Sei sulla pagina 1di 5

Prestazioni Energetiche e Certificazione

TerMus è il software BIM per la certificazione energetica


e la verifica delle prestazioni energetiche degli edifici.

Dalla modellazione energetica in 3D dell’edificio ottieni:


• la verifica dei requisiti minimi di prestazione energetica
• la Relazione Tecnica di progetto Legge 10
• l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) per tutta Italia
• l’Attestato di Qualificazione Energetica (AQE)

Soluzioni

TerMus è disponibile in due diverse versioni (con analoghe


caratteristiche e tecnologie di input):
• TerMus, per la verifica delle prestazioni energetiche e la
certificazione secondo le linee guida nazionali;
• TerMus CE, per la compilazione e la stampa dell’attestato di
certificazione energetica.

Per verificare in dettaglio le funzioni in dotazione e le differenze,


fai riferimento alla tabella comparativa.

Modellazione energetica BIM 3D

Progettazione 2D/3D del modello energetico del sistema edificio-


impianto (BEM - Building Energy Model)
TerMus consente di disegnare il modello energetico dell’edificio
con oggetti BIM 3D quali muri, porte, finestre, ecc. dotati di tutte le
proprietà energetiche
Puoi partire da zero oppure ricostruire il modello informativo
energetico a partire dal modello digitale IFC dell’edificio importato da
qualsiasi software di authoring (Edificius, Revit, ArchiCAD, AllPlan,
VectorWorks, ecc.) oppure da un disegno in formato DXF / DWG.

Libreria di oggetti BIM


TerMus dispone di un ampio catalogo on line di oggetti BIM con
proprietà che descrivono con estrema precisione il comportamento
energetico dell’edificio.
Puoi creare oggetti corrispondenti a tue esigenze specifiche e
raccogliere tutti i nuovi oggetti in un catalogo personalizzato da
utilizzare in ogni nuovo progetto.

Integrazione nel cloud di usBIM.platform ONE, import e


riconoscimento automatico dei file IFC
Con TerMus hai l’accesso ad usBIM.platform ONE, la piattaforma
collaborativa in cloud che consente di integrare il modello energetico
nel processo BIM.
Il software consente, inoltre, di importare ed esportare i progetti
nel formato standard IFC. L’importazione in formato IFC effettuata
da TerMus è conforme allo standard IFC2x3 ISO/PAS 16739 ed è
certificata da buildingSMART international.
TerMus è anche in grado di riconoscere automaticamente gli oggetti
del modello BIM in formato IFC trasformandoli in oggetti pronti
per essere corredati delle sole informazioni energetiche, senza la
necessità di ricostruirne le caratteristiche geometriche.

1
Prestazioni Energetiche e Certificazione

Individuazione automatica dei ponti termici


TerMus consente l’individuazione automatica di tutti i ponti termici, sia
quelli relativi alle deviazioni di forma (angoli) e interruzioni nelle strutture
(finestre, solai, ecc.) che quelli relativi a combinazioni di materiali con
diverse conducibilità (travi, pilastri, ecc.).
Il software consente di scegliere, fra tutti i ponti termici individuati, quelli
che effettivamente devono essere valutati nel progetto e definire la
trasmittanza del ponte termico (mediante l’atlante fornito o in maniera più
dettagliata con TerMus-PT).

Calcolo automatico dell’ombreggiamento


La localizzazione del modello BIM consente di riconosce i dati climatici
non solo in termini generali di temperatura, umidità, ecc., ma anche
rispetto all’orientamento e alla posizione rispetto ad altri edifici o oggetti.
TerMus consente l’individuazione automatica delle ombre su tutti gli
elementi di involucro. È sufficiente, nel modello 3D, disegnare gli aggetti
orizzontali e verticali oppure modellare un’eventuale ostruzione esterna
per ottenere la valutazione automatica dei fattori di ombreggiatura.

Definizione guidata della centrale termica


TerMus dispone di un Wizard con diagnostica per comporre gli impianti
nella Centrale Termica.
La Centrale Termica può essere costituita da uno o più generatori
(collegati in serie o in parallelo e corredati di eventuali dispositivi di
accumulo o distribuzione) e può servire una molteplicità di impianti
(riscaldamento, produzione acqua calda sanitaria, raffrescamento,
ventilazione) combinati secondo le caratteristiche dell’edificio da
calcolare.

