Sei sulla pagina 1di 147

✓VERSIONE BASE:

  VERSIONE GOLD:
R I V I S TA + 3 C D 3CD
5,50 euro
2CD + DVD
7,50 euro
a soli 5,50 €

WWW.PCOPEN.IT

In regalo
Suse Linux Live Eval 9.2
La versione valutativa del sistema
N.101 DICEMBRE 2004 PERSONAL HIGH TECH COMMUNITY operativo funzionante dal CD
(versione DVD su PC Open Gold)
POSTE ITALIANE spa - SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46 ) art. 1, Comma 1, DCB Milano – Taxe perçue (tassa riscossa) - In caso di mancato recapito inviare al CMP di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi

WINDOWS MEDIA
CENTER Windowsxp
Media Center Edition

Metti un nuovo
computer in salotto
 PROVE
- Schede ATI/Nvidia: il top AGP

TOP CD E DVD - HP iPaq rX3715


- Diffusori Hi-Fi Empire A6
- Reti Wireless a 54 Mbps
- Matrox RT.X100

per duplicare
- Plextor ConvertX - iMac G5
 SOFTWARE
- Magix Video Deluxe 2005
- SuSE Linux Live Eval 9.2

video e musica  PRATICA


- Software gratuiti
per masterizzare
- OpenOffice e Publisher
 PIATTAFORME  MASTERIZZATORI  COLLEGARE  CORSI PER TUTTI
AMD 2005 DVD 2 PC IN RETE - Web Developer PHP 3° lezione
Quali CPU e chipset Sette prodotti di ultima Connessione Ethernet - Windows XP2 2° lezione
scegliere Pag. 19 generazione Pag. 40 e parallela Pag.88 40101

9 771123 760614
R I V I S TA+2 C D+€D V D
✓VERSIONE GOLD:
 VERSIONE BASE: 
IN REGALO

3CD 2CD + DVD
gioco completo
a soli 7,50
5,50 euro 7,50 euro

WWW.PCOPEN.IT

Snow CROSS
N.101 DICEMBRE 2004 PERSONAL HIGH TECH COMMUNITY Appassionanti gare in motoslitta
con acrobazie a folle velocità
POSTE ITALIANE spa - SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46 ) art. 1, Comma 1, DCB Milano – Taxe perçue (tassa riscossa) - In caso di mancato recapito inviare al CMP di Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi

WINDOWS MEDIA

40101
CENTER Windowsxp
Media Center Edition

Metti un nuovo
computer in salotto
Nel DVD e nei CD ROM allegati

TOP CD E DVD
per duplicare Suse Linux Live Eval 9.2

video e musica Le immagini ISO per CD e DVD


da cui ricavare la versione valutativa
del sistema operativo
6 PROGRAMMI COMPLETI
Blender - PagePlus
 PIATTAFORME  MASTERIZZATORI  COLLEGARE SitePublisher - EasyOffice
OpenOffice - ShellToys XP
AMD 2005 DVD 2 PC IN RETE
4 DEMO DI NUOVI GIOCHI
Quali CPU e chipset Sette prodotti di ultima Connessione Ethernet Prince of Persia Spirito Guerriero
scegliere Pag. 19 generazione Pag. 40 e parallela Pag.88 Fifa Football 2005 - Myst IV -
Xpand Rally...
e molto altro ancora
sommario dicembre 2004
OPEN NEWS 50 Supporti CD e DVD OPEN FOCUS
Test comparativo di oltre
9 CD allegati 16 Il Pentium 4 a 3,4 GHz in 50 dischi di 8 marche 72 Il PC in salotto
L’elenco dei anteprima diverse Windows Media Center,
programmi segnalati emozioni digitali
nei CD e nel DVD 17 Sbarca in Italia il servizio 65 Personal computer in cerca d’autore
allegati questo mese di vendita di musica on Apple iMac G5
line iTunes
15 OPEN VIEW 66 Software di videomontaggio
Un impegno rinnovato 17 Il Tablet PC scrive in Magix Video Deluxe 2005
italiano

18 Nuove stampanti
fotografiche e inediti
palmari per Dell OPEN LIFE OPEN MAGAZINE
18 Google entra nel PC con 69 Videogioco completo 82 Fotografia digitale
un motore di ricerca Nel DVD allegato a PC A casa, in laboratorio
locale Open Gold: Snow Cross, o su Internet?
in versione integrale Vademecum per
senza limitazioni capire quanto costa
stampare le foto
digitali
70 Videogiochi
OPEN LABS •Sims 2 86 Osservatorio CPU
•Fifa 2005 Addio ai megahertz,
19 Piattaforme AMD •Myst IV Revelation benvenuto multicore
La guida per scegliere la
giusta combinazione di
scheda madre e chipset 88 Reti locali
per PC con Athlon o La procedura per
Sempron collegare in rete due
o più computer
29 Schede video
Sapphire Radeon X800
XT
WinFast A400 GT TDH

32 LAN Wireless 54 Mbps


3Com 3CRWE454G72
Micronet Kit P32.160.72

36 Sistemi audio valvolari


Empire A6

38 Palmari
HP iPAQ rx3715

40 Masterizzatori di DVD
Liteon 1633S 2
Nec ND-3500
Pioneer DVR-108DW081
Plextor DVR-108DW081
TDK 1616N
Teac DV-W516GK
TX Pulsar DL

46 Box video
Plextor PX-712SA

48 Schede editing video


Matrox RT.X100 Xtreme
Pro Vuoi abbonarti a PC Open?
Vai a pagina 146
e scopri i vantaggi
che avrai abbonandoti subito

PC Open 6 Dicembre 2004


Open focus Open action
Arriva Windows Consolidare
Media Center: i dati di
dubbi, risposte, vendita
opportunità in modo
sui nuovi sistemi automatico
per la casa usando
OpenOffice
Pag. 72 Pag. 117

OPEN SCHOOL OPEN MAIL Prezzi e indirizzi Internet


Tutti i prezzi e gli indirizzi Internet
151 PowerBatch citati in questo numero di PC Open
94 Windows XP2, Ordinare le raccolte di 166 Posta lettori sono stati controllati prima della
istruzioni per l’uso foto digitali Hardware e software, chiusura del numero
(10 novembre), ma possono essere
2° puntata: firewall e i quesiti tecnici cambiati nel frattempo. Se ricevete
sicurezza 152 BladeBox un messaggio di errore, quando vi
Come crittografare un 174 Diritti collegate, vi consigliamo di usare i
motori di ricerca con i nomi delle
disco fisso La brevettibilità del società o dei prodotti
106 Web Developer PHP software, dalle idee al
3° puntata: PHP e i 153 Softperfect codice (giuridico)
database Firewall gratuito per
esperti

154 HtmlGate
Ottimo strumento per OPEN BOX
creare siti
176 Hardware
OPEN ACTION 155 Autostreamer PCI Express, non
Creare il CD di Windows chiamatelo bus
117 OpenOffice XP con l’SP2
Consolidare 178 Glossario
automaticamente i dati 157 NoteM I termini per capire il PCI
di vendita Registrare audio Express
direttamente in MP3
125 Publisher
Utilizzare la procedura 158 PocketRAR
guidata per creare un Compressione dati
sito Web da tasca

131 Word 159 Windows


Desktop publishing Scherzi, innocui, sul PC
senza segreti di amici e colleghi

137 Programmi 160 Windows


nei CD Guida Salvare i dati di Outlook
Masterizzazione, i e di Explorer
software per creare CD
e DVD perfetti. Tutorial 162 Windows
su Sul nuovo PC i dati di
•BurnAtOnce Outlook e di Explorer
•CDBurnerXP Pro
•CloneCD 164 ZoneAlarm
•DVD Shrink Impostare i parametri di
lavoro per bloccare
142 Software completi cookies, banner e popup
e demo
Passo-passo su: 165 Outlook
•Blender Stampare una rubrica
•ShellToys XP 2.0.2 indirizzi utilizzando
•ShellToys XP 4.2 l’elenco dei contatti
•SitePublisher 1.4
•SitePublisher 2.5
•Serif PagePlus 6

PC Open 7 Dicembre 2004


LEGENDA

Anno X - Dicembre 2004 - n. 101


Bussole e grafici via Rosso di S. Secondo 1/3 - 20134 Milano
Le vendite secondo tel. 02/21.56.24.33 - fax 02/21.56.24.40
Monitor per dimensione redazione@pcopen.agepe.it
20/21/22"
categorie di prodotto
1,4%
Elaboriamo i dati più Direttore responsabile
19"
4,2% interessanti che ci vengono Roberto Mazzoni roberto.mazzoni@pcopen.agepe.it
forniti da primarie società di Caporedattore
in crescita

15"
25,8%
ricerca per riassumere le Vincenzo Zaglio vincenzo.zaglio@pcopen.agepe.it
tendenze di mercato per: Redazione
17"
55,5% desktop, notebook, monitor, Daniela Dirceo (caposervizio) daniela.dirceo@pcopen.agepe.it
Luca Moroni (caposervizio) luca.moroni@pcopen.agepe.it
Fonte: stampanti, scanner, Segreteria di redazione:
Marketing Services
fotocamere digitali. Eleonora Castellazzi eleonora.castellazzi@pcopen.agepe.it
Lo scopo è di orientare gli Art Direction
acquisti capendo subito dove Luciano Franza luciano.franza@pcopen.agepe.it
Scanner valore medio sta andando il mercato. I Hanno collaborato
600

cifre in migliaia di lire


587
562
grafici sono principalmente in Matteo Bordoni, Luigi Callegari, Maria Teresa Della Mura, Luigi Ferro, Giorgio Gobbi,
500
499 unità (numero di pezzi venduti) Marco Mussini, Michele Nasi, Alberto Nosotti, Fulvio Pisani, Federico Pozzato,
461
400
ed evidenziano il market share, Patrizia Serra, Riccardo Siliato, Tiziano Solignani
300
305
260
273
ma anche il segmento che è Hanno collaborato per i PC Open Labs
200
175
cresciuto di più. Gabriele Burgazzi, Marco Milano, Flavio Nucci,
100
In alcuni casi viene usato Fulvio Pisani, Ugo Spezza
0
handheld
agosto/settembre
sheetfeed piani diapositive
Fonte:
invece il valore per Fotocomposizione e stampa
giugno/luglio sottolineare l’andamento dei Rotolito Lombarda spa, Cernusco s/n. (MI)
Marketing Services prezzi. Distribuzione edicole,distribuzione esclusiva Italia: m-dis Distribuzione Media S.p.A.- Via C. Cazzaniga 2,
20132 Milano. Tel.: 02.2582.1 Fax: 02.2582.5302 e-mail: info-service@m-dis.it

ISSN 1123-7600 - Reg.Trib.Milano n. 319 del 27/5/1995


Certificato Ads n. 4965 del 25/11/2003

Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione totale o parziale dei testi


I consigliati è consentita solo con autorizzazione scritta della casa editrice
Nelle prove comparative alcuni prodotti Prezzo a copia: €5,50 versione base; €7,50 versione gold
ricevono il premio Consigliato da PC Open. CONSIGLIATO Abbonamento singolo, solo versione base, Italia (annuale): €60,50
Sono prodotti che si sono distinti per Abbonamento singolo estero (annuale): €77,00
prestazioni, qualità/prezzo, o innovazione
Per iscriversi alla community di PC Open
tecnologica o che rispondono al meglio ai collegarsi a: www.pcopen.it/community
criteri di test richiesti nella prova. Per abbonamenti e informazioni: Imd, servizio abbonamenti
PC Open - Tel. 02/64.28.135 - Fax 02/64.28.809
e-mail: pcopen@imd-emd-group.org

Prezzo copia arretrata (solo versione base): € 11,00


Inviare l’importo sul C/C postale 41174202
intestato a: Agepe srl Gestione Abbonamenti Pc Open
La valutazione globale Via Guido da Velate, 11 - 20162 Milano,
Come a scuola i voti sono in base specificando sul bollettino il proprio indirizzo e i numeri richiesti
10, attribuendo cioè la sufficienza Direttore Divisione Informatica: Roberto Lenzi
al 6. I voti sono riportati nelle VALUTAZIONE GLOBALE 7 Direttore Editoriale: Mauro Bellini
prove di laboratorio e nelle pagine 10 Sales Manager: Diego Arletti - Product Manager: Valeria Di Lalla
finali della guida all’acquisto. Segreteria Commerciale: Anna Montuori e Irma Garioni
tel 02/21.56.21, fax 02/70.12.00.32

AGENTE PER LE TRE VENEZIE: Studio Mitos - Via Valdrigo, 40 -


Prove di laboratorio 31048 San Biagio Di Callalta (Tv) - Tel 0422/89.48.68 - Fax 0422/89.56.34;
AGENTE PER ROMA E CENTRO/SUD ITALIA: Intermedia - Via Giano Parrasio, 23 sc.B int.9 - 00152 Roma
Dove non diversamente scritto, ogni componente o periferica Tel 06/58.99.247 - Fax 06/58.19.897;
viene testato su due macchine di riferimento: una su Athlon XP, AGENTE PER LA GRAN BRETAGNA: Prime Media Net 14A, Ingestre Place - W1R 3LP London
la seconda su Intel Pentium 4. Le prove vengono condotte sotto Tel 0044/207/28.72.904, 044/207/73.47.459;
AGENTE PER USA e CANADA: Huson European Media - Pruneyard Towers - 1999 Bascom Avenue #510 -
Windows 98 SE e Windows XP. I PC desktop e portatili in prova Campbell - CA 95008 - USA - Tel 001/408/87.96.666 - Fax 001/408/87.96.669
vengono testati così come giungono in laboratorio, senza
Editore: Agepe srl
nessuna ottimizzazione. Intendiamo in questo modo riprodurre
via Trentacoste 9 - 20134 Milano
le reali condizioni di utilizzo una volta acquistata la macchina tel. 02/21.56.21; fax 02/21.58.040
dal negozio. Eventuali interventi verranno comunicati nel testo
della prova. Ammministratore Delegato
Giorgio Tonelli
I risultati del test I grafici dei risultati Altre pubblicazioni Agepe: Al Food&Grocery, Bargiornale,
Le prove prodotto sono Casastile, Computer Dealer & Var, GDOWEEK,
Documento composito Layout, L’ambiente Cucina, Linea Edp, Living, Pianeta Hotel,
accompagnate da grafici
7 Reseller Business, Ristorazione Collettiva, Collettività Convivenze,
6 esplicativi delle prestazioni Ufficio Stile, Vini
rispetto a una media dei
© 2001 Agepe srl. Tutti i diritti di riproduzione in qualsiasi forma, compresa la messa in rete, che non siano
Documento di testo prodotti della stessa categoria. espressamente per fini personali o di studio, sono riservati. Per qualsiasi utilizzo che non sia individuale è
nel modo standard
9
La media viene calcolata con i necessaria l’autorizzazione scritta da parte di Agepe srl
Responsabile del trattamento dati (D. Legislativo 196/03) : Maurizio Ballerini.
8 valori di tutti i prodotti che sono Ai sensi degli artt.7 e 10 del Decreto Legislativo 196/2003 Vi informiamo che i Vostri dati personali sono
stati testati in precedenza nei trattati da Agepe S.r.l., via Trentacoste 9, 20134 Milano, Titolare del trattamento, e da IMD Srl, Responsabile del
Fotografie trattamento, e che le finalità del trattamento dei Vostri dati sono l’invio del presente periodico e/o di eventuali
laboratori di PC Open. proposte di abbonamento, e/o l’elaborazione a fini statistici e/o la trasmissione di iniziative editoriali e/o
6 I voti possono essere espressi commerciali di Agepe S.r.l. - I Vostri dati saranno trattati con le finalità sopra esposte dalle seguenti categorie di
5 incaricati: addetti dell’Ufficio Abbonamenti e Diffusione, addetti al confezionamento e alla spedizione, addetti alle
in base al giudizio (da 1 a 10) attività di marketing, addetti alle attività di redazione. Vi ricordiamo che in ogni momento avete il diritto di ottenere
0 2 4 6 8 10 oppure in base al parametro l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione e la cancellazione dei Vostri dati inviando una richiesta scritta a
IMD Srl – Responsabile Trattamento Dati – Via Guido da Velate 11 – 20162 Milano.
Xerox Docuprint MT reale (FPS, Rating, Mbps,
Media stampanti secondi e così via). Associata all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana

PC Open 8 Dicembre 2004


sommario
I programmi segnalati nei CD GUIDA di dicembre
NEL CD GUIDA N.1 avvio di Adobe Acrobat Reader dimenticare la password, ciascuna di esse consultando gli
disabilitando gran parte dei altrimenti i dati saranno appositi archivi reperibili in Rete
SOFTWARE FREEWARE plugin superflui. È possibile irrecuperabili. (articolo a pag. (articolo a pag. 137).
E SHAREWARE scegliere manualmente da 152).
un'apposita lista quali plugin Crazy golf v2.0 (3 MB)
612Ghost SuperGee v7.09 disabilitare oppure lasciare che Bowling game v2.0 (3MB) Versione: freeware
(6.0 MB) l'utility disabiliti per noi quelle Versione: freeware Lingua: inglese
Versione: shareware meno utilizzate. In ogni caso sarà Lingua: inglese Un minigolf virtuale ben fatto e
Lingua: inglese possibile ripristinare la Il bowling, da giocare da soli organizzato in un torneo di nove
Un insieme di utility che si configurazione iniziale di Adobe contro il computer o con un altra buche.
ispirano ai fantasmini del vecchio Reader in qualsiasi momento. persona. È possibile scegliere la È possibile scegliere
“Pac-Man”. Ogni funzionalità è forza del tiro e modificarlo con l'angolazione e la potenza di tiro.
eseguibile separatamente Asteroids v1.6 (1,2 MB) degli spin a destra e sinistra. Se Potremo giocare da soli o con
selezionando l’icona Versione: freeware dovessimo renderci conto di altri giocatori, fino a quattro e
corrispondente dal gruppo Lingua: inglese essere troppo inesperti potremo salvare le partite per poi
12Ghosts creato nel menu Il classico gioco Asteroidi, dove sempre alzare le barriere laterali riprenderle in seguito.
Programmi di Windows. È la nostra navetta dovrà per evitare che la boccia finisca
disponibile un’utility per la copia distruggere il maggior numero di troppo spesso nei corridoi. DB Remix (5 MB)
di intere cartelle, un modulo per asteroidi senza essere a sua Versione: freeware
il backup di file e registro di volta colpita. Grafica e sonoro BurnAtOnce v0.99.5 (2,7 MB) Lingua: italiano
sistema, un’utility per piacevoli per questa applicazione Versione: freeware Software che consente di
interrompere (in Windows totalmente freeware. Lingua: italiano trasportare il contenuto di un
2000/XP) la visualizzazione di Distribuito in forma database Access (la struttura
messaggi pubblicitari che Audiograbber v1.83 (1.8 MB) assolutamente gratuita per uso delle tabelle e i dati in esse
sfruttano il servizio Messenger, Versione: freeware personale (bisogna dichiararlo al contenuti) su un database MySql.
un’altra per il recupero Lingua: inglese primo avvio del programma), Il tutto in modo semplice e
immediato delle password celate Audiograbber è uno dei migliori BurnAtOnce, giunto alla versione veloce, senza utilizzare MyOdbc e
da una serie di asterischi. encoder MP3 freeware disponibili 0.99.5, dietro ad un’interfaccia quindi senza la necessità di
al momento. Il programma molto spartana (comunque in installare e configurare nuovi
A43 File Management v2.37 consente di salvare sul proprio lingua italiana), offre funzionalità driver sul PC locale.
(0,8 MB) computer le tracce di un CD assai evolute, in particolare, per
Versione: freeware audio in formato WAV e poi di la creazione di copie di backup Double Desktop v2.0 (1 MB)
Lingua: inglese ricomprimerle in formato MP3 per dei propri CD. Versione: freeware
File Manager alternativo al risparmiare spazio. È necessario Gli sviluppatori hanno poi riposto Lingua: inglese
classico Esplora Risorse di installare l'encoder LAME. particolare attenzione nello Questo semplicissimo
Windows, con funzionamento su sviluppo della sezione del programma permette di utilizzare
due pannelli simultanei. AutoStreamer v1.0.30 (1,6 MB) programma dedicata alla un desktop virtuale aggiuntivo a
Incorpora un sistema di gestione Versione: freeware creazione di CD in formato audio. quello presente in windows.
dei file compressi in formato Zip Lingua: inglese BurnAtOnce è in grado di gestire Questo significa che con un
(con possibilità di creare file AutoStreamer è un programma adeguatamente i più comuni semplice click sarà possibile
dotati di decompressione gratuito che permette di formati d’immagine di supporti utilizzare un'area di lavoro doppia
automatica), un editor di testi, integrare, senza alcuno sforzo, il CD e DVD (.cue/.bin, .iso e .toc). rispetto al normale. Il desktop
filtri di selezione dei file più Service Pack 2 all'interno del CD Il programma supporta la copia virtuale è richiamabile tramite un
evoluti, pulsante delle cartelle d'installazione di Windows XP (il “al volo” di CD e DVD senza pulsante apposito programmabile
recenti e molto altro ancora. Non software supporta anche dover passare per il disco fisso così da rendere ancora più rapido
richiede installazione in Windows. Windows 2000 e Windows 2003 (articolo a pag. 137). il passaggio da una schermata
permettendo l'integrazione dei all'altra.
A-Squared free v1.2 (4 MB) rispettivi Service Pack). Una volta CDBurnerXP Pro v3.0.115
Versione: freeware scaricato l'archivio compresso ed AVVERTENZE
(20 MB)
Lingua: inglese estratto il contenuto in una Versione: freeware I CD ROM di PC Open sono
A-Squared è un programma cartella a vostra scelta sul disco Lingua: italiano duplicati secondo rigidi standard
specializzato nel riconoscimento fisso, per eseguire il programma, CDBurnerXP Pro è un software qualitativi. Durante l’imballaggio,
il trasporto o l’esposizione in
e nella successiva è sufficiente avviare il file gratuito che può imporsi come edicola può capitare che qualche
neutralizzazione di componenti autostreamer.exe (articolo a pag. valido sostituto dei pacchetti CD ROM si danneggi. Se
potenzialmente dannosi (per i 155). commerciali più blasonati. Il riscontrate anomalie nel
dati memorizzati su disco oppure programma è in grado di funzionamento con il vostro
perché lesivi della privacy). Il BladeBox v1.1 (2,8 MB) masterizzare supporti CD-R, CD- computer, provate il CD ROM su
un altro personal. Se il CD risulta
software è in grado di Versione: freeware RW, DVD+R/RW e DVD-R/RW effettivamente danneggiato,
riconoscere più di 20.000 trojan, Lingua: inglese utilizzando sia il formato dati che inseritelo in una busta chiusa,
di intercettare l’attività di dialer e Crea un numero illimitato di video, CD audio che contengano affrancate e spedite a: I.M.D.,
spyware nonché di molti virus volumi virtuali cifrati, ciascuno o meno pause tra le varie tracce, Servizio Abbonamenti PC Open,
worm. Da usare insieme con capace di contenere sino a 30 supporta la masterizzazione “al Via G. da Velate, 11 - 20162
Milano - (tel. 02.64.28.135 - fax.
SpyBot ed altri software anti- MB di dati. volo” senza essere quindi 02.64.28.809 - e-mail:
spyware. Tutti i file scritti in tali unità costretti a memorizzare pcopen@imd-emd-group.org),
vengono cifrati automaticamente l’immagine del CD/DVD da entro 60 giorni dall’uscita in
Adobe Reader SpeedUp v1.30 e decifrati quando sono riletti, copiare sul disco fisso, la edicola. Sarà sostituito
(100 KB) usando un potente algoritmo a tecnologia Burn-proof. gratuitamente. Specificate il
Versione: freeware 256 bit di tipo AES in modo CDBurnerXP può estrarre (in vostro indirizzo, numero
telefonico e il tipo di problema
Lingua: inglese assolutamente trasparente per gergo, “rippare”) tracce sul disco riscontrato.
Riduce sensibilmente i tempi di l'utente. Attenzione a non fisso ed ottenere informazioni su

PC Open 9 Dicembre 2004


sommario
I programmi segnalati nei CD GUIDA di dicembre
DVD Shrink v3.2 (810 KB) ottimizzare tutti gli aspetti di PocketRAR v3.40 (207 kB) molto potente in grado di
Versione: freeware Windows, anche i più reconditi. Versione: freeware "duplicare" non solo CD ma
Lingua: inglese Lingua: inglese anche altri formati come DVD-R,
Ottimo software che permette di K-Mp3 v5.9.1.90 (2,1 MB) PocketRAR è la versione per DVD-RW, DVD+R,
copiare i DVD e comprimerli in Versione: freeware Pocket PC del conosciuto DVD+RW,DVD+R Dual Layer e
modo che stiano su un solo Lingua: italiano WinRAR. È completamente DVD-RAM. Vi è la possibilità di
supporto DVD. Per i possessori di raccolte di file gratuito ma gestisce in modo creare copie di backup di
Questo software legge il DVD- musicali in formato MP3, una svelto ed efficace archivi supporti protetti con SafeDisc 3,
video, rimuove le protezioni e serie di strumenti utilissimi riuniti compressi sia RAR sia ZIP, di creare immagini in formato
quindi riversa su disco rigido i file in un'unica interfaccia semplice compreso supporto per .ISO di qualsiasi DVD, di usare
prodotti, file che poi andranno da usare. Questo programma protezione con password, livelli masterizzatori e supporti Dual
successivamente masterizzati su gratuito rinomina i file usando i multipli di compressione e Layer. Il programma è in versione
DVD-R. Il programma consente di database FreeDB di Internet per suddivisione in più file degli trial per 21 giorni (articolo a pag.
eliminare i contenuti Extra trovare i nomi dei brani e archivi di grandi dimensioni. 137).
(trailer, lingue straniere, informazioni sugli album, ritocca i Buone l’integrazione con il
sottotitoli) del DVD-video in modo tag ID3 (v1 e v2), produce liste di sistema operativo e la velocità di EasyOffice v7.1 (85 MB)
da ridurre il rateo di riproduzione in vari formati (SQL, esecuzione (articolo a pag. 158). Versione: COMPLETO
compressione del DVD-video XML e altri), normalizza i nomi Lingua: inglese
copiato su DVD-R (articolo a pag. dei file, trova file duplicati e SoftPerfect Personal Firewall Suite di applicativi compatibile
137). molto altro. v1.3 (1,5 MB) con i noti programmi di Microsoft.
Versione: freeware Comprende un elaboratore testi,
Elecard MPEG2 Player v2.3 Miranda IM v0.3.3.1 (2 MB) Lingua: inglese un foglio elettronico, un
(2 MB) Versione: freeware Firewall per proteggere il proprio programma di presentazione, un
Versione: freeware Lingua: italiano PC da intrusioni indesiderate contact manager, un programma
Lingua: inglese Miranda permette di connettersi durante la connessione ad Zip, un visualizzatore di immagini
Player che consente la visione ai principali messenger Internet e l'uso in rete. Il (Easyimage), un database, un
dei DVD-video senza ricorrere disponibili al momento filtraggio dei dati è stabilito da calendario e molte altre funzioni
all'acquisto di un software simultaneamente, inserendo regole e non supporta protocolli ancora. EasyWord è in grado di
specifico come WinDvd o solamente una volta i dati di log diversi da IP come ARP, Dispone scrivere anche semplici file in
PowerDvd. in di ciascun account. di un modo apprendimento che formato PDF. Il programma è
Oltre al Player il pacchetto Il programma in particolare configura in modo automatico gli completamente gratuito per un
installa un codec MPEG2 che supporta la connessione a Icq, accessi ma richiede una certa impiego individuale, se invece lo
attiva la visione dei DVD-video MSN, Aim, Irc, Jabber, Gadu- conoscenza del protocollo TCP/IP utilizzate in un contesto di ufficio,
anche a Windows Media Player Gadu, Yahoo, Netsend e molti e dei principi di funzionamento dopo 15 giorni, vi verrà chiesto di
che nativamente non vi è altri. delle reti (articolo a pag. 153). versare un modesto contributo.
predisposto. Tale codec può Ignorate la richiesta se ne fate
essere usato anche dai Mps HtmlGate v12.2.1 (2,6 MB) Zip.it v1.6 (2 MB) un uso privato: il programma
programmi Encoder per realizzare Versione: freeware Versione: freeware continuerà comunque a
filmati MPEG2 presi da una Lingua: inglese Lingua: italiano funzionare.
videocamera o da una scheda di Mps HtmlGate è un potente Zip.it, è un gestore di file Zip
acquisizione. editor di linguaggio HTML con moderno ed innovativo OpenOffice v1.1.3 (146 MB)
supporto per animazioni DHTML, compatibile con i formati Zip, Versione: COMPLETO
Firefox v1.0PR (16 MB) XHTML, XML, cookie e funzioni RAR, ACE. Scritto in italiano, con Lingua: italiano
Versione: freeware per la gestione di immagini. un linguaggio orientato all’utente, OpenOffice è una suite gratuita
Lingua: italiano Supporta tutti gli standard più Zip.it è completamente gratuito che vuole porsi come valida
Firefox è un browser che può moderni di creazione del codice, per l’uso privato. alternativa al pacchetto Office di
essere installato come di un manager di progetti, Microsoft. OpenOffice contiene
alternativa ad Internet Explorer. dispone di un client FTP un word processor compatibile
È frutto del lavoro della comunità integrato, verifica la sintassi e la NEL CD GUIDA N.2 con MS Word, un foglio
opensource ed annovera tra le evidenzia in modo colorato e elettronico simile ad Excel, un
sue caratteristiche, oltre alla dispone di una funzione FastEdit SOFTWARE COMPLETI E DEMO software per la realizzazione di
gratuità, la leggerezza, velocità e per l'editing visuale (articolo a presentazioni PowerPoint-like, un
semplicità d’uso. Firefox integra pag. 154). Blender v2.34 (9,5 MB) programma di disegno e un
il concetto di navigazione per Versione: COMPLETO modulo relazionale. Il pacchetto
schede: ciò significa che è NoteM v1.21 (736 KB) Lingua: italiano permette di salvare documenti
possibile visualizzare Versione: freeware Blender nasce per realizzare addirittura, se lo si desidera,
contemporaneamente più siti Lingua: inglese modellazione 3D, animazione, anche direttamente in formato
Web senza essere costretti ad Pratico voice recorder per Pocket rendering, post-produzione, PDF (articolo a pag. 117).
aprire numerose finestre del PC che cattura direttamente in creazione interattiva playback
programma; blocca direttamente MP3. Gestisce tre diversi livelli di d’immagini grafiche in Serif PagePlus 6 (103 MB)
gran parte delle finestre a qualità, da 16 a 128 Kbps e da movimento. è in grado di Versione: COMPLETO
comparsa (pop-up); offre un 11 a 44 KHz. produrre risultati di altissima Lingua: inglese
pratico ed efficace download L’interfaccia è simile a quella qualità a condizione di governare La progettazione di un biglietto di
manager. dell’applicazione standard Notes. la sua interfaccia relativamente auguri, di un volantino o di un
Sono supportate le playlist e la complessa (articolo a pag. 142). sito richiedono il rispetto di
FreshUI v7.21 (500 KB) riproduzione dei brani registrati. Il alcuni criteri grafici e la
Versione: freeware programma può anche essere CloneCD v5.0.2.2 (4 MB) disponibilità di un programma
Lingua: inglese usato come convertitore MP3- Versione: demo che ci permetta di combinare
FreshUI è uno strumento che WAV e viceversa (articolo a pag. Lingua: italiano testo e immagini sulla pagina
permette di configurare ed 157). CloneCD 5.0.2.2 è un software così da produrre un layout

PC Open 11 Dicembre 2004


sommario
I programmi segnalati nei CD GUIDA di dicembre
gradevole, controllato e SitePublisher 1.4 (2,15 MB) mentre quelle superiori sono limitate. Colonna sonora davvero
stampabile. PagePlus 6 di Serif Versione: COMPLETO ovviamente più veloci ma più pregevole, a cui hanno
offre un modo pratico per Lingua: inglese rigide e pesanti (articolo a pag. contribuito (articolo a pag. 71).
impaginare un documento o una Il programma consente la 69).
pubblicazione come pure un sito pubblicazione e l’aggiornamento Myst IV Revelation (213 MB)
Web, partendo da una serie di di un sito, sincronizzando il Versione: demo
modelli precostituiti oppure contenuto del sistema locale con Lingua: italiano
lasciando campo libero alla il server in remoto. Si crea Dopo tre anni e mezzo di lavoro
creatività individuale (articolo a un’immagine off line del sito e ecco l’ultimo capitolo della saga
pag. 150). quindi viene tutto trasferito on di videogiochi che ha veduto in
line mediante protocollo FTP. A tutto il mondo oltre 12 milioni di
ShellToys XP 2.0.2 (3,43 MB) differenza di un normale client copie e che ha rivoluzionato il
Versione: COMPLETO FTP, tuttavia, SitePublisher modo di concepire i videogame.
Lingua: inglese trasferisce solo i file che sono Colonna sonora firmata
Si tratta di un insieme di 27 stati modificati dopo l’ultimo nientemeno che da Peter Gabriel,
utility che funzionano da aggiornamento e cancella quelli Myst IV Revelation, è il frutto di
estensione all’interfaccia base di vecchi, lasciando inalterata la un successo iniziato nel lontano
Esplora risorse in Windows XP o parte restante del sito. Il 1993 e unisce una storia molto
versioni precedenti (in tal caso prodotto non deve essere Fifa Football 2005 (110 MB) coinvolgente, una grafica
alcune sono disabilitate) e che attivato è già pronto a funzionare Versione: demo fotorealistica di ottimo livello e
appaiono ogni volta che si apre in versione definitiva, Lingua: italiano complessi enigmi.
un menu contestuale cliccando personalizzata per i lettori di PC Il nuovo Fifa Football 2005 si Myst IV ricrea un mondo onirico,
sul tasto destro del mouse. Open (articolo a pag. 148). presenta più semplice e chiaro. popolato di creature surreali e
I comandi sono in inglese, ma Si arriva in fretta a giocare la ambientazioni fantastiche: in
abbastanza esplicativi e prima partita con la possibilità di quest’avventura dovremo
consentono di eseguire una delle NEL DVD scegliere fra 21 campionati scoprire chi sono gli autori del
27 operazioni sul file selezionato nazionali, 350 squadre e rapimento della figlia di un
all’interno di Esplora risorse. Se SNOW CROSS (136 MB) quaranta nazionali. Ma al di là patriarca, ultimo esponente di
non occorrono tutte, potete Versione: COMPLETO dei numeri l’edizione 2005 del una razza mitica dotata di poteri
configurare l’ambiente in modo Lingua: italiano videogioco si segnala soprattutto straordinari (articolo a pag. 71).
da mostrarne di meno, Gioco che simula una per la giocabilità: anche i
richiamando semplicemente il competizione di motoslitte su giocatori più esperti potranno GUIDE E TUTORIAL
programma che governa la dodici piste diverse. notare che i movimenti e i 3.833 pagine in PDF, 14 corsi,
configurazione delle utilità Ogni motoslitta ha prestazioni controlli dei giocatori sono 63 guide pratiche, centinaia di
(articolo a pag. 144). differenti: le classi inferiori sono sicuramente più realistici e che pagine su Windows Word, Excel
leggere e facilmente manovrabili le possibilità di andare in rete più e altro ancora.

Pcopen.it si rinnova! www.pcopen.it


Anche per il sito di PC Open è
tempo di restyling. In
contemporanea con il lancio della
Sul portale
nuova veste del portale 01net.it, La copertina del numero
anche il canale PC Open è stato corrente con il sommario Ogni giorno le notizie
rivisto per venire incontro alle relativo alle versioni in per rimanere sempre
edicola aggiornati sui nuovi
esigenze dei lettori.
prodotti, sui software e
Direttamente in home page e con sulle tematiche legate
maggior visibilità di prima, I test pubblicati dai PC
Open Labs suddivise nelle alla sicurezza
troverete la domanda tecnica del
giorno e i tip consigliati per categorie: PC & Palmari,
essere più produttivi con il PC. Software, Accessori &
periferiche e
Potrete poi navigare fra quattro
Componentistica
sotto home page (Test, Come
Fare, Approfondimenti e Archivio) I quesiti tecnici e i tips Guide e tutorial
alla ricerca delle informazioni di scelti dalla redazione per conoscere meglio
maggiore interesse. E presto, ne le tecnologie
arriverà una quinta dedicata alle informatiche
Schede pratiche che, con un
passo-passo, spiegano come
usare al meglio applicativi e I numeri precedenti di PC
Open, con il sommario
software. Non mancano infine le
della rivista e l’elenco
notizie di attualità, per rimanere dei software del CD Guida
aggiornati su quanto accade nel
mondo dell’informatica e delle
telecomunicazioni. Non mancate
di farci avere le vostre opinioni
all’indirizzo
redazione@pcopen.agepe.it.
Buona lettura

PC Open 13 Dicembre 2004


open view

Un impegno rinnovato
l DVD dei 100 numeri veicolato lo troverete, costantemente aggiornate,

I scorso novembre ha raccolto un


successo insperato.
Molti lettori hanno scritto in
tutte le monografie, tutte le guide
pratiche, tutti i corsi, tutti gli articoli su
Windows, Office e Linux. Ogni sei mesi
redazione per complimentarsi e per riproporremo sul DVD anche la raccolta
sollecitare una prosecuzione completa dei numeri arretrati nella loro
dell’iniziativa. Non c’è dubbio che, in un versione integrale. A gennaio 2005,
mercato in continua e rapida evoluzione, infine, rinnoveremo il solito
servano strumenti per orientarsi appuntamento annuale pubblicando nel
rapidamente, strumenti capaci di fornire terzo CD della rivista, accessibile a tutti i
a colpo d’occhio una prospettiva di lettori, la raccolta completa dei numeri
passato e presente così da meglio dell’anno appena concluso, più i tre anni
affrontare il futuro. precedenti (da gennaio 2001 a dicembre
Nel DVD di novembre abbiamo offerto 2004). Anche questo sarà un
uno sguardo sugli ultimi 9 anni appuntamento annuale stabile tale da
d’informatica, con la possibilità di permettere a chiunque legga la rivista di
ricercare mediante indice qualsiasi avere una raccolta totale delle
informazione pubblicata in oltre 18.000 informazioni più recenti a portata di
pagine, una vera miniera d’informazioni. mano.
Visto l’entusiasmo suscitato In generale, nel 2005, lavoreremo per
dall’iniziativa, da questo numero in poi, aggiungere contenuti editoriali
sarà presente ogni mese, sul secondo CD elettronici a supporto in particolare dei
allegato alla rivista, il contenuto corsi che aumenteranno di numero e
integrale di tutte le schede, della posta che saranno anche meglio finalizzati a
tecnica, del glossario illustrato un arricchimento del proprio curriculum
pubblicati dal gennaio del 2002. professionale: un obiettivo importante
Ci sarà anche una selezione delle in questa fase critica del mercato del
guide più recenti e contiamo di lavoro. Continueremo perciò nella
realizzare un vero e proprio dizionario nostra vocazione di divulgazione e di
con tutte le definizioni pubblicate sinora approfondimento, affiancando alla
sulla rivista. lettura anche strumenti interattivi e
Sul DVD sarà invece riportata la multimediali che facilitino e rendano più
totalità del materiale editoriale rapida l’assimilazione delle informazioni.
selezionato nei numeri precedenti, a
partire dal primo. Vale dire che Roberto Mazzoni

PC Open 15 Dicembre 2004


news tendenze

 Processori – Intel Pentium 4 3.46

Un nuovo chipset per avere


il bus a 1.066 MHz
L’uscita
della versione
Extreme Edition
del Pentium4
ci permette
di provare il
nuovo i925XE
ntel ha rilasciato due nuovi

I prodotti, una nuova versione


del Pentium 4 3,4 GHz Extre-
me Edition in architettura Pre-
Caratteristiche tecniche
scott per socket 775, che ab-
Produttore: Intel Bus memoria: 128 bit
brevieremo in EE, e un nuovo Modello: Pentium 4 3.46 N° transistor: 178 milioni
chipset, il 925XE per piattafor- Zoccolo: Socket 775 Dimensione die: 237 mm2 applicazioni normali il Pentium
me PCI Express. Il Pentium 4 EE Cache L1: 16 KB 4 EE non si avvantaggia della
è dotato di una cache L2 da 512 Cache L2: 512 KB sua elevata dotazione di cache.
KB e di una cache L3 da 2 MB. Cache L3: 2 MB I prezzi (per 1000 pezzi) Con i giochi le cose vanno me-
L'FSB (Front Side Bus, il canale Frequenza: 3,46 GHz 999 dollari glio come dimostrano i pun-
che collega la memoria di si- teggi del CPU Test di 3DMark03.
stema al processore) è di 1.066 Il prezzo del Pentium 4 3,4 GHz
MHz. Il chipset 925XE (nella fi- ne completa della CPU. Ricor- AGP 8x Radeon 9800 Pro che è decisamente elevato, 999 dol-
gura in alto a destra) è quasi del diamo che 1.066 MHz non è la per quanto potente è di una ge- lari per 1.000 pezzi, allo stesso
tutto uguale al 925X che abbia- la frequenza reale dell'FSB, cioè nerazione precedente alla prezzo si riesce ad assemblare
mo recensito a pagina 17 del il numero di cicli al secondo, GeForce 6800 PCI Express uti- una configurazione completa
numero di settembre 2004 tran- piuttosto rappresenta la velo- lizzata per la piattaforma Intel. di buon livello. Ma è da vedersi
ne che nell'FSB, aumentato ad cità di trasmissione dei dati. La Nel SYSmark il Pentium 4 3,6 EE come oggetto del desiderio per
una frequenza di funzionamen- tecnologia Quad Pump di Intel raggiunge un punteggio di 213 i cultori delle prestazioni che
to di 1.066 MHz per supportare permette di inviare quattro se- contro 205, un distacco conte- non badano al prezzo. 
il Pentium 4 EE 3,4 GHz e tutti i gnali per ciclo di clock, e molti- nuto che dimostra che nelle Flavio Nucci
futuri processori con questa plicando 266 per 4 otteniamo i
velocità di bus. Non supporta 1.066 MHz. La prima osserva-
però le memorie con correzio- zione da fare è che i 266 MHz Le prestazioni
ne d'errore (ECC). corrispondono alla frequenza
delle memorie DDR 2 da 533 Modello Athlon 64 3800+ Athlon 64 4000+ Pentium 4 3.46
I vantaggi di un FSB veloce MHz, le quali funzionano a 266 Zoccolo 939 pin 939 pin Socket 775
L'FSB è uno dei colli di bot- MHz con invio e ricezione dei Cache L1 128 KB 128 KB 16 KB
tiglia dei PC. Le informazioni dati sui fronti di salita e discesa Cache L2 512 KB 1 MB 512 KB
elaborate a suon di GHz nella del segnale di clock (tecnologia Cache L3 no no 2 MB
CPU sono trasferite da e verso DDR, Double Data Rate) che Frequenza 2,40 GHz 2,40 GHz 3,46 GHz
la memoria di sistema a velo- raddoppia la quantità di infor- Bus memoria 128 bit 128 bit 128 bit
cità inferiori, con un effetto pe- mazioni trasmesse. La sincro- N° transistor 68,5 milioni 105,9 milioni 178 milioni
nalizzante sulle prestazioni. nia tra le due frequenze elimina Dimensione die 144 mm2 193 mm2 237 mm2
AMD ha risolto il problema gli stati di attesa che il sistema Prezzo $ 1.000 pz. 643 729 999
spostando il controller della deve inserire quando la fre-
memoria nel processore, il con- quenza della memoria è diver- Prestazioni
troller lavora alla stessa velo- sa da quella dell'FSB. SYSmark® 2004 Rating 199 205 213
cità del processore e in pratica Internet Content Creation 217 220 232
senza ritardi nella trasmissione Le prestazioni Overall Office 182 191 195
dei dati. Ciò permette un note- Abbiamo messo a confronto Communication 164 175 163
vole incremento di prestazioni la nuova CPU e il nuovo chipset Document Creation 199 211 221
ricorrendo a delle comuni me- di Intel con l'Athlon 4000+ che Data Analysis 184 190 205
morie DDR400. Intel invece pre- abbiamo provato di recente. I
ferisce la strada dell'incremen- due sistemi non sono esatta- PCMark 04 4728 CPUMarks 4808 PCMarks 5396 PCMarks
to della velocità dell'FSB che al mente comparabili in quanto la
contrario della scelta di AMD piattaforma di AMD è stata pro- 3DMark 03
non richiede una riprogettazio- vata con una scheda grafica CPU Score 774 CPUMarks 869 CPUMarks 1056 CPUMarks

PC Open 16 Dicembre 2004


open news hardware

 Anche in Italia il servizio per l’acquisto di musica on line

iTunes in salsa tricolore


al 26 ottobre anche gli utenti italiani

D hanno la possibilità di usufruire del


negozio virtuale iTunes Store di Ap-
ple per comprare titoli musicali.
Dopo Stati Uniti, Regno Unito, Francia e
Germania, anche l’Italia entra nel novero
dei paesi supportati, in compagnia di altre
nazioni come Austria, Belgio, Finlandia,
Grecia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo,
Spagna.
Si paga con carta di credito. Un brano
costa 0,99 euro e un album completo 9,99
euro. Gli utenti possono legalmente cari-
care le canzoni e ascoltarle su un massi- che permette di creare e gestire playlist e
mo di 5 PC. Inoltre si può masterizzare di ascoltare radio in streaming via Inter-
una singola canzone su CD un numero il- net.
limitato di volte, nonché masterizzare la Parallelamente, Apple ha anche annun-
stessa playlist fino a un massimo di sette ciato il nuovo iPod Photo, che permette di
volte. gestire non solo i brani musicali ma anche
In base a quanto comunicato da Apple la propria libreria fotografica.
l’iTunes Music Store Europeo comprende Il dispositivo nasce con l’obiettivo di
700.000 canzoni da tutte le quattro major combinare la musica e le fotografie prefe-
principali. rite per creare una sequenza intrigante
Per accedere al negozio on line bisogna sul proprio iPod, da condividere magari
scaricare il software iTunes da www.ap- con gli amici su schermi e proiettori at-
ple.com/itunes/download/ (circa 21 MB). traverso l’uscita Tv-out. A detta di Apple,
Una volta installato il programma, dispo- la durata delle batterie è stata migliorata
nibile solo per Windows 2000/XP e Mac e permette di raggiungere le 15 ore di ri-
OS X, si può accedere all’iTunes Music produzione musicale o 5 ore di slideshow.
Store e navigare fra proposte e offerte. iPod Photo viene proposto in due ver-
Una volta trovato il brano o album desi- sioni: con disco da 40 GB (559 euro) e 60
derato si procede all’acquisto tramite car- GB (679 euro). Richiede un PC con Win-
ta di credito, previa registrazione al ser- dows 2000/XP, con porta Firewire o USB
vizio. 2.0 oppure un Macintosh con Mac OS X
iTunes, giunto alla versione 4.7 è anche (10.2.8 in poi), sempre con interfaccia Fi-
un sofisticato player di brani musicali, rewire o USB 2.0. 

 Rilasciato il software localizzato


Il Tablet PC scrive in italiano
icrosoft ha reso di- stato anche reso più “intel- MB) che aggiunge anche il

M sponibile la localiz-
zazione in italiano di
Windows XP Tablet Edition
ligente” il riconoscimento
della scrittura manuale
che fa un’analisi anche del
supporto italiano.
Se la versione del Tablet
PC installata non è la 2005,
2005, come download gra- contesto: ad esempio, se si il primo passo è l'installa-
tuito direttamente dal sito. scrive un indirizzo Inter- zione del Service Pack 2 il
Il software trasforma in net con la penna ottica, au- quale si incarica di aggior-
formato testo le parole tomaticamente verrà tra- na il sistema operativo alla
scritte a mano tramite la sformato in un link attivo. versione XP Tablet PC Edi-
penna ottica fornita col Ta- L’inserimento è stato tion 2005. Dopodiché biso-
blet PC, come se si lavo- poi reso più semplice gra- gna installare il Recogni-
rasse in un normale docu- zie al TIP (Tablet PC Input zer Pack. 
mento Word. Panel) che permette di
L’obiettivo è coniugare i convertire la parola scritta Su www.pcopen.it
vantaggi della gestione di a mano in caratteri elettro- tutte le notizie sul
mondo dell’informatica
un dato formattato, con la nici. personale, aggiornate
naturalezza e la comodità Gli utenti che usano già quotidianamente
di un tipico approccio un Tablet PC in lingua in-
“carta e penna”. glese possono scaricare il
A quanto si apprende, è Recognizer Pack (circa 82

PC Open 17 Dicembre 2004


open news hardware

 Stampanti fotografiche e palmari

Gli scatti di Dell


rosegue l’evoluzione di da di memoria. La All-in-One

P Dell, sempre più orienta-


ta a proporre un’offerta
completa rivolta anche al
Printer 942 garantisce stam-
pe con una velocità fino a 19
pagine formato A4 al minuto,
mercato consumer. Recente- in bianco e nero e 14 pagine
mente la società ha annun- A4 a colori. Visore LCD di 6
ciato nuove periferiche, due cm per l’anteprima della
stampanti e una famiglia di stampa delle foto digitali che
palmari, caratterizzate da un arrivano a una risoluzione di
prezzo particolarmente ag- 4800x1200 DPI. Infine, i pal-
gressivo: Dell Photo Printer mari Axim X50, disponibili in
540, piccolissima stampante tre versioni: X50v wireless a
fotografica 10x15 (a 166 eu- 624 MHz, l’X50 a 416 MHz e
ro), Dell All-in–One Photo l’X50 wireless a 520 MHz. Il
Printer 942 (129 euro), dispo- top della gamma è l’Axim
sitivo “home office” che rac- X50v, che dispone di un di-
chiude in sé stampante foto- splay VGA da 3,7 pollici. Wi-Fi
grafica, scanner, fotocopiatri- 802.11b, Bluetooth e doppio
ce e fax e per concludere i slot sia per compact flash
palmari Dell Axim X50 (da che per secure digital. 
339 a 459 euro).
Decisamente consumer la
Photo Printer 540 caratteriz-
zata da dimensioni ridottissi-
me: 19x13x8 centimetri per
1,5 chilogrammi di peso ne
fanno un prodotto adatto ad
essere trasportato ovunque.
Grazie allo schermo LCD da 6
centimetri è possibile visua-
lizzare le proprie foto e stam-
parle direttamente dalla foto-
camera digitale o dalla sche-

 Un motore di ricerca per il computer

Google entra nel PC


oogle ha rilasciato la Google Desktop Search si

G versione beta di Desk-


top Search. Si tratta di
un motore di ricerca da desk-
può scaricare da http://desk-
top.google.com/ (circa 400
KB). Una volta installato sul
top, che si installa sul pro- PC, il programma fa un’indi-
prio PC e che permette di ri- cizzazione dei contenuti del
cercare informazioni, né più disco, un’operazione effet-
né meno di come gli utenti tuata in background che ri-
fanno normalmente su Inter- chiede diverse ore.
net. Il programma (che viene L’indice viene memorizza-
eseguito in locale) è in grado to sul PC e aggiornato conti-
di fare una ricerca full text su nuamente da Desktop Sear-
e-mail, documenti, chat, pa- ch, il che garantisce una no-
gine Web visitate. In partico- tevole velocità di ricerca.
lare la ricerca avviene nei Google afferma che non ci
messaggi di posta di Outlook sono impatti negativi sulle
(2000, 2003, Express dalla 5 performance del PC, visto
in poi); nei file txt, doc che l’aggiornamento avviene
(Word), xls (Excel) e ppt in background quando il PC
(PowerPoint), nelle chat di non è utilizzato. I risultati del-
AOL (America on line) e nelle la ricerca possono essere vi-
pagine Web visitate con In- sualizzati per data o per tipo
ternet Explorer. di documento. 
open labs test hardware

 Piattaforme

Scegliere un personal
con processore AMD
Una guida ragionata, con prova di diverse motherboard, per scegliere la giusta
combinazione di scheda madre e chipset per PC con Athlon o Sempron di Flavio Nucci

niziamo questo mese un ap-

I puntamento che ci permette


di fare una panoramica delle
possibilità offerte dalle piat-
taforme AMD e Intel per chi
vuole un computer desktop.
Partiamo con AMD, analiz-
zando la gamma dei processo-
ri con il loro posizionamento,
i tre socket diversi in cui an-
dranno installati e i chipset
che si trovano sulle schede
madri, analizzando le presta-
zioni di motherboard campio-
ne che abbiamo testato nei
nostri laboratori.
A confronto i processori di AMD con la relativa fascia di utilizzo, a partire dall’economico Sempron per chiudere con il performante
Ogni CPU ha il suo socket Athlon 64 FX
e la fascia di utilizzo
La gamma di processori troviamo invece gli ultimi mo- socket A e kT800 per socket I due appuntamenti
AMD per i desktop è compo- delli dell’Athlon 64 e i modelli 754 e 939. Nell’immagine so- Le CPU, le piattaforme
sta da quattro CPU diverse. più performanti di Athlon 64 pra abbiamo riportato uno attuali e quelle in arrivo, le
Athlon 64 FX per i computer FX. schema degli ambiti di utilizzo roadmap dei processori.
di fascia alta e workstation, Una volta scoperto il socket mentre nella tabella abbiamo Alla ricerca del
Athlon 64 per computer di fa- in cui saranno installati si pas- riassunto combinazioni pos- compromesso ideale per
scia media e medio-alta, Ath- sa a considerare il chipset su sibili. costruire un nuovo PC
lon XP e i Sempron che copro- cui è basata la scheda madre. Nell’attesa di scoprire i
no la fascia media e medio- Le soluzioni sono al momento nuovi chipset che porteranno Dicembre
bassa. quattro: Ali, nVidia, SiS e VIA. sulla piattaforma AMD solu- Scegliere un desktop con
Se Athlon XP e i modelli en- Per disponibilità sul merca- zioni tecnologiche già presen- CPU AMD
try level del Sempron condivi- to abbiamo preso in conside- ti su quella di Intel come PCI
dono il socket A, sul socket razione solo nVidia e VIA. Del Express, parliamo di CPU, Gennaio
754 troviamo i modelli più primo nForce2 per socket A, analizzando più nel dettaglio Scegliere un desktop con
avanzati di Sempron e gli Ath- nForce3 per socket 754 e 939; le differenze tra i processori CPU Intel
lon 64. Sul nuovo socket 939 del secondo KT400 e 600 per della casa di Sunnyvale.

PIATTAFORME e CPU

Modello CPU Sempron Sempron 3100+ Athlon XP (Barton) Athlon 64 Athlon 64 FX


Socket A 754 A 754 939

Cache L1/L2 in KB 128 / 256 128 / 256 128 / 512 128 / 512 o 1.024 128 / 1.024
Frequenza FSB 333 MHz nd 333 e 400 MHZ nd nd

Chipset disponibili nForce2 Ultra 400Gb K8T890 nForce2 Ultra 400Gb K8T890 K8T890
nForce2 Ultra 400R K8T800 Pro nForce2 Ultra 400R K8T800 Pro K8T800 Pro
KM400 K8T800 KM400 K8T800 K8T800
KM400A VIA K8M800 KM400A VIA K8M800 VIA K8M800
KT400A nForce3 250 GB KT400A nForce3 250 GB nForce3 250 GB
KT600 nForce3 250 KT600 nForce3 250 nForce3 250
KT880 nForce3 Ultra KT880 nForce3 Ultra nForce3 Ultra

PC Open 19 Dicembre 2004


open labs test hardware

I vantaggi delle CPU AMD a partire dai 64 bit


li Athlon 64 e 64 FX sono chiamata Northbridge. Il North- marcia mentre per l'Athlon 64 la

G stati i primi processori per


desktop in ambiente Win-
dows a introdurre l’architettura
bridge gestisce il traffico dati
tra processore, memoria e sche-
da madre e quello in arrivo dal
strada è a una corsia sola. L'Ath-
lon 64 FX ha una cache di 1 MB
mentre l'Athlon 64 ha 512 KB
Windows a 64
bit in prova
a 64 bit. Southbridge, situato nella parte con una sola, sinora, eccezione,
Quando si parla di architet- in basso della scheda, al quale l'Athlon 64 4000+ che ha una ca- Chi è dotato di una
tura a 32 o 64 bit ci si riferisce al- fanno riferimento le porte USB, che L2 da 1 MB. La cache è una connessione a banda larga e
la capacità della CPU di elabo- Firewire, LAN, Modem, control- veloce memoria interna in cui vuole provare l’ebbrezza dei
rare istruzioni di queste lun- ler EIDE e Serial ATA e altro. sono immagazzinate i dati più 64 bit può scaricare dal sito
ghezze. Lavorare a 64 bit rispet- A causa delle lunghezza del utilizzati frequentemente. di Microsoft all’indirizzo
to a 32 bit significa disporre di percorso, della mole di dati da www.microsoft.com/windowsx
una maggiore potenza di calco- smistare e dei meccanismi di Riduzione del rumore p/64bit/evaluation/upgrade.
lo e un maggiore numero di ri- controllo e instradamento, il vi- e protezione dai worm mspx una versione di prova di
sorse. Per esempio in un siste- tale trasferimento dei dati tra La ventola del processore è Windows XP Professional a 64
ma a 32 bit la massima quantità processore e memoria non è una delle cause maggiori del ru- bit valida 365 giorni (richiede
di memoria di sistema indiriz- immediato ma subisce un ritar- more all’interno dei PC. Per gli registrazione). Chi non ha una
zabile è di 4 GB, poca cosa in do chiamato latenza. Il control- Athlon 64 e 64 FX AMD ha svi- connessione veloce può
confronto confrontata ai 18 mi- ler integrato riduce la conge- luppato la tecnologia Cool and richiedere a Microsoft la
liardi GB indirizzabili da un si- stione del Northbridge e mini- Quiet che regola la velocità di versione su CD.
stema a 64 bit. mizza la latenza grazie anche al rotazione delle ventole in base
Nel caso un sistema a 32 bit si fatto che funziona alla stessa ve- alle esigenze di dissipazione ter- mappa degli sviluppi delle ar-
trovi ad aver a che fare con un locità del processore. L'unica mica e riduce il consumo del chitetture, l'XP scompare nella
numero o file che supera le sue nota negativa è che all'affer- processore tramite varie tecni- seconda metà del 2004 ma
capacità, ricorre al trucco di di- marsi di nuove tecnologie di che che ne abbassano la fre- AMD ci ha informato che conti-
viderlo in parti che riesce a ge- memoria si deve ridisegnare il quenza di funzionamento nei nuerà ad essere disponibile nel-
stire. Questa operazione da so- controller interno e l'utente che momenti di poca o completa le versioni 2800+, 3000+ e 3200+
la richiede qualche ciclo di le voglia utilizzare deve cam- inattività. Altra chicca degli Ath- fino ai primi mesi del 2005.
clock. Questo invece non si ve- biare processore e scheda ma- lon 64 e 64 FX è la funzione di Presentato pochi mesi fa co-
rifica con un sistema a 64 bit le dre. Execution Protection, in combi- me degno sostituito del Duron,
cui capacità permettono, per Gli attuali Athlon 64 e 64 FX nazione con il Service Pack 2 il Sempron è il processore di fa-
ora, di gestire il file o numero in sono realizzati con un processo proibisce l'esecuzione di codice scia bassa è realizzato in due
un solo passaggio. A questo si di fabbricazione a 0,13 micron nelle pagine di memoria conte- versioni per Socket A e Socket
deve aggiungere che AMD è riu- in tecnologia SOI (Silicon On In- nenti dati. Una tecnica utilizzata 754. Quella per socket A deriva
scita a mantenere alte anche le sulator). La SOI consiste nell’in- da worm come Blaster e simili. dall'architettura dell'Athlon XP,
prestazioni con sistemi operati- terporre uno strato isolante, os- ha una cache L2 da 256 KB e un
vi e applicazioni a 32 bit. Gli Ath- sido di silicio o vetro, tra le par- Nella fascia bassa, FSB a 333 MHz. Il Sempron per
lon 64 e 64 FX infatti rivaleggia- ti di silicio drogato che sono i per desktop economici socket 754 deriva invece dal-
no nelle prestazioni con i pro- transistor e il substrato di sili- L'Athlon XP è stato introdot- l'architettura Newcastle degli
cessori di Intel ottimizzati spe- cio che è la base. Lo strato ri- to da AMD alla fine del 2001, nel- Athlon 64 e come questi integra
cificatamente per gli ambienti a duce la dispersione degli elet- le evoluzioni successive è stata un controller di memoria a 64
32 bit. troni apportando miglioramenti aumentata la frequenza dell'F- bit. Nel corso del 2005 il Sem-
Ma la reale capacità di questi nella velocità, qualità del se- SB, il bus che collega la memo- pron 754 rimpiazzerà l'Athlon
processori la vedremo solo gnale e nel consumo. Un chip ria al processore, e la quantità XP e sarà definitivamente ab-
quando saranno disponibili si- costruito con la tecnologia SOI di cache L2. Nell'ultima versio- bandonata la piattaforma
stemi e applicazioni a 64 bit, ma è più veloce del 15 per cento e ne, quella attualmente in com- socket A. Seppure abbia una ca-
questo avverrà tra qualche an- consuma il 20 per cento in me- mercio, chiamata Barton, l’FSB che L2 dimezzata rispetto al-
no. Per ora di sistemi a 64 bit ci no di energia rispetto ai proces- ha raggiunto i 200 MHz (400 l'XP, 256 KB contro 512 KB, il
sono diverse distribuzioni di Li- sori costruiti con il processo MHz con la tecnologia DDR che controller integrato annulla
nux e le versioni beta di Win- CMOS (Complementary Metal invia i segnali sui fronti di salita questa penalizzazione e per-
dows XP Professional e 2003 Oxide Semiconductor). Entro la e discesa del segnale di clock mette di ottenere prestazioni
Server la cui versione finale di metà del 2005 è previsto il pas- raddoppiando la quantità di superiori agli Athlon XP con pa-
entrambi dovrebbe essere di- saggio agli 0,09 micron. informazioni per ogni ciclo) e ri frequenza di funzionamento.
sponibile per i primi mesi del 512 KB. L'Athlon XP si installa Entrambi i Sempron, per Socket
2005. Applicazioni a 64 bit ne La differenze su schede madri con Socket A. A e 754, sono prodotti in tecno-
esistono ma in maggioranza so- tra Athlon 64 e FX Nella roadmap di AMD, la logia a 0,13 micron ma non SOI.
no per usi specialistici, per Athlon 64 e 64 FX condivido-
esempio calcoli scientifici. no molte cose ma sono prodot-
ti completamente diversi. Il con-
Gli altri vantaggi troller di memoria nell'Athlon
degli Athlon 64 64 FX è a 128 bit mentre nel-
Un'altra innovazione presen- l'Athlon 64 è a 64 bit. Ciò signifi-
te negli Athlon 64 è il controller ca che il flusso di dati tra Athlon
di memoria integrato. Nelle ar- 64 FX e memoria è il doppio ri-
chitetture di AMD precedenti spetto all'Athlon 64. Per capirci
all'Athlon 64 e in quelle di Intel meglio è come se i dati tra FX e
il controller è situato nel chip- memoria viaggiassero su una La roadmap dei processori AMD mostra come si svilupperanno tra la fine del 2004 e
set, per la precisione nella parte strada a due corsie per senso di l'inizio del 2005 i processori

PC Open 21 Dicembre 2004


open labs test hardware

Il passato, Socket A Scheda prodotto


Produttore: EQS www.eqs.com
Modello: A28K6-AL7
USB / n° porte su scheda/
esterne: 2.0/2/2
l socket A esiste da quasi un prenderanno il suo posto, no- Prezzo: 98 euro N° slot AGP/PCI: 1 (8X) / 5

I lustro e probabilmente so-


pravvivrà ancora per il 2005
grazie alla recente introduzio-
nostante l’XP possieda caratte-
ristiche tecniche e prestazioni
superiori a qualsiasi Sempron
Socket: A
Chipset Northbridge: VIA KT600
c hipset Southbridge: VIA VT8237
CPU supp.: Athlon XP e Duron
LAN: Fast Ethernet
Audio integrato / tipo:
si / Realtek ALC650 6 canali
Dotaz. hardware: 1 cavo EIDE, 1
ne da parte di AMD degli eco- per Socket A. EIDE: 2 connettori Ultra DMA 133 cavo piatto per unità floppy, 1
nomici processori Sempron La produzione degli Athlon Serial ATA (RAID nel chipset): cav0 Serial ATA, staffa con due
per questa piattaforma. La cau- XP è terminata e quelli che si 2 Serial ATA (RAID 0, 1, JBOD) porte USB
sa della sua dismissione è la trovano ancora in commercio Memoria supp./quantità/n° slot: Dotaz. software: PC Cillin antiv.,
struttura elettrica e meccanica sono le ultime scorte di produ- DDR 200-400/3 GB/3 Partition Magic, Drive Image
del socket che non è adeguata zione. Le schede madri con
per supportare le nuove gene- Socket A sono utilizzate so-
razioni di CPU con alte fre- prattutto nella costruzione di
quenze di funzionamento e bus configurazioni molto economi-
ad alta velocità. che, tra i 600, 700 euro di prez-
C’è un’altra CPU oltre al zo (monitor escluso). Le sche-
Sempron che utilizza il socket de madri hanno prezzi che va-
A ed è l’Athlon XP sempre di riano da 60 a 120 euro, un
AMD, posizionato tra i modelli esempio di medio livello è rap-
di Sempron per Socket A e i presentato dalla EQS qui ac-
Sempron per Socket 754 che canto.

Il futuro, PCI Express anche per AMD


IA, nVidia e ATI hanno da Express del K8T800 Pro che de- consente di collegare due sche- costruire dei sistemi RAID mi-

V poco presentato chipset


per Athlon 64 che suppor-
tano PCI Express, già disponi-
scriviamo nella prova delle
schede di Abit e Asus. Il chip-
set supporta quattro PCI Ex-
de grafiche di qualsiasi marca
purché dello stesso modello in
funzionamento interlacciato. Il
schiando dei dischi Serial ATA
e EIDE in modo trasparente al-
l’utente a cui rimane solo il
bile su piattaforma Intel. Poi- press x1 per il collegamento di K8T890 farà coppia con il compito di assegnare i dischi
ché il controller della memoria schede aggiuntive e una x16 Southbridge VT8251. Questo da impiegare nella costruzione
è integrato nel processore, do- per la scheda grafica. Per la componente supporta otto di- del RAID. La funzionalità dia-
vremo invece aspettare ancora connessione al Southbridge schi fissi (quattro Serial ATA e gnostica Disk Alert segnala i
un po’ per vedere il supporto utilizza la connessione pro- quattro EIDE) tutti utilizzabili guasti ai dischi fissi e mostra a
delle memorie DDR2. I nuovi prietaria di VIA Ultra V-Link per la creazione di un sistema video un'immagine con eviden-
chipset sono nell’ordine il con una velocità di trasferi- RAID 0, 1, 0+1 o JBOD (Just a ziato il connettore al quale è
K8T890 di VIA, l'nForce4 di nVi- mento tra Northbridge e Bunch of Disk, tutti i dischi rag- collegato il disco danneggiato.
dia e Radeon Express di ATI. Southbridge di 1.066 MB/sec. gruppati per formare un unico L'nForce4 nelle varie versioni
Una particolare versione di disco di capacità pari alla som- supporta sino a 10 porte USB
La proposta di Via questo chipset, la DualGFX ex- ma delle singole capacità. Nel 2.0, è dotato di una connessio-
Il K8T890 è la versione PCI press (DualGFX_Graphics.jpg) Southbrigde sono presenti due ne di rete Gigabit e di un fi-
linee supplementari PCI Ex- rewall hardware integrato nel
press x1 che si aggiungono alle chipset. L'nTune è un program-
quattro nel Northbridge. ma che controlla, aggiorna, mi-
sura le prestazioni e può impo-
nVidia e le tre possibilità stare automaticamente i para-
Il chipset di nVidia si chiama metri per ottenere le migliori
nForce4 ed è disponibile in tre prestazioni del sistema o di
versioni, base, Ultra e SLI. La un'area specifica come il disco
versione base si troverà in fisso, la memoria o la scheda
schede madri con un costo in- grafica. L'nForce4 Ultra rispet-
feriore ai 100 dollari, la Ultra to alla versione base ha in più il
nelle schede con un prezzo che firewall hardware Active Armor
va da 100 a 150 dollari mentre che esegue un accurato con-
la SLI equipaggerà le schede da trollo dei pacchetti che arriva-
150 a 200 dollari. Tutti suppor- no dalla rete Internet. Mentre i
tano le configurazioni RAID 0, firewall software giungono ad
1, 0+1 e JBOD possono gestire una percentuale di occupazio-
fino a otto dischi, quattro con ne della CPU del 75 per cento,
interfaccia EIDE e altrettanti Se- la soluzione integrata di nVidia
rial ATA. Il RAID dell’nForce4 si occupa al massimo al 10 per
distingue dai sistemi RAID nor- cento.
mali per diverse funzionalità Nella versione Ultra sono
aggiuntive di cui segnaliamo il presenti due controller Serial
Cross-Controller permette di ATA indipendenti che raddop- 

PC Open 23 Dicembre 2004


open labs test hardware

 piano a 3 GB/sec la banda pas- RS480. Entrambi dispongono di


sante dei dischi fissi. I control- 20 linee PCI Express, 16 dedi-
ler sono ottimizzati per la tec- cate alla scheda grafica e 4 per
nologia RAID di nVidia, sup- schede aggiuntive. Il controller
portano i futuri dischi fissi Se- dei dischi interno supporta
rial ATA 2 da 3 GB/sec, l'hot quattro dischi EIDE e quattro
swap per la sostituzione dei di- Serial ATA con la possibilità di
schi a computer accesso e la creare dei sistemi RAID in mo-
funzione Command Queueing dalità 0 e 1.
che aumenta l'efficienza del di- Non si tratta quindi di chip-
sco modificando la sequenza di set di alto livello, il 200G è de-
presentazione dei comandi. stinato all'integrazione in com-
Queste funzionalità si trovano puter di fascia economica, ma-
anche nella versione top nFor- gari accoppiato a un proces-
ce4 SLI la quale in più offre il sore Sempron mentre il 200P
supporto per la presenza con- offre il vantaggio di un’elevata
temporanea di due schede gra- ottimizzazione della sezione
fiche nVidia con funzionamen- grafica quando utilizzato con Lo schema a blocchi del nuovo chipset di ATI che introduce il PCI Express
to interlacciato. schede ATI delle famiglie X700 nella piattaforma AMD a basso costo
e X800. I due chipset offrono
ATI per i sistemi economici una base arricchibile dai co-
Anche ATI si è aggiunta alla struttori di schede madri ag- un altro chipset con grafica in- canadese non ha rilasciato par-
lista dei produttori di chipset giungendovi opzioni come un tegrata che ha la particolarità ticolari sulla tecnologia che do-
per i processori di AMD con il controller RAID con supporto di poter lavorare in parallelo vrebbe funzionare più o meno
Radeon Express 200G, con gra- della modalità 0+1 o un con- con un'altra scheda grafica PCI come le soluzioni simili propo-
fica integrata DirectX9, 200P e troller di rete Gigabit. L'RS480 è Express di ATI. Il produttore ste da nVidia e VIA.

Piattaforme su socket 754 e 939: il presente


e CPU Athlon 64 e 64 FX li presenti nella tabella sono La serie nForce3 di nVidia in- sono collegati tutti e quattro i

L condividono quasi comple-


tamente la stessa architet-
tura e per questo molti dei chi-
poche ma sostanziali. Il
K8M800 ha una sezione grafica
integrata S3 Graphics basata
vece è realizzata con un chip
unico che racchiude North-
bridge e Southbridge. È una so-
dischi.
La banda passante esprime
la quantità di dati che transita
pset per Athlon 64 supportano sul chip UniChromePro di S3. luzione che permette di rispar- in un dato periodo di tempo.
indifferentemente entrambe. Il K8T800 è fondamental- miare silicio, ridurre i problemi L’nForce3 Ultra è altrettanto
I chipset più utilizzati per i mente lo stesso chipset senza di latenza nello scambio di completo e ha in più l’Hyper-
processori AMD sono gli nFor- grafica integrata. Il K8T800 Pro informazioni tra i due compo- Transport Bus a 1 GHZ anziché
ce di nVidia e quelli prodotti da infine è un K8T800 con l’Hyper- nenti e ridurre anche il consu- a 800 MHz.
VIA. La famiglia K8 di VIA segue Transport Bus Link aumentato mo. L’nForce3 250 GB integra L’nForce3 250 base al posto
un approccio standard con un alla velocità di 1 GHz. una rete Gigabit da 1.000 Mbps, della connessione LAN Gigabit
Northbridge affiancato da un Comune ai tre northbridge è un firewall hardware e due con- ha una comune Fast Ethernet
southbridge uniti da un colle- il Southbridge VIA VT8237 con troller Serial ATA indipendenti 10/100 con commutazione au-
gamento Ultra V-Link che rag- integrati un controller Serial che garantiscono sempre un’a- tomatica senza firewall
giunge i 1.066 MB/sec. ATA con funzionalità RAID e deguata banda passante ai di- hardware e l’HyperTransport
Le differenze tra i tre model- uno EIDE. schi Serial ATA anche quando Bus a 800 MHz.

