Sei sulla pagina 1di 18

L'Impero del Templi

documento 2
di
Emanuele Nicolosi

Nel 1832-1835, il Veneto e la città di Venezia, vengono conquistate dal Impero Anglo-Indiano,
quello che restava e rimaneva del Impero Veneziano e della Serenissima di Venezia, vennero
conquistate dal Impero Anglo-Indiano, che ambiva a mettere sotto il proprio controllo e dominio,
l'Impero Veneziano, per portarlo sotto l'orbita del Impero Anglo-Indiano...

la Marina Anglo-Indiana, vinse una guerra navale contro l'Impero Austro-Ungarico, riuscendo a
sconfiggere e sbaragliare la marina Austro-Ungarica, con la marina Anglo-Indiana, che ottenne il
controllo del Mare Adriatico...

L'Impero Anglo-Indiano, fece espandere e diffondere una grande e poderosa rivoluzione industriale
che si espanse e diffuse in tutti i territori e “Dominions” del Impero Anglo-Indiano, una Rivoluzione
industriale, che non rimase limitata e confinata al Inghilterra o alle Isole Britanniche, che non
rimase nemmeno limitata o confinata al India o al British Raj, ma una rivoluzione industriale, che si
espanse e diffuse a tutto l'Impero coloniale britannico e a tutto l'Impero Anglo-Indiano e a tutti i
“Dominions” del impero anglo-Indiano...

tutti i “Dominions” del Impero Anglo-Indiano, giunsero a dotarsi di proprie industrie e centri operai
e di propri apparati industriali, causando una Rivoluzione industriale su larga scala, una rivoluzione
industriale, espansa e allargata a tutto l'Impero Anglo-Indiano...

l'Impero Anglo-Indiano, dotando ogni “Dominions” di proprie industrie e di un proprio centro


industriale, divenne l'impero più grande, ricco e potente al mondo...

al interno del Impero Anglo-Indiano, si venne a creare una “Grande Rete”, una rete navale e
mercantile, una fitta rete di interscambi e di commerci che collegava tra di loro i vari “Dominions”,
che unita in una Rete di interscambi e traffici “l'Ecumene” anglosassone, l'Ecumene dei Dominions
anglo-Indiani...

ben presto, alcuni e vari “Dominions” anglo-Indiani, tra cui, l'Egitto, il Sudafrica, la Nigeria, la
Guyana, la Papua nuova Guinea, la Giamaica, il Kenya, la Malesia e l'Iraq e lo Yemen, si
dotarono di proprie industrie e centri industriali, conoscendo prima delle rivoluzioni industriali e
poi, dotandosi di apparati industriali, poi conoscendo dei Boom economici e dei Miracoli
economici, causando un ondata di progresso e sviluppo e arricchimento senza precedenti in tutto
l'Impero Anglo-Indiano, causando un boom economico ed espansione economica del
Impero Anglo-Indiano, che diffondendo la rivoluzione industriale e l'industrializzazione su larga
scala, rese l'impero Anglo-Indiano, una grande potenza su larga scala...

poi, lo sviluppo di grossi e poderosi centri industriali, fece attirare ondate di immigrazione di massa
su larga scala, su tutti i “Dominions” del Impero Anglo-Indiano, che attirarono l'immigrazione di
massa di popolazioni straniere, per dotare quei Dominions, di una grossa e poderosa base operaia e
industriale e per creare e formare una massa di Operai e lavoratori, da impiegare nelle fabbriche e
industrie e centri industriali come manodopera a basso costo...

questo fece causare un boom demografico e una grossa e poderosa crescita demografica al interno
dei “Dominions” del Impero anglo-Indiano e al interno dello stesso Impero Anglo-indiano, che
connobbe un Boom demografico, una grossa e poderosa espansione demografico, un boom
demografico del Impero Anglo-Indiano, rendendo l'impero Anglo-Indiano, una vera e propria
Potenza demografica e colosso demografico...

l'immigrazione di massa, aveva reso fortemente variegato ed eterogeneo a livello etnico, razziale,
culturale, linguistico e religioso, l'Impero Anglo-Indiano e i vari Dominions del “Ecumene Anglo-
indiano”, creando una vasta e immensa diversità etnica, razziale e culturale al interno del impero
Anglo-Indiano, che era divenuto un “Crogiolo” e Marasma di popoli, razze, etnie, culture e
religioni...

si venne a creare una grande e immensa mescolanza e miscelanza etnica e razziale al interno del
Impero Anglo-Indiano...

ma l'economia e produzione industriale di tutto l'Impero Anglo-Indiano, oramai si poggiava e


basava su una massa immensa di operai e lavoratori, su una massa di Proletari, una massa e Oceano
umano, di millioni e millioni, se non milliardi, di lavoratori e operai, un Oceano Umano, un
Marasma umano, il cui lavoro era sfruttato e impiegato per alimentare la base produttiva e il motore
produttivo e industriale di tutto l'Impero Anglo-Indiano, un impero divenuto dipendente da una
vasta e immensa massa di lavoratori, da una vasta e immensa massa operaia, su cui poggiava l'intera
economia e produzione industriale del Impero Anglo-Indiano e dei Dominions anglo-Indiani...

cosa che permise al Impero Anglo-Indiano, di eclissare l'Europa e di surclassare e sbaragliare il


continente Europeo, mettendolo ai margini e mettendolo in secondo piano e secondo livello,
sbaragliando ed eclissando paesi europei come Francia, Germania e Italia...

ma le masse operaie e proletarie del Impero Anglo-Indiano e dei vari “Dominions”, però, divennero
irrequiete, poiché, le pressioni dei grandi magnati capitalisti e gli interessi capitalisti, avevano
intralciato e ostacolato la diffusione di diritti o emancipazioni o tutele dei lavoratori, causando una
forte arretratezza nelle questioni lavorative e sindacali nelle vaste e immense masse operaie...

ben presto, le masse operaie, divennero una massa lavoratrice sfruttata e semi-schiavizzata, una
massa dominata dai magnati capitalisti e dal apparato capitalista e industriale del Impero
Anglo-Indiano...
una massa che però divenne turbolenta e irrequieta e che iniziò ad avanzare numerose
rivendicazioni...

ben presto, al interno del impero Anglo-Indiano, si crearono grossi e poderosi movimenti operai e di
emancipazione proletaria, movimenti rivoluzionari, che ambivano a liberare le masse operaie, dal
dominio dei magnati capitalisti, che ambivano anche al controllo dei mezzi di produzione, da parte
delle masse operaie, questo, portò alla nascita di un movimento politico-sociale, detto
“Comunitarismo”, fondato dal intelletuale Joseph Helmond Tarnish, (un movimento simile al
Comunismo o al Marxismo, la versione alternativa del Comunismo e del Marxismo in questa
“Timeline”), che divenne un ideologia Progressista e di Sinistra, popolare e diffusa nel impero
Anglo-Indiano, diventando l'ideologia rivoluzionaria e ribelle delle masse operaie del Impero
Anglo-Indiano...

il Comunitarismo, nacque in Inghilterra, nelle università inglesi e si espande e diffuse nel resto del
Impero Anglo-Indiano...

Al interno del Impero Anglo-Indiano, avvengono due grandi ondate migratorie

un Ondata migratoria di Cinesi Han, un ondata migratoria Sinica


un ondata migratoria di Hindi o Indiani del India, un Ondata migratoria Indiana

ma avvenne anche una grande ondata migratoria di Slavi e popolazioni Slave, come di popolazioni
Balcaniche e del Europa del Est, verso i territori del British Raj e del Impero Anglo-Indiano...

L'impero Britannico, divenne così l'Impero Anglo-Indiano, basato su due grandi centri economici e
industriali, ovvero, l'Inghilterra e l'India, che fungevano anche da centri politici, culturali e Sociali
del Impero Anglo-Indiano...

nelle Isole britanniche, si diffusero e affermarono movimenti d'emancipazione sociale e razziale


delle razze magiche, che al interno del Impero Anglo-Indiano, erano discriminati dagli esseri umani
comuni senza magia...

