Sei sulla pagina 1di 24

Giovedì si vota sulla Brexit: la Borsa di Londra vola a +3%, i mercati sono sicuri

che gli inglesi resteranno nella Ue. Anche Fassino aveva fiducia nei torinesi y(7HC0D7*KSTKKQ( +.!z!.!?!#

Martedì 21 giugno 2016 – Anno 8 – n° 170 e 1,50 – Arretrati: e 3,00


Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

TORINO-ROMA Non solo Olimpiadi: a rischio la spartizione di affari per 20 miliardi Salvo complicazioni

M5S, prima mossa


» MARCO TRAVAGLIO

D
opo la notte dei ballot-
taggi, le autorità sanita-
rie segnalano un im-

“I poteri forti
provviso sovraffollamento nei
Pronto soccorso di tutta Italia.
Vediamo la situazione, ospeda-
le per ospedale.
San Matteo. Ri cover ati

li rottamiamo noi”
d’urgenza Matteo Renzi, Mat-
teo Orfini e Matteo Salvini. Ai
primi due sono stati diagnosti-
cati traumi cranici plurimi, do-
vuti al fatto che si davano testate
a vicenda in largo del Nazareno,
urlandosi contro: “M o rt a cc i
p Con i 900.000 voti a Rag- tua, se non mi facevi cacciare
gi e Appendino e senza più Marino, a quest’ora avremmo
i partiti di riferimento, ancora il sindaco di Roma!”,
finanzieri e costruttori ”Zitto, o grullo, che mi avevi
perderanno interlocutori e suggerito Giachetti, dico Gia-
soldi. Caltagirone annuncia chetti, come nome vincente!”.
che investirà all’estero. Va- “Maddeché, l’hai voluto tu,
cilla già la lottizzazione tra quella volta che giocavamo alla
banche e municipalizzate Playstation!”. “E comunque è
solo un voto locale, senza riper-
q GIAMBARTOLOMEI E MELETTI cussioni nazionali!”, “Ma stat-
A PAG. 8 - 9 tezzitto, che peccorpa tua me
soffatto menà pe' strada, ala fe-
sta d’a Tasi me volevano pure
LE RUGHE BARBARA SPINELLI IL KO DI FASSINO carcerà!”. Il terzo, Salvini, le te-
state le batteva da solo contro il
DEL RENZISMO “Populisti? È gente “STRANIERO” muro, ripetendo frasi sconnes-
se sui negher, le ruspe, le felpe,
DI GOVERNO che vuol decidere” SOTTO LA MOLE Le Pen e Trump a cui i sanitari
non sono riusciti a dare un senso
» ANTONIO PADELLARO q TRUZZI A PAG. 6 q ETTORE BOFFANO A PAG. 9 compiuto. Renzi ha poi chiesto
di essere trasferito al San Raf-

S e davvero riuscisse a dire


tutto ciò che pensa alla di-
rezione Pd di venerdì, Renzi
CHIAMPARINO FI, PD E 5STELLE:
faele, dove dice di avere un vec-
chio amico ricoverato.
Santi Ignazio e Massimo.
dovrebbe cominciare da Vir- “Ormai ci vedono LE RAGAZZE Un uomo con la barba e uno coi
ginia Raggi e Chiara Appendi- baffi, risultati positivi alla prova
no, per chiedere: perché stan- come il Potere” ACCHIAPPAVOTI del palloncino per aver ingurgi-
no con M5S e non con il Pd? tato ingenti quantitativi di alcol,
A PAGINA 13 q D’ESPOSITO A PAG. 5 q PIETRANGELO BUTTAFUOCO A PAG. 11 sono stati rinvenuti privi di co-
noscenza nell’estrema periferia
di Roma. L’uno vagava senza
meta, zigzagando a bordo della
CASSAZIONE Stangata contro il Riesame che aveva “salvato” l’ex n.2 di Unicredit sua bicicletta con una fascia tri-
IL LIBRO 5 anni di foto colore a tracolla che s’era incep-

Il sogno dei migranti Palenzona, è risorta l’inchiesta pata nella catena, l’altro faceva
il trenino da solo e intonava ca-
roselli carioca tipo “B ri gi tt i

Tragedie e speranze p Le motivazioni con cui


la Suprema Corte censu-
ARRESTI A LAVAGNA (GE)
Bardòbardò” con una lingua di
Menelik in bocca. I due sono poi
risultati essere un affermato
alle porte d’Europa ra il Tribunale che aveva Il sindaco al boss: chirurgo di nome Marino Igna-
fatto cadere una serie di zio e un ex premier di nome D’A-
reati finanziari in concor-
so, con l’aggravante di
“Vota la Paita, farai lema Massimo.
San Francesco Gaetano. Il
aver favorito aziende vi-
cine a Messina Denaro
buoni guadagni” noto costruttore ed editore ro-
mano Francesco Gaetano Cal-
tagirone ha perso i sensi alle ore
q MASSARI A PAG. 17 Vicepresidente Fabrizio Palenzona Ansa q SANSA A PAG. 16 23 e un minuto di domenica,
mentre ascoltava gli exit poll in
tv. Aveva appena vergato di suo
pugno – dopo gli ormai leggen-
IL FENOMENO ANNI 90 SOFIA VISCARDI dari “Giachetti, rimonta legata
La cattiveria ai municipi” e “La tela del pre-
Pontassieve (Fi), ultim’ora: mier per Roma. Ora un fronte ci-
Agnese Renzi fotografata vile per salvarla” – il nuovo ti-
Lesbo Famiglia siriana sull’isola greca Bucciarelli al balcone mentre piange tolo di prima pagina del Messag-
WWW.SPINOZA.IT gero, “Roma a Cinque Cerchi”,
» STEFANO CITATI subito corretto da un improvvi-
do redattore in “Roma a Cinque

E ra il 2011, era 5 anni fa. Era la guerra in


Libia, e poi in Siria, poi un po’ovunque
nel Medio Oriente. Le chiamavamo Pri-
IN RIANIMAZIONE
Stelle”. Le sue ultime parole so-
no state “Olimpiadi!”,“Tor Ver-
gata!”, “Metro C!”, poi più nulla.
mavere arabe. Ora le chiamiamo trage- Cade dal tetto I libri a “Millelire” Youtuber e 18enne I medici hanno comunicato ai
die, esodo che non finisce, mentre l’Eu- barellieri, Luca di Montezemo-
ropa cerca di arrestarlo alle sue porte, te- e la sua azienda costano zero euro con un romanzo lo e Giovanni Malagò, che la
nendo lontano da sé il dolore di questi po- prognosi è riservata fino al
poli. lo sanziona Sono gratis sul web da cinque ristampe 2024, poi il paziente si ripren-
A PAG. 19 derà.
q ROTUNNO A PAG. 17 q VENTURI A PAG. 23 q MUSOLINO A PAG. 21 SEGUE A PAGINA 24
2 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

Lo sberleffo
ANGELINO ALFANO,
, EFFETTIVAMENTE era qualche
tempo che non si capiva bene cosa
facesse Angelino Alfano. Il ministro dell’In-
Twitter le mosse degli investigatori in
qualche caso famoso. Se non è mini-
stro, o non esercita, dunque Angelino
che ci assicurano che non fa neanche l’avvoca-
to, professione a cui pure è abilitato, inizia-
vamo a preoccuparci. Da ieri, però, s’è final-

IL COMMENTATORE
terno pare sia il suo lavoro ufficiale, ma prove farà qualcos’altro: il leader di partito, mente capito cosa fa Angelino. È commen-
della sua effettiva permanenza nell’incarico forse, essendo presidente del Nuovo tatore politico: “Le elezioni? Può festeggia-
non ce ne sono: è un po’ che non vengono illegalmente Centrodestra. Anche qui, però, tracce di vita re solo il M5S, è inutile girarci attorno. Il Pd
» FQ consegnate a qualche dittatore mogli di dissidenti, poche e quando Ncd si presenta alle urne si ha preso una bella batosta e il centrodestra
scarseggiano pure tifosi che prendano in ostaggi interi scopre che vive solo sui media e in tv avendo non ha nulla da festeggiare”. E Ncd allora?
stadi di calcio, come pure è un po’che nessuno svela su percentuali, diciamo, non lusinghiere. Visto Che c’entra, mica esiste davvero...

I RISULTATI
Il Pd perde il Centro Nord:
» MARCO PALOMBI
si salva solo in Lombardia
Q
uesta tornata di Co-
munali dice alcune
cose ovvie, altre me-
no. Tra le prime c’è il
fatto che il Partito democrati-
Tracollo dem in Piemonte, Friuli, Liguria, Toscana e Lazio: Milano e Varese graziano Renzi
co è l’unico movimento con u-
na presenza forte in tutto il
Paese, cosa che non riesce più dello stabilimento Fiat; men-
a fare il centrodestra e non an- tre in Calabria perde Croto-
cora il Movimento 5 Stelle. ne e conquista Rossano. Di-
Tra le cose meno ovvie c’è che sastro vero in Sardegna: il Pd I numeri
le Comunali le hanno perse il perde 4 ballottaggi e 4 sinda-
Pd di Matteo Renzi, e male, e la
Lega di Matteo Salvini (per
quest’ultima c’è l’eccezione di
ci su quattro, compresi i ca-
poluoghi Olbia e Carbonia. 12
su 17 i
Toscana ed Emilia, che non Il voto “politico” ballottaggi nei
compensano le sanguinose di città e capoluoghi capoluoghi
sconfitte di Varese e in altri Per le comunali, in genere, il persi dai
Comuni del Nord). Scompo- senso politico del voto viene candidati Pd
nendo i dati, infine, si scopre cercato nei capoluoghi. In
un fatto che dovrebbe preoc-
cupare Palazzo Chigi: i risul-
tati peggiori i dem li raccolgo-
questa tornata ne sono anda-
ti al voto 25, comprese le cin-
que più grandi città italiane:
8
I sindaci
no nel Centro Nord. il Pd ora ne controlla due (la appoggiati
seconda e la quinta, Milano e dai dem che
Ciao regioni rosse, bene Bologna). Il confronto col governeranno
al Sud (non in Sardegna) 2011 è impietoso: il Pd aveva i capoluoghi:
I numeri sono chiari. In Pie- 19 sindaci uscenti e se ne ri- la volta scorsa
monte il Pd li perde tutti e ot- trova 8 (tiene Salerno, Mila- erano 19
to i ballottaggi a cui parteci- no, Bologna, Ravenna, Rimi-
pa, non solo Torino: da Nova-
ra a Pinerolo a Domodossola,
ni, Cagliari, conquista Vare-
se e Caserta); nei 17 Comuni
capoluogo in cui è andato al
19
su 19 sono i
gio) e tiene - con qualche fa- Dal 2011 (contro M5s) e Finale Emilia ballottaggio ha vinto solo in 5 ballottaggi
Perde anche la Lega tica - in Lombardia ed Emi- al 2016 (contro la Lega). casi (Caserta, Bologna, Mila- persi dai
Il partito di Salvini bene lia Romagna. Nella prima In alto, Nel Mezzogiorno invece, i no, Varese e Ravenna) e ne ha candidati
regione i candidati di Renzi i risultati risultati, pur non positivi, in- persi 12 (Roma, Torino, Trie- del Pd contro
solo a casa del premier: fanno un mezzo miracolo te- del voto. dicano una sostanziale tenu- ste, Pordenone, Novara, Sa- quelli del M5s
il centrodestra unito nendo Milano e prendendo Accanto, Pier ta. A parte Napoli il Pd va be- vona, Grosseto, Isernia, Cro-

cresce nei capoluoghi


Varese al centrodestra, en-
trambe al fo tof inis h:i dem
conquistano pure Pioltello e
Luigi Bersani
Infografica di Pier-
paolo Balani/Ansa
ne in Abruzzo e in Campa-
nia, dove conquista Caserta e
altri 4 comuni (ma perde Be-
tone, Brindisi, Olbia e Carbo-
nia). Dato non secondario vi-
sto il meccanismo della pros-
4
su 4 le
Caravaggio, tengono Rho, nevento e Battipaglia), ha ri- sima legge elettorale nazio- sconfitte Pd
alla fine della notte i demo- ma perdono Gallarate, Vi- sultati ondivaghi ma non ne- nale (Italicum): i dem hanno in Sardegna
cratici non vincono neanche mercate e San Giuliano Mila- gativi in Puglia (dove però si perso 19 ballottaggi su 19
una gara e si trovano con 8 nese. In Emilia il Pd conser- fa battere a Brindisi dal can- contro il M5s. Pier Luigi Ber-
sindaci in meno rispetto al va, con percentuali pessime, didato di Fitto) e in Sicilia. sani avrà più di una cosa da
2011. Assai male è andata pu- Bologna e Ravenna, ma perde Tiene infine, simbolicamen- dire venerdì in Direzione.
re nel Friuli Venezia Giulia, 4 comuni tra cui Cesenatico te, Melfi in Basilicata, città © RIPRODUZIONE RISERVATA
della vicesegretaria Pd Ser-
racchiani: San Vito al Taglia-
mento strappato al centrode- IL COMMENTO Grillini pigliatutto Come “realizzare ” il sogno di Matteo, pescando a destra e a sinistra
stra, ma risultato opposto nei
due capoluoghi, Trieste e
Pordenone, e a Cordenons.
In Liguria si votava solo a Sa-
vona: ha vinto il centrodestra
È NATO IL PARTITO DELLA NAZIONE: M5S
strappando il Comune al Pd.
In Veneto dem non pervenu- » FABRIZIO D’ESPOSITO sottovalutare e de- tuzione, ma non im- stra che non vota Pd sceglie i Giorgio Napolitano, simbolo
ti: correvano in 3 dei sette ridere il grido che pegnarsi troppo Cinquestelle o si rifugia nell’a- di questa élite senza riscontri

A
ballottaggi e li hanno persi ltro che Verdini (nella si alza laddove contro la corru- stensionismo. Domenica scor- nel Paese. A Roma, il Partito
tutti (ora hanno due sindaci foto) o Alfano o Cicchit- vincono gli av- zione e l’evasio- sa, poi, il ballottaggio ha com- della Nazione che dice no
in meno rispetto a prima). to e in generale tutti gli versari della ne fiscale. In- pletato l’opera e centinaia di all’organismo malato del con-
In Toscana è tracollo: tra i ex berlusconiani. Quello è il pol- Casta: “O n e- somma, assor- migliaia di elettori di destra sociativismo e dell’inciucio si
municipi al ballottaggio il Pd tronismo di Palazzo, che ormai stà, onestà”. I bire la consti- hanno scelto il M5s. Non solo i può anche ottenere sommando
tiene solo Altopascio, mentre nel Paese non rappresenta più risultati vanno t ue nc y b er lu- lepenisti o fascioleghisti. astensionismo e voti grillini.
perde a Grosseto (capoluo- nulla in termini di consensi. In nella direzione sconiana nel de- A Roma, Virginia Raggi ha Ossia 1.178.496 non votanti più
go) e in feudi storici come Se- due settimane, tra il 5 e il 19 giu- opposta. Per il bole corpaccione intercettato anche gli elettori i 770.564 voti di Raggi. Totale:
sto Fiorentino (vince la sini- gno, alla fine il Partito della Na- premier, oltre il del Pd, già malato. È moderati di Alfio Marchini, 1.949.060 su 2.363.776 aventi
stra) e Cascina (alla Lega). zione è nato. danno del disastro elet- finita che la transu- che secondo le indicazioni dei diritto.
Disfatta anche a Montevar- A realizzarlo, in chiave di di- torale, anche una beffa atroce, manza è stata solo parlamen- capataz avrebbero dovuto as- Questo significa che il vento
chi e Sansepolcro. Nel Lazio, fesa del Sistema e di establi- inaspettata. tare, grazie al trasformismo, secondare le logiche di Sistema del l’antirenzismo, le conse-
tra i 13 Comuni al voto ieri il shment, non è stato però Mat- La rincorsa renziana ai voti ma non elettorale. Anzi. Dato con il voto a Giachetti. Idem guenze di Mafia Capitale, la
Pd vince solo a Minturno, nel teo Renzi. No, l’alchimia inap- della destra cominciò nel 2012, che il voto è sempre più mobile, molti elettori azzurri in tutta decisione di aver “suicidato”I-
sud della provincia di Latina, pellabile delle urne, almeno fi- ben quattro anni fa, alle prima- libero e senza padroni, i flussi Italia. Del resto il risultato di gnazio Marino riducono a me-
e oltre a Roma perde anche no al prossimo turno elettora- rie che perse contro Bersani, premiano in maniera indiscu- Raggi parla chiaro: ha preso ol- no di 400mila voti il mercato
storici comuni “rossi” come le, ha trasfigurato il Movimen- un’altra era politica, decisa- tibile il M5S. tre 300mila voti in più rispetto dei partiti tradizionali. Ieri era
Genzano: in tutto sono sette i to 5 Stelle in un inedito Coun- mente. Il suo intento fu espli- Da sinistra, l’opzione per i al primo turno. Da 461.190 voti il 20 giugno 1976, quarantesi-
comuni persi rispetto al 2011 try Party della trasparenza, cito: conquistare i voti dei ber- grillini è stata evidente già al (35,26 per cento) del 5 giugno mo anniversario delle elezioni
(solo uno guadagnato). Nelle capace di attirare migliaia e lusconiani delusi. E questa è primo turno. Negli storici agli incredibili 770.564 (67,15) politiche che portarono al
Marche, due ballottaggi, migliaia di voti da destra e da stata la sua visione di partito, quartieri operai di Torino, il 5 di domenica notte. Un trionfo compromesso storico tra Dc e
nessuna vittoria e un sindaco sinistra. Il Partito della Nazio- da segretario e poi da Palazzo giugno scorso, Fassino è sceso in senso vero. La lettura dei da- Pci, che all’epoca superarono
in meno. ne, appunto, ma in una decli- Chigi. Di qui la fatidica muta- dal 58 al 36 per cento a favore ti offre infine un’altra clamo- insieme il 70 per cento dei voti.
Le buone notizie nel Cen- nazione contraria rispetto a zione genetica: abbracciare dei pentastellati. Per non par- rosa riflessione, che non lascia Il 20 giugno di ieri, invece, è
tro Nord arrivano solo da quella renziana. Non per sal- Marchionne e picchiare la C- lare del risultato deludente, a scampo ai professionisti della quello del Partito della Nazio-
Umbria (il Pd vince ad Assi- vare lobby e affari ma per gil, devastare la scuola, lo Sta- livello nazionale, di Sinistra I- politica, rivitalizzati e pasciuti ne anti-Sistema.
si, unico comune al ballottag- stroncarli. Si continui pure a tuto dei lavoratori e la Costi- taliana. Oggi l’elettore di sini- grazie alla monarchia di Re © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PRIMO PIANO »3
“AVANTI CON LE RIFORME” IL PRESIDENTE di Confindustria, ballottaggi non vedo timori per il Governo”, associati a lavorare attivamente per il Sì).

Boccia, Confindustria:
q Vincenzo Boccia, è un supporter del
governo Renzi, come tutti i big dell’associa-
ha messo a verbale ieri. “Per noi - ha aggiunto
subito dopo - la partita si gioca sulla crescita.
Qualche problema certo lo vede anche il
presidente di Confindustria: bene gli inter-
zione degli industriali, d’altronde. Non stu- Su questo l’orientamento è quello di conti- venti a favore di Pop Vicenza e Veneto Ban-
“L’esecutivo non deve pisce, dunque, che all’indomani della scop- nuare sulla strada delle riforme. In Italia ed in ca, “dobbiamo salvare le banche, ma ricor-
pola rimediata dal Pd e dal premier/segre- Europa il grande nemico da combattere è diamo che un paese di banche forti e di im-
temere, voto locale” tario alle Comunali, voglia minimizzarne gli l’assenza di crescita”. E il modo migliore per prese deboli è un mondo che pone delle que-
effetti: “Bisogna distinguere la questione farlo, pare, è il governo Renzi e la sua riforma stioni di crisi sistematiche”. Non una preoc-
amministrativa dal Governo. Sull’esito dei della Costituzione (Boccia ha invitato i suoi cupazione attuale per l’Italia, in ogni caso.

I VINCITORI Il fondatore Nel suo hotel a Roma, l’artista incontra gli eletti
a 5Stelle: “Il Movimento sia più internazionale, non chiudiamoci”

Grillo ha fretta:
» LUCA DE CAROLIS

“Subito al governo,
D
avanti a un confes-
sionale di taccuini e

abbiamo un anno”
telecamere lo am-
mette, felice: “Tutto
questo pare un’allucinazio-
ne”. Celebra il successo nella
“missione impossibile”, e già
non vede l’ora di “salire di
quota”, di conquistare palaz-
zo Chigi. In pubblico, tutta la sultanza per una piccola svol- di centrosinistra. Grillo nota,
gioia di Beppe Grillo, fondato- ta, salutata anche da tanti par- apprezza. Ma il suo chiodo fis-
re e volto dei Cinque Stelle. lamentari. “Sappiamo parlare so è la credibilità internazio-
Contento per la presa di Ro- anche agli imprenditori, sia- nale per il M5s. È l’obiettivo
ma, contentissimo per aver e- mo l’alternativa alla Lega” anche di Luigi Di Maio: il can-
spugnato Torino. Ma in priva- gongolano nelle chat. Anche didato premier in pectore, il
to, nei colloqui con i parla- se la base della vittoria torine- nuovo leader che incontra am-
mentari per telefono o nel suo se, come di quella romana, so- basciatori della Ue e viaggia
albergo sui Fori romani asse- no le periferie, passate in bloc- per l’Europa, incontrando po-
diato dai cronisti, l’istrione co al Movimento. D’altronde litici e imprenditori. Anche
Grillo placa i toni. di avamposti sopra Roma il Virginia Raggi sceglie come
M5s ne ha presi altri. Nel Nord prima uscita da neo-sindaca
GUARDA già oltre: “Dobbiamo Est, a Chioggia. O a Vimercate, un’intervista a Euronews,“che
andare al voto entro un anno”. vicino Milano, passata al Mo- verrà tradotta in 13 lingue”, co-
Semina riflessioni, teorizza la vimento dopo 70 anni di giunta me rimarcano dal M5s. E coin- Il fondatore e il candidato premier Beppe Grillo e Luigi Di Maio Ansa
rotta: “Il Movimento deve a-
prirsi di più, avere un respiro
sempre più internazionale”.
cide con il Grillo che ai suoi
parla di Movimento “da espor- Le frasi
Indica i difetti da limare: tare”, da far comprendere an-
“Dobbiamo adoperare nuove che fuori dell’Italia. E per riu-
parole, talvolta parliamo tutti scirci pensa “a un progetto cul- UN OCCHIO
nello stesso modo”. Sette anni turale”, per diffondere “i valo- A BRUXELLES
dopo aver fondato i 5Stelle, nel ri e i codici del M5s”. Un’idea
ancora indistinta, ma che do- Dobbiamo aprirci
vrebbe reggersi sugli eletti, sul
Con Casaleggio jr loro racconto del Movimento. di più, avere un respiro
In albergo pranza Sul “rapporto da rafforzare più europeo. Ci serve
con gli intellettuali”, con il
col figlio del guru. In mondo della cultura. E su un un progetto culturale
serata è alla festa per linguaggio “da rinnovare”. per diffondere
Con lo scopo di aprire sempre
la Raggi in un teatro di più all’esterno il Movimen- i nostri valori
to, di includere. E di non sem- e i nostri codici
brare una setta.
Oltre la linea gotica
I parlamentari È UN GRILLO molto teorico e
poco emotivo, quello di queste MENO
celebrano le vittorie ore. “Beppe non era per niente SLOGAN
sopra il Po: “Siamo e m o zi o n a t o ” giura uno dei
suoi interlocutori. Un Grillo Vanno adoperate
l’alternativa alla Lega” che punta il governo: “Siamo
nuove parole, certe
credibili, abbiamo le nostre
proposte”. Ma bisogna votare volte parliamo tutti
teatro Smeraldo di Milano, presto, “entro un anno”. Vuole
Grillo vede la sua creatura sfruttare l’onda. E teme il pos- nello stesso modo.
all’apice dei consensi. Anche sibile logoramento, proprio Va anche rafforzato
se lui non è più in prima linea, come il Direttorio. Domenica
anche dopo il suo “passo di la- sera se ne è rimasto in albergo, il nostro rapporto
to”. Sui palchi della campagna evitando la festa al comitato con gli intellettuali
elettorale non si è visto. Ma il della Raggi. Ma già nel pome-
Movimento ha vinto ugual- riggio aveva incontrato il Di-
mente 19 ballottaggi su 20. La rettorio, per un paio d’ore. Ieri dover cambiare la quota”. Si
svolta moderata, con Luigi Di viene raggiunto in albergo da punta “sempre più in alto”, al
Maio leader e le candidate bor- Davide Casaleggio, il figlio del governo. L’effetto di “un voto
ghesi e rassicuranti, ha paga- guru: sceso a Roma per cele- di cambiamento, non di prote-
to. brare la vittoria che per il pa- sta”. Non vuole essere più es-
Le copertine di mezzo mon- dre era il lasciapassare per il sere chiamato populista, Gril-
do parlano della vittoria di Ro- governo. Pranzano con il sena- lo. Da eterno satiro, fa una
ma. Però per Grillo, garante tore Nicola Morra, uno dei smorfia e fugge in taxi. In al-
dietro le quinte, Torino vale motori della piattaforma web bergo rimane Casaleggio ju-
quanto e forse più della Capi- del M5s Rousseau. Nel pome- nior, per una riunione con lo
tale. Perché il M5s sfonda nella riggio Grillo esce dall’albergo. staff della Comunicazione. Al-
città dei salotti buoni, delle Si ferma a parlare, ed è subito le 21, si festeggia la vittoria del-
banche, del (fu) mondo indu- citazione per l’amico appena la Raggi al teatro Flaiano, in
striale. E al Nord, dove finora il perso: “La chiamano allucina- pieno centro. Serata ad inviti,
Movimento non aveva mai zione, e io e Gianroberto Ca- per gli eletti e i big. La stampa
preso un grande centro, se si saleggio fummo i tessitori di è bandita. Grillo accorre. Ma
esclude la Parma del dissiden- questa allucinazione, perché prima semina la battuta: “Ho il
te Federico Pizzarotti. Non è era una missione impossibile”. Maalox da due anni (preso in
un caso che domenica sera, dal Rivendica l’auto-isolamento un video dopo le Europee per-
balcone del suo hotel, Grillo dai partiti: “Dicevano che non se nel 2014, ndr). Ora lo sven-
abbia sfoggiato per i fotografi avremmo mai vinto senza al- do”. Ora lo stomaco va meglio.
una gruccia, un appendi-abiti, leanze, invece ora ci troviamo Perché l’allucinazione vince.
a ricordare la Appendino. L’e- a dover cambiare il futuro, a © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

L’UOMO DI PROFORMA UNO SFOGO che arriva dopo il secon- scrive Amenduni - a essere chiamato per risol- stessa direzione, si fanno i dispetti, litigano in

Il comunicatore dem
q do turno delle amministrative: è quello
di Dino Amenduni, di Proforma (agenzia che si
vere problemi creati altrove, a confrontarmi
con budget di campagne sempre più risicati, a
pubblico invece che discutere in privato, a leg-
gere sistematiche inesattezze sui giornali, a
occupa della comunicazione del Pd), dopo la ritrovarmi a fare la foglia di fico di problemi po- dover rispondere di decisioni strategiche non
sconsolato: “Missione campagna elettorale per Roma e Bologna. Una litici più grandi di noi, ad avere a che fare con prese da me. L’elenco potrebbe durare all’in-
lunga osservazione affidata a Facebook che strutture organizzative sempre più difficile da finito. Qualcosa adesso cambierà. Non so an-
impossibile” racconta il clima post elezioni e la sua voglia di mettere e tenere insieme, a giustificare il com- cora dirvi come e quanto, ma cambierà. Non ho
smettere “perche non mi diverto più”. “Faccio portamento di pezzi di mondo che dovrebbero più voglia di restare aggrappato a questa ba-
sempre più fatica a sopportare tante cose - stare insieme e che invece non marciano nella racca a tutti i costi...”

