Sei sulla pagina 1di 2

Esame Fisica 1 - 12 CFU

Corso di Laurea in Ingegneria Cibernetica


Appello del 06 febbraio 2019 - A.A. 2017/2018
Docente: Carmela Gioele Galiano

Esercizio 1 ∗
Un cilindro galleggia nell’olio per tre quarti della sua altezza. A un certo punto viene
versata della benzina sul cilindro coprendolo completamente. Sapendo che la densità
dell’olio è ρo = 0.9 g/cm3 e che quella della benzina è ρb = 0.7 g/cm3 calcolate l’altezza
della parte emersa del cilindro dopo che è stato coperto dalla benzina.

Esercizio 2 ∗∗

Un proiettile di massa m = 200 g, che si muove con ve-


locità v = 50 m/s, urta in maniera completamente anelas-
tica un cubo di massa M = 400 g inizialmente fermo.
Sapendo che dopo l’urto il cubo si muove su un piano oriz-
zontale per un tratto d = 45 m prima di fermarsi, calco-
late:

1) la velocità del cubo subito dopo l’urto;


2) il coefficiente di attrito dinamico tra il cubo e il piano.

Esercizio 3 ∗ ∗ ∗

Per sollevare un grosso corpo di massa m = 150 kg è stato


costruito un sistema con tre pulegge. Le pulegge sono cos-
tituite da dischi pieni di massa e raggio, rispettivamente,
m1 = 2 kg e r1 = 20 cm, m2 = 3 kg e r2 = 35 cm, e
m3 = 5 kg e r3 = 50 cm. La puleggia m1 è collegata alla
puleggia m3 tramite una fune ideale, mentre la puleggia
m2 è saldata in maniera coassiale alla puleggia m3 . Il peso
m è collegato alla puleggia m2 tramite una fune ideale. Il
sistema inizialmente in quiete, viene messo in moto da un
motore collegato alla puleggia m1 che viene mantenuta in
moto con accelerazione angolare costante α = 3 rad/s2 .
Sapendo che le funi non slittano sulle pulegge, calcolate:
1) la velocità angolare della puleggia m3 ;
2) l’accelerazione lineare di un punto sulla puleggia m2 ;
3) di quanto si solleverà la massa m dopo che la puleggia m1 avrà compiuto 4 giri.

1
Esercizio 4 ∗
Calcolate la distanza media di Urano dal Sole, commentando tutti i passaggi, sapendo che
compie un giro completo attorno al Sole in 84 anni, assumendo che l’orbita sia circolare e
che la massa di Urano è MU = 86.8 × 1024 kg. (Massa del Sole M = 2 × 1030 kg, costante
di gravitazione universale G = 6.67 × 10−11 N m2 /kg 2 )

Esercizio 5 ∗∗
Una mole di gas ideale monoatomico, che si trova inizialmente nello stato A caratterizzato
dalle variabili termodinamiche pA = 2 × 105 P a e VA = 2 × 10−3 m3 , compie un ciclo
termodinamico reversibile. Il gas raddoppia il suo volume mediante una trasformazione
isobara e si porta allo stato B. Quindi, mantenendo costante il volume riduce la sua
pressione fino al valore pC = 0.5 × 105 P a; infine torna allo stato iniziale mediante una
trasformazione adiabatica. Calcolate:

1) disegnate il diagramma p-V del ciclo termodinamico;


2) il lavoro fatto e subito durante il ciclo;
3) il calore scambiato nel ciclo;
4) il rendimento del ciclo.

Esercizio 6 ∗ ∗ ∗

Un corpo di massa m = 2 kg è appeso al soffitto mediante


una fune ideale di lunghezza L = 65 cm. A un certo istante
la fune viene allontanata dalla posizione verticale di un
angolo θ = 30◦ e si mette in rotazione il corpo sul piano
orizzontale con velocità angolare costante. Calcolate:

1) la velocità tangenziale del corpo;


2) il periodo con cui ruota il corpo;
3) il numero di giri compiuti dal corpo in 35 secondi.

Note: approssimate tutti i risultati finali a due cifre decimali e utilizzate il valore g = 9.81 m/s2

Modalità di valutazione dello scritto: La prova sommativa sarà corretta usando la griglia di valu-
tazione disponibile sul portale UNIPA e il voto sarà espresso in trentesimi. La prova si intende superata
con una valutazione uguale o superiore a 18/30.