Sei sulla pagina 1di 17

REG

Regolamento Organismo Ispezione


3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 1 di 17

Sommario
Sommario..............................................................................................................................................................................1
Scopo e campo di applicazione............................................................................................................................................ 2
Modalità di gestione del regolamento................................................................................................................................. 2
Documenti di riferimento..................................................................................................................................................... 2
Definizioni............................................................................................................................................................................. 4
Fasi della procedura..............................................................................................................................................................6
Richiesta...........................................................................................................................................................................6
Pianificazione................................................................................................................................................................... 6
Verificazione Periodica.................................................................................................................................................... 7
Uso del verbale..................................................................................................................................................................... 9
Elenco dei verbali emessi..................................................................................................................................................... 9
Obblighi di Veneta Engineering............................................................................................................................................ 9
Obblighi dell'utente metrico.............................................................................................................................................. 10
Durata del contratto ed altre condizioni............................................................................................................................ 12
Efficacia.......................................................................................................................................................................... 12
Corrispettivo e modalità di pagamento.........................................................................................................................12
Durata del contratto...................................................................................................................................................... 13
Responsabilità e garanzia.............................................................................................................................................. 13
Forza maggiore.............................................................................................................................................................. 13
Comunicazioni................................................................................................................................................................14
Clausola risolutiva espressa........................................................................................................................................... 14
Legge applicabile ed arbitrato....................................................................................................................................... 14
Modifiche....................................................................................................................................................................... 14
Reclami............................................................................................................................................................................... 14
Ricorsi................................................................................................................................................................................. 15
Riservatezza........................................................................................................................................................................ 15
Modifiche ai documenti normativi di riferimento e al presente regolamento..................................................................16
Recesso del contratto......................................................................................................................................................... 16
Responsabilità civile........................................................................................................................................................... 16
Utilizzo marchio.................................................................................................................................................................. 17

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 2 di 17

Scopo e campo di applicazione


Il presente Regolamento definisce le regole generali da seguire per l’esecuzione delle verificazioni periodiche degli
strumenti di misura disciplinati dal Decreto 21 aprile 2017 n.93 “Regolamento recante la disciplina attuativa della
normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla
normativa nazionale e europea”:
Per quanto non espressamente previsto dal presente regolamento, si fa riferimento alle disposizioni legislative vigenti.

Modalità di gestione del regolamento


Il presente Regolamento (REG 3800) è a disposizione degli interessati nell’edizione vigente sul sito internet:
www.venetaengineering.it. I clienti possono comunque richiederne una copia.
Le revisioni del Regolamento sono sottoposte allo stesso iter previsto per l’emissione.
Le parti modificate rispetto alla revisione precedente sono evidenziate graficamente mediante una linea verticale
posta lateralmente al testo che ha subito modifiche.
Nel caso si rendesse necessario apportare modifiche al presente Regolamento, al fine di recepire eventuali nuove
legislazioni, regolamenti delle autorità competenti, politiche e/o esigenze organizzative e tecniche, Veneta
Engineering S.r.l. fornisce adeguate informazioni al cliente specificando il periodo transitorio entro il quale entra in
vigore la modifica.
È responsabilità del Cliente avere sempre la versione aggiornata del presente Regolamento, scaricandolo dal sito
internet di Veneta Engineering o richiedendone l’invio alla segreteria della stessa.

Documenti di riferimento
I documenti di riferimento per le attività nell’ambito dell’applicazione del presente Regolamento sono i seguenti:
• Testo unico delle leggi sui pesi e sulle misure approvato con regio decreto 23 agosto 1890, n. 7088, e successive
modificazioni;
• Regolamento per la fabbricazione dei pesi, delle misure e degli strumenti per pesare e misurare, approvato con
regio decreto 12 giugno 1902, n. 226, e successive modificazioni;
• Regolamento sul servizio metrico approvato con regio decreto 31 gennaio 1909, n. 242, e successive modificazioni;
• Decreto del Presidente della Repubblica 12 agosto 1982, n. 798, recante attuazione della direttiva (CEE) n. 71/316
relativa alle disposizioni comuni agli strumenti di misura e ai metodi di controllo metrologico e successive
modificazioni;
• Decreto legislativo 29 dicembre 1992, n. 517, recante attuazione della direttiva 90/384/CEE sull’armonizzazione
delle legislazioni degli Stati membri in materia di strumenti per pesare a funzionamento non automatico, e
successive modificazioni;
• Decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22, recante attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di
misura;
• Decreto legislativo 19 maggio 2016, n. 83, recante attuazione della direttiva 2014/31/UE concernente
l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa disposizione sul mercato di strumenti per
pesare a funzionamento non automatico (NAWI) e in particolare l’articolo 1, comma 1, lettera q) , che sostituisce
l’articolo 10 del decreto legislativo n. 517 del 1992 e introduce anche per tali strumenti la possibilità di stabilire con
Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 3 di 17

uno o più decreti del Ministro dello sviluppo economico i criteri per l’esecuzione dei controlli metrologici
successivi;
• Decreto legislativo 19 maggio 2016, n. 84, recante attuazione della direttiva 2014/32/UE concernente
l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa disposizione sul mercato di strumenti di
misura, come modificata dalla direttiva (UE) 2015/13 (MID);
• Decreto 21 aprile 2017 n. 93 “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli
strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e
europea.”
• Direttiva 2014/31/UE del parlamento europeo e del consiglio del 23 aprile 2009 “Strumenti per pesare a
funzionamento non automatico (NAWI)”;
• EURAMET/cg-18 version 4.0 “Guidelines on the calibration of Non-Automatic Weighting Instruments, 11/2015”;
• Norma UNI EN ISO 9000:2005. Sistemi di gestione per la qualità. Fondamenti e terminologie
• Norma UNI EN ISO 9001:2008. Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti;
• UNI EN ISO 10012:2004 “Sistemi di gestione della misurazione - Requisiti per i processi e le apparecchiature di
misurazione”;
• Norma UNI EN ISO 19011:2003 Linee guida per gli audit dei sistemi di gestione per la qualità e/o di gestione
ambientale.
• Norma UNI CEI EN 17000 “Valutazione della conformità – vocabolario e principi generali generale”;
• Norma UNI EN ISO 17025:2005. Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura;
• Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 “Criteri generali per il funzionamento dei vari tipi di organismi che
effettuano attività di ispezione”;
• Norma UNI CEI EN 45501 “Aspetti metrologici di strumenti per pesare non automatici”;
• Altre norme UNI, EN, ecc specifiche di riferimento e relative Linee Guida.
• SIT/Tec-003/03 2003 “Linea Guida per la taratura delle bilance”;
• SIT/Tec 004/03 2004 “Linea Guida per la taratura del valore convenzionale di massa di corpi fisici”;
• GUIDE IAF – EA applicabili;
• EA-4/02 “Expression of the Uncertainty of Measurement in Calibration”;
• OIML R111-1 2004 “Weights of Classes E1, E2, F1, F2, M1, M1-2, M2, M2-3, M3”;
• OIML R76 2006 “Non-automatic Weighing Instruments Part 1: Metrological Requirements and Tests”;
• OIML D28 2004 “Conventional value of the result of weighing in air (Revision of R 33)”;
• Regolamento Accredia RG-01-04 “Regolamento per l’accreditamento degli Organismi di Ispezione” e relative
prescrizioni aggiuntive dell’organismo di accreditamento e delle autorità competenti (quali organismi ministeriali,
ecc);
A questo Regolamento, è inoltre applicabile il Tariffario specifico per ogni direttiva.
Veneta Engineering, nello svolgimento di tutte le proprie attività, applica quanto disposto dal Regolamento (UE)
2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 e successive modifiche.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 4 di 17

