Sei sulla pagina 1di 25

ECONOMIA

E MANAGEMENT
DELL’ARTE E DEI BENI
CULTURALI
IL MASTER CHE FORMA PROFESSIONISTI IN GRADO DI
SVILUPPARE E VALORIZZARE IL “SISTEMA ARTE” ANCHE
GRAZIE AD UN CONFRONTO CON I PRINCIPALI OPERATORI
INTERNAZIONALI DEL SETTORE
MASTER FULL TIME

ROMA, 25 NOVEMBRE 2019


6 MESI DI AULA FULL TIME E 6 MESI DI STAGE
PERCHÉ UN MASTER DI
24ORE BUSINESS SCHOOL

24ORE Business School, da oltre 25 anni nel MBA


mercato dell’education, presenta un’offerta Realizzato in collaborazione con Altis -
innovativa e differenziata per industry e aree Università Cattolica - sui temi dell’innovazione,
tematiche. Docenti di estrazione aziendale, un’offerta internazionalizzazione e imprenditorialità.
completa in termini di education e la possibilità di
scegliere tra formazione in aula, online e mista.
25 mila presenze annue tra giovani neo laureati, INTERNATIONAL PROGRAM
manager, professionisti e partecipanti agli eventi. Percorsi in lingua inglese che si caratterizzano per
Duemila studenti l’anno inseriti nel mondo del lavoro la faculty, la multiculturalità dei partecipanti.
con tassi di conferma superiori al 95%.

24 ORE E-LEARNING
Master interamente online sfruttando la piattaforma
MASTER FULL TIME CON STAGE proprietaria di elearning per conseguire il Diploma di
L’offerta formativa di 24ORE Business School 24ORE Business School.
indirizzata ai neo laureati comprende 40 master
con modalità di frequenza in aula full-time in più FORMAZIONE PROFESSIONISTI
di 20 diverse aree tematiche. I programmi mirano a
Percorsi accreditati dagli Ordini Professionali in
preparare gli studenti al mondo del lavoro attraverso
materia fiscale, lavoro e legale in aula e online erogati
competenze tecniche e manageriali, formazione
sul territorio.
linguistica, visite aziendali, discussione di casi, lavori
di gruppo e project work realizzati in partnership con
aziende italiane e internazionali. Lo stage garantisce CONFERENZE
inoltre la specializzazione e facilita l’ingresso nel Eventi annuali organizzati per industry, eventi
mondo del lavoro. co-branding e road show sul territorio in
collaborazione con grandi aziende.

EXECUTIVE MASTER PROGETTI FORMATIVI CORPORATE


In formula mista (aula e online) per manager e Dalla rilevazione dei fabbisogni formativi alla
imprenditori che desiderano accrescere e innovare progettazione sino all’erogazione e gestione dei
le loro competenze ottimizzando la loro disponibilità percorsi di formazione anche presso la sede
di tempo. dell’azienda.

2
I PARTNER
DEL MASTER
ner:
ner:
Partner:

lilcontributo
contributodi:
di:
Con il contributo di:

lilpatrocinio
patrociniodi:
di: 3
Con il patrocinio di:
INTRODUZIONE

Una delle maggiori esigenze di chi si avvicina alle ultime ricerche 2017 di Fondazione Symbola e Federculture
professionalità dell’arte e dei beni culturali è comprendere muove un’industria da quasi 90 miliardi di euro (+1,8% sul
le dinamiche di un universo complesso e sempre più 2016) pari al 6% della ricchezza nazionale. In questa filiera il
globalizzato. Il sistema arte e beni culturali è costituito, oltre patrimonio storico artistico, composto da musei, biblioteche,
che da musei, gallerie e siti archeologici, da una costellazione archivi, luoghi e monumenti e l’insieme delle rappresentazioni
di imprese che offrono svariate opportunità professionali. artistiche, convegni e fiere a sfondo culturale, rappresentano
La vitalità di questo sistema economico è supportata da un il 18% del valore aggiunto direttamente imputabile alla
numero crescente di visitatori (nei musei e parchi archeologici produzione culturale. Nel progettare il Master in Economia
statali italiani in vent’anni sono passati da 25 a 50,1 milioni e Management dell’Arte e dei Beni Culturali particolare
e gli incassi da 52,7 a 193,6 milioni, con un incremento nel attenzione è stata dedicata alla mappatura dei diversi ambiti
2017 sul 2016 di 5 milioni per i primi e 20 milioni di euro per i del settore e alla definizione dei profili professionali a essi
secondi), dalla diffusione di Fiere e Biennali, dall’esponenziale collegati, individuando tre grandi aree di riferimento. La
qualità e numero di musei e spazi privati. In Italia i profondi prima è quella delle figure legate al mercato dell’arte, inteso
cambiamenti dettati dalla riforma Franceschini hanno avviato come l’insieme di gallerie, case d’aste, fiere che contribuisce
un rinnovamento dei centri decisionali in seno al Mibact, oltre alla costruzione del valore economico dell’opera d’arte
a una riorganizzazione a livello periferico dei più importanti e in cui aumenta la richiesta di figure in grado di gestire,
musei italiani: il sistema museale nazionale attualmente oltre ai contenuti artistici, anche gli aspetti legali, fiscali e
è composto da 30 musei e parchi archeologici autonomi gestionali. La seconda area fa riferimento al sistema dei
e da una rete di 17 Poli regionali - punti di raccordo tra le beni culturali e delle risorse museali che in misura crescente
diverse realtà museali pubbliche in grado di assorbire nuove tende a rivolgersi a fonti private e a pianificare strategie di
professionalità, dai fundraiser ai digital manager per i musei. promozione territoriale, avvalendosi di politiche di sviluppo
Altre due importanti novità nel panorama del sostegno a tale supportate da fondazioni bancarie e bandi europei con figure
sistema, sono la creazione dell’Italian Council – un comitato manageriali competenti in progettazione strategica, fund
per la promozione all’estero di giovani artisti italiani attraverso raising, marketing, potenziamento tecnologico delle risorse
un bando per la produzione di opere e l’affermazione culturali e gestione di servizi. La terza area di riferimento è
dell’Art Bonus- il beneficio fiscale per sostenere attraverso costituita dalle imprese private e dalle fondazioni aziendali
mecenati privati il patrimonio culturale italiano- che a fine e bancarie, protagoniste attive dell’investimento e della
2017 aveva raccolto quasi 200 milioni di euro in donazioni valorizzazione culturale, che necessitano di competenze
da 6.345 mecenati per 1.323 interventi. Quest’ultimo è uno in grado di mediare tra il mondo della produzione e della
strumento effettivo di sinergia economica tra pubblico e comunicazione e quello della produzione di contenuti artistici
privato che richiederà conoscenze sempre più articolate in e culturali.
ambito progettuale, fiscale, economico. Il sistema produttivo Marilena Pirrelli
culturale e creativo, fatto di imprese, PA e non profit dalle Coordinatrice scientifica del Master

