Sei sulla pagina 1di 1

A seguito della tempesta che ha avuto luogo nelle ore passate non

si può che constatare la portata straordinaria della potenza che si è


manifestata. Ho visto con i miei occhi un cipresso di 5 secoli
sradicato alla base. Questo significa che assumendo che già da un
secolo la pianta avesse sviluppato una mole pressoché prossima a
quella attuale in questo lasso di tempo (100 anni) mai una
perturbazione atmosferica aveva compromesso la sua stabilità. Ora
visti gli effetti dobbiamo risalire alle cause! Certo il global warming
dei pro.scienza, onestamente sono possibilistà, che questi possano
essere gli effetti collaterali di un entropia in corso causato
dall’industria, ma a rigore, parallela a questo fatto c’è il precipuo
lavoro dell’uomo attraverso le irrorazioni atmosferiche artificiali
antropiche. C’è per esempio questo generale dell’areonautica
militare che ha scritto un pamphlet di 450 pagine a proposito dei
programmi militari atti a controllare il clima. Il fatto che il tema sia
inquisito dovrebbe significare per chi si ritiene tra i più svegli che
forse c’è roba che bolle in pentola. questa è solo la mia idea di
fronte a questi fenomeni. benvenuto lo scambio di pareri, sempre.

https://www.youtube.com/redirect?q=http%3A%2F
%2Fwww.galileoparma.it%2Fscie%2FLIBRO%2520di%2520GEO
%2520INGEGNERIA
%2520ATMOSFERICA.zip&event=video_description&redir_token=jvar
Bn2AiIMFPpK3KpqXokkj84R8MTU0MDkzMTM4M0AxNTQwODQ0OTg
z&v=ZBcFi7cGBqU