Definizioni

La terminologia utilizzata nello svolgimento delle attività di verificazione e certificazione è in accordo al DPR 162/99 e
ai seguenti documenti legislativi e normativi nella revisione corrente:
• UNI CEI EN ISO/IEC 17000 “Valutazione della conformità - Vocabolario e principi generali”
Nello specifico si riportano le seguenti definizioni:
• Decreto, il decreto ministeriale n. 32 del 18 gennaio 2011 sui controlli successivi ai sensi art. 19 del D.lgs. n.
22/2007
• Sistemi di misura, i sistemi di misura per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi
dall'acqua definiti nell'allegato MI-005, immessi in servizio nel rispetto delle prescrizioni del decreto;
• Allegato MI-005, l'allegato MI-005 del decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22;
• Allegato MI-006, l'allegato MI-006 del decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22;
• Funzione di misura legale, la funzione di misura giustificata da motivi di interesse pubblico, sanità pubblica,
sicurezza pubblica, ordine pubblico, protezione dell'ambiente, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e
di diritti e lealtà delle transazioni commerciali;
• Verificazione periodica di sistemi di misura, il controllo metrologico legale periodico effettuato sui sistemi di
misura dopo la loro messa in servizio, secondo periodicità definita in funzione del tipo di appartenenza o a
seguito di riparazione per motivo qualsiasi, comportante rimozione di etichette o di ogni altro sigillo di
garanzia anche di tipo elettronico;
• Sigilli legali, i sigilli applicati sui sistemi di misura dagli organismi notificati, dai fabbricanti che accertano la
conformità dei propri strumenti secondo gli allegati D ed H1 del decreto legislativo n. 22/2007, dai soggetti
iscritti nel Registro pubblico dei laboratori che eseguono la verificazione;
• Unioncamere, Unione Italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
• Camere di commercio, Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
• Controlli metrologici casuali, i controlli metrologici legali effettuati su strumenti in servizio diversi da quelli
della lettera e), ivi compresi quelli effettuati in sede di sorveglianza, eseguiti su sistemi di misura in servizio
intesi ad accertare il loro corretto funzionamento ed utilizzo;
• Controlli successivi, i controlli metrologici legali di cui alle lettere e) ed f) eseguiti sui sistemi di misura dopo
la loro messa in servizio;
• Raccomandazione OIML, Raccomandazione pubblicata dall'Organizzazione Internazionale di Metrologia
Legale;
• Utente metrico, colui che utilizza strumenti per pesare e/o per misurare:
• Ispezione: attività che comprende verifiche documentali, osservazioni dirette, interviste a persone, analisi
strumentali e quanto altro necessario per verificare la conformità a standard di prodotti, etc. o effettuare
un’indagine conoscitiva.
• Cliente: l’utente metrico che richiede l’esecuzione di una verifica.
• Verbale di Verifica: documento di sintesi dell’attività di ispezione

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 5 di 17

• Non Conformità: condizione di mancato rispetto di uno o più requisiti definiti dalla norma/e di riferimento o
situazione in cui si pone, sulla base di evidenze oggettive, un dubbio significativo circa il rispetto dei requisiti
essenziali di sicurezza fissati dalla Normativa di riferimento.
• Osservazione: indicazione al cliente dell’assenza di elementi o non rispetto di requisiti che non pregiudicano
l’utilizzo in sicurezza dell’impianto.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 6 di 17

Fasi della procedura


Richiesta
Le modalità di attivazione del servizio di verificazione prevedono le seguenti fasi:
1. RICHIESTA di PREVENTIVO: L’utente metrico richiede a Veneta Engineering una quotazione per i servizi di
verificazione periodica di strumenti di misura via mail, telefonicamente, ecc. (questo punto è facoltativo).
2. OFFERTA: Veneta Engineering verifica la capacità di svolgere le attività di verificazione richieste e la presenza
o meno di un precedente accordo economico (contratto):
a. in caso di accordo economico già sottoscritto Veneta Engineering invia il modulo di Richiesta di
verificazione R3800;
b. in assenza di accordo economico, Veneta Engineering invia al Cliente l’offerta economica
(preventivo) tramite il modulo MPREV e contestualmente il modulo di “Contratto” (CTR 3800) per la
raccolta dei dati tecnici degli strumenti da verificare, insieme al presente Regolamento (REG 3800);
3. ORDINE: L’accettazione dell’offerta tramite sottoscrizione del modulo di contratto (CTR 3800) o l’invio della
richiesta di verificazione (R 3800) costituisce ordine di verificazione; in caso di accordo quadro o contratto a
tacito rinnovo già in essere la richiesta di verificazione si considera automaticamente accettata.
Se permangono le condizioni riscontrate in sede di offerta, Veneta Engineering assegna un numero
progressivo al contratto e procede all’apertura dell’intervento registrandolo sull’apposito registro. L’ordine di
verificazione sarà confermato da Veneta Engineering tramite l’apposizione sul modello R3800 della data di
accettazione, e dei riferimenti all’offerta economica (numero e data offerta); da tale data pertanto
decorreranno i termini di legge (45 giorni).
Veneta invia all’utente metrico copia della richiesta di verificazione così completata.