4
CARATTERISTICHE
DEL MASTER

OBIETTIVI • Società di servizi: provider di contenuti, banche


dati, art advisor, art consulting, trasportatori d’arte,
Obiettivo del Master è formare professionisti in
restauratori, compagnie di assicurazione
grado di inserirsi con successo nelle maggiori
• Società di organizzazione di eventi e mostre
aziende ed istituzioni dell’arte e dei beni culturali in
• Realtà espositive, festival, biennali, rassegne espositive
Italia ed all’estero, nonché in società di consulenza
• Istituzioni del turismo operanti in Italia ed all’estero
specializzate nella realizzazione di progetti artistici e
• Società di consulenza specializzate nella realizzazione
culturali.
di progetti turistici e culturali
Il Master consente di:
• Start-up culturali: auto-impreditoria ed incubatori
• completare il livello di preparazione universitaria
attraverso l’assunzione di conoscenze pratiche e
specialistiche DESTINATARI
• valorizzare le capacità individuali attraverso il Giovani laureati e laureandi in discipline socio-economiche,
costante ricorso a strumenti di didattica attiva, umanistiche e giuridiche fortemente motivati a specializzarsi
in modo da favorire l’inserimento in azienda in in questo settore.
posizioni connotate da elevate responsabilità
• assicurare una costante relazione con la business
community, in virtù del coinvolgimento di testimoni
DOCENTI
provenienti dalle principali imprese operanti nel La docenza è affidata a professionisti, manager,
mercato dell’arte imprenditori e consulenti che, con una collaudata
metodologia didattica, assicurano un apprendimento
graduale e completo della materia.
OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI
• Istituzioni culturali nazionali e internazionali no profit: DURATA E STRUTTURA
musei, fondazioni e gallerie pubbliche Il Master, a tempo pieno, numero chiuso e frequenza
• Società di mercato: case d’asta, gallerie d’arte, obbligatoria, ha una durata complessiva di 12 mesi (6
antiquari, fiere di aula e 6 di stage), con inizio a Roma il 25 novembre
• Banche, assicurazioni e società che investono in 2019.
progetti culturali Il programma si sviluppa in due fasi: la prima, di
• Fondazioni bancarie con collezioni e finalità culturali carattere teorico-pratico, della durata di 120 giornate
• Enti di cooperazione internazionale aula, e la seconda di esperienza sul campo, attraverso lo
• Televisioni, radio, giornali, siti internet, case editrici svolgimento di uno stage, subordinato al superamento
d’arte di verifiche periodiche.

