Sei sulla pagina 1di 1

1.

I GIACOBINI
QUANDO:
DOVE: all’interno del Parlamento Francese.
CHI: i Giacobini, ossia la parte progressista vicina al popolo del Parlamento che
sedeva a sinistra.
COSA: ci fu una divisione fra i Giacobini, che diventarono:
_Girondini, che rappresentavano la ricca borghesia commerciale e
sedevano verso destra
_Montanardi, che erano la parte più estremista dei sanculotti (così venivano chiamati
i rivoluzionari)
PERCHÉ: perché i Girondini erano più ricchi e rischiavano di perdere la loro
ricchezza.
2. LA FRANCIA IN GUERRA
QUANDO: dal 1792 al 1815.
DOVE: in Prussia, Austria e Regno di Sardegna.
CHI: i sovrani di questi stati europei.
COSA: la Prussia, l’Austria e il Regno di Sardegna formano un’alleanza politica e
militare contro il popolo parigino che si stava ribellando al potere assoluto
dell’imperatore.
PERCHÉ: perché temevano che la ribellione si sarebbe diffusa anche nei loro territori
e volevano restituire a Luigi XVI il suo potere assoluto.
3. LA CONVENZIONE E LA REPUBBLICA
QUANDO: 21 settembre 1792
DOVE:
CHI: la Convenzione Nazionale, costituita in maggioranza da giacobini
COSA: la Convenzione Nazionale pose fine alla monarchia e proclamò la repubblica.
Nel gennaio del 1973, poi, il re Luigi XVI e sua moglie Maria Antonietta furono
giustiziati con la ghigliottina.
PERCHÉ: perché il popolo parigino sospettava che il re e la sua famiglia
complottassero contro la Francia alleandosi con le potenze nemiche.
4. LA SECONDA COSTITUZIONE
QUANDO: 24 giugno 1793
DOVE:
CHI: la Convenzione Nazionale, costituita in maggioranza da giacobini.
COSA: la Convenzione approvò una nuova costituzione, che stabiliva che
l’Assemblea Legislativa fosse eletta a suffragio universale maschile, ma non venne
mai applicata perché la Francia stava passando un periodo difficile.
PERCHÉ: per applicare il principio di uguaglianza politica, anche se le donne erano
ancora escluse.