Pianificazione
La verificazione periodica è eseguita da Veneta Engineering entro 45 giorni dalla data di ricezione dell’incarico
controfirmato (qualora dall’analisi dei documenti inviati emergano differenze rispetto ai dati forniti all’atto
dell’offerta, è facoltà di Veneta Engineering richiedere tutte le integrazioni o modifiche necessarie prima della
sottoscrizione e del formale avvio dell’iter con conseguente sospensione del termine dei 45 giorni).
Veneta Engineering prende contatto con il cliente concordando la data e l’ora in cui sarà effettuata la verifica; tale
verificazione verrà effettuata in un giorno lavorativo e in orario lavorativo di Veneta Engineering (8:00-18:00),
tassativamente entro la naturale scadenza ed entro i termini temporali di legge (45 giorni) dalla data di ricezione
dell’incarico sottoscritto.
Veneta Engineering pianifica l’attività di ispezione in base alla scadenza per l’effettuazione dell’intervento o ad
eventuali accordi con il Cliente, e individua l’ispettore per l’esecuzione dell’ispezione.
Il Cliente può fare obiezione, in forma scritta, sulla nomina dell’Ispettore e richiederne la sostituzione, per motivate
giustificazioni, quali il caso di palese conflitto di interessi o di precedenti comportamenti non etici.
È richiesta (salvo diversi accordi scritti in fase contrattuale) la presenza della ditta di manutenzione durante la
verificazione, in quanto l’unica autorizzata ad effettuare le manovre sull’impianto (eventuali costi dell’assistenza di
tale personale sono a carico del Cliente).

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 7 di 17

Facoltativamente, in seguito alla definizione della data di verificazione, ed almeno 5 giorni prima, Veneta Engineering
comunica la stessa alla Camera di Commercio competente territorialmente tramite PEC o tramite il portale dedicato
Eureka http://eureka.infocamere.it/eurk/index.html.

Verificazione Periodica

La verificazione periodica ha lo scopo di accertare se gli strumenti di misura riportano i bolli di verificazione prima
nazionale, o di quelli CEE/CE, o della marcatura CE e della marcatura metrologica supplementare M e se hanno
conservato gli errori massimi tollerati per tale tipologia di controllo.
La verificazione periodica si sviluppa secondo quanto definito nel Decreto n. 93/2017 Art.4. (per alcune tipologie di
strumenti di misura sono definite da decreto e riportate nell’allegato III)
L’esito della verificazione è verbalizzato e comunicato da Veneta Engineering al competente ufficio della Camera di
Commercio e ad Unioncamere nei termini definiti dal DM 93/2017 Art.13
- Nel caso di “esito positivo” l’impianto sottoposto a verificazione può essere mantenuto in servizio, il tecnico
procede con:
1. L’apposizione dei sigilli conformemente a quanto previsto dal Certificato di Conformità del tipo e/o di
progetto per ogni strumento;
2. L’aggiornamento del libretto metrologico (ove non vi abbia già provveduto il fabbricante, l’organismo che
esegue la prima verificazione periodica dota lo strumento di misura, senza onere per il titolare dello
stesso, di un libretto metrologico contenente le informazioni di cui all’allegato V del DM 93 del 2017. ) con
le informazioni relative all’avvenuta verificazione; qualora l’Utente Metrico non possegga tale documento,
l’Organismo provvede a fornirlo all’utente metrico specificando sul medesimo documento la provenienza;
3. L’apposizione su ogni strumento del contrassegno adesivo di avvenuta verificazione per strumenti di
misurazione, di forma quadrata, dimensione del lato maggiore o uguale a 40mm, colore dello sfondo
verde con carattere di stampa nero (Allegato VI del DM 93 del 2017).

- Nel caso di “esito negativo” l’impianto non può essere mantenuto in servizio.
Veneta Engineering comunica all’Utente metrico le non conformità riscontrate.
Il tecnico di Veneta deve apporre, in posizione visibile, il contrassegno di non conformità, riportante i dati di
identificazione di Veneta e la data di verificazione.
L’esito non conforme della verificazione viene riportato sul Libretto Metrologico contestualmente alle ragioni
dell’attribuzione della non conformità.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 8 di 17

Gli strumenti di misura possono essere sostituiti ovvero detenuti dal titolare dello strumento nel luogo di
impiego, purché muniti del contrassegno previsto all’allegato VI, di seguito riportato, e non utilizzati; gli stessi
strumenti dopo la riparazione possono essere utilizzati, previa richiesta di una nuova verificazione periodica,
purché muniti di sigilli provvisori applicati dal riparatore.
Il riparatore provvede a togliere il contrassegno previsto all’allegato VI.
Il contrassegno di non conformità può altresì essere rimosso all’atto della nuova verificazione periodica.
Di seguito viene riportato il contrassegno adesivo di non conformità, di forma quadrata, dimensione del lato
maggiore o uguale a 20mm, colore dello sfondo rosso con carattere di stampa nero (Allegato VI del DM 93
del 2017).

La documentazione prodotta durante l’ispezione viene sottoposta ad analisi e approvazione interna da parte del
Responsabile Tecnico di Veneta Engineering, o del suo vice nel caso sia lo stesso RT ad effettuare le verifica; qualora
entro 5 giorni dal termine della verifica, il Cliente non riceva alcuna comunicazione da parte di Veneta Engineering, il
Verbale di verificazione dovrà intendersi automaticamente confermato. Viceversa, se a seguito di analisi interna,
Veneta Engineering dovesse ritenere opportune delle modifiche ai contenuti del verbale, ne darà comunicazione
formale al Cliente e alla ditta di manutenzione, fornendone spiegazioni ed inviando al cliente un verbale che annulla e
sostituisce il precedente.
Nel caso di esito negativo della verificazione periodica, l’ispettore dovrà inviare copia del verbale a Veneta Engineering
entro 24 ore dalla data di verificazione per permettere il riesame dello stesso da parte di RT o suo vice;
Il Verbale deve essere conservato e reso disponibile per le verifiche successive dell’impianto, a cura del Cliente.
L’esito della verificazione viene trasmesso alla sede per le operazioni successive appena disponibile una connessione
dati.
Il documento finale, con le relative osservazioni, sarà emesso e trasmesso al cliente da Veneta Engineering sulla base
della documentazione trasmessa dal verificatore e del successivo riesame da parte del Responsabile Tecnico o suo
Vice nel caso sia RT ed effettuare la verifica.
Veneta Engineering, entro dieci giorni lavorativi dalla verificazione, invia telematicamente alla Camera di commercio
di della provincia in cui essi ha effettuato la verificazione periodica e a Unioncamere, un documento di riepilogo degli
strumenti verificati con almeno i seguenti elementi:
a) nome, indirizzo ed eventuale partita IVA del titolare dello strumento;
b) indirizzo presso cui lo strumento è in servizio, ove diverso dal precedente;
c) codice identificativo del punto di prelievo o di riconsegna, a seconda dei casi e qualora previsto;