5
METODOLOGIA DIDATTICA, AULA VIRTUALE
E FORMAZIONE ON LINE
La metodologia didattica utilizzata è fortemente orientata alla
gestione pratica della vita aziendale. Gli argomenti affrontati
trovano infatti un immediato riscontro nella simulazione dei
processi aziendali, attraverso la realizzazione di project work,
discussioni di casi, esercitazioni, lavori di gruppo e business
game.
L’organizzazione didattica prevede:
• un comitato scientifico composto da manager e professionisti
del settore che garantiscono la qualità dei contenuti del Master;
• i coordinatori scientifici che si alternano per garantire lo
sviluppo omogeneo del programma;
• un coordinatore didattico e un tutor dedicati, che pianificano
gli interventi di docenza, valutano gli effetti didattici dell’azione
formativa, coordinano le relazioni con le aziende finalizzate alla
ricerca stage.
Tutti i partecipanti avranno accesso alla piattaforma di e-learning
di 24ORE Business School. All’interno di questa aula virtuale
saranno in particolare disponibili:
• i materiali didattici e le dispense strutturate ad hoc dai docenti
• corsi on line in autoapprendimento ad integrazione delle
lezioni in aula
• chat e forum con i colleghi di master e con i docenti
• questionari di valutazione e di gradimento del corso

DIPLOMA
Conseguimento del diploma di fine Master al
superamento di:
• verifiche periodiche
• 6 mesi di stage previsti al termine delle lezioni in aula

6
IL PERCORSO

CORSI PROPEDEUTICI STUDY TOUR PRESSO MIART


• Economics di base: le informazioni economiche a supporto Nel corso del Master è previsto uno study tour a Milano
delle decisioni aziendali presso la fiera d’arte MIART. I partecipanti al Master avranno
• Fondamenti di storia dell’arte contemporanea l’opportunità di visitare la fiera con un approccio tecnico ed
osservare l’interazione tra artisti, pubblico visitatore, galleristi,
SESSIONI IN OUTDOOR art dealer ed aziende sponsor.

• Archivio Fabio Mauri


• Gallerie d’Arte: Gagosian, Gnam
• Palazzi e dimore storiche: Palazzo Colonna, Palazzo Merulana
• Case d’Asta: Dorotheum e Wannnes
• Musei: Macro, Maxxi
• Fiere d’Arte: Arte Fiera, MiArt
• Spazio Musia (living & Arts)

BUSINESS GAME – SIMULSOFT “WORLD


OF MANAGEMENT”
I partecipanti, divisi in gruppi, simuleranno in un ambiente
virtuale le dinamiche di gestione, a 360 gradi, di un’istituzione
culturale. La competizione e il tempo sono variabili chiave
per il raggiungimento delle migliori performance. Il successo
del progetto si raggiunge grazie allo sviluppo e alle abilità di
Team Working.

BLOG DEL MASTER


https://martebenicult.wordpress.com/ Martebenicult
è il blog curato dai partecipanti al Master; sul blog, dopo
una fase di formazione specifica sugli strumenti e le
caratteristiche del web con focus sui linguaggi digitali, i
partecipanti al Master pubblicano le interviste realizzate
a testimonial conosciuti in aula o in occasione di sessioni
outdoor.

7
I CORSI
DI STUDIO

1° CORSO 9° CORSO
IL “SISTEMA ARTE”: STRUTTURA E CARATTERISTICHE L’INDUSTRIA CULTURALE: AUDIOVISIVO E TEATRO
DEL SETTORE

2° CORSO LABORATORI MANAGERIALI


IL MERCATO DELL’ARTE E L’INVESTIMENTO IN ARTE • Team building
• Public speaking
3° CORSO • Personal branding
• Redazione CV
ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DI ISTITUZIONI E
• Simulazione di colloqui di selezione
PROGETTI ARTISTICI E CULTURALI
• Informatica
• English lessons
4° CORSO • Digital strategy
IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE DELLE
ISTITUZIONI E DEI PROGETTI ARTISTICI E CULTURALI

5° CORSO
DIGITAL FOR ART AND CULTURE: STRATEGIE DIGITALI
NEL MERCATO DELL’ARTE

6° CORSO
DIRITTO E LEGISLAZIONE DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ
CULTURALI

7° CORSO
POLITICHE DI FINANZIAMENTO PUBBLICHE E
PRIVATE PER I PROGETTI CULTURALI

8° CORSO
ARTE E CULTURA PER IL TERRITORIO

8
IL PROGRAMMA 1° CORSO
IL “SISTEMA ARTE”: STRUTTURA E
CARATTERISTICHE DEL SETTORE

MODULI PROPEDEUTICI • Il sistema dell’Arte oggi


• Italia ed Europa: caratteristiche a confronto
• Il mercato culturale in Italia: numeri ed attori coinvolti
ECONOMICS DI BASE: LE INFORMAZIONI
ECONOMICHE A SUPPORTO DELLE DECISIONI
AZIENDALI
• Elementi di organizzazione aziendale
• Introduzione al bilancio di esercizio: attivo e passivo,
conto economico e stato patrimoniale
• Il budget come strumento di pianificazione e
controllo
• Strumenti e tecniche di controllo di gestione e di
verifica dei risultati aziendali

CORSI ON LINE:
• Guida alla redazione del budget
• Il business plan ed il lancio di nuovi progetti

FONDAMENTALI DI STORIA DELL’ARTE


CONTEMPORANEA
• Le ricerche artistiche internazionali dal dopoguerra
ad oggi
• Fondamenti di storia dell’arte contemporanea: anni
‘40/’50; anni ‘60/’70; anni ‘80/’90; anni ‘90/2010

