Sei sulla pagina 1di 2

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :19
SUPERFICIE :30 %

26 luglio 2019 - Edizione Pesaro

Lafibraotticaarrivaai Collegi universitari


Unprogettopartitodapiùdivent’anni.Almenomilleglistudenticoinvolti
LAFIBRA OTTICA arriva ai Col- «QUESTO significa che ci sarà
legi universitari e presto saràporta- un’ampia garanzia per la connetti-
ta ancheal campus Mattei, exSoge- vità – spiegal’ingegner Pietro Do-
sta, e ai laboratori di ScienzeMoto- minici, responsabile del Sia, Siste-
rie al Sasso: l’Università prosegue ma Informatico d’Ateneo -: miglio-
con il progetto, partito da più di 20 ranole performancedalpunto di vi-
anni, per migliorare la connettivi- stadella capacitàdel mezzotrasmis-
tà, velocizzare il collegamento in- sivo, la stabilità, la velocità. Gli stu-
ternet e l’accessoai servizi telemati- denti trarranno un beneficio evi-
ci per gli studenti. Sono già partiti dente per poter utilizzare sia le va-
nei giorni scorsi, e finiranno a bre- rie procedure interne universitarie,
ve, i lavori per canalizzaree posizio- siainternet». «Ai collegi ci sono cir-
nare la fibra ottica dal centro stori-
cofino ai collegi: per quantoriguar- ca mille studenti e altre persone
da il collegamento con il campus gravitano in questo ambiente: gli
scientifico Mattei ci vorranno 2 o 3 utenti avranno accessoalla rete e ai
anni e i lavori saranno eseguiti in servizi telematici dell’Università
contemporaneacon quelli per l’illu- che sono totalmente dematerializ-
minazione pubblica, per ultima sa- zati – aggiunge il direttore generale
ràcollegata la struttura con i labora- Alessandro Perfetto -: gli studenti
tori di Scienze Motorie al Sasso. potrannoiscriversi ai corsi, agli esa-
Tracosti per la fibra e canalizzazio- mi e fare tutte le attività che finora
ni, fatte in collaborazione con il Co- facevaandando nelle segreterie,co-
mune, l’Università investirà circa modamente anche dai collegi». La
50mila euro. «Nella seconda metà richiesta potrebbe essereallora che
degli anni ‘90, l’università ha avvia- questo servizio migliorato vada a
to i collegamenti in fibra per le sue vantaggio di tutto il territorio, non
sedi del centro storico: palazzoBo- solo dell’Università, e che quindi
naventura, il polo didattico Volpo- sia messoa disposizione anche di
ni, palazzo Battiferri, Giurispru- cittadini e visitatori: «Bisognereb-
denza, palazzo Petrangolini, palaz- be a questoproposito riprendere in
zo del Seminario, il Collegio Raf- mano un progetto, partito circa 15
anni fa, curato dal professor Ales-
faello, palazzo Albani – spiega il sandro Bogliolo, l’Uwic (Urbino
professor Marco Bernardo, delega-
WirelessCampus) – spiegaBernar-
to rettorale per l’innovazione tecno- do -. cheavevadegli obiettivi varie-
logica -. Lesedi fuori dal centro so- gati ed era in effetti a servizio del
no attualmente collegate attraverso territorio».
dei ponti radio che sono meno per- Lara Ottaviani
formanti rispetto alla fibra ottica,
più veloce ed efficiente. Il progetto PROSSIMETAPPE
cheabbiamo avviato è quello di col-
legare in fibra anche le sedi ester- CampusMattei, ex Sogesta,
ne: da settembre non ci sarà più il laboratori di Scienze
ponte radio per i collegi e quindi Motorie al Sasso
avremo un servizio migliore. Que-

sto nuovo passova a completare il


lavoro che il Sia ha fatto insieme
all’Erdis per la razionalizzazione e
la migliore gestione del wifi nei col-
legi».

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :19
SUPERFICIE :30 %

26 luglio 2019 - Edizione Pesaro

SI NAVIGA
Due
studentesse
universitarie
al computer
sui gradini
del Duomo
in centro
a Urbino
(archivio)

Tutti i diritti riservati