Produttore nVidia nVidia nVidia VIA VIA VIA


Modello nForce3 250 nForce3 250 GB nForce3 Ultra K8T800 Pro K8T800 VIA K8M800
CPU supportati Athlon 64, 64FX Athlon 64, 64FX Athlon 64, 64FX Athlon 64, 64FX, Athlon 64, 64FX, Athlon 64, 64FX,
Opteron Opteron Opteron
FSB 800MHz/16-bit Hyper 800MHz/16-bit Hyper 1GHz/16-bit Hyper 1GHz/16-bit Hyper 800MHz/16-bit Hyper 800MHz/16-bit Hyper
Transport Bus Link Transport Bus Link Transport Bus Link Transport Bus Link Transport Bus Link Transport Bus Link
Supporto AGP 4X / 8X 4X / 8X 4X / 8X 4X / 8X 4X / 8X 4X / 8X
Grafica integrata no no no no no S3 Graphics
UniChrome Pro IGP
Southbridge na (single chip) na (single chip) na (single chip) VIA VT8237 VIA VT8237 VIA VT8237
North/South bus na (single chip) na (single chip) na (single chip) Ultra V-Link (1066MB/s) Ultra V-Link (1066MB/s) Ultra V-Link (1066MB/s)
Audio 7.1 surround 7.1 surround 7.1 surround VIA Vinyl 6 canali/ VIA Vinyl 6 canali/ VIA Vinyl 6 canali/
sound audio sound audio sound audio VIA Vinyl Gold 8 canaliVIA Vinyl Gold 8 canaliVIA Vinyl Gold 8 canali
Rete Fast Ethernet Gigabit con Firewall Gigabit con Firewall VIA Velocity Gigabit VIA Velocity Gigabit VIA Velocity Gigabit
10/100 hardware integrato hardware integrato Fast Ethernet 10/100 Fast Ethernet 10/100 Fast Ethernet 10/100
Serial ATA 4 Serial ATA 150 indipendenti 4 Serial ATA 150 su due 2/4 Serial ATA 150 2/4 Serial ATA 150 2/4 Serial ATA 150
su due controller controller indipendenti su due controller su due controller su due controller
RAID RAID 0, 1, 0+1 (SATA) RAID 0, 1, 0+1 (SATA) RAID 0, 1, 0+1 (SATA) RAID 0, 1, RAID 0, 1, RAID 0, 1,
0+1, JBOD (SATA) 0+1, JBOD (SATA) 0+1, JBOD (SATA)
EIDE 4 ATA 133 4 ATA 133 4 ATA 133 4 ATA 133 4 ATA 133 4 ATA 133
USB 2.0 8 porte 8 porte 8 porte 8 porte 8 porte 8 porte

PC Open 25 Dicembre 2004


open labs test hardware
Su www.pcopen.it

 Socket 754 i risultati dei test delle schede


madri li trovate sul sito di
PC Open nella sezione
Componentistica

ABIT KV8Pro - Via KT800


ella Abit KV8 Pro si trova nell’applicazione, che sono au- la scheda si trova fissata nel te- slot per memorie DDR di tipo

N un microprocessore rea-
lizzato appositamente per
l'overclocking, l’nGuru, per-
tomaticamente applicati all’e-
secuzione dell’applicazione.
I connettori EIDE sono di-
laio.
In prossimità dei connettori
si trova un display alfanumeri-
da 266 a 400 DDR con una ca-
pacità massima di 2 GB. Il
Northbridge KT800 Pro è abbi-
mette all’utente di intervenire sposti in senso parallelo alla co, cioè in grado di visualizzare nato al Southbridge VT8237
sui parametri di funzionamen- scheda anziché a 90 gradi, una lettere e cifre, a due numeri sul che supporta quattro dischi EI-
to di memoria, processore e posizione che contribuisce ad quale è visualizzato lo stato DE e include un controller Se-
sezione video e di controllare aumentare l’ordine del cablag- operativo della scheda tramite rial ATA con capacità RAID 0, 1
lo stato di tensioni di alimenta- gio ma un po’ scomoda per il un codice a due cifre. e 0+1 per due dischi. La sezione
zione, ventole e temperatura collegamento dei cavi quando La KV8 Pro è dotata di due audio a sei canali è realizzata
dei componenti. con un chip Realtek ALC658, la
Gli interventi riguardano le scheda di rete Gigabit da 1.000
frequenze di clock e le tensioni Scheda prodotto Mbps con un chip VT6122 di
di alimentazione dei compo- Produttore: Abit VIA.
nenti e possono essere esegui- Modello: KV8 Pro La scheda esce di fabbrica
ti nel BIOS o tramite l’utility for- Prezzo: 130 euro con l’impostazione di un legge-
nita in dotazione, tra l’altro l’u- Northbridge: VIA K8T800Pro ro overclocking del bus della
nico software allegato alla Southbridge: VIA VT8237 CPU a 204 MHz, tuttavia per
scheda. Di solito l’aumento del- CPU supp.: Athlon 64 e Sempron quanto limitato ci ha dato pa-
la frequenza di funzionamento EIDE: 2 con Ultra DMA 133 recchi problemi nell’esecuzio-
porta a una instabilità del si- Serial ATA (RAID nel chipset) ne dei test con blocchi delle ap-
2 Serial ATA (RAID 0, 1, JBOD)
stema che può essere corretta plicazioni o comparsa di errori
Memoria supp./quantità/n° slot:
aumentando la tensione di ali- DDR 266 a DDR 400/2 GB/2
strani.
mentazione. USB/n° porte su Scheda/ Una volta rimosso l’over-
È possibile personalizzare esterne: 2.0/4/0 clocking i test sono stai esegui-
l’overclocking associando a N° slot AGP/PCI: 1 (8X) / 5 ti senza inconvenienti. Una
ogni applicazione dei parame- LAN: Gigabit - Audio: integrato scheda essenziale rivolta ai pa-
tri, definibili o già predefiniti titi dell’overclocking.

 Socket 754

Chaintech ZNF3-250 Pro - nVidia nForce3


a ZNF3-250Gb Pro è una Anche i cavi Serial ATA sono di to della sezione di alimentazio- la ventola ruota ad alta velocità

L scheda con una ricca dota-


zione di accessori che ha ri-
chiesto una scatola alta circa il
colore arancione mentre i con-
nettori sono coperti da una pa-
tina dorata. La disposizione or-
ne Chaintech ha utilizzato un
componente heat pipe con una
ventola di raffreddamento, il
e produce un sibilo udibile a di-
stanza. Nell’unico integrato
che costituisce il chipset nFor-
doppio del normale per conte- dinata dei componenti e i colo- raffreddamento forzato au- ce3 sono racchiusi il North-
nerli tutti. Ne fanno parte un ri accesi sono un esplicito ten- menta la stabilità dell’alimen- bridge e il Southbridge. La do-
pannello frontale da 5,25” con tativo di attrarre gli appassio- tazione. I principi di funziona- tazione standard del chipset è
due porte USB, una Firewire, nati di modding che amano far mento dell’heat pipe li abbia- arricchita da un controller di
un lettore multimediale di vedere l’interno del proprio mo spiegati a pagina 29 del nu- rete Gigabit di Broadcom e da
Card, un display a due cifre che computer. Per il raffreddamen- mero di maggio 2003. La picco- un controller Serial ATA di Pro-
mostra tramite dei codici di ci- mise Technology che permette
fre e lettere lo stato della sche- di collegare altri quattro dischi
da madre e anche la tempera- Scheda prodotto Serial ATA in aggiunta ai due
tura del processore. Produttore: Chaintech supportati dal controller inte-
La sezione audio a 7.1 canali Modello: ZNF3-250 GB Pro grato nel chipset. Abbiamo
è affidata a un chip VIA Envy Prezzo: 202 euro avuto qualche problema con la
PT24, una scheda con connet- Northbridge: nVidia Nforce 3 250 memoria di sistema, con un
tore CNR aggiunge le porte au- Southbridge: nd singolo modulo di DDR 400 la
CPU supportate: Athlon 64
dio che mancano per il collega- ZNF3-250Gb funziona perfetta-
EIDE: 2 con Ultra DMA 133
mento di tutti i canali. Serial ATA: 2 (RAID 0, 1, 0+1)
mente mentre aggiungendo un
I due cavi di collegamento RAID supplementare: 4 Serial ATA secondo modulo la DDR 400 è
dei dischi EIDE e dell’unità Mem.supp./quantità/n° slot / stata identificata come DDR
floppy hanno una forma circo- scheda: DDR 266-400/2 GB/3 333. Cambiando marca la me-
lare e sono coperti da una mor- USB/scheda/esterne: 2.0/2/2 moria è stata riconosciuta cor-
bida guaina di colore arancio- Firewire: 3 da 400 Mbps rettamente ma con impostate
ne, lo stesso colore dei relativi AGP/PCI/altri: 1 (8X) / 5 / 1 temporizzazioni molto conser-
connettori e degli slot PCI e di LAN: Gigabit Audio: integrato vative che hanno tenuto bassi i
memoria sulla scheda madre. punteggi dei benchmark.

PC Open 26 Dicembre 2004


open labs test hardware

 Piattaforma 939

Asus A8V Deluxe - Via KT800


ulle schede madri Asus livello di protezione offerto dal- giungere altri due dischi fissi staffa insieme a una porta Ga-

S non abbiamo quasi mai


avuto nulla da eccepire,
nelle prove si sono sempre di-
la crittografia WEP ne sconsi-
glia l’uso in ambito aziendale.
Il terzo connettore EIDE e le
(non supporta le unità ottiche
CD e DVD) alle periferiche col-
legate alle porte EIDE standard,
me e altre due restano a dispo-
sizione, per esempio per le
connessioni sul frontale del te-
mostrate stabili nel funziona- due porte Serial ATA che si ag- oppure di utilizzare i due dischi laio.
mento e con una dotazione giungono a quelle gestite dai per creare un sistema RAID mi- La connettività è completata
hardware di alto livello. L’unica controller interni al chipset so- sto con i dischi Serial ATA. Nel- da una porta Firewire, su staffa,
cosa sulla quale si poteva opi- no collegate a un controller di la parte posteriore sono a di- e da una connessione di rete
nare era il prezzo elevato e Promise Technology. L’EIDE sposizione quattro porte USB LAN Gigabit. La parte audio è
spesso superiore a quello di supplementare permette di ag- 2.0, altre due si trovano su una realizzata con il Realtek
schede che offrivano una dota- ALC850 a 8 canali. La A8V De-
zione qualitativamente analo- luxe dispone di quattro slot di
ga. Con la A8V Deluxe anche Scheda prodotto memoria ognuno dei quali può
questo non esiste più, il prezzo Produttore: Asus accettare 1 GB di memoria per
di 145 euro è una sorpresa con- Modello: A8V Deluxe un totale di quattro GB, una
siderando quello che la scheda Prezzo: 145 euro quantità che difficilmente si
mette a disposizione. Iniziamo Northbridge: VIA K8T800 Pro trova in schede di questa fascia
dalla connessione 802.11g con Southbridge: VIA VT8237 di prezzo. Nella ricca dotazione
un’antenna esterna collegata CPU supp.: Athlon 64 e 64FX di porte I/O sulla scheda spic-
con un cavo alla scheda PCI in EIDE: 2 con Ultra DMA 133 cano LE le sei uscite analogiche
dotazione che permette di po- Serial ATA: 2 (RAID 0, 1, JBOD) e l’uscita digitale SPDIF in due
RAID supplementare: misto
sizionarla nella locazione più versioni, ottica e coassiale.
RAM/MAX/slot: DDR 200-400/
adeguata per il ricevimento del 4 GB/4
I test non hanno riservato
segnale. La scheda è in pratica USB/scheda/esterne: 2.0/2/2 sorprese, la scheda li ha ese-
un ricevitore, ma grazie a un Firewire: 1 da 400 Mbps guiti senza problemi e il pun-
software può emulare un Ac- AGP/PCI/altri: 1 (8X) / 5 teggio finale del SYSmark 2004
cess Point per realizzare una LAN: Gigabit Audio: integrato evidenzia le capacità della
piccola rete domestica. Il basso scheda.

 Piattaforma 939

Epox 9NDA3+ - nVidia nForce 3


a Epox 9NDA3+ è una sche- sti uno accanto all'altro e in lito sono situati in alto. Il chip- dischi che supporta le moda-

L da che bada soprattutto al-


l'efficienza. Non offre
software mirabolanti o caratte-
una posizione raggiungibile an-
che dagli alimentatori con i ca-
vi corti. Il connettore del disco
set nForce 3 Ultra racchiude al
suo interno Northbridge e il
Southbridge, una soluzione
lità RAID 0, 1 e 0 +1 ed è in gra-
do di costruire un sistema
RAID utilizzando entrambe le
ristiche particolari, al loro po- floppy è posizionato in prossi- che permette di accorciare la tipologie di dischi. Il controller
sto una serie di strumenti che mità del bordo inferiore della lunghezza delle piste e ridurre di rete LAN Gigabit integrato
servono a migliorare le condi- scheda, una locazione che po- al minimo i tempi di scambi dei agisce in modo completamente
zioni di funzionamento. Per trebbe creare qualche difficoltà dati. Il chipset racchiude un indipendente dal bus PCI, evi-
esempio il Power Pack contiene nel collegamento delle unità controller EIDE per quattro di- tandone la saturazione e solle-
dei piccoli dissipatori da piaz- floppy dei telai tower che di so- schi e uno Serial ATA per due va quasi interamente il proces-
zare sui circuiti integrati di po- sore dalla gestione della rete.
tenza che forniscono l'alimen- Nonostante l'affollamento di
tazione e un cacciavite con Scheda prodotto funzioni nVidia è riuscita a far-
quattro punte a stella e a taglio. Produttore: Epox ci stare anche un firewall
Modello: 9NDA3+
Il chipset nVidia nForce3 Ultra hardware con strumenti anti
Prezzo: 125 euro
è coperto da un generoso dis- Northbridge: nVidia Nforce 3 U
intrusione. Lo stato della sche-
sipatore con ventola. Anche la Southbridge: nd da è visualizzato tramite un co-
disposizione di alcuni compo- EIDE: 2 con. Ultra DMA 133 dice alfanumerico su un di-
nenti è studiata secondo una CPU supp.: Athlon 64 e 64FX splay a due cifre posto vicino al
logica di sfruttamento degli Serial ATA: 2 (RAID 0, 1, 0+1) connettore dell'unità floppy. Le
spazi. Lo spazio tra lo slot AGP RAID suppl.: 2 SATA (RAID 0, 1, 0+1) otto porte USB 2.0 sono tutte a
e il PCI adiacente è il doppio RAM/MAX/slot: DDR 333-400/ disposizione, quattro si trova-
del consueto per permettere 4 GB/4 no sulla scheda madre e altret-
di sfruttare lo slot PCI anche in USB/scheda/esterne: 2.0/4/2 tante su due staffe incluse. Nei
presenza di schede grafiche Firewire: 2 da 400 Mbps / 2 / 0 test la Epox 9NDA3+è rimasta
con un dissipatore di abbon- AGP/PCI/altri: 1 (8X) / 5 / 0 di poco alle spalle di Asus, con
danti dimensioni. I due connet- LAN: Gigabit Audio: integrato una differenza percentuale mi-
tori di alimentazione sono po- nima. 

PC Open 27 Dicembre 2004


open labs test hardware

 Schede video per giocatori esigenti

Grafica 3D al top,
ma ancora su connettore AGP
Provate le soluzioni più performanti di nVidia e ATI, i chip GeForce 6800GT
e X800 XT, nelle schede proposte da Leadtek e Sapphire. Il test ci dà lo spunto per
notare come ancora il buon vecchio connettore AGP sia lontano dall’essere
soppiantato dal nuovo PCI Express di Flavio Nucci
on l’introduzione del PCI grafico alla CPU e viceversa e tivo o passivo che chiude il Commento ai test
C Express le schede grafi-
che AGP sono destinate
a scomparire, ma prima che
quindi prestazioni superiori.
Ma questo è uno scenario
che probabilmente vedremo
percorso dei dati evitando la
creazione di interferenze elet-
triche, e una tensione di fun-
Con i giochi di qualche anno fa le
due schede grafiche non sono
assolutamente impegnate.
questo accada passerà diver- con la prossima generazione zionamento a 1,8 V che per- I 150 e passa frame al secondo in
so tempo. di chip grafici, gli attuali co- mette il raggiungimento di al- Wolfenstein 3D sono il limite della
L’esistente parco di milioni me quelli presenti nelle te frequenze di clock senza potenza di calcolo della CPU, non
di pezzi di schede madri con Sapphire Radeon X800 XT e innescare problemi di surri- dei chip grafici. Il recente Doom 3
connettore AGP non può esse- Leadtek WinFast A400 GT scaldamento. è un ottimo campo di prova 3D.
re ignorato dai produttori di TDH che esaminiamo qui, rie- Entrambi i chip infine sono A 1.024 x 768 punti di risoluzione
schede grafiche e le schede scono a offrire prestazioni di realizzati con un processo di con l’impostazione standard del
con PCI Express sono ancora tutto rispetto con la connes- fabbricazione a 0,13 micron, il filtro anisotropico 8X la 6800 GT
in un numero esiguo per giu- sione AGP. chip di ATI però utilizza un supera di poco la X800 XT, la
stificare l’abbandono della tec- I due chip grafici hanno lo particolare processo costrut- situazione si capovolge attivando il
nologia. Quindi inizialmente stesso numero di unità di Ver- tivo che gli permette di rag- filtro antialiasing 4X. In Halo non è
avremo una situazione in cui tex e Pixel Shader, le unità giungere frequenze di funzio- possibile impostare l’AA di nVidia
ci sarà una duplicazione di che generano i triangoli con namento superiori senza au- in quanto incompatibile con il
modelli, lo stesso chip grafico cui è costruita la scena e vi menti apprezzabili nella tem- gioco. Con i parametri del gioco
installato su una scheda AGP e applicano gli effetti grafici per peratura operativa del chip. attivati alla massima qualità è
una PCI Express. riprodurre superfici, ombre e Ognuno dei due produtto- ancora la 6800GT a ottenere il
luci. Identica anche l’archi- ri ha sviluppato diverse tec- migliore risultato.
I vantaggi del PCI Express tettura di memoria con un nologie proprietarie tese a Nel 3DMark eseguito con AA e
rimangono sulla carta percorso a 256 bit e memorie migliorare la qualità grafica Antialiasing impostati
Sulla carta il PCI Express di tipo GDDR3. con i giochi e la riproduzione rispettivamente a 4X e 8X si
offre maggiori vantaggi in ter- di film e le prestazioni. riporta in testa la X800 XT.
mini di banda passante ri- Memoria veloce Tecnologie e risultati rea-
spetto all’AGP, il che significa La DDR3 rispetto alla DDR2 lizzati con un diverso approc-
la possibilità di far transitare ha un sistema di terminazio- cio, il chip di ATI contiene Il confronto
una maggiore quantità di ne incluso nel chip stesso, la 160 milioni di transistor e
Prezzo
informazioni dal processore terminazione è un circuito at- funziona a una frequenza di
poco superiore al mezzo GHz, 579
459
i transistor nel chip di nVidia
sono 220 milioni e funziona- 350 400 450 500 550 600

no, nella 6800 GT, a 350 MHz. 3DMark Score


La qualità nella riproduzio- 7207
ne grafica è ottima per en- 6399
trambe le schede, non abbia-
5500 6000 6500 7000 7500 8000
mo notato artifici nell’esecu-
zione dei test. Una parte del DOOM3
merito è da attribuire ai dri- 60
ver, le versioni Catalyst 4.10 62,9
di ATI e 61.77 di nVidia, che 30 40 50 60 70 80
hanno funzionato perfetta-
mente. L’X800 XT è il chip al DOOM3 AA 4X

vertice della gamma ATI men- 55,4


51,3
tre nella gamma GeForce di
nVidia 6800 sopra al modello 10 20 30 40 50 60
GT c’è la Ultra con una fre- Radeon X800 XT
A confronto un connettore PCI Express, marrone scuro sopra e uno AGP marrone quenza di funzionamento su- A400 GT TDH

chiaro sotto periore.

PC Open 29 Dicembre 2004


open labs test hardware

Sapphire messo di aumentare la frequen-


za operativa di funzionamento
alle superfici, consente al chip
si raggiungere prestazioni qua-
schemi di AA a due scene
successive che l’occhio per-

Radeon X800 XT di entrambi senza richiedere


particolari sistemi di raffredda-
mento. Queste due caratteristi-
si doppie in confronto alle sche-
de della precedente generazio-
ne. Nel chip X800 XT è stata ag-
cepisce come un unico
schema. La scheda di
Sapphire è dotata di un con-
piccoli particolari della che unite all’aumento del nu- giunta una nuova funzionalità nettore S-video VIVO (Video

I Sapphire Radeon X800 XT de-


notano una cura nella proget-
tazione della scheda. Un picco-
mero di unità di Vertex e Pixel
shader, che si occupano rispet-
tivamente della creazione geo-
di AntiAliasing (AA), il Tempo-
ral Anti Aliasing basato sul fe-
nomeno della persistenza del-
In Video Out) tramite il qua-
le è possibile acquisire e in-
viare ad altri dispositivi dei
lo pezzo di plastica nella parte metrica delle scene e dell’ap- l’immagine nella retina dell’oc- file multimediali. La dota-
superiore agevola le operazioni plicazione degli effetti grafici chio. Il chip alterna due diversi zione software include due
di inserimento facendo da pun- giochi, un programma per
to di appoggio per il dito quan- l’elaborazione dei video e
do si spinge la scheda nel con- Caratteristiche tecniche PowerDVD per la riprodu-
nettore AGP. Lo stesso pezzo di Produttore: Sapphire N° unità Pixel Shader: 16 zione dei film.
AGP: 8X - DirectX: 9.x Dotazione sw: Prince of Persia
plastica consente di estrarre la La Radeon X800 XT è una
Chip grafico: Radeon X800 XT The sands of the time; PowerDVD
scheda senza toccare con le Memoria/tipo: 256 MB GDDR3 5 2 canali; PowerDirector 2.55
scheda che si fa valere nelle
mani i circuiti, manovra delete- Freq. chip 500 MHz VE; Overclocking/Tweak software; situazioni critiche. Senza ef-
ria in quanto l’elettricità statica Freq. memorie: 1.12 GHz (560 Splinter Cell Pandora Tomorrow fetti grafici attivati la Win-
del corpo è in grado di danneg- MHZ DDR) Dotazione hw: cavo sdoppiatore Fast A400 GT TDH la supera
giare i delicati componenti elet- Dim. bus memoria: 256 bit alimentazione, convertitore da S- in tutti i test. Quando inve-
tronici. I connettori per fornire Uscite: VGA, DVI, S-video in e out video a RGB, cavo S-video in e ce si attiva l’antialiasing per
l’alimentazione supplementare N° transistor: 160 milioni out, adattatore da DVI a VGA la riduzione delle seghetta-
alla scheda sono sdoppiati, uno Processo fabbricaz.: 0,13 micron Il prezzo ture sui bordi la X800 XT
nel formato delle unità da 5,25” N° unità Vertex Shader: 6 579 euro IVA compresa mostra i muscoli, il decadi-
e uno nel formato da 3,5” così mento nelle prestazioni è
da ovviare all’indisponibilità di contenuto.
uno dei due tipi. Il chip X800 XT
non è un nuovo progetto bensì  Pro
un miglioramento del chip che - Prestazioni di ottimo livello
è alla base delle famiglie di - Ricca dotazione hardware e
schede grafiche 9700 e 9800. software
Un particolare processo di co-
struzione a 0,13 micron e l’uti-  Contro
lizzo di memorie DDR3 ha per- - Prezzo

WinFast mento notevolmente superiori


a quelle di specifica. Le memo-
me quella della FX 5950, fasti-
diosa da sentire, il livello di ru-
plementare fornita tramite un
connettore Molex uguale a

A400 GT TDH rie sono coperte da un proprio


dissipatore in rame, il corpo
del dissipatore che copre il
more rientra nella media. Il dis-
sipatore copre lo slot PCI adia-
cente all’AGP impedendone l’u-
quello delle unità da 5,25” si-
tuato nella parte posteriore del-
la scheda. Le prestazioni sono
prendo la scatola della chip grafico è disegnato in mo- tilizzo. Come requisito di in- ottime senza le funzionalità di

A scheda WinFast A400 GT


TDH abbiamo temuto di
essere tornati ai tempi delle FX
do che il flusso d’aria generato
dalla ventola lo investa aiutan-
do lo smaltimento del valore.
stallazione è richiesto un ali-
mentatore di almeno 300 W di
potenza. Anche la WinFast ne-
miglioramento dell’immagine
attivate, nei test supera la X800
XT che appartiene a una fascia
5950 con il loro rumoroso e in- La ventola non è rumorosa co- cessita di alimentazione sup- superiore. Attivando l’antialia-
gombrante gruppo dissipatore- sing la X800 XT riprende il po-
ventola. Sulla scheda troneggia sto che le spetta ma la WinFast
un grosso e pesante dissipatore Caratteristiche tecniche A400 GT TDH rimane su ottimi
completamente in rame e la Produttore: WinFast N° unità Pixel Shader: 16 livelli. Un comportamento rag-
AGP: 8X - DirectX: 9.x Dotazione sw: Prince of Persia
parte posteriore è coperta da guardevole per una scheda dal
Chip grafico: GeForce 6800 GT The sands of the time (2 dischi);
una spessa piastra di rame. La Memoria/tipo: 256 MB GDDR3 GunMetal. Big Mutha Truckers
prezzo di 459 euro IVA compre-
somiglianza tra le due schede freq. chip: 350 MHz Dotazione hw: cavo sdoppiatore sa. Le uscite video per i moni-
fortunatamente termina qui. Freq. memorie: 1 GHz (500 MHz alimentazione, convertitore da S- tor sono una VGA e una DVI più
Mentre nella FX 5950 l’esagera- DDR) video a composito, prolunga una S-video attiva solo in usci-
to dissipatore era una necessità Dim. bus memoria: 256 bit composito e S-video. adattatore ta. Non si tratta quindi del con-
per smaltire in modo adeguato Uscite: VGA, DVI, S-video in da DVI a VGA nettore VIVO (Video In Video
l’ingente calore sviluppato dal N° transistor: 222 milioni Out) che consente di importare
chip, nella WinFast A400 GT Processo fabbricaz.: 0,13 micron Il prezzo filmati multimediali. Di valore
TDH è una scelta di marketing. N° unità Vertex Shader: 6 459 euro IVA compresa anche la dotazione software.
La scheda è esplicitamente ri-
volta agli appassionati di over-  Pro
clocking, la tecnica di far fun- - Dissipatore strutturato
zionare i componenti a fre- per overclocking
quenza superiore alla nomina- - Prestazioni
le. Il rame è uno dei migliori
conduttori di calore e insieme  Contro
alle abbondanti dimensione del - Il dissipatore copre lo slot PCI
dissipatore consente di impo- adiacente impedendone l’utilizzo
stare frequenze di funziona- - Connettore S-video solo in uscita

PC Open 31 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Reti wireless – 3Com e Micronet provate nei PC Open Labs

I kit a 54 Mbps sono la scelta


ideale per una WLAN
A confronto due
kit composti da
Access Point e PC
Card. Un tutorial 2003 in una prova wireless, quanto più è alta meno facil- gressiva affermazione del si-
“L’802.11g è lo standard che mente le onde riescono ad at- stema di crittografia WPA (Wi-
per sfruttare le probabilmente andrà a domi-
nare il mercato”.
traversare o superare ostacoli.
E ciò influisce sulla copertura,
Fi Protected Access) per la pro-
tezione delle trasmissioni, svi-
nuove funzionalità la massima distanza raggiungi- luppato per sostituire il prede-
I vantaggi bile dal segnale a 5 GHz in un cessore WEP (Wired Equiva-
dell’SP2 sotto dello standard 802.11g ambiente chiuso con muri e lent Privacy) rivelatosi poco si-
Analizziamo dunque i van- mobili è inferiore a quella rag- curo.
Windows XP taggi che hanno consentito a giunta da un segnale a 2,4 GHz. Per riuscire a decodificare
802.11g di arrivare in breve La velocità di trasmissione de- una trasmissione protetta da
a una ricerca fatta presso i tempo a dominare il mercato. gli standard 802.11b e b+ è ri- WEP basta qualche ora tra la

D più importanti rivenditori


presenti in Internet, emer-
ge che i dispositivi wireless in
Iniziamo comparandolo con
802.11a, lo standard più affine.
Entrambi raggiungono la stes-
spettivamente di 11 e 22 Mbps,
la tecnologia di codifica che
utilizzano non è altrettanto ef-
cattura delle trasmissioni, una
cosa che chiunque può fare ap-
postandosi vicino a una rete
standard 802.11g hanno quasi sa velocità di trasmissione di ficiente come l’OFDM, migliore wireless, e la ricerca della chia-
del tutto soppiantato quelli ba- 54 Mbps e utilizzano la stessa nell’annullare le interferenze ve tramite un programma facil-
sati su 802.11a, 802.11b e il suo tecnologia di codifica del se- causate dall’inquinamento elet- mente recuperabile su Inter-
derivato 802.11b+, il quale non gnale OFDM (Orthogonal Fre- tromagnetico dell’ambiente e net. Riuscire a decodificare una
si può definire tale in quanto quency Division Multiplexing), dalle sovrapposizioni di segna- trasmissione protetta con WPA
non è approvato dall’IEEE, l’or- l’unica diversità tra i due è la le dovute a rimbalzi delle onde è un’altra cosa, per decifrare la
ganismo internazionale che si frequenza utilizzata per la tra- contro gli ostacoli. chiave sono infatti richieste co-
occupa della creazione, svilup- smissione: 2,4 GHz per 802.11g noscenze tecnologiche e mezzi
po e ratificazione dei nuovi e 5 GHz per 802.11a. La propa- La sicurezza garantita di ben altro livello.
standard. gazione delle onde radio è in- dal sistema WPA Per i dettagli vedi il corso
Una conferma di quanto ave- versamente proporzionale alla Nei nuovi dispositivi wire- WiFi sul DVD allegato alla ver-
vamo scritto nell’ottobre del loro frequenza, questo perché less stiamo constatando la pro- sione Gold di questo mese.

3Com 3CRWE454G72 - Certificato Wi-Fi


Access Point di 3Com in- molto più robusto WPA a 256

L’ clude varie funzionalità


che facilitano la creazione
e gestione di una rete wireless
bit, con password definibile in
codice esadecimale o alfanu-
merico. Le indicazioni sul fun-
che può arrivare a supportare zionamento sono fornite da tre
fino a 128 utenti. Dopo aver im- LED sul frontale. Uno segnala la
postato i parametri della rete presenza dell’alimentazione di
nell’AP è possibile salvarli in rete, un secondo, tramite lam-
un file e importarli in un qual- peggiamento, l’invio e ricezio-
siasi adattatore di rete 3Com, ne del traffico; mentre il terzo
PCMCIA o PCI Card. bicolore, giallo o verde, il colle-
Il 3CRWE454G72 supporta il gamento rispettivamente a una
protocollo 802.11g da 54 Mbps rete da 10 o 100 Mbps. Nella
e l’802.11b da 11 Mbps ed è cer- parte posteriore si trovano l’in-
tificato Wi-Fi, un marchio che gresso per il cavo di rete, il
garantisce il funzionamento an- pulsante di reset che riporta le
che con unità wireless di altri impostazioni interne a quelle
produttori. Il sistema Clear originali di fabbrica e la presa Caratteristiche tecniche I prezzi
Channel Select seleziona auto- di alimentazione. Produttore: 3Com Access Point: 3CRWE454G72
maticamente il canale di tra- Il 3CRWE454G72 non ha bi- Standard: 802.11g 54 Mbps 80 euro
smissione meno impegnato in sogno di driver, la gestione av- Standard proprietari: no PCMCIA Card: 3CRWE154A72
modo da ottimizzare la ricezio- viene tramite browser. Per ac- WEP: 128 bit 95 euro
ne e trasmissione dei segnali. cedere ai parametri alla prima WPA: sì PCI Card: 3CLAW003
Per quanto riguarda la sicurez- installazione si utilizza il pro- Funzione Server DHCP: sì 120 euro
za di trasmissione l’AP di 3Com gramma fornito da 3Com che Selezione accesso MAC: sì Prezzo combinazione: 295 euro
supporta il WEP a 128 bit e il esplora la rete, rileva l’AP e ac-

PC Open 32 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

cede alla pagina dei parametri. 3CRWE154A72 ha la peculiarità Le caratteristiche degli standard
L’AP può essere configurato di supportare due standard:
con un indirizzo IP fisso oppu- 802.11g e 802.11a, che trasmet- Standard 802.11g 802.11a 802.11b 802.11b+
re con uno assegnato da un tono alla stessa velocità di 54
server DHCP. L’AP stesso con- Mbps ma su due frequenze di- Velocità trasmissione 54 Mbps 54 Mbps 11 Mbps 22 Mbps
tiene un server DHCP per l’as- verse, rispettivamente 2.4 GHz
segnazione automatica dell’IP a e 5 GHz. L’802.11a non è molto Tecnologia di codifica OFDM OFDM CCK PBCC
tutti i client collegati. Nel caso diffuso da noi come lo è in
dell’IP fisso si può accedere al- America perché quando uscì Comp. con 802.11a no - no no
la pagina dei parametri digitan- la frequenza di 5 GHz era riser-
do nel browser l’indirizzo IP vata per altre apparecchiature Comp. con 802.11b sì no - sì a 11 Mbps
assegnato all’AP. Oltre al siste- e nel momento in cui venne re-
ma di protezione tramite WEP sa disponibile era arrivato Comp. con 802.11b+ sì a 11 Mbps no sì a 11 Mbps -
e WPA, l’AP di 3Com può di- l’802.11g, il quale ha il vantag-
scriminare l’accesso in base al gio di una migliore diffusione
numero MAC identificativo del- del segnale in quanto le onde Le prestazioni
l’hardware dei client. Le pre- radio a frequenza bassa supe-
stazioni nella velocità di tra- rano più facilmente gli ostacoli. 3Com Stanza 1 Stanza 2 Stanza 3
smissione rispecchiano quelle Con la 3CRWE154A72 ci si può Media trasferimento in Mbps 20.529 16.267 11.498
misurate nella prova di aprile connettere a una qualsiasi rete Minimo 15.471 12.114 5.775
2004, incluso il decadimento nei due standard senza doversi Massimo 24.176 23.081 12.935
quando il client è posizionato portare appresso due schede
nella stanza più lontana (si ve- PCMCIA una per standard.
da l’articolo “Reti wireless, au- Il prezzo dell’AP è di 80 eu- Micronet Stanza 1 Stanza 2 Stanza 3
mentano prestazioni e sicurez- ro, 95 euro per la scheda PCM- Media trasferimento in Mbps 26.499 26.756 24.398
za” sul sito www.pcopen.it, per CIA Card 3CRWE154A72 men- Minimo 20.513 22.857 14.035
il posizionamento delle stan- tre la PCI Card costa circa 120 Massimo 32.000 32.000 29.630
ze). La PCMCIA Card euro.

Micronet Kit P32.160.72 - Anche in modalità Turbo


l kit di Micronet, commercia- esce dalla fabbrica con impo-

I lizzato da Sillaro (www.silla-


ro.it) al prezzo di 359 euro, è
composto dall’AP SP918GL, la
stato un indirizzo di rete fisso
10.0.0.1. Digitandolo nel brow-
ser, a patto che la scheda di re-
PCMCIA Card SP908GL e la PCI te sia impostata sulla stessa
Card SP906GL. Quanto serve classe di indirizzo IP, si accede
per creare una postazione di alla finestra di impostazione
rete wireless composta da un dei parametri. Si può accedere
portatile e una postazione fis- anche tramite connessione Tel-
sa. L’Access Point funziona in net (Start, Tutti i programmi, Ac-
tecnologia 802.11g a 54 Mbps, cessori, Comunicazioni, Hyper-
velocità raddoppiabile a 108 Terminal), però molto meno
Mbps attivando la modalità Su- pratica in quanto non c’è sup-
per. La presenza di questa mo- porto grafico e le impostazioni
dalità proprietaria e non com- si inseriscono tramite comandi
patibile con altri dispositivi wi- alfanumerici (numeri e lette-
reless che non siano di Micro- re). L’ SP918GL è in grado di ri-
net impedisce all’AP di fregiar- Caratteristiche tecniche I prezzi cevere l’assegnazione di un in-
si del logo Wi-Fi che garantisce Produttore: Micronet Access Point: SP918GL dirizzo IP da parte di un Server
il funzionamento con apparec- Standard: 802.11g 54 Mbps 179 euro DHCP ma non è in grado di ge-
chi wireless di altre marche. Standard proprietari: 108 Mbps PCMCIA Card: SP908GL nerarne.
Nel funzionamento in modalità WEP: 128 bit 95 euro Ciò significa che ogni client
standard tuttavia non abbiamo WPA: sì PCI Card: SP906GL wireless dovrà essere configu-
rilevato problemi di compatibi- Funzione Server DHCP: nd 99 euro rato manualmente nell’indiriz-
lità. Selezione accesso MAC: nd Prezzo kit completo: 359 euro zo IP. L’AP supporta i sistemi di
Esistono tre modalità Super, protezione WEP e WPA e ha la
la normale. La Super mode possibilità di discriminare l’ac-
without Turbo, la Super with Dy- 802.11g, Lo Static Turbo man- smissione. Il kit di Micronet ha cesso, consentendolo o negan-
namic Turbo e la Super with Sta- tiene sempre attiva la modalità dimostrato di raggiungere dolo, in base all’indirizzo MAC.
tic Turbo. Il modo Turbo è la super, pertanto si potranno un’ottima velocità di trasmis- Sulla parte frontale del disposi-
combinazione di due canali per collegare alla rete wireless solo sione, ma soprattutto di man- tivo sono presenti le solite tre
aumentare la velocità di tra- le periferiche che supportano il tenerla costante anche alla spie che indicano la presenza
smissione. Dynamic Turbo at- modo Super. massima distanza della prova, dell’alimentazione di rete, la
tiva la modalità Turbo solo se è Le nostre prove di velocità come si può vedere dai risulta- connessione alla rete LAN e il
presente un dispositivo che sono state eseguite solo con il ti dei test. Una prestazione che traffico sulla rete wireless.
supporti la modalità Super, al- Super mode without Turbo in in parte giustifica il prezzo su- Nella parte posteriore sono
trimenti la trasmissione avvie- quanto con le altre due abbia- periore alla media dei disposi- situati l’attacco per l’alimenta-
ne nella modalità standard mo avuto dei problemi di tra- tivi di pari funzionalità. L’AP tore e la presa di rete.

PC Open 33 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

Creare una rete domestica con il Service Pack 2


l Service Pack 2 per Win- mente adoperando le utility 2 3

I dows XP non si limita a tu-


rare le falle di sicurezza
del sistema operativo, le
messe a disposizione dal
produttore.
Dopo aver impostato
modifiche apportate riguar- l’Access Point aprite Risorse
dano l’aggiunta di alcune di rete e cliccate su Installa
funzionalità. Per esempio una rete senza fili domestica
nell’immagine 1 sono mes- o per una piccola azienda.
se a confronto le finestre Appare una schermata che
che si aprono cliccando su riassume le caratteristiche
Risorse di rete nel Service della funzionalità, cliccando
Pack 1 (a destra) e Service su Avanti appare la scher-
Pack 2 (a sinistra). Nel me- mata dell’immagine 2. Sele-
nu delle Operazioni di rete zionate Installa una rete sen-
del Service Pack 2 sono pre- za fili e cliccate su Avanti.
senti due voci in più: Installa Nella nuova finestra di im- 4 5
una rete senza fili domestica magine 3 scrivere il nome
o per una piccola azienda e della rete e selezionate As-
Visualizza icone per periferi- segna una chiave di rete
che UPnP in rete. La prima è creata manualmente. Se nel-
quella che ci interessa: è l’AP avete specificato l’uti-
una procedura guidata per lizzo di WPA anziché il me-
la creazione di una rete wi- no sicuro WEP dovete abili-
reless. tare la casella in fondo che
Il bello di questa proce- specifica l’uso della critto-
dura sta nella semplicità di grafia WPA.
utilizzo e nella possibilità di In questo esempio abbia-
registrare i parametri su mo presupposto l’utilizzo
una chiave USB, utile per del WPA immagine 4.
aggiornare in automatico i Cliccate su Avanti, nella
parametri della connessio- finestra successiva si deve 6 7
ne di rete su diversi PC del- scrivere la chiave WPA im-
la rete. È dunque uno stru- postata nell’AP. Volendo è
mento utile per configurare possibile evitare la visualiz-
velocemente tutti i compu- zazione dei caratteri digitati
ter da collegare alla rete wi- abilitando la relativa casella
reless. che si trova proprio sotto il
Una sola avvertenza, la campo in cui va inserita la
procedura funziona solo chiave, i caratteri saranno
con le apparecchiature che sostituiti con pallini. Clicca-
seguono gli standard della te su Avanti. A questo punto
famiglia 802.11x, gli stan- la procedura offre la possi-
dard proprietari non sono bilità di salvare i dati su una
riconosciuti. Non è possibi- chiavetta USB (immagine
le quindi usarla ad esempio 5). Cliccate su Avanti, inse-
per impostare una rete wi- rite la chiavetta, assicurate- 8 9
reless che funzioni con la vi che la lettera mostrata
velocità di 108 Mbps, per nel campo Unità di memoria
questo tipo di reti i parame- flash corrisponda a quella
tri vanno impostati manual- assegnata dal sistema ope-
rativo e cliccate ancora su
1 Avanti per salvarvi i dati
(immagini 6 e 7). Estraete
la chiavetta USB e inseritela
in uno dei computer da ag-
giungere alla rete Wireless,
apparirà la schermata della
immagine 8, confermate l’o-
perazione e seguite le istru-
zioni del sistema operativo.
Ripetete l’operazione sugli chiavetta e offre la possibilità di cliccate su Installa una rete senza
altri computer da aggiunge- stampare le impostazioni di rete fili domestica o per una piccola
re alla rete. Quando termi- (immagine 9). Per ricreare una azienda. Selezionate Aggiungi nuo-
nato reinserite la chiavetta chiavetta con le impostazioni me- vi computer o dispositivi alla rete
nel computer iniziale, la morizzate non è necessario ripe- “nome della rete” e cliccate su
procedura è impostata per tere tutti i passi. Inseritela in uno Avanti, il sistema passerà diretta-
rimuovere le impostazioni dei computer già collegato alla re- mente alla creazione della chia-
di rete memorizzate nella te wireless, aprite Risorse di rete e vetta autoinstallante. 

PC Open 34 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Sistemi audio – Empire A6

Le casse valvolari anche


su computer
Per audiofili
che sono attenti
alla qualità della
musica anche su Utilizzo consigliato
PC. Da affiancare Per chi ascolta con il computer CD
audio di qualunque stile musicale,
a un computer ma soprattutto classica e jazz, o
usa il PC per lavorare con software
silenzioso per musicali
 Pro
ottenere il massimo - Eccezionale fedeltà e chiarezza
del suono
a destato molta sorpresa

H
- Ideale per musica classica, jazz e
la presentazione da parte voce
di Empire di sistemi audio - Subwoofer perfettamente
valvolari, ovvero che utilizzano equilibrato
valvole invece di transistor per - Non impasta né distorce i suoni
l’amplificazione del suono.  Contro
La sorpresa è notevole per- - Fruscio sensibile
ché nel mondo dell’Hi-Fi i siste- Caratteristiche tecniche
- Per disco-music ed effetti speciali
mi valvolari sono il top, utiliz- Modello: A6 Risposta in frequenza: 50-20.000 cinematografici ci sono sistemi
zati nei sistemi “esoterici” ov- Produttore: Empire Hz più potenti
vero riservati ai pochi audiofili www.empiremedia.it Rapporto Segnale/Rumore: >85 - La griglia del subwoofer non
disposti a spendere molto per Satelliti: in legno, coni da 3” larga dB (pesati in classe A) protegge a sufficienza la valvola
ottenere un suono dalla fedeltà banda Ingressi audio: minijack stereo
e dal realismo imbattibili. I si- Subwoofer: in legno, driver Reflex 7,5
stemi per PC sono invece pena- da 6.5" Il prezzo VALUTAZIONE GLOBALE
10
lizzati dall’uso della plastica Potenza totale RMS: 60 Watt 199 euro (IVA compresa)
per i satelliti o dallo scarso
equilibrio tra subwoofer e altre
casse. gresso nel mondo dell’amplifi- rivaleggiato con sistemi ben più mo rimasti sorpresi dall’eccel-
cazione valvolare. performanti (sino a 150 W), in lente resa anche con la musica
Il plus delle valvole quanto è interamente sfruttabi- leggera: la naturalezza delle vo-
Le valvole sono superiori ri- Valvole in evidenza, suono le senza distorsioni. Abbiamo ci, la chiarezza dei suoni, il sub
spetto ai transistor, che le han- eccezionale subito apprezzato il timbro potente ma equilibrato, creano
no sostituite nel tempo in quan- Una valvola fa bella mostra molto naturale e l’incredibile un’immagine sonora di grande
to molto più piccoli ed econo- di sé sul tetto del subwoofer, in- chiarezza del suono, che non fedeltà.
mici. Il beneficio più importan- castonata tra alette metalliche, “impasta” mai le frequenze ri- Nei test di risposta in fre-
te nel suono valvolare è la resa e quando il sistema è acceso la producendo i vari strumenti quenza si nota una grande pre-
sonora, simile a quello che si sua luce ambrata ci terrà com- con vividezza e molta “aria” in- senza dei bassi sino a 50 Hz,
percepisce ascoltando musica pagnia (a chi non è giovanissi- torno. La qualità con la musica che cade scendendo ulterior-
dal vivo. mo ricorderà quella dei vecchi classica e jazz è molto alta, su- mente verso i 20 Hz. Dunque
Il motivo tecnico è la genera- TV). A protezione c’è una gri- periore anche a quella dei mi- per chi vuole far tremare i muri
zione di “armoniche”, ovvero glia metallica, ma l’eccessiva gliori e ben più potenti sistemi con la disco-music o gli effetti
frequenze multiple di quelle flessibilità la rende poco effica- da noi testati in passato (Logi- speciali dei film sono più adatti
fondamentali, tipica delle val- ce: già estraendo il subwoofer tech Z-2200 o Creative 250D): la i rivali Logitech o Creative da 2-
vole quando sono calde (i si- dalla confezione abbiamo ri- timbrica è realistica, soprattut- 300 Watt, mentre per gli altri sti-
stemi valvolari rendono il me- schiato di rompere la fragile to gli archi non sono mai trop- li musicali anche nei bassi c’è
glio dopo una ventina di minuti valvola in vetro, dunque avrem- po metallici come con molti si- potenza da vendere. Sugli acuti
dall’accensione). mo preferito al posto della gri- stemi per PC, grazie all’amplifi- la risposta arriva senza proble-
Nella gamma Empire è la Se- glia flessibile una rigida. Questo cazione valvolare ed ai satelliti mi ai 20 KHz dichiarati, ideali
rie Tube quella dotata di ampli- è l’unico difetto di una proget- in legno. per stili come il jazz e per la vo-
ficazione valvolare: comprende tazione decisamente accurata: Il subwoofer si amalgama be- ce umana femminile.
casse a due vie senza subwoo- non solo il subwoofer, ma an- ne con i satelliti, e ad esempio Il prezzo da pagare per il ri-
fer (prezzo 499-599 euro), ed il che i satelliti sono in legno, co- con il pianoforte non si sente il torno al valvolare, oltre ai 199
sistema 2.1 A6, da noi testato in sa rarissima nel mondo PC, ed i “passaggio al sub” quando si euro, è il fruscio: ben udibile e
questa occasione e che è offer- cavi sono spessi per alta fe- scende verso le note gravi che proporzionale al volume gene-
to ad un prezzo meno impegna- deltà. ne compromette la naturalezza rale, è superiore a quello dei si-
tivo (199 euro), al momento il La potenza totale del sistema in molti rivali. Con classica e lenziosi Creative o Logitech. 
più economico biglietto di in- è di 60 Watt, ma all’ascolto ha jazz ce lo aspettavamo, ma sia- Marco Milano

PC Open 36 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Palmari – HP iPAQ rx3715

Un centro multimediale in tasca


on l’iPAQ rx3715, HP pun-

C ta a fornire un dispositivo
di intrattenimento. Non
parliamo di un palmare per l’uf- L’iPAQ rx3715 integra una fotocamera digitale da 1,2
ficio o per organizzare meglio
le proprie attività (comunque Mpixel e permette di gestire con facilità filmati video,
possibili), ma di un PDA per il
passatempo e il divertimento. fotografie e musica
Alle classiche funzioni proprie
del Pocket PC (Word, Excel, po-
sta elettronica, Internet e via
dicendo) sono stati aggiunti al- START
tri tool per la fotografia digita-
le, per il video e la musica. La vocazione multimediale di Pocket PC, l’utente ha di fronte
Nell’rx3715 il classico color questo palmare è testimoniata una finestra con quattro grandi
argento metallo ha lasciato il dalla schermata di benvenuto. icone che permettono di
posto al grigio scuro. Il display Anziché il classico format accedere alle sezioni Photos
è sì un QVGA da 65.000 colori (gestione fotografie),
ma a 240x320 pixel. Per un pal- Photosmart Camera (per
mare votato al multimedia era utilizzare la fotocamera digitale
forse più indicato una piena ri- integrata), Mobile Media (per
soluzione VGA a 640x480 (co- accedere ai contenuti
me ad esempio l’hx4700) e uno multimediali anche wireless) e
schermo a 4 pollici anziché 3,5. Home Control.
Nella confezione troverete il Quest’ultima funzione
PDA, la batteria ricaricabile, il consente di trasformare l’iPAQ
cradle USB, l’alimentatore, due rx3715 in un telecomando per
CD per gli add on software, un la televisione, il
paio di cuffie e un buono che videoregistratore, lo stereo e il
dà diritto a 4 punti iPAQ per lettore DVD. L’abbiamo provato
scaricare gratuitamente dal si- con successo su una TV
to www.hp.com/go/ipaqchoice Thomson, una LG e un
il software desiderato. videoregistratore Funai, senza elenco, mettere in conto
Sopra lo schermo del palma- nessun problema. Basta qualche test per trovare il
re sono presenti due led che scegliere la marca del proprio codice giusto e poi confermare
identificano lo stato di ricarica dispositivo fra un nutrito la scelta.
(colore ambra) o gli alert (co-
lore verde), e l’attivazione del-
le connessioni wireless (Blue-
tooth e/o Wi-Fi). Sotto il di- FOTOGRAFIA & FOTORITOCCO
splay, sono invece disponibili i
4 tasti, che puntano alle funzio- La fotocamera digitale l’autoscatto. Le risoluzioni a
ni multimediali del PDA e il joy- integrata nel palmare è buona disposizione sono 4: da
stick di navigazione. Quest’ul- per fotografie in esterno con 160x120 fino a 1280x960
timo è piuttosto piccolo e non buone condizioni di luce. In pixel, con una profondità di
risulta molto facile da azionare. interno o con luce artificiale i colore a 24 bit. Alla massima
Immediato e di facile attivazio- risultati sono sufficienti e i risoluzione e con il migliore
ne è invece il tasto per fotogra- colori un po’ falsati, anche se livello di compressione (ovvero
fare.  è possibile scegliere il qualità al top con conseguente
Vincenzo Zaglio bilanciamento del bianco fra aumento di spazio su memoria)
quattro valori preimpostati, una fotografia occupa circa
D’altra parte non si può 300-350 KB. Degno di nota è il
pretendere troppo da un software di fotoritocco
sensore di soli 1,2 Mpixel. integrato in HP Image Zone che
L’iPAQ rx3715 fa il suo dovere permette ad esempio di
per foto da prendere al volo e regolare la luminosità e il
senza grosse pretese, ma non contrasto, correggere la
può certo essere sostitutivo saturazione o ancora applicare
della fotocamera digitale. Non alcuni filtri (effetto mosaico,
mancano però alcune funzioni sfocatura o altri). Pur essendo
interessanti, come un software per palmare le opzioni sono veramente tante.
Un particolare dei tasti di comando
e del joystick di navigazione

PC Open 38 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

VIDEO & MUSICA


Con l’iPAQ rx3715 è possibile
anche registrare e riprodurre
videoclip. I formati a
disposizione per la registrazione
sono il MotionJPEG (da 160x120
fino a 320x240) e H.263 (da
128x96 fino a 176x144).
Quest’ultimo è un codec
utilizzato per le videoconferenze
e caratterizzato da un basso
bitrate cui corrisponde un minor
spazio occupato in memoria (un
filmato H.263 si può aprire sul
PC ad esempio con Real Player).
Il MotionJPEG invece si apre
tranquillamente con Windows
Media Player e consente di
catturare immagini con un
bitrate più elevato. Giusto per
dare un esempio: un filmato quantità di memoria che si ha a
H.263 da 11 secondi a disposizione (l’rx3715 dispone Caratteristiche tecniche
176x144 catturato con l’iPAQ di slot per secure digital). Per Produttore: HP www.hp.com/it 1280x960 pixel e zoom digitale 4x.
occupa circa 160 KB, mentre un quanto riguarda la riproduzione Modello: iPAQ rx3715 Possibilità di registrare filmati
videoclip MJPEG da 320x240 di di brani musicali, si può Sistema operativo: Windows Mobile (H.263 e MotionJPEG) e
8 secondi ha richiesto 1,6 MB. E indifferentemente usare il Media 2003 Second Edition riproduzione video (MPEG4,
Processore: Samsung S3C 2440 a MotionJPEG e MPEG1)
la differenza in termini di qualità Player di Windows oppure l’iPAQ
400 MHz
visiva si nota. A ogni buon conto, Mobile Media di HP, che risulta Memoria: 64 MB di RAM, 128 MB
il limite di filmati registrabili è però un po’ più lento nell’avvio e Flash ROM (152 MB per l’utente)  Pro
unicamente dettato dalla nell’utilizzo. Display: 3,5 pollici, TFT QVGA a - Palmare completo per la gestione
65.000 colori risoluzione 240x320 di tutti i contenuti multimediali
Dimensioni: 114x71x16 mm - Ricco di funzioni
WIRELESS Peso: 158 grammi
Comunicazioni: IrDa, Bluetooth, Wi-Fi  Contro
L’rx3715 dispone delle streaming sull’iPAQ (o vedere Slot di memoria: SDIO (Secure Digital - Prezzo un po’ elevato
interfacce IrDa, Bluetooth e Wi- fotografie e video, o ancora Input Output)
Fi per coprire praticamente tutti trasferire file e documenti). La Batteria: ric. al litio 1440 mAh
i collegamenti senza fili. In procedura è piuttosto articolata Immagini e video: fotocamera digitale Il prezzo
particolare, nell’idea di Hewlett ed è indicata per gli entusiasti. da 1,2 Mpixel con qualità fino a 599 euro (IVA compresa)
Packard, la connessione Wi-Fi è
pensata per le reti wireless
casalinghe in modo da
accedere tramite iPAQ ai LANDSCAPE
contenuti multimediali del
personal computer. È un’idea Una delle novità di
affascinante soprattutto per i Windows Mobile
cosiddetti early adopter che Edition 2003 è la
non si fanno sfuggire l’ultima possibilità di
novità tecnologica. visualizzare le
Per prima cosa bisogna immagini sul display
installare sul PC il software sia in verticale
Mobile Media di Neovo per la (modalità portrait) che
sincronizzazione dei contenuti orizzontale
multimediali sul personal, (landscape). Abbiamo
dopodiché si realizza una trovato
connessione Wi-Fi tra il particolarmente utile
palmare e il PC in modo da questa funzione nel
ascoltare la musica in caso dei fogli Excel.

PC Open 39 Dicembre 2004


open labs test hardware

 Prova comparativa di 7 masterizzatori

Ora è possibile scrivere


i DVD a 16x e i DL a 4x
La novità di questo periodo è l’aumento della velocità di masterizzazione anche se
resta la rincorsa tra masterizzatori veloci e certificazione dei supporti. L’altra
novità è la presenza di drive Serial ATA di Gabriele Burgazzi
a velocità massima di scrit-

L tura sui supporti DVD + e –


R è stata raggiunta. Cinque
dei sette masterizzatori testati
Metodologia dei test
Ogni masterizzatore è stato provato oltre per le sue
hanno “bruciato” a 16x i sup- capacità di scrittura, per le sue capacità di lettura.
porti ottici, abbassando così il Come per la fase di masterizzazione, la funzione di
tempo di scrittura medio a sei lettore è stata testata su ogni tipo di supporto, un CD,
minuti e mezzo, circa due mi- un DVD+R, un DVD+RW e un DVD DL. Il software
nuti in meno rispetto agli 8x. utilizzato è stato CD/DVD Speed della suite Nero
Anche la velocità di maste- aggiornato alla versione 6.6.01. In fase di scrittura
rizzazione per il supporto Dou- sono stati utilizzati per i CD dei supporti Verbatim
ble Layer è stata aumentata e certificati per la velocità di 48x, per i DVD dei supporti
portata a 4x su tre dei sette ma- Verbatim certificati per la velocità di 16x e per i DVD
sterizzatori in prova, riducendo DL dei supporti Verbatim certificati per la velocità di
così il tempo di scrittura da 47 a 2,4x. Ogni supporto è stato masterizzato alla massima
26 minuti. Se i 16x rappresenta- velocità, e in 3 casi i DL certificati a 2,4x sono stati masterizzati a 4x senza problemi. La verifica dei dati
no il limite per i DVD Single scritti è avvenuta sempre con CD/DVD Speed della suite di Ahead.
Layer sia R che RW, per i Double
Layer invece non si è ancora
giunti ai livelli massimi: il 21 Ot- euro, prezzo di uscita, ai 10 eu- zatori è in progressiva diminu- gozi on line. La maggior parte
tobre è stato presentato a ro. Le ragioni di questo prezzo zione, non a caso quattro dei dei masterizzatori di recente
Tokyo, in occasione della World alto sono da ricercare nella sette recorder testati hanno un produzione si caratterizzano
PC Expo, il nuovo standard DL complessità del processo di prezzo inferiore ai cento euro, per il supporto multiformato,
compatibile alla velocità di produzione e nella mancanza di tutto ciò ha causato un abbas- hanno la capacità di riconosce-
scrittura di 8x, che porterebbe a concorrenza, a Verbatim che samento del margine di guada- re quindi sia lo standard + che
masterizzare un supporto da ha sviluppato lo standard si so- gno da parte di molte ditte e in quello -. Sono stati eliminati tut-
8,5 GB in circa 16 minuti. L’usci- no da poco aggiunti i supporti alcuni casi i produttori non so- ti i problemi di compatibilità
ta di supporti e masterizzatori di Traxdata e nei primi mesi del no riusciti a tenere testa a que- che hanno afflitto il mondo dei
che sfruttano questo standard è 2005 entreranno in gioco altri sta situazione, è il caso di Ricoh masterizzatori di DVD fino a
prevista per i primi mesi del produttori. Un altro fattore che che da poco si è ritirata dalla qualche tempo fa.
2005, ma non saranno messi in ne rallenta la diffusione è la ve- produzione di CD/DVD recor- Tutti i masterizzatori provati
vendita sul nostro mercato pri- locità a cui sono certificati, vi- der. Il costo dei masterizzatori supportano il formato Double
ma della prossima estate. sto che in commercio per il mo- testati oscilla dai 79 euro del Layer, eccezion fatta per il Plex-
mento sono presenti solo sup- Nec ND-3500 in versione bulk ai tor 712SA, che è stato comun-
Il vantaggio del doppio porti certificati per una velocità 135 del Plextor PX712SA. que inserito nella prova in
strato vanificato dal prezzo di 2,4x, seppur alcuni masteriz- La versione bulk non è quanto primo masterizzatore
ancora alto del supporto zatori siano in grado di scrivere nient’altro che il prodotto sen- ad usufruire dello standard S-
I supporti Double Layer si fino a 4x. za il software in bundle (la con- ATA.
stanno diffondendo lentamente fezione completa prende il no- Il tutto in attesa dei nuovi
sul mercato, molto è dovuto al Di contro il prezzo dei me di versione retail), solita- standard Bluray e HD-DVD sup-
contenuto abbassamento di masterizzatori sta crollando mente è possibile acquistare porti con capacità di storage fi-
prezzo: si è infatti passati dai 15 Anche il prezzo dei masteriz- questa versione solo presso ne- no a 30 GB.

Le velocità di masterizzazione
Velocità 1X 2X 2,4X 4X 8X 16X 24X 32X 48X 52X
CD 0,150 0,300 // 0,615 1,23 2,46 3,6 4,8 7,2
MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec

DVD 1,385 2,77 3,240 5,54 11,08 22,16 // // // //


MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec MB/sec

PC Open 40 Dicembre 2004


open labs test hardware

Liteon 1633S NEC ND-3500 CONSIGLIATO

Nella media, senza acuti Ottimo prezzo e prestazioni


Finalmente siamo riusciti ad Il masterizzatore in prova è nella
avere nei laboratori un versione bulk con
masterizzatore di Liteon, una un’interessante prezzo al
delle principali società pubblico è di 79 euro. Questo
produttrice di dispositivi ottici. prodotto è risultato il migliore
L’aspettativa era grande e tale della prova assieme al TDK
è stata la delusione nel 1616N. Oltre a scrivere sia i
valutare i risultati della prova. DVD+/-R a 16x, il massimo
Sia per quanto riguarda la raggiungibile dai masterizzatori
scrittura su DVD+R a 16x e la di DVD, supporta anche la
riscrittura di DVD+RW, i tempi campo. Chiariamo che per un scrittura a 4x sui supporti bundle per la masterizzazione e
sono nella media e abbiamo utilizzo normale va più che Double Layer, il che permette di nemmeno il necessario per il
rilevato un numero di errori più bene. scrivere un disco da 8,5 GB in montaggio. Uno svantaggio per
alto rispetto agli altri Il masterizzatore è venduto con circa 26 minuti. Dotato di 2 MB chi è alle prime armi, un
dispositivi. Inoltre l’unità ha Nero 6, Power DVD e il di buffer, il Nec 3500 ha vantaggio per chi è esperto e
messo in evidenza un rumore necessario per un corretto ottenuto tempi interessanti sia punta al risparmio. Da segnalare
eccessivo durante la scrittura montaggio. Il prezzo di 95 euro nella masterizzazione di CD sia la velocità di masterizzazione
alle massime velocità. È della confezione retail è nella in quella di DVD. Il prezzo molto DVD 16x, che permette di
rimasto nella media nelle prove media e adeguato per le vantaggioso, è però da riferirsi scrivere un DVD+/- R in poco più
sui supporti DL e sui CD, non caratteristiche e le prestazioni alla versione bulk, quindi non di 6’, il tutto con una
eccellendo mai in nessun dell’unità. comprenderà il software in percentuale di errore minima.

䉴 Le caratteristiche 䉴 Le caratteristiche
Produttore: Liteon Produttore: NEC
Nome: 1633s Nome: ND-3500
Prezzo: 95 euro Prezzo: 79 euro
Sito Web: www.liteon.com Sito Web: www.nec.it

Pioneer DVR-108 Plextor PX-712SA


La qualità innanzitutto Con l’interfaccia SATA
Il prodotto di punta di casa Il masterizzatore in prova è il
Pioneer, il DVR-108 punta sulla primo a sfruttare lo standard
qualità e non sulla quantità; pur SATA già utilizzato da diverso
garantendo velocità di scrittura tempo sui dischi fissi.
al top della serie, è risultato Basato sul medesimo chip dei
lievemente più lento di altri prodotti di Liteon, Tx e Teac,
masterizzatori basati sullo non supporta però la
stesso chipset Nec (Nec 3500 masterizzazione di supporti
e Tdk 1616N). Questa lentezza Double Layer.
va a favore di una scrittura I risultati ottenuti dai test sono
accurata e precisa, garantita da DVD DL a 4x anche se per rientrati nella media e lo che permette di proteggere il
una tecnologia innovativa. Il l’occasione sono stati utilizzati standard S-ATA non è sembrato contenuto del CD attraverso
DVR-108 è risultato essere il supporti certificati a 2,4x senza influenzare in alcun modo la una password.
migliore per quanto concerne la problemi. Il prezzo di 105 euro, scrittura. Ottimo il chip di Il masterizzatore è venduto ad
scrittura di DVD+R, perdendo un un po’ alto considerando che è controllo sviluppato da Sanyo, un prezzo di 135 euro, il più
po' sul tempo. Convincente la venduto solo in versione bulk. In che integra un buffer da 8 MB. alto fra tutti i recorder in prova,
scrittura su CD anche se la definitiva un buon recorder, Molteplici le feature offerte da e il software è completo e
velocità massima di 32x è dedicato a chi desidera Plextor tra cui la funzione comprende Nero 6, PowerDVD,
apparsa essere un po' effettuare masterizzazioni di Gigarec che ci permette di Pinnacle Studio 9 e i Plextools,
limitativa. È uno dei tre recorder qualità ottima senza l’assillo del scrivere sino a 900 MB su un una serie di utility dedicate al
che supporta la scrittura dei risparmio massimo di tempo. CD da 700 MB e la Securerec masterizzatore.

䉴 Le caratteristiche 䉴 Le caratteristiche
produttore: Pioneer Produttore: Plextor
Nome: DVR-108 Nome: PX-712SA
Prezzo: 105 euro Prezzo: 135 euro
Sito Web: www.pioneer.it Sito Web: www.plextor.be

PC Open 41 Dicembre 2004


open labs test hardware

TDK 1616N TEAC DV-W516GK


Estetica e qualità Prezzo interessante
Il masterizzatore 1616N Il prodotto di casa Teac si
colpisce subito per il look presenta al pubblico nella sua
accattivante e il frontalino versione retail a soli 84 euro,
lucido. Sotto questa maschera 5 in più del Nec ND-3500 che è
si cela un masterizzatore venduto in versione bulk.
interamente sviluppato da Nec. La confezione include la suite
Le prestazioni sono pertanto in completa di utilità della
tutto per tutto identiche e Cyberlink per la masterizzazione
ricalcano le caratteristiche e il player Power DVD oltre al
proprie del 3500. Il maggior software Power Cinema 3.
elemento di distinzione tra i due targato Ahead. Sul Le prove di scrittura hanno sia in fase di scrittura sia in
recorder, oltre al look, è il masterizzatore di TDK palesato problemi sui supporti fase di ri-scrittura.
prezzo, 79 euro per il Nec (in dobbiamo sottolineare che in DVD; nonostante la velocità Il chip su cui si basa il
versione bulk) 50 in più esatti alcuni casi il pulsante di massima di scrittura per lo masterizzatore di casa TEAC è il
per il TDK. Nella confezione, espulsione del cassetto è standard Double Layer sia di medesimo utilizzato da Tx e
oltre a tutti i componenti utili risultato un po’ scomodo e non 2,4x, in questa prova il Liteon. La suite completa e il
per un corretto montaggio sono identificabile immediatamente masterizzatore di Teac è prezzo estremamente
anche inclusi, Nero 6, il al tatto. Questo masterizzatore risultato il peggiore nella competitivo sono il biglietto da
blasonato software di in sintesi, unisce l’estrema prova. Per contro, ha ottenuto visita di questo prodotto, anche
masterizzazione di casa Ahead, efficienza del Nec ND-3500 a ottimi risultati nella se le sue performance
sia Showtime il player sempre un aspetto gradevole. masterizzazione di DVD+RW potrebbero essere migliorate.

䉴 Le caratteristiche 䉴 Le caratteristiche
produttore: TDK produttore: Teac
Nome: 1616N Nome: DV-W516GK
Prezzo: 129 euro Prezzo: 84 euro
Sito Web: www.tdk.it Sito Web: www.teac.com

TX DVD Pulsar DL I supporti ottici sul mercato


La tabella sotto rappresenta la disponibilità sul mercato dei supporti ottici
Confezione completa e mette in luce numerosi aspetti e problemi. Si nota infatti la quasi totale
assenza di DVD+/- R ad alta velocità, reperibili, in alcuni casi, solo
attraverso rivenditori on line. I DVD DL risentono, invece, di un eccessivo
Il DVD recorder di Tx è l’unico costo di produzione che porta il mercato a vendere i pochi supporti da 8,5
insieme al Plextor PX-712SA a GB a prezzi ancora troppo elevati. I DVD+/- RW sono diffusi in maniera
masterizzare i DVD+R a 12x, omogenea fino ai 4x, mentre DVD+/- R si possono trovare sia a 4x ma
anche se scrivendo a tale anche a 8x. Solo a 2005 inoltrato dovremmo assistere ad una graduale
velocità è risultato essere introduzione dei supporti a doppio strato e DVD+/-R a 16x, che fino ad ora
comunque più veloce del sono risultati irraggiungibili per molti utenti.
Pioneer. Le masterizzazioni che
il Pulsar offre sono nella media, Disponibilità supporti
qualche errore di troppo lo
possiamo segnalare nella Velocità 2/2,4x 4x 8x 16x
scrittura di supporti DVD+R video e come extra Pinnacle DVD+R ** **** *** *
nonostante la velocità di studio 9 SE, ottima soluzione DVD-R *** ** ** *
masterizzazione sia inferiore ad per il videomontaggio DVD+RW ** ** N.D. N.D.
altri drive provati. Il prodotto amatoriale. Il chipset sul quale DVD-RW ** * N.D. N.D.
viene venduto ad un prezzo di si basa il prodotto di casa TX è DVD+R DL * N.D. N.D. N.D.
99 euro, e la confezione il medesimo utilizzato da
comprende oltre a tutta la LiteON, Teac. Vista la buona
cavetteria necessaria, anche dotazione di software, il prezzo
Nero come software di non eccessivo è un buon
masterizzazione, MyDVD deluxe compromesso tra qualità,
di casa Sonic come player prestazioni e bundle software.

