Sei sulla pagina 1di 2

ALUNNO: Francesco Persico CLASSE: V Bu

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Introduzione
L’alternanza scuola-lavoro è un progetto ideato per noi studenti, una didattica
innovativa che ti permette di sperimentare il mondo del lavoro, ma non solo: ti può
far riflettere su cosa davvero vuoi fare in futuro.
L’alternanza si svolge durante l’anno scolastico e prevede che ci sia una figura che ti
aiuti ad inserirti nella realtà lavorativa. Il compito di noi studenti è quello di svolgere
un’attività di formazione, possibilmente in un campo di lavoro riguardante l’indirizzo
scolastico che frequentiamo.
L’alternanza scuola-lavoro, come anticipato prima, ci dà un assaggio di quello che è
il campo di lavoro, ma non solo: può rafforzare la motivazione allo studio a chi è
meno predisposto ad un apprendimento teorico e ci aiuta ad affrontare con serietà le
nostre responsabilità.

Esperienze personali di alternanza scuola-lavoro


La mia esperienza personale di alternanza scuola-lavoro si è svolta presso la società
CET, situata a Roma in Via di Salone, un’azienda che lavora in molti settori come
quello dell’illuminotecnica, della domotica e degli impianti di sicurezza. Inizialmente
ci hanno portato a visitare tutto l’impianto, affinché potessimo avere una visione
generale del contesto in cui si svolgevano le attività. Ogni reparto svolgeva un
compito differente, ma noi studenti siamo stati affidati agli addetti al magazzino, che
ci hanno mostrato che anche in quel contesto venivano svolte una molteplicità di
attività, infatti era il reparto più ampio. Il lavoro che ho svolto è stato quello di
preparare le commissioni, ovvero gli ordini di acquisto dei clienti.
Quest’attività, seppur apparentemente semplice, mi ha permesso di capire quanto sia
vasto il campo dei componenti elettronici.
A livello personale invece, ho sperimentato quanto sia importante la puntualità, il
confrontarsi con persone più grandi, ricevere e rispettare gli ordini, e la soddisfazione
di aver svolto correttamente il lavoro che mi hanno affidato.

La seconda esperienza di alternanza l’ho svolta durante il tragitto


Civitavecchia-Barcellona di andata e ritorno, sulla nave Grimaldi Lines. Siamo stati
guidati nel visitare le due sezioni più importanti della nave: la sala motori e la sala
comandi. Nella sala motori ci hanno affidato ad un tecnico della compagnia Grimaldi
Lines, che ci ha principalmente esposto le caratteristiche tecniche del funzionamento
dei motori, mentre nella sala comandi siamo stati affiancati al vice-comandante, che
ci ha mostrato il procedimento che si svolge per programmare la navigazione,
affermando quanto sia importante ed incisivo il progresso delle nuove tecnologie.
Successivamente ci ha spiegato a grandi linee come si governa la rotta di navigazione
e l’importanza nel calcolare il percorso più breve. Questa seconda esperienza, seppur
breve, mi ha permesso di vedere personalmente un altro ambiente lavorativo.
L’aspetto più interessante è stato comprendere in prima persona come la tecnologia si
sia elevata al punto da permettere all’uomo di calcolare percorsi e pericoli utilizzando
solamente una mappa digitale.

Conclusioni
La mia esperienza di alternanza scuola-lavoro mi ha aiutato dal punto di vista
professionale, in quanto ho sperimentato l’utilità delle conoscenze didattiche
applicate al campo del lavoro, ma principalmente dal punto di vista personale, dato
che, anche se in maniera marginale, mi ha dato la possibilità di vivere un ambiente
che conoscevo ma non avevo chiaro, ovvero quello del lavoro.