PALAZZO CHIGI Il giorno dopo la batosta, il premier fa lo show con lo chef Bottura e ammette:
“Hanno vinto i 5Stelle e chi vuole cambiare”. Venerdì in direzione Pd inizia la battaglia

Renzi ai fornelli per scordare


» WANDA MARRA

flop e rottamazione perduta


N
oi prendiamo il meglio
del passato, come le la-
sagne, lo spacchiamo e
lo portiamo nel futuro”.
Lo chef Massimo Bottura, ricevu-
to da Renzi a Palazzo Chigi il gior-
caso, il premier nomina la Raggi
e più volte mette l’accento sulla
lui era stato il primo a “sdogana-
re” la formula con la cinquina alle
Fatto a mano
no dopo i ballottaggi in onore del assicurazione del governo a col- Europee 2014 (Pina Picierno, Si-
premio ricevuto come miglior ri- laborare con tutti i sindaci. Un mona Bonafè, Alessandra Moret-
storante del mondo, non delude tono istituzionale, ma an- ti, Alessia Mosca e Caterina Chin-
le aspettative del premier. La fra- che un mettere le mani nici). Domenica notte al Nazare-
se, in conferenza stampa, è ren- avanti: se le due giova- no era cupo, arrabbiato con tutti e
ziana che più renziana non si po- ni che hanno vinto con se stesso. Per non essere riu-
trebbe. E lo show che mette in nella Capitale e a To- scito a trovare volti “nuovi”. Per
piedi a Palazzo Chigi, presentan- rino falliranno, non non essere stato in grado di rin-
dosi con lo stesso Bottura e con sarà colpa sua. novare il Pd. Ora lo farà? E come?
Maurizio Martina (il ministro Il premier prova Tutto rimandato a venerdì, in di-
d el l ’Agricoltura, che a questo a non coprire la rezione.
punto può rivendicare anche per sconfitta. Parla di
sé la vittoria a Milano di Beppe voto frastagliato, ma LA PRIMA cosa da valutare è se
Sala) prima di commentare il vo- indica chiaramente i cambiare i vertici del partito. I
to, è di quelli che nelle intenzioni vincitori: “C’è una vit- due vice segretari, Lorenzo Gue-
di Renzi deve alleggerire il clima, toria molto netta del rini e Debora Serracchiani, esco-
favorire un approccio “inclusivo” M5s”. E va oltre: “Non no da questo voto in maniera mol-
mettere di fronte alla stampa l’“I- credo che sia stato un vo- to diversa: il primo è rafforzato,
talia che è bella”(secondo uno dei to di protesta, ma un voto per la vittoria a Milano e in tutta la
suoi slogan preferiti). di cambiamento e non Lombardia. La seconda è indebo-
soltanto nei comuni in cui lita, dopo la sconfitta a Trieste e to di Napoli. E c’è il capitolo mi- la minoranza va alla guerra o se è
LA NOTTE elettorale è stata un in- ha vinto il M5s”. Eccola, la Pordenone (nel Friuli Venezia noranza. Ieri, Roberto Speranza disposta a collaborare sul refe-
cubo, il risveglio anche peggiore, frase che rivela i pensieri Giulia di cui è Presidente). Ma ha chiesto formalmente la rinun- rendum. Su quello chiederà un
con i siti di tutto il mondo dedicati (e anche i progetti) del se- nelle intenzioni renziane, non ci cia al doppio incarico (segretario patto di ferro. E l’Italicum, la legge
alla vittoria di Virginia Raggi, di- gretario-premier già dalla sarebbe la sostituzione dei due vi- e premier). Ma Gianni Cuperlo si elettorale? “Non è all’ordine del
pinta come la donna che batte notte dello spoglio del pri- ce segretari, né la richiesta di di- è già smarcato. Renzi non ci pensa giorno”, ha ribadito. Ma non è det-
Renzi. Tanto è vero che lui ieri mo turno. Quando, guar- missioni al Commissario di Ro- proprio alla rinuncia. Userà il to che strada facendo non lo di-
mattina si è fatto una nuotata. E dando i risultati, esclamò: ma, Orfini, quanto l’azzeramento “lanciafiamme” come promesso? venti. E intanto, lancia l’indizio:
poi ha convocato un Consiglio dei “Ma perché noi non siamo della segreteria, portando dentro Per adesso sembra dialogante. E “San Giovanni non vuole inganni
ministri (fino all’ultimo senza or- in grado di mettere in cam- anche figure di amministratori lo- anche nella direzione convocata potrebbe essere il titolo della mia
dine del giorno) tanto per ricor- po candidate come la Raggi cali. Magari non subito, ma prima per venerdì pare non voglia anda- relazione alla direzione Pd…”.
dare che lui è uno che fa. Non a e la Appendino?”. E dire che dell’estate. E il commissariamen- re all’attacco. In attesa di capire se © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA STORIA Ops! I dem sconfitti a Sestograd e persino a Cascina: dove la sinistra regnava dal 1899, c’è la Lega

Da quando c’è Matteo, in Toscana si perde


» DAVIDE VECCHI tino, roccaforte del renzismo ri”. Anche perché, aggiunge,
incastrata tra le terre in cui “il vostro Pd non lo vuole più

C ascina è un paesone alle vuole estendersi l’aeroporto


porte di Pisa in mano alla guidato dal fidatissimo 007
sinistra, di cui oggi è erede il mancato Marco Carrai e la
nessuno: le persone piuttosto
votano il M5S o la Lega. Dopo
una batosta simile non si di-
Pd, dal 1899. E fino a ieri. Mat- Campi Bisenzio dell’alleato mette neanche il segretario re-
teo Renzi è riuscito a cambia- Denis Verdini. E poi Grosset- gionale, le pare? Quel Parrini
re la storia e perdere dove era to, Sansepolcro e Montevar- che con Nardella, Rossi e altri
impensabile: Cascina è passa- chi, dove il centrosinistra non sono i principali responsabi-
to alla Lega ha mai perso dal li”. In effetti Dario Parrini l’ha
Nord. Come se la dopoguerra a og- detto chiaramente: “Nessun
Brescello di Pep- gi. Pardon: a do- passo indietro”. Anzi: “Dob-
pone fosse finita menica. Pochi biamo lavorare di più in vista
neanche in mano Gianni Gianassi mesi fa il Pd ave- del referendum”.
alla Democrazia L’ex sindaco di va già ceduto le Enrico Rossi Gover- Dario Parrini Segreta- Gianni Gianassi Ex sin- Lorenzo Falchi Eletto
Cristiana, ma al chiavi dei Comu- natore Pd Toscana rio Pd della Toscana daco a Sesto Fiorentino con la sinistra a Sesto MENTRE ROSSI riconosce “il
Movimento So- Sesto: “Bisogna ni di Livorno, disastro, un risultato molto
ciale. Ecco, a Ca- uscire dal partito Viareggio e del una, giusto due giorni fa s’è la parte dei cittadini che non scito perché non ha più radici negativo e doloroso perché il
scina non è mai e- feudo della fami- svolto il “Gay pride” a cui Pa- vogliono il potenziamento nella società, quelle che c’era- Pd ha perso la connessione
sistito neanche per combatterlo. glia Boschi: Arez- lazzo Vecchio guidato dal Pd e dell’aeroporto né l’inceneri- no sono state tranciate radi- con una parte importante del
un don Camillo. Dico, ma Cuperlo zo. Da quando Dario Nardella ha negato il pa- tore, argomenti sui quali Zam- calmente perché non piaceva- suo popolo”. La soluzione, se-
Figurarsi la Lega. Renzi è segreta- trocinio. bini titubava parecchio. E ha no al capo; per questo credo sia condo il presidente della Re-
T a l m e n t e i m- che fa là dentro?” rio del partito e Per tornare verso sinistra, vinto grazie agli otto ex dem meglio uscire e combatterlo gione, è cambiare guida del
pensabile da far premier, il Pd ha insomma, il viaggio parte da espulsi dal partito per aver sfi- da fuori e lo dico agli amici del- partito a livello nazionale. Con
correre Matteo perso tutto il per- parecchio lontano. E può darsi duciato l’ex sindaca ultraren- la minoranza che sono ancora chi? “Rinnovo la mia candida-
Salvini ieri sera quaggiù a fe- dibile: Fiesole, Orbetello. Dal che nel frattempo lo spazio sia ziana Sara Biagiotti e poi con- lì come Gianni Cuperlo, mente tura”. A un congresso che non
steggiare la vittoria che in 2014 in poi l’elenco è lungo. La già occupato. Come è successo fluiti in Sinistra Italiana. “Ha straordinaria e sottile, cosa ci è previsto, ma potrebbe arri-
realtà è la sconfitta di Renzi. Toscana ha girato le spalle ai a Sestograd, come è da sempre vinto dimostrando che questo sta a fare? Pensano davvero vare in autunno. Renzi, però,
democratici guidati dall’ex soprannominata Sesto Fio- Pd è meglio combatterlo”, dice che a un futuro fantomatico non lascerà mai la guida del
DA QUI SONO transitate intere sindaco di Firenze. Il motivo? rentino. Qui ha perso Lorenzo Gianni Gianassi, storico sin- congresso ci possa essere con- partito. “Altrimenti fa la fine di
generazioni di futuri parla- Per Enrico Rossi, il presidente Zambini del Pd e ha vinto Lo- daco di Sesto e profondo co- fronto e dialogo? No, glielo di- De Mita: tempo una settimana
mentari e politici per studiare della Regione passato anche renzo Falchi di Sinistra Italia- noscitore della sinistra tosca- co io. A Sesto e ovunque queste e perde pure il hoverno”, chio-
alla locale scuola della Fgci in- per i banchi della Sereni a Ca- na con quasi il doppio delle na. Analizzando il voto, Gia- amministrative hanno dimo- sa Gianassi. Quindi? Meglio
titolata a Emilio Sereni. Il Pd scina, “il partito va riportato a preferenze: 65,4 a 34,5%. Ha nassi cerca di indicare la stra- strato che il Pd è meglio com- perdere elettori che potere?
ha perso anche Sesto Fioren- sinistra”. A Firenze, per dirne vinto perché si è schierato dal- da: “Io da quel partito sono u- batterlo e combatterlo da fuo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PRIMO PIANO »5
SPOSTAMENTI AL SENATO BRUTTA COSA l’indecisione. Pren- malessere. A marzo del 2015 i coniugi Bondi elettorali raccolti nelle amministrative

Bondi e Repetti,
q di la coppia composta da Sandro
Bondi e Manuela Repetti. Entrambi sena-
passano al gruppo Misto. A settembre nella
componente “Insieme per l’Italia”. Passano
dall’amico Denis e dell’amico dell’amico
Matteo Renzi? A sentir loro no. "La mia po-
tori, entrambi eletti con il Pdl. Poi, legisla- altri tre mesi ed ecco che le lusinghe di De- sizione è sempre la stessa, cioè pieno so-
altro addio (ad Ala) tura turbolenta, due governi e mezzo (Mon- nis Verdini convincono i Bondi a passare ad stegno alle riforme che questo governo sta
ti in uscita, poi Enrico Letta, infine Matteo Ala. Lui alla quarta legislatura, lei alla se- realizzando. ” spiega Manuela Repetti. E al-
Tornano nel Misto Renzi), il partito medesimo di provenienza conda, ieri scrivono al presidente di Palazzo lora? “La scelta di tornare al Misto è solo per
che si frattura: da una parte Berlusconi con Madama: usciamo da Ala e torniamo al avere una maggiore autonomia”, spiega.
Forza Italia, dall’altra Alfano con Ncd. C’è gruppo Misto. Colpa dei mediocri risultati Non ne avevano già abbastanza?

L’INTERVISTA Sergio Chiamparino Il presidente del Piemonte e il vento


cambiato: “Due anni fa il premier era un valore aggiunto”

“Il Pd è poco più


» FABRIZIO D’ESPOSITO

di una struttura cambiato e il Pd è stato balca-


nizzato dalle correnti: renziani,

S
ergio Chiamparino viene cattorenziani, giovani turchi
dal Pci ma prima dell’era che sono diversamente renzia- Chi è

per gestire potere”


renziana rappresentava ni, bersaniani renzizzati, bersa- Sergio
l’opzione più riformista niani ortodossi, cuperliani, ex Chiamparino,
del Pd, la cosiddetta destra della civatiani, bindiani, franceschi- 67 anni, è un
sinistra. Il suo ciclo da sindaco di niani, fioroniani. Infine D’Ale- politico del
Torino, nei primi dieci anni dei ma, che sarà pure solo, ma è Partito
Duemila, è stato quello decisivo sempre D’Alema. Democratico
nel ventennio postcomunista al Io mi rivolgo a tutti. Facciamo e Presidente
Comune perso domenica da Pie- ché non intercettiamo più tutto questo patto di scioglimento. della Regione
ro Fassino. Oggi, Chiamparino è questo malessere che c’è. Diamo un segnale al nostro po- Piemonte dal
governatore del Piemonte. Un partito normale discutereb- polo, recuperiamo il valore di es- 2014. Dopo
Presidente, diciamoci la verità, be in tutti gli organismi dirigen- sere parte di una comunità. In una laurea in
Fassino meritava pure la ricon- ti. Al Pd è rimasto solo il simu- questo non sono pessimista. Fis- scienze
ferma ma domenica, con questo lacro della direzione, scandita siamo il metodo e ripartiamo. politiche
vento, avrebbero perso pure le dal timing renziano. Restano Bisognerebbe azzerare anche all’Università
due glorie della sinistra torine- giornali e talk show. l’alleato Verdini. di Torino e
se, Gramsci e Togliatti. Questo spazio va costruito. Verdini è solo un tassellino di un’esperienza
È molto probabile, ma mi per- E poi? quella percezione del Pd che c’è da ricercatore,
metta di ricordarle un dato. Que- Bisogna darsi un appuntamento in giro. nel 1975 entra
sta folata mica nasce solo dalla lì dentro e cominciare dallo scio- Una percezione fortemente al- in politica.
Val Susa. glimento formale di tutte le com- terata. Nella città della Fiat, Milita
Un vento nazionale, appunto. ponenti. Renzi sta con Marchionne, con- dapprima nel
Di più. Non dimentichiamo quel- Addirittura. tro il sindacato. Partito
lo che è successo a Madrid e Bar- Non servono le analisi di compo- Però è un dato di fatto che, in que- Comunista
cellona, con la vittoria di due nente. Altrimenti si sta città, la de- Italiano e nel
donne di un movimento, Pode- va avanti con la logi- stra ha votato Partito
mos, certamente più marcato a ca del capro espia- per Appendino, Democratico
sinistra, ma che ricorda i Cinque- torio. non per Fassi- della Sinistra.
stelle. Tutti contro Ren- no. Nel 1998
Raggi e Appendino, altre due zi. Invece? Diamo un segnale, D’accordo: si passa ai
donne. Bisogna azzerare le a zze r i n o l e Democratici
E Roma e Torino, una capitale co- correnti, dare que- azzeriamo le correnti correnti. E il di Sinistra e
me Madrid e una grande città co- sto segnale forte e Si deve discutere e re fe re n d u m con loro viene
me Barcellona. discutere per capire sulle riforme, eletto nel
Iniziamo daccapo: vento euro- cosa è successo. capire cos’è successo: madre di tut- 2001 a
peo. Cosa le preme sa- non ci può essere te le batta- sindaco di
Una crisi generale, fortissima, pere di più? glie? Torino.
che ha portato all’impoverimen- Comprendere per- un solo colpevole Chissà, magari Rimane
to della classe media e a un voto Ex sindaco Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte LaPresse ché il Pd, il mio par- il referendum sindaco della
contro il potere e contro il gover- tito, è poco più che può essere l’oc- città sino al
no, dappertutto. Qualcosa è cambiato. È comodo cavarsela con il capro una macchina per gestire il pote- casione per ritrovare tutti insie- 2011. Dal
In Italia, però, il renzismo avrà Probabile, però nessuno può ti- espiatorio del renzismo, ma sa- re. Anziché dare risposte ai biso- me una passione comune. Io vedo 2007 fa parte
dato il suo contributo a queste rarsi fuori per quello che è suc- rebbe sbagliato. Non è questo il gni siamo diventati esperti di ge- molte criticità in questa riforma del Pd.
folate: o no? Lei due anni fa fece cesso a Torino e nel Piemonte. momento di agevolare un pro- stione del potere. ma sono per il Sì. Il referendum
la campagna per le regionali coi Siete tutti colpevoli? cesso di rimozione con la ricerca Una malattia che Stalin chiama- può cementare non dividere.
6 x 3 insieme con Renzi. Fassino Anche io mi sento sconfitto e re- di un solo colpevole. va poterismo. A questo punto della storia sem-
invece ha fatto di tutto per na- sponsabile. Non possiamo lavar- E che bisogna fare allora? Io appartengo a una generazione bra utopia.
scondere il premier. ci la coscienza e scaricare tutto su Condividere i problemi e fare la che ha contribuito a tenere la bar- Adesso l’importante è il metodo.
Due anni fa il premier era un va- Renzi e il renzismo. lista di quello che non siamo riu- ra dritta quando era necessario. Il resto verrà dopo.
lore aggiunto. Troppo facile? sciti a fare. Io voglio capire per- Vecchia scuola. Oggi è tutto © RIPRODUZIONE RISERVATA

PORTFOLIO Satira dal basso Meme, immagini e fotomontaggi: gli utenti dei social network si sono scatenati
» A CURA DI VIRGINIA DELLA SALA
Il web che non perdona: tormentoni post-voto
Guerra Giochi La scatola di
tra capi di parole cioccolatini
Bersani e D’A- Il primo me- Dalle intercet-
lema e il paral- me circolato tazioni della
lelo con don ieri è il rebus scalata Bnl
Pietro Savasta- Renzi + Ciao: (“Abbiamo u-
no (boss di Go- il risultato fa na banca?”)
morra spode- “Ciaone”. alla panchina
stato) che pia- In memoria (magari quel-
nifica di ri- di Ernesto la di un igna-
prendersi ciò Carbone ro Forrest
che era suo Gump) il pas-
so è breve
Ritorno Tappami
al passato ancora
L’unico posto Orfini in cam-
d’Italia dove il pagna eletto-
cambiamento rale ha riem-
non pare es- pito per un
sere arrivato. giorno le bu-
Benevento, che di Roma.
immobile da Assist facilissi-
vent’anni mo per il web
6 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

IL PROCESSO L’EX SINDACO DI ROMA Ignazio del Comune e alcune presunte irregolarità le- aiuti sanitari in Sudamerica e Africa, Marino

Scontrini e onlus,
q Marino ha chiesto e ottenuto di essere
giudicato con rito abbreviato, ovvero di otte-
gate all’Onlus Imagine fondata dallo stesso
Marino. La Procura contesta all’ex sindaco il
è indagato assieme ad altre tre persone per
aver predisposto, tra il 2012 ed il 2014, la cer-
nere in caso di condanna, la riduzione di un peculato e il falso per essersi, nel periodo tificazione di compensi riferiti a prestazioni
Marino ottiene terzo della pena. Ieri si è tenuta la prima udien- 2013-2015, appropriato "ripetutamente della fornite da collaboratori fittizi o soggetti ine-
za davanti al gup per le vicende giudiziarie che dotazione finanziaria dell’ente". In totale si sistenti. In questo modo, secondo l’accusa,
il rito abbreviato hanno travolto Marino, dimissionato poi dai tratta di circa 13 mila euro, spesi per 56 cene. l’Inps avrebbe subito una truffa di circa sei-
consiglieri dem davanti ad un notaio: i proces- Nella vicenda della Onlus, creata nel 2005 e mila euro. Il processo è stato aggiornato al
si riguardano l’utilizzo della carta di credito che aveva come obiettivo quello di fornire prossimo 29 settembre.

L’INTERVISTA Barbara Spinelli L’europarlamentare e le analisi a suon di slogan:


“C’è il desiderio profondo di restaurare in pieno la sovranità popolare”

“L’Europa chiama populista


chi rifiuta le oligarchie”
» SILVIA TRUZZI

L
a parola è populismo.
“Queste elezioni rap-
presentano una svolta
che mette in dubbio
molte granitiche certezze nel-
la classe politica tradizionale. alternativa alle politiche pro- ra Appendino dopo la vitto-
In particolare confutano slo- poste come populista , tanto ria hanno fatto discorsi mol-
gan che sembravano punti di vale non chiamare più i citta- to inclusivi.
forza e invece si sono rivelati dini a esprimersi. Perché le e- È un messaggio molto giusto.
fragilissimi”, spiega Barbara Renzi lezioni ti possono dare come Non sarà semplice il loro la-
Spinelli, giornalista, scrittrice rispecchia risultato il fatto che il popolo voro. Virginia Raggi ha detto
ed europarlamentare, Indi- la tendenza sceglie l’alternativa. di voler mettere un punto e
pendente del gruppo GuE-N- oligarchica Si è detto che con Virginia cambiare pagina, dopo gli
gl (Sinistra unitaria europea). dei governi Raggi e Chiara Appendino il scontri della campagna elet-
“La prima accusa che in gene- europei. Movimento 5 Stelle ha pre- torale. Ma gli altri, i poteri for-
re viene rivolta al Movimento sentato un volto più rassicu- ti, non credo lo faranno. An-
5 Stelle è quella di populismo. È questo rante, più istituzionale. che i cittadini dovranno esse-
Ma le urne di domenica ci di- modo di Ho seguito la campagna elet- re molto vigili, continuando a
cono che il populismo di cui si governare torale e ho avuto l’impressio- sostenere il lavoro dei nuovi
parla con tanto disprezzo non che va ne che le due candidate siano eletti.
è in fondo altro che il deside- rottamato arrivate molto preparate e Il Pd ha perso la connessione
rio, profondo, di restaurare in con le idee chiare all’appun- sentimentale con i ceti più
pieno la sovranità popolare”. tamento con le urne. Aggiun- popolari?
Il populismo è l’altra faccia go: non ne sono affatto sor- Se si etichetta così Non considero il Pd un partito
della governabilità, slogan presa. Sono al Parlamento eu- di sinistra. Quello che i can-
che sentiamo ripetere conti- ropeo da due anni e seguo at- qualunque alternativa didati e le candidate dei 5 Stel-
nuamente. tentamente quello che i miei alle politiche proposte, le dicono sulla povertà e le di-
Infatti: la governabilità, che ci Da due anni colleghi del Movimento 5 suguaglianze sociali sono te-
viene propagandata come il vedo come stelle fanno a Bruxelles e Stra- tanto vale non mi che un tempo erano della
valore massimo, nasconde in lavorano sburgo: con loro lavoro in mo- chiamare più i cittadini sinistra. Anche nella battaglia
realtà un tentativo di accen- i miei do molto proficuo perché No Tav io credo che molte
tramento del potere. Del resto hanno competenza di altissi- a esprimersi persone di sinistra si potreb-
colleghi
“governabilità” ha un signifi- M5S a mo livello su questioni speci- bero riconoscere.
cato passivo, vuol dire “essere fiche e tecniche. Sono docu- Commentatori e politici del
g ov e r na t i ”. Tra queste due Strasburgo mentati, studiano, sono pun- sta esprimerle nel momento Pd dicono che Renzi non a-
parole, “populismo”e“gover- e Bruxelles tuali negli interventi. Dicono del voto. Deve essere un pro- vrebbe completato il pro-
nabilità”, c’è una connessione Sono che sono antieuropei, ma non cesso continuo. Una volta in- cesso di rottamazione e qui
stretta: le urne ci hanno detto documentati, è vero: si battono per un’Eu- sediati nei municipi, i nuovi starebbero le ragioni della
che il popolo non vuole subire studiano ropa diversa e questo per me sindaci 5 Stelle dovranno sconfitta.
il governo dall'alto. Vuole go- vuol dire essere pro Europa. continuare ad appellarsi alla Renzi rispecchia molto la ten-
verni, non governabilità. Quali sono le sfide che ha da- sovranità popolare, e avere un denza oligarchica che c’è ne-
Questo al netto dell’astensio- vanti il Movimento ora? legame forte con i cittadini, gli esecutivi di tutta Europa: è
nismo, che però nei ballottag- Queste elezioni hanno dimo- con la società civile: i poteri questo modo di governare
gi è abbastanza fisiologico. strato la prevalenza della so- forti non si faranno da parte. che va rottamato.
L’accusa di populismo in tut- Aula Parlamento europeo e Barbara Spinelli Ansa vranità popolare, ma non ba- Sia Virginia Raggi che Chia- © RIPRODUZIONE RISERVATA
ta Europa viene utilizzata in-
sistentemente per screditare
ogni forma di protesta o di TELEVISIONI Servizio pubblico Niente cambio al vertice dei telegiornali per adesso
partecipazione dei cittadini,
penso per esempio ai referen-
dum. Tutto ciò che dà voce al-
la volontà dei cittadini viene
svilito, eppure in tutta Europa
Rai, la bufera grillina congela le nomine
il principio della sovranità
popolare è il fondamento del- » CARLO TECCE ma lo schema è approntato: pubblico, mentre il comita- mesi. Scaramucce. Sintomi
la democrazia costituzionale. resta Mario Orfero (Tg1), un to per il No è ignorato. di una tensione che sarà in-
Qualche settimana fa Junker
al G7 ha attaccato i populisti
dell’Occidente mettendo sul-
Q uand’era l’Epurator per
i giornalisti, in Com-
missione di Vigilanza,
esterno (Gaia Tortora o Sa-
rah Varetto) e un interno
per il Tg2 e il Tg3.
I dem hanno respinto le contenibile, soprattutto sui
accuse e confutato le analisi media.
delle opposizioni. Ma c’è di- Allora parola a Freccero,
lo stesso piano Beppe Grillo e Francesco Storace sostene- Un po’ di guai in meno per sappunto in Agcom per l’in- che in viaggio, in treno, ri-
Donald Trump. Accusa che va: “Per ottenere un favore, Matteo Renzi, che ha scelto tervento di Antonio Nicita. flette sul trasformismo e
ha certamente fatto piacere al in Rai giocano con la fanta- Campo Dall’Orto per la Rai Senza consulta- l ’ o p p o r t u n i-
premier Renzi, ma che indica sia. Se c’è la destra al gover- sin dai tempi del pulpito of- re il Consiglio, il smo: “As pe tt i,
la cecità della classe dirigente no, tutti ti evocano un non- ferto alla Leopolda. Pausa commissario una cosa mi fa
europea rispetto a movimenti no reduce di Salò; se c’è la Antonio Campo Dall’0rto Ansa tecnica, pausa di riflessione. (indicato dai davvero sorri-
sociali sempre più rilevanti. sinistra, tutti si ricordano di Nient’altro. Perché i tele- dem) ha spedito La lettera dere. I signori
C’è un legame con i prossimi un nonno partigiano”. domenica, però, ha già un giornali, secondo l’azienda, una lettera a Ro- Il membro Agcom o p i n i o n i s t i ,
appuntamenti, come il refe- Cosa accade in Viale effetto sull’agenda di Anto- vanno ritoccati prima di set- berto Fico, il quelli che anda-
rendum costituzionale di ot- Mazzini con l’ascesa dei nio Campo Dall’Orto e con- tembre, quando sarà torrida presidente della in quota Pd: vano negli studi
tobre? Cinque Stelle? Risponde diziona gli impegni previsti la campagna elettorale sul Vigilanza, per “Non c’è nessun a condannare il
Un legame strettissimo. Tutta Carlo Freccero, consigliere per la fine di giugno. referendum costituzionale, scagionare Via- Movimento po-
l’impalcatura oligarchica di amministrazione, eletto Confermati i palinsesti il voto che segnerà il destino l e M a z z i n i e bavaglio al No” pulista, adesso
scricchiola: la riforma del Se- proprio dal Movimento: per martedì prossimo con la del governo e la carriera di convincere l’as- Ma lo ha deciso sono cauti, ali-
nato, che non sarà più eletti- “Niente, e che vuoi succeda? tradizionale presentazione Renzi. semblea che mentano rifles-
vo, nella misura in cui è abbi- In molti sono spaventati, ufficiale (Gianluca Sempri- Il referendum è l’assillo q u e i n u m e r i lui da solo sioni, sono gen-
nato alla nuova legge eletto- storditi, confusi, ma non c’è ni da SkyTg24 a un Ballarò renziano, e Viale Mazzini non certificano tili con i vari Di
rale, si contrappone a questo ancora un coraggioso che più breve), ma slittano le no- non sarà immune. Come di- la prevalenza Battista e Raggi.
tentativo di recupero del s’avvicina. Perché?”. Per- mine dei telegiornali, alme- mostrano le rilevazioni del Sì. Ma la stessa Agcom ha Chissà, sperano di ottenere
principio di rappresentanza e ché? “Facile no: i Cinque no di un paio di settimane. Il dell’Autorità di garanzia in- sollecitato le emittenti a in- qualcosa in cambio. E inve-
di sovranità. Per essere coe- Stelle non garantiscono pol- capo di Viale Mazzini non viate in Vigilanza Rai, le ra- formare in maniera com- ce”. Invece? “Li mandano a
renti, gli anti-populisti do- trone, mandano a quel paese intende affrontare un argo- gioni del Sì (che approva la pleta sul referendum, nono- quel paese con un sonoro
vrebbero eliminare le elezio- con un sonoro calcio in culo. mento che, da sempre, rin- riforma Boschi) debordano stante il regime di par con- calcio in culo”.
ni: se si considera qualunque Chiaro?”. Il ballottaggio di focola il dibattito politico, sugli schermi del servizio dicio scatterà fra circa due © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PRIMO PIANO »7
IN PROVINCIA DI FERRARA UNACITTÀ in provincia di Ferrara: nel- politiche abitative, sanità. E sarà referente per sche e positive e avere la voglia di mettersi in

A Portomaggiore,
q la giunta comunale dell’eletto sindaco
Nicola Minarelli (al secondo mandato) è pron-
l’unione per l’agricoltura. “Mi sono trovato di
fronte a un bivio – ha spiegato Minarelli alla
discussione. Alessandro e il suo gruppo, com-
posto prevalentemente da ragazzi giovani,
to a diventare assessore il candidato sindaco stampa locale –: da una parte rinchiuderci in credo abbiano dimostrato questo, oltre ad a-
il sindaco nomina che lo ha sfidato. Alessandro Vacchi, rivale di noi stessi e nel nostro ottimo risultato, scelta vere le competenze e le qualità necessarie: per
Minarelli durante le elezioni di Portomaggiore più semplice ma anche più povera, mentre questo gli ho fatto questa proposta, che non è
assessore lo sfidante e candidato sindaco per la lista civica “Porto- dall’altro ho ragionato su quello che deve es- un accordo politico ma un accordo di comunità
maggiore Viva”, ha ricevuto la delega alle po- sere il ruolo di un amministratore, che è quello e chiaramente il programma sarà quello di Por-
litiche per l’integrazione e la coesione sociale, di saper cogliere le potenzialità, le energie fre- tomaggiore Futura votato dai cittadini”.

MISSIONE CAPITALE Dopo la vittoria c’è da fare la squadra: ma oltre agli assessori
bisogna selezionare una intera classe politica. Che scarseggia e fa già discutere

Raggi, caccia al curriculum


con l’incubo di inciampare
» LUCA DE CAROLIS
E PAOLA ZANCA

È
come se da un giorno
all’altro aprisse a Ro-
ma una fabbrica da
200 impiegati. Ma
all’ufficio di collocamento sponsorizzata dalla senatrice gni probabilità sarà il rieletto
Campidoglio non è facile tro- M5S Paola Taverna) e Carlo consigliere Daniele Frongia.
vare al volo le decine di com- Giacobini, operatore sociale, In totale, si stimano 100/120
petenze necessarie a guidare direttore editoriale di supe- curriculum da vagliare. I numeri
una città sull’orlo del collasso. rando.it, testata di riferimento
Tanto più se fino all’altro ieri
contavi solo su quattro consi-
glieri di opposizione. Così, la
delle associazioni che si occu-
pano di disabilità. Ai Trasporti
è favorita Cristina Pronello,
POI C’È LA PERIFERIA, quella
che più ha dato fiducia all’av-
vocatessa grillina: i Cinque
4
Gli assessori
prima sfida di Virginia Raggi, che viene dal Politecnico di Stelle hanno vinto in 12 muni- scelti finora.
neo sindaco della Capitale, è Torino (si era parlato di lei an- cipi sui 14 in cui è divisa la città. Ne mancano
trovare facce e mani a cui con- che per la giunta Appendino). Passata la sbornia della vitto- 5, più quello
segnare buona parte delle sue Ci sarà poi da occupare il posto ria, sui territori, hanno capito “di scopo”
probabilità di successo. Se di assessore alle Partecipate: che trovare persone all’altez- alle aziende
sbaglia adesso, è il leit motiv di una figura che la Raggi imma- za non sarà una passeggiata. partecipate
queste ore, finisce male subi- gina “ad interim”e che si dovrà Già riempire le liste dei candi-
to.