䉴 Le caratteristiche
Produttore: TX
Nome: DVD Pulsar
Prezzo: 99 euro
Sito Web: www.txeurope.com

Nella prova abbiamo utilizzato i supporti di Verbatim DVD+R 16x e DVD+R DL a 2.4x

PC Open 42 Dicembre 2004


open labs test hardware

produttore Liteon Nec Pioneer Plextor


Modello 1633s ND-3500 DVR-108 PX-712sa
Prezzo in euro (IVA inclusa) 95 79 (bulk) 105 (bulk) 135
 Pro Scrittura 16X su DVD+R Prezzo competitivo Masterizzazione 4x su DVD DL Buffer da 8 MB
Buone prestazioni
 Contro Rumore eccessivo Versione bulk Versione bulk Prezzo sopra la media
Non masterizza i DVD DL
Prestazioni
DVD+R 6:09 6:12 7:15 6:16
DVD+RW 14:26 13:55 15:30 14:40
DVD DL 42:43 26:05 26:25 //
CD-R 3:10 2:37 3:52 03:19
Caratteristiche
Firmware BS0C 2:17 1:06 1:05
Interfaccia IDE IDE IDE S-ATA
Tempo d'accesso (ms) CD/DVD 120 ms 100/150 ms
Buffer (MB) 2 MB 2 MB 2 MB 8 MB
Overburning sì sì sì sì
Tec. Anti buffer Underrun sì sì sì BURN-Proof
Scrittura
DVD+R/RW 16x/4x 16x/4x 16x/4x 12x/4x
DVD-R/RW 8x/4x 16x/4x 16x/4x 8x/4x
DVD RAM // // // //
DVD+R DL 2,4x 4x 4x //
CD-R/RW 48x 48x/24x 32x/24x 48x/24x
Lettura
CD/DVD 48x/16x 48x 40x/16x 48x/16x
Confezione
Software masterizzazione Nero // // Nero
Sw video Power DVD // // PowerDVD
Garanzia 2 anni 2 anni 2 anni 2 anni
Sito Web www.liteon.com www.nec.it www.pioneer.it www.plextor.be

Produttore TDK Teac TX


Nome 1616N DV-W516GK DVD Pulsar
Prezzo in euro (IVA inclusa) 129 84 99
 Pro Buone prestazioni - Prezzo competitivo Ottima suite di software
Design curato in bundle
 Contro Prezzo al di sopra Prestazioni medio-basse Tempi poco al di sotto
della media della media
Prestazioni
DVD+R 6:00 05:55 6:43
DVD+RW 14:35 14:20 14:30
DVD DL 26:05 42:30 42:30
CD-R 2:38 3:10 2:50
Caratteristiche
Firmware 3:18 B4S2 120i
Interfaccia IDE IDE IDE
Tempo d'accesso (ms) CD/DVD 120/140 ms 100/130ms
Buffer (MB) 2 MB 2 MB 2 MB
Overburning sì sì sì
Tec. Anti buffer Underrun sì BURN-Proof BURN-Proof
Scrittura
DVD+R/RW 16x/4x 16x/4x 12x/4x
DVD-R/RW 16x/4x 8x/4x 8x/4x
DVD RAM // // //
DVD+R DL 4x 2,4x 2,4x
CD-R/RW 48x/24x 48x/24x 40x/24X
Lettura
CD/DVD 48x/16x 48x/16x 40x/12x
Confezione
Software masterizzazione Nero Cyberlink, suite completa Nero
Sw video Showtime PowerDVD Sonic MyDVD deluxe
Garanzia 2 anni 2 anni 2 anni
Sito Web www.tdk.it www.teac.com www.txeurope.com

PC Open 43 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Box video – Plextor ConvertX PX-M402U

Da analogico a digitale
in DivX o in MPEG
Codifica in tempo
reale nei due
principali formati
video. Peccato Utilizzo consigliato
che i parametri non ConvertX è adatto a chi vuole
codificare, senza attendere ore di
siano modificabili elaborazione, i video in DivX. inoltre
è un’ottima scelta per
a piacimento videoregistrare programmi TV su
disco rigido o direttamente su DVD
dall’utente senza spendere per un costoso
DVD recorder o PVR da tavolo.
 Pro
a Plextor, celebre per l’al-

D
- Eccezionale qualità in DivX
ta qualità dei prodotti nel - Codifica in tempo reale invece che
campo della masterizza- ore di conversione
zione, arriva un prodotto dedi- Caratteristiche tecniche - Certificato ufficialmente da DivX
cato al mondo del video: il Con- Modello: ConvertX PX-M402U 2, MPEG-4, WMV, AVI, ASF, DivX  Contro
vertX PX-M402U. Produttore: Plextor Requisiti minimi: Pentium III 800 - Tre livelli fissi di qualità in DivX
Si tratta di un convertitore www.plextor.be MHz, 256 MB RAM, 10 GB spazio - Qualità in MPEG-2 lascia a
esterno in grado di acquisire vi- Interfaccia: USB 2.0 disco, scheda video 24 bit DirectX desiderare
deo analogico sia composito Ingressi: videocomposito RCA e S- comp. - Solo ingressi video analogici
che S-Video, codificandolo in Video, audio RCA stereo Sistema Op.: Windows 2000/XP
tempo reale non solo in MPEG- Formati video supportati: PAL e Software incluso: InterVideo
VALUTAZIONE GLOBALE
7,5
1 (VideoCD) e MPEG-2 (DVD), SECAM 4:3 sino a 720x576, NTSC WinDvd Creator 2 e WinDvd 5 10
ma anche in DivX, con tanto di 4:3 sino a 720x480 Il prezzo
certificazione ufficiale DivX. Formati codifica: MPEG-1, MPEG- 199 euro (IVA compresa)
Il ConvertX evita all’utente tefatti ossia cambiamenti artifi-
di dover prima acquisire il vi- ciali nell’immagine.
deo in formato AVI, MPEG-2 o ste: convertire videocassette software può anche masteriz- Va però considerato che in
DV, come accade con la mag- in DVD utilizzando la codifica zare in tempo reale in video ac- genere il formato DivX è utiliz-
gioranza dei convertitori video MPEG-2, convertire film non quisito su un DVD-RW/+RW, in zato a qualità minore, in quan-
esterni, e poi convertirlo in protetti da DVD a DivX, passare pratica trasformando il PC in to con questo bitrate un CD
DivX tramite spesso complica- in DVD o DivX le nostre riprese un videoregistratore su DVD. ospita solo 23 minuti di video.
te utility software, che possono da videocamera analogica, ed ConvertX può essere usato Scendendo alla qualità LP (2
impiegare tempi anche molti anche registrare programmi te- anche con altri software video: Mbit/s, 43 minuti per CD), ap-
lunghi. Anche la conversione in levisivi collegando l’uscita anche se al momento non sono paiono artefatti accettabili,
MPEG-2 avviene in tempo reale SCART di un videoregistratore molti quelli che lo riconoscono mentre alla qualità ancora infe-
e con audio Dolby Digital, dun- (è incluso un adattatore (ad esempio Adobe Premiere riore (Portable, 768 Kbit/s, 107
que si può utilizzare il video ac- SCART), programmi che in for- non lo rileva, Windows Movie minuti per CD) la quadrettatu-
quisito per creare DVD video. mato DivX possono essere re- Maker sì), ma Plextor sta colla- ra diventa grossolana.
Non per caso nella confezione gistrati anche su hard disk non borando con diversi produtto- Purtroppo non ci sono livel-
troviamo il programma di particolarmente capienti. ri perché lo supportino. In ogni li di qualità intermedi, e questo
authoring InterVideo WinDVD caso, possiamo prima acquisi- significa che se per esempio
Creator 2. Acquisizione e conversione re i video con WinDVD, e poi vogliamo far stare un’ora di vi-
ConvertX è dotato di ingres- in tempo reale caricare i file in qualunque ap- deo su un solo CD dovremo uti-
si RCA audio stereo e video- ConvertX si collega ad una plicazione video. lizzare la qualità Portable, la-
composito, e di un ingresso S- porta USB 2.0, ed alla rete elet- sciando vuoto quasi metà del
Video. Dunque può acquisire trica tramite alimentatore. In- Ottimo in DivX, CD ed ottenendo una qualità
solo video analogico da VHS, clusi ci sono cavi RCA e S-Vi- sufficiente in MPEG molto inferiore a quella possi-
videocamere VHS-C o Hi8 e co- deo, dunque si è pronti per La qualità del video si è di- bile usando l’intera capienza
sì via, ma non video digitale DV l’acquisizione con WinDVD mostrata ottima in DivX, men- del CD. Dunque per ottenere la
utilizzato dalle videocamere Creator 2. Il software ci con- tre lascia a desiderare in massima qualità qualunque sia
MiniDV. Poter convertire al vo- sente di scegliere fra tre livelli MPEG-2. In MPEG-2 anche la durata del video la codifica
lo in DivX da videocamera digi- qualitativi fissi in DivX e cinque usando la massima qualità (bi- DivX via software resta supe-
tale sarebbe stato utile, per in MPEG-2. Una volta acquisito trate 6 Mbit/s) si notano co- riore, ma vanno considerati i
esempio per comprimere in il video può essere editato: si munque quadrettature, assenti lunghi tempi di conversione,
DivX o passare in DVD i filmini può creare un DVD con tanto di con altri codec. Invece in DivX mentre con ConvertX la con-
delle nostre vacanze. In ogni menu se è in formato MPEG-2, alla massima qualità (4 Mbit/s) versione è in tempo reale. 
caso, le potenzialità sono va- o copiarlo su CD se è in DivX. Il il risultato è fluido e privo di ar- Marco Milano

PC Open 46 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Editing video – Matrox RT.X100 Xtreme Pro

Binomio di qualità per il video


editing video su PC è tra le

L’ attività che ha conosciuto


il maggiore sviluppo negli
ultimi anni. Da applicazione “di
INSTALLAZIONE
L’installazione di Matrox RT.X100 Xtreme Pro facciamo partire il CD Matrox con PlugIn ed utility
nicchia”, riservata alle macchi- richiede di seguire passo passo le indicazioni del X.tools, che forniscono il supporto alla scheda in
ne più potenti, è oggi possibile manuale perché tutto funzioni senza problemi. La Adobe Premiere ed aggiungono al software Adobe
anche su un computer di fascia prima cosa da fare è controllare che il proprio PC gli effetti e le transizioni Matrox che saranno
media. Ma per chi dell’editing abbia i componenti consigliati da Matrox a partire eseguibili in tempo reale dalla scheda. Allo
video ha fatto un lavoro, e deve dalla scheda madre e dal chipset. È consigliata, scatolotto esterno potremo collegare cavi RCA
creare filmati per aziende, enti ma non indispensabile, l’installazione su un per il videocomposito o cavi S-Video, mentre il
locali o privati (dai concerti alle sistema “pulito”. Indispensabile è invece che cavo DV va collegato direttamente alla scheda.
conferenze, dalle sfilate di mo- Windows sia installato prima della scheda La scheda grafica con cui accoppiare la RT.X100
da ai matrimoni), ma anche per Matrox, per evitare l’installazione automatica di non deve necessariamente essere una Matrox
l’amatore che vuole una qualità driver che provocherebbero conflitti. Per un (consigliate G550, P650/750 o Parhelia): ha
“broadcast” (adatta alla tra- corretto funzionamento è necessario avere infatti funzionato perfettamente in accoppiata
smissione televisiva), serve almeno due dischi rigidi, di cui uno dedicato con una scheda grafica ATI Radeon 9700.
qualcosa di più. esclusivamente al video e posizionato come L’unico obbligo è usare una risoluzione di almeno
Deve rivolgersi alla fascia di master sul secondo controller EIDE. Per usare la 1024x768 a 16 bit.
prodotti intermedia tra quella funzione di esportazione su disco in tempo reale
economica, che non garantisce è necessario un terzo hard disk, posizionato sul
velocità e qualità sufficienti, e primo controller EIDE come slave. È inoltre
quella professionale, che utiliz- indispensabile che il disco per il video sia
za sistemi dal costo di decine di formattato in NTFS, per evitare la limitazione di 4
migliaia di euro. Nella fascia in- GB per file della FAT32, che si tradurrebbe in soli
termedia, con prezzi tra 1.000 e 20 minuti per filmato video in DV. Sempre prima
2.000 euro, troviamo prodotti di installare la scheda, dovremo installare Adobe
installabili su normali PC, for- Premiere Pro 1.5. Finalmente possiamo inserire
mati da una combinazione di la scheda in uno slot PCI, inserire in essa i cavi
software e schede hardware, passanti per la scheda audio ed il grosso cavo
come la Matrox RT.X100, l’og- cui è collegato il box esterno con uscite ed
getto di questa prova. Il sistema ingressi video. Ora accendiamo il PC, annulliamo
Matrox è infatti composto da i tentativi di installarla da parte di Windows e
una scheda PCI più una serie di
PlugIn che si interfacciano con i
celebri software di Adobe come PREMIERE ALL’ENNESIMA POTENZA
Premiere Pro 1.5, After Effects e
tutti i prodotti della Video Col- Al momento di lanciare Premiere dovremo creare rendering. Questo è uno dei punti di forza
lection inclusi nel pacchetto. un progetto in base ai preset Matrox, perché se principali, in quanto consente di valutare
Il vantaggio di una soluzione creiamo un progetto personalizzato gli effetti esattamente come apparirà il video finale su
hardware più software è pro- Matrox non funzioneranno. Carichiamo dunque un schermo TV in formato PAL con i colori giusti in
prio nella divisione dei compiti: preset Matrox PAL, e possiamo usare la scheda ogni momento dell’editing. Inoltre non è
il primo sfrutta i chip dedicati per eseguire in tempo reale gli effetti e le necessario alcun rendering prima del
per gli effetti in tempo reale più transizioni più complesse, valutando riversamento finale su DV/analogico o la
complessi, mentre il secondo immediatamente i reali risultati del nostro lavoro creazione di un DVD. Abbiamo anche provato a
sfrutta la potenza della CPU non solo nella finestra di anteprima, ma anche su collegare l’uscita DV della Matrox all’ingresso
montata nel computer per gli ef- uno schermo TV collegato alle uscite composita o i.Link di un videoregistratore DVD, e abbiamo
fetti più semplici. La scheda S-Video, il tutto senza dover eseguire alcun potuto registrare direttamente su DVD il video
uscì nel 2002 in versione stan- digitale a tutto schermo e in tempo reale,
dard ed oggi si presenta in due eseguendo la timeline. Le soluzioni solo
versioni dal diverso corredo software, necessitano invece di rendering sia per
software. La versione RT.X100 valutare a pieno schermo la resa degli effetti
Xtreme Pro Suite oltre alla sche- inseriti, sia del rendering finale prima del
da, ai PlugIn ed utility Matrox riversamento. Potremo ovviamente usare la
X.tools e ad Adobe Premiere scheda anche per acquisire video in tempo reale
Pro 1.5, include anche Adobe dagli ingressi DV o analogici composito/S-Video
Encore per il DVD authoring ed (con tanto di VectorScope e ProcAmp, usati dai
Adobe Audition per l’editing professionisti per controllare la qualità del video
audio. La versione RT.X100 Xtre- in ingresso): il video potrà essere acquisito in DV,
me Pro Collection aggiunge an- o compresso in tempo reale in formato MPEG-2,
che Adobe After Effects per ani- pronto per essere inviato ad Adobe Encore per la
mazioni ed effetti di post-pro- creazione di DVD Video.
duzione. 
Marco Milano

PC Open 48 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

L’USO CON PREMIERE


Abbiamo testato la scheda
usando i numerosi effetti e
transizioni real-time Matrox
installati in Premiere con risultati
ottimi, senza necessità di alcun
rendering. Comunque, nel caso
si eccedessero le capacità real-
time della scheda (ad esempio
usando più di 16 effetti
contemporanei) entrerà in
funzione TurboDV, il rendering
che utilizza la CPU in modo da
migliorare le prestazioni se
montiamo processori più veloci.
Da notare che il superamento ottenere effetti con movimenti
delle capacità real-time è “spline” (disegnando curve di Caratteristiche tecniche
indicato dall’apparizione di una controllo) invece che lineari Modello: RT.X100 Xtreme Pro  Pro
Produttore: Matrox - Effetti, transizioni e riversamento
barra rossa nelle zone da come quelli standard di www.matrox.com senza rendering
renderizzare, dunque sappiamo Premiere, la Single Pass Scan Interfaccia: PCI - Visualizzazione anteprima a pieno
sempre a cosa andiamo che acquisendo video DV crea Ingressi: DV, analogico composito e schermo su TV in tempo reale
incontro. Gli effetti sono tanti, automaticamente clip in base S-Video, audio minijack passante - Riversamento in DV o analogico
con impressionanti distorsioni all’ora di ripresa (dividendo le Uscite: DV, analogico composito e S- direttamente da timeline
3D, effetti DVE personalizzabili riprese in base alla reale Video, audio minijack passante - Ampia libreria di effetti e transizioni
ed applicazione del video su scansione del girato), e la Formati video supportati: PAL, - Regolazione avanzata effetti con
solidi rotanti. Ogni effetto possibilità di eseguire real-time SECAM, NTSC, 4:3 e 16:9 keyframe
dispone di un pannello specifico molti effetti non Matrox ma Sistema Operativo: Windows XP  Contro
per controllarne i parametri. Tra interni di Premiere, come Il prezzo - Qualità MPEG-2 non al massimo
le cose che abbiamo più l’ottima titolatrice e la 1.350 euro RT.X100 Xtreme - Necessità di seguire un ordine
apprezzato ricordiamo la dissolvenza incrociata (tra i più Pro Suite (IVA inclusa) nell’applicazione degli effetti per
regolazione dei keyframe per utilizzati). 1.800 euro RT.X100 Xtreme sfruttare appieno il real-time
Pro Collection (IVA inclusa)

A CONFRONTO CON LA CONCORRENZA, OTTIMO IL PREZZO CARATTERISTICHE NOTEVOLI


La qualità della conversione MPEG-2 è colore sono eseguiti in tempo reale, Tra le caratteristiche principali di
ottima, ma non ai massimi livelli: la velocizzando il flusso di lavoro; la qualità di Matrox RT.X100 Xtreme Pro
principale concorrente, ovvero la Canopus effetti e transizioni è eccellente (Canopus in notiamo la possibilità di catturare
DVStorm2, utilizza CODEC proprietari con alcuni effetti 3D ha una migliore resa dei video in formato DV o con codifica
qualità più elevata, che “reggono” meglio i bordi dei poligoni, ma Matrox ha una fluidità real-time in MPEG-2 DVD
passaggi ripetuti tipici di una lavorazione impareggiabile nell’effetto “moviola”), ed è compatibile, l’uscita in tempo reale
intensa del materiale originale, mentre la stata eseguita sempre in tempo reale. su nastro DV direttamente dalla
Matrox utilizza codec standard Ligos In tempo reale è anche il riversamento su timeline di Premiere, editing, effetti
GoMotion. DV o analogico, che come con la Canopus e transizioni con visualizzazione a
Un vantaggio della Matrox è invece la non richiede alcun rendering, dunque finito piena risoluzione PAL su monitor
codifica contemporanea accelerata via l’editing basta schiacciare Play per far esterno senza rendering, effetti 3D
hardware in diversi formati (ad esempio per partire il riversamento. con controllo dei keyframe
creare versioni MPEG, WMV9 e QuickTime Un punto forte di Matrox sta nel prezzo: (fotogrammi chiave da cui
dello stesso video). 1.350 euro sono veramente pochi se si dipendono le caratteristiche
Matrox non dispone inoltre della codifica considera il costo dei software Adobe dell’effetto), correzione real-time
audio interna: è infatti effettuata dalla inclusi: la scheda e gli eccellenti effetti del colore a 18 parametri
scheda audio, collegata tramite cavi Matrox vengono in pratica a costare circa (importanti per correggere video
passanti alla Matrox, il che potrebbe 200 euro, un vero regalo. La Canopus con problemi di bilanciamento
introdurre problemi di sincronizzazione, oltre DVStorm2 costa invece sui 1.300 euro cromatico), effetti speciali
ad impedire il collegamento di senza software Adobe, e 1.650 con professionali (Pan&Scan per la
apparecchiature audio con uscita tripolare Premiere Pro. Ambedue i produttori hanno conversione 16:9-4:3, Old Movie,
(usata nell’audio professionale) invece che comunque vantaggiose offerte di Soft Focus ecc.), uscita diretta
RCA. Un vero punto di forza è invece la upgrade/crossgrade da prodotti propri e di WYSIWYG su TV PAL in Adobe After
velocità: effetti, transizioni e correzione altre marche. Effects, Encore DVD e PhotoShop.

PC Open 49 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Oltre 50 supporti vergini testati nei PC Open Labs

La hit parade
dei dischi più caldi
Sul banco di prova, otto marche di CD
e DVD. Con i tool software e un po’
di esperienza, ecco come rendersi conto
della reale qualità
di Marco Milano e Ugo Spezza

gni utilizzatore di un PC

O con masterizzato-
re fa incetta di
pacchi di dischi ottici
CD-R o DVD, e le gros-
se pile negli ipermer-
cati si esauriscono in
pochi giorni. Il proble-
ma è che diversi sup-
porti in commercio
sono di bassa qualità
ed in alcuni casi di
qualità scadente. La
nostra prova vuole
proprio mettere a nudo la
qualità dei supporti, andan-
do alla scoperta del reale
produttore del disco e valu-
tando, con appositi tool,
quanti errori mediamente si in-
generano su un disco dopo la
masterizzazione. Non abbiamo errori sono corretti dall’unità ciò si può imparare a utilizzare nibile per i supporti stessi. Ma-
preso in considerazione i prezzi CD/DVD-ROM causando un dei tool che fanno la scansione sterizzare un CD-R a 52x vuol di-
perché troppo discordanti: ci semplice rallentamento in fase della superficie dei CD-R e DVD re sottoporlo a stress elevatissi-
sono tante tipologie di confe- di lettura. Ma è da tener ben (o RW) per individuare il livello mo che, specie nella periferia
zioni e il costo di un disco sin- presente che un CD-R o DVD degli errori. Questo permette del supporto, genera errori di
golo ha un range di prezzo mol- che riporta un elevato livello di per esempio di fare una scelta ogni tipo dovuti alle vibrazioni
to variabile anche dipendente errori ha una alta predisposi- più mirata del migliore suppor- in rotazione.
dalla promozione che è in atto zione alla perdita dei dati. to quando si vuole fare la “scor- Inoltre la velocità di 52x è fit-
su un particolare tipo di sup- Alcune tracce saranno illeg- ta”. tizia nel senso che le tracce cen-
porto nei vari ipermercati. gibili ed al minimo danneggia- trali sono masterizzate a 16x, si
Tornando alla prova è bene mento dovuto a graffietti, spor- I supporti in commercio passa poi a 24x e 32x nelle inter-
fare una precisazione sugli er- cizia o sollecitazioni meccani- Quasi tutti i CD-R in commer- medie e solo nelle tracce perife-
rori riscontrabili in una maste- che, l’intero supporto sarà inac- cio, a parte i bulk senza marca, riche si arriva a 52x.
rizzazione di un supporto. cessibile. Questo si evidenzia sono in genere di discreta qua- È per questo motivo che un
in particolar modo per l’audio e lità. Essendo il CD-R/RW un sup- CD-R masterizzato a 52x non im-
Le tipologie di errori per il backup dei DVD video la porto a bassa densità rispetto al piega affatto un minuto e mezzo
e la loro correzione cui riproduzione può procedere DVD+/-R ed RW, é in grado di per essere scritto ma 2’46 se-
Ci si accorge relativamente a salti compromettendo la vi- supportare molto meglio difetti condi. Consigliamo di utilizzare
poco del problema poiché gli sione del film o l’ascolto del costruttivi, materiali di bassa come velocità di masterizzazio-
attuali masterizzatori “ingoia- brano. qualità o danni esterni quali ne la 24x o al limite la 32x: ciò
no” qualsiasi supporto, anche In questo articolo si può im- graffi ed impurità. Tuttavia la consente di avere dati affidabili
di pessima qualità. I sistemi an- parare ad individuare il reale velocità di masterizzazione di e l’attesa rispetto alla velocità di
ti buffer-underrun garantiscono produttore del media ottico e ri- 52x e 48x per cui dicono di esse- 52x è di solo 20 secondi in più.
quasi sempre la riuscita della salire ad una classificazione re “certificati” la maggior parte Per quanto riguarda i CD-RW,
masterizzazione e parte degli qualitativa del supporto. Oltre a dei supporti è spesso impropo- molto utili per scambiare dati

PC Open 50 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

identici: 4.700.000.000 byte pari nel poter risalire al costruttore


a 4482 MB. I masterizzatori del supporto stesso. Ad esem-
DVD+ hanno però in più la pos- pio può essere che una partita
sibilità di scrivere sia in moda- di dischi di marca sia prodotti
lità CLV (Constant Linear Velo- da un costruttore poco affida-
city) e sia nella modalità CAV bile, di conseguenza è poco rac-
(Constant Angular Velocity) comandabile effettuarne l’ac-
che consente di abbassare i quisto. Dall’altro lato possiamo
tempi di accesso al disco. Al fi- acquistare una partita di dischi
ne di ottenere un controllo er- economici ma il cui costruttore
rori accurato nello standard risulti rinomato avendo cosi la
DVD+ è stato introdotto il Los- sicurezza che funzioneranno
sless linking (collegamento sen- bene.
za perdita); questa tecnologia Come risalire dunque al co-
consente di sospendere e ri- struttore? Tutti i supporti ottici
prendere la masterizzazione hanno preinciso un codice di
più volte e reiniziare dal punto identificazione Adip (Address
esatto ove era stata interrotta. in Pre-groove) nelle tracce ini-
Ciò permette da un lato il recu- ziali che oltre a stabilirne la
pero di un eventuale Buffer Un- provenienza, serve a fornire al
derrun (vedi “Come funziona la programma di masterizzazione
DVDInfoPro verifica la superficie di un disco ottico registrazione su DVD” nel CD 2 e al masterizzatore le specifi-
alla voce Enciclopedia) e dal- che del supporto: tipologia, ca-
tra diversi PC, essi esistono in Panoramica sui DVD l’altro consente l’invio al ma- pacità in byte, velocità massi-
tre diverse tipologie, i Normal Esistono due organismi de- sterizzatore DVD+ di un flusso ma e minima di masterizzazio-
con velocità di masterizzazione putati alla standardizzazione video MPEG2 a bitrate variabi- ne supportate e così via.
1x-4x, gli High Speed con velo- dei formati DVD: il DVDForum le. Lo spazio fra le tracce grazie Uno dei software più affida-
cità 4x-12x e gli Ultra Speed con (www.dvdforum.org) e la DV- a questa tecnologia può essere bili per leggere i codici di iden-
velocità di masterizzazione 16x- DAlliance (www.dvdplusrw. ridotto sino ad 1 micron con- tificazione è DVDIdentifier sca-
24x. Ebbene questi ultimi sono org). sentendo la scrittura sui riscri- ricabile da http://dvdidenti-
riconosciuti solo dai masteriz- Il primo ha proposto come vibili DVD+RW di contenuti vi- fier.cdfreaks.com, utilizzabile
zatori di CD/DVD di ultima ge- standard i formati DVD-RAM, deo in multisessione senza che anche per controllare la bontà
nerazione e molto spesso una DVD-R e DVD-RW mentre la se- sia necessaria la finalizzazione dei CD. La lista dei costruttori
volta masterizzati a 24x risulta- conda organizzazione, nata da alla fine di ogni sessione di di DVD+/-R ed RW è molto lun-
no inaffidabili. una scissione interna al DVD-fo- scrittura come invece è richie- ga, tra essi possiamo indivi-
Il miglior compromesso tra rum, propone i formati DVD+R sto nei DVD-RW. Ciò permette duarne una parte che di norma
velocità e qualità di registrazio- e DVD+RW. Attualmente a so- da un lato di abbreviare note- costruisce supporti di buona
ne è quello fornito dagli High stenere il DVDForum vi sono volmente i tempi di scrittura qualità o almeno di media qua-
Speed che pur richiedendo 7 principalmente aziende come quando il supporto non è riem- lità, in altre parole è difficile
minuti per la masterizzazione Pioneer, Toshiba e Panasonic pito al limite della capacità e che acquistando un supporto
garantiscono l’integrità dei dati. mentre la DVDAlliance è soste- soprattutto, nel caso dei regi- dei costruttori che vedete nella
Va ricordato che un masteriz- nuta da nomi altisonanti quali stratori DVD da salotto, con- tabella della prossima pagina,
zatore che ha il logo “CD-RW Ul- Philips, Sony, HP, Nec e Ricoh. sente la scrittura di più conte- esso sia inaffidabile, a meno
tra Speed” può scrivere tutti i La spaccatura avvenne per me- nuti video che possono essere che non sia danneggiato fisica-
supporti, se il logo è “CD-RW Hi- ri fini commerciali e per aggiu- riletti subito, senza aspettare mente.
gh Speed” esso non riconosce dicarsi fette del ricco mercato che il supporto sia pieno.
gli Ultra Speed e se il logo è solo dei media. Da un punto di vista Nel DVD+ viene infatti ag- Gli errori nelle superfici
“CD-RW” l’unità non masterizza della capacità i supporti DVD- e giornata la TOC (Table of Con- dei DVD e CD
né gli High né gli Ultra. DVD+ a singolo strato sono tents – Tabella dei contenuti) al- DvdInfoPro (www.dvdinfo-
la fine di ogni sessione dati/vi- pro.com) può eseguire un test
deo. Il formato DVD+ è quindi della superficie di un disco (CD
più avanzato tecnologicamente o DVD) alla ricerca di eventuali
e vanta migliori prestazioni in settori illeggibili. È disponibile 
scrittura con i supporti DVD+R
12x e 16x ed in capacità con i
nuovi ed avanzatissimi DVD+R
DL da 8.5 GB.
Le differenze a livello pratico
non sono però cosi rilevanti, i
supporti DVD- sono in genere di
poco più economici, il controllo
del buffer underrun è garantito
dal masterizzatore e hanno un
livello di compatibilità con i let-
tori da salotto leggermente su-
periore.

Individuare il reale
costruttore del DVD o CD
Uno dei sistemi per indivi-
duare il livello qualitativo del Con DVDIdentifier si risale al reale
supporto ottico CD-R o DVD sta costruttore del supporto

PC Open 51 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 anche un test approfondito che esempio le Makrolon di Bayer. cupero siano molto affinati può gio metallico neutro, esso è ot-
scansiona il DVD alla ricerca di A causa dei motivi appena accadere però che una serie di tenuto con tecniche di stam-
errori PI e PO (vedi prosieguo enunciati in tutti i supporti otti- tracce risulti praticamente il- paggio a pressa da speciali e
dell’articolo) e che ne definisce ci, la scrittura genera una certa leggibile, vengono cosi genera- mastodontici macchinari che
lo standard qualitativo. Se un quantità di errori. Nei CD-R ed ti errori di tipo C2, più gravi e sfornano migliaia di supporti al
supporto è di bassa qualità la RW possiamo distinguere gli er- difficili da correggere. Una giorno. Si parte da un unico
sua spirale, specie nelle tracce rori C1 e C2, i primi sono pre- quantità elevata di errori C2 te- supporto originale detto “ma-
più vicine alla periferia, può ri- senti anche in supporti di alta stimonia che il supporto è di ster” e da esso si ricava una ma-
sultare irregolare e presentare qualità ma sono errori di bassa bassa qualità, che è stato ma- trice che stampa le copie. Es-
tracce sovrapposte. Quando il rilevanza e in genere vengono sterizzato ad una velocità ec- sendo le unità di scrittura di
laser ad alta potenza del ma- corretti “al volo” dal lettore cessiva o che presenta graffi e CD-R/RW e DVD-R/RW in grado
sterizzatore incide la superfi- CD/DVD durante la lettura del non è uniforme. di registrare esse sono state
cie lo fa seguendo il tracciato a supporto, se i C1 sono numero- Nei DVD ed RW abbiamo in- chiamate impropriamente “ma-
spirale e se questo è irregolare si assistiamo ad un rallenta- vece gli errori denominati PI e sterizzatori”, nel senso che rie-
parte delle tracce non sono mento della velocità imposta PO che sono in pratica del tut- scono ad emulare il processo
scritte correttamente. Accade dal firmware del drive. to corrispondenti ai C1 e C2 dei commerciale.
lo stesso se un supporto è inci- CD-R. Un DVD+/-R che una volta I supporti ottici registrabili
so a una velocità di masterizza- Come sono corretti masterizzato presenta solo po- CD-R, DVD+/-R sono tuttavia
zione superiore a quella sup- gli errori chi errori di tipo PI e nessuno di molto diversi dai supporti
portata, il laser passa su una I CD-R potrebbero contenere tipo PO è da ritenere di ottima stampati in quanto realizzati in-
traccia quando la precedente è fino a 803 MB però la capacità qualità, uno che ne presenti cidendo con un laser ad alta po-
ancora in fusione causando una massima per i dati è di 700 MB molti di tipo PI e nessuno di ti- tenza di un masterizzatore una
spaventoso amalgama. Altri in quanto parte dello spazio nel po PO è da ritenere di media superficie incidibile e realiz-
problemi che affliggono i sup- singolo settore viene riservata qualità mentre un supporto che zando su questa dei microsol-
porti economici sono la super- al controllo errori. In particola- presenti errori di tipo PO è di chi che emulano la superficie di
ficie non perfetta e un materia- re ogni settore è grande 2.352 bassa qualità o è stato danneg- un supporto ottico commercia-
le incidibile di scarsa qualità. Se byte di cui 2.048 sono per i dati giato da graffi, piegato o sotto- le. I microsolchi, detti Pit, sono
il disco non è perfettamente e dei 304 rimanenti 288 sono ri- posto a luce solare. grandi 0,83 µm (micrometri)
piano, durante la masterizza- servati e contengono dati ri- nei CD e 0,4 µm nei DVD. Tra un
zione ad alta velocità la sua pe- dondanti. Un algoritmo di tipo Come vengono scritti Pit e l’altro vi sono aree immo-
riferia vibra e a causa di ciò il la- ECC (Error Correction Code) in i dati su DVD e CD dificate chiamate Land; la se-
ser di scrittura del masterizza- caso di errore in un file riesce a Masterizzare un supporto ot- quenza di Pit e Land è proprio
tore incide tracce irregolari. I ricostruire i dati corretti in esso tico vuol dire emulare il corri- quella che codifica l’informa-
grandi costruttori nel realizzare presenti prelevandoli dai setto- spondente supporto commer- zione digitale: il laser di lettura
supporti ad alte prestazioni co- ri ridondati. È una tecnologia di ciale ottenuto con procedure di a bassa potenza del lettore
me i DVD+R certificati 12x e 16x mirroring che ricorda quella stampaggio. Il CD ROM, DVD CD/DVD viene disperso dai Pit
devono pertanto usare plasti- dei sistemi RAID 5 per gli hard ROM o DVD-video commerciale e riflesso dalle Land ricavando
che di alta qualità, come ad disk. Nonostante i sistemi di re- presenta sempre un fondo gri- una sequenza di bit che poi so-

La struttura di un superficie superiore ove è quasi detto “a cambiamento di fase”. spiega il maggior costo di questi
supporto ottico sempre presente uno strato di Quando il laser del supporti. Supporti che però,
DVD o CD lacca su cui viene disegnata masterizzatore vi passa ad alta proprio a causa di questa lega,
l’etichetta del disco. potenza, a circa 700°, riesce ad hanno il fondo di colore grigio
Come si può vedere dalla figura Nei DVD-R e CD-R lo strato incidere il materiale; il supporto scuro e sono dotati di bassa
a lato tutti i supporti DVD o CD incidibile è tipo organico e può può però essere reinizializzato riflettività, di conseguenza sono
registrabili o riscrivibili sono essere composto da ftalocianina allo stato originario applicando consigliati più per i dati e meno
costituiti da cinque strati di o cianina. Il primo tipo conferisce una media potenza al laser che per video o audio non essendo
diversi materiali. Il laser di una superficie inferiore giallastra ripassa sulle tracce a 200°. Il del tutto compatibili con i DVD
scrittura del masterizzatore ai CD-R e magenta ai DVD materiale dei riscrivibili è player e CD player da salotto, in
incide il supporto partendo dal mentre il secondo colora di costituito da una speciale lega di particolare quelli di qualche
basso ed attraversa il primo azzurro i CD-R e di viola i DVD. argento, indio ed antimonio che anno fa.
strato di policarbonato, che è un Una speciale tipologia di cianina
semplice strato protettivo di è l’Azo, una esclusiva di
plastica trasparente. Di qui Verbatim, che colora di blu il
raggiunge il secondo strato fondo dei CD-R e di viola scuro i
formato da un sottile velo di DVD. Dal punto di vista della
materiale incidibile che a riflettività e della qualità in
contatto col laser si modifica generale i supporti basati su
permettendo la scrittura dei dati. cianina e da Azo in particolare
Affinché il laser possa tornare sono dotati di maggior potere
indietro sulla testina di lettura riflettivo e sono letti anche da
dopo avere letto (o scritto) i dati vecchi lettori CD audio e CD
sopra lo strato incidibile ROM. Questa affermazione non
troviamo uno strato metallico va però presa come oro colato e
riflettente. Esso è composto da vi possono essere dei supporti
una sottilissima lamina di basati su ftalocianina ben
alluminio o argento. Al di sopra costruiti ed affidabili.
di questo troviamo un ulteriore I supporti DVDRW e CD-RW sono I dischi ottici registrabili e riscrivibili, eccetto i DL, sono composti da cinque strati.
strato di policarbonato invece realizzati con un Il laser, partendo dal basso, raggiunge uno strato organico e vi incide dei
protettivo, si arriva in ultimo alla particolare materiale inorganico microsolchi (Pit) la cui sequenza codifica i dati

PC Open 52 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

no riconvertiti in dati, musi- giunti non per aumento di DVD-R Bulk: perché costano così poco
ca, video e così via. Le varie densità ma perché il suppor- Nella figura sotto potete osservare un supporto DVD-R di tipo Bulk, ossia
strisce di Pit e Land sono se- to viene realizzato a doppio senza marca. È stato acquistato a 0,95 euro in una pila di 100 DVD-R e
parate da tracce la cui lun- strato. costa quindi meno della metà di un supporto di marca. È privo di etichetta
ghezza minima è di 1.6 µm Affinché il laser di scrittu- e di qualsiasi forma di identificazione. È possibile risalire al costruttore
nei CD e di 0.74 µm nei DVD. ra del masterizzatore possa solo usando DVDIdentifier da cui risulta essere fabbricato da Yi Jhan
Il laser dei masterizzatori scrivere correttamente il Technology il cui sito Web è illeggibile in quanto interamente in cinese. Le
DVD ha inoltre una lunghez- percorso dei Pit e Land sul velocità di masterizzazione rilevate sono 4x, 2x ed 1x.
za d’onda più corta: 650 nm. CD-R/RW o DVDR/RW in fab- Ebbene, se il supporto viene masterizzato a 4x tutte le tracce iniziali
Questa è la motivazione brica viene preincisa sul segnalano un gran numero di errori PI, quelli di tipo meno grave, e
tra la diversa capacità del supporto ottico una spirale nessuna con errori PO. Le tracce finali però, in media oltre l’80% della
CD-R, limitato a 700 MB e che parte dal centro del di- capacità del supporto, risultano sature di errori PI e di gravi errori PO in
quella del DVD+/-R con i suoi sco ottico ed arriva alla peri- modo da risultare illeggibili. Le cose migliorano solo leggermente
4.482 MB, per questo si dice feria. La spirale di un CD-R masterizzando il supporto a 2x. Cosa comporta questo? Comporta che
che il DVD è un disco ottico può essere lunga fino a 5 Km quando vi si va a fare un backup di un DVD-video, ad esempio usando
superdenso. Gli 8.144 MB dei e quella di un DVD-R sino a DVD-Shrink o CloneDVD, arriveremo a vedere la parte finale del film
DVD+r DL sono invece rag- 32 Km. bloccarsi, avremo dei fermo-immagine non richiesti ed un successivo salto
di decine di secondi o minuti. Ciò accade poiché il firmware del DVD-player
da salotto o del lettore DVD non riesce più a correggere errori di tipo cosi
grave e tenta di ripassare sulle tracce danneggiate per una successiva
rilettura, ciò però comporta il blocco della riproduzione.
Il problema è da ricercare nell’origine di questi supporti, le macchine per
la fabbricazione dei DVD+/-R sono estremamente delicate e difficili da
impostare, migliaia di supporti sono sprecati per la loro messa a punto
poiché la loro spirale risulta irregolare, soprattutto alla periferia del disco.
Quindi i Bulk possono essere dei supporti “cavia” che si sarebbero dovuti
gettare e che invece vengono commercializzati.
In altri casi sono proprio i materiali ad essere scadenti, la superficie
riflettente è talvolta talmente sottile che si può guardare attraverso il
disco o il materiale organico che funge da substrato incidibile è di
pessima qualità. Le plastiche
scadenti inoltre non sono in grado di
garantire la planarità del supporto.
Se siete tra i “fortunati” acquirenti di
un grosso pacco di DVD registrabili
di questo tipo allora cosa farne?
Possiamo consigliare di usarli per
memorizzare dati di secondaria
importanza utilizzando solo il 75%
della capacità nominale del supporto
(3.350 MB circa) e masterizzandoli a
non più di 2x. Attenzione dunque alle Si è davvero entusiasti dopo l’acquisto di
una gigantesca pila di questi supporti.
superofferte di pile di 100 DVD-R a Una volta a casa però ci si può ritrovare
meno di un euro. con un centinaio di sottobicchieri

Principali costruttori di DVD+/-R e marca associata


Costruttore del supporto DVD o CD Marca associata
Mitsubishi Chemicals Corporation Verbatim, Sony, Traxdata, Mmore,
Philips, Maxell…
CMC Magnetics Corporation Verbatim, Memorex, Philips, HP…
Philips Philips
Taiyo Yuden Company Taiyo Yuden, Sony
TDK Corporation Tdk
Ricoh Company Ricoh, Maxell, Tdk
LG Electronics LG
Fuji Photo Film Co, Ltd. FujiFilm
Sony corporation Sony, Benq
Pioneer Video Corporation Pioneer, Fuji

Dalla tabella, certamente non esaustiva, scopriamo con sorpresa


che Verbatim (Mitsubishi Chemicals) produce da sé alcuni supporti
DVD+/-R mentre altri, i più economici pastel-disk multicolore, se li
fa produrre dalla CMC Magnetics. TDK Corporation produce
direttamente parte dei suoi supporti, altri li commissiona a Ricoh
ed alcuni casi dei DVD-R economici (e meno affidabili) li fa costruire
da Ritek. Agli indirizzi http://www.mediamatch.de/medien.php -
http://www.videohelp.com/dvdmedia è possibile visionare i
Il DVD+/-R riesce a contenere 6,4 volte più dati rispetto ad un CD-R da 700 MB database che alla marca associa il codice Adip del supporto
in quanto è un disco superdenso. Il DVD+R DL riesce invece a contenere i dati rilevato da DVDIdentifier.
di 11,6 CD-R poiché, oltre ad essere superdenso, è realizzato a doppio strato

PC Open 53 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

Come abbiamo fatto le prove nei PC Open Labs


rima di entrare nel vivo dei DVD: il dato è perso per

P delle prove, dobbiamo pre-


cisare come interpretare i
risultati emersi dai nostri test,
sempre. Si manifesteranno er-
rori più gravi nei DVD video,
come salti di scene e blocchi,
I masterizzatori utilizzati
e quale sia il reale peso degli er- ed anche nei meno densi CD Plextor PX-712A
rori riscontrati sull’uso quoti- audio i problemi saranno udi- Interfaccia: E-IDE/ATAPI Il Plextor
è stato utilizzato
diano dei vari tipi di supporti. bili come crepitii. Se c’è un ele- Velocità di scrittura: come
La prima cosa da chiarire è vato numero di CU o POF, spes- DVD+R: 12X - DVD-R: 8X masterizzatore per la grande
che non esistono CD e DVD pri- so il supporto darà un “Read DVD+RW/-RW: 4X affidabilità tipica della marca e l’ampio
vi di errori. Gli errori di lettura Error” definitivo, con conse- CD-R: 48X - CD-RW: 24X buffer, ma è stato usato anche come
meno gravi (C1 nei CD, PI nei guente blocco della lettura dei Velocità di lettura: lettore in quanto, grazie ai PlexTools,
DVD) sono presenti anche sui dati o della riproduzione di CD DVD+R/-R/+RW/-RW: 12X diviene un preciso strumento per
verificare la qualità dei supporti
CD/DVD commerciali stampati. audio/DVD video. DVD-ROM: 16X masterizzati. Inoltre è il masterizzatore
Questi errori sono sempre I supporti che hanno solo CD-R/RW: 40X/48X DVD più veloce nella scrittura di CD
correggibili, perché su CD e errori C1 o PI, e in numero infe- Buffer: 8 MB
DVD sono presenti dati “ridon- riore ad un milione, sono per-
danti”, ovvero ripetizioni degli fettamente accettabili, e quelli BenQ DW1620A
stessi dati, che servono a rico- che hanno mostrato errori C1 o Interfaccia: E-IDE/ATAPI
struire dati persi con errori di PI in numero inferiore a 20.000 Velocità di scrittura:
lettura. Senza questa ridon- per i CD, 100.000 per i DVD e DVD+R/-R: 16X Il BenQ è stato utilizzato in quanto è il
danza i supporti ottici non po- 300.000 per i DVD doppio stra- DVD+RW/-RW: 4X primo masterizzatore in grado di
trebbero nemmeno esistere, to sono addirittura migliori dei DVD+R DL: 2,4X - CD-R: 40X scrivere a piena velocità i nuovi
perché basterebbe un granello supporti commerciali stampa- CD-RW: 24X DVD+R 16x. Inoltre è stato usato
di polvere a rendere non ese- ti. Nel caso dei riscrivibili, va Velocità di lettura: anche per la scrittura dei supporti
DVD+R a doppio strato (DVD+R DL),
guibile un programma conte- però ricordato che ad ogni ri- DVD+R/-R/+RW/-RW: 16X non supportati dal Plextor
nuto in un CD-ROM. scrittura aumenta il numero DVD-ROM: 16X - CD-R/RW: 40X
Certo che se il numero di er- degli errori, per cui è meglio Buffer: 2 MB
rori C1 o PI è particolarmente scegliere comunque i supporti
elevato (da un milione in su) il con errori C1 o PI più bassi pos- Sony DRU-700A
supporto sarà letto molto len- sibile. Interfaccia: E-IDE/ATAPI Il masterizzatore
Sony è stato
tamente, perché il lettore do- Ultima nota: la velocità di Velocità di scrittura: utilizzato per
vrà continuamente cercare i scrittura è fondamentale nella DVD+R/-R: 8X ampliare i test effettuati tramite una
dati ridondanti, e nel caso dei generazione degli errori, dun- DVD+RW/-RW: 4X terza unità di marca diversa. Inoltre
CD audio o DVD Video la cosa que supporti che sono da scar- DVD+R DL: 2,4X consente, come il Plextor e a
potrebbe portare ad un deca- tare se masterizzati alla massi- CD-R: 40X - CD-RW: 24X differenza del BenQ, di disabilitare il
controllo di scrittura scrivendo a
dimento della qualità. ma velocità supportata posso- Velocità di lettura: piena velocità su tutti i CD, e come il
Il secondo tipo di errori, che no essere totalmente affidabili DVD+R/-R/+RW/-RW: 8X BenQ è in grado di scrivere i DVD+R
sui CD si chiamano C2 e sui a velocità inferiori. DVD-ROM: 12X - CD-R/RW: 40X DL a doppio strato
DVD PO, sono invece solita- I supporti sono quindi anche Buffer: 2 MB
mente assenti dai CD/DVD giudicati in base alla velocità
Lo Yamaha è un
commerciali stampati, e rap- per cui sono certificati, in Yamaha CRW-F1 masterizzatore di soli CD, ed ha già
presentano un problema di quanto la velocità è uno dei Interfaccia: E-IDE/ATAPI qualche annetto anche se al
qualità in quanto si tratta di motivi per cui un supporto co- Velocità di scrittura: momento del lancio era tra i migliori
gruppi di errori di lettura con- sta più di un altro, e chi ha ac- CD-R: 44X in assoluto, noto per la qualità dei CD
centrati nella stessa zona, che quista supporti più veloci ha il CD-RW: 24X prodotti. Lo abbiamo utilizzato per
coinvolgono anche i dati ridon- diritto di ottenere determinati Velocità di lettura: avere una controprova del
comportamento dei CD, testati sui tre
danti, richiedono l’intervento risparmi di tempo. CD-R/RW: 44X masterizzatori di DVD recenti da noi
dei sistemi di correzione più Ma se il supporto è partico- Buffer: 8 MB scelti per questa prova
avanzati che non tutti i lettori larmente economico, e soprat-
implementano al meglio, e non tutto nel caso di audio e video,
sempre sono correggibili. masterizzarlo a velocità più
Un numero significativo di basse può fare la differenza tra
C2/PO (oltre 50-100 per disco), un supporto finito nel cestino
porterà a problemi di qualità ed uno utilizzabile.
nei DVD video come quadret-
tature, lentezza nel cambio ca- Ecco come la velocità di scrittura
influisce sugli errori: questo DVD-R
pitolo o vibrazioni durante la Traxdata 8X non riesce a reggere la
lettura, mentre con i CD o DVD velocità per cui è certificato, generando
dati il supporto diverrà “inaffi- un numero crescente di errori PI. Quando
dabile”, ovvero anche se leggi- gli errori superano la soglia ammissibile,
bile potrebbe diventare facil- oltre la quale si trasformerebbero in
errori POF irrecuperabili, il sistema di
mente illeggibile per graffi, usu- controllo della scrittura del
ra e così via. masterizzatore Plextor provvede a
Quando la correzione di un scendere da 8X a 4X, e come si vede gli
errore C2/PO è impossibile si errori crollano immediatamente: il
genera un vero e proprio erro- supporto sarà perfettamente leggibile
re di lettura, che è chiamato CU (2.10000 PI e nessun POF). Se si fosse
continuato alla massima velocità il DVD
nel caso dei CD e POF nel caso sarebbe stato da buttare

PC Open 55 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

CD-R: risultati variabili a seconda del masterizzatore


el campo dei CD-R la cor-

N sa alla velocità massima


si è negli ultimi tempi ar-
restata intorno ai 52x, e non
La metodologia di test
Ogni marca di CD-R è stata
proseguirà visto che ormai gli testata per 5 masterizzazioni
sforzi tecnologici sono concen- dati ed una audio, più due
trati sui ben più capienti DVD. masterizzazioni dati con il
Oltretutto questa velocità, di- masterizzatore di soli CD
chiarata dalla maggioranza dei Yamaha CRW-F1. La parte
supporti, è raggiunta dai sem- audio è stata eseguita con il
pre meno venduti masterizza- Plextor PX-712A, mentre
tori di soli CD, mentre i migliori quella dati è stata eseguita
masterizzatori di DVD raggiun- con Plextor PX-712A, BenQ
gono con i CD velocità tra 40 e no a 3.000, con tutti e tre i ma- Dunque sembra che chi si DW1620A e Sony DRU-700A.
48x. sterizzatori DVD ed anche con comporta meglio con i maste- Sui masterizzatori Plextor e
il masterizzatore di soli CD. rizzatori di DVD più recenti ab- Sony sono state eseguite due
Trovare la giusta Ottima invece la qualità degli bia problemi intermittenti con scritture, una con il sistema di
accoppiata Imation, che hanno mostrato masterizzatori di soli CD già da regolazione della velocità in
Iniziamo l’analisi dei risultati C2 (sino a 70) con BenQ e Plex- tempo sul mercato. base alla qualità attivato, ed
delle prove: i CD-R Vivanco, no- tor ma non con Sony, e solo un Per concludere, oltre agli er- una con il sistema disattivato,
nostante siano gli unici ad es- paio con lo Yamaha. Con sor- rori abbiamo valutato il com- in modo da “forzare” la
sere dichiarati compatibili sino presa abbiamo poi riscontrato portamento con il Plextor, il più massima velocità di scrittura,
a 56x invece di 52x, hanno evi- sino a 14 errori C2 sui blasona- “problematico” dei tre: come ovvero 40x sul Sony e 48x sul
denziato sia con masterizzato- ti Verbatim e con tutti e tre i tutti i migliori masterizzatori è Plextor, anche sui supporti
re Sony che Plextor diversi er- masterizzatori, nonostante il dotato di controllo di qualità non riconosciuti idonei dal
rori CU e con il Plextor un di- numero di errori C1 sia molto (in questo caso si chiama Powe- masterizzatore.
sco è risultato illeggibile. Inol- basso, ben 65 C2 nel CD audio, Rec), con la possibilità di ral- Questo perché tutti i supporti
tre i Vivanco sono gli unici CD che comunque non hanno in- lentare la scrittura se il suppor- sono certificati per velocità di
ad avere mostrato grossi pro- fluito sulla riproduzione musi- to non è riconosciuto idoneo al- 52x, dunque dovrebbero
blemi con l’audio: il CD audio cale, e sino a 400 errori C2 con l’alta velocità. Ebbene, i CD-R di essere tutti idonei, e talvolta il
scritto con Plextor aveva ben il masterizzatore di soli CD. diverse marche (Memorex, masterizzatore non li
21.000 errori CU, che si tradu- Gli altrettanto blasonati TDK TDK, Tx e Vivanco) non sono riconosce solo perché non
cevano in continui crepitii negli sono invece caduti solo in un stati riconosciuti idonei e sono corrispondono al suo
ultimi 10 minuti di ascolto. errore C2 su Sony, uno su BenQ in realtà stati masterizzati a database interno e non per
Con il masterizzatore BenQ e e nessuno su Plextor, però in 16x. Abbiamo così fatto una reali problemi di scrittura. Sul
con quello di soli CD Yamaha i una delle masterizzazioni con prova disabilitando il PoweRec BenQ è stata eseguita solo
Vivanco si sono invece com- Yamaha sono apparsi un mi- e “forzando” la scrittura a 48x, una masterizzazione, in
portati bene, dunque siamo di gliaio di errori C2, assenti nella con il risultato che tutti i CD quanto il sistema di
fronte a supporti con problemi seconda prova con lo stesso non riconosciuti idonei hanno regolazione della velocità non
di compatibilità, validi solo con Yamaha. I Traxdata sono incor- fallito la scrittura. Tra questi, è disabilitabile dal software.
determinati masterizzatori. si in 5 errori C2 solo con Plex- Tx e Vivanco hanno mostrato I CD risultanti sono poi stati
Nessun altro supporto ha tor, ma come i TDK in una delle un alto numero di errori anche esaminati con i potenti
avuto problemi con l’audio. masterizzazioni con Yamaha nella scrittura a 40x con gli altri PlexTools e con Nero CD-DVD
L’approfondita analisi del disco sono apparsi 3.000 errori C2, masterizzatori, mentre Memo- Speed alla ricerca di errori C1,
eseguita con i PlexTools ha in- non ripetuto alla seconda pro- rex e TDK sembrano proprio C2 e CU. I CD audio sono
vece evidenziato una diversa va. I Memorex sono gli unici a non accoppiarsi bene con il anche stati ascoltati
entità di errori C2, quelli cor- non avere mai avuto un errore Plextor. TDK è però stato limi- interamente. Su ogni CD-R
reggibili ma che rappresentano C2 con i masterizzatori di DVD, tato a 24x anche dal Sony, forse sono stati masterizzati 700
comunque un problema di qua- ma con lo Yamaha hanno addi- perché non ancora presente nel MB di dati o 80 minuti di
lità. Quelli che hanno fatto ri- rittura mostrato 21 errori CU in database interno, visto che i audio, in modo da sfruttare
scontrare un più alto numero di una masterizzazione (ma non vecchi TDK certificati 48x sono interamente il supporto.
errori sono stati i Tx, con C2 si- nella seconda). scritti a 40x dal Sony.

CD-RW: diverse velocità in gioco


CD riscrivibili erano rimasti ogni caso, la “nicchia” di mer- superati dalle molto più prati- dalle difficoltà di lettura, dovu-

Iun po’ al palo mentre i fratel-


li write-once diventavano
sempre più veloci, e solo negli
cato dei CD-RW si sta assotti-
gliando sempre di più: per il
backup di grandi quantità di
che chiavette USB. Restano in
auge per testare progetti che
dovranno poi essere distribuiti
te alla minore riflettività, che
incontrano su molti car stereo.
La prova dei CD-RW si è svol-
ultimi tempi la velocità massi- dati sono superati dai DVD ri- su CD e per la copia momenta- ta con modalità diverse rispet-
ma dei CD-RW è passata da 10- scrivibili, con una capienza 6-7 nea di film in DivX da cancella- to a quella dei CD-R: la qualità
12x (supporti High Speed) a 24- volte superiore, mentre per re una volta visionati, mentre del disco è infatti stata valutata
32x (supporti Ultra Speed). In quantità di dati inferiori sono nel campo audio sono limitati non solo dopo la prima maste-

PC Open 57 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

riscrittura hanno generato un


Read error con conseguente La metodologia di test
perdita dei dati (nella parte leg-
gibile si erano comunque ma- Ogni CD-RW è stato
nifestati già 135 errori irrever- masterizzato a 10x (High
sibili CU). Speed) o a 24x (Ultra Speed)
Sorte non migliore per i Me- con masterizzatore Sony
morex: meno C2 alla masteriz- DRU-700A e con lo Yamaha
zazione (125), ma dopo la pri- CRW-F1. Sono stati ricercati
ma riscrittura il disco è risulta- gli errori C1, C2 e CU con i
to illeggibile. I Verbatim sono PlexTools. Poi il disco è stato
certificati addirittura 32x, ma cancellato, ed è stato
rizzazione, ma anche dopo la Validi anche i supporti Vi- con il masterizzatore usato per riscritto sempre con il Sony
prima riscrittura dei dati. La vanco e TDK, con vantaggio la prova (Sony DRU-700A) sono DRU-700A, dopodiché è
maggioranza dei CD-RW mo- per i Vivanco, che hanno mo- stati riconosciuti come 16x ed stata eseguita di nuovo la
stra infatti un rapido aumento strato una sessantina di C2 anche a questa velocità la ma- ricerca degli errori,
degli errori C1, C2 e CU ad ogni contro i circa 300 dei TDK. In sterizzazione è fallita. confrontando la qualità del
riscrittura, che talvolta rendo- ambedue i casi gli errori C2 Li abbiamo così testati con il disco dopo questa la
no illeggibile il supporto molto non sono aumentati alla ri- Plextor PX-712A, con risultati riscrittura, in modo da
prima delle 1.000 riscritture scrittura, anzi sono diminuiti, decisamente migliori: gli errori valutare l’aumento degli
teoricamente garantite. Valu- segno di ottima affidabilità nel C2 non sono pochi (302), ma errori rispetto alla prima
tando la differenza di errori tra tempo, però nei TDK sono au- non tendono ad aumentare alla masterizzazione.
prima e seconda scrittura ab- mentati molto i C1. riscrittura, dunque il supporto Su ogni CD-RW sono stati
biamo così avuto un quadro I Traxdata si sono invece di- è affidabile nel tempo. masterizzati 700 MB di dati
più chiaro della bontà del sup- mostrati molto sensibili alla ri- Gli Imation sono gli unici (650 per Imation), in modo
porto. scrittura, con il raddoppio dei CD-RW di questa prova ad ave- da sfruttare completamente
C2 (da 124 a 257) ed il balzo da re una capienza di 650 MB in- il supporto.
CD-RW High Speed 39.000 a 197.000 C1. vece dei 700 ormai divenuti
a 10/12x standard anche nel mondo dei
Iniziamo dalla categoria più CD-RW Ultra Speed 16x riscrivibili. Non si sono dimo- feriori ai 4x, e gli Ultra Speed a
lenta, quella dei CD-RW High Passando ai CD-RW Ultra strati molto affidabili: eccellen- velocità inferiori ai 10x, dun-
Speed, con velocità massime di Speed, si nota come l’aumento te il disco alla prima masteriz- que chi avesse un vecchio ma-
10-12x. I supporti più affidabili di velocità abbia “messo alla zazione (nessun C2 o CU), ma sterizzatore 1x deve usare ne-
sono risultati i MMore, che corda” i supporti: sembra che i alla riscrittura la situazione cessariamente CD-RW di vec-
hanno Moser Baer come ID del CD-RW non siano ancora matu- cambia radicalmente, con chio tipo (quelli compatibili 1x-
produttore: nessun errore CU o ri per velocità di 24x o più. A 3.852 C2 e 4 CU. 4x), e chi avesse un masteriz-
C2 né alla scrittura né alla ri- cominciare dai Tx, che hanno Per finire, ricordiamo che i zatore con velocità da 4 a 10x
scrittura, e limitato aumento mostrato ben 1.489 C2 già alla supporti High Speed non pos- può usare i CD-RW High Speed
dei pochi errori C1. masterizzazione, ed alla prima sono essere scritti a velocità in- ma non gli Ultra Speed.

DVD+/-R: meno errori con i “plus”


rmai ci siamo rassegnati

O a convivere con ambe-


due gli standard di DVD
masterizzabili, i “meno” ed i
“più”, visto che nessuno dei
due potenti consorzi di azien-
de che hanno lanciato la guer-
ra dei formati vuole rinunciare
al suo standard.
Quello che ci interessa qui è
il versante tecnico, ovvero la
velocità e la qualità dei sup-
porti. E da quanto visto in que-
sta prova, per quanto parziale
(solo una prova effettuata in- Sia nella riproduzione su let- migliori risultati li hanno otte- pure i TDK, con circa 200.000
crociando decine di marche e tore DVD video che nella ri- nuti i MMore, con solo 5.607 PI. Tutti i supporti sinora elen-
decine di masterizzatori di- cerca degli errori, i DVD-R so- errori PI (correggibili dai si- cati non hanno mostrato nes-
versi, irrealizzabile per ovvi no infatti usciti peggio dalla stemi di correzione dei lettori) sun problema nella riprodu-
motivi, potrebbe dare rispo- prova, nonostante la maggiore e nessun POF (errore grave zione di un film masterizzato
ste inattaccabili, o forse no, presenza di supporti veloci perché non correggibile). Ec- su di essi e visto tramite un
considerando che spesso ba- (8x) fosse tra i DVD+R. cellenti anche i supporti Me- lettore DVD da tavolo di fascia
sta aggiornare il firmware di morex ed Imation, con 23.000 bassa.
un masterizzatore per cambia- DVD+R: MMore meno e 53.000 PI rispettivamente. Inferiori alle aspettative i
re i risultati di una prova), errori di tutti Bene sono andati anche Tx e Verbatim, che hanno eviden-
sembrano essere i DVD-R quel- Cominciamo proprio da Traxdata, con errori PI intor- ziato quasi un milione di erro-
li più “problematici”. questi ultimi: tra i DVD+R 8x i no ai 100.000, e sempre validi ri PI anche se nessun POF, e la

PC Open 58 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

cosa si è tradotta anche in sal- per i Traxdata: abbiamo ri-


ti e quadrettature negli ultimi scontrato un Read Error a cir- La metodologia di test
dieci minuti del film masteriz- ca un terzo del disco, quando I DVD-R e +R sono stati masterizzati con 4,48 GB di dati, in modo
zato. Anche provando a ma- già avevamo riscontrato ben da riempirli completamente, e sono stati ricercati con i PlexTools gli
sterizzarlo con il Sony invece 1.931 POF. errori PI (correggibili) e POF (errori gravi non correggibili). Il
che con il Plextor, i risultati Provando a masterizzarlo masterizzatore usato è il Plextor PX-712A. È stato masterizzato su
non sono cambiati. con il Sony è andato meglio, di essi anche un film che li riempisse interamente, film che è stato
Passando ai DVD+R con ve- non evidenziando errori POF visionato su un lettore DVD da tavolo di fascia economica (un
locità inferiori, i Vivanco no- ma la qualità è comunque non Amstrad dal prezzo di 49 euro), in modo da mettere in evidenza la
nostante la velocità di scrittu- esaltante, con 630.000 PI. qualità del disco controllando la presenza di salti, quadrettature,
ra sia solo 2,4x hanno eviden- La prova con il film ha mo- vibrazioni rumorose ed altri segni di cattiva qualità. Abbiamo
ziato ben 4 milioni di errori PI strato gravi salti e quadretta- appositamente usato un lettore economico, in quanto i lettori DVD
ma nessun POF, e nella ripro- ture dal capitolo 6 al 9 del film di fascia medio-alta sono dotati di sistemi di correzione degli errori
duzione del film abbiamo ri- di 60 capitoli usato per la no- più potenti, che mitigano molto questo tipo di problemi: ad esempio
scontrato forti vibrazioni du- stra prova. passando dall’Amstrad ad un Philips o un LG di fascia media, uno
rante l’esecuzione dei menu e Tra i DVD-R con velocità in- dei DVD da noi testati ha mostrato quadrettature a partire dal cap.
lentezza nella ricerca dei capi- feriore (4x) i risultati sono sta- 44 invece che dal 24, un altro DVD che aveva salti e quadrettature
toli, ma nessuna quadrettatu- ti peggiori rispetto a quelli dei negli ultimi due capitoli ha mostrato solo qualche incertezza, ed
ra. Provandolo anche con il supporti 8x, forse perché le alcuni DVD illeggibili sono invece stati riconosciuti. Ma se sui lettori
Sony, ha ottenuto risultati peg- migliorie tecniche necessarie DVD di qualità anche i peggiori supporti possono funzionare, scopo
giori, con 5 milioni di PI, 383 per supportare gli 8x hanno delle nostre prove era mostrare la reale qualità del supporto, che
POF e gravi salti e quadretta- portato ad un salto qualitativo comunque anche sui lettori migliori peggiora la definizione a causa
ture da metà film in poi. Sono più ampio di quanto stretta- delle continue interpolazioni, e può rendere problematiche ulteriori
quindi supporti indicati solo mente necessario. copie del supporto stesso.
per la scrittura di dati e non vi- Solo gli Imation, con
deo. 300.000 PI e nessun problema
video, si sono comportati be-
DVD-R: TDK e Verbatim ne. Mediocri i supporti MMore
i migliori con 500.000 PI e forti vibrazio-
Tra i DVD-R ad 8x testati si ni durante la riproduzione dei
sono distinti i TDK, con 75.000 menu del film.
PI e nessun problema di ripro- Problemi anche per i Vivan-
duzione video. Eccellenti an- co: masterizzati con il Plextor
che i Verbatim, con 150.000 PI sono risultati illeggibili con il
e sempre senza problemi con Plextor, e letti dal Sony hanno
il film. mostrato 5 milioni di PI e 66
Validi Memorex e Tx con er- POF; masterizzati con il Sony,
rori PI intorno a 250.000, an- sono risultati illeggibili sia dal
che in questo caso con ripro- Sony che dal Plextor. Anche il
duzione perfetta del film ma- film è risultato illeggibile con il
sterizzato. Discorso diverso lettore DVD da tavolo.

La prova dei doppio strato


Nella sfida tra DVD+R e DVD-R i DVD+R, oltre a raggiungere per primi
velocità maggiori, sono anche stati i primi ad offrire supporti Dual
Layer (a doppio strato), con capienza quasi doppia (8,5 GB contro 4,5)
rispetto ai normali DVD+R. Al momento questi supporti sono ancora I DVD dual layer sono realizzati sovrapponendo ben otto strati, di cui due
difficili da trovare ed i prezzi sono intorno ai 10 euro, ma sembra incidibili. Il laser passa dal primo al secondo strato cambiando focalizzazione
inevitabile una rapida discesa dei prezzi ed un aumento della tramite un’apposita lente
produzione, visto che il nuovo standard è stato immediatamente supporti così complessi come i doppio strato, dove uno strato deve
adottato da molti produttori di masterizzatori. Ben due dei tre essere semitrasparente per poter essere letto (riflettere il laser) ma
masterizzatori da noi utilizzati in questa prova (BenQ DW1620A e Sony anche attraversato (far passare il laser) per leggere lo strato
DRU-700A) sono in grado di masterizzare i nuovi DVD+R DL. Come è sottostante. I tempi di scrittura sono la nota dolente, visto che al
noto, i DVD+R DL sono molto attesi soprattutto per la possibilità di momento la velocità massima è di 2,4x, ed abbiamo impiegato più di
masterizzare interi film senza doverli comprimere (con l’inevitabile tre quarti d’ora per ciascun disco, ma in futuro dovrebbero arrivare
perdita di qualità), in quanto più della metà dei film su DVD supporti Dual Layer 4x. Nella prova con il film, particolarmente lungo
commerciali usa supporti a doppio strato. Notevoli sarebbero anche i (7,7 GB), siamo rimasti colpiti dalla differenza qualitativa rispetto allo
vantaggi nel campo del backup dei dati, ma la non riscrivibilità dei DVD stesso film compresso su un normale DVD+R: con i DVD+R DL è
Dual Layer limita l’appeal dei supporti per questo scopo. Noi abbiamo possibile evitare la compressione, dunque la qualità è identica
testato due diverse marche di DVD+R DL, Verbatim e Traxdata, all’originale, mentre nella versione compressa su un DVD singolo
masterizzandoli con il BenQ DW1620A. I Verbatim sono risultati strato film di queste dimensioni soffrono di disturbi come pixel più
superiori, con 789.000 errori PI, nessun POF e nessun problema di evidenti in scene “difficili” (ad esempio una nuvola di polvere o la
riproduzione video. Anche i Traxdata non hanno mostrato problemi di nebbia), pixel che si muovono ritmicamente creando artefatti in zone
riproduzione video e nessun errore POF, ma gli errori PI sono stati circa estese di colore uniforme (ad esempio pareti, cielo, spiagge), e
il doppio rispetto ai Verbatim. Considerando che la maggiore superficie definizione inferiore. Per questo crediamo che i supporti Dual Layer
del disco implica un numero di errori superiore dell’80% rispetto ai potranno avere un successo notevole all’aumentare della velocità e al
normali DVD+R, i risultati possono considerarsi ottimi per il Verbatim e diminuire del prezzo. Sempre che non prendano piede l’HD DVD o il
buoni per il Traxdata. Inoltre, gli errori PI sono concentrati in ambedue i Blue Ray Disk il formato ottico di prossima generazione che conterrà
supporti al termine del primo strato, zona “critica” soprattutto in 25 GB e userà un laser con luce blu.

PC Open 59 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

DVD+/-RW: velocità di 4x in attesa degli 8x


er i DVD riscrivibili vale il ne nella prova video, segno

P discorso visto per i DVD+R


e –R: tutti i produttori si
sono rassegnati a realizzare
che ormai anche i DVD riscri-
vibili hanno un’alta compatibi-
lità. Infine, l’unico DVD+R non
La metodologia di test
I DVD+RW e -RW sono stati testati con la stessa procedura dei
DVD+R e -R: masterizzati con Plextor PX-712A alla massima velocità
masterizzatori in grado di scri- 4x era il 2,4x di MMore, che ha supportata, ovvero a 4x o 2,4x per i DVD+RW e 4x, 2x o 1x per i
vere su ambedue i tipi di sup- mostrato una qualità alta (solo DVD-RW, con 4,48 GB di dati per sfruttare l’intera superficie, sono
porto. E anche tra i riscrivibili 8.700 PI), anche se aiutato dal- stati sottoposti a ricerca degli errori PI e POF tramite i PlexTools di
le nostre prove mostrano mag- la minore velocità. Plextor. Sui supporti è stato anche
giori problemi nel campo dei masterizzato un film tale da usare
“meno” rispetto ai “più”, nono- DVD-RW: TDK nessun l’intera capienza, film poi visionato
stante la grande maggioranza problema con il video su un lettore DVD da tavolo
dei DVD+RW testati fosse del Tra i DVD-RW 4x i veri prin- Amstrad di fascia economica, per
tipo più veloce (4x), mentre cipi sono stati i supporti TDK: poter meglio evidenziare errori
tra i DVD-RW sia ancora forte solo 17.000 PI, nessun POF e come salti, quadrettature e
la presenza di supporti 2x. nessun problema con il video. vibrazioni rumorose, che con
Secondi con distacco i Trax- lettori di fascia alta potrebbero
DVD+RW: Memorex data, con 90.000 PI, nessun essere migliorate da sistemi
meno errori POF e nessun problema video. avanzati di correzione degli errori. Il supporto di TDK non presenta errori
Partiamo dunque dai DVD Meno esaltanti i risultati di
+RW 4x, dove il miglior sup- Verbatim, con 370.000 PI ed
porto è risultato il Memorex, un POF. Ritestato sul Sony è
con circa 70.000 PI e nessun andato meglio, con 80.000 PI e
POF. Anche il TDK ha mostrato
lo stesso numero di PI, ma ha
nessun POF. Comunque il Ver-
batim non ha mostrato proble-
DVD+R a 12 e 16x
evidenziato 18 errori POF che mi con il film. Problemi che in- I supporti DVD+R stanno testando nuove frontiere velocistiche,
hanno fatto scendere la valuta- vece hanno funestato i DVD- con l’uscita di dischi certificati per velocità come 12x e 16x. La
zione, anche se probabilmente RW 2x: solo il Memorex si è di- velocità 12x in realtà è “fuori standard”, e ci sono anche diversi
si tratta di un fatto occasiona- mostrato eccellente, con DVD+R 8x (tra quelli da noi testati i TDK e gli Imation) scrivibili a
le, in quanto il supporto è pro- 27.000 PI, nessun POF e nessun 12x con masterizzatori come BenQ e Plextor. Abbiamo testato i
dotto da Philips come il Me- problema video. I Tx hanno dischi 12x di Verbatim, con ottimi risultati: 71.000 PI, nessun POF
morex, e ritestato su un altro evidenziato 800.000 PI e con il e nessun problema con la riproduzione del film.
masterizzatore (Sony) ha mo- video abbiamo avvertito forti Standard sarà invece la velocità 16x, al momento supportata da
strato 70.000 PI e nessun POF. vibrazioni durante la riprodu- pochissimi masterizzatori tra cui il BenQ DW1620A da noi usato
Buoni risultati hanno poi mo- zione dei menu. per testare i dischi 16x di Verbatim e Traxdata. Eccezionali i
strato Imation, Tx e Traxdata, I supporti Imation hanno risultati dei Verbatim, con solo 22.000 PI, nessun POF e nessun
con PI tra 150.000 e 250.000. fatto contare un milione di PI e problema con il video. Meno esaltanti i Traxdata, con 360.000 PI,
Più alti gli errori dei Verbatim: ben 55 POF, una seconda copia nessun POF e nessun problema di riproduzione video.
500.000 PI, ma nessun POF, ha addirittura evidenziato un Per quanto riguarda i tempi di masterizzazione, i supporti 12x
dunque un disco di media qua- Read Error. Il film ha mostrato hanno impiegato 6 minuti e mezzo per un disco completamente
lità. Problematici invece i Vi- salti e quadrettature negli ulti- pieno, contro i 7 minuti e 45” di media dei supporti 8x.
vanco: la masterizzazione con mi 4 capitoli, vibrazioni e len- I supporti 16x hanno impiegato circa 5 minuti e 50 secondi,
il Plextor è fallita per due volte, tezza nella ricerca capitoli. dunque il reale vantaggio velocistico tende, come avvenuto per i
abbiamo provato con il Sony, Infine, i supporti Vivanco, CD, a ridursi all’aumento del moltiplicatore.
ottenendo un disco buono che sono dei vecchi 1x, non so- Probabilmente 16x sarà la massima velocità raggiungibile sui DVD,
(228.000 PI) ma nella prova no risultati masterizzabili con e per capire quanto sia elevata si consideri che la quantità di dati
con il film il disco è risultato il- il Plextor (2 fallimenti), mentre al secondo trasferita durante una scrittura su DVD a 16x:
leggibile dal lettore DVD da ta- con il Sony abbiamo riscontra- necessiterebbe di una velocità di 144x scrivendo su un CD. E i
volo Amstrad. to fino a 300.000 PI, 7 POF, e no- tempi di masterizzazione reali sono meno di un decimo di quelli
Tutti gli altri supporti 4x te- tevoli salti e quadrettature in necessari per un DVD ad 1x.
stati non hanno invece avuto tutta la seconda metà del film Infine, notiamo come i supporti 12x e 16x di Verbatim abbiano
alcun problema di riproduzio- (cap. 24-60). ottenuto risultati decisamente migliori nel campo degli errori
rispetto ai DVD+R 8x della stessa Verbatim, il che fa pensare ad
un notevole salto nella qualità di questi supporti.