In tutto l'Impero Anglo-Indiano, si crearono grossi e poderosi centri economici e industriali

al interno del Impero Anglo-Indiano, si venne a creare una “Grande Rete”, di interscambi
commerciali e mercantili, una grande rete di centri economici e industriali, sparsi per i maggiori
“Dominions” del Impero Anglo-Indiano...
dopo che la “Rivoluzione Industriale Anglo-Indiana”, partita da India e Isole Britanniche, si era
espansa e diffusa in tutto l'Impero Anglo-Indiano...

nacquero e si affermarono grossi e poderosi centri industriali e produttivi in Sudafrica, Giamaica,


Kenya, Zambia, Papua Nuova Guinea, Canada, Malesia, Singapore, Irlanda, Australia, Nuova
Zelanda, Ghana, Sierra Leone, Guyana, Egitto, Iraq o Mesopotamia Britannica, Etiopia e Italia
Meridionale Britannica e Isole Eolie Inglesi e Dominion Greco Anglo-INdiano (la Grecia coloniale
Anglo-Indiana)...

il centro industriale della Papua Nuova Guinea, della “Guinea Britannica” o “Guinea Anglo-
Australiana”, che era divenuto un grosso e importante centro industriale e produttivo, uno dei centri
e poli industriali del Impero Anglo-Indiano...

la Papua Nuova Guinea, come anche l'Iraq, la Birmania, l'Egitto, la Giordania, lo Sri Lanka e
Hong Kong, connobbero grosse e poderose rivoluzioni Industriali e grandi sviluppi industriali e
tecnologici...

la Papua Nuova Guinea, divenne una regione ricca e sviluppata, attirando nel proprio territorio
masse di stranieri e immigrati, che reserò eterogeneo a livello etnico, culturale, linguistico e
razziale, un territorio già eterogeneo di base...
-

i maggiori avversari e rivali del Impero Anglo-Indiano, sono l'Impero Zarista Russo e l'Impero
cinese o Impero Qing e l'Impero Giapponese o Impero Meiji

l'Impero Zarista Russo e l'Impero Qing, riuscirono a modernizzarsi e a dotarsi dei propri apparati
economici e industriali e a dotarsi delle proprie tecnologie “Steampunk”...

l'Impero Anglo-Indiano, venne ben presto, spartito e suddiviso tra varie famiglie nobiliari Inglesi-
Britanniche, Indiane e Anglo-Indiane, che crearono propri regni, Imperi e Monarchie locali al
interno stesso del Impero Anglo-Indiano...

questa fu una delle cause principali della frammentazione e balcanizzazione del Impero
Anglo-Indiano, che iniziò a dividersi e frammentarsi...

Negli anni e decenni precedenti, in Inghilterra e nelle isole Britanniche, era avvenuta un
immigrazione di massa di popolazioni afro-Asiatiche e da ogni zona e angolo del Impero Britannico
e Anglo-Indiano, allo scopo di creare una massa di operai e una grossa e poderosa forza lavoro, per
tenere in piedi il lavoro nei centri minerari e industriali inglesi e anche come mezzo per tenere a
galla la demografia e la crescita demografica inglese...

questo, rese le Isole Britanniche, un gruppo di isole molto variegato ed eterogeneo a livello etnico,
razziale, culturale e linguistico, rendendo l'Inghilterra, un crogiolo e marasma di popoli, razze,
culture, etnie, linguaggi, religioni e usanze...

gli stessi fenomeni migratori di massa, che erano avvenuti in India e Sud Italia Britannico, ora
avvenivano anche in Inghilterra e nelle Isole Britanniche, con l'arrivo di popolazioni straniere da
ogni zona del impero Britannico, anche in Scozia, Irlanda e Galles...

In tutto il mondo, vengono scoperti i resti archeologici e tracce archeologiche di antiche e


misteriose civiltà e palazzi, i resti di un antica e misteriosa civiltà tecnologica, di una civiltà che era
molto evoluta e avanzata tecnologicamente, ovvero, i “Vimana-Lotri”, una civiltà che regnava
dominante e incontrastata sul resto del mondo, dagli albori del tempo e dello spazio...

i Vimana-Lotri sono ritenuti una civiltà spaziale, una civiltà di origine aliena, uan civiltà
proveniente dallo Spazio o venuta dallo Spazio profondo, che avrebbe creato un impero galattico,
un impero spaziale, colonizzando la terra e il nostro mondo, agli albori del tempo e dello spazio,
prima del avvento del odierna razza umana...

cosa che ha dato il via a una Corsa alle armi archeologica, a una corsa delle maggiori potenze
mondiali, per imposessarsi delle tecnologie e artefatti alieni dei Vimana-Lotri, sopratutto, da parte
del Impero Anglo-Indiano, del Impero Zarista Russo e del Impero Cinese Qing, che hanno iniziato
una corsa per impadronirsi e imposessarsi di quelle evolute e avanzate tecnologie aliene o proto-
umane o ante-Diluviane, per sfruttarle a proprio favore e vantaggio, per conquistare e dominare il
mondo o per espandere e allargare i propri Imperi ed egemonie...
ma anche una “Corsa alle armi Archeologica” tra le maggiori potenze, per controllare i resti di
antiche e misteriose civiltà, che regnavano sovrane e incontrastate sul mondo, tra cui i resti di una
misteriosa civiltà detta Kumari Kandam, che si trovava in un grande e vasto continente, situato nel
centro del Oceano Indiano agli albori del tempo e dello spazio e del antica civiltà di Lemuria, un
misterioso mega-continente, situato nel Oceano Indiano, in un epoca ancestrale e mitologica e
dominata da un antica e misteriosa tecnologicamente avanzata ed evoluta, detta “Lemuriani”,
ritenuti una stirpe discendente dei Vanara, gli uomini-scimmia del mito Induista, ma si ipotizza che
il Continente di Lemuria, fosse abitato e popolato da una misteriosa razza umanoide, detti
“Mahatmi”, una razza evoluta e avanzata a livello scientifico e tecnologico, aldilà di ogni
immaginazione e concezione mentale...

tali Civiltà pre-umane, avrebbero regnato e dominato in maniera incontrastata sul mondo intero e
poi sarebbero crollate e decadute misteriosamente, portando poi, nel arco di secoli, avvento del
odierna razza umana...

l'Impero Anglo-Indiano, finanziò spedizioni e ricerche allo scopo di controllare e dominare le


conoscenze e tecnologie avanzate dei Vimana-Lotri, per metterle dalla propria parte e metterle a
proprio favore e vantaggio...

ben presto, nel Impero Anglo-Indiano, ebbe inizio una corsa alle tecnologie aliene e agli artefatti
alieni, anche l'Impero Zarista Russo e l'Impero Qing, come anche il Regno d'Italia, tentarono di
impadronirsi e impossesarsi delle tecnologie aliene e degli artefatti alieni, per usarli come armi e
come armamenti avanzati, per diventare più forti e potenti, poiché, le tecnologie dei Vimana-Lotri,
appartenevano a una civiltà più evoluta e avanzata della civiltà umana di quel mondo, ma le
maggiori potenze mondiali, volevano sfruttare e dominare le tecnologie avanzate dei Vimana-Lotri,
per scopi bellici e militari, anche nel tentativo di fare il via a uno sbalzo o evoluzione
scientifica-tecnologica, basandosi sulle tecnologie evolute e avanzate dei Vimana-Lotri...

ben presto, spedizioni archeologiche vennero condotte in tutto il mondo, alla ricerca delle astronavi,
Ruderi e palazzi e metropoli abbandonate dei Vimana-Lotri, Ruderi di antiche metropoli e città dei
Vimana-Lotri, vennero scoperti tra Asia, Africa e Oceania, molti di quei palazzi e città, vennero
scoperti o sepolti nel profondo delle giungle equatoriali o nelle profondità dei mari e oceani della
Terra o in vallate montuose isolate o nel cuore dei Deserti o sepolti nelle sabbie dei deserti,
numerosi ruderi e palazzi della civiltà dei Vimana-Lotri, vennero scoperti in Indonesia, India, Sri
Lanka, Monti Himalaya, Birmania, deserto del Sahara, profondità marine del Oceano Indiano e del
Oceano Pacifico, Australia, Isole Tonga, Isole Fiji, isole della Polinesia, Papua Nuova Guinea,
Madagascar, Savana Africana, Isole e atolli del Oceano Pacifico, altri ruderi e rovine dei
Vimana-Lotri, vennero scoperti nelle profondità marine del Oceano Indiano e del Oceano Pacifico,
altri nelle coste di Somalia, Kenya, Tanzania, Mozambico, ma anche nelle profondità del Mar Rosso
e del Golfo Persico, furono scoperte città abbandonate e astronavi arruginite dei Vimana-Lotri...

