Sei sulla pagina 1di 1

Il mercante fantasma.

Questa mini avventura si riccollega a più ampio respiro al contatto che il nano Arthur dello Swale sa
di aver a Lamark. Il fronte di questo assassino della gilda dei falchi è una piccola attività di
commercio di tessuti e filati nel quartiere dei dock di Lamark.

George Lafitte è un vecchio amico del nostro personaggio Rogue. Si sono conosciuti durante un
incontro rocambolesco, quando George era un bullo di strada che estorceva denaro e favori a quelli
più deboli di lui. Dopo una scazzottata con Babboos i due hanno fatto amicizia e da allora Babboos,
entrato poi al servizio della chiesa, ha sempre deciso di chiudere un occhio sulle attività illecite di
George. Anzi, grazie a lui ha imparato la maggior parte delle cose che sa oggi e anche a scassinare
serrature. Giocare l’incontro per stabilire un legame tra il PG e questo PNG.
Tutto inizia quando George fa recapita re da un ragazzino di strada, durante la fiera di mezzo
inverno, il messaggi che vuole vederlo nella locanda più discussa e lontana da occhi indiscreti di
Lamark, Albert’s Inn. La locanda è fumosa, piccola e molto accogliente. Si serve un ottimo porridge
di carne e un pasticcio di pesce fresco saltato con riso e patate lesse che molti apprezzano, specie i
lavoranti a fine giornata. La birra non è un granché ma con un passaggio di monete si può
assaporare un ottimo amaro di contrabbando, ma solo se si conosce l’oste o si è in compagnia di
George.

Qualcosa è successo ai Dock, riferisce George. Un paio di guardie private, probabilmente


mercenari, hanno occupato i locali di una piccola attività di commercio ai docks. Poi un individuo
con ricchi abiti ma coperto da maschera e mantello, è arrivato con una grande borsa e altri due
mercenari ed è sparito dentro l’edificio. Ne è uscito qualche ora dopo all’inbrunire e non aveva più
nulla con sé. Lui e le guardie se ne sono andati via e tutto è tornato tranquillo senza che niente fosse
successo. George fa notare che le due guardie fuori tenevano lontani dalla via ogni curioso e per
tutto il tempo che quel misterioso uomo è stato dentro l’attività non si è vista neanche l’ombra di
una ronda, come se tutti i guardiani del porto si fossero scordati del posto.
George è convinto che qualcosa di prezioso sia stato portato dentro quel posto e vuole fare il colpo.
Voleva solo accertarsi che la chiesa o qualche potente locale non fosse coinvolto così da non pestare
i piedi a nessuno. Per questo si è rivolto a Babboos. Detto questo paga per la cena, saluta il rogue
con un profondo inchino scherzoso e va via dicendo che se tutto va bene domani al solito posto
troverà un bel regalo.
Questa è l’ultima volta che Babboos vedrà George.

Ora inizia l’avventura del signor bonaventura.