Traxdata e Verbatim sono stati i primi produttori ad avere i supporti ad


alta velocità da 16x

PC Open 61 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

CD

Ascolto Voto
Marca Certificati ID Prod. Tempo C1 C2 CU Tempo C1 C2 CU C2 CU Cd Audio globale
Medie tempi ed errori di 6 Prova con masterizzatore di Test Cd Audio su
masterizzazioni su 3 masterizzatori soli CD Yamaha CRW-F1 masterizzatore
DVD diversi (BenQ, Plextor e Sony) (media di 2 masterizzazioni) Plextor
CD-R
Continui crepitii
Vivanco 56x Plasmon 3'37" 417861 4102 41 3'06" 44037 10 0 41696 21660 negli ultimi 6
10 minuti
Imation 52x Moser Baer 3'05" 41600 17 0 3'05" 59618 2 0 0 0 OK 9
Memorex 52x CMC Magnetics 3'39" 24955 0 0 3'13" 56717 53 21 0 0 OK 8,5
TDK 52x Mitsui 4'06" 13507 0,5 0 3'06" 85413 577 0 0 0 OK 8,5
Traxdata* 52x Ritek 3'02" 14130 1 0 3'08" 76987 1652 0 0 0 OK 9
Tx 52x Computer Support 4'33" 115298 904 0 5'36" 70611 91 0 136 0 OK 7,5
Verbatim 52x Verbatim 3'02" 13566 7 0 3'04" 18442 246 0 65 0 OK 8

Voto
Marca Certificati ID Prod. Tempo C1 C2 CU C1 C2 CU Tempo C1 C2 CU C1 C2 CU globale
Masterizzatore Prima Riscrittura Masterizzatore CD Prima Riscrittura
Sony DRU-700A Sony Yamaha CRW-F Yamaha
CD-RW

Supporti UltraSpeed
Imation 10x-24x Verbatim 4'06" 160142 0 0 1213299 3852 4 3'44" 21690 0 0 53334 0 0 7
650 MB
Memorex16x-24x Infodisc 4'19" 1227221 125 0 ILLEGGIBILE. 3'59" 1135679 29 0 2062698 293 0 6
Tx 24x Infodisc 4'18" 1029310 1489 0 READ ERROR 3'58" 947924 858 0 READ ERROR 5
Verbatim 32x Verbatim 3'56" 1936413 302 0 1955191 37 10 NON COMPATIBILE 6

Supporti HighSpeed
Mmore* 4x-10x Moser Baer 8'41" 19600 0 0 39646 0 0 8'41" 13709 6 0 24353 2 0 9,5
TDK 4x-12x CMC Magnetics 8'40" 30613 298 0 57735 265 0 8'42" 21506 0 0 33712 0 0 8
Traxdata 10x 97m10s00f 8'42" 39068 124 0 197829 257 0 8'40" 20003 358 0 52865 377 0 7
Vivanco 4x-12x Infodisc 8'40" 19241 69 0 21637 31 0 8'40" 24859 0 0 189997 53 0 7,5
*consigliato da PC Open

La compatibilità con video prevedono un riflettività minima della


superficie pari al 18%. Al di sotto di questa
vista la situazione sembra tragica ma esiste un
escamotage che consiste nel cambiare, tramite
i DVD player da salotto soglia è difficile che il disco ottico sia letto
correttamente, in quanto il laser è disperso
il programma di masterizzazione (Nero) o utility
come DVDInfoPro, il BookType del disco ottico da
Tra le varie organizzazioni indipendenti che durante il tragitto. I DVD+/-RW hanno un livello di DVD+R DL a DVD-ROM. Ciò aumenta in modo
hanno eseguito test di compatibilità in merito ci riflettività abbastanza basso, quasi al limite del netto la compatibilità riportandola ai livelli dei
sono CdrInfo (www.cdrinfo.com) e VideoHelp 18%, e probabilmente la percentuale del 70% di riscrivibili (65% circa) ma sempre al di sotto dei
(www.videohelp.com). Soprattutto quest’ultima compatibilità dichiarata da CdrInfo è più supporti a singolo strato DVD+/R da 4.7 GB.
ha eseguito test su migliaia di DVD-player da realistica di quella fornita da VideoHelp.
salotto ed i risultati di compatibilità sono visibili Uno dei problemi che hanno condizionato lo
sul sito. Abbiamo fatto una ricerca nel database sviluppo dei DVD+R DL a doppio strato da 8.5
e riportato nel grafico a destra un leggero GB è stato infatti quello della riflettività della
vantaggio del formato DVD-, più evidente nei superficie, anche qui vicina al limite del 18%.
supporti registrabili. Dal lato pratico si può dire Su http://www.hardware.fr/articles/
che ogni DVD-player da salotto acquistato da 502/page4.html è possibile visionare una
meno di due anni è compatibile con i dischi tabella di compatibilità che, per quanto non
DVD+/R e ad avere problemi sono solo i lettori esaustiva, ci fa rendere conto di quanto i nuovi
più datati. Va rimarcato inoltre che i DVD+RW e supporti DVD+R DL abbiano riscontrato problemi
–RW pur dati come compatibili potrebbero non di lettura sia con lettori DVD dei PC che con i
esserlo del tutto e dopo pochi minuti potremmo lettori DVD da salotto. In media un supporto
vedere il film procedere a scatti. La compatibilità DVD+R DL una volta masterizzato, secondo
Test su migliaia di DVD-player da salotto e DVD-ROM
è infatti legata direttamente al fattore riflettività, questi test, mostra un 40% compatibilità. eseguiti da VideoHelp hanno dimostrato un leggero
assunto uno specchio come riflettente il 100% Sarebbe a dire che il 60% dei lettori DVD si è vantaggio dei supporti DVD-R/RW nell’essere riprodotti
della radiazione luminosa, gli standard DVD- rifiutato di riconoscere questi supporti. A prima correttamente dai DVD-player da salotto

PC Open 62 Dicembre 2004


open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

DVD

Marca Certificati ID Produttore Tempo PI POF Voto dati Voto video Problemi riproduzione video

DVD+R
Imation 8x RICOHJPN R02 7'47" 52842 0 9,5 10 OK
Memorex 8x CMC MAG E01 7'45" 23160 0 9,5 10 OK
Mmore* 8x MBIPG101 R04 7'45" 5607 0 10 10 OK
TDK 8x RICOHJPN R02 7'46" 225403 0 8,5 9 OK
Traxdata 8x RITEK R03 7'46" 108474 0 9 9,5 OK
Tx 8x RITEK R03 7'46" 75401 0 9 9,5 OK
Salti e quadrettature
Verbatim 8x MCC 003 7'46" 989210 0 7 6,5 negli ultimi 2 capitoli (59-60)
Forti vibrazioni durante la
Vivanco 2,4x 0001PLUS 23'59" 4363958 0 6 6 riproduzione dei menu,
lentezza nei salti capitolo

DVD-R
Memorex 8x CMC MAG. AE1 8'09" 256123 0 8 9 OK
TDK* 8x TTG02 8'01" 75058 0 9 9,5 OK
Gravi salti e quadrettature
Traxdata 8x RITEK G05 8'07" READ ERROR 5 6 tra cap. 6 e 9
Tx 8x GSC003 8'16" 279661 0 8 8,5 OK
Verbatim 8x MCC 02RG20 8'00" 149786 0 9 9,5 OK
Imation 4x CMC MAG. AF1 15'04" 335163 0 7 8,5 OK
Forti vibrazioni durante la
Mmore 4x MBI 01RG20 15'05" 492382 0 6 7 riproduzione dei menu
Vivanco 4x n.d. 15'06" ILLEGGIBILE 5 5 ILLEGGIBILE

DVD+RW
Imation 4x RICOHJPN W11 15'24" 182039 0 8,5 9 OK
Memorex 4x PHILIPS 041 15'27" 69126 0 9 9,5 OK
TDK 4x PHILIPS 041 15'34" 68643 18 7 9,5 OK
Traxdata 4x RICOHJPN W11 15'23" 231487 0 8,5 9 OK
Tx 4x INFODISC A10 15'25" 152083 0 8,5 9,5 OK
Verbatim 4x MKM A02 15'36" 513549 0 7,5 8 OK
Vivanco 4x OPTODISC OP4 FAIL 14'42" (Sony)FAIL 228569 (Sony) FAIL 0 (Sony) 6,5 5 ILLEGGIBILE
Mmore* 2,4x MBIPG101 W03 25'19" 8793 0 8,5 10 OK

DVD-RW
TDK* 4x TDK601saku 14'48" 17162 0 9,5 10 OK
Traxdata 4x RITEK W04 15'03" 90443 0 9 9,5 OK
Verbatim 4x MCC 01RW4X 15'04" 373330 1 7,5 8,5 OK
Forti vibrazioni durante la
riproduzione dei menu, salti e
Imation 2x OPTODISC W002 29'12" 1140360 55 5,5 6 quadrettature negli ultimi
4 capitoli (57-60)
Memorex 2x TDK502sakuM3 29'18" 27112 0 8,5 10 OK
Forti vibrazioni durante la
Tx 2x OPTODISC W002 29'12" 824392 0 6 7 riproduzione dei menu
Gravi salti e
Vivanco 1x OPTODISCK001 FAIL - 59'09" (Sony) FAIL - 314407 (Sony) FAIL - 7 (Sony) 5 5 quadrettature da metà disco
in poi (cap. 24-60)

DVD+R 12x-16x
Traxdata 16x RITEK R04 5'55" 364964 0 7,5 8,5 OK
Verbatim* 16x MCC 004 5'47" 22868 0 10 10 OK
Verbatim 12x MCC 003 6'30" 71926 0 9,5 10 OK

DVD+R Dual Layer


OK, ma problemi con alcuni
Traxdata 2,4x RITEK D01 45'08" 1580840 0 6,5 7 lettori di altre marche
Verbatim* 2,4x MKM 001 45'06" 789312 0 8 10 OK
*consigliato da PC Open
PC Open 63 Dicembre 2004
open labs test hardware
www.pcopen/prove/0000.it

 Personal computer - iMac G5

iMac cambia veste e si dota


della CPU a 64 bit
Ottima la dotazione
di software
sia per divertirsi
che per lavorare. Utilizzo consigliato
Le interfacce Un computer alternativo ricco di
software già preinstallati, dedicato
di connessione a chi vuole una soluzione completa
e un oggetto di design
sono complete  Pro
- Estetica e schermi di ottimo livello
- Software in bundle completo
- Velocità del processore G5
settembre Apple ha intro-

A
- Semplicità d’uso
dotto i nuovi computer del- - Numero elevato di prese
la serie iMac che, oltre ad disponibili
avere completamente rinnova-  Contro
to la linea estetica, dispongono - Il lettore CD/DVD scalda molto
del nuovo processore G5 a 64 - Le prese posteriori non sono
bit precedentemente disponibi- comode nel caso in cui si debba
le solo sui modelli tower. La so- Caratteristiche tecniche
collegare/scollegare spesso una
luzione all in one (già adottata Produttore: Apple Disco rigido: Serial ATA 80 GB periferica (es. dischi rimovibili)
anche da alcuni produttori di Modello: iMac Lettore multimediale: Unità
PC negli scorsi anni) unisce un
design unico a un display wide-
Processore: G5 1,6 GHz, Frontside Combo slot in (lettore di DVD e
VALUTAZIONE GLOBALE
8,5
Bus 533 MHz masterizzatore di CD) 10
screen da 17 o 20 pollici a se- Monitor: LCD widescreen da 17" Sistema Operativo: Mac OS
conda del modello. Memoria: 256 MB SDRAM DDR 10.3.5
La nostra prova è stata fatta 400
su quello base che dispone di Scheda video: Nvidia GeForce FX le si apre il computer: per acce-
un processore G5 a 1,6 GHz. Il 5200 Ultra con 64 MB di memoria Il prezzo dere all’interno basta svitare tre
drive interno “combo” è un let- video DDR 1.390 euro (IVA compresa) viti alla base.
tore DVD e masterizzatore di La presenza di prese Firewire
CD. Oltre alla bellezza estetica, e USB 2.0 consente la connes-
è la particolare cura nei dettagli Per Internet, Safari è il browser ter è anche compresa una ver- sione di ogni genere di periferi-
a farsi notare: la staffa che regge creato da Apple ma per chi lo sione dimostrativa di Microsoft ca. Il sistema operativo contie-
il monitor dispone di un appo- preferisse c’è anche la più re- Office 2004 in prova per trenta ne già gran parte dei driver ne-
sito foro dal quale far passare i cente versione di internet Ex- giorni. cessari al riconoscimento di
cavi, mentre i connettori sono plorer sviluppata per Mac. Mail Nel test l’iMac si è comporta- stampanti, macchine fotografi-
ordinati e allineati in verticale è invece il client di posta, com- to bene anche con discreti cari- che digitali, videocamere ed è
nel pannello posteriore del di- pleto di funzioni di antispam- chi di lavoro come, ad esempio, compatibile con il protocollo
splay. Il drive slot in è posizio- ming. iMovie, iDVD, iPhoto e l’utilizzo di Garageband che ri- Bluetooth. Le connessioni di-
nato sul lato destro mentre le Garageband sono i software chiede parecchie risorse e ad- sponibili su tutti e tre i modelli
casse risultano invisibili perché multimediali che consentono ri- dirittura Motion, software Ap- di iMac sono le seguenti: tre
posizionate sotto al monitor spettivamente di montare vi- ple professionale dedicato al USB 2.0, due USB 1.1 sulla ta-
sfruttano il riflesso diretto del deo, creare DVD, organizzare e compositing video ossia titola- stiera, due Firewire 400, una
piano di appoggio. realizzare album fotografici ed zione ed effetti speciali (non in uscita miniVGA per un secondo
Il computer dispone dell’ulti- infine creare musica con grande dotazione), che “girava” piutto- monitor o proiettore (in dota-
mo sistema operativo Apple facilità. Una serie di utility come sto bene nonostante i soli 256 zione c’è il cavo adattatore),
(10.3.5) preinstallato. È suffi- AddressBook, iCal e iSync sono MB di RAM disponibili. Il com- una presa ethernet 10/100 e un
ciente accenderlo e inserire i dedicate alla gestione di contat- puter risulta molto silenzioso, a modem/fax V.92 56K oltre a
propri dati come utente princi- ti e appuntamenti. Con Antepri- parte il piccolo ronzio della uscita e ingresso audio.
pale nel menu guidato. ma si possono leggere tutti i ventola. La posizione del CD è I due modelli superiori sono
documenti grafici e di testo comoda e facile da utilizzare, rispettivamente con G5 1,8 GHz
Pacchetto di software compresi gli ormai diffusissimi abbiamo solo notato che dopo con bus a 600 MHz e Superdri-
completo PDF e iChat, per chat testuali e l’installazione di alcuni softwa- ve, cioé masterizzatore di DVD
Il numero di software dispo- videoconferenze. Tutti i softwa- re, il CD estratto era piuttosto a 1.629 euro; il top di gamma è
nibili è completo. A partire dal re Apple sono integrati tra loro caldo. Nonostante la posizione rappresentato da un LCD da
pacchetto Appleworks che di- così da potere scambiare infor- insolita delle casse, l’acustica 20”, G5 1,8 GHz, superdrive e di-
spone di Word Processor, Data- mazioni e dati senza doverli te- del computer è ottima. sco rigido Serial ATA da 160 GB
base e Foglio elettronico al più nere aperti contemporanea- Ultimo aspetto non meno im- (2.059 euro). 
semplice lettore MP3 iTunes. mente. In bundle con il compu- portante è la facilità con la qua- Fulvio Pisani

PC Open 65 Dicembre 2004


open labs test software
www.pcopen/prove/0000.it

 Software di videomontaggio – Magix Video Deluxe 2005

Editing video semplice e completo


ideo Deluxe 2005 nasce

V con l’intento di tenere alta


la fama ottenuta dal suo
predecessore. Il programma è
INTERFACCIA DEL PROGRAMMA
La gestione degli spazi e la quelli classici di un editor video. singolo la metà superiore
stato sviluppato per essere ac- disposizione degli strumenti La timeline occupa la parte sinistra mentre la finestra di
cessibile a tutti e punta sulla all’interno del programma sono bassa dello schermo, il monitor completamento, in questo caso
semplicità d’uso unita alla chiamata Media Pool, la metà
completezza nelle fasi di elabo- superiore destra. I comandi più
razione di un video, il tutto of- utilizzati sono tutti disponibili
ferto a un prezzo molto com- sotto forma di icona, posizionati
petitivo di 59 euro, qualche de- sopra la timeline. Di default è
cina di euro in meno rispetto ai impostato un solo monitor e
concorrenti Pinnacle Studio 9 e grazie al pulsante Expl è
Ulead Videostudio 8. Il softwa- possibile visualizzare e
re è distribuito su due CD, uno controllare sull’unico
contenente i file necessari al visualizzatore anche l’anteprima
funzionamento del program- dei file da inserire. Il secondo
ma, l’altro contenente centi- schermo è però indispensabile
naia di file audio e video e tem- quando si deve effettuare un
plate liberamente utilizzabili. taglio preciso (trimming), e in
Per l’installazione del questo caso Magix Video
software si va dai 300 MB della Deluxe dedica una finestra
minima a 1 GB per la completa. apposita, con due monitor, che
Sono consigliati almeno 5 GB di permette di effettuare
spazio aggiuntivo per effettua- l’operazione con accuratezza.
re al meglio le operazioni di
editing ed esportazione dei fil-
mati. ACQUISIZIONE
Tutorial per chi muove L’intuitività di gestione della importazione di DV L’opzione istantanee ci
i primi passi fase di acquisizione è estrema. direttamente MPEG con un permette di catturare in formato
Completata l’installazione Sono proposte cinque opzioni: menu di opzioni avanzate JPEG uno o più frame dalle
un tutorial di introduzione cattura di video digitale, completo e dettagliato, riprese, è infine possibile
spiega le funzioni principali, e analogico, audio, istantanee dai purtroppo in inglese, questa intervenire direttamente sulla
grazie anche al manuale carta- filmati, o la possibilità di applicazione richiede però qualità, determinando così il
ceo incluso, completamente in importare da DV direttamente almeno un processore a 2 GHz. peso finale del file.
lingua italiana, in breve tempo in MPEG.
è possibile cominciare ad ese- Nella cattura di video digitale è
guire le prime operazioni di presente la funzione Scene
montaggio. Il programma ha Detect, che rileva in automatico
due principali funzioni: la pri- i cambiamenti di scena
ma è quella di editor video, la suddividendo la clip video. Il
seconda si occupa della ma- programma gestisce anche il
sterizzazione dei filmati, sia su timecode che rende più
CD che su DVD. Durante l’in- semplici gli spostamenti sul
stallazione sono anche instal- nastro alla ricerca della clip da
lati Magix Media Manager 2004 catturare; l’importazione
Silver in trial 20 utilizzi (14,99 dell’audio avviene solamente in
euro) per per la conversione formato WAV.
dei file (la versione Platinum Buona la funzione di
costa invece 49,99 euro) e Ma-
gix Viewer, un visualizzatore di
immagini e video. MASTERIZZAZIONE DEL CD O DVD VIDEO
Consigliamo di avere mini-
mo 256 MB di RAM e un pro- La modalità di creazione guidata, CD/DVD editor, è integrata molto bene nel programma. I layout
cessore da 800 MHz. Il CD ag- predefiniti per i menu di visualizzazione dei DVD sono 50, ognuno dei quali modificabile in tutte le sue
giuntivo è completo e integra caratteristiche. È possibile masterizzare un filmato in 4 formati differenti: DVD, MiniDVD, VideoCD, e
un buon numero di effetti sia Super Video CD. I tempi di compressione variano a seconda del formato scelto. L’esportazione
per le transizioni che per il te- avviene in cinque fasi, tutte eseguite in automatico, le prime tre servono per la codifica dell’audio, del
sto, oltre a proporre numerosi video e dei menu dei capitoli, le ultime due si occupano invece della creazione dell’immagine del DVD
stili per la produzione di DVD e della masterizzazione del filmato.
video. 
Gabriele Burgazzi

PC Open 66 Dicembre 2004


open labs test software
www.pcopen/prove/0000.it

AREA DI LAVORO
All’apertura del programma lo visualizzate con la traccia audio
spazio della Timeline è sottostante in cui è visibile la
sostituito dallo Storyboard, forma d’onda. La gestione
l’organizzazione per icone, degli effetti, delle transizioni e
senza riferimento temporale, delle dissolvenze sia incrociate
del materiale che si sta sia su nero è estremamente
montando. Cliccando intuitiva. Con l’inserimento di
sull’apposito pulsante si maniglie di forma quadrata
cambia modalità: blu per lo sulla traccia è possibile
Storyboard e rosso per la allungare o accorciare non solo
Timeline. Nell’immagine sotto è la lunghezza del video, ma
possibile notare le differenze anche la lunghezza della
grafiche delle due modalità di dissolvenza. I pulsanti alla
visualizzazione. Sulla Timeline sinistra della timeline sono
è possibile gestire fino a 16 invece dedicati al blocco della
tracce contemporaneamente, è traccia, utile in caso non si
così possibile fare montaggi voglia apportare ulteriori
con effetti quali Picture in modifiche; alla modalità
Picture (un’immagine più assolo, con la quale durante la
piccola all’interno di un’altra riproduzione e l’esportazione
che fa da sfondo). Le clip non sono considerate le altre
possono essere inserite con un tracce e alla modalità muto che Caratteristiche tecniche
semplice drag&drop, e sono elimina il suono dal filmato. Nome: Video Deluxe 2005  Pro
Produttore: Magix - Estrema intuitività
Sito: www.magix.com - Ottima masterizzazione guidata
Requisiti minimi: Microsoft Windows - Manuale completo ed esauriente
98/98 SE/ME/2000/XP - Grande varietà di layout per la
Intel Pentium II 400 MHz o simile creazione di menu di
64 MB di memoria (128 consigliati) visualizzazione dei DVD
Spazio su hard disk 300 MB più 1 GB
per il funzionamento (5 GB consigliati)  Contro
Scheda grafica SVGA da almeno 4 MB - Esportazione audio solo in WAV
Il prezzo - Le funzioni avanzate in alcuni casi
59,99 euro (IVA inclusa) non sono tradotte

PROVA PRATICA
Per testare il comportamento del programma durante il suo
normale impiego è stata effettuata una simulazione che
racchiude in sé tutti i principali elementi di un classico
ESPORTAZIONE montaggio video. La piattaforma utilizzata è un P4 3 GHz con
512 MB DDR 400 di RAM e 2 HD S-ATA da 120 GB ciascuno.
Con Magix Video Maker è Le opzioni per la conversione Il programma durante la prova è apparso stabile, con le
possibile esportare il filmato in sono complete ed è possibile impostazioni di default è abbastanza pesante la gestione della
tutti i più comuni formati di intervenire su tutti gli elementi timeline e dell’anteprima, ma sfruttando l’opzione denominata
visualizzazione. Il software video come la risoluzione, la visualizzazione oggetto semplificata i movimenti e la fluidità
integra un pacchetto di Codec velocità e la qualità. migliorano notevolmente.
per poter portare il montato L’audio può essere esportato Il controllo dell’audio è completo e attraverso il mixer è possibile
anche in formato MXV, una soltanto in formato WAV, per gestire il surround in tempo reale. Anche l’editor destinato alla
compressione propria del poter convertire la traccia creazione di DVD e Video CD ha funzionato correttamente e ha
programma e visualizzabile estratta in formato MP3 denotato un’estrema leggerezza e velocità di utilizzo.
solo con Magix Viewer, ma non bisogna ricorrere a Magix Di semplice utilizzo e di buon livello sono i due wizard inseriti,
comprende codec come quelli Media Manager che nella uno destinato alla creazione automatica della colonna sonora
necessari per la produzione di versione Silver offre 20 utilizzi del video e l’altro alla creazione di slideshow.
filmati in formato DivX, di prova, e per 14,99 euro è Il programma ha superato in pieno il test risultando un’ottima
scaricabili gratuitamente da possibile acquistare l’encoder soluzione per chi vuole cominciare ad usare programmi di editing
Internet. completo. video con un investimento contenuto.

PC Open 67 Dicembre 2004


open life giochi

 Snow Cross

Pazze corse GIOCO


COMPLETO

sulle nevi
NEL DVD
ALLEGATO
A PC OPEN
versione
GOLD

Passaggi segreti e ogni tipo di colpo di


genio sono permessi in questo simulatore
di gara con motoslitta. E se sarete bravi
con le acrobazie la vittoria è assicurata
di Daniela Dirceo

opo mesi di intrighi, av- cc sono consigliate per i per-

D venture e enigmi da ri-


solvere, ritorniamo all’a-
zione più sfrenata.
corsi aperti mentre le 400 cc
vanno bene per quelli tutte
curve.
Allegato alla versione Gold Le modalità di gioco sono
di PC Open troverete il gioco tre: torneo, competizione e
Snow Cross, con il quale ci ci- azione immediata.
menteremo in appassionanti Nella modalità torneo si do-
gare sulle motoslitte. vrà gareggiare in quattro divi-
Impersoneremo un promet- sioni di categoria a difficoltà
tente pilota di motoslitta e, crescente. In queste competi-
dopo essere stati ingaggiati zioni fondamentale è il poten-
da un team professionista, do- ziamento e la regolazione del- tezza) che presentano spesso bientali, notoriamente carti-
vremo cercare di scalare la la motoslitta. diramazioni e passaggi segre- na tornasole per giochi di
classifica per raggiungere la Per fare questo avremo bi- ti, che risulteranno essere questo genere.
vetta. sogno degli attrezzi adeguati molto utili per vincere gare Le nevicate sono ben rea-
È a nostra disposizione l’in- che si guadagnano arrivando non incominciate sotto i mi- lizzate e incidono, anche se
tera gamma di veicoli, di ci- primo, secondo e terzo nelle gliori auspici. non in modo esagerato, anche
lindrata variabile dai 440 cc fi- gare del torneo: in questo ca- Aguzzate la vista quindi sulla manovrabilità delle mo-
no agli 800 cc, passando per so verranno assegnati auto- perché sono ben celati negli toslitte, buoni anche gli effet-
la 500, 600 e 700 cc. maticamente. scenari, peraltro ben realiz- ti luce giorno e notte, tutti
Ogni motoslitta ha presta- Se ve ne servissero di più, zati dal punto di vista della elementi che renderanno più
zioni differenti: le classi infe- un escamotage è eseguire grafica. A questo proposito ci avvincente l’immersione nel
riori sono leggere e facilmen- acrobazie con il bolide: una soffermiano sugli aspetti am- gioco. 
te manovrabili mentre quelle barra delle acrobazie tiene
superiori sono ovviamente conto del punteggio sul vo-
più veloci ma più rigide e pe- stro visore e ad ogni acroba- COMANDI DI BASE
santi. zia riuscita vi verrà assegnato
COMANDI PC MODALITÀ DI GIOCO
Starà all’abilità del pilota un punto se sarà facile, ma ESC* Pausa / Esci dal gioco
scegliere quella più adatta ad più difficile sarà l’acrobazia COMPETIZIONE SINGOLA
F2* Cambia distanza telecamera
ogni gara: ad esempio le 800 più saranno i punti assegnati. Spazio* Freni
Scegli tra le slitte ed i per-
Ogni dieci acrobazie otterrete Freccia su Avanti corsi che hai a disposizione
Freccia giù Indietro e corri come se non ci fosse
un attrezzo per “taroccare” la un domani. Gareggia per le
Freccia sinistra Sinistra
motoslitta. Impratichitevi con Freccia destra Destra posizioni del libro dei re-
le combinazioni di tasti, quin- Shift Sinistro Tasto Trick A cord, oppure coordina le tue
di, per acrobazie sempre più Ctrl Sinistro Tasto Trick B mosse esercitandoti nelle
spettacolari. Per vincere le Tab Verticale acrobazie.
gare comunque tutto è con- * Questi tasti non possono essere ridefiniti dall’utente.
cesso: speronare gli avversa- AZIONE IMMEDIATA
CONTROLLI REPLAY Non riesci a scegliere? Allo-
ri, buttarli giù dalla sella o (PULSANTI DELLO SCHERMO DA DESTRA A SINISTRA)
fuori pista e anche tagliare ra lascia che sia il gioco a de-
Stop Pausa replay
cidere per te! Questa funzio-
per i campi e prendere scor- Riavvia Riavvia replay
ne sceglierà a caso una slit-
ciatoie. Play / Pausa Play / Pausa replay
ta, una pista e le condizioni
Particolare interessante di Avanti veloce Passa da velocità normale a rapida
Camera Cambia vista telecamera
ambientali. Perfetta per met-
questo gioco sono infatti le Esci Esce da modalità replay terti in azione velocemente e
piste di gioco (12 per l’esat- con semplicità.

PC Open 69 Dicembre 2004


open life giochi

 Sims 2

Più spessore psicologico ai personaggi


strizzando l’occhio verso il reality show
Sims sono diventati grandi.

I Dopo la serie di espansioni e


di aggiornamenti che negli ul-
timi due anni hanno accompa-
gnato la versione originale del
gioco distribuito da Electronic
Arts, da Cuccioli che passione a
House party, fino ad arrivare ai
recenti skin con Elio e le Storie
Tese, è arrivato infatti il mo-
mento di Sims 2.
Diversamente da altri giochi
di successo, Lara Croft per tut-
ti, Sims 2 non è un sequel, né
una nuova avventura.
Nella sostanza è una rivisita-
zione del gioco originale, con ciso momento della loro esi- Perché un
tali e tanti miglioramenti e mo- stenza, il gioco consente di Sims sopraf-
difiche da essere considerato bloccare la barra dell’invec- fatto dalle sue
nuovo anche dai più fedeli. chiamento, con l’opzione di paure facil-
Gli aggiornamenti coinvolgo- riattivarla, qualora lo si deside- mente cade in
no l’intera struttura del gioco, a rasse, in una fase successiva depressione e si ammala. un martedì, non modificabile in
partire dalla grafica, ora com- del gioco. È importante sottolineare giovedì o sabato a gusto dell’u-
pletamente tridimensionale. La Il cambiamento più radicale che desideri e paure cambiano tente.
creazione dei personaggi da so- è però nelle caratteristiche psi- molto rapidamente in ciascun I soldi si guadagnano lavo-
la assicura ore di divertimento: cologiche dei personaggi, ora personaggio e sono fortemente rando, così come lavorando si
le caratteristiche del fisico e decisamente più complesse e condizionati da quanto accade maturano ferie. Ma per non di-
del volto di ciascun personag- articolate. in famiglia o nel giro di amicizie menticarci che in fondo siamo
gio possono essere definite nei Se nella prima versione del e relazioni personali. Per que- sempre in un gioco, c’è sempre
minimi dettagli, dalla curva del gioco i Sims vivevano di bisogni sto motivo, l’entrata o l’uscita l’albero, che fruttifica denaro, a
mento alla proporzione tra ar- primari, cibo, casa, vestiti, la- di scena di nuovi personaggi in patto che lo si curi con costan-
cata frontale e distanza degli voro, soldi, pulizia, relazioni so- un nucleo familiare ha sicura- za e amore.
occhi, tanto da rendere inevita- ciali, in questa nuova versione mente un forte impatto su tutti Quanto al giocatore, oltre a
bile la sfida alla creazione dei entrano pesantemente in gioco i membri della famiglia stessa. determinare il destino dei pro-
sosia più indovinati. le aspirazioni e le paure e il gio- È evidente che più composi- pri sim-personaggi, può seguir-
Per non parlare poi della catore deve intervenire per ta è la comunità che si costrui- ne le avventure con l’occhio di
scelta dell’abbigliamento e de- soddisfarle o superarle, a se- sce, più articolate diventano le una telecamera.
gli accessori. Anche in questo conda dei casi. Perché un Sims interrelazioni tra i personaggi e In puro stile Grande Fratello
caso il limite sembra davvero felice è il Sims che riesce a rea- ancor più complesso diventa può riprendere lo svolgimento
essere la fantasia. lizzare le proprie aspirazioni e a per il giocatore seguire con la della storia e ripubblicarlo su
Ma quel che davvero cam- dominare le proprie paure, in necessaria attenzione il benes- Web su Thesims2.com. Oppure
bia, rispetto alla versione origi- un percorso di crescita, di desi- sere di ciascun Sims. può farne un blog, da pubblica-
nale del gioco, è l’essenza stes- derio in desiderio, di timore in Sims 2 non trascura poi la re allo stesso indirizzo Inter-
sa delle sim-persone. timore. genetica. Il bebè in arrivo avrà net. L’interazione con gli altri
Innanzi tutto in Sims 2 i Sims Compito del giocatore è la- caratteristiche mutuate dalla appassionati è a questo punto
“vivono”. Il giocatore può se- vorare su questi due aspetti del mamma e dal papà, anche qual- garantita.
guirne – e condizionarne – l’e- proprio sim-personaggio, che cuna delle loro caratteristiche
voluzione lungo l’intero arco in qualsiasi fase del gioco ha caratteriali o delle loro abilità Due note per concludere
della loro esistenza. sempre quattro desideri attuali passerà al bambino. Menzione d’obbligo alla co-
Bebè, neonato, bambino, (obiettivi di carriera, attività, Per il resto, lo svolgimento lonna sonora, affidata al crea-
adolescente, adulto fino ad ar- interazioni con altri personaggi del gioco procede secondo una tore dei Devo Mark Mother-
rivare all’invecchiamento e alla oppure oggetti) e tre paure. modalità ben nota a chi già co- sbaugh. Davvero piacevole.
morte: queste le fasi della vita Dalla barra di stato, il gioca- nosce la versione originale. Infine, l’età dei giocatori. Re-
dei Sims. L’età avanza con il tore può controllare sia deside- Creazione di case, quartieri sta il 7+ sulla confezione, ma lo
procedere del gioco e lo stato ri e paure attuali, sia le azioni (ce ne sono tre già pronti, cia- sviluppo delle situazioni e il
di benessere fisico e morale del che il suo personaggio deve scuno con una propria storia maggiore realismo dei perso-
personaggio è strettamente compiere per realizzarli e supe- da modificare a piacere), rela- naggi e delle scene, consiglia un
correlato con le scelte che il rarli. E, quel che più conta, può zioni e attività. Diversamente po’ di “parental guidance” in
giocatore gli fa compiere. e deve monitorare lo stato d’a- dalla versione originale, la più. 
Ma per chi preferisce perso- nimo del suo personaggio per scansione temporale è più rigi- Prezzo: 59,99 euro
naggi “cristallizzati” in un pre- aiutarlo a crescere soddisfatto. da: a un lunedì segue per forza Maria Teresa Della Mura

PC Open 70 Dicembre 2004


open life giochi

 Fifa 2005

Modalità di gioco più chiara


e controllo dei giocatori migliorato Demo
sul DVD
di PC Open

on Fifa (EA Sports), una

C delle serie più longeve, del


panorama dei videogiochi
torna nei negozi con l’edizione
2005 che, nella versione Xbox
si presenta Live! enabled. Il ti-
tolo presenta alcuni significati-
vi miglioramenti. Già dalle pri-
me schermate tutto sembra
più semplice e chiaro. Si arriva
in fretta a giocare la prima par-
tita con la possibilità di sce-
gliere fra 21 campionati nazio-
nali, 350 squadre e 40 naziona-
li. Ma al di là dei numeri l’edi-
zione 2005 del videogioco si
segnala soprattutto per la gio- provati su un campo vero e altro sono possibilità offerte nato potete scegliere la moda-
cabilità: anche i giocatori più lanciarsi come Kaka saltando dal gioco ma non a tutti i cal- lità carriera che vi fa partire da
esperti potranno notare che i gli uomini con un tocco di pad ciatori. Adriano è una cosa e una piccola squadra di provin-
movimenti e i controlli sono o tastiera. Però quando si arri- Mido un’altra e questo anche cia per cercare di arrivare a sfi-
più realistici e le possibilità di va al tiro bisogna moderare be- Fifa lo sa. Non inventatevi solu- dare le grandi della serie A.
andare in rete più limitate. Se i ne la potenza. Se poi inizierete zioni troppo complicate se non Con l’aiuto dei vostri colla-
difetti principali delle prece- a segnare a raffica, pensando avete il giocatore adatto. Gra- boratori potrete intraprendere
denti edizioni consistevano in anche a non prendere goal po- zie alla licenza Fifa le rose delle una carriera lunga 15 anni che
una certa ripetitività delle azio- trete sbloccare una serie di op- squadre sono sempre aggior- vi dà anche la misura di quanto
ni e degli schemi, ora il gioca- zioni del negozio Fifa che vi nate e per eventuali cambia- è profonda la vostra compren-
tore appare libero di muoversi permetteranno di avere nuove menti dell’ultima ora si può ri- sione del calcio.
a proprio piacimento, emulare magliette o giocare in notturna. correre all’editor. Oltre a gioca- Prezzo: 54,99 euro 
Totti con tocchi di prima mai Finte, controfinte, pallonetti e re sul campo il vostro campio- Luigi Ferro

 Myst IV Revelation

Un’avventura punta e clicca lunga dieci anni


uarto capitolo di un av- (Ubisoft) si presenta con tutte na, tramite l’utilizzo del mouse. vare i libri prigione di Sirrus ed

Q ventura che dura ormai


da dieci anni, il primo, in-
fatti, vide la luce nel lontano
le caratteristiche in regola per
una esperienza di gioco piena
di enigmi e con qualche inno-
La storia è ambientata venti
anni dopo gli episodi accaduti
nel primo Myst, e ci ritrovere-
Achenar, i figli di Atrus che
sterminarono la civiltà D’ni. La
grafica, come siamo ormai abi-
1994. Nel tempo la serie di My- vazione nel sistema dell’inven- mo a dover aprire parti della tuati dalla serie, sfiora il foto-
st è diventata un punto fermo tario. Come la possibilità di nostra vita che pensavamo ri- realismo, con ambientazioni in-
nel panorama dei videogame. prendere appunti. L’azione di solte. Infatti la scomparsa di credibili e che riescono a farci
Questo Myst IV Revelation gioco si svolge in prima perso- Yeesha ci costringerà a riatti- immergere nel gioco. Il sonoro
merita una menzione in più
perché, tutte le musiche del
gioco, sono state composte per
l’occasione nientemeno che da
Peter Gabriel. Gli appassionati
della serie possono correre a
comprarlo, ma rimane un ac-
quisto valido per chi vuole
mettere alla prova le proprie
capacità di risolvere enigmi,
sempre tenendo conto che
questo Myst IV Revelation ri-
mane comunque ad un livello
di difficoltà leggermente sopra
la media. Prezzo: 45,99 euro 
R. S.

PC Open 71 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

 Computer in salotto

XP Media Center,
emozioni digitali in cerca
d’autore

Al via la nuova scommessa Microsoft


per l’intrattenimento domestico.
Il PC si usa con il telecomando,
si possono vedere trasmissioni
televisive o ascoltare musica.
Opportunità, dubbi e posizionamento
dei nuovi dispositivi di Luca Moroni e Vincenzo Zaglio

ono finalmente sbarcati un successo di questi sistemi: so per fare, perché se è vero

S nei negozi i sistemi dota-


ti di Windows XP Media
Center (WMC), la scommessa
il prezzo minimo è di 1.000 eu-
ro, la rumorosità in molti casi
non è stata del tutto ridotta, il
che Microsoft punta tanto sul
successo della nuova soluzio-
ne ed ha investito molto, è an-
In questo articolo
A chi serve
Il posizionamento di XP Media
di Microsoft e partner per da- posizionamento non è ancora che vero che diversi fattori
re concretezza alla tanto sban- chiaro per il grande pubblico. potrebbero relegare i sistemi Center Edition 2005: dubbi,
dierata convergenza digitale Per esempio sarà interessante a un pubblico di nicchia. opportunità, domande frequenti
nelle abitazioni. I sistemi ci vedere dove saranno posizio- Paradossalmente il pubbli- e caratteristiche tecniche
p.72
sono e hanno anche caratteri- nati nella grande distribuzio- co più interessato alla solu-
stiche molto interessanti per ne, nel settore dedicato al- zione Media Center potrebbe Le principali funzionalità
entrare nel settore dell’intrat- l’informatica o in quello dedi- essere l’utilizzatore evoluto di Musica, video, programmi
tenimento domestico: con- cato agli HiFi e ai televisori? PC, che vede una semplifica- televisivi, fotografie. Scopriamo
trollo dal telecomando, regi- Forse potrebbe essere uno zione e una possibilità con- cosa si può fare con Media
stratore di DVD, hard disk ca- spazio apposito in mezzo tra i creta di gestione dei contenu- Center
p.76
piente possibilità di gestione due per sottolineare di più il ti presenti sul PC visualizzabi-
di formati in alta definizione. concetto di convergenza, ma li sul televisore, oppure chi è Panoramica sui prodotti
Ma siamo ancora in una fase questo richiederebbe uno da sempre attento agli home Le offerte dei produttori.
preliminare in cui rimangono sforzo di organizzazione e for- Theatre PC e si può permette- Tante forme per
dubbi di carattere commer- mazione di addetti che oggi è re di spendere anche 2.500 eu- soddisfare gli utenti
p.78
ciale e tecnico per decretare ancora troppo presto e onero- ro per un sistema di fascia al-

PC Open 72 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

ta. Di contro il pubblico co- Panoramica dei prodotti Le nuove esperienze mese). Ovviamente bisogna mettere
mune abituato a inserire una
videocassetta o un DVD e ad
Abbiamo anche fatto una
panoramica dei prodotti che
digitali in 12 risposte in conto anche un televisore dotato
di sintonizzatore per l’HDTV.
avere problemi con l’impo- saranno in vendita nei prossi- Cos’è Windows XP Media Center
stazione dell’orario di regi- mi mesi, analizzando i form Edition 2005? Non mi è chiaro il concetto di
strazione di un programma factor, dal tradizionale chas- È un sistema operativo basato su Personal Video Recorder. Cosa
sul videoregistratore, potreb- sis desktop al più innovativo Windows XP, dalle spiccate vocazioni significa?
be essere titubante dalla logi- slim che prende il posto di un multimediali. L’interfaccia grafica è Media Center può fungere da
ca di gestione del sistema Me- lettore DVD o di un videoregi- stata rivista per poter accedere a videoregistratore personale (PVR).
dia Center, che, è vero, per- stratore VHS. Oppure il cu- contenuti come le fotografie, la Potete ad esempio registrare i
mette di fare tante cose in più botto che ricorda nella forma musica i programmi televisivi, i film programmi televisivi preferiti e
ma a patto di conoscere come un sistema Hi-Fi compatto. o i videogiochi. Con XP Media Center passare da una scelta all’altra di un
funzionano i menu e i sotto- Senza dimenticare che esisto- Edition è possibile ad esempio programma in diretta come avviene
menu. Non ultimo come spie- no anche i sistemi portatili, sospendere e rivedere o riascoltare per i brani musicali. Giusto per
gare che bisogna attendere il come quelli di Samsung e le trasmissione radio e televisive capirci: se state guardano la partita
tempo di boot, di avvio del si- Creative oppure le proposte trasmesse in diretta, registrare film, della squadra del cuore e vi squilla il
stema, ad un utente abituato alternative di Toshiba su no- guardare video e DVD, visualizzare telefono, potete attivare il PVR che
all’immediatezza di utilizzo di tebook o ancora gli LCD PC fotografie o ascoltare la musica registra il match sul disco fisso e
un lettore DVD o sistema Hi- che integrano i componenti di preferita. potete poi riprendere a guardarla
Fi? Il tutto nell’attesa di vede- un computer all’interno dello esattamente dal punto voluto. I
re come si muoveranno i co- chassis del monitor. Cosa differenzia Media Center filmati vengono registrati nel nuovo
lossi dell’intrattenimento do- Edition 2005 da Windows XP? formato DVR-MS, basato su MPEG-
mestico, che per ora nicchia- Un telecomando per gestire Media Center 2005 è basato su XP 2. I filmati DVR-MS possono essere
no ma non tarderanno ad en- al meglio WMC Pro con il Service Pack 2 e su una visti solo sul Media Center usato per
trare in questo mercato che L’elemento di distinzione shell che viene caricata con l’avvio registrare (sono file protetti). Le
sta muovendo solo ora i primi di un sistema Media Center è del sistema operativo. registrazioni non protette possono
e un po’ incerti passi. senza dubbio il telecomando On top troviamo della applicazioni essere aperte da Windows Media
al cui centro si trova il pul- di intrattenimento per la gestione Player 10.
Una shell di XP Pro sante verde con il logo di Win- dei contenuti multimediali.
Il nuovo sistema operativo dows Media Center, che dà Posso convertire i video DVR-MS in
Microsoft, non è niente altro accesso alla schermata prin- Cosa sono i Media Center? un altro formato?
che Windows XP con una in- cipale del sistema. Spesso il Sono i dispositivi sui quali è No, non è possibile. Il formato di
terfaccia in più di gestione telecomando può essere divi- preinstallato XP Media Center videoregistrazione è proprietario, ma
delle funzioni multimediali so in tre zone: alta, che con- Edition 2005. Si tratta di computer sono allo studio plug-in per
audio, video e foto, il tutto tiene i pulsanti di riproduzio- caratterizzati da diversi fattori di l’esportazione in altri formati
controllabile da un teleco- ne tipici come play, stop, forma (form factor), come il cubo, lo
mando. avanzamento e riavvolgimen- slim (tipo videoregistratore) o il Posso collegare il Media Center al
Tecnicamente, XP Media to veloce e il pulsante Record. desktop classico. Includono televisore?
Center Edition 2005 è basato La parte centrale contiene in- generalmente processori di fascia Sì. basta collegare una delle uscite
su Windows XP Pro con il vece le frecce con le quali ci si medio alta, dischi fissi a grande TV al connettore TV del televisore.
Service Pack 2 e su una shell può muovere nei menu e dare capacità, lettore DVD, scheda tuner
che viene caricata con l’avvio l’OK alle opzioni con il tasto per l’acquisizione del segnale TV e il Quanto occupa un filmato
del sistema operativo. On centrale. Infine la parte sotto- telecomando. registrato?
top, troviamo della applica- stante ha un tastierino nume- Ci sono 4 livelli di qualità di
zioni di intrattenimento per la rico che permette di utilizza- Posso aggiornare il mio Windows registrazione (Normale, Buono,
gestione dei contenuti multi- re il telecomando come un XP a Media Center? Ottimo o Superiore). Indicativamente
mediali. Essendo basato su cellulare per la scrittura di No, Media Center Edition 2005 si parla di 1 GB/ora per il livello
XP Pro, anche Media Center parole o frasi. viene fornito unicamente come Normale e 3 GB/ora per la qualità
supporta la cifratura dei file sistema operativo preinstallato superiore.
(EFS) e la gestione remota.
Però non è possibile aggiun- Posso utilizzare i classici Ho visto che il Media Center
gere un PC con Media Center programmi Office su Media Center? dispone di un telecomando. E la
all’interno di un dominio (co- Certamente. Si possono usare tutte tastiera?
me è possibile fare con i PC le applicazioni compatibili con Con il telecomando di Media Center
con XP Pro), poiché non sono Windows XP. Non solo, è possibile potete scorrere fra i menu per
supportate le funzioni relativi eseguire la tipica interfaccia di consultare la guida ai programmi
alla gestione dei domini e ai Media Center in una finestra più televisivi, scegliere i programmi da
privilegi di accesso. Questo piccola dello schermo (ad esempio vedere o registrare, nonché
significa che per accedere al- per vedere un film o una ascoltare musica e guardare
le risorse di rete dopo il riav- trasmissione), mentre in quella fotografie. In ogni caso potete
vio, sarà necessario immette- grande si controlla la posta o si accedere a Media Center anche
re nuovamente il nome utente naviga su Internet. tramite mouse e tastiera.
e la password.
Ovviamente, XP Media È vero che Media Center Edition Posso usufruire del contributo
Center non è esente da possi- 2005 supporta le immagini ad alta governativo per il digitale terrestre?
bili vulnerabilità. Per cui rac- definizione? Microsoft sta trattando con il
comandiamo di installare con Sì, è pronto per l’alta definizione Ministero delle Comunicazioni per
regolarità tutti gli aggiorna- Il simbolo del sistema Media Center è (HD, High Definition). Questo vuol far sì che Media Center possa
senza dubbio il telecomando su cui
menti critici, tramite la fun- spicca il logo verde del sistema dire che si potranno vedere DVD ad essere considerato dispositivo
zione dedicata Windows Up- Microsoft con il quale si accede alla alta definizione o programmi idoneo per il contenuto digitale
date. schermata principale satellitari HD (questione di qualche interattivo.

PC Open 73 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

La differenze fra i vari Windows C’è chi dice no (per adesso)


Windows XP Home Professional Media Center Parallelamente all’annuncio di Microsoft relativo alla disponibilità
Edition 2005 italiana di XP Media Center Edition 2005, diversi produttori hanno
Supporto per le presentato le loro proposte.
Sì Si Sì
applicazioni Windows Fra questi troviamo BOW, Computer Discount, Elettrodata, Essedi,
Internet, posta elettronica, Frael, Fujitsu Siemens, Hantarex, Hewlett Packard, Informatica Delta,
messaging, giochi, Sì Sì Sì Medion, Olidata, P. Guerra, Si Computer, Winner, giusto per citarne
musica, video e foto alcuni.
Gestione remota No Sì Sì Ma ci sono altri produttori che hanno preferito una strada alternativa.
Cifratura dei file No Sì Sì Acer ad esempio, ha optato per una soluzione proprietaria
Supporto doppio hardware+software che permette di pilotare le principali funzioni
processore No Sì Sì multimediali tramite telecomando. E-Mode, questo il nome della
Supporto soluzione e disponibile come opzione per i PC della serie Aspire T, è
Windows Media 10 Sì Sì Sì composta da un sintonizzatore TV, un ricevitore a infrarossi e,
Telecomando No No Sì appunto, il telecomando.
Console multimediale unificata I motivi di questa scelta sono essenzialmente due: XP Media Center
(radio, personal video No No Sì 2005 costa di più del cugino XP Home e secondariamente questa
recording, televisione) soluzione ha permesso ad Acer di offrire da subito una soluzione in
tutte le lingue.
Anche Sony ha percorso una strada alternativa per i propri PC Vaio
con la soluzione Giga Pocket.
Si tratta di un software che trasforma il computer in un
videoregistratore personale: si possono guardare programmi
televisivi, registrare gli spettacoli preferiti e altro ancora. Tutto questo
magari legato a form factor un po’ particolari, come gli all in one che
integrano in un unico dispositivo le funzioni della televisione e del
computer. Come ci hanno spiegato in Sony, da sempre paladina della
convergenza tecnologica, questo non significa un abbandono della
piattaforma Microsoft. Non è escluso infatti che nel futuro si
potranno avere PC Sony con Media Center (come è già avvenuto negli
Stati Uniti).
Pinnacle propone invece un dispositivo che non va in diretta
competizione con Media Center, pur andando a risolvere le esigenze
multimediali degli utenti. ShowCenter, infatti, non è un PC, ma un set
top box da salotto che va a pescare i dati multimediali contenuti nel
PC (attraverso rete Wi-Fi o Ethernet) e li trasmette alla televisione o
all’Hi-Fi. Il dispositivo è in grado di fungere anche da videoregistratore
personale. In comune con Media Center ha il telecomando e la
gestione del menu a tendina. Il prezzo è di 299 euro.

Con Media Center è possibile navigare tra i siti con il telecomando. Nel caso il
sito non sia progettato per Media Center (la maggior parte attualmente), viene
visualizzato il messaggio in figura

È tutta una questione di forme


Messe a confronto le quattro tipologie di chassis con le quali i diversi produttori italiani stanno presentando soluzioni sul mercato italiano

Slim ✩✩✩✩✩ Cubo ✩✩✩ Desktop ✩✩ LCD PC ✩✩


 Pro  Pro  Pro  Pro
- Dimensioni - Dimensioni compatte - Espandibilità - Design
- Integrabile sotto al televisore al  Contro - Costo - Possibilità di sfruttare i
posto di un lettore VHS o DVD - Non sempre silenzioso  Contro vantaggi dell’LCD
 Contro - Posizionabile a fatica in salotto  Contro
- Costo per le dimensioni - Costo
- Non sempre espandibile

Aziende prod.: BOW, CDC, Essedi, Aziende produttrici: Elettrodata, Aziende produttrici: HP, CDC, Aziende produttrici:
Frael, Informatica Delta, Olidata, P. Fujitsu Siemens, P. Guerra, Fujitsu Siemens, Medion, Olidata, CDC, Hantarex
Guerra, Si Computer, Winner Wellcome Wellcome
✩ livello di innovazione

PC Open 75 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

Le funzioni principali
Video Musica 
I filmati video presenti nella cartella
sono proposti con una serie di icone I brani audio sono ascoltabili
facilmente selezionabili e avviabili a lanciandoli dal menu principale o
tutto schermo oppure ridotti ad entrando nei sottomenu che
icona in basso sulla sinistra. Il tutto permettono, se il sistema è
gestito dal nuovo Media Player 10. collegato ad Internet, di scaricare le
In caso di formati particolari è informazioni opzionali come titolo,
importante che nel sistema autore e se disponibile anche la
operativo siano installati i codec copertina dell’album. Prevista anche
corretti. Avendo un monitor LCD si una sezione di acquisto della musica
può ammirare da vicino l’Alta on line, purtroppo rimanda a un sito
definizione video scaricando una clip per ora non progettato per la
in WMV 10 HD dal sito Microsoft navigazione con il telecomando

 Fotografie
L’organizzazione delle foto nell’album fotografico avviene in vari
modi, per nome o per la data di scatto della fotografia. Si può far
partire la presentazione tipo slideshow oppure intervenire sulle
foto e utilizzare strumenti quali la messa a punto del contrasto o
la correzione degli occhi rosso
 TV
Tutti i sistemi Media Center hanno un sintonizzatore TV
(analogico) installato. È quindi possibile oltre che vedere i
programmi anche registrarli utilizzando la Guida TV (tra poco
disponibile in Italia) per programmare al meglio le registrazioni

PC Open 76 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

 Altri programmi
Tra i programmi che si possono attivare dal
menu principale troviamo, oltre alla
sincronizzazione dei dati con un dispositivo
 Impostazioni esterno, come una chiavetta USB, anche la
masterizzazione guidata e Microsoft
Il menu delle impostazioni è ricco di Messenger entrambi gestibili con il
opzioni, si può gestire l’aspetto telecomando per la scrittura di testo
estetico dei menu oppure collegare alle
azioni determinati suoni. Importanti
sono le sezioni che permettono di
impostare un codice di controllo per
evitare che minori utilizzino il sistema
in modo improprio oppure le restrizioni
per garantire la privacy. È inoltre
possibile stabilire se il sistema deve
scaricare in modo automatico gli
aggiornamenti

Radio
L’impostazione della radio FM è
semplice, si fa una ricerca per
frequenza e si può salvare la
radio in una lista di preferiti

DVD   OnLine Spotlight


La gestione della visione di un In Italia sarà attivato prima della fine dell’anno
DVD avviene come in un comune ed è la parte più interessante per chi ha una
player, muovendo il cursore connessione Always ON come l’ADSL.
compaiono anche i menu di Permette di connettersi con una serie di servizi
navigazione e i pulsanti di pensati specificamente per l’utilizzo in WMC,
controllo della riproduzione in Italia saranno attivi Rosso Alice e Monte
Paschi di Siena

PC Open 77 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

I modelli disponibili sul mercato italiano


 Bow – ONCinema Chimera nella componentistica, come il disco
Caratteristiche da 120 GB. 
Chassis: slim
Processore: Pentium 4 o Athlon 64  Essedi – Selecta Media
RAM: 1 GB Caratteristiche
Hard disk: da 160 GB Chassis: slim
Masterizzatore di DVD: double layer Processore: Pentium 4
Garanzia: 24 mesi Hard disk: 160 GB
Prezzo: 1.999 euro Masterizzatore di DVD: double layer
Sito Internet: www.bow.it Garanzia: 2 anni 
Prezzo: 1.300 euro
La serie OnCinema di cui fa parte il Sito Internet: www.essedi.it
Chimera distribuito da Bow è
dedicata agli appassionati del Una soluzione slim anche per Brain
l’home theatre PC. I sistemi sono Technology, che distribuisce questo
molto curati, integrano soluzioni per sistema Media Center nei punti
garantire un’elevata silenziosità vendita Essedi e nel sito internet.
parametro essenziale in un prodotto Componentistica ben equilibrata e
da posizionare vicino al televisore. I prezzo adeguato all’offerta. Grazie
prezzi non proprio economici si alla scelta dello chassis è possibile 
rivolgono ad un pubblico di posizionarlo senza problemi in
appassionati salotto accanto al televisore

 CDC – Multi Emotion BOX DVD  Frael – Leonhard AT64 MCE


Caratteristiche Caratteristiche
Chassis: slim Chassis: slim
Processore: Pentium 4 Processore: Athlon 64
RAM: 512 MB RAM: 1 GB
Hard disk: 160 GB Hard disk: 160 GB
Masterizzatore di DVD: double layer Masterizzatore di DVD:
Garanzia: 36 mesi 8x single layer 
Prezzo: 1.399 euro Garanzia: 2 anni
Sito Internet: Prezzo: 1.144 euro
www.computerdiscount.it Sito Internet: www.frael.it

Computer Discount propone tre Il produttore toscano si affida alla


soluzioni di sistemi con Windows soluzione con Athlon 64 per questo
Media Center, quello nella foto è il nuovo concetto di PC slim, adatto a
più interessante slim basato su una sostituire il lettore DVD e il
piattaforma Intel. Nella gamma ci videoregistratore sotto al televisore.
sono anche un classico desktop che Da notare che nella soluzione entry
monta il nuovo sistema operativo level è previsto un masterizzatore 
Microsoft e un’inedita soluzione LCD single layer, da sostituire con un
PC, unico produttore in Italia a Double Layer
proporre una soluzione di questo tipo

 Fujitsu Siemens – Scaleo C


 Elettrodata – Sam@ra MD Caratteristiche
Caratteristiche Chassis: cubo
Chassis: cubo Processore: Pentium 4
Processore: Pentium 4 RAM: 1 GB
RAM: 1 GB Hard disk: 160 GB
Hard disk: 120 GB Masterizzatore di DVD: double layer 
Masterizzatore di DVD: double layer Garanzia: 2 anni
Garanzia: 2 anni Prezzo: da definire
Prezzo: 1.178 euro Sito Internet: www.fujitsu-siemens.it
Sito Internet: www.elettrodata.it
Fujitsu Siemens Computer propone
La soluzione basata sullo chassis a due chassis: Scaleo T è un classico
forma di cubetto prodotto da Soltek desktop, mentre la proposta più in
si fa notare per l’importante linea con la filosofia Media Center
attenzione dedicata al prezzo, uno prende il nome di Scaleo C. Si tratta
dei più economici sistemi Windows del cubo sviluppato da MSI, che
Media Center in Italia, che porta visto nella parte frontale sembra un
però a cercare dei compromessi compatto impianto HI-Fi

PC Open 78 Dicembre 2004


open focus Windows Media Center 2005

 HP – M1180.it Processore: Pentium 4 o Athlon


 Caratteristiche RAM: 1 GB
Chassis: desktop Hard disk: 200 GB
Processore: Pentium 4 Masterizzatore di DVD:
RAM: 512 MB double layer
Hard disk: 160 GB Garanzia: 2 anni
Masterizzatore di DVD: double layer Prezzo: 999 euro
Garanzia: 24 mesi Sito Internet: www.olidata.it
Prezzo: 1.399 euro
Sito Internet: www.hp.com Doppia possibilità data da Olidata
nelle sue proposte Media Center,
HP propone la soluzione di PC con slim o desktop, che si possono
Windows Media Center in due trovare anche negli spazi dedicati
desktop ben carrozzati e con tutte le nella grande distribuzione.
connessioni importanti presenti sul Basati indifferentemente su
frontale. I due sistemi si piattaforma Intel o AMD, i
 differenziano per la componentistica componenti sono contenuti
installata a bordo, processore più in uno chassis in orizzontale
avanzato e hard disk più capiente un po’ più alto dei normali slim
per l’M1190.it che permette di installare un
sistema di raffreddamento dei
componenti efficiente dal punto
 Informatica Delta - Unique di vista della rumorosità
Caratteristiche
Chassis: slim
Processore: Pentium 4 P. Guerra – Pietro Guerra MC:01
RAM: 1 GB Caratteristiche
Hard disk: 160 GB Chassis: cubo
Masterizzatore di DVD: double layer Processore: Pentium 4
Garanzia: 24 mesi Hard disk: 200 GB
Prezzo: da 2.000 euro Masterizzatore di DVD: double layer
Sito Internet: Garanzia: 2 anni
www.informaticadelta.it Prezzo: 1.350 euro
Sito Internet: www.pguerra.it
Azienda bresciana che si è distinta
per la realizzazione di oggetti Un’azienda da sempre presente
informatici di design, per nel settore del videoediting
rappresentare il concetto di Media professionale, propone diversi
Center si affida alla linea inconsueta sistemi Media Center, anche
dello chassis slim dello Unique, configurabili a piacimento
basato su piattaforma Intel ma non dall’utente.
accessibile a tutti per il prezzo Nell’immagine il cubo MC:01

soluzione di medio livello che integra


in uno chassis low noise una
Medion – Media Center piattaforma Intel e un disco rigido
Caratteristiche serial ATA da 200 GB
Chassis: desktop
Processore: Pentium4
RAM: 1 GB Wellcome – Wellcube 8210M
Hard disk: 200 GB Caratteristiche
Masterizzatore di DVD: double layer Chassis: cubo
Garanzia: 2 anni Processore: Pentium 4, Athlon
Prezzo: 1.099 euro RAM: 1 GB
Sito Internet: www.medion.it Hard disk: 160 GB
Masterizzatore di DVD:
Medion è un’azienda ben presente double layer
nel sistema della grande Garanzia: 2 anni
distribuzione con prodotti di qualità Prezzo: 1.149 euro
proposti a un prezzo molto Sito Internet: www.wellcome.it
interessante.
Non fa eccezione questo sistema Datamatic produttore dei PC
desktop basato su Windows Media distribuiti nei negozi della catena
Center con un costo di poco Wellcome, propone il concetto di
superiore ai 1.000 euro basato su Media Center in due soluzioni
piattaforma Intel diverse: chassis desktop o cubo
basati entrambi su piattaforma Intel
o AMD con un adeguato quantitativo

Olidata – Reglo, Ilaro di spazio su disco per garantire un
Caratteristiche tempo sufficiente per le
Chassis: slim registrazioni

PC Open 79 Dicembre 2004


open magazine

 Sistemi operativi

SuSE Linux 9.2 PERSONAL HIGH TECH COMMUNITY

Live Eval
La più recente versione di Suse Linux Ricordiamo ai nostri
che non necessita dell’installazione lettori che il CD
allegato
Copia non in vendita - Allegato a PC Open n. 101 - Dicembre 2004 a PC Open
codice ISSN 1123 -7600 Dich. sost. contrassegno SIAE 4/11/2004

su disco fisso. L’intero sistema operativo contiene una versione


di valutazione completa
è pronto all’uso nel CD (o DVD) allegato www.pcopen.it
www.suse.it
di SuSE Linux 9.2
e come tale non
a PC Open di Roberto Mazzoni dà diritto ad alcun
supporto tecnico

el terzo CD di questo nu- su un desktop assemblato da PowerPoint. Il sistema ha un’in- client e server) di cui alcune an-

N mero e nel DVD della ver-


sione Gold trovate la ver-
sione dimostrativa della nuo-
noi con componenti molto re-
centi e ha riconosciuto tutti gli
elementi, anche quelli per i
terfaccia in inglese e si avvia
per default con l’impostazione
della tastiera americana. Potete
che commerciali. Proporremo
una recensione completa sul
prossimo numero.
vissima distribution proposta quali nemmeno Windows XP modificarla agevolmente me-
da Suse e Novell, che sta arri- offre driver integrati, segno che diante il centro di controllo. La procedura di caricamento
vando sul mercato proprio in il mondo open source ha ormai I punti salienti della versione Per caricare il CD o il DVD
questi giorni. superato Microsoft sul fronte 9.2 sono il supporto si tutti i della Live Eval dovete assicu-
Si tratta di un prodotto for- dell’aggiornamento. processori Intel e AMD disponi- rarvi che il vostro PC sia predi-
temente rinnovato che incor- L’avvio e la successiva even- bili sul mercato, la compatibi- sposto per avviarsi da CD o
pora tutte le novità sul fronte tuale riconfigurazione viene go- lità verso Bluetooth e wireless DVD come prima opzione e da
open source offrendo al con- vernata da YaST, uno strumen- LAN rispetto a quali fornisce disco rigido come seconda op-
tempo la massima comodità di to di amministrazione svilup- supporto integrato, incluso il ri- zione. Potete controllare le im-
usare il prodotto a titolo dimo- pato da Suse che presenta conoscimento automatico di postazioni dal menu di configu-
strativo senza doverlo installa- un’interfaccia simile al pannello periferiche Bluetooth mediante razione del BIOS. Inserite il CD
re e configurare: il CD, inserito di controllo di Windows, anche gli strumenti di configurazione o DVD nel lettore di CD o DVD
nella fase di avviamento, carica se molto più articolata e capace e amministrazione centrale. La che avete attivato e riavviate il
il sistema operativo completo e anche di gestire direttamente versione Professional (che si sistema. Comparirà una fine-
lo configura automaticamente. dischi e molti parametri di fun- compone di 5 CD e 2 DVD con la stra in cui vi viene chiesto se
zionamento che in Windows so- documentazione al prezzo di caricare SUSE LINUX 9.2 LiveCD
Una versione a prova no sparpagliati nelle varie ap- 89,95 euro) fornisce entrambi oppure LiveCD - Safe Settings.
di errore plicazioni fornite col sistema. gli ambienti grafici KDE 3.3 e Lasciate le impostazioni così
Trattandosi di una versione L’interfaccia della Live Eval GNOME 2.6, una dotazione di come sono (la macchina par-
dimostrativa, le funzioni di sal- consiste nel KDE 3.3, il kernel è 3.500 applicazioni diverse (tra tirà in base alla prima opzione
vataggio sono disabilitate, per- aggiornato alla più recente ver-
ciò tutto ciò che farete come sione 2.6.8 di Linux e trovate
esperimento andrà perduto numerose applicazioni desktop
una volta spento il computer, da utilizzare per familiarizzarvi
visto che il disco che vedrete con l’ambiente, tra cui il nuovo
nel sistema sarà in realtà un di- OpenOffice 1.1.3 che include
sco virtuale creato in memoria. un word processor capace an-
Ciò ha il vantaggio di non la- che di leggere e scrivere in for-
sciare scritto nulla sul vostro mato Word, un foglio elettroni-
computer e di non alterare in co compatibile con Excel e un
alcun modo la configurazione programma per generare pre-
esistente. Lo abbiamo provato sentazioni compatibile con

Chi fosse interessato ad acquistare


una versione completa della distribution SuSE Linux
Professional 9.2 può consultare il seguente link:
http://www.lolasoft.com/pcopen/suse+linux+professional.html
e inserire il codice promozionale: pcopensus92
Il prezzo riservato ai lettori di PC Open è di 79 euro
Iva inclusa (prezzo al pubblico 93.48 euro Iva inclusa).
Scadenza dell’operazione: 31/01/2005 Durante la fase di caricamento, la Live Eval chiede in quale modalità si voglia
partire. Lasciate impostata quella di default (la prima)

PC Open 80 Dicembre 2004


open magazine

Ecco il desktop del nuovo SuSE Linux 9.2 visualizzato dalla LiveEval su CD. Sono Konqueror vi consente di esplorare il contenuto dei dischi come pure di navigare
ben evidenti l'icona si OpenOffice 1.1.3 e il pannello di controllo in basso da cui su Internet
accedere ai vari programmi e utility

SUSE LINUX 9.2 LiveCD. Atten- che esterne collegate al sistema Alcuni consigli plice barra (/). Ad esempio hda
dete fino a che le periferiche e riprovate, aggiungendole Una volta nell’ambiente Li- è il primo disco del sistema e
siano state completamente quindi una alla volta per identi- nux, ricordate alcune informa- hdb è l’eventuale secondo di-
configurate, quindi comparirà il ficare dove sia il problema. zioni pratiche: non esiste il dop- sco. Il CD-ROM è identificato
desktop con l’ambiente di lavo- Una volta completato l'avvio pio clic, ogni volta che cliccate dalle lettere hdc. La prima par-
ro. Se durante l’avvio, il sistema vi verrà chiesto d'inserire il no- su un’icona avvierete subito il tizione del primo disco sarebbe
sembra bloccarsi, potete pre- me utente e la password. Nella programma corrispondente. Se hda1 e la seconda hda2. Una
mere Esc per visualizzare la fi- versione dimostrativa il nome volete selezionare un file, pun- volta configurati, partizionati e
nestra di testo che elenca le va- utente è Linux e non serve al- tate il cursore nelle sue vici- formattati, i dischi vanno “mon-
rie operazioni compiute in cuna password. Nel caso non lo nanze e circoscriverete l’area tati” e ogni partizione viene
background da Linux. ricordaste, potete cliccare sul attorno all’icona: in tal modo quindi assegnata a una posizio-
In alcuni casi, come nella link in alto a sinistra nella fine- verrà selezionata. Usate le car- ne in rapporto alla root, nella
configurazione della rete o nel stra di autenticazione di Linux. tellette già definite. Il sistema forma di una sottodirectory.
mancato riconoscimento di Per spegnere il computer al ter- usato da Linux per attribuire L'operazione di mount sarà su-
qualche dispositivo USB, si mine della vostra sessione di nomi ai dischi e alle partizioni è perflua con la Line Eval visto
possono verificare ritardi che prova, basta selezionare la fun- diverso da quello di Windows: che i dischi principali sono già
sembrano provocare un bloc- zione Logout dal menu di avvia- non troverete le classiche lette- stati montati. Ricordatevi infine
co. Attendete qualche minuto e mento sul desktop di Suse Li- re A: C: D: e via dicendo, ma tut- che il percorso di directory e
il PC proseguirà nelle operazio- nux. Lo aprite cliccando sull'i- ti i dischi sono elencati come sottodirectory viene identifica-
ni di bootstrap. Nel caso in cui cona che ha la forma di una un percorso in relazione alla to mediante una barra normale
l’installazione si bloccasse dav- sfera verde con la sagoma della partizione di avvio (root) che ossia “slash” (/) e non rove-
vero, togliete tutte le periferi- testa di lucertola. viene identificata da una sem- sciata (\) “backslash”. 

