Sei sulla pagina 1di 24

© Lonely Planet Publications

Puez-Odle/
Puez-Geisler
Perché andare
VAL GARDENA. . . . . . . 155 Le grandi distese di prati verdi, l’imponenza del Sassolungo,
la natura selvaggia della Val di Funes con le cime aguzze delle
Selva di Val Gardena 158
Odle, le montagne di casa dell’alpinista Reinhold Messner,
Santa Cristina. . . . . . . . 163 che proprio in queste valli nacque e iniziò a conquistare le
Ortisei . . . . . . . . . . . . . . 164 sue prime vette, e le piste da sci: la ricchezza del gruppo Puez-
VAL DI FUNES. . . . . . . 168 Odle si riflette sulla varietà dell’offerta turistica, che riesce a
Funes . . . . . . . . . . . . . . . 169 coprire un ampio spettro di richieste. Dalle numerose escur-
sioni estive alle vie alpinistiche più impegnative, dallo sci di
VAL DI EORES. . . . . . . . 173
discesa allo sci di fondo, in queste zone potrete trovare tutto
Eores . . . . . . . . . . . . . . . 174 quello che desiderate da una vacanza in montagna. Se volete
restare lontani dal caos, a contatto con un ambiente più
selvaggio, ma non per questo meno curato, le valli di Funes
e Eores sono quello che fa per voi: questi luoghi ameni, dove
Il meglio – le zone antropizzate sono ridotte, vi condurranno per mano
alla riscoperta della vita in montagna di una volta, nella quale
Ristoranti i ritmi sono dettati dalla natura e dalle stagioni, facendovi
¨¨Speckkeller Tirolean Stube immergere anima e corpo nella dimensione del relax fino a
(p159) perdere la cognizione del tempo. Se invece siete alla ricerca
¨¨Vives (p167) di una località à la page, immersa tra le sorprendenti vette
delle Dolomiti, Ortisei, Santa Cristina e Selva sono centri in
¨¨Pitzok (p170)
cui il turista viene accolto, coccolato e viziato come solo nel
¨¨Gampen Alm (p173) Sudtirolo sanno fare.

Il meglio – Hotel Quando andare


¨¨Garni Franca (p159) Sentieri curati, panorami da cartolina, rifugi e malghe: la
stagione estiva è il punto di forza delle valli di Funes ed
¨¨Villa Park (p166)
Eores; queste zone, dove gli impianti da sci sono ridotti ai
¨¨Ranuihof (p173) minimi termini, rivelano il loro vero volto in estate, quando
¨¨Ütia de Börz (p175) permettono di assaporare a fondo una natura straordinaria.
I servizi ricettivi di alta qualità rendono la Val Gardena una
destinazione irrinunciabile in tutte le stagioni: in estate,
le escursioni nel cuore delle Dolomiti sono innumerevoli,
mentre in inverno potrete divertirvi su piste che richiamano
appassionati sciatori da tutto il mondo.
154 DA NON PERDERE Storia geologica
In Val Gardena, il Passo La geologia mirabilmente scritta nelle rocce di queste mon-
Gardena, la Vallunga tagne va dal Permiano fino al Cretacico, ma è straordinaria
e il centro di Ortisei. In anche la storia più recente, data da tettonica e geomorfologia,
Val di Funes, la Chie- un insieme di fattori che fanno di queste montagne uno dei
setta di San Giovanni luoghi più iconici delle Dolomiti.
in Ranui e le Odle. In La stratigrafia vede una successione continua a partire dal
Val di Eores, il Passo tetto dei porfidi, che in quest’area formano un’evidentissima
delle Erbe. monoclinale immergente in direzione sud che dà un risalto
morfologico caratteristico, dato dal passaggio tra le dure
rocce della piattaforma porfirica atesina alle tenere ed ero-
dibili arenarie permiane. La successione sedimentaria inizia
Siti utili con l’Arenaria di Val Gardena, cui seguono le formazioni di
Bellerophon e Werfen. Questa sequenza, spesso affiorante in
¨¨www.valgardena.it modo spettacolare alla base delle pareti dolomitiche (come al
¨¨www.villnoess.com Seceda, a sud del Passo delle Erbe, sotto il Sass de Putia, o
sotto il Sass Rigais), è data da una serie di rocce stratificate
¨¨www.suedtirolerland.it/
dai colori marcati: dai rossi delle arenarie al bianco delle
it/alto-adige/valle-isarco/
evaporiti, poi giallo e ancora le tonalità rosse e brune degli
bressanone/eores
strati di Werfen.
Il Triassico medio è delimitato alla base da conglomerati
fluviali che passano a sottili strati di laguna, fino alla scogliera
LE ODLE a basso rilievo della Formazione di Contrin. Questa è poi
localmente ricoperta da sedimenti bacinali della Formazione
Da qualunque parte le
di Buchenstein (calcari selciferi nodulari e tufiti verdi) o è
guardiate, le montagne
il luogo dove attecchisce la Formazione dello Sciliar, che
di casa dell’alpinista
dà le straordinarie pareti delle Odle. Qui i rapporti tra le
Reinhold Messner
scogliere e i sedimenti dei bacini profondi antistanti sono
sono uno spettacolo
perfettamente preservati.
della natura che non ha
Anche i rapporti con le vulcaniti e i depositi vulcanici sono
eguali. Alte ed eleganti,
notevoli: l’attività vulcanica qui fu meno intensa, e a parte
queste cime immerse
qualche lava sottomarina, i sedimenti che registrano la fase
nei pascoli verdeggianti
eruttiva sono principalmente tufi neri depositati nei bacini.
della valle disegnano un
Alle vulcaniti seguono i prodotti di smantellamento delle
paesaggio da cartolina.
stesse (Formazione di Wengen) e poi la ripresa delle scoglie-
re. Queste, conosciute come Dolomia Cassiana, ripartono a
crescere dalle scarpate degli atolli prevulcanici avanzando sui
bacini dove si deposita la coeva Formazione di San Cassiano.
Una cengia marcata contraddistingue la crisi climatica del
Carnico e la deposizione della Formazione di Heiligkreuz,
che segna la chiusura finale dei bacini e la fine dell’articolata
geografia che aveva caratterizzato finora le Dolomiti.
La vasta piana costiera viene quindi prima interessata
dalla deposizione degli strati policromi della Formazione di
Travenanzes, poi dalla monotona successione della Dolomia
Principale. Alla Gardenaccia, al tetto delle dolomie triassi-
che, si rinvengono alcuni metri di calcari pelagici del Rosso
Ammonitico Veronese, a testimonianza di una lacuna impor-
tante e dell’articolata tettonica estensionale di quel periodo.
Ai calcari giurassici, segno evidente dell’annegamento della
piattaforma, segue una successione di tenere marne scure
del Cretacico inferiore (Marne del Puez) che danno morfo-
logie molto caratteristiche e sono preservate localmente in
alcune piramidi di indiscusso valore paesaggistico come al
Col de la Sonè.
155
VAL GARDENA/ turistica. Il tracciato della vecchia ferrovia
si può percorrere ancora oggi, grazie a un
GRÖDNERTAL/ sentiero che collega Ortisei, Santa Cristina e
GHERDËINA Selva di Val Gardena.
Come per tutto l’Alto Adige/Südtirol, i gerani Un altro aspetto fondamentale legato alla
sono il simbolo della Val Gardena: il loro storia di questa valle è la lingua (v. lettura
nome in lingua popolare tedesca, ‘Brennende p355): per la maggior parte degli abitanti
Liab’, che tradotto significa ‘amore focoso’, il ladino gardenese è la lingua madre. Ap-
ben descrive l’intensità del colore di questi partenente al ceppo delle lingue romanze,
fiori, che danno il benvenuto ai turisti dalle con influenze tedesche e retiche, si afferma
finestre delle case della valle. a partire dal I d.C. ed è strettamente impa-
Simili alle quinte di un teatro, le pareti rentato con il ladino delle valli confinanti,
imponenti del Sassolungo fanno da sfondo ovvero la Val di Fassa, la Val Badia e le aree di
alla valle, dove Ortisei, Santa Cristina e Selva Livinallongo e Ampezzo. Anche se nel corso
sono le località principali di un territorio a dei secoli ha rischiato di scomparire, oggi il
forte vocazione turistica. In inverno, avrete ladino è più che mai presente nella parlata
l’imbarazzo della scelta: collegati al Sella- dei gardenesi e viene tutelato dall’insegna-
ronda e all’Alpe di Siusi, i comprensori della mento nelle scuole, dove è materia obbliga-
Val Gardena – con 83 impianti di risalita per toria, e tramite trasmissioni radiofoniche,
175 km di piste da discesa e 115 km di piste un telegiornale e diverse pubblicazioni che
da fondo – offrono infinite possibilità, per- contribuiscono anche a salvaguardare la
mettendo anche di sciare sulla leggendaria cultura ladina sul territorio.
Saslong (v. lettura p158). I pendii innevati
88 Per/dalla Val Gardena

Puez-Odle/Puez-Geisler Val G ardena /G r ö dnertal /G h erd ë ina


si trasformano in estate in verdi pascoli
percorsi da sentieri, che vi condurranno, a AUTOBUS
piedi o in bicicletta, alla scoperta di scorci Da Bolzano e Bressanone partono diversi autobus
meravigliosi: basta allontanarsi di poco dai al giorno per la Val Gardena: con Flixbus (www.
flixbus.it) potete arrivare fino a Chiusa, poi prose-
centri abitati per ritrovarsi immersi nella
guire con l’Alto Adige Transfer (http://altoadige
natura, nella pace e nel relax. transfer.com) fino alle località della Val Gardena.
Storia
AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA
Le informazioni in possesso degli studiosi
La Val Gardena è collegata direttamente con
collocano i primi insediamenti in quest’area
l’autostrada del Brennero (A22). Da sud si passa
intorno al 6000 a.C.; alcuni reperti rinvenuti
a Plan de Frea, in particolare, fanno pensare
a un accampamento provvisorio di cacciatori CARD IN VAL GARDENA
durante i mesi estivi. Altri scavi, effettuati al
Soggiornando in una struttura aderente
Col de Flam, hanno portato alla luce un in-
a un’associazione turistica della Val
sediamento stabile risalente al 400 a.C., ossia
Gardena, avrete diritto alla Val Garde-
precedente al periodo in cui le vallate alpine
furono popolate dai reti prima e conquistate na Mobil Card (www.valgardena.it/it/
dall’impero romano poi. Il primo documento escursioni-mountain-bike/val-gardena
scritto nel quale la Val Gardena viene citata -mobil-card-pullman), che vi consentirà di
utilizzare gratuitamente tutti gli autobus
risale al 999 e testimonia il passaggio del ter-
della valle. La card, che ha una validità
ritorio boschivo della Val Gardena (Forestum
di sette giorni e dev’essere convalidata
ad Gredine) al vescovo Gottschalk di Freising.
per ogni corsa, include il Val Gardena
La costruzione della strada della Val
Night Bus e le linee Saltria-Monte Pana
Gardena ha richiesto molti secoli, ma la sua
e Saltria-Castelrotto.
inaugurazione nel 1856 segna l’inizio di una
Per poter utilizzare tutti gli impianti
nuova era. All’inizio della prima guerra mon-
aperti in estate (l’elenco completo lo
diale, nel 1915, in poco più di quattro mesi
trovate sul sito), presso gli uffici turistici
viene anche realizzata la linea ferroviaria
potete invece acquistare la Gardena
che serviva a rifornire le truppe austriache
impegnate sul fronte. La linea, lunga 31 km Card (% 0471 77 77 77; www.valgardena
e a scartamento ridotto, viene inaugurata .it/it/escursioni-mountain-bike/gardena
l’anno successivo e fino alla sua dismissione, -card/; €85 per 6 giorni consecutivi, €65
nel 1960, si è rivelata una grande attrazione per 3 giorni consecutivi; h 2 giu-8 ott).
Naz - Natz 5 km
Luso n - L asanke e 00 2,5 miglia
Rasa - Raas Rio

I sar c o -
Ei s
Il meglio del Abbazia Luson - Lüsen

ack
Puez-Odle/ di Novacella
Varna - Vahrn
Puez-Geisler o plan
Ri
1 L’escursione in Elvas San Nicola -
Vallunga (p162) e St. Nikolaus
al Rifugio Puez, per Giogo di Colletto -
Glittner Joch R
immergervi nella

za
(2191 m)
natura, circondati Bressanone -

Rien
Brixen San Leonardo - Col dal Lé
da imponenti pareti (2180 m)
St. Leonhard

Rio
dolomitiche. R

) ( Passo
2 Sciare sulla Ju da Val

Luson
R
di Luson
mitica pista Saslong (2117 m) (2008 m)
Sant’Andrea Kleiner - La Monte Muro -

k
(p158), dove si Pfannspitz Maurerberg - R
in Monte -
sa

ac
(2434 m) Munt de Tunzene
disputa la Coppa St. Andrä R (2332 m)

