Sei sulla pagina 1di 4

Liszt Dante sonata- e sonata in si minore.

Quadri da una esposizione:

la prime edizioni presentano un po di errori. Si riteneva che M. fosse una sorta di


grande musicista dilettante.
Viene scritta di getto, in 20 giorni.
Si serve della promenade per legare i brani fra loro, un mezzo di coesione e indicano
il “passeggia mento” il transitare da una sala ad una altra oppure in una stessa sala da
un quadro ad un altro. Esse ci indicano il passaggio di visioni, di consapevolezza
grazie alla visione di un quadro. “Negli intermezzi si vede la mia fisionomia”…
Curiosità: solo due promenade vengono indicate espressamente cosi con il titolo
promenade dall’autore.
Le promenade non solo cambiano fisionomia tra loro, ma cambiano anche la loro
funzione, le prime 5 sono indipendenti, brani a se stanti, che iniziano e si concludono
in maniera chiara NB la 5 promenade apre la seconda parte dell’opera. Infatti nella
seconda parte che inizia con la 5 promenade, non c’è una divisione vera e propria .tra
brani e promenade perdendo cosi la loro funzione di collegamento, diventando cosi
elementi tematici che si inseriscono all’interno dei brani della seconda parte ( nella
porta di kiev mis 47 richiamo alla promenade) .
(La 5 promenade non è presente nella versione di Ravel)
1°promenade: il tema è pentatonico.
La scala pentatonica è anche chiamata “difettiva” perche sono 5 invece che 7.
Procedendo per quinte.
“Suonare questa promenade con sonorita nobile, piena ma senza vera festosità” dice
Casella.
2° promenade

2 lezione
Balletto dei pulcini:

3 lezione:
BergSonata. Scrisse questa sonata nel periodo in cui era allievo di schoenberg.
Aveva 22-23 anni. Pubblicata nel 1910 e poi ripub nel 1920.
E’ l’anello di congiunzione tra la tonalità e l’atonalità. Schoenberg si infiltra nella
dodecafonia dodici anni dopo.
La sonata è ufficialmente in si minore ed è tonale ma in realtà ha un substrato
armonico che fa sbandare molto il discorso armonico.
La materia prima di cui è composta questa Sonata, è materiale che Schoenberg
analizza e mette in luce nel suo libro di armonia. Schoenberg è stato
fondamentalmente un autodidatta.

La premessa nel libro di armonia e composizione di Schoenberg è di Rognoni e dice:


La continua modulazione porta all’utilizzo di accordi sempre piu estranei alla tonalità
— Cromatismi — La tonalità -- utilizzare accordi che stanno sempre in rapporto alla
fondamentale- tonica, se ci sono accordi che si insinuano, creano attrito,
destabilizzano, è chiaro che la tonalità è messa a rischio. Liszt è il primo ad utilizzare
la scala per toni interi. La triade aumentata è un accordo utilizzato molto dai
neotedeschi. Sospensione e eliminazione della tonalità accordi vaganti (settima
diminuita, sesta napoletana e triade aumentata). Gli accordi di quarta.
Nel 900 iniziano a non essere rispettate le regole tradizionale, emancipazione degli
intervalli dissonanti. Masse accordali con valenza coloristica. Tonalità allargata per
giustificare l’infrazione dell’armonia.
Atonale (significa senza suono).
Prima esecuzione pubblica : 24-04-1911, Viena. Etta Werndorff, pf.
GRUNDGESTALT: idea musicale fondamentale. Prima manifestaione di un
improvviso raptus creativo.
BERG.
Nato nel 1885-1935. I suoi studi musicali li compi sul pianoforte, pero non ci ha
lasciato grandi lavori pianistici tranne che la sonata. I primi lieder li scrisse a 16 anni
da autodidatta. Da giovane ammirava molto Mahler e Klimpt. Tra gli scrittori amava
…. Consegui la maturita scolastica con un anno di ritardo. A 18 anni tento il suicidio,
forse perché a 17 anni ebbe una relazione con la cuoca della famiglia da cui nacque
una bambina. Per sette anni 1904-1911 divenne allievo privata di Schoenberg, e
questa sonata è stata completata nel 1908. A 15 anni perse il padre e dovette cercare
un lavoro ( statale che ottenne), che poi abbandonò in quanto gli venne lasciata
un’eredità. Sposò una sua coetanea nel 1911, forse figlia illegittima del
kaiser(imperatore). Non assunse piu alcun incarico dedicandosi cosi alla
composizione e all’insegnamento privato.
Tra il 1919 e il 1921 Berg curo insieme a Schoenberg e Weber una serie di esecuzioni
basate su musica contemporanea, le esecuzioni potevano ripetersi anche 10 volte
(dello stesso brano). Solo nel periodo della prima guerra mondiale non pote
comporre, perche fu mandato a lavorre nel ministero della guerra austrica, 1925 
successo del Wolseck (opera lirica principale) a Berlino, ebbe un success
notevolissimo in Europa, successo che fu interrotto con l’avvento del nazismo,
proprio peer questo gli ultimi anni della sua vita furono difficili, in crescente
difficoltà economica, proprio perche la sua musica fu messa al bando. Forse mori per
una puntura di insetto (come SKRIABIN).
La morte avvenne tra il 23 dicembre e il 24, il 23 era il suo numero personale.
Negli anni 20 vi fu una ristampa in cui Berg apporto delle correzioni che
riguardavano il fraseggio. Il primo tempo è in primo tempo di sonata e conserva il
principio della successione tematica.. è una sonata in tempo solo, in questo invogliato
dal suo maestro perché tutto quello che era necessario scrivere Berg lo aveva
concentrato in unico movimento, quindi Berg accetto il consiglio del maestro e non
scrisse altri tempi.
Nonostante l’armatura di chiave il contesto armonico è portato alla rarefazione
armonica e alla dissolvenza grazie all uso degli accordi vaganti. Storicamente è molto
importante perche è considerata la prima composizione pianistica della seconda
scuola di Vienna, infatti l’op. 11 di Schoenberg è del 1911.
I nessi tonali sono sempre più vaghi, si arrivo a parlare addirittura di tonalita
allargata, pe giustificare l’infrazione delle regole armoniche.
Cosa porta alla disgregazione tonale?
L’impiego sempre più massiccio di suoni estranei, emancipazione degli intervalli
dissonanti( vengono impiegati senza preparazione e senza risoluzione ->per questo
emancipazione).
Nell’analisi di questa composizione si pone il problema di trovare quali siano gli
elementi principali che sorreggono la composizione.
1 Tonalita allargata
2 sospensione della tonalita
3uso delle scale per toni interi
4 Accordi per quarte
5 Scale cromatiche
6 Triadi aumentate
7 Scale per toni interi
In una musica come questa le strutture accordali e intervallari hanno una particolare
pregnanza sonora, dunque l’accostamento degli accordi non è dovuto alle tradizionali
regole armoniche, con la musica della scuola di vienna si introduce il concetto di
Klangcharakter delle masse accordali, gli accordi vengono impegati secondo le
loro precise proprietà sonoriali.
Nella biblioteca nazionale di Vienna vengono conservati abbozzi di questa sonata,
realizzati da Berg come esercizio, quindi si suppone che la sonata facesse parte di un
lavoro di apprendistato dello studente Berg nei confronti del maestro Schoenberg.
La fece stampare a spese proprie. Entrò nel circuito musicale solo dopo il successo
della sua opera.. A quel punto l’editore sollecito Berg a fare una revisione della
sonata, l’acquisizione del copyright in America poteva avvenire solo grazie ad una
seconda ripubblicazione della sonata con l’apporto di alcune modifiche.
Le didascalie che riguardano gli aspetti esecutivi in tedesco furono sostituiti o
affiancati dalle didascalie in italiano, ma a livello musicale non apporto cambiamenti.
C’è chi ha trovato delle somiglianze con la KAMMER Symphonie op.9 di
Schoenberg.
STRUTTURA FORMALE.
Esposizione: 1-56
Sviluppo: fino alla 110
Ripresa: fino alla 167
Coda: 168 alla 180
Nell’analisi si parla di economia del materiale tematico.
CI sono tre temi.
La Sonata è in simin, in una sonata classica si sentirebbe subito l’accordo della
tonalità, ma in Berg non avviene tranne che nella quarta battuta.
Non si parla di ponte modulante tra una sezione e l’altra ma di transizione
Quali sono le caratteristiche armoniche della sonata?
Accordo di sesta napoletana nelle ultime sei battute della sonata cercare.

Differenza tra ouverture francese e italiana.


Fuga: contrappunto doppio all ottava