Sei sulla pagina 1di 2

Egregio Dr.

Tosca, siamo appena rientrati da un meraviglioso viaggio in Iran, dove abbiamo visitato
numerosi siti archeologi tra cui la tomba di Dario il Grande il cui testamento, che segue credo
dovrebbe essere letto dai nostri politici. Abbiamo pensato di inviarglielo.
La ringraziamo sempre per tutte le interessanti notizie che ci invia e salutiamo Lei e la sua famiglia
con affetto.
Giuseppina e Francesco

Dario I di Persia, detto il Grande, (in antico persiano, Colui che possiede il bene; 550 a.C. – 486
a.C.), fu re di Persia dal 522 a.C. al 486 a.C. Dario I cinse anche la corona d'Egitto con il nome di
Stutra.
TESTAMENTO
Ora che sto andando via da questo mondo,ci sono 25 paesi sotto il mio Impero,
e in tutti questi paesi vige la moneta persiana, i persiani hanno grande rispetto per tutti
e altrettanto le popolazioni di questi paesi verso di loro.
Serse! Figlio mio e successore,
devi adoperarti come ho fatto io nel mantenere questi paesi!
Il successo per mantenerli è nei seguenti punti:
-Non intervenire nei loro affari interni.
-Rispettare la loro religione e le loro usanze.
Adesso che vado via da questo mondo, tu avrai 12 Krur 1 in oro nella tesoreria ,questa
quantità d’oro sarà solo uno dei tuoi poteri perchè il potere di un Re non è solo la spada
ma anche la ricchezza.
Perciò ricordati, tu dovrai aumentare i tuoi beni e non diminuirli, non dico che, nel
momento necessario, non devi usarli, ma nella prima occasione quello che hai tolto devi
rimetterlo al suo posto
Tua madre Atusa, figlia di Ciro, ha dei diritti sulla mia spalla, perciò dalle la sue comodità e
la sua soddisfazione.

Sono 10 anni che m’impegno a costituire i granai.


La tecnica della loro costruzione, fatti in pietra e in forma cilindrica, l’ho imparata in Egitto.
Dato che i granai sempre si svuotano, non sono stati creati i setti, così i cereali rimangono
sani per diversi anni e tu dovrai continuare a costruirli dopo di me,
finchè avrai le scorte per almeno 2 o 3 anni per tutto il paese e così ogni anno che avrai i
cereali nuovi, dovranno essere immagazzinati, quando si sente il loro profumo. In questa
maniera non avrai preoccupazione se capita che per 2 o 3 anni ci saranno le carestie.
Mai dovrai dare ad amici e a conoscenti i lavori del paese, per loro, il vantaggio di essere
amico con te, è sufficiente. Se l’impegnerai nei lavori amministrativi e loro faranno degli
errori,opprimeranno la gente, o faranno dei lavori illegittimi, tu non potrai punirli perchè
sono tuoi amici e tu sarai costretto a sopportarli.
Il canale che volevo fare tra il Nilo e il Mar Rosso non è finito!
Ha la massima importanza nel commercio e nella guerra, tu dovrai finirlo! 2
Le tasse di pedaggio di questo canale non dovranno essere esagerate in modo che i
capitani preferiranno attraversarlo.
Ho mandato un esercito alla volta dell’Egitto per dare un ordine e una sicurezza al
territorio, ma non ho fatto in tempo di mandare un’altro esercito verso la Grecia,
tu dovrai farlo! Con la massima potenza attacca in Grecia, e fai capire loro che il Re della
Persia è capace di punire il traditori e di creargli dei disaggi.
Un’altra raccomandazione che ti faccio, è di non avere mai intorno a te bugiardi o
lusingatori, perchè tutti e due sono un disastro per il regno! Manda via i bugiardi senza
pietà!
Mai dovrai permettere di predominare i governatori sul popolo!
Per non far prevalere i governatori ho fatto la legge delle tasse, così diminuisce il rapporto
1
1 Krur: 500.000 Kg)
2
(N.B.: questo canale è stato terminato dopo 2400 anni dagli europei: canale di Suez)
diretto tra l’agente del Governo e il tuo popolo!
Riguardo l’Educazione io ho cominciato, tu continua!
Lascia che i tuoi cittadini riescono a leggere e a scrivere!
Più si sviluppa la loro istruzione ed il loro giudizio,
più tu regnerai con sicurezza e popolarità!
Segui sempre il monoteismo,
però non obbligare mai i tuoi popoli a seguire il tuo credo!
Ricordati sempre
Che ognuno deve essere libero di scegliere
Quello che pensa e che preferisce.
Dopo il mio addio,
lava il mio corpo,
avvolgilo nel sudario
e metterlo nella bara di pietra, poi nella tomba.
Però non chiudere la mia tomba!
Ogni volta che vuoi, puoi entrare a vedere la mia bara in pietra,
capirai e ti accorgerai che io tuo padre,
ero un Re potente e capace, che regnava su 25 paesi del mondo!
Perciò tutti, anche tu..., morirete..., perchè il destino dell’uomo o di un Re di 25 paesi o di
un raccoglitore o venditore di prugnoli è lo stesso!
Nessuno rimarrà per l’eternità...!
Ogni volta che entrerai nelle mia tomba
E vedrai la mia bara non ti predominerai l’Egoismo. Quando vedrai la tua morte vicino
ordina di chiudere la mia tomba, e raccomanda a tuo figlio di lasciare aperta la tua per
poter vedere la tua bara.
Mai..., mai..., devi accusare e allo stesso tempo giudicare!
Se accusi qualcuno,
prendi un giudice neutro
che studia e decide per fare giustizia,
perché se l’accusatore fa il giudice,
è molto probabile che opprime!
Non abbandonare mai, la costruzione della Prosperità,
se non dai importanza a questo, piano piano si rovina il paese e rimane un rudere, perchè
la regola è questa:
Se il paese non va verso la Prosperità va verso Devastamento.
Fare i qanat, le infrastrutture stradali e l’urbanistica sono fatti da mettere in prevalenza!
Non scordare il perdono e l’amicizia!
Sappi che dopo la giustizia,
la qualità più elevata del Re, è il perdono e la generosità,
però il perdono deve essere fatto quando fa un errore a te,
se invece l’errore o il peccato lo fa ad un’altro,
se tu lo perdoni,
in questo caso, hai fatto un’Oppressione e non la Giustizia!
Non hai rispettato i diritti di un’altro, allora non c’è più Giustizia.
Oltre a questo non dice più niente.> Queste dichiarazioni le ho fatto oltre a te alla
presenza di altri, come testimoni al mio Testamento Storico, ora andate via e lasciatemi
solo perchè sento che la mia morte è vicina.
>