9
2° CORSO
IL MERCATODELL’ARTE E L’INVESTIMENTO
IN ARTE

IL MERCATO DELL’ARTE: LA STORIA E LA VALORE E VALUTAZIONE DELL’ARTE


STRUTTURA • I fattori che determinano il valore nell’arte: estetici,
• Storia delle istituzioni, delle gallerie e delle case sociali ed economici
d’asta che hanno sviluppato il mercato dell’arte dal • Valutare e autenticare l’arte: i diversi scopi
XIX secolo ad oggi • Il mercato di approvvigionamento delle opere
• Il mercato primario ed il mercato secondario:
caratteristiche e differenze

ART ADVISORY, PERITI E CONSULENTI TECNICI:


GLI ATTORI DEL MERCATO DELL’ARTE QUANDO E COME INVESTIRE IN ARTE
• Le gallerie ed il mercato primario: • Caratteristiche del mercato dell’arte e principali players
-- il rapporto tra gallerista e artista bancari coinvolti
-- le diverse tipologie di galleria: dall’attività • Principali modelli organizzativi e alleanze strategiche
commerciale all’attività di ricerca e promozione nell’art banking
culturale ed artistica • Individuazione della clientela di riferimento ed elaborazione
della strategia di “art investment”
• Le case d’asta ed il mercato secondario: • L’Art advisor tra Mercante e Collezionista
-- tipi di aste e relative caratteristiche
-- le scelte organizzative dell’asta
-- come si determina il prezzo
-- come si svolge un’asta IL COLLEZIONISMO D’ARTE
-- le aste online • Caratteristiche del mercato dell’arte e principali players
• Le Fiere: bancari coinvolti
-- panoramica nazionale ed internazionale • Principali modelli organizzativi e alleanze strategiche
-- la fiera di settore: tra mercato e progetto culturale nell’art banking
• Individuazione della clientela di riferimento ed elaborazione
• Le banche dati: le diverse tipologie
della strategia di “art investment”

FOCUS OPERATIVO
Come riconoscere gli oggetti d’arte, come usare le
banche dati, come costruire le stime.

10
3° CORSO
ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DI
ISTITUZIONI E PROGETTI ARTISTICI
E CULTURALI

IL MUSEO: ASPETTI GESTIONALI ED ECONOMICI • Modelli di gestione dei beni culturali in Europa e USA
DI UN’ISTITUZIONE CULTURALE PERMANENTE • Custodia ed esposizione nei musei
• Conservazione e restauro
• Enti, istituzioni, associazioni che gestiscono e
promuovono il patrimonio artistico e culturale
• Com’è nato il museo: dalla Wunderkammer al museo
contemporaneo IL PROJECT MANAGEMENT DI UN EVENTO
• Cos’è un museo: caratteristiche, finalità e scopi CULTURALE
• L’organigramma di un museo • Il project management della cultura: il ciclo di vita del
• La gestione dei musei: la rendicontazione, mission, progetto e tutte le sue fasi (esecuzione, monitoraggio,
governance e accountability valutazione e chiusura del progetto)
• Strategie di sviluppo museali
• Budgeting, controllo di gestione e la supervisione • Il project management di un evento culturale dalla
organizzativa dei progetti espositivi del museo progettazione alla gestione economica:
-- l’ideazione di un progetto
-- il piano di fattibilità
-- la realizzazione del budget

ESERCITAZIONE
leggere ed interpretare il bilancio di un museo
L’ORGANIZZAZIONE DI UNA MOSTRA
• Le fasi operative dell’organizzazione di una mostra:
-- l’individuazione del curatore e del comitato
scientifico
BUSINESS GAME -- la scelta della sede espositiva
simulazione della gestione di un’istituzione culturale -- la scelta delle opere da esporre
-- gli operatori coinvolti e i servizi offerti
-- la protezione di una mostra e gli aspetti assicurativi
-- dalla sicurezza al trasporto alla conservazione
• L’engagement come nuova frontiera della gestione -- la circolazione temporanea, le regole dell’import/
di un’istituzione culturale export e le dogane
• L’edutainment come offerta complementare del -- l’allestimento di una mostra
museo -- l’immagine coordinata e il piano di comunicazione
• Il network museale a livello locale e nazionale -- la ricerca degli sponsor

11
• La gestione della mostra e dei servizi correlati:
-- come si organizza e si gestisce il bookshop
-- il servizio di biglietteria, infoline e prevendita
-- i servizi di audio guide e visite guidate
-- i servizi di didattica
-- gli eventi collaterali e gli sponsor
• I Festival e le Biennali: organizzazione e gestione

PROJECT FINANCING PER PROGETTI


CULTURALI
• Lo strumento del project financing: funzionamento
ed applicazioni ai progetti culturali
• Le competenze richieste al team di esperti per
costruire un’operazione di project financing su
progetti culturali

PROJECT WORK
il project management di una mostra

• Il marketing nelle organizzazioni moderne: obiettivi,


strumenti e modelli
• Il piano di marketing

CORSI ON LINE
• 1° Corso: FONDAMENTI DI PROJECT MANAGEMENT
• 2° Corso: LA PIANIFICAZIONE, RISORSE E RISULTATI
• 3° Corso: PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DEI
TEMPI E DEI COSTI
• 4° Corso: LA GESTIONE DEI RISCHI DI PROGETTO
• 5° Corso: LA GESTIONE DEL TEAM DI PROGETTO