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 9 di 17

d) tipo dello strumento;


e) marca, modello dello strumento e classe, se prevista;
f) numero di serie dello strumento;
g) specifica dell’eventuale uso temporaneo dello strumento;
h) data dell’intervento di riparazione, se del caso, e della verificazione;
i) esito della verificazione e, ove positiva, la data di scadenza;
j) anomalie riscontrate, se la verificazione ha dato esito negativo;
k) nome dei riparatori e dei verificatori intervenuti.

Uso del verbale


La prestazione di verificazione periodica esclude qualsiasi altra attività quale, a titolo indicativo e non esaustivo,
l’esecuzione di eventuali ricerche documentali presso la Pubblica Amministrazione o altre banche dati.
L’esecuzione e l’esito della verificazione periodica non esonerano:
- il fornitore dello strumento di misura dalle responsabilità inerenti la conformità dello stesso e della sua
installazione alla normativa applicabile;
- il manutentore dalle responsabilità inerenti il mantenimento dello strumento di misura in condizioni idonee
all’esercizio;
- il proprietario dalle responsabilità inerenti il corretto uso dell’impianto.
Il Cliente ha la possibilità di utilizzare, esibire o citare il Verbale di ispezione per tutti gli scopi legali, promozionali o
commerciali, purché non produca confusione o non induca in errore il destinatario sul suo effettivo significato; in
particolare può pubblicizzarne il fatto nel modo che egli ritiene più opportuno, purché rigorosamente riferito
all’oggetto dell’Ispezione.
In caso di accertamento di comportamenti scorretti, Veneta Engineering intraprenderà le azioni del caso a tutela dei
terzi e della propria immagine.
È possibile la riproduzione dei Verbali di ispezione rilasciati da Veneta Engineering, purché riproducano integralmente
l’originale; sono consentiti ingrandimenti/riduzioni purché il documento risulti leggibile e la sua struttura non risulti
modificata.

Elenco dei verbali emessi


A seguito dell’emissione del verbale di ispezione, Veneta Engineering S.r.l. aggiorna il proprio database con i dati
relativi alla verifica eseguita.
I dati di cui sopra possono essere anche forniti da V.E., su richiesta, agli Enti di accreditamento in relazione allo stato e
al tipo di accreditamento, e alle autorità ministeriali competenti.

Obblighi di Veneta Engineering


a) Veneta Engineering si impegna a svolgere il servizio descritto nel presente regolamento, in modo altamente
professionale e che lo stesso verrà eseguito secondo i criteri stabiliti dai principi legislativi italiani.
b) Veneta Engineering si impegna inoltre ad operare nel rispetto dei principi di:
- Indipendenza (Veneta Engineering garantisce che la propria struttura organizzativa e le persone
incaricate delle attività di valutazione (sia interne che esterne), agiscano in condizioni da garantire
indipendenza di giudizio rispetto ai compiti assegnati). Veneta Engineering si impegna ad accettare
Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 10 di 17

eventuali segnalazioni motivate da parte del cliente, relativamente alla sussistenza di incompatibilità
di incarico, che potrebbero compromettere quanto sopra.
- Imparzialità (Veneta Engineering garantisce che la propria struttura organizzativa e le persone
incaricate delle attività di valutazione agiscono in condizioni da garantire un giudizio imparziale).
- Riservatezza (tutto il personale Veneta Engineering, compreso il personale impiegato per le
verifiche, si impegna a mantenere il segreto d’ufficio su tutte le informazioni di carattere riservato
del cliente di cui può venire a conoscenza nei suoi rapporti con il cliente stesso; in particolare,
informazioni relative al prodotto o all’organizzazione, non sono divulgate a terzi, senza aver ottenuto
il consenso scritto del cliente; Veneta Engineering fornirà tali informazioni solo nel caso in cui
vengano richieste dagli enti di accreditamento, dalle autorità competenti o dalle autorità giudiziarie.
In quest’ultimo caso Veneta Engineering ne darà avviso al cliente, salvo diversa disposizione da parte
delle autorità giudiziarie);
c) Veneta Engineering si impegna ad informare il cliente dell’eventuale rinuncia, sospensione, revoca o mancata
conferma dell’abilitazione di cui alle attività oggetto del presente contratto da parte dell’autorità
competente; Veneta Engineering non è in alcun modo responsabile per eventuali danni causati al cliente dalla
rinuncia, sospensione, revoca o mancata conferma dell’abilitazione; nei suddetti casi, il cliente ha facoltà di
rinunciare al rapporto contrattuale con Veneta Engineering, senza necessità di preavviso e senza oneri
aggiuntivi;
d) nell’ambito delle attività oggetto del presente Regolamento, Veneta Engineering si configura come
organismo di ispezione di tipo “C”; pertanto dispone, all’interno dell’organizzazione, di meccanismi di
salvaguardia per assicurare adeguata separazione di responsabilità e di rendicontazione tra le ispezioni e le
altre attività. La progettazione/fabbricazione/fornitura/installazione/servizio/manutenzione e l’ispezione
dello stesso elemento, possono essere eseguite dalla stessa persona in quanto permesso esplicitamente da
un requisito cogente, purché questa eccezione non comprometta i risultati dell’ispezione.
e) Veneta Engineering garantisce adeguate coperture assicurative, relativamente ai rischi derivanti al Cliente
dalle proprie attività
f) Veneta Engineering si impegna ad eseguire la verificazione periodica dell’impianto secondo le modalità
indicate nel paragrafo “Verificazione ispettiva”, in modo conforme alle disposizioni prescritte dalla
legislazione italiana e in modo da arrecare il minimo disturbo al regolare svolgimento delle attività del Cliente
g) Veneta Engineering garantisce che tutto il personale ispettivo (sia interno che esterno) impiegato per le
attività di valutazione è stato opportunamente edotto e informato circa i rischi generali e specifici alle attività
di valutazione stesse, nonché circa il documento di valutazione dei rischi (DVR).
h) Veneta Engineering si impegna inoltre a fornire su richiesta ogni informazione relativa alla descrizione dei
mezzi con cui l’organismo ottiene il supporto finanziario e informazioni generali sulle tariffe applicate.