IN QUESTA CACCIA ai curricu-


occupare delle numerose a-
ziende in cui il Comune è so-
dati consiglieri municipali è
stata un’impresa. Risultato,
dei circa 200 nuovi eletti, me-
12
I municipi
lum, paradossalmente, la que- no di 20 hanno qualche espe- vinti dall’M5s
stione della giunta è la meno Malumori e rischi rienza di amministrazione. O- (su 14)
complicata da affrontare. Fi- Non tutti gradiscono ra, la caccia ai 72 assessori (ne
nora i nomi certi sono quattro
(Paolo Berdini all’Urbanisti-
ca, Luca Bergamo alla Cultura,
la scelta di nomi “noti”
servono 6 per municipio) si
preannuncia ancora più com-
plessa. I tempi sono stretti: al
72
Gli assessori
Paola Muraro all’Ambiente e
Nei municipi si teme massimo una ventina di gior- municipali
Andrea Lo Cicero allo Sport) e l’assalto Pd ai neofiti ni. Al di là dei requisiti formali, da scegliere
non hanno mancato di creare ragionano nel Movimento, c’è
malumori, per il loro passato
ingombrante. Bergamo viene
dal giro di Walter Veltroni e
perare le selezioni grilline, co-
me noto, sono stringenti: nien-
Prima don-
na sindaco
Raggi mancano ancora sei no-
mi. E sicuramente sarà più fa-
cio. Proprio lì, nelle municipa-
lizzate capitoline, i Cinque
bisogno soprattutto che siano
persone preparate: sarà lì, nel-
la trincea dei municipi, che i
150
La stima
Giovanna Melandri. Mentre te carichi pendenti, nessuna Virginia Raggi cile trovarli ora che la vittoria Stelle vorranno piazzare una cittadini potranno misurare il del personale
Muraro ha alle spalle dichia- precedente candidatura con è stata eletta è già in tasca e che la stampa nuova classe dirigente - così peso dei nuovi arrivati. E do- (staff,
razioni pro-inceneritori, altri partiti. Uno è già sfuggito al ballottaggio nazionale e internazionale ha disse la stessa Raggi a propo- vranno tenere le antenne drit- consulenti,
un’eresia per il M5S. Ma, que- alle maglie: Mario Torelli, neo a Roma con il sdoganato la candidata M5S. sito dei manager capitolini - te: i territori hanno deleghe dirigenti) da
sto è il busillis, come si fa a tro- presidente dell’XI municipio, 67 per cento Le poche indiscrezioni ri- tutta ancora da formare. C’è importanti sulla manutenzio- selezionare in
vare persone competenti e au- due anni fa era in lista con l’I- dei voti Ansa guardano la casella delle Poli- poi la partita delle consulenze ne stradale e sui servizi sociali. Campidoglio
torevoli che non abbiano mai talia dei Valori e non è ancora tiche sociali: in corsa ci sareb- e dello staff, a cominciare da Proprio i settori in cui Mafia
avuto a che fare con la politica detto che la cosa passi liscia. bero Francesca Danese (già in quello addetto alla comunica- Capitale si è fatta grande.
capitolina? I requisiti per su- Alla squadra di Virginia giunta con Ignazio Marino e zione. Capo di gabinetto con o- © RIPRODUZIONE RISERVATA

CITTÀ ETERNA Viaggio in Campidoglio Tour tra i dipendenti capitolini: “Il rigore? Lo promettono tutti...”

L’onestà, gli scontrini e il carrozzone Roma


» TOMMASO RODANO Come si vive, nell’a c c o- sfoggia invece un sorrisone l’assessorato ai Lavori Pubbli- tozzi nella scena in cui l’inge-
gliente carrozzone dell’ammi- placido: “Roma ha duemila ci. Dal palazzo esce un funzio- gnere prende l’autobus al volo,

A l bar del Campidoglio, la


calata grillina su Roma as-
sume una dimensione misti-
nistrazione pubblica di Roma,
l’ascesa dei Lanzichenecchi a
5 stelle, con le loro radicali pre-
anni di storia (in verità un po’di
più), si può aver timore dei 5
Stelle?”. E i tagli? E le cure di-
nario dal marcato accento me- lanciandosi dal primo piano.
ridionale. Risata sguaiata: “Ma Per contrappasso, l’Atac è fa-
timore di che? Io mosa proprio per
ca. Accanto alla cassa, ci sono tese di trasparenza e normali- magranti? “Ma mica verranno lavoro lo stesso, la gestione fan-
un calendario, un maialino di tà? Come resistere nella nuova a prendere noi. Al massimo che mi frega”. tozziana: 60 mi-
ceramica e una lavagnetta con era del rigore e degli scontrini? toccherà a qualche dirigente o Poco dopo, ecco lioni di disavan-
una frase fresca di pennarello: Il proprietario del bar si chia- funzionario. Infatti – ridac- finalmente un Sulla lavagna zo nel 2015, oltre
“Benediciamo il nuovo sinda- ma Romano, nomen omen. La chia – quelli non li incontra. dirigente di di- Il bar del Comune un miliardo di
co Virginia Raggi. Noi pre- saggezza è proverbiale: “Che Stanno chiusi negli uffici”. Ac- partimento, che debiti, parento-
ghiamo per lei affinché ami aria tira? A me pare la stessa. canto, il collega Marco si dice si fa giurare di re- e il “battesimo” poli nelle assun-
questa città, faccia bene il suo Terrore della Raggi? Non cre- “in attesa degli eventi, con spi- stare anonimo (e della sindaca: zioni, servizi di-
lavoro e soprattutto che ami la do. Se ha preso il 70 per cento, rito benevolo, al limite un po’ comunque la sua sastrosi. Non a
gente che le è stata affidata. l’avrà votata un sacco di gen- scettico”. Ma no, “paura no”. dichiarazione è “Preghiamo caso, qui non si
Dio la benedica”. Firmato: Ke- te”. Anche qui? C’è pure chi gode (quasi) a- f i a c c a c o m e per lei, che Dio ferma nessuno. Il
vin, il barista. Post scriptum: I dipendenti in pascolo at- pertamente: un altro Roberto quella dei calcia- giornalista non è
“Ed ognuno di noi faccia bene torno al Campidogio – orario – si definisce un “factotum” tori “a disposi- la benedica” gradito, e poi
il proprio lavoro”. pasti – alternano accettazione La bacheca del bar capitolino comunale – si stacca dal ca- z i o n e d e l m i- “ancora non si sa
e fatalismo. Il mantra è “noi la- pannello di collaboratori e bi- ster”): “Sono se- niente, bisogna
IL LOCALE, al civico 8, è un pun- voriamo per la città, non per i di loro torna sui suoi passi e sbiglia: “Finalmente si vedrà reno. Aspettiamo. Abbiamo aspettare”, e comunque di po-
to di riferimento dei dipen- sindaci”. Tre “impiegate degli tradisce una serenità precaria: un po’ di luce, pure qui. Non se lavorato con tutti, siamo pas- litica, tra colleghi, “non se ne
denti capitolini. Categoria mi- uffici centrali”, così si presen- “Ma che ci sta riprendendo? ne poteva più”. sati da Marino a Tronca, lavo- parla”. Unica eccezione, su u-
tologica: una massa impres- tano, nascondono l’um o r e Mica ci ha registrato? Noi per Scendendo verso l’anagrafe reremo anche con loro”. na dozzina di tentativi, Alber-
sionante – 26 mila unità – da plumbeo dietro frasi di circo- contratto non possiamo parla- del I municipio, aumentano gli to, impiegato amministrativo:
mesi sul piede di guerra per l’e- stanza: “Il risultato ormai era re!”. Rassicurata, è libera di de- impiegati in fuga, tra frettolo- ULTIMA fermata, il palazzone “Ho votato Raggi e sono con-
stenuante trattativa sul salario ampiamente prevedibile. E dicarsi alla pausa pranzo. se rivendicazioni di autono- dell’Atac, l’azienda dei tra- tento. Tagli al carrozzone?
accessorio, tra scioperi (l’ulti- comunque, peggio di come è Roberto, impiegato nell’uf- mia: “Io lavoro. La politica non sporti. Siamo sotto la tangen- Crede? lo dicono tutti...”.
mo a fine maggio) e ricadute. andata fino ad oggi...”. Poi una ficio Relazioni con il pubblico, mi interessa”. Di fronte c’è ziale Est, immortalata da Fan- © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

RISARCIMENTI PER AMIANTO RICHIESTE di risarcimento per oltre Torinese. "Quello che abbiamo voluto far e- non a caso, nessuno dei dirigenti di livello in-

Olivetti, chiesti 5
q cinque milioni di euro, che si somma-
no al milione e cento chiesti nella precedente
mergere - ha detto l'avvocato Laura D’Ami-
co, che rappresenta le famiglie per conto del-
feriore, come ad esempio i direttori di stabi-
limento, è imputato in questo processo".
udienza da Comune di Ivrea e Città metro- la Fiom-Cgil - è che l’organizzazione azien- Nel procedimento, che riguarda la morte di
milioni per i familiari politana di Torino, sono state avanzate ieri dale, al di là degli organigrammi formali, era 13 ex dipendenti per amianto tra la fine degli
dai legali di parte civile (familiari delle per- di tipo assolutamente verticistico per cui le anni '70 e '90, i pubblici ministeri hanno ri-
delle vittime sone decedute e Inail) nel processo per le responsabilità riguardo anche alla sicurezza chiesto condanne per Carlo De Benedetti,
morti conseguenti all’esposizione all’amian- erano in capo ai massimi vertici, che dunque Franco Debenedetti e Corrado Passera. La
to negli stabilimenti della Olivetti di Ivrea, nel vanno ritenuti direttamente responsabili: sentenza è prevista a luglio.

MAGNA MAGNA Il partito del cemento all’opposizione L’OPINIONE

I FANTASMI
» GIORGIO MELETTI ALLE URNE:
SI VOTA M5S

Q
uanti euro valgono i
770 mila voti che han- MA NON SI DICE
no portato Virginia
Raggi al Campido- » FERRUCCIO SANSA
glio? E i 200 mila voti di Chiara

S
Appendino a Torino? Almeno i può fare outing di
20 miliardi di affari in fumo tutto. Ma di grillismo
per i soliti noti. Le Olimpiadi e no. Il M5S ha conqui-
il nuovo stadio di Roma, la me- stato Roma e Torino, eppu-
tro C, la nuova Città della sa- re tra intellet-
lute di Torino, gli affari rami- tuali, attori,
ficati nelle multiutility Acea e giornalisti,
Iren, poltrone, gettoni, subap- imprendi-
palti, pezzi di ricambio dell’A- tori – la
tac, influenza sulla Compa- gente che
gnia di San Paolo. Stimare il conta, per
danno in 20 miliardi è una sti- Vecchio dirla in modo
ma prudente. La società dei e nuovo semplicistico –
magnaccioni (“fatece largo Francesco chi si è schierato per i Cin-
che passamo noi”) che a Roma Gaetano Calta- que Stelle si conta sulle dita
ha prodotto in vent’anni un girone con di una mano.
debito di 10-12 miliardi sta già Gianni Ale- All’inizio, chissà, forse
facendo i conti. La prima sin- manno. In bas- era per i toni bellicosi dei
daca donna della storia di Ro- so, Paolo Ber- leader. Per quell’etichetta
ma ha snocciolato le prime ci- dini che Raggi di “populismo” attaccata
fre: 200 milioni dagli immobi- vuole in giun- anche ad arte per confon-
li affittati agli amici, 400 mi- ta Umberto Pizzi dere battaglie che a volte
lioni dall’Imu del Vaticano. erano invece popolari.

Un brivido per i poteri forti:


Sono solo assaggi. Il grosso Cioè davvero della gente:
non è scritto nel programma la tutela dell’ambiente, la
della Raggi ma nei manifesti e- guerra allo strapotere del-
lettorali dello sconfitto Ro- la finanza, alle degenera-

in fumo affari per 20 miliardi


berto Giachetti: Olimpiadi zioni della politica. Ma
(almeno 5 miliardi), nuovo strada facendo i toni si so-
stadio della Roma (almeno un no mitigati e speriamo – a
miliardo), Metro C (almeno prescindere dalle posizio-
cinque miliardi). I magnac- ni politiche personali –che
cioni risalgono in disordine e non si annacquino anche
senza speranza i sette colli che
avevano disceso con orgoglio-
Olimpiadi, metrò , multiutility: a Roma e Torino le grilline fanno saltare il banchetto certi contenuti. E adesso,
alla prova di governo, il
sa sicurezza, avrebbe detto populismo, quando c’è, do-
Armando Diaz. vrà lasciare spazio ai fatti.
ger graditi a Caltagirone, che un sacco di milioni, e per que- Ma non è davvero per que-
PROFETICAMENTE, France- con il 16 per cento delle azioni sto fu individuato come co- sto che nessuno dichiara:
sco Gaetano Caltagirone, det- dettava legge nella municipa- struttore del nuovo stadio con “Ho votato M5S”. Forse
to Franco, ha fatto uscire sulla lizzata controllata dal Comu- IPROTAGONISTI il quale si sarebbe rimesso in piuttosto il concetto di po-
Repubblicadi ieri la notizia del ne. Poi anche il marziano si è sesto: l’impianto di Tor di Val- liticamente corretto è an-
suo congedo dagli affari messo d’accordo con l’editore le dovrebbe nascere con tanti cora quello formatosi ne-
all’ombra del Campidoglio. del Messaggero. palazzi intorno. Ma serve una gli anni ‘70 e ‘80, quando
Finora il ritornello dell’inter- Poi è finito l'incantesimo. modifica al piano regolatore e c’era chi aspettava il fondo
nazionalizzazione serviva a L'aiuto fraterno del Messag- la dovrebbe fare lo stesso Ber- di Eugenio Scalfari come
dissimulare la ferrea presa gero non bastò ad Alemanno dini che giudica l’opera un in- la predica domenicale.
delle sue mani sulla città. Ma per fermare Marino, e tre anni sulto alla città e un regalo ai co- Magari è perché tra quelli
adesso cambia tutto davvero, dopo il quotidiano di Caltagi- struttori. che sono considerati i maî-
indipendentemente dalle ca- rone risulta di nuovo inin- FRANCESCO ALBERTO tre à penser domina anco-
pacità della nuova sindaca. fluente: 374 mila voti per Ale- PROFUMO IRACE INTANTO A TORINO la neoe- ra il centrosinistra.
Perché se Raggi si rivelasse manno, 377 mila per Giachetti. Ex capo L’uomo letta Chiara Appendino ha già O chissà, forse, quella
un’incapace, per chi l'ha di- E Raggi ha già dato lo sfratto del Cnr, ex dell’acqua: mandato i saluti ai più compìti patina di giusto e corretto
pinta come tale in campagna all’ad calta-renziano di Acea ministro, ora in Acea dal \magnaccioni subalpini. Ha è servita a celare – perfino
elettorale sarebbe anche peg- Alberto Irace. Svaniscono le a capo della 2007, diviene chiesto di togliere il disturbo a se stessi – ciò che era so-
gio: con gli in- Olimpiadi. Compagnia ad con all'ex ministro Francesco Pro- prattutto vantaggioso: se
capaci non si Per Caltagi- San Paolo Marino fumo, piazzato da Piero Fas- tiutility energetica quotata in speri di essere un giorno
tratta, dice- Il costruttore rone addio ai sino – in articulo mortis, stile Borsa e controllata da Torino. direttore di giornale, di a-
v a n o i m a- Con tempismo lavori sui ter- Alemanno – alla presidenza Appendino può far saltare Pe- vere finanziamenti per
gnaccioni reni di Tor della Compagnia di San Paolo, veraro, che tra l’altro è in un film o imprese, di diventa-
quando deci- ieri Caltagirone ha Vergata e ai azionista chiave di Intesa San conflitto d’interesse clamoro- re manager pubblico, il
s e r o d i f a r comunicato il congedo 300 milioni Paolo, prima banca italiana. La so: Iren ha un credito di 190 centrosinistra è la miglio-
fuori Ignazio per finire la reazione dell’interessato è ge- milioni verso l’azionista di re garanzia. Presto, c’è da
Marino. dagli affari romani Vela di Cala- niale: una nota della Compa- maggioranza per bollette non scommetterlo, comincerà
Caltagiro- trava, incom- gnia ci fa sapere che il presi- pagate, cosa che manda in be- la corsa in soccorso dei
ne è il più do- piuta dei MAURIZIO GIOVANNI dente è scelto dal sindaco di stia i piccoli azionisti. E con nuovi vincitori, come dice-
lente. È talmente ricco che può mondiali di nuoto 2009 orga- BERETTA MALAGÒ Torino “tradizionalmente, ma Peveraro salteranno anche le va Ennio Flaiano. Meglio
serenamente perdere i lucrosi nizzati da Giovanni Malagò Presidente Imprenditore senza alcun riferimento allo nomine nelle controllate A- sperare che il Cinque Stel-
affari romani. Ma è in pericolo che lo stesso presidente del della Lega e sportivo, Statuto”. Come dire: noi fac- miat (nettezza urbana) e Trm le non alimenti le clientele
il titolo di ottavo re di Roma. Coni vuole finire per il 2024. Serie A e nel 2000 ciamo come ci pare e Fassino (inceneritore), che Fassino a- e rifugga questo genere di
Walter Veltroni gli aveva fatto vicepresidente entra al Coni. ha indicato Profumo (e prima veva già promesso. Il caso Iren endorsement.
nel 2008, l’ultima notte prima PIANGE ANCHE Unicredit, il vicario Dal 2013 è ancora Sergio Chiamparino) ha un’altra singolarità: è in so- Nel frattempo, però, il
dello scioglimento del consi- cui capo delle relazioni ester- della Figc presidente fregandosene dello statuto, cietà con Genova e Reggio E- mistero continua: il M5S
glio comunale, un piano rego- ne Maurizio Beretta si è fatto ma adesso la grillina si tiene milia, e così l’effetto Appendi- riempie le urne, ma nessu-
latore su misura. Oggi diventa intervistare appositamente Profumo a norma di statuto. no travolge anche le spartizio- no è grillino. Ed è anche un
assessore all’urbanistica Pao- dal Corriere della Sera per ap- Più incerta la sorte di Paolo ni di altri Comuni. L’ex sinda- peccato: il Movimento, co-
lo Berdini, il più accanito ne- poggiare “l'occasione d'oro”: Peveraro, ex assessore che ha co di Reggio Emilia Graziano sì, rischia di essere spinto a
mico di quella immensa por- le Olimpiadi darebbero nuova impiombato il bilancio del Co- Delrio, oggi ministro delle In- chiudersi pescando solo
cheria. Gianni Alemanno era vita alla Nuova Fiera di Roma mune di Torino con i derivati frastrutture, è stato informato tra i fedelissimi. Lascian-
un sindaco di sicura osservan- che deve alla banca milanese fino a guadagnarsi il sopran- che nella sua città c’è già un do la “società civile” o
za. Marino lo accusò di aver 200 milioni di euro. Altro do- nome di Indebitator. Fassino certo, trattenuto, panico. quello che ne rimane al
nominato al’'immediata vigi- lore di Unicredit è il costrut- lo ha messo al posto di Profu- Twitter @giorgiomeletti centrosinistra.
lia delle Comunali 2013 mana- tore Luca Parnasi, che gli deve mo al vertice della Iren, la mul- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PRIMO PIANO »9
L’ATENEO MILANESE È L’ECONOMISTA Gianmario Ve- siglio di Amministrazione dell’Università, attuale prorettore alle risorse umane, e in

Bocconi: Gianmario
q rona il nuovo Rettore dell’Università
Bocconi. Verona, che entrerà in carica il pri-
è stata proposta dal Presidente Mario
Monti anche a seguito di ampie consulta-
Bocconi ha diretto il Full Time Mba e il Phd
in Business Administration. Verona, che ha
mo novembre prossimo, subentra ad An- zioni condotte con i docenti dell’ateneo, a insegnato e svolto ricerca alla Tuck School
Verona è il nuovo drea Sironi che ha guidato l'Ateneo per partire dai componenti del Consiglio Ac- of Business del Dartmouth College e alla
quattro anni. Ad annunciarlo è la Bocconi cademico. Ordinario di Economia e Ge- Sloan School of Management del Massa-
rettore e piace a Monti sottolineando che il mandato ha durata stione delle Imprese all’Università Bocco- chusetts Institute of Technology (MIT), è
biennale e che la nomina del nuovo Ret- ni, Gianmario Verona, 46 anni, è titolare co-editor della rivista scientifica Strategic
tore, deliberata ieri all’unanimità dal Con- della Cattedra Tim in Market Innovation, Organization.

Appendino attacca subito:


“Profumo lasci la Sanpaolo”
La neo sindaca: “Ha aumentato gli stipendi dei banchieri”. La replica
del governatore piemontese: “Richiesta irricevibile”. Giunta quasi pronta

» ANDREA GIAMBARTOLOMEI noma di natura privata, il cui presidente è


Torino eletto dal consiglio d’amministrazione e non
necessariamente fra i consiglieri indicati dal

N el primo giorno da neosindaco di Tori- Comune, così come è avvenuto con il penul-
no, Chiara Appendino non perde tempo. timo presidente Luca Remmert”.
E attacca ciò che ha ereditato Grazie alla vittoria di
dal suo predecessore Piero Chiara Appendino al ballot-
Fassino: ossia Francesco Trasloco fatto taggio con il 54,56 % dei voti,
Profumo, ex ministro e nuo- Lo sconfitto ha già 24 eletti si siederanno tra gli
vo presidente della Compa- scranni della maggioranza
gnia di San Paolo. “Cre do preparato gli scatoloni: lasciando al Pd e all’ex primo Presente e passato L’ex sindaco di Torino, Piero Fassino, e la nuova eletta, Chiara Appendino LaPresse
che chi ha fatto scelte che gli spettano 9 posti cittadino nove posti all’op-
non condivido – ha detto ieri posizione. IlM5s è il primo nel 2014, “dove quasi tutti gli elettori di cen- staff dell’Appendino ha circa ottanta curri-
la Appendino – come au- per fare opposizione partito della città ma è anche trodestra si sono riversati sul candidato” culum da valutare e pensa di presentarli con
mentarsi lo stipendio, do- la forza politica che al secon- grillino. Lei, la vincitrice, ringrazia anche chi la proclamazione degli eletti. Al momento
vrebbe fare un passo indie- do turno riesce, senza al- non l’ha votata: “La sfida che abbiamo è riu- non c’è nessun vip, a differenza dei nomi an-
tro”. Questa la risposta del governatore Sr- leanze, a fare eleggere la sua candidata vo- nire questa città divisa in due. Stiamo atten- nunciati a Milano o Roma, ma tecnici e per-
rgio Chiamparino: “Credo sia un messaggio tata da circa 202mila persone, quasi 80mila dendo i tempi tecnici per la nomina. Abbia- sone provenienti dalla società civile, come
rivolto ai supporter, e in ogni caso è una ri- elettori in più del primo turno. mo iniziato a lavorare già questa mattina”. La l’assessore all’urbanistica Guido Montanari,
chiesta irricevibile da parte della Compa- sua squadra è quasi pronta. Ha già presentato considerato da Fassino come il “Signornò”
gnia di San Paolo che non è un ente del Co- SECONDO L’ISTITUTO Cattaneo è successo nove assessori in pectore, mentre mancano i che bloccherà le opere cittadine.
mune di Torino, ma una fondazione auto- quanto avvenuto a Parma nel 2012 e Livorno nomi per cultura, sicurezza e trasporti: lo © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ANALISI Perché ha perso Fassino paga soprattutto l’antirenzismo e poi il tramonto del “sistema Torino”

Piero, la preda ferita


che non aveva capito
» ETTORE BOFFANO

C
he notte, l'altra notte,
nell'antica piazza delle
Erbe di Torino. Quella
davanti a Palazzo di Città,
luogo delle feste di ogni sinda-
co vittorioso e poi di tutte le
proteste sotto la Mole. “One-
stà, onestà!”, ritmavano gli
la fine della sua Storia
uomini e le donne di Chiara pretesa di contare. Era un'al- della fabbrica che aveva piega- ni ferroviarie, grattacieli. L'e- nimale ferito uno dei branchi Com’era
Appendino e dei Cinque Stel- tra giungla però, lontanissima to Torino ai suoi grigiori, alle saltazione della spregiudica- più assetati di voglia di rag- la città
le, rilanciati dai collegamenti da quella che oggi ha visto fug- sue esigenze produttive e so- tezza di Marchionne. Una vi- giungerlo, mentre lui intanto Gianni Agnelli,
tv delle maratone elettorali. 1975 gire Fassino nei panni della ciali, al degrado e all'oblio delle sione che evocava la capitale non capiva che se non sai chiu- con Francesco
Ma è davvero solo “l'one- Il 16 giugno, “preda ferita che perde san- sue bellezze; di restituire entu- perduta, simboleggiata – agli dere una storia finita, è la Sto- Cossiga e
stà” la chiave per interpretare Diego Novelli gue”, come dicono i politologi siasmo ai vecchi antipodi – da due ria che chiude te. Assieme al l’ex sindaco di
oggi la brutale sconfitta di Pie- vince le per spiegare le débâcle. Una torinesi (quelli eventi di popolo: centrodestra che ha intravisto, Torino, Diego
ro Fassino, il “ragazzo rosso” elezioni: preda che correva ansimante delle lettere la- la folla infinita all'improvviso, la possibilità di Novelli Ansa
partito dal Pci torinese e da nasce la verso un'ipotetica salvezza, mentose allo per la camera ar- dare uno schiaffone a Renzi e
Giancarlo Pajetta e approda- “giunta rossa” ma che – a ogni goccia di san- S p e c c h i o d e i Si chiude un’era dente di Gianni all'ultimo sindaco della sini-
to, passando per Enrico Berlin- con Pci e Psi gue lasciata a terra – ingigan- t e m p i d e L a Fasti olimpici, Agnelli e i 30 gior- stra e dell’ex Pci che fu.
guer, il terrorismo alla Fiat e la tiva le file degli inseguitori. Stampa) e alle se- ni di sold out dei Quelle Vallette da cui prove-
sconfitta delle lotte dei “35 1993 Quella giungla, per 23 anni, conde e terze ge- spese per cultura Giochi del 2006. nivano, in un'analoga notte del
giorni”, al salvataggio nazio- 20 giugno era stata anestetizzata nella n e r a z i o n i d e l- e turismo. Ma Turismo e cul- 16 giugno 1975, i senzacasa che
nale dei Ds e infine alla fonda- Valentino formula magica del “sistema l' im mi gr az io ne tura che produco- si misero a dormire sotto i por-
zione del Pd? Su questo ha ra- Castellani Torino”, l'ardita alleanza tra m e r i d i o n a l e . nessuno ha fatto no, terziario a- tici di Palazzo di Città, gli stes-
gione Sergio Chiamparino che è il primo la borghesia delle banche e de- Centinaia di mi- i conti coi nuovi vanzato che han- si del coro “onestà onestà!”. In-
ha spiegato, citando gli appalti sindaco di gli Agnelli (e le loro lobby) e gli lioni di euro inve- no fatto vivere e terruppero così la festa in piz-
puliti per le Olimpiadi del Torino eletto ex comunisti sopravvissuti. stiti (ma anche poveri post-Fiat bene Torino. Ma zeria per la vittoria del comu-
2006, come non potesse essere direttamente Interpretata prima dal catto- un grande “buco” soprattutto la To- nista Diego Novelli: lui, avver-
la “questione morale” il totem dai cittadini lico Valentino Castellani, poi di bilancio), un rino del “salotto tito dai vigili urbani, arrivò su-
capace di giustificare gli incubi dal decennio olimpico di Sergio metrò agognato per quasi 40 buono”, dei soliti noti nominati bito, seguito solo da due croni-
che si affollavano da giorni nel- 2001 Chiamparino (il migliorista anni, la copertura del “passan- più e più volte, con un perime- sti (Giampaolo Pansa ed Ezio
la mente del suo amico Piero. 31 maggio diventato quasi uno “spreta- te ferroviario” che divideva in tro sociale e fisico, di censo e di Mauro), zittì tutti con un lungo
E allora, per capire il crollo Sergio to” della sinistra) e, infine, lui: due la città, il recupero di an- privilegi, limitatissimo. Poi, fischio e trovò un riparo in un
del muro di Torino, bisogna Chiamparino il “ragazzo rosso” tornato un tichi palazzi e antichi musei però, restavano le periferie, albergo vicino dove, secoli pri-
provare ad addentrarsi nella diventa po' malvolentieri alle origini (e come l'Egizio o la Mole Anto- senza più la Fiat (anche se con ma, aveva dormito Mozart.
giungla sommersa della città, sindaco. con continui sogni di rientri ro- nelliana dell'immaginifico una cassa integrazione che ri- Tre settimane dopo, Novelli si
quella dei suoi mal di pancia guiderà la mani) per avere ancora un Museo del Cinema. E poi il sale 2008), senza più il Pci e le sarebbe insediato sindaco, con
più profondi, delle rabbie in- città durante ponte di comando dove conti- “bancomat”, per il Comune, sue mediazioni, ma con le nuo- la “giunta rossa”che offriva al-
crociate tra il Renzi di Palazzo le Olimpiadi nuare a praticare la sua diver- della Compagnia di San Paolo ve povertà raccontate solo dai la città una vera e nuova classe
Chigi e le periferie trascurate e del 2006 e sità di serio e aspro “secchione” e l'impresa pubblica dellamul- cattolici della Caritas spesso dirigente dopo quella della Dc.
un tempo operaie e scandite sarà rieletto post comunista. tiutility energetica “Iren”, l'u- rampognati da Fassino, spesso Adesso, congedato il “ragazzo
dai ritmi del lavoro e dell'an- Una Torino che aveva mes- briacatura olimpica con le accentuate dai tagli. Come le rosso”, Torino aspetta di sape-
tagonismo della Fiat Mirafio- so assieme la necessità di darsi grandi opere e il rifacimento di Vallette, il quartiere dormito- re se Chiara Appendino saprà
ri. E con l’identità comunista un dopo-Fiat, di esorcizzare e- chilometri quadrati di portici e rio della Torino Anni 60 che ha fare altrettanto.
che guidava voglie di riscatto e conomicamente la scomparsa pavimentazioni, nuove stazio- fornito agli inseguitori dell'a- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

LA CARTOLINA
POLITICA E GRANO:
, ESISTE LA MORTE, esiste il
cielo, esiste la poesia, esiste l’a-
more. Le cose esistono a dispetto della
delle cose della vita. Una politica che
prende il treno, gioca a pallone, prega,
si riposa, riesce a stare zitta ogni tanto.
disordine di chi viene lasciato e uccide, il disor-
dine di chi parla di politica per farsi notare. Il ri-
sultato elettorale diventa come una partita di cal-
politica che pensa di ridurre la vita a un Una politica preoccupata del fatto che cio, si presta a chiacchiere di ogni tipo, ma alla fine
UNA CATTIVA ANNATA gioco a premi televisivo. Esistono le fabbriche, i in molte zone quest’anno per il grano la notizia è chi ha vinto e chi ha perso devono co-
lampioni, esistono le formiche, le prostitute, gli non è buona annata: conta quello che accade munque fare i conti con l’essere e non col dire. La
» FRANCO ARMINIO anziani nelle case di riposo, le persone distese al nelle urne, ma anche quello che accade tra le zol- politica non è riuscita a sterilizzare, a vampiriz-
sole. Ci vuole una politica che semplicemente le. zare la bella e terribile avventura di stare al mon-
sappia essere la vita, non tutta la vita, ma una E poi c’è il disordine sentimentale degli italiani. Il do.