12
4° CORSO
IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE
DELLE ISTITUZIONI E DEI PROGETTI
ARTISTICI CULTURALI

IL MARKETING DEI BENI, SERVIZI E • Web e nuovi media digitali: social media strategy
LUOGHI CULTURALI
• Le organizzazioni culturali e l’orientamento al marketing
• Il processo di marketing culturale
• Il nuovo “consumatore d’arte e di cultura”: i bisogni ESERCITAZIONE
• e il comportamento d’acquisto la cultura come strumento di comunicazione per le
• L’analisi dei pubblici della cultura: segmentazione e visitor grandi imprese
studies
• Il social media marketing per le organizzazioni culturali
MEDIA ED EDITORIA TRA CULTURA E
L’ARTE COME STRUMENTO DI MARKETING MERCATO
PER LE IMPRESE: COMUNICAZIONE E
RESPONSABILITÀ SOCIALE • I media e l’arte: mappatura italiana e internazionale
• Raccontare l’arte al grande pubblico: i quotidiani
• L’arte da strumento di comunicazione ad anello della • L’arte e i media specializzati on line e off line
catena del valore • Giornalismo del mercato dell’arte
• Il contributo della Corporate Social Responsability nella
valorizzazione delle risorse culturali
• Le Fondazioni aziendali: il ruolo nel sistema dell’arte
delle fondazioni private ESERCITAZIONE
• Le Fondazioni bancarie e l’arte: modelli d’intervento e elaborazione di un piano di comunicazione integrata
possibili sviluppi sui diversi mezzi di comunicazione per una fiera d’arte
• Il museo d’impresa
• Le corporate collection

LA COMUNICAZIONE COME ELEMENTO


STRATEGICO D’IMPRESA
• La comunicazione d’impresa: funzioni, destinatari,
contenuti e strumenti
• La comunicazione integrata e il piano di comunicazione
• Gli strumenti classici della comunicazione integrata
d’impresa: advertising e media planning, le promozioni,
le relazioni pubbliche, l’ufficio stampa, gli eventi

13
5° CORSO 6° CORSO
DIGITAL FOR ART AND CULTURE: DIRITTO E LEGISLAZIONE DEI BENI
STRATEGIE DIGITALI NEL MERCATO E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI
DELL’ARTE

DIGITAL CONTENTS LA GESTIONE DEI BENI CULTURALI


• La multimedialità a supporto dell’arte: le innovazioni • Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali: ruolo,
tecnologiche strutture, servizi
• Dalla mostra multimediale alla mostra virtuale: possibili • Soprintendenza: il governo decentrato tra
declinazioni conservazione e valorizzazione
• Le grandi istituzioni e i progetti on line: casi d’eccellenza • La normativa di tutela del patrimonio artistico e
internazionali culturale a livello nazionale
• Valorizzare il patrimonio artistico attraverso la tecnologia • Lo statuto dell’opera d’arte dal punto di vista
• La digitalizzazione degli archivi storici giuridico
• La promozione attraverso la rete • Commercio di beni d’arte: diritti e doveri degli
• Identità visiva delle istituzioni e dei progetti culturali operatori
• Principi e norme UE. Leggi nazionali e internazionali
che impattano sul mondo dell’arte
IL MUSEO COME ORGANIZZAZIONE DIGITALE • La protezione e la circolazione internazionale dei
• Mercato del Digital e modelli di riferimento beni culturali in Italia
• Concetto di Azienda digitale, ossia il Digital Museum • La dichiarazione di notifica e conseguenze
• Digital Contents Museum or Digital Museum, differenze • La sponsorizzazione dei beni culturali
e posizionamenti
• Modelli Operativi, di Business e di Performance secondo L’ARTE NEL DIRITTO PRIVATO
il paradigma Digitale • I contratti tra artisti, gallerie/mercanti e collezionisti
• Il Dipartimento IT dei Musei come nuovo elemento a • I contratti assicurativi e di trasporto delle opere d’arte
supporto della complessità digitale • Leggi sulle restrizioni commerciali
• Mappa applicativa di un Digital Museum e sue componenti: • Acquistare in asta, in fiera e in galleria, on line o
Contents Management System, Customer direttamente dall’artista
• Istruzioni per l’uso: dall’incauto acquisto al contratto
garantito ai contratti con le case d’asta
• Soluzioni alle controversie d’acquisto: arbitrato,
mediazione e conciliazione
• Autentiche presso archivi e fondazioni d’artista
• La trasmissione della collezione
• Le tutele giuridiche dell’arte
• Il diritto di seguito e il mercato dell’arte contemporanea

