Sei sulla pagina 1di 2

5.

Regolamento di giurisdizione
(art. 41 c.p.c.)

Esente da contributo unificato – Art. 9, legge 488/1999

Alla Corte Suprema di Cassazione


Sezioni Unite

RICORSO
per regolamento preventivo di giurisdizione
(art. 41 c.p.c.)
Per ..........................., in persona del presidente pro tempore, rappresentato e difeso dal
prof. avv. .................., con procura speciale in calce, in virtù della deliberazione del ..................,
n. ...... elettivamente domiciliata con lo stesso in ................, presso ................, via ...................
ricorrente

CONTRO
.................... rapp. e dif. dall’avv. ...................., presso il quale elettivamente domicilia
in .................... alla via ....................
resistente

ESPOSIZIONE DEI FATTI


L’attore con ricorso notificato il ...................., con pedissequo decreto del giudice unico
di ...................., in funzione del giudice di lavoro, espone: ....................
Con memoria difensiva del .................... il convenuto ente, dedotto che nella fattispecie,
come afferma lo stesso attore, è stato assunto con regolare deliberazione e l’atto di risoluzione
è stato persino impugnato innanzi al T.A.R. della ...................., sezione di ....................,
notificato alla stessa il ...................., pregiudizialmente ha eccepito l’improponibilità assoluta
della domanda per difetto di giurisdizione.

DIRITTO
La .................... “....................’’ come risulta dallo Statuto approvato con legge
Regione .................... del .................... agli effetti dell’art. 1, è ente di diritto pubblico “ai sensi
del primo comma dell’art. 4 della legge 3 dicembre 1971, n. 1102”.
Trattasi, pertanto, nella fattispecie, di rapporto di pubblico impiego, come emerge anche dai
precedenti delle stesse Sezioni Unite del Supremo Collegio del ...................., n. ......
– .................... contro .................... e, di pari data, n. ...... – contro .................... – e come tale
devoluto alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo.
Si offre in comunicazione: copia dello Statuto della ricorrente; copia delle deliberazioni di
assunzioni (o nomina) trimestrale degli atti impugnati.
Tanto premesso

SI CONCLUDE
voglia la Corte Suprema di Cassazione, Sezioni Unite, dichiarare la giurisdizione del giudice
amministrativo a giudicare della causa, come innanzi detto, inter partes, con le conseguenze di
legge.
Si dichiara che il procedimento è esente dal pagamento del contributo unificato a norma
dell’art. 9, comma 8, legge 488/1999.

Salvi iuribus

Luogo e data .................... Avv. ....................

PROCURA SPECIALE
Sig. prof. avv. .................... nella mia qualità di presidente ...................., “....................’’, in
virtù della deliberazione del .................... n. ......, La nomino difensore con ogni facoltà, del
ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione, nella causa in corso fra .................... e
la .................... “....................’’, eleggendo domicilio con Lei in ....................,
presso ...................., via....................
Il presidente ......................
È autentica
Avv. .....................................

RELATA DI NOTIFICAZIONE
L’anno ..................., addì................... in ................... ad istanza della ................... in persona
del Presidente pro tempore e del prof. avv. ..................., io sottoscritto Collaboratore U.N.E.P.,
addetto presso il tribunale di .................., ho notificato e dato copia, per legale scienza,
antescritto ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione ai sigg.
a) ...................., via ...................., n. ...... di ....................
b) ...................., via ...................., n. ...... di ....................
elettivamente domiciliati presso l’avv. .................... in .................... alla via ....................

F.to collab. U.N.E.P. ......................