Eis
nke

Monte Forca Piccolo -

-
del Mondo di sci: Monte Fana - Kleiner Gabler R

co
Rifugio Pfannspitz R (2561 m)
adrenalina pura. Plose Giogo d'Alfarei -
(2545 m) R

Isar
Alfreider Joch - Antermoia -
3 Santa Cristina R
Ju d’Alfarei Untermoi -
Scezze - (2280 m)
Tschötsch Cleran - Monte Antermëia
(p163), il paese che Sarnes - Klerant Forca Grande -
custodisce il presepe Sarns Großer Gabler
più grande del Val Croce - (2574 m)
mondo. Albes - Kreuztal
Albeins
Colle Libero -
4 Il Passo Gardena R
Freienbühel Passo delle Erbe
(p168), uno dei (1770 m)
San Giorgio di Eores -
quattro Passi del St Georg Sasso Putia -
Peitlerkofel -
Sellaronda, per R
Ri Sas de Pütia
passare una giornata o Ro Hochegg (2875 m)
sa (1836 m) Monte Tullo - Piccolo Putia - R
memorabile sugli sci. ac h R
da
- Sa d e b Tullen Kleiner Peitlerkofel R
Tschnoschen (2545 m) (2813 m)
5 Il Museum (1808 m) Punta Lavina Bianca - R
Tiso - Teis R Ringspitz
Gherdëina (p164) a Weißlahnspitz
(2494 m) (2625 m)
Santa R
Ortisei, che racconta Col de Coltöres
Maddalena -
la geologia, la storia, St Magdalena h (2300 m)
San Pietro - ac R
St Peter R Villtaschter Berg lB Longiarù -
gli usi e i costumi di e r il Campill -

Ri o
(1908 m) - Kas
un popolo. di F o C as eri l l Passo Poma - Lungiarü
u nes Chiesa Ri Rifugio ) ( Kreuzkofeljoch -
- Vill n öße r di San Giovanni
B a ch Genova Ju dla Crusc
in Ranui (2340 m)
R
Sobutsch
n öße r
B ac di San Giovanni Genova Ju dla Crusc
in Ranui (2340 m)
R
Sobutsch
Baumannspitz (2486 m)
R Rasciesa di Dentro -
(1869 m) Campillerturm
6 La suggestiva Innerraschötz - Crep Dales Dodesc -
Brandegg Resciesa Detide Monte (2599 m)
(2010 m) Laite va Piz Crëp das Dodesc
Abbazia di Novacella (2317 m) R Furchetta R
R (2304 m) (2380 m)
R Sass Rigais - (3025 m)
R Sas Dal Ega - R
(p175), dove ancora Sas Rigais R
(3025 m) Wasserkofel
oggi la comunità dei Eur de Bredles R R (2924 m)
R Grande Fermeda - R
canonici si sostiene (2158 m) Piz de Puez -
Schlosskofel - Große Fermeda Torkofel -
coltivando erbe R Piz da Ciastel Monte Seceda (2873 m) R Sas dla Porta Westliche Puezspitze
(2519 m) R R m) (2918 m)
aromatiche e frutta e Rasciesa di fuori - (2204 m) R Mittagsspitz (2967
- R Piz de Puez -
Ausserraschötz - Ferméda Sas de Mesdi R Östliche Puezspitze
producendo vino. R Piz Duleda R
Resciesa Dedora di Sopra - (2762 m)
(2913 m)
(2283 m) Obere Fermeda La Canseles - (2909 m) R
7 L’incontro a tu per (2630 m) Kanzeln R Col del Puez Piza de
(2718 m) (2725 m)
tu con il Sass de Putia Gherdenacia
(2673 m)
dal magnifico Passo Ri
Museum Gherdëina Monte Pic - Monte Stevia -
Col da la R
oG
delle Erbe (p175). Picberg La Piza R
Pieres

ar
(2363 m) (2552 m) Col dla Sonè

de
S. Michele - R R (2747 m) (2633 m)

n
8 L’ascesa al

a-
G Ortisei -
Rifugio Genova St Michael Roncadizza - r ö d nerbach St. Ulrich -
(p172), durante Runggaditsch -
Runcadic Urtijëi
la quale il fascino e
Sass da
la verticalità delle Ciampac
R Santa Cristina - Vallunga Grande Cir - (2667 m)
Odle vi lasceranno St. Christina - R
Große Cirspitze

h
Gulatschegge Col da Mesdi Soplases
d’incanto. (1705 m) (2008 m) S. Crestina Selva di (2592 m)
R R Pista Val Gardena - R
9 La Chiesa di San

P i zbac
Wolkenstein - Colfosco -

ach
Piz Ridl Saslong
(2108 m) - Sëlva Kolfuschg -

ieb
Giovanni in Ranui el Piz

ter
od R Calfosch

Ri
al
(p170), uno dei S
R Col del Lupo -
luoghi più fotografati Wolfsbühel - Passo Gardena
Plan
Monte Icaro Il presepe

ia -
delle Odle. (1939 m) Col dal Lëuf r più grande Torre Bornech
;; (1905 m) ta

al
R (2495 m)
del mondo Rifugio
Cavazza

R io S
; Piz Ciaulong R
Torre Colfosco
(2114 m) Sas da Lech (2395 m)
R
R (2936 m)
R
Cima Pissadu
R
(2985 m) Piz da Lec -
Cima Mesules -
Sassolungo - Piz Breguz R Sass dai Ciamorces R Boèseekofel
(2974 m) (2913 m)
Col dal Spiedl - R Langkofel - (2999 m)
Rifugio Saslonch
Grunserbühl Torri del Sassopiatto - Vicenza
Piz Gralba R
(2177 m) (2972 m) L’Antersass
Plattkofeltürme - R
R R (2908 m)
Ciampantl de Sassplat Langkofeleck
(2688 m) R Piz Selva R Piz Lago Gelato -
(3081 m) (2940 m) R R Eisseespitze
R R Rifugio
R Torre di Siela (3009 m)
Punta d'Oro - Sasso Piatto - R (2593 m) R Boè
Goldknopf - Plattkofel - Punta Grohmann - R Piz Boè
Col Aut R (3152 m)
Mont de Cepëi Sasplat Grohmannspitze - Torri del Sella - (2882 m)
(2248 m) (2958 m) Sas da duman Die Sellatürme
(3126 m) (2534 - 2599 m)
158
DA PROVARE di un bellissimo panorama sulla Vallunga e
sul gruppo dei Cir. Al centro di Selva, svetta
LA MITICA PISTA DA SCI il campanile della Parrocchia di Santa Maria
DELLA COPPA DEL MONDO ad Nives (% 0471 79 51 39; www.pluaniaselva.it/
Realizzata in occasione dei campionati pluania-s-maria-selva; Strada Nives 23; h 8-12 lun,
mondiali di sci alpino del 1970, la Sa- mer e ven), risalente al 1503. Negli anni 1869-
slong è una delle piste più conosciute 71 la cappella originaria fu ampliata con un
del circuito di Coppa del Mondo di sci presbiterio, un’abside poligonale, una navata
alpino. Negli anni qui hanno vinto i più in stile neogotico e un campanile a cuspide.
grandi discesisti, tra i quali Peter Müller, Nel 1987, la navata ottocentesca fu sostituita
Pirmin Zurbriggen e l’italiano Kristian dall’attuale, a pianta poligonale.
Ghedina. La pista, che ha una penden-
za media del 24%, con picchi fino al 2 Attività
56,9%, parte dai 2249 m del Ciampinoi ATTIVITÀ ESTIVE
e arriva a Santa Cristina, nella zona di Arrampicata su roccia
Cësa Ruacia, a 1410 m, con un dislivello Le guide alpine Gardena Guides (% 0471 79 41
totale di 839 m e uno sviluppo totale di 33; www.gardenaguides.it; Piazza Nives; h 17.30-19
3446 m. Su questi pendii, gli atleti arri- tutti i giorni) organizzano corsi di arrampicata
vano a toccare i 130 km/h. per bambini e adulti.
Escursionismo
per Verona, Trento, Bolzano e si arriva a Chiusa; da Le escursioni che partono da Selva sono nu-
nord si percorre il tragitto Innsbruck–Brennero– merose e di ogni livello. Le guide di Gardena
Puez-Odle/Puez-Geisler S elva di Val G ardena / Wol k enst ein /S ë lva

Chiusa. Qui è indicata l’uscita Chiusa-Val Gardena. Guides (p158) propongono escursioni gui-
Seguendo la segnaletica stradale dopo circa 30 date e uscite di ice climbing. Il Rifugio Puez
minuti si raggiunge Ortisei, il primo dei tre paesi (% 0471 79 53 65; www.rifugiopuez.it; pasti a partire
della valle.
da €20; h 20 giu-30 sett, v. lettura p162), a 2475
TRENO m, in cima alla Vallunga, è accogliente e ha
La Val Gardena è collegata con il resto d’Italia e an- una terrazza dalla quale si apre un panorama
che con il Nord Europa da ottimi intercity ed euro- mozzafiato.
city di Trenitalia (www.trenitalia.it). Tutti fermano
ATTIVITÀ INVERNALI
a Bolzano o Bressanone, alcuni anche a Chiusa.
Sci di discesa
La Val Gardena fa parte del comprensorio
Selva di Val Gardena/ Dolomiti Superski (www.dolomitisuperski
Wolkenstein/Sëlva .com; Via Arnaria 43, Castelrotto), che permette di
POP. 2622 / ALT. 1563 M sciare con un solo skipass lungo i 1220 km di
Raccolta in una sorta di anfiteatro naturale, piste che si sviluppano su 12 aree sciistiche.
tra le montagne del gruppo del Sella, del Sempre da qui potete scegliere l’opzione dello
Sassolungo e del Puez, Selva è la più votata skipass Val Gardena/Alpe di Siusi (% 0471 77
allo sport fra le tre località principali della 77 77; www.valgardena.it), che permette l’accesso
Val Gardena. Che si voglia sciare in inverno a un’area con 78 impianti e 175 km di piste
o fare escursioni e gite in bicicletta in estate, adeguate a tutti i livelli.
il secondo paese della valle è la meta perfetta Da Selva partono gli impianti verso i com-
per chi vuole vivere la montagna in modo prensori Ciampinoi e Dantercëpies. Oltre alla
attivo, dedicandosi agli sport outdoor. Ap- possibilità di accedere al giro del Sellaronda,
pena fuori dal centro abitato, poi, vi aspetta con gli impianti della Val Gardena potete
un’oasi di pace fatta di case tipiche, masi, compiere un altro itinerario ugualmente
grandi spazi verdi. appassionante: il Gherdëina Skiring, che vi
Nella zona della caserma dei carabinieri, permetterà di scoprire le malghe e i rifugi del-
con una passeggiata di circa 15 minuti sul la valle. Attraverso l’Alpe Seceda e la discesa
sentiero che parte da Streda Val, potrete Sella Cuca, questo percorso conduce al Col
visitare le rovine di Castel Wolkenstein. Raiser, sulla pista Saslong, per poi passare
Costruito attorno al XIII secolo nel mezzo al Piz Sella e terminare al Dantercëpies. Le
di un crepaccio di roccia dolomitica, sorge a aree sono collegate dal Valgardena Ronda
1600 m sulla parete Stevia, in posizione stra- Express (compreso nello skipass, oppure €13,50
tegica per sorvegliare il passaggio tra la Val corsa singola, €19 andata e ritorno; h uguale agli
Gardena e la Val Badia. Da qui potrete godere impianti nella stagione invernale, 9-16.30 12 mag-8
159
ott) l’unica funicolare sotterranea delle Dolo- In questa struttura accogliente e soleggiata
miti, che collega l’area sciistica Col Raiser/ potrete fare prime colazioni da favola.
Seceda con l’area sciistica Sochers/Ciampinoi
e in questo modo anche con il Sellaronda. Hotel Genziana HOTEL  €€
(% 0471 77 28 00; www.hotel-genziana.it; Strada
Sci di fondo Ciampinëi 2; doppie €92-158, suite €110-180;
I 12 km di piste da fondo della Vallunga W p s ) Il costo è forse leggermente più
(% 0471 77 79 00; www.valgardena.it; giornaliero/ impegnativo rispetto ad altre strutture, ma la
settimanale €6/25) sono perfettamente prepa- vicinanza agli impianti, il centro benessere e
rati: dalla Chiesa di Selva di Val Gardena ci l’ottima cucina lo giustificano ampiamente.
si arriva a piedi in 15 minuti; in alternativa,
vicino al Centro Sportivo dei Carabinieri c’è 5 Pasti
un parcheggio per le auto. Piz Seteur RISTORANTE  €

Scialpinismo e ciaspole (% 339 71 274 79; www.pizseteur.it; Plan de Gralba


30; pasti a partire da €15; h 9-17) Se tra una pista
Gardena Guides (p158) organizza gite di
e l’altra volete farvi una bella mangiata, qui
scialpinismo, con le ciaspole e di freeride.
trovate un’ampia scelta: dai burger e kebab
TUTTO L’ANNO all’esterno al self service al piano terra, al
Arrampicata indoor ristorante al primo piano.
Le guide di Gardena Guides (p158) gestisco- oSpeckkeller Tirolean Stube STUBE  €€
no anche la palestra di arrampicata Indoor (% 0471 79 46 57; www.speckkeller.com; Strada
Climbing (% 0471 79 41 33; www.climbing-nives Mëisules 300; pasti €24; h 16-24 in inverno, 12.30-14
.it; Piazza Nives; h 17.30-19 mar, ven, sab e dom, 18-

Puez-Odle/Puez-Geisler S elva di Val G ardena / Wol k enst ein /S ë lva


e 16.30-24 in estate) Se volete immergervi in un
22 lun, mer e gio; interi/ under 14 €10/5), il luogo mix gastronomico di cultura ladina e tirolese,
ideale per avvicinarsi a questa disciplina. questa stube è il posto giusto: accogliente, e
Pattinaggio su ghiaccio con piatti curati e abbondanti.
Da inizio dicembre a inizio aprile e da ini- Baita Ciampac BAITA  €€
zio luglio a inizio settembre, a Selva c’è la (% 0471 79 45 76; www.baitaciampac.com; Streda
possibilità di pattinare presso lo Stadio del Dantercëpies 84; pasti €25; h 8.30-19 in inverno,
Ghiaccio Pranives (% 0471 79 42 65; www.prani 9-19 in estate) Tutto quello che si può chiedere
ves.it; Via Nives 17; ingresso interi/under 15 €5/3,50; a una baita ladina: cucina tipica e dolci fatti
noleggio pattini interi/under 15 €5/3,50; h per gli in casa (il Kaiserschmarrn è una vera goduria
orari settimanali rivolgersi alle associazioni turistiche per il palato).
di Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena).