Il Control Center è l'equivalente del Pannello di Controllo di Windows anche se è YaST consente la configurazione diretta di tutte le componenti hardware del
più ricco di quest'ultimo sistema in modo grafico, senza conoscere la sintassi e la logica dei comandi
Linux

PC Open 81 Dicembre 2004


open magazine

 Fotografia

Foto digitali: stamparle in rete,


a casa o in laboratorio?
Un breve
vademecum per
capire quanto
costa stampare le
foto digitali e dove
conviene di più,
a seconda delle
diverse esigenze
di Daniela Dirceo

e, come dichiarano gli

S analisti di mercato, il 2003


è stato l’anno del sorpas-
so delle vendite di macchine
fotografiche digitali sulle ana-
logiche (1.140.000 contro
815.000) è ipotizzabile che nel
prossimo futuro aumenteran-
no anche il numero delle stam-
pe da fotografie digitali. Attual-
mente in Italia si stampano cir-
ca 1 miliardo e 500 milioni di fo-
tografie e si calcola che solo il
15% abbia origine digitale. Il
perché è presto detto: la foto-
grafia digitale è un mercato re-
lativamente “nuovo” e non ha
trovato pronto al suo emergere mato
un sistema di “servizi” davvero 10x15.
adeguato. Ognuna Senza contare che la stampa
di queste che noi faremo a casa, anche
L’esperienza di un utente soluzioni ha van- disponendo di un modello di
Mettiamoci per un attimo nei taggi e svantaggi. sprechi stampante evoluto, sarà sem-
panni di un utente tipo: ho i di inchiostro durante il funzio- pre altra cosa rispetto alla
miei scatti trasferiti sul PC e ov- La stampante domestica namento sta facendo allineare i stampa da laboratorio.
viamente, ancora sulla memory Usando la stampante dome- costi per foglio a quelli delle La stampa fotografica, infat-
card della fotocamera digitale e stica i costi sono alti, in termini stampanti non fotografiche. ti, avviene attraverso la tra-
voglio stamparne alcuni. di consumabili (cartucce e car- Il rapporto tra prezzo e du- sformazione della carta foto-
A questo punto ho diverse ta). Le stampanti fotografiche, rata delle cartucce va infatti da grafica attraverso la proiezione
possibilità. La più facile è utiliz- infatti, non sono mai state par- 6 a 18 centesimi di euro (in ter- dell’immagine su di essa, men-
zare la stampante domestica, ticolarmente limitate nei con- mini di costo pagina), mentre tre la stampa da stampante av-
magari a qualità fotografica, op- sumi di inchiostro, anche se solo un anno fa si andava da 11 viene depositando il toner sulla
pure posso provare dal labora- con gli ultimi modelli la situa- a 36. Discorso a sè quello rela- superficie della carta, più o me-
torio fotografico sotto casa ri- zione sta cambiando, soprat- tivo alle carte fotografiche, che no spessa e lucida.
versando le foto su un CD o por- tutto per evitare che stampan- registrano un’oscillazione di
tando direttamente la memory ti molto economiche abbiano prezzi considerevole. A secon- Il laboratorio fotografico
card, posso inviarle via Internet poi costi di gestione spropor- da della carta scelta per un for- Tentiamo la strada del labo-
ad uno dei siti che oggi forni- zionati. mato 10x15, dalle nostre rileva- ratorio fotografico. Innanzi tut-
scono il servizio di stampa on li- I prezzi delle cartucce resta- zioni risulta che si può spende- to non è detto che nelle vici-
ne e infine posso acquistare una no alti, ma l’uso di serbatoi se- re da un minimo di 20 fino a nanze si trovi un laboratorio at-
stampantina dedicata con il for- parati e la diminuzione degli quasi 60 centesimi di euro. trezzato per la stampa digitale.

PC Open 82 Dicembre 2004


open magazine

territorio. per mettere in condivisione le


Capita ancora spesso che i foto on line, sia come portfolio
service non siano attrezzati per sia come e-cards. Al momento
ricevere le foto digitali. Magari Canon non ha ancora reso di-
non è storia da grande città, ma sponibili i costi del servizio.
lo è sicuramente per i piccoli A breve sarà attivo anche il
centri. Questo perché l’acqui- sito di Fuji (che già forniva un
sto di un minilab dedicato al di- servizio analogo ad MSN) de-
gitale richiede un investimento nominato “clicca&stampa”.
di non poco conto, ammortiz- Collegandosi al sito
zabile solo con certi volumi di www.fujifilm.it gli utenti (qual-
produzione. “I prossimi anni sa- siasi utente, non solo i posses-
ranno anni di pulizia del mer- sori di apparecchiature Fuji)
cato” prosegue Carlo Dragoni potranno scegliere il Fujifilm
Digital print shop più vicino a
casa, inviare le immagini, sce-
gliere il formato di stampa e ri-
tirare le foto appena pronte.
Ogni negozio mette a disposi-
zione un suo sito Internet dedi-
cato in cui poter consultare il li-
stino prezzi per poi inviare le
immagini da stampare.
Grandi player del mercato della
fotografia digitale del calibro di Kodak, Rivolto a tutto il pubblico di-
Fuji e Canon sono scesi in campo con un gitale anche il servizio di Ko-
loro sito dedicato alla stampa on line di dak.
foto digitali, per Canon esclusivo per i Si tratta di Ofoto, raggiungi-
suoi clienti, aperti a tutti gli utenti per le bile al sito www.Ofoto.com,
altre due società
azienda acquistata da Kodak
qualche anno fa e ora dedicata
a questo servizio.
Effettuata la registrazione e
creato il proprio account è pos-
sibile stampare le immagini di-
gitali e riceverle a casa. Qual-
che idea sui costi: il formato
10x15 costa 34 centesimi di eu-
ro a stampa, a cui ovviamente
“chi vorrà continuare ad ope- vanno aggiunte le spese di spe-
rare dovrà per forza investire in dizione, 1,29 euro da 1 a 19 foto,
tecnologia. Starà al singolo im- 1,49 da 20 a 39 foto e così via.
prenditore decidere se ne varrà Sul sito esistono anche diverse
la pena o meno”. promozioni, come quella per i
nuovi utenti a 0,29 euro per
La stampa on line stampa. Pagamento con carta
E passiamo alla protagoni- di credito, carta di debito.
sta emergente del momento, la Con Ofoto gli utenti hanno
È vero che, rispetto ad un anno za” ci viene in aiuto Carlo Dra- stampa on line. Prova ne è che anche la possibilità di archivia-
fa, la situazione è molto miglio- goni, presidente del Gruppo i maggiori player del mercato re le proprie immagini e condi-
rata, ma si riscontrano realtà (e Dragoni, che con il marchio della fotografia digitale hanno videre album on line.
prezzi) molto diversi percor- Dragonfly ha dato vita ad un già attivato o stanno attivando
rendo “lo stivale” in tutta la sua franchising di laboratori foto- il proprio sito dedicato alla I siti dedicati
lunghezza. grafici e in questi mesi sta spe- stampa on line. Esistono anche siti dedicati
Affrontiamo la questione rimentando la frontiera della È il caso di Canon che entro alla stampa on line che non
prezzi. Il costo medio per una stampa on line con il lancio del fine anno attiverà il nuovo ser- hanno alle spalle colossi come
stampa da foto digitale dovreb- sito Photo33. vizio Canon iMage Gateway, de- le aziende descritte fino ad
be aggirarsi sui 39 centesimi di “È retaggio di qualche anno dicato ai possessori di fotoca- ora. È il caso di Photocity, vi-
euro per un formato 10x15, ma fa” afferma Carlo Dragoni mere, reflex, videocamere digi- vace realtà napoletana davve-
si può arrivare anche a pagare “quando effettivamente gli tali e stampanti a sublimazione ro pioniera in questo settore,
fino a un euro per foto. utenti fornivano le loro foto ar- Canon. tanto da essere utilizzata già
In più può capitare di dover chiviate nei formati più dispa- Cliccando sul sito www.ca- da un paio d’anni da Tiscali co-
pagare una cifra (un paio di eu- rati, la qual cosa richiedeva al- non.it si accede all’area dedica- me fornitore del servizio per il
ro) per “l’apertura del suppor- l’operatore parecchio tempo ta iMage Gateway. Effettuata la portale.
to”, una sorta di corrispettivo prima di individuare quello giu- registrazione al sito si potran- Per accedervi è necessaria la
della cifra che si paga per lo svi- sto per visionare le immagini. no eseguire gli ordini di stampa registrazione al sito www.pho-
luppo del negativo (che costa Oggi la situazione è cambiata, che verranno trasferiti ad un la- tocity.it, oppure se si è già uten-
appunto poco più di un paio di c’è una maggiore standardizza- boratorio specializzato che si ti Tiscali al sito http://photo.ti-
euro), la qual cosa ci ha sor- zione, pertanto la cifra non do- occuperà anche dell’invio. Ol- scali.it e inserire la propria user
preso e non poco. vrebbe essere richiesta. Nei no- tre a ciò, ogni utente avrà a di- ID e la password. Effettuata la
In fin dei conti si tratta di stri laboratori fotografici, infat- sposizione sul sito 100 MB di registrazione viene chiesto di
cliccare sull’icona del CD... ti, non è contemplata”. spazio sul quale caricare e per- scaricare un software dedicato,
A spiegare questa “stranez- E veniamo alla presenza sul sonalizzare album fotografici PrintEngine, un client che vi 

PC Open 83 Dicembre 2004


open magazine

di stampa e si invia. Si può pa- te che il trasferimento on line


gare con carta di credito, ban- dei file (sono immagini ad alta
comat tramite Bankpass Web, risoluzione, quindi file “pesan-
bollettino postale, bonifico, va- ti”) ha un costo, che aumenta
glia, contanti alla consegna, se non si dispone di un collega-
conto virtuale prepagato. mento Internet veloce.
La consegna è dichiarata in Quindi è consigliabile farsi
24 ore dall'invio dei file. I prez- bene i conti con il proprio tipo
zi: foto 10x15 a 0,39 euro, ma gli di collegamento e piano tariffa-
utenti attualmente possono rio con il provider: ad esempio,
se avete ancora un modem 56K
meglio andare al laboratorio o
utilizzare la stampante dome-
stica.

Le stampanti 10x15
A questo proposito, last but
not least, arriviamo all’ultima
possibilità: utilizzare una delle
stampanti fotografiche dedica-
te esclusivamente al formato
Photocity e Photo33.com, due siti
dedicati alla stampa di foto digitali on 10x15. Si tratta di modelli ultra-
line. Prezzi competitivi nei confronti del compatti, leggerissimi, spesso
laboratorio fotografico, la comodità di utilizzabili anche senza il com-
avere le proprie foto stampate e puter grazie agli slot per sche-
racapitate senza muoversi da casa. de di memoria di tutti i princi-
Nel calcolo della convenienza ricordate di
aggiungere le spese per il trasferimento
pali formati e la porta USB se-
dei file via Internet condaria per il collegamento
diretto alla fotocamera digitale.
 permetterà di effettuare gli or- all’aumentare delle foto da usufruire di uno sconto lancio Sono quindi facilmente tra-
dini e gestire il vostro account. stampare. In ogni caso sono del 33% sulla stampa di ogni ti- sportabili e hanno prezzi a par-
Il programma ha un’interfaccia presenti anche molte promo- po di formato, quindi la stampa tire dai 199 euro.
davvero intuitiva, i comandi zioni. Photocity chiede un con- 11x15 viene a costare 0,26 euro. I maggiori player del merca-
(connetti, termina, preventivo, tributo per la spedizione: fino a Non sono da aggiungere spese to (Epson, HP, Canon, Kodak,
listino e prezzi) sono in eviden- 5 euro per l’invio via posta prio- di spedizione, nè è previsto un Dell e Sony) hanno un proprio
za. Ci si connette, si seleziona- ritaria, fino a 6,50 euro per il pa- numero minimo di stampe per modello e alcuni (come Epson
no le cartelle che contengono gamento contrassegno e fino a ordine. e Dell) adottano una politica di
le foto dal proprio hard disk e 5,40 euro se si sceglie la spedi- “La stampa on line è sicura- trasparenza del costo di stam-
con un semplice drag and drop zione via corriere. La conse- mente il futuro” spiega Carlo pa: il kit (costo 39 euro), che
si spostano le immagini da gna: entro le 48 ore. Dragoni di Photo33 “oggi siamo comprende cartuccia di inchio-
stampare nell’area dedicata. Il Ultimo nato il sito Photo33 ancora in una fase pionieristi- stri e risma di carta, garantisce
pagamento è effettuabile con (www.photo33.com): a diffe- ca, stiamo facendo alfabetizza- 100 foto 10x15, per un costo pa-
carta di credito, carta prepaga- renza di Photocity non richiede zione dell’utente e stiamo inve- ri a 0,39 euro per foto.
ta, contrassegno. alcuna registrazione, né che l'u- stendo, ma con la diffusione Nella tabella qui sotto abbia-
Sei il numero minimo di tente scarichi sul suo compu- dell’utilizzo di Internet e l’ado- mo raccolto i prodotti attual-
stampe per poter usufruire del ter alcun software dedicato. Ba- zione di connessioni veloci, tra mente disponibili e alcune del-
servizio. I prezzi di Photocity sta collegare il cavetto in dota- un anno la situazione sarà mol- le loro caratteristiche, per ri-
sono molto competitivi: da 3 a zione alla macchina fotografica to cambiata, in meglio”. tornare nei prossimi numeri
39 stampe 22 centesimi di euro digitale al PC, connettersi al si- Già, le connessioni veloci, con un servizio dedicato più
per foto, costo che descresce to, scegliere le foto e il formato perché bisogna tenere presen- approfondito. 

Le stampanti fotografiche 10x15

Produttore HP HP Canon Canon Canon Kodak Kodak Epson Dell Sony


Modello Photosmart 325 Photosmart375 CP400 CP500 DS700 ES Printerdoc ES Pr. Plus Picturemate PhotoPrinter 540 DPP-FP30

Prezzo euro 179 249 199 259 239 199 249 199 199 199

Connnessione Bluetooth Bluetooth - - infrarossi IrDA - Bluetooth Bluetooth - -


oltre USB opzionale opzionale

Tecnologia Inkjet Inkjet sublimaz. sublimaz. Inkjet sublimaz. sublimaz. Inkjet sublimaz. sublimaz

Acquisizione camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC camera, PC
scheda mem. scheda mem. scheda mem.scheda mem.scheda mem.scheda mem.scheda mem.

PC Open 85 Dicembre 2004


open magazine

 Osservatorio CPU e chipset

Addio ai megahertz,
benvenuto multicore
2004 e al 90% previsto per il 2005. miliardi nel 2010. Ma il fatto si-
Intel cerca nuove La piattaforma Centrino ha fatto gnificativo è che il grosso della
strade per la sua parte, offrendo ai produt-
tori una soluzione pronta e stan-
crescita avverrà in Asia e in mer-
cati emergenti come l’Europa
incrementare dardizzata. Con un ritmo di cre-
scita annuale intorno al 250%, il
orientale, il Sudamerica e altre
zone. L’Asia, per esempio, conta-
la potenza dei networking wireless sta cam- va il 17% nel ’98 ma si prevede pe-
biando il modo di lavorare e di si per il 37% nel 2010. Intel si sta
processori, come accedere a Internet. adeguando alla crescita dei mer-
La convergenza avviene anche cati espandendo la propria rete
incremento della nel mondo della telefonia, dove di distribuzione e seminando nei Il primo Opteron dual-core di AMD
il 2004 è il primo anno in cui, a li- settori strategici, come la scuola
cache e più CPU vello mondiale, le consegne di te- e l’industria delle comunicazioni.
lefoni abilitati alla trasmissione Ma tutti questi fattori di cre-
per chip; intanto dati sorpasseranno quelle di te- scita sono spinti, secondo Intel,
lefoni per sola voce. Ma il feno- da un principio fondamentale,
AMD ha mostrato meno interessante è che, mentre che è ancora la legge di Moore.
la curva del traffico voce è piatta
il primo Opteron dal 2001 al 2006, il traffico dati sta La legge di Moore
dual-core Giorgio Gobbi crescendo del 56% all’anno (basti Quando fu enunciata da Gor-
pensare alle grandi aziende che don Moore, nel 1965, l’omonima
sono passate alla telefonia su IP). legge prevedeva un raddoppio
In pratica, i dispositivi per cal- del numero di transistor per pol-
e novità per il futuro dei colare e quelli per comunicare lice quadrato, ogni anno, per i cir-

L processori partono dagli


annunci degli ultimi mesi e
dalle strategie delineate all’Intel
stanno incorporando le stesse
tecnologie. Inoltre, la legge di
Moore (raddoppio di densità dei
cuiti integrati. Negli anni succes-
sivi, il ritmo rallentò, diventando
un raddoppio ogni 18 mesi, che è
Developer Forum dello scorso circuiti integrati ogni 18 mesi) tuttora la definizione corrente di
settembre. Prima di parlare di ora si applica anche ai dati: al- Legge di Moore. Intel ha annun- Le CPU AMD 64 hanno un’architettura
novità e di cambiamenti di rot- l’interno di Intel ogni 18 mesi ciato i primi prodotti a 65 nano- che ha previsto l’inclusione di un
ta, che negli ultimi tempi hanno quasi raddoppia la quantità di metri (memorie statiche SRAM) secondo core; l’Opteron dual-core è
attirato l’interesse dei media, dati e sul Web anche le pagine ed è impegnata a iniziare la pro- intercambiabile con un Opteron a singolo
iniziamo da argomenti di porta- HTML stanno crescendo con un duzione nel 2005 e ad essere sul core sullo stesso zoccolo a 940 pin
ta più generale. ritmo analogo. Il che ci porta alla mercato nel 2006, mantenendo il
La tendenza del mercato dei seconda spinta: la digitalizzazio- ritmo di una nuova generazione Ora il nuovo fattore che entra
microprocessori dal 1995 al 2005 ne, che riguarda non solo i dati di tecnologica ogni due anni e rad- in gioco è il parallelismo. Nel
mostra un caduta in corrispon- lavoro ma anche il divertimento. doppiando la densità dei transi- corso degli anni, il PC è passato
denza del 2000, l’anno in cui si è L’industria del cinema è parti- stor. Ora però la Legge di Moore attraverso generazioni di
sgonfiata la bolla speculativa. Do- colarmente interessata al feno- sta cambiando il modo in cui si hardware e software, che ogni
po tre anni sofferti, è tornata la meno, infatti nel 2008 è previsto manifesta. volta incrementavano le capacità
crescita e il 2004 segna un nuovo che nel mondo ci sia un miliardo Per due decenni si sono usati i del PC di un ordine di grandezza.
picco per le vendite mondiali di e mezzo di PC con connessione a megahertz e poi i gigahertz come Nel campo delle workstation, e
processori. Queste vendite ri- banda larga. Pensando ai 700 mi- misura delle prestazioni. Poi soprattutto dei server, da molti
guardano non solo i computer lioni di spettatori di Titanic, in AMD, disponendo di un’architet- anni si utilizzano due e più pro-
ma anche l’industria delle comu- sette anni, l’industria (quella dei tura più efficiente rispetto a quel- cessori per far fronte alle esigen-
nicazioni, che mostra lo stesso media e quella informatica) sta la di Intel, ha iniziato a usare il ze di elaborazione e prestazioni.
andamento di caduta e risalita. assaporando i guadagni in vista criterio delle prestazioni per A parte gli elementi di paralleli-
La ripresa, secondo Intel, è spin- per gli anni futuri. Il basso costo identificare le proprie CPU. smo introdotti durante gli anni
ta da tre fattori di crescita: la con- di distribuzione dovrebbe spin- Recentemente anche Intel ha nell’architettura delle CPU, per
vergenza tra computing e comu- gere l’industria dello spettacolo ridefinito i nomi dei processori, esempio per eseguire più istru-
nicazioni, la digitalizzazione delle ad adottare con decisione le tec- per tenere conto non solo del zioni contemporaneamente, ora
informazioni e i nuovi mercati nologie di Internet. clock ma anche dell’architettura il parallelismo sta raggiungendo
mondiali creati dalle economie Il terzo fattore di crescita si e di fattori come la quantità di ca- un nuovo livello con le CPU dual-
emergenti. riassume con un numero: tre mi- che, i set di istruzioni, la larghez- core e multi-core, che contengo-
Un indicatore della conver- liardi di nuovi utenti. Secondo za di banda del bus e altre fun- no due e più core (nuclei di pro-
genza è fornito dalla diffusione Morgan Stanley, Internet sta pas- zioni specifiche, come ad esem- cessore) nello stesso chip.
del Wi-Fi sui notebook, dal 10% sando dai 150 milioni di utenti pio l’HyperThreading e il sup- In generale, l’adozione di più
del 2003 al 65% stimato per il del 1998 a una previsione di 1,5 porto dei 64 bit. core per chip permette di incre-

PC Open 86 Dicembre 2004


open magazine

mentare la potenza di elabora- moderni PC. I nuovi problemi per Tra i primi produttori che utiliz- A meno di utilizzare applica-
zione senza far leva sulla fre- le nuove soluzioni, secondo Intel, zeranno l’Opteron dual-core nei zioni professionali o di impegna-
quenza di clock. Oltre un certo li- riguardano tanto il mondo del la- loro server ci sono HP, IBM e Sun. re a fondo il proprio PC, l’avven-
mite, un clock elevato causa in- voro che la casa e il divertimen- Nonostante le frequenze di clock to di due CPU in una potrebbe
fatti maggiore dissipazione ter- to. relativamente basse dei primi portare minori vantaggi rispetto
mica, rumore elettrico, disper- In poche parole, Intel ha deci- esemplari, i primi benchmark mo- alla progressiva crescita di pre-
sioni e altro. Intel, con il Pentium so di spingere il parallelismo e di strano promettenti incrementi di stazioni che ha caratterizzato le
4, ha intrapreso la strada dei gi- passare dall’era in cui si conta- prestazioni. I primi Opteron dual- CPU a singolo core.
gahertz, adottando una pipeline vano i chip presenti in un com- core includono un solo controller
particolarmente lunga, che per puter all’era in cui si contano i di memoria a 128 bit, ma secondo Prossimo futuro
dare buoni risultati deve funzio- computer per chip. AMD le future versioni dual-core I limiti evolutivi del P4 hanno
nare ad alte frequenze di clock. Nel 2005 Intel consegnerà i pri- di Opteron e Athlon 64 potrebbe- recentemente modificato la road-
Con la nuova piattaforma Pre- mi prodotti dual-core per ciascu- ro avere due o più controller di map di Intel. Cancellato il P4 a 4
scott dei P4, sono emersi i limiti: no dei segmenti di mercato: de- memoria, in modo da tenere le GHz, il presente e prossimo futu-
la dissipazione termica (100 W e sktop, server e mobile. L’obietti- CPU sempre occupate. Il primo ro del P4 sta nei modelli dal 520
oltre) è eccessiva; è stato neces- vo di Intel è che, alla fine del Opteron dual-core comprende (2,8 GHz) al 570 (3,8 GHz) con 1
sario ricorrere a una nuova ar- 2006, si vendano il 40% dei desk- 250 milioni di transistor e consu- MB di cache L2 e dal 630 (3 GHz)
chitettura meccanica (BTX); so- top, oltre l’80% dei server e il 70% ma meno di 95 W. al 670 (3,8 GHz) con 2 MB di ca-
no state cancellate linee di pro- dei prodotti di mobilità equipag- Intel ha iniziato con la dimo- che. I futuri modelli dual-core
dotto (tra cui il Tejas, predesti- giati con CPU dual-core. Perciò strazione del Montecito, ovvero (Smithfield) del 2005, da 2,8 a 3,2
nato Pentium 5 per ipotetici tutti i progetti futuri di Intel si ba- l’Itanium 2 dual-core, mentre ha GHz, avranno anch’essi il bus a
clock di 5-7 GHz) e, recentemen- sano su ambienti multi-core. Nel pianificato per la seconda metà 800 MHz (200 MHz con quadru-
te, è stato cancellato il P4 a 4 frattempo l’architettura del Pen- del 2005 lo Smithfield, una CPU plo data rate) e due cache da 1
GHz. tium 4 cambia strategia; non pun- dual-core per desktop ad alte MB. Dato il fascino appannato
Il CEO di Intel, Craig Barrett, a ta più sulla frenetica crescita del prestazioni (si parla di 125W di del nome Pentium 4, non è da
un convegno di 6500 manager clock ma sulle dimensioni della consumo). Lo Yonah, versione escludere che i P4 dual-core sia-
del settore tecnologico ha chie- cache (2 MB anziché 1) e sulla dual-core del Pentium M, è previ- no ribattezzati per adeguarsi ai
sto scusa per aver mancato l’o- frequenza del bus, in attesa dei sto per la fine del 2005. tempi. AMD ha diversi modelli in
biettivo dei 4 GHz e ha individua- chip dual-core e dell’utilizzo del- In pratica, un processore dual- arrivo. Oltre agli interessanti
to nei chip multi-core la soluzio- l’architettura Pentium M anche core si trova in posizione inter- Sempron di basso costo, per la
ne per far fronte alla sfida della sui desktop. media tra una CPU a core singolo seconda metà del 2004 ci sono
crescita di potenza di elabora- e un sistema a doppia CPU. Un cinque modelli da 90 nm: Athens,
zione. In pratica processore dual-core condivide Troy e Venus per server e work-
L’industria, per mantenersi in Quanto sopra è solo una parte alcune delle risorse (come il bus station (rispettivamente per con-
movimento, deve fornire proble- della storia. Poco tempo prima e il controller di memoria), men- figurazioni a 8, 2 e 1 processori),
mi e soluzioni sempre nuovi. Se a dell’IDF, AMD ha dimostrato il tre un sistema dual-processor Winchester per desktop e Oak-
noi sembra che le attuali CPU ba- proprio Opteron dual-core in un utilizza risorse separate. In ogni ville a bassa tensione per note-
stino e avanzino, Intel ci prospet- server HP Proliant DL585 equi- caso, una CPU dual-core ha il book. La prima metà del 2005 ve-
ta problemi che superano le ca- paggiato con quattro Opteron vantaggio di avere due pipeline e drà due modelli per desktop (San
pacità elaborative del momento, dual-core da 90 nm. L’Opteron due cache indipendenti, quindi le Diego e Palermo) e quattro per
nei campi del riconoscimento dual-core è previsto sul mercato a prestazioni dovrebbero avvici- notebook (Newark, Lancaster,
(per esempio di immagini o di metà 2005 ed è la prima CPU dual- narsi a quelle di un doppio pro- Georgetown e Sonora). Final-
modelli), del mining (la caccia al- core compatibile x86. L’Opteron è cessore, ma senza i costi di una mente, nella seconda metà del
le informazioni) e della sintesi, stato progettato fin dall’inizio con motherboard dual-processor. 2005, vedremo le CPU dual core
che richiedono CPU con capacità la connessione HyperTransport a di AMD: Egypt, Italy e Denmark
elaborativa 10 volte superiore. un secondo core, quindi mantie- Prestazioni per server e workstation 8X, 2X e
Per esempio, secondo Intel, la ne la sua struttura, aggiungendo Generalmente le applicazioni 1X e Toledo per desktop. Le CPU
modellazione dei tassi di interes- una seconda cache L2 di 1 MB. professionali sono multithrea- dual-core di AMD includeranno
se richiede 50 gigaflops (miliardi Basta aggiornare il BIOS e inserire ded (strutturate in sequenze di le istruzioni SSE 3. A differenza di
di istruzioni floating point al se- l’Opteron dual-core nello stesso istruzioni eseguibili in parallelo) Intel, che prevede quattro mo-
condo), contro i 5-7 gigaflops dei zoccolo a 940 pin dell’Opteron. e quindi sono capaci di sfruttare delli dual-core (Yonah) per i no-
la presenza di più CPU. Program- tebook, la roadmap di AMD per il
mi come Photoshop e la maggior settore mobile prosegue con mo-
parte dei moderni sistemi opera- delli a singolo core, ma includo-
tivi sono in grado di sfruttare il no i potenti Mobile Athlon 64 e
multiprocessing guadagnando in relativi successori da 90 nm.
prestazioni. Nei prossimi mesi vedremo se
Per la maggioranza delle ap- Intel, limitata nel clock e nella
plicazioni, la presenza di due frequenza di bus (è presto per i
CPU è un vantaggio solo se si uti- 1066 MHz), riuscirà, raddoppian-
lizzano diversi programmi che la- do la cache, a mantenersi com-
vorano contemporaneamente, in petitiva con AMD, che per ora
modo da tenere impegnate tutte prosegue indisturbata nella cre-
le CPU. I produttori di software scita dei clock. Mentre scriviamo
saranno incoraggiati a scrivere circolano i primi Athlon 64 4000+,
software multithreaded. Inoltre i provato sullo scorso numero di
produttori che basano i prezzi PC Open a 2,4 GHz e Athlon 64 FX-
delle licenze sul numero di CPU, 55 a 2,6 GHz da 0,13 micron, che
dovranno probabilmente modifi- saranno seguiti da 4200+ (1° tri-
care la struttura dei listini, per mestre 2005), 4400+ (2° trime-
Intel consegnerà le prime CPU dual-core nel corso del 2005, con l’obiettivo di una evitare che una licenza dual-core stre) e FX-57 da 2,8 GHz e 90 nm
vasta diffusione nel 2006 costi quanto una dual-processor. (2° trimestre) 

PC Open 87 Dicembre 2004


open magazine

 Procedure passo-passo per imparare a connettere due PC tra di loro

Il collegamento in Rete
di due (o più) computer
Kit pronti o componenti separati, ecco come configurare al meglio la
connessione tra due computer via Ethernet o porta parallela di Flavio Nucci

ono molti gli utenti che

S possiedono due computer,


per esempio un portatile
per il lavoro e una postazione
fissa a casa, oppure il vecchio
computer ancora funzionante
utilizzato a fianco del nuovo di
ultima generazione acquistato
per eseguire in modo adeguato
i giochi. La rete è un mezzo per
unire ed espandere le potenzia-
lità di entrambi, permette di
condividere e scambiare i file,
utilizzare l'unità DVD o CD del-
l'altro computer per leggere i
DVD e CD sul proprio computer
privo di un'unità ottica, condi-
videre un'unica stampante o
connessione Internet e altro.
Per collegare due computer tra
di loro esistono vari modi.
I sistemi operativi della fami-
glia Windows integrano una
particolare funzione per il colle-
gamento diretto di due compu- stazione dei parametri è abba- basta inserire un hub, un dispo- partenere allo stesso gruppo di
ter con uno speciale cavo tra- stanza laboriosa, i due compu- sitivo economico che aumenta lavoro e gli indirizzi IP(i “nume-
mite la porta parallela o seriale. ter non sono paritetici sulla rete il numero delle prese di rete. ri” che identificano il computer
in quanto uno va configurato Nell'articolo descriviamo i sulla rete), devono essere di-
Via parallela o via Ethernet come host, quello su cui risie- parametri di connessione per le versi.
Qui prendiamo in esame solo dono le risorse condivise, e uno tipologie di rete di connessione Nelle istruzioni troverete due
il collegamento tramite la porta come client, quello che accede diretta con cavo parallelo e con esempi di indirizzi IP. Evitate di
parallela, la connessione seriale alle risorse. Con due schede di schede di rete e cavo incrocia- condividere il disco intero ma
si è rivelata troppo lenta per rete e un cavo incrociato è pos- to. Le impostazioni che propo- create una cartella condivisa
avere un’effettiva utilità. sibile realizzare invece un colle- niamo per la rete richiedono apposita in cui posizionare i file
Ma neanche la parallela brilla gamento veloce ed economico. una scheda di rete installata. Ci da scambiare. Condividendo il
per velocità di trasferimento Il collegamento di rete ha il van- sono poche cose a cui dovete disco intero si corre il rischio di
avendo impiegato circa 7 minu- taggio di essere espandibile, fare attenzione e sono le se- cancellare o sovrascrivere dei
ti per trasferire 19 MB. L’impo- per aggiungere dei computer guenti. I computer devono ap- file di sistema.

Quali indirizzi IP utilizzare Soluzione di collegamento a confronto


L’indirizzo IP non è un numero casuale. In una connessione Internet i
computer collegati alla rete e accessibili al pubblico sono identificati da LAN con cavo cross Connessione diretta
un indirizzo IP detto “pubblico”. Per evitare conflitti con due computer
che utilizzano lo stesso indirizzo IP, gli indirizzi pubblici sono registrati. I Costo dei materiali ✩✩✩ ✩✩✩✩
computer collegati alle reti LAN private non hanno bisogno di un
indirizzo pubblico in quanto non devono essere accessibili dall’esterno. Facilità di impostazione ✩✩✩✩ ✩✩
A questi sono state riservate dalla Internet Assigned Numbers Authority
(IANA) tre serie di indirizzi che non verranno mai registrati e che quindi Prestazioni ✩✩✩✩✩ ✩
non possono identificare un computer collegato a Internet. Gli indirizzi
sono compresi tra i campi da 10.0.0.0 a 10.255.255.255, da Espandibilità ✩✩✩✩✩ ✩
172.16.0.0 a 172.31.255.255 e da 192.168.0.0 a 192.168.255.255
✩ scarso - ✩✩✩✩✩ ottimo

PC Open 88 Dicembre 2004


open magazine

1 - Connettere due computer Windows


con un cavo di rete incrociato (Cross)
ealizzare una rete diretta tra due com- tre volte il prezzo di un cavo di rete nor- 1
R puter non è una cosa difficile. L’in-
stallazione della scheda di rete in Win-
dows XP e 2000 è automatica e quasi mai,
male.
Se si possiede l'apposita pinza di crim-
patura, o si conosce qualcuno che ce l'ha,
per non dire mai, richiede l’intervento del- si può realizzarlo da sé. Sul numero di gen-
l’utente. Nessuna difficoltà neanche per naio 2004 a pagina 158 trovate una descri-
Windows 98 e ME, al massimo si dovranno zione approfondita di come realizzarne
fornire i driver e specificare il percorso uno.
della posizione in cui si trovano. Le schede Si può ricorrere anche a soluzioni come
di rete sono un componente facilmente re- il Network Starter kit LN-025 di Sitecom (fi-
peribile e si trovano a prezzi che partono gura qui a fianco) che al prezzo di 19,99 eu-
da circa sei euro. ro IVA inclusa offre due schede di rete, cin-
Se poi come spesso accade la scheda di que metri di cavo cross e un pratico
rete si trova integrata nella scheda madre software di configurazione automatica del-
il loro costo è nullo. le impostazioni del sistema.
Per connettere direttamente due PC tra- Per chi vuole cimentarsi nella creazione
mite rete è necessario un cavo particolare di una rete LAN ecco le istruzioni per l’im-
con i collegamenti incrociati detto Cross. I postazione dei parametri di una LAN di-
cavi cross costano mediamente da due a retta tra due computer.

2 - Se utilizzate Windows 98/ME


liccate su Start, Impostazioni, Pannel- 2 4
C lo di controllo e doppio click Rete. Ve-
rificate la presenza dei seguenti com-
ponenti di rete: la scheda di rete, Client
per reti Microsoft, NetBEUI e TCP/IP.
Assicuratevi che come Accesso prima-
rio sia selezionato Client per reti Microsoft.
Se qualcuno di questi componenti non è
presente cliccate su Aggiungi e selezionate
la categoria (fig2).
Per aggiungere i protocolli di rete Net-
BEUI e TCP/IP cliccate su Protocollo e Mi-
crosoft, entrambi sui trovano qui (fig3). Per
aggiungere il client per reti Microsoft clic-
cate su Client, Microsoft, Client per reti Mi-
crosoft (fig4).
Tenete il CD a portata di mano, a ogni 3
aggiunta di componente il sistema accede
al CD per il caricamento dei file necessari,
e riavviate il sistema ogni qualvolta è ri-
chiesto, il che accade praticamente dopo 5
ogni aggiunta.
Cliccate due volte su TCP/IP, seleziona-
te l’opzione Specifica l’indirizzo IP, nel
campo Indirizzo IP scrivete 192.168.
100.100 e nella subnet mask 255.255.255.0
(fig5).
Chiudete la pagina dell’impostazione
TCP/IP. Selezionate Identificazione, nel
campo Nome computer scrivete un nome
che identificherà il computer sulla rete, in
Gruppo di lavoro scrivete il nome del grup-
po di lavoro di cui fa o farà parte il com-
puter e che deve essere comune per tutti
i computer facenti parte della rete.
In questo caso abbiamo lasciato il no-
me WORKGROUP inserito dal sistema ope- Infine aggiungete la Condivisione di file sotto il campo di selezione dell’Accesso
rativo durante l’installazione. e stampanti cliccando sull’omonimo tasto primario.

PC Open 89 Dicembre 2004


open magazine

3 - Se utilizzate Windows XP/2000


liccate su Start, Pannello di controllo, 6 8
C nella finestra a sinistra selezionate
Passa alla visualizzazione classica,
fate doppio clic su Connessioni di rete (per
Windows 2000 la sequenza è Start, Impo-
stazioni, Pannello di controllo e doppio
clic su Rete e connessioni remote). Selezio-
nate la connessione di rete con il tasto de-
stro del mouse e cliccate su Proprietà.
Nella finestra Proprietà - Connessione al-
la rete Locale (LAN) controllate che siano
presenti i seguenti componenti di rete:
Client per reti Microsoft, Utilità di pianifica-
zione pacchetti QoS, Protocollo Internet
(TCP/IP), Protocollo di trasporto compati-
bile NWLink/IPX/SPX/NetBEUI, NWLink
NetBIOS, Condivisione file e stampanti per
reti Microsoft (fig6).
In Windows 2000 l’unica differenza è
l’assenza dell’Utilità di pianificazione pac-
chetti QoS che è un protocollo presente
solo in XP. Per installare i protocolli e ser-
vizi mancanti cliccate su Installa (fig7). 7
Per aggiungere NWLink/IPX/SPX/Net-
BEUI e NWLink NetBIOS cliccate su Proto-
collo e selezionate NWLink/IPX/SPX/Net-
BEUI, il secondo è installato automatica-
mente a seguito della scelta. Per installare
la condivisione cliccate su Installa e sele-
zionate Servizio e Condivisione file e stam-
panti per reti Microsoft (fig8).
Chiudete le finestre e cliccate su Proto-
collo Internet TCP/IP, selezionate utilizza il 9
seguente Indirizzo IP, nel campo Indirizzo
IP digitate 192.168.100.101 e lasciate inva-
riati i valori inseriti automaticamente dal
sistema nel campo Subnet mask. Cliccate
su Avanzate, Wins, come Impostazione
NetBIOS impostate Abilita NetBIOS su
TCP/IP (fig7). In Windows XP uscite dalle
impostazioni TCP/IP, spostatevi nella fine-
stra Avanzate, cliccate sul pulsante delle
impostazioni del Windows firewall e disa- Cambia, nel campo Gruppo di lavoro digi-
bilitatelo (fig9). Cliccate su OK e uscite dal tate WORKGROUP, o qualsiasi altro nome
pannello di proprietà delle reti. Cliccate desiderate, l’importante è che sia identico
nuovamente su Start, selezionate con il ta- per i due computer collegati.
sto destro del mouse Risorse del computer, In Nome computer scrivete il nome che
cliccate con il sinistro su Nome computer, identificherà il computer sulla rete.

4 - Connessione diretta con cavo parallelo


sistemi operativi Windows includono un computer portatili a cui si è guastato il let- stema non supporta la condivisione della

I protocollo di trasferimento diretto tra


due computer tramite le porte parallela
della stampante, seriale e USB. Nella con-
tore floppy e che non supportano l’USB
per esempio. Oppure quando si vogliono
scambiare dei file tra due computer ma
connessione a Internet, la quale è attiva so-
lo con reti LAN. Le combinazioni di colle-
gamento sono numerose e ognuna con im-
nessione diretta un computer deve essere non li si vuole aprire per evitare il decadi- postazioni della parte di rete diverse a se-
configurato come host, quello su cui risie- mento della garanzia (succede ancora). conda della configurazione come host o
dono le risorse da condividere, e l’altro Nonostante l'integrazione nel sistema ope- client. In questa parte dell’articolo spie-
che accede alle risorse come client. La rativo l’installazione è abbastanza mac- ghiamo quali sono i parametri da impo-
connessione diretta tramite cavo parallelo chinosa e la velocità di trasmissione è stare sui sistemi operativi per una con-
ha il vantaggio di non richiedere l’aggiunta bassa, (il trasferimento di un file .exe da nessione di Windows 98 e 2000 come gue-
di hardware, una cosa che può tornare uti- circa 19 MB ha richiesto quasi 7 minuti). La st a un computer Windows XP configurato
le quando c’è da estrarre dei file da vecchi connessione diretta via cavo offerta dal si- con proprietà di host. Partendo da queste

PC Open 90 Dicembre 2004


open magazine

e con l'aiuto della connessione guidata sarete in gra-


do di impostare tutte le combinazioni possibili, per
esempio un client XP, o guest come è indicato in que-
sto sistema, collegato a un host o server Windows
2000 o Windows 98.
Abbiamo infine tralasciato il collegamento trami-
te la porta seriale perché si è rivelato talmente lento
da non essere praticamente utilizzabile.

Costruire un cavo parallelo


di connessione diretta
Abbiamo eseguito una ricerca in Internet
per trovare un rivenditore italiano che
avesse in listino dei cavi paralleli per la
connessione diretta ma l’esito è stato
negativo. Li abbiamo trovati all’estero e a
costi ragionevoli, che però diventavano
irragionevoli quando vi sommavamo i costi
di spedizione. Così abbiamo deciso di
costruircene uno. Il materiale, due
connettori femmina a 9 o 25 poli e un paio
di metri di cavo schermato a 10 fili, è
facilmente reperibile presso un negozio di
elettronica. Il costo puro dei materiali è di
circa sei euro e per la costruzione occorre
solo un saldatore a punta fine, dello stagno
e da 30 a 45 minuti di tempo. Nella figura Investendo una decina di euro e sapendo utilizzare un
è riportato lo scheda di collegamento dei saldatore, si può costruire un cavo parallelo per la
piedini. connessione diretta tra PC

5 - Connessione diretta con i differenti Windows


Impostazione per la connessione diretta rete, nel campo Gruppo di lavoro digitate il to nella procedura di preparazione alla
come client di un computer nome che volete dare al gruppo mentre in connessione diretta per Windows XP.
con Windows 98/ME Nome computer scrivete un nome che iden-
Collegate il cavo parallelo per la con- tificherà il computer sulla rete. Per instal- Impostazione per la connessione diretta
nessione diretta. Cliccate su Start, Impo- lare il servizio di condivisione cliccate sul come client di un computer
stazioni, Pannello di controllo e doppio tasto Servizio e Condivisione file e stam- con Windows 2000
clic su Rete. Verificate la presenza dei se- panti per reti Microsoft. Per questa impostazione è necessario
guenti componenti di rete: Client per reti Andate ancora in Start, Impostazioni, che il sistema operativo sia stato aggior-
Microsoft, NetBEUI, TCP/IP e Protocollo Pannello di controllo e fate doppio clic su nato al Service Pack 2. Andate in Start, Im-
compatibile IPX/SPX. Assicuratevi che co- Rete. Selezionate Protocollo compatibile postazioni, Pannello di controllo, Rete e
me Accesso primario sia selezionato Client IPX/SPX e Proprietà, selezionate NetBIOS e connessioni remote. Fate doppio clic su
per reti Microsoft. Se qualcuno di questi attivate la casella Attiva NetBIOS su Crea nuova connessione e cliccate su Avan-
componenti non è presente cliccate su Ag- IPX/SPX. Aggiungete la Connessione diretta ti nella finestra di installazione guidata. In
giungi e selezionate la categoria. via cavo cliccando su Start, Installazione Tipo di connessione di rete selezionate
Per aggiungere i protocolli di rete Net- applicazioni, Installazione di Windows, se- Connessione diretta a un altro computer,
BEUI, TCP/IP e Protocollo compatibile lezionate Comunicazioni, Dettagli, Connes-
IPX/SPX cliccate su Protocollo e poi su Mi- sione diretta via cavo e cliccate su OK per 10
crosoft, tutti si trovano sotto questa cate- tre volte. Andate in Start, Programmi, Ac-
goria. Selezionateli singolarmente e riav- cessori, Comunicazioni, Connessione diret-
viate il computer dopo ogni singola instal- ta via cavo. Selezionate la modalità Client,
lazione. Per aggiungere il client per reti Mi- Avanti, impostate la connessione cavo pa-
crosoft cliccate su Client, Microsoft, Client rallelo su LPT1 e ancora Avanti, quindi Fine
per reti Microsoft. Tenete il CD a portata di per terminare la procedura. Cliccate su
mano, a ogni aggiunta di componente il si- Start, Accessori, Comunicazioni, Connes-
stema accede al CD per il caricamento dei sione diretta via cavo. Se nel tentativo di
file necessari, e riavviate il sistema ogni- collegamento appare un messaggio che ri-
qualvolta sia richiesto, il che accade prati- porta che non è stato possibile visualizza-
camente dopo ogni aggiunta. Finita l’in- re le cartelle condivise sul server e richie-
stallazione dei protocolli cliccate con il ta- de l’inserimento del nome del computer
sto destro del mouse sull’icona Risorse di Server, digitate il nome che avete assegna-

PC Open 91 Dicembre 2004


open magazine

11 Nel campo unità selezionate la lettera 14


che volete assegnare all’unità condivisa
sull’host, nel campo cartella digitate il
percorso costituito dal nome del compu-
ter host preceduto da due barre rovescia-
te “\\” seguito da una barra rovesciata e
dal nome della cartella condivisa (fig13).
Non abilitate Riconnetti all’avvio in quanto
il sistema non avvia la connessione diretta
automaticamente e all’avvio vi ritrovere-
ste con un messaggio di errore di risorsa
non trovata.

Impostazione per la connessione diretta


 Avanti, nella schermata successiva sele- come host di un computer con
zionate il ruolo di Guest e cliccate ancora Windows XP collegato a Windows
su Avanti. Selezionate la periferica Direct 98/ME
Parallel (LPT1) e cliccate su Avanti. Nella Collegate il cavo parallelo per la con-
schermata che segue abilitate la disponi- nessione diretta. Cliccate su Start, Pannel-
bilità della connessione per tutti gli utenti lo di controllo e fate doppio clic su Con-
(fig11) e cliccate su Avanti. nessioni di rete. Selezionate Crea una nuo-
Assegnate un nome alla connessione e va connessione nel quadro Operazioni di
cliccate su Fine per chiudere la procedura rete a sinistra, cliccate su Avanti nella fi- 15
guidata. Seguite le istruzioni del paragrafo nestra dell’installazione guidata. In Tipo di
Impostazione per la connessione in rete di connessione di rete selezionate Installa-
un computer con Windows XP/2000 con le zione di una connessione avanzata, Avanti
eccezioni del Protocollo di trasporto com- e Connetti direttamente a un altro computer
patibile NWLink/IPX/SPX/ NetBEUI che (fig10).
non va installato e dell’Utilità di pianifica- Cliccate su Avanti, nella schermata suc-
zione pacchetti QoS che è un componente cessiva selezionate il ruolo di Host. Clic-
di Windows XP. Terminata l’installazione cate su Avanti. Come periferica di connes-
dei protocolli cliccate su Start, Impostazio- sione scegliete Direct Parallel (LPT1) e poi
ni, Pannello di controllo, Rete e connessio- Avanti. In Autorizzazioni utente cliccate su
ni remote, fate doppio clic sulla connessio- Aggiungi, in nome utente digitate il nome
ne diretta, una volta stabilita la comunica- che avete assegnato al computer Guest
zione selezionate con il tasto destro del senza immettere la password e cliccate su
mouse l’icona di Risorse del computer sul OK. Se il nome invece è elencato selezio-
desktop e Connetti unità di rete. natelo (fig11). st di un computer con Windows XP colle-
Cliccate su Avanti e Fine per chiudere la gato a Windows 98/ME L’unica cosa diffe-
12 procedura guidata. Cliccate ancora su rente è che non è necessario installare i
Start, Pannello di controllo e fate doppio protocolli NWLink/IPX/SPX/NetBEUI e NW-
clic su Connessioni di rete. Selezionate con Link NetBIOS.
il tasto destro del mouse l’icona Connes-
sioni in ingresso e dal menu a tendina Pro- Abilitare la condivisione di cartelle
prietà. Cliccate su Utenti e abilitate la ca- o unità in Windows 98/ME
sella Consenti sempre alle periferiche con- Per condividere una cartella o un'unità
nesse come i computer palmtop di connet- cliccatevi sopra col il tasto destro del
tersi senza password. mouse e selezionate Proprietà. In Generale
Cliccate su Rete e controllate che siano impostate gli attributi della cartella. L'uni-
presenti e selezionati i seguenti compo- ca opzione da modificare è Sola lettura
nenti di rete: Client per reti Microsoft, Utilità che, quando abilitata, non permette al
di pianificazione pacchetti QoS, Protocollo client di modificare o aggiungere file. Nel-
Internet (TCP/IP), Protocollo di trasporto la sezione Condivisione abilitate Condividi
compatibile NWLink/IPX/SPX/NetBEUI, con nome, usate un nome composto al
13 NWLink NetBIOS, Condivisione file e stam- massimo da otto caratteri per mantenere
panti per reti Microsoft. Per installare i pro- la compatibilità con le versioni antece-
tocolli e servizi mancanti cliccate su In- denti di Windows (fig 14).
stalla. Per aggiungere
NWLink/IPX/SPX/NetBEUI e NWLink Net- Abilitare condivisione di cartelle e unità
BIOS cliccate su Protocollo e selezionate in Windows XP/2000
NWLink/IPX/SPX/NetBEUI, NWLink Net- Per condividere una cartella o un’unità
BIOS è installato insieme. cliccatevi sopra con il tasto destro del
Per installare la condivisione cliccate su mouse e selezionate Proprietà e condivi-
Installa e selezionate Servizio e poi Condi- sione. Nella sezione Condivisione di rete e
visione file e stampanti per reti Microsoft. protezione abilitate Condividi la cartella in
rete.
Impostazione per la connessione diretta Usate nomi al massimo di otto caratteri
come Host di un computer con per mantenere la compatibilità con le ver-
Windows XP collegato a Windows 2000 sioni precedenti di Windows. Se si vuole la
Le impostazioni sono quasi identiche a possibilità di cancellare o aggiungere dei
quelle del paragrafo precedente Imposta- dati si deve abilitare l’opzione Consenti
zione per la connessione diretta come Ho- agli utenti in rete di modificare i file (fig15).

PC Open 92 Dicembre 2004


open magazine

I libri per approfondire i concetti sulle reti

Passo per passo la tua rete Guida alle reti LAN Networking con Microsoft La sicurezza di Windows per le
con Microsoft Windows XP di Andrea Garattini, Leone Windows XP Oltre Ogni Limite versioni di XP e 2000
di Matthew Danda e Heather T. Randazzo, Davide Righi di Curt Simmons e James Causey di Ben Smith e Brian Komar
Brown Lingua: Italiano Lingua: Italiano Lingua: Italiano
Lingua: Italiano Editore: Mondadori Informatica Editore: Mondadori Informatica Editore: Mondadori Informatica
Editore: Mondadori Informatica Prezzo: 30 euro Prezzo: 70 euro Prezzo: 70 euro
Prezzo: 25 euro
I tre autori descrivono Le possibilità e le capacità della Questa pubblicazione è rivolta ad
Il libro risale al 2002 ma molti dei dettagliatamente il mondo delle reti connessione di rete di Microsoft XP utenti esperti e agli amministratori
concetti contenuti sono ancora LAN a partire dalle caratteristiche analizzate fino in fondo. Questo in di rete in particolare. Spiega i vari
attuali. La prima parte introduce del doppino, il cavo che collega i poche parole è il riassunto di tipi di attacco al computer per
alle reti domestiche, i vantaggi che computer. Una sezione del volume quanto contenuto in 677 pagine mezzo della rete che possono
ne derivano, una breve carrellata è dedicata ai protocolli che scritte fittamente. Il libro tratta di portare al trafugamento o
dei tipi di rete adatti per un ambito gestiscono la trasmissione dei dati tutto: i protocolli, il loro significato, cancellazione dei nostri dati e le
domestico e alcuni suggerimenti sulla rete e un'altra alle reti utilizzo e attivazione, gli strumenti tecniche per evitare ciò. Il libro
per la scelta del tipo di rete più wireless. Saggiamente gli autori DOS come Ping, Tracert e Pathping spiega approfonditamente tutti i
adatto per la propria attività. Nei non si limitano a snocciolare poco conosciuti ma molto utili nella criteri di protezione di password,
capitoli successivi il libro insegna, informazioni ma spiegano anche il diagnosi e analisi del traffico di account, i trucchi come la
con l'ausilio di immagini, a principio di funzionamento delle rete, l'uso dei volumi e la disattivazione dei servizi non
configurare il computer per una varie tecnologie, per esempio il condivisione delle cartelle. E non necessari al funzionamento del
rete LAN e il collegamento a concetto di domini dello spazio manca una parte dedicata sistema per ridurre il numero di
Internet. Il linguaggio semplice che tempo e i metodi di codifica. Il libro all'analisi e risoluzione dei possibilità agli attaccanti,
cerca di mantenere al minimo usa per forza un linguaggio tecnico problemi di rete. Uno strumento arrivando al livello di modifiche nel
possibile l'impiego di termini ma la lettura non è ostica. Adatto ottimo per migliorare la conoscenza registro. Alla fine di ogni sezione
tecnici ne fanno un libro adatto per per chi ha un'infarinatura tecnica e non solo della connessione di rete sono segnalati ulteriori riferimenti
i principianti. vuole aumentare le sue di XP ma anche del mondo delle per l'approfondimento del
conoscenze. LAN. materiale.

Il glossario delle LAN


IPX/SPX non è in grado di indirizzare Subnet Mask parte che abilita due computer
(Internetwork Packet messaggi ad altri network. Una componente dell’indirizzo IP nello stabilire una connessione e lo
Exchange/Sequenced Packet che permette la creazione di scambio di dati, scompone il
Exchange) NWLinK segmenti di rete indipendenti. Per messaggio o file in piccoli pacchetti
Un protocollo di trasmissione dei Una versione di IPX/SPX sviluppata esempio in una rete con un di dati, controlla che siano arrivati
dati nella rete usato dai sistemi da Microsoft per i propri sistemi indirizzo IP unico di a destinazione e nello stesso
operativi NetWare operativi 192.100.100.xxx è possibile ordine in cui sono stati spediti. IP
creare diversi segmenti separati invece aggiunge a ogni pacchetto
QoS (Quality of Service) modificando la subnet mask, un l’indirizzo di destinazione.
LPT Un insieme di tecnologie e tecniche segmento con una subnet di
(Line Printer Terminal) che hanno lo scopo di migliorare le 255.255.255.0 e uno con Wins
Un nome usato per indicare un prestazioni della rete, la larghezza 255.255.254.0. (Windows Internet
qualsiasi tipo di stampante di banda della rete, la latenza (il Naming Service)
tempo che passa tra la richiesta e TCP/IP Un sistema che determina
NetBEUI disponibilità dei dati) e il numero (Transfer Control Protocol / l’indirizzo IP associato a un
(NetBIOS Extended User Interface) degli errori di trasmissione. Una Internet Protocol) computer della rete. Wins si basa
Un protocollo di trasporto delle aree in cui QoS interviene è L’insieme dei protocolli di su un database aggiornato che
sviluppato da IBM nel 1985 e nel dare la priorità nella comunicazione che gestiscono il contiene i nomi dei computer
utilizzato poi da Microsoft. Adatto trasmissione ai segnali traffico di un computer sulla rete disponibili sulla rete e l’indirizzo
solo per piccole reti locali in quanto multimediali, video e audio. interna e su Internet. TCP è la IP associato a ognuno 

PC Open 93 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

 A scuola con PC Open

Windows XP2
istruzioni per l’uso di Giorgio Gobbi

IL CALENDARIO DELLE LEZIONI


Il Windows Firewall dell’SP2,
Lezione 1: Le prossime puntate
evoluzione dell’ICF - Concetti generali di sicurezza
di Windows XP, - Installare l’SP2 Lezione 3:
- I possibili problemi - Configurare e utilizzare
è una prima barriera Internet Explorer e Outlook
 Lezione 2: Express
contro le minacce provenienti - I tipi di firewall
- Configurare il firewall di XP Lezione 4:
da Internet; vediamo limiti, - Hardware e software per - Le modifiche nell’architettura
bloccare il traffico di Windows XP
rischi e altre soluzioni

ella prima puntata abbia- Dopo ogni annuncio della con firewall e antivirus aggior- bilizzazione degli utenti riguar-

N mo chiarito che la prote-


zione di Windows è un
processo costante, che si svi-
scoperta di una falla di sicurez-
za in Windows o nelle principa-
li applicazioni, inizia la gara tra
nati, quindi vengono rapida-
mente infettati durante la navi-
gazione in Internet e propaga-
do la navigazione Internet, l’u-
so dell’e-mail e degli allegati, il
download di file eseguibili e l’a-
luppa su più fronti. Innanzi tut- chi sfrutta la falla per fare dan- no l’infezione quando sono ri- pertura o esecuzione di file di
to c’è la vastità e complessità ni, chi deve riparare la falla connessi alla rete aziendale. provenienza non garantita.
del sistema operativo: anche (per lo più Microsoft) e chi de- Una minaccia interna è anche Senza l’educazione e la vigi-
una piccola percentuale di er- ve estendere i vari software di l’installazione non autorizzata lanza dell’utente, tutte le altre
rori o di situazioni anomale protezione (antivirus e così di un access point da parte di difese perdono di efficacia, per-
non previste può creare delle via) per riconoscere e neutra- un impiegato volonteroso che ché per ogni forma di difesa
falle nella sicurezza del sistema lizzare la nuova minaccia. vuole migliorare l’accesso alla vengono inventati nuovi attac-
(questo accade regolarmente). Prima di parlare di firewall, rete wireless aziendale; se l’ac- chi che si mimetizzano da og-
Poi c’è la relativa fragilità che sono essenzialmente stru- ces point non è protetto, di- getti leciti (a volte trasmessi in
meccanica dei computer, che menti di protezione da attacchi venta una porta aperta persino modo frazionato, come nel
tuttora conservano i dati su di- esterni, non dobbiamo dimen- nella rete più sicura. contrabbando di ordigni sotto
schi magnetici soggetti a usura ticare che gli attacchi prove- Tutto questo ci suggerisce forma di parti staccate). In al-
e guasti improvvisi. Infine c’è nienti dall’interno di un’orga- che per proteggere un sistema tre parole, se cliccate su tutto
l’azione malvagia di chi scrive nizzazione sono altrettanto pe- o una rete, ed evitare che i dati ciò che Internet vi propone, è
software distruttivo, il cosid- ricolosi. Un sondaggio in una prendano il volo o che i com- improbabile che il vostro PC
detto malware di cui abbiamo delle maggiori università ame- puter vengano danneggiati o sopravviva a lungo, per quanto
censito le principali manifesta- ricane ci insegna che il 75% de- cadano sotto il controllo remo- siate arroccati tra firewall e an-
zioni nella scorsa puntata. Per gli studenti rivela ad altri la to di malintenzionati, occorro- tivirus (che sono i primi pro-
introdurre del software danno- propria password. Analoga- no diverse azioni preventive: grammi che il malware cerca di
so nel vostro computer, vengo- mente, negli uffici le password l’uso di sistemi operativi pro- disattivare). Tutte queste con-
no usati diversi mezzi: la posta vengono spesso lasciate in tetti da password (ormai anche siderazioni trovano un’eco nel-
elettronica, l’azione di autore- pubblico (sotto la tastiera, sot- la legge sulla privacy lo impo- la legge 196/2003, che codifica
plicazione di virus e worm, la to il tavolo, nel cassetto e così ne), l’adozione di adeguate pro- le responsabilità del tratta-
scansione delle porte Internet, via) e a volte non sono neppu- cedure di backup, l’educazione mento dei dati personali, inclu-
i trucchi per indurre l’utente a re assegnate individualmente. degli utenti alla riservatezza, sa la protezione dei dati e del-
eseguire una certa azione o a Un’altra minaccia proveniente l’installazione di firewall l’accesso ai computer.
fornire certe informazioni, ma dall’interno è l’uso di notebook hardware e/o software per im-
a volte può bastare la semplice per collegarsi a Internet duran- pedire attacchi esterni, l’uso di Attacchi esterni
navigazione in Internet o l’a- te viaggi e trasferte. Spesso i antivirus e anti-spyware ag- Il termine firewall, tradotto
pertura di un messaggio e-mail PC, soprattutto quelli dei ma- giornati su ogni computer e, letteralmente come “paratia
in HTML. nager, non sono equipaggiati aspetto fondamentale, la sensi- antifiamma”, evoca il concetto

PC Open 94 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

evidenti occorre affiancare ai fi-


rewall tradizionali altri stru-
menti di ispezione più sofisti-
cati, capaci di distinguere
un’intrusione dal traffico leci-
to. Paradossalmente, a parità
di comportamenti degli utenti,
è più facile proteggere singoli
PC o una piccola rete rispetto a
una rete aziendale, perché il
singolo utente può permettersi
di installare e tenere aggiorna-
to uno schieramento di pro-
grammi di difesa (firewall con
prevenzione delle intrusioni,
antivirus, anti-spyware e via di-
cendo), mentre l’azienda, per
motivi logistici ed economici,
tende a installare un firewall
centrale (spesso privo di un ef-
ficace sistema di riconosci-
mento delle intrusioni) e un an-
tivirus su ogni computer, con-
tando sul fatto che gli impiega-
ti non dovrebbero passare il
In questo schema di fonte Microsoft, nel PC che funge da Se il computer non funge da gateway, come in questo caso,
gateway si vedono il Windows Firewall e la funzione di non è necessaria la condivisione della connessione Internet e il tempo a curiosare in Internet.
Condivisione connessione Internet (ICS), interposti tra firewall si trova frapposto tra l’unica connessione di rete (a Nel corso del tempo, i fi-
l’interfacciA di rete esterna (modem verso Internet) e Internet) e le applicazioni che accedono a Internet rewall hanno subito un’evolu-
l’interfaccia di rete interna, connessa agli altri PC attraverso zione e diversificazione, volta a
uno switch Ethernet (non mostrato) rendere più efficace la capa-
cità di bloccare il traffico inde-
di una barriera che impedisce sonni tranquilli. Non trascorse prontamente aggirata quando siderato e filtrare e instradare
la propagazione di un pericolo. molto tempo prima che l’idea la Germania invase la Francia in modo personalizzato il traf-
Specialmente anni fa, quando del firewall fosse associata alla passando dal Belgio. Un fi- fico lecito. Per inquadrare virtù
Internet non era ancora un ter- linea Maginot, l’invalicabile for- rewall è un primo deterrente e manchevolezze del Windows
reno di coltura per attacchi di tificazione eretta dalla Francia per bloccare gli attacchi fron- Firewall, iniziamo con un’intro-
ogni genere, c’era l’impressio- negli anni ’30 per impedire tali, cioè i pacchetti di dati più duzione generale, dove facc-
ne che un firewall fosse una li- un’invasione tedesca. La linea facilmente riconoscibili come ciamo conoscenza con i tipi
nea di difesa che permettesse Maginot era formidabile, ma fu ostili, ma per gli attacchi meno fondamentali di firewall.