Obblighi dell'utente metrico


Il cliente, si impegna a:
a) Rispettare la scadenza entro la quale deve essere eseguita la verificazione periodica. Qualsiasi responsabilità
derivante dal mancato rispetto di detta scadenza è a carico del Cliente. Se il cliente ha comunicato la data
dell’ultima verificazione periodica eseguita, in assenza di ulteriori comunicazioni, Veneta Engineering potrà, a
titolo di servizio aggiuntivo gratuito, segnalare al cliente l’imminente scadenza. La data d’intervento sarà
comunicata al manutentore che disporrà l’assistenza prevista. Ogni variazione sarà reciprocamente
comunicata attraverso messaggio scritto (fax, mail, lettera).
b) Richiedere la verificazione periodica almeno cinque giorni lavorativi prima della scadenza della precedente o
entro dieci giorni lavorativi dall’avvenuta riparazione dei propri strumenti se tale riparazione ha comportato
la rimozione di etichette o di ogni altro sigillo anche di tipo elettronico;
c) Mantenere l’integrità del contrassegno apposto in sede di verificazione periodica, nonché di ogni altro
marchio, sigillo, anche di tipo elettronico, o elemento di protezione;
Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 11 di 17

d) Curare l’integrità dei sigilli provvisori applicati dal riparatore;


e) Conservare il libretto metrologico e l’eventuale ulteriore documentazione prescritta;
f) Curare il corretto funzionamento dei propri strumenti e non utilizzarli quando sono palesemente difettosi o
inaffidabili dal punto di vista metrologico;
g) Comunicare alla Camera di commercio competente la data e il diverso luogo di messa in servizio dello
strumento (in caso di rimozione dal luogo di messa in servizio senza alterazione dei sigilli);
h) Non formulare analoga richiesta di verifica ad altro Organismo abilitato durante la validità del contratto o dei
successivi rinnovi accettare, senza costi aggiuntivi per il cliente, l’eventuale presenza di ispettori
dell’organismo di accreditamento/controllo in veste di osservatori, che saranno notificati da Veneta
Engineering, e accettare altresì, ispettori Veneta Engineering in affiancamento/addestramento e ispettori
Veneta Engineering in veste di osservatori (per attività di monitoraggio in campo);
i) Fornire a Veneta Engineering tutte le informazioni e documenti tecnici (dichiarazione di conformità,
datasheet, libretto metrologico, ecc.) Necessari alla buona esecuzione della verificazione. Dovranno essere
segnalati incidenti, guasti, riparazioni e modifiche dell’impianto intervenuti in seguito all’ultima verificazione
periodica;
j) Garantire al personale Veneta Engineering (interno ed esterno) l’accesso ai documenti e informazioni
rilevanti per consentire la pianificazione delle attività e il corretto svolgimento della verificazione garantendo
completezza e veridicità dei documenti e delle informazioni messe a disposizione
k) Accettare, senza costi aggiuntivi per il cliente, l’eventuale presenza di ispettori dell’organismo di
accreditamento/controllo in veste di osservatori, che saranno notificati da Veneta Engineering, e accettare
altresì, ispettori Veneta Engineering in affiancamento/addestramento e ispettori Veneta Engineering in veste
di osservatori (per l’attività di monitoraggio in campo);
l) Consentire al personale ispettivo Veneta Engineering l’accesso, in condizioni di sicurezza, agli strumenti
oggetto della verificazione mettendo a disposizione, ove necessario, i mezzi opportuni;
m) Fornire il personale delegato ad assistere il tecnico designato da Veneta Engineering; detto personale deve
essere autorizzato a mantenere disponibile l’impianto per il tempo necessario alla verificazione, essere
abilitato alla conduzione dell’impianto stesso per dirigere le manovre eventualmente necessarie e per
impartire istruzioni ad altri suoi eventuali collaboratori;
n) Mettere a disposizione del personale ispettivo Veneta Engineering, all’atto della verifica, tutta la
documentazione di rito richiesta dalla legge, e necessaria alla corretta esecuzione delle verificazioni ed in
particolare la seguente:
• Il libretto metrologico (ove previsto) dell’impianto aggiornato con tutte le eventuali modifiche
apportate nel tempo all’impianto stesso;
• Manuali d’uso e manutenzione, dichiarazioni conformità dell’impianto e comunicazioni inviate al
Comune ai sensi del DPR 162/99;
• I verbali dell’ultima verificazione periodica e di eventuali verifiche straordinarie eseguite
sull’impianto;
• I rapporti tecnici della ditta di manutenzione dell’impianto oggetto di ispezione;
• Ove necessario, la documentazione tecnica relativa alle parti sostituite/modificate.
o) Ai sensi della vigente legislazione in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro, fornire a
Veneta Engineering le necessarie informazioni sui rischi specifici esistenti nell’ambiente di lavoro in cui è
destinato ad operare il personale Veneta Engineering, nonché sulle misure di prevenzione e di emergenza
adottate e si impegna altresì a coordinarsi e a operare con Veneta Engineering ai fini del rispetto delle norme
di prevenzione e di sicurezza
p) Definire e transennare la zona entro la quale eventuali incidenti durante l’esecuzione delle prove potrebbero
generare rischio per persone e beni materiali;
q) Fare quanto possibile per rimuovere qualsiasi ostacolo allo svolgimento della verificazione;
r) Accettare gli esiti delle verifiche e prendere in considerazione le osservazioni emerse nel corso delle verifiche
s) Comunicare tempestivamente a Veneta Engineering qualsiasi eventuale modifica dei dati forniti e segnalare
incidenti, guasti importanti e modifiche dell’impianto
Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 12 di 17

t) Attenersi al rispetto del presente Regolamento e informare della ricaduta dei suoi contenuti, tutto il
personale che svolge mansioni che sono riferibili ai requisiti indicati.
u) Assolvere al pagamento delle tariffe pattuite, nei tempi e secondo le modalità concordate; il non pagamento
costituirà motivo sufficiente per la rinuncia all’incarico da parte di Veneta Engineering;
v) Possedere la revisione aggiornata del presente regolamento. Quest’ultima è sempre disponibile sul sito web
di Veneta Engineering;
w) Non utilizzare il logo Accredia posto sui documenti trasmessi da Veneta Engineering.