4 Pernottamento 6 Locali e vita notturna


Saltos Disco Bar APRÈS-SKI
Maso Larciunëi Hof B&B  €
(% 335 68 49 031; www.barsaltos.com; Via Danter-
(% 0471 77 33 33; www.masolarciunei.it; Strada
cepies 6; h 7-2) Locale dove lo stile rustico si
Larciunëi 10; doppie in inverno/estate €69-80/47-56
fonde con il contemporaneo, che si anima
per persona; Wp ) A cinque minuti dal centro,
all’ora dell’après-ski offrendo musica e diver-
è un’oasi di pace immersa nella natura, con timento per concludere la giornata.
camere spaziose che profumano di legno e
prime colazioni a base di dolci fatti in casa. La Stua APRÈS-SKI
Rigenerante. (% 0471 79 50 72; www.la-stua.com; Via Frëina, 4;
h 9-1 mar-dom) Tra DJ-set o musica dal vivo,
oGarni Franca GARNI  € in questo posticino all’arrivo delle piste da sci
(% 0471 79 51 47; www.garnifranca.com; Strada Cir il divertimento e l’allegria si accompagnano
25; €40-80 per persona; Wp ) I balconi di legno alla buona birra.
decorati con i caratteristici gerani vi faranno
assaporare fin da subito lo stile sudtirolese.
La prima colazione non trascura nemmeno
7 Shopping
un dettaglio e la sala dove viene servita la Activ Sport ARTICOLI SPORTIVI

valorizza ulteriormente. (% 0471 77 30 83; www.activsport.it; Strada Meisules


171; h 9-12 e 15-19 lun-ven, 9-12 sab) Sci, snowbo-
Garni Astrid GARNI  € ard, scialpinismo, arrampicata, trekking: qui
(% 0471 79 42 78; www.garni-astrid.com; Strada c’è tutto l’occorrente. E, se siete fortunati,
Freina 6; pernottamento €45-100 per persona; W p ) anche qualche occasione a buon prezzo.
160
Val Gardena e Alpe di Siusi

Chiusa -
Klausen

Albions
Brandegg
(2010 m)
R

Laion -
Barbiano - Lajen
Barbian
San Pietro - R
St. Peter Rasciesa di Fu
Ausserraschöt
Resciesa Dedo
Ponte Gardena - (2283 m)
Waidbruck

S. Michele -
St. Michael
Castelrotto - Monte Bullaccia -
Kastelruth Puflatschspitz -

iusi
Puez-Odle/Puez-Geisler

Piza de Bulacia

e di S
Ma (2177 m)
rinz

ia Alp
en R

Ovov
Pitz Ridl
(2108 m) R

Me
Longostagno -

zdì
Lengstein
Bu

Siusi allo Sciliar - - IcaroR


Monte Piz
lla
cc

Seis am Schlern Monte


ia

Euro

Steger Dellai
hn Icaro
Seiseralmba
Cabinovia Alpe di Siusi - (1939 m)
hl
zbü

La

Ba
ur
Spit

Punta di Santner -
m
in

by

Santner lpina
R Punta di Razzes Flora
(2414 m) Spitzbühel
Paradiso

R Punta Euringer - (1935 m)


R Euringer
f
op

(2394 m)
kn

Monte Castello - R Col dal Spiedl -


ld

Fiè allo Sciliar -


Go

Burgstall - Grunserbühl R
Völs am Schlern Ciastelat (2177 m)
(2516 m) Monte Pez - R
Migghöhle R Petz
Punta d’Oro -
(2568 m) Goldknopf -
Mont de Cepëi
Rifugio Cima di Terrarossa - (2248 m)
Bolzano R Roterdspitze
Cranzes - (2655 m) R
R
Kranzer Denti di Terrarossa -
R (2465 m) Großer Rosszahn
Monte Giavaccio - (2653 m)
Nigglkopf R Tschafatsch
(2164 m) (2245 m) Croda del Cimel -
Rifugio Seekogel
Bergamo (2893 m)
R
R Cime del Camin -
Santa Caterina - Cima Cogolo - Tschaminspitze
Kogeleter Kopf (2748 m)
St. Katrein (1839 m) R Cima
R del Vajolet
(2748 m)
San Cipriano - R Crepes d
(2766 m)
Tires - St. Zyprian
Cima ScalieretR
Tiers (2887 m)

Cima Catinaccio -
Rosengartenspitze - R Gran Cront R
Ciadenac (2779 m)
(2981 m)
161
e 00 2,5 miglia
5 km

R Sobutsch
(2486 m)

Rasciesa di Dentro -
Brandegg Innerraschötz -
(2010 m) Resciesa Detide
(2317 m) R Laiteva Piz Odla de Valdusa
R
R
(2304 m) Sass Rigais - (2936 m)
Sas Rigais R
Piz da Ciastel - Ferméda (3025 m)
R Schlosskofel di Sotto - R R Torkofel -
Untere Fermeda Sas dla Porta
(2204 m) (2967 m) Piz Duleda
R (2590 m)
Rasciesa di Fuori - Seceda R R R (2909 m)
Grande Ferméda - R
Ausserraschötz - (2519 m) R
Große Fermeda
Cato
Resciesa Dedora R
d a La Canseles -
(2283 m) ece (2873 m) Piz de Puez -

Fer
- S res
es Kanzeln Östliche
m
r n
Fu
ed
(2718 m) Puezspitze
a
Montijela R (2913 m)
(2644 m)
es Cis
Furn Monte Pic le R Col da la Pieres
- s
ei Sëurasas R (2363 m) Monte Stevia - (2747 m)
tis
Or (2176 m) R La Piza R
(2582 m)
aiser

R
Ortisei - Sas dla R
Col R

St. Ulrich - Crujeta Pala de Vit


Urtijëi (2306 m) (2493 m)
iusi

Puez-Odle/Puez-Geisler
e di S

Santa Cristina -
ia Alp

St. Christina - Selva di Val Gardena-


S. Crestina Wolkenstein - Passo Gardena -
Ovov

Pitz Ridl
(2108 m) R Sëlva Grödner Joch -
Me

Dante Ju de Frara
zdì

Col del Lupo - rcepie


s (2121m)
R Wolfsbühel - )(
Sa

- IcaroR Col dal Lëuf


slo

Monte Piz
(1905 m)
i
ng

pino

Monte
Mo

Plan
i
pino
Steger Dellai

Ciam
nte

Icaro
Se

Ciam

(1939 m)
u
ra

R
Ciampinoi R Murfreitspitze
(2254 m) (2634 m)
Ciampanil Tramans Piz Sella
Ba

Comici R Sass dai Ciamorces R


m

(2284 m)
by

lpina (2999 m)
r

(2799 m)
eu

Flora Piza da Uridl - Sassolungo -


et

R
zS
Paradiso

Hochegge Langkofel -
Pi

R So
le
o

Saslonch
Flo

(2102 m)
dis

Piz Gralba R
ria
f

ra

(3181 m)
op

R
Rifugio
Pa
n
n

- (2972 m)
dk

an

Vicenza
l
Go

lR
Gr

) Sasso Piatto - R Langkofeleck Torri del


R Plattkofel - R (3081 m) Sella
ta d’Oro - Sasplat R (2696 m) R Piz Ciavazes
(2958 m) Punta Grohmann - R (2828 m)
dknopf - )( R R
t de Cepëi Malga Grohmannspitze -
248 m) Sas da Duman Passo Sella -
Sasso Piatto Sellajoch -
(3126 m)
R
Rifugio Jëuf de Sela
Palacia - Sandro Pertini Pra (2244m)
di Terrarossa - Palatsch del
r Rosszahn Col Rodella R - Ro
(2351 m) (2484 m)
dell
a
m)
della
. Col Ro

da del Cimel - Sasso Beccé


Seekogel (2534 m)
(2893 m)
tello

R
R
Canazei -
Campi

R
Ponsin Cianacéi
(2382 m)
Cima Campitello
i
oss

del Vajolet di Fassa -


ei R

2748 m)
R Crepes de Lausa Kampedel -
d
Col

(2766 m) Ciampedéi
-
lba

calieretR
FA

887 m)
-FU
100

Gran Cront R Crepa Neigra R


c
pa

(2779 m) (2534 m)
am
-Ci
ba
Al
162
R
Piz Duleda 2800 Piz de Puez -
e 00 1 miglio
2 km
(2909 m) R Östliche Puezspitze
R 2700
(2913 m) Piza de
Pitla Gansla Gherdenacia R
(2400 m) 2600
250
0 R (2913 m)
2300 Col del Puez
2400
(2725 m) Rifugio Puez
Montijela R 240
0
(2644 m)
22
00
2700 2300
0
00

220
21

R
Col da la Pieres 2600

(2747 m) 2500
R 2000

Monte Stevia - 2100


La Piza
(2552 m)

0
190

2300 2400

Piz dai Schic

00
1900 (1750 m)

25
R 2500
00
18
Ciapela
Cappella
170
0
di San Silvestro R
Daunëi Ciampac Grande Cir - Sass da
Große Cirspitze elles
(2592 m)
Ciampac Forc
Selva di Val Gardena - 00
Va

2000 210
0
220
0 23 (2552 m)
l

Wolkenstein - Cir V -
R

Sëlva Kleine Cirspitze V R 22


00

(2520 m) Va
lS
etu Fra
Dante s 2100
rcepie Ci ra
Costabella r
s
)( Rönn
i
pino

Passo Gardena -
i
pino
Ciam

Plans
Grödner Joch - Ju de Frara
Ciam

Plan (2121 m)

22 Itinerario a piedi
Escursione in Vallunga e al Rifugio Puez
dopo diversi tornanti e alcuni tratti più ripidi
INIZIO SELVA DI VAL GARDENA
ai 2475 m del 2Rifugio Puez (p158), al
FINE SELVA DI VAL GARDENA
LUNGHEZZA 15 KM; 6 H
quale giungerete dopo circa tre ore dalla par-
tenza. Situato nel centro del Parco Naturale
Puez-Odle, questo rifugio è il punto di parten-
A pochi chilometri da Selva si apre una valle za ideale per effettuare escursioni in quota o
spettacolare: è la Vallunga, un ampio vallone affrontare itinerari alpinistici.
che per tutta la sua lunghezza, di circa 6 km, Per rientrare a valle, potete ripercorrere a
è costeggiato da pareti di una verticalità ritroso l’itinerario di salita oppure proseguire
impressionante. Dopo aver lasciato l’auto nel per qualche centinaio di metri sull’Alta Via
parcheggio La Ciajota (€5 per tutto il gior- n. 2, per poi imboccare il Sentiero n. 16, che
no), imboccate il Sentiero n. 14. consente una discesa più agevole nei tratti
All’inizio della camminata incontrerete maggiormente impegnativi grazie ai comodi
la graziosa 1Cappella di San Silvestro, gradoni.
dedicata al patrono del bestiame, nella quale Se al termine della gita volete fare ancora
i restauri del 1993 hanno riportato alla luce una piccola deviazione, ai piedi della parete
affreschi raffiguranti la vita di Gesù risalenti del Ciampac si trova il 3Monumento a
al 1700. Il sentiero si sviluppa arrampicandosi Emilio Comici, morto su questa parete nel
pigramente per i primi 5 km e passando 1940; il grande scalatore ha aperto oltre 200
attraverso larghi prati e fitti boschi di larici e vie nelle Dolomiti e fu direttore della Scuola di
abeti, regalandovi scorci idilliaci. Sci di Selva di Val Gardena, oltre che sindaco
Verso la testa della vallata, il sentiero del paese.
si inerpica improvvisamente, per portarvi
163
Dolomiti Adventure Iman troverete il presepe più grande del
Rock&Snow ARTICOLI SPORTIVI mondo (h tutto l’anno), realizzato da 18 scul-
(% 0471 77 09 05; www.dolomiti-adventures.com; tori di Santa Cristina; nel 1998 fu scolpita la
Strada Meisules 212; h 8-12.30 e 14.30-19 lun-ven, Madonna con il Bambino, in seguito presero
8-19 sab e dom in inverno; 8-12.30 e 14.30-19 tutti i forma san Giuseppe, i re Magi, un pastore,
giorni in estate) Il nome del negozio non poteva l’angelo, l’asinello, un cammello e tre pecore.
essere più esauriente per chi voglia vivere Al di confine con Selva sorge il Castel Garde-
una vacanza outdoor. Il negozio è specializ- na, costruito tra il 1622 e il 1641; impossibile
zato in mountain bike: qui potrete noleggiare visitarlo: il castello è privato e appartiene alla
bici che soddisfano le esigenze anche dei famiglia del barone Franchetti, che trascorre
biker più tecnici. qui le sue estati.

