Sei sulla pagina 1di 8

Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.

it/

Pittura ad acquerello
Annunci Google Acquerello Corsi Di Acquerello Pittura Botanica Corsi Arte Botanica Immagini Pittura

Pittura ad acquerello

Già molto sviluppata nell’antica Cina, la pittura ad acquerello fu


praticata in Giappone e nel XVIII e XIX secolo si diffuse in Europa,
in particolare in Inghilterra, dove artisti come William Turner
seppero servirsene con eccezionale maestria.

Con il termine pittura si indica una figurazione ottenuta stendendo


del colore su una superficie piana.

Il colore, l’elemento che caratterizza il linguaggio pittorico, si


compone di due elementi mescolate tra loro, i pigmenti e i leganti,
che formano sul supporto la cosiddetta pellicola pittorica.

Le capacità di fluidità e trasparenza dell’acquerello, lo rendono rispetto alle altre tecniche pittoriche, meno
prevedibile nel suo esito finale.

Annunci Google
L’acquerello per le sue caratteristiche è la tecnica più indicata a catturare le sfumature della
luce e la bellezza della natura, creando così atmosfere molto interessanti.

E’ estremamente espressiva, versatile, e può comunicare più di quanto si possa dire con le
parole.

Differente dalla tempera, che usa pigmenti opachi e fissativi diversi dalla gomma arabica l’acquerello al
contrario è tanto trasparente che qualunque colore presente sotto la pittura altererà l’aspetto finale di questa.

La bellezza dell’acquerello favorisce la grande diffusione di questa tecnica, in particolare negli ambienti artistici
che ne apprezzano le implicazioni pittoriche, dovute alla velata morbidezza dei toni.

1 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

Acquerello. Manuale completo


Acquerello. Manuale completo. Autore: Rosanna Martino. Editore:
Giunti Demetra. Anno: 2005
€9.90

[Comments (3)] [link]

Come dipingere un paesaggio ad acquerello

Il paesaggio è senza dubbio uno dei temi più interessanti da svolgere con l’acquerello nonostante le difficoltà
rispetto alle altre tecniche - come la natura morta ad esempio per l’estremo rigore delle proporzioni e della
composizione - permette una maggiore libertà nella tecnica e nei colori.

Spesso osservando un paesaggio da ritrarre ci


appare bellissimo, perfetto ci da emozioni mentre
riprodotto non dà lo stesso effetto ed è meno
emozionale quindi è opportuno lavorarci sopra
riequilibrando, se è necessario anche eliminando,
o aggiungendo, alcuni elementi per ricreare
un’immagine equilibrata.

In primo luogo si disegnano gli elementi più


importanti del paesaggio con diversi gradi di
precisione.

Cominciate a dipingere la parte superiore con


tratti di lavatura blu, quando la zona del cielo si
sta per asciugare nella linea dell’orizzonte si
aggiunge un rosso carminio con il blu, oppure un
blu con il marrone e si prepara lo sfondo. Una
volta asciugato si esegue una lavatura su tutta la zona corrispondente al terreno, le pennellate devono essere
lunghe e devono suggerire la prospettiva del terreno.

Una volta abbozzato il tutto si passa ai particolari e quindi la zona più vicina si dipinge su fondo asciutto con
colori caldi e definiti anche nei particolari, - dipingendo un elemento in primo piano avremo a colpo d’occhio la
sensazione della distanza che lo separa da quelli che si trovano nei piani successivi o comunque più lontani, ci
deve essere un elemento che attiri il nostro sguardo, che assuma il ruolo principale del quadro - seguito da forme
e colori più freddi e più sfogati dovuti alla frapposizione atmosferica, fino a raggiungere l’orizzonte dove sarà
completamente sfogato. Nella pittura ad acquerello si devono stendere i colori secondo un ordine, si dipingono
prima i toni più chiari e sopra quelli più scuri, quando si vuole dipingere con colori puri senza che si fondano
con i precedenti è importante rispettare i tempi di asciugatura.

Il lavoro che rimane mira ad aumentare i contrasti del paesaggio.

[Comments (0)] [link]

2 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

Simmetria e asimmetria

Simmetria ordinata corrispondenza di forma o di posizione fra le parti di un oggetto o fra gli elementi di un
assetto, equilibrio armonico fra le varie parti.