1 Il firewall, il controllore del traffico


firewall sono sistemi o dispo- zioni, mettete una parete divi- ossessivo, ad impostare il poco più di un router (disposi-

I sitivi o programmi che con-


trollano il traffico tra reti ca-
ratterizzate da diversi livelli di
soria tra le due reti, cioè il fi-
rewall. A parte Internet, un fi-
rewall può essere usato per li-
download e l’installazione au-
tomatica degli aggiornamenti,
proprio per limitare le falle
tivo che interconnette reti di-
verse) e si limita a filtrare i pac-
chetti IP in transito. Firewall
sicurezza. Attualmente si parla mitare e proteggere la connet- aperte al mondo esterno. più potenti riescono a neutra-
di firewall soprattutto nel con- tività fra reti di qualsiasi tipo, Ci sono diversi tipi di fi- lizzare un insieme più ampio di
testo della connettività Inter- come ad esempio una sottore- rewall. Il firewall più semplice è vulnerabilità TCP/IP e i firewall 
net e della famiglia di protocol- te aperta al pubblico e la sotto-
li TCP/IP. Per esempio, la vo- rete dell’amministrazione.
stra rete locale domestica for- Usato per proteggere la con-
mata da un desktop e da un no- nessione a Internet, un firewall
tebook connessi via Ethernet, è limita le possibilità di sfruttare
considerata sicura, perché ne le vulnerabilità intrinseche dei
controllate gli accessi; quando protocolli TCP/IP e, in qualche
installate un modem-router AD- misura, può contribuire a miti-
SL e lo collegate all’hub o swit- gare i problemi di sicurezza di
ch a cui sono connessi i due un sistema insicuro, come ad
computer, state mettendo in esempio un’installazione Win- I sette strati del
comunicazione una rete fidata dows che non sia mantenuta modello OSI (Open
Systems
(la LAN) con una rete insicura aggiornata con tutte le patch Interconnect),
(Internet). Per impedire che an- critiche. Con Windows XP2, Mi- un’astrazione delle
che la LAN diventi insicura, fa- crosoft sta cercando di persua- comunicazioni di
cile preda per attacchi e infe- dere gli utenti, quasi in modo rete

PC Open 95 Dicembre 2004


2a lezione

Gli strati OSI di interesse per il funzionamento dei firewall

 di classe superiore offrono ro di source port (porta di ori-


un’ulteriore protezione perché gine) identifica la sessione di
ispezionano il contenuto di da- comunicazione sul sistema di
ti dei pacchetti, anziché sol- origine e una destination port
tanto alcuni campi della testa- (porta di destinazione) identi-
ta. Il livello di protezione ri- fica la sessione di comunica-
chiesto, il numero di utenti, la zione sul sistema di destina-
banda passante supportata e la zione. Gli strati da 5 a 7 rap-
disponibilità di altre funziona- presentano sistemi e applica-
lità determina la scelta del fi- zioni orientate all’utente.
rewall, nell’ambito della spesa
sostenibile. Tipi di firewall
Un modo per confrontare le I firewall di base operano su
diverse categorie di firewall un numero limitato di strati
consiste nel considerare gli OSI, mentre quelli più completi
strati del modello di riferi- e avanzati coprono un maggior
mento OSI (Open Systems In- numero di strati. I firewall ca-
terconnect), un’astrazione del- paci di esaminare un numero
le comunicazioni in rete tra superiore di strati sono più ef-
computer e dispositivi di ficaci, permettono una maggio-
networking. re flessibilità nella configura-
Dal basso in alto, i setti stra- zione e supportano più proto-
ti OSI sono: 1) fisico, 2) data colli e applicazioni. Un firewall
link (collegamento), 3) rete, 4) che opera agli strati 2 e 3 non
trasporto, 5) sessione, 6) pre- distingue tra utenti diversi,
sentazione e 7) applicazione. mentre un firewall che ispezio-
Lo strato fisico rappresenta na lo strato applicativo può oc-
l’hardware e il mezzo della co- cuparsi dell’autenticazione de-
municazione fisica, come ad gli utenti e inviare segnalazioni
esempio Ethernet. Lo strato a specifici utenti.
data link è quello che caratte-
rizza il traffico dentro una rete Packet Filter
locale (LAN) ed è il primo stra- Il tipo di firewall più elemen-
to di indirizzamento dei com- tare si chiama Packet Filter (fil-
puter e dispositivi di rete; le in- tro di pacchetti). Di base è un
terfacce di rete di ogni PC, swit- dispositivo di routing (connes-
ch, router, firewall ecc. sono sione tra reti diverse, allo stra-
identificate da un numero di 48 to 3) che include una funzione
bit chiamato indirizzo MAC di controllo degli accessi go-
(Media Access Control). Lo stra- vernata da un insieme di regole
to rete si occupa del traffico su (ruleset). Il controllo degli ac-
network geografici (WAN, Wide cessi si basa sulle informazioni
Area Network); su Internet gli chiave contenute nei pacchetti
indirizzi di strato 3 sono chia- trasmessi in rete: indirizzo IP
mati indirizzi IP (Internet Proto- d’origine, indirizzo IP di desti-
col), dal nome del protocollo nazione, tipo di traffico (il pro-
usato a questo strato. Lo strato tocollo usato per comunicare),
trasporto identifica specifiche alcune eventuali caratteristi-
sessioni di comunicazione tra che delle sessioni di strato 4
applicazioni; un sistema può (come le porte di origine e de-
avere in corso qualsiasi nume- stinazione) e, talvolta, l’inter-
ro di sessioni di strato 4 con al- faccia del router da cui provie-
tri sistemi sulla stessa rete. La ne il pacchetto e l’interfaccia
terminologia TCP/IP include il del router a cui il pacchetto è
concetto di porte, che possono destinato.
essere viste come i punti ter- I packet filter sono molto ve-
minali delle sessioni; un nume- loci e flessibili; in un’azienda si
Windows xp2 2a lezione

Il FireWall-1 di Check Point intercetta, analizza e prende provvedimenti su tutte


le comunicazioni prima che entrino nella rete; a differenza degli altri produttori,
Check Point interpreta la stateful inspection come un’analisi
completa dei pacchetti,
incluso il campo
dati, fino allo strato
applicativo
dei protocolli

Un esempio di
collocazione di un
packet filter al confine
esterno della rete

prestano a essere collocati al ver locale e la porta di destina- damentali di firewall, ci imbat- creando un forte rischio di in-
confine, tra il provider Internet zione è quella usata dal proto- tiamo in un termine che non ha trusione da parte di utenti non
e l’intera rete (che spesso con- collo SNMP di posta, lascia en- una definizione univoca e che autorizzati. I firewall stateful
tiene altri tipi di firewall). I trare il pacchetto, 6) se l’indi- non corrisponde necessaria- inspection risolvono il proble-
packet filter bloccano certi at- rizzo di destinazione è quello mente al punto di vista di ma creando un elenco delle
tacchi, filtrano alcuni protocol- del Web server locale e la por- Check Point, il principale pro- connessioni TCP in uscita con
li indesiderati e lasciano che il ta di destinazione è quella usa- duttore di firewall, che dichiara associato il numero di porta di
traffico venga filtrato da altri fi- ta per il protocollo HTTP di avere inventato e brevettato ritorno (maggiore di 1023). Se
rewall su più strati OSI; essi (Web), lascia entrare il pac- la Stateful Inspection. La state- un pacchetto in arrivo su un
non impediscono attacchi ba- chetto, 7) blocca qualunque al- ful inspection è l’ispezione dei numero di porta alto non
sati su funzioni o vulnerabilità tro pacchetto che non rispon- pacchetti non solo individual- (maggiore di 1023) non risulta
proprie dello strato applicati- de alle regole precedenti. mente ma come parte di una rispondere a una comunicazio-
vo. In questo piccolo esempio, il sessione di comunicazione. I fi- ne originata localmente, viene
Vediamo un esempio sempli- comportamento del firewall rewall di Check Point adottano scartato.
ficato di ruleset (l’insieme di segue tre criteri fondamentali: un mix di tecnologie che realiz- Un altro esempio di inter-
regole) di un packet filter usato 1) lasciare uscire qualunque zano un esame assai approfon- vento della stateful inspection
per filtrare il traffico periferico pacchetto, 2) lasciare entrare dito di ogni pacchetto, che va è la verifica che sia rispettato il
di un’azienda, tra la rete locale solo i pacchetti che giungono ben oltre il concetto usuale (e formato di inizio e fine trasmis-
e il provider Internet. Teniamo in risposta a una comunicazio- diluito) di stateful inspection, sione. Un dialogo TCP tra due
presente che i numeri di porta ne originata dal computer lo- comunque il principio generale sistemi inizia con l’invio di un
fino a 1023 sono quelli corri- cale e 3) lasciare entrare i pac- resta valido. pacchetto SYN (sincronizza), a
spondenti a note applicazioni chetti destinati ai server di po- La stateful inspection di cui viene risposto con un pac-
TCP/IP (come 25 per l’SNMP sta e web locali (tutto il resto Check Point si basa sull’inter- chetto SYN/ACK (sincronizza-
usato dai server di posta e 80 viene bloccato). Nella realtà, cettazione dei pacchetti allo zione e riconoscimento), dopo
per l’HTTP usato dai Web ser- un ruleset comprende un lungo strato 3 e sull’esame dei conte- di che il primo computer invia
ver), mentre i numeri di porta elenco di regole, che possono nuti fino allo strato applicativo. un secondo SYN di riconosci-
superiori a 1023 sono usati sui essere personalizzate dall’u- Nell’accezione comune, un fi- mento all’ACK (i SYN sono nu-
PC locali come porte di origine tente o dall’amministratore. rewall è considerato di tipo sta- merati) e inizia la comunica-
della comunicazione. In questo scenario è norma- teful inspection quando incor- zione fino al pacchetto FIN fi-
In questo esempio didattico le installare, oltre a un packet pora l’ispezione dei dati di stra- nale (il TCP prevede anche altri
le regole, eseguite in sequenza filter di confine, un altro fi- to 4 (trasporto, dove operano i stati). La stateful inspection
finché una condizione non si rewall più accurato, tra l’inter- protocolli TCP e UDP). Quando blocca un dialogo che inizi con
avvera, potrebbero essere: 1) no della rete locale e la zona un’applicazione TCP crea una un pacchetto di risposta, se la
se l’IP di destinazione del pac- periferica dove si trovano i ser- sessione con un host remoto, richiesta non è mai avvenuta,
chetto è sulla rete locale e la ver accessibili da Internet. In nel sistema di origine viene così il sistema ostile non riceve
porta di destinazione è mag- questo modo, anche se i server creata una porta con lo scopo un messaggio di errore che ri-
giore di 1023 (quindi si tratta venissero compromessi da at- di ricevere i pacchetti di rispo- velerebbe informazioni utili
della risposta a una comunica- tacchi esterni, il resto della re- sta dal sistema di destinazione. per organizzare un attacco.
zione originata localmente), la- te locale rimarrebbe isolato e Questa porta locale deve avere La stateful inspection è adot-
scia entrare il pacchetto, 2) se protetto. Questo risponde al un numero compreso tra 1024 tata dalla maggior parte dei fi-
l’IP di origine è quello del fi- criterio iniziale di installare un e 16383, mentre la porta di de- rewall hardware e software (sia
rewall, blocca il pacchetto, 3) firewall tra due o più reti con stinazione avrà numero infe- pure con una grande variabilità
se l’IP di destinazione è quello diverse caratteristiche di sicu- riore a 1024. di funzioni supportate), inclu-
del firewall, blocca il pacchet- rezza. Come abbiamo visto sopra so il Windows Firewall.
to, 4) se l’IP di origine è sulla re- nell’esempio di ruleset, un
te locale, lascia uscire il pac- Stateful Inspection packet filter lascia passare tut- Application-Proxy Gateway
chetto, 5) se l’indirizzo di de- Nel proseguire nella nostra to il traffico entrante diretto al- Questo tipo di firewall (detto
stinazione è quello del mail ser- schematizzazione tra i tipi fon- le porte superiori a 1023, anche in breve proxy firewall), 

PC Open 97 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

 è utilizzato da un certo numero mero di agenti può raggiungere


di produttori per i loro modelli la ventina. Certi produttori af-
più avanzati e costosi. Oltre al- fermano che solo un proxy fi-
le funzioni viste sopra, un fi- rewall ispeziona il contenuto
rewall di questo tipo include l’i- dei pacchetti entrando nel me-
spezione dello strato applicati- rito dello strato applicativo;
vo, così da verificare che per Check Point, viceversa, esegue
ciascuna delle principali appli- questa azione senza proxy e la
cazioni TCP/IP (SMTP, HTTP, definisce Stateful Inspection.
FTP, DNS e tante altre), i proto- La differenza sta nel fatto che
colli vengano rispettati alla let- un proxy introduce un elemen-
tera senza deviazioni che po- to aggiuntivo che spezza il mo-
trebbero nascondere attacchi dello client/server, rende più ri-
o lo sfruttamento di note vul- gida la configurazione, è limita-
nerabilità. to nelle applicazioni supporta-
Il concetto di proxy è quello te e ha prestazioni inferiori, an-
di un server che risiede tra che se offre un analogo livello
un’applicazione client, come di sicurezza. Il modello di
un browser, e un reale server, Check Point abbina la buona si- Il firewall ZoneAlarm, appena riconosce una nuova rete, la classifica tra Internet
per esempio un Web server; al curezza all’estendibilità e alle (insicura) e trusted (sicura)
server il proxy appare come se alte prestazioni, il che spiega
fosse il client, mentre al client perché è il preferito dalle gran-
esso appare come se fosse il di aziende.
vero server. Si usano server Quale sia il nome, l’ispezione
proxy per due motivi: migliora- dei pacchetti allo strato appli-
re le prestazioni (per esempio cativo permette di controllare
conservando localmente le pa- qualunque cosa e in particola-
gine Web di accesso frequente) re di eseguire l’autenticazione
e filtrare le richieste, come av- degli utenti in uno dei tanti
viene in un firewall proxy. modi possibili (tramite
Un firewall proxy esamina user/password, dispositivi
non solo la testata dei pacchet- hardware o certificati, indirizzo
ti, come avviene nella stateful o periferica biometrica).
inspection, ma anche il loro
“carico utile”, cioè il campo da- Ibridi
ti. In questo modo il firewall Per brevità, non entriamo in
può riconoscere contenuti dan- ulteriori dettagli sui tipi di fi-
nosi (per esempio codice ese- rewall, che spesso sono un ibri-
guibile) e modificarli o bloc- do di varie tecnologie. Spesso
carli. Per fare questo, un proxy si trovano firewall di tipo state-
firewall deve contenere un mo- ful inspection che incorporano
dulo software (chiamato agen- alcune funzioni dei proxy fi-
te) per ciascun tipo di applica- rewall con l’obiettivo di pro-
zione da monitorare e filtrare; teggere il sistema dalle sue vul-
su alcuni firewall proxy, il nu- nerabilità (in particolare quelle
di Windows) e allo scopo di of-
frire funzioni di autenticazioni
ZoneAlarm tiene una tabella dei diritti di accesso a Internet, alla rete locale e alla
e di logging più dettagliato (la spedizione di posta, con la possibilità di personalizzare i diritti in ricezione e in
registrazione delle azioni ese- trasmissione
guite dal firewall).
esclusivamente commerciali dollari (circa 33 euro) si acqui-
Personal firewall come Norton Personal Firewall sta on line l’intera ZoneAlarm
Nella gamma di prezzi da 0 a e McAfee Personal Firewall. Security Suite, comprendente
100.000 euro dei firewall, qui ci I firewall software per uso firewall, antivirus, protezione
interessano soprattutto i pro- personale che riscuotono mag- dell’identità e della privacy e
dotti gratuiti e di basso costo giore apprezzamento sono Zo- protezione dell’e-mail e del
per uso personale, tutti di tipo neAlarm Pro e Norton Personal contenuto delle comunicazio-
software. Partendo da zero, ol- Firewall, venduti anche in una ni. Una soluzione integrata fa-
tre al firewall incluso in Win- suite di protezione che include cilita il rinnovo delle licenze
dows XP c’è una serie di fi- antivirus, difesa della privacy e annuali, che danno diritto agli
rewall di base gratuiti che po- altro. Li abbiamo usati entram- aggiornamenti del software e
tete scaricare da Internet, co- bi con soddisfazione, anche se dei descrittori dei virus.
me ZoneAlarm, il più popola- preferiamo ZoneAlarm Pro I personal firewall a paga-
re, e quelli di Sygate, Kerio e perché non impone la Product mento, oltre alla stateful in-
Agnitum. Questi produttori Activation, che non si addice a spection di base, includono
Quando un nuovo programma cerca di promuovono il loro software chi cambia configurazione di protezioni specifiche contro
accedere a Internet, ZoneAlarm chiede se commerciale offrendo le ver- frequente. Inoltre, comunican- cavalli di Troia, backdoor e
autorizzarlo e, in tal caso, per una volta o sioni gratuite per uso persona- do il numero di una vecchia li- falle di Windows; in altre paro-
per sempre; per fare una scelta, l’utente
può consultare le proprietà del
le, mentre le versioni a paga- cenza per un software di Nor- le, eseguono una funzione di
programma e chiedere ulteriori mento complete sono parago- ton o McAfee, si usufruisce del prevenzione contro le intrusio-
informazioni nabili a quelle di prodotti Competitive Upgrade: con 40 ni che nei firewall aziendali è

PC Open 98 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

Questo è il messaggio con cui ZoneAlarm


informa di avere bloccato una o più
Questo è il messaggio con cui ZoneAlarm intrusioni nella privacy; in questo
informa che ha bloccato un tentativo di esempio da record, ha bloccato,
intrusione da parte dell’IP specificato; all’apertura di una pagina Web, cookie
fino a 500 alert possono essere tenuti invadenti, pubblicità, animazioni, Web
aperti e consultabili bug e l’accesso a informazioni private

appena abbozzata o fornita sui dows Firewall non filtra i pac-


modelli più costosi. Quindi non chetti in uscita, quindi non
è raro trovare un firewall protegge il sistema se qualche
hardware che protegge il confi- attacco, penetrato mimetizzan-
IPCop è un popolare firewall gratuito basato su una distribuzione Linux essenziale e su
ne di una rete e i firewall per- dosi in mezzo al traffico delle un corredo di funzioni aggiuntive, tra cui la rilevazione delle intrusioni con Snort e il
sonali che proteggono i singoli applicazioni, inizia a “chiamare supporto delle reti wireless
PC a un livello più capillare, casa” per mettere il PC sotto
che include il filtro dei pac- controllo remoto, inviando da- (Small Office - Home Office) co- (crittografate), da PC remoti o
chetti in uscita. ti e file locali, propagando sta qualche centinaio di euro succursali periferiche di un’a-
Il filtro del traffico uscente worm e sferrando attacchi a se il numero di utenti non su- zienda attraverso Internet. Il
solitamente non viene eseguito server su Internet. pera la decina. Ci si avvicina ai numero di comunicazioni VPN
dai firewall hardware, ma è im- Con un firewall come ZoneA- 700 euro se si acquista un mo- simultanee, la banda passante
portante per impedire che il larm o Norton, quando un pro- dello dotato di IPS (Intrusion del traffico VPN e la potenza
PC, qualora cada sotto il con- gramma non autorizzato cerca Prevention System) e antivirus. dell’hardware di cifratura/de-
trollo di uno spyware o altro di accedere a Internet, compa- Alcuni esempi in questa cate- cifratura sono altri elementi
malware sfuggito ai controlli, re un messaggio con cui potete goria (che vede numerosi pro- che determinano il prezzo di
cominci a inviare all’esterno bloccare la comunicazione. Nel dotti e produttori) sono i fi- un firewall.
dati, attacchi e infezioni. Il Win- caso di ZoneAlarm, il messag- rewall SnapGear di Cyber- Non necessariamente i fi-
gio consiglia sul da farsi e per- Guard (www.snapgear.it), Sa- rewall di livello superiore sono
mette di raccogliere informa- fe@Office di Check Point di tipo hardware; possono es-
zioni che aiutano a capire se il (www.checkpoint.com), Juni- sere di tipo software ospitati
programma è lecito o rappre- per NetScreen-5GT Enhanced da sistemi operativi come Li-
senta una minaccia, special- (www.juniper. net) e l’F25AV di nux o Windows Server.
mente quando si tratta di un NetAsq (www.netasq.it), dota-
modulo software di basso li- to di IPS e antivirus. Firewall Linux
vello o dal nome sconosciuto. Una caratteristica dei fi- Linux può essere utilizzato
Sui firewall hardware è co- rewall hardware, come pure come firewall in diversi modi.
munque possibile aggiungere dei router e gateway per Ether- Esistono versioni specifiche di
regole per bloccare il traffico in net o wireless, è il supporto per alcune distribuzioni che sono
uscita se non appartiene a una una serie di servizi aggiuntivi. personalizzate per l’uso come
lista di categorie ammesse, per Quelli fondamentali sono il ser- firewall. Poi ci sono i tanti fi-
esempio HTTP e HTTPS per il ver DHCP (Dynamic Host Con- rewall hardware con Linux em-
Web, DNS, FTP e PPTP (per figuration Protocol, che esegue bedded, che offre la flessibilità
utenti remoti su reti private vir- l’assegnazione dinamica degli di Linux e il relativo linguaggio
tuali). indirizzi IP ai computer in rete di definizione delle regole fi-
che non hanno un IP predefini- rewall. Infine c’è un esempio
Firewall hardware to) e il supporto NAT (Network brillante di firewall software
Funzioni firewall di base so- Address Translation, il mecca- basato su una distribuzione Li-
no spesso incluse nei router e nismo che permette a più com- nux ridotta all’osso (anche per
gateway ADSL, sia Ethernet puter in rete di condividere un motivi di sicurezza); si chiama
che wireless, con prezzi che indirizzo IP pubblico traducen- IPCop (poliziotto dell’IP) e l’im-
partono da meno di 100 euro. I do gli indirizzi IP privati, non vi- magine ISO del CD (che installa
Nelle impostazioni avanzate di firewall hardware sono dispo- sibili da Internet, nell’indirizzo Linux e il firewall in pochi mi-
ZoneAlarm, l’utente specifica se il PC nibili a tutti i livelli di prezzo, IP pubblico). nuti) è scaricabile da www.ip-
sfrutta la Condivisione connessione secondo le funzioni che svol- Un altro servizio importante cop.org (40 MB). È appena
Internet (ICS) di Windows XP e, in tal gono e la loro capacità di ela- svolto dai firewall (tranne i più uscita la release 1.4, che sup-
caso, se è un client o il gateway (il PC
collegato al modem), dopo di che borazione (banda passante, ca- economici), è la funzione di porta le reti wireless, il backup
ZoneAlarm configura la condivisione delle pacità di crittografia e così server VPN (Virtual Private via rete e altro. IPCop funziona
risorse senza che l’utente debba fare via). Per una piccola azienda, Network), che permette di ri- egregiamente anche su un vec-
nient’altro un firewall di categoria SOHO cevere comunicazioni sicure chio PC in disuso.

PC Open 99 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

2 IDS e IPS, così si rilevano le intrusioni


entre i firewall tradizio- lizzare l’intero traffico di rete a che è l’ambiente naturale di Intrusion Prevention Systems
M nali sono diventati sem-
pre più trasparenti per i
nuovi tipi di attacchi dall’e-
caccia di anomalie; esistono
anche altre tipologie di IDS ba-
sate su singole applicazioni o
Snort, esiste la versione anche
per Windows.
Snort rileva i segni d’intru-
Mentre i sistemi IDS sono
prevalentemente autonomi e
sono collocati in vari punti di
sterno, si sono sviluppate pa- sul riconoscimento di anoma- sione e li mette a disposizione una rete per sorvegliarne la si-
rallelamente le tecniche di rile- lie o eventi specifici. Un IDS per l’analisi. Idealmente, l’ana- curezza, senza bloccare le in-
vamento delle intrusioni, che non blocca la minaccia, ma la lisi dei report di Snort viene trusioni, i sistemi IPS ricono-
oggi, almeno in parte, tendono riconosce e la registra, lascian- eseguita da un’applicazione scono e bloccano le intrusioni
a convergere con i firewall. do a chi analizza le registrazio- che si chiama Acid (Analysis e sono solitamente integrati
La rilevazione delle intru- ni la scelta delle azioni da in- Console for Intrusion Databa- nei firewall di livello superiore.
sioni è il processo di monito- traprendere. ses) ed è reperibile presso Il loro compito è di aprire i pac-
raggio degli eventi che accado- Idealmente, in una rete http://acidlab.sourceforge.net. chetti in transito, esaminarne il
no in un computer o in una re- aziendale dovrebbero esserci La sua installazione richiede contenuto e mettere a confron-
te alla ricerca di segni di intru- più IDS per monitorare il traffi- un ambiente con una serie di to le informazioni della testata
sione, ovvero tentativi di com- co nelle varie zone, per esem- applicazioni tra cui PHP, MySql, con quelle del campo dati, in
promettere la confidenzialità o pio a ridosso di Internet, all’in- il Web server Apache e una se- conformità a ciascuno dei pro-
integrità dei dati o di scavalca- terno del router o firewall peri- rie di altri moduli, tutti dispo- tocolli utilizzati. Per un’azienda
re i meccanismi di sicurezza. ferico (nella zona del Web ser- nibili su piattaforma Linux. che non possa permettersi di
Questi attacchi possono ve- ver) e all’interno della rete lo- Se volete fare esperimenti dotare ogni singolo PC di un fi-
nire da Internet o da utenti au- cale (probabilmente dopo un con software gratuito IDS e IPS, rewall software completo, un fi-
torizzati che cercano di procu- secondo firewall). In un’instal- potete esplorare, oltre al mon- rewall centralizzato con fun-
rarsi privilegi superiori a quel- lazione ad alto livello di sicu- do di Snort e Acid, i programmi zioni IPS è la soluzione più effi-
li assegnati o che fanno cattivo rezza i sistemi IDS sono dispie- Prevx (www.prevx.com), Snoo- cace. Per l’uso personale e la
uso dei loro privilegi. gati in tutti i punti chiave della pNetCop (www.snoopanaly- piccola azienda, le versioni
rete. Il più diffuso software IDS zer.com), Aide (http://sour- commerciali (a pagamento) dei
Intrusion Detection System è di tipo Open Source e si chia- ceforge.net/projects/aide/), personal firewall citati in pre-
Un IDS (Intrusion Detection ma Snort. È incluso in diversi Prelude (www.prelude-ids.org), cedenza offrono un’ottima pro-
System, sistema di rilevazione firewall sia hardware sia Foundstone Attacker, Foundt- tezione dalle intrusioni (resta
delle intrusioni) può agire nel- software ed è scaricabile gra- sone Carbonite e Foundstone sempre la necessità di installa-
l’ambito di un computer, di un tuitamente da www.snort.org. Filewatch (www.foundstone. re sui PC antivirus e anti-
nodo di rete o può anche ana- Oltre alla versione per Linux, com). spyware).

3 Windows Firewall, già pronto all’uso


differenza dell’ICF (Fi- teway di accesso a Internet, co- rivista tedesca PC Welt, il cui Rischi di SP1 e SP2
A rewall connessione Inter-
net) originario di XP, il
Windows Firewall dell’SP2 è at-
sì da avere una difesa di base
sempre attiva.
Mentre l’ICF veniva attivato
articolo sull’SP2 ha fatto in po-
chi giorni il giro del mondo
Web.
La premessa, a beneficio di
chi utilizza Windows senza
preoccuparsi degli aspetti di
tivo per default, ma può essere ed eventualmente personaliz- Perciò, prima di addentraci networking, è che tra le pro-
disattivato dall’utente o dal zato separatamente per cia- nella configurazione del Win- prietà di ogni connessione di
programma di installazione di scuna delle connessioni di rete, dows Firewall, chiariamo alcu- rete (come quella a Internet via
un altro firewall software op- il Windows Firewall dell’SP2 ni punti sul firewall e sulla con- modem o quella alla rete loca-
pure da un malware che appro- viene attivato in blocco per tut- divisione delle risorse nelle tre le) c’è una lista di componenti
fitti dell’interfaccia software te le connessioni. Questo non è versioni di Windows XP: quella (come client, servizi e proto-
gentilmente messa a disposi- sempre il comportamento de- originale, con SP1 e con SP2. colli) che la connessione può
zione da Microsoft. siderato ed espone il sistema a
Una caratteristica apprezza- impreviste vulnerabilità. In-
bile del Windows Firewall è fatti, se avete una connessione
quella della sua attivazione pri- via modem e una via LAN, vor-
ma che vengano inizializzate le rete probabilmente due com-
funzioni di rete, proteggendo il portamenti diversi: protezione
sistema durante quel breve pe- con firewall e nessuna condi-
riodo di tempo in cui esso è visione di risorse per la prima e
vulnerabile. Gli altri firewall firewall disattivato e condivi-
software non offrono questa sione delle risorse per la se-
protezione, ma se vi preoccupa conda. Anche le personalizza-
la possibilità di essere allo sco- zioni di configurazione sono
perto per alcuni secondi, ogni presumibilmente diverse per
volta che avviate Windows, po- reti con diverse caratteristiche
tete utilizzare un firewall di sicurezza. Ma le cose sono
hardware a ridosso del modem più complicate e il pericolo è in La finestra Connessioni di rete mostra Windows Firewall attivato per default su tutte le
o integrato nel router o ga- agguato, come ha scoperto la connessioni (tranne la prima, che risiede su un altro computer)

PC Open 100 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

Alla lista di default delle eccezioni potete


aggiungere programmi e servizi che
devono essere accessibili a
comunicazioni originate da Internet (che
Per default, il Windows Firewall di Windows XP2 è attivato su La casella Non consentire eccezioni blocca le connessioni in di regola vengono bloccate)
tutte le connessioni di rete, ma può essere disattivato ingresso destinate ai programmi e servizi elencati nella sezione
manualmente o via software Eccezioni, come ad esempio l’Assistenza remota e il Desktop
remoto

se la casella di condivisioni dei


file e stampanti è deseleziona-
ta, non c’è pericolo.
Con l’SP1, il servizio di con-
divisione era generalizzato, ma
fortunatamente il firewall di XP
era attivato per default sulle
connessioni dialup; se disatti-
vate il firewall, un messaggio
avvisa che le vostre risorse
condivise possono essere visi-
bili da Internet. Comunque si
poteva configuare una connes-
sione modem con firewall e
una LAN senza.
Ora al bug di SP1 se ne som-
ma uno di SP2 e il firewall è at-
tivato sia per le connessioni
dialup sia per quelle LAN e, er-
roneamente, viene attivata la
condivisione di file e stampan-
ti su tutte le connessioni.
Non potendo ripristinare la
È vitale che sulla connessione Internet sia disattivato l’accesso Per aggiungere nuovi programmi alle eccezioni, si usa la finestra vecchia configurazione con
alle risorse condivise del computer, ma in certe condizioni Aggiungi programma; con Cambia ambito, si può definire se un l’ICF, dovete rimediare in un al-
Windows XP2 lascia erroneamente attivata la condivisione programma sarà accessibile localmente o anche da Internet tro modo. Aprite Windows Fi-
rewall nel Pannello di controllo,
usare. Un esempio è il proto- alle vostre risorse condivise (fi- dei protocolli PPP) o ISDN e sezione Eccezioni; selezionate
collo TCP/IP, che deve essere le e stampanti). che non sia attivata la Condivi- Condivisione file e stampanti;
necessariamente attivo perché Il problema scoperto da PC sione connessione Internet (ICS, cliccate su Modifica e vedete
funzionino le connessioni in Welt è che, in determinate cir- Internet Connection Sharing). selezionate quattro porte TCP
una rete locale basata su Win- costanze, dopo l’applicazione In queste condizioni si è pro- e UDP usate dal servizio di con-
dows o la connessione a Inter- dell’SP2 i vostri dati vengono tetti solo se un firewall è inte- divisione. Voi volete disattivare
net. Alcuni componenti, come messi a disposizione di tutto il grato nel modem (o router o la condivisione sulla connes-
il TCP/IP, sono indispensabili, mondo attraverso Internet, gateway). Lo staff di PC Welt ha sione dialup e lasciarla attiva
mentre altri sono opzionali, co- grazie alla condivisione di file e scoperto che questa configura- sulle connessioni interne, quin-
me la condivisione delle risor- stampanti (più tutti gli altri ser- zione è abbastanza comune, di cliccate su Cambia ambito e,
se. Questa casella, tra le pro- vizi di rete). La condizione per- tanto da riuscire a curiosare in nella finestra che segue, sele-
prietà di rete di una connessio- ché ciò avvenga è che sia attiva diversi computer su Internet. zionate la seconda opzione (So-
ne, solitamente è selezionata la condivisione di risorse su Nella versione originaria di lo la rete locale) o la terza (Elen-
per le connessioni LAN e dese- una rete locale interna e il col- Windows XP, la sezione Rete co personalizzato). Si è scoper-
lezionata per le connessioni legamento a Internet tramite delle proprietà di una connes- to che un’ulteriore bug fa sì
modem, per impedire che il connessione dialup (modem a sione di rete (quella dialup è da che la seconda opzione viene
mondo esterno possa accedere 56K o a banda larga con uno tenere d’occhio) è attendibile; ignorata (lasciando i dati con- 

PC Open 101 Dicembre 2004


2a lezione

 divisi visibili al mondo) se


non è attiva la Condivisione
connessione Internet tra le pro-
prietà avanzate della connes-
sione dialup; in tal caso dovete
usare la terza opzione e inseri-
re a mano gli indirizzi IP e le
subnet mask di tutte le con-
nessioni locali che devono ave-
re accesso alle risorse condivi-
se: vero incubo se avete parec-
chi PC e se usavate l’assegna-
zione dinamica degli IP. Trova-
te l’articolo di PC Welt (in in-
glese) presso www.pcwelt.
de/news/sicherheit/103039/in-
dex.html.
Anche alla luce di questa vi-
cenda, abbiamo speso volen-
tieri qualche decina di euro
Norton Personal Firewall 2003, in
per la licenza di un firewall se- questa finestra, mostra le regole con cui
rio con protezione delle intru- blocca intrusioni come cavalli di Troia e
sioni e del traffico uscente. backdoor

Configurazione di Windows
Firewall blocco delle eccezioni è un’op-
Supponendo che Windows zione utile per proteggervi
Firewall e le connessioni di re- quando siete in viaggio e vi
te siano configurati in modo da collegate a Internet via mo-
evitare la condivisione dei file dem. Non essendo collegati a
su Internet, ora possiamo una LAN, potete disattivare
esplorare le opzioni di confi- completamente la condivisio-
gurazione che potrebbero es- ne senza inconvenienti. Non
sere utili per sfruttare Win- potete invece bloccare le ecce-
dows Firewall. zioni se usate la connessione a
Nella finestra Windows Fi- Internet per operazioni di assi-
rewall (dal Pannello di control- stenza remota o di desktop re-
lo), oltre ai bottoni per attivare moto, una delle funzioni più
e disattivare il firewall, ce n’è apprezzate di Windows XP
un terzo che annulla tutte le Professional. Se lasciate sele-
eccezioni selezionate nella se- zionata la casella Visualizza un
zione Eccezioni, già vista nel avviso ..., sarete avvertiti quan-
paragrafo precedente. Questo do il firewall blocca una co-
bottone blocca tutte le con- municazione.
nessioni in ingresso ai pro- Se, dopo l’installazione del-
grammi e servizi elencati sotto l’SP2, cessa di funzionare un
Eccezioni. Non sappiamo se programma o servizio che si
blocca effettivamente la condi- occupa di comunicazioni o che
visione di file e stampanti, alla accetta traffico in ingresso non
luce del capitolo precedente. Il sollecitato, dovrete identifica-

Cambia ambito permette di limitare, per ogni applicazione, l’accessibilità in ingresso a


comunicazioni originate da Internet
Windows xp2 2a lezione

Per ogni programma e servizio elencato nella sezione Eccezioni, si possono vedere le
porte interessate e modificare l’ambito di accessibilità in ingresso

La sezione di proprietà avanzate di Windows Firewall permette di selezionare i servizi


accessibili in ingresso in modo indipendente per ciascuna connessione di rete, di
attivare la registrazione degli eventi e di scegliere quali messaggi ICMP (di stato ed
errore) si desidera abilitare

tutti i computer (inclusi tutti connessioni di rete, il bottone


quelli su Internet), solo quelli Impostazioni permette di sele-
della rete locale o quelli elen- zionare servizi e comandi
cati per indirizzo IP e subnet ICMP (vedi sotto) da attivare
mask. per la specifica connessione
La terza sezione della fine- selezionata.
stra Windows Firewall, Avan- La seconda opzione di Avan-
zate, offre ulteriori opzioni di zate permette di attivare il log-
Se si cambia ambito per un programma o servizio elencato tra le eccezioni (accessibile configurazione. La prima, Im- ging (Registrazione protezio-
in ingresso da comunicazioni non sollecitate), si può specificare se l’ambito include postazione connessioni di rete, ne), ovvero la registrazione dei
Internet, la LAN o solo alcuni indirizzi IP specifica su quali interfacce il pacchetti ignorati e delle con-
firewall è attivo. Inizialmente il nessioni riuscite in un file di te-
re il programma o le porte da periodo di esecuzione del pro- firewall è attivo per default su sto, che potete analizzare per
abilitare ed aggiungerli alla li- gramma. Solo un amministra- tutte le connessioni, ma basta verificare se il firewall è fun-
sta delle eccezioni tramite i tore può aggiungere un pro- deselezionare le caselle corri- zionale o troppo restrittivo o
bottoni Aggiungi programma o gramma alla lista delle ecce- spondenti per disattivarlo permissivo.
Aggiungi porta. Salvo necessità zioni, ma il programma potrà quando non è necessario. Vi- La terza opzione serve per
particolari, non dovreste ac- essere eseguito dai normali sto che Windows Firewall non abilitare la ricezione e l’invio di
cettare traffico entrante che utenti. Chi volesse ulteriori filtra il traffico in uscita e non messaggi del protocollo ICMP
non sia in risposta a una vostra dettagli può consultare il do- offre vere funzioni di Intrusion (Internet Control Message Pro-
richiesta; le normali applica- cumento “Windows XP Service Prevention, può essere disatti- tocol), un componente della
zioni, come browser e client di Pack 2: A Developer's View” vato sulle connessioni interne famiglia TCP/IP che serve a no-
e-mail, ricevono pacchetti in (http://msdn.microsoft.com/li- di una LAN, dove viceversa so- tificare al mittente dei pac-
ingresso solo in risposta alle brar y/default.asp?url=/li- no utili firewall come ZoneA- chetti IP (datagrams) informa-
loro richieste (come l’apertura brary/en-us/dnwxp/html/secu- larm Pro, che bloccano cookie zioni su stato ed errori, come
di una pagina Web o l’ispezio- rityinxpsp2.asp), che descrive invadenti, pubblicità, anima- destinazione irraggiungibile,
ne di una casella postale). da un punto di vista tecnico i zioni indesiderate e Web bug richiesta d’echo e risposta al-
Un importante miglioramen- contenuti dell’SP2. in ingresso e informazioni pri- l’echo (base del comando Ping
to di Windows Firewall rispet- Se poi volete personalizzare vate (come l’ultimo sito visita- per verificare la raggiungibilità
to all’ICF è che, per le applica- l’ambito di controllo di pro- to) in uscita (tutti questi ele- di un nodo IP), parametri non
zioni aggiunte nella sezione Ec- grammi e porte, cliccate su menti attraversano un norma- validi, reindirizzamento, tem-
cezioni, vengono automatica- Cambia ambito (come visto so- le firewall e sono bloccati solo po scaduto e altro. I messaggi
mente aperte e chiuse le porte pra per la condivisione) e spe- se sono attive funzioni di pre- ICMP sono l’unico caso in cui
necessarie (che costituiscono cificate se l’eccezione (cioè lo venzione delle intrusioni). Windows Firewall può filtrare il
varchi nel firewall) per il solo sblocco del firewall) vale per Nel riquadro Impostazione traffico in uscita. Se ad esem-

PC Open 103 Dicembre 2004


Windows xp2 2a lezione

Tra le Impostazioni avanzate di Windows Firewall, per ogni connessione si possono Una delle Impostazioni avanzate permette di abilitare il traffico dei messaggi ICMP, un
scegliere i servizi raggiungibili da comunicazioni originate su Internet protocollo della famiglia TCP/IP per notifiche di stato e di errore

 pio volete che un computer ri- Norton Personal Firewall, ten- offre nulla di tutto questo e ha gurare o riparare Windows tra-
sponda alle richieste di echo gono aggiornata una lista di un’interfaccia molto tecnica, mite l’interfaccia testo.
(Ping è il primo degli strumen- tutti i programmi che possono del tutto estranea all’utente L’impressione è che Win-
ti diagnostici per verificare le accedere a Internet, insieme inesperto a cui l’SP2 promette dows Firewall sia uno stru-
connessioni), accertatevi che con i diritti di accesso indivi- un Windows più sicuro che mento destinato alle aziende,
sia selezionata la casella Con- duali. Per esempio, ZoneAlarm, mai. Viceversa, altri firewall personalizzabile attraverso i
senti richiesta echo in ingresso per ogni applicazione, permet- come quelli citati di ZoneLabs criteri di gruppo (Group poli-
nelle impostazioni ICMP della te di modificare le autorizza- e di Symantec hanno interfac- cies) di Windows, più che un’u-
sezione Avanzate di Windows zioni a ricevere e trasmettere ce più orientate all’utente e tility a disposizione dell’utente
Firewall. sia sulla rete locale sia su In- tuttavia permettono di esten- finale. Lo conferma il docu-
ternet e a inviare posta elettro- dere il ruleset del firewall con mento “Deploying Windows Fi-
Confronti nica. regole definite dall’utente. rewall Settings for Microsoft
Sebbene Windows Firewall Un’altra caratteristica che Windows with Service pack 2”,
sia orientato alle aziende e al- rende ZoneAlarm completo ma Soluzione dei problemi che promuove l’impostazione
l’utente alle prime armi (quello facile da usare è il linguaggio L’articolo “Risoluzione dei dei firewall a livello collettivo,
esperto installa un firewall mi- dell’interfaccia, comprensibile problemi relativi alle imposta- in un’azienda basata su server
gliore), l’interfaccia vista sopra anche a utenti di scarsa espe- zioni della funzionalità Win- Windows e Active Directory,
mostra che il firewall di Win- rienza. Quando riconosce una dows Firewall in Windows XP attraverso la definizione di Cri-
dows è amichevole finché po- nuova rete, ZoneAlarm chiede Service Pack 2” (http://sup- teri di gruppo da applicare in
tete ignorarne l’esistenza, men- se è da classificare come sicu- port.microsoft.com/default.as modo generalizzato.
tre non lo è affatto se dovete ra (interna) o insicura (Inter- px?scid=kb;it;875357) insegna È vero che Windows Firewall
impostare eccezioni per sbloc- net) e per le reti locali permet- a configurare Windows Fi- blocca il traffico in entrata non
care un programma che non te di specificare se la rete loca- rewall nel caso sia bloccata sollecitato e nasconde le porte
funziona o se dovete turare le le utilizza la Condivisione con- una porta utilizzata da un pro- a chi ne fa la scansione a cac-
falle per la condivisione dei file nessione Internet di Windows e gramma. cia di punti deboli nel sistema,
su Internet. In particolare, nel in tal caso se il PC è il gateway La soluzione comprende l’u- ma per efficacia, interfaccia e
Windows Firewall, il controllo o un client; secondo il caso, so della sezione Eccezioni so- facilità di configurazione, pre-
dell’accesso per le applicazioni ZoneAlarm predispone l’ac- pra citata, l’analisi del file di feriamo i firewall gratuiti repe-
è trattato sotto forma di ecce- cessibilità alla rete e la condi- logging (di cui l’articolo de- ribili su Internet e, soprattutto,
zioni, anziché di autorizzazioni visione delle risorse, senza scrive la struttura) e, se que- le versioni commerciali come
all’accesso a Internet per cia- pretendere che l’utente inseri- sto non basta, l’utilizzo di due ZoneAlarm Pro e ZoneLabs Se-
scuna applicazione che lo pre- sca gli IP o un intervallo di IP dozzine di comandi in finestra curity Suite, che offrono prote-
veda. Al contrario, altri pro- fidati, come avviene in altri fi- prompt, quelli solitamente zione completa e facilità d’uso
grammi, come ZoneAlarm e rewall. Windows Firewall non usati dai sistemisti per confi- e configurazione. 

PC Open 105 Dicembre 2004


3a lezione

 A scuola con PC Open

Web Developer PHP di Federico Pozzato

1 PHP e i database
a terza puntata del corso è concetti fondamentali riguar-
IL CALENDARIO DELLE LEZIONI
L divisa concettualmente in
due sezioni ed è il trâit d'u-
nion tra i due oggetti di questa
danti i database, concetti sen-
za i quali non saremo in grado
di sfruttarne al meglio le carat-
Lezione 1:
- PHP con un server off line
- La funzione upload
- Lavorare con i file
serie di lezioni per Web deve- teristiche. - Funzioni base e variabili - La gestione degli errori
loper. Capiremo cosa siano un Da- - I costrutti di controllo - Accenni di sicurezza
Nella prima parte conclude- tabase System e un DBMS (Da- - DataBase: il database
remo il corso di PHP sviluppa- tabase Management System) e Lezione 2: system
to nelle due precedenti lezioni, vedremo i principi basilari per - Approfondiamo PHP - Siti Web dinamici
approfondendo gli ultimi aspet- la corretta costruzione di una - Include e require - Teoria dei database
ti pratici di programmazione e base di dati. - Funzioni e classi
introducendo alcuni suggeri- Al termine di questa lezione - Proteggere una pagina Le prossime puntate
menti generali in termini di ge- saremo quindi in grado di pa- - Cookie e sessioni
stione degli errori e di sicurez- droneggiare PHP e la teoria dei - La funzione mail Lezione 4: PHP e MySQL
za. DB, pronti a unire queste due Lezione 5: Gestire un sito
La seconda parte, invece, è conoscenze nelle due puntate Lezione 3: PHP e i database dinamico con PHP e MySQL
dedicata all'introduzione dei restanti del corso.

2 Upload di file
ella prima le- ne dello spazio a nostra dispo- sia perché, accidentalmente o Ci sono tre cose cui prestare

N zione abbia-
mo visto co-
me installare un
sizione.
Spesso solo webmaster,
webdesigner e webcontent,
volutamente, potrebbero can-
cellarne tutti i contenuti.
attenzione (listato 01): la parti-
colare istruzione enctype nel-
l'intestazione del form (senza
I listati server locale per ognuno per la sua area di com- Come effettuare l’upload la quale l'operazione non viene
completi poter testare off li- petenza, si occupano di carica- dei file svolta), l'imposizione della di-
sono sul CD ne in tutta calma le re contenuti nel sito, ma in al- La soluzione è quindi creare mensione massima (in byte)
pagine PHP prima cuni casi potremmo voler dare una pagina Web attraverso la del file caricabile e il type “file”
di caricarle sul no- la stessa possibilità anche ai quale compiere l'operazione di dell'istruzione di input.
stro spazio Web. nostri visitatori (o ai nostri upload dei file. A seconda dei
clienti). nostri scopi la pagina potrà es- Listato_01
L’accesso FTP del provider Pensiamo, ad esempio, al ca- sere o no protetta, consenten- <form enctype="multipart/form-data"
Per compiere questa opera- so di un sito di viaggi amato- do l'accesso ai soli utenti auto- action="file_upload.php"
zione il provider ci avrà asse- riali che voglia consentire agli rizzati. method="post">
gnato un accesso FTP (File utenti (meglio se registrati) di PHP è in grado di ricevere fi- <input type="hidden" name="MAX_
Transfer Protocol) protetto da caricare (uploadare) le imma- le (in forma testuale o binaria) FILE_SIZE" value="100000">
username e password, accesso gini della loro ultima vacanza, o direttamente da un form di una File da inviare: <input name="mio"
grazie al quale saremo in grado ad un sito di un ente pubblico pagina Web e ci fornisce una type="file" size="40"><p>
di spostare, aggiungere, can- in cui una persona designata si serie di funzioni di autentica- <input type="reset" value="Cancella"
cellare, rinominare file diretta- occupi di caricare le delibere di zione e manipolazione grazie >&nbsp;<input type="submit"
mente sul server remoto come interesse pubblico senza do- alle quali abbiamo un comple- value="Invia">
stessimo utilizzando il ben co- ver ogni volta passare attra- to controllo su quanto viene </form>
nosciuto Esplora Risorse di verso il webmaster. caricato e sulla sua gestione fu-
Windows. È chiaro che queste persone tura. Il file individuato dopo aver
Possiamo anche fare l'u- non devono assolutamente Costruiamo per prima cosa premuto il bottone sfoglia (o
pload di immagini, filmati, file avere accesso tramite FTP alla il form di inserimento, come vi- browse se abbiamo impostato
musicali; l'unico limite è gene- struttura del sito Web, sia per sibile nella pagina form_ la lingua inglese di visualizza-
ralmente dato dalla dimensio- motivi di sicurezza e privacy upload.php. zione) viene caricato in memo-

PC Open 106 Dicembre 2004


3a lezione

1 te vedere nella pagina // il nome del file è stato diviso


file_upload.php (listato 03) e le in più parti registrate nel vettore
informazioni restituite sono vi- $nomi. Il separatore è il punto.
sibili nell'immagine 1; la cartel- $estensione=$nomi[count($nomi)-1];
la di destinazione scelta è // estraggo l'ultimo valore del
“upload/” e il percorso è indi- vettore: questa è l'estensione
cato in modo relativo. Termi- del file originale
nata l'operazione il file tempo- $ammesse=array("jpg", "gif", "txt");
raneo sarà cancellato dalla me- // questo è il vettore con le
moria. estensioni da me consentite
Attenzione: move_uplo if (in_array($estensione,$ammesse)) {
ded_file sovrascrive file esi- // con in_array controllo se
stenti senza chiedere alcun l'estensione del file rientra tra
permesso. quelle ammesse
[...]
listato_03
$dir="upload/".$_FILES['mio']['name']; Ricordiamo che va assoluta-
if (move_uploaded_file($_FILES mente impedito il caricamento
['mio']['tmp_name'], $dir)) { di file con estensioni PHP dal
echo "Il file è stato caricato con momento che tali file potreb-
successo. Ecco le informazioni di bero eseguire operazioni di-
Informazioni di debug utili per l’upload di un file debug:\n<pre>"; struttive all'interno del nostro
print_r($_FILES); spazio Web: non va mai dimen-
} ticato, infatti, come PHP sia an-
ria come file temporaneo e // esempio: “costruzione.gif” che un potentissimo linguaggio
quindi indirizzato alla pagina fi- echo "Tipo di file: Non è difficile impostare dei di scripting.
le_upload.php. La dimensione ".$_FILES['mio']['type']."<br>"; controlli basati sulla dimensio- È possibile anche caricare
massima del file è in realtà de- // esempio: “image/gif” ne del file o sul tipo: come più file contemporaneamente
finita a livello server nel php.ini echo "Dimensione del file: esempio potete studiare la pa- utilizzando le caratteristiche
(valore della riga upload_max_ ".$_FILES['mio']['size']."<br>"; gina form_upload_txt.php (cari- dei vettori per inserire le istru-
filesize; di default è 2 MB) e fa // esempio: 4783 bytes ca i file passando attraverso fi- zioni input da utilizzare:
testo indipendentemente dal echo "Nome temporaneo file: ".$_ le_upload_txt.php) in cui è im-
valore scritto a livello di form. FILES['mio']['tmp_name']."<br>"; postato un controllo per con- <input name="mio[]" type="file">
Definire qui un valore può però // esempio: sentire solo il caricamento di fi-
rivelarsi utile per due motivi: “C:\winnt\temp\php22.tmp” le tipo testo. Con qualche controllo nella
per restringere le dimensioni echo "Tipo di errore: Non sempre, però, il valore pagina ricevente (se il codice
dei file che vogliamo far carica- ".$_FILES['mio']['error']."<br>"; restituito da $_FILES['file']['ty- errore è 0 allora il file in que-
re o per evitare che un utente // esempio: “0” pe'] è sufficiente per definire il stione può essere caricato, al-
attenda il caricamento di un fi- ?> tipo di file che si sta caricando, trimenti significa che c'è un er-
le per poi vedersi restituito un ed inoltre questo valore in al- rore o che la casella di carica-
errore (le dimensioni del file Il valore “0” di $_FILES cuni casi dipende, purtroppo, mento è stata lasciata vuota) i
sono confrontate con quanto ['mio']['error'] indica che il ca- dal browser usato dall'utente. nostri file verranno caricati nel-
indicato nel php.ini solo dopo il ricamento in memoria è avve- Per evitare problemi si può agi- la directory scelta.
caricamento in memoria!). nuto in maniera corretta (vedi i re in modo da ricavare l'esten- Gli esempi citati sono nelle
Dopo il caricamento PHP ci codici risultanti dall’interroga- sione del file (i tre ultimi carat- pagine form_upload_plus.php e
mette a disposizione il vettore zione più avanti nell’articolo). teri dopo il “.”), per poi con- file_upload_plus.php, disponi-
globale $_FILES, grazie al quale In questo momento il file è an- frontarla con un vettore di bili nel CD Guida.
otteniamo una serie di infor- cora nella memoria tempora- estensioni “ammesse”.
mazioni sul file: il nome origi- nea; per effettuare fisicamente L'esempio riportato in
nale, il “mime type” (se il brow- l'upload utilizziamo una funzio- form_upload_check.php e fi- I codici risultanti
ser è abilitato a fornire questa ne che si occupa di spostare un le_upload_check.php tiene con- dall'interrogazione
informazione), la dimensione file caricato in memoria nella to anche dei file con più esten- $_FILES['nome
in byte, il nome del file tempo- sua destinazione finale: sioni (tipo “pippo.txt. php”) input']['error']
raneo e il codice di errore. estraendone solo l'ultima significano:
Queste cinque chiamate so- move_uploaded_file (file_caricato, (quella effettivamente valida) e
no riportate nel listato 02, e so- destinazione); confrontandola con le esten- 0 => il file è stato caricato
no caratterizzate da cinque pa- sioni consentite (listato 04). correttamente in memoria
role chiave (name, type, size, Questa funzione restituisce L'esempio è utile anche per
tmp_name, error) poste dopo true solo se l'operazione va a conoscere due nuove funzioni: 1 => la dimensione del file
il nome assegnato al file da ca- buon fine, quindi è necessario explode (trasforma in vettore eccede quanto stabilito nel php.ini
ricare nell'operazione di input che il file sia correttamente ca- una lista una volta definito un
(nel nostro caso era <input na- ricato e (fondamentale) che la separatore dei termini) e in_ar- 2 => la dimensione del file
me="mio" type="file" si- destinazione sia una cartella ray (controlla se un valore è eccede quanto indicato nel form
ze="40">): cui siamo abilitati in scrittura presente in un vettore).
(in caso di dubbio chiedere al 3 => il file è stato caricato
listato_02 provider se e quali sono le car- listato_04 parzialmente
<?php telle cui si è abilitati in scrittu- <?php
ra volendo caricare un file da selezionato nessun file nel form
echo "Nome del file: form Web). $nomi=explode('.', di upload
".$_FILES['mio']['name']."<br>"; L'esempio completo lo pote- $_FILES['mio']['name']);

PC Open 107 Dicembre 2004


3a lezione

3 Lavorare con i file


bbiamo già parzialmente zione del link e le informazioni

A
listato 05
visto come lavorare coi fi- <select name="nome" size="1"><option></option> sul giorno e l'ora del clic: que-
le e con le directory quan- <?php sto file potrà poi essere editato
do abbiamo introdotto le fun- $cartella=@opendir('upload'); con un foglio elettronico per ri-
zioni basename, opendir e while (false !== ($file = readdir($cartella))) { cavarne delle statistiche.
readdir nelle lezioni preceden- $lista[]=$file; Il sorgente della pagina
ti, e lo stesso caricamento di fi- } link.php ci mostra come otte-
le appena visto è un altro esem- $lista=array_slice($lista,2); nere questo risultato. Per pri-
pio di utilizzo delle funzioni fi- // array_slice lo uso per eliminare le indicazioni . e .. presenti in readdir. ma cosa impostiamo la sezione
lesystems di PHP. Abbiamo a È un sistema più veloce per compiere la stessa operazione vista HTML: non ci sono difficoltà,
disposizione numerosissime nella prima lezione salvo l'accortezza di indicare
funzioni pronte all'uso (sem- foreach ($lista as $nomi) { ogni link in questo modo:
pre che si abbia la pazienza di echo "<option>".$nomi."</option>";
leggere il manuale), sta solo a } <a href="link.php?url=http://
noi trovare la maniera migliore ?> www.pcopen.it">PC Open</a><p>
di operare. </select> // link.php è la pagina dove ci
Nel paragrafo precedente, troviamo. L'url del link viene qui
ad esempio, move_uploaded_ assegnato alla variabile
file ha rivelato il difetto di so- form. Potremmo migliorare l'e- lettura e/o scrittura, posizionando il $_GET['url']
vrascrivere, senza avvertire, i sempio (pagina puntatore all'inizio o alla fine del file.
file presenti nella cartella. Me- checkcan_plus.php) creando un Usando un sistema windows è La sezione PHP (in testa al
glio predisporre, quindi, un form (vedi listato 05) con una meglio usare sempre l'opzione codice sorgente della pagina
controllo in grado di verificare casella a discesa nella quale aggiuntiva “t” come “mode” per i file link.php) contiene il codice che
la presenza o meno di un certo siano presenti tutti i file della testo e “b” per i file binari. consente di scrivere nel file (li-
file nella directory esaminata. cartella “upload”: selezionan- fread ($handle, length); stato_06). Per prima cosa viene
La funzione è: done uno possiamo decidere di // legge il contenuto di un file controllato che esista
cancellarlo o di vederne alcune aperto dal descrittore $handle. Se $_GET['url'], il che vuol dire
file_exists ($nome); caratteristiche con la funzione length non è settato, il file viene che qualcuno ha cliccato su
// $nome comprende il percorso pathinfo (immagine 2). letto fino alla fine. uno dei link. Poi viene assegna-
di ricerca del file e il suo nome Vedendo il listato originale, fwrite ($handle, $content); to un nome al file di testo dove
noterete che sono state usate // scrive $content sul file aperto dal verranno registrati i dati per le
Potremmo anche desiderare @opendir e @unlink: nel prossi- descrittore $handle statistiche: scegliamo di dargli
cancellare un file presente in mo paragrafo vedremo a cosa fclose ($handle); un nome del tipo “annosetti-
una cartella: in questo caso la serve la @ davanti al nome di // chiude il file aperto dal mana.txt”, in modo da avere fi-
funzione da utilizzare è: una funzione. descrittore $handle le separati per ogni settimana
PHP consente di lavorare (usiamo le funzioni di data già
unlink ($nome); non solo con i file, ma anche Con poche nozioni siamo in viste nella lezione 1). Il succes-
// $nome comprende il percorso “sui” file: possiamo, infatti, grado di creare un paio di sivo ciclo if si occupa di defini-
di ricerca del file e il suo nome aprire e modificare i file scri- esempi interessanti. Supponia- re il descrittore $file e di aprire
vendo informazioni al loro in- mo di avere nel nostro sito una (eventualmente creare) il file
Un esempio concreto è pre- terno. Per questi scopi si usano pagina di link (immagine 3) e di annosettimana.txt, posizionan-
sente nella pagina checkcanc. una serie di funzioni specifi- voler sapere quali sono effetti- do il puntatore di scrittura al
php, attraverso la quale si può che: vamente cliccati e quante vol- termine del testo già inserito.
controllare se un file è presente te. Per avere queste informa- Mi occupo poi di definire la riga
nella cartella “upload” (ed $handle=fopen ($nome, mode); zioni può essere sufficiente da scrivere, inserendo il per-
eventualmente cancellarlo) // il descrittore $handle apre, scrivere su un file di testo delle corso del link, una tabulazione
semplicemente compilando il tramite la funzione fopen, un file in righe che contengano l'indica- (“\t”), la data e l'ora del click e,

2 3

Form per ricavare informazioni su un file e per cancellarlo Con PHP possiamo individuare i link più cliccati di una pagina

PC Open 108 Dicembre 2004


3a lezione

listato 06 listato 07
<?php $conteggio= fread($file,filesize($visite));
if (isset($_GET['url'])) { // assegno a $conteggio il valore che leggo nel file di testo
$nome_file = date("YW").".txt"; (dove c'è solo un numero)
// il file che verrà creato è del tipo annosettimana.txt, fclose($file);
if ($file=fopen($nome_file, 'at')) { $conteggio++;
// apro il file o lo creo. $file è il "descrittore"; il mode "a" serve // incremento il contatore
a posizionare il puntatore alla fine del file, il mode "t" serve per la $file = fopen($visite,"w");
modalità testo per Windows fputs ($file,$conteggio);
$ins = $_GET['url']."\t"; // scrivo il nuovo valore sul file eliminando il precedente
$ins.= date('d/m/Y H:i')."\n";
fwrite($file, $ins);
// scrivo la stringa $ins passando alla funzione fwrite 4
il descrittore
fclose($file);
// chiudo il file passando alla funzione fclose il descrittore
}
header("Location: ".$_GET['url']);
// indirizzo l'utente al link su cui aveva cliccato
}
?>
Il file testo ottenuto indica quali link risultano più visitati

per ultimo, l'indicazione di fine http://127.0.0.1/lezione_3/link.php? gnando il valore ad una varia- mo visto che possono rivelarsi
riga (“\n”). url=http://www.linux.org bile. Quindi, chiuso il file (è estremamente utili anche se,
Ora non ci resta che scrivere // scrive nel file di testo un link non buona norma tenere i file aper- per le loro caratteristiche, non
la riga con fwrite, chiudere il fi- compreso nella pagina originale ti il meno possibile), incremen- possono sostituire i database.
le con fclose e indirizzare il no- tiamo il valore trovato e riscri- Come al solito, per approfondi-
stro utente (in maniera del tut- Bisognerebbe dunque pre- viamo il file con questo nuovo re e conoscere tutte le funzioni
to trasparente per lui) verso il vedere dei controlli di inte- valore. Queste nuove operazio- filesystems di PHP bisogna leg-
link cliccato. grità, e senza dubbio un lavoro ni sono riportate nel listato 07. gere l'ottimo manuale di
Il file di testo ottenuto sarà migliore lo si otterrebbe regi- Ogni volta che la pagina conta- PHP.net; questo anche per evi-
del tipo visibile in immagine 4. strando i dati in un database. tore.php verrà caricata vedre- tare, magari chiedendo aiuto in
Adesso siamo in grado, con po- Ma questo lo impareremo nelle mo aumentare di una unità il un newsgroup, di sentirsi ri-
che modifiche al file originale, prossime lezioni; l'importante valore visualizzato. spondere con l'acronimo
di aggiungere a piacere tutta in questo frangente era solo di- Lavorare coi file può non es- RTFM, ossia “Read the f... ma-
una serie di informazioni come mostrare come non sia troppo sere sempre facile, ma abbia- nual!”.
il browser del visitatore e il suo difficile lavorare sui file con
indirizzo remoto. E adesso non PHP. 5
ci resta che analizzare il nostro Il secondo esempio (pagina
file settimanale delle statisti- “contatore.php”) consente di
che dei link. creare un rudimentale contato-
Certo questo è un buon si- re per le nostre pagine (imma-
stema, ma non è ottimale e in- gine 5), mantenendo memoriz-
fatti si presta a piccole “mano- zato il valore nel file di testo
missioni” esterne: ad esempio “conteggio.txt”.
si può aggiungere una riga al fi- Rispetto all'esempio prece-
le di testo anche senza cliccare dente, in questo caso dobbia-
su nessun link, semplicemente mo prima leggere il contenuto
scrivendo un URL del tipo del file conteggio.txt, asse- Un semplice contatore delle visite della pagina

4 La gestione degli errori


crivendo del codice è In tutti questi casi PHP ci tre un fatal error ne causa l'im- definendo la funzione somma.

S sempre possibile fare


qualche errore. Si può in-
trodurre nella sintassi qualche
viene in aiuto con una serie di
messaggi di errore che spesso
ci consentono di capire al volo
mediata interruzione e quindi
impedisce la lettura del codice
successivo (la pagina errori.
Questo debug è stato utile per
noi programmatori, ma potreb-
be essere fonte di problemi se
costrutto errato o si possono cosa c'è di sbagliato nel codice. php dovrebbe mostrare una ri- venisse visto dai visitatori di
eseguire operazioni proibite o L'esempio errori.php genera i ga di testo alla fine). questa pagina, oltre alla brutta
bloccate dalle regole che le de- messaggi visibili in immagine 6: Leggendo con attenzione il figura che faremmo: l'utente,
finiscono. Esempi possono es- Abbiamo ottenuto come ri- reporting di PHP, possiamo infatti, vedrebbe informazioni
sere: cercare di dividere un nu- sultato tre avvertimenti (war- trarre i necessari suggerimenti sui listati e sulle pagine, non-
mero per zero, oppure chiama- ning) e un errore grave (fatal per correggere il nostro codice, ché nome e indirizzo di un file
re una funzione con un nome error). La differenza risiede nel eliminando quindi il divisore da includere (con qualche in-
inesistente o includere un file fatto che un warning non bloc- zero, creando il file pippo.txt tuizione, potrebbe tentare di
esterno non presente. ca la lettura della pagina, men- nella cartella upload e infine accedere direttamente ai file 

PC Open 109 Dicembre 2004


3a lezione

 della cartella upload). Peggio zazione di tutti i messaggi di er- 6


ancora, potremmo dare indica- rore che potessero manifestar-
zioni sull'indirizzo e sul nome si in una pagina inserendo, al-
utente del server su cui risiede l'inizio del codice:
il nostro database (lo vedremo
nelle prossime lezioni). <?php
Bisogna quindi porre atten- error_reporting (E_NONE);
zione alla gestione degli errori: // oppure error_reporting(0);
la prima cosa da conoscere è il // controllate sul manuale le opzioni
settaggio del php.ini, settaggio di error_reporting per poter
visibile, al solito, tramite la pa- scegliere di visualizzare solo certi
gina phpinfo.php (vedi prima errori, tipo E_ERROR,
lezione). Probabilmente trove- E_WARNING,...
remo: ?>

error_reporting = 2039 Provate, come verifica, a ca-


(ossia tutti i messaggi di errore ricare la pagina errori_no.php,
sono visualizzati tranne alcuni dopo aver controllato che il co-
warning che non sono considerati dice sorgente sia lo stesso del-
comunque errati) la pagina errori.php: non verrà
In questa schermata sono raccolti alcuni errori in PHP
display_errors = On visualizzato nulla.
log_errors = Off Questo, però, è un rimedio
drastico, mentre PHP ci con-
Questo settaggio indica che sente di usare anche delle so- non davanti a cicli condiziona- $file = '/upload/pippo.txt';
tutti gli errori verranno visua- luzioni puntuali. Una sfrutta l'o- li come if o foreach. Su un $apri = @fopen($file, 'r') or
lizzati e non saranno registrati peratore di controllo errori “at” esempio del paragrafo prece- die("<h3>Non è stato possibile aprire
in un file di log. Se siamo uten- (@): la famosa chiocciolina @ dente si era usata @ davanti al- il file $file</h3>");
ti remoti c'è solo da tenere in davanti ad una espressione l'istruzione unlink per impedire
considerazione questo fatto, PHP impedisce l'eventuale vi- che venisse visualizzato un In questo esempio, la @ im-
mentre se siamo “padroni” del sualizzazione di un messaggio warning se si tentava di can- pedisce la visualizzazione del
nostro server andrebbe presa di errore (pagina errori_at. cellare un file non presente nel- messaggio di warning, poi il co-
in considerazione l'ipotesi di php): la cartella: per lo scopo dell'e- dice, fallita la chiamata a fopen,
inibire la visualizzazione dei sempio, infatti, il non trovare il è bloccato da die.
messaggi di errore consenten- $b=0; file non era da considerarsi un Alcuni errori, invece, li pos-
done, al contempo, la registra- $c = @ ($a/$b); errore e quindi non doveva siamo evitare sfruttando ade-
zione in un file di log. Dal mo- // non viene visualizzato il warning comparire alcun messaggio. guatamente il codice. È perciò
mento, però, che la situazione che ci aspetteremmo per avere Nel caso di uno script (ad buona abitudine utilizzare dei
standard è la prima (sul server diviso un numero per zero esempio l’apertura di un file o cicli if insieme alle funzioni fi-
remoto non abbiamo alcun po- connessione a un database), le_exists, function_exists e
tere), vediamo cosa possiamo @ funziona solo quando si accanto ad @ si può usare il co- method_exists, per accertarsi
fare per gestire al meglio gli er- trova davanti ad un'espressio- strutto die (alias di exit) per che file, funzioni e metodi delle
rori. ne che deve restituire un risul- bloccare il codice nel punto in classi cui facciamo riferimento
Un intervento drastico è tato, quindi va bene per chia- cui lo script fallisce (pagina er- esistano realmente nel proget-
quello di impedire la visualiz- mate di funzioni e include, ma rori_die.php): to che stiamo sviluppando.

5 I consigli per rendere il sito (più) sicuro


icurezza è un concetto agli amministratori di sistemi. tette impostando i permessi, di sempre i tag standard <?php

S ampio che coinvolge mol-


teplici aspetti: i dati sul si-
stema e i dati in transito, i pro-
Nel nostro piccolo, invece,
possiamo dedicare qualche
sforzo all'evitare errori banali
ed evitiamo anche di lasciare
nella root pagine come la ph-
pinfo.php che può dare infor-
e ?>.
Seconda accortezza: quan-
do viene incluso un file (con in-
tocolli, il server hardware, il di programmazione, cercando mazioni importanti ad un po- clude o require) in una pagina
Web server software, le appli- di fare quindi la nostra parte tenziale attaccante. Web, teniamo presente che
cazioni Web e le persone. Tutti nella catena della sicurezza. La prima accortezza, poi, questo file esiste fisicamente
questi aspetti sono correlati, e Sono piccoli accorgimenti ine- consiste nel non usare mai, an- nel nostro spazio ed è accessi-
basta una falla in un qualsiasi renti quanto abbiamo visto in che se il settaggio di php.ini lo bile direttamente col browser
punto per rendere “insicuro” queste puntate e di cui magari consentisse, gli short tag <? e se si conosce l'indirizzo remo-
tutto il sistema. abbiamo già parlato, ma è bene ?> o gli asp tag <% e %> per in- to. Dal momento che gli include
Non è questa la sede per ad- richiamarli per concludere dicare al browser l'inizio del sono spesso usati per registra-
dentrarci in disquisizioni sulle adeguatamente il discorso su codice PHP. Un cambio di set- re dati importanti, funzioni e
politiche di sicurezza da adot- PHP. taggio, infatti, renderebbe il co- classi, bisogna impedirne la vi-
tare, né avrebbe senso parlare Come base di tutto, faccia- dice visibile a tutti (magari in- sualizzazione diretta. Ricordia-
della sicurezza server-side di mo attenzione a cosa inseria- sieme a password e parametri moci, quindi, di salvare il file
Apache e PHP, argomenti sui mo nella Web root: teniamo i di connessione), oltre a impe- con estensione finale .php,
quali spesso non abbiamo con- dati sensibili in cartelle diver- dire la corretta visualizzazione usando poi i tag php nel modo
trollo diretto e che lasciamo se, magari adeguatamente pro- delle pagine Web. Usiamo quin- appropriato.

PC Open 110 Dicembre 2004


3a lezione

Anche i messaggi di errore utente inserisse il carattere jol- 7


possono causare falle nella si- ly del linguaggio di interroga-
curezza, quindi, oltre a con- zione “%”? Senza un controllo
trollare attentamente il codice di validazione, il risultato finale
scritto, si può disabilitare la vi- sarebbe la cancellazione di tut-
sualizzazione dei messaggi nel- ti i record.
le pagine caricate sullo spazio Le sessioni hanno un nome
Web. identificativo predefinito: PH-
L'operazione di upload di fi- PSESSID. A questo nome si fa
Un problema di vulnerabilità facilmente evitabile
le può essere pericolosissima spesso riferimento per propa-
se si lascia l'utente libero di ca- gare l'id di sessione o per regi-
ricare qualsiasi tipo di file, ma- strarlo su un cookie. Sarebbe ray superglobali $_POST[], trollo semplicemente scriven-
gari contenenti script PHP in meglio, però, che il nome della $_GET[], $_SESSION[] e do sul browser l'URL in questo
grado potenzialmente di can- sessione lo assegnassimo noi: $_COOKIE[]. In questo modo si modo: vulnerabile.php?autenti-
cellare tutto il nostro lavoro. cosa succederebbe, infatti, se può distinguere, ad esempio, cato=1 (immagine 7). Se invece
Essenziale, quindi, è porre un un domani venisse cambiato $_GET['nome'] da $_SES- il controllo fosse stato su
controllo sul tipo di file che è nel php.ini questo valore pre- SION['nome'], dove il primo va- $_COOKIE['autenticato'] non
possibile uploadare e sulle car- definito? Il nostro codice non lore deriva dall'URL della pagi- avremmo potuto fare nulla (ve-
telle dove permettiamo il cari- funzionerebbe più come ave- na mentre il secondo deriva da dere vulnerabile_no.php). Chia-
camento. vamo previsto. una sessione inizializzata, e al ramente se register_globals fos-
Attenzione va posta ai form: L'ultima raccomandazione fa contempo non è definita nes- se stato Off anche il primo me-
in alcune circostanze abbiamo riferimento al settaggio regi- suna variabile globale $nome. todo non avrebbe più funzio-
bisogno di passare alcuni valo- ster_globals di php.ini. Fino alla Anche se il vostro provider nato.
ri “nascosti” e li inseriamo col versione 4.2 il valore di default avesse mantenuto il valore di Con questi consigli il mini-
type=”hidden” in un'istruzione era On e questo consentiva di register_globals a On, è impor- corso di PHP come strumento
input. Ricordiamoci che questi registrare le variabili col loro tante comunque usare sempre stand-alone si è concluso e
valori sono perfettamente visi- nome, indipendentemente dal- e solo gli array superglobali adesso tocca ad ognuno ap-
bili a tutti: basta semplicemen- l'input. In pratica, una variabile per non incappare nel proble- profondire la conoscenza di
te visualizzare il codice sor- $nome presente in una pagina ma visibile nella pagina vulne- questo potentissimo linguag-
gente HTML della pagina. Altro poteva derivare da un input di rabile.php: poniamo che in que- gio. Nelle prossime puntate ve-
aspetto importante è control- tipo get come da un input di ti- sta pagina venga fatto un con- dremo, invece, come interfac-
lare cosa viene inserito nei po post o da un cookie o da una trollo su una variabile $autenti- ciare PHP con un database in
campi del form, validando sem- sessione. cato definita da un cookie. Se modo da aumentare considere-
pre i dati. Immaginate, ad Questo causava problemi di carichiamo la pagina veniamo volmente le nostre azioni di
esempio, di avere creato un vulnerabilità, quindi il settag- bloccati (non abbiamo un webdeveloper. Ma per far que-
form per consentire la cancel- gio di register_globals è stato cookie nella nostra memoria sto dobbiamo capire bene cosa
lazione di record da un databa- posto a Off e per riferirsi alle dove sia definita la variabile), sono le basi di dati, come ve-
se. Cosa succederebbe se un variabili si devono usare gli ar- ma possiamo bypassare il con- diamo di seguito.

6 I database
e tecnologie basate sui da- è certamente un database, in nate azioni (inserimento, recu- Il database system
L tabase (letteralmente “rac-
colte di dati”) giocano un
ruolo critico in tutte le aree fon-
quanto è una collezione di dati
aventi un significato implicito
(nome, indirizzo, telefono) e tra
pero, aggiornamento, cancella-
zione dati). Un libro, quindi,
non è un database, mentre lo è
La rappresentazione grafica
un ambiente di sviluppo “mo-
derno” di un database è visibile
damentali della nostra vita: loro correlati. Anche la pagina un dizionario. in figura 8. A valle, memorizzato
pensiamo, ad esempio, all'uso di un libro, però, potrebbe es- Un database può contenere in un qualsivoglia mezzo elet-
di database per consentire la sere vista come un database in più o meno dati ed essere più o tronico, c'è il database fisica-
gestione del nostro conto in quanto rappresenta una colle- meno complesso: pensiamo, ad mente esistente, composto dai
banca, per prenotare delle visi- zione di parole tra loro collega- esempio, alla nostra agenda te- dati e dalle informazioni sulla
te in ospedale, per verificare gli te. Così non è, dal momento lefonica e alla banca dati di un sua stessa struttura (meta-da-
esami effettuati all'università, che un database è considerato gestore di telefonia. Una base di ti).
per la gestione delle aziende tale quando ha queste pro- dati potrebbe essere gestita an- Per creare il DB, accedervi e
(coi software ERP) e via dicen- prietà: che manualmente, ma all'au- interrogarlo utilizzeremo un
do. • rappresenta uno o più aspetti mentare della complessità DBMS (DataBase Management
Ne sentiamo tanto parlare, del mondo reale (il cosiddetto avremo bisogno di un supporto Systems), ossia un'applicazio-
ma cos'è realmente un databa- “minimondo”); tecnologico e informatico per ne in grado di processare delle
se? Volendo semplificare al • è una collezione di dati logi- costruire ed utilizzare il DB, e richieste e di accedere ai dati in
massimo la definizione, possia- camente coerenti tra loro e coe- nel contesto di questo corso gli scrittura e lettura. MySQL è un
mo vederlo come una collezio- renti con la descrizione della strumenti scelti sono il databa- DBMS, come lo sono anche Mi-
ne di dati tra loro correlati, do- realtà scelta (non è, quindi, un se MySQL e PHP. Dal punto di crosoft Access e SQL Server,
ve per “dati” intendiamo dei va- insieme di dati messi a caso); vista informatico un database è PostgreSQL, Oracle e moltissi-
lori conosciuti che possono es- • è disegnato, costruito e po- assimilabile ad una tabella tipo mi altri programmi.
sere registrati e hanno un signi- polato per un certo gruppo di foglio elettronico, con i distin- Per utilizzare il DBMS, infine,
ficato implicito. Da questo pun- utenti interessati ad interagire guo che vedremo in un para- servirà un'applicazione in gra-
to di vista un'agenda personale con esso compiendo determi- grafo successivo. do di inviare una richiesta: po- 

PC Open 111 Dicembre 2004


3a lezione

 trebbe essere un'interfaccia 8


dello stesso DBMS, ma può es-
sere anche un software o un lin- Programmatori e utenti
guaggio esterno come PHP o
ASP. Tutte le parti qui descritte
vanno a formare il database sy-
stem, ossia l'insieme di softwa- Database
re, interfacce, applicazioni che Programmi applicativi e query
servono all'utente per interagi- system
re totalmente con una base di
dati.
Il DBMS è il componente fon-
damentale del sistema perché Software per elaborazione programmi e query
consente di gestire i processi di
definizione, costruzione e ma-
nipolazione della base di dati. DBMS
Definire un database signifi-
(Database
Management Software per l’accesso ai dati
ca specificare il tipo, la struttu- System)
ra e i vincoli dei dati che saran-
no memorizzati, mentre co-
struire il DB implica il processo
di registrazione dei dati sul
“mezzo” controllato dal DBMS.
Struttura Dati
Manipolare la base di dati si-
(meta-dati)
gnifica, infine, creare le interro-
gazioni in grado di recuperare,
aggiornare e cancellare i dati
(riflettendo le variazioni del L’”ambiente” globale di sviluppo di un database
“minimondo” rappresentato
dal database), nonché di gene- se, però, torniamo al nostro developer? Quali vantaggi ci sarà necessaria per eseguire il
rare dei report (a video o a corso. Ci serve un database? porta? Capito questo dovremo lavoro nella maniera più effi-
stampa). Cosa ci consente di fare rispet- affrontare la costruzione ex no- ciente) e imparare ad interro-
Fatte queste debite premes- to alle nostre esigenze di Web vo di un DB (un po' di teoria garlo.