88 Informazioni 2 Attività
ASSISTENZA SANITARIA ATTIVITÀ ESTIVE
Guardia medica Selva di Val Gardena (% 0471 Parchi avventura
79 42 66; Strada Nives 2; visita ambulatoriale e Sentiero Avventura
qualsiasi prestazione a pagamento; h 9-12 e 16-19 MonteRaida PARCO AVVENTURA
Natale-Pasqua e giu-metà set) (% 0471 77 78 00; www.valgardena.it; partenza dal
Medico di servizio (% 0471 79 42 66; h sempre parcheggio del Monte Pana e arrivo alla stazione a val-
reperibile telefonicamente per eventuali visite le della seggiovia Monte Sëura, tempo di percorrenza
domiciliari, 24 h compresi i festivi) 1 h) L’altalena gigante nel bosco, le casette
FARMACIE sugli alberi, la mini funivia in legno e il la-
Farmacia Dolomiti Dr. Berdou (% 0471 79 51 birinto sono solo alcune delle attrazioni del

Puez-Odle/Puez-Geisler San ta C rist ina /St.  C h rist ina /S. C rest ina
42; Strada Mëisules 242; h 8.30-12.30 e 15-19 Sentiero Avventura MonteRaida, che regalerà
lun-ven, 8.30-12.30 sab) un’esperienza divertente a tutta la famiglia.

INFORMAZIONI TURISTICHE ATTIVITÀ INVERNALI


Ufficio turistico Selva di Val Gardena (% 0471 Sci di discesa
77 79 00; www.valgardena.it; Strada Mëisules Gli impianti per lo sci di discesa della Val
213; h 8-12 e 14.30-18.30 lun-sab, 9-12 e 16-18.30 Gardena sono tutti connessi fra loro. Da
dom) Santa Cristina vi porteranno alla zona scii-
POSTA stica del Col Raiser, collegata a tutti gli altri
Ufficio postale di Selva di Val Gardena (% 0471 comprensori.
79 51 68; Casa Cultura; h 8.20-13.45 lun-ven, Sci di fondo
8.20-12.45 sab)
Centro Fondo Monte Pana FONDO
(% 331 722 09 27; www.langlaufzentrum.it; Strada
Pana; giornaliero/settimanale €6/25, under 14
Santa Cristina/ gratuito; h 9-16.30) A circa 2 km dal paese, sul
St. Christina/S. Crestina Monte Pana, il Centro Fondo Monte Pana è
POP. 1965 / ALT. 1428 M attrezzato per la pratica dello sci nordico,
Se Ortisei è il paese più mondano della Val con diverse piste di sci di fondo e due piccoli
Gardena e Selva è quello più dedito alle trampolini per il salto con gli sci. Il com-
attività outdoor, Santa Cristina riesce a fare prensorio offre oltre 30 km di piste sempre
una sintesi di entrambe le caratteristiche. preparate alla perfezione, che soddisfano
Il paese più piccolo della valle è posto su di le esigenze dei più esperti. Da questo com-
una terrazza soleggiata che offre un panora- prensorio, percorrendo una pista piuttosto
ma stupendo sulle Dolomiti circostanti. La impegnativa, è possibile ricongiungersi con
parte alta del paese, caratterizzata da vecchi le piste di fondo dell’Alpe di Siusi.
masi e dalla Chiesa di Santa Cristina e
Sant’Antonio Abate (risalente al 1343, tra 4 Pernottamento
i più antichi edifici di culto della valle), è il Pensione Grohmann PENSIONE  €
luogo ideale dove trovare pace e serenità. La (% 0471 79 34 43; www.grohmann.info; Via Sacun
parte bassa, invece, si allinea alla vocazione 12; camere €40-58 in estate, €50-68 in inverno;
turistica della valle, con alberghi, ristoranti, W p ) È un po’ fuori dal centro, ma le camere
negozi e gli impianti che raggiungono in spaziose e pulite, l’accoglienza cordiale e
pochi minuti le quote più alte, sia in estate soprattutto il panorama sulla valle ne fanno
sia in inverno. Nella zona del centro sportivo un’ottima scelta.
164
Garni Geier GARNI  € e nei 200 mq di questo negozio che somiglia
(% 0471 79 34 43; www.garnigeier.com; Via Chemun quasi a un supermercato troverete raffinati
36; camere €53-86 per persona; Wp ) Il legno è souvenir. Le statue scolpite a mano sono rico-
la caratteristica dominante di questo garni noscibili dal marchio ‘Entirely Hand Carved’.
molto caratteristico e accogliente a pochi
minuti dal centro del paese. La struttura è 88 Informazioni
dotata anche di una spa con bagno turco, ASSISTENZA SANITARIA
vasca con idromassaggio e sauna, e di garage Guardia medica Selva di Val Gardena (% 0471
per le auto degli ospiti. 79 42 66; Piazza Nives; visita ambulatoriale e
qualsiasi prestazione a pagamento; h 9-12 e 16-19
5 Pasti Natale-Pasqua e giu-metà set)
Pasticceria Perathoner PASTICCERIA  € Medico di servizio (% 0471 79 42 66; h sempre
(% 0471 79 05 35; www.strudel.bz; Via Mulin da Coi reperibile telefonicamente per eventuali visite
21; h 8.30-12.30 e 14.30-17.30 lun-ven, 8.30-12.30 domiciliari, 24 h compresi i festivi)
sab) Strudel, marmellate, cioccolato e tanto FARMACIE
altro, tutto prodotto in maniera artigianale Farmacia St. Elisabeth (% 0471 79 21 06; Via
da questa pasticceria che ha punti vendita Dursan 51; h 8-12 e 15-19 lun-sab)
anche a Selva e a Ortisei.
INFORMAZIONI TURISTICHE
Bruno ‘La Posta’ RISTORANTE/PIZZERIA  €€
Ufficio turistico Santa Cristina di Val Gardena
(% 0471 50 22 23; www.brunolaposta.it; Via Dursan (% 0471 77 78 00; s.cristina@valgardena.it; Via
22; pasti a partire da €22; h 12-14 e 17-23) Il legno Chemun 9; h 8.30-12 e 15-18.30 lun-sab, dom
(alle pareti, delle panche e dei tavoli) dà un 9.30-12 in inverno e 8.30-12 in estate)
Puez-Odle/Puez-Geisler O rt isei /St. U lric h / U rt i j ë i

tocco di calore a questo ristorante che serve


piatti tipici e anche un’ottima pizza. POSTA
Ufficio postale di Santa Cristina di Val Gardena
L Fudlè RISTORANTE/PIZZERIA  €€ (% 0471 79 21 13; Piazza Municipio; h 8.20-13.45
(% 0471 79 02 55; www.lfudle.com; Via Dursan 86; lun-ven, 8.20-12.45 sab)
pasti a partire da €25; h 12-14 e 17.30-22, pizza fino
alle 23.30) Il nome del locale significa focolare
e non potrebbe trasmettere meglio il senso di Ortisei/St. Ulrich/Urtijëi
accoglienza e calore che regala la bellissima POP. 4780 / ALT. 1220 M
stube. Cucina tipica con specialità ladine e Oltre a essere il paese più grande della Val
sudtirolesi. Gardena, Ortisei è la più mondana fra le tre
località principali. Celebre in tutto il mondo
6 Locali e vita notturna per le sue piste da sci, già nel 1800 era il cen-
L Rujin ENOTECA
tro turistico di eccellenza. Alberghi, impianti
(% 338 18 10 599; Via Dursan 47; h 17-1) Oltre a es- di risalita, sentieri per le escursioni si sono
sere un ottimo posto dove trascorrere l’après- dunque sposati nel tempo alle tradizioni e
ski in compagnia o bere un aperitivo, il locale alla cultura che gli abitanti hanno custodito
offre una notevole selezione di grappe. E, se e tramandato.
avete fame, non manca qualche stuzzichino. Il toponimo italiano risale al 1288 e deriva
dal latino urticetum, che letteralmente signi-
7 Shopping fica ‘luogo delle ortiche’, mentre quello ladino
è documentato dal 1366 e deriva dal patrono
Maciaconi Sport ARTICOLI SPORTIVI
locale sant’Ulrico di Augusta, la cui chiesa
(% 0471 79 35 00; www.maciaconi.com; Strada Plan
fu proprietaria terriera nella zona durante
da Tieja 6; h 8-12.30 e 15-19.30 lun-ven, 8-19.30
tutto il Medioevo.
sab, 8-12.30 e 16-19 dom) Abbigliamento spor-
tivo, attrezzature e scarpe: questo negozio è
fornito delle migliori marche per le attività
1 Che cosa vedere
outdoor, senza dimenticare il lato fashion Museum Gherdëina MUSEO

della montagna. (% 0471 79 75 54; www.museumgherdeina.it; Cësa


di Ladins, Strada Rezia 83; interi/ridotti €7/5,50;
Demetz Patrick ARTIGIANATO h 10-12.30 e 14-18 lun-ven 21 mag-10 ott, 10-18
( % 0471 79 01 74; www.demetz-patrick.com; lun-sab lug e agosto, 14-18 mer-sab 1°-23 dic, 10-12
h 8.30-12.30 e 14-18.30 lun-ven, 8.30-12.30 sab, e 14-18 tutti i giorni 26 dic-8 gen, 14-18 9 gen-31 mar,
sab pomeriggio su appuntamento) Le sculture in 21 marzo-21 mag chiuso) Oltre a raccontarvi gli
legno sono uno dei simboli della Val Gardena, usi e i costumi, l’artigianato, la scultura e la
165
produzione di giocattoli dei ladini della Val
Gardena, questo museo vi farà conoscere GIORGIO MORODER
meglio la geologia delle Dolomiti e alcuni
personaggi celebri della valle, come per esem- Ortisei ha dato i natali (nel 1940) al
pio Luis Trenker, il regista, attore, alpinista e musicista Giorgio Moroder. Compo-
scrittore nato a Ortisei nel 1892. sitore di fama internazionale, noto
soprattutto nell’ambito della musica
Chiesa di Sant’Ulrico elettronica e della disco music, Mo-
e dell’Epifania del Signore LUOGO DI CULTO roder ha collaborato, tra gli altri, con
(% 0471 79 61 56; www.pluaniaurtijei.it; Via Stufan 1) artisti del calibro di Donna Summer,
Edificata tra il 1791 e il 1796 in stile neoclas- Freddie Mercury, Janet Jackson,
sico con elementi barocchi, questa chiesa è Kylie Minogue, Elton John, Barbra
arricchita da molte sculture in legno realiz- Streisand, Eurythmics, Daft Punk e
zate da artisti gardenesi. Coldplay. L’artista gardenese ha poi
scritto le colonne sonore di vari film,
Cappella di Sant’Antonio LUOGO DI CULTO
tra i quali Fuga di mezzanotte, Oscar
(Strada Rezia 61) Il documento più remoto
nel 1979 per la migliore colonna sono-
che cita questa cappella al centro della via
ra, e Flashdance e Top Gun, Oscar per
pedonale risale al 1430, ma l’edificio odierno
la migliore canzone rispettivamente
è stato costruito tra il 1673 e il 1776. Consa-
nel 1984 e nel 1987. Il 12 agosto 2016,
crata nel 1780, la struttura conserva il pulpito
Moroder ha tenuto un DJ-set nel suo
secentesco e le statue lignee dello scultore
paese natale davanti a 12.000 persone
locale Martin Vinazer.
e ha donato al Museum Gherdëina, il