Asimmetria mancanza di corrispondenza o di proporzioni fra due o più parti di una stessa configurazione o
distribuzione, mancanza di proporzione.

Nella composizione di un quadro si può cambiare la simmetria con l’asimmetria cambiando la posizione del
modello, come la si desidera, oltre alla distribuzione dei volumi, anche con l’equilibrio tra gradazioni di colori,
un consiglio è sempre più interessante evitare la vista frontale e quindi optando per l’asimmetria che con la
disposizione di tre quarti delle forme fornisce profondità e un angolo visivo più espressivo.

[Comments (0)] [link]

La fusione dei colori nell’acquerello

Controllando la fusione dei toni si otterrà un giusto effetto di volume. Un fattore non trascurabile è il grado di
umidità del colore che insieme all’esperienza dell’autore determinerà un adeguato controllo della fusione.
Quindi è necessario non aver fretta e dar modo che il chiaro scuro di un colore sull’altro si possa fondere
accompagnandolo con il pennello.

Questa tecnica si può applicare a tutti gli oggetti e con tutti i colori, dipingendo sempre prima i toni chiari e dopo
quelli più scuri, e precisamente prima un colore molto trasparente e su questo un tono più scuro.

[Comments (0)] [link]

La carta per l’acquerello

Per la carta ha la sua importanza, la grammatura, che è il peso della carta in grammi per metro quadrato, e la
grana, che fa riferimento alla rugosità.

La sua consistenza dipende dalla colla presente nella carta che potrebbe determinare l’assorbimento del colore,
si possono trovare carte a fogli grandi che poi si possono tagliare a nostro piacimento, o in blocchi incollati alle
estremità per evitare di farla increspare quando si bagna.

Ci sono carte fabbricate a mano molto pregiate che si usano per lavori particolari.
Il diverso grado di rugosità consente effetti differenti.

La carta fine: La carta fine non è molto adatta per l’acquerello in quando non avendo rugosità il colore non
viene trattenuto sulla superficie e scivola via creando delle scolature.

3 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

La carta a grana media: La carta a grana media forse è quella più comune e per la sua struttura è buona per ogni
genere di lavoro. Per quanto riguarda il peso e lo spessore non deve essere inferiore a 300 grammi.

La carta a grana grossa: La carta a grana grossa è senza alcun dubbio quella più interessante si produce ad alta
grammatura in modo artigianale, ne esistono vari tipi ed essendo di qualità alta viene riservata per lavori
speciali.

[Comments (0)] [link]

Come dipingere una natura morta ad acquerello

Per cominciare con una matita tracciamo le forme più importanti, poi si passa una velatura leggera con dei colori
trasparenti su tutta la superficie del foglio, dopodichè con decisione si cominciano ad evidenziare con colori più
scuri le forme tracciate. Teniamo a mente il gioco del chiaro scuro o della provenienza della luce in quanto se la
luce colpisce frontalmente un oggetto, tende ad appiattire le forme, ed è quindi preferibile nel posizionare gli
oggetti fare in modo che la luce li colpisca lateralmente, questo contribuirà a dare alle forme volume con
particolari valori tonali, il senso della pennellata deve seguire la forma dell’oggetto, trascinando e unendo il
colore già sfumato, per evidenziarne ancora di più la parte in luce si può anche passare il pennello umido e
pulito dalla parte più luminosa dell’oggetto asportandone il colore in eccesso.

La gradazione dei colori si ottiene progressivamente con toni più scuri dello stesso colore. Aumentando il
contrasto delle ombre, i riflessi appariranno più marcati e il volume più tangibile. Per concludere sullo sfondo
colorato precedentemente con un leggero strato di colore si possono creare intorno agli oggetti delle velature
trasparenti come delle ombre proiettate che danno profondità e fanno emergere le forme, o tratteggiare con linee
discontinue gli oggetti in questione lasciando che le forme leghino tra loro dando movimento e respiro a tutto
l’insieme.
E’ importante comporre una natura morta in modo che ogni cosa contribuisca a creare il disegno nell’insieme, ed
ogni cosa è posizionata in modo da portare lo sguardo in una visione completa.
Ricordate che gli spazi sono importanti come se fossero oggetti e sono parte integrante nel suo complesso.