altri ruderi di palazzi e città dei Vimana-Lotri, vennero scoperti in Mesopotamia, nelle valli di Tigri
ed Eufrate, in Egitto, Sudan e montagne del Etiopia...

l'Impero Anglo-Indiano, instaura dei contatti e legami diplomatici con due misteriosi Regni del
India settentrionale e dei monti Himalaya, ovvero, Agartha e Shamballah, che stabiliscono delle
alleanze con l'impero Anglo-Indiano o British Raj o “Great Raj” (“grande Raj” in Inglese)

-
ben presto, ebbe inizio una Guerra Fredda, anche se in versione Steampunk tra l'Impero Anglo-
Indiano e l'Impero Zarista Russo e la Cina Imperiale Qing o Impero Qing, una Guerra Fredda che
giunse a contrapporre un alleanza Russo-Cinese, contro l'Impero Anglo-Indiano, con il Regno
d'Italia, che entrò nel orbita Russo-Cinese, contro l'Impero Anglo-Indiano...

tra le varie potenze mondiali, ebbe inizio una grossa e poderosa corsa agli armamenti, con i più
grandi imperi al mondo, che vararono la creazione di grossi e poderosi arsenali militari, creando
immensi eserciti e forze militari di grosse e poderose macchine da guerra a Carbone e vapore, con
flotte di “Dirigibili corazzati” volanti e di navi corazzate da guerra, che navigano nei mari e negli
oceani...

la società del Impero Vittoriano, era divenuta fortemente repressiva e fortemente conservatrice e
tradizionalista...

nel Impero Vittoriano, ebbe inizio una segregazione etnica e razziale, del Popolo Faeri e della
“Razza Faeri”, che si ritrovarono discriminati ed emarginati a livello sociale...

i Faeri, vennero confinati in dei Ghetti nelle città inglesi e le autorità vittoriane, vararono politiche
di “Apartheid” e segregazione razziale a danno e discapito del popolo Faeri o “Popoli delle
Colline”, come venivano chiamati dai comuni umani inglesi...

ben presto, i Faeri, si ritrovarono privati di ogni opportunità a livello economico e sociale,
piombando nella fame, nella miseria e nel emarginazione, subendo sulla pelle, il razzismo da parte
dei comuni esseri umani...

i Faeri, vivevano o confinati in Ghetti urbani, oppure, vivevano confinati in delle “Riserve” o in dei
“Faeristan”, dette “Nazioni Razziali Faeriche” o “Contee Amministrative Faeri”, ma che in realtà
erano immensi Ghetti a cielo aperto, degli stati-Ghetto, creati dal governo vittoriano, per
rinchiuderci dentro i Faeri, per confinare e segregare i Faeri dentro quelle Riserve, che sembravano
dei “Bantustan”, che servivano a segregare razzialmente i Faeri, rispetto ai comuni esseri umani,
allo scopo di garantire che i comuni umani senza magia, restassero la maggioranza etnica e razziale
e per tenere sotto controllo le Razze magiche ed extraumane delle isole Britanniche...
le Regioni Amministrative Faeri, sono gestite dal “Ministero degli Affari magici” o “Ministero
degli Affari Faerici” del governo Vittoriano inglese...

questo, spinse a ua Radicalizzazione dei Faeri, che crearono organizzazioni più moderate, per
l'emancipazione razziale dei Faeri e fazioni più estremiste, che ritenevano che l'unico modo e mezzo
per emancipare la razza Faeri, fosse la lotta armata rivoluzionaria, la lotta per dare il via a una
“Rivoluzione Faeri”, che potesse detronizzare o distruggere il sistema Umanico o Antropico, un
sistema gerarchico e oppressivo, che sfruttava e schiavizzata i Faeri, un sistema che metteva i
comuni esseri umani in alto e i Faeri in basso...
con i Faeri che si ritrovavano non solo discriminati ed emarginati, ma minacciati nella loro cultura e
tradizioni, poiché le autorità Vittoriane, mandavano missionari cristiani Anglicani e protestanti nei
Ghetti e “Riserve” faeri a convertire i faeri, con le buone o con le cattive, al cristianesimo e alla
fede cristiana, tentando di “Cristianizzare” o di “Umanizzare” i Faeri, privandoli della loro cultura e
delle loro tradizioni, spesso Pagane o Animiste...

si vennero a creare organizzazioni estremiste come i “Faeri Verdi” o “Faeri di Ferro”, un


organizzazione rivoluzionaria Faeri, delle specie di “Pantere Faeri” o delle “Pantere Nere” della
Razza Faeri, che puntavano alla Rivoluzione Faerica contro lo strapotere umano e al emancipazione
totale della Razza Faeri e al abolizione delle “Regioni Amministrative Faeri” e alla creazione di una
Nazione Faeri autonoma e indipendente...

tra i Faeri, si diffusero ideologie rivoluzionarie e sovversive, come il Socialismo e Comunitarismo,


come anche religioni comunitarie e collettiviste e fraterne, i Faeri si avvicinarono a posizioni
liberal-progressiste, a movimento di liberazione ed emancipazione razziale e sociale,

al interno delle “Regioni amministrative Faeri”, venne creato il “FNI o Faeri National
Congress”... che venne creato per difendere e tutelare i diritti e libertà delle Razze e popolazioni
“Faeri” delle Isole Britanniche, allo stesso tempo, cercando di porsi come Movimento di
Liberazione dei Faeri contro lo strapotere umano e antropico...

ma al interno del economia Inglese, avvenne un largo sfruttamento dei Faeri, come manodopera e
forza lavoro a basso costo, anche tramite l'imposizione obbligatoria di “Sigilli Alchemici”; che
neutralizzavano o atrofizzavano la magia e poteri magici dei Faeri, Sigilli creati dalle forze anti-
magiche inglesi...

(durante la “Guerra del Oceano Indiano”)

la Grecia venne conquistata dal Impero Anglo-Indiano, durante la “Guerra del Oceano Indiano”, per
questioni e motivazioni strategiche, poiché, le forze militari Anglo-Indiane, volevano sia impedire
che la Grecia potesse essere conquistata dominata dal Impero Vittoriano e sia ottenere il controllo di
una posizione strategica nel Mar Meditteraneo, sia per impedire che il Regno di Grecia o Regno
Ellenico, potesse allearsi con l'Impero Zarista Russo, sia per unificare la Grecia al India, poiché
l'Impero Anglo-Indiano, rivendicava di avere antichi rapporti e legami con la Grecia o Regno
Ellenico, rapporti molto antichi e ancestrali, ch risalivano fin dai tempi di Alessandro Magno, detto
alessandro il Macedone, fin dai tempi del Impero Alessandrino del mondo antico, l'Impero Anglo-
Indiano, voleva così creare un “Alleanza delle Civiltà”, un blocco delle civiltà mettendo sotto un
unica bandiera e stendardo l'Inghilterra, l'Egitto, la Mesopotamia, la Grecia e l'India, portare nel
orbita della AngloSfera o Sfera Anglo-indiana o Indo-Inglese, i nuclei e centri di cinque grandi
civiltà: Greca, Egiziana, Mesopotamica, Indiana e Anglosassone-Inglese...

per questo, l'impero Anglo-Indiano sferrò un invasione armata su larga scala del Regno di Grecia,
scontrandosi contro l'esercito Greco, che venne facilmente sconfitto e sbaragliato dalle forze
imperiali anglo-Indiane, che erano in maggioranza superiorità e superiorità tecnologica e militare...

il Dominion Irlandese o Dominion d'Irlanda, proclamò l'indipendenza e la secessione dal


Inghilterra e dal Impero Vittoriano, alleandosi con l'India o Regno Anglo-Indiano, avvicinandosi al
India, contro l'Inghilterra...

ma l'Esercito Vittoriano, sferrò una grossa e poderosa invasione armata su vasta scala del Irlanda e
del territorio Irlandese, nel tentativo di impedire al Irlanda di schierarsi con l'impero Britannico
d'Oriente o impero Anglo-Indiano e di mantenere sotto il proprio dominio l'Irlanda...