FIGURACCE IN PRIMA LINEA Annunci, pronostici e tremendi ko

Serracchiani, Orfini & C.


» ANTONELLO CAPORALE Ecco gli scudi umani di Renzi
ULTRAS INFELICE INCOMPRESO GOLDEN BOY
Debora Serracchiani Maria Elena Boschi Matteo Orfini Stefano Esposito
DI SOLITO sbuca al Tg1 delle HA SCRITTO la nuova MATTEO ORFINI si è COLPITO da un mostruoso
20. Le performance di Debora Costituzione, è stata benedetta rimboccato le maniche e da malocchio a opera di una
Serracchiani durano non più di in ogni dove, non ha perso mai solo ha sciolto nell'acido il fattucchiera amica di De
trenta secondi e sviluppano in il sorriso e però ultimamente la partito a Roma. Influencer di Magistris, Stefano Esposito
media due concetti da ultras. sorte non l'ha ripagata con la peso nelle periferie, non ha provoca danni ovunque mostri
Debora fa della stringatezza una stessa moneta. Si sono persino battuto ciglio nemmeno quando il suo talento. Ebbe i natali
virtù e, tenace com'è, riesce a levati fischi al suo ingresso in in un mercatino rionale è stato a sotto il Vesuvio, poi si spostò a
vedere sempre il bicchiere scena. Il colpo di teatro a 24 rischio randellate. È riuscito a Torino, infine il salto a Roma
mezzo pieno. Nel suo Friuli il Pd ore dal voto. Ha telefonato ai pronosticare la sicura sconfitta dove si è fatto conoscere come

l l l l
ha perso ovunque, ma lei, romani: “Ciao, sono Maria della Raggi. Renzi gli ha chiesto renzianissimo esternatore. A
giustamente, si è concentrata Elena”. È stata scambiata per un atto di responsabilità e lui ha Napoli il Pd è scomparso, a
4 sull'ottima prova offerta
a San Vito al Tagliamento.
4 una testimone di Geova e quasi
tutti hanno riattaccato subito.
2 rinunciato all'amicizia su
facebook con Roberto Giachetti.
4 Roma pure, ma a Torino ha
perso con dignità. Supereroe.

L'ORGANIZZATORE INSUPERABILE INCONSAPEVOLE VEGGENTE


Davide Faraone Ernesto Carbone Alessia Rotta Andrea Romano
È LUI il più ambizioso del RESTA IMMORTALE il suo ALESSIA ROTTA, comunicatrice È LO STORICO del gruppo,
gruppo. Prima della laurea ha tweet: “Se vince il no, lascio la ufficiale del renzismo, è frontman per antonomasia,
voluto fare il sottosegretario politica”. Ora purtroppo tutti specializzata nel commento cultore delle arti politiche
all'Istruzione per provare se la fanno il countdown. Sul giovane all'impronta. Riesce a dominare marziali. Andrea Romano è
legge fisica della gravità avesse deputato con la pochette il un dibattito sul neoliberismo, ovunque ci sia da difendere
un perché. Renzi fa la Leopolda premier conta molto: l'ha sulla rottamazione e su Proust una causa persa. Livornese,
a Firenze, lui la Faraona a inviato come commissario a con la stessa leggerezza. Sul job combattente per la liberazione
Palermo. Dopo la laurea si è Enna e contestualmente a act è inarrivabile. Asseverativa, della città dal nemico
messo in testa di divenire Messina. L'ultima missione pugnace, in alcuni tratti pentastellato Nogarin,

l l l l
governatore in Sicilia. È riuscito l'ha compiuta con risultati felicemente inconsapevole. ottimista e ambidestro, è già
a farsi mandare 45 volte in strabilianti a Napoli dove ha Assai utile nelle mischie verbali, proiettato sulla prossima
3 missione istituzionale nell’isola,
specialmente nei weekend.
2 affiancato da tutor la candidata
Valeria Valente.
4 viene inviata nei dibattiti più
disagiati.
3 battaglia. Ultimo tweet: “Si
riparte verso il referendum”.

MINIMO SCHERMO Il terrore dei numeri La maratona notturna dei talk tra incubi, storytelling e Spezzapollici

Il mantra dei tv-combat: “Poteva andare peggio”


» DANIELA RANIERI anche Rondolino, che sarà pu- ro di nichilismo, Rondolino ri- festato nottetempo sotto le
re scarso nei pronostici (“Vi do de. Viene dato fondo alle due li- sembianze di angelo vendica-

M entre i responsabili della


rovina andavano a na-
scondersi nelle crepe dei muri
una buona notizia: Virginia
Raggi non andrà al ballottag-
gio”, twittò) ma ci prende nelle
nee residue: “È colpa di Mari- tore. Al mattino a L’aria che tira
no”, che però il Pd ha commis- c’è , per modo di dire, Gennaro
sariato, umiliato e eliminato e Migliore, napoletano: “Il po-
del Nazareno ammutolendo conclusioni: “Il Pd prende tre soprattutto non governava To- pulismo non si contrasta col
fin nell’anima, cioè nei tweet città!”(sono due, Bologna e Mi- rino, e “È colpa di politicismo”,
(dài Matteo, esci fuori, si vede lano: lo studio gli ride in faccia). Mafia Capitale”, mah. Quasi quasi
benissimo che sei lì, non è che Comincia a rimbalzare una li- come se invece di s’intesterebbe la
se ti copri la faccia noi non ti ve- nea nuova: se quelli di destra Giachetti avesse- vittoria di Ma-
diamo), nella lunga notte di do- votano Pd, è merito del mode- ro candidato Lo Lo “scusario” stella a Beneven-
menica eroici combattenti del- ratismo di Renzi; se votano Spezzapollici. “Non è un trend to ma è troppo an-
lo storytelling, fulgidi cantori M5S, è colpa del fascismo di Mentre albeg- che per lui. Servi-
della rottamazione e infallibili Sonnambuli: Mentana e il suo studio a La7 Grillo. La fa sua Rondolino, che gia, Rai3 becca il nazionale”, zi impietosi con-
profeti della disfatta Cinque rincara: “Io a Napoli avrei vo- v i c e s e g r e t a r i o “è la destra che fermano che al
Stelle si sono immolati nell’e- Raggi e Giachetti che, come i didato grillino. La città più tato Lettieri. De Magistris è un del Pd Guerini Nazareno a parte i
stremo sacrificio dell’analisi crolli nelle dighe, occorre fron- strutturata d’Italia ha scelto personaggio impresentabile, per le strade di ha votato M5S”, turisti non si vede
del voto. Da Mentana, Aldo teggiare con sacchi di sabbia. l’antagonismo”, infatti Appen- arruffapopoli, la parte sana ha Roma: “Gu e r i n i , “è tutta colpa nessuno. Orfini
Cazzullo, che ha avuto due set- Se ne incarica il direttore del dino viene dalla Bocconi, sor- votato Lettieri”, poi dice che il bicchiere è ha fatto sapere
timane di tempo per abituarsi Foglio Cerasa: "Non emerge un dido centro sociale alle porte di Renzi non ha una connessione m e z z o v u o t o o di Marino” che si sta riposan-
all’idea che Renzi possa perde- trendnazionale", a meno di non Milano. sentimentale col popolo. Al se- mezzo pieno?”. do, forse come nei
re, ai primi exit-poll, tonico, in- voler considerare trend nazio- Allo speciale Tg3 c’è il Re- condo exit-poll Fiano buttà lì: Dalla risposta romanzi russi gli
cide: “È evidente che le destre nale il fatto che il Pd perda 19 sponsabile nazionale Pd Fiano, “Su Torino siamo in bilico, a- biascicata, si direbbe comple- stanno applicando le sanguisu-
hanno votato Cinque Stelle”. comuni sui 20 nei quali si è pre- e come se non bastasse il Pd sta spettiamo”. Padellaro gli passa tamente vuoto. Si tenta la linea ghe, lo stanno spingendo a bere
Giusto: meglio rimuovere subi- sentato contro il M5S. Sulla perdendo ovunque. “C om- caramelle sotto il tavolo per te- “Renzi genio incompreso” e/o un po’ di tè. C’è di nuovo Ron-
to che possano averlo fatto an- sconfitta sabauda dopo 23 anni mento solo i risultati più evi- nerlo su. “rottamazione incompleta”, dolino, però, che senza manco
che gli elettori di sinistra schi- di governo di centrosinistra di- denti: il distacco di De Magi- Dopo mezzanotte lo studio poi diffusa sul Corriere dalla uno zabajone, scolpisce: “Pote-
fati da Renzi. Alle 23 Masia pa- ce la sua Cazzullo: “Leghisti e stris su Lettieri”, rilascia; poi si si gela in una fissità da dagher- medium Maria Teresa Meli, al- va andare peggio”. Vero: pote-
venta un abisso di 30 punti tra moderati hanno votato il can- fissa le unghie per un’ora. C’è rotipo. Per uno strano riverbe- la quale il “premier” si è mani- va piovere.
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PRIMO PIANO » 11
LEGITTIMO IMPEDIMENTO LA SALUTE prima di tutto. Per Silvio impedimento avanzata dalla difesa del lea- derico Cicconi avevano chiesto ai giudici di

Berlusconi e Ruby ter:


q Berlusconi, operato al cuore la scorsa
settimana e ora ricoverato al San Raffaele di
der di Forza Italia e ha così rinviato il pro-
cedimento. E la procura ha dato parere po-
rinviare l’udienza preliminare per tutti gli
imputati ad altra data o di stralciare la po-
Milano, è slittata al 3 ottobre prossimo l'u- sitivo alla richiesta, depositata dai legali sizione del Cavaliere.
l’udienza preliminare dienza preliminare sul caso Ruby ter, nella dell’ex capo del governo, assolto in via de- Il giudice ha accolto la prima ‘opzione’ e ha
quale l’ex premier è imputato, assieme ad finitiva dalle accuse di concussione e pro- così rimandato tutto il procedimento tra
slitta al 3 ottobre altre 23 persone, per corruzione in atti giu- stituzione minorile e ora accusato di aver circa quattro mesi. Ieri, in aula avrebbero
diziari. Il gup di Milano, Laura Marchiondel- comprato il silenzio di alcuni testimoni, ve- dovuto parlare le difese di almeno sette im-
li, ha infatti accolto la richiesta di legittimo nerdì scorso. Gli avvocati Franco Coppi e Fe- putati, tra cui appunto quella di Berlusconi.

MILANO
Tutte le cambiali di Sala NAPOLI

De Magistris

per la “sua” nuova giunta


» GIANNI BARBACETTO non si sposta:
“Ora parliamo

C
e l’ha fatta, seppur con
molta più fatica del di Bagnoli”
previsto. Ora Giusep-
pe Sala dovrà far qua- » VINCENZO IURILLO
drare problemi e promesse. Il Dalla Tajani, che mollò subito Pisapia, a Cappato, che gli ha portato i Radicali
O
primo problema è l’eventuale biettivo di breve
ineleggibilità: era ancora periodo del sin-
commissario Expo (dunque i- daco rieletto Lui-
neleggibile a sindaco), quan- riale e più internazionale. Per gi de Magistris: in-
do il 3 febbraio e poi ancora il complicare il puzzle, che già contrare il
27 aprile 2016 – tre mesi dopo ha molti più pezzi che caselle premier
le dimissioni mandate a Palaz- dove inserirli, il neo sindaco Matteo
zo Chigi ma mai perfezionate annuncia l’arrivo di “perso- Renzi
– firmava i rendiconti econo- nalità esterne”: vuole coin- (“gli scri-
mici dell’esposizione univer- volgere “risorse di alta qualità verò subi-
sale? La domanda ora è depo- dall’esterno perché la politica to una bella
tenziata dal fatto che i radicali può avere grande contributo letterina”) e
che l’avevano formulata si so- da persone che conoscono ridiscutere il com-
no apparentati con Sala e Milano e hanno capacità. A- missariamento di Bagno-
Marco Cappato punta a en- scolteremo tutti e poi il sinda- li e i rapporti tra governo
trare in giunta. co deciderà”. Quanti saranno e città di Napoli. Per am-
Più complicato il rebus del- gli scontenti? Entro sette morbidirli. Obiettivo di
le promesse. Per tenere insie- giorni lo sapremo. medio e lungo periodo: e-
me la squadra e le molte diver- Infinito l’elenco delle pro- sportare il ‘modello Na-
se ambizioni, e poi per allar- messe elettorali e dei dossier poli’ , “la prima città ad
gare il consenso al ballottag- da affrontare. Abbassare le assumere ruolo politico,
gio, Sala ha dovuto accarezza- tasse alzando l’e s en z i on e significa ‘quello che ci a-
re svariate pretese. Riuscirà a dell’addizionale Irpef da 21 a vete tolto ce lo veniamo a
mantenere gli impegni? La 28 mila euro. Recuperare i pigliare’”. Come? Attra-
poltrona di vicesindaco andrà In Sella Beppe Sala, candidato dal Pd, ha vinto le elezioni a sindaco di Milano contro Stefano Parisi Ansa quartieri popolari con 130 mi- verso un soggetto politi-
molto probabilmente a Cri- lioni d’investimenti. Riaprire co nazionale “di libera-
stina Tajani. Più che per le Probabile new entry, A nn a tica ambientale, il traffico e la i Navigli. Investire contro le zione” che dia forza alle
preferenze raccolte al primo In pole position Sc avuz zo, iper-renziana e sostenibilità, con una visione povertà e per il reddito di ma- istanze dei sindaci “coi
turno (1.285), per un altro Verso un assessorato con una buona dote di prefe- di lungo termine, che collochi ternità. Regolarizzare il cen- quali ho sempre avuto un
paio di motivi: perché il vice- renze (2.216). Ma Sala ieri si è Milano al livello più alto tra le tro sociale Leoncavallo. Il ottimo rapporto”. Da far
sindaco dev’essere donna e Majorino, sconfitto preso un po’ di tempo per de- città contemporanee”. Terzo bando per la moschea. I soldi guidare al fratello, Clau-
perché, pur provenendo da alle primarie, e i vari cidere: “Sette giorni. Al mas- elemento, il “modello Lon- per le metropolitane M4 e dio de Magistris (“avrà
Sel, Tajani è tra i primi ad aver simo entro lunedì prossimo dra”: “attrarre investimenti M5. Vendere quote delle par- sicuramente un ruolo”),
abbandonato Giuliano Pisa- mr. preferenze Milano avrà una nuova giun- dall’estero, portare studenti tecipate. E infine tre gigante- tessitore di trame, fab-
pia per passare a Sala. Sarà si- ta”. Con un numero pari di uo- stranieri nelle università mi- sche partite urbanistiche: de- bricatore di liste civiche
curamente premiato P i e r- mini e di donne, promette, e lanesi e sviluppare il turismo cidere che cosa fare sull’area credibili e forti elettoral-
francesco Majorino, deter- Un assessorato dovrà an- “piani per i prossimi cin- internazionale”. È il tema su ex Expo, firmare un nuovo ac- mente, mente lucida e
minante per la vittoria di Sala dare agli altri campioni delle que-dieci anni”. Tre priorità cui ha studiato l’ex assessore cordo con Fs sugli ex scali fer- sottile dei successi di
alle primarie, poi primo per preferenze: Pierfrancesco di programma. Innanzitutto al commercio Franco D’Al- roviari, riutilizzare l’area Or- Luigi, con il quale vive u-
preferenze (7.582), nonché Maran (5.193), Marco Gra- le periferie: “Voglio tenere io fonso, ex “arancione”di Pisa- tomercato. Con le lobby che na simbiosi umana e po-
copertura a sinistra di Mr. E- nelli (3.183) e Carmela Roz- la delega per le case popolari, pia passato armi e bagagli a sentono profumo d’affari e si litica invidiabile. Il lin-
xpo. Non gli dispiacerebbe fa- za (3.075), tutti e tre già nella perché voglio curare in prima Sala, ma con scarsa dote elet- preparano a sedersi alla tavo- guaggio del de Magistris
re lui il vicesindaco, ma si ve- giunta Pisapia. Maran ai Tra- persona questo aspetto”. A torale (solo 717 preferenze). È la che sarà imbandita. Il mo- primo cittadino è border
drà se prevarrà l’impegno alla sporti, Granelli alla Sicurezza cui terrebbe invece molto probabile che Sala abbia in dello Expo continua? line: “Dobbiamo avere u-
parità di genere. e Rozza ai Lavori pubblici. Carmela Rozza. Poi “la poli- mente una figura più manage- © RIPRODUZIONE RISERVATA na rete capillare della ri-
voluzione, una rete che
comunichi quello che
IL COMMENTO Volti e voti Bonafè e Moretti tirarono i dem al 41%. Carfagna premiò B. facciamo, come una volta
facevano i grandi partiti
politici. Napoli ha dato u-

LE RAGAZZE VINCONO SEMPRE na risposta chiara a chi


voleva fermare la rivolu-
zione”. Vedremo se la ri-
voluzione andrà oltre il
» PIETRANGELO BUTTAFUOCO sindaco a Torino e a Ro- qual è quella dell’ammini- mente il mai domo villaggio dell’Ar- capoluogo campano.
ma. strazione di due impor- morica. Ma cosa è il ‘modello

L
e ragazze hanno uno stile che i Nel duro grumo del tanti municipi, ed è sin- Quando il gioco si fa duro entra in Napoli’? “È quello di un
ragazzi, de-virilizzati, se lo so- socialismo reale, a golare che due ragaz- campo la più dura: Maria Elena Bo- sindaco che rivince sen-
Non ce n’è gnano. Se al posto della Raggi Bologna, non ce l’ha ze, oggi – Raggi a Ro- schi non è più shabadadà ma Crudelia za avere un euro, un par-
per fosse stato eletto il marito di certo, lei, fatta la terza, Lucia ma, Appendino a To- Demon. Tutto, per lei –così silente, so- tito alle spalle, avendo
nessuno, non gliel’avrebbe scritto lettere né le Borgonzoni – leghi- rino – decidano il suo linga e severa – ebbe inizio da un paio contro il governo Renzi e
perfino avrebbe date ai giornali. Impudica, sta – ma il magistero finale di partita. di scarpe ghepardate messe in mostra un Lettieri che lavorava a
Davide invece, è quella che lui, da un matri- ormai è collaudato: Ed è nemesi. Quella alla prima Leopolda. Il potere, forte di queste elezioni da cinque
Serra, il monio sfasciato, non senza farsi pub- quando arrivano le ra- compagnia di giro è pro- riflettori, ne ha vivificato il glamour anni e ha speso cifre e-
blicità, le ha inviato: “Da lontano, gazze non ce n’è per nessu- diga tanto di trovate pubbli- ma la serie di gaffe infilate una dopo normi in campagna elet-
finanziere io…”. no. Perfino Davide Serra, il finan- citarie (lo scontrino di 80 euro di l’altra – da Banca Etruria a “niente torale” spiega de Magi-
renziano, Con quella ragazza non ce n’è per ziere renziano, su Twitter esulta per Pina Picierno, su tutti), quanto di ma- soldi a Torino se vince l’Appendino” – stris. “Ho governato cin-
su Twitter nessuno. E la lettera del marito ab- la vittoria di Appendino e Raggi. E sta linconie. Quando arrivano le ragazze le fa scovare ovunque centouno cuc- que anni dimostrando
esulta per la bandonato fa il paio col post imbaraz- diventando un’abitudine vincere fa- non ce n’è per nessuno, è vero, ma da cioli a cinque stelle da cucire in un’u- che si può con le mani pu-
vittoria di zante di Roberto Giachetti, il candi- cile alle elezioni lanciando giovani Lady Like – poveretta, reclamata in nica pelliccia. lite e dando potere al po-
Appendino dato sconfitto, su Fb: “Il desiderio di donne in grado di sbaragliare gli av- tutti i talk di prima serata – Moretti si Anche Mara Carfagna, nel disastro polo. Sarà una lezione
e Raggi fuggire”, con una citazione petalosa di versari. destina alla campagna per le regionali del centrodestra, in quest’ultima tor- per qualcuno, anche se
Fernando Pessoa. Renzi stesso, il suo unico successo – in Veneto e vede finire a coda di topo la nata ha avuto un grande successo. An- vedo che le grandi testate
AVVERSARI Il regolamento di conti tra femmi- alle Europee, con il Pd al 41 per cento sua favola bella: consigliere d’opposi- cor più solido del fragore che accom- e i tg ci ignorano, liquida-
GALANTI ne e maschi, si sa, è sempre stata una – se lo guadagna riservando il posto di zione. pagnava le sue giornate nei ministeri no Napoli con analisi su-
storia andata a male. Una storia an- capolista alle ragazze, ovvero Pina Pi- La battaglia politica futura, insom- quando, baciata dall’ammirazione perficiali, sottovalutano
cora più complicata, poi, nell’innesto cierno, Alessandra Moretti, Alessia ma, sarà solo un regolamento di conti del settimanale Bild – Die schönste quel che è accaduto”. Ai
della politica. Mosca, Caterina Chinnici e Simona tra ragazze. E le ragazze vanno dritte Ministerin der Welt, il ministro più dem una battuta al ve-
Due delle tre ragazze che hanno te- Bonafè. al punto e vincono. L’esercito di Giulio bello al mondo – si faceva carico della triolo: “Io commissario
nuto in scacco Matteo Renzi in questi Più che una strategia, uno strata- Cesare, nell’albo di Asterix, La Rosa e stagione berlusconiana pagando pe- di Bagnoli? No potrei
ballottaggi –Chiara Appendino e Vir- gemma. Il capo del Pd relega le ragaz- il Gladio, ha un solo modo per scon- gno in insulti perché le ragazze vanno propormi come liquida-
ginia Raggi del M5S – hanno vinto. ze nel pensionato remoto di Strasbur- figgere gli irriducibili galli: creare una dritte al punto e vincono. Anche quan- tore del Pd…”.
Oggi, infatti, sono rispettivamente go, non in una delicatissima macchina centuria femminile e invadere final- do perdono.
P G
12 » | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

iazza rande Inviate le vostre lettere (massimo 1.200 caratteri) a: il Fatto Quotidiano
00193 Roma, via Valadier n° 42 - lettere@ilfattoquotidiano.it

Lo zelo di Trenitalia glio a non andare a esprimere il loro


per gli eventi alla Leopolda A DOMANDA RISPONDO FURIO COLOMBO
voto a favore di chi ritenevano più
Mi sento di condividere una espe- vicino ai loro interessi. Sarà stata u-
rienza che ho vissuto il 14 giugno,
su un treno regionale Trenitalia
nella tratta da Pisa a La Spezia. Pre-
Brexit, finanza e violenza na mia impressione, ma da un uo-
mo che ha vissuto per decenni di
politica le sue parole e il modo in
metto che sono una cittadina orgo-
gliosamente italiana, abitante a
Londra da 40 anni. Dunque, arriva-
Inghilterra über alles cui le ha dette mi sono parse un
concentrato di veleno da far impal-
lidire un mamba nero.
ta all’aeroporto di Pisa, sul treno Meglio sarebbe stato, data l’età e
per La Spezia, mi colpiscono i fre- CARO FURIO COLOMBO, sento sempre più spesso dire (solidaristica, favorevole all’immigrazione, aperta al- l’esperienza, del non vincitore am-
quenti annunci che promettevano che l’ondata di favore per il “sì”, che sembra spingere la la protezione di chi, nel mondo viene continuamente mettere la sonora sconfitta per e-
una riduzione del costo del bigliet- Gran Bretagna a staccarsi dall’Europa, sia motivato dal- abbandonato lungo il percorso perché non può farcela saurimento di risorse.
to per partecipare, entro una certa la paura di “ladri di lavoro”. Proprio ora che in quel Paese, da solo), la cui uccisione (ricordate la sua immagine di FRANCO NOVEMBRINI
data, agli incontri presso la stazio- popolatissimo di stranieri, la disoccupazione è sotto il 5 persona così facile da distruggere) sta diventando il
ne Leopolda di Firenze su non spe- per cento? simbolo di che cosa è davvero la Brexit: il tentativo di Dopo le elezioni, i 5 Stelle
cificati temi europei. Conoscendo MAURO sottrarsi a ogni legame e dovere di un gruppo umano, hanno la strada spianata?
un po’ la storia della Leopolda e il prima che sia necessario e inevitabile offrire il proprio E adesso campagna nazionale per il
suo “valore simbolico” nella storia NON C’È NESSUNA RAGIONE LOGICA al tumulto che contributo. “No” al Referendum, elezioni anti-
politica degli ultimissimi nostri an- sta agitando la tribù inglese della Brexit (fino al delitto, Nazionalismo, egoismo e una patologica forma di ri- cipate e governo a 5 Stelle. La stra-
ni, sorge spontanea la domanda: si potrebbe dire pensando alla uccisione della deputata getto formano il pastone con cui è stato nutrito l’as- da è spianata. Lo spot Renzi-Boschi
come mai Trenitalia si fa portavoce Jo Cox al grido di “British First!”) anche perché gli in- sassino di Cox, matto quanto basta per essere il ritratto è venuto a noia anche a Sesto Fio-
delle iniziative presso la Leopolda glesi sono in Europa per ciò che conviene (soprattutto rivelatore dei suoi involontari ma non inconsapevoli rentino e le faide interne al Pd sono
e non anche ad esempio di quelle l’esportazione, la politica finanziaria, l’afflusso quasi mandanti. Forse erano matti anche coloro che hanno già partite. Il centrodestra non esi-
organizzate dalla Pro Loco di Li- in massa dei migliori cervelli del continente) e si sono bastonato a morte Gobetti o hanno gettato nel Tevere ste più, esistono gruppetti di orfani
vorno oppure dalla Associazione tenuti fuori dalla partecipazione, dalla solidarietà e dal Matteotti. Giustamente i leader inglesi si sono fermati, berlusconiani tutti anti-Renzi e an-
Astrofili di Piombino? Perché non rischio. Però il segnale è venuto quando il movimento spaventati, dopo avere cercato nelle ultime due setti- ti-sinistra col vizietto di votare a
proporre una riduzione del bigliet- per la separazione si è fatto rabbioso, concitato e as- mane (alcuni di essi) di abbassare la tensione che stava 5Stelle dove possono.
to per i concerti dell’Orchestra Fie- solutamente non disposto a perdere, persino a confron- diventando spinta brutale. L’ombra di una paurosa La stampa di regime ha dimostrato
solana? Altra domanda: lo zelo di- to con il comportamento della Borsa e con uno spacco speculazione da un lato e dell’irrompere di un nazio- di non essere in grado di spostare
mostrato da Trenitalia per pubbli- mai discusso ma chiaramente percepito da molti e- nalismo violento (che si chiama fascismo) dall’altra, voti. Giornali e televisioni non li
cizzare l’iniziativa della Leopolda sperti nel mondo della finanza. Il sospetto è che non si stanno forse risvegliando qualcuno dal pericoloso son- considera più nessuno, i cittadini
sarà pari a quello profuso per far ar- tratti di una situazione di opinioni divaricate, ma di nambulismo di “British über alles”. liberi si sono organizzati in proprio
rivare i treni in orario? una grande speculazione messa in atto giocando abil- con la rete. E il malcontento sociale
ELISA RELTON DE PAOLA mente e freddamente sulle due spinte, entrambe forti, Furio Colombo - il Fatto Quotidiano è tale che certe panzane vengono
della paura e del risveglio del richiamo nazionalistico e 00193 Roma, via Valadier n° 42 spazzate via dalla realtà. Ma per
Complimenti a Renzi: identitario. Qui si situa il delitto Jo Cox, tipica vittima lettere@ilfattoquotidiano.it andare al governo del Paese, il Mo-
ha distrutto il centrosinistra vimento deve essere veloce, deciso
Complimenti allo statista di Rigna- e compatto. Da oggi alla vittoria del
no sull’Arno che in un colpo solo ha No, alle dimissioni promesse da
schiantato il più grande partito di suo capo, appeso alle sue improv- In bocca al lupo troverà davanti. Verrà intralciata Renzi e poi alle elezioni anticipate,
centrosinistra d’Europa e la fiducia visazioni telegeniche. Renzi paga a Virginia Raggi dai partiti di opposizione, verrà ci sono solo pochi mesi.
di milioni di italiani che solo 2 anni la personalizzazione esasperata Dopo i festeggiamenti per la meri- giudicata da gran parte della stam- Davvero poco tempo durante il
fa chiedevano un cambio di passo della politica e soprattutto sconta tata vittoria a sindaco di Roma del- pa che cercherà il pelo nell’uovo quale il Movimento deve essere ra-
in questo Paese martoriato dai vol- la convinzione di voler sfondare a la candidata del Movimento 5 Stel- per screditarla e verranno taciute pido e dare dei segnali forti di cam-
tagabbana e dai trasformisti “a pre- destra, con il risultato di spaccare le, ora Virginia Raggi deve scende- le cose positive che riuscirà a fare. biamento, deve prendere da subito
scindere”. Prossime tappe: la Corte ulteriormente il partito al suo in- re con i piedi per terra e guidare u- Inoltre, cosa tipica italiana, anche i decisioni concrete in linea col pro-
Costituzionale dovrà dichiarare terno e allontanare l’elettorato di na città metropolitana con proble- cittadini vorranno vedere risolti i gramma. Deve poi dimostrare agli
incostituzionale l’Italicum e poi bi- sinistra. Con la solita arroganza ad- mi enormi. problemi in poco tempo, cosa im- italiani ancora dubbiosi di essere u-
sognerà vincere con milioni di No il dossa le colpe di ciò alla minoranza I romani, eleggendola, hanno dato possibile per chiunque, e pioveran- na forza politica affidabile, che sa
referendum sul ddl Boschi, la peg- minacciando il fuoco come arma un chiaro segnale di volere un cam- no critiche da ogni parte. tenere le redini delle istituzioni
giore riforma costituzionale di politica : “Entrerò nel partito con il biamento radicale nel proprio Co- A Virginia Raggi va quindi il mio che governa, e lo sa fare per il bene
sempre. Ma per questo occorrerà lanciafiamme”. mune e hanno dato fiducia al M5S augurio di poter lavorare nel modo dei cittadini.
l’impegno di tutti. Ma le fiamme, se non controllate, perché ritenuto diverso dai partiti più sereno possibile in un ambiente Il Movimento non deve cadere nel-
MARCELLO ROSSI possono provocare un incendio de- che hanno sempre presentato can- così ostico. le trappole che nemici politici e bu-
vastante, ma questo non sembra didati disastrosi che, eletti, hanno MONICA STANGHELLINI rocrazie orchestreranno, e deve ri-
Il Pd tragga le conclusioni preoccupare più di tanto il buon portato la città alla rovina. Ora lei manere concentrato sulle cose da
di questa sconfitta Matteo: da vero boy scout quale è deve dimostrare di essere all’altez- È il momento per Fassino fare. Deve lasciar parlare i fatti, e
Quando il Premier afferma che le stato, confida nell’abilità di saper za dell’arduo compito comincian- di ritirarsi dalla politica? sacrificare ogni disaccordo interno
amministrative non sono un voto accendere un fuoco, ma da fare do a formare una giunta con asses- Ho ascoltato le dichiarazioni della in nome di uno storico progetto
sul Governo ha perfettamente ra- questo a usare il lanciafiamme po- sori integerrimi che nulla abbiano vincitrice torinese Chiara Appen- collettivo.
gione. Però è altresì vero che tutte trebbe rivelarsi un gioco pericolo- da spartire con quelli precedenti e dino e del perdente Piero Fassino, Il sistema politico che sta crollan-
le votazioni evidenziano un signi- so. Il vento sta cambiando direzio- con interessi personali. la prima ha parlato come un sinda- do, ha dimostrato di non volersi ar-
ficato politico, in particolare quan- ne e le fiamme, come un boome- Dovrà chiudere i rapporti con tutte co di cose concrete senza fronzoli e rendere e farà di tutto per ostaco-
do si vota nelle grandi città e alle ur- rang, potrebbero ritorcersi contro le aziende in appalto che siano in con tono pacato, il secondo invece lare gli eletti a 5Stelle. Se i ragazzi
ne ci va un numero considerevole provocandoli dolorosissime scot- odore di mafia o coinvolte in casi di in stile brezneviano ha accusato i rimarranno uniti e compatti, e a-
di elettorato. Quindi Renzi dovreb- tature. Inesorabilmente l’acre odo- corruzione. Dopodiché dovrà numerosi torinesi che vogliono un vranno il coraggio di prendere de-
be preoccuparsi dell’esito elettora- re di bruciato comincia già a espan- prendere coscienza di tutte le pro- cambiamento di non essere cittadi- cisioni rapide e forti, non ci sono
le non come Premier bensì come dersi e l’aria non è più quella di pri- blematiche principali da affronta- ni ma merce di scambio proprietà dubbi: il prossimo governo della
segretario del Pd. Ormai è un par- ma. re e non sarà un compito facile, sa- delle destre che, non lo ha detto ma Repubblica sarà a 5Stelle.
tito che vive solamente di riflesso al SILVANO LORENZON ranno tantissimi gli ostacoli che si fatto capire, avrebbero fatto me- TOMMASO MERLO