14
7° CORSO
POLITICHE DI FINANZIAMENTO
PUBBLICHE E PRIVATE PER I
PROGETTI CULTURALI

ELEMENTI DI FISCALITÀ • Il finanziamento pubblico della cultura e dell’arte


• Il finanziamento privato: sponsorizzazioni, donazioni,
• Fiscalità interna (successione e donazione) e internazionale
interventi diretti
• Le problematiche contrattuali e doganali nelle operazioni
• Le sponsorizzazioni culturali tecniche tra disciplina
con l’estero
fiscale e prassi aziendale
• Le asimmetrie fiscali per l’import e l’export
• Erogazioni liberali: aspetti normativi ed applicazioni
pratiche
• Finanziamenti europei per la cultura
L’ARTE NEL DIRITTO PENALE
• Valutazione dell’impatto degli investimenti in cultura
• Antiriciclaggio e ricettazione sul “sistema Paese”
• Furto, falsificazione e frode
• Contraffazione, alterazione e riproduzione di opere
d’arte
IL FUNDRAISING E LE MODALITÀ DI
FINANZIAMENTO PER LE INIZIATIVE
ARTISTICHE E CULTURALI
• L’interazione tra pubblico e privato
• Gli strumenti di comunicazione per il reperimento di
fondi
• Lo sviluppo di un piano di fundraising per un’iniziativa
culturale e artistica

15
8° CORSO 9° CORSO
ARTE E CULTURA PER IL TERRITORIO L’INDUSTRIA CULTURALE: AUDIOVISIVO
E TEATRO

IL TURISMO ATTRAVERSO PERCORSI DI • L’industria dell’audiovisivo


ARTE E CULTURA • Il teatro e lo spettacolo dal vivo: case histories e
testimonianze, dal teatro indipendente al lirico
• Il turismo culturale: caratteristiche e opportunità di
sinfonico
un settore in evoluzione
• L’arte come motore di trasformazione territoriale
• Come si costruisce un distretto culturale
• La gestione dei luoghi d’arte per la valorizzazione
delle identità territoriali locali
• Creare un “prodotto” per il turismo culturale:
l’attrattiva turistica; il posizionamento e i competitor;
l’analisi dei flussi (bisogni, interessi e motivazioni); la
compatibilità tra la domanda e l’offerta
• Cultura e territorio, carte vincenti per il turismo:
eccellenze europee a confronto

DIGITALE E CULTURA PER LA


VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
• Beni culturali a confronto per una lettura più ampia del
territorio
• Concetti di valorizzazione del territorio basato su più
dimensioni e livelli interpretativi (l’arte, le infrastrutture,
le testimonianze, le scienze applicate, le tecniche
costruttive, archeologia industriale, etc)
• Il turismo esperienziale e il territorio
• Il Digital come strumento per incrociare i bisogni del
turista e le possibilità offerte da territorio culturalmente
“multidimensionale”

16
SESSIONI IN OUTDOOR

PER APPROFONDIRE LE TEMATICHE


OGGETTO DI STUDIO SONO PREVISTE
DELLE SESSIONI OUTDOOR ED ALCUNE
VISITE GUIDATE
Nel corso delle ultime edizioni si sono svolte presso:
• Gallerie d’Arte: Gagosian, Gnam
• Palazzi e dimore storiche: Palazzo Barberini, Palazzo
Colonna, Palazzo Merulana
• Case d’Asta: Dorotheum, Wannenes
• Fondazioni d’Arte e collezioni bancarie
• Musei: Casa di Goethe, Macro, Maxxi
• Mostre allestite presso il Complesso del Vittoriano e
le Scuderie del Quirinale
• Fiere d’Arte: Arte Fiera, MiArt
• Archivio Fabio Mauri
• Studio Kami
• Spazio Musia (living & arts)
• Visita alle mostre organizzate da Arthemisia Group
e 24 ORE Cultura

17
LO STAGE: UNA PREZIOSA
OPPORTUNITÀ DI TRAINING
ON THE JOB

ORIENTAMENTO E PREPARAZIONE AL
COLLOQUIO DI SELEZIONE
Nel corso dei mesi d’aula e attraverso colloqui
individuali con lo staff, ciascun partecipante viene
accompagnato e guidato nell’individuazione delle
proprie capacità e opportunità di carriera.
L’attività di orientamento serve infatti a supportare
i partecipanti nell’affrontare al meglio i colloqui di
placement.
A tal fine sono previsti specifici momenti di
simulazione di colloqui di lavoro coordinati dai
docenti della Scuola.

TRAINING ON THE JOB


Lo stage è un importante valore aggiunto del Master
in quanto permette di passare alla complessità del
mondo del lavoro con solidi strumenti professionali.
Rappresenta quindi non solo un’importante
opportunità di continuare la propria formazione con
una significativa esperienza di training-on-the-job, ma
anche un accesso privilegiato al mondo del lavoro
grazie all’importante network di contatti di primario
livello di 24ORE Business School.
Lo stage si conclude con una relazione tecnica sul
lavoro svolto presentata dal partecipante nella
Cerimonia di Consegna dei Diplomi.