Troppo spesso le decisioni compositive vengono prese senza avere valutato tutte le altre possibilità e questo è
sbagliato perchè il dipinto apparirà privo di interesse . Sperimentate punti di vista alternativi, è l’unicità del
vostro punto di vista che costituirà l’interesse del dipinto.

Grande manuale di Grande manuale delle


acquerello. Materiali, tecniche d'arte. Matita,
paesaggio, figura, ritratto, carboncino, pastello,
nudo, animali sanguigna, acquerello,
Grande manuale di tempera, olio, acrilico
acquerello. Materiali, Grande manuale delle tecniche
paesaggio, figura, ritratto, d'arte. Matita, carboncino,
nudo, animali. Autore: pastello, sanguigna, acquerello,
Luisell... temp...
€32.00 €30.00

[Comments (0)] [link]

Le sfumature nell pittura ad acquerello

Bagnando la carta prima di lavorare è più facile fare le sfumature anche se è


più difficile dominare il colore.

La lavatura sfumata è semplice: si tratta di prendere un colore con il pennello


umido e posarlo sulla carta e poi stendendolo con altra acqua per sfumarlo,

4 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

ripetendo l’operazione il colore diventa sempre più trasparente fino a fondersi


con il bianco della carta .

Si può utilizzare questa tecnica anche per dare profondità al disegno come accennavamo precedentemente con il
chiaro scuro.

Queste operazioni si possono attuare sia su carta bagnata o con fondo a secco, i risultati saranno molto diversi
tra loro, aggiungendo meno acqua meno brillante sarà il colore.

L’utilizzo di questa tecnica ci permette di ottenere diversi toni con un solo colore a seconda della quantità di
acqua che useremo in aggiunta, ricordando di non usare il colore direttamente dal tubetto, potrebbe rivelarsi
troppo denso e otterremo un tono opaco non in linea con questo tipo di tecnica. E’ consigliabile lavorare su un
fondo umido non esagerando con il colore.

Quindi raccogliamo il colore e poniamolo in uno scomparto aggiungiamo qualche goccia di acqua per diluirlo (
personalmente uso per praticità un contagocce) poi si posa il colore sulla zona da trattare e si sfuma, quanto più
lo si estende più il colore si schiarirà ulteriormente.
Anche in questo caso la grana insieme alla qualità della carta ha la sua importanza, per conoscerne le
caratteristiche è consigliabile a mio parere usare carte diverse, e poi scegliere il tipo più adatto alle nostre
esigenze.

Grande manuale di Grande manuale delle


acquerello. Materiali, tecniche d'arte. Matita,
paesaggio, figura, ritratto, carboncino, pastello,
nudo, animali sanguigna, acquerello,
Grande manuale di tempera, olio, acrilico
acquerello. Materiali, Grande manuale delle tecniche
paesaggio, figura, ritratto, d'arte. Matita, carboncino,
nudo, animali. Autore: pastello, sanguigna, acquerello,
Luisell... temp...
€32.00 €30.00

[Comments (0)] [link]

I colori nella pittura ad acquerello

Per capire che cosa ciò significhi per il pittore, basterà dire che egli realizza la sua opera mediante il colore,che il
colore è il suo specifico mezzo d’espressione.

I colori ad acquerello si trovano sia a tubetto e sono molto pratici perchè si sciolgono bene e sono indicati anche
per gli acquerelli di grandi dimensioni. Oppure a pastiglie e vanno bene per gli acquerelli di piccole dimensioni e
sono molto comodi per gli esterni, consentendo una applicazione rapida ed efficace.

Nell’acquistare gli acquerelli scegliete prodotti di qualità. I colori all’acquerello sono composti da pigmenti
colorati (minerali, organici o sintetici) come tutti gli altri colori, acqua distillata, gomma arabica e glicerina. La
gomma arabica fa aderire il colore sulla carta, la glicerina ritarda l’ essiccamento. Il numero dei colori può
essere infinito perché miscelandoli si possono ottenere infinite tonalità.

I colori primari o fondamentali sono: il rosso, il giallo e il blu ( primari così denominati
perché non si possono ottenere mescolando altri colori) .