PROGRAMMITV

10:00 Tg1 10:30 Summer Voyager 08:00 Agorà 06:55 Hunter VII 07:59 Tg5 10:25 White Collar - Fascino 06:55 Oroscopo 19:10 Lo straordinario viaggio
10:40 Cedar Cove 11:20 TELEFILM Il nostro amico 10:00 Mi manda RaiTre 08:55 Bandolera VI 08:45 Centovetrine Criminale I 07:00 Omnibus News di T.S. Spivet
11:25 Don Matteo 7 Charly 11:00 Elisir 09:45 Carabinieri 3 09:45 Le tre rose di Eva 12:25 Studio Aperto 07:30 Tg La7 21:00 SkyCineNews
13:30 TELEGIORNALE 12:10 TELEFILM La nostra 12:00 Tg3 10:45 Ricette all'italiana 11:00 Forum 13:05 Sport Mediaset 07:55 Omnibus La7 (live) 21:10 La vera storia di Jack lo
14:00 Tg1 Economia amica Robbie 12:45 Pane quotidiano 11:30 Tg4 13:00 Tg5 13:45 I Simpson 09:45 Coffee Break (live) Squartatore
14:05 Estate in diretta 13:00 Tg2 GIORNO 12:00 Detective in Corsia 13:41 Beautiful 14:35 I Griffin 23:15 Cado dalle nubi
13:10 Il tempo e la Storia 11:00 L'aria che tira (live)
15:35 SOAP Legàmi 13:30 Il caffè degli Europei 13:00 La Signora in Giallo 14:10 Una Vita III - Prima Tv 14:58 Radio Italia Live 01:00 La fredda luce del giorno
16:30 Tg1 14:00 Fino all'ultimo inganno 14:20 Tg3 13:30 Tg La7
15:00 TELEFILM La casa nella 14:00 Lo Sportello di Forum 14:45 Cherry Season - La Sta- 15:00 Big Bang Theory 14:00 Tg La7 Cronache 02:40 Black Sea
16:40 Estate in diretta 15:35 TELEFILM Elementary 15:30 I Viaggi di Donnavventura gione del cuore 15:35 My Name Is Earl
18:45 Reazione a Catena 16:15 TELEFILM Guardia prateria 14:20 Tagadà 04:35 La prima volta
15:50 Rally Il grande duello 15:40 Hamburg Distretto 21 15:43 Il Segreto 16:05 Due Uomini e 1/2
20:00 Tg1 Costiera 16:20 La furia dell'acqua
16:50 Casa da gioco 16:44 Inga Lindstrom 16:35 Suburgatory
20:30 Europei 2016 18:05 Tg Sport 17:45 Geo Magazine 2016 17:15 Josephine, ange gardien
18:20 Tg2 18:55 Tg4 18:45 Caduta Libera 17:00 Friends
Croazia - Spagna 19:00 TG3 19:00 A cena da me 16:10 Transparent
23:04 Tg1 60 Secondi 18:50 TELEFILM N.C.I.S. 19:36 Dentro La Notizia 20:00 Tg5 18:00 Dharma & Greg
20:00 Blob 19:55 Tempesta d'amore 10 20:40 Paperissima Sprint 18:30 Studio Aperto 20:00 Tg La7 17:10 Sleeper Cell
23:10 Il grande match 20:30 Tg2 20.30 20:10 Roma. I giorni di Parigi 20:35 Otto e mezzo 19:15 Gomorra - La serie
00:40 Tg 1 NOTTE 21:05 Coppie in attesa 2 20:30 Dalla Vostra Parte 21:12 Romanzo Siciliano - Pri- 19:27 C.s.i. Miami
20:35 Un posto al sole 21:15 La Strada dei Miracoli ma Tv 21:10 Radio Italia Live 21:10 DiMartedì 20:50 Atlantic Confidential
01:15 Europei 2016 22:50 Tg2
21:05 Ballarò 00:20 I Bellissimi di R4 - Delitto 23:31 FILM Ocean's Twelve 00:30 Turistas 00:00 Tg La7 21:10 Il Trono di Spade
Croazia - Spagna (R) 23:05 A Sud di Made in Sud
03:00 Sottovoce 00:30 FILM Tutti al mare 00:00 Tg3 Linea notte al ristorante cinese 01:19 Tg5 02:25 Suits I 00:10 Otto e mezzo 23:10 Dov'è Mario?
03:30 Serata d'onore 02:05 Appuntamento al cinema 01:15 Terza Pagina 01:40 Tg4 Night News 02:06 Paperissima Sprint 03:50 Studio Aperto 00:45 A cena da me 00:05 Transparent
04:30 DA DA DA 05:15 Videocomic Passerella 01:45 Fuori Orario. Cose (mai) 02:37 Media Shopping 02:37 Tg5 - La Giornata 04:00 Starsky & Hutch 01:05 Veep
05:15 RaiNews24 di comici in tv viste 02:53 Music Line 03:07 Tierra de Lobos 04:05 Premium Sport News 05:45 Omnibus La7 01:40 Twin Peaks
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | PIAZZA GRANDE » 13
IDENTIKIT

QUELLO CHE DOVREBBE Don Zucconi del Pd

DIRE RENZI. E NON DIRÀ a metà tra un tifoso


e uno scoiattolo

S
» ANDREA SCANZI
e davvero, come ha pro- » ANTONIO PADELLARO detto: “Con una linea di sinistra,

C
messo ieri, riuscisse a attenta ai ceti popolari, e non del hi ha buona memoria e ormai qual-
dire tutto ciò che pensa partito fai da te, c’è una prateria”. che anno, ricorderà come Vittorio
davanti alla direzione nale. Che infatti qualche settima- che in cambio ti fanno perdere le E dunque invece di imbracciare il Zucconi fosse spesso al Maurizio
Pd di venerdi 24 giugno, na dopo fece schizzare il Pd al fa- elezioni. lanciafiamme contro la mino- Costanzo Show. Il conduttore, giusta-
giorno di San Giovanni (“E San moso 40,8 per cento, e che costò Se fosse davvero sincero con se ranza dei Cuperlo, Bersani, Spe- mente, ripeteva spesso che Zucconi era
Giovanni non vuole inganni”), a Grillo tre milioni di voti, oltre a stesso Renzi dovrebbe poi am- ranza, il leader dovrebbe ringra- uno dei pochi a poter parlare
Matteo Renzi dovrebbe comin- una buona dose di Maalox. Dun- mettere, dati alla mano, che nelle ziarli perché senza i loro voti la e scrivere di tutto. Era vero
ciare da Virginia Raggi e Chiara que, Renzi dovrebbe domandar- sole grandi città dove ha vinto è débâcle sarebbe stata completa. e stilisticamente vale an-
Appendino, per chiedere a se si perché due anni dopo le parti si stato grazie al sostegno della si- Se poi Renzi fosse davvero ca- cora oggi: contenutisti-
stesso e ai suoi: perché quelle sono rovesciate e come mai le nistra. Che non è quella cosa per- pace di autocritica (lo so, chie- camente, dipende. Ri-
candidate così nuove e così vin- facce nuove del renzismo sono dente e in via di estinzione, come diamo l’impossibile) dovrebbe spetto a quei tempi or-
centi stanno con i Cinque Stelle e invecchiate così precocemente, lui e quelli come lui pensano, riflettere sul meccanismo dell’I- mai lontani, Zucconi è
non con il Pd? Questa domanda spesso sostituite dai ritratti dei bensì uno strumento ancora in talicum che alla luce dei ballot- cambiato un po’. Come tut-
sarebbe la conseguenza logica capibastone della vecchia politi- grado di raccogliere consenso di- taggi sembra cucito su misura sul ti, del resto. Il talento c’è an-
dell’unica vera ammissione che ca. Dovrebbe chiedersi perché se fendendo i diritti e i bisogni dei M5S. Come ha spiegato Matteo cora, la piacevolezza (quando vuole) pu-
gli è uscita dalla bocca dopo la ba- oggi uno dice Pd, pensa subito a più deboli. Certo che per uno a- Orfini in un’intervista a La Stam- re. Vanno però riscontrate alcune timide
stonata dei ballottaggi, e cioè: Vincenzo De Luca o a Denis Ver- bituato a frequentare Sergio pa “nelle città dove abbiamo per- variazioni rispetto alla matrice origina-
“Non è stato un voto di protesta dini o all’esercito di riciclati, in- Marchionne che esista un eletto- so con i 5Stelle, loro hanno cata- ria zucconiana. In primo luogo, ora che è
ma un voto di cambiamento”. gaggiati spesso neppure gratis in re di sinistra è concetto difficile lizzato i voti di tutte le forze che direttorissimo della bella Radio Capital,
Le stesse identiche parole pro- Campania, Calabria e Sicilia, e da digerire. E non parliamo di si opponevano a noi e sono riu- Zucconi tromboneggia senza sosta.
nunciate da Beppe certe strane parole sciti a sommare i loro voti con Quando dialoga con gli ascoltatori, sem-
Grillo, ma da vincen- come valori e ideali. È quelli di tutta la destra, da Casa- bra sempre più il parroco di paese che
te. Perché quello delle successo a Cagliari Pound, alla Lega e Forza Italia, sentenzia su tutto: Don Vittorio da Re-
facce nuove, possibil- dove il sindaco Massi- Fondando il vero partito della pubblica, officiante laico di renzismo
mente giovani e so- mo Zedda, rieletto al nazione”. Uno schema che tra- buono e boschismo vivido. In secondo
prattutto donne, era primo turno, è riusci- sferito nella legge elettorale per luogo, la scoperta dei social ha avuto nella
stata la sua prima fol- to a tenere insieme le politiche darebbe al movimen- vita di Zucconi lo stesso impatto del noto
gorante intuizione Sel, i Democratici e to di Grillo un evidente vantaggio meteorite su Tunguska. Non appena ha
quando alle Europee perfino un partito co- nell’eventuale ballottaggio con il scoperto Twitter, Don Vittorio ha comin-
del 2014 ne aveva munista d’Italia. A Pd. Così come il tutti contro Ren- ciato a mitragliare cinguettii lividi come
schierate cinque e tut- Milano, dove Beppe zi sta già orientando verso una se piovesse: arginarlo è davvero impos-
te capolista – Alessia Sala ha strappato la prevalenza del No il referendum sibile.
Mosca, Alessandra vittoria al centrode- di ottobre sulla riforma costitu-
Moretti, Simona Bo- stra di Stefano Parisi, zionale. Insomma, se volesse C’È POI IL TERZO aspetto, che riguarda il
nafè, Pina Picierno, con il sostegno del davvero dare una sterzata alla suo totale abbandono della ragion critica
Caterina Chinnici – in sindaco arancione Pi- crisi sua e del Pd, Matteo Renzi politica. Tutti hanno simpatie politiche, e
quella foto di gruppo s a p i a e d e l l a s i n i- dovrebbe essere capace di rico- ci mancherebbe altro. Chi finge di essere
che rappresentò il ri- stra-sinistra di Basilio noscere troppi errori. Ma in que- super partes, spesso, è solo un paraculo in
tratto, non soltanto Rizzo. A Bologna, do- sto caso non sarebbe più Matteo incognito. Solo che Zucconi esagera. Fin-
simbolico, di un cam- ve Virginio Merola ha Renzi. ché c’era Berlusconi da combattere, per
biamento generazio- fatto il bis poiché, ha © RIPRODUZIONE RISERVATA lui (e tanti come lui) era facile: bastava at-
taccare Silvio e si sembrava tutti demo-
cratici, illuminati e di sinistra. Con l’ar-
rivo di Renzi, brutta copia di Berlusconi

CARO DIRETTORE,
come di Craxi, Zucconi ha purtroppo sve-
lato di essere politicamente uno Staino
senza matita: uno Zdanov qualsiasi della

C
Boschi. Spiace molto vederlo così, perché
aro Direttore, Virginia
Raggi è il nuovo sinda-
co di Roma. Da cittadi-
no romano, le faccio i
ECCO LE MIE VERE del sindaco Marino della cui giun-
ta pur facevo parte.
Allo stesso modo sai perfetta-
mente che non ho mai aspirato a
una tale condotta te la aspetti da un Lavia
(chi?) ma mette tristezza se ad abbrac-
ciarla è una bella firma come Vittorio. Ma
non c’è niente da fare: per lui la Madia è la
migliori auguri affin-
ché possa fare il meglio per questa
straordinaria ma disastrata città.
FRASI SULLA RAGGI cariche, prebende, ricompense o
incarichi direttivi in magistratura
e che ho accettato per mero spirito
Iotti e Carbone il nuovo Engels. Zucconi
non è di sinistra: è del Pd. E Zucconi non
vota Pd: lo tifa. Anche se gli danno un ri-
Ti ringrazio per gli apprezzamenti di servizio di fare l’assessore della gore che non c’era. Anche se l’arbitro è
che hai espresso per la mia prece- giunta Marino perdendo per dieci Verdini. Anche se pure la Meloni sembra
dente attività professionale e » ALFONSO SABELLA mesi oltre 3.000 euro del mio sti- più di sinistra del Pd. Vittorio, con abne-
prendo atto delle critiche che mi pendio mensile e rimanendo per gazione indefessa, celebra il santo avven-
muovi e che, sulla base degli ele- altri otto mesi senza, in quanto so- to del renzismo e scudiscia al contempo la
menti a Tua conoscenza, possono quando te lo hanno dato e quanto ci In presenza, però, di due dichia- no, ancora adesso, magistrato in a- proliferazione empia del renzismo. Più
effettivamente avere qualche fon- ricaverai. razioni oggettivamente false, l’av- spettativa non retribuita. A tal pro- che pidino è anti-grillino. Li odia come
damento. Venerdì si è diffusa la Poiché la legge Severino preve- vio di un procedimento penale è, a posito Ti segnalo un errore conte- Fellaini odia i barbieri, con ferocia bellui-
notizia sugli incarichi che l’avv. de che sia ineleggibile chi ha ripor-mio giudizio, inevitabile. Purtrop- nuto nel Tuo editoriale laddove mi na.
Raggi aveva ottenuto dalla Asl di tato una condanna per una pena po l’articolo pubblicato online qualifichi come giudice del Tribu-
Civitavecchia, e diversi cronisti mi superiore ai due anni, ho precisato sull’Huffington Post per ragioni di nale di Roma, incarico che non so- DUE SERE FA ha commentato con commo-
hanno chiesto se la vicenda poteva che l’ipotesi delittuosa eventual- semplificazione giornalistica, non lo non rivesto più dal novembre vente acredine il trionfo 5Stelle a Roma e
determinare profili di incandida- mente ascrivibile all’avv. Raggi è stato così puntuale e il redattore 2011, ma che non potrò ricoprire Torino: neanche uno scoiattolo bulimico
bilità o ineleggibilità. La mia rispo- prevede una sanzione massima fi- ha qualificato come atto dovuto per almeno altri cinque anni per- ha mai rosicato così. Don Vittorio, del re-
sta non poteva che essere negativa, non l’is crizi one ché, in conseguenza della mia scel- sto, si era già espresso il 16 giugno: “I non
non versandosi in un’ipotesi di nel registro degli ta formalmente “politica” di met- sondaggi non pubblicabili confermano:
reato contro la PA. PRECISAZIONE indagati, ma l’av- termi al servizio di quella che è a- De Magistris a Napoli, Parisi a Milano,
Per quanto emergeva, Virginia viso di garanzia, desso la mia città, ho perso anche la Fassino a Torino, Casaleggio a Roma” (si
Raggi nel 2013 e 2014 aveva, con- Ho parlato di iscrizione che va emesso solo possibilità di tornare a lavorare a noti la capacità profetica degna di Fassi-
trariamente al vero, attestato di laddove ve ne sia la piazzale Clodio. Con stima. no). Poi, domenica sera, il dramma. Lo
“non aver ricoperto incarichi con nel registro degli indagati, necessità proces- sconforto. L’esplosione di bile: “SPQR.
oneri a carico della finanza pubbli-
ca”, mentre nel 2015 aveva reso u-
non di avviso di garanzia suale. Avuta con-
tezza delle inesat-
Il mio commento critico riguarda-
va la sua intervista all’Huffington
Sindaca Populista Qualunquista Roma-
na” (l’ha presa bene). E ancora: “Afflusso
na dichiarazione sul punto certa- come erroneamente scritto tezze nel pezzo ho Post sull’avviso di garanzia alla massiccio dei voti della Dx e Leghisti su
mente incompleta (questione rile- provato a farlo Raggi “atto dovuto”. Un’intervista Raggi a Roma e Appendino a Torino verso
vante solo sul piano amministrati- nel pezzo dell’Huffington correggere, ma or- che mi era parsa infondata nel me- vittoria. È nato il M5S+L”. Zucconi è così:
vo, come ha correttamente segna- mai era troppo rito (non so se l’iscrizione della Rag- se Renzi governa e sfascia la Costituzione
lato Marco Lillo sul Tuo giornale) tardi, l’intervista gi tra gli indagati sia dovuta, ma di con Verdini, Bondi e Barani gli va bene; se
in quanto, contrariamente a quan- no a due anni, ragion per cui anche era stata ripresa da siti e agenzie. certo non lo è l’avviso di garanzia) e invece al ballottaggio la destra vota i gril-
to previsto dalla legge, non aveva in caso di una sua condanna defi- Mi conosci da tempo e sai per- anche sommamente inopportuna, lini, lui invaliderebbe il voto. Anche ieri
dichiarato né la data di conferi- nitiva non si sarebbero determina- fettamente quale sia il mio senso da parte di un magistrato, per giun- appariva inconsolabile. Forse, anche se
mento dell’incarico, né la durata, te le condizioni di legge. delle istituzioni e il mio livello di ta in conflitto d’interessi, essendo non avrà mai il coraggio di scriverlo, la
né l’importo del compenso, ma a- Ho ovviamente aggiunto che ta- indipendenza da magistrato, indi- candidato a un posto di prima fila pensa come Renzo Mattei, il fake di Renzi
veva solo segnalato quanto fino a le ipotesi è punita solo a titolo di pendenza che, per rimanere a un nell’eventuale giunta dell’avversa- che imperversa su Twitter: “Sconfitta
quel momento aveva percepito e la dolo, per cui l’avv. Raggi – laddove caso simile, mi ha indotto a rispon- rio della Raggi, cioè Giachetti. senza attenuanti. L’elettorato si deve di-
data di emissione della relativa fat- fosse riuscita a dimostrare di avere dere puntualmente alle domande Prendo atto che l’intervista non ri- mettere”. Non fare così, Don Vittorio: la
tura, dati irrilevanti per la legge aver compreso male la comunque dei cronisti in occasione del noto fletteva il suo pensiero. Resta però, vita è bella. Anche senza il poster in ca-
sulla trasparenza, ma non certo chiarissima legge e l’altrettanto caso scontrini: fui il primo a dire secondo me, l’inopportunità di a- mera di Buzzi e Carrai.
per i cittadini che hanno il diritto di chiarissimo modulo –non sarebbe quali fossero i reati (peculato e fal- verla rilasciata. Con stima. © RIPRODUZIONE RISERVATA
conoscere chi ti ha dato l’incarico, stata punibile. so ideologico) ipotizzabili a carico (M.TRAV.)
14 » PRIMO PIANO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

TRIESTE LA CITTÀ FRIULANA torna al centro- 29,2% di Cosolini. E proprio il sindaco uscente no approdati in questi mesi quasi tutti gli e-

Torna il centrodestra
q destra. E torna anche al suo vecchio sin-
daco Roberto Dipiazza che, dopo cinque anni
è stato tra i primi a congratularsi con Dipiazza.
"Adesso ci metteremo subito al lavoro per la
sponenti del governo in appoggio a Cosolini,
compreso il presidente del Consiglio Matteo
di assenza "forzata" successivi a dieci anni da città e per la gente", ha detto il nuovo sindaco Renzi. Ma evidentemente le motivazioni e gli
Le promesse dei dem primo cittadino, si riprende la poltrona lascia- ringraziando gli elettori. Le dichiarazioni degli annunci di nuove strategie, prima tra tutte lo
ta nel 2011 al centrosinistra di Roberto Coso- esponenti del centrosinistra sembrano rimar- sblocco di Porto Vecchio e l’arrivo di 50 milioni
non convincono più lini. La vittoria di Dipiazza al ballottaggio, con il care una grande delusione. Le aspettative del di euro sottoscritti da Renzi, non sono bastati
52,6%, conferma il successo del primo turno, Pd erano molte, anche per una campagna e- a convincere i triestini che si sono mostrati più
quando aveva ottenuto il 40,8% a fronte del lettorale condotta in grande stile. A Trieste so- propensi a ridare fiducia a Dipiazza.

» ANDREA PALLADINO Il vincitore


Il nuovo sin-

S
GNATEVI QUESTA DATA, il 19 giugno daco di Latina,
2016, è la nuova bonifica di Latina”. Damia- Damiano
no Coletta, di professione medico, con un Coletta. Non
passato di calciatore, è il nuovo sindaco della se- ha alle spalle
conda città del Lazio dopo Roma. A capo di un rag- alcun partito,
gruppamento di tre liste civiche ha stravinto con il né ha fatto
75% dei consensi, contro il candidato di Fratelli coalizioni Ansa
d'Italia Nicola Calandrini. Lo storico laboratorio
della destra è stato spazzato via in una sola notte,
grazie a un risultato doppiamente storico: mai una
percentuale così alta per un sindaco da queste
parti e la prima volta per una lista apertamente di
sinistra in una città che ancora oggi ama chiamarsi
Littoria.

NESSUN PARTITO alle spalle, nessuna alleanza


per il ballottaggio – con il Pd e Forza Italia pronti
all'appoggio dopo il primo turno, che ha visto Ca-
landrini e Coletta primi con soli 54 voti di differen-
za – Latina bene comune è la sintesi di un movi-
mento di associazioni e comitati attivi da anni.
Riunioni nei quartieri nuovi (le zone Q4 e Q5), con
gruppi di lavoro impegnati a fare le pulci alle ulti-
me due amministrazioni, soprattutto sull'edilizia
e sui lavori inutili: “Le chiamavano le opere bluff”, BASSO LAZIO Damiano Coletta ha annullato Nicola Calandrini (FdI) con il 75%
spiega Federica Reggiani, l'ufficio stampa della li-
sta. E poi semplici cittadini, che hanno costruito in
silenzio lo tsunami, la tempesta perfetta della po-
litica nel sud del Lazio. “È qualcosa che è nato
Miracolo a Latina, una lista di cittadini
spontaneamente, sentivamo come se fosse già
scritto e c’era solo bisogno di dargli fiato – ha
commentato poche ore dopo il voto Damiano Co-
sfonda il fortino della destra (e dei clan)
letta –: abbiamo fatto una sintesi di quanto era
successo in questi ultimi anni”. comandante dei carabinieri, al comandante della to di Fratelli d'Italia Pasquale Maietta – tesoriere antimafia, dove dipingeva un quadro del territorio
Ha poi aggiunto un riferimento che forse è la Guardia di finanza. Il loro lavoro stava mandando del partito alla Camera dei deputati – indagato per lucido, ma con tinte decisamente fosche. Mafie,
vera chiave del successo elettorale inaspettato la città nella direzione sperata, e a quel punto minacce. E soprattutto il segno che “gli intoccabi- ma anche un sistema politico e amministrativo
delle liste civiche a Latina: “Dobbiamo ringraziare mancava un tassello, quello più importante, la po- li” (da qui il nome dell'operazione), ovvero i clan che mostrava più di qualche complicità: “Tutti ab-
il ruolo delle istituzioni, sono state probabilmente litica”. Il pensiero torna allo scorso ottobre, quan- legati ai Casamonica, definiti i veri padroni della biamo rialzato la testa, questa vittoria è della cit-
loro i promotori di questo cambiamento. Mi rife- do davanti alla Questura di Latina sfilarono mi- città, potevano essere sconfitti. E poi, meno di un tà, della strada, della nostra comunità”, ha poi
risco al prefetto, al questore Giuseppe De Mat- gliaia di cittadini, pochi giorni dopo l'operazione mese fa, la dura relazione del questore di Latina concluso il neo sindaco di Latina, che oggi in as-
teis, più volte nominato in campagna elettorale, al “Don't touch”. Ventiquattro arresti, con il deputa- Giuseppe De Matteis davanti alla commissione semblea deciderà i nomi della sua squadra.

CAMPANIA Caserta passa ai democratici SAVONA L’ex ministro: “È libera e moderata” VARESE Vittoria con il 51,84% dei voti
Prima Repubblica a Benevento La città di Pertini nelle mani Dopo 23 anni, la Lega perde
Il primo pensiero di Mastella è di Scajola e Toti: sono loro i guru anche la sua culla: Pd sul podio
per Renzi: “Attento sull’Italicum” dietro la vittoria della Caprioglio Salvini: “Sconfitta che brucia”
ZITTOZITTO quatto quatto, Clemente Mastella è tornato. SCAJOLA DIXIT Ilaria Caprioglio 52,85%. Cristina Battaglia SVOLTA STORICA a Varese. Nel capoluogo lombardo dopo
q È il nuovo sindaco di Benevento, ha sconfitto il candidato
dem Raffaele Del Vecchio. Anche dal Sannio arriva un segnale
q 57,15%. A Savona il centrodestra, forse puntellato dai grillini, ha
vinto contro un centrosinistra dissanguato dalle faide. E Claudio Scajola
q anni di dominio verde padano, il nuovo sindaco indossa, infatti,
la casacca del Pd. Da ieri Davide Galimberti è il primo cittadino di Va-
forte e chiaro contro Matteo Renzi: Del Vecchio, vice sindaco u- esulta: “Conta sempre di più il candidato, e Caprioglio ha trasmesso rese con il 51,84 per cento dei voti. Il comune dopo 23 anni di Lega è
scente, era infatti l’uomo di Umberto Del Basso De Caro, sotto- un’immagine di libertà, equilibrio, moderazione. Battaglia ha cercato di passato al centrosinistra con la vittoria del candidato del Pd. Sconfitto
segretario Pd alle Infrastrutture. Ballottaggio facile per l’ex mini- smarcarsi dall’eredità negativa lasciata dal suo stesso partito ma non c'è Paolo Orrigoni con il 48,16%, l’imprenditore candidato dal centrode-
stro di Giustizia candidato di riuscita”. La città operaia di Sandro stra unito (Lega, Forza Italia, Fdi).
Forza Italia, Udc, liste civiche Pertini oggi è nelle mani dei discen- “Si tratta di un risultato storico -
con il suo nome e con un patto denti di Scajola (il nipote è asses- ha commentato ieri Galimberti -:
di ferro con l’ex nemica Nunzia sore regionale). E soprattutto di pochi minuti dopo la vittoria mi
De Girolamo: il tutto ha fruttato Giovanni Toti, il governatore che ha ha chiamato Matteo Renzi, invi-
18.037 voti, il 62 per cento. Si speso ogni energia per la sua can- tandomi a Palazzo Chigi per ini-
era capito dal primo turno che didata. Adesso il panorama politi- ziare a pianificare il futuro della
non ci sarebbe stata storia. Ma- co ligure sta cambiando. Dopo la nostra città". E ancora: “La città
stella e Del Vecchio ne erano u- Regione ecco la prima città. E il voleva cambiare e questo risul-
sciti appaiati al 33%, ma il pri- prossimo anno si vota a Genova e tato era nell’aria. Ha premiato u-
mo aveva strappato qualche La Spezia. na campagna elettorale trascor-
punto in più della coalizione, il Intanto nel Pd sconfitto è comin- sa in mezzo alla gente, nei quar-
secondo era dietro di 13 punti Clemente Mastella Ansa ciato lo scaricabarile. C’è chi sem- Ilaria Caprioglio Ansa tieri della città". Galimberti è ar- Davide Galimberti Ansa
rispetto alle sue otto liste. Al bra dare la colpa al partito: “Ho rivato a Palazzo Estense, sede dei
secondo turno ha perso altri 2500 voti e si è fermato a 10.648 condotto una campagna elettorale spingendo al massimo. Probabil- Comune di Varese, assieme alla moglie e al segretario regionale del
preferenze. Benevento così svolta a modo suo: fa inversione a U e mente mi sono caricata di un peso di responsabilità del partito che a- Pd, Alessandro Alfieri. Dalla parte degli sconfitti, neutro il commento
torna indietro. Bocciando le giunte uscenti di Fausto Pepe e guar- vevo sulle spalle”, sostiene Battaglia. “Hanno contato il dato nazionale e del governatore Bobo Maroni, capolista a favore di Orrigoni. “Mi sono
dando con nostalgia ai tempi in cui Mastella e la moglie presidente un malcontento abbastanza importante riguardo all’amministrazione complimentato con Galimberti per me l’interesse dei cittadini viene
del consiglio regionale Sandra Lonardo misero la città capoluogo uscente”, è la versione di Fulvio Briano, segretario provinciale. Insom- prima di ogni altra cosa, ho detto che avrei fatto il consigliere e lo farò.
al centro di iniziative politiche e turistiche di peso: le kermesse ma, la colpa è di Roma e di Federico Berruti (il sindaco uscente, per altro In fondo torno alle origini, cominciai politica proprio come consigliere
“Quattro Notti di Luna Piena”, che riempivano le piazze dei migliori anche lui Pd, ma non renziano). “ Era una sfida davvero difficile per Cri- di opposizione a Varese”. Netto il commento del segretario della Lega
scrittori e cantanti, il progetto di trasferire qui la Scuola di Ma- stina, soprattutto considerato lo spiegamento di risorse e le innume- Matteo Salvini: “La sconfitta di Varese certamente brucia, ma non ci si
gistratura (fallito con la caduta in disgrazia dell’Udeur), ed altro revoli promesse da parte dell’intera giunta regionale su cui ha potuto ferma perché quando si cade ci si rialza, ovviamente domandandosi
ancora. La Seconda Repubblica che tanto assomigliava alla Prima contare Caprioglio”, è convinto David Ermini, mandato da Renzi per perché si è caduti. Ha votato metà della gente. Non andare a votare è
e che ora si riaffaccia nella Terza. Commenti a caldo di Mastella: guarire il Pd ligure. Veramente anche il centrosinistra ha schierato molte un segnale oltre che un diritto degli elettori ed è un nostro dovere rac-
“Vince l’Italia non grillina, ma dico grazie ai grillini che mi hanno forze. A cominciare dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Che si era coglierlo". Sul motivo della sconfitta, Salvini ipotizza: “La responsa-
votato al ballottaggio: Renzi stia attento a giocarsi l’Italicum sul già schierata l’anno scorso con Raffaella Paita. E il punto, a sentire un alto bilità è stata probabilmente di qualche amico dei partiti alleati che non
turno unico altrimenti rischia di perdere”. Benevento già gli sta funzionario Pd, potrebbe essere proprio questo: “La candidatura Bat- ci ha creduto fino in fondo: quando potremo vedere i numeri nel det-
stretta. A Caserta invece il candidato Pd Carlo Marino ce l’ha fatta taglia, per le persone che aveva dietro, le stesse che si sono battute a taglio, forse ne sapremo di più. Dobbiamo mettere una marcia in più ed
col 62%: vince anche grazie al trasloco di grosse fette di centro- favore del cemento e della centrale a carbone di Vado, sembrava il colpo entrare nel merito su come cambiare l’Europa, la legge Fornero, le po-
destra nelle sue liste. di coda del sistema Burlando-Paita. Così abbiamo perso”. litiche fiscali e ambientali e i trattati".
VIN. IUR. F. SA. D. M.
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | CRONACA » 15
MISTERO A BENEVENTO IL CADAVERE di una bambina nuda di vicino al casale, nella zona centrale di San Sal- certato finora i carabinieri – si era allontanata

Il corpo di una bimba


q circa dieci anni è stato rinvenuto ieri nel-
la piscina di un casale che ospita ricevimenti e
vatore Telesino, piccolo paese di circa quattro-
mila abitanti del Beneventano. La donna – da
dicendo al padre, che è un operaio (la mamma
è una badante) che sarebbe andata in chiesa.
matrimoni a San Salvatore Telesino, in provin- quanto si è saputo – ha avvisato i Carabinieri Per stabilire con precisione le cause del deces-
trovato in piscina cia di Benevento. La bimba, figlia di una coppia dicendo che c'era un corpicino che galleggiava so – fanno sapere gli investigatori – bisognerà
di romeni che abita nel centro sannita, era nella piscina del casale, che ieri era chiuso al attendere i risultati dell’autopsia. Il cadavere è
Non indossava i vestiti scomparsa da domenica sera. Il corpo è stato pubblico. Gli indumenti e le scarpe della bam- stato portato all’ospedale “Rummo” di Bene-
trovato la scorsa notte dopo la segnalazione bina sono stati trovati ai bordi della piscina. La vento. I carabinieri hanno ascoltato una deci-
della titolare di un locale pubblico che si trova piccola – sempre secondo quanto hanno ac- na di persone per ricostruire le ultime ore.

SOS SARDEGNA Senza speranza A Portoscuso l’area è così inquinata che non si può
stabilire dove costruire. L’arsenico si potrà smaltire solo in 300 anni

Nel Sulcis dei veleni


» MADDALENA BRUNETTI
Cagliari
Frutta e verdura Da molto prima che venissero
emanate le prime ordinanze
per vietare la vinificazione del-

L
e fabbriche chiudono le uve: niente vino a Portoscu- La scheda

vietate ai bambini
ma l’inquinamento re- so, c’è troppo piombo sugli aci-
sta. E in alcuni casi au- ni. E nemmeno frutta e verdura n IL REPORT
menta, come le malat- ai bambini: quella coltivata in AMBIENTALE
tie. A Portoscuso (nel Sulcis) il zona venne sconsigliata dalla Il documento
terreno è talmente avvelenato Asl nel 2012. rileva un
che è impossibile stabilire dove inquinamento
costruire e dove no. Lo ha sta- UN QUADRO poco rassicurante, senza
bilito un documento, la Vas ganici volatili, mercurio, altri peggiorato dagli elementi de- precedenti e
(Valutazione ambientale stra- metalli pesanti e radioisotopi”. positati la scorsa settimana conclude che
tegica) allegata al Puc. “Lo sap- Dubbi sono stati sollevati an- dall’Art Studio di Torino, inca- in questa
piamo da trent'anni”, ha rispo- che sulla gestione delle polveri ricato dal Comune di parteci- zona della
sto il vicesindaco Ignazio Atzo- degli scarti di bauxite stoccati pare all’adeguamento del Pia- Sardegna è
ri. E il consiglio comunale ha nei bacini dei fanghi rossi: gi- no urbanistico comunale al Pia- impossibile
appena approvato lo stesso il gantesche discariche a cielo a- no paesistico regionale. Che decidere
Puc. perto sequestrate dalla magi- nella Vas snocciola dati pesanti: dove
stratura nel 2009 e ancora sotto terra e aria sono avvelenati. E costruire e
IL PICCOLO CENTRO del Sulcis, sigilli. anche se sotto la soglia di legge, dove non
costa sud ovest della Sardegna, i contaminanti pericolosi che si costruire
è la culla di tutte le proteste o- IL PROCESSO per disastro am- respirano in paese fanno regi-
peraie più clamorose: Portove- bientale e traffico di rifiuti spe- strare un “trend crescente”, e
sme Srl, Alcoa (ferma dal 2012), ciali contro due dirigenti dell’a- “per quanto concerne arsenico, n SI VA
Eurallumina (ferma dal 2009). zienda è stato aperto il mese cadmio, e piombo, i valori ri- AVANTI
I caschi, scesi in piazza per cer- scorso, mentre negli anni sono scontrati raggiungono soglie Nonostante
care di scongiurare la chiusura state rigettate le diverse richie- nettamente superiori a tutte le l’allarme
degli impianti, hanno finora ot- ste di dissequestro presentate altre località monitorate sul degli
tenuto solo promesse. Nel cuo- dai rappresentanti della socie- territorio regionale”. Con l’ar- specialisti, il
re della provincia più povera tà. Considerati indispensabili senico che supera di volte i va- Comune ha
d’Italia, la speranza però si è per la ripresa, sui bacini tossici lori massimi registrati sull’iso- appena
riaccesa per le tute verdi - che per un perito della Procu- la, il cadmio è stato trovato 30 approvato un
d el l’Eurallumina, da anni in ra hanno creato un inquina- volte superiore alla media così nuovo piano
come il piombo. Nelle 280 pa- urbanistico.
gine di relazione, i tecnici han- La risposta
Niente vino I più poveri d’Italia no analizzato dati, esposto ta- dei politici
L' Asl locale ha bloccato Quest’area dell’isola belle e riepilogato studi prece- davanti ai
denti per poi sostenere che veleni è stata:
la lavorazione delle uve: è la culla delle proteste all’ombra delle ciminiere non “La questione
in questa zona c’è troppo operaie più clamorose sarebbe possibile stabilire dove è nota da
e se costruire. oltre
piombo sugli acini degli ultimi anni Perché ci sono porzioni così trent’anni”
Carbone Miniera in Sulcis e il neo sindaco di Carbonia, Paola Massidda Ansa contaminate sulle quali non si
dovrebbero realizzare neppu-
cassa integrazione: i padroni centrale, ha scritto: quella è una mento di arsenico smaltibile in re industrie. Esplicite le con-
russi della Rusal ora puntano su “zona ad alto rischio ambienta- almeno 300 anni - si è espressa clusioni: “Il quadro emerso e-
una nuova centrale a carbone le, che presenta un aumento di anche la Asl. “È auspicabile che videnzia una situazione di cri-
per far ripartire l’impianto. Sul- patologie a carico del polmone venga approfondito il proble- ticità generalizzata, almeno
la struttura, che dovrebbe sor- come l’asma bronchiale nei ma delle polveri di bauxite e di per quanto attiene la contami-
gere in zona industriale ma a bambini, bronco pneumopatie quelle provenienti dal bacino, nazione da cadmio, piombo e
due passi dalle case, ha chiesto in genere e tumori polmonari con riferimento all’influenza zinco”. Problemi così diffusi su
di saperne di più la Asl di Car- negli adulti maschi”. che potrebbero avere non solo tutto il territorio comunale che
bonia, cittadina non lontana, sulla salute umana, ma anche non consentono “una puntuale
dove è appena stata eletta a sin- E NELLE CARTE ufficiali, i tecni- sulle attività agricole, alimen- zonizzazione del territorio
daco Paola Massidda del Movi- ci dell’azienda sanitaria hanno tari e zootecniche”. nell’ambito del processo di pia-
mento 5 Stelle, che spesso va chiesto quali sono le misure L’Asl così ha cristallizzato, in nificazione (redazione del
forte dove è molto forte il mal- pensate per prevenire l’emis- un documento ufficiale, una Puc), finalizzata a limitare gli u-
contento. sione in atmosfera di sostanze convinzione diffusa. Perché di si in funzione delle criticità ri-
L’azienda sanitaria, chiama- come “acido cloridrico e fluo- inquinamento in questo angolo scontrate”.
ta a esprimere un parere sulla ridrico, diossine, composti or- di Sardegna, si parla da sempre. © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 » CRONACA | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

NAPOLI, 89 ARRESTI I BOSS GESTIVANO anche gli al- ne Conocal di Napoli erano aperte 24 ore al nerale Antonio De Vita, nel corso di una

Spaccio 24 ore su 24
q loggi popolari: in alcuni casi sono sta-
te allontanate famiglie indesiderate, ovvero
giorno e per gestirle si facevano dei turni. I
carabinieri, coordinati dalla Dda di Napoli
conferenza stampa tenuta ieri in Procura, “è
ancora il motore che continuare a muovere
anche di collaboratori di giustizia, e asse- guidata dal procuratore Giovanni Colange- le mafie”. Lo spaccio delle sostanze stupe-
e racket: il business gnati a soggetti vicini all’organizzazione lo, hanno verificato l’operatività di ben 11 facenti, così si vede dalle immagini riprese
criminale. È quanto emerso dall’indagine piazze di spaccio di marijuana e cocaina. Un da una telecamera piazzata dai militari, av-
della camorra della Direzione distrettuale antimafia di fiume di droga venduto al dettaglio. Un af- veniva sotto gli occhi dei bambini che gio-
Napoli che ha portato all’arresto di 89 per- fare che, come ha evidenziato il comandan- cavano nel cortile del complesso residen-
sone. Le piazze di spaccio all’interno del rio- te provinciale dei carabinieri di Napoli, il ge- ziale.

Il sindaco al boss: “Vota


Paita e farai buoni affari”
Lavagna: indagato il primo cittadino. Per il gip era a disposizione dei clan locali

» FERRUCCIO SANSA cusati di mafia. “Il capo della locale della ‘n- saltiamo in aria”. Lo racconta-
Lavagna (Genova) drangheta a Lavagna”, così il gip definisce Pao- no le intercettazioni. Il punto
lo Nucera. Sullo sfondo uno scandalo politico di partenza sono i rifiuti. Mo-

I
l sindaco di Lavagna, Giuseppe Sanguineti che riempì le prime pagine dei giornali: Giu- nopolio delle famiglie calabre-
invita Antonio Nucera (indagato per mafia, seppe Sanguineti (il sindaco) e Gabriella Mon- si indagate. E in Comune, scri-
ndr) ad attivarsi per fare votare alle prima- dello (ex sindaco ed ex onorevole Udc) avreb- ve il gip, sapevano. Ecco cosa
rie del Pd la Paita, utile in quanto gli avrebbe bero operato per ottenere i voti di famiglie ca- disse il sindaco intercettato:
dato una mano per i depuratori”. È scritto così labresi alle elezioni comunali, ma anche alle “Arriva Nucera e dice “Lo sa
a pagina 87 dell’ordinanza del primarie del Pd 2015 vinte da che qui partecipo solo io” (alla Il blitz Il pm Lari che coordina l’operazione contro le ‘ndrine Ansa
gip che rade al suolo la politica Raffaella Paita (estranea gara, ndr). Aggiunge il sindaco:
della Riviera: il sindaco, un ex Appalti e terrore all’inchiesta). Una cosa è cer- “Questo era il sistema introdotto 25 anni fa. Dire ro”, per Gabriella Mondello. Ma soprattutto vo-
sindaco in passato onorevole “Qui saltiamo in aria” ta: le 127 pagine dell’ordinanza mafioso è poco”. Eppure gli appalti finivano ti. I pm li hanno contati. Circa 500. Decisivi a
(Pdl e Udc) e un consigliere co- del gip fanno il ritratto di una sempre a loro. Eppure il sindaco – che si pro- Lavagna. E si ritorna alle primarie Pd del 2015,
munale sono finiti con il brac- E chiedeva preferenze Lavagna marcia di ‘ndranghe- clama innocente – festeggiava l’elezione con le quelle perse da Sergio Cofferati che subito parlò
cialetto elettronico (indagati per le primarie contro ta. Con consiglieri comunali famiglie indagate. No, non ‘ndrangheta con il di “voti vicini alla ‘ndrangheta”: Sanguineti e
tra l’altro per abuso d’ufficio). “rappresentanti delle famiglie colletto bianco. Gente che, secondo i pm, aveva Mondello (centrodestra poi nell’Udc) scesero
Il vice-sindaco e un ex asses- Sergio Cofferati indagate”, come Massimo Ta- arsenali di armi. in campo per Paita. I voti di Lavagna, quasi 500,
sore regionale della giunta di lerico, che “in Consiglio, rite- furono annullati. Provenivano dal quartiere po-
Claudio Burlando sono inda- nendosi offeso da un consi- GLI IMPRENDITORI accusati si riempivano le ta- polare Corea. Come le preferenze oggetto
gati (abuso d’ufficio). Poi ombre su vigili e Ca- gliere di opposizione, avrebbe detto che gli a- sche con i rifiuti. Per i pm mischiavano quelli dell’inchiesta. “Non so niente di questi contat-
pitaneria di Porto. Ad allarmare sono i nomi di vrebbe fatto sparare”. Mentre il sindaco (inda- pericolosi con gli altri. Cacciavano nelle disca- ti”, ha replicato ieri Paita. Ma nel Pd c’è chi dice:
chi avrebbe fatto affari con i politici: impren- gato anche per voto di scambio) temeva che gli riche tonnellate di differenziata. Ma in cambio “Bisogna riscrivere la storia delle primarie”.
ditori calabresi – i Nucera, innanzitutto – ac- mettessero una bomba in auto e avvertiva: “Qui di appalti cosa ne veniva ai politici? “Gioielli d’o- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | ECONOMIA » 17
OPERAZIONI “BACIATE” SANZIONI IN ARRIVO da parte della della stessa BpVi in occasione dei due aumen- correlato. Secondo gli ispettori di Bce, la banca

Pop Vicenza,
q Consob alla Popolare di Vicenza e ad al-
cuni suoi dipendenti di alto livello per le sup-
ti di capitale del 2013 e 2014, vendute spesso
grazie alle cosiddette operazioni "baciate",
avrebbe fatto comprare prodotti potenzial-
mente pericolosi ai clienti a loro insaputa o,
poste violazioni alla normativa europea Mifid congelate nei giorni scorsi da un pronuncia- secondo le ipotesi, gli stessi documenti sareb-
la Consob si sveglia: sui documenti da compilare obbligatoria- mento del giudice del Tribunale di Venezia An- bero stati compilati in maniera non corrispon-
mente da parte degli istituti di credito per trac- na Maria Marra che ha accolto il ricorso d’ur- dente al desiderio del cliente pur di vendere le
multa ai vertici ciare un profilo dei loro clienti quando acqui- genza di un imprenditore che ha chiesto di di- azioni. “La Consob chiude la stalla quando i
stano prodotti finanziari. A essere nel mirino, chiarare nullo il contratto di fido in relazione buoi sono oramai già scappati”, commentano
secondo il Giornale di Vicenza, sono le azioni alla sottoscrizione dell’aumento di capitale Codacons e Unione Consumatori del Veneto.

MAFIA&CREDITO La Corte riabilita l’indagine, con una sentenza dura bastona il Tribunale
del Riesame che aveva stroncato l’intera inchiesta: “I giudici sono andati ben oltre i propri compiti”

Palenzona, la Cassazione
resuscita tutte le accuse
» ANTONIO MASSARI

C’
era una volta un'in-
chiesta che vedeva sul-
lo sfondo Matteo Mes-
sina Denaro, al centro
Andrea Bulgarella imprenditore
siciliano trapiantato a Pisa, poi il sentito sindacato nel merito delle coli non solo familiari a Matteo Nei guai
vicepresidente di Unicredit Fa- ipotesi accusatorie”. Fosse solo Messina Denaro”. L'elenco di or- La Corte ripri-
brizio Palenzona e l'ex numero u- questo. Ha anche sindacato male. rori stilato dalla Cassazione è da stina le accuse
no di Aeroporti di Roma Roberto Il fumus commissi delicti no n brividi: il Riesame ha “censurato a Fabrizio Pa-
Mercuri. La notizia è che que- mancava affatto. numerose dichiarazioni di colla- lenzona
st'indagine – che ha rischiato di boratori di giustizia inerenti Bul- LaPresse
naufragare - c'è ancora. E soprat- LA CASSAZIONE elenca gli ele- garella, attribuendo a esse gene-
tutto: è grave il modo in cui ha ri- menti “convergenti nell'indicare ricità e scarsa precisione”. Poi ha
schiato di essere scambiata per u- Bulgarella e il suo gruppo impren- “valutato come 'assolutamente
na vera e propria bufala. ditoriale costantemente in rap- ordinari' i rapporti commerciali
porti di affari con elementi di spic- di Bulgarella con Bellomo e altri
A SPIEGARLO è la Corte di Cassa- co della mafia trapanese, così riu- parenti di Messina Denaro, rite-
zione, in una sentenza delle Sezio- scendo a effettuare investimenti, nendo non particolarmente signi- Il collegio
ni unite, firmata da Giovanni Pre- prevalentemente in Toscana, per ficativo la corresponsione di ha operato
stipino e Luciano Imperiali. Nel- decine di milioni di euro, costi- provvigioni su un importo com- un non
l'ottobre 2015 il Tribunale del Rie- tuenti principalmente il provento plessivo di 529.000 euro nell'arco consentito
same di Firenze annulla il decreto dell'attività da lui di diversi anni”. E an- sindacato
di perquisizione e sequestro e- svolta in seno alla so- cora: “Ha valutato il nel merito
messo dalla procura nei confronti cietà Calcestruzzi E- contenuto di alcune
di Bulgarella sospettato di essere ricina, poi passata soltanto delle inter- delle ipotesi
collegato ad ambienti vicini a dalle sue mani diret- Accuse pesanti cettazioni telefoni- accusatorie
Messina Denaro, dall'altro di aver tamente a quelle di I pm: il numero che (...) per sostenere e ha
usufruito di favori da Unicredit Vincenzo Virga in- che da esse emerge- censurato
per il tramite di Palenzona e del dicato come capo del due di Unicredit rebbe una conside- i pentiti
suo braccio destro Mercuri. La mandamento mafio- e il suo aiutante razione del Bulgarel-
Procura di Firenze ipotizza una so di Trapani, tanto la nell'ambito della
serie di reati finanziari in concor- che la stessa società, favorirono banca Unicredit di-
so, con l'aggravante di aver favo- nell'ambito di pro- società vicine versa da quella del-
rito la mafia. Il Riesame stronca cedimento di pre- l'imprenditore col-
l'intero impianto accusatorio so- venzione personale a Messina Denaro luso con la mafia”.“Il
stenendo che “le fattispecie di e patrimoniale a ca- tribunale – stigma-
reato ipotizzate appaiono tutt’al- rico del Virga, veni- tizza infine la Cassa-
tro che ben delineate...”. Un tale della procura di Giuseppe Creaz- del Riesame. E anche il sostituto va poi sottoposta a confisca”. La zione – ha esercitato quel sinda-
disastro che La Stampa, in un ar- zo e del Ros dei carabinieri del co- procuratore della Corte di Cassa- Suprema corte riferisce della “at- cato sulla concreta fondatezza
ticolo firmato da Guido Ruotolo, lonnello Domenico Strada”. Dagli zione, Ciro Angelillis, che aveva tualità dei rapporti tra le società dell'accusa che in questa sede gli è
scrive: “Un colpo ben assestato, atti depositati il 17 giugno scorso, chiesto il rigetto del ricorso pre- del gruppo Bulgarella – oltre che precluso”. E ha rinviato al Riesa-
micidiale, da stendere qualsiasi al contrario, si scopre che al tap- sentato dalla procura. “Il Tribu- personali del Bulgarella e del Po- me gli atti. Perché li valuti nuova-
campione. Il Riesame di Firenze peto non c'è finito né Creazzo né nale del riesame – scrive la Supre- ma –con Bellomo Girolamo, detto mente.
nei fatti ha archiviato l’inchiesta Strada, ma proprio il Tribunale ma corte –ha operato un non con- Luca, indicato come legato da vin- © RIPRODUZIONE RISERVATA

PARADOSSI Nel Vicentino Apprendista cade dal tetto, grave in ospedale. Riceve un provvedimento disciplinare

Si ferisce sul lavoro, punito dall’azienda


» ROBERTO ROTUNNO grave incidente subito, “per zione, si trattava del primo in- tidiano, confermano l'assenza
non aver prestato la dovuta at- tervento di bonifica. In prati- di Castellan sul cantiere in

P rima la caduta da un tetto


di amianto, incidente che
per poco non gli costa la vita, e
tenzione”. “Cosa non vera – ca, la squadra - formata da
scrivono dallo studio 3A, che Francesco e altri due colleghi
sta assistendo il giovane – e ol- - doveva sostituire un tetto in
quel preciso momento, in
quanto l'imprenditore segue
anche altri operai, ma fanno
poi la lettera di richiamo rice- tretutto non hanno aspettato eternit, sostanza altamente sapere che “erano presenti al-
vuta dall'azienda mentre è an- neanche che uscisse dalla ria- tossica e quindi vietata. “Sulla tre persone altamente qualifi-
cora ricoverato in rianima- nimazione e che copertura – spie- Il cantiere cate per seguire Francesco”.È
zione. Francesco S. è un ope- fosse dichiarato gano dallo studio Un giovane questo l'unico commento alla
raio di 26 anni che vive in pro- fuori pericolo, né 3A - ci sono Fran- apprendista vicenda che giunge dagli uffici
vincia di Vicenza. Adesso, per che gli organi cesco e il 58enne, di 26 anni è dell'impresa Castellan.
fortuna, sta un po' meglio ma c o m p e t e n t i Punti di vista che però si trova caduto dal
l'ultimo mese per lui è stato completassero le Per i legali in un'altra por- tetto dove la- ALLA DOMANDA sulle tempi-
molto difficile. loro indagini”. zione del tetto: vorava Ansa stiche del richiamo, a quanto
L e d i n a m i c h e il 26enne è stato l'altro operaio, pare giunto prima che i medici
LA MATTINA del 18 maggio, a nel dettaglio so- lasciato solo. Per quello più giova- bile che gli serve per il suo la- soprattutto l'assenza in quel sciogliessero la prognosi del
meno di sessanta giorni dal- no in queste set- ne ma più esperto voro. Accanto non ha nessuno momento del suo tutor, figura giovane, rispondono con un
l'assunzione come apprendi- timane al vaglio il datore “non ha per via dell'an- che lo possa aiutare, il collega prevista proprio dai contratti “no comment”. Per il resto, ag-
sta presso una ditta che si oc- del Servizio per prestato la dovuta zianità, è a terra. sta operando in un altro scom- di apprendistato per affianca- giungono, “siamo in attesa
cupa di bonifiche di amianto, è la prevenzione, Il 26enne bonifi- parto, e così si allunga per af- re i lavoratori neoassunti. In delle conclusioni alle quali
caduto da un tetto alto quasi l'igiene e la sicu- attenzione” ca l'area da tratta- ferrare lo strumento: perde questo caso è proprio Giovan- giungerà lo Spisal”. Dopo che
sette metri. Si è trattato del- rezza negli am- re, suddivisa in quindi l'equilibrio, cade in uno ni Castellan, titolare della dit- ai medici, insomma, ora Fran-
l'ennesimo caso di scarsa sicu- bienti di lavoro scomparti, per scomparto ancora da bonifi- ta, a svolgere tale ruolo. “Quel- cesco deve affidare le sue spe-
rezza nei cantieri? Niente di (Spisal). Nel frattempo, i legali poi procedere con l'installa- care, rompe la prima tettoia e l'operazione – chiedono dalla ranze agli ispettori affinché
tutto ciò, almeno secondo il hanno ricostruito la catena di zione delle nuove onduline in il contro soffitto isolante, en- 3A - poteva essere effettuata pongano fine positivamente a
suo titolare, che solo due gior- eventi che ha portato alla ca- acciaio che devono sostituire trambi in eternit, e rovina a da un unico addetto? In quella una vicenda per la quale, in o-
ni dopo ha pure scritto una duta spiegando che per il gio- quelle preesistenti in amianto. terra”. Per i legali, insomma, il squadra c'era un responsabile gni caso, ha già abbondante-
missiva nella quale contesta vane, il quale aveva da poco A un certo punto, però, si trova giovane era stato lasciato solo della sicurezza?”. Dall'azien- mente pagato.
all'operaio stesso la colpa del terminato un corso di forma- a dover recuperare un flessi- e nelle contestazioni emerge da, contattata dal Fatto Quo- © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 » ESTERI | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

USA KILLER DI ORLANDO “SOLDATO ISIS” TURCHIA RSF, GIORNALISTA ARRESTATO


In una telefonata fatta al 911, le cui trascrizioni sono Erol Onderoglu, rappresentante di Reporters sans
state diffuse dall’Fbi, il killer del massacro nel locale Frontières (Rsf), l'organizzazione internazionale
gay di Orlando, Omar Mateen, si era identificato che si occupa della libertà di stampa, è stato arre-
come "soldato islamico" e aveva detto a un nego- stato ieri con l’accusa di “propaganda terroristica”,
ziatore di chiedere al governo Usa di fermare i bom- per aver partecipato ad una campagna di solidarie-
bardamenti in Siria e Iraq. Le trascrizioni, parziali, tà in favore del quotidiano filo-curdo Ozgur Gundem,
non includono la parte in cui sarebbe avvenuto il sospettato dalle autorità di legami con il Pkk. Una
giuramento di fedeltà al leader al-Baghdadi. Reuters decisione che Rsf definisce “vergognosa”.

