Sei sulla pagina 1di 15

i palloncini rotti: ecco la mia risposta!

In un post di un bel po’ di tempo fa avevo sollevato una questione: come riciclare i palloncini delle
feste? E tante erano state le proposte pervenute.
I palloncini sono sempre stati, ai miei occhi, affascinanti: resistenti, colorati, in grado di divertire ed
intrattenere.. ma dalla vita breve.
Se ne usano diverse decine ad ogni festa – senza contare quelli lunghi modellabili, di cui se ne
utilizzano ben di più – e l’epilogo è sempre lo stesso: la pattumiera.
Un delitto! Soprattutto nell’ambito di feste che si predicano sostenibili.. a cosa rinunciare dunque?
Al potere che i palloncini hanno di mettere a proprio agio anche i più timidi, o all’impatto
ambientale che provocano?
Ma siccome la verità sta nel mezzo, ho rimuginato un po’ per trovare una soluzione che
accontentasse tutti.. e penso di averla trovata!
Quella che vedete nelle fotografie qui sotto – prima “en plen air” e poi nella sua confezione regalo –
è una collana realizzata con i palloncini lunghi rotti delle feste e con perline di recupero.

Il post precedente, in cui chiedevo contributi su come riutilizzare i palloncini durante le feste di
compleanno, mi ha permesso di raccogliere idee preziosissime. Grazie a tutti!
Questi, in particolare, i consigli che ho ricevuto:
1) organizzare, al termine di ogni festa, un gioco legato al riciclo e alla raccolta differenziata dei rifiuti
prodotti. Idea geniale, che penso possa anche divertire molto i piccoli invitati: potrei procurarmi uno di quei
porta giochi di tela o plastica leggera che si piegano facilmente, riempirlo gradualmente di tutti gli scarti e
poi rovesciarlo davanti ai bimbi in chiusura di festa, facendone volare il contenuto qua e là.. per la raccolta
poi potrei spargere dei sacchetti o delle borsine di stoffa (in base al tipo di “rifiuto”) in giro per la stanza
approfittando di maniglie e appigli vari, in modo anche da farli correre e muovere un po’. Anzi, pensandoci
potrei abbellire delle anonime buste di tela da spesa con il tipo di rifiuto – pezzi di carta, pezzi di plastica,
ecc – che ognuna dovrebbe contenere, e formare un numero di squadre corrispondenti alle tipologie di
scarto da classificare.. bello bello!;
2) sempre in chiusura di festa, realizzare un mega collage di scarti da lasciare come ricordo al festeggiato.
Da studiare!;
3) produrre delle simpatiche e colorate palline da giocoliere, seguendo questo tutorial. Di quest’idea, che
trovo simpaticissima, non mi piace però il fatto di usare del cibo come riempimento del palloncino.. su
questa cosa, lo ammetto, sono un po’ fissata. Bisognerebbe capire se della sabbia o della polvere di caffè
non più “commestibile” (un’amica è riuscita a farne scadere sei confezioni! E io le ho impedito di buttarle)
avrebbero lo stesso effetto. Qualcuno sa rispondermi?;
4) realizzare gioielli colorati per le bimbe. Questa in effetti era la prima cosa cui avevo pensato anch’io, ma
mi sono bloccata perché con i gioielli in genere ho poca confidenza e scarsa manualità.. ma se qualcuno
volesse cimentarsi io posso fornire la materia prima!!!!
Considero questo un post aperto, quindi ritenetevi autorizzati ad aggiungere altre idee!

How To Make Your Own Squishy Juggling Balls

This is a tutorial on how to make your own squishy juggling balls. I've probably made over a
hundred of these balls, and they work great!
All content on this page is licensed under a Creative Commons License

Tools, Materials and Supplies

Here's what you'll need in order to make a set of your own juggling balls:

• Scissors
• Funnel
• Tape
• Measuring Cup (1/2 Cup)
• Empty bottle
• Three 12 inch balloons per ball
• Your choice of filling: Sand, Rice, Birdseed (1/2 cup per ball)

Choosing a filling:

• Birdseed - This is the lightest, squishiest filling. When you pick out the birdseed, make sure that you
get the kind without any large seeds - Otherwise, they will poke through the balloons. Usually (but
not always), bird seed for finches will be your best bet.
• Rice - This filling is a little heavier than birdseed, but lighter than sand. It also feels really cool when
you catch it.
• Sand - The heaviest of the three, sand will make a dense ball that works well in the wind and lands
solidly in your hand.
How to Make the Balls

Start by putting the funnel into the empty bottle. Measure out 1/2 cup of filling, and pour it into the
funnel. Once all of the filling is in the bottle, remove the funnel.
This is the trickiest part - Blow up one of the three balloons. Then, without letting all of the air out,
attach the balloon to the bottle. This may take a bit of practice, but after a few tries it's really not
that bad.
With the balloon attached to the bottle, turn it upside down and let all of the filling go into the
balloon.
Pull the balloon off of the bottle and let all of the remaining air out.
Cut the top half of the baloon stem off.
Fold down the remaining balloon stem and tape it into place.
For the next two balloons, cut the entire stem off. You actually want to cut a little bit below the
stem where it starts to flare out. Try to stretch the balloon out slightly and cut the stem off with one
motion so that you get a clean cut.
With the folded stem facing up, stretch one of the remaining two balloons over the ball. In other
words, the taped down stem should be going towards the back of the balloon you are stretching over
it. Now, turn it over so that you can see the circle of color from the original balloon.
With the circle of color facing up, take the third and final balloon and stretch it over the ball. At this
point, you might notice that your ball has an air bubble in it. Don't worry about it - in about a day all
of the air will bleed out of the ball and it will look great.
Congrats, you've made a juggling ball! Once you've made two more, you'll have a set of three balls
to juggle with!

Bussolotti che passione! Seconda parte - Il fiorellino

Cosa serve:
un contenitore delle sorpresine degli ovetti di cioccolato;
una cannuccia, possibilmente con l’arricciatura in alto;
della carta velina del colore preferito, con cui realizzare i petali;
dei ritagli di carta verde per le foglie.
La realizzazione di questo fiorellino è estremamente semplice.
Per prima cosa bisogna aprire il bussolotto e praticare un foro al centro della parte più corta (quella
senza le righine della chiusura, per intenderci). Nel buco va incastrata la cannuccia, che
eventualmente può essere fissata all’interno del bussolotto con dello scotch.
A questo punto la carta velina va sagomata – bisogna ritagliare due fiorellini usando il contenitore
sferico come centro – ed incastrata nel bussolotto, che chiudendosi arriccerà la carta dandole
vivacità e movimento.
In ultimo, per chi volesse, possono essere ritagliate due foglioline di carta verde, da appiccicare al
gambo-cannuccia.
Fiorellino pronto!

Tine le tartarughine

Eccomi pronta a proporre la prima ideuzza


creativa!
Si chiamano Tine e sono delle tartarughine estremamente simpatiche. Le ho realizzate per colorare
una festa di compleanno in tema “animali”. Non sapevo quale gioco utilizzare come accoglienza dei
piccoli invitati, ma poi il fondo di alcune bottiglie di plastica mi ha dato l’ispirazione..
Ne ho ritagliato uno e l’ho appoggiato su un cartoncino colorato, che ho sagomato seguendo i
contorni della bottiglia ed aggiungendo la testa, due zampette davanti e due dietro, dalla forma di
altrettante “palline”.
Prima di unire il cartoncino al fondo della bottiglia ho praticato al centro di quest’ultimo un foro -
aiutandomi con un punteruolo – e vi ho inserito un’asola di fil di ferro, fissata ulteriormente con
dello scotch all’interno del fondo.
Per unire il guscio al corpicino della tartaruga è bastata qualche goccia di colla vinilica.
Altro accessorio fondamentale: le canne da pesca, realizzate con dei bastoncini di legno cui ho
attaccato un filo ed un gancetto di ferro ben sagomato.
Ho utilizzato questo gioco già molte volte, disponendo le tartarughine su un’ampia tovaglia azzurra
ormai divenuta mare itinerante e aggiungendo qualche barchetta di carta colorata.
Gioco di accoglienza pronto, timidezza iniziale dei bimbi vinta!