APE VELOCE

APE VELOCE è un input tabellare semplificato (alternativo al classico


input ad oggetti) per redigere velocemente l’Attestato di Prestazioni
Energetica di edifici esistenti con destinazione d’uso “Abitazioni
residenziali” (E1.1 e E1.2), piccolo uffici (E.2) e piccole attività
commerciali (E.5).
APE VELOCE propone tre step di input relativi a Dati Generali,
Involucro e Impianto per ottenere automaticamente i risultati di calcolo
e l’A.P.E..
L’input dei dati è semplice e di immediata comprensione. Per ogni fase
(e per ogni sezione dei moduli da compilare) è disponibile anche un
Help contestuale, con tutti i chiarimenti sul corretto inserimento dei dati
e sulle norme di riferimento. Anche in APE VELOCE, l’Help prevede il
collegamento al Video Tutorial e agli altri servizi on line.

La verifica delle prestazioni energetiche

Calcoli e verifiche TerMus prevede la possibilità di scegliere i riferimenti normativi dei


Effettuato l’input dei dati di progetto mediante il disegno ad oggetti, calcoli e delle verifiche. Puoi calcolare in base alle norme vigenti fino
TerMus provvede automaticamente al: al 1° ottobre 2015 oppure in base alle nuove norme in vigore dal 1°
• calcolo dell’energia primaria rinnovabile e non rinnovabile ottobre 2015.
• calcolo e alla verifica degli indici di prestazione energetica
• calcolo del fabbisogno di acqua calda sanitaria e del fabbisogno Help in linea e funzioni avanzate di diagnostica
energetico correlato Un help funzionale e normativo segnala in tempo reale l’eventuale
• calcolo e alla verifica della trasmittanza termica periodica (UNI EN ISO superamento dei valori-limite, indica i problemi riscontrati, individua
13786) e della massa superficiale le strutture oggetto della segnalazione e suggerisce gli interventi
• calcolo del rischio alla formazione di condensa (superficiale ed da adottare in linea con valori e tabelle delle norme legislative e
interstiziale) tecniche.
• calcolo e alla verifica dei rendimenti degli impianti di climatizzazione Il software consente di escludere una verifica della struttura
invernale ed estiva preesistente, ad esempio in caso di particolari ristrutturazioni, quando
• calcolo e alla verifica dei rendimenti degli impianti di ventilazione essa non è richiesta, non è possibile intervenire sulla stratigrafia e di
meccanica conseguenza non è possibile rispettare i termini di legge.
• calcolo dei consumi per l’illuminazione artificiale
• calcolo dei contributi energetici da fonti rinnovabili (Solare termico, Inoltre, qualora le norme lo prevedano, il programma fornisce in
Solare fotovoltaico, Generatori a Biomassa e Pompe di Calore) automatico tutti i valori di default.

2
Prestazioni Energetiche e Certificazione

Rappresentazione grafica del comportamento energetico


dell’edificio
La modellazione BIM del sistema edificio-impianto offre anche il
vantaggio di vedere in modo semplice e veloce i risultati di calcolo.
TerMus mostra graficamente il comportamento energetico di tutto
l’edificio, sia in fase di input che in fase di calcolo. Oggetti e zone
contengono, infatti, tutti i dati di input, ma anche quelli derivati dalle
verifiche.
Delle specifiche “viste”, estremamente funzionali, permettono di:
• gestire i dati inseriti, anche prima di effettuare il calcolo
• gestire e controllare i risultati, dopo aver effettuato il calcolo

La termografia 3D consente di capire quali sono i punti deboli


della progettazione e di intervenire migliorando adeguatamente le
performance.

Atlante personalizzato dei ponti termici


TerMus consente il calcolo personalizzato dei ponti termici con il supporto
di un atlante conforme alla norma UNI EN ISO 14683:2008. Il software
effettua il calcolo agli elementi finiti (secondo la norma UNI EN ISO
10211) e quindi offre schemi, tipologie e range di valori personalizzati,
con dimensioni e materiali reali.

Valutazione semplificata degli interventi migliorativi


TerMus offre una specifica procedura veloce per indicare la tipologia di
interventi di miglioramento, i valori attesi dall’intervento di miglioramento
e la stima dei costi previsti per l’intervento. TerMus restituisce
immediatamente la prestazione energetica raggiungibile, la nuova classe
dell’edificio e il tempo di ritorno dell’investimento. Tali informazioni sono
automaticamente riportate nella sezione Raccomandazioni dell’Attestato
di Prestazione Energetica.

Verifica formazione Muffa


TerMus consente di effettuare la verifica formazione muffe per le strutture
opache e per i ponti termici. In fase di calcolo vengono individuati i valori
di fRsi (fattore di temperatura critica) e di Umax (trasmittanza massima)
nonché il Mese Critico e la verifica, se non soddisfatta, è segnalata
mediante uno specifico messaggio.

