Sei sulla pagina 1di 6

Moore 1-Nel 1965 moor previde che ogni anno i transistor integrati in una piastra di silicio sarebbero

raddoppiati, dovette poi rivedere la legge affermando che da quel momento sarebbero raddoppiati ogni
2 anni.

home computing 2-Alla fine degli anni ’70 si punta al mercato casalingo e pioniere in questo settore fu
Nolan Bushnell, fondatore del primo grande colosso dei videogiochi: l’Atari (1972).Era una macchina con
architettura hardware poco costosa, con un sistema operativo dedicato e programmabile generalmente
in BASIC, che usava come monitor il televisore domestico.

server 3-I server hanno come caratteristica principale quella di servire molti utenti in contesti di rete,
mettendo a disposizione accessi concorrenti e servizi, dall’utilizzo delle stampanti e dei dischi all’accesso
a Internet e alla posta elettronica.

sistema embedded 4-In generale con sistema embedded si intende un dispositivo incapsulato all’interno
del sistema da controllare progettato per una determinata applicazione e supportato da una piattaforma
hardware su misura.sono di dimensioni ridotte e realizzati con un hardware dedicato per svolgere un
particolare compito, hanno poca memoria e generalmente devono avere un basso consumo.

macchina virtuale 6-Una macchina virtuale rende possibile il funzionamento di altri sistemi operativi,di
telefoni cellulari o di interi computer direttamente sul Pc mediante un processo che prende il nome di
Emulazione.L'unico difetto è che consuma molta batteria.

Von Neumann e di Harvard 7-Il modello di Von Neumann descrive il comportamento di una macchina
che il suo inventore chiamò stored-program computer.Lo stored program consiste nelle istruzioni che la
cpu deve eseguire, memorizzate nella memoria del computer.Il modello di Harvard dedica 2 memorie
per i dati e per le istruzioni, è usato per i processori specializzati o per i microcontrollori.

cpu 8-La cpu (central processing unit) è la componente principale dell‘elaboratore e anche la più
complessa.È formato da tre unità fondamentali:

L’unità di controllo (cu)

l’unità aritmetico logica (alu)

Registri di memoria.

l'evoluzione delle CPU 9-Nel 1971 la Intel commercializzò il primo microprocessore, il 4004, realizzato dal
fisico Federico Faggin, che elaborava a una frequenza di 740 kHz. Ebbe così inizio L’evoluzione delle cpu.

registri interni 11-Sono presenti nella cpu e servono per trasferire dati tra celle di memoria.La
dimensione dei registri si esprime in bit e dipende dall'architettura specifica della cpu.Alcuni registri
particolari sono sempre presenti:

• PC (Program Counter), che contiene l’indirizzo in memoria della

prossima istruzione da eseguire;

• IR (Instruction Register) contiene il codice binario dell’istruzione


corrente

• PSW (Processor State Word): contiene informazioni,

opportunamente codificate, sull’esito dell’ultima istruzione che è

stata eseguita

• MAR (Memory Address Register): contiene l’indirizzo della cella

di memoria che deve essere memorizzata

• MDR (Memory Data Register): contiene il dato che è stato

acceduto o che deve essere memorizzato

• Registri di uso generale: usati per memorizzare gli operandi ed il

risultato di una operazione.

chipset 12-Accanto alla CPU esiste una circuiteria di corredo chiamata

Chipset che gestisce tutti i processi del sistema governando

lo scambio di dati tra i vari componenti.

• Il chipset è composto da due differenti circuiti integrati

chiamati rispettivamente:

– Northbridge (interfaccia processore e RAM);

– Southbridge (interfaccia processore e bus di espansione)

Il northbridge collega tutte le componenti più veloci

il southbridge collega tutte le componenti più lente

i tre bus di sistema 13-Bus dati (data bus) Serve per trasferire dati tra:

– memoria centrale e registro dati (MDR) della CPU

– periferiche e CPU (o memoria centrale)

– Bidirezionale
Bus indirizzi (address bus) Serve per trasmettere il contenuto del registro indirizzi

(MAR) alla memoria (o a una periferica)

– consente di selezionare una cella per successive operazioni di lettura o scrittura

– Unidirezionale

Bus comandi (command bus) Serve per inviare comandi

– verso la memoria (es: lettura o scrittura)

– verso una periferica (es.: stampa)

– Unidirezionale

esecuzione delle istruzioni 14-La CPU esegue un’istruzione mediante le tre

seguenti operazioni di base:

• Fetch (lettura)

• Decode (decodifica)

• Execute (esecuzione)

si porta tale istruzione

dalla memoria centrale al Registro Istruzioni (IR)

decodifica dell’istruzione

esecuzione dell’istruzione

programma e processo 16-Programma: è un insieme statico di istruzioni, cioè un’entità passiva, che
descrive le azioni da compiere.Processo: la nozione di processo, o task è emersaall’inizio degli anni 60
insieme allo sviluppo dei primi sistemi multitasking; è un’entità attiva che rappresenta l’esecuzione delle
azioni specificate dal programma.

