Sei sulla pagina 1di 12

31/9/2019

NON
EDIZIONI IL PONTE DELLA VITA
CHIP65C02

http://mia-fantascienza.blogspot.com | Collana JDAB


✔Note Legalesi.
Il webmaster 6502 & Terminetor Magnetico ha costruito un omaggio Amazing
Stories –maggio 1946- in particolare al racconto “Bridge of life” di
Robert Moore Williams assemblando un plot remastering: l’obiettivo del
racconto é intrattenere, divertire, incuriosire il lettore.

In nessun caso sono collegate al testo o all’autore, le persone,


enti, organizzazioni e quant'altro citato direttamente od indirettamente
nel testo. È importante tenere presente che ogni riferimento esplicito od
implicito a fatti o persone, enti, organizzazioni, eventi, circostanze
future o presenti o passate che taluni lettori possono riconoscere od
associare è del tutto casuale ed immaginario. L'ebook.pdf è no-profit, 2
l’autore non persegue nessuno scopo di lucro o profitto diffondendo
online il materiale assemblato. Il volume è liberamente stampabile in
tutto od in parte, è inoltre distribuibile senza alcuna limitazione
legale, purché non ne sia alterato il suo contenuto e siano rispettate le
condizioni di Copyleft(by-nc-nd)

A tale proposito ricordo che questo documento non è un sito


d'informazione e nemmeno un risultato di un prodotto editoriale, l'ebook
in PDF non contiene immagini di qualità, per cui la resa grafica
dovrebbe essere alquanto limitata. L’ebook dovrebbe essere facilmente
stampabile ed intuitivamente rilegabile o spillabile in un vero libro già
correttamente impaginato. Le immagini non dovrebbero essere coperte da
copyright, le ho trovate con google.images e le ho lasciate in RGB e
convertite in bianco e nero a 96dpi per complicare la stampa. E’
possibile che altre foto reperite con google.images io le abbia
sintetizzate artificialmente mantenendo l’RGB per gli scopi letterari,
oppure degradate in scala di grigio. In ogni caso le fotografie restano
di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla... Non è
"garantita al limone" la resa grafica ed il processo di stampa di cui
ogni utente ne assume la piena responsabilità.

Il webmaster non si assume la responsabilità della completezza


dell’informazioni pubblicate, dei problemi, danni di ogni genere che
eventualmente possono derivare dall'uso proprio od improprio di tale
file, dalla stampa, dall'interazione e/o download di quanto disponibile
online. Tutti i marchi, loghi, organizzazioni citati direttamente od
indirettamente sono di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla,
bla... tutelati a norma di legge dal diritto nazionale/internazionale,
bla, bla, bla... legalmente registrati ecc... sì insomma dai!, non dite
che non avete capito!.

✔ Testo ottimizzato per una fruizione digitale in PDF


✔ Testo ottimizzato per la stampa in fronte retro
✔ Testo ottimizzato anche per la stampa “non in fronte retro”

“Il ponte della vita” stampato 31/9/2019 (v1.0) é in COPYLEFT(BY-NC-ND)

➜ http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/
6502 & Terminetor Magnetico

➜ http://mia-fantascienza.blogspot.com
Indice

Prefazione: omaggio a Amazing Stories –Maggio 1946- …………...… pag. 4

Capitolo 1-Il ponte della vita ……….………………….….…….…… pag. 6

3
Prefazione: omaggio ad Amazing Stories, maggio 1946

Questo ebook vuole essere un omaggio alla rivista Amazing


Stories, maggio 1946 in partico lare al racconto “Bridge of Life” di
Robert Moore Williams.

