ∂∂∂∂∂


Occupatevi dei vostri conti. Mercurio, il monello dello zodiaco Amichevoli e comunicativi, State con i piedi per terra e non
Mercurio e Saturno associati al capace di mille acrobazie, stimola proprio come vuole il vostro andate dietro ai sogni che
Sole e a Plutone vi stimolano in il saggio Saturno, da tempo nel Dna, ma soprattutto come Nettuno nel segno alimenta in
modo molto positivo. Mai come segno, a essere curioso. E allora, suggeriscono Giove e Venere, abbondanza. Perché la quadratura
in questo momento siete lucidi lasciate che la vostra mente sia contestatori e un po’ ribelli come di Giove proprio a quel Nettuno
e capaci di far fruttare i vostri una sorprendente fucina di idee. consiglia Marte, innalzate potrebbe indurvi a fare
risparmi. E Giove e Venere, si sa, In questo momento niente vi il vostro inno: “Io sono mio investimenti e acquisti superiori
dilatano. E allora fate in modo sfugge e siete in grado di essere e mi gestisco io”. Ma la domanda a quanto vi potete permettere,
di dilatare il portafogli... sempre “sul pezzo”. è: chi ve lo proibisce? specie nel settore immobiliare.

ABBONAMENTI Per avere informazioni o per sottoscrivere/rinnovare un abbonamento visita il nostro sito abbonationline.it oppure puoi contattare il Servizio Clienti Hearst Magazines Italia Spa tramite: e-mail: abbonamenti@hearst.it;
Tel: dall’Italia 02.75.42. 90.06 (Servizio attivo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00. Costo della chiamata a tariffazione base, in funzione del piano tariffario in essere con il proprio operatore telefonico); dall’estero 0039.02.86.89.61.72;
posta: Servizio Clienti Hearst Magazines Italia Spa - Ufficio Abbonamenti - c/o CMP BRESCIA – 25126 Brescia (BS). Gestione operativa: Direct Channel S.p.A., Via Mondadori, 1 - 20090 Segrate (MI). L’abbonamento partirà dal primo numero
raggiungibile. CONCESSIONARIA ESCLUSIVA PER LA PUBBLICITÁ Hearst Magazines Italia SpA. Direzione Generale Pubblicità Via R. Bracco 6-20159 Milano Tel. 02/66.19.1-Fax 02/66.19.26.08. Advertising Italia: Direttore Generale Marco
Cancelliere, mcancelliere@hearst.it; Direttore Commerciale Moda Roberta Gamba, rgamba@hearst.it; Direttore Commerciale Beauty&Pharma Claudio Brenna, cbrenna@hearst.it; Direttore Commerciale Grandi Mercati e Centri Media Alberto
Vecchione, avecchione@hearst.it; Lombardia Moda+Estero Direttore vendite Simone Silvestri, ssilvestri@hearst.it; Trivenito e Mantova Direttore vendite Massimiliano Fusi mfusi@hearst.it; Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise Direttore
vendite Sisto Casalini scasalini@hearst.it; Centro Sud Direttore vendite Massimo Scirocco mscirocco@hearst.it; Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta Adv SpazioErre Srl – Andrea Ravetta a.ravetta@advspazioerre.it; Grandi Mercati Lombardia agente
coordinatore Daniel Davide, davideagenpubb@hearst.it; Global Decoration Business Unit: Direttore Generale Roberta Battocchio rbattocchio@hearst.it; Direttore Commerciale Enrico Vecchi evecchi@hearst.it; Direttore Progetti Speciale
Alessandro Saibene asaibene@hearst.it; Coordinamento Edizioni Internazionali Alessandra Bandini abandini@hearst.it; Coordinamento Digital&New Business Alessandro Tota webarredo@hearst.it; Coordinamento Italia Marta Pancin
mpancin@hearst.it. International Advertising:Robert Schoenmaker Tel. 02/62.69.44.41. ARRETRATI Prenota i numeri arretrati su primaedicola.it e ritirali nell’edicola di fiducia o richiedili all’edicolante. Il costo degli arretrati è pari al doppio del
prezzo di copertina. La disponibilità di copie arretrate è limitata agli ultimi sei mesi, salvo numeri esauriti. Non è possibile richiedere arretrati delle versioni con gadget. DISTRIBUZIONE Italia: m-Dis Distribuzione Media SpA, via Cazzaniga 19-20132
114 Tel.02.2582.1. Estero: Johnsons International News Italia Srl, Via Valparaiso 4-20144 Milano Tel. 02/3.98.22.63, Fax 02/43.91.64.30. e-mail: info@johnsons.it. A causa di restrizioni doganali i gadget non vengono spediti in tutti i Paesi.
Milano
.