24 profughi al minuto Non è più tempo di fosforo


bianco : Fallujah liberata
L’Onu: la Ue deve cambiare dall’Isis senza armi proibite
Nel 2004 la città ribelle, roccaforte sunnita,
era stata teatro di crimini di guerra americani
Nuovo record sancito dalle Nazioni Unite: 65 milioni di sfollati
Ancora critiche per le barriere innalzate ai confini dell’Unione » FABIO MINI fa con il pollo da impanare a-
gitandolo nel sacchetto di

» VALERIO CATTANO scorso oltre un milione di


N el 2004 alcuni mercena-
ri di Blackwater, non au-
torizzati, entrarono in città
pan grattato prima di metter-
lo nel microonde. Dopo que-
sta manovra, molti insorti e
persone sono arrivate in Eu- da tempo roccaforte della re- civili sarebbero morti e altri

L
a Siria è ancora un ropa dal Medio Oriente e dal sistenza sunnita, la stessa avrebbero cercato scampo u-
paese spaccato in più Nord Africa. Per la Croce che darà vita alle milizie scendo dagli scantinati e
parti: forze lealiste, Rossa “solo nei primi sei me- dell’Isis. Il raid fu una chiara quindi uccisi. Fu una strage:
russi, Hezbollah e i- si di quest’anno circa 3000 provocazione e i mercenari Fallujah fu quasi completa-
raniani; e poi i jihadisti di persone sono morte nel Me- furono trucidati. Per ripren- mente rasa al suolo, compre-
al-Nusra e Isis. Proprio diterraneo: c'è bisogno di dere il controllo della città, se 60 moschee. Fu un “suc-
Teheran due giorni fa ha passaggi legali sicuri”. Ban gli americani ordinarono ai cesso” che lo stesso autore
detto che i terroristi voleva- Ki-moon ha criticato anche civili di abbandonarla. Molti dello shake and bake (un vero
no far pagare caro l'impegno la “crescente xenofobia e le obbedirono, molti altri no. e proprio crimine di guerra)
sul terreno siriano a favore restrizioni all’asilo sempre Anche se avessero voluto, i
del presidente Assad: un più visibili in certe regioni” ribelli non lo avrebbero per-
piano di attacchi suicidi per con un ricorso sempre più messo. Dopo l’ultimatum, 5
colpire contemporanea- frequente “alla costruzione brigate Usa avrebbero dovu-
mente il centro della capita- di muri e altre barriere”. Le to attaccare precedute da un
le e altre città sarebbe stato Nazioni Unite hanno calco- intenso fuoco d’artiglieria.
sventato –secondo la versio- lato i cinque Paesi che hanno Questa tattica in precedenza
ne del ministero dell’Intelli- accolto più rifugiati: Turchia non si era rivelata molto ef-
gence della Repubblica isla- (2,5 milioni), Pakistan (1,6 ficace anche perché gli in-
mica – grazie a numerosi ar- milioni), Libano (1,1 milio- sorti si rintanavano. Per sta-
resti e al sequestro di bombe ni), Iran (949.400), Etiopia narli sarebbero stati neces-
già innescate. L'Iran accusa i (736.100) e Giordania sari interventi della fanteria,
takfir i-wahabiti, ovvero i Caschetti blu Il segretario Onu Ban Ki-moon a Lesbo Ansa (664.100); inoltre, la Turchia casa per casa, con il consueto Soldati a Fallujah Reuters
sunniti dell’Isis e di al Qae- è il Paese che ospita il mag- alto numero di perdite.
da. si verificano”. I numeri fan- gior numero di rifugiati, ma reclamò spiegando in un ar-
Rischio contagio no paura: dopo la Siria, con il Libano è quello che ne o- FU UN TENENTE d’artiglieria ticolo come aveva fatto.
IN IRAQ le battaglie sono san- Teheran sostiene 4,9 milioni di rifugiati, se- spita di più rispetto alla sua a farsi venire l’idea vincente, In queste settimane a Fal-
guinose e porta a porta, come guono Afghanistan (2,7 mi- popolazione (183 rifugiati o- mutuandola da esperimenti, lujah c’erano gli stessi sunni-
a Fallujia. In mezzo al Medio di aver sventato lioni) e Somalia (1,1 mln). Sul gni 1000 abitanti). non autorizzati, effettuati sul ti ribelli di allora, ma memori
Oriente in fiamme, ci sono i una serie di attentati fronte degli sfollati interni, La situazione non miglio- campo. Si trattava di usare le della lezione non permette-
civili che perdono tutto e di- la Colombia con 6,9 milioni, ra, anzi: 10 anni fa si parlava granate al fosforo bianco, vano agli abitanti di andarse-
ventano profughi: senza ca- “in stile Parigi” seguita da Siria (6,6 mln) e I- di 6 sfollati al minuto, oggi si previste per illuminare il ne, tenendo in ostaggio 20
sa, senza patria, senza nien- raq (4,4 mln). Nel 2015 il con- tratta di 24 al minuto. La ca- campo di battaglia e realizza- mila bambini. L’esercito ira-
te. flitto nello Yemen ha gene- tegoria di “spostamenti for- re cortine nebbiogene, in cheno e gli amici americani
Ieri si è “cele brata ” la la metà sono bambini”. Pro- rato il maggior numero di zati” include sia i rifugiati (o concomitanza con le granate non se la son sentita di ripe-
Giornata mondiale del rifu- segue Jaquemet: “Questi nu- nuovi sfollati interni (2,5 mi- richiedenti asilo) in Paesi di- ad alto esplosivo. Le granate tere la strage e le truppe di
giato. Secondo le stime di meri significano che una lioni). versi dal proprio, che coloro al fosforo opportunamente Baghdad hanno combattuto
Stephane Jaquemet, delega- persona ogni 113 nel mondo è che lasciano le proprie case “spolettate” non sarebbero casa per casa per scacciare i
to Unhcr “le persone co- costretta alla fuga. Negli ul- IL SEGRETARIO generale del- ma restano dentro i confini, esplose in aria ma dopo esser miliziani dell’Isis, molti dei
strette alla fuga nel 2015 so- timi 5 anni c'è stato un incre- le Nazioni unite, Ban che costituiscono i due terzi penetrate negli edifici. Il fo- quali se ne sono andati senza
no state 65 milioni, contro i mento esponenziale nel loro Ki-moon ha ricordato le vit- del totale. Del primo gruppo sforo avrebbe sprigionato un combattere. L’Iraq non pote-
59 del 2014. Si tratta di 24 o- numero a causa delle crisi time del Mediterraneo, trop- fanno parte 24,5 milioni di calore enorme assorbendo va sacrificare bambini anche
gni minuto. Complessiva- che durano più a lungo, pen- po spesso bara liquida e per- persone (di cui 3,2 milioni in tutta l’umidità e chiunque per il delicato equilibrio in-
mente è un numero maggio- so a quelle in Somalia e Af- petua per i disperati che par- attesa di risposta alle richie- nei paraggi sarebbe stato terno fra sunniti, sciiti e cur-
re di quello dell’intera popo- ghanistan iniziate trenta e tono su gommoni e barche ste di asilo); il secondo grup- “cotto”. La tecnica era so- di. E gli americani sono ormai
lazione di Francia o Regno quaranta anni fa, e per la fatiscenti dalle coste libiche, po è di 40,8 milioni. prannominata “shake and nauseati dal pollo al forno.
Unito o della stessa Italia. E maggiore frequenza con cui sottolineando che l’an no © RIPRODUZIONE RISERVATA bake” (agita e cuoci) come si © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | ESTERI » 19
BELGIO FRODI A 74 COMPAGNIE AEREE SPAGNA 177 ECONOMISTI PER PODEMOS
Operazione con 140 persone arrestate per frodi Centosettantasette economisti di università spa-
ai danni di 74 compagnie aeree, condotta da Eu- gnole ed europee hanno firmato un manifesto di
ropol, Interpol Singapore e Ameripol Bogotà, col appoggio a Podemos alle politiche spagnole, affer-
sostegno del Canada. Gli arrestati erano in pos- mando che una sua vittoria “porrà fine alle politi-
sesso di biglietti aerei acquistati con carte di cre- che di austerità in Spagna e servirà ad aprire tempi
dito false o rubate, e sono risultate coinvolte an- nuovi in Europa”. Fra i firmatari Thomas Piketty e
che in altri delitti, come traffico di esseri umani, Vincenc Navarro, e l’inglese Ann Pettifor, consi-
droga, terrorismo e cybercrimine. Ansa gliere del leader del Labour Jeremy Corbyn. Ansa

IL LIBRO
Cinque anni di immagini
che ritraggono i viaggi
dei profughi, dal Sud
del Mediterraneo verso
l’Europa, dalle guerre
alla speranza

» STEFANO CITATI Lesbo


riva fatale

E
ra il 2011, era 5 anni fa. Un gruppo di
Era la guerra in Libia, siriani e afgha-
e poi in Siria, poi un ni sbarca sull’i-
po’ ovunque nel Me- sola di Lesbo,
dio Oriente. Le chiamavamo a poche miglia
Primavere arabe. Ora le chia- dalla Turchia
miamo tragedie, esodo che Tutte le foto sono
non finisce, mentre l’Europa di Fabio Bucciarelli
cerca di arrestarlo alle sue
porte, tenendo lontano da sè
il dolore di questi popoli. Il
2011 secondo l’Unhcr fu
l’“anno nero”dei rifugiati, ne

Il grande sogno dei migranti


calcolava 42,5 milioni. Ora
sono oltre 65 milioni, un ter-
zo in più. Sono ormai oltre
10.000 i morti nel Mediter-
raneo dal 2014. Ed è sulle

e l’incubo alle porte d’Europa


sponde del Mare Nostrum
che 5 anni fa è iniziato il viag-
gio di Fabio Bucciarelli per
raccontare i profughi, gli e-
picentri che ne provocano la
fuga e i tanti luoghi dei loro
viaggi a intermittenza, ma
senza mai sosta. È iniziato in 850 mila
Libia, nella guerriglia contro in un anno
Gheddafi, si è spostato il Si- Una famiglia
ria, nella ribellione contro siriana arriva-
Assad, tra i profughi dell’I- ta nel piccolo
raq o dei Balcani, avvicinan- porto di Skala
dosi sempre più al Nord del Sykaminias
Mediterraneo, nelle coste (Lesbo). Se-
europee, tra Sicilia e le isole condo le auto-
della Grecia. rità elleniche,
Cinque anni, milioni di vi- sono 850 mila
te, migliaia di morti, tantis- i profughi
simi bambini, pochi nomi; giunti nel 2015
spesso solo volti disperati,
con attimi di gioia e di spe-
ranza. È una marcia che non
si arresta: può essere rallen-
tata, deviata, incanalata ma
non risolta senza uno sforzo
che coinvolga tutta l’Europa, Il libro
tutti noi. Il loro sogno è più
forte della nostra piccola
realtà. l The dream
thedream.fabiobucciarelli.com Fabio Bucciarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA Foto: 115
Prezzo: 80 (Limited Edition);
400 (Special Edition)

Stato-
fantasma
Il campo di
Kawergosk,
Kurdistan ira-
cheno, popola-
to da persone
in fuga dal Ro-
java, area cur-
da della Siria
settentrionale

Cimitero
pubblico
Le bare con i
corpi di 13
migranti affo-
gati nel Cana-
le di Sicilia
seppelliti
a Catania
20 » ESTERI | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

USA TRUMP SILURA IL SUO MANAGER FRANCIA NIENTE CORTEI, SOLO RADUNI
Donald Trump si prepara alle elezioni presidenziali Il governo è intenzionato a evitare che si ripetano
di novembre e annuncia la sostituzione del mana- manifestazioni violente, come avvenuto il 14 giu-
ger della sua campagna, Corey Lewandowski, più gno. Il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, sta
volte finito al centro di polemiche negli ultimi mesi. "prendendo in considerazione" la proposta del pre-
“Corey Lewandowski non lavorerà più per la cam- fetto di vietare il corteo dei sindacati in programma
pagna”, ha annunciato la portavoce Hope Hicks. Il giovedì per sostituirlo con una “manifestazione sta-
New York Times ricorda che Lewandowski aveva tica”. Già nove volte il sindacato è sceso nelle piazze
un pessimo rapporto con molti giornalisti. Ansa per protestare contro la riforma del lavoro.

REGNO UNITO Colpi bassi Finita la tregua in nome di Jo Cox uccisa dal neonazi:
Farage (Leave) accusa Cameron (Remain) di speculare sull’omicidio

Brexit sì o no:
» CATERINA SOFFICI
Londra
ultimi giorni ziendali di “centinaia di milioni
di dollari l’anno”. Pur negando di
voler dare un’indicazione di vo- L’assassino

U
na rosa bianca ciascu- to, la lettera della Ford è molto e- neonazi

a colpi di clava
no, lacrime e commo- splicita: parlare di aumento dei Thomas Mair
zione vera. Il Parla- costi è una maniera soft per dire ieri è apparso
mento di Westminster che in caso di Brexit ci saranno di fronte
che innalzava una bandiera a tagli all’occupazione. all’Old Baily,
mezz’asta si è riunito ieri in se- Il Guardian si schiera contro il tribunale
duta straordinaria per onorare la l’uscita dalla Ue. In un editoriale, penale Ansa
memoria della deputata laburi- il quotidiano progressista invita i
sta Jo Cox, uccisa giovedì da uno timo poster elettorale razzista suoi lettori a votare nel referen-
squilibrato simpatizzante di non fomenti gli animi e possa sca- dum di giovedì per la permanen-
gruppi neonazisti e supremati- tenare pazzi dal grilletto facile. za nella Ue, per mantenere il Re-
sti. Al suo posto vuoto anche una gno Unito “connesso e inclusivo e
rosa rossa, mentre Jeremy Cor- SULL’ALTRO FRONTE, Cameron non arrabbiato e isolato”. Dagli
byn ha ricordato il suo impegno ha ripreso il suo “terrorismo” Stati Uniti, Jason Furman, il pre- Il primo
con parole appassionate, di fron- mediatico, avvisando che una sidente del consiglio degli advi- ministro
te a tutta la famiglia, i due figli e il volta usciti dall’Unione europea sor economici della Casa Bianca e la
marito Brendan. non c’è una via per tornare indie- dice che Brexit è “un rischio non campagna
tro, una risposta diretta alle di- necessario per l’economia globa- Remain
UNA CERIMONIA molto sentita e chiarazioni di Boris Johnson. E le”, sottolineando che le teorie e- stanno
straziante, che ben coglie il sen- dopo la lunga serie di istituzioni, conomiche tradizionali indicano
timento popolare e infatti una banche e grandi compagnie, a dar in caso di Brexit un calo della cre- tentando di
raccolta di fondi per sostenere le man forte al primo ministro ieri è scita della Gran Bretagna di alcu- confondere
cause politiche della Cox (immi- ni punti percentuali. le azioni di
grati, profughi siriani, Europa) un pazzo
ha già raggiunto le 800 mila ster- La lettera della Ford QUESTO IL CLIMA, mentre la de- con le
line. Il colosso Usa agli operai cisione finale è in mano a un 15 per ragioni di
Intanto l’attentatore, Thomas cento di indecisi. Gli ultimi son- metà dei
Mair ieri è apparso di fronte inglesi: fuori dall’Europa daggi danno il Leave e il Remain
all’Old Baily, il tribunale penale di entrambi al 43 per cento, mentre britannici
Londra. Una seduta lampo di 8
si perdono “centinaia il numero di chi è incerto su come che
minuti, dove l’uomo ha finalmen- di milioni l’anno” votare non accenna a diminuire. pensano
te confermato la sua identità: “Sì, Altri danno cifre diverse, quindi che
sono io”, ha detto al giudice che come si dice in questi casi il risul- dovremmo
gli leggeva le proprie generalità,
mentre due giorni fa aveva deli-
rato di chiamarsi “Morte ai tra-
15% tato è too close to call, cioè i due
schieramenti sono troppo vicini
per fare previsioni. Su questo al-
riprendere
il controllo
dei nostri
ditori, Britannia libera”. Gli indecisi Saranno meno sono tutti d’accordo.
La tregua elettorale è durata lo E a meno di un risultato inequi- confini
l’ago della bilancia vista
spazio di un weekend. La campa- vocabile e netto non si saprà nien- NIGEL
gna elettorale, a due giorni dal vo- Rose bianche Cameron, Corbyn e altri parlamentari a Westminster per la la parità dei due fronti te fino a venerdì. FARAGE
to per il referendum di giovedì è commemorazione della laburista Jo Cox. A sinistra, Nigel Farage Ansa/LaPresse Gli istituti di rilevazione non
ricominciata a colpi di clava. La daranno alcuna notizia prima
posta è troppo alta perché il san- ricoli economici sul fronte del no che dovremmo riprendere il arrivato anche l’endorsement an- delle 4 di mattina inglesi (le 5 in
gue ancora caldo della deputata Remain. Ieri Nigel Farage ha ac- controllo dei nostri confini”, ha ti-Brexit della Ford. Il colosso Italia) del 24 giugno e non ci sa-
laburista Jo Cox riesca a portare cusato Cameron di usare l’omici- detto. Secondo Farage si è tratta- dell’auto americana ha inviato u- ranno probabilmente neppure e-
il dibattito sul campo del dialogo dio Cox per fini politici: “Il primo to di un “orribile e isolato inci- na lettera ai 14 mila lavoratori im- xit poll e nessuna comunicazione
e della ragionevolezza. ministro e la campagna Remain dente che non è in alcun modo le- piegati nel Regno Unito spiegan- ufficiale. Questo, a differenza
I pericoli legati all’immigra- stanno tentando di confondere le gato agli argomenti sostenuti da do i pericoli della Brexit. Nel te- della campagna elettorale urlata,
zione e “l’invasione dei turchi” azioni di un pazzo con le ragioni me”. Anche se è obiettivamente sto si parla di “gravi preoccupa- è invece molto british.
sul fronte del Leave contro i pe- di metà dei britannici che pensa- difficile non pensare che il suo ul- zioni” e del rischio di “costi” a- © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA John Dickie Lo storico: “Paese spaccato, siamo caduti nel baratro del populismo” Direttore responsabile Marco Travaglio
Direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez
Vicedirettori Ettore Boffano, Stefano Feltri

“Andiamo fuori dall’Unione europea Caporedattore centrale Edoardo Novella


Vicecaporedattore vicario Eduardo Di Blasi
Vicecaporedattore Stefano Citati
Art director Fabio Corsi

e lo spirito di Winston Churchill ci maledirà”


» FRANCESCO MUSOLINO
mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
Editoriale il Fatto S.p.A.

S e la Br e x it si avverasse, la
Scozia chiederebbe subito
l’indipendenza e sarebbe la fine trasti interni ma la Com’è la situazio- stema politico maggioritario in-
sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n° 42
Presidente: Antonio Padellaro
Amministratore delegato: Cinzia Monteverdi
Consiglio di Amministrazione:
per la Gran Bretagna”. Lo sto- situazione è sfuggi- ne politica oggi? glese, sino a oggi, era riuscito a Luca D’Aprile, Layla Pavone, Marco Tarò
rico e accademico inglese classe ta di mano. Rovinosa. Le divi- emarginare dal contesto le forze Comitato dei garanti:
‘63, John Dickie, non ha dubbi Un referendum ri- sioni interne sono politiche assimilabili alla Lega Peter Gomez, Marco Lillo, Antonio Padellaro,
Michele Santoro, Marco Travaglio
che la Brexit getterebbe il Paese schioso? fortissime. Se vin- Nord ma il dibattito sulla Brexit
nel caos. Moltissimo. È la di- cesse la B re xi t la ci ha fatto piombare nel baratro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130;
Docente all’University Colle- mostrazione da ma- maggioranza di go- populista. Litosud, 20060 Milano, Pessano con Bornago, via Aldo Moro n° 4;
ge London, volto televisivo e au- nuale che anche u- verno avrebbe circa La Brexit che ricaduta avrà sul Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n° 35
tore di diversi saggi sull’identità no strumento de- Intellettuale Lo storico cento deputati e an- mondo universitario? Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l’estero:
italiana e la storia della mafia, mocratico può ri- John Dickie dremmo probabil- Il sistema universitario è un Publishare Italia S.r.l., Via Alessandro Tadino 24 - 20124 Milano,
Tel 02/49528450 - Fax 02/49528478
Dickie lancia un monito: “Il torcersi contro la mente incontro a mercato del lavoro internazio- mail: natalina.maffezzoni@publishare.it, sito: www.publishare.it
Paese sta cadendo a pezzi”. collettività. La cosa incredibile nuove elezioni. Ma non solo. nale iper-competitivo, ma con Distribuzione: m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19
20132 Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306
La Brexit non esprime la sto- è che tutti gli economisti con- Piomberemmo in una grave cri- l’uscita dall’Ue dovremmo fare Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
rica tendenza all’i s o l az i o n i- cordano sul fatto che la Brexit si economica e in Scozia si raf- a meno dei cospicui fondi euro- Chiusura in redazione: ore 22.00
smo dell’animo britannico? sarebbe una catastrofe, eppure forzerebbe il fronte che chiede pei. Certificato ADS n° 8137 del 06/04/2016
Iscr. al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
Sì, questo sentimento c’è sem- nessuno li ascolta, come fossero l’indipendenza da Londra. Ma Winston Churchill cosa a-
pre stato e negli ultimi anni ha degli emissari corrotti dall’Ue. Quanto incide la spinta razzi- vrebbe pensato della Brexit?
COME ABBONARSI
preso il controllo del partito Si è creato un clima pesante, fo- sta? È stato fra gli ideatori del mer- È possibile sottoscrivere l’abbonamento su:
conservatore. L’originale in- mentato dall’odio, che ha con- C’è sempre stata, solo che ades- cato comune, sarebbe rabbrivi- https://shop.ilfattoquotidiano.it/abbonamenti/
tento di questo referendum era dotto sino all’uccisione di Jo so è diventato legittimo aizzare dito al solo pensiero. • Servizio clienti assistenza@ilfattoquotidiano.it
proprio quella di sanare i con- Cox. la folla contro i profughi. Il si- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | SECONDO TEMPO » 21
Cultura | Spettacoli | Società | Sport

Secondo Tempo
Nba, Cleveland campione Mika, programma su Rai2 Box office, vince Angry Bird
Impresa dei Cleveland Cavaliers che, La pop star internazionale arriva Il cartoon incassa al debutto 1 milione
a Oakland, hanno sconfitto 93-89 su Rai2, protagonista di un “one e 243 mila euro. “Now you see me 2”
i Golden State Warriors vincendo man show” in quattro puntate in è secondo con 576 mila euro. Terzo,
così il loro primo titolo nella Nba onda in prima serata a novembre con 306 mila euro, “Conspiracy”

Youtuber A CHI?
“SUCCEDE”, IL ROMANZO DI UNA 18ENNE
IL PEGGIO DELLA DIRETTA

Una Valeri
contro

M
» FRANCESCO MUSOLINO l’affetto dei lettori: “vivo con i
i cattivi
miei genitori, ho appena di- pensieri
ilanese, diciott’anni appena ciott’anni e adesso non mi in-
compiuti e da tre settimane teressa il lato economico. » NANNI DELBECCHI
sull’ambitissimo podio della Quando dovrò guadagnarmi

C
classifica della narrativa con da vivere ci penserò sul serio”. he piacere rive-
Succede (edito da Mondado- Non senza un pizzico di ama- dere in Tv Fran-
ri). Il romanzo d’esordio che rezza, ammette di non aver ca Valeri; e che e-
spopola nel mondo dei votato alle elezioni milanesi: mozione sentirla ri-
teen-ager è opera di Sofia Vi- “A scuola non ci hanno mai cordare il padre
scardi, youtuber di successo spiegato nulla, ammetto di es- Luigi Norsa:
(due sere fa era protagonista sere ignorante su questo fron- “Papà aveva
sul palco e nel backstage degli te. Ho deciso di non votare – tre grandi pre-
Il libro MTV award a Firenze e su Pe- prosegue la Viscardi – perché gi. L’ironia,
riscope i suoi video live han- non mi andava di farla se- l’eleganza e il
no riscosso migliaia di visua- guendo il consiglio dei miei gusto, ovvero la capaci-
lizzazioni) riuscita a compie- genitori o dei miei amici. È an- tà di scegliere sempre la
re il passo più lungo della data così”. cosa giusta. Infatti scel-
gamba, scrivendo un riuscito se mia madre e l’antifa-
romanzo di sentimenti con È INTERESSANTE sottolineare s c is m o ”. Che piacere
giovani protagonisti, in cui gli il fatto che la Viscardi avrebbe constatare come quelle
adulti non fanno certo la par- potuto scegliere la via breve, tre doti il padre le abbia
te dei leoni. “Soprattutto i buttando giù una biografia af- trasmesse intatte alla
professori – afferma Sofia, fiancata da un editor – come figlia. In particolare,
l Succede che ha già cambiato quattro già accaduto ad altri youtu- l’eleganza: una di quel-
Sofia licei a Milano – per esperien- ber, fra cui Favij o ilvostroca- le cose che nessuno ti
Viscardi za diretta so bene che alcuni roDexter –invece, ha scelto la può dare, se non ce
Pagine: 286 di loro non gradiscono chi ha via del romanzo, conferman- l’hai; ma se ce l’ha i,
Prezzo: altri interessi, oltre quelli do il fatto che la casa editrice niente te la può toglie-
16,90e scolastici”. di Segrate – nonostante le an- re.
Editore: Succede in sole tre settima- guste traversie delle vicende Succedeva domenica
Mondadori ne dall’uscita ha già ampia- Mondazzoli – sia leader nello alle 20:35 su RaiTre, nel-
mente superato le 40 mila co- scouting di queste nuove voci la prima puntata della
pie polverizzando 5 edizioni provenienti dal variegato nuova serie di Colpo di
e le sue presentazioni lungo mondo del web. scena. Nel suo umile stu-
tutta la penisola (#InTour- Infine, pur se dissimili nella diolo il conduttore Pino
Succede) sono eventi da sold scrittura e nelle esperienze Strabioli se la deve cava-
out, con la sicurezza impe- che li hanno condotti in pagi- re da sé, ma occupando-
gnata a evitare che i fan le si na, è significativa la somi- si di teatro in televisione
Pillola buttino letteralmente addos- glianza che c’è abituato, come
so, sperando di poterle ruba-
re almeno un bacio. “Ho sem-
pre amato scrivere, mi piace
la possibilità di rileggere le
Sofia: una star in libreria accomuna
Sofia Viscar-
di e il 23enne
Antonio Di-
un’accorta massaia ha
imparato a fare la spesa
con i pochi mezzi a di-
sposizione.
parole, l’idea di raccontare il
proprio mondo ma neanch’io
saprei spiegare come sia ac-
caduto tutto”.
Un mese, cinque edizioni kele Distefa-
no (100 mila
copie con il
romanzo d’e-
IN QUESTA stagione al-
cuni grandi del palco-
scenico vengono rac-
sordio, Fuori contati attraverso il ri-
n DOPING, UN SUCCESSO t r a v ol g e n t e Liceale piove, dentro pure, passo a cordo dei loro figli – il
16 MESI che arriva dal mondo social, Sofia Viscardi, prenderti? e proveniente dal primo è stato Alessan-
AD ABBA- gestito con consapevolezza, milanese, self -publish ing). Entrambi dro Gassmann. Una
GNALE del resto Sofia accoglie il fu- 18 anni. A giovanissimi e ovviamente i- scelta eduardiana, ma
Il Tribunale turo sorridente e a braccia a- fianco, la folla per-connessi su tutti i social, obbligata. Si rischiano,
nazionale an- perte (“non ho alcuna idea di dei suoi fan moderni discepoli del diktat con questi fantasmi tan-
tidoping ha dove mi troverò, di cosa farò di Steve Jobs: sono affamati di to più grandi di noi, im-
squalificato fra cinque anni, non faccio vita e di successo, ma non ar- barazzanti confronti in
per 16 mesi programmi al buio”) ma sa Tutti roganti. un clima di sottile ma-
Vincenzo Ab- che vorrebbe continuare a in fila Forse anche per questo, linconia; ma è il clima
bagnale. Il scrivere e studiare comunica- Da Nova- grazie alla naturale consape- del nostro tempo. Il sen-
canottiere zione, come han fatto i suoi ra a Cata- volezza di dover ancora cre- so di un programma co-
azzurro, figlio genitori. nia, le scere come scrittori, provoca- me Colpo di scena è tutto
dell’olimpio- Eppure, numeri alla mano, no le ire di qualche collega più qui, nel constatare che
nico e attuale se la cava già benone. Il suo ca-
presenta- maturo. E lontano anni luce anche a noi, generazio-
presidente nale YouTube, creato quando zioni del dalle vette delle classifiche di ne senza padri, un Gas-
della federa- aveva 15 anni, ha 570.000 i- scire dalla quotidianità, speri- rienza da ogni cosa”. libro sono vendita. Infine, in merito alle sman manca esattamen-
zione Giu- scritti con una media di mentare, confrontarmi con Un po’ quello che accade ai prese critiche di Giampiero Mughi- te come a suo figlio. Ma
seppe è stato 600.000 visualizzazioni per chi mi osservava dall’alt ra suoi protagonisti cartacei, d’assalto ni su Dagospia riguardo il suo poi, a scacciare i cattivi
punito per tre ciascun video, spopola su In- parte del monitor”. Da qui in Meg e Tom, due ragazzi che da centi- look, glissa: “Alcuni outfit la- pensieri ci pensano l’i-
mancate re- stagram dove i suoi scatti le poi tutto è accaduto con appa- imparano ad amarsi lenta- naia di fan sciano basita anche me, ma il ronia e l’eleganza di
peribilità ai hanno fatto sfondare il milio- rente semplicità, non a caso o- mente, non senza soffrire, modo in cui ci si veste è sem- Franca Valeri, unica o-
controlli anti- ne di followers, mentre su T- gni risposta sembra intrisa “perché prima era necessario
in delirio pre un’espressione della pro- spite fissa. Segno che an-
doping e sal- witter ne ha 350 mila e 140 mi- della medesima filosofia del che lei – cocciuta e determi- pria identità. Non sono mai che Strabioli, come il pa-
terà Rio 2016 la sulla pagina Facebook. “Su suo libro: “So ciò che voglio, nata come l’autrice – si accet- stata volgare e quando esage- pà di Franca, sa scegliere
YouTube ero una semplice non vado allo sbaraglio ma bi- tasse”. La vita di Sofia è cam- ro la prima a richiamarmi è bene.
spettatrice, poi un giorno ho sogna anche saper prendere biata all’improvviso ma senza mia nonna”. © RIPRODUZIONE RISERVATA
deciso di provare, volevo u- ciò che arriva, traendo espe- esagerare, nonostante il tour e © RIPRODUZIONE RISERVATA
22 » SECONDO TEMPO | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