In questo quarto anno della co llana JDAB ho deciso di continuare


nella diffusione della rimasterizzazione del racconto di SciFi per
proporre fabule di Scifi ancora gradevoli, a mio avviso, per un
4
pubblico del XXI seco lo. Questo genere di ebook continuerà ad
avere:

• una copertina sempre identica “10 e lode Amazing Stories


rimasterizzato”,
• un titolo diverso, ovviamente a seconda del racconto,
• un’impaginazione interna differente rispetto ai tradizionali
racconti JDAB, in modo che questo tipo di ebook abbia un
gusto estetico più prossimo, al format delle storiche “Pulp
Mags”.
• La “rimasterizzazione” sarà una traduzione dall’americano
all’italiano corrente, mantenendo fabula ed intreccio identico a
quello del racconto originale che fu pubblicato nelle Pulp Mags.
• Saranno ridotti all’essenziale gli interventi di editing con tagli o
sintesi/adattament i, atti a sopprimere le part i prolisse o le
divagaz ioni troppo lunghe ed inutili, che non potrebbero
essere più idonee, ai gusti di un lettore del XXI°secolo.
• A differenza dei racconti di fantascienza sin’ora elaborati nella
collana JDAB (remix, remake, porting in mult i-trama) la
rimasterizzazione non conterrà una rielaborazione artistica.

Questo ebook fa parte della co llana JDAB-Joint Direct Attack Book,


una serie di testi in PDF, composti da remix, porting in multitrama,
remake, di tutti quei racconti di “Amazing Stories & Wonder Stories
& IF worlds of science fiction” che sono meritevoli di una moderna
rivisitazione SciFi, a mio gusto personale!.
Saluti e buona lettura!

