Sei sulla pagina 1di 5

MOSCA

Non è vero che la gente non


sopporta la ricchezza.

BISCARDI
Non ne facciamo il caso
principale della serata...

SQUITIERI
Signori...

MOSCA
NO!

SQUITIERI
... ricordatevi che i poliziotti
guadagnano due milioni al mese e
rischiano la vita. E che cazzo.

(applausi)
SQUITIERI
E che cazzo. E che cazzo.

(gli applausi sfumano nel silenzio)

SGARBI
Devo dire che mi sono vergognato
per un attimo di essere stato uno
dei suoi sostenitori durante la
campagna elettorale che l'ha
portata in parlamento. Perchè lui
ha detto una cosa che non pensa e
l'ha detta soltanto per ottenere
un applauso. Un calciatore
produce un'emozione che è
identica a quella di un artista e
nessuno si stupisce che Picasso
sia miliardario.

SQUITIERI
Oooooo, ma cosa cazzo...

SGARBI
Picasso può essere miliardario
perchè lavora in un mercato che
non ha niente a che fare con
quello del poliziotto o del
soldato.

SQUITIERI
Ma non diciamo stronzate.

SGARBI
Tu sei esattamente come Sandro
Curzi: fai della retorica
insopportabile. I poliziotti
possono essere pagati di più, ma
è inutile tirare fuori i
poliziotti. Altrimenti io tiro
fuori che Picasso era uno
stronzo, Raffaello era una merda
e i poveri soldati sono degli
eroi! E che c'entra? Tu hai fatto
un sacco di soldi con i film, non
rompere i coglioni!

(applausi)

MOSCA
I grandi giocatori piacciono a
tutti, perchè è inutile
nasconderlo...

SQUITIERI
(cerca di mettere Mosca a
sedere)
Ma non fare così.
MOSCA
Stai buono!

SQUITIERI
(strattona Mosca, ridendo)
Stai seduto perdio!

MOSCA
Ma va' che roba! Sgarbi, guarda
che roba! Allora lui... abbiamo
fatto delle liti al processo, ti
ricordi, al tempo del Napoli.

SQUITIERI
Perchè tu sei un leghista di
merda!

(silenzio)

BISCARDI
Allora scusa, Maurizio, abbiamo
la redazione che ci...

MOSCA
Sgarbi! Cosa hai fatto quella
faccia li? Ma hai sentito cosa mi
ha detto?

SGARBI
Ho sentito.

MOSCA
M'ha detto "leghista di merda".
Io!

SQUITIERI
Noooo.

MOSCA
Ma tu sei pazzo.

BISCARDI
Ma stai scherzando. É lui che ti
provoca.

SGARBI
(indicando Squitieri)
Ha detto che gli hai detto
"regista di merda".

MOSCA
Eh?!

SGARBI
Tu gli hai detto "regista di
merda".

MOSCA
Ma io non gli ho detto niente.

SQUITIERI
Non toccare la merda che Sgarbi
ci sguazza. Ci sguazza!

(clamore)

MOSCA
Ma la sciamo stare...

BISCARDI
Maurizio!

MOSCA
Ma lasciamo stare questi
discorsi. Comunque leghista non
sono, chiariamo...

BISCARDI
Maurizio, nessuno l'ha detto. Ti
prego.

MOSCA
Ma come non l'ha detto?!

BISCARDI
Ma sta scherzando, non capisce.

SQUITIERI
Ma io ho detto "menefreghista".

MOSCA
Va' che roba!

SQUITIERI
(ride)
Menefreghista!

(clamore)

SQUITIERI
(applaude)
Bravo Maurizio, bravo!

(Mosca scende dal tavolo del Processo)

MOSCA
(si sposta al centro del
palco)
No, io adesso, no no no! Io
voglio precisazioni su questa
cosa. Lui m'ha detto, anche
simpaticamente, "leghista di
merda".

BISCARDI
No!
MOSCA
SÍ!

BISCARDI
"Menefreghista"!

MOSCA
NO!

(Mosca si avventa su Squitieri)

MOSCA
Di' la verità!

(Squitieri osserva il dito di Mosca puntato su di lui e


tace)

(Mosca ritorna su Sgarbi)

MOSCA
Ha detto "leghista", ha detto
"leghista".

SQUITIERI
SENTI STRONZO!

MOSCA
Allora io preciso, io ho rispetto
per tutti. Però GIURO che non
sono leghista, tantomento di
merda.