In caso di mancato rispetto anche di uno solo degli impegni di cui sopra da parte del Cliente, Veneta Engineering ha
facoltà di sospendere l’intervento ed è liberata da qualsiasi obbligo previsto nel presente Regolamento, potendo
peraltro avvalersi della facoltà di risolvere il Contratto.
Il Cliente manleva Veneta Engineering S.r.l. da qualsiasi responsabilità in caso di mancata esecuzione della verifica per
cause imputabili e non imputabili a Veneta Engineering S.r.l. e in caso di eventuali danni agli impianti, componenti
elettrici o ad altre macchine ed attrezzature industriali, compreso il fermo degli impianti, nel caso in cui tali danni
siano riconducibili ad interruzione della fornitura di energia elettrica dovuta alle prove di verifica, a non conformità
dell'impianto oggetto di ispezione, a difformità con quanto indicato nella documentazione consegnata a Veneta
Engineering S.r.l. o a mancata informazione del datore di lavoro internamente all’azienda dell'intervento di verifica.

Durata del contratto ed altre condizioni


Efficacia
Il presente Regolamento è richiamato nel modulo di incarico ed acquista efficacia al momento della sua sottoscrizione.
In ogni caso si intenderà accettato e perfezionato e avrà efficacia nel caso di effettuazione da parte di Veneta
Engineering della verificazione affidata. Il contratto rimane valido anche in caso di cambio, sostituzione, o nuova
nomina del Legale Rappresentante del Cliente, salvo disdetta nei termini definiti nell’articolo 6.

Corrispettivo e modalità di pagamento


Il Richiedente si impegna a corrispondere a Veneta Engineering S.r.l., a fronte delle prestazioni eseguite, l'importo
indicato nella relativa offerta, più eventuale conguaglio a consuntivo se i dati forniti dal Richiedente e in base ai quali è
stata emessa la relativa offerta risultano differenti da quelli effettivamente riscontrati in sede di verifica.
Il compenso si intende convenuto in €. (in lettere euro) + IVA per ogni voce.
La ripetizione anche parziale di prove ed esami dovuta a disservizi non imputabili a Veneta Engineering verrà imputata
al prezzo della periodica.
Il pagamento di quanto dovuto non è condizionato dall’esito positivo della verificazione periodica.
Il pagamento verrà effettuato mediante bonifico bancario a 30 (trenta) giorni data fine mese a fronte di regolare
fattura assoggettata ad I.V.A. (articolo 3, DPR 26 ottobre 1972, n. 633) o altro metodo concordato in fase contrattuale.
In caso di ritardato pagamento o di morosità, Veneta Engineering si riserva di richiedere al Cliente, senza necessità di
alcuna preventiva messa in mora, gli interessi di mora, in misura pari all’Euribor a sei mesi vigente al momento della
scadenza all’effettivo saldo, maggiorato di 3 (tre) punti, oltre al rimborso delle spese di qualunque natura sostenute
per il recupero del credito. In caso di morosità da parte del Cliente, per qualunque importo, Veneta Engineering è
esonerata dall’effettuazione delle verificazioni successive previste nel presente incarico ovvero richieste dal Cliente.
Nel caso di interruzione del servizio di verificazione in conseguenza della morosità del Cliente, è espressamente
esclusa ogni responsabilità a carico di Veneta, restando le responsabilità di legge e gli oneri di informazione agli organi
di competenza (Camera di Commercio, ecc.) ad esclusivo carico del Cliente.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 13 di 17

Gli obblighi di Veneta Engineering S.r.l. verso il cliente si concludono con la consegna del verbale. Le parti tuttavia
rimangono legate durante tutto il periodo di utilizzo dell'attestato da parte dell'utente, ed il periodo previsto dalle
leggi applicabili alle rispettive obbligazioni di legge richiamate nel regolamento. Tutte le condizioni non espressamente
menzionate sono regolate dalle leggi e dai regolamenti richiamati al punto 1 ovvero applicabili per vigore di legge.

Durata del contratto


Il contratto si intende stipulato per una durata corrispondente al periodo minimo per effettuare almeno una
verificazione periodica, sarà rinnovato automaticamente e tacitamente per periodi di durata pari alla periodicità della
verificazione previsto dalla normativa vigente, salvo ove esplicitamente indicato in fase contrattuale e salva la facoltà
di ciascuna delle parti di disdettarlo con un preavviso di almeno 90 (novanta) giorni, a mezzo Raccomandata AR ovvero
di posta elettronica certificata. Nella vigenza del contratto si intenderanno recepite automaticamente tutte le
normative sopravvenute, ed il corrispettivo sarà adeguato automaticamente in base al 100% delle variazioni ISTAT,
salva sempre la facoltà di disdetta di cui innanzi.
La consegna al Richiedente del verbale di verifica pone fine agli obblighi di Veneta Engineering S.r.l. nei confronti dello
stesso, fatti salvi i casi in cui nei moduli contrattuali sottoscritti dalle parti non siano stati presi differenti accordi (es.
tacito rinnovo).