18
FACULTY

COORDINATORI SCIENTIFICI Matteo Bellenghi


Gallerista
Marilena Pirrelli Mercante d’arte
Vice caposervizio
Andrea Bellomo
Plus24 – ArtEconomy24
Direttore creativo
Il Sole 24 ORE
Bee Free
Giuseppe Garrera Fabio Massimo Bertolo
Collezionista e Professore di Storia dell’Arte Amministratore Delegato
Finarte

Claudio Bocci
Direttore di Federculture e di RavelloLab-Colloqui
Internazionali
DOCENTI
Alessandro Bollo
Andrea Carlo Alpini
Direttore
Gallerista
Fondazione Polo del ‘900
Teca Gallery
Renato Bonanni
Giuseppe Ariano
Ingegnere
Responsabile Comunicazione
Fondatore Multiolistica
Scabec
Emma Bove
Ada Rosa Balzan Partner
Consulente in sostenbilità Emme
e green marketing
Margherita Bozzano
Sandro Barbagallo Esperta di turismo culturale e
Curatore del reparto collezioni storiche Sostenibile
Musei Vaticani
Benedetta Carpi De Resmini
Silvia Anna Barrilà Art Critic, Curator
Giornalista specializzata sul mercato Director Art & Culture Dept.
dell’arte Latitudo

19
Anna Clerici Maria Adelaide Marchesoni
Consulente Progettazione e Comunicazione Eventi Giornalista pubblicista
Culturali Collaboratore del Sole 24 ORE

Luca Costa Sanseverino Francesco Marzoli


International Project manager Creative Director at Sciampix
PartnerF3 Adobe Certified Expert
business advisory services
Sam Habibi Minelli
Simona Cresci Head of The Business Innovation Unit
Critico d’arte Gruppo Meta
Studio Arte 15
Francesco Moneta
Giovanni Crupi Fondatore
Direttore sviluppo The Round Table
Museo della Scienza e della Tecnologia
Andrea Oglietti
Milano
Senior Manager
Micol D’Andrea Simulsoft
Press and Communication Officer
Maria Cristina Paoluzzi
Latitudo
Direttrice casa d’aste
Maurizio De Paolis Dorotheum Roma
Presidente
Associazione romana di studi giuridici Adriano Picinati di Torcello
Director | Global Art & Finance
Raffaele Forlini Coordinator
Amministratore Unico Deloitte
BMC Oltre la Consulenza
Cesare Maria Pietroiusti
Elisa Greco Artista
Management e comunicazione culturale Presidente
Autrice di format e trasmissione Azienda speciale Palaexpo
televisiva Heritage Raiuno
Consigliere Direttivo Nazionale FERPI Giacomo Pini
Amministratore Unico
Francesca Jacobone GP.STUDIOS
Presidente
Zètema Pietro Ripa
Group Manager
Marco Maffei Banca Fideuram
Docente di Revisione Aziendale
Università di Napoli Federico II Federica Romano
Avvocato
Alberto Magni Studio Arte 15
Broker Assicurativo Responsabile
Fine Art Sveva Rossi
MAG JLT Avvocato

20
Fabrizio Savigni Claudio Di Biagio
Marketing e public relation consultant Dirigente Responsabile Area Eventi
Zètema
Riccardo Sorani
Founder & Gallery Director Gianluca Pagliarulo
ESH Gallery Avvocato
Laura Strazzullo Daniela Lancioni
Manager Senior Curator
Multiolistica Palazzo delle Esposizioni
Francesco Saverio Teruzzi
Giorgio Lauretta
Artivatore
Amministratore Delegato
Progetto Rebirth – Terzo Paradiso
Ticketone Sistemi Culturali
Michele Trimarchi
Professore di Economia della cultura Flavia Lo Chiatto
Università di Bologna Vip Relations & Collectors’ Programme
Artissima
Antonio Valentino
Presidente Riccardo Lozzi
Associazione Giovani Collezionisti Marketing, PR & Communication
Orpheo Group
Manuela Veronelli
Avvocato esperto in politiche culturali Valentina Noto
Studio Legale Veronelli Responsabile
Museo Civico Castello Ursino Catania
Anselmo Villata
Critico d’Arte Cesare Maria Pietroiusti
Giornalista Artista
Curatore Presidente Azienda speciale Palaexpo
Roma
Guido Vitali
Responsabile Dipartimento Arte Moderna e Contemporanea Raffaele Porcelli
Casa d’aste Wannenes Amministratore Delegato
Gebart

Raffaella Sciarretta
TESTIMONIANZE Nomas Foundation
Marco Ancora
Curatore di mostre Marilena Vaccaro
Direttore CISI Avvocato

Flaminia Bonino Norma Waltmann


Responsabile Ufficio Organizzazione Mostre Fondatrice
Palazzo delle Esposizioni Culturalia

21
MODALITÀ DI ISCRIZIONE
E DI PAGAMENTO

SEDE DEL MASTER MODALITÀ DI AMMISSIONE E PROCESSO


DI SELEZIONE
24ORE Business School
Piazza dell’Indipendenza, 23 b/c 00185 - Roma Il Master è a numero chiuso e prevede un processo
business.school@ilsole24ore.com di selezione finalizzato a valutare le competenze
tecniche acquisite durante gli studi, le attitudini
individuali e la motivazione dei candidati.