l'Esercito Irlandese, affiancato da forze militari Irlandesi e Indiane e dei Dominions schierati con
l'impero Britannico d'Oriente, opposero una forte e serrata resistenza alle forze militari Vittoriane,
ma questo non impedì alle autorità vittoriane, di macchiarsi di stragi e massacri e crimini di guerra
contro gli Irlandesi e i “Tuathai”, i Faeri Irlandesi, un etnia Faeri distinta dai comuni faeri del
Inghilterra...
le forze militari vittoriane, si macchiarono di atrocità e crimini di guerra, sia a danno degli umani
Irlandesi, che delle razze magiche del Tuatha De Danann, l'insieme dei popoli e razze magiche del
Irlanda...

il governo Vittoriano, per combattere e contrastare sia le minoranze etniche e razziali, che le rivolte
e rivoluzioni Operaie, Socialiste e proletarie, crea il “Royal Department of Social Hygiene -
RDSH” o “Dipartimento Reale di Igiene Sociale”, che era un nome indiretto, usato per copertura
per indicare una forza paramilitare, mista a una polizia segreta e servizio segreto, creato dal autorità
monarchica vittoriana, per soffocare e reprimere le ribellioni e insurrezioni Comunitarie e
NeoSocialiste delle masse di Operai, nei centri industriali inglesi e nei centri minerari del
Inghilterra Settentrionale e del Inghilterra rurale e interna...

il RDSH condusse rapimenti e sequestri, azioni armate contro i movimenti d'emancipazione Faeri e
Garudhai al interno delle isole Britanniche, conducendo azioni militari contro i movimenti
rivoluzionari delle isole Britanniche...

il RDSH diede il via a politiche di repressione politica violente e brutali...

il RDSH era composto da Monarchici e NeoVittoriani delle isole Britanniche, le file del RDSH
vennero riempire di integralisti Cristiani, Suprematisti antropici, Umani integralisti anti-magia e
anti-Faeri, fazioni conservatrici, reazionarie e tradizionaliste delle Isole Britanniche, che si
opponeva al emancipazione sociale, ma anche al emancipazione razziale e sessuale, sia degli umani,
che delle Razze Magiche...

il RDSH era divenuto il “braccio armato” e “falange militare” della Casta nobiliare e aristocratica
inglese, il RDSH divenne il “Manganello” dei Ricchi, nobili e aristocratici Britannici, per
schiacciare e opprimere le classi sociali povere ed emarginate della società inglese, per opprimere i
Faeri e le razze magiche e opprimere la classe operaia e proletaria delle isole Britanniche...

il RDSH era sfruttato anche dalla Chiesa Anglicana, divenuta la “Chiesa Vittoriana” o “Chiesa
Cristiana Imperiale Britannica”, come anche dalle chiese Protestanti e Metodiste inglesi, per
bersagliare i nemici del Cristianesimo e le forze anti-Cristiane in Inghilterra e nelle isole
Britanniche e per imporre il predominio della Chiesa Vittoriana, una chiesa anglicana conservatrice
e reazionaria, a danno e discapito sia delle Popolazioni Pagane delle riserve Faeri e delle Tribù delle
colline o popoli delle colline, sia a discapito delle popolazioni Cattoliche e dei Cattolici delle Isole
Britannici, visti come “Nemici” e “Avversari” e Forza Ostile al Impero Anglicano Inglese e alla
“Cristianità Anglica” del Impero Vittoriano...

il governo Vittoriano, progettava di creare una “Chiesa Inglese”, una “Chiesa Anglica”, un
Cristianesimo Anglico, separato e distinto dalla Chiesa cattolica e dal Cattolicesimo, una Chiesa
Cristiana ufficiale del Impero Cristiano, una “Chiesa Inglese”, una “Chiesa Anglosassone”, con
l'Inghilterra che doveva porsi a capo di un nuovo mondo cristiano, di una nuova cristianità, separata
e distinta dal Cattolicesimo e dalla Chiesa cattolica...
ma una chiesa Suprematista, imperialista e colonialista, basata sulla venerazione della “Civiltà
Anglosassone”, venerata come una civiltà Superiore, come una civiltà Divina, che deve
“Civilizzare” il mondo...

il Regno d'Italia divenne il maggiore rivale e concorrente e avversario del Impero Anglo-Indiano...
cosa che spinse il regno d'Italia ad allearsi con l'Impero Zarista Russo, stipulando un alleanza
Italo-Russa, per contrastare il dominio ed egemonia Anglo-Indiana...

il Regno d'Italia strinse alleanze anche con l'Impero Qing e con l'Impero del Giappone, progettando
la creazione di un “Blocco continentale”, per combattere e contrastare l'Impero Anglo-Indiano...

il Regno d'Italia, dà il via a una corsa agli armamenti, dotandosi di un grosso e poderoso esercito e
forza militare, composta di avanzate macchine da guerra “Steampunk” e tecnologie belliche
Steampunk, ricevendo aiuto e supporto militare dal Impero Russo...

il Regno d'Italia, progetta di sferrare un invasione armata su larga scala del Veneto Italo-Inglese,
come anche del Sud Italia Italo-Inglese, impiegando dei Maghi da Battaglia e degli Alchimisti da
Battaglia, sopratutto Maghi delle “Congreghe Magiche” e “Congreghe Alchemiche” di Torino,
Firenze, Genova, Roma e Ferrara...

il Regno d'Italia progetta di impiegare delle Streghe liguri, ovvero, delle “Janare” e delle Streghe
da ogni zona rurale del Regno d'Italia e delle praticanti della “Stregheria” e delle Anguane dotate di
poteri magici, come forza magica militare contro le forze Anglo-Indiane nel Meridione Italiano...

le autorità del Regno d'Italia, progettano di condurre una spedizione in Sardegna, per cercare una
leggendaria creatura Sarda, detta “Traigolzu”, per risvegliarlo e utilizzarlo per combattere le forze
Anglo-Indiane e per scacciare la Flotta navale Anglo-indiana dai mari Italiani...

allo stesso tempo, le autorità del Regno d'Italia, condussero spedizioni nelle Alpi e negli appennini,
per cercare tracce di un leggendario gigante, del leggendario “Taramas”, il leggendario Gigante,
che secondo alcune leggende, combatteva contro i Basilischi, delle creature rettiliformi giganti, che
terrorizzarono l'Italia durante il Medioevo...

in Media, l'Italia Meridionale o Italia Anglo-Indiana e molto più Liberale e Progressista del “Regno
Savoiardo Italiano” o “Regno Sabaudo Italico” o “Regno d'Italia”, che è fortemente conservatore
e tradizionalista come nazione...

nel Italia Anglo-Indiana, i Matrimoni omosessuali sono legali e le minoranze sessuali e razziali,
come i gruppi LGBTQ, le Donne e minoranze razziali, hanno riconosciuti numerosi diritti e pari
diritti...

l'Italia Anglo-Indiana e divenuta una nazione molto liberale e progressista, una nazione dove sono
legali le unioni Miste e i matrimoni inter-razziali, dove le donne godono di pari diritti e opportunità
con gli uomini, dove le minoranze sessuali hanno pari diritti riconosciuti dalle istituzioni, l'Italia
Anglo-Indiana e divenuta al avanguardia nei diritti civili, diventando una nazione ricca e
sviluppata...

ma nel Italia Sabauda, si è diffusa un ostilità e diffidenza verso gli Inglesi e gli Anglo-Indiani,
vedendo nel Impero Anglo-Indiano, un impero marcio, corrotto e decadente, un impero che
promuove il “Meticciato Razziale”, come un impero di popoli e nazioni dal sangue impuro e
corrotto, un Impero che permette il “Disordine Razziale” e il “Caos Razziale”, che permette ai
popoli e alle razze di mescolare il proprio sangue senza problemi, come un impero dominato dal
Immoralità e dalla decadenza morale e dalla promiscuità sessuale, un impero, che permette alle
Donne di godere di posizioni di potere e agli Omosessuali di muoversi liberamente...

nel Regno d'Italia, si diffusero movimenti Nazionalistici anti-Inglesi e anti-AngloIndiani, i


