Sei sulla pagina 1di 2

Scheda capitolato caldaie CARBOFUEL modello TRM

MARCA : CARBOFUEL

MODELLO : TRM

Caldaia in acciaio pressurizzata ad alto rendimento secondo le prescrizioni della Legge 10 del
9/01/1991, a due giri di fumo con inversione in camera di combustione tipo CARBOFUEL modello
TRM o similari, avente le seguenti caratteristiche :

Potenza utile : kcal/h


Rendimento : %
Pressione di esercizio : 5 bar
Contenuto acqua in caldaia : . lt
Peso a vuoto : kg.

Il focolare, rinforzato posteriormente, è svincolato dalla piastra tubiera posteriore ed è libero di dilatarsi
in funzione delle sollecitazioni termiche, scorrendo su una guida longitudinale.

Il generatore dovrà essere dotato di un diffusore statico a profilo variabile, in modo da indirizzare
l'acqua di ritorno dall'impianto sulla piastra frontale, ottenendo una distribuzione uniforme delle
temperature dell'acqua in caldaia e prevenendo la formazione di depositi calcarei.
La formazione di eventuali condense deve essere prevenuta grazie ad un prolungamento dei tubi oltre il
limite della piastra posteriore, in modo da innescare un processo di evaporazione istantanea delle gocce
di condensa al momento della loro formazione.
La doppia incernieratura del portellone ne permette l'apertura in entrambi i lati e la registrazione sia in
altezza che in senso longitudinale; l'isolamento è costituito da un doppio strato di fibra ceramica: il
primo strato, a contatto con la fiamma, è compatto e di durezza elevata per resistere alle sollecitazioni
termiche, il secondo, a contatto con la parete della porta, è ad elevato grado di isolamento termico.
Grazie a tali soluzioni la temperatura del portellone è inferiore ai 50 °C, con il risultato di minimizzare
le dispersioni parassite ed evitare ogni pericolo di ustioni a chi si trovi in centrale termica.
La cassa fumi deve essere amovibile, corredata di portello per l' ispezione.
La tenuta tra la cassa fumi e la piastra tubiera posteriore è realizzata mediante una guarnizione in
gomma termoresistente che semplifica le operazioni di smontaggio e rimontaggio.
L'attacco di ritorno è posizionato posteriormente al corpo caldaia, mentre la mandata sulla parte
superiore. Tale sistema, insieme al diffusore a profilo variabile, ottimizza la circolazione dell'acqua,
prevenendo la formazione di depositi calcarei. L'attacco di scarico caldaia, è posizionato lateralmente.
Il quadro di comando in esecuzione IP44 è fissato nella parte superiore del mantello, facilmente
accessibile e comprende : interruttore di marcia e arresto, spia di blocco bruciatore, termostato di 1°
fiamma, termostato di 2° fiamma, termostato di sicurezza a riarmo manuale, termometro di temperatura
acqua caldaia.
Le caldaie sono dotate di un microinterruttore di blocco/arresto del bruciatore, che si attiva
automaticamente in caso di apertura accidentale del portellone, al fine di garantire una sicurezza totale
durante il funzionamento dei generatori.
L' isolamento del corpo caldaia, particolarmente efficace, consiste in un materassino di lana di roccia
ad alta densità di spessore 80 mm.; il rivestimento esterno è composto da pannelli con posizionamento
ad incastro a loro volta isolati con un materassino di lana di roccia ad alta densità.