Puez-Odle/Puez-Geisler O rt isei /St. U lric h / U rt i j ë i


Chiesa di Sant’Anna LUOGO DI CULTO museo di Ortisei, i 13 dischi di platino
Le prime tracce di questa chiesa, situata al ottenuti per Flashdance.
centro del cimitero di Ortisei, sono datate
al 1425.
bellezza di questa valle. Partendo dal centro
Chiesa di San Giacomo LUOGO DI CULTO
di Ortisei, per esempio, potrete arrivare fino
(% 0471 77 76 00; h 10.30-12 lun, mar e gio, 10.30-12 all’Alpe di Siusi; l’itinerario, classificato come
e 15.30-17 mer e ven lug-set) È la chiesa più antica facile, è lungo 40 km e conta circa 1400 m di
della Val Gardena (all’interno del campanile dislivello positivo. Dopo aver attraversato il
si legge la data 1181). Si trova nella frazione torrente, prendete la strada in direzione di
di San Giacomo, che durante il Medioevo era Santa Cristina; svoltate a destra e proseguite
il centro di maggior importanza della valle. lungo la strada Jender, passando per i boschi
Mulini di Bulla MUSEO fino all’Alpe di Zemmer e alla malga Rauch.
(% 0471 77 76 00; €15; h visite guidate alle 14.30 Poi svoltate a sinistra e prendete il sentiero
mar) Nella frazione di Bulla, a monte di Or- per Compaccio, dove dovrete girare ancora a
tisei, potrete riscoprire l’antico mestiere del sinistra sulla strada Joch. Da qui, dirigetevi
mugnaio grazie alle visite guidate a questi verso il rifugio Mahlknecht; una volta arri-
mulini costruiti tra il XVII e il XIX secolo. vati, scendete fino al rifugio Zallinger e poi
verso la strada del Monte Pana in direzione
Roseto Uhrerhof VIVAIO Saltria, da dove inizia la discesa che vi ripor-
(% 0471 79 73 35; www.uhrerhof.com/it/ambiente/ terà all’Alpe Zemmer e a Ortisei.
roseto; Frazione Bulla 26; h 9-18 lug-set, cani non
ammessi) F Questo vivaio, che dai suoi Escursioni a piedi
quasi 1500 m di quota gode del primato di Il Sentiero Kneipp (% 0471 77 76 00; www.
roseto più alto d’Europa, rappresenta un’at- valgardena.it; Passeggiata Val d’Anna) F unisce
trazione botanica unica; nella bella stagione l’acqua, le piante, il movimento, l’alimenta-
vi sorprenderà con i profumi delicati e i zione e l’equilibrio in un piccolo percorso
colori sgargianti di oltre 6000 rose e più di da fare a piedi nudi nell’acqua. L’accesso al
250 varietà. sentiero, ben gestito, pulito e accessibile a
tutti, è gratuito.
2 Attività Se volete fare un giro ancora più soft o
ATTIVITÀ ESTIVE cercate un sentiero per fare jogging, la Pas-
Bicicletta seggiata Luis Trenker parte dalla Chiesa
Numerosi itinerari in mountain bike o e- Parrocchiale di Ortisei e si dirige verso est con
bike permettono di godere appieno della un percorso pianeggiante. Da questo sentiero
166
potete raggiungere Santa Cristina (3,5 km) e e pedane mobili. Nei mesi invernali il parco
Selva di Val Gardena (8 km). è aperto su richiesta.
ATTIVITÀ INVERNALI Tennis
Sci di discesa Tennis Club Ortisei Valgardena TENNIS

Gli impianti per lo sci di discesa della Val Gar- (% 0471 79 72 75; www.tennis-valgardena.com;
dena sono tutti collegati tra di loro: da Ortisei Strada Arnaria, 3; h 9-12 e 14-22 lun-ven, 9-12 e
partono la Funicolare Ortisei-Resciesa, che 14-19 sab 3 lug-3 set, anche 9-12 e 14-19 dom agosto)
porta anche alla pista di slittino lunga 6 km, Offre quattro campi da tennis coperti con
innevata artificialmente e aperta anche la tetto apribile, due campi scoperti in terra bat-
sera, e la Telecabina Ortisei-Furnes-Seceda, tuta illuminati e due campi in erba artificiale.
che immette nel circuito dei comprensori
della Val Gardena. 4 Pernottamento
Vanadis GARNI  €
Sci di fondo
(% 0471 79 65 17; www.hotelvanadis.com; Via Purger
Grazie all’Ovovia Ortisei-Alpe di Siusi e alla
143; camere €38-50 per persona; W p ) Appena
Funivia Al Sole (% 0471 79 78 97; www.seiseralm-
fuori dal centro, questa struttura, dotata an-
seilbahn.com; Via Setil 9, Oltretorrente; interi/under
che di una piccola spa, presenta un ambiente
14 €21,50/€10,50 andata e ritorno) Ortisei è col-
familiare e accogliente.
legata con le piste da fondo dell’Alpe di Siusi
(p121). La stazione a valle è dotata di un oVilla Park HOTEL  €
comodo parcheggio sotterraneo. (% 0471 79 69 11; www.hotelvillapark.com; Strada
Rezia 222; camere €44-72 per persona in estate, €69-
TUTTO L’ANNO
Puez-Odle/Puez-Geisler O rt isei /St. U lric h / U rt i j ë i

95 in inverno; a W p ) Ristrutturato da poco,


Parchi avventura l’hotel offre camere spaziose e comodo par-
Parco Avventura Emozion cheggio. La prima colazione è curatissima.
Col de Flam PARCO AVVENTURA
(% 333 880 60 80; www.coldeflam.it; Via Val d’Anna Planaces GARNI  €
10; ingresso €6, costi diversi secondo attività e (% 0471 79 61 59; www.garniplanaces.it; Strada
percorsi; h 10-19 15 giu-15 set, 13.30-18.30 mer e Rezia 212; doppie €52-86 per persona, appartamenti
ven-dom 16 set-1° ott) Qui potrete provare l’adre- per 2-4 persone €720-1480 a settimana in inverno,
nalinica fly-line, lunga 680 m, e cimentarvi doppie €40-74 per persona, appartamenti per 2-4
nei vari percorsi tra ponti, reti, travi, tronchi persone €560-1350 a settimana in estate; W p ) In

PARCO NATURALE PUEZ-ODLE/NATURPARK PUEZ-GEISLER


Istituito nel 1978, il Parco Naturale Puez-Odle/Naturpark Puez-Geisler è uno dei sette
istituiti in Alto Adige per la protezione e la tutela dell’ambiente e si estende nei comuni
di Badia, Corvara, San Martino in Badia, Funes, Santa Cristina, Ortisei e Selva. La sua
superficie di oltre 10.000 ettari è delimitata a nord dal Passo delle Erbe e a sud dal
Passo Gardena, a est dalla Val Badia e a ovest dalle Valli di Funes e Gardena. Quest’area
protetta si può considerare un libro aperto sulle Dolomiti: qui, infatti, si possono osser-
vare tutti i diversi tipi di roccia, oltre agli effetti di sconvolgimenti tettonici e ai fenomeni
di erosione più caratteristici.
Sebbene il suo territorio sia piuttosto circoscritto, questo parco possiede inoltre
una varietà paesaggistica che annovera tutte le caratteristiche tipiche di queste zone:
altopiani calcarei, pascoli alpini, vette frastagliate, pareti maestose, gole profonde sca-
vate dall’erosione e foreste di pini cembri, dove abbondano le nocciolaie. Questi uccelli
si cibano dei semi dei pini e li seppelliscono per ritrovarli in seguito; pur avendo ottima
memoria, ogni tanto dimenticano alcune ‘dispense’, così i semi sepolti in terra contri-
buiscono in maniera importante al rinnovamento dei boschi. L’aquila reale, il camoscio
alpino, il capriolo e la marmotta delle Alpi sono alcune delle specie che vivono in questa
zona. In fondo alla Val di Funes, infine, il Sentiero Natura di Zannes (p172), il primo
sentiero naturalistico in Alto Adige, percorribile anche dalle persone disabili, vi raccon-
terà attraverso 14 stazioni il paesaggio dell’area protetta dal punto di vista naturale e
culturale. Il Centro Visite del Parco (p170) ha sede a Santa Maddalena.
167
posizione centrale e strategica per l’accesso Caffè Demetz BAR
agli impianti, questo garni a conduzione (% 0471 79 61 57; www.cafedemetz.com; Strada
familiare ha camere pulite ristrutturate da Rezia 44; h 7.45-20.30 in inverno e 7.45-19.30 in
poco. estate, fino alle 23 lug e agosto) Nella via pedonale
del paese, questo locale ha una bella terrazza
Snaltnerhof GARNI  €
dove bere un aperitivo o mangiare un gelato.
( % 0471 79 62 09; www.snaltnerhof.it; Piazza
Sant’Antonio 142; singole/doppie €85-132/€60-110
in inverno, singole/doppie €65-110/€48-78 in estate
7 Shopping
Sport Gardena ARTICOLI SPORTIVI
per persona; aWp ) Ricavato in un edificio
(% 0471 79 65 22; www.sportgardena.com; Strada
risalente al 1600, questo garni gestito da
Rezia 110; h 9-12.30 e 15-19 lun-sab) Questo
sei generazioni dalla famiglia Hofer è un
negozio, che a Ortisei ha tre sedi, offre tutto
esempio dell’accoglienza sudtirolese: pulito,
l’occorrente per le attività outdoor, oltre alla
con camere spaziose e ben arredate, e ottime
possibilità di noleggiare direttamente online
prime colazioni.
sci e e-bike.
Adler Dolomiti Spa&Resort HOTEL  €€€
Gruber MACELLERIA
(% 0471 77 50 01; www.adler-dolomiti.com; Strada
(% 0471 79 84 04; www.speckshop.it; Strada Pe-
Rezia 7; camere con mezza pensione a partire da €150
detliva 36/b; h 8-12 e 15-18.30 lun-sab) Se volete
per persona; aWps ) Hotel di alto livello in
portare a casa qualche specialità sudtirolese,
pieno centro, con 200 anni di storia alle spal-
questa macelleria produce e vende prodotti
le e una spa, interna ed esterna, di 3500 mq.
tradizionali di ottimo livello.
5 Pasti Dolfi

Puez-Odle/Puez-Geisler O rt isei /St. U lric h / U rt i j ë i


ARTIGIANATO
Costamula RISTORANTE  €€ (% 0471 79 66 34; www.dolfi.com; Strada Rezia 9;
(% 335 81 63 073; www.costamula.com; Via Cuca h 9-18 lun-sab) Grande boutique dove trovano
184; pasti a partire da €35; h 12-15 e 19-24 mar-sab, spazio pezzi di artigianato tipico gardenese,
12-15 lun e dom) Appena fuori Ortisei, quest’an- ma anche complementi d’arredo, giocattoli
tica casa rurale trasformata in ristorante e gioielli in legno.
regala un ambiente caldo e ottime specialità
Marina’s Kinderstube ABBIGLIAMENTO
della cucina sudtirolese.
(% 0471 79 85 02; www.marinaskinderstube.it; Via
oVives RISTORANTE  €€€ Digon 4; h 9-13 e 15.30-19 gio-mar, 9-13 sab) Que-
(% 0471 79 67 82; www.stubevives.it; Strada Rezia sto negozio è ben fornito di abbigliamento e
21; pasti a partire da €40; h 11-15 e 18-22 mar-dom, giocattoli per neonati e bambini: se cercate
tutti i giorni agosto e dic) Il locale rivisita in i tipici pantaloni di velluto o le gonnelline
chiave moderna le tradizioni sudtirolesi sia decorate tirolesi per i vostri piccoli, qui li
nell’arredamento sia nei piatti, presentati in troverete. Il negozio noleggia anche carroz-
modo raffinato. zine da trekking.