7 Siti Web dinamici


lla base della creazione di cune riguardano solo il com- delle pagine da effettuare quan- tabase contenente gli oggetti

A un sito Web sta la fonda-


mentale attività della pro-
gettazione, il momento in cui le
mittente, ma quasi certamente
la risposta a queste domande
riguarderà poi noi.
do il nostro cliente volesse
esporre nuovi prodotti.
Se non abbiamo esplicitato
dell'artigiano da cui estrarre i
dati da visualizzare sulla pagi-
na Web.
richieste e le idee del commit- Ricordiamoci, e lo insegna bene il significato di questo ag- In questo modo ogni modifi-
tente devono essere esplicita- ogni settore dell'economia, che giornamento, potremmo tro- ca/aggiunta/cancellazione ai
te, e spesso “tradotte” in un lin- è meglio “spendere” tempo in varci due problemi, opposti ma prodotti andrebbe fatta diret-
guaggio concreto, in una serie fase di progettazione (quando i ugualmente potenzialmente tamente sul database (un'ope-
di punti programmatici. costi della modifica sono bas- gravi: dover fare troppi aggior- razione, come vedremo pre-
Chi ci affida il lavoro, infatti, si) piuttosto di accorgersi in fa- namenti, o doverne fare uno sentando il linguaggio SQL,
ha ben chiaro (o dovrebbe se avanzata che si potevano solo dopo molti mesi. Nel pri- molto facile e per la quale po-
averlo) il contenuto del mes- percorrere strade alternative: a mo caso il problema per noi è tremmo preparare un'interfac-
saggio da comunicare, il modo questo punto fare delle modifi- dover continuamente prendere cia grafica, ad esempio con
di comunicarlo e il target cui ri- che diventerebbe molto costo- in mano il codice HTML, modi- PHP) ed automaticamente la
volgersi, ma probabilmente so perché tante decisioni di ficare le pagine e ricaricarle pagina Web sarebbe aggiorna-
non ha mai pensato ai retro- struttura sarebbero ormai ulti- nello spazio Web; nel secondo ta. Certo questo sistema di la-
scena di questi aspetti per il mate. Il costo della modifica è caso dovremmo riguardare del voro ci “costerebbe” di più in
presente e il futuro. chiaramente massimo quando codice scritto mesi prima, rie- fase realizzativa, ma ne benefi-
Chi crea i testi? Con quale il progetto è realizzato. Il com- saminando il progetto (che ma- ceremmo in seguito. Anzi, po-
cadenza potrei doverli cambia- mittente potremmo anche es- gari ha condotto un nostro col- tremmo addirittura proporre al
re? Se cambio un testo, quale sere noi stessi e la validità di laboratore che non lavora più cliente, in cambio di un prezzo
sarà la procedura per il nuovo quanto scritto sopra restereb- per noi) e facendo infine l'ago- maggiore di realizzazione del
inserimento? È possibile/pro- be immutata. gnato aggiornamento. In en- sito, di fare lui stesso queste
babile avere esigenze di am- Prendiamo come esempio trambi i casi il rischio che il co- operazioni di modifica dando-
pliamento dei menu del sito? un caso concreto: supponiamo sto del tempo utilizzato non gli così anche una libertà gene-
Se ci sono delle news chi le in- di aver realizzato un sito aven- sia stato coperto dal prezzo ralmente molto apprezzata.
serisce? Ogni modifica cosa te lo scopo di essere la “vetri- pattuito col cliente è alto. Potremmo stabilire delle
comporta? Chi fa la gestione? na” dei prodotti di un artigiano Quale sarebbe potuta essere aree nelle quali riservare al
Queste sono solo alcune do- e di aver pattuito un compenso una soluzione migliore? Utiliz- cliente l'aggiornamento (noti-
mande che ci si deve porre. Al- per un anno di aggiornamento zare un DBMS per creare un da- zie, domande e risposte, comu- 

PC Open 113 Dicembre 2004


3a lezione

 nicati e via dicendo) e mante- ti con la relativa votazione. È 9


nere per noi, invece, l'aggior- chiaro come non sia neppure
namento delle altre. Insomma, concepibile pensare di creare
un sistema di gestione a data- tante pagine “statiche” (tutte
base può consentirci, pur pa- protette da password) quanti
gando il prezzo di una proget- sono gli studenti immatricolati,
tazione più onerosa, di separa- vuoi per esigenze di spazio
re fisicamente il concepimento (forse il problema minore) vuoi
della pagina (template) dal suo per tutte le implicazioni di ag-
riempimento, rendendo que- giornamento che la scelta com-
st'ultima un'operazione più porterebbe. In questo caso,
semplice e veloce in caso di ag- quindi, l'unica soluzione è crea-
giornamenti. re il template della pagina “esa-
Ci sono poi i casi in cui uti- mi”; la pagina verrà poi dina-
lizzare dei database è assoluta- micamente riempita con i dati
mente necessario perché la dello studente che effettua la
La richiesta di una pagina gestita da un database da parte degli utenti A e B
mole di dati e l'utilizzo che se richiesta di visualizzazione del (tra parentesi l'ordine delle operazioni)
ne fa renderebbe impossibile la suo piano studi. I dati saranno
gestione di pagine “statiche”. ospitati in un database costan-
Un esempio, che poi useremo temente aggiornato in maniera vantaggio: eventuali modifiche La stessa strutturazione la
per costruire da zero un DB, veloce ed economica. La strut- di layout della pagina sono ese- troviamo nei siti di home
possono essere le pagine di un tura dell'interrogazione e della guite, una sola volta, esclusiva- banking, in quelli di commercio
ateneo che voglia mettere i risposta è visibile schematica- mente sul template e immedia- elettronico, nei siti Web edito-
propri studenti in grado di ac- mente in figura 9. Questa ge- tamente sono attive per ogni ri- riale e l'elenco potrebbe conti-
cedere alla lista degli esami fat- stione porta anche un altro chiesta di pagina. nuare a lungo.

8 Teoria dei database


vendo deciso di sfruttare i agli studenti, dati relativi ai cor-

A
10
vantaggi offerti dalle basi si ed agli esami e dati relativi ai
di dati per il nostro sito, ci professori.
troviamo adesso nella neces- Il primo passo è realizzare lo
sità di creare un DB efficiente. schema concettuale: è uno
Fondamentale, ai nostri fini, è schema non utilizzabile diretta-
che il database non abbia infor- mente dal DBMS, ma fornisce
mazioni ridondanti (ossia non concetti vicini a quelli utilizzati
abbia duplicazioni di dati) per- da una persona nel percepire e
ché questo comporterebbe concettualizzare la realtà og-
spreco di memoria, minore effi- getto di studio (il minimondo). Lo schema concettuale: modello Entità-Relazione
cienza del sistema e la probabi- Useremo, data la sua diffusione
le introduzione di inconsisten- e la sua intuitività, il modello
ze e/o perdite di dati. Entità-Relazione proposto da dati registrati nell'entità (l'i- di E2 corrispondono (possono
Per ottenere questo risultato P. Chen nel 1976 (la figura 10 stanza). Ciò significa che non ci corrispondere) più istanze del-
si compiono delle operazioni riassume come rappresentare potranno essere due istanze l'altra entità coinvolta.
di modellizzazione allo scopo graficamente lo schema con- con lo stesso valore: questo at- Un esempio, con la rappre-
di esplicitare la struttura finale cettuale). Questo modello uti- tributo è detto chiave. Anche sentazione dei tipi di relazione
del DB che andrà creata col lizza come base il costrutto En- una relazione può contenere e degli attributi, è visibile inve-
DBMS scelto. Questo primo tità: rappresenta un oggetto degli attributi. ce in figura 11. Le entità coin-
passo, da fare anche con carta della realtà che, ai fini dell'ap- Ultimo sforzo è definire il vin- volte sono quattro (studente,
e penna, è forse il più noioso, plicazione di interesse, ha una colo di relazione tra due entità, piano studi, corso, professore)
ma è assolutamente importan- propria identità (è “distinguibi- vincolo classificabile con una di ed esemplificano i tre vincoli di
te e vale quanto detto in prece- le” dagli altri oggetti) ed ha una queste tipologie: relazioni previste:
denza: meglio dedicare molto esistenza fisica (es: studente, • 1:1 (uno-a-uno; one-to-one): • studente - inserisce - piano
tempo alle fasi progettuali piut- professore) o concettuale (es: ad ogni istanza di E1 corrispon- studi = relazione 1:1 -> ogni stu-
tosto di accorgersi alla fine del- corso, piano di studi). Ogni en- de (può corrispondere) una ed dente deve inserire un solo pia-
la necessità di modificare la tità è messa in relazione con al- una sola istanza di E2 e vice- no di studi, e ogni piano di stu-
struttura per renderla più effi- tre entità, da cui il nome dello versa; di deve essere riferito ad un so-
ciente. schema, allo scopo di definirne • 1:N (uno-a-molti: one-to- lo studente. In questo esempio
Come esempio di lavoro vo- le reciproche corrispondenze. many): ad ogni istanza di E1 abbiamo assunto che non vi
gliamo creare lo schema di un L'entità è accompagnata da una corrispondono (possono corri- siano piani di studi standard tra
database il cui scopo è memo- serie di attributi che ne descri- spondere) più istanze di E2, i quali uno studente possa sce-
rizzare i dati degli studenti uni- vono le proprietà elementari mentre ad ogni istanza di E2 gliere (la relazione sarebbe sta-
versitari: in particolare ci inte- (es: matricola, nome, data, vo- corrisponde (può corrisponde- ta 1:N)
ressa conoscere la situazione to), ed uno di questi attributi (o re) una sola istanza di E1; • studente - fa la tesi con - pro-
degli esami svolti, quindi do- la combinazione di due o più) • N:N (molti-a-molti; many-to- fessore: relazione 1:N -> ogni
vremo registrare dati relativi deve definire univocamente i many): ad ogni istanza di E1 o studente può (se ha concluso 

PC Open 114 Dicembre 2004


3a lezione

gli esami) fare la tesi con un so- • per ogni relazione N:N si crea- 11
lo professore (il relatore ufficia- no tre tabelle corrispondenti
le), mentre ogni professore può alle due entità coinvolte ed alla
avere N tesisti. relazione che intercorre tra lo-
• studente - fa esami del - corso: ro. Quest'ultima tabella avrà co-
relazione N:N -> ogni studente me chiave primaria la combi-
può dare gli esami di N corsi, ed nazione delle chiavi delle altre
ogni corso può essere oggetto due tabelle.
di esami da parte di N studenti. Lo schema che ne esce è vi-
Terminato lo schema concet- sibile in figura 13. L'ultimo sfor-
tuale, per creare fisicamente il zo prima di avere uno schema
DB dobbiamo passare allo sche- efficiente si chiama normaliz-
ma logico il quale sarà imple- zazione: è un procedimento, in
mentabile direttamente nel più fasi, che interviene sulla
DBMS. Vi sono vari tipi di sche- struttura delle tabelle di un da-
ma, ma il miglior compromesso tabase e sui collegamenti tra es- Schema concettuale: un esempio di
tra qualità e semplicità è dato se. La trattazione approfondita modello Entità-Relazione
dal modello relazionale propo- del tema esula dal presente cor-
sto da E. Codd (primi anni '70). so, ma vale la pena accennare a
Il modello si basa, semplice- tre consigli previsti dalle Forme 12
mente, su un unico costrutto Normali.
detto relazione. Questa relazio- Il primo prevede di usare in
ne è una tabella (useremo da tutte le tabelle attributi univoci
adesso questo termine per non (non ripetuti) e semplici (non
ingenerare confusione con lo composti). Questo vuol dire
schema concettuale) con le se- che un'ipotetica tabella “stu-
guenti caratteristiche (figura denti” non deve mai compren-
12): dere una serie di colonne del ti-
• un numero prestabilito di co- po Esame1, Esame2... EsameN
lonne (detti anche campi o at- (l'attributo è sempre Esame, e
tributi) di cui va stabilito il tipo non va mai ripetuto), né deve
di valori (testo, numerico, ecc) comprendere un campo Esame Esempio di una relazione (tabella) nel modello Relazionale
e il loro eventuale dominio; se all'interno di questo voglio
• un numero variabile di righe registrare più di un dato (es: co-
(dette anche record o tuple o dice esame, votazione, data, rire, come anagrafica, nella ta- to scritto, il nostro DB è già
istanze); professore). In entrambi i casi bella Studenti: questi campi di- molto affidabile ed efficiente,
• uno o più campi formeranno va prevista la creazione di una pendono solo dal Comune di re- ed è pronto per essere inserito
la chiave primaria della tabella, tabella da legare a quella stu- sidenza indicato, non dalla ma- nel DBMS.
il cui valore identificherà uni- denti: in effetti è quello che ab- tricola dello studente che è la Nella prossima puntata ve-
vocamente un record. biamo fatto nel nostro esempio. chiave della tabella. Anche in dremo come creare il DB con
In linea di massima si potrebbe Il secondo consiglio è di questo caso va prevista una ta- MySQL e come compiere le
anche pensare di costruire un creare una nuova tabella cui fa- bella esterna che leghi un Co- operazioni di inserimento, ag-
DB con una sola grandissima re riferimento se siamo costret- mune al suo CAP ed alla Pro- giornamento e cancellazione
tabella, ma questo manifeste- ti ad inserire continuamente va- vincia di appartenenza. imparando ad usare il linguag-
rebbe immediatamente proble- lori ripetuti. Un esempio banale Un altro accorgimento, di gio universale di interrogazione
mi di ridondanze e anomalie. Il potrebbe essere il dipartimento buon senso, è di non memoriz- delle base di dati: SQL, ovvero
modello di Codd, per evitare di appartenenza di un profes- zare mai dati che possano es- lo Structured Query Language.
questo, si basa sulla teoria ma- sore: a forza di inserire il nome sere calcolati, quindi mai regi- Infine vedremo come usare
tematica dei sistemi e per ga- del dipartimento rischiamo di strare un campo “Età” se si ha a PHP per interfacciarsi con My-
rantire l'integrità e le coerenza commettere errori di digitazio- disposizione l'anno di nascita. SQL e portare su Web i risultati
dei dati vi sono delle regole ne pregiudicando ricerche fu- Se abbiamo rispettato quan- delle operazioni compiute. 
aventi lo scopo di creare N ta- ture, e inoltre se un diparti-
belle, più piccole possibili, da mento cambiasse nome do- 13
mettere in collegamento tra lo- vremmo modificare uno a uno STUDENTE PIANO STUDI
ro attraverso i valori delle chia- tutti i valori già inseriti. 1
Matricola Codice
vi. Per passare dallo schema Meglio, quindi, creare una ta-
Nome
1 Presentato il
concettuale a quello logico si bella “Dipartimenti” cui fare ri-
usa un algoritmo di “traduzio- ferimento: in questo modo non Cognome
ne” (mapping): ci sarebbero errori di inseri- Città
• per ogni relazione 1:1 si crea- mento, l'aggiornamento verreb- 1
Codice piano
no due tabelle corrispondenti be fatto in un unico punto ed N
alle entità coinvolte. Tra i cam- automaticamente propagato a In tesi con ESAME
N
pi di una delle due tabelle si ac- tutti i record interessati della Matricola
clude, come chiave esterna, la tabella Professori. Codice corso
N
PROF CORSO
chiave dell'altra tabella; Ultimo consiglio è di non in-
• Per ogni relazione 1:N si crea- serire in una tabella dei campi C.F. Data Codice corso
1 Voto 1
no due tabelle corrispondenti che non siamo direttamente di- Nome Anno
alle entità coinvolte. Tra i cam- pendenti dai campi chiave del- Cognome Aula
pi della tabella del ramo N si ac- la tabella stessa. Un esempio Schema logico: esempio di modello
Città relazionale con indicazione degli Orario
clude, come chiave esterna, la possono essere i campi CAP e attributi di ogni tabella
chiave della tabella del ramo 1; Provincia che potremmo inse-

PC Open 115 Dicembre 2004


open action guida

OpenOffice
Consolidare
automaticamente Programma
allegato a
PC Open

i dati di vendita Raggruppare le


performance
commerciali dei
venditori in modo
da realizzare
un database
centralizzato
sul quale eseguire
analisi globali
di Alberto Nosotti

1 Impostazione
del modello
- Le tabelle p. 118
- Il foglio di riepilogo p. 118

2 La macro di
consolidamento
uando le informazioni zione di replica, ovviamente, da 2 (Consolidamento dati.sxc)

Q che pervengono da più


aree di vendita sono ge-
stite tramite singole tabelle
può essere condotta manual-
mente, ma se le tabelle sor-
genti sono aggiornate con una
si riferisce al consolidamento
di tre tabelle che gestiscono i
fatturati di vendita corrispon-
- Il registratore delle macro
p. 120
- Registrare la procedura p. 120
che descrivono, per esempio, certa frequenza, si trasforma denti ad altrettante zone. La
la realtà di una zona, le perfor- in una incombenza decisa- loro struttura, per comodità, 3 Macro e pulsanti
mance di un venditore, o i fat- mente noiosa. Senza contare è essenziale, ma non vi sono
turati relativi a un determina- la perdita di tempo e la possi- problemi ad aumentare il loro - Creare i pulsanti p. 122
to prodotto, si presenta il bilità di commettere qualche numero o a personalizzarne i - Associare le macro p. 122
problema di consolidarle al fi- errore. In questa dispensa vi contenuti.
ne di poter eseguire analisi spieghiamo come automatiz- Ricordando che la tabella 4 Utilizzo
globali. In pratica, si tratta di zare convenientemente la pro- riepilogativa risultante può e modifiche
creare una tabella di riepilogo cedura, demandando il tutto essere considerata come una
in cui vengono copiati, uno alla semplice pressione di un base dati successivamente su- - Consolidare i dati p. 124
sotto l’altro, i contenuti di tut- pulsante. Il modello esemplifi- scettibile delle analisi più di- - Modificare le tabelle p. 124
ti i prospetti gestiti. L’opera- cativo che trovate nel CD Gui- sparate.

PC Open 117 Dicembre 2004


open action guida

1 Impostazione del modello


Il modello si
articola in tanti I prospetti e i dati consolidati
fogli quante sono  I dati da consolidare
I dati di vendita per zona, che possono essere
le tabelle da continuamente aggiornati, si trovano in tre
prospetti ospitati in altrettante tabelle (fogli di
consolidare e in lavoro). I tre prospetti hanno la medesima
architettura, dal momento che dovranno essere
un foglio che ospita opportunamente raggruppati in una struttura
omogenea. Si noti che la colonna Zona è solo
la tabella finale apparentemente superflua. Infatti, il riferimento a
tale informazione diventa essenziale quando si
esegue il consolidamento dei dati nel prospetto
niziamo con una precisazio-

I
dedicato che si trova nella tabella Dati
ne a livello di nomenclatura, consolidati.
essenziale dal momento che
la terminologia utilizzata in
ambiente OpenOffice per defi-  I dati consolidati
nire i fogli di lavoro può gene- Sono ospitati nella omonima tabella del modello.
rare qualche equivoco. Infatti, Nel nostro caso il corrispondente prospetto
quelli che tradizionalmente so- (denominato Archivio) è di ridotte dimensioni, ma
no indicati come tali vengono, non vi sono problemi ad ampliarlo. In pratica, il
invece, definiti Tabelle, pertan- dimensionamento deve essere fatto in base alle
to quando si fa riferimento ad dimensioni massime dei prospetti che gestiscono
essi, potrebbero essere confu- le vendite di zona. In ogni caso, si raccomanda di
si con quello che solitamente assegnare comunque un’ampia estensione per
si intende utilizzando il sud- consentire un congruo numero di consolidamenti.
detto termine. Per questo, non
appena vi fosse la possibilità
di equivocare, utilizzeremo per
le tabelle vere e proprie la più
generale definizione di “pro-
spetto”. A questo punto vedia-
mo come impostare il nostro  Denominare il prospetto consolidato
modello. L’area riservata ai dati consolidati è stata
Dal momento che si inten- denominata Archivio. Evidenziare la zona,
de gestire tre prospetti di ven- intestazioni escluse, aprire il menu Inserisci e
dita e il corrispondente pro- optare per la voce Nomi. Nel corrispondente
spetto di consolidamento, bi- sottomenu selezionare Definisci. Nella prima
sogna creare una quarta ta- casella del box che viene visualizzato digitare il
bella (cioè, un nuovo foglio di nome da assegnare, quindi fare clic sul pulsante
lavoro). Ok per rendere operativa l’assegnazione. Se si
dopodiché, modificheremo i evidenzia la zona, il suo nome comparirà nella
quattro nomi generici delle ta- casellina sopra la lettera A che etichetta la prima
belle (Tabella 1, Tabella 2, e co- colonna della tabella.
sì via), in Dati consolidati, Zona
Nord, Zona Centro, e Zona Sud.
Nelle tabelle di zona si creano
i prospetti per la raccolta dei
dati di vendita. Si noti che la  Totalizzare i fatturati
prima colonna ospita sempre il Nella cella E4 del prospetto di consolidamento,
nome della zona, che rappre- immediatamente sopra l’etichetta Fatturato, è
senterà l’etichetta dei corri- visualizzata la somma dei fatturati realizzati dai
spondenti dati quando questi venditori. Per ottenere questo risultato basta
saranno trasferiti nel prospet- inserire nella cella la formula
to di consolidamento. Que- =SOMMA(ARCHIVIO). Si noti che così facendo
st’ultimo viene impostato nella vengono sommati tutti i valori contenuti nella zona
tabella Dati Consolidati, utiliz- dichiarata. Nel nostro caso, poiché il campo
zando a livello di intestazioni Fatturato è l’unico ad ospitare dati numerici il
di colonna quelle utilizzate nei risultato coinciderà con quello desiderato.
prospetti di vendita. Alla zona
da riservare ai dati consolidati
(intestazioni di colonna esclu-
se), si assegna il nome Archi-
vio.

PC Open 118 Dicembre 2004


open action guida

Griglie e colori di fondo

 Eliminare la griglia  Le griglie dei prospetti  Colorare lo sfondo


Per ottenere uno sfondo omogeneo, inibire la La griglia dei prospetti deve essere visibile. Selezionare la zona interessata, aprire il
visualizzazione della griglia. Aprire il menu Selezionare il prospetto, aprire il menu menu formato e optare per Cella. Accedere
Strumenti, selezionare Opzioni, e nella Formato e optare per Cella. Accedere alla alla scheda Sfondo della maschera che si
maschera che si apre optare per Foglio scheda Bordo della maschera che si apre e apre e selezionare il colore desiderato nella
elettronico, e Vista. Togliere la spunta alla attivare la quarta icona della barra Standard. paletta cromatica che vi è ospitata.
casella Griglia.

Aggiungere e denominare le tabelle

 La procedura  La maschera di inserimento  Denominare una tabella


Aprire il menu Inserisci e selezionare la voce La maschera che gestisce l’inserimento di Se non si è già provveduto, fare clic destro
Tabella. Si accede così alla maschera che una nuova tabella. Spuntando gli opportuni sull’etichetta della tabella da ridenominare.
gestisce l’inserimento di una nuova tabella, bottoni è possibile stabilire se la tabella Si apre un menu in cui si opta per la voce
nonché la posizione in cui questa verrà deve essere inserita prima o dopo quella Rinomina tabella. Si accede così ad un box
inserita. È prevista anche la denominazione attiva. Si può operare anche con file esterni. in cui si inserisce il nome da assegnare.
della tabella.

Numerazione progressiva dei prospetti

 Iniziare la numerazione  Assegnare gli stili  Unire le celle


Nelle celle B9 e B10 inserire rispettivamente Evidenziare la zona che ospita i valori, aprire I titoli dei prospetti sono ospitati in due celle
i valori 1 e 2. Selezionare le due celle, quindi il menu Formato, e selezionare la voce Celle. che sono state unite. Evidenziare le celle
fare clic sull’angolo inferiore destro della Nella maschera visualizzata accedere alle coinvolte, aprire il menu Formato, quindi
selezione e trascinarla verso il basso sino schede Effetto carattere e Carattere per selezionare la voce Unisci celle. Nel
alla cella B27 compresa, dopodiché assegnare il colore e lo stile delle cifre. corrispondete sottomenu optare per
rilasciare il tasto del mouse. Definisci.

PC Open 119 Dicembre 2004


open action guida

2 Automatizzare la procedura
Registrando una
macro è possibile Come si registra una macro
automatizzare  Il registratore
All’interno di OpenOffice opera un registratore che
la serie di trasforma in una macro le procedure eseguite
manualmente alla tastiera. Le macro risultanti
comandi per possono essere richiamate in qualsiasi momento
per rieseguire automaticamente la corrispondente
il consolidamento procedura. Per attivare il registratore, aprire il
menu Strumenti, selezionare la voce Macro, e nel
dei prospetti corrispondente sottomenu optare per Registra
macro.

razie al registratore delle

G macro di OpenOffice si
può registrare la proce-
dura di consolidamento dei
prospetti, dopodiché si asso-  Il box di registrazione
cerà la macro ad un pulsante. Contestualmente all’attivazione del registratore
In pratica, le operazioni da re- viene visualizzato un box, intitolato Registra
gistrare sono le seguenti. Par- macro, che contiene un solo pulsante etichettato
tendo dalla Tabella Dati conso- Termina registrazione. A questo punto, si può
lidati accedere al primo pro- cominciare ad eseguire alla tastiera la procedura
spetto (Zona Nord), eviden- che si vuole registrare. A operazioni concluse, per
ziarne interamente la zona da- arrestare la registrazione fare clic sul pulsante
ti (anche le celle vuote), esclu- Termina registrazione. Viene così visualizzata la
dendo però le intestazioni, co- maschera per la denominazione della macro che è
piarla, tornare alla tabella di stata appena creata.
partenza, selezionare la prima
cella del prospetto di consoli-
damento (B7), quindi incollare
la zona che è stata appena co-
piata. A questo punto, accede-
re al secondo prospetto, co-  Denominare la macro
piare i dati, ritornare al pro- Nella casella Nome macro del box di
spetto di consolidamento, se- denominazione inserire il nome da assegnare a
lezionare ancora la cella B7, e quella che è stata registrata. Premere il pulsante
premere contemporaneamen- Invio per acquisire la denominazione e chiudere il
te i tasti Control e Freccia in box. È appena il caso di ricordare che i nomi da
basso, poi ancora Freccia in assegnare devono rispettare una determinata
basso. Così facendo, il cursore sintassi. In particolare, non possono contenere
si porta sulla prima cella non spazi, che devono essere sostituiti
vuota della colonna Zona del dall’underscore (_). Per esempio, Archivio dati non
prospetto, dove si possono in- è un nome valido, Archivio_dati si.
collare i nuovi dati. Operare
così anche per il terzo pro-
spetto. A questo punto, arre-
stato il registratore e denomi-
nata la macro, quest’ultima di-
venta operativa, e tutte le vol-  Il listato
te che la si lancerà eseguirà il Alla macro registrata corrisponde un listato che
consolidamento dei prospetti. OpenOffice ha creato automaticamente
Prima, però, bisogna cancella- contestualmente alle operazioni di registrazione
re i dati consolidati, e lo si può della procedura eseguita alla tastiera. Per
fare mettendo a punto una ma- esaminarlo, aprire il menu Strumenti, selezionare
cro ad hoc. Basta attivare il re- Macro, e nel corrispondente sottomenu optare
gistratore, procedere alla evi- ancora per Macro. Si riaccede così alla maschera
denziazione della sola zona da- di denominazione delle macro. Nella finestra di
ti dell’intero prospetto conso- destra selezionare il nome della macro, quindi
lidato (celle vuote incluse), premere il pulsante Modifica per visualizzarne il
premere il tasto Canc, e il tasto listato.
Ok del box che viene visualiz-
zato. Nel prossimo capitolo ve-
dremo come associare le due
macro ad altrettanti pulsanti.

PC Open 120 Dicembre 2004


open action guida

Registrare la procedura di consolidamento

 Attivare il registratore  Copiare i dati  Incollare i dati


Portarsi sulla tabella Dati consolidati, ed Attivata la registrazione, fare clic sulla cella Ritornare alla tabella Dati consolidati,
evidenziare la cella A1. A questo punto, A1 della tabella Dati consolidati, accedere portare il cursore in B7, quindi incollare i dati
aprire il menu Strumenti, selezionare Macro, alla tabella Zona Nord, evidenziare l’intera appena copiati. A questo punto ripetere la
e nel corrispondente sottomenu evidenziare zona dati (intestazioni di colonna escluse), e procedura di copia per replicare i dati relativi
la voce Registra macro. copiarla. alla Zona Centro.

 Posizionare il cursore  I dati consolidati  Denominare la macro


Accedere alla tabella Dati consolidati, Ecco come si presenta il prospetto dei dati a Arrestare la registrazione premendo il
portarsi sulla cella B7, quindi premere consolidamento avvenuto. Si noti che le zone pulsante dedicato del box di registrazione. Si
contemporaneamente i tasti Control e vuote dei prospetti di zona sono state apre la maschera per denominare la macro.
Freccia in basso, poi ancora quest’ultimo rimpiazzate da dati, creando così un insieme Digitare Consolida nella casella Nome
tasto. Il cursore si porta in B13: incollare i continuo. macro, e premere Registra. Accettare la
dati della Zona Centro. creazione del modulo Module 1.

La macro di cancellazione

 Evidenziare i dati  Il box di cancellazione  Il listato della macro


Attivare il registratore delle macro, fare clic Evidenziata la zona dedicata ai dati premere Arrestare la registrazione e denominare la
sul pulsantino a fianco della casella che si il tasto Canc. Nel box che viene visualizzato macro assegnandole il nome Cancella. Per
trova sopra l’etichetta della colona A. Si apre accertarsi che non siano spuntate le voci vedere il corrispondente listato riaprire il box
così l’elenco dei nomi assegnati alle zone Cancella tutto e Formati. A questo punto, di denominazione (Strumenti/Macro/Macro),
delle tabelle su cui si lavora. Selezionare il premere il tasto Ok per cancellare i dati. e premere i tasto Modifica.
nome Archivio

PC Open 121 Dicembre 2004


open action guida

3 Macro e pulsanti
Per lanciare
direttamente le Disegnare ed etichettare il pulsante
macro che sono  La barra Formulario
Fare clic sulla quinta icona della barra verticale
state registrate che scorre sulla sinistra dell’area di lavoro. Così
facendo, viene visualizzata la barra Formulario,
conviene che ospita numerose icone. Qualora le icone si
presentassero inattive, fare clic sulla sesta icona
associarle alla della seconda fila per attivare la modalità bozza.
Fare clic su quella che rappresenta un pulsante
pressione di due (la seconda, tanto per intenderci). Disegnare il
pulsanti pulsante assegnandoli dimensioni
approssimative.

e macro possono essere

L lanciate tramite una parti-


colare sequenza di tasti da
specificare opportunamente,
 Il pulsante
Disegnato il pulsante, si noti che questo appare
ma nel nostro caso conviene evidenziato. Infatti, ci si trova nella modalità
eseguirle premendo semplice- Bozza, che si attiva automaticamente aprendo la
mente due pulsanti. Nella bar- barra Formulario. Tale modalità dovrà essere
ra verticale sulla sinistra del- disattivata dopo che si sarà provveduto ad
l’area di lavoro, fare un clic associare la macro da lanciare (fare clic sulla
prolungato sulla quinta icona. sesta icona della seconda fila del Formulario).
Si apre la cosiddetta barra For- Trascinare il pulsante nella posizione desiderata
mulario, articolata in 28 icone e, se necessario, ridimensionarlo
disposte su due file. Se i suoi opportunamente agendo sulle maniglie che lo
elementi fossero inattivi fare contornano.
clic sulla sesta icona della se-
conda fila. dopodiché, fare clic
sulla icona del pulsante, e di-
segnare un rettangolo. Rila-
sciando il tasto del mouse il  Etichettare il pulsante
pulsante viene visualizzato in Il pulsante deve recare un’etichetta che sia
modalità evidenziata. Farvi so- esplicativa delle funzioni svolte dalla macro che
pra clic destro, e nel menu gli verrà successivamente associata. Sempre in
contestuale al clic optare per modalità Bozza fare clic destro sul pulsante. Così
Campo di controllo. Nella sche- facendo, viene contestualmente visualizzato un
da Generale della maschera menu nel quale si seleziona la voce Campo di
che viene visualizzata digitare, controllo, determinando l’apertura di una
nella casella Titolo, l’etichetta maschera a due schede. Per default dovrebbe
da assegnargli (per esempio, essere attiva quella denominata Generale.
Consolida). Adesso, vediamo
come associargli la macro di
consolidamento. Accedere alla
scheda Eventi, e fare clic sul
pulsantino accanto alla casella
Tasto del mouse premuto. Nella
finestra Macro della maschera  La scheda Generale
che si apre fare doppio clic su Questa scheda consente di gestire alcune
Consolidamento prospetti, poi caratteristiche del pulsante. In particolare, ce ne
sulla voce Standard, poi su Mo- serviremo per etichettarlo. Il testo della etichetta
dule 1. Nella finestra a fianco deve esse digitato nella casella dedicata, la
vengo visualizzati i nomi delle seconda a partire dall’alto. Gli stili dei caratteri si
macro che operano nel model- possono impostare nella maschera che si apre
lo. Selezionare quella da asso- facendo clic sul pulsantino a fianco della casella
ciare alla pressione del pulsan- Set di caratteri. Chiudere semplicemente la
te, quindi premere il pulsante scheda principale per acquisire l’etichetta.
Assegna. Per provare la macro
bisogna disattivare la moda-
lità Bozza in cui ci si trova:
aprire la barra Formulario e fa-
re ancora clic sulla sesta icona
della seconda fila.

PC Open 122 Dicembre 2004


open action guida

Associare al pulsante la macro da lanciare

 Attivare la procedura  La scheda Eventi  La maschera di assegnazione


In modalità Bozza fare clic destro sul Questa scheda permette di stabilire l’evento Ecco come si presenta la maschera di
pulsante evidenziato. Nel menu contestuale che determina il lancio della macro. Fare clic assegnazione. Nella finestra superiore è
selezionare la voce Campo di controllo per sul pulsantino a fianco della casella Tasto evidenziato l’evento cui associare la macro,
accedere alla maschera a schede che mouse premuto per accedere alla maschera mentre in quelle sottostanti si definiscono
consente di procedere all’associazione della di assegnazione della macro. rispettivamente i percorsi di residenza e i
macro. nomi delle macro da assegnare.

 Impostare il percorso  Specificare la macro  Per avere aiuto


Nella finestra Macro, sottostante quella degli Selezionando Module 1 si determina la Aprire il menu Aiuto, selezionare Indice, e
eventi, si imposta il percorso in cui si trova la visualizzazione, nella finestra a fianco, dei nella casella di ricerca della maschera che si
macro da assegnare al pulsante. Fare doppio nomi delle macro presenti nel modello. apre digitare Macro Pulsanti. L’argomento
clic sulla voce Consolidamento prospetti di Selezionare il nome di quella da associare al macro è trattato in dettaglio nel libro
Basic, poi su Standard e Module 1. pulsante, quindi premere Assegna. OpenOffice.org - Guida all’uso di Mondadori
Informatica

Lanciare una macro da tastiera

 L’opzione Configura  La maschera di configurazione  Selezionare la macro


Una macro può essere lanciata anche La scheda Tastiera si articola in alcune Nella finestra Area si imposta il percorso
tramite una sequenza da tastiera. Aprire il finestre. In quella superiore si definisce la della macro (OpenOffice.org Macro di
menu Strumenti e selezionare la voce sequenza di lancio. In quelle sottostanti, Basic/Standard /Module 1). Nella finestra a
Configura per aprire la maschera che impostando i percorsi di residenza delle fianco si seleziona la macro da lanciare.
gestisce l’assegnazione. Attivare la scheda macro queste vengono visualizzate. Premere Assegna per consolidare la
Tastiera. definizione.

PC Open 123 Dicembre 2004


open action guida

4 Utilizzare e modificare il modello


Vi spieghiamo
come usare Il consolidamento dei dati
il modello nel CD  Cancellazione preliminare dei dati
Se è stato eseguito un consolidamento, e i
per eseguire il risultati permangono nel prospetto consolidato, è
necessario provvedere a cancellarli. Per questo è
consolidamento stata prevista una opportuna macro, che è stata
associata al pulsante Cancella. Se lo si preme,
dei prospetti, e tutto il contenuto dell’archivio viene eliminato,
preparando il terreno ad un nuovo
come apportarvi consolidamento.
eventuali
modifiche

l consolidamento dei pro-  Consolidare i dati

I spetti è molto semplice. Nel


nostro caso ne sono gestiti
tre, ma, come vedremo, non ci
Una volta ripulita l’area del prospetto di
consolidamento si può procedere ad attivare la
corrispondete macro. Premendo il pulsante
sono problemi ad aumentare il Consolida, i contenuti dei prospetti da consolidare
loro numero. Una volta carica- vengono replicati l’uno sotto l’altro nel prospetto
to il modello portarsi sul foglio di consolidamento creando un archivio che può
Dati consolidati, quindi preme- essere analizzato sotto le ottiche più disparate. Si
re il pulsante Cancella per eli- noti che, come vedremo fra poco, il
minare i risultati di precedenti consolidamento può avvenire correttamente
analisi. A questo punto, pre- anche se non si provvede alla cancellazione di
mendo il pulsante Consolida dati preesistenti.
viene lanciata la corrispon-
dente macro, ed il contenuto
di tutti i prospetti ospitati nel
foglio di lavoro viene replicato
nel prospetto vuoto creando  Autorizzare la cancellazione
l’archivio dati consolidato. Si Se si esegue il consolidamento dei prospetti
noti che se per errore non si senza procedere alla preliminare cancellazione
cancellano i dati relativi a pre- dei dati residui di precedenti consolidamenti, il
cedenti analisi, il consolida- consolidamento ha comunque luogo in modo
mento avviene comunque in corretto. In occasione della replica dei dati di ogni
maniera corretta. Infatti, nel prospetto, però, compare un messaggio che
momento in cui la macro pro- richiede l’autorizzazione a cancellare le zone che
cede alla replica dei dati nella dovranno essere soprascritte. Concedere
zona che già li contiene viene l’autorizzazione per consentire il prosieguo del
visualizzato un messaggio che consolidamento.
chiede l’autorizzazione a farlo.
Per proseguire con il consoli-
damento si deve concederla,
tutte le volte che viene richie-
sta. In ogni caso, a scanso di  Analisi dei dati consolidati
equivoci, meglio procedere Il prospetto consolidato si comporta a tutti gli
sempre alla cancellazione dei effetti come un archivio tabellare, pertanto può
dati preesistenti. essere analizzato tramite le funzioni dedicate che
Se si volessero aggiungere OpenOffice mette a disposizione. Per esempio, i
nuovi prospetti, questi devono dati dell’archivio possono essere filtrati con vari
avere esattamente la stessa criteri, oppure, si possono utilizzare le funzioni
struttura dei primi tre, dopodi- data base per realizzare analisi anche molto
ché si registra una nuova ma- sofisticate. Nel nostro caso ci siamo limitati a
cro che opera la replica di tut- totalizzare i fatturati globali, ma le elaborazioni
ti quelli presenti nel modello. che si possono eseguire sono solo da
L’archivio consolidato può es- immaginare.
sere oggetto delle analisi più
disparate, pertanto, nel foglio
Dati consolidati si possono in-
serire le formule che le ese-
guono.

PC Open 124 Dicembre 2004


open action guida

1 Come si realizza
un sito
- La procedura guidata p. 126
- L’anteprima p. 126

2 Le opzioni
personalizzate
- Le più importanti p. 128
- Come utilizzarle p. 128

3 Pubblicare il sito
- Il programma FTP p. 130
- La procedura p. 130

Publisher 2003
Utilizzare
la procedura guidata
per creare un sito Web
Tramite un wizard
predefinito
reare un sito Internet per pubblicizzare i Anche se non si è degli esperti di webdesign.
è possibile creare
un sito molto C propri prodotti o i servizi offerti è una ne-
cessità che per una piccola azienda, un
artigiano, o uno studio professionale, non pre-
Una volta impostata la struttura del sito non
resta che inserirvi i testi e le immagini perso-
nalizzanti, e quando l’anteprima in ambiente
funzionale suppone necessariamente il doversi rivolgere
ad una ditta specializzata.
Web simulato è soddisfacente, non resta che
salvare i file tramite una speciale procedura e
e dal look Se si dispone di Publisher 2003, l’ultima ver- poi pubblicarli in rete tramite una qualsiasi
sione del collaudato programma di editing utilità dedicata. In questa dispensa vi inse-
decisamente grafico firmato Microsoft, grazie ad una sem- gniamo a sfruttare al meglio le possibilità of-
plice procedura guidata si può creare senza ferte dalla procedura guidata per la creazione
accattivante troppi problemi un sito dal look piacevole e in del sito, nonché ad avvalersi delle molte op-
grado di soddisfare pienamente le proprie esi- zioni che permettono di personalizzarlo op-
di Alberto Nosotti genze di comunicazione. portunamente.

PC Open 125 Dicembre 2004


open action guida

1 Come si realizza un sito


Tramite una
procedura La procedura nel dettaglio
interamente  Attivare la procedura
La procedura guidata per la realizzazione del sito
guidata è possibile si attiva direttamente dalla videata di lancio. Ecco
come procedere. Nell’elenco ospitato nella
definire sezione di sinistra del video fare clic sulla voce
Sito Web. Nell’area di destra verranno visualizzate
automaticamente le icone rappresentative dei modelli di base
disponibili a libreria. Si noti che nell’elenco di
tutte le sottovoci gestito dalla voce principale Sito Web
caratteristiche figurano alcune opzioni per la creazione di siti con
caratteristiche specifiche.
delle pagine

ublisher 2003 prevede una  La galleria dei modelli

P procedura guidata per la


creazione di un sito Web.
Tutto si riduce ad operare scel-
Ecco come si presenta la parte destra del video
dopo che si è fatto clic sulla voce Sito Web
nell’elenco delle opzioni. A questo punto,
te intuitive in una maschera nell’elenco di sinistra fare semplicemente clic
che propone un elenco di op- sulla voce Creazione guidata sito Web, quindi
zioni. Le selezioni eseguite doppio clic sul modello di sito prescelto. Si
consentono al programma di accede così all’ambiente di editing dove sono
impostare la struttura di base visualizzati la home page del sito, e un box che
del sito, dopodiché si procede consente di definire gli elementi che compongono
alla scelta della grafica e alla il sito stesso.
personalizzazione cromatica
dei modelli di pagina imposta-
ti. Conclusa questa fase preli-
minare basta inserire i testi e le
immagini personalizzanti.
Quando si lancia Publisher  Il box di impostazione
2003 si accede ad una videata In questo box si spuntano le voci corrispondenti
la cui area di lavoro è suddivi- agli elementi in cui si deve articolare il sito. La
sa in due sezioni. Quella che ci prima voce, corrispondente alla home page, è
interessa, in particolare, è spuntata per default. Selezionando nuove voci i
quella di sinistra, dove sono riferimenti alle corrispondenti pagine vanno ad
elencate le funzionalità gestite aggiungersi a quello della home page. Si noti che
dal programma. Facendo clic man mano che si aggiungono pagine, il loro
sulla voce Siti Web e posta elet- numero viene monitorato in calce all’area di
tronica viene visualizzato un editing. Nell’area di sinistra del video, invece,
elenco di sottovoci. Fare clic sono elencate le opzioni per la personalizzazione
su Sito Web: si determina così del sito.
l’attivazione automatica della
procedura guidata con la con-
seguente visualizzazione, nella
parte destra dell’area di lavo-
ro, dei modelli disponibili a li-  L’anteprima
breria. A questo punto, evi- Il sito può essere visualizzato in anteprima in
denziare la sottovoce Creazio- qualsiasi momento, anche prima di procedere alla
ne guidata sito Web e fare dop- sua personalizzazione con nuovi testi, immagini, e
pio clic sul modello che ci in- così via. Per visualizzarlo simulando l’ambiente
teressa. Così facendo si accede Web basta aprire il menu File e selezionare la
alla videata di editing, nella voce Anteprima pagina Web. Così facendo, viene
parte destra della quale è vi- lanciato Internet Explorer o il navigatore default, e
sualizzata la home page del si- aperta la home page del sito. A questo punto si
to prescelto, mentre a sinistra può iniziare la navigazione ne più ne meno di
sono elencate le opzioni per- come se si fosse on line.
sonalizzanti. Inoltre, viene con-
testualmente aperto un box in
cui si spuntano le voci che
consentono di impostare la
struttura del sito.

PC Open 126 Dicembre 2004


open action guida

Inserire i testi personalizzanti

 Eliminare il testo  Digitare il nuovo testo  Interventi sul testo


Fare semplicemente clic destro all’interno A questo punto digitare nel box il testo Le modifiche strutturali al testo appena
del box che ospita il testo da eliminare: il personalizzato, che assumerà stili e formati digitato sono gestite da uno speciale menu.
contorno del box viene evidenziato. Nel menu caratteristici di quello che in precedenza Evidenziare il testo su cui intervenire, farvi
visualizzato contestualmente al clic occupava il box stesso. In ogni caso è sopra clic destro, e nel menu contestuale al
selezionare la voce Elimina testo. sempre possibile assegnare nuove clic optare per Modifica testo. Si apre così il
formattazioni. menu dedicato.

Caratteri e colori di pagina

 Attivare la procedura  Le combinazioni colori  I tipi di caratteri


Nella finestra delle opzioni a sinistra Facendo clic sul corrispondente link viene Fare clic sul link Combinazioni tipi di
dell’area di lavoro fare clic sul link visualizzata la tavolozza delle combinazioni carattere. Viene visualizzato l’elenco dei
Combinazioni colori o Combinazioni tipi disponibili. Fare clic sul set di colori caratteri utilizzabili per la composizione della
caratteri. In entrambi i casi verrà visualizzato desiderato per applicarlo in tempo reale alla pagina. Fare clic sul pulsantino a fianco del
un pannello in cui sono elencate le opzioni pagina su cui si sta lavorando. nome del carattere per aprire il menu che lo
disponibili. gestisce.

Inserire le immagini

 Definire la procedura  Importare da file  L’immagine importata


Fare clic destro sull’immagine da sostituire, Se si è optato per questo tipo di Si noti che le sue dimensioni sono
e nel menu contestuale al clic selezionare importazione viene visualizzata una esattamente uguali a quelle dell’immagine
Modifica immagine. Viene così aperto un maschera di dialogo in cui si imposta il originale. Agendo sulle maniglie che
sottomenu in cui si definisce il tipo di percorso di residenza del file corrispondente contornano il box che la ospita si può
importazione da eseguire (da file, da all’immagine da inserire. Premere Ok per ridimensionarla (in certi casi con alcune
scanner, e così via). caricarla. limitazioni).

PC Open 127 Dicembre 2004


open action guida

2 Personalizzazione del sito


Utilizzando un set
di opzioni Aggiungere nuove pagine
dedicate si può  Attivare la procedura
Anche dopo aver impostato la struttura del sito è
modificare la possibile aggiungere nuove pagine. L’inserimento
può avvenire in modo mirato, scegliendo
struttura di base determinate tipologie di pagina, oppure in
maniera generica. L’operazione è gestita dalla
del sito che è stato voce Nuova pagina dell’elenco delle opzioni. Fare
doppio clic sul corrispondente link per accedere
appena creato alla maschera che consente di inserire pagine con
determinate caratteristiche.

n pratica, dopo aver inserito

I i testi personalizzanti, e so-


stituite le immagini nelle pa-
gine del modello di base, il sito
è pronto per essere pubblicato  Scegliere il tipo di pagina
sul Web. Però, se la sua strut- Il box che gestisce l’inserimento di pagine con
tura non ci soddisfa completa- determinate caratteristiche. Le possibili strutture
mente, è possibile apportarvi sono 20. Alcune delle voci dell’elenco si
opportune modifiche. Per esplodono in sottovoci. Una volta selezionato il
esempio, si possono aggiunge- tipo di pagina desiderato, l’anteprima della sua
re nuove pagine, oppure modi- struttura viene visualizzata immediatamente a
ficare il layout di quelle preesi- fianco dell’elenco. Premere il pulsante Ok per
stenti. Il tutto con semplici determinare l’inserimento della pagina.
operazioni, rese ancora più
amichevoli dal fatto che le
scelte avvengono selezionan-
do icone la cui grafica descrive
il risultato che si ottiene. Nel-
la sezione Aggiungi al sito Web
della finestra delle opzioni fare
clic sul link Aggiungi pagina.  Pagine generiche
Così facendo viene visualizza- Se nel box della figura precedente si preme il
to un box che elenca la tipolo- pulsante Altro si accede al box che gestisce
gia delle pagine che si possono l’inserimento di pagine generiche. Nel box è
aggiungere. Fare clic su quella possibile operare alcune scelte di base come il
desiderata. numero di pagine da inserire, la posizione di
Premere Ok per aggiungere inserimento, e così via. In particolare, attivando il
la pagina. Automaticamente, in corrispondente bottone, l’inserimento può avere
tutte le pagine del sito verrà in- luogo prima o dopo la pagina attiva. È prevista
serito il collegamento per rag- anche l’aggiunta di pagine vuote. In tal caso
giungerla. Se si preme il pul- spuntare il bottone dedicato nella sezione
sante Altro, invece, si apre un Opzioni.
box che consente di aggiunge-
re una o più pagine specifican-
done solo alcune caratteristi-
che essenziali. È anche possi-
bile, utilizzando le opzioni de-  I collegamenti automatici
dicate, intervenire sulla strut- Sia che si inserisca una pagina con una
tura delle singole sezioni non- determinata struttura, oppure una pagina
ché utilizzare vari schemi di generica, è possibile richiedere che ad ogni
pubblicazione. Ed ora vedia- pagina del sito venga aggiunto automaticamente il
mo come preparare il sito per collegamento per accedervi. In questo caso, tanto
la pubblicazione. I corrispon- nel box per l’inserimento delle pagine strutturate
denti file devono essere salva- che di quelle generiche, bisogna spuntare il
ti in una cartella il cui conte- checkbox Aggiungi collegamento alle barre di
nuto verrà messo in linea. spostamento. Il link viene aggiunto in calce a
Aprire il menu File e seleziona- quelli già presenti nelle pagine stesse.
re Pubblica sul Web, determi-
nando così l’apertura del box
di salvataggio. Creare la cartel-
la, accedervi, quindi premere il
pulsante Salva.

PC Open 128 Dicembre 2004


open action guida

Modificare i contenuti e gli schemi di pagina

 La procedura  Assegnare la struttura  L’anteprima della pagina


Nella sezione di sinistra dell’area di lavoro La struttura evidenziata corrisponde a quella Se nella finestra delle opzioni, dopo aver
fare clic sulla voce Contenuto pagina. Così della pagina attiva. Selezionando una nuova assegnato una struttura, si fa clic sul
facendo si determina l’apertura di una struttura la pagina si assesta di collegamento Anteprima sito Web, viene
finestra che contiene tre icone. Ognuna di conseguenza in tempo reale. Si può così visualizzata l’anteprima della pagina come si
esse descrive graficamente le tre strutture di valutare immediatamente il risultato delle presenterà una volta on line.
pagina opzionali. assegnazioni.

Preparare i file per la pubblicazione in rete

 La procedura  Creare una cartella  Il contenuto della cartella


Aprire il menu File, e selezionare la voce I file in cui si articola il sito devono essere Il salvataggio crea nella cartella un file
Pubblica sul Web. Viene visualizzato un box salvati in una cartella dedicata. Creare la denominato Index ed una sottocartella che
in cui si danno informazioni sulle operazioni cartella, denominarla, ed attivarla. A questo ospita i file corrispondenti a tutti gli elementi
da seguire per creare un proprio spazio web. punto premere il pulsante Salva per in cui si articola il sito. Tanto il file che la
Premere il pulsante Ok per continuare. registrare il sito. sottocartella dovranno essere salvati nello
spazio Web.

Stampare il sito su carta

 Preparare il file  La conversione  Anteprima della pubblicazione


Le pagine in cui si articola il sito possono Alla chiusura del box della figura precedente, Dopo avere personalizzato le pagine del sito
essere stampate. Nella finestra delle opzioni si salvano i file. A questo punto ha inizio la è possibile stamparle, ma ne è prevista
fare clic sulla voce Converti in pubblicazione conversione, che si conclude con l’apertura anche l’eventuale anteprima. Per vederla,
stampata. Nel box che si apre spuntare il della pubblicazione. A questo punto la si può aprire il menu File e selezionare Anteprima di
primo bottone e premere il pulsante Fine. modificare. stampa. Sono disponibili vari livelli di zoom.

PC Open 129 Dicembre 2004


open action guida

3 Pubblicare il sito su Internet


Dopo il
salvataggio Come si utilizza Ftp Commander
preliminare dei  L’area di lavoro
La videata di lavoro si presenta articolata in tre
file in una cartella finestre. Nella prima opera un “esploratore” che
consente di impostare il percorso di residenza dei
dedicata si può file da pubblicare, nella seconda sono visualizzati
i file e le cartelle ospitate nel percorso impostato,
procedere alla e nella terza vengono elencati i server di cui sono
stati impostati i parametri di collegamento. In
loro pubblicazione questa terza finestra, a collegamento avvenuto,
in rete sarà esibito l’elenco dei file caricati sul server del
provider cui ci si è collegati.

n questo capitolo vi spie-

I ghiamo come pubblicare su


Internet il sito che è stato
creato. Quello che ci serve è
 I parametri di collegamento
Per impostare i parametri di collegamento al
un programma cosiddetto ftp, server su cui si pubblica il sito, aprire il menu Ftp
e nel nostro caso si è optato server e selezionare la voce New. Viene così
per Ftp Commander, un aperto il box per la dichiarazione dei parametri di
freeware molto facile da utiliz- lavoro. I dati da inserire sono quelli che vengono
zare. Lo trovate sul CD di Pc forniti dal provider al momento della concessione
Open. La prima cosa da fare è dello spazio disco. In particolare, le caselle da
procedere all’impostazione dei riempire sono quattro, e precisamente: Name, Ftp
parameri di collegamento con server, User Id, e Password.
il server del provider che si sta
utilizzando. Le informazioni ri-
chieste, che dovrebbero esse-
re già in vostro possesso, si in-
seriscono nella maschera che
viene visualizzata aprendo il
menu Ftp server e selezionan-  Definire i file da pubblicare
do la voce New. A questo pun- Rilanciare il programma, e nella finestra che
to, chiudere e rilanciare il pro- contiene l’elenco dei server evidenziare quello di
gramma, aprire il collegamen- cui si sono appena impostati i parametri di
to Internet, selezionare il nome collegamento. A questo punto, premere il
del provider nell’elenco di que- pulsante Connect immediatamente sotto il menu
sti ultimi, e fare clic sul pul- operativo per lanciare il collegamento. Impostare
sante Connect. Nella prima se- il percorso di residenza dei file nella prima
zione dell’area di lavoro, in cui finestra, ed evidenziare quelli da trasferire nella
è visualizzato l’albero che de- seconda finestra.
scrive la struttura del nostro
sistema, impostare il percorso
di residenza della cartella in
cui sono stati salvati i file in cui
si articola il sito. Così facendo,
nella sezione a fianco si deter-  Trasferimento dei file
mina l’esibizione del contenu- Dopo aver evidenziato nella seconda finestra di
to del suddetto percorso, che lavoro i file e le cartelle da trasferire premere la
nella fattispecie si articola nel freccia con la punta rivolta verso destra, che si
file Index.htm e in una sotto- trova sulla linea separatrice delle ultime due
cartella (Index_file). Evidenzia- finestre. Ha così inizio il trasferimento dei file,
re questi due elementi, quindi monitorato in diretta da uno speciale box. Tutti i
fare clic sulla freccia con la file trasferiti vengono elencati nella terza finestra.
punta rivolta a destra, che si Da questo momento la pubblicazione del sito
trova posizionata sulla linea diventa operativa.
verticale che separa la secon-
da e la terza finestra. Ha così
inizio il trasferimento dei file
sul server del provider. Le ope-
razioni sono monitorate in
tempo reale in uno speciale
box. 

PC Open 130 Dicembre 2004


open action guida

Word 2003
Desktop
publishing
senza
segreti
Grazie alle moderne
interfacce grafiche
si possono usare
gli elaboratori testo
anche per impaginazioni
professionali.
Ecco che cosa propone
in merito il wordprocessor
di casa Microsoft
di Alberto Nosotti

1 Desktop publishing
- Incolonnare i testi p. 132
n principio era… il DOS, ma con l’avvento bello è che la gestione di queste funzionalità è

I delle prime interfacce grafiche l’elaborazio-


ne dei testi è andata via via avvantaggiando-
si di funzionalità specialistiche anche molto
decisamente facile ed intuitiva. Disporre un te-
sto su più colonne, creare box di testo o rea-
lizzare copertine di grande effetto sono ope-
- Immagini e box di testo

2 Testi e oggetti
p. 132

sofisticate. razioni alla portata di tutti. E grazie ai nume- - I parametri di impaginazione


Oggi i wordprocessor di nuova generazione rosi documenti prestrutturati, immediata- p. 134
possono competere, senza sfigurare troppo, mente utilizzabili dopo opportuna personaliz- - Le opzioni avanzate p. 134
con i programmi di impaginazione professio- zazione, è possibile creare newsletter, de-
nale. In questa dispensa passiamo in rassegna pliant, listini prezzi, inviti, e via dicendo. 3 I modelli
le molte funzionalità di desktop publishing di- In questa dispensa vi spieghiamo come av-
sponibili all’interno di Word 2003. Ci riferiamo valersi di queste funzionalità, soffermandoci prestrutturati
alle opzioni evolute di impaginazione vera e sui tool usati più frequentemente nelle attività - La libreria p. 135
propria, alla gestione delle immagini, alla li- quotidiana del lavoro di ufficio, dello studio, o - Modelli dal Web p. 135
breria di modelli pronti all’uso, e così via. Il del tempo libero.

PC Open 131 Dicembre 2004


open action guida

1 Le funzionalità essenziali
Facciamo
la conoscenza Le colonne
con le principali  Il box di impostazione
Se l’incolonnamento coinvolge solo una parte del
funzionalità DTP: testo, evidenziarla. A questo punto, aprire il menu
Formato e selezionare la voce Colonne. Così
incolonnare i testi, facendo, si accede al box che gestisce la
definizione dei parametri di incolonnamento. La
inserire oggetti in prima cosa da fare è impostare il numero di
colonne. Lo si può fare facendo clic sulla
genere, utilizzare corrispondente icona, oppure specificando il
caratteri speciali valore nella sottostante casella a discesa.

razie a poche ma decisa-

G mente essenziali funzio-


ni, il cui utilizzo, fra l’al-
tro, è molto semplice, Word
 Larghezza e spaziatura delle colonne
La larghezza e la spaziatura fra le colonne viene
consente di trasformare un do- impostata automaticamente in base al numero di
cumento dalla struttura anoni- quelle in cui suddividere il testo. È però possibile
ma in una pagina che potrebbe definire manualmente la larghezza inserendo i
far parte, senza troppo sfigu- valori personalizzati nelle caselle di testo
rare, di una pubblicazione pro- dedicate. In tal caso bisogna togliere la spunta al
fessionale. Ci riferiamo, solo checkbox Stessa larghezza per tutte le colonne,
per citare le più importanti op- che è attivo per default. Impostando i valori di una
zioni, alla possibilità di suddi- o più colonne, i parametri delle altre si assestano
videre un testo in due o più co- di conseguenza in automatico.
lonne, di prevedere per queste
opportuni separatori verticali,
e di inserire oggetti di varia na-
tura (immagini, forme, box di
testo, e così via), nonché uti-
lizzare il set di caratteri spe-  I separatori di colonna
ciali gestito da WordArt, una Per inserire i separatori di colonna, che si
utility grafica incorporata in presentano come una linea verticale centrata
Microsoft Word. Suddividere nella spaziatura fra le colonne stesse, bisogna
un testo in due o più colonne spuntare il checkbox Linea separatrice, che si
conferisce al documento un trova immediatamente a destra della casella per
tocco di decisa professiona- l’impostazione manuale del numero di colonne. Si
lità. La procedura è semplicis- noti che il risultato di tutte le definizioni operate
sima. Basta evidenziare la zona viene visualizzato in tempo reale nel riquadro di
da incolonnare, aprire il menu anteprima ospitato nella parte inferiore destra del
Formato, e selezionare la voce box.
Colonne. Si accede così al box
che gestisce le opzioni di per-
sonalizzazione.

Inserire oggetti
Per movimentare la pagina  Trucchi e astuzie
si possono inserire immagini, Il numero massimo di colonne in cui può essere
clipart, o box di testo. Nei pri- suddiviso il testo è di tredici. Ovviamente, però, a
mi due casi le procedure sono tali valori corrispondono documenti illeggibili. Il
molto semplici, e si riducono nostro consiglio è quello di non esagerare: al
all’impostazione del percorso massimo suddividere il testo in tre o quattro
del file da utilizzare. I box te- colonne. Se fosse necessario operare una
sto, invece, si disegnano diret- suddivisione maggiore bisogna ridurre le
tamente nella pagina utilizzan- dimensioni dei caratteri. Per dare al documento
do lo strumento dedicato del- un look più professionale conviene giustificare
la barra di disegno. Una volta interamente i testi.
inseriti gli oggetti, è possibile,
come vedremo più avanti, ge-
stire piuttosto finemente il lo-
ro rapporto con i testi circo-
stanti.

PC Open 132 Dicembre 2004


open action guida

Inserire immagini e clipart

 La procedura  Eseguire l’inserimento  Comprimere le immagini


Posizionare il cursore nel punto di Se si sta inserendo una immagine viene Le immagini possono essere
inserimento, aprire il menu Inserisci, visualizzata la maschera in cui si imposta il opportunamente compresse per non
selezionare la voce Immagine, e nel percorso di residenza del corrispondente file. appesantire troppo il documento. Per
corrispondente sottomenu specificare se Nel caso di una clipart, invece, si accede alla accedere al box che gestisce la procedura
l’inserimento si riferisce ad una clipart o a libreria di queste ultime. fare clic sulla decima icona della barra degli
una immagine su file. strumenti immagine.

I caratteri speciali

 Utilizzare WordArt  Inserire i testi  Il risultato finale


Grazie a WordArt, una utility che si attiva I testi si digitano in una finestra dedicata, Ecco come si presenta una dicitura realizzata
dalla barra degli strumenti di disegno dopodiché si procede all’assegnazione dei con WordArt. Ulteriori effetti possono essere
premendo l’icona con sopra impressa una A formati (scegliendoli in una speciale galleria), impartiti tramite gli strumenti ospitati nella
inclinata, è possibile creare testi e degli effetti speciali desiderati, che barra icone che si apre contestualmente
tridimensionali per intitolare pubblicazioni, o comprendono anche rotazioni da 0 a 360 all’attivazione della utilità
preparare copertine. gradi.

I box di testo

 Inserire il box  Formattare il testo  Modificare la struttura


Nella barra degli strumenti di disegno, fare Il testo si formatta con le procedure Per accedere alla maschera a schede che
clic sulla icona con sopra impresso un tradizionali. Vale la pena di osservare che gestisce i parametri strutturali del box, fare
rettangolo e una piccola A. Se viene aperto il all’interno del box possono essere inseriti clic destro sul suo bordo, e selezionare
riquadro Disegno, premere il tasto Canc. caratteri WordArt. Basta attivare l’utilità Formato casella di testo nel popup
Disegnare un rettangolo delle dimensioni da quando il cursore è all’interno del box. contestuale.
assegnare al box.

PC Open 133 Dicembre 2004


open action guida

2 Gestire testo e oggetti


Se si inserisce
un box, una Impaginare immagini e box
immagine o una  La procedura
A inserimento avvenuto dell’oggetto, farvi sopra
clipart, bisogna clic destro (se si tratta di un box, fare clic sul suo
bordo), e nel menu contestuale che si apre optare
definire i rapporti rispettivamente per Formato immagine o Formato
casella di testo a seconda dell’elemento con cui
fra l’oggetto e il si sta lavorando. Così facendo si determina
l’apertura di una maschera a schede in cui si
testo circostante accede a quella denominata Layout. Si noti che le
altre schede della maschera consentono di
procedere a vari tipi di personalizzazione.
n oggetto in genere, quan-

U do inserito all’interno di
un testo, può avere ri-
spetto a questo determinati
rapporti. In pratica, può essere  La scheda Layout
sovrapposto al testo stesso, La scheda Layout gestisce i rapporti fra oggetto e
oppure questo può fluire in- testo, nonché l’allineamento del primo rispetto
torno ad esso, e ancora, l'og- alla pagina (ma solo nel caso di immagini e
getto potrebbe fare parte di clipart). Fare clic sull’icona corrispondente al tipo
una singola riga. È anche pos- di rapporto testo-oggetto desiderato, quindi, se
sibile richiedere che l’oggetto attivi, premere uno dei bottoni sottostanti per
si trovi davanti al testo, quindi, definire l’allineamento. Premere il pulsante Ok per
nascondendolo, o dietro ad es- rendere operative le definizioni. Per impostazioni
so, in modo che le parole rico- più mirate, accedere alla maschera che gestisce
prano l’oggetto stesso. Defini- le opzioni avanzate, facendo clic sull’omonimo
re le posizioni reciproche di te- pulsante.
sti e oggetti inseriti è molto
semplice, grazie anche al fatto
che la maschera preposta a ge-
stire la procedura propone
scelte decisamente intuitive.  Le opzioni avanzate
Se si lavora con una immagine Dalla scheda Layout, tramite il pulsante Avanzate,
o una clipart farvi sopra clic si accede ad una maschera a due schede che
destro, e nel menu contestuale consente di definire nuovi parametri di
al clic optare per Formato im- impaginazione. Si noti che le opzioni disponibili
magine. Se, invece, l’oggetto è premiano le immagini piuttosto che i box di testo
una casella di testo, fare clic o le clipart. In particolare, per quanto riguarda le
destro sul bordo della casella, prime è possibile intervenire molto finemente a
e nel popup selezionare la vo- livello di posizione e allineamento, nonché
ce Formato casella di testo. In definire le distanze fra immagine e testo
entrambi i casi si accede ad circostante, indipendentemente dal tipo di
una maschera a schede, dove rapporto scelto.
si attiva quella etichettata
Layout. La scheda si presenta
articolata in due sezioni. In
quella superiore si trovano cin-
que icone, ad ognuna delle  Il risultato
quali corrisponde la scelta di Ecco come si presenta una immagine di cui si è
un rapporto testo-oggetto, richiesto lo scontorno da parte del testo, e si
chiaramente descritto dal di- sono personalizzate le distanze da quest’ultimo.
segnino impresso sulle icone Nella fattispecie, l’immagine è stata allineata
stesse. Invece, la sezione sot- sulla destra della colonna. È appena il caso di
tostante (non attiva nel caso ricordare che se il risultato delle definizioni
dei box di testo), ospita quat- operate non ci soddisfa si può sempre ripetere la
tro bottoni che gestiscono la procedura per dare corso a nuovi interventi,
posizione dell’immagine ri- anche radicali.
spetto alla pagina, mantenen-
do però i rapporti con il testo
scelti nella sezione superiore.
Impostati i parametri di impa-
ginazione, premere il pulsante
Ok per renderli operativi.

PC Open 134 Dicembre 2004


open action guida

3 I modelli pronti all’uso


Per chi non vuole
cimentarsi con La libreria a disposizione
colonne, box di  Caricare il modello
Aprire il menu File e selezionare la voce Nuovo.
testo, immagini, Nella parte destra dell’area di lavoro si apre il
riquadro delle attività. Nella sezione Modelli del
e clipart, ci sono riquadro fare clic sul collegamento In questo
computer. Nella maschera che viene visualizzata
i modelli da accedere alla scheda Pubblicazioni che ospita
quattro modelli pronti all’uso. Se si vuole aprire
personalizzare un modello salvato in precedenza, nella sezione
Nuovo del riquadro delle attività fare clic sul
collegamento Da documento esistente.
e si vuole realizzare un

S documento impaginato
professionalmente senza
dover necessariamente partire
da zero si può utilizzare uno  La scheda Pubblicazioni
dei modelli ospitati nella libre- La scheda che ospita i quattro modelli disponibili
ria di Word. In pratica, si tratta a libreria. Facendo clic su una delle icone che li
di schemi di impaginazione in rappresentano, nella finestra dedicata si può
cui l’utente deve semplice- vedere l’anteprima della pagina iniziale del
mente inserire testi e immagini documento. Fare doppio clic sull’icona del
personalizzanti. I modelli di- documento scelto per determinarne l’apertura,
sponibili non sono moltissimi, quindi procedere alla personalizzazione dei testi e
ma possono anche servire da all’inserimento di eventuali immagini.
falsariga per svilupparne altri.
Ecco come utilizzarli.
Aprire il menu File e selezio-
nare la voce Nuovo. Si determi-
na così l’apertura del riquadro
delle attività, nella parte de-
stra dell’area di lavoro. A que-
sto punto, nella sezione Model-  Il modello Depliant
li fare clic sul link In questo Ecco come si presenta la prima pagina del
computer. Così facendo si ac- modello Depliant, che si articola in due pagine da
cede alla maschera a schede stampare fronte e retro su un foglio singolo.
che gestisce i modelli della li- Inserire i testi personalizzanti in sostituzione di
breria. Aprire la scheda Pubbli- quelli che già si trovano nel documento, e se lo si
cazioni, che ospita quattro mo- ritiene necessario apportare eventuali modifiche
delli: un depliant, un prome- strutturali. Non si dimentichi che il modello
moria, una tesi, e un manuale. personalizzato va salvato utilizzando la procedura
Se si opta per il depliant, viene Salva con nome. In caso contrario, si corre il
aperto un documento di due rischio di sovrascrivere il modello originale.
pagine in cui i testi (da sosti-
tuire con quelli personalizzan-
ti) spiegano chiaramente come
operare per realizzare il pie-
ghevole, le cui due pagine ver-
ranno stampate fronte e retro  Caricare modelli dal Web
su un singolo foglio, da ripie- In calce alla scheda Pubblicazioni è ospitato il
gare poi in tre parti. Il modello, pulsante Modelli dal sito Office online. Se lo si
una volta personalizzato, va preme si determina l’apertura di un collegamento
salvato con la procedura Salva Internet ad una speciale pagina del sito di
con nome per non sovrascrive- Microsoft Office, in cui sono disponibili
re l’originale. Si noti che in cal- numerosissimi modelli suddivisi per categoria. Ve
ce alla scheda Pubblicazioni si ne sono di tutti i tipi. Si va dai calendari alle
trova il pulsante Modelli dal si- strutture di pianificazione. Il sito viene aggiornato
to Office online: se lo si preme con una certa frequenza.
si accede ad una pagina Web
dalla quale è possibile scarica-
re nuovi documenti. Le propo-
ste sono decisamente molte, e
bisogna convenire che c’è solo
l’imbarazzo della scelta.