Librerie di calcolo e archivi in dotazione e in aggiornamento


continuo
TerMus è dotato di ricchi archivi di dati climatici necessari ai calcoli
richiesti dalla normativa vigente.
Gli archivi delle trasmittanze dei materiali e delle strutture tengono conto
delle indicazioni contenute nelle UNI TS 11300-1 e 2 e nella norma UNI
EN ISO 10456:2007.
È sempre possibile intervenire sugli archivi arricchendoli con nuovi
materiali, nuove strutture disperdenti, ecc.
Le librerie e gli archivi forniti a corredo del software sono aggiornati ed
arricchiti costantemente grazie ad un servizio on line.
Il servizio è riservato agli utenti dell’ultima versione in commercio e agli
abbonati al servizio AmiCus per TerMus.

Funzioni di calcolo selettivo


TerMus seleziona in automatico la normativa di calcolo (Nazionale/
Regionale) in funzione della località climatica scelta. Resta comunque
attiva la possibilità di personalizzare e modificare la scelta automatica.
Il software prevede la possibilità di scegliere i riferimenti normativi dei
calcoli e delle verifiche. Puoi calcolare in base alle norme vigenti fino al
1° ottobre 2015 oppure in base alle nuove norme in vigore dal 1° ottobre
2015.
Inoltre, TerMus ha una sezione che permette di avviare un calcolo
completo oppure di procedere per step ad un calcolo graduale, partendo
dall’involucro fino all’impianto e ai requisiti di legge.

Calcolo della capacità termica in regime dinamico


TerMus permette di effettuare il calcolo delle prestazioni termiche
dell’edificio in regime dinamico (secondo la UNI EN ISO 13786:2008).
Per ogni componente della struttura edilizia sarà quindi reso visibile il
valore della capacità termica interna, funzione dei valori di attenuazione e
sfasamento dell’onda termica.

3
Prestazioni Energetiche e Certificazione

Relazioni ed elaborati prodotti

TerMus consente la compilazione automatica di:


• Relazione tecnica legge 10 secondo gli e le modalità previste dal
Decreto 26/06/15
Schema 1: Nuove costruzioni, ristrutturazioni importanti di primo
livello, edifici ad energia quasi zero
Schema 2: Riqualificazione energetica e ristrutturazioni importanti
di secondo livello. Costruzioni esistenti con riqualificazione
dell’involucro edilizio e degli impianti termici
Schema 3: Riqualificazione energetica degli impianti tecnici
• Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.)
Il software supporta la compilazione e la stampa dell’Attestato
di Prestazione Energetica (A.P.E.) per tutte le tipologie di edifici
(residenziali e non residenziali – esistenti e di nuova costruzione)
senza limiti di superficie
• Modello con Indicatore Energetico per Annunci commerciali
• Attestato di Qualificazione Energetica (A.Q.E.)
• i Fascicoli di Schede Strutture (superfici opache, vetrate, ponti
termici, vani zone, centrali termiche, ecc.)
• le tavole grafiche ed esecutive del progetto (piante, prospetti e
sezioni)

Un wizard offre campi precompilati in automatico, fornisce puntuali


suggerimenti e guida step by step alla corretta compilazione con
opportuni segnalatori visivi.
Grazie al Word Processor interno è possibile modificare o
personalizzare gli elaborati ed esportarli nei formati standard RTF o
PDF.