8086 17-la dimensione delle celle di memoria (1 byte);

• il numero e il tipo di registri interni (8, 16 e 32 bit);

• l’ampiezza dei bus (bus dati:16 bit, bus indirizzi: 20 bit);

• la dimensione delle istruzioni (da 1 a 6 byte).

sottosistemi 19-L’8086 è costituito da due sottosistemi che operano in modo parzialmente indipendente
e asincrono:
◗ EU

◗ BIU

La EU costituisce la parte della CPU che elabora,La BIU gestisce l’indirizzamento, il prelievo dei dati e
delle istruzioni dalla memoria e gestisce il colloquio con i dispositivi esterni.

indirizzo logico a quello fisico 20-L’indirizzo fisico si ottiene infatti come somma data da due indirizzi
chiamati segmento e offset.Per calcolare l’indirizzo fisico a 20 bit, partendo dall’indirizzo logico, è
necessario moltiplicare per 16 il contenuto del registro di segmento. Sommando al dato ottenuto l’offset
si ottiene l’indirizzo fisico:

(SEGMENT * 16) + OFFSET

l'assembly 21-Assembly è il linguaggio di programmazione e dipende dal processore utilizzato.Le


istruzioni sono:MOV,ADD,INC,JMP,CMP.

Vantaggi:• adatto alla creazione di applicativi in diretto contatto con l’hardware

• molto veloce in fase di esecuzione

• consente al programmatore di avere il pieno controllo delle funzionalità della CPU e della memoria

• risparmio di memoria

Svantaggi:• non è adatto alla realizzazione di software complessi

• necessità della conoscenza dell’architettura di riferimento

• difficile da leggere

• programmi non portabili su architetture diverse da quella su cui sono stati creati.

architetture delle CPU 26-SISD,SIMD,MISD,MIMD

pipeline 27-Il termine pipeline significa catena di montaggio e sta proprio a indicare che nella CPU
esistono dei blocchi che elaborano parte delle fasi passandole al blocco successivo.L’elaborazione di
un’istruzione da parte di un processore si compone di cinque passaggi fondamentali:IF,ID,EX,MEM,WB.

La pipeline consente di migliorare le prestazioni in termini di velocità di esecuzione, ma comporta una


maggiore complessità circuitale della CPU che deve essere composta da almeno 5 unità specializzate in
grado di collaborare tra loro.

superscalari 28-Per realizzare CPU con prestazioni sempre migliori si è affermata la tecnologia
superscalare, una tecnologia costruttiva di microprocessori che sono in grado di eseguire mediamente
più di un’operazione per ciclo di clock e grazie alla quale vengono integrati in un unico microprocessore
più pipeline che funzionano in parallelo.

statica e dinamica 30-Le RAM si suddividono in due sottocategorie chiamate:


– RAM dinamiche (DRAM) che, per mantenere il loro contenuto devono essere periodicamente
sottoposte a refresh, ed hanno tempi di accesso che variano tra i 20 ns e i 70 ns;

– RAM statiche (SRAM) che sono memorie molto veloci con tempi di accesso attualmente da 5 a 10 ns.

1. A parità di capacità, le SRAM sono molto più costose delle DRAM.

2. A differenza delle DRAM, nelle SRAM non occorre il rinfresco periodico dei dati.

3. Le SRAM sono generalmente utilizzate per realizzare memoria cache.

ROM 31-Con il termine ROM (Read Only Memory) indichiamo una categoria di memorie accessibili solo
in lettura.tutte le ROM sono caratterizzate dal fatto che l’informazione in esse contenuta permane anche
quando manca la corrente.

cache 33-La memoria cache rappresenta una memoria temporanea che memorizza un insieme di dati
che possono essere successivamente recuperati su richiesta, ad altissima velocitàEssa è realizzata con
memoria di tipo statico SRAM molto veloce, inserita tra la CPU e la RAM (DRAM)

Per le operazioni di scrittura in memoria la cache può essere usata con due modalità diverse:

• cache Write Through: le operazioni di scrittura vengono effettuate sia nella cache che nella memoria
centrale;

• cache Write Back: le operazioni di scrittura avvengono solo nella cache, mentre il contenuto della
cache viene scritto in memoria solo quando essa viene svuotata.

i segnali più comuni 34-• WR (Write): segnale di controllo che indica l’operazione di lettura da una cella
di memoria o da una porta di I/O verso la CPU;

• RD (Read): segnale di controllo che indica l’operazione di scrittura su una cella di memoria o su una
porta di I/O dalla CPU;

• MEM (Memory): segnale di controllo che indica che l’operazione da eseguire sul bus dati (lettura o
scrittura) è riferita a una cella di memoria;

• I/O: segnale di controllo che indica che l’operazione da eseguire sul bus dati (lettura o scrittura) è
riferita a una porta di I/O.

tipologie di bus 35-Nei PC vi sono diversi bus connessi tramite opportuni controller:

• bus IDE (ATA) per connettere fino a due dischi IDE (fino a 133 MB/s);

• bus SATA (fino a 150 MB/s);

• Gigabit Ethernet (fino a 125 MB/s);

• Firewire o IEE 1394B (fino a 100 MB/s);


• USB (fino a 600 MB/s).