Sei sulla pagina 1di 3

I ragazzi che si amano

Testo
8
Tipologia testuale I ragazzi che si amano si baciano
In piedi contro le porte della notte
Testo poetico
I passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Grammatica e scrittura Non ci sono per nessuno 5
쑺 Congiunzioni E se qualcosa trema nella notte
쑺 Aggettivi numerali Non sono loro ma la loro ombra
Per far rabbia ai passanti
쑺 Punteggiatura Per far rabbia disprezzo invidia riso
쑺 Complementi I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno 10
쑺 Subordinate Sono altrove lontano più lontano della notte
쑺 Figure retoriche Più in alto del giorno
Nella luce accecante del loro primo amore.
쑺 Parafrasi
쑺 Campi semantici
J. Prévert, Poesie, trad. it. G. Raboni e M. Cucchi, Guanda

COMPRENDERE E ANALIZZARE UN TESTO 5. Che cosa rende speciale l’amore dei due ragazzi?
1. Chi sono i soggetti della lirica? ...............................................................................
............................................................................... ...............................................................................
...............................................................................
6. L’espressione analogica (cioè priva di legami logici)
2. Perché i passanti nutrono rabbia e disprezzo nei «contro le porte della notte» significa che:
confronti dei due ragazzi? 1. 쏔 i ragazzi si baciano appoggiati ai portoni delle ca-
1. 쏔 perché sono scandalizzati se scuri come la notte
2. 쏔 perché sono invidiosi del loro amore e della loro 2. 쏔 i ragazzi si baciano appoggiati ai portoni delle ca-
giovinezza se mentre arriva la notte
3. 쏔 perché sono infastiditi dal rumore notturno 3. 쏔 i ragazzi si baciano appoggiati ai portoni chiusi
delle case durante la notte
3. Perché il poeta sottolinea che i passanti «passano»?
1. 쏔 per sottolineare che danno giudizi superficiali
7. In quale parte della giornata si svolgono le azioni?
2. 쏔 per dipingere le strade affollate di notte
...............................................................................
3. 쏔 per dire che sono solo di passaggio su questa terra
...............................................................................

4. Che cosa significa che i ragazzi «non ci sono per nes-


suno»? 8. Quante volte è ripetuta la parola notte e in quale po-
1. 쏔 quando vedono i passanti fuggono sizione?
2. 쏔 quando vedono i passanti smettono di baciarsi ...............................................................................
3. 쏔 sono indifferenti all’invidia dei passanti ...............................................................................
92
a cura di M. Rutigliano © Pearson Italia spa
9. Individua tutti i complementi di stato in luogo,
compresi quelli avverbiali.
...............................................................................
...............................................................................
S.O.S.
S.O.S.

L’analisi del testo poetico


testi o
+
Lo scopo principale del testo poetico è di esprimere e
10. Qual è il pronome indefinito ripetuto due volte? suscitare emozioni e sentimenti attraverso una forma
e un linguaggio particolari.
...............................................................................
Il testo poetico è infatti caratterizzato da:
• l’uso del verso;
11. Individua nel testo le congiunzioni coordinanti.
• la densità di significato;
............................................................................... • l’importanza del ritmo e del timbro.
...............................................................................
Per analizzare un testo poetico bisogna:
• riconoscere versi, strofe, ritmo e rime;
12. Quale posizione del verso occupano le congiunzio- • analizzare il livello fonico: assonanze, consonanze,
ni coordinanti? allitterazioni, onomatopee;
............................................................................... • analizzare il livello del significato, in particolare le
............................................................................... figure retoriche di ordine (anafora, anastrofe,
chiasmo, enumerazione, climax) e le figure
retoriche di significato (iperbole, litote, metafora,
13. Sapresti spiegare quale intensità assume il «ma» metonimia, ossimoro, similitudine, sinestesia ecc.).
posto all’inizio del verso?
...............................................................................
...............................................................................

14. Collega le figure retoriche al tipo corrispondente.


1. ombra / trema a. figura etimologica: accostamento di due parole con la stessa radice,
quindi con suono e significato simili
2. passanti / passano
b. allitterazione: ripetizione di suoni simili in più parole
3. notte / amore c. anafora: ripetizione di una o più parole all’inizio di una frase o di un
verso
4. molto più lontano della notte
d. assonanza: somiglianza di suono fra le ultime sillabe di due parole
5. I ragazzi che si amano... (v. 1) dovuta alla presenza delle stesse vocali
I ragazzi che si amano... (v. 10) e. iperbole: espressioni tanto esagerate da essere irrealistiche

15. Che cosa noti a proposito della punteggiatura? 17. Trova il maggior numero possibile di parole “soli-
............................................................................... dali” ai seguenti termini.
............................................................................... 1. notte stellata, insonne ..........................................
2. giorno ................................................................
...............................................................................
USARE LE PAROLE
16. Individua nel brano nomi, aggettivi e verbi appar- 18. Per comprendere le sfumature di significato, con
tenenti ai seguenti campi semantici. l’aiuto del dizionario trova il significato di:
1. amore: ................................................................ 1. rabbia: ...............................................................
2. odio: .................................................................. ...............................................................................
3. luce:................................................................... 2. disprezzo: ...........................................................
4. oscurità: ............................................................. ...............................................................................
............................................................................... 3. invidia: ..............................................................
............................................................................... ...............................................................................
8 ● Testo poetico 93
a cura di M. Rutigliano © Pearson Italia spa
SISTEMATIZZARE 21. Scegli quale tra le immagini proposte secondo te
raffigura meglio il contenuto e il messaggio della poe-
19. Completa il brano scegliendo le espressioni più ade- sia di Prévert e motiva la tua risposta.
guate tra quelle proposte e completando le parti man-
canti. ...............................................................................
...............................................................................
La breve lirica di …......................... vede protagonisti i ra-
...............................................................................
gazzi innamorati segnati a dito dai passanti, superficiali e
...............................................................................
maleducati / maligni. Tuttavia i ragazzi non soffrono / sof-
frono per il giudizio della gente perché sono avvolti dalla 1.
magia del loro …......................... amore.
La sintassi è semplice / complessa; non sono presenti rime,
tuttavia tre versi terminano con la parola ….........................
e alcuni versi sono legati da consonanze / assonanze / ana-
fore.
Colpisce la quasi totale assenza di …........................., as-
sociata alla brevità / lunghezza della lirica. L’unica pausa è
presente all’inizio / a metà / alla fine della poesia, quasi a
sottolineare l’attimo eterno del primo amore.
La contrapposizione tra i ragazzi che si amano e la gente
pettegola viene sottolineata anche dalla contrapposizione
dei campi semantici dell’.................... e dell’…...................,
della …......................... e dell’…..........................
2. R. Lichtenstein, Il bacio, 1962.
PRODURRE UN TESTO POETICO
20. Parafrasa il testo seguendo le indicazioni.
• Elimina la divisione in versi.
• Inserisci la punteggiatura.
• Elimina le maiuscole laddove la punteggiatura non lo
richiede.
• Esplicita l’espressione «le porte della notte».
• Elimina la ripetizione «i passanti che passano» usando
un’espressione analoga.
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
............................................................................... 3. R. Doisneau, Il bacio all’Hotel de Ville, 1950.
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
...............................................................................
94
a cura di M. Rutigliano © Pearson Italia spa