Sei sulla pagina 1di 1

Liberali (Liberals) Libertari (Libertarians) Comunitari (Communitarians) Neorepubblicani

PRIMATO DELLA GIUSTIZIA PRIMATO DELL’INDIVIDUO PRIMATO DELLA COMUNITÀ E PRIMATO DEL CITTADINO E
COME EQUITÀ DELLE VIRTÙ ETICHE DELLE LIBERTÀ CIVICHE
FIGURE DI SPICCO:
J. Rawls (1921-2002) F. von Hayek (1889-1992) Ch. Taylor (1931) Q. Skinner (1940)
Ch. Larmore (1950) R. Nozick (1938-2002) A. McIntyre (1929) Ph. Pettit (1945)
M. Sandel (1953)
TESTI FONDAMENTALI:
Una teoria della giustizia (1971), di Anarchia, Stato, Utopia (1974), di Dopo le virtù (1981), di A. McIntyre Il repubblicanesimo (1997), di Ph.
J. Rawls R. Nozick Pettit
TESI FONDAMENTALI:
1. Non c’è libertà senza equità 1. L’individuo viene prima della 1. La comunità viene prima 1. Forte richiamo alla cultura
2. Il giusto deve essere distinto dal società (individualismo radicale) dell’individuo (comunitarismo) classica (Cicerone, Machiavelli) e al
bene: il diritto è autonomo rispetto a 2. La libertà consiste nell’assenza di 2. Rifiuto dell’individualismo in concetto di libertà da essi elaborato
ogni idea di vita buona limiti nome della priorità del bene virtù 2. L’individuo è veramente libero
3. Tesi del contratto o posizione 3. Lo Stato deve solo garantire un etiche aristoteliche: bisogna solo in quanto è cittadino
originaria (neocontrattualismo): minimo di diritti agli individui rispettare e tramandare il “costume” 3. Lo stato è il garante della libertà
esperimento mentale per decidere (teoria dello Stato minimo) (ethos) della comunità) del cittadino e della libertà della
quali sono le libertà fondamentali: 4. Diritto fondamentale è il diritto di 3. I valori sono tramandati dalle comunità: esso ha potere solo in
- Principio dell’eguale libertà: tutti proprietà (se acquisita in modo comunità di appartenenza quanto è in grado di assicurare il
devono poter avere uguali diritti giusto) 4. Il diritto deve essere fondato su benessere della comunità
civili e politici un’idea di vita buona, su un’idea del
- Principio di differenza: lo Stato bene
deve intervenire per sanare le
ingiustizie
4. concezione cooperativa della
società e idea del consenso per
intersezione (overlapping
consensus)

Schede didattiche di Filosofia e Scienze sociali / a.s. 2006-07 / © A. Bellan