“BILLIONS” Debutta stasera su Sky la serie scritta da Andrew Ross Sorkin, giornalista finanziario
classe 1977, editorialista del “New York Times” e dagli sceneggiatori Brian Koppelman e David Levien

Quel che resta dei miliardari


di Wall Street e del matrimonio
L’
» FEDERICO PONTIGGIA scrupolosamente, se si vuole
vincere la guerra, a maggior
uomo è legato, imbavagliato e ragione se tra i due litiganti go-
steso a terra; una donna vesti- de una sorta di - ci perdonino il
ta di pelle gli si avvicina fles- Quentin Tarantino e l’Harvey
suosa e inesorabile sui tacchi Keitel di Pulp Fiction – Mi-
a spillo; gli spegne una siga- stress Wolf che risolve proble-
retta sul petto, poi gli orina mi: Wendy Rhoades, salutata
s ul l’ustione. Così apre Bi l- dai più, The Hollywood Repor-
lions, la serie tv Showtime che terin testa, come la vera star di
dopo il successo di critica e Billions, “il personaggio più
pubblico negli Usa debutta interessante e complicato”.
questa sera su Sky Atlantic Se tra due maschi alfa come
Pillola HD (ogni martedì alle 21.10 Chuck e Axe anche un pun-
doppio episodio). ching ball se la vedrebbe male,
A scriverla, insieme agli Wendy, magnificamente in-
sceneggiatori di lungo corso terpretata da Maggie Siff
(Il giocatore, Oc ea ns’s 13) (Mad Men e Sons of Anarchy),
Brian Koppelman e David Le- riesce a farsi padrona di due
vien, è Andrew Ross Sorkin, servi: il primo l’ha sposato;
giornalista finanziario classe nella società del secondo ha un
1977, editorialista per il New impiego, strapagato, da coun-
York Times, autore del be- selor motivazionale. Entram-
n EINAUDI st-seller Il crollo: Too Big To bi sono “uomini che utilizzano
SUONA NEL- Fail, di cui ha anche prodotto potere, denaro e privilegi sia
L'ARTICO il pregevole adattamento di per il bene che per il male: alla
Ludovico Ei- Curtis Hanson del 2011. Di mia Wendy piace circondarsi
naudi, piani- Wall Street Sorkin sa più di di queste persone immorali,
sta e compo- qualcosa, ve ne accorgerete corrotte, eppure piacevoli”.
sitore italiano subito: la lotta senza quartie-
ha girato un re che imbastisce tra un pro- E C’È DI PIÙ, alla voce sadoma-
video per la curatore, lo U.S. Attorney documentario Inside Job al metafore (“Fai un’autopsia In onda si? La sua nemesi, incarnata sochismo coniugale: “Il rap-
campagna di Chuck Rhoades, e un hedge dramma Margin Call, fino a La sull’accordo – suggerisce a un in Italia con la consueta, sottile mae- porto di Chuck e Wendy – os-
Greenpeace fund manager, Bobby Axel- grande scommessa (The Big giornalista – e troverai un Pu- Dopo il suc- stria da Paul Giamatti, vanta serva Maggie Siff – è molto sa-
in difesa del- road, frulla Bene e Male, ca- Short), migliore sceneggiatu- litzer nella carcassa”) e un’e- cesso di critica per i casi finanziari un record no: lui ha certe esigenze, e gra-
l'Artico, suo- pitalismo ed etica, soldi, sesso ra agli ultimi Oscar, che stig- sibita volontà di potenza, Axe e pubblico di 81 vittorie a zero, sebbene zie a lei riesce a soddisfarle nel
nando con un e successo, con un minimo co- matizza la natura fraudolenta ha messo gli occhi su una lus- negli Usa inferte a pesci piccoli: man- matrimonio. Nel pilot, lo spet-
pianoforte a mune denominatore, la cre- del sistema. Bobby “Axe” A- suosa proprietà da 60 milioni darlo al tappeto costituirebbe tatore potrebbe pensare che
coda una sua dibilità. xelroad, efficacemente inter- di dollari negli Hamptons: per Chuck l’impresa di una vi- Chuck sia con una prostituta o
composizio- pretato dal Damian Lewis di comprarla lo metterebbe au- ta, ma Axe “è Mike Tyson all’a- una squillo di alto bordo, del
ne, "Elegy for GIÀ RINNOVATA per una se- Homeland, ne è un protagoni- tomaticamente sotto i rifletto- pice della carriera”. resto, è una storia che abbiamo
the Arctic", conda stagione, Billions (Mi- sta assoluto: di umili origini, u- ri della giustizia, non farlo ne sentito più volte nel nostro
su una piat- liardi) si ispira per qualche nico scampato all’11/9 tra i lederebbe l’ego. Può astener- LA SEC, l’organismo di vigilan- paese, con diversi politici
taforma fra i verso alla crociata del procu- manager della società, è dive- za della Borsa, preme perché coinvolti, e invece scopriamo
ghiacci del ratore Preet Bharara contro i nuto il re dei fondi speculativi, indaghi sul miliardario, il pro- che Chuck è con sua moglie.
Polo Nord reati finanziari nel Southern agendo sul mercato con intel- Legal thriller Lotta senza quartiere curatore cincischia: mette alle Il loro rapporto ruota intor-
District di New York, soprat- ligenza, assenza di scrupoli e, tra un procuratore, Chuck Rhoades, sue calcagna un reporter del no ai concetti di dominazione,
tutto, ribadisce come l’audio- si sospetta, informazioni ille- Wall Street Journal, ma con- vergogna e dolore”. Sigaretta e
visivo stelle e strisce continui gali (insider trading). e un hedge fund manager, Bobby temporaneamente dissuade pipì, dunque, per inedite sce-
a prendere il toro di Wall Filantropo, due figli, una Axelroad: Bene e Male, capitalismo Axe dall’acquisto della magio- ne da un matrimonio: con vista
Street per le corna: dal Lupo di moglie (Malin Akerman) che è ne. Timore di un osso troppo su Wall Street.
Scorsese e DiCaprio a 99 Ho- trofeo per avvenenza e volpe ed etica, soldi, sesso e successo duro o ponderata strategia? Le @fpontiggia1
mes sul crac dei subprime, dal per scaltrezza, il gusto per le battaglie vanno preparate © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA PABLO E PEDRO Il duo comico ex Zelig ora è sul grande schermo con “Ciao Brother”

“Il vero segreto è il cazzeggio:


se ti diverti tu, ridono tutti”
» TOMMASO RODANO (Pablo) Diversissimi. Per
quello siamo così legati. Sia-

D
ue amici cresciuti in- mo come il bianco e il nero. Lo
sieme a Roma Est; la Yung e lo Yang. Dico bene?
complicità, l’ironia e (Pedro) Credo fossero lo Yin e
le battute affinate prima da a- Come è stato il salto dal pal- la nostra voglia di giocare. lo Yang. (Pablo) Yang era giu-
nimatori nei villaggi turistici, co al grande schermo? Quando tu ridi e ti diverti, gli sto? Allora tieni solo Yang.
poi nei teatri, una lunga tra- (Pablo) Tanto per iniziare: altri ti vengono dietro. Chi sono i vostri comici di ri-
fila tv tra Bagaglino, Costan- correte a vedere Ciao Bro- Avete parlato degli ottimi ferimento?
Non zo Show e Zelig e infine sul ther! Nonostante gli ottimi rapporti sul set. C’erano, tra (Pablo) Mi diverto tanto con i
bisogna per grande schermo. Pablo e Pe- numeri ci stanno già toglien- gli altri, Massimo Ceccheri- film di Checco Zalone. Mi
forza darsi dro – a l l’anagrafe Nico Di do dalle sale. (Pedro) Mistero ni e Mietta. piace molto anche Brignano.
un tono: Renzo e Stefano Nardi – han- della fede... (Pablo) Comun- (Pablo) Massimo ha fatto un Penso che la leggerezza sia
quanto è no appena esordito al cine- que è stata un’esperienza cameo, ha girato con noi solo importante: troppe volte il ci-
bello un ma. Ciao Brother – per farla straordinaria. Non ci crede- mezza giornata. Ma in quelle nema italiano si vuol dare un
breve –è la storia di un grande vamo: abbiamo iniziato a rea- ore ci ha fatto morire: è dav- tono artistico, tarpando la co-
film che inganno (quello di Ange- lizzare solo dopo il primo vero un pazzo scatenato (ri- micità. E invece, quanto è
ti diverte lo-Pablo ai danni del “fratel- ciak. de). bella un’ora e mezza di film
senza farti lo” George-Pedro) che si tra- Come definireste Ciao Bro- E poi c’era Benedicta Bocco- divertente, che ti fa ridere e
pensare sforma in una grandissima a- ther, in quattro parole? li. non ti fa pensare ad altro? Un
ad altro? micizia. Un’ora e mezza di (Pedro) Le dico cosa non è: u- (Pedro) Benedicta è mia mo- bel film comico non ha niente
comicità leggera ed efficace, na commediola dove si sorri- glie, una vera arpia! Nel film, da invidiare ai “filmoni”.
a giudicare dalle risate in sala. de. mi raccomando (ride). (Pe- E tra le giovani leve, chi sono
Nei primi dieci giorni (è usci- E invece? Quasi fratelli stato trasferito al pubblico. dro) È entrata nello spirito i comici emergenti che fan-
to il 9 giugno) il film se l’è ca- (Pedro) È una commedia do- Stefano Nardi Qual è il segreto della vostra giusto, è stata bravissima. Ma no ridere di più?
vata più che bene: proiettato ve si ride. (Pablo) La vera gra- e Nico Di Ren- comicità? non c’erano dubbi, viene dal (Pablo)Ce ne sono due che mi
solo in 15 cinema, si è piazza- tificazione è proprio quella: zo, in arte (Pedro) È una comicità puli- teatro, ha una grande espe- piacciono molto: si chiamano
to nelle primissime posizioni sentire che la gente si diverte. Pablo e Pedro ta; senza parolacce, volgari- rienza. Pablo e Pedro. Li adoro: puri,
per media incassi e media (P ed ro) Il “c azz eg gio ” c he tà, tette e culi gratuiti. (Pablo) E voi due lontani dal palco spontanei, incontaminati.
spettatori. c’era sul set è venuto fuori, è Penso che il punto di forza sia come siete? © RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 21 Giugno 2016 | IL FATTO QUOTIDIANO | SECONDO TEMPO » 23
RETROCESSIONE Il campionato più ricco e (forse) più bello del mondo potrebbe avere, EUROPALLE Mago delle previsioni
almeno all’inizio, pesanti ripercussioni in caso di uscita della Gran Bretagna dalla Ue Raisport in pressing

Britain (meno) first


su Fassino: “Faccia
pronostico per l’Europeo”

In Premier
» PAOLO ZILIANI
» LUCA PISAPIA

U
I
ltim’ora. La Figc sta fa-
l 23 giugno, quando la cendo pressioni sull’ex
Gran Bretagna deci- sindaco Fassino perché

non si tifa Brexit


derà se abbandonare o vada ospite a Il Grande Match su RaiU-
rimanere nell’Unione no e dica: “Se Conte è davvero bravo come
europea, il pallone sa- dice, provi a battere la Croazia, poi la Ger-
rà in fibrillazione: in caso di mania, poi la Francia e poi la Spagna in fi-
addio, cambierà per sempre nale!”.
il destino della Premier Lea-
gue. Il campionato di calcio LA PUMA, lo sponsor che in questi anni ha
più ricco al mondo (nel 2015 regolamenti internazionali pagato lo stipendio a Conte, ringrazia il Ct
i 20 club hanno fatturato in che metterebbero in ginoc- per l’invito rivolto agli italiani a dotarsi di
totale 4,2 miliardi di euro) e chio la Premier sarebbero una maglia azzurra. Ma ricordate: solo l’o-
con più tifosi (un’audience l’impossibilità di avvalersi riginale ha il puma che salta sul petto!
televisiva stimata in 4,7 mi- della Bosman, la legge che
liardi di spettatori), e per impone che un calciatore SEMPRE alla Puma, cresce l’imbarazzo per
molti anche il più bello e più svincolato possa trasferirsi a le maglie di Xhaka, Embolo e Mehmedi che
spettacolare, in pochi anni parametro zero da un paese si sono strappate durante Francia-Svizze-
potrebbe trasformarsi in un europeo all’altro. E soprat- ra. “Spero che alla Puma non facciano pre-
torneo minore, con danni tutto l’art. 19 del regolamen- servativi”, ha commentato Shaqiri: che
per gli appassionati e per to sui trasferimenti della Fi- conferma di essere
l’intera economia del pallo- fa, che impedisce di trattare l’ottimo comico visto
ne. Oltreché per l’economia calciatori minorenni a meno all’Inter.
britannica. che lo scambio non avvenga
tra paesi dell’Unione euro- DOPO il tracollo elet-
SECONDO l’ultimo rapporto pea: quindi mai più trasferi- torale, Renzi spera
Deloitte, la Premier League menti come quello di Fabre- che l’Italia vinca l’Eu-
nel 2015 ha fatturato appun- gas a 16 anni dal Barcellona ropeo per accompa-
to 4,2 miliardi, il 65% in più all’Arsenal. gnare la Nazionale, al
di quanto aveva fatto solo 5 ritorno in patria, sul
anni prima, e le proiezioni I FAVOREVOLI all’uscita del suo Air Force. Già fat-
per la stagione 2016/17 ve- Regno Unito dall’Un i on e te le coppie per la partita a scopone: Ren-
dono un ulteriore incremen- europea rispondono che co- zi-Conte vs. Buffon-Orfini.
to del 20% portando il fattu- sì facendo migliorerebbe la
rato a 5,4 miliardi, grazie an- crescita di calciatori indige- SEMPRE a proposito di elezioni: Buffon ha
che al nuovo accordo mon- ni, con positive ricadute an- voluto complimentarsi con il Movimento 5
stre per i diritti tv che tra do- che sulla nazionale che non Stelle, ma ha ribadito che la Juventus ha 3
mestico e internazionali vince nulla perché i campio- stelle, sì, ma 5 sul campo.
porterà in cassa 13 miliardi Premier. La banda rebbe tabula rasa delle rose nati sono infarciti di gioca-
nei prossimi 3 anni. Tutto Le regole britanniche, in- Ranieri della Premier: non solo tori stranieri. IL 17 CONTRO la Svezia ha segnato il 17 (E-
questo giro di denaro è un fatti, impongono che un non La festa squadre come Newcastle e A parte che la Nazionale der); il 23 contro l’Irlanda sarà la volta del 23
toccasana per l’e c o no m i a comunitario debba aver gio- del Leicester, Watford dovrebbero rinun- inglese non vince nulla dal (Giaccherini). Qualche timore per l’ottavo
britannica, la Premier Lea- cato circa la metà delle par- campione ciare a metà della squadra, 1966, quando vinse il Mon- di finale in programma il 27, numero con cui
gue da sola nel 2015 ha pa- tite della sua Nazionale negli d’Inghilterra ma anche giocatori impor- diale giocato in casa e quan- normalmente si allena Tavecchio.
gato tasse per 2,7 miliardi di ultimi due anni per ottenere 2015/16 tanti come i francesi Payet e do ancora non si potevano
euro e ha influito sul prodot- il permesso di lavoro. Nel ca- LaPresse Kanté lo scorso anno non si tesserare giocatori non bri- DIVAMPA in Francia la polemica su Giroud,
to interno lordo per 4,3 mi- so questa regola si dovesse sarebbero potuti tesserare. tannici, basta dare un’o c- che sostituito durante Francia-Albania si è
liardi, offrendo anche circa applicare un domani anche Ovviamente la Premier chiata all’albo d’oro dei re- messo a flirtare a bordo campo con Camille,
100 mila posti di lavoro. Ec- ai giocatori europei, ci sa- potrebbe cambiare queste centi Mondiali per vedere la fidanzata di Schneiderlin. Ci si domanda
co cosa rischia di sparire in regole e non applicarle ai tra i vincitori Spagna, Fran- se Deschamps non poteva convocare un
caso di Brexit. giocatori europei, ma sareb- cia, Germania e Italia, nazio- centravanti meno farfallone: chessò, Ben-
A marzo, un’inchiesta del- Allarme Le regole per ottenere il be un lungo processo che ri- ni nei cui campionati milita- zema.
la Bbc aveva stimato che sa- permesso di lavoro ostacolerebbero chiederebbe anche l’inter- no altrettanti stranieri che in
rebbero stati oltre 400 i gio- vento del governo, e in caso Inghilterra. DOPO L’APPELLO di Tardelli che ha invitato
catori europei che non a- il tesseramento di molti giocatori di Brexit, il governo avrebbe Le tentazioni autarchi- Conte a esultare come lui al Mundial82, im-
vrebbero più potuto giocare E sarebbero un problema anche ben altro cui pensare prima che, nel calcio e non solo, so- barazzo per l’uscita di Carnevale che ha
nei vari campionati inglesi e di dedicarsi al calcio, quindi no sempre facilmente smen- chiesto agli Azzurri di mandare affanculo il
scozzesi in caso di uscita dal- le norme europee sui trasferimenti nei primi anni resterebbero tibili. Ct come a Italia 90 lui con Vicini.
la Ue, 100 di questi solo in probabilmente valide. Altri © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INIZIATIVA ANNI NOVANTA Costavano poco allora, sono gratuiti adesso. E in formato elettronico

La nuova vita dei cari, vecchi “Millelire”


Hanno » VALERIO VENTURI vostri io domani vado in Sviz- creative commons. come “Marlboro”, dieci noir
fatto zera (raccolta delle scritte Quali furono i lavori più di firmati tra gli altri da Andrea
la storia
C’
è un'età della vita in sulle schede elettorali nulle) successo della serie? Oltre a Pinketts e Marcello Fois; al-
Marcello cui i soldi normal- e altre del genere: dalle anto- Lettere sulla felicità di Epicu- trove si scelse di riprendere
Baraghini mente sono pochi e i logie delle massime lasciate ro, che vendette due milioni la forma del tetrapack del lat-
neuroni attivi tanti: l’adole- sul muro dei gabinetti pub- di copie, sbancò Papalagi. Di- te, oppure le confezioni dei
vendette scenza. Durante quella di chi blici, ai testi sull’Lsd e le cal- scorso del capo Tuiavii di Tia- profilattici. Quindi i Bian-
20 milioni oggi va sulla quarantina (era vizie di noti intellettuali. vea delle Samoa: un testo con- ciardini, dedicati a Luciano
di libricci- il 1989), vennero in supporto Dietro questa impresa, che tro i falsi miti degli occiden- Bianciardi, ri-mitizzato an-
ni. Oggi ha come nutrimento della men- fu vera rivoluzione, la bella tali, forse un falso realizzato che dalla Isbn di Massimo
deciso di te e dello spirito le edizioni testa inquieta di Marcello da Erich Scheurmann, che dà Coppola – faceva A ve re
ripubbli- Millelire di Stampa Alterna- Baraghini, anarchico che l’idea della linea editoriale Vent’anni su Mtv – altra av-
care l’ope- tiva: piccoli libretti editi in vendette in tal modo 20 mi- scelta da Stampa Alternativa ventura editoriale eroica più
cartaccia, formato minimo, lioni di libriccini. Un editore per il progetto: classici catchy o meno defunta.
ra omnia con una veste grafica ricono- che ora ha deciso di rendere ma semi-dimenticati, tomi Le Millelire vennero insi-
scibile e belle copertine, che l’opera omnia di M il le li re capaci di suscitare reazione, gnite nel 1994 del premio
si compravano per –appunto gratis, a zero euro, grazie ai Free online cover comprese – su tablet, veramente “indie” per tema- Compasso d’oro per la comu-
– mille lire, 50 centesimi di supporti informatici. “Desti- Alcune coper- Kindle e altre diavolerie che tiche e taglio; lavori minori di nicazione e la grafica; ancora
euro. nati all’oblio per volontà sui- tine storiche rendono la lettura in digitale grandi della letteratura, de- oggi sono librettrini unici, in
cida del regime distributivo – della collana meno triste. funti ma anche no, valorizza- alcuni casi veramente da ave-
COSÌ, ANCHE il più sfigato dei spiega Baraghini al link stra- “Millelire” “Ho sempre detto che il co- bili. re, che sono ricordati con no-
liceali poteva scialare. Infor- debianchelibri.com/millelire dice a barre è un codice a stalgia da tutti quanti li pos-
marsi, formarsi. E l’offerta e- –noi gli restituiamo una nuo- sbarre, e che bisogna, appun- OLTRE AI minilibri sciolti, sederono. Prima del 2002,
ra interessante: si passava da va e ugualmente straordina- to, evadere. Il copyright è vennero poi realizzati i con- anno infausto in cui si fermò
Epicuro agli aforismi di Alda ria vita, e per sempre”. morto”, spiegò Baraghini a Il tainer Millelire, contenitori la stampa. Ma oggi si rivive il
Merini, dagli Epigrammi di E così, in quella stessa pa- Giornale. Ecco quindi l’evo- che richiamavano prodotti di vintage. Su Kindle, cliccando
Marziale a Kerouac; poi i ti- gina, ecco disponibili i pdf di luzione dei 1000lire. E la sua consumo che raccoglievano stradebianchelibri.com/mil-
toli non di repertorio che più di cento libelli in libera decisione, già di qualche an- insieme diversi volumetti u- lelire.
hanno fatto storia, tipo Cazzi consultazione, scaricabili – no fa, di proporre testi free in niti per tematica o progetto: © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 » ULTIMA PAGINA | IL FATTO QUOTIDIANO | Martedì 21 Giugno 2016

Dalla Prima
» MARCO TRAVAGLIO

S anta Debora. Anche la go-


vernatrice del Friuli Venezia
Giulia, nonché vicesegretaria
Pd, Debora Serracchiani non ha
retto ai risultati dei ballottaggi.
Uscita dalla Regione armata di
smarphone, tra due ali di elet-
tori di destra festanti per l’in-
sperata resurrezione a Trieste e
Pordenone, la donna ha conti-
nuato a inviare sms anonimi con
scritto “Domenica si vota. Raggi
ha mentito e risponderà in tri-
bunale. Roma non merita un
sindaco #bugiarda”. Un pietoso
infermiere l’ha subito avvertita:
“Signora, guardi che è già lune-
dì. Ora è meglio che mi segua”.
Santa Maria Elena. Preoc-
cupano le condizioni della mi-
nistra Boschi. Ieri all’alba un u-
sciere di Banca Etruria, apren-
do il caveau per la donna delle
pulizie, l’ha rinvenuta esanime
dopo una notte insonne tra-
scorsa a chiamare a numeri sco-
nosciuti dall’elenco di Roma,
con un messaggio preregistra-
to: “Ciao, sono Maria Elena, so-
no qui con Giachetti... Ma come
Maria Elena chi e Giachetti chi?
Non è uno scherzo, sono pro-
prio io, quella della nuova Co-
stituzione! Mi raccomando,
domenica vai a votare con tutti
gli amici. Come saprai, dobbia-
mo salvare la Capitale dai bar-
bari che non vogliono le Olim-
piadi... Come dici?… No, non
conosco il significato di queste
parole col suffisso -ccitua e -u-
lo... Screanzato, ora ti faccio de-
nunciare dagli avvocati di pa-
pà!”. Si riprenderà, salvo com-
plicazioni. Ma si temono rica-
dute in ottobre.
San Piero. Dopo le sue pri-
me due profezie – “Se Grillo
vuol fare politica, fondi un par-
tito e vediamo quanti voti pren-
de” e “La Appendino un giorno
si sieda su questa sedia di sin-
daco, vediamo se è capace e co-
munque lo decideranno gli e-
lettori” –, il noto attaccapanni
soppiantato da un’Appendino
stava telefonando a Luigi Di
Maio: “Se vuoi fare il premier,
càndidati e vediamo quanti voti
prendi”. L’hanno interrotto i
membri dello staff, che gli han-
no levato il cellulare con una
mano (con l’altra si grattava-
no), pregandolo di non insiste-
re e, visto il suo stato confusio-
nale, scortandolo in rianima-
zione. Ce la farà.
San Claudio. Il direttore del
Foglio Claudio Cerasa stava ul-
timando il suo nuovo editoria-
le, peraltro identico a quelli che
pubblica da tre anni per soste-
nere, nell’ordine, che: “I 5Stelle
sono un partito comico”, “Non
c’è un vincitore, non c’è uno
sconfitto, non c’è boom a 5Stel-
le”, “numeri alla mano, quello
del M5S non è un risultato sto-
rico”, “non c’è un voto contro
Renzi”,“ai ballottaggi vincono i
candidati trasversali”, “il bello
dei ballottaggi è questo: se sei la
terza forza del paese puoi vin-
cere in alcune città, ma alla fine
resti sempre la forza numero
tre. Olè”, “a Grillo le Olimpiadi
dovrebbero piacere: premiano
pure i terzi” (battutona), dun- Roma (“Giachetti, le 12 mosse vranno comunque seguire una lino, ricoverato in grave stato di randone le uscite e sventolando remo i frutti”. Il malcapitato,
que “buongiorno, ha vinto Gia- per la rimonta”,“Le rimonte in- terapia disintossicante. ipossia dopo la maratona tele- gli ultimi titoli del quotidiano dopo ore d’assedio, si è messo in
chetti”. Poi purtroppo ha acce- credibili ai ballottaggi”), l’inte- San Giorgio. Dopo aver det- visiva su La7. Dopo avere pre- fondato da Antonio Gramsci: , salvo da un’uscita secondaria,
so la tv e ha saputo. Allora ha ra redazione tentava di porre fi- to “Boom 5Stelle? Non ho sen- conizzato “la fine dei 5Stelle”, “Ecco cosa rimane del nuovo assistito dai suoi nuovi edito-
tentato il suicidio gettandosi ne ai suoi giorni come la setta tito nulla” nel 2012 e due setti- aveva auspicato “l’unità repub- che avanzava nel M5S”, “Fassi- rialisti Cicchitto, Pisicchio e
sotto Giuliano Ferrara, ma l’ha del Tempio del Popolo a Jone- mane fa “Sulle urne si sono ti- blicana” Pd-FI per sconfiggerli no in pole position per la partita Manuela Repetti, che l’hanno
salvato un collega che, temen- stown, in Guyana, nel 1978, a- rate somme discutibili”, Gior- ai ballottaggi. Ora il paziente è fi na le ”, “Voglia di vincere”, accompagnato al pronto soc-
do il peggio, lo teneva d’occhio scoltando un audiolibro con gio Napolitano è stato sottopo- sedato. È con lui, nel momento “L’Istituto Cattaneo smasche- corso per accertamenti. Lì ha
da ore. Ne avrà per qualche l’ultima intervista di Scalfari a sto ad approfondite analisi della prova, Andrea Romano. ra le bugie e i bluff di Grillo: loro appreso della squillante vitto-
giorno. Renzi letta da Calabresi. Prov- all’apparato uditivo. Amorevo- Sant’Erasmo. Ore di terro- in calo, più voti al centrosini- ria dell’Udeur a Benevento e,
Santa Repubblica. Sventa- videnziale l’intervento di Carlo le il consiglio dei medici: “Entra re per il direttore della fu Unità, stra”, “Ecco il flop 5Stelle”, “In prima di perdere i sensi per la
to nelle stesse ore un suicidio di De Benedetti, ormai immune a anche tu nel meraviglioso mon- Erasmo D’Angelis. Una dozzi- tv vince Giachetti. Raggi inde- gioia, ha dettato il titolo per l’U-
massa in Largo Fochetti, sede questo genere di sevizie, che ha do di Amplifon”. na di persone, cioè tutti i suoi cisa su tutte le questioni”, “Ro- nità di oggi: “Ripartire da Ma-
di Repubblica. Dopo aver an- disattivato il terribile audio sal- San Fabrizio. Stazionarie le lettori, hanno cinto d’assedio la ma, Grillo non sta sereno”, “La stella”.
nunciato il miracolo del Pd a vando i dipendenti. Che do- condizioni di Fabrizio Rondo- redazione del fu giornale, sbar- semina di Giachetti: raccoglie- © RIPRODUZIONE RISERVATA