“Movimenti di Unificazione nazionale”, movimenti nazionalisti e patriottici, che rivendicavano
Veneto e Sud Italia come territori Italiani, come parte del territorio Italiano, come pezzi del Italia,
rubati o Trafugati dal Impero Anglo-Indiano al popolo italiano, vedendo le popolazioni di Veneto e
Sud Italia, come i “Fratelli Italici” oppressi, sfruttati e schiavizzati dagli Anglo-Indiani...

ma si diffusero nel Regno d'Italia, anche movimenti Razzialisti e di estrema destra, che vedevano
l'I,pero Anglo-Indiano, come un impero marcio, corrotto e decadente, dominato dalle Mescolanze
razziali e dal meticciato razziale..

anche i movimenti Cattolici del regno d'Italia, che vedevano nel impero Anglo-Indiano, un impero
Pagano e Anti-Cristiano, un Impero dominato dal Peccato, dalla Lussuria, dal immoralità e dalla
decadenza dei costumi...
movimenti che vedono nella Chiesa Anglicana, un nemico e rivale della Chiesa cattolica, come una
chiesa Eretica e miscredente, vedendo nel Impero Anglo-Indiano, un “Impero Anglicano”, nemico e
avversario del cattolicesimo e dei popoli cattolici...

ma vedendo nel Impero Anglo-Indiano, anche un Impero Pagano, un Impero Magico, dove si
promuovono il Paganesimo e i Culti Pagani, come l'Induismo e il Paganesimo Celtico delle isole
Britanniche, che promuove la Magia e le forze magiche-mistiche come la Magia del India e la
Magia delle Isole Britanniche, cosa malvista dai movimenti cattolici...
i Movimenti cattolici italiani, vedevano nel Impero Anglo-Indiano, un impero dominato dal
Lassismo morale, un impero dominato dalla Sessualità libera, dalla decadenza dei costumi, dal
immoralità, dalla promiscuità sessuale, vedendo nel Regno d'Italia, uno stendardo del cattolicesimo,
del vero e autentico cristianesimo...

avviene una rivoluzione comunitaria nel Sud Italia Anglo-Italiano...

avvengono ribellioni e insurrezioni operaie, nei grandi centri Industriali di Napoli e Palermo e Bari
e del Meridione Italo-Inglese...

le ribellioni comunitariste, partono non solo dalle popolazioni locali di Campania e Sicilia, ma
anche dalle comunità immigrate degli Operai Cinesi Han, Slavi, Hindi, Africani e Arabi, impiegati
come masse operaie e lavoratrici nei centri industriali e grandi Piantagioni di Olive e Arance e
Pistacchi del Sud Italia Anglo-Italiano, usati come “centro di produzione” di Beni alimentari di
prima qualità come Arance, Pistacchi e Olive, per conto del Impero Anglo-Indiano, come il “Grande
Frantoio” del Impero Anglo-Indiano...

il Sud Italia, venne travolto anche da una Ribellione anti-Colonialista e anti-Imperialista, guidata
dalle popolazioni del Sud italia, che cercavano di ribellarsi alla dominazione coloniale
Anglo-Indiana, tentando di proclamare l'indipendenza e la secessione del Sud Italia dal Impero
Anglo-Indiano...

una Ribellione comunitaria, avvenne anche a Venezia e nel veneto Anglo-Indiano, da parte del
“Venetian National Council o VNC o Concilio Nazionale Veneto, che ambiva al indipendenza e
secessione del Veneto e dei territori della Serenissima di Venezia, dal dominio Anglo-indiano e a
creare un Veneto indipendente e sovrano...

ma nel Italia Anglo-Indiana, i movimenti di liberazione e ribellione, si divisero tra il Movimento


Comunitarista, guidato dalle forze Operaie Rivoluzionarie, in un movimento Simil-Comunismo,
basate su partiti e movimenti politici Comunitaristi e il “Movimento di Conciliazione”, basate su
Democrazia Liberale e SocialDemocrazia, basate sui “Congressi Nazionali”...

se il Movimento Comunitarista somiglia al Marxismo-Leninismo, il Movimento di Conciliazione


somiglia al Socialismo o alla SocialDemocrazia...

nel Sud Italia, si formarono movimenti di guerriglia armata e di resistenza armata nelle montagne e
foreste di Campania, Abruzzo e Basilicata, i vari Fronti armati di liberazione anti-Coloniale e
anti-Imperialista, scatenando atti di terrorismo e guerriglia armata contro le forze Anglo-Indiane nel
sud Italia...

il Sud Italia Anglo-Indiano, divenuto poi il “Regno di Suratha”, venne retto per molto da una casta
di potere Anglo-Indiana, da una elitè di Anglo-Indiani, che regnava sulla società Sud Italia o Anglo-
Italiana...

ma il Regno di Suratha, cadde, travolto dalla “Rivoluzione di Napoli”, che portò al avvento della
“Repubblica Socialista Popolare del Sud Italia”, che si alleò e schierò con i movimenti di
liberazione anti-Coloniale e anti-Imperialisti, sia al interno del Impero Anglo-Indiano, sia nel Terzo
Mondo e dei paesi Asiatici e Africani...

Con la fine della Guerra del Oceano Indiano, avviene il crollo e sfaldamento del “Impero
Vittoriano”, che inizialmente, viene conquistato dal Impero Anglo-Indiano, ma poi finisce travolto
da una “Rivoluzione Socialista”, una Rivoluzione simil-comunista, che parte dalle miniere di
carbone e dai centri minerari inglesi e dai grandi centri industriali britannici e dalle masse operaie e
urbane povere e degradate del Inghilterra, che scatenano un insurrezione di massa contro la
Monarchia Vittoriana, una monarchia reazionaria, conservatrice e tradizionalista, che si è opposta
alle politiche riformiste...

ma ben presto, sia l'impero Vittoriano, che l'Impero Anglo-Indiano, finiscono travolte da una marea
Rivoluzionaria, una Marea Socialista-Comunitaria, un ideologia simile al comunismo, che travolge i
vari Dominions e Regni e Imperi sia Anglici, che Anglo-Indiani...

una Rivoluzione anti-Imperialista, anti-colonialista e anti-Capitalista, avviene nel “Dominion del


Italia Meridionale” o Italia Anglo-Italiana, che sarebbe il Sud Italia, la rivoluzione parte da Napoli
e rende coese e unite, sia le popolazioni native del Sud italia e sia le popolazioni straniere e
immigrate da ogni parte del Impero Britannico nel Sud Italia...

ha inizio del Sud italia, la “Guerra Rivoluzionaria Partenopea”, guidata dal “Partito Socialista del
Italia Anglica” o “Partito Socialista del Dominion Italico”, o PSDI, che viene affiancato dal
“Italian National Congress”...

sia l'INC – Italian National Congress, che il PSDI, puntano a far aderire il Meridione Italiano
Socialista, in una grande alleanza anti-colonialista e anti-Imperialista e anti-Capitalista, con India,
Irlanda, Egitto, Nigeria, Sudafrica e Iraq, in un grande fronte unito socialista e anti-razzista,
contro le forze borghesi e reazionarie, viste come incarnate nel imperialismo e nel colonialismo
britannico...

ma al interno del fronte di Liberazione del Sud italia, si creano delle divisioni:
il INC punta a un riformismo costituzionale, a un anti-colonialismo Liberale, più “Borghese”,
puntando al instaurazione di una democrazia liberale o di una SocialDemocrazia in Sud-Italia
mentre il PSDI, punta invece,

mentre il Regno d'Italia o Regno Sabaudo, progetta di sfruttare il disfacimento del Impero
Vittoriano, per invadere e conquistare il Sud Italia e annetterlo e unificarlo al regno d'Italia, poiché
la Dinastia Sabauda, rivendica il Sud italia, come territorio italiano, come parte del Italia, rubata e
trafugata dagli Inglesi...

ma sia l'INC, che il PSDI, sono ostili e diffidenti verso il Regno d'Italia e verso i Sabaudi, poiché,
vedono il regno d'Italia come troppo arretrato, troppo “Feudale”, come troppo conservatore e
reazionario come governo, come un governo in preda a forze cattoliche, clericali e fasciste, mentre
l'INC punta a un Sud Italia liberal-progressista e il PSDI a un Sud Italia simil-comunista o simil-
Socialista o allineati ai paesi Afro-Asiatici...

