Sei sulla pagina 1di 3

PAESE :Italia AUTORE :Roberto Giungi

PAGINE :14
SUPERFICIE :34 %

3 settembre 2019 - Edizione Pesaro e Fano

«Sicercano
prove certe
della battaglia
del Metauro»
Il professore
Meilavoracongli spagnoli
«Cosìhannoindividuatoil sitodi Baecula»
de missili (proiettili per fionda,
L'ARCHEOLOGIA ndr), reperti molto interessanti
FOSSOMBRONENon si hanno cer- e collegabili ad uno o più scontri
tezze ancora sul sito dell'antica armati di età romana. Altri ele-
battaglia del Metauro. «Le inda- menti sono venuti alla luce ma
gini per individuare dove si è servono nuove campagne di ri-
svolta la Battaglia del Metauro cerca e ulteriori elementi pro-
del 207 avanti Cristo, tra i carta- banti».
ginesi guidati da Asdrubale e i Il progetto avviato a luglio «è
romani al seguito dei consoli frutto di una convenzione tra
Claudio Nerone e Livio Salinato- l'istituto di archeologia dell'uni-
re - sottolinea il professore versità spagnola di Jaén,il dipar-
Oscar Mei dell'Università di Ur- timento di scienzedella comuni-
bino - si sono concentrate per il cazione, discipline umanistiche
momento su alcune aree in e internazionali dell'università
prossimità di Fossombrone do- di Carlo Bo Urbino e la Soprin-
ve già in passato c'era stato il ri- tendenza archeologia belle arti
trovamento di numerose ghian- epaesaggio delle Marche».

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :Roberto Giungi
PAGINE :14
SUPERFICIE :34 %

3 settembre 2019 - Edizione Pesaro e Fano

Gli studiosi spagnoli hanno dall'antica battaglia, sulla base


identificato pochi anni fa in An- esclusivamente di prove archeo-
dalusia il sito della battaglia di logiche. Verranno coinvolte an-
Baecula, combattuta nel 208 che due classi terze (con secon-
a.C.tra i cartaginesi di Asdruba- da lingua spagnolo, ndr) del li-
le e i romani guidati da P. Corne- ceo scientifico delle scienze
lio Scipione, individuando an- umane \Laurana-Baldi\ di Urbi-
che i resti degli accampamenti no. Previsto anche un soggiorno
dei due eserciti. Per molti anni studio nei luoghi della II guerra
gli archeologi dell'università di punica della penisola iberica».
Urbino, sotto la guida del com- Roberto Giungi
pianto professore Mario Luni © RIPRODUZIONE RISERVATA
«si sono occupati della famosa
battaglia edelle varie ipotesi for-
L'università di Jaén si
mulate negli ultimi cinque seco-
li sull'identificazione del sito. interessa di questo
Nel 1994 siè svolto a Fano un im- evento dopo aver studiato
portante convegno con la pub- lo scontro del 208 a. C.
blicazione degli atti sulla batta-
glia che cambiò la storia del
mondo alla fine del III secolo
a.C.».Dopo anni di attesa, grazie
anche all'interessamento eal so-
stegno della Soprintendenza,
rappresentata del funzionario
di zona Diego Voltolini, sono ini-
ziate mirate campagne scientifi-
che «cercando di esportare nel
nostro territorio la metodologia
di indagine sviluppata in Spa-
gna dagli archeologi di Jaén».
Le due équipe di ricerca, quella
iberica, guidata dal professore
Juan Pedro Bellon Ruiz, e quella
italiana, guidata dal professore
Oscar Mei dell'ateneo urbinate
«stanno lavorando fianco a fian-
co sul campo e in laboratorio
per giungere finalmente ad indi-
viduare le aree interessate

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :Roberto Giungi
PAGINE :14
SUPERFICIE :34 %

3 settembre 2019 - Edizione Pesaro e Fano

Archeologi spagnoli e italiani in una pausa delle ricerche

Tutti i diritti riservati