Responsabilità e garanzia
Il Cliente dovrà garantire, tutelare ed esonerare da qualsiasi responsabilità Veneta Engineering per tutti i costi e le
spese da quest’ultimo sostenuti come diretta conseguenza del mancato adempimento da parte del Cliente dei suoi
obblighi di cui all’art. “Obblighi dell’utente metrico”.
Il Cliente dovrà garantire, tutelare ed esonerare da qualsiasi responsabilità Veneta Engineering per qualsiasi perdita o
danno collegato e/o derivante da qualunque uso illecito della documentazione rilasciata in virtù del presente
Contratto.
Entrambe le parti dovranno reciprocamente garantire, tutelare ed esonerare da qualsiasi responsabilità la controparte
da tutte le perdite, le rivendicazioni e le responsabilità collegate al, o derivanti dal, presente Contratto a seguito di
quanto segue: a) morte o lesioni personali a qualsiasi dipendente, rappresentante, fornitore o subfornitore; b) la
perdita dei, o un danno ai, beni appartenenti alla parte garante, ai suoi dipendenti, rappresentanti o subappaltatori; c)
tutte le perdite o i danni conseguenti, particolari o incidentali (sia diretti che indiretti) della parte garante, in qualsiasi
modo provocati, salvo con dolo intenzionale della controparte.
Ogni parte sarà responsabile, e dovrà accettare la piena responsabilità, dei propri atti od omissioni che
determinassero una perdita o un danno ad eventuali terzi.
Qualora una delle due parti venisse a conoscenza di incidenti che potrebbero dar luogo ad una richiesta di
risarcimento in virtù delle suddette garanzie, tale parte dovrà comunicarli immediatamente alla controparte.
Nel caso in cui venga assegnata al cliente una password di accesso al sistema informatico il cliente stesso assume la
responsabilità della sua custodia e della sua segretezza e degli eventuali danni derivanti dall’uso improprio della
stessa.

Forza maggiore
Un eventuale ritardo o omissione di una delle parti in causa non costituirà un’inadempienza contrattuale e non darà
luogo a una richiesta di risarcimento se, e nell’ambito in cui, detto ritardo od omissione fosse provocato da un evento
che sfugga al controllo della parte coinvolta e che detta parte non avesse potuto ragionevolmente impedire o
anticipare, compreso, a titolo non limitativo, un conflitto, un disastro naturale, un incendio, un’esplosione o una
vertenza sindacale. La parte coinvolta dovrà immediatamente comunicare alla controparte, in forma scritta, le cause e
la durata prevista di ciascuno dei suddetti eventi.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 14 di 17

Comunicazioni
Tutte le comunicazioni previste dal presente Regolamento nonché qualsiasi altra che risultasse necessaria dovrà
essere indirizzata al domicilio delle parti:
Per Veneta Engineering S.r.l.: Via Lovanio, n° 8/10, 37135, Verona - Tel. 045/8200948 - Fax 045/8201982 P.E.C.
venetaengineering@pec.it
Per il Cliente quello indicato nel frontespizio del modulo di incarico. La trasmissione via fax dovrà essere confermata
da lettera raccomandata e la data di ricezione di quest’ultima sarà quella facente fede.

Clausola risolutiva espressa


Veneta Engineering S.r.l. ai sensi dell’articolo 1456 C.C., in caso di inadempimento del Cliente alle obbligazioni
previste, avrà facoltà di risolvere di diritto il presente Contratto con le modalità previste. Il presente Contratto sarà
risolto di diritto e diverrà privo di efficacia in caso di sospensione, revoca o mancata conferma da parte di
UNIONCAMERE della autorizzazione a Veneta Engineering. In caso di risoluzione per tale sospensione, revoca o
mancata conferma viene espressamente previsto e concordato che a favore del Cliente non deriverà alcun diritto a
indennità, al risarcimento danni o simili.

Legge applicabile ed arbitrato


Nel caso in cui dovesse sorgere fra le parti una divergenza o disputa sull’interpretazione o esecuzione di questo
Contratto, ad eccezione di quanto riguarda il giudizio tecnico di Veneta Engineering, che non potesse essere risolta
amichevolmente dalle parti stesse, questa divergenza o disputa dovrà essere risolta mediante arbitrato irrituale con
unico arbitro, da nominarsi di comune accordo fra le parti. In caso di disaccordo, l’arbitro sarà nominato, su richiesta
anche di una sola delle parti, dal Presidente del Tribunale di Verona.
L’arbitrato avrà luogo a Verona. L’arbitro unico deciderà secondo equità, e dovrà rendere la sua decisione
improrogabilmente entro e non oltre 45 (quarantacinque) giorni dalla data di accettazione della sua nomina. Il lodo
dovrà essere finale e conclusivo, avendo le parti espressamente rinunciato, ora per allora, a qualsiasi impugnazione.
Le parti si impegnano a dare puntuale esecuzione alla decisione dell’arbitro prontamente, e comunque entro e non
oltre il termine di 10 (dieci) giorni dalla data della decisione dell’arbitro.
La presente clausola compromissoria non costituirà impedimento all’eventuale esercizio di azioni monitorie e/o di
richiesta di provvedimenti cautelari e urgenti ed alla loro esecuzione.
Per ogni possibile controversia il foro eletto dalle parti è quello di Verona.

Modifiche
Questo Contratto potrà essere modificato dalle parti solo mediante documento scritto e firmato da ciascuna parte.

Reclami
Eventuali reclami vengono indirizzati al Responsabile del Controllo Qualità (RCQ), il quale conferma al reclamante
entro 15 giorni di avere ricevuto il reclamo e attiva la procedura prevista e gestisce la comunicazione con lo stesso.
Il reclamo viene analizzato da parte di una persona non coinvolta nel processo oggetto del reclamo e vengono
individuate le eventuali azioni da intraprendere per la relativa gestione e soluzione; al reclamante viene sempre
fornita risposta scritta per fornire, ove possibile, informazioni circa lo stato di avanzamento della gestione del reclamo
e i risultati.
Eventuali segnalazioni ricevute nei confronti di un suo cliente, anche per il tramite dell’ente di
accreditamento/autorità competente, Veneta Engineering provvede a registrarlo e a gestirlo come sopra indicato (il

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 15 di 17

Cliente potrà essere contattato per informazione e per la definizione delle azioni necessarie alla soluzione ovvero se
del caso per una verifica supplementare).
Al reclamante verrà confermato il ricevimento del reclamo e informazioni circa i tempi di intervento previsti e circa la
chiusura del reclamo.

