Sei sulla pagina 1di 2

MOBILITA’

ARTICOLARE
Scheda A
esercitazione statica:
Ostacolista - l’atleta alterna il movimento degli arti
inferiori curando l’angolo di apertura della
coscia (90°);
- mantenere le braccia parallele e le mani
allineate per evitare torsioni anomale del
bacino; 30’’ (dx e sx)



esercitazione statica con appoggio:
Flesso - estensione d’anca - in appoggio ad un sostegno o ad un
(con appoggio) compagno eseguire delle flesso-estensioni
d’anca controllate;
- mantenere il busto eretto durante
l’esecuzione;

2 x 5 rip.
(dx / sx)



Abduzione ed adduzione d’anca esercitazione statica con appoggio:
(con appoggio) - in appoggio ad un sostegno o ad un
compagno eseguire delle abduzioni ed
adduzioni d’anca controllate;
- mantenere il busto eretto durante
l’esecuzione;
2 x 5 rip.
(dx / sx)




MOBILITA’ ARTICOLARE
Scheda B
esercitazione statica:
Affondi sul piano sagittale - l’atleta alterna il movimento
degli arti inferiori in avanti;
- le ginocchia possono “entrare”
tra le braccia o passare 30’’ (dx e sx)
esternamente; recupero: 30’’



esercitazione dinamica:
Intra ed extra rotazioni d’anca - avanzamento frontale libero attraverso
(in avanzamento frontale) un’extrarotazione e successivamente
un’intrarotazione (15 mt);
- mantenere il busto eretto (senza 2 x 2
avvicinarlo alla gamba); (intra/extra
dx-sx)



esercitazione dinamica:
Flesso-estensioni d’anca - avanzamento frontale libero attraverso
(in avanzamento frontale) una flesso-estensione d’anca e
successivamente un’abduzione d’anca
(15 mt);
2 x 2
- mantenere il busto eretto (senza
(flesso/estensione
avvicinarlo alla gamba);
dx-sx + abduzione
dx-sx)