Norme di riferimento Norme regionali


• D.Lgs. 192/2005 • UNI EN ISO 14683 Con TerMus è possibile redigere l’APE in tutte le regioni e province
• D.Lgs. 311/2006 • UNI EN ISO 10211 d’Italia perché oltre a essere conforme alle normative nazionali
• D.Lgs. 115/2008 • UNI EN 15316-4-2 e regionali in materia di certificazione energetica esporta il file
• D.P.R. 59/2009 • Raccomandazione CTI 14 - (Febbraio 2013). XML verso tutti i catasti regionali attualmente attivi. Senza moduli
• Decreto 26 giugno 2009 • Decreto Legge 4 aprile 2013, n. 63 convertito aggiuntivi, TerMus consente di:
• Decreto 31 marzo 2011, n. 28 dalla Legge 3 agosto 2013, n. 90 (introduzione • applicare le norme sulla verifica delle prestazioni energetiche e
• UNI EN ISO 10077 dell’Attestato di Prestazione Energetica - APE)
la certificazione energetica delle Regioni Lombardia, Piemonte,
• UNI EN ISO 6946 • Decreto 26 giugno 2015 (Adeguamento del Emilia Romagna, Liguria e della Provincia Autonoma di Trento.
decreto del Ministro dello sviluppo economico,
• UNI EN ISO 13790 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la • generare ed esportare i dati per la registrazione dell’Attestato di
• UNI/TS 11300-1 (Revisione 2014) certificazione energetica degli edifici.) Prestazione Energetica secondo quanto previsto dalle specifiche
• UNI/TS 11300-2 (Revisione 2014) • Decreto 26 giugno 2015 (Applicazione procedure di Valle d’Aosta, Veneto, Abruzzo, Marche, Umbria,
• UNI/TS 11300-3 (Revisione 2014) delle metodologie di calcolo delle prestazioni Basilicata e Friuli Venezia Giulia.
• UNI/TS 11300-4 (Revisione 2016) energetiche e definizione delle prescrizioni e dei • determinare, grazie ad apposite Tabelle di Correlazione, i parametri
• UNI/TS 11300-5: 2016 requisiti minimi degli edifici) relativi al calcolo energetico sul sistema edificio-impianto necessari
• UNI/TS 11300-6: 2016 • Decreto 26 giugno 2015 (Schemi e modalità di alla compilazione del Certificato di Sostenibilità Ambientale (che
riferimento per la compilazione della relazione
• UNI 10349-1:2016 fa riferimento allo Strumento di Qualità Energetica e al Protocollo
tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle
• UNI/TR 10349-2:2016 prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione ITACA Puglia) richiesto dalla Regione Puglia.
• UNI 10349-3:2016 energetica negli edifici)
• UNI EN ISO 13789
• UNI EN ISO 13370
• UNI EN ISO 13786

Versione TRIAL
disponibile su www.acca.it e sul DVD demo

Requisiti di sistema di TerMus [Vers. BIM ONE] Assistenza telefonica (0827.601631)


• Personal computer con Processore con 2 core: Intel Core2 Duo 2.4 Ghz Il servizio è attivo tutti i giorni lavorativi dalle 9.00 alle 13.00.
o superiore E’ possibile richiedere il servizio di assistenza tecnica dedicata “AmiCus”.
• 2 GB RAM (Consigliati 4 GB RAM) Maggiori informazioni su www.acca.it/assistenza.
aggiornato a maggio 2019

• Microsoft Windows 7 64 bit Service Pack 1, Windows 8 64 bit (non


Windows RT), Windows 8.1 64 bit (non Windows RT) o Windows 10 64 bit Assistenza on line (support.acca.it/it/termus)
• Disco rigido, Lettore di DVD-ROM e Mouse a 3 tasti con rotellina di L’uso del software è supportato dal quickstart e da una piattaforma di servizi on line (tutorial,
scorrimento forum, help on line, corsi di avviamento e di formazione).
• Porta Usb
• Scheda video compatibile OpenGL 3.0 o superiore con 1GB di RAM e
500 (consigliati 800) o più punti PassMark (clicca qui per vedere la lista Infoline commerciale
PassMark). (Si consiglia di tenere i driver video aggiornati.) tel. 0827/69504 | mail: commerciale@acca.it |
• Internet Explorer 9.0 o superiore o equivalente dal lunedì al venerdì (9-13 / 15-19) |
• Flash Player 10 o superiore
• Scheda audio supportata da Windows (necessaria per il Video Tutorial) (*)
• Per le funzionalità web: connessione ad internet (necessaria per
l’installazione)

(*) I contenuti del Video Tutorial sono forniti su piattaforma web YouTube

4
Prestazioni Energetiche e Certificazione

Moduli aggiuntivi Versione Light

TerMus CE
Certificazione Energetica
Calcolo dei carichi per il corretto dimensionamento degli impianti di Versione di TerMus per l’Attestato di Prestazione Energetica di tutti gli
climatizzazione estiva ad aria primaria, a tutt’aria o ventilconvettori/ edifici (residenziali e non residenziali, esistenti e di nuova costruzione,
split. Stima dei Fattori di Accumulo e delle fonti di calore localizzate. senza limiti di superficie) secondo le prescrizioni delle Linee guida
nazionali (Decreto 26 giugno 2009).

TerMus-DIM
Diagnosi energetica ed Interventi Migliorativi

Modulo per la valutazione energetica adattata all'utenza (tailored


rating) secondo le indicazioni della UNI CEI EN 16247-2 (Diagnosi
energetiche - Parte 2: Edifici).