Sei sulla pagina 1di 9

Progetto per un

MINI ChemBuster
Da quando fabbrico degli oggetti (strumenti) di orgonite, utilizzo via via dei recuperi di metallo
come per esempio:
- contenitori (barattoli, brocche, bricchi) di caffé vuoti (che contengono del metallo).
- scatole di conserva vuote che pulisco e da cui tolgo la carta che le ricopre.
- sottili fogli di alluminio che passo in un distruggi-documenti (quelli per la carta), il quale li taglia
in lunghezza e in larghezza, così da ottenere dei piccoli trucioli di alluminio.
- pile o batterie usate, che ricarico fino a che la temperatura della batteria non superi quella tiepida
per evitare che si gonfi o esploda.
Recupero anche dei componenti elettrici che utilizzo nei miei circuiti come il ZAPPER o circuito
generatore 15 Hertz.
Nel presente progetto ho avuto l’idea di utilizzare un barattolo di caffé di metallo per riempirlo di
orgonite.
Il volume di un barattolo di caffé è di circa 0,75 galloni o 2,5 volte inferiore rispetto ad un vero
Chembuster che utilizza un recipiente di 2 galloni.
Aggiungo una bobina mobius al cristallo come un circuito Zapper o 15 hertz con una pila usata che
ho ricaricato per rendere l’orgonite più PERFORMANTE.
La durata di vita della pila sarà forse di due giorni o più, secondo lo stato della pila.
* Se volete utilizzare questo oggetto per vostro uso personale e non per offrirlo alla comunità,
allora utilizzate una pila nuova e lasciate soltanto il quarzo con la sua bobina all’interno della
matrice di orgonite.
Utilizzo questo sistema per accelerare il trattamento (la lavorazione) della trasformazione da DOR
al POR, poi lo metterei a confronto con la messa in moto di un veicolo, e una volta che il veicolo è
in moto si lascia la chiave e il motore gira.
LA RICETTA
Come sempre utilizzo la ricetta comprovata, che può essere una mescolanza di 50% di resina con
50% di trucioli di metallo e un cristallo di quarzo di media grandezza per assestare il barattolo (in
questo caso di caffè).
Utilizzo sempre della resina di poliestere poiché è 4 volte più facile da trovare della resina
epossidica.
Per esempio, 5 galloni (circa 20 litri n.d.t.) di resina di poliestere costano 131$ a lattina (tasse
incluse) e 5 galloni di resina epossidica costano 655$.
Lo scopo è quello di fabbricare il maggior numero di strumenti di orgonite al minor costo possibile,
così da poter fabbricarne 4 volte gli oggetti di orgonite con la resina di poliestere.
*L’essenziale prima di tutto, per dovere delle offerte alla comunità, è la quantità e non la qualità.
Bisogna tenersi al minimo richiesto: resina + trucioli metallici + un cristallo di quarzo, poiché il
tempo corre e bisogna agire immediatamente!
Più agirete velocemente, meglio sarà.
Il contenitore di caffè vuoto deve essere di circa 96 oz o di 2,8 litri.

Il cristallo di quarzo deve essere di media grandezza; in generale, più il cristallo è voluminoso, più
il rendimento sarà migliore.

Osservate il cristallo, non c’è bisogno che sia perfetto, conservate il vostro più bel quarzo per i
vostri oggetti personali fintanto che è possibile.
Aggiungo una bobina mobius, guardate come sono rapido,1…2…3 ecco fatto!

Riempio il fondo del contenitore di caffè di trucioli di metallo, non importa quale metallo sia,
alluminio, ferro, acciaio, ottone, si possono utilizzare tutti questi metalli.
Come sempre e fintanto sia possibile, conservare i trucioli di metallo prezioso come l’ottone o il
rame per un vostro personale utilizzo.
Qui, vedrete i trucioli di alluminio che ho passato nella tritura-documenti in verticale e in
orizzontale.

Qualche truciolo di ottone.


Costruzione del circuito ZAPPER o generatore di frequenza 15 Hertz.
Ecco lo schema per realizzare il circuito elettronico.

I componenti del circuito, la pila da 9 volts utilizzata e il suo adattatore.

Il circuito integrato CD4069, resistenze di 1 MegaOhm (codice di colore: marrone, nero, verde,
dorato), 220 KiloOhm (rosso, rosso, arancione, dorato) e 1 KOhm (marrone, nero, rosso, dorato), il
condensatore di 0,1 microfarad.
Sulla piastrina di montaggio metto per primo il circuito integrato CD4069.

L’immagine è sfocata, qui ho collegato insieme i piedini 2 e 3 dell’integrato insieme, così come i
perni 4 e 5.

Ho sistemato gli altri componenti, e anche le tre resistenze e il condensatore.


Visto da sotto, si vedono meglio i vari piedini.

Saldature del circuito.

Ho tolto l’eccedenza della piastrina.


Il circuito completo: la pila 9 volts, il circuito 15 Hertz e la bobina mobius avvolta sul cristallo di
quarzo. Ho lasciato due fili (il rosso e il verde) separati. Quando questi due fili saranno collegati, il
circuito 15 Hertz sarà attivato. Questo sarà il mio interruttore per farlo partire/fermarlo.

Isolo il circuito elettronico con del nastro adesivo.


Poiché il tutto sarà immerso nella matrice di orgonite, ciò eviterà un cortocircuito con un truciolo di
metallo.

Lo stesso ho fatto con i due poli della batteria. Ho allungato il filo rosso con un filo bianco.
Ho riempito i ¾ del contenitore di caffè di trucioli metallici e di resina a 19:19 in modo molto
preciso, un caso felice o sincronicità?

Piazzo il circuito completo, la pila, la piastrina e il quarzo con la sua bobina.

Ricopro il tutto di trucioli metallici e di resina assicurandomi che i due fili (l’interruttore) escano
dalla matrice.
Il prodotto finale.

Ho utilizzato questo strumento nel cofano della mia macchina nella città di Montreal per provarlo.
Ho assistito a una conferenza dalle ore 13.00 alle ore 17.00.
All’inizio, quando sono arrivato, c’erano delle nuvole di DOR e niente sole.
Metto in marcia il circuito collegando i due fili e vado alla conferenza.
Quando sono uscito, verso le 17.30, c’era del sole e un buco circolare sopra la mia macchina.
C’erano delle nuvole di DOR (nuvole scure, cupe) tutt’attorno al buco.
La cosa più bizzarra è che il contenitore di orgonite era inclinato di 60 gradi e il buco nelle nuvole
era proprio davanti la proiezione del contenitore! Analogamente a quando si proietta la LUCE di
una lampadina tascabile verso un punto.

Dunque, da questa esperienza, ho concluso che con questo strumento era possibile DIRIGERE
l’energia di azione dell’orgonite verso un punto specifico!
In più, questo strumento è l’equivalente di un mini Chembuster, ma per il suo diametro e il suo
volume di orgonite, è quasi efficace come un CB tradizionale grazie al circuito 15 Hertz applicato
alla bobina mobius sul quarzo.
Ed è anche meno costoso che produrre un CB, e facilmente trasportabile.
Vostro devoto Gandolf Gwynn

gandolf.gwynn@sympatico.ca

Potrebbero piacerti anche