Unendo due colori primari si ottiene un colore secondario o complementare e la purezza


dipenderà dalle proporzioni dei colori che lo compongono.
I complementari se mescolati tra loro danno il bistrò utile per rappresentare le ombre.

5 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

Se mescolati in parti uguali i colori complementari si neutralizzano ottenendo tonalità grigie, variando le quantità
si possono avere una gamma di colori molto vasta.

Non usare mai più di due colori altrimenti otterrete colori opachi e torbidi.

Unendo i blu e i gialli si ottengono i verdi, con il giallo ed il rosso si ottiene l’arancio, con il rosso e il blu si ha il
viola, unendo due colori opposti si ottengono i grigi.

I colori caldi sono i rossi i gialli e i magenta e le loro combinazioni, ed hanno la prerogativa di avanzare .

I colori freddi sono i blu, i violetti e i verdi e sembrano allontanarsi.

Colori vicini e colori lontani: tutto quello che è in primo piano sono sempre più nitidi cosi
in ordine di vicinanza da maggiore a minore può essere: giallo, arancione, rosso, carminio
ed una distribuzione da maggiore a minore distanza può essere: verde, azzurro, violetto e
grigio.

Per realizzare il bistrò si mescola terra d’ombra bruciata ed il blu oltremare in parti uguali,oppure il rosso
carminio e verde.

Il bianco nell’acquerello come colore non esiste fisicamente in quanto si usa il bianco della carta, ma rimane uno
dei colori più importanti e quasi sempre presente.

Grande manuale di Grande manuale delle


acquerello. Materiali, tecniche d'arte. Matita,
paesaggio, figura, ritratto, carboncino, pastello,
nudo, animali sanguigna, acquerello,

[Comments (0)] [link]

Combinazione delle tecniche bagnato e asciutto

Combinazione delle tecniche bagnato e asciutto: Le due tecniche si possono usare entrambe
contemporaneamente senza problemi sfruttando al massimo le proprie caratteristiche.

Gli effetti di fusione su fondo bagnato insieme agli effetti su fondo asciutto sono utili ed interessanti.

[Comments (0)] [link]

Suggerimenti per la pittura ad acquerello

Nella pittura non procedete mai a pezzi: guardate prima tutto l’insieme da dipingere, fissando le linee più
importanti, poi analizzate, e sviluppate in seguito i particolari.
L’acquerello ha bisogno di una di una piccola quantità di colore diluito con molta acqua così facendo si
otterranno composizioni trasparenti , brillanti, uniche. ( Non rispettare le quantità si otterrebbero risultatati poco
apprezzabile per un acquerello).
L’acquerello va sperimentato più volte senza mai abbattersi alle prime difficoltà. Non dobbiamo solo apprendere
le tecniche o come posare il colore sulla carta ma anche come guardare realmente le cose, in una maniera se
vogliamo più emozionale.
Un buon disegno potrà essere un chiaro indirizzo per un proficuo lavoro, usare i colori non rappresenta una
grande difficoltà, non è così per il disegno. (Il senso del colore non si apprende al contrario del disegno che
volendo si può imparare anche molto bene).

[Comments (0)] [link]


« Previous Entries

Carmine Tollis
Contatti

6 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

Rubriche:

Cenni generali (1)


Fondamenti pratici (7)
Strumenti (3)
Tecniche (10)

Soluzioni Grafiche
3M
Prodotti adesivi e
soluzioni per la
comunicazione
visiva e
decorazione
www.soluzionigrafiche3m.it

Carta Laser
Colori?
Dai un'occhiata alle
tante proposte su
carta laser colori!
www.GrandeScelta.com/_Shopping

Desktop
Scopri i nuovi
Inspiron ricchi di
nuove funzioni! A
partire da 399€.
www.Dell.it

Colori
Cerca subito quello
che ti serve per la
tua casa su
Corriere Casa.
www.Casa.Corriere.it

Search

Pittura ad acquerello é un progetto di Carmine Tollis.


Carmine Tollis vive e lavora a Roma.
Visita le sue gallerie online!

7 di 8 06/10/2007 16.37
Pittura ad acquerello http://www.acquerello-in-rete.it/

Project & Design: nofactory

8 di 8 06/10/2007 16.37