Chip65C02
Capitolo 1

Chiuso nella cella di s icurezza Benson, quello della teoria


della prigione, Dike Vey unificata dei campi.
sembrava un pulcino bagnato –Devi tirarmi fuori, devi tirarmi
ed in preda al panico. Entrai fuori di quì, già prima di
nella sua cella aprendo la stanotte!- disse Dike Vey.
porta, francamente c’era –Beh!, probabilmente domani,
qualcosa di disperato, quando di sicuro prima della fine della
compresi come mi strinse la settimana!- risposi.
mano, salutandomi. –Mi -Domani è troppo tardi, devi
dispiace d’aver ascoltato il tuo tirarmi fuori stanotte! E devi
messaggio in ritardo, ero fuori contattare subito il Dr.Benson!-
città. Comunque non disse Dike Vey.[…]
preoccuparti, sono qui per –Dike, non capisci che sei in
tirarti fuori!- dissi, prigione, perché sei stato
aggiungendo poi –E’ a questo, accusato d’aver rapito il
che servono gli avvocati!-. I Dr.Benson!. Perché intanto non
lineamenti di Dike erano in mi racconti la tua versione,
pezzi, nessuno avrebbe mai spiegandomi che cosa sai, della
detto che Dike Vey era il più scomparsa del dr.Benson!-
giovane e promettente fisico e dissi rivolgendomi a Dick. […]
matematico, tanto da essere Il volto di Dike Vey
capace di superare le scoperte divenne stravolto, spaventato,
di Eddington, Dirac, Minkowski inquieto, s’afferrò la croce che
ed altri, che avevo solo sentito portava al co llo, poi disse
nominare dal professor Samuel laconicamente che lui non
sapeva niente, della scomparsa tornato, la porta del laboratorio
del dr.Benson. Dopo una era chiusa, ma il dr.Benson era
pausa, aggiunse che da tre scomparso, come se si fosse
anni, lui stava lavorando fianco dileguato nel niente. Vey aveva
a fianco del dr.Benson, attorno chiamato la poliz ia, ed era
al progetto del Ponte della Vita. finito dritto in cella, finendo
[…] Lo scopo della ricerca era come sospettato principale,
quello di vedere come si della scomparsa del luminare.
7
formava la vita, partendo dalle –Il nostro esperimento era
molecole del carbonio e come e quasi pronto per essere
perché queste si combinano, in ultimato, il dr.Benson ed io,
tanti modi per assemblare eravamo in procinto
insetti, elefanti, t igri, balene, d’esplorare il ponte della vita!-
squali, vermi, batteri, oppure disse Vey.
esseri umani. […] Osservai –Comunque, sono indignato, la
Dike Vey, nel modo Polizia non ha il diritto di
febbricitante e quasi spiritato trattenerti in prigione,
con cui m’aveva sintetizzato il sinceramente non ci sono
progetto, sinceramente non prove che tu sia implicato nel
avevo compreso se fosse rapimento, sparizione o peggio
l’sempio lampande di un genio nell’assassinio del dr.Benson. Il
incompreso cento anni avanti a dottore potrebbe aver aperto la
noi, oppure se era un pazzo porta facendo entrare qualcun
furioso. […] altro, oppure potrebbe essersi
Il laboratorio dove dileguato, per propri motivi
lavoravano di due scienz iati, personali- dissi.
era chiuso a chiave, c’erano _______________
solo due chiavi, una l’aveva il
Mi misi a contrattare con il
dr.Benson, l’altra l’aveva Vey.
giudice distrettuale John
Vey era uscito lasciando
Bockner, il quale voleva
Benson in laboratorio, il
$50'000.00 di cauzione, per far
giovane doveva andare a
uscire Dike Vey, ponendolo agli
recuperare una potente
arresti domiciliari. […] Tutti i
radiotrasmittente che
miei tentativi di far abbassare
occorreva per ult imare
la cauzione, in favore di Dike
l’esperimento. Quando Vey era
Vey fallirono, causando la
decisione imperiosa del giudice persino un garage. Non c’era
Bockner, ad elevare la proprio niente di misterioso
cauzione a $250'000.00. – all’esterno del laboratorio, se
Avvocato Jim Rush- mi disse c’era un mistero, era solo
sentenziando il giudice, -il dentro le teste del dr.Benson e
dr.Benson era lo scienziato, più del suo assistente Richard
intelligente di Einstein, essendo Dikson Vey.[…]
riuscito a formulare la teoria Parcheggiai la mia auto un paio
8
dei campi unificati!. Occorre d’isolati dopo il laboratorio, poi
una cauzione adeguata al a piedi m’avviai verso la
caso!-. […] Tornai sconsolato struttura. Mentre meditavo
nella cella di Dike Vey, a come entrare illegalmente nella
portargli la brutta notizia, poi struttura senza violare i sigilli,
andai a casa. […] m’accorsi della possibilità
L’indomani mattina, sul entrare dal retro, dalla grata
giornale che trovai sulle scale del magazzino del carbone.
della mia casa, mentre facevo M’infilai dentro, in pochi minuti
colazione, lessi che Dike Vey fui dentro la struttura. […]
era riuscito a fuggire, la sua –Mani in alto!- un fascio
fuga era stata considerata luminoso di una torcia,
segno di colpa, riguardo alla m’accecò lo sguardo, ma era
possibilità che Richard Dikson sufficiente ad illuminare la
Vey potesse aver ucciso il canna di una 0.45 automat ica
dr.Benson per invidia che mi era stata puntata
professionale. Adesso, il addosso. Era il giovane
giovane fisico-matematico, era assistente Dick Vey, che disse