Tubladel RISTORANTE  €€€


88 Informazioni
(% 0471 79 68 79; www.tubladel.com; Via Trebin-
ASSISTENZA SANITARIA
ger 22; menu a partire da €40; h 12-14 e 18-22)
Guardia medica Selva di Val Gardena (% 0471
L’intimità delle luci soffuse, il calore del 79 42 66; Piazza Nives; visita ambulatoriale e
legno e i piatti curati nel dettaglio fanno di qualsiasi prestazione a pagamento; h 9-12 e 16-19
quest’antico fienile il luogo ideale per una Natale-Pasqua e giu-metà set)
cena romantica. Medico di servizio (% 0471 79 42 66; h sempre
reperibile telefonicamente per eventuali visite
6 Locali e vita notturna domiciliari, 24 h compresi i festivi)
Cercia ENOTECA
FARMACIE
(% 335 542 01 82; www.cercia.it; Strada Rezia 30;
Farmacia Sella (% 0471 79 61 25; Strada Rezia
pasti a partire da €32; h 16.30-1 tutti i giorni, anche
73; h 8-12 e 15-19 lun-sab)
12-14 sab e dom, 12-14 e 16.30-1 tutti i giorni 24
dic-10 gen e agosto) Con un nome che deriva INFORMAZIONI TURISTICHE
dal ladino e significa ‘degustazione’, questo Ufficio turistico Ortisei (% 0471 77 76 00; www.
locale in pieno centro è un punto di ritrovo valgardena.it; Strada Rezia 1; h 8.30-12.30 e
giovane e alla moda, dall’aperitivo al bicchie- 14.30-18.30 lun-sab, 10-12 dom)
re della staffa.
168
POSTA impervi e affascinanti: Reinhold Messner.
Ufficio postale di Ortisei (% 0471 79 62 21; Sì, perché l’alpinista conosciuto in tutto il
Piazza Stetteneck; h 8.20-13.45 lun-ven, mondo per le sue imprese è nato proprio in
8.20-12.45 sab) questa valle, a San Pietro, e le Odle sono state
le prime montagne che ha scalato quando
Passo Gardena/Grödner Joch/ non aveva nemmeno 10 anni. Guardando le
vette delle Odle, dette anche Montagne Bian-
Ju de Frara
che, potete divertirvi a riconoscere le due più
ALT. 2136 M
alte, il Sass Rigais e la Furchetta, entrambe
Il Passo Gardena collega Selva a Colfosco, fra-
alte 3025 m, e via via tutte le altre: il Sass da
zione di Corvara, mettendo in comunicazione
l’Ega, il Sass de Mesdì, il Campanile di Fu-
la Val Gardena e la Val Badia. Una volta rag-
nes, la Odla di Valdussa, la Odla di Funes, la
giunto il colle si apre una vista spettacolare
Grande Fermeda e la Piccola Fermeda (tutti
sul gruppo del Cir, con le sue torri aguzze, e
nomi ricorrenti nei libri di Messner). La Val
sul Sassolungo, che da qui si lascia ammirare
di Funes, un lembo di mondo lontano dalle
in tutta la sua imponenza.
località più chiassose e alla moda, conserva
A pochi minuti di camminata dal grande
una natura ancora selvaggia, un’ospitalità
parcheggio sterrato (€4 per tutto il giorno)
genuina e panorami unici.
sorge la Cappella di San Maurizio, costruita
La cura del paesaggio, le linee dolci delle
nel 2004 dal Gruppo Alpini Gardenese e
colline, che creano un contrasto armonioso
dedicata al santo protettore degli Alpini. Se
con l’asperità delle Odle, e la tranquillità
poi avete voglia di camminare ancora per
rendono questa valle un’attrattiva irresistibile
una ventina di minuti, dalla cappella parte
per chi desidera trascorrere una vacanza di
Puez-Odle/Puez-Geisler Val di F unes/ V illn ö ss

un sentiero che vi porterà a una croce e a un


puro relax a contatto con la natura. Inoltre,
punto panoramico che domina tutta la valle.
seppure così selvaggia, la valle offre nume-
Oltre a essere punto di partenza per
rose attività, soprattutto in estate: escursioni
diverse escursioni, tra le quali le vie ferrate
guidate, passeggiate a cavallo e un parco
per il Grande Cir e il Piccolo Cir, il Passo Gar-
avventura, senza dimenticare la possibilità
dena è uno dei quattro passi del Sellaronda
di acquistare i prodotti del territorio diret-
(p290); servito dagli impianti di risalita del
tamente dai contadini.
comprensorio Dantercëpies, che fa parte di
Dolomiti Superski, offre piste che permetto- Storia
no di scendere fino a Selva.
Le punte di pietra focaia ritrovate sui pendii
sotto il gruppo Puez-Odle fanno datare i
88 Per/dal Passo Gardena primi insediamenti stanziali in questa zona
AUTOBUS
al 5000 a.C., epoca in cui i primi uomini
Il servizio di linea è gestito da SAD (www.sad cominciavano a vivere di agricoltura e alle-
.it; biglietto €2); la linea n. 471, che prevede una
vamento. Altri reperti riconducibili all’Età del
decina di corse al giorno, vi porterà da Selva fino al
Passo Gardena in 25 minuti di viaggio. Bronzo e del Ferro testimoniano che questi
territori hanno continuato a essere popolati
AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA nei secoli: come per altre valli delle Dolomiti,
Il passo collega la Val Gardena alla Val Badia trami- anche qui si sono susseguiti gli insediamenti
te la SS243 del Passo Gardena. dei reti, dei retoromanci e dei germani. Nel
1029 viene eretta una chiesa nel villaggio
principale di San Pietro e pochi anni dopo,
VAL DI FUNES/VILLNÖSS nel 1058, il nome Funes appare per la prima
volta in un documento. La lingua tedesca si
Avete presente quella foto che dipinge un
afferma in questa valle a partire dal 1500,
tramonto da favola, con una chiesetta im-
quando la presenza di immigrati bavaresi
mersa in un campo verde e sullo sfondo un
diviene preponderante; nasce così il dialetto
anfiteatro di montagne talmente belle da
di Funes, del quale molte parole hanno man-
sembrare disegnate dalla sapiente mano di
tenuto le radici retoromanze.
un artista? Bene, il paesaggio di quella foto
esiste veramente. È nella Val di Funes, a Santa
Maddalena per essere più precisi, e quelle 88 Informazioni
montagne sullo sfondo sono le Odle. E, quan- ASSISTENZA SANITARIA
do si parla di Odle, c’è un nome che rimanda Ambulatorio Medico San Pietro Dr. Martin
direttamente a queste montagne dai profili Braun (% 0472 84 01 50, 328 24 12 204; Pe-
169
terweg 3; h 8-11.30 lun, mer e ven, 11-15 mar,
16-19 gio) DOLOMITIMOBIL CARD
VAL DI FUNES
EMERGENZE
Stazione Carabinieri Funes (% 0472 84 01 23; Rilasciata gratuitamente a tutti gli
Pizack 20) ospiti delle strutture associate della
Val di Funes e valida per tutta la durata
FARMACIE
del soggiorno, la DolomitiMobil Card
Farmacia Funes (% 0472 84 10 71; Pizack 75; (% 0472 84 01 80; www.dolomiticard
h 8-12.30 e 15.30-19 lun, gio e ven, 9-18 mar,
-villnoess.com; Associazione Turistica Val di
8-12.30 mer, 8.30-12 sab tranne primo sab del
mese) Funes, Peterweg 10, Funes) garantisce una
serie di servizi gratuiti, quali per esem-
INFORMAZIONI TURISTICHE pio l’accesso al servizio navetta per le
Associazione Turistica Val di Funes (% 0472 84 escursioni guidate, o a tariffa ridotta.
01 80; www.villnoess.com/it; Peterweg 10; h 8-12
e 15-17 lun-ven, 9-12 sab)
POSTA San Pietro
Ufficio postale di Funes (% 0472 84 01 30; c/o ALT. 1130 M
Municipio, Peterweg 10; h 8.15-13.45 lun, mer e La frazione di San Pietro sorge in posizione
ven) centrale nella Val di Funes, su una balconata
ben soleggiata; anche se non è molto grande,
88 Per/dalla Val di Funes è divisa in una parte inferiore, che si snoda
AUTOBUS lungo la strada di fondovalle, e una superio-

Puez-Odle/Puez-Geisler F unes/ V illn ö ss


Da Chiusa e da Bressanone, gli autobus per la re, dove si trovano il municipio e la Chiesa
Val di Funes partono quasi ogni ora durante la Parrocchiale di San Pietro e Paolo (h tutti i
giornata; il servizio è gestito da SAD (www.sad.it; giorni), della quale si hanno menzioni risalenti
biglietto €3). all’anno 1058. A poco più di 1 km da San
Pietro, la Chiesa di San Valentino (h 16-18
AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA mar e gio giu-ott) domina la frazione omonima.
La Val di Funes è direttamente collegata con Sebbene porti l’iscrizione ‘costruita nel 1303,
l’autostrada del Brennero (A22). Da sud si passa rinnovata nel 1900’, pare che fosse già qui
per Verona, Trento, Bolzano e si arriva a Chiusa; da nel 1090. Al suo interno accoglie una pala
nord si percorre il tragitto Innsbruck–Brennero– d’altare policroma in stile gotico, realizzata
Chiusa. Dall’uscita Chiusa, girate a destra verso dall’artista Hans Klocker di Bressanone in-
Bressanone: dopo circa 1 km, troverete l’incrocio torno al 1500. Lo stipo contiene le tre figure
per la Val di Funes. Da qui, percorrete una decina principali: la Madonna con il Bambino, san
di chilometri per raggiungere i primi paesi della Valentino e san Wolfgang. All’ingresso della
valle. chiesa, di fianco alla cassetta delle offerte,
TRENO troverete uno degli affreschi più belli dell’Alto
Per arrivare in Val di Funes, dovete raggiungere le Adige: nonostante risalga agli inizi del XV
stazioni di Chiusa, che dista 15 km, o di Bressano- secolo, i suoi colori sono ancora vivaci e
ne, a 20 km. Dalle stazioni, potete raggiungere la brillanti.
valle usando i mezzi pubblici. Nella frazione di Tiso, la Chiesa Parroc-
chiale del Sacro Cuore di Gesù (h tutti i
giorni) fu costruita in stile gotico nel 1475,
Funes/Villnöss dopo che il terremoto del 1471 aveva distrutto
POP. 2623 / ALT. 1125 M quella preesistente. Il suo campanile, alto
Il comune di Funes è in realtà un insieme 57 m, è noto per la grande campana chiamata
di frazioni che oltre alla località principale, ‘Annemarie’, del peso di 850 kg, che durante
San Pietro, comprende Santa Maddalena, San la prima guerra mondiale avrebbe dovuto es-
Valentino, San Giacomo, Colle e Tiso. I gruppi sere fusa e utilizzata per produrre munizioni,
linguistici tedeschi presenti superano il 97% ma che le donne del paese nascosero in un
della popolazione, gli italiani sfiorano il 2%, pozzo per salvarla e farla tornare a suonare.
mentre i ladini sono una piccolissima parte. Sempre in questa località, visitando il Museo
Il nome Funes ha probabilmente radici Mineralogico Tiso (% 0472 84 45 22; www.
preromane, mentre il toponimo tedesco mineralienmuseum-teis.it; Casa delle Associazioni
Villnöss pare derivi dall’espressione ladina Tiso 16; interi/under 15 €5/2; h 10-12 e 14-16 mar-
villes nöes, che significa ‘nuovo villaggio’. ven, 14-17 sab e dom 9 apr-5 nov) potrete ammira-
170
vari assaggini. Inoltre, qui si serve la carne
LA PECORA DI FUNES delle pecore di Funes, presidio Slow Food (v.
lettura p170).
Camminando per i sentieri della Val di
Funes vi potrà capitare di incrociare 7 Shopping
pecore con chiazze nere intorno agli Naturwoll ABBIGLIAMENTO
occhi: sono le Villnösser Brillen- (% 0472 84 00 80, 331 769 56 37; www.naturwoll
schaf, le pecore dagli occhiali della Val .com; Pardell 41; h 8-12 lun-sab, pomeriggio su
di Funes. Nata nel XVIII secolo dall’in- appuntamento) In questo piccolo e suggestivo
crocio tra la vecchia razza locale Lan- negozietto lungo la strada che da San Pietro
dschläge con la pecora bergamasca scende verso valle, potrete scoprire e acqui-
e la pecora da seta padovana, questa stare trapunte, cuscini, coperte, guanti e
razza è la più antica dell’Alto Adige. tanti altri prodotti realizzati con la lana delle
Si racconta che Adolf Hitler, nei suoi pecore di Funes (v. lettura p170).
deliri di perfezione, volesse uniformare
gli allevamenti e avesse pertanto ordi-
nato di abbattere tutti i capi che non
Santa Maddalena
ALT. 1337 M
rientravano negli standard imposti dal
regime; i contadini, che non volevano
Nonostante la sua fama come località turi-
perdere la razza autoctona, decisero
stica e i numerosi viaggiatori che la visitano,
allora di nascondere il bestiame nelle
questa piccola località a monte della Val di
malghe, salvando così la pecora di
Funes non ha tradito le sue radici, mante-
Funes dall’estinzione. Oggi, questa
nendo la sua identità di paese di montagna,
dove la cura del territorio e il rispetto della
Puez-Odle/Puez-Geisler F unes/ V illn ö ss