l'Inghilterra e le isole Britanniche, finiscono travolte e conquistate dalla marea Rivoluzionaria


Comunitaria, diventando la “Federazione delle Repubbliche Socialiste Britanniche”, che si ritrova
in tensione e rivalità con l'Impero Anglo-Indiano...

l'impero Anglo-Indiano e riuscito a frenare e tenere a freno, le sollevazioni e insurrezioni comuniste


e Socialiste e Marxiste, con politiche riformiste liberali, creando un SocialDemocrazia, rendendo
l'Impero AngloIndiano, uno stato federale SocialDemocratico, con una monarchia rappresentativa,
con una fusione di SocialDemocrazia stile scandinavo e monarchia parlamentare inglese, con
elementi Socialisti e Liberal-Progressisti, con elementi Fabianisti o derivati dal Fabianesimo...

ben presto, quello che restava e rimaneva del “Impero Vittoriano”, divenne la “Federazione delle
Repubbliche Socialiste Britanniche”, anche “Unione delle Repubbliche Socialiste Britanniche”,
che espanse il suo dominio anche su Canada, Nigeria, Sudafrica, Irlanda, Scozia, tutte le isole
Britanniche, Giamaica e Caraibi Inglesi, Malta e Gibilterra

se il Blocco Indiano, si basava sulla SocialDemocrazia e sul Socialismo liberale e riformista


al contrario, il Blocco Inglese, si basava sul Comunismo Ortodosso e sul Marxismo ortodosso

le Guerre Rivoluzionarie o Guerre Comunitariste

ben presto, l'Impero Anglo-Indiano e i “Dominions” anglo-indiani, finirono travolti da una marea e
ondata Rivoluzionaria Comunitarista, con le Rivoluzioni comunitariste, che travolsero l'impero
Anglo-Indiano e i Dominions anglo-Indiani...

avvennero ribellioni operaie e rivoluzioni operai e comunitariste, che partirono dai grandi centri
industriali e operai del Impero Anglo-Indiano e dei Dominions anglo-Indiani...

l'Impero Anglo-Indiano, finì devastato da guerre e conflitti rivoluzionari, dalle “Guerre Operaie” o
“Guerre Comunitariste”, che travolsero l'Impero Anglo-Indiano e che presero il controllo e il
dominio dei vari “Dominions”, scatenando delle guerre Rivoluzionarie, contro le forze militari
anglo-Indiane, che vennero combattute con varie tecnologie Steampunk e armamenti militari
“Steampunk”, tra cui Macchine da Guerra a vapore e Moto-Dirigibili d'assalto, con le forze
rivoluzionarie operaie, dotate di propri armamenti “Steampunk”, anche se rudimentali...

ben presto, l'Impero Anglo-Indiano, venne devastato dalle guerre Rivoluzionari e dalle Rivoluzioni
Comunitariste...

molti Dominions, vennero conquistati dalle forze rivoluzionarie Comunitariste, che presero il
controllo e sopravvento dei vari Dominions...

ma le forze rivoluzionarie erano divise in due fazioni:


l'Alleanza dei Congressi nazionali o i Congressi Nazionali: una fazione laica e progressista, basata
sulla SocialDemocrazia e sul Fabianesimo, che puntano a Dominions liberi e indipendenti, ma
basati sul interpretazione e applicazione Liberal-Progressista della Democrazia Anglosassone e
della Common Law e della “Rule of Law”, ma in versione Liberale, Progressista, Inclusiva e
comunitaria...
l'Alleanza Comunitaria Mondiale: una fazione Comunitarista, una fazione molto più “Comunista”
“Marxista” e di Estrema Sinistra e del Socialismo Ortodosso, puntano alla creazione di
“Repubbliche Comunitariste”, di Repubbliche Socialiste al interno dei Dominions liberati ed
emancipati dal dominio anglo-Indiano...

i “Dominions” liberati ed emancipati dal dominio anglo-Indiano, si divisero tra le Libere


Repubbliche Nazionali” guidate dai Congressi Nazionali e le “Repubbliche Comunitariste” o
“Repubbliche Socialiste”... che si divisero e spaccarono in due Blocchi rivali e concorrenti, che
iniziarono a spartire e contendersi l'Impero Anglo-Indiano e i Dominions annessi e tutto quello che
ne rimaneva...

allo stesso tempo, l'Impero Anglo-Indiano, si era spaccato e diviso tra movimenti
Pro-immigrazione, ovvero, i “Cosmopolitani”, che sostenevano l'immigrazione di massa dei popoli
Afro-Asiatici nel Impero Anglo-Indiano e la formazione di società multiculturali, multirazziali e
multietniche al interno dei Dominions anglo-Indiani e coloro che invece si opponevano al
immigrazione di massa e alla “grande Mescolanza dei Popoli e delle Nazioni” al interno del
Impero Anglo-Indiano, ovvero, i “Conservazionisti”, che erano divisi in due grandi tronchi e
movimenti: il movimento dei conservazionisti bianchi, basati sui Coloni e popolazioni Inglesi e
Angliche o Anglosassoni dei Dominions Anglo-Indiani e del impero Anglo-indiano, che vedevano
nella “grande Mescolanza” una minaccia al egemonia e dominio della casta coloniale bianca anglica
al interno dei Dominions anglo-Indiano, e il secondo tronco, ovvero, delle etnie di colore locali e
native dei Dominions, che accusavano l'Impero Anglo-Indiano, di minare la loro cultura e
tradizioni,usando e sfruttando il Capitalismo e lo sviluppo industriale, come mezzo per attirare
masse e maree umane di stranieri e immigrati nel proprio territorio Nazionale, minacciando la
cultura e tradizione dei popoli nativi e locali...

l'Impero Anglo-Indiano, aveva conosciuto una terza spaccatura, ovvero, una divisione tra la casta
Coloniale bianca Anglica, alleata e schierata con “l'Impero Vittoriano” e la Casta coloniale
Anglo-Indiana, composta dagli Indianglish o Hanglish, ovvero una popolazione ed etnie
composta da mulatti e mezzosangue, per metà Hindi e metà inglesi, nati in India, da unioni miste tra
Inglesi e Hindi o Indiani del India, ma che comprendeva anche Hindi nativi e locali e membri d'alto
rango della popolazione Indiana e del British Raj, al contrario, la Casta degli Hanglish, si era alleata
e schierata con il British Raj o Impero Anglo-Indiano, contro l'Impero Vittoriano...

la guerra Rivoluzionaria Comunitaria o Guerra Rivoluzionaria Mondiale o Guerra


Comunitarista
l'Impero Vittoriano, crolla e si sfalda, prima per via della “Guerra del Oceano indiano”, che viene
vinta dal “Grande Raj” o Impero Anglo-Indiano, poi per via della “Guerra Rivoluzionaria
comunitaria”, ovvero, di una marea di rivoluzioni e guerre rivoluzionarie, che investe e travolge
l'impero Vittoriano...

queste due guerre, causano il crollo e caduta definitiva del Impero Vittoriano...

ma dopo la guerra del Oceano Indiano, ebbe inizio un altra guerra, ovvero, la “Guerra
Rivoluzionaria Comunitaria”, un ondata e marea di guerre rivoluzionarie e movimenti armati
“Comunitaristi”, che scatenarono ribellioni e insurrezioni comunitariste in tutto
l'Impero Anglo-Indiano, ribellioni e rivoluzioni, che partirono dai centri industriali e basi industriali
del Impero Anglo-Indiano e dalle masse operaie e movimenti Operai del impero Anglo-Indiano,
poiché, le Masse operaie, composte sia da popoli nativi, ma poveri e sfruttati, che da popoli stranieri
e immigrati, erano stanchi di essere oppressi e sfruttati dai capi d'industria e uomini d'affari
capitalisti del Impero Anglo-Indiano, iniziando a rivendicare i loro diritti, ben presto, le forze anglo-
Indiane, tra Asia, Africa e Oceania, si ritrovarono ad affrontare una massa umana e marea umana di
Operai sottopagati e sfruttati, in condizioni pessime e pietose, che di massa, si ribellarono e
sollevarono ai loro padroni, ovvero, la Casta degli Industrialisti e dei magnati capitalisti, che
controllavano e dominavano la produzione economica e industriale del Impero anglo-Indiano...