davvero nei guai, era un –Jim Rush!, il mio avvocato!,
ricercato di prima categoria, in sai non t’avevo riconosciuto!.
tutta la città!. Ho sentito entrare uno
___________ sconosciuto, credevo fosse un
ladro. Ci sono macchinari
Non c’era proprio niente di
costosissimi quà dentro. Così
misterioso, ai laboratori dove
ho preso una pistola!. Non
lavoravano i due scienziat i. Nel
credevo, fossi te!-. Dissi a Dick
1880 c’erano delle case, poi
che era meglio se tornava con
furono abbattute, oggi c’erano
me al commissariato. Non
dei laboratori, delle rimesse,
c’erano reali prove contro di principale, fosse identico a
lui, la sua fuga aveva solo quanto impostato da Benson,
peggiorato la sua situazione. prima d’iniziare l’esperimento,
Ma in ult ima analisi, erano solo poi il giovane fisico-
circostanze indiziarie e niente matematico accese il secondo
di concreto!. […] Dick mi portò walkie-talkie ed iniziò a
con lui in laboratorio, perchè chiamare per radio il
mi disse che aveva scoperto dr.Benson. […] Che ci crediate
9
tutto il mistero, ed io dovevo o no, il dr.Benson rispose via
vedere con i miei occhi!. […] radio alla chiamata. Era
Luci e lampade e macchinari evidente, che Benson non
complicatissimi erano accesi, poteva essere morto, se era
lampeggiavano, gettavano capace di rispondere via radio!.
saette, mentre un delicato Chiesi via radio, se chi stava
anemografo monitorava su parlando era davvero il
carta millimetrata dei dat i che dr.Benson, e questi rispose che
erano registrati in tempo reale. era lui, in persona.
[…]. Dick mi disse che l’ultima All’improvviso, la
volta che aveva visto il comunicazione radio cadde, la
dr.Benson in laboratorio era porta del laboratorio fu
davanti al quadro principale, sfondata, un’orda di poliziotti al
teneva in mano una radio comando del giudice
ricetrasmittente, ne occorreva distrettuale in persona,
un’altra, per terminare irruppero nel laboratorio ed
l’esperimento. Dick era uscito arrestarono Dick Vey. Il
dal laboratorio per prendere un laboratorio fu nuovamente
secondo walkie-talkie, perquisito e dietro un grosso
tornando in laboratorio aveva serbatoio, che prima era vuoto,
scoperto che il dr.Benson era fu ritrovato il corpo del
scomparso. Era scomparsa dr.Benson assieme al walkie-
anche la radio portatile, che talkie scomparso. […]
Benson teneva in mano!. […] Mentre cercavo d’argomentare,
Dick s’accertò, leggendo gli al giudice distrettuale Bockner
appunti cartacei di Benson, che che prima dell’irruzione della
erano ancora sul tavolo, che il polizia, avevo udito la voce del
settaggio del quadro comandi dr.Benson, mostrando la radio
portatile, all’improvviso s’udì guardarono in viso, non
ancora la voce del dr.Benson. rifiatarono, ma annuirono in
Questi piangeva, il giudice silenzio. Fu dato l’ordine di
Bockner ne fu incredulo, come perquisire tutto il laboratorio,
era possibile questo, se c’era il ma non fu trovato niente, […]
suo cadavere in terra, pochi il giudice stanco di sentire per
metri più in là!. Come poteva tutto il tempo della terza
parlare e comunicare via radio perquisizione, la voce del
10
il dr.Benson se era morto?. dr.Benson quanto del suo
[…] Dick Vey si divincolò dalla giovane assistente Richard
presa degli agenti di polizia, Dickson Vey, che parlavano tra
che quando udirono la reiterata loro, e la loro presenza
voce del dr.Benson, riecheggiava dalla radio
allentarono la presa. Il giovane portatile, il giudice afferrò con
scienziato corse verso il quadro forza la presa elettrica che
centrale, ed incominciò ad dava corrente a tutto il
armeggiare con i contatti laboratorio, la spinse il
elettrici, qualcuno gli sparò un selettore su OFF. I monitor
colpo di pistola, lo scienziato divennero bui, le voci dal
che era vicino a delle walkie talkie scomparvero.
resistenze elettriche, bruciò in __________
pochi istanti, a causa
Il giorno dopo, durante
dell’altissima tensione, poi il
l’ennesima perquisizione al
corpo del giovane scomparve,
laboratorio, fu ritrovato il
smaterializzandosi nel niente. –
cadavere bruciato,
Dick!, Dick!, ragazzo mio, che
dell’assistente Richard Dickson
cosa ci fai anche tu quà? Sono
Vey, questi giaceva nello
contento di vederti!- disse la
stesso posto dove s’era
voce del dr.Benson che
materializzato ore prima, il
all’improvviso uscì fuori dalla
corpo del luminare dr.Benson,
radio portatile. […] Gli agenti
[…] il caso, fu archiviato dal
di poliz ia, quanto il giudice
giudice distrettuale, come
distrettuale, divennero bianchi
decessi per incidente sul
come lenzuoli.-Fantasmi!-
lavoro.[…] Difficile dire, se i
esordì il giudice distrettuale.
due scienziati erano stati i
Gli agenti di poliz ia si
primi a varcare quel misterioso
ponte della vita, andat i e
ritornati verso le stelle, oppure
da un’altrove sconosciuto,
grazie alla propria anima
immortale, oppure se i loro
corpi s’erano ri-materializzati,
per poter avere un riposo
eterno.
11
12