PC Open 135 Dicembre 2004


open action cd guida

Masterizzazione, i software
per creare CD e DVD perfetti
e una volta l’opera- esempio, per ridare “vi- dulo (Recode) in grado strazione di tracce au- creare copie di DVD più

S zione di masteriz-
zazione era collega-
ta quasi esclusivamente
ta” a CD ormai rovinati).
DVD Shrink, invece, è
un software che focaliz-
di creare DVD o VCD
“personalizzati” sempli-
cemente selezionando
dio, ricordate che sce-
gliendo una qualità di
estrazione più bassa po-
“corposi”.
DVD Shrink tende a
regolare il livello di com-
a tre o quattro program- za la sua attenzione sui da un DVD video me- treste essere in grado di pressione dei filmati in
mi, particolarmente in DVD video. Ricorrendo diante un’operazione di copiare rapidamente le modo tale che possano
voga, oggi l’offerta in tal a questo software è pos- drag&drop i file ai quali tracce da CD molto rovi- essere tutti ospitati nel
senso si è enormemente sibile regolare tutti gli si è interessati. nati. supporto dalle dimen-
ampliata. I motivi sono aspetti che precedono Ulteriori opzioni si sioni specificate nella
essenzialmente ricondu- la fase di masterizzazio- Creazione di profili hanno nella finestra per scheda Preferences (me-
cibili alla diffusione di ne vera e propria. A me- personalizzati la scrittura del suppor- nu Edit, Preferences): più
nuovi formati, al grande ro titolo esemplificativo, in CloneCD to: selezionando l’opzio- “spinta” sarà la com-
interesse creatosi nei DVD Shrink consente, CloneCD è un softwa- ne Amplify dal menù a pressione, peggiore sarà
confronti dei supporti tra le varie possibilità, re particolarmente po- tendina Weak sectors la qualità video del pro-
DVD, alle nuove tecno- di scegliere i contenuti tente perché consente sarà possibile creare dotto finale. Il nostro
logie ideate dai vari pro- che si desiderano suc- di personalizzare in una copia di backup di consiglio è quindi quello
duttori a tutela dei con- cessivamente masteriz- profondità le modalità alcuni tipi di CD mentre di cancellare tutti i con-
tenuti. zare, impostare il livello di lettura e di scrittura Non riparare sottocanale tenuti che non interes-
Nelle pagine che se- di compressione video, di CD e DVD. Non appe- dati è certamente da at- sano.
guono vi presentiamo operare un “authoring” na si accede alla finestra tivare nel caso si abbia a Ad esempio, è possi-
alcuni software, gran sul prodotto finale. per la lettura o la scrit- che fare con CD dotati di bile eliminare immedia-
parte dei quali assoluta- CDBurnerXP Pro è tura di un qualsiasi sup- ID digitali. tamente gli audio relati-
mente gratuiti, in grado un programma gratuito porto CD/DVD e dopo vi a lingue diverse dall’i-
di essere utilizzati a tut- che dalla sua struttura aver selezionato l’unità Compressione taliano, i sottotitoli in
to campo. Sebbene Nero sembra voler ricalcare che si desidera utilizza- in DVD Shrink lingua straniera, gli
Burning Rom rappresen- le orme di Nero Burning re allo scopo, CloneCD Nel caso in cui si vo- eventuali contenuti “ex-
ti da anni uno dei pro- Rom ottimizzandone, se propone una serie di glia creare una copia di tra”. Così facendo note-
grammi più conosciuti possibile, alcune funzio- profili reimpostati (Au- backup di DVD video rete che il livello di com-
ed utilizzati quando si nalità. dio CD, Data CD, Game con DVD Shrink è bene pressione applicato di-
parla di masterizzazio- CD, Multimedia Audio sottolineare immediata- minuirà drasticamente:
ne, vogliamo presentar- La risposta di Ahead CD, Protected PC Game, mente un aspetto parti- la barra visualizzata nel-
vi una serie di strumenti Nero Burning Rom, DVD): ciascuno di essi è colarmente importante. la sezione Video della
che non solo costitui- sviluppato e commer- ottimizzato per effettua- Generalmente i DVD scheda Compression set-
scono valide alternative cializzato dalla tedesca re correttamente la qua- che si posseggono oc- tings si porterà via via
ma che anche integrano Ahead Software, rispon- si totalità dei CD/DVD cupano molto spazio ri- verso un valore pari a
funzionalità vacanti, ad de con la versione 6.6 ri- con i quali si ha a che fa- spetto alle capacità dei 100% (è questo il valore
esempio, nel software di lasciata poche settima- re. supporti in commercio. che corrisponde ad un
Ahead. ne fa. Oltre alle peculia- Gli utenti più smali- È evidente che i 4,7 GB prodotto video identico
BurnAtOnce e Clo- rità di base che abbiamo ziati tengano comunque dei comuni DVD posso- all’originale). 
neCD (ormai giunto alla già avuto modo di cono- presente che è possibile no risultare pochi per Michele Nasi
quinta versione) sono scere, una delle più si- creare profili personaliz-
strumenti creati per gnificative innovazioni zati ancor più adatti alle
avere il massimo con- delle ultime versioni ri- proprie esigenze. Dopo
trollo sui dati che ven- siede nell’introduzione aver creato un nuovo
gono letti dai supporti del nuovo formato di file profilo, fatevi clic col ta-
che si desidera copiare Nero Digital MPEG-4 che sto destro del mouse e
e su quelli che debbono unisce lo standard ISO selezionate Impostazio-
essere “scolpiti”. MPEG-4 con l’”High Effi- ni, l’opzione Leggi sotto-
L’utilizzo della moda- ciency AAC audio”: Nero canale dati delle tracce
lità di lettura RAW (ov- ha impiegato circa un’o- dati consentirà di creare
vero “così com’è”, senza ra per comprimere un una copia di backup di
tentare correzioni in ca- DVD dual-layer da 7,2 CD che utilizzino ID digi-
so vengano trovati erro- GB in file MPEG-4 di di- tali (che normalmente,
ri o settore difettosi) e mensioni tali da essere con le normali procedu-
una stretta interazione memorizzati in un nor- re, non vengono copiati)
con il masterizzatore, male CD da 700 MB. La mentre Settori dati rige-
permette, mediante l’u- qualità dell’immagine nerati può risultare mol-
so di questi programmi, ottenuta è paragonabile to utile nel caso di sup-
di ottenere copie di con un classico Vi- porti originali che paio- La finestra principale di Nero Burning Rom. Da qui è possibile
backup perfettamente deoCD o con un filmato no molto danneggiati, interagire con il software di Ahead oppure richiamare Nero Express, il
fedeli agli originali (pos- DivX (500 MB/ora). con ad esempio graffi. modulo semplificato indicato per chi si è da poco avvicinato al
sibilità assai utile, ad Nero integra un mo- Per quanto riguarda l’e- mondo della masterizzazione

PC Open 137 Dicembre 2004


open action cd guida

BurnAtOnce
Gratuito, interfaccia spartana Programma
allegato
urnAtOnce è un lettura dei dati a questo

B software non recen-


tissimo che comun-
que può essere utilizza-
Anche in italiano
tipo di caratteristica del
supporto. Dal menu Op-
zioni è possibile inter-  La finestra principale
a PC Open

1
to con soddisfazione venire direttamente sul Avviando per la prima volta
per creare CD e DVD. Di- controllo dei masteriz- BurnAtOnce il programma
stribuito in forma asso- zatori e delle unità CD chiederà di dichiarare se si
lutamente gratuita per collegati al personal intende utilizzarlo per uso
uso personale (bisogna computer: una moltitu- personale oppure in
dichiararlo al primo av- dine di possibilità che ambienti commerciali. In
vio del programma), permetteranno di creare quest’ultimo caso,
BurnAtOnce, dietro ad copie di backup di qua- BurnAtOnce potrà essere
usato solo per 30 giorni.
un’interfaccia molto lunque supporto.
Appena avviato, il software
spartana (comunque in Dalla sezione Opzioni visualizza la finestra
lingua italiana), offre di lettura è possibile sce- principale composta da
funzionalità assai evolu- gliere quale periferica vari menu.
te pensate, in particola- dovrà leggere il CD sor-
re, per la creazione di gente nel caso in cui si
copie di backup dei pro- intenda copiare il conte-  Le opzioni di 2
pri CD. Particolare at- nuto di un qualsiasi sup- configurazione
tenzione è stata poi ri- porto, il controllo da ap- Tanti sono gli interventi
posta nello sviluppo del- plicare in fase di lettura sulle modalità di lettura e
la sezione del program- (nel caso di copia di CD scrittura di unità CD ROM
ma dedicata alla crea- audio, Rilevazione graffi e masterizzatori. Alcune
zione di CD audio. è la modalità più poten- regolazioni risultano di
BurnAtOnce è in gra- te che permette di rile- importanza cruciale nella
do di gestire adeguata- vare e correggere pro- fase di creazione di copie
mente i più comuni for- blemi sul CD in modo da di backup di CD e DVD
mati d’immagine di sup- evitare jitter), se si desi- (controllo sugli errori
porti CD e DVD dera leggere anche il applicato che BurnAtOnce
chiama Paranoia mode,
(.cue/.bin, .iso e .toc). Il contenuto del sub-chan-
lettura del sub-channel).
programma supporta la nel (opzione da attivare
copia “al volo” di CD e nel caso si intenda crea-
DVD senza dover passa- re backup di CD protetti  Sbloccare 3
re per il disco fisso. con ID digitale). il masterizzatore
Si rivela particolar- BurnAtOnce si rileva, Nel caso in cui il
mente utile la funzione in definitiva, un softwa- masterizzatore, per una
di logging: gli utenti più re molto potente. L’uni- qualsiasi ragione, dovesse
esperti avranno così ca pecca risiede nell’in- bloccarsi, è possibile
modo di ottenere una terfaccia utente che può usare l’esclusiva funzione
vasta schiera di utili risultare un po’ ostica Resetta masterizzatore,
informazioni sulle ope- per i meno esperti. Si raggiungibile dal menu
razioni in corso. Sempre sente poi la mancanza di Strumenti. In questo modo
per ciò che riguarda il una procedura di “auto- si eviterà il riavvio del
personal computer.
lato informativo, riveste composizione” che gui-
un’importanza cruciale di passo-passo l’utente
il menu Strumenti che nella fase di creazione o
fornisce dettagli ap- di copia di CD o di DVD:
profonditi sul masteriz- sarebbe infatti auspica-  Avviare il processo 4
zatore e sul supporto bile una funzionalità che di masterizzazione
(CD/DVD) eventualmen- illustri, a chi si è avvici- Dal menu Leggi/Copia si
te inserito. In questo ca- nato da poco al mondo può creare un’immagine
so, il dato riguardante il della masterizzazione, il del contenuto di
tipo di lega che compo- significato di ogni singo- qualunque supporto nel
ne il dye è assai utile: in la impostazione del formato .cue/.bin oppure
questo modo è possibile software.  in .toc/.dat oppure avviare
controllare, addirittura la copia “al volo”. Il menu
BurnAtOnce v0.99.5 Masterizza permette
prima della masterizza- Categoria: Utility invece di creare CD dati o
zione, se il supporto Versione: Freeware CD audio. Molto valida
sarà compatibile con Lingua:
risulta la gestione dei CD
lettori audio da tavolo o Spazio su HD: 2,7 MB
S.O.: Windows 2000, XP audio con il supporto per
con altri dispositivi che
Difficoltà d'uso: ★★✩ Ogg Vorbis e MP3.
spesso condizionano la

PC Open 138 Dicembre 2004


open action cd guida

CDBurnerXP Pro
Molto completo, facile da usare Programma
allegato
DBurnerXP Pro è Come ciliegina sulla

C Da MP3 a WAV e ritorno


un software gratui-
to, già maturo (è
giunto alla terza versio-
torta, CDBurnerXP inte-
gra un editor audio, un
modulo che consente di  Masterizzare un CD
a PC Open

1
ne), che può imporsi co- convertire in formato o un DVD dati
me valido sostituto dei ISO qualsiasi file d’im- Per creare un CD o un DVD
pacchetti commerciali magine .BIN (formato dati è sufficiente
più blasonati. Al mo- comune a molti softwa- selezionare la voce Create
mento non è disponibile re di masterizzazione a new Data CD/RW…
in lingua italiana (solo in quali Nero, CloneCD e oppure cliccare sul
inglese) ma, come con- così via) o .NRG (forma- pulsante Create a new
fermato anche dallo to proprietario di Nero compilation. Selezionate i
file da masterizzare e
stesso autore, il softwa- Burning Rom), una fun-
trascinateli nella parte
re supporta le traduzio- zione che permette la sottostante della finestra
ni in altre lingue che ver- creazione e la stampa di (in quest’area è mostrato
ranno certamente rila- semplici copertine per i quello che diventerà il
sciate nel prossimo fu- propri CD. contenuto del CD).
turo. CDBurnerXP Pro è CDBurnerXP Pro, sin
in grado di masterizzare dalla fase d’installazio-  Scolpire” il CD: Burn 2
supporti CD-R, CD-RW, ne, si presenta come un La barra colorata mostra
DVD+R/RW e DVD-R/RW software davvero “alla le dimensioni del progetto
utilizzando sia il forma- moda”: una volta avvia- ossia lo spazio che
to dati che video, CD au- to, ci si trova dinanzi ad andranno ad occupare i
dio che contengano o un’interfaccia “user- file selezionati sul CD o
meno pause tra le varie friendly”. Tutte le fun- sul DVD. Una volta scelti i
tracce, supporta la ma- zioni principali del pro- file da masterizzare è
sterizzazione “al volo” gramma sono raggiungi- possibile dare il via alla
senza essere quindi co- bili servendosi di un’u- procedura di creazione del
stretti a memorizzare nica barra degli stru- CD/DVD cliccando sul
l’immagine del CD/DVD menti. La finestra mo- pulsante Burn.
da copiare sul disco fis- strata all’avvio permette
so, la tecnologia Burn- di accedere rapidamen-
proof. Sempre sul ver- te alle funzioni di maste-
sante audio, CDBur- rizzazione. CDBurnerXP  Masterizzare un CD 3
nerXP può estrarre (in Pro supporta, inoltre, il audio
gergo, “rippare”) tracce drag&drop di qualsiasi Optando per la
sul disco fisso ed otte- file direttamente da masterizzazione di un CD
nere informazioni su cia- Esplora risorse. audio, la barra degli
scuna di esse consultan- All’indirizzo http:// strumenti e l’interfaccia
do gli appositi archivi www.cdburnerxp.se/te- cambiano aspetto.
reperibili in Rete (tag steddrives.php è possi- CDBurnerXP Pro visualizza,
ID3). I file wave ottenuti bile consultare la lista in questo caso, un
sono direttamente con- completa di tutti i ma- riproduttore audio e mette
vertibili dal programma sterizzatori che sono a disposizione la
possibilità di importare file
in formato MP3 e vice- stati provati con CDBur-
nei formati più disparati.
versa (da un file MP3 è nerXP Pro: l’autore ne
possibile riavere facil- garantisce il perfetto
mente, senza usare altri funzionamento. In parti-
software, tracce pronte colare non dovrebbero  Altre funzioni 4
per una nuova masteriz- presentare alcun pro- Dal menu principale del
zazione in formato au- blema tutte le unità pro- programma è possibile
dio CD). dotte a partire dall’anno ottenere informazioni
CDBurnerXP, infine, 2001 in poi (CDBur- tecniche sul
permette di masterizza- nerXP supporta maste- masterizzatore (Display
re immagini di CD e DVD rizzatori IDE, SCSI, USB, recorder information)
in formato ISO oltre a FireWire).  oppure sul supporto
consentirne la creazio- inserito (sessioni presenti,
CDBurnerXP Pro v3.0.115 file system utilizzati,
ne a partire da qualsiasi Nel CD: Utility
supporto; è possibile capacità e spazio ancora
Versione: Freeware
creare “bootable CD” Lingua: disponibile).
(CD autoavvianti); veri- Spazio su HD: 20 MB
ficare l’integrità dei dati S.O.: Win 98, ME, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ★★✩
scritti su CD.

PC Open 139 Dicembre 2004


open action cd guida

CloneCD
Nuova vita per lo storico software Programma
allegato
loneCD sembrava copie di backup anche

C un software ormai Duplica CD e DVD


defunto. La società
Elaborate Bytes ne ave-
di CD che sfruttino si-
stemi di protezione. A
tal proposito, il software  Primi passi
a PC Open

1
va infatti dichiarato l’in- offre già una serie di La finestra di CloneCD è
terruzione dello svilup- “profili” di masterizza- estremamente compatta. I
po e della sua commer- zione preimpostati: l’u- pulsanti, da sinistra verso
cializzazione a seguito tente deve solo sceglie- destra, consentono di
della nuova legislazione re la categoria di appar- leggere il contenuto di un
emanata in Germania a tenenza del CD ROM del CD creando un file
tutela delle opere pro- quale intende creare d’immagine su disco fisso;
tette da copyright. Sly- una copia di backup e di masterizzare un CD a
partire da un file
soft, società con sede avviare la procedura di
d’immagine; di copiare un
nelle isole Antigua, ha lettura o di scrittura. I CD “al volo”; di cancellare
poi acquistato i softwa- più esperti hanno la il contenuto di un CD
re di Elaborate Bytes ri- possibilità di creare riscrivibile.
prendendone la veicola- nuovi profili interagen-
zione e lo sviluppo tanto do direttamente con il
da sfornare la quinta comportamento delle  Selezione della periferica 2
versione di uno dei più periferiche collegate al Una volta selezionato un
famosi software per la personal computer (ma- pulsante, a seconda
creazione di copie di sterizzatori e lettori dell’operazione che si
backup di CD. CD/DVD). desidera compiere,
La veste grafica della Proprio grazie a que- CloneCD mostrerà una
nuova versione non ste impostazioni, è pos- finestra simile a quella in
cambia molto rispetto sibile - ad esempio - figura specificando
alle precedenti ma le no- creare una copia “affida- l’elenco delle periferiche
vità incluse sono davve- bile” a partire da CD o utilizzabili. A questo punto
ro molte. CloneCD DVD fisicamente rovina- si imposta e configura il
5.0.2.2 può “duplicare”, ti oppure “scolpire” un comportamento della
periferica.
infatti, non più solo CD CD di backup compati-
ma anche altri formati bile, ad esempio, con il
come DVD-R, DVD-RW, lettore installato sulla
DVD+RW, DVD+R Dual nostra autovettura.  I profili di scrittura 3
Layer e DVD-RAM. Vi è Nella fase di installa- Scegliete la tipologia di
la possibilità di creare zione verificate che sia copia che meglio
copie di backup di sup- attivata la casella asso- rispecchia il contenuto del
porti protetti con Safe- ciata alla funzione Vir- vostro CD/DVD. Cliccando
Disc 3, di creare immagi- tual CloneDrive. Dopo con il tasto destro del
ni in formato .ISO di l’installazione di Clo- mouse all’interno di
qualsiasi DVD, di usare neCD, sulla traybar – l’a- questa finestra e
masterizzatori e sup- rea situata nella barra selezionando Nuovo, è
porti Dual Layer. Clo- delle applicazioni di possibile creare un nuovo
neCD può essere libera- Windows, generalmente profilo di masterizzazione,
più adatto alle proprie
mente utilizzato per un in basso a destra -, tro-
esigenze.
periodo di 21 giorni dal verete una nuova icona:
momento dell’installa- cliccando su di essa si
zione: successivamente, avrà accesso ad un
si dovrà provvedere alla menù ricco di funziona-  Creazione del file 4
registrazione a paga- lità aggiuntive: Virtual d’immagine
mento. CloneDrive consente di Nel caso in cui abbiate
La peculiarità princi- creare un’unità virtuale scelto la creazione
pale del programma in Risorse del computer dell’immagine su disco
consiste nel fatto che col contenuto di un’im- fisso, attivando la casella
CloneCD è in grado di magine creata con Clo- Crea formato “cue” al
leggere i supporti utiliz- neCD.  termine della lettura vi
zando la modalità RAW ritroverete due file: uno
CloneCD v5.0.2.2 con estensione .bin, l’altro
(“grezza”): ciò implica Nel CD Guida 2 con estensione .cue. Si
un controllo completo Versione: Trial tratta di un formato
sui dati che vengono Lingua: ampiamente usato da
masterizzati. Semplifi- Spazio su HD: 4 MB
S.O.: Tutte le versioni Windows molti software.
cando, CloneCD consen-
Difficoltà d'uso: ★★✩
te quindi di effettuare

PC Open 140 Dicembre 2004


open action cd guida

DVD Shrink
Per la copia di DVD video Programma
allegato
VD Shrink è un quale si intende effet-

D L’analisi del supporto


software espressa-
mente indirizzato
alla copia dei DVD vi-
tuare una copia di
backup, si desiderano
eliminare. O si conser-  Esaminiamo il DVD
a PC Open

1
deo: utilizzandolo in ab- vano tutti gli extra o li si In figura abbiamo
binamento con il vostro eliminano senza distin- riprodotto la finestra che
software di masterizza- zione. compare all’avvio di DVD
zione preferito avrete la Particolarmente utile Shrink. Cliccando su Open
possibilità di creare una è la finestra delle prefe- disk, si seleziona l’unità
copia di backup di qual- renze (Edit, Preferences) che contiene il DVD del
siasi DVD video. Il pro- che consigliamo di ana- quale si desidera creare
gramma infatti, utilizza lizzare sin da subito. una copia di backup. Viene
effettuata un’analisi del
Nero Burning Rom co- Nella scheda Preferences
filmato alla ricerca della
me strumento per ma- l’opzione più importan- composizione del DVD
sterizzare, alla fine, la te è Target DVD size: da (menu, filmato principale,
copia di backup . qui è possibile indicare extra e via dicendo).
In alternativa, DVD le dimensioni del sup-
Shrink permette di sal- porto di cui disponete
vare tutti i file che com- (è supportato anche lo  DVD multilingua: italiano 2
pongono il DVD diretta- standard dual-layer). come lingua predefinita
mente sul disco fisso op- Nella finestra Output fi- Nella scheda Stream
pure in formato ISO. les le opzioni che devo- selections, contenuta nella
L’immagine ISO creata no essere attive per ga- finestra delle preferenze
potrà poi essere maste- rantire la perfetta copia del programma (Edit,
rizzata su supporto DVD di qualunque DVD sono Preferences), è possibile
facendo uso di un qua- già attive per default do- specificare quali flussi
lunque software di ma- po l’installazione di DVD audio (audio language e
sterizzazione con que- Shrink. Si osservi come coding type) e sottotitoli
sta funzione. il programma consenta (subpicture) si desidera
Mentre la creazione di suddividere automa- mantenere
automaticamente una
vera e propria del DVD ticamente i filmati in file
volta aperto un DVD.
finale è demandata ad di dimensioni massime
un software di terze par- pari ad 1 GB (è infatti
ti, DVD Shrink assolve questa la dimensione  Eliminare i contenuti 3
una duplice funzione: in massima dei file utilizza- ridondanti
primo luogo, grazie agli bile su unità formattate La barra visualizzata nella
appositi algoritmi che col “vecchio” file system parte superiore della
include, è in grado di FAT32). finestra di DVD Shrink
creare una copia di Assicuratevi di aver mostrerà lo spazio
backup di qualunque disattivato, invece, l’op- occupato dai contenuti
DVD (gran parte di essi zione Logical remapping selezionati sul DVD che
sono infatti crittografa- of enabled streams. La andremo a masterizzare.
ti) quindi consente di ef- scheda Stream selec- Gran parte dei DVD di
fettuare la “compressio- tions permette di sele- solito occupano diversi GB
in più rispetto ai 4,7
ne” di un DVD per ren- zionare i flussi audio e i
memorizzabili, ad
derne possibile la suc- sottotitoli da conserva- esempio, su un DVD-R.
cessiva masterizzazio- re per default mentre in
ne, ad esempio, su un File I/O è bene assicu-
normale supporto DVD- rarsi di aver attivato so-  Backup del DVD video 4
R. Infine, DVD Shrink of- lo le caselle Check RPC2 L’eliminazione dei
fre funzioni di “re-autho- drive region… e Enable contenuti indesiderati è
ring”. Ciò significa che il burning with Nero se possibile disattivando le
programma permette di s’intende usare il moto- relative caselle. In
creare compilation ba- re di Nero per masteriz- alternativa è possibile
sate sui contenuti di uno zare quanto prodotto da masterizzare solo il filmato
o più DVD oppure di se- DVD Shrink.  principale cliccando su Re-
lezionare solo le parti author DVD e trascinando
DVD Shrink v3.2.0.15 nell’area di sinistra
che interessano. L’unica Categoria: Video l’elemento contenuto nella
pecca consiste nel fatto Versione: Freeware sezione Main movie. Poi
che non è possibile sce- Lingua: cliccare su Backup! per
gliere in modo selettivo Spazio su HD: 800 KB
S.O.: Windows 9x, 2000, XP creare il DVD finale.
quali contenuti extra,
Difficoltà d'uso: ★★✩
presenti nel DVD del

PC Open 141 Dicembre 2004


open action strumenti

Blender Creare immagini 3D


professionali Complesso, ma con risultati spettacolari
 Il problema  A - La finestra principale
di Blender è divisa in
COMPLETO A
Disegnare e modellare oggetti, figure e ambienti
sottofinestre
con tecnologia tridimensionale completamente gestibili
 La soluzione dall'utente. A differenza
della maggior parte degli
Utilizzare un software potente ed evoluto ma altri programmi Blender
totalmente Open Source (gratuito) non ha finestre
sovrapponibili, per cui non
ci si trova mai nella
lender nasce per GPL. La sto-

B realizzare modella-
zione 3D, animazio-
ne, rendering, post-pro-
ria del pro-
gramma ri-
sale al 1988 Programma
fastidiosa situazione di
avere il pulsante o
l'elemento di interfaccia
necessario sotto a un'altra
finestra.
duzione, creazione inte- quando Ton allegato a
rattiva playback d’im- Roosendaal PC Open
magini grafiche in movi- fondò la so- La schermata iniziale presenta tre finestre, in alto vi è la finestra Informazioni, di cui è
mento. cietà NeoGeo che sareb- visibile la sola barra del menu, al centro, grande, la finestra 3D, dove, inizialmente, vi è un
È in grado di produrre be presto diventata il cubo, una luce e una telecamera; in basso vi è la finestra pulsanti con i controlli per il
risultati di livello para- più grande studio di rendering.
gonabile a quello di ce- produzione televisiva
L'interfaccia è stata localizzata per molte lingue, ingrandendo la finestra informazioni
lebri software commer- olandese. (basta porsi col cursore del mouse sulla linea di separazione tra la finestra informazioni e
ciali, a condizione di go- Tra le attività dell’a- la finestra 3D in modo che il cursore si trasformi in una doppia freccia verticale, premere il
vernare la sua interfac- zienda ci fu anche lo svi- pulsante sinistro del mouse e trascinare verso il basso) Si accede ai pulsanti di
cia relativamente com- luppo di Blender che fu configurazione, da dove è possibile cambiare lingua a tutta l'interfaccia, o a parte di essa.
plessa, ma comunque in seguito affidato a uno
tradotta. spin-off di NeoGeo, de-
Proprio in questi gior- nominato NaN, appun-  B - Premendo il grande
tasto RENDER B
ni si è conclusa la Blen- to.
nella finestra dei bottoni
der Conference 2004 L’idea era di fornire potete ottenere già il
che ha riunito lo scorso una suite gratuita di pro- vostro primo rendering,
ottobre sviluppatori da dotti per la modellazio- ovviamente molto
tutto il mondo, a testi- ne 3D capace di rimpiaz- semplice, si tratta di un
monianza che si tratta zare strumenti commer- cubo su uno sfondo blu.
di un prodotto vivo e in ciali che costano diver-
espansione. se decine di migliaia di
Nel CD allegato alla ri- dollari.
vista trovate tutta una Presentato al Sig-
serie di tutorial in ingle- graph del 1999 (la prin-
se oltre al manuale uffi- cipale fiera di computer
ciale del prodotto, che grafica), il prodotto eb-
vi serviranno per orien- be subito grande suc-
tarvi nell’uso reale del cesso e l’azienda solle-  C - Un layout di lavoro C
programma. tipico (relativo al Floating
citò l’interesse di alcuni
Temple, vedere oltre)
L’installazione e l’av- capitalisti di ventura 1. Finestra 3D con vista
vio sono molto semplici. che iniettarono in NaN assonometria e
Il pacchetto è compati- 4,5 milioni di euro, por- rappresentazione 'solida'
bile con Windows 98, tando a una rapida in OpenGL
ME, XP e richiede poco espansione dell’organi- 2. Finestra 3D con vista
spazio sul disco. co dell’azienda, 50 per- dall'alto e
Il programma offre sone, e al rilascio della rappresentazione
moltissime funzionalità versione 2.0 verso la fi- 'wireframe'
per la produzione di fil- ne del 2000, versione 3. Finestra 3D con vista
mati 3D da cui derivare che attrasse 250.000 frontale e
materiale pubblicitario utenti registrati. rappresentazione
e televisivo. Il mercato però non 'wireframe'
Nato come prodotto era pronto a una simile 4. Finestra dei bottoni con i
commerciale dalla so- offensiva, perciò l’azien- pannelli e i pulsanti relativi al materiale del tempio. Il materiale presenta, in questo caso 4
cietà Not a Number, il da, molto più piccola, ri- textures
prodotto ora continua tentò la sorte con un se- 5. Seconda finestra dei bottoni. Per avere contemporaneamente a portata di mano più
come Free Software, con condo giro di finanzia- settaggi contemporaneamente si può creare una seconda finestra dei bottoni, che, in
questo caso riporta i pannelli e i pulsanti della texture attiva.
i sorgenti disponibili in menti, ma ormai era
base al modello GNU troppo tardi.

PC Open 142 Dicembre 2004


open action strumenti

NaN chiuse i battenti produrre mediante il


e i diritti di Blender ri- suo uso esperto.
masero nelle mani di un L’interfaccia del pro-
gruppo di finanziatori gramma è realizzata se-
D  D - Un layout di lavoro scornati. condo i dettami di
tipico per una animazione
A questo punto, per OpenGL e funziona in
1. Finestra 3D con vista
assonometria e
non perdere tutto il la- modo identico nei quat-
rappresentazione 'solida' voro fatto, Ton Roosen- tro diversi ambienti per
in OpenGL di un robot a 10 daal fondò, nel giugno i quali il pacchetto viene
gambe che avanza 2002, la Blender Foun- proposto: Windows, Li-
rotolando. Per poter dation che aveva lo sco- nux, Mac OS X, Solaris,
animare il robot è po di trasformare il pro- Irix e FreeBSD.
necessario dotarlo di uno gramma in Open Source È possibile configu-
scheletro, tecnicamente continuandone lo svi- rarla a proprio piaci-
una "armatura". Una di luppo attraverso il con- mento così da utilizzare
queste armature è tributo gratuito di altri una delle numerose fi-
evidenziata in rosa nella sviluppatori. Ci fu una nestre di controllo che il
finestra 3D. colletta per raccogliere i programma offre: curve
2. Finestra dell'animazione 100.000 euro necessari di animazione, diagram-
non lineare. Qui le varie per riscattare il prodot- ma schematico della
singole 'Azioni' del robot to dalle mani dei finan- scena, editing video di
vengono unite e ziatori, e in sole sette sequenze non lineare,
sincronizzate. settimane arrivarono i editor per animare per-
3. Finestra delle azioni. In
soldi necessari per dare sonaggi, mixer non-li-
questa finestra viene
definita la singola azione,
il via alla Blender Foun- neare delle animazioni,
in questo caso una singola dation. modifica delle immagi-
gamba del robot. L'azione Oggi il progetto conti- ni, selezione e gestione
viene definita agendo nua con la partecipazio- dei file.
interattivamente nella ne di molti volontari in Per la produzione
finestra 3D sull'armatura, tutto il mondo, sotto il d’immagini 3D e di gio-
come se si stesse coordinamento di Ton chi, il programma offre
giocando con un pupazzo o Roosendaal, che ha per- un editor grafico che
una bambola. Una volta sonalmente consentito stabilisce il comporta-
che la posa del alla pubblicazione del mento interattivo degli
personaggio risulta programma su PC Open. elementi senza dover
soddisfacente tale posa La versione 2.34 pre- programmare, simula-
viene memorizzata e sentata nel CD, realizza- zione e rilevazione delle
assegnata ad un dato ta in corrispondenza del collisioni, supporto per
istante temporale. Queste Siggraph 2004, porta le tutte le modalità di ani-
pose memorizzate sono seguenti novità: defles- mazione previste da
rappresentate dai sione e riflessione delle OpenGL, tra cui traspa-
rettangolini grigi e gialli in
particelle che colpisco- renze, texture animate e
questa finestra.
4. Editor di sequenze,
no un oggetto, migliori riflessioni, playback di
permette il montaggio funzioni di rendering of- giochi e di contenuto
video con effetti di ferte dal modulo Yafray, tridimensionale senza il
dissolvenza ed altro. In l’aggiunta di un motore bisogno di ricompilazio-
questo caso vengono per i giochi, il supporto ne o preprocessing, ela-
definite delle immagini per il linguaggio di pro- borazione audio e so-
fisse con titoli di testa e di grammazione Python e vrapposizione di scene
coda da unire, con diverse altre funzioni mediante l’impiego di li-
dissolvenze, alla sequenza più complesse. velli diversi.
principale dell'animazione. Questa lunga introdu- Anche le funzioni di
Le tre immagini di zione è servita per dare rendering sono partico-
esempio sono state l’idea che si tratta di un larmente ricche e inclu-
realizzate, in ordine, da prodotto di notevole po- dono il pieno supporto
Stefano Selleri col titolo tenza, frutto d’investi- per il celebre motore di
Floating Temple “Vincitore menti molto corposi e rendering Open Source
del premio come miglior che non può essere Yafray. 
artista Blender del 2003”; spiegato in una pagina, R.M.
Jan Kurka col titolo Castle
ma che merita di essere Blender v2.34
Esterel; Andreas Goralczyk
col titolo The Snog,
imparato se avete l’o- Nel CD Guida 2
vincitore del premio come biettivo di creare anima- Versione: Completo
miglior artista Blender del zioni 3D di ottimo livel- Lingua:
lo. Qui ci limitiamo a Spazio su HD: 9,5 MB
2004. S.O.: Win 98, ME, XP
mostrare alcuni dei ri-
Difficoltà d'uso: ★★★
sultati che si possono

PC Open 143 Dicembre 2004


open action strumenti

ShellToys XP 2.0.2 Ventisette


strumenti a portata di mouse
 Il menu contestuale
i tratta di un insie- di una cartella con le COMPLETO
S me di 27 utility che
funzionano da
estensione all’interfaccia
eventuali sottocartelle
per avere un accesso ra-
pido alle informazioni
Come cambia il menu
contestuale visualizzato da
Windows quando si clicca
con il tasto destro del
1

base di Esplora risorse in usate più di frequente. mouse su un particolare


Windows XP o versioni Change Date and Time file o cartella. Notiamo le
precedenti (in tal caso al- modifica la data e l’ora funzioni aggiunte da Programma
cune sono disabilitate) e del file. Change Exten- ShellToys XP 2.0.2. allegato a
che appaiono ogni volta sion ne modifica l’esten- PC Open
che si apre un menu con- sione. Command Prompt
testuale cliccando sul ta- apre una finestra con il
sto destro del mouse. prompt di sistema del
I comandi sono in in- DOS puntando alla direc-
glese, ma abbastanza tory selezionata in quel
esplicativi e consentono momento. Copy/Move to
 Personalizzare
di eseguire una delle 27 Folder copia o sposta i fi-
il programma
2
operazioni sul file sele- le selezionati all’interno
Il pannello di
zionato all’interno di di una cartella di destina- personalizzazione del
Esplora risorse. Se non oc- zione. Copy Path copia programma che consente
corrono tutte, potete nella clipboard il percor- di togliere o aggiungere
configurare l’ambiente in so completo di uno o più una delle 27 utility
modo da mostrarne di file per incollarlo all’in- possibili al menu
meno, richiamando sem- terno di un’altra applica- contestuale.
plicemente il programma zione.“Encrypt/Decrypt
che governa la configura- File cifra uno o più file
zione delle utility. utilizzando la cifratura a
I comandi sono dispo- 448 di Blowfish e una
nibili in tutte le altre si- chiave privata a scelta.
tuazioni dove sia neces- Explore Rooted apre la
sario eseguire operazioni finestra di Esplora risor-
 Le miniature
sui file, per esempio il co- se mettendo come radice
La funzione Browse Images
3
mando Apri o Salva di la cartella corrente.
mostra in modo rapido il
una qualsiasi applicazio- Extended Deleted contenuto delle immagini
ne Windows (basta clic- cancella in blocco i file di una cartella
care di nuovo sul tasto selezionati secondo un consentendo anche alcune
destro per farle appari- certo criterio. Extended operazioni semplici come
re). Ecco un elenco delle Search and Replace è la stampa, la copia e la
operazioni possibili: Add uno strumento di ricerca generazione di miniature in
To Send To consente di e sostituzione per mani- formato JPEG.
aggiungere rapidamente polare testo su file multi-
un programma con un pli in cartelle multiple.
nome mnemonico alla li- Folder Contents mostra
sta Invia a visualizzata al volo il contenuto di
da Esplora risorse nel una cartelletta permet-
menu File. Batch Rena- tendovi di aprire even-
me rinomina un’intera tuali sottocartelle oppure
serie di file modificando- di aprire file con la relati- rente che elenca solo i fi- gli attributi del file cor- di un file compresso e
ne l’estensione, sosti- va applicazione predefi- le che hanno la stessa rente, Shortcut Target consente di estrarlo op-
tuendo alcuni caratteri, nita. Folder Size visualiz- estensione di quello sele- mostra a quale file o URL pure di visualizzare il
aggiungendo prefissi e za le dimensioni della zionato. Print Folder Li- punti un collegamento contenuto dei singoli file
suffissi o creando nuove cartelletta e di eventuali sting stampa le informa- sul desktop. Shred File al suo interno.
sequenze di file con no- sottocartelle. zioni dei file contenuti cancella in modo perma- Il prodotto è già pronto
me alfanumerico. Brow- GoTo Folder vi per- nella cartella. “Recent Fi- nente un file dal disco all’uso e personalizzato
se Images apre un visua- mette di saltare diretta- les” mostra un elenco dei (wiping). Split File spez- per i lettori di PC Open.
lizzatore d’immagini con mente a una determinata file usati nell’ultima setti- zetta un file di grandi di- Non richiede alcun codi-
cui esplorare visivamen- cartelletta usata di fre- mana che hanno la stessa mensioni. ce di attivazione. 
te il contenuto iconogra- quente. Image Size mo- estensione di quello sele- Up One Level aggiun- ShellToys XP v2.0.2
fico del disco fisso e stra la dimensione di una zionato. Select By Exten- ge una voce al menu di Nel CD Guida 2
stampare o copiare/spo- singola immagine e ne sion facilita la selezione Windows che consente Versione: Completo
stare immagini. Cascade fornisce, su richiesta, di tutti i file con la stessa di risalire di un livello nel- Lingua:
On Start Menu riporta un’anteprima. Mask By estensione all’interno l’alberatura delle direc- Spazio su HD: 3,43 MB
nel menu di avvio di Win- Type apre una finestra della cartella. Set Attri- tory. Zip/Jar/Cab Con- S.O.: Win 98, 2000, ME, XP
Difficoltà d'uso: ★✩✩
dows (Start) il contenuto derivata da quella cor- butes mostra e modifica tents mostra il contenuto

PC Open 144 Dicembre 2004


open action strumenti

ShellToys XP 4.2 Cinque utility


e 40 strumenti contestuali
n abbinamento allaFinestre di uso immediato
che si ag-

I versione completa
2.0.2 proponiamo an-
che la versione dimo-
giungono al-
le 27 già for-
nite dalla  Il menu contestuale
Il menu dei 40 strumenti di
1
strativa (30 giorni) di versione Demo ShellToys XP 4.2 che si
ShellToys XP 4.2 che 2.0.2. allegata a estende dal menu
amplifica le funzioni del- Add to PC Open contestuale aperto da
la 2.0.2 raccogliendo un Te m p l a t e s Windows cliccando su un
totale di 40 utility e cin- permette di file o cartella con il tasto
que strumenti aggiunti- definire un file come mo- destro del mouse.
vi. dello per la creazione di
La modalità di funzio- file simili.
namento è identica: le Archive Contents
utility sono disponibili mostra il contenuto di
come voce di menu clic- un file compresso e con-
cando sul tasto destro sente di espanderlo con
del mouse ogni volta un solo clic.
che il sistema operativo Browse Media con-
 Il pannello di
Windows di propone di sente di visualizzare il
configurazione
2
eseguire un’operazione contenuto non solo di
Dal Pannello di controllo di
sui file. immagini, ma anche di Windows si accede
Si apre un menu che filmati. direttamente anche al
elenca tutte le utilità che Choose Program pannello di configurazione
possono essere utilizza- consente di definire una di ShellToys XP 4.2.
te in quel particolare lista di programmi con
contesto. cui aprire i file che han-
Cominciamo dall’e- no una determinata
lencare i cinque nuovi estensione.
strumenti: Clear the Convert Audio Files
Temp Folder ripulisce trasforma i file audio in
la cartella con i file tem- formato WAV, MP3 o
poranei ogni volta che WMA.
eseguite il login all’inter- Convert Images con-
 La finestra
no di Windows. verte in formato JPEG,
di Clipboard+
3
Drag/ drop archive GIF, PNG, bitmap e TIFF
Visualizza il contenuto
extraction consente un’immagine singola o della clipboard di Windows
d’indicare la cartella in gruppi d’immagini. e consente di cancellarne
cui eseguire la decom- “Create Virtual Drive” o copiarne selettivamente
pressione di un file com- assegna le cartellette i contenuti.
presso mediante il tra- più usate a un disco vir-
scinamento e il rilascio, tuale direttamente ac-
dopo aver tenuto pre- cessibile da Esplora ri-
muto il tasto destro del sorse. MD5 Checksum
mouse. verifica la firma univoca
Desktop icon posi- di ciascun file per accer-
tion saver aggiunge una tarsi che il file non sia
pagina alla voce Pro- stato alterato durante
prietà-Schermo del pan- un download o un
nello di controllo (Desk- upload. Media Info vi-
top Icons) per memoriz- sualizza rapidamente le apre il file selezionato View Icons mostra, volta programmabili.
zare e ripristinare un de- informazioni relative a all’interno del Blocco estrae e converte le ico- Chi fosse interessato
terminato layout per le file multimediali. note. ne presenti in un file e ad acquistare la versio-
icone sul desktop. New Folder Here Play Media Album consente anche di per- ne 4.2 deve collegarsi
Send-To manage- crea una cartelletta nuo- attiva un player audio sonalizzarle. all’ indirizzo: www.shell-
ment permette nascon- va nel punto in cui ci completo. Zip Folder comprime toysxp.com. 
dere voci dal menu “In- troviamo senza dover Set Attributes verifi- il contenuto di una o più R.M.
via a” senza effettiva- tornare al menu File. ca e, all’occorrenza, cartelle.
ShellToys XP v4.2
mente cancellarle. New From Template ge- cambia gli attributi di Molte delle funzioni Nel CD Guida 2
Clipboard+ visualiz- nera un nuovo file o car- gruppi interi di file. offerte dalla nuova ver- Versione: Demo
za il contenuto della tella a partire da un mo- Synchronize Folder sione possono essere ri- Lingua:
clipboard e consente di dello precedentemente sincronizza il contenuto chiamate mediante una Spazio su HD: 6 MB
utilizzarlo in vari modi. definito. di due cartelle con tutte combinazione di tasti S.O.: Win 98, ME, 2000, XP
Veniamo ora alle utility Open In Notepad le relative sottocartelle. (hotkey) che sono a loro Difficoltà d'uso: ★✩✩

PC Open 145 Dicembre 2004


open action strumenti

SitePublisher 1.4 Sincronizzare


siti in automatico
l programma consente scaricamen- Configurare il programma
I la pubblicazione e l’ag-
giornamento di un si-
to, sincronizzando il
to della nuo-
va così da
non avere Programma  Primo passo
La prima operazione COMPLETO 1
contenuto del sistema mai link che allegato a consiste nel trasferire
locale con il server in non funzio- PC Open all’interno di una
remoto. Si crea un’im- nano. È pos- cartelletta tutte le pagine
magine offline del sito e sibile sincro- e gli oggetti collegati. A
quindi viene tutto tra- nizzare anche diversi si- questo punto siete pronti
sferito on line mediante ti contemporaneamen- a creare un profilo per
protocollo FTP. A diffe- te. Alla fine del trasferi- questo particolare sito,
renza di un normale mento, è possibile con- dandogli un nome e
client FTP, tuttavia, Site- sultare l’elenco delle indicandone la posizione
Publisher trasferisce so- operazioni compiute sul disco. I file con le
lo i file che sono stati per ciascun sito nella fi- estensioni marcate dal
modificati dopo l’ultimo nestra di destra. simbolo rosso (-) non
aggiornamento e cancel- Le operazioni vengo- verranno trasferiti.
la quelli vecchi, lascian- no comunque registrare
 Dati di accesso
do inalterata la parte re- in un log che viene auto-
La seconda finestra
2
stante del sito. SitePu- maticamente ripulito
che si presenta vi chiede
blisher 1.4 esegue la sin- quando raggiunge una di fornire i dati di accesso
cronizzazione mante- dimensione impostata per quel particolare sito,
nendo traccia locale del- dall’utente (1 MB di de- che include l’indirizzo del
la directory del sito re- fault). Dopo il primo ca- sito, il nome utente e la
moto al fine di non do- ricamento, qualsiasi password. Gli altri
verla ricaricare in conti- successivo aggiorna- parametri regolano le
nuazione e velocizzan- mento è rapidissimo. Si- modalità di connessione e
do, in tal modo, l’opera- tePublisher può essere il funzionamento del
zione di trasferimento. regolato in modo da co- programma e potete
Cancella anche automa- minciare automatica- lasciarli alle impostazioni
ticamente qualsiasi file mente l’aggiornamento di default.
che sia stato rimosso di un sito nel momento
dal sito locale e trasfe- in cui viene creata una
 Il proxy
risce in locale eventuali connessione Internet
La quarta finestra
3
file remoti che sono più (dial-up) oppure è pos-
prevede le impostazioni
recenti di quelli locali sibile portare sul desk- del proxy nel caso sia
(entrambe le funzioni top l’icona corrispon- presente nella vostra rete.
sono opzionali e vengo- dente a quel particolare Di solito l’accesso esterno
no abilitate o disabilita- sito e attivarla quando sarà diretto perciò potete
te selettivamente per si vuole eseguire la sin- saltare questo punto e
ciascun sito). cronizzazione. Il pro- andare direttamente alla
Il trasferimento può gramma può anche atti- finestra in cui specificare
essere interrotto in varsi in automatico al- la directory di partenza in
qualsiasi momento e ri- l’avvio di Windows e cui trasferire il sito sul
preso successivamente chiudersi da solo al ter- server remoto e le
esattamente dal punto mine delle sincronizza- modalità di trasferimento.
in cui lo si è lasciato. Il zioni. L’interfaccia è in
programma funziona in inglese, ma abbastanza
 Pianificare la
background e vi permet- esplicativa.
sincronizzazione
4
te di continuare a lavo- Il prodotto non deve
La quinta finestra
rare con altri program- essere attivato, è già vi permette di selezionare
mi con la certezza che pronto a funzionare in il momento in cui iniziare
tutto andrà a buon fine. versione definitiva, per- la sincronizzazione.
Dall’altra parte, il sito ri- sonalizzata per i lettori Superata quest’ultima
mane accessibile e le di PC Open  fase d’impostazione, il
pagine possono essere R.M. trasferimento comincia e
consultate anche se è in SitePublisher v1.4 viene monitorato da due
corso l’aggiornamento Nel CD Guida 2 pannelli che mostrano lo
delle stesse. Potete sele- Versione: Completo stato della connessione e
zionare un’opzione che Lingua: quali file sono stati
garantisce il manteni- Spazio su HD: 2,15 MB trasferiti o aggiornati.
mento della vecchia pa- S.O.: Win 95, 98, NT, 2000, ME, XP
Difficoltà d'uso: ★✩✩
gina fino al completo

PC Open 148 Dicembre 2004


open action strumenti

SitePublisher 2.5 Pianificare


le sincronizzazioni
n abbinamento alla percentuale Trasferire sul server il sito locale
I versione gratuita di Si-
tePublisher 1.4, nel CD
di questo numero di PC
di progresso
nel trasferi-
mento di cia-  L’interfaccia
La finestra di configurazione
1
Open proponiamo an- scuno. Più fi- Demo iniziale di SitePublisher 2.5
che la più recente ver- le vengono allegata a mostra in un solo colpo
sione 2.5 che può essere trasferiti PC Open tutte le informazioni
acquistata dai nostri let- contempora- essenziali sul sito. Ulteriori
tori a condizioni di favo- neamente dettagli di configurazione
re. Rispetto alla 1.4, per accelerare il proces- compaiono cliccando sulla
cambiano l’interfaccia, so di aggiornamento. È casella Show All
più chiara e immediata, possibile inoltre esclu- Parameters – Mostra Tutti
le operazioni sono fino a dere directory e file dal- i parametri.
5 volte più veloci e si ag- le operazioni di sincro-
giunge la possibilità di nizzazione. Il log dei tra-
pianificare l’esecuzione sferimenti è consultabi-
differita della sincroniz- le direttamente dall’in-
zazione a data e ora da terno del programma. È
 La sincronizzazione
definirsi oppure a inter- possibile attivare o so-
Una volta configurato
2
valli regolari (schedu- spendere il trasferimen-
il sito o i siti da
ling). Anche il confronto to per i singoli profili sincronizzare, si può
tra i file locali e remoti è cliccando sull’icona che passare direttamente
molto più preciso. Si ne precede il nome. Po- all’operazione di
può anche produrre tete iniziare a lavorare trasferimento vera e
un’anteprima dei file da con la versione 1.4 defi- propria cliccando sul
modificare (simile alla nendo tutti i profili per pulsante Synchronize -
doppia finestra della poi importarli dopo nel- Sincronizza. Il programma
versione 1.4) per deci- la versione 2.5. Le due mostrerà una sola finestra
dere cosa cancellare, e possono coesistere sul- con l’elenco completo dei
di cosa fare il download lo stesso PC. Dopo la file da sincronizzare e con
e l’upload. Le operazioni prova, chi fosse interes- la percentuale di
chiave sono sostanzial- sato alla promozione progresso per ciascun file.
mente le stesse eseguite per i lettori di PC Open
 La pianificazione
dalla versione 1.4, ma può collegarsi all’indi-
Da questa finestra
3
sono stati risolti alcuni rizzo riportato nel ri-
s’imposta la
bug minori e si è aggiun- quadro sotto. È possibi- sincronizzazione periodica
ta l’interfaccia in italia- le accedervi anche di- oppure differita di uno o
no. Riepiloghiamo i pun- rettamente cliccando più siti (Scheduling -
ti essenziali: il program- sul pulsante Upgrade (in Pianificazione).
ma esegue il trasferi- alto a destra, la scheda
mento FTP selettivo di di espansione) all’inter-
un intero sito locale ver- no della versione 1.4. 
so un server remoto, ag- R.M.
giornando solo gli ele-
menti modificati. Con SitePublisher v2.5
la versione 2.5 la fine- Nel CD Guida 2
Versione: Demo
stra delle informazioni è Lingua:
stata ridotta a una sola e Spazio su HD: 1,21 MB
 L’interfaccia in italiano
mostra lo stato dei file S.O.: Win 95, 98, ME, NT, 2000, XP
SitePublisher 2.5
4
da sincronizzare e la Difficoltà d'uso: ★★★
dispone anche di
un’interfaccia in italiano:

33% di sconto sull’acquisto prendete dal CD 2


(CD2/Demo/Site
della nuova versione
Publisher 2) il file
SitePublisher 2.5 sitepub.ITA.lang e
copiatelo nella cartella
In esclusiva per il lettori di PC Open sconto del 33% Programmi/Helexis/Site
sull’acquisto di SitePublisher 2.5 (prezzo al pubblico Publisher v2/Lang. Aprite
24,95 euro, prezzo ai lettori di PC Open 16,75 euro). il menu View – Languages
Per poter accedere alla promozione basta collegarsi e selezionate Italiano
al sito http://www.sitepublisher.net/pcopen (standard).
(offerta valida fino al 30 dicembre 2004).

PC Open 149 Dicembre 2004


open action strumenti

Serif PagePlus 6 Impaginare Programma


allegato a
pubblicazioni professionali PC Open

Uno strumento per la carta e per il Web


a progettazione di stessa interfaccia: un vi-

L un biglietto di augu-
ri, di un volantino o
di un sito richiedono il
deoimpaginatore com-
pleto di tutti gli elemen-
ti essenziali e un genera-  I modelli a disposizione
PagePlus 6 offre una serie COMPLETO 1
rispetto di alcuni criteri tore di siti Web. In en-
grafici e la disponibilità trambi gli ambienti tro- di modelli già pronti per
realizzare vari tipi di
di un programma che ci viamo una tavolozza dei
pubblicazione su carta o
permetta di combinare colori che permette di sul Web. Nell’esempio un
testo e immagini sulla selezionare i colori sin- volantino. Ogni elemento è
pagina così da produrre goli e un selettore di modificabile mediante
un layout gradevole, gruppi di colori abbinati un’interfaccia a moduli
controllato e stampabi- (color schemes) per dove basta digitare il testo
le. PagePlus 6 di Serif of- cambiare in un colpo so- per cambiare il contenuto
fre un modo pratico per lo tutti i colori del sito o della pagina (gli attributi
impaginare un docu- del documento accer- grafici vengono assegnati
mento o una pubblica- tandosi che siano coor- direttamente dal
zione come pure un sito dinati e armonici tra lo- programma).
Web, partendo da una ro. La scelta del testo è
 Il catalogo
serie di modelli preco- altrettanto semplice e
Il programma presenta
2
stituiti oppure lascian- ogni font viene visualiz-
diversi modelli per buste,
do campo libero alla zato in una casella che
volantini, cartoline,
creatività individuale. ne mostra immediata- etichette e insegne, siti
Se scegliete i modelli mente l’aspetto finale. Il Web. Basta scegliere
predefiniti, la creazione programma è anche pre- quello che ci piace da una
del documento o pagina disposto per l’acquisi- finestra di selezione
Web è facile quanto zione e l’elaborazione grafica.
compilare un formula- d’immagini oltre che per
rio: infatti in program- la tracciatura di linee o
ma vi presenta una serie di scritte tridimensiona-
di caselle con informa- li. L’interfaccia è in in-
zioni da personalizzare glese, ma è facile rico-
che vengono diretta- noscere le operazioni. Il
mente trasferite sulla manuale di 139 pagine,
 Operazioni
pagina. Non dovete far sempre in inglese, è det-
automatizzate
3
altro che sostituire il te- tagliato.
Nella lavorazione di pagine
sto guida con il vostro e Il prodotto è già com-
Web o su carta è possibile
l’impaginato cambierà pleto dopo l’installazio- modificare in un solo colpo
sotto i vostri occhi sen- ne e non richiede al- tutti i colori presenti,
za bisogno che voi lo cun codice di attivazio- accertandosi che quelli
tocchiate. Se tuttavia ne.  nuovi siano armonici tra
desiderate personalizza- R.M. loro.
re l’impianto fornito op- Serif PagePlus 6
pure creare una pagina Nel CD Guida 2
da zero, il programma vi Versione: Completo
offre tutti gli elementi Lingua:
necessari. Di fatto Page- Spazio su HD: 103 MB
Plus 6 consiste di due S.O.: Win 95, 98, 2000, NT, XP
Difficoltà d'uso: ★✩✩
prodotti all’interno della
 La finestra di editing
La modifica del testo
4
di sconto sull’acquisto presente nella pagina

20£ della nuova versione


PagePlus 10
In esclusiva per il lettori di PC Open sconto di 20
avviene all’interno di una
comoda finestra di editing
che contiene tutti gli
strumenti essenziali.
sterline sulla nuova versione molto potenziata (prezzo
ai lettori di PC Open 79,95 sterline) che include il CD
del programma, un CD di risorse e il manuale.
Telefonare al numero 0044-115- 9145454 e citare il
codice RO/PCO/PP6/1204 (offerta valida fino al
20 dicembre 2004). Bisogna parlare inglese e
purtroppo l’acquisto non si può fare via Internet.

PC Open 150 Dicembre 2004


open action strumenti

PowerBatch Ordinare le raccolte


di foto digitali
 Il problema Gli strumenti e le funzioni
Rinominare in modo ordinato le raccolte
di foto digitali, cambiarne il formato
 Interfaccia sofisticata
e accedere ai dati EXIF
PowerBatch non permette
1
 La soluzione Programma
soltanto di rinominare le
foto, ma anche di eseguire
PowerBatch di UniDream è un potente
software gratuito di rinominazione, allegato funzioni di conversione
a PC Open grafica con filtri digitali e di
ritocco e conversione effettuare piccoli ritocchi e
aggiunte. L'interfaccia
presenta menu, pulsanti
e collezione di foto un piccolo filmato Avi

L riprese con fotoca-


mere digitali hanno
spesso bisogno di esse-
montando consecutiva-
mente più scatti.
Una finestra permet-
funzione, barra degli
strumenti, una finestra
delle cartelle, un editor di
oggetti e finestre di
re riordinate eseguen- te di visualizzare all'i- anteprima.
do operazioni sempre stante i dati EXIF di ogni
uguali e consecutive, ad immagine, che conten-
 Rinominazione
esempio sui nomi dei fi- gono informazioni co-
automatica
2
le e il loro formato. L’e- me il modello di fotoca-
Scegliendo dal menu File
laborazione automati- mera, la risoluzione, la la voce Batch Rename
ca, detta in gergo ingle- data e l’ora dello scatto, appare il pannello di
se batch, è una peculia- il livello di compressio- configurazione della
rità del prodotto di Uni- ne, la sensibilità ISO, il rinominazione automatica
Dream che permette di tempo di scatto, il dia- di tutti i file contenuti nella
determinare in modo framma e molto altro cartella attualmente
automatico i nomi da ancora. selezionata. Si può
assegnare ai file con se- In più, uno strumen- specificare come nome
quenze di caratteri defi- to di inserimento testo una stringa costante,
nite dall'utente e nume- permette di scrivere modificarne le maiuscole
ri scelti consecutiva- sulla fotografia stessa; (Name Case) e i suffissi
mente dal programma. sono disponibili anche (extension).
La navigazione nelle alcune funzioni di per-
 Gestione EXIF
cartelle è semplice gra- fezionamento per il
La finestra che permette di
3
zie ad una sofisticata in- controllo di contrasto,
vedere i dati EXIF inseriti
terfaccia con finestre luminosità e bilancia- dalle fotocamere digitali
stile Esplora Risorse e mento dei colori e effet- nell'immagine, ovvero le
di anteprima delle im- ti artistici (blur, mosai- informazioni sulla ripresa
magini attraverso mi- co, embossed e altri). come tempo di scatto,
niature (thumbnail). La versione gratuita diaframma, modello della
Oltre alla rinomina- permette alcune delle fotocamera, orientamento,
zione ordinata e auto- operazioni più com- dimensione, tipo di
matica dei file è possibi- plesse, ad esempio compressione, risoluzione
le svolgere semplici ope- quelle di gestione dei e molto altro. Con
razioni di correzione, watermark inseriti nelle PowerBatch tali dati
tra le quali il ridimen- immagini, non in modo possono anche essere
sionamento usando 11 consecutivo ma su di salvati su disco.
filtri di campionamento una sola immagine per
 Perfezionamenti
digitale per ottenere i volta a scopo dimostra-
PowerBatch prevede
4
migliori risultati in ter- tivo.
alcune semplici funzioni di
mini di conservazione Per eliminare queste editing manuale delle
dei dettagli. limitazioni occorre ac- immagini, che permettono
Inoltre è possibile quistare on line la ver- di inserire testo,
convertire il formato sione completa sul sito controllare i colori, la
delle immagini in vari del produttore.  luminosità e il contrasto.
formati (Jpeg, Jpeg2000, L.C. Quando si attiva uno dei
Tiff, Png, Bitmap e Gif), PowerBatch v2.5.3.3 modi di perfezionamento
stamparle (con tanto di Nella categoria: Grafica nel menu Image (voce
informazioni dettaglia- Versione: Freeware Enhance), la terza barra
te lette dai campi EXIF Lingua: orizzontale presenta i
come didascalia), ruo- Spazio su HD: 1,8 MB parametri di regolazione.
tarle, ritagliarle (crop- S.O.: Win 98, ME, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ★✩✩
ping) e persino creare

PC Open 151 Dicembre 2004


open action strumenti

BladeBox Come crittografare


un disco fisso
 Il problema Creare un volume virtuale
Disporre di un sistema di protezione dei
dati riservati pratico e sicuro
 Master Password
1
 La soluzione Dopo avere installato il
programma è necessario
BladeBox crea dischi virtuali protetti da
una password dove i file vengono cifrati Programma riavviare Windows prima di
e decifrati in modo automatico al allegato iniziare ad usarlo. Una
a PC Open volta avviato per la prima
momento della lettura e scrittura volta, si attiva la
procedura guidata di
creazione di un volume
ocumenti persona- codifica a 128 bit invece

D li, elenchi di pas-


sword, fogli di con-
tabilità sono tipici esem-
che a 256, per non ral-
lentare le operazioni di
cifratura in background
virtuale: occorre
innanzitutto inserire la
Master Password che sarà
usata per accedere a
pi di file che richiedono durante l’uso dei drive Blade Box in seguito.
protezione contro pos- virtuali.
sibili furti o letture da Le opzioni di Blade-
 Un disco è un file
parte di persone non au- Box permettono di av-
Il passo successivo è
2
torizzate. Il sistema più viarlo in modo automati-
specificare un nome di
classico è quello di ci- co al momento del log-in nostro piacimento per il
frarli con un program- dell'utente in Windows e file con suffisso BBX che
ma, ma si tratta di un'o- di definire una combina- conterrà fisicamente i file
perazione manuale piut- zione di tasti (quella pre- del volume virtuale. È
tosto lunga e scomoda. definita è Ctrl - Maiuscolo bene simulare la
BladeBox è uno stru- - U) che elimina da Esplo- formattazione di tale disco
mento molto più prati- ra Risorse tutti i volumi dopo la sua creazione e
co: crea infatti dei dischi virtuali in una volta sola. volendo possiamo
virtuali (E:, F: e così via) Si tratta di una procedu- scegliere di attivarlo,
utilizzabili in Windows ra rapida per lasciare i fi- all'avvio e disattivarlo
esattamente come hard le protetti ad esempio dopo un certo tempo di
disk per leggere e scri- quando terminiamo di inattività.
vere qualunque tipo di lavorare e vogliamo spe-
 Dimensioni e algoritmo
dati. I contenuti sono ci- gnere il computer.
Nella versione freeware si
3
frati e decifrati in modo Da notare che i file
possono usare al
automatico, mentre si protetti sono memoriz- massimo dischi da 30 MB
scrive e si legge sul di- zati in un file sul disco ciascuno. In questo
sco virtuale, in base ad con nome scelto dall'u- pannello guida si può
una sola password. tente al momento della scegliere il tipo di
Con BladeBox il disco definizione del volume cifratura, è consigliabile
può essere montato e virtuale e suffisso BBX: quella a 256 bit se il
smontato in modo da tale file cifrato e illeggi- sistema non è troppo
apparire o meno nell'e- bile senza BladeBox e lento, nonché la lettera di
lenco dei volumi dispo- password può essere volume da assegnare in
nibili a Esplora Risorse: messo al sicuro con un Esplora Risorse, in modo
una password principa- backup, inciso su gold automatico o manuale.
le consente di accedere disk e così via. La ver-
ai volumi protetti all’av- sione freeware permette
 Pannello principale
vio di BladeBox. di conservare al massi-
Il volume viene creato
4
La cifratura avviene mo 30 MB per volume
dopo che si è specificata
utilizzando l'algoritmo virtuale, limitazione eli- due volte la password da
Advanced Encr yption minata acquistando on associare al volume.
Standard (AES) noto an- line sul sito del produt- Avviando BladeBox appare
che come Rijndael, tal- tore la versione comple- il Pannello di controllo che
mente sicuro che attual- ta.  consente di creare i
mente non si conosce L.C. volumi, smontarli
alcun metodo di crip- BladeBox v1.1 (disattivarli) e scegliere
toanalisi in grado di Categoria: Sicurezza/Cifratura varie opzioni tra cui l'avvio
spezzare la sua prote- Versione: Freeware automatico e la
zione. Lingua: combinazione di tasti per
Nel caso si utilizzino Spazio su HD: 2,8 MB la disattivazione
hardware lenti, è possi- S.O.: Win 98, ME, 2000, XP istantanea di tutti i volumi.
Difficoltà d'uso: ★✩✩
bile usare un sistema di

PC Open 152 Dicembre 2004


open action strumenti

Softperfect Firewall gratuito


per esperti
 Il problema Primi approcci con il firewall
Usare un firewall gratuito che protegga
il sistema durante la connessione in rete
 Regole iniziali
locale e Internet
Appena si riavvia Windows
1
 La soluzione Programma
dopo l'installazione di
SPPF appare un pannello
SoftPerfect Personal Firewall è una allegato che richiede quali regole
soluzione adeguata per chi ha già a PC Open aggiungere, ovvero quali
conoscenza di reti e del protocollo TCP/IP protocolli di rete devono
essere consentiti per
default dal programma,
indows XP dispo- configurazione separata

W ne di serie di un
semplice firewall,
recentemente perfezio-
dei vari tipi di connes-
sione è possibile usarlo
efficacemente anche su
senza produrre
segnalazioni di
avvertimento. Altrimenti
occorrerà attivare il modo
nato con il Service Pack router o server. apprendimento e inserirle
2, che tuttavia risulta In questo senso è a mano.
uno strumento efficace previsto un sistema di
 Interfaccia basilare
solo per esigenze di pro- protezione delle impo-
L'interfaccia del
2
tezione di base. I più stazioni di SPPF, attra-
programma è semplice e
esperti di reti possono verso un sistema di pas- pulita, quasi tutte le
pensare di usare un fi- sword, che impedisce funzioni si attivano con
rewall specifico come di modificarne le impo- pulsanti piuttosto che da
SoftPerfect, Personal Fi- stazioni a persone non menu. La finestra a
rewall (SPPF), valido sia autorizzate. sinistra riporta un elenco
per le caratteristiche La configurazione degli elementi che
tecniche sia per l'assen- corretta è sempre l'a- possono essere
za di costi d’acquisto. spetto più delicato per visualizzati, come le
Bisogna precisare che gli utenti di un firewall: singole schede di
SPPF controlla esclusi- SPPF prevede un modo interfaccia con la rete
vamente il flusso dei di apprendimento che locale, lo storico delle
pacchetti dati. richiede l'intervento operazioni (log) e le regole.
Tuttavia presenta il dell'utente quando vie-
 Creare una regola
vantaggio di essere ne rilevato un pacchetto
Per creare una regola di
3
compatto e poco in- dati di tipo sconosciuto.
filtraggio dei pacchetti
fluente sulle prestazioni Così è possibile verifica- manualmente basta
del sistema: risulta sem- re se il pacchetto è legit- cliccare il pulsante Add in
plice da usare se si co- timo, ma si può anche basso nella finestra di
noscono i fondamenti di stabilire rapidamente SPPF. Qui si assegna un
funzionamento del pro- una regola di comporta- nome alla regola e si può
tocollo TCP/IP e di In- mento per il firewall. Bi- stabilire se si riferisce al
ternet. Permette di crea- sogna ricordare che una passaggio o al blocco di
re delle regole ben defi- cattiva configurazione un pacchetto, la direzione
nite per il traffico in en- del firewall può preclu- (entrata, uscita o
trata ed in uscita di ogni dere il corretto funzio- ambedue), il tipo di
tipo di pacchetto dati e namento del PC: quando protocollo e l'interfaccia di
perfino di protocolli non si installa un software di rete a cui applicarla.
IP, come ad esempio questo tipo bisogna già
 Modo apprendimento
ARP. sapere come configurar-
Per evitare di creare
4
Può funzionare anche lo leggendo il manuale
manualmente tutte le
in ambienti di rete mul- d'uso, che nel caso di regole necessarie al
tipla: è possibile definire SPPF è on line all'indiriz- funzionamento dei vari
regole specifiche da ap- zo www.softperfect.com programmi e servizi si può
plicare alla connessione / p ro d u c t s / f i re w a l l / attivare il modo
modem e altre per la manual.  apprendimento cliccando il
connessione alla Ether- L.C. pulsante Learning Mode.
net (anche wireless). SoftPerfect Personal Firewall Ogni operazione di traffico
Grazie al sistema di fil- Categoria: Sicurezza/Firewall sulla rete rischiosa fa
traggio totalmente con- Versione: Freeware comparire questo pannello:
figurabile, alla verifica Lingua: da qui si può bloccare o
degli indirizzi MAC fisici Spazio su HD: 1,5 MB consentire l'operazione o
delle schede presenti S.O.: Win 98, ME, XP creare una regola ad hoc.
Difficoltà d'uso: ★★★
nella rete locale e alla

PC Open 153 Dicembre 2004


open action strumenti

HtmlGate Ottimo strumento


per creare siti
 Il problema I comandi principali
Utilizzare un editor gratuito che
consenta di realizzare pagine Web e
 Interfaccia standard
contenuti interattivi in modo evoluto
Dato l’elevato numero di
1
 La soluzione funzioni del programma,
l’interfaccia è piuttosto
HtmlGate è un sofisticato editor rivolto Programma affollata. Oltre a menu,
a chi conosce i linguaggi per realizzare allegato barra delle funzioni e degli
contenuti Web, conforme ai più recenti a PC Open strumenti, sulla sinistra si
standard nota la finestra Code
Libraries che visualizza le
sintassi delle parole
ps HtmlGate è un consente di memorizza-

M editor gratuito
che consente di
creare e pubblicare sul
re schemi ricorrenti di
codice e di riutilizzarli
con la massima velocità.
chiave di sette diversi
linguaggi.

Web pagine conformi ai Tra le altre caratteri-


linguaggi Html 4, Xhtml stiche del programma
 JavaScript
2, VBScript, Dhtml, Css da notare un client FTP
La più usata “evoluzione”
2
2.0, Php 5, Asp, Xml, che permette di inviare
del linguaggio Html,
Jml, Jsp, Wml 1.1, Hdml al server Web le pagine JavaScript, è pienamente
3.0, Smil, Perl, Sql e costruite senza l’ausilio supportata dal programma
WebTv. Una modalità di software esterni, un attraverso il menu
detta FastEdit permette sistema di appunti delle Advanced, oltre che dalla
di vedere all’istante il ri- modifiche da fare (ToDo guida nel pannello Code
sultato esatto prodotto Manager) e un ottimiz- Libraries. Da qui si
dal codice nei browser, zatore di codice Html possono inserire le
quello che in gergo si che elimina dal listato le funzioni più comuni con un
chiama Wysiwyg (What parti ridondanti accele- solo click del mouse.
You See Is What You rando il caricamento da
Get). L’immissione del parte del browser (Html
codice è aiutata sia dalle Compressor). Inoltre si
librerie di tag offerte dispone di funzioni per
 Configurazione
dall’editor sia dalla vi- inserire effetti sulle im-
Nel menu Tools la funzione
3
sualizzazione colorata magini e convertirle, ge-
Preferences permette di
della sintassi (persona- stire le Gif Animate e ot- configurare vari aspetti del
lizzabile). Infatti la fine- timizzarle e altre ancora programma, come ad
stra chiamata TaskPanel per ottimizzare i conte- esempio il formato dei
contempla ben sette li- nuti multimediali. L’edi- testi, la colorazione della
brerie di codice e offre tor supporta anche la sintassi, correzione
perfino la possibilità di creazione di codici che automatica e
verificare i tag immessi utilizzano i linguaggi Ma- l’autocompletamento: un
(Tag Inspector), gestire i cromedia Flash e sistema di inserimento
progetti (Project Mana- Shockwave e può con- automatico dei tag che fa
ger), navigare le cartelle vertire i Tag di identifi- risparmiare molte
del progetto (File Brow- cazione interni dei file digitazioni e errori di
ser), analizzare la strut- MP3 in codice Html in battitura.
tura globale del codice modo automatico.
 Anteprima e Pulizia
Html (Html Parser) e al- L’interfaccia del pro-
Cliccando il pulsante
4
tro ancora. gramma è in inglese ma
Preview si può vedere
Rivolto ad utenti che personalizzabile nella l’anteprima esatta di
abbiano già un po’ di grafica, infatti si posso- quanto visualizzerà il
esperienza nella scrittu- no scegliere tra otto te- browser. Con FastEdit si
ra di codice Web, Html- mi stile Windows XP e può usare una
Gate prevede comun- Office XP.  programmazione visuale,
que una libreria di circa L.C. che non permette un
un centinaio di listati HtmlGate Free v12.2.1 completo controllo del
esemplificativi, conte- Categoria: Internet/Web design codice. Il pannello W3 Tidy
nuti nella sottocartella Versione: Freeware ottimizza il codice e lo
Samples, che compren- Lingua: standardizza in modo che
dono codici Dhtml, Ja- Spazio su HD: 2,6 MB sia compatibile con tutti i
vaScript e VBScript. Il S.O.: Win 98, ME, 2000, XP browser.
Difficoltà d'uso: ★★★
supporto ai Templates

PC Open 154 Dicembre 2004


open action strumenti

Autostreamer Creare il CD
di Windows XP con l’SP2
 Il problema Un sistema aggiornato e sicuro
Disporre di un CD ROM di installazione di
Windows XP aggiornato al Service Pack 2
 L’avvio
1
 La soluzione Programma
allegato
Appena avviato
Autostreamer, attivate
Utilizzare le funzioni previste dal
a PC Open l'opzione I want to use my
programma dedicato Autostreamer original Windows CD e
premete Next. Inserite il
CD ROM di XP nel lettore,
ell’articolo pubbli- sposizione un CD ROM

N cato sul numero di


ottobre di PC
Open, abbiamo presen-
“autoavviante” che già
integra tutti i più recenti
aggiornamenti rilasciati
poi cliccate sull'icona con
una lente d'ingrandimento
e specificate la lettera
dell'unità. In Service Pack
tato la procedura pas- da parte di Microsoft. file, indicate ove avete
so-passo per creare un Requisito assoluta- memorizzato il file
CD ROM d’installazione mente indispensabile WindowsXP-KB835935-
di Windows XP aggior- per procedere all’inte- SP2-ITA.exe.
nato al Service Pack 2 a grazione del Service
 Il nome del file
partire dal CD originale Pack 2 nel CD di Win-
d’immagine
2
in nostro possesso. Le dows XP è l’aver prece-
Lasciate inalterato il
operazioni da compiere dentemente scaricato contenuto della casella
erano piuttosto laborio- dal sito Microsoft (nel- Temporary folder e
se e non certo veloci. l’area download) la ver- premete Next. Poi indicate
Quasi contestualmen- sione completa dell’SP2. l'etichetta (Desired label)
te all’uscita della nostra Tale versione “pesa” da associare al CD ROM di
rivista nelle edicole, è circa 266 MB ed è stata Windows XP SP2. Nella
comparso in Rete Auto- battezzata da Microsoft casella Target ISO file,
streamer, un software col nome “Pacchetto di indicate il nome del file
gratuito che consente di installazione di rete di che dovrà ospitare l'intero
automatizzare le opera- Windows XP Service contenuto del CD ROM di
zioni. Pack 2 per sviluppatori Windows XP aggiornato al
Il programma, si fa ca- e professionisti IT” (as- Service Pack 2.
rico dell’intera procedu- sicuratevi di prelevare
 Integrazione del Service
ra per integrare il Servi- la versione in italiano).
Pack 2 in corso...
3
ce Pack 2 nel CD d’in- Tenete presente che
Un’ulteriore pressione del
stallazione di Windows AutoStreamer supporta pulsante Next avvierà la
XP: l’utente, dopo aver anche Windows 2000 e procedura di integrazione
eseguito il software, do- Windows 2003 Server. del Service Pack 2 e la
vrà semplicemente limi- Ciò significa che il pro- successiva creazione
tarsi a specificare l’unità gramma può essere uti- dell’immagine ISO.
contenente il CD ROM lizzato anche per inte- Autostreamer copia i file
originale di Windows XP grare i Service Pack re- dal CD di Windows,
ed il percorso su disco lativi a questi due siste- esegue la procedura di
ove si è memorizzato il mi operativi all’interno aggiornamento infine crea
Service Pack 2 per Win- dei rispettivi supporti di l’immagine ISO estraendo
dows XP. Autostreamer installazione. automaticamente anche i
penserà al resto. L’unico programma file di boot.
Come risultato si ot- necessario, oltre ad Au-