Sei sulla pagina 1di 2

Circolo delle quinte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Questa voce o sezione sull'argomento teoria musicale non cita le fonti necessarie o quelle
presenti sono insufficienti.
Nella teoria musicale, il circolo o ciclo delle quinte è un grafico utilizzato per mostrare le relazioni tra le dodici note che
compongono la scala cromatica.

Ogni volta che si passa di quinta in quinta si aggiunge un # alla settima della quinta trovata.

L'intervallo di quinta perfetta ha molti significati in teoria musicale: esso è alla base del temperamento pitagorico ed è
l'intervallo che suona meglio ed in modo più naturale per l'orecchio umano.

Per illustrare tutti questi significati facciamo riferimento alla seguente illustrazione visiva, dove in un quadrante di orologio
sono inserite in senso orario le note a partire dal Do in successione di quinte giuste. In questo modo tutte e dodici le note sono
rappresentate, e in senso orario ogni nota è adiacente alla sua dominante mentre in senso antiorario alla sua sottodominante (nel
caso di do: fa è sottodominante e sol è dominante). Circolo delle quinte

Per determinare il numero di diesis o bemolle che sono inseriti in chiave per una determinata tonalità ci si muove in senso
orario per i diesis ed in senso antiorario per i bemolle.

Per esempio partendo dal Do maggiore, che non ha accidenti (alterazioni) in chiave, ci spostiamo sul Sol che ha un diesis in
chiave (Fa♯), il Re maggiore ha due diesis (Fa♯ e Do♯) e così via.
Circolo delle quinte
Nell'altro verso spostandoci sul Fa maggiore abbiamo
un bemolle in chiave (il Si♭), il Si♭ maggiore ne ha
due (il Si♭ ed il Mi♭) e così via.

Il circolo delle quinte si può anche usare per definire le scale: 7 note consecutive adiacenti formano
una scala maggiore, 5 note consecutive compongono una scala pentatonica. Per esempio le note dal Fa
in senso orario fino al Si, se riordinate, formano la scala di Do maggiore.

Se invece consideriamo i nomi delle note come accordi questi possono aiutare a visualizzare i
movimenti armonici di una progressione tipica come la cosiddetta seconda-quinta-prima (rappresentata
spesso come II-V-I, ovvero: seconda minore - quinta maggiore dominante - tonica). Per esempio la
tipica progressione Sol-7 / Do7 / Fa si visualizza in senso antiorario partendo dal Sol.

Considerando sempre le note come accordi, quelle che si trovano agli opposti della circonferenza (per
esempio Do e Fa♯) sono separate da un tritono, un intervallo particolarmente delicato. Tale intervallo
spesso è utilizzato per creare tensione nel brano musicale, mediante la sostituzione di tritono, ovvero si
sostituisce in una progressione un accordo di settima dominante con il suo tritono: ad esempio nella
progressione Sol-7 / Do7 / Fa si sostituisce il Do7 con un Sol♭7).

circolo delle quinte

Indice
Ciclo diatonico delle quinte
Uso nel Jazz e nella musica moderna
Note
Voci correlate
Altri progetti
Collegamenti esterni

Ciclo diatonico delle quinte


Il cosiddetto ciclo diatonico delle quinte è un ciclo delle quinte che utilizza solo le note di una scala maggiore, o diatonica. Ciò implica che un passaggio sia di quinta diminuita,
anziché di quinta giusta. Ad esempio nella scala di Do il ciclo diatonico delle quinte è il seguente: Do Fa Si Mi La Re Sol Do. Il passaggio da Fa a Si è di una quinta diminuita
discendente anziché di una quinta giusta discendente.

Rispettando gli accordi derivati dall'armonizzazione della scala di Do maggiore si ottiene il seguente ciclo diatonico delle quinte armonizzato:

Domaj7 Famaj7 Sim7♭5 Mim7 Lam7 Rem7 Sol7 Domaj7.


Uso nel Jazz e nella musica moderna
Il circolo delle quinte è stato utilizzato da molti autori come strumento di composizione e molti standard sono costruiti con una successione di accordi riconducibile ad esso.
Anche nelle improvvissazioni jazz viene spesso utilizzato come linea guida per le successioni armoniche. Alcuni esempi di brani in cui questo accade sono:

Jerome Kern All the things You are (https://www.youtube.com/watch?v=OPapxr8GvGA&t=0m18s)


Ray Noble Cherokee (Ray Noble).[1]
Kosmo, Prevert & Mercer "Autumn Leaves" (https://www.youtube.com/watch?v=Gsz3mrnIBd0)
The Beatles, You Never Give Me Your Money
Mike Oldfield, Incantations
Carlos Santana, Europa (Earth's Cry Heaven's Smile)

Note
1. ^ Scott, Richard J. (2003, p. 123) Chord Progressions for Songwriters. Bloomington Indiana, Writers Club Press.

Voci correlate
Scala diatonica
Modo musicale
Scala pitagorica

Altri progetti
Wikimedia Commons (https://commons.wikimedia.org/wiki/?uselang=it) contiene immagini o altri file su circolo delle quinte (https://commons.wikime
dia.org/wiki/Category:Circle_of_fifths?uselang=it)

Collegamenti esterni

(EN) Circolo delle quinte, su Enciclopedia Britannica, Encyclopædia Britannica, Inc.

Tonalità
e 7♭ 6♭ 5♭ 4♭ 3♭ 2♭ 1♭ 0 1♯ 2♯ 3♯ 4♯ 5♯ 6♯ 7♯
armature
(circolo
delle
quinte)
Tonalità Do♭ Sol♭ Re♭ La♭ Mi♭ Si♭ Fa Do Sol Re La Mi Si Fa♯ Do♯
maggiore: magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg. magg.

Tonalità la♭ mi♭ sol fa♯ do♯ sol♯ re♯ la♯


si♭ min. fa min. do min. re min. la min. mi min. si min.
minore: min. min. min. min. min. min. min. min.

Controllo di autorità GND (DE) 4662978-6 (https://d-nb.info/gnd/4662978-6)

Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Circolo_delle_quinte&oldid=105834998"

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 20 giu 2019 alle 18:41.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni
d'uso per i dettagli.