razza è tutelata da diverse associazio-


ni di allevatori ed è divenuta presidio
natura e dei ritmi che questa impone all’uo-
Slow Food.
mo sono una priorità. A Santa Maddalena,
balcone privilegiato sulle Odle, si erge uno
dei simboli di questa valle e forse di tutte le
re la collezione di Paul Fischnaller, cercatore Dolomiti: la Chiesetta di San Giovanni in
di cristalli e collezionista di minerali, che in Ranui (% 0472 84 05 06; la chiave è disponibile nel
30 anni ha raccolto i pezzi in esposizione, vicino maso Ranuihof della famiglia Runggatscher,
tra i quali le famose ‘sfere di Tiso’, non solo p173); costruita nel 1744, ha un tetto a due
in questa zona, ma anche in Valle d’Aosta, falde coperto di scandole e al suo interno con-
Svizzera e nel Palatinato renano. serva un affresco raffigurante il patrono della
chiesa e un ciclo di nove dipinti sulla vita di
4 Pernottamento e pasti san Nepomuceno. A contenderle il primato
di edificio più fotografato della zona, c’è la
Töglhof RESIDENCE  €
Chiesa di Santa Maddalena (h tutti i giorni),
(% 0472 84 01 69; www.toeglhof.com; Via Coller 1; la più antica della valle; la prima costruzione
singole €48-84, doppie €37-49; Wp ) Camere è menzionata in documenti del 1394, ma di
spaziose e luminose, ma anche piccoli appar- questa è rimasto unicamente il campanile.
tamenti in affitto, che rendono la struttura L’attuale edificio risale al 1492.
un’ottima soluzione per le famiglie. Nel centro del paese si trova il Centro
Viel Nois RISTORANTE/PIZZERIA  €/€€ Visite Puez-Odle (% 0472 84 25 23; www.
(% 0472 84 05 26; St. Peter 77; pasti a partire da parchi-naturali.provincia.bz.it/parco-naturale-puez
€20; h 12-14 e 17.30-21 mar-dom) All’ingresso -odle.asp; Trebich 1; h 9.30-12.30 e 14.30-18
del paese, è un locale dove non si lesina sulle mar-sab mag-ott e fine dic-apr, anche dom lug e
porzioni. Bellissima la veranda estiva, ottimi agosto) F, dove è appesa una gigantesca
i dolci fatti in casa. fotografia aerea della zona protetta. Esposte
con le relative spiegazioni ci sono poi le di-
oPitzok RISTORANTE  €€ verse tipologie di roccia e di stratificazioni,
(% 0472 84 01 27; www.pitzock.com; Via Pizack che vi permetteranno di conoscere meglio
30; pasti a partire da €28; h bar 7.30-24 ven-mar; l’evoluzione geologica delle Dolomiti. Oltre
17-24 gio, ristorante 12-14 e 18-21 gio-mar) Vecchia allo spazio dedicato alla natura, con pellicce
osteria del paese abilmente trasformata in di animali, calchi di orme, uova, penne di
ristorante moderno e originale. Se normal- volatili e tanto altro, nel centro visite c’è
mente siete indecisi su che cosa prendere, il una sala dedicata all’alpinismo, dove viene
menu prevede la possibilità di scegliere tra proiettato un video su Reinhold Messner.
171
R

R Monte Tullo -
Tullen
Weißlahnspitz (2655 m)
(2494 m)
Ringspitz
Alpe del Cavolo - (2625 m)
Kofelalm 2400 R

Odle di Eores -
Aferer Geisler
Rio

Ot
z - At
2300

2200

zbac
2100

h
2000 Col di Poma -
Zendleser Kofel
(2422 m)
rill - Cas e r ill Bach R
se
Rio C a .4
M a rk 1900
.4 Rifugio Genova -
SP27 Schlüterhütte
ark

Via Za nser Zannes - M


R i o Za nnes - Z a nse r Bach
Zans

Malga Zannes - Malga Gampen -


Zanser Alm Gampenalm
Ri o

Sa
nZ
en
on

Sa R
Malga Glatsch - n
-

1800 2400
Glatsch Alm tZ Sobutsch
k

R
(2486 m)
eno B a

Medalges
n ch

(2454 m)

e 00 1 km
0,5 miglia

22 Itinerario a piedi
Gita al Rifugio Genova, al cospetto delle Odle
che brucano l’erba con placida tranquillità, le
INIZIO MALGA ZANNES
pecore di Funes che belano appena sentono
FINE MALGA ZANNES
qualcuno avvicinarsi, i piccoli chalet di legno
LUNGHEZZA 11 KM; 5 H
che spuntano come funghi in mezzo alle
distese immense dei prati: tutto è talmente
Se volete contemplare le Odle in tutta la loro perfetto da sembrare artefatto, come se tutti
bellezza, l’escursione non troppo impegnativa questi elementi fossero stati posizionati dalle
fino ai 2306 m del Rifugio Genova vi regalerà mani di un abile artista proprio per creare il
scorci meravigliosi, facendovi risalire tutta la paesaggio da cartolina che avete davanti agli
valle immersi in un paesaggio bucolico di una occhi. Nell’ultimo pezzo della salita verso il
bellezza unica. Superato in auto il paese di 3Rifugio Genova (p172) il sentiero si
Santa Maddalena, seguite le indicazioni per la inasprisce un po’, ma vedere la meta ormai a
1Malga Zannes (p173), dove troverete un portata di mano incoraggia a superare il disli-
parcheggio a pagamento (€5 per tutto il gior- vello mancante.
no). Da qui imboccate il Sentiero n. 25 che sale Se poi avete voglia di camminare ancora
lungo il torrente Kaserill; dopo circa 1,5 km, per una ventina di minuti, potete salire al
una deviazione vi condurrà alla 2Malga 4Col di Poma (p172), in inverno meta di
Gampen (p173), dove potrete fermarvi per gite di scialpinismo e con le ciaspole, che dai
un buon caffè prima di proseguire la salita. 2422 m di quota offre un panorama eccezio-
La dolcezza dei grandi pascoli costellati nale su tutta la Val di Funes, sul gruppo delle
di fiori contrasta nettamente con la severità Odle e sulle montagne della Val Badia.
delle cime delle Odle, che svettano imperiose La discesa si effettua dalla stessa via di
sullo sfondo: salendo lungo il sentiero, vi ritro- salita o con una deviazione, sempre ben
verete a fermarvi per contemplare il paesag- segnalata, che passa sulla destra orografica
gio paradisiaco che vi circonda. Le mucche del torrente.
172

REINHOLD MESSNER, DALLA VAL DI FUNES ALL’HIMALAYA


Primo uomo ad aver scalato tutti i 14 Ottomila senza l’ausilio dell’ossigeno, tra il 1970 e
il 1986, Messner è nato a Bressanone il 17 settembre 1944 e ha trascorso la sua infanzia
in Val di Funes. A cinque anni compie la sua prima ascensione dolomitica, quando con
il padre sale sul Sass Rigais, per poi iniziare la sua carriera di alpinista all’età di 13 anni
proprio sulle montagne di casa. Sulle Dolomiti ha aperto vie estreme, per poi allargarsi
a tutte le Alpi, fino a raggiungere le grandi montagne dell’Himalaya, delle quali è consi-
derato uno dei più grandi esploratori. Convinto sostenitore dello ‘stile alpino’, uno stile
di arrampicata senza ausili esterni, Messner ha sposato un approccio più rispettoso
nei confronti della montagna, arrampicando con un’attrezzatura leggera e metodi non
troppo invasivi, ed è da sempre impegnato nella difesa dell’ambiente e della qualità
della vita delle genti montane. Insieme a sir Edmund Hillary e a Carlo Alberto Pinelli nel
1987 ha fondato la Mountain Wilderness International (www.mountainwilderness.org)
e nel corso degli anni ha fondato le sei sedi del Messner Mountain Museum, dedicato
all’alpinismo e alla cultura della montagna. Quella centrale è Castel Firmiano a Bolza-
no (p111), mentre le altre si trovano in diverse località dell’arco alpino e affrontano
svariati temi: quella di Castel Juval, in Val Venosta, è dedicata al mito e alla sacralità
della montagna, quella di Solda, frazione di Stelvio, illustra il mondo dei ghiacci, mentre
quella del Forte Monte Rite (p221), a Cibiana di Cadore, è consacrata alla roccia
e all’alpinismo dolomitico. I popoli della montagna sono al centro dell’attenzione del
Museo del Castello di Brunico (p190), in Val Pusteria, mentre a Plan de Corones
Puez-Odle/Puez-Geisler F unes/ V illn ö ss

(p188), in una struttura firmata dall’architetto Zaha Hadid, è la storia dell’alpinismo a


essere protagonista assoluta.

2 Attività ATTIVITÀ INVERNALI


ATTIVITÀ ESTIVE Sci di discesa
Escursioni a piedi Skilift Filler SCI

A monte della Val di Funes, a un paio d’ore (% 0472 84 01 80; www.villnoess.com/it/attivita/


di cammino partendo dalla Malga Zannes, sciare; giornaliero interi/under 14 €18/12; h 9-
il Rifugio Genova/Schlüterhütte (% 0472 16.30 vacanze di Natale e Carnevale, 9.30-12.30 e
67 00 72, 0472 84 03 89, 347 26 67 694; www. 13.30-16.30 lun e mer-ven, 9-16.30 sab e dom fuori
schlueterhuette.com; v. p171; letto €26, cuccetta stagione) Partendo direttamente dal centro
€21, prima colazione €9; pasti a partire da €25; h 15 del paese, permette di raggiungere la par-
giu-8 ott) si trova a 2306 m di quota. È molto tenza dell’unica pista, lunga poco più di 1
accogliente, con le stube e gli arredi caratte- km. Non si può parlare quindi di un vero e
ristici, e la cucina è buona. Il panorama sulle proprio comprensorio, ma, grazie alla sua
Odle e sulla valle è magnifico. dimensione familiare, la pista risulta ideale
Dal parcheggio della Malga Zannes parte per muovere i primi passi sugli sci.
anche un giro ad anello (dislivello positivo 70 m, Sci di fondo
durata circa 1 h 15 min) lungo circa 2,5 km che, at- L’Anello di Zannes è un circuito lungo 2 km
traversando vari pascoli dal rifugio Kelderer di livello facile.
Wiese, vi condurrà nel bosco per concludersi
nuovamente al punto di partenza. Realizzato Scialpinismo e ciaspole
con l’obiettivo di avvicinare l’escursionista Grazie alla sua natura selvaggia e all’an-
al paesaggio naturale del Parco Naturale tropizzazione relativamente ridotta, questa
Puez-Odle (grazie ai diversi punti di sosta zona è meta prediletta dagli scialpinisti e
dotati di tavole di legno che illustrano, anche dagli amanti delle ciaspole. Gli itinerari
in braille, la genesi e le peculiarità natura- che potrete percorrere, assicurandovi che
listiche della zona), il sentiero è indirizzato ci siano le condizioni, sono diversi: il più
soprattutto a famiglie con bambini piccoli ed classico è la gita al Col di Poma (800 m di
è attrezzato per essere percorso anche dalle dislivello positivo per 4 km di sviluppo, circa 3 h).
persone disabili. Dopo essere partiti dalla Malga Zannes,
procedete in direzione Kirchwiesl fino alla
Malga Kaserill; da qui proseguite verso
173
Bühler Schupfe, per arrivare infine sul Col 2875 m, queste vette sono la cornice superba
di Poma, a 2422 m di quota. della Val di Eores. La valle, che da Bressanone
sale fino al Passo delle Erbe, è la meta ideale
4 Pernottamento e pasti per chi cerca un paesaggio idilliaco immerso
Proihof MASO  € nella natura e poco frequentato. Se in inverno
(% 0472 84 02 05; www.proihof.com; Magdalenaweg l’offerta dedicata agli sciatori è ristretta alla
4; camere €35-63) Situato in una posizione con sola località di Plose, in estate la tranquillità
una vista privilegiata sulle Odle, questo agri- e i sentieri rendono questa zona un paradiso
turismo offre comfort, tranquillità e prime per gli escursionisti e per chi ha l’esigenza di
colazioni con prodotti fatti in casa. staccare la spina.

oRanuihof MASO  € 88 Informazioni


(% 0472 84 05 06, 339 604 46 85; www.ranuihof ASSISTENZA SANITARIA
.com; San Giovanni 2; singole/doppie €48/50 per Pronto soccorso Ospedale di Bressanone
persona) Il maso a cui appartiene la Cappella (% 0472 81 24 44; Via Dante 51)
di San Giovanni in Ranui è un luogo ricco di EMERGENZE
storia e suggestione. Le pareti affrescate, le Stazione Carabinieri Bressanone (% 0472 26 23
camere con letti a baldacchino, il panorama 00; Via Tratten 21/a)
e i prati che lo circondano lo rendono una
tappa quasi obbligatoria. FARMACIE
Farmacia Corte Princivescovile (% 0472 83 56
Malga Zannes/Zanser Alm MALGA  € 42; www.farmaciavescovile.it; Via Portici Minori 2;
(% 0472 67 14 43, 329 65 35 000; www.zanseralm h 8.30-12.30 e 15-19 lun-sab)

Puez-Odle/Puez-Geisler Val di Eores


.com; Via Malga 4; pasti a partire da €24; camere
€40 lug e agosto, €30 mag-giu e set-ott; h mag-ott) INFORMAZIONI TURISTICHE
La malga propone cucina tradizionale con Ufficio turistico Bressanone (% 0472 83 64 01;
www.brixen.org; Viale Ratisbona 9, Bressanone;
prodotti locali. La struttura dispone anche di
h 8.30-12.30 e 14-18 lun-ven, 9-12.30 sab, 9-13 e
camere arredate in stile semplice, dal sapore 13.30-17 periodo natalizio, 8.30-18 in estate)
rustico, con un bagno in comune.
POSTA
oGampen Alm MALGA  €€ Ufficio postale di Bressanone (% 0472 27 20
(% 0472 84 00 01, 348 27 21 587; www.gampenalm 11; Via San Cassiano 4; h 8.20-19.05 lun-ven,
.com; Sentiero n. 25 e poi n. 33, oppure passando 8.20-12.35 sab)
per la Malga Kaserill dai sentieri n. 32 e n. 31A; letti in
camerata/mezza pensione €45/50-55 per persona; 88 Per/dalla Val di Eores
pasti a partire da €25; h 10-22 giu-ott e 10-17 dic- AUTOBUS
marzo) La passeggiata fino alla malga non è Da Bressanone, partono numerosi autobus al
troppo impegnativa, ma vi farà apprezzare giorno per salire nelle varie località della Val di
con più gusto i piatti deliziosi, preparati con Eores e a Plose. Il servizio è gestito da SAD (www.
ingredienti direttamente coltivati dai gestori. sad.it; biglietto €2,50).