ben presto, la “Marea Rivoluzionaria Comunitaria”, giunse a travolgere e investire, grossa parte
del Impero Anglo-Indiano, larghe porzioni prima del Impero Vittoriano e poi del impero anglo-
Indiano, partendo dai grandi centri industriali e operai del Impero, che divennero le “Basi” ed
“Epicentri” di quella che doveva diventare la “Rivoluzione Mondiale”, la “Marea rivoluzionaria
Mondiale” comunitarista...

le rivoluzioni comunitariste, partirono con ribellioni operaie e sollevazioni operaie, che avvennero
in Papua Nuova Guinea, Isola di Malta, Guyana, Giamaica, Nigeria, Sudafrica, Kenya, Egitto,
Mesopotamia Inglese (Iraq), Nuova Zelanda, Australia e Malesia, dove avvennero violenti e
furiosi scontri armati tra le forze ribelli rivoluzionarie e le forze militari anglo-Indiane...

le forze militari Rivoluzionarie, inizialmente, usavano armamenti semplici e basici, ma poi, dopo
che le forze operaie e rivoluzionarie, riuscirono a prendere e ottenere il controllo militare delle
fabbriche, industrie e centri industriali, riuscirono a utilizzare e impiegare armamenti più sofisticati,
riuscendo a creare e sviluppare Macchine da guerra “Steampunk” e Dirigibili d'assalto
“Steampunk”, anche a dotarsi di “Fucili a ripetizione” e di armi automatiche, dopo che le forze
comunitariste, avevano preso il controllo dei centri industriali, dopo essersi scontrati contro le
guarnigioni militari anglo-Indiane locali, i Comunitaristi, riuscirono a dotarsi di una produzione
militare basica e industriale, per sostenere e supportare la guerra Rivoluzionaria e la lotta armata
rivoluzionaria...

dopo che le forze rivoluzionarie comunitariste, presero il controllo dei centri Industriali e produttivi
imperiali, ben presto, le forze militari anglo-Indiane, tentarono di contrastare le forze
rivoluzionarie,mandando flotte da guerra e spedizioni militari, nel tentativo di riconquistare i centri
industriali e operai persi e riportarli sotto il controllo anglo-Indiano, quelle contro-offensive
anglo-Indiane, avvennero in Papua Nuova Guinea, Isola di Malta, Guyana, Giamaica, Nigeria,
Sudafrica, Kenya, Egitto, Mesopotamia Inglese (Iraq), Nuova Zelanda, Australia e Malesia, dove
si scatenarono guerre e conflitti rivoluzionari e grandi battaglie e combattimenti, tra le forze militari
anglo-Indiane e le forze militari Rivoluzionarie dei comunitaristi, che a fatica, ma vincendo,
riuscirono a respingere e sbaragliare le offensive militari e attacchi militari, da parte delle forze
militari anglo-Indiane...
ben presto, le forze Rivoluzionarie, presero e ottennero il controllo militare di Papua Nuova
Guinea, Isola di Malta, Guyana, Giamaica, Nigeria, Sudafrica, Kenya, Egitto, Mesopotamia
Inglese (Iraq), Nuova Zelanda, Australia e Malesia, che divennero le basi della Rivoluzione, i
“Nuclei Rivoluzionari”, al interno del impero Anglo-Indiano, che divennero le basi per l'espansione
e diffusione della marea Rivoluzionaria, al interno del Impero Anglo-Indiano...

ben presto, al interno, sia del Impero Vittoriano, che del impero Anglo-Indiano, ma sopratutto, in
Inghilterra e nel Impero Vittoriano, si diffuse una “Paura Rossa”, una Paranoia anti-Comunitarista,
si diffuse il timore del “Pericolo Comunitarista”, tipo “Paura Rossa” o “Minaccia Rossa”, la paura e
timore della “Minaccia Comunistaria”, che divenne largamente diffuso e popolare al interno del
Inghilterra e del Impero Vittoriano, dove si diffuse un “Maccartismo” anti-Comunitario, con la
Polizia Politica, ovvero il “Social Constabulary” e “l'Istituto di Igiene Sociale” del Impero
Vittoriano, che giunse a instaurare uno stato di polizia e un regime di spionaggio di massa della
società, per contrastare o impedire l'espansione e diffusione del Comunitarismo al interno del
Inghilterra o per contrastare una Rivoluzione comunitarista, al interno della società Inglese-
Britannica...

il timore della “Marea Rossa” mondiale, divenne comune e diffuso, sia in India, che in Inghilterra...

intanto, nel resto del Impero Anglo-Indiano, dai “Nuclei Rivoluzionari”, la Guerra Rivoluzionaria
Comunitarista, si era espansa e allargata a grosse porzioni del Impero Anglo-indiano, la Guerra
Rivoluzionaria comunitarista, divenne ben presto, una Guerra su larga scala, una guerra mondiale e
globale, ancora più grande e vasta e devastante, di quanto lo fù la “Guerra del Oceano Indiano”,
combattuta tra l'Impero Anglo-Indiano e l'Impero Vittoriano...

ben presto, la “Guerra Comunitarista”, iniziò a devastare larghe porzioni, prima del impero Anglo-
Indiano e poi del Mondo intero, poiché, le forze Comunitariste, puntavano prima a conquistare
l'Impero Anglo-Indiano e i vari Dominions e poi, puntavano a spargere e diffondere la marea
rivoluzionaria Comunitarista, in tutto il mondo intero, nel resto del mondo, nei regni, imperi e
nazioni, esterni al Impero Anglo-Indiano...

ben presto, per via delle Guerre comunitarie, le forze Vittoriane e anglo-Indiane, vennero scacciati e
buttati fuori, da molti Dominions ed ex colonie inglesi, dove le forze rivoluzionarie, instaurarono
delle Repubbliche Comunitariste o “Repubbliche Comunitarie”, instaurandoci dei governi
Rivoluzionari, delle Repubbliche rivoluzionarie, basate sulle dottrine e dettami del
Comunitarismo...

le forze Comunitariste, dopo numerose battaglie e combattimenti militari contro le forze militari
Anglo-Indiane, presero e ottennero il controllo militare di Sudafrica, Nigeria, Kenya, Zambia,
Papua Nuova Guinea, Guyana, Giamaica, Antille Inglesi, Isole Bahamas, Egitto, Iraq, Trinidad
and Tobago, Isole Falkland, Malesia e Nuova Zelanda e isole Fiji, che divennero delle
“Repubbliche Comunitariste” o “Repubbliche Rivoluzionarie”...

i Comunitaristi, crearono interi eserciti e forze militari, composte di macchine da guerra


“Steampunk”, composte da Dirigibili corazzate, navi corazzati, di “Leviatani Terrestri”, di cannoni
di grossa stazza, di soldati corazzati e di “Zoomeccanomorfi”, ovvero, animali feroci meccanici o
pneumatici, da battaglia e da combattimento, usati e impiegati per assaltare le posizioni delle forze
nemiche e avversarie...

nelle file dei Comunitaristi, si unirono ben presto, numerosi Scienziati, affascinati dagli ideali
comunitaristi, ideali di progresso e innovazioni, ideali di ricerca scientifica-tecnologica,
completamente liberi, completamente liberati, dal dominio e strapotere del Capitalismo, della
Borghesia e dello sfruttamento capitalista...

il governo Monarchico-Costituzionale del Impero Anglo-Indiano, per contrastare e contenere la


marea rivoluzionaria comunitarista, varò delle riforme sociali e varò politiche riformiste, varando
politiche a tutela dei lavoratori e degli operai, legalizzando i Sindacati e varando politiche a favore
dei gruppi sindacali, varando anche politiche di assistenza sociale, politiche per la lotta alla povertà
e alla miseria, varando politiche Socialiste e SocialDemocratiche, creando un “Reddito universale”,
varando politiche di Welfare e di assistenza sociale, tutte politiche che vennero volute e promosse
dal Imperatrice anglo-Indiana, Rishani I° di Punjari-Dherwala, un imperatrice progressista, liberale
e riformista, che voleva rendere l'India Anglo-Indiana e l'Impero Anglo-Indiano, un Polo
alternativo, un Polo” SocialDemocratico e Liberal-Progressista, alternativo sia al Impero Vittoriano,
conservatore, che al “Alleanza delle Repubbliche Comunitariste Mondiali”, quest'ultimo, di estrema
sinistra...

