Sei sulla pagina 1di 1

3.

Sentenza sulla questione di competenza


(art. 38 c.p.c.)

REPUBBLICA ITALIANA
In nome del popolo italiano

TRIBUNALE ORDINARIO DI ...


SEZIONE CIVILE ..................
in composizione monocratica

SENTENZA
Il giudice istruttore del tribunale in epigrafe indicato, dott. ..............., in funzione di giudice
unico, nel procedimento civile n. ......./.... R.G.

TRA
.................... residente in .................... via .................... n. .................... cod. fisc.
n. ...................., attore, rappresentato e difeso dall’avv. ...................., presso cui domicilia
in ....................

E
...................., residente in .................... via .................... n. ..............., cod. fisc. n. ..............,
convenuto, rappresentato e difeso dall’avv. ...................., elettivamente domiciliato presso il
suo studio in ....................,

PREMESSO IN FATTO
che con atto di citazione notificato il .................... l’attore ha chiesto l’accoglimento delle
seguenti conclusioni: ....................;

RILEVATO IN DIRITTO
che con comparsa depositata il .................... il convenuto ha eccepito la incompetenza per
valore (per materia, per territorio) del giudice adito ex art. 38 c.p.c.;
che l’eccezione è fondata perché....................;

LETTE
le conclusioni delle parti;

VISTI
gli artt. 38 c.p.c. e 48 dell’ordinamento giudiziario, sostituito con l’art. 88 della legge 26
novembre 1990, n. 353

COSÌ DECIDE
1 – Dichiara la propria incompetenza per .................... (per materia, per territorio) e per
l’effetto rimette le parti dinanzi al giudice unico del tribunale ordinario ....................,
competente per .................... dinanzi al quale dispone che le parti riassumano la causa nel
termine perentorio di giorni sessanta a decorrere dalla comunicazione della presente;
2 – Condanna l’attore .................... al pagamento delle spese, diritti ed onorari di causa,
oltre IVA e CNAP, come per legge.
Così deciso in .................... il giorno ....................

Il giudice unico dott. ................