DURATA E ORARIO DELLE LEZIONI Il processo di selezione si articola in 2 fasi:


• screening e analisi della domanda di ammissione e CV
Il Master ha una durata complessiva di 12 mesi (6 di
• prove scritte e colloquio motivazionale
aula e 6 di stage) con inizio il 25 novembre 2019.

Orari delle lezioni: Per candidarsi è necessario compilare la domanda di


• da lunedì a giovedì dalle 9.15 alle 17.15 ammissione on line allegando:
• venerdì dalle 9.15 alle 13.00 • Curriculum Vitae
Nel corso della giornata sono previsti tre intervalli. • Certificato di laurea con dettaglio degli esami e
votazione
• Foto tessera

COORDINAMENTO DIDATTICO Ai fini dell’ammissione si terrà conto di:


• risultati delle prove scritte e del colloquio
Sara Cartolano
motivazionale
Tel. 06 3022.6238
• titolo di studio e votazione
sara.cartolano@ilsole24ore.com
• conoscenza delle lingue straniere
• eventuale esperienza di lavoro

Dato l’elevato numero di domande, si terrà conto della


CANDIDATI data di invio della stessa per la convocazione alle
Il Master “Economia e management dell’arte e dei beni selezioni.
culturali” si rivolge a giovani neolaureati e laureandi
in discipline umanistiche, artistiche, socio-economiche Domande di ammissione, date di selezione e
e giuridiche interessati e motivati a intraprendere un aggiornamenti sono disponibili sul sito:
percorso di carriera nel settore. 24orebs.com

22
Nel corso della giornata di selezione è possibile Si segnala, inoltre, che alcune Regioni o enti
incontrare lo staff della Business School e alcuni territoriali bandiscono annualmente un concorso per
docenti e Diplomati, assistere alla presentazione l’assegnazione di borse di studio ai propri residenti per
dettagliata del percorso e sostenere le prove scritte e favorire la frequenza di corsi postuniversitari.
il colloquio motivazionale. Business School24 S.p.A. è Ente associato Asfor e
quindi in linea con i requisiti richiesti da molti bandi
regionali per l’assegnazione di Borse di Studio.
Per queste borse di studio si consiglia di contattare
direttamente gli uffici regionali preposti.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
12.200,00 Euro + IVA
FINANZIAMENTI AGEVOLATI PERSONALI
È rateizzabile in tre soluzioni:
• 1A rata entro il 25/11/2019 24ORE Business School ha stipulato una convenzione
• 2A rata entro il 08/01/2020 con Banca Sella che permette la concessione di
• 3A rata entro il 10/04/2020 prestiti bancari a tasso agevolato, ottenibili senza
presentazione di garanzie reali o personali di terzi,
con pagamento della prima rata dopo 6 mesi dalla
fine del Master.
I dettagli sono disponibili sul sito 24orebs.com

BORSE DI STUDIO
Come tradizione di 24ORE Business School, importanti
aziende e società di consulenza mettono a disposizione
dei partecipanti borse di studio a copertura totale MODALITÀ DI PAGAMENTO
o parziale della quota di iscrizione, per sostenere i Il pagamento della quota può avvenire tramite:
candidati più meritevoli. √ bonifico bancario
Per candidarsi alle borse di studio è necessario
compilare la voce “Richiesta di Borse di Studio” nella Intestazione/Coordinate bancarie del Bonifico
domanda di ammissione on line, allegando i documenti Business School24 S.p.A.
richiesti entro il 27 settembre. Banca Intesa Sanpaolo Filiale di Via Quarenghi
L’assegnazione delle borse di studio avviene in base a 20100 – Milano
una graduatoria che considera i seguenti criteri: IBAN IT76 J030 6909 5571 0000 0006 824
• Esito delle selezioni
• Votazione di laurea (uguale o superiore a 105/110 o Come causale di versamento, occorre indicare:
a 95/100) √ rata/saldo
• Conoscenza delle lingue straniere √ il codice del Master LA0347
• Eventuale esperienza professionale √ gli estremi della fattura (se pervenuta)
• Situazione economico-finanziaria del candidato √ il codice cliente (se in possesso)

23
FORMAZIONE FINANZIATA
Le attività formative proposte sono sostenibili con
le risorse dei fondi interprofessionali.
HRC FundTraining, partner di 24ORE Business
School, favorisce l’accesso e l’utilizzo delle risorse
messe a disposizione dai Fondi Interprofessionali
per i dipendenti e i dirigenti delle aziende iscritte.
HRC FundTraining presidia tutte le fasi,
dall’analisi della co-finanziabilità, in base al fondo
Interprofessionale al quale è iscritta l’azienda,
gestendo tutti gli aspetti progettuali, organizzativi,
burocratici e amministrativo-rendicontuali. Il costo
del servizio sarà dovuto solo in caso di approvazione
del Piano formativo!
Contattaci per definire insieme la soluzione migliore
per la tua azienda:
hrc.fundtraining@hrcigroup.com
www.hrcfundtraining.com
tel. 345 8043046 o 051 328455

FORMAZIONE IN HOUSE E ELEARNING


Il Master può essere personalizzato e realizzato c/o
l’azienda cliente, anche in modalità blended (aula e
on line).

24
Disegna il tuo futuro