Ricorsi
Eventuali ricorsi in appello sono indirizzati al Direttore Generale di Veneta Engineering S.r.l. e saranno gestiti in
accordo alla relativa procedura.
Qualora il reclamante non risulti soddisfatto delle decisioni adottate da Veneta Engineering nell’ambito delle attività di
verifica oggetto del presente Regolamento, entro 30 giorni dalla data di notifica della decisione, può presentare
ricorso per iscritto (tale ricorso deve contenere il riferimento dell’atto contro cui viene presentato e la motivazione
deve essere supportata da evidenze documentali, se esistenti).
Veneta Engineering provvede ad eseguire gli accertamenti in merito e a trasmettere una risposta scritta al ricorrente,
indicando le soluzioni definite e le azioni necessarie, entro 40 giorni dal ricevimento del ricorso.
Nel processo di trattamento dei ricorsi viene sempre garantita la necessaria indipendenza e competenza (le decisioni
sono prese, riesaminate e approvate da personale non coinvolto nell’oggetto del ricorso e avente le necessarie
competenze); nel caso di ricorsi relativi ad attività di ispezione non può essere utilizzato nell’esame del ricorso
personale che è stato coinvolto nell’attività di verifica e in tale caso, nella definizione della soluzione e delle azioni
conseguenti vengono interpellati altri ispettori.
In caso di necessità, Veneta Engineering può decidere di effettuare una nuova visita, valutazione o prova.
I costi del ricorso saranno a carico:
- Di Veneta Engineering se il ricorso è accolto;
- Del ricorrente se il ricorso è respinto.

Veneta Engineering conserva tutte le registrazioni relative ai reclami ed ai ricorsi.


Per ogni controversia inerente all'interpretazione, esecuzione e applicazione del presente contratto sarà
esclusivamente e inderogabilmente competente il Foro di Verona.

Riservatezza
Veneta Engineering si impegna a mantenere la assoluta riservatezza sulle informazioni e la documentazione ricevute
nel corso del rapporto contrattuale e durante lo svolgimento di tutte le attività, in maggior modo quelle di carattere
riservato (proprietà industriale, brevetti ecc..) salvo quando prescritto da disposizioni di legge o da disposizioni degli
organismi di accreditamento e/o notifica. In tali casi eccezionali, Veneta Engineering metterà al corrente il Cliente
circa le informazioni rese note a terzi.
Tale impegno si estende anche a tutto il personale diretto o esterno ed ai laboratori o organismi di verifica cui
eventualmente subappalta parte del lavoro.
Veneta Engineering opera nella piena conformità ed applicazione del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento
Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 circa il trattamento dei dati forniti dal Cliente.
Sottoscrivendo il Contratto, il Cliente consente all’inserimento del suo nominativo nella lista anagrafica dei clienti di
Veneta Engineering S.r.l. e relativo trattamento dei dati personali, ai fini di:
• adempimenti di legge connessi a norme civilistiche, fiscali, contabili, ecc.;

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 16 di 17

• adempimenti degli obblighi derivanti da contratti stipulati, economici e fiscali;


• gestione amministrativa dei rapporti;
Per tali attività non è richiesto un esplicito consenso in quanto il trattamento è necessario all'esecuzione di un
contratto di cui l'interessato è parte o all'esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso (GDPR
art.6 comma 1 lettera b)
Sottoscrivendo il Contratto e dando il proprio consenso esplicito, il Cliente consente il trattamento dei suoi dati ai fini
di:
• attività promozionale sui servizi di Veneta Engineering S.r.l. (marketing, offerte, analisi di mercato,
statistiche).
Tali dati possono altresì essere diffusi alla Ns. eventuale rete di vendita e/o distribuzione dei servizi e potranno essere
comunicati a Banche e Istituti Finanziari, studi legali, per la gestione degli incassi e pagamenti derivante
dall’esecuzione del contratto e agli enti/organismi preposti ai controlli previsti secondo le modalità espresse nella
informativa sulla privacy liberamente consultabile all’indirizzo http://www.venetaengineering.it/index.php/privacy.
Il Titolare del trattamento dei dati è Veneta Engineering S.r.l., con sede in Via Lovanio 8/10, Verona (VR).

Modifiche ai documenti normativi di riferimento e al presente regolamento


Qualora vengano apportate modifiche sostanziali alle regole del presente Regolamento, ad esempio al fine di recepire
eventuali nuove legislazioni e regolamenti delle autorità competenti, queste saranno introdotte senza necessità di
comunicazione ai Cliente; nel caso di modifiche di natura diversa da quella sopra indicata, quali per esempio quelle
derivanti da politiche e/o esigenze organizzative e tecniche, Veneta Engineering S.r.l. fornisce adeguate informazioni al
cliente.
Qualora il Cliente non invii alcuna comunicazione di risposta entro 60 giorni dalla data della comunicazione delle
modifiche da parte di Veneta Engineering S.r.l., le relative modifiche saranno da intendersi tacitamente approvate.
Le modifiche apportate non avranno alcun effetto sulle richieste di ispezione in atto e si considereranno effettive solo
per le richieste di ispezione sottoscritte a far data della revisione del presente Regolamento.
In caso di modifiche con effetto immediato, Veneta Engineering dovrà darne comunicazione al cliente mediante fax,
posta o e-mail. Entro il termine di 60 giorni dalla comunicazione il cliente potrà comunicare formalmente la mancata
accettazione delle modifiche; trascorsi 60 giorni dalla data della comunicazione delle modifiche da parte di Veneta
Engineering S.r.l. senza riscontri da parte del cliente, le modifiche stesse si intendono accettate per silenzio-assenso.

Recesso del contratto


Per le condizioni contrattuali dei servizi descritti nel presente Regolamento (compensi e modalità di pagamento,
durata, efficacia e rescissione del contratto…), trovano applicazione le disposizioni contenute nel modulo di contratto
sottoscritto dalle parti.

Responsabilità civile
Veneta Engineering non è responsabile di nessuna perdita o danno, sostenuti da chiunque, e dovuti ad un atto di
omissione od errore qualsiasi, o in qualche modo causati durante lo svolgimento della valutazione, o altri servizi legati
all’attività di certificazione, fatta eccezione al caso di negligenza da parte di Veneta Engineering.
In tale caso adeguate coperture assicurative sono state prese per coprire eventuali responsabilità di Veneta
Engineering S.r.l. stessa.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00


REG
Regolamento Organismo Ispezione
3800
SQ REG ISP 3800 DM 93/2017 – Controlli metrologici Pagina 17 di 17

Utilizzo marchio
L’utilizzo del marchio di Veneta Engineering S.r.l. è permesso previa formale richiesta alla Direzione Generale in
conformità al REG MARC nella revisione applicabile a cui si rimanda.

Redatto da Verificato da Approvato da In data destinatario Tipo di copia Rev.

Turella A. Turella L. Turella L. 03/12/2018 00