Waldschenke RISTORANTE  €€ AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA


(% 333 49 84 870; www.restaurant-waldschenke La Val di Eores è direttamente collegata con l’au-
.com; San Giovanni 3; pasti a partire da €22; h 8.30- tostrada del Brennero (A22). Da sud si passa per
22) Le ampie vetrate e la terrazza offrono la
possibilità di gustare gli ottimi piatti tipici
BRIXEN CARD
con una vista impareggiabile sulle Odle.
La BrixenCard, compresa nel prezzo
dell’albergo, permette di utilizzare
VAL DI EORES liberamente tutti i mezzi di trasporto
POP. 600 / ALT. 1500 M pubblico locale, compresi un’andata
Meno conosciute delle Odle della Val di e ritorno al giorno con la cabinovia
Funes, ma non meno affascinanti, le Odle Plose, un ingresso gratuito giornaliero
di Eores sono dominate dal Monte Tullen all’Acquarena di Bressanone (www.
(2654 m), che è affiancato dalla Wälscher acquarena.com), un ingresso gratuito
Ring (2623 m), dal Sasso della Conca giornaliero al palaghiaccio di Bressano-
(2590 m) e dal Monte Confin (2531 m). Con i ne, oltre all’ingresso gratuito negli 86
loro profili aguzzi, ai quali si aggiunge anche musei provinciali.
il Sass de Putia, maestosa montagna alta
174
Verona, Trento, Bolzano e si arriva a Bressanone;
da nord si percorre il tragitto Innsbruck–Brenne-
2 Attività
ATTIVITÀ ESTIVE
ro–Bressanone. Dall’uscita Bressanone, seguite le
Escursioni a piedi
indicazioni per Sant’Andrea, Plose, Eores.
Sentiero di Eores SENTIERO PANORAMICO
TRENO (circa 8 km, 2 h 30 min) Adatto anche ai più
La stazione più vicina alla Val di Eores è a Bres- piccoli, parte dalla chiesa della frazione di
sanone (15 km). Da lì potete raggiungere la valle San Giorgio. Il percorso, in gran parte pianeg-
usando i mezzi pubblici.
giante, procede lungo il pendio in direzione
est fino alla Cappella di Sant’Antonio di Eores
di Dentro regalando scorci magnifici sulla
Eores valle. Per il ritorno, si ripercorre lo stesso
Lungo la strada che sale verso il Passo delle itinerario.
Erbe, a circa 1500 m di quota, la frazione di
ATTIVITÀ INVERNALI
Eores (nel comune di Bressanone, v. lettura
Sci di discesa e slittino
p174) conta circa 600 abitanti distribuiti tra
i borghi di San Giacomo, Plancios ed Eores Con sette impianti di risalita che permettono
di Dentro. Nel centro del paese si erge la di sciare su 37 km di piste, tra le quali la ‘Tra-
Chiesa di San Giorgio (Via Paese 38), mentre metsch’, che detiene il primato di pista più
la Chiesa di San Giacomo è nella frazione lunga dell’Alto Adige, la Plose (% 0472 20 04
omonima. 33; www.plose.org; Via Funivia 17, Sant’Andrea/Bres-
sanone; h fine mag-metà ott e dic-marzo) è l’area
sciistica di Bressanone. Il comprensorio, nel
quale è valido anche lo skipass del carosello
Puez-Odle/Puez-Geisler Eores

VALE IL VIAGGIO

BRESSANONE/BRIXEN, CITTÀ DAL FASCINO ANTICO


Immersa nei vigneti e nei frutteti che crescono al centro della Valle Isarco, la cittadina
di Bressanone è la porta d’accesso per la Valle di Eores e per il gruppo Puez-Odle. Non
appena entrati nel cuore di questo antico centro vescovile, respirerete l’atmosfera intima
di un luogo che emana tutto il fascino delle antiche vie, dei portici, delle piazze e di angoli
suggestivi che ospitano negozi, locali e ristoranti. Le prime testimonianze della nascita
di questa città, la più antica del Tirolo, si attestano intorno al X secolo; a questo periodo
risale il Duomo di Santa Maria Assunta e San Cassiano (h 6-18) F, imponente
chiesa barocca che sorge sulla piazza principale e che ospita un grande affresco di Paul
Troger al centro della navata. L’antico Chiostro del Duomo (h stessi orari del Duomo)
F, anche detto ‘la Bibbia dei Poveri’ per i dipinti raffiguranti le principali scene nar-
rate nelle Sacre Scritture, risale al XIV secolo. Proprio a fianco del Duomo, si trovano la
Parrocchia di San Michele Arcangelo (h 6-18) F, edificata dal vescovo Hartwig
e consacrata nel 1038, e il campanile, denominato la Torre Bianca (€5; h visite guidate
alle 10.30 sab Pasqua-6 gen, anche alle 21 gio giu-set), che con i suoi 72 m di altezza è uno dei
simboli della città.
A pochi passi dalla piazza centrale, nella quale si erge anche la Colonna Millenaria
edificata nel 1909 per celebrare i 1000 anni della città, sorge il Palazzo Vescovile,
costruito nel 1260 dal vescovo Bruno Von Kirchberg; dal 1976 è sede del Museo Dio-
cesano (% 0472 83 05 05; www.hofburg.it; Piazza Palazzo Vescovile 2; interi/ridotti €8/6;
h 10-17 mar-dom metà marzo-ott), che nelle sue 70 sale ospita opere d’arte sacra dal
romanico fino all’età moderna, il Tesoro del Duomo, opere di artisti tirolesi del XIX secolo,
una collezione di presepi e mostre temporanee. Nella zona nord della città, il Cimitero
Austroungarico accoglie 1226 caduti della prima guerra mondiale, oltre ai resti di 106
caduti tedeschi e austriaci della seconda guerra mondiale.
Al di là dei suoi numerosi edifici, monumenti e testimonianze storiche, Bressanone
è anche una cittadina vivace e mondana: sono molti i locali dove bere un aperitivo all’a-
perto durante le serate estive oppure gustare qualche piatto tipico accompagnato dai
rinomati vini della zona o dalle birre artigianali, senza dimenticare le manifestazioni e
concerti che spesso animano le vie del centro.
175
VALE IL VIAGGIO

L’ABBAZIA DI NOVACELLA E I SUOI VINI PREGIATI


A circa 4 km da Bressanone, nel comune di Varna, l’Abbazia dei Canonici Agostiniani
di Novacella (% 0472 83 61 89; www.abbazianovacella.it; Via Abbazia 1; h 10-19), fondata nel
1142 come convento, nel corso dei secoli è divenuta uno degli edifici più significativi del
Tirolo. L’abbazia comprende il Castello dell’Angelo, la chiesa conventuale tardobarocca,
il chiostro gotico, il Pozzo delle Meraviglie, la biblioteca, dove trovano posto manoscritti
storici unici, e la pinacoteca. La sua architettura raccoglie elementi di epoca romanica,
gotica, rinascimentale e barocca.
Ancora oggi l’abbazia si sostiene economicamente coltivando e vendendo prodotti
come vini, erbe aromatiche e frutta; al suo interno potete visitare la cantina e degustare
l’Omnes Dies, il vino della casa, e tutti gli altri (il Sylvaner, il Müller Thurgau, il Kerner, il
Gewürztraminer, il Lagrein, il Kalterersee, il Pinot Nero e il Moscato Rosa), accompagnati
da speck, salsicce affumicate, formaggio e pane tipico. La comunità di canonici che vive
qui organizza anche visite guidate (h alle 10, 11, 14, 15, e 16 lun-sab; ingresso €9).

sciistico Dolomiti Superski, offre piste per no è sempre chiuso al traffico, è dominato dal
tutti i livelli e mette a disposizione anche Sass de Putia, ma volgendo lo sguardo verso
diversi nastri mobili per il primo approccio ovest potrete ammirare le Odle di Eores in
sulla neve e un funpark per i freestyler. Ol- tutta la loro bellezza.
tre allo sci di discesa, alla Plose ci sono tre

Puez-Odle/Puez-Geisler Eores
piste per slittare, la più lunga delle quali, la ATTIVITÀ ESTIVE
RudiRun, di 9 km, viene illuminata di notte. Escursionismo
L’escursione al Sasso Putia è un grande clas-
4 Pernottamento e pasti sico: dai 2875 m della vetta, la vista spazia
Hotel Alpenhof HOTEL  €
su tutti i gruppi delle Dolomiti circostanti.
(% 0472 52 13 10; www.hotel-alpenhof.bz.it; San Dopo aver parcheggiato al Passo delle Erbe
Giorgio 183; camere €54-62 in estate, €56-76 in (€4 per tutto il giorno), imboccate il Sentiero
inverno per persona; Wp ) Struttura tipica n. 8A, 4/Giro del Sasso Putia (900 m di
tirolese a conduzione familiare, nella quale dislivello positivo, 5 h) in direzione Ütia Göma.
non mancano gentilezza e prodotti tipici sia a Dopo aver lasciato alle spalle il bosco, al bi-
colazione sia a cena. E, se volete rilassarvi, ci vio dal quale si dirama il sentiero che porta
sono anche una sauna e bagno turco. all’Ütia Göma, tenete la destra seguendo il
Sentiero n. 4 fino ai 2357 m della Forcella
The Vista Hotel HOTEL  €€ Putia. Qui si incrociano diversi itinerari
(% 0472 52 13 07; www.thevistahotel.com; Plancios che portano sia nella Val di Funes sia in Val
291/b; doppie €75-93 per persona; W p ) Il pa- Badia: prendete il sentiero che sale verso
norama che si gode dalle finestre di questo nord-est, per poi proseguire sulle rocce di
albergo è davvero magnifico. Le camere in una crestina fino alla sella dove inizia la via
stile tirolese profumano di cirmolo, la zona attrezzata. Vi consigliamo di affrontare sem-
benessere è da favola. pre questo tratto assicurandovi alla ferrata
con il kit opportuno. Superato quest’ultimo
Passo delle Erbe/Würzjoch pezzo, arriverete sulla vetta del Sasso Putia.
La discesa si effettua sulla stesso itinerario
ALT. 2003 M
della salita.
Tanto è stretta e impervia la strada per
arrivarci, tanto è grande la soddisfazione di
giungere al Passo delle Erbe, il valico che col- 4 Pernottamento e pasti
lega la Val di Eores alla Val Badia. Dopo aver oÜtia de Börz HOTEL  €€
infatti percorso gli innumerevoli tornanti che (% 0474 52 00 66; www.passodelleerbe.it; Strada
si addentrano nei fitti boschi di larici e abeti, Börz 26, San Martino in Badia; camere €75-93 per
una volta arrivati al colle davanti agli occhi si persona; W p ) Anche se lo chiamano rifu-
apre una vista magnifica, che si perde lungo gio, è un hotel vero e proprio, con camere
gli immensi pascoli punteggiati da chalet e ristrutturate da poco e arredate con mobili
incorniciati dai profili delle Dolomiti che si e pavimenti di cirmolo, e vista superba dalla
stagliano all’orizzonte. Il passo, che in inver- terrazza.
© Lonely Planet Publications. Per agevolarne l’utilizzo, questo capitolo non ha restrizioni
digitali. Tuttavia ti ricordiamo che l’uso è strettamente personale e non commerciale. Nello
specifico, non caricare questo capitolo su siti di peer-to-peer, non inviarlo via email e non
rivenderlo. Per ulteriori informazioni, leggi le Condizioni di vendita sul nostro sito.