Rishani I°, voleva rendere l'India, un alternativa Socialista, permettere al impero Anglo-Indiano, di
creare un sistema Socialista, ma alternativo e distinto dal Comunitarismo, quest'ultimo, di estrema
sinistra...

l'India Anglo-Indiana o Impero Anglo-Indiano, iniziò a finanziare e appoggiare i “Congressi


Nazionali” o “National Congress” sparsi e diffusi nel Impero Anglo-Indiano, poiché i Congressi
Nazionali erano liberal-progressisti, ed erano Social-Democratici e basati sulla SocialDemocrazia e
il Fabianesimo e per questo, più vicini alle politiche del Impero Anglo-Indiano e alle riforme sociali
di Rishani I°

mentre al contrario, il Sudafrica o Unione Sudafricana, ma anche l'Inghilterra Comunitarista e la


Nigeria Comunitarista, conquistato dalle forze comunitariste, era divenuta la Potenza-Guida del
Blocco Comunitarista e del alleanza Comunitarista, si mise a finanziare, armare e appoggiare i
movimenti Comunitaristi rivoluzionari, sparsi e diffusi nel mondo...

a Napoli, nel Dominion Anglo-Italiano del Sud Italia, avvenne una Rivoluzione Comunitarista, che
partì dai grandi centri industriali, del area di Napoli, grandi, vaste e immense industrie ed estensioni
industriali, creati e costruiti dagli Inglesi e dagli Anglo-Indiani, nel area della Circumvesusiana, un
area ad anello, situata attorno a Napoli, una specie di “Anello Industriale” di Napoli, che fungeva
da centro industriale e centro produttivo e operaio di Napoli...

Napoli, sotto il dominio anglo-Indiano e divenuta una metropoli “Steampunk” multiculturale,


multirazziale, cosmopolita e multietnica, Napoli era divenuto un crogiolo e marasma di popoli,
razze, etnie, culture, religioni e usanze...

il centro industriale di Napoli, aveva una grossa e poderosa base operaia e industriale, un immenso
esercito di millioni e millioni di operai, sia Napoletani e Italiani-Meridionali nativi, che Stranieri e
immigrati provenienti sia dal interno del Impero Anglo-Indiano, che dal esterno stesso del impero
Anglo-Indiano, sopratutto, immigrati Hindi (Indiani del India), Cinesi Han, Irlandesi, Arabi,
Africani, Slavi, Est-Europei, Spagnoli, Greci, popolazioni Balcaniche e del Europa del Est,
Giamaicani, Afro-Caraibici inglesi, Malesi, popolazioni celtiche e rurali delle Isole Britanniche e
di Scozia e Irlanda e innumerevoli altre popolazioni...

a Napoli e nel Sud Italia Anglo-Indiano, la povertà e molto diffusa e regna un forte clima di
emarginazione sociale e segregazione razziale e sociale, poi, Napoli, come il resto del Sud Italia
Anglo-Indiano, era divenuto un “Centro industriale” e “Centro produttivo” del Impero Anglo-
Indiano, una grande officina industriale anglo-Indiano, dove masse di millioni e millioni di operai,
erano sfruttati nella manodopera pesante, sottopagati e in pessime condizioni lavoratitve...

ben presto, il Comunitarismo, divenne popolare e diffuso nelle masse operaie di Cinesi, Hindi,
Napoletani, Siciliani, Meridionali, Arabi e Greci, diventando un ideologia unificante e coalizzante
delle masse operaie e un ideologia di rivendicazione sociale delle masse operaie...

ben presto, a Napoli, dopo che delle proteste e manifestazioni degli Operai, vennero represse nel
sangue da corpi di Polizia e da dei Picchiatori, pagati dai capi d'industria, ebbe inizio una Ribellione
operaia e poi una rivoluzione operaia, quando avvenne una rivolta su larga scala delle masse
operaie, che dopo violenti e furiosi scontri armati contro le forze militari anglo-Indiane delle
guarnigioni militari della zona di Napoli, presero il controllo militare delle Fabbriche e industrie del
“Anello Industriale” di Napoli, che divennero il nucleo e base, da cui le forze militari operaie,
scatenarono una “Marea Rivoluzionaria”, prima nella regione della Campania, con la marea
rivoluzionaria che dilagò nel sud Italia e in Sicilia e nel Veneto Anglo-Indiano...

ben presto, le forze rivoluzionarie Napoletane, partendo dalle fabbriche e industrie occupate,
dilagarono nelle strade di Napoli, dove si scatenarono sommosse e guerriglie urbane, dove la polizia
Anglo-Italiana del “Italian Constabulary”, ovvero, la Polizia del “Dominion” Anglo-Italiano,
ingaggiò scontri armati e combattimenti armati, contro le forze rivoluzionarie comunitariste, che
stavano prendendo il controllo e il sopravvento su tutta l'area urbana di Napoli...

ben presto, l'area urbana di napoli, divenne un vasto e immenso campo di battaglia, una grande e
immensa zona di Guerra, dove le forze rivoluzionarie e ribelli, giunsero ad alzare ed erigere le
Barricate, per respingere sia il “Italian Constabulary”, che respingere le forze militari
Anglo-Indiane, che erano sbarcate nelle coste vicino a Napoli, per aiutare e sostenere l'Italian
Constabulary, a combattere e contrastare la “Rivoluzione Comunitarista Partenopea”, ben presto
ebbe inizio la “Rivoluzione Napoletana”, detta anche “Rivoluzione Partenopea”, che venne
ricordata anche come “le Giornate di Napoli” o “i Tumulti di Napoli”...

ben presto, le Rivoluzioni comunitariste, partirono anche dagli “Anelli Industriali” di Palermo e
Bari e Catania, che sotto il Dominion Anglo-Indiano, si erano affermati come grandi Metropoli
ricche, floride e cosmopolite e si erano affermati come grossi e poderosi centri industriali, dotandosi
dei propri “Anelli Industriali” e Masse operaie, analoghe a quelle di Napoli...

ben presto, le Rivoluzioni comunitariste nel Sud italia anglo-Indiano, partirono anche dai centri
industriali e operai di Palermo, Bari e Catania, da cui partirono delle Rivoluzioni comunitariste e
dove dilagò la guerra Comunitaria nel Sud Italia...

in Sicilia, avvenne un ammutinamento di una guarnigione di soldati Garuda, che passarono alle
forze rivoluzionarie Comunitariste siciliane, ribellandosi alla guarnigione militare anglo-Indiana di
Palermo, quel gruppo di guerrieri Garuda passati ai rivoluzionari, divennero noti come
i “Garuda Rossi”, dei Garuda comunitaristi, che aiutarono le forze rivoluzionarie comunitariste, a
combattere e contrastare le forze militari Anglo-Indiane schierate in Sicilia e le unità del “Italia
Constabulary” in Sicilia...

ben presto, le forze Anglo-Indiane, vennero scacciate e buttate fuori dalla Sicilia, le forze
comunitariste Siciliane, presero il controlo della Sicilia, proclamando la creazione della
“Repubblica Comunitarista Siciliana”, retta dai Garuda Rossi, guidati a loro volta da Ashwin
Rajinkhai, detto il Garuda Rosso, che divenne il capo e leader della Repubblica comunitarista
Siciliana...
Note:

Joseph Helmond Tarnish si basa su Karl Marx e Friedrich Engels, si tratta di una versione inglese-
Britannica di Karl Marx, una versione Anglosassone di Karl Marx e delle sue teorie, in questa
Timeline ucronica, il Marxismo non è nato e formato in Germania, ma in Inghilterra, non c'e il
Marxismo o Comunismo, ma il “Comunitarismo”, detto anche “Tarnismo”...

mentre il Comunitarismo si basa sul Comunismo e il Marxismo e il Socialismo e l'Estrema Sinistra


Rivoluzionaria...

Le Tribù delle colline, che derivano dai clan e tribù Britanniche pre-Romane e dalle tribù celtiche
pre-romane delle isole Britanniche

il Regno di Avalon, un Regno Matriarcale e ginocentrico, retto dalle “Maghe di Avalon”

le varie “Coven” delle Maghe e Streghe diffuse nelle Isole Britanniche