Sei sulla pagina 1di 10
Meccanica Aerospaziale 
 A.A. 2018/2019 Milano, XX mese 20XX Pierluigi Di Lizia 
 Dipartimento di

Meccanica AerospazialeA.A. 2018/2019

Milano, XX mese 20XX

Pierluigi Di LiziaDipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Contatti ed Orario delle Lezioni

Contatti ed Orario delle Lezioni ‣ Docente: Pierluigi Di Lizia - Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Docente: Pierluigi Di Lizia - Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Ricevimento: su appuntamento

Orario:

• Ricevimento: su appuntamento ‣ Orario: Lezioni   Lun Mar Mer Gio Ven 09.15

Lezioni

 

Lun

Mar

Mer

Gio

Ven

09.15

- 11.15

LM.6

       

11.15

- 13.15

 

B8.1.02

 

LM.6

 

14.15

- 16.15

         

16.15

- 18.15

         

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

- 18.15           Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Esercitazioni

Esercitazioni ‣ Unica squadra: • Pierluigi Di Lizia, Carmine Giordano • E-mail: carmine.giordano@polimi.it

Unica squadra:

Pierluigi Di Lizia, Carmine Giordano

Orario:

Lezioni• E-mail: carmine.giordano@polimi.it ‣ Orario: Esercitazioni   Lun Mar Mer Gio Ven

EsercitazioniE-mail: carmine.giordano@polimi.it ‣ Orario: Lezioni   Lun Mar Mer Gio Ven 09.15 - 11.15

 

Lun

Mar

Mer

Gio

Ven

09.15

- 11.15

LM.6

     

BL.28.11

11.15

- 13.15

 

B8.1.02

 

LM.6

 

14.15

- 16.15

     

L.13

 

16.15

- 18.15

         

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

- 18.15           Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Finalità del Corso

Finalità del Corso ‣ Il corso di Meccanica Aerospaziale vi introdurrà ai principi ed i metodi

Il corso di Meccanica Aerospaziale vi introdurrà ai principi ed i metodi della Meccanica Classica ed Analitica

Sarete in grado di

Analizzare un sistema meccanico ed i suoi costituenti fondamentali

Tradurre il sistema meccanico in equazioni. In altre parole, formulare un modello matematico del sistema

Utilizzare il modello matematico per studiare l’equilibrio ed il moto del sistema

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

per studiare l’equilibrio ed il moto del sistema Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Programma del Corso

Programma del Corso ‣ Cinematica: • Cinematica del punto e dei sistemi di punti • Cinematica

Cinematica:

Cinematica del punto e dei sistemi di punti

Cinematica del corpo rigido e dei sistemi di corpi rigidi

Dinamica:

Equazioni cardinali per sistemi di punti e corpi rigidi

Formalismo Lagrangiano e applicazioni

Equilibrio e stabilità

2D & 3D

Cenni alla formulazione variazionale della meccanica

Principio di Hamilton

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

della meccanica • Principio di Hamilton Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Prerequisiti

Prerequisiti ‣ Le conoscenze necessarie per poter seguire il corso sono: • Calcolo integrale e differenziale

Le conoscenze necessarie per poter seguire il corso sono:

Calcolo integrale e differenziale per funzioni di una o più variabili

Equazioni differenziali ordinarie

Principi fondamentali della meccanica esposti nei corsi di fisica

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

della meccanica esposti nei corsi di fisica Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Materiale Didattico

Materiale Didattico ‣ Non esistono testi appositamente scritti per il corso ‣ Testi consigliati: • Teoria:

Non esistono testi appositamente scritti per il corso

Testi consigliati:

Teoria:

- P. Biscari, T. Ruggeri, G. Saccomandi, M. Vianello. Meccanica razionale per l’ingegneria. Monduzzi Editore

Esercizi:

- G. Nespoli. Esercizi di Meccanica Razionale. Cusl

- G. Belli, C. Morosi, E. Alberti. Meccanica Razionale Esercizi.Edizioni Masson

Alberti. Meccanica Razionale Esercizi. 
 Edizioni Masson Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Meccanica Razionale Esercizi. 
 Edizioni Masson Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Argomento 1

Esercitazioni

Argomento 1 Esercitazioni Lezioni Esercitazioni frontali Esercitazioni attive Esercitazioni attive : Svolte da

Lezioni

Esercitazioni frontali

Esercitazioni attive

Esercitazioni attive:

Svolte da docentefrontali Esercitazioni attive Esercitazioni attive : Svolte da esercitatore/docente ‣ I testi degli esercizi

Svolte da esercitatore/docenteattive Esercitazioni attive : Svolte da docente ‣ I testi degli esercizi saranno caricati su BeeP

I testi degli esercizi saranno caricati su BeeP prima della esercitazione

Svolgerete in aula gli esercizi

Le soluzioni saranno mostrate al termine dell’esercitazione e caricate su BeeP

Può funzionare solo se parteciperete attivamente alle esercitazioni attive
Può funzionare solo se parteciperete attivamente alle esercitazioni attive

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

parteciperete attivamente alle esercitazioni attive Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

Modalità d’Esame

Modalità d’Esame L’esame si articola in due parti: Prima prova: esercizi ‣ Compito composto da 2

L’esame si articola in due parti:

Prima prova: esercizi

Compito composto da 2 esercizi:

• 1 esercizio di dinamica 2D o piccole oscillazioni

• 1 esercizio di dinamica 3D

Durata compito: 2 ore e 30 minuti

Voto minimo per superare la prova: 15 su 32

Seconda prova: teoria

Compito composto da 2/3 domande sulla teoria (tipicamente dimostrazioni che vedrete a lezione)

Durata compito: 1 ora e 30 minuti

Voto minimo per superare la prova: 15 su 32

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

‣ Voto minimo per superare la prova: 15 su 32 Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze

Modalità d’Esame

Modalità d’Esame Note aggiuntive: ‣ Le due prove devono essere sostenute e superate nello stesso appello

Note aggiuntive:

Le due prove devono essere sostenute e superate nello stesso appello

Il voto finale è la media dei voti conseguiti nelle due prove

Il voto finale deve essere superiore o uguale a 18

L’esame può essere liberamente sostenuto in uno qualunque dei cinque appelli disponibili

Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali

in uno qualunque dei cinque appelli disponibili Pierluigi Di Lizia, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali