Sei sulla pagina 1di 40

E VENNE

IL GIORNO ...

Testi di David M. Turoldo


D. Rimaud
E. Costa

Musiche di Antonio Parisi

RUGGINENTI EDITORE - MILANO

EDIZIONI SORRISO BARI

INDICE

1 - E venne il giorno di aprire le braccia. pago 3

2 - Per il tuo corpo, lasciato ai peccatori. » 7

3 - Ecco, si aprono le porte » 9

4 - Per la Croce. » 13

5 - Santa Madre, deh Voi » 15

6 - Invito » 19

7 - Fratelli, siate il lievito nuovo. "


23

8 - Dalle mie mani


"
9 - . Risurrezione . " 31
IO - Date lode al Signore, Alleluia »

Proprietà RUGGINENTI EDITORE - 20141 Milano, Via Cuore Immacolato di Maria, 4 - Te!. (02) 8490283

Proprietà EDIZIONI MUSICALI SORRISO 70125 Bari, Via Isonzo, 206 - Te!. (080) 224610

© Copyright 1983 by RUGGINENTI EDITORE, Milano - EDIZIONI MUSICAli SORRISO, Bari

Con gioia presento il fascicolo di canti per la Liturgia dal titolo: « E venne il

giorno ... ».

Vuoi essere un modesto dono che la Chiesa di Bari porge a tutta la Chie­

sa Italiana per l'Anno Santo.

Ascoltando il disco ho notato lo sforzo, a mio parere riuscito, di presentare

delle melodie liturgiche semplici e belle.

Canti che, non solo sono confezionati bene e in maniera artistica per of­

frirli in dono, ma hanno una immediatezza e una musicalità corale che rie­

scono a coinvolgere tutta la comunità: giovani e meno giovani, cori prepa­

rati e semplici gruppi.

È un lavoro che vede la luce dopo vent'anni dalla Riforma Liturgica: un in­

vito a tutti i musicisti perché mettano a disposizione della Liturgia i loro ta­

lenti.

Infine il mio grazie va a tutta l'équipe che ha realizzato tale poderoso lavo­

ro: a don Antonio Parisi, autore delle musiche, a Giuseppe Cionfoli che

mette a servizio della Liturgia la sua voce pastosa e limpida, il suo talento

e la sua notorietà artistica, al gruppo dei musicisti che hanno inciso il di­

sco, al grafico, ai tecnici, alla casa discografica C&M di Bari e all'editore

Rugginenti di Milano.

L'ARCIVESCOVO DI BARI
t Mariano Magrassi
E VENNE IL GIORNO Testo di D. Rimaud - E. Costa
Commento di Mons. Mariano Magrassi
DI APRIRE LE BRACCIA

Stese le braccia sulla Croce, quasi a stringere a sé tutto il

mondo.

Ma prima stese la mano a porgere quel pane spezzato,

divenuto Suo corpo. Due gesti d'amore che la Liturgia

costantemente associa.

Nel pane spezzatO e nel vino versato c'è quel corpo « dato

per noi»

e quel sangue « sparso per amore l).

La Croce è il contenuto della Cena.

La Cena è la Croce ritualizzata: non è un evento lontano!

È qui per noi: per salvarci.

E venne il giorno di aprire le braccia,


d'incatenare la morte alla croce:
durante una cena, il Figlio dell'Uomo
ai peccatori consegna se stesso.
« Ecco il mio corpo, prendete e mangiate,
ecco il mio sangue, prendete e bevete. I
Perchè la mia morte vi sia ricordata
farete questo finché io ritorni ».

Ormai non temiamo la sete o la fame:


si fa nostra carne il corpo di Cristo,
e quando portiamo la coppa alle labbra
sentiamo il gusto d'un mondo ch'è nuovo.
« Ecco il mio corpo '"

Banchetto pasquale, dove il cibo è Dio,

segno d'amore, fermento d'unione:

tutti gli uomini, nati dall'alto,

trovano i beni del regno futuro.

« Ecco il mio corpo ...

Note per l'esecuzione


La strofa va cantata da un solista o da un piccolo coretto.

e
Il ritornello lo esegue tutta l'assemblea, sottovoce adagio, meditando

le parole di Cristo .

Uso liturgico
Canto eucaristico, adatto per la Comunione.

Da usarsi anche durante l'adorazione eucaristica.

Strumenti
La strofa è affidata alla chitarra (arpeggi) e al flauto; il ritornello va affi­
dato all'organo, flauto e violino.

2 RE 7446
RU G GINENTI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
E VENNE IL GIORNO Musica di Antonio Parisi
DI APRIRE LE BRACCIA
Con sentimento J.::46

I
fl ,..I. I. I. I

\
<
t. .
Re-
- r 1.....J Fa7+ -r l.-J 801- La-7

f
.. - "..
~
- ~
• -Il- .-

-
fl
Solo ......-! .,
. .-_0-·'0 .

4tJ \ . / . . ... .. ..
/
fl I
E ven -nE01 gior - no di a-pri - re
-
le brac - eia
I
.
d'in - ca - te ­

~
<
~
I
Rej
·
r r "j
~~ ~'e-7
-I- ~~1- Do
-
· -....J .
I
\
·· .

I
/'"

I
.
r I .....
.
-
~
fl
1/ .
- .
.,

.- ... ' -.J- ._­


4tJ
na - re la mor-t€La1-la cro - ce du-ran-t€Lu - na ce - na il Fi-glio del ­

I ~v
fl

·
- I
.
I I I

)
~

r;;'0~D:17 ~a ~ l'I
~~1- ç~7
J Re
-
(
·· .
- I r I r

fl · l
., f':\ ~
.L1

~
l'uo- mo
~" .

ai pec - ca - to - ri
.

con-se - gna se
..
stes -
",----""" .
50._·_ _

11 f':\ -~

) ~
r· - -
t
.
~
~i' r:
l ··
Fa
....l
Fa7+ 801}~ La~
h­~e-~ -I_S'
... r
.
I
. .-.

\:.I

RE 7446
3
RUGGINENTI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
Assemblea
Il ,I.j. l

~
Ec
,

- co il mio cor
,

- po pren - de
. '
-

te~e
....
man- gia
,

- te,
,

--
~

-""
11~

~
Violino opp. Coro a bocca chiusa
...-
, - --....
Q~'

I
-- r
,

1 ,I.j.

\ ~
,

OLIJ ta"­ fs~


• ­ -
,

) -"-1',
Re
~
t.e
I I
I\ ,
I • ­

Il ,I.j. -'. ,
,
. -"
~ ~,

tJ r I I r
ec - co il mio san - gue pren - de - te e be - ve - te per-
f} ,I.j. /'
, .' -......... , .­ - ,
­ I
,

Il ,I.j. I, J I J\ J

.
~I!"\ Q' ,
~ .

i
La7
lr L..J....J I
Si-
I Y l
Fa"
J I Li
7 ­ r s~·
f\ ,
~-- • ,
--""" ~

--
,

fl ~ l
"
~
t.J
chè
,
I
la mia mor
,

- te vi SIa
,
~
ri- cor - ,da
.' -
.'
ta.
11 ~ ".-

.
l -......., ~
, -- ,
---­ .
Jd

tJ
lJ.

I
,
.

/ fl ~ ~

.
~

f\
t.J

,
,
La7
~

,
r:J .
I

I j l
Re
~
~

.
n a
..!Jl
------- J Fa"7
.. Jt '
c.I'

..
Si-
~ I,
,
I I
111 j' I

RE 7446
4 RU GG I NEN TI EDITOR E
EDI ZIONI MUSICALI SORRI SO
ti M- 'I

· · ·
4!l I

- re - te - sto fin - chÀ io - tor ­


ti r::. ~. ,­
LJ.
. ·------ ·
r'"

-.J I

,:
ti LJ. I

I r~-.J · . ·
r' I
~

· ·
< ~i- i 'Si Sii

I J. M-J J. J ...J.
f · ·· . ,

- re te
Il M-

-.J
:;:
I
.
~

I
--. -- .
ti M- 1':\

~ .~ r'
.
r: ~ •
4t:#­r -r C
~i- Si- Sol So16
Fa~
T
i ·
, . HU . ·· .
. 1':\ -

Organo
ti LJ.
I Il

\
...!
-.J • .:

M;
8i- S01-6 Lai
~J
. ~ 6.J I J J
f
I ~ r. ! I

5
PER IL TUO CORPO, Testo di D. Rimaud - E. Costa
Comme nto di Mon s. Mariano Magrass i
LASCIATO AI PECCATORI

Una lunga storia di dolore,

una mirabile epopea di amore:

cosi la tradizione cristiana ha visto la Passione

curvandosi su quel corpo umiliato e lacerato,

per baciare quelle piaghe con commossa gratitudine

e insieme cantarle come sorgente di grazia.

Nella Liturgia il Cristo che soffre

diventa il Cristo vittorioso che salva.

Per il tuo corpo, lasciato ai peccatori,


benedetto, Signore Gesù !
Per il tuo corpo, spezzato come un pan
benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, avvilito e triste,
benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, chiuso nella notte,
benedetto, Signore Gesù!
Benedetto sei tu per il tuo sangue
che consacra il mondo!

Per il tuo corpo, gettato in prigione,


benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, condannato a morte,
benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, coperto di sputi,
benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, lacerato dai flagelli,
benedetto, Signore Gesù !
Benedetto sei tu per il tuo sangue
che consacra il mondo!

Per il tuo corpo, d'innocente umiliato,


benedetto, ,Signore Gesù!
Note per l'esecuzione Per il tuo corpo, coronato di spine ,
È una litania: le strofe le esegue il solista, la risposta è affidata all 'as­
benedetto, Signore Gesù!
semblea.
Per il tuo corpo, disprezzato
Il ritornello va eseguito da tutti, mentre il coretto canta: Benedetto
come un verme,
Gesù.
benedetto, Signore Gesù!
Per il tuo corpo, strappato dai chiod i,
benedetto, Signore Gesù!
Benedetto sei tu per il tuo sangue
che consacra il mondo!
Uso liturgico
Canto penitenziale e di passione, adatto per la processione offertoria­
le. Valido anche per l'adorazione della Croce e durante le celebrazioni
penitenziali.

Strumenti
Organo.

RE 7446
6 RUGGINENT I ED ITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
PER IL TUO CORPO, Musica di Antonio Parisi
LASCIATO AI PECCATORI

Introduzione J=70 Solo


IL J. ......
,.....-, ~
~

·· ~
........

~ 1

Per il tuo cor - po la - scia-t<ULi pec-ca­


I _l'l J. I 1 l ........ r.-.. I

~ ·
\ ~
I -tJ Is~l- t);···
<

I
\
.. n SJ j
··
.--
,.;; J
r;.~

Il L
Assemblea J=76 ~ ..
1'"'"--01 L

~ I r - l'
·
·IL~

,
to - l'i. Be - ne - det - to Si - gno - re Ge - su.

-
}:
L r----, I . J J _1"---01 I

·
v(
~Ol
l'

I
··
-';'7+ I
'o
I
Do-
J~7/9
~
IsOI
I
\ ··
1
r
Rit - Tutti
1'1 I T I
~

~
v

••
Be -
• - -
ne - det - to sei
1

tu per il tuo
1

san- gue
1

che con - sarc~ il ~


.. ..
mon - do.
li

fl I Coro
JL
~

~ ,
Be - ne - det - to Ge - su.
?
1'1 I I J I
/

)
tJ r ­ TI_
i ... c,;

L~,
I
st- Do­ Rf Mib Rj4 ReI
I ··
\
1 I I

RE 7446
RU G GINENTI EDITORE 7
ED IZIONI M USICALI SORRISO
ECCO, Testo di D. Rimaud - E. Costa
Commento di Mons. Mariano Magrassi
SI APRONO LE PORTE

Punto di incrocio di realtà contrastanti

è la Passione: tradimento dell'uomo e insieme

gesto di salvezza di Dio.

Abbiamo inchiodato quelle mani che sempre

si sono levate a benedire.

Abbiamo squarciato quel cuore che sempre

ha palpiti di amore.

Abbiamo velato di sangue quegli occhi

che sempre ci hanno avvolto di tenerezza.

Lo sfondo tenebroso dei nostri pentimenti

rende piu luminosi i suoi gesti di salvezza.

Liturgia di contrasti che si fa divina armonia.

Ecco, si aprono le porte


al re della gloria:
Osanna! Benedetto
colui che viene!
Perché chiudermi addosso
la pietra tombale
là nel giardino?
Dio salvatore, dimentica i peccati,
ma ricorda il tuo amore
quando verrai nel tuo regno .

Gettate mantelli per la strada


perché entri con gloria:
Osanna! ...
Perché insultare il mio corpo
con scarlatto e con sputi,
un corpo offerto?
Dio salvatore ...

I sordi sentono i muti


dar gloria al Messia:
Osanna! ...
Perché urlate come cani:
« A morte! In ,croce!
Si, sulla croce! »
Note per "esecuzione Dio salvatore ...
È un canto formato da doppia strofa e doppio ritornello.

Le strofe le esegue il solista, i ritornelli vengono affidati all'assemblea.


Gli zoppi li vedo danzare
Sul secondo ritornello, interviene anche il coretto.
gloriosi in corteo:
Osanna! ...
Perché forarmi coi chiodi
le mani pietose,
tese per voi?
Uso liturgico Dio salvatore ...
Canto d'ingresso per la domenica delle Palme.

Adatto anche durante il periodo quaresimale, eseguendo magari la se­


Gli occhi, ve li ho guariti:
conda strofa e il secondo ritornello.
guardate il trionfo!
Osanna! ...
Perché spaccarmi il cuore
sul paio della croce,
Strumenti come un agnello?
Le strofe vanno eseguite con la chitarra, i ritornelli con l'organo. Dio salvatore ...

8 RE 7446
RUGG IN EN TI EDIT ORE
EDIZIONI MUSICALI SORR ISO
ECCO, Musica di Antonio Parisi
SI APRONO LE PORTE

Introduzione
f) J.t

l 4
Isi­
- ~i- r çe • ~

~i-
~ ..
~
J-­
l"""
I
r--~ I J
I
T

Solo J-63
-

fl J.t ~

-..
-u
Ec - co si
-
-. .........
a - pro - no
... -
le
~.
por - te
--.
al
.....

re_ del - la glo -


I I

ria._
fI l.!­ I
I

­
)
f
t.

..
rsi­
j J
to
I
r I
~ti'
I
--.

J
~ ti-6
1...-
r-­
Do6
7r
r-.-I
Mi­
r+r"--"
Si
1.--..

I I I I I ----­

RE 7446
RUGGINENTI ~OITOR~ 9
EDIZIONI MUSICALI SO RRIS O
Assemblea J=72
'" ~
~ . ~
.
..; I - r
- O - san - na, o - san - na, be - ne - det - to co ­

1\ ~ I J ~
---- .
~v
..;
~}r
r r
r :i~/9
L'll'
,
---­
J
Mi­
I
Do
;

La-

J --J .~ ,----­
~

I I I I
I I

--..
Solo J=63 3
1LJt
IIT"\
..;
..001

lui che
-
vie
-~-
ne. _ _ __
-
Per -
l
chè
I---J
chiu - der- mi ad­
7

Si­

1\ ~ 3

tJ
dos - so la
.......
--
pie -
.....
tra
--
tom - ba - le là nel giar -
- +t~ - T
no.

1\ ~ '!i'
/
. .­
~ --­ - ff"
t~Fa#7
D j' T
-- f
Re Si
Do
'~J
t
\
,
~'/>I'
Do .
I I

I
r I .

lO RE 7446
RUGG INENT I EDITORE
ED IZIONI MUSICALI SORRISO
Assemblea J-72
-
1L~

~~ ~
.
~ ~

.; I -... I I
Dio sal - va - to - re di - men - ti c~} pec - ca - ti
ti ~
Coro

.; r I
Dio sal - va - Cl

1'1 ~ J I
I
I

~ .;
~:- ~G,a- IRe ~
)
··
I .
J-- -t---J :J Sol

I I

fl ~.

11

~
- I -I -
ma n - cor - da il tuo a - mo - re quan - do ver ­
fl l.t

.~
-.I
ab - bi di noi pie - tà,
ti ~ I I

): Mi-6~_ Re~
-.D

SOl_~ Si~~ r--------­


I
f ·· -----. Mi-

/.-

I
I

ti ~
~

u
ral nel

tuo
-
re -
-~-
gno.
ti ~
'JL
t..oO'

-.I I I
pie - - tà.

~ ~" ~v
.;

;;:~/ ~e
~~
~

Mi- I...­ ---I


r
I, ··
I I

RE 7446
RU GG INENTI ED ITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
Il
Testo di D. Rimaud - E. Costa
PER LA CROCE Commento di Mons . Mari ano Magrassi

Sulla Croce è stato inchiodato il Figlio di Dio.

Imporporata dal Suo sangue, essa diventa l'altare

su cui Cristo consuma la Sua immolazione.

Con quell'amore «di cui non c'è uno più grande )l.

Per questo la Chiesa, nel cuore della Settimana Santa

adora la Croce, la bacia, ne canta la grandezza

con accenti lirici e commossi, intessuti di temi biblici.

Per la croce, su cui muore il Figlio,


divino tralcio dove Dio vendemmia ,
Cristo Gesù,
noi ti benediciamo.
Per la croce piantata sul Calvario,
ramo vivente che guarisce il male,
Cristo Gesù,
noi ti benediciamo.
Per il sangue, che ha macchiato le portE
a custodirci quando Dio passava,
Cristo Gesù,
noi ti benediciamo.
Per il legno, che ha cantato le nozze
di un Dio vivente con l'umanità,
Cristo Gesù,
noi ti benediciamo.
Per il legno, che consacra il sacrificio,
del Sacerdote offerto per il mondo,
Cristo Gesù ,
noi ti benediciamo.

Note per l'esecuzione


Canto meditativo, calmo e sereno.

La strofa la esegue il solista, il ritornello è affidato all'assemblea.

Uso liturgico
Canto penitenziale e di passione. Va bene durante la Comunione .
Adatto per l'adorazione della Croce il Venerdì Santo e durante la cele­
brazione comunitaria del Sacramento della Penitenza.

Strumenti
Organo.

RE 7446
12 RUGG IN EN TI ED ITO RE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
PER LA CROCE Musica di Antonio Parisi

Introduzione J=68 Rit


I\. ~
I{

~ P' P' P'


Cri - sto Ge-

, ,.-----
I\. J.+ ~
I

~ ~
I t .- - ~i
i
) . s[
d J ~J d-- kJ ~ J I
I . l'

" I

Strofa
I\. ~
,. l

.
~
Il.

,
su
l'''' ~

noi ti be-ne-di - eia-mo,


r
Cri-sto Ge- su
, .. .. - -
noi ti be-ne - di- eia - mo. Per la
­
I\. J.+ I ~

}~ ··
f;a# jah I
Si-
J.
i[II
Re - ~~-
..
Sol
- r'
Sol6 r;~#
I ..
~J~,J J I ~-- ~lJtJ
.
\ ··

I\. J.+ ~

tJ ......... - .. -*. .... ...... rr r

ero - ce su eu- i muo-r~l Fi-glio di -vi -no tral- cio do-ve Dioven- dem-mia. Cri-sto Ge-

\
I\.

~
~

t- #~ - .....
t
1+,
~ ~

~--- -~ , I

~
,ah D06
Fa»' Si-
.. I
Si'
J I I I
.
I I I I

RE 7446
RUGG I NE NTI EDITOR E 13
EDI ZIONI MUSICALI SORRISO
SANTA MADRE, Testo della Liturgia
Commento di Mons. Mariano Magrassi
DEH VOI FATE ...
Maria « sta» sotto la Croce
mentre i discepoli sono fuggiti.
È là a cogliere per tutti noi
i frutti della Redenzione.
Per questo Gesù la chiama con l'appellativo di « Donna ».
Nessuno piu di lei, ha condiviso i dolori
del Cristo.
Nel rivivere la Passione occorre guardare
Cristo attraverso i suoi occhi,
amarlo con il suo cuore di Madre e di « credente ».
La Chiesa sempre celebra « ricordando» e «venerando» Lei.

Rit.: Santa Madre, deh!, voi fate,


che le piaghe del Signore,
siano impresse nel mio cuore.
Chiusa in un dolore atroce,
eri là sotto la croce,
dolce Madre di Gesù.
Il tuo cuore desolato,
fu in quell'ora trapassato,
dallo strazio più crudele.
Con che spasimo piangevi,
mentre trepida vedevi,
il tuo Figlio nel dolor.
Quanto triste, quanto affranta,

ti sentivi, o Madre Santa,

del divino Salvator.

Se ti fossi stato accanto,

forse non avrei pianto,

o Madonna, anch'io con te?


Dopo averti contemplata,
col tuo Figlio addolorata,
Note per l'esecuzione quanta pena sento in cuor.
Può essere eseguito in due modi.
E vedesti il tuo Figliuolo,
1 o modo: strofa al solista, ritornello all'assemblea.
cosi afflitto, cosi solo,
20 modo: l'assemblea ripete il ritornello (melodia ostinata) per 3 volte e
dare l'ultimo respiro.
sopra si inserisce il solista col primo modulo. Segue la strofa ad una
Dolce Madrè dell'amore,
sola voce da parte del solista. Quindi ancora l'assemblea interviene col
fa che il grande tuo dolore,
ritornello per 3 volte e sopra si inserisce il solista col secondo modulo.
io lo senta pure in me.
Fa' che il tuo materno affetto,
per tuo Figlio benedetto,
mi commuova e infiammi il cuor.
Le ferite che il peccato,

Uso liturgico sul tuo corpo ha provocato,

Durante la Quaresima. siano impresse, o Madre, in me.

Di dolori quale abisso,

presso, o Madre, al Crocifisso,

voglio piangere con te.

Strumenti O Madonna, o Gesù buono,

Organo se lo si esegue nel 1 0 modo.


vi chiediamo il grande dono,

Se invece viene eseguito come melodia ostinata, possono venire utiliz­


dell'eterna gloria in ciel!

zati gli strumenti indicati: violino, violoncello, flauto e organo. Gli stru­

menti suonano alternandosi, eventualmente ci può essere un intermez­

zo solo strumentale con violino, flauto e violoncello.

14 RE 7446
RUGGIN ENTI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRI SO
SANTA MADRE, Musi ca di Antonio Parisi
DEH VOI FATE ...

,
Il I.
,
-- "
tJ • •
San - ta ma-dre deh voi fa - te che le piflrghedel Si - gno - re sia-no im­
~

Il L

\ tJ
~

r' ~r ~r r'­ /rr qr


~

-e­
., , -­
-

Strofa
1\ I I. ,--.,

....r,
.; • - • -9 • • • •
pres - se nel mio cuo - re. Chiu~a in un do- lo - rey­
1\ I I. ro--.
/

\~
( .
·r· ~r ~r · f • •

I ·· - l
j I
\
I

Il I ~ i"""""""' ...
.Li
.; ...­ • l'
,
tro - ce e - ri là sot - to la cro - ce dol- ce ma-dre di Ge - su.

/
1\ I ~ I ~ .
\~
J----­
J.L

<
f- l' I
i I
r r !Or qr
I ··
I -­ I

RE 7446
R U GG IN ENTI ED ITO RE 15
EDIZIONI M USICALI SORRI SO
-

Rit. - ostinato
SOPRANI e

fl I
-
ASSEMBLEA
-"LJ'
~
San - ta ma- dre deh Val fa - te che le pia-ghe del Si
1\ L

. •• •
1{ 1L
CONTRALTI

.; - - - - '
• •
San - ta ma - dre deh voi fa - te · ~te ~ pia - ghe
,
,... ~ ~ ~ ,
,
BASSI
.!:

1\ I
.JI [L

.,;
~

• • ,. - • -6­
gno - re sia-h<um - pres - se nel mlO euo - re.
Il
.Il.b.

.;
L


del
... - ...
Si gno - re
qT .....
sia-no im-pres - se
. ~~~ q--­
euo -
~

re.
I

,
, - ,
I

-
del Si-gno re sia-n<?)m - pres - se IleI mio euo - re.

J Modulo: Solo

,~I\! ì r F r -j r:J I J J ì ì ~
~ MEl L J•
Il tuo euo - re de - so - la - to f~in quel-l'o - ra tra - pas ­

,~I,&
r r ì ì r r r r I LJt F
.,
sa - to dal - lo stra - ZlO pm eru - del.
11 Modulo: Solo

,~I'I, ! - ì I• r r r ì LJ
~
I qr r ì r J

Quan -to tri - ste quan-t~af - fran :- ta ti sen ­

,~bl> r r ì JJ J J (1 L J• I qt1 F ì
ti - vi ma- dre san - ta del di - Vi - no sal - va - toro

16 RE 7446
RU G G IN ENTI ED ITO RE
EDIZIONI MU SI CA LI SORRISO
Violino A

y~b! r' r I r' J I qo I


r F I r F I qr r ì Il

Violino B

,~b~ i ì qu O Li I f rr j ~ ~r I AL tf Cf ~

Violoncello A

;1: ~b~ i J J J J IL L r r Ir r r r IN' r:r r r IL L r r Ir;:J * Il

Violoncello B

il ~bk I ;l~<C r r4 I L r L J I qJ J r q:!


I;
I

It r r r J ì Il

Flauto

RE 7446
17
RU GG I NENTI ED ITO RE
EDIZIONI M USICALI SORRISO
Testo di David M. Turoldo
INVITO Commento di Mons. Mariano Magrassi

Tra le apparizioni del Risorto,

la scena di Emmaus dipinta da Luca con arte consumata,

colpisce più di tutte.

È un plastico della vita del credente:

che è un cammino, con accanto il Risorto come il più

discreto dei fratelli, che spesso non riconosco,

eppure mi scalda il cuore e, mentre ascolto le sue parole,

gli occhi si aprono allo spezzar del pane.

In ogni Eucaristia Emmaus rivive,

e ci dà forza per affrettare il passo

pOiché si fa sera e il ritorno di Cristo

è ormai più vicino.

La Chiesa celebra « nell'attesa della sua venuta ».

L'uno all'altro si dissero in Emmaus:


« Non ci ardeva il cuore nel petto
" mentre parlava con noi per la via? ».
Si, le Scritture parevano un sole!
E ripercorsero a balzi la strada,
la loro strada or senza una fine;
dissero insieme con voci in delirio:
« L'abbiamo visto nel frangere il pane! ».

È ancora notte per tutta la terra?

Senza il Risorto è notte.

Sono una favola pur tutte le Scritture?

Non ha un futuro la storia dell'uomo.

E ripercorsero ...

(per finire)
Cristo è Risorto

cantiamo a lui la nostra gioia

alleluia, alleluia, alleluia.

Note per l'esecuzione


La strofa va affidata al solista.

Il ritornello può essere esegufto o ad una sola voce, oppure a due voci,

l'assemblea canta insieme alla prima voce.

Per finire, si esegue il canone: l'assemblea canta col primo coro; all'al­

leluia canta con i soprani.

N.B.: 1) Il canto può anche terminare senza il canone finale.

2) Il canone finale con l'alleluia può essere anche utilizzato a se


. stante, per esempio, come versetto alleluiatico.

Uso liturgico
Come canto d'ingresso, durante il periodo pasquale, oppure durante
celebrazioni della parola.

Strumenti
La strofa va affidata all'organo; al ritornello può intervenire la chitarra.

18 RE 7446
RUGGINENTI EDITORE
EOlllONI MUSICALI SORRISO
INVIT Musica di Antonio Parisi

Introduzione J=66 Solo

L'u - no

noncÌ3r-de-vailcuo- re nel pet - to men tre par - la - va con no - i la

801-6 8017 Mi-7


----------------------~

scrit - tu - re pa - re va - no un so - le; e ri - per ­

Mi­ La-7

19
Il ~
-
.J I r
bal- zi la
-
stra
-'-, ­
lo - ro
-
cor - se - ro a - da ------ la
/) ~ 7
-
.J • • I r
e ri - per - cor - se - ro a baI - zi la stra - da---------­
/
Il ~ I ...... 7
-

\ .J
l' r -é--
'3'
- - ­
) ,
Sol
~ ~ I
Do La-
~ r I I J
I
\
,

r' I

1L~ ~


,

.J
stra - da
r

or senzauna fi - ne.
liIII-..I -
Dis - se-ro in - Sle - me con vo - ci in de ­
~.

/) ~ 7

v ---- -
la
-
lo - ro stra - da or senzlLu-na fi
I
- ne
• - .~.-,J
dis - se-r<2.]n-Sle -me con
T
-
"3'
/) ~ I ~ l ~ I ~ ~ ~
/

~
.J
<
~ I i
~

Si- 7 ~o 7+ 6 tt[, -
LaçJ
I J Re 7
I ­ il · nJ ~- __ ~ l,
,
~ ,

~
I
I I I V

/) ~ .. .,
.J
li - rio
r
l'ab-bia-mo
.......
VI -
- sto nel fran-ge - re il pa
I

- ne.
Il ~
- ,
,
.J - - I I
. ~-#IÌ- • - ­ fr• • • •il pa• - •,ne._
---",•
vo- ci in de-li - rio l'ab-bia-mo vi - sto nel ran-ge-re
/) ~ I I
,

~
- I

, ,
,

\ .J
Mi-~
r ~

La ­
Do 6
ttr:
Mi I
J. Sii

ì
\
,
,
I ,
.,
I I
I

20 RE 7446
RUG G I N EN TI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SOR RISO
Per finire: stesso tempo di prima J=70

f\.
1 Coro e Assemblea
,I.j.
- -
~

f\. ,I.j.
r I
Cri-sto
••
è ri- sor-to
-
-...
r

can - tia-mo a lui lanostragioia._ -- I


- tt· -JT
Al-le - lu - ia , al-le­
-
~ ,l'''. I , - r ...... I
Cn-sto e fl-sor-tQ can-tia - mo a lui la nostra gioia. _ Al-le­
fl ,I.j. I ~ I I
I
.
\~ S~ tI
- I P ~e tt~~ -..... ~Mi- lt~Si7
) · Re7
.
Sol

-. - -
I
\
-. -- _ I
- I I

~
fl ,I.j. SOPR.e ASS ~ ~ r­ -
""" "'"-­

- -
- -
~
lu - ia al- le - lu - ia al - le - l~ia, al - le - lu - la, al - le - lu - ia,
~ ,l.j.CONTR.' .

~ tt· -,J
lu - ia al-Ie- lu - ia al - le-Iu - ia al - le-Iu - ia, al - le -
- tt,·
lu - -
ia, --------
··
BASSI ' .t*- ~' ._~
\

- •
Al - le-Iu - ia, al - le-Iu - ia, al - le - lu - ia,
fl ,I.j.

\~ .- -
-
• -
-= ..
Mi-~ lt·
Si~ ~i- Re Do Re:? Si

I, ··
J
-
La-
!- • ~

Mi-

I

l'''' ..,

- -­
-
al - le - lu -:--ia , al - le - lu - la, AI.­

-
- le - lu ia. _ _

Al - le -­ ttl~
-~-
al - le-Iu - ia, al - le-Iu - ia, ia. __
.~ ~
·· .--­
• t*­

Al - le - lu ia. _ _

RE 7446
21
RU GG INfNTI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
FRATElli, SIATE Testo di David M . Turoldo
Commento di Mons. Mariano Magrassi
Il liEVITO NUOVO

La Pasqua è nel cuore del mondo per rinnovarlo

costantemente alle sorgenti del Salvatore.

Ma la presenza del Risorto è legata alla presenza

dei cristiani.

Ormai Cristo e l'uomo sono inseparabili.

È Lui solo che fa nuove tutte le cose

e fa nuovo anche me con la forza del Suo Spirito,

perchè sia fermento nella pasta umana.

« Sono risorto e sono sempre con te » canta la Liturgia

il giorno di Pasqua.

Ma il segno della sua presenza è l'uomo rinnovato.

E cosi la Pasqua trasforma in festa tutta la vita.

Fratelli, siate il lievito nuovo,


fate che tutta la massa fermenti:
finisca l'l)omo di essere triste,
e la natura di gemere invano.
La nostra Pasqua si è avverata
si è immolato Gesù, il Signore:
ora fra noi egli vive per sempre,
e prende corpo con noi nel pane.
Del pane azzimo, il cibo dei poveri ,
tutti saziati, cantiamo alla festa,
di libertà segno vero e sicuro:
cosi continui la causa dell'uomo.

Note per l'esecuzione


Il ritornello lo esegue l'assemblea in maniera corale; le strofe le ese­
gue il solista.

Uso liturgico
Canto d'ingresso e finale.

Strumenti
Organo.

22 RE 7446
RUGG IN ENTI ED ITOR E
ED IZIONI MUSICIIlI SOR RI SO
FRATELLI, SIATE Musica di Anton Parisi
IL LIEVITO NUOVO

Introduzione J:::69

fJ ~ ~

\< ~ r-­ -~r


r
~~.
Do DC i,--:r
Fa7+
J SJ 1 Fj6 SJ7

f .. I

I I

Rit.
li

@) ...
Fra - li
. sia - te il lie - VI - to nuo -
­
vo
li
~
<
@)

n&
I
Si-6
r======
La.-6
-vf
Do I ~i
I
··
\
I - I l ,[ T
I I I I

li
.rlR.

@) ., fii ., ... ., .,
- te - ta la mas - sa - men - ti
li

...
l(@)

Fa6J
f sOJ
i
sbJ
r f----­
DO
I ..:--­ -r-.­
L-::[f r Sol

··
I I
r
23
Il
.
~
-- I
,

fi - ni - sea l'uo - mo di es - se - re tri - ste


1l I

\~ --
r
So17 Mì-6
I
Mib 6 Mi7
r
,
r
Dr

I
\ ··
LL_
!
I I
I

1l (.\ I

~IL
~
e la na -
..
tu -
..
ra

di

ge - me - re
- •
In -
... - ...
va no.
Il. (.\ I.
~

-
\

f
~

··
t:;--
b~
~f
Re-7
j l;' 4/'b
J
• -6­
Do

I I I I.

11 J pP.-·" p •• •••••

--
~lL
~
-'­
La no - stra pa - squa
.,
s13 -
av - ve -
'.

ra
' .'

- ta
ti I I I ~
/ ~-

\ ...
)
r -
Lab
- r
Lab
"r
Mi-dim.
I
Do Fa­
L..J
..
,.,
f
"

24 RE 7446
RUGGI NENTI EDITORE
[D IZIONI MUSICALI SORRISO
Il I

tJ . ,e ,
SI - mo - - to Ge - SU il - gno - re

I lì
, Il

~
I

~r I I
I

I
I

b~6
Si-6 Do­ Si-6 7+
Ht:ì ? b.
··
""
f

Il I.

~
-......; ' .. ~,",~

tJ
o - ra fra no - i e - ve sem - pre
Il I

~~
LI

)
~r
Si~
-~r
Mib 7+
t-
Mib 6
~U ~r--
8014 8017
r
Do­
fii'
r
n
I\ ·· .

e po con

r col-6
i

. nprcndf(lal Rì/.

25
Testo di Antonio Parisi
DALLE MIE MANI Commento di Mons. Mariano Magrassi

L'Eucarestia è un ammirabile scambio: Dio accoglie i nostri

umili doni, il pane e il vino simbolo della nostra vita,

li trasforma nel suo Cristo, e li restituisce a noi

per trasformarci in Lui.

Diventiamo infatti quello che riceviamo!

Parabola davvero degna di Dio.

E cosi non sono piu io che vivo, è Lui che vive in me.

Dalle mie mani troppo deboli


accogli la mia offerta
e trasformai a nelle tue mani miracolose.

Accetta questo pane


frutto della terra
e del lavoro dell'uomo
Benedetto nei secoli il Signore!
lo presentiamo a Te
perché diventi per noi
cibo di vita eterna!
Benedetto nei secoli il Signore!

Accetta questo vino


frutto della vite
e del lavoro dell'uomo
Benedetto nei secoli il Signore!
lo presentiamo a Te
perché diventi per noi
bevanda di salvezza!
Benedetto nei secoli il Signore!

Ti offro la mia vita


dono del tuo amore
e dell'amore dell'uomo
Note per l'esecuzione Benedetto nei secoli il Signore!
All'inizio e alla fine si ripete il ritornello - Dalle mie mani -, da parte di
ti offro il mio pianto
un solista o di un coretto.
ti offro il mio dolore
Le strofe le canta il solista, mentre l'assemblea risponde con il Bene­
ti offro la mia gioia!
detto.
Benedetto nei secoli il Signore!
Le strofe vanno eseguite quasi come un recitativo.

Dalle mie mani troppo deboli


accogli la mia offerta
e trasformai a nelle tue mani miracolose.
Uso liturgico
Per la presentazione dei doni.

Strumenti
Organo.

26 RE 7446
RUGGINENTI EDITORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
DAL MI MANI Musica di Antonio risi

J 62

i i

trop - li ac - co - gli lami<.!:..9f.fer - ta

e tra-sfor - ma - la nel-le tue ma - ni mi-ra-co ­ lo -

r r
Solo (Ja strofa)
f\ J.I jf

.. ...... 4- .....
cet - ta que - sto pa - ne frut - to del - la ter - ra e
rl J.I +t

\ t)
~

~r. F. rJ -
~
• -9
'J __ -J ,
t, .. Il
-~
"'" ~

. •
- 3'
-' .l'
Assemblea
.......

del la - vo - ro del-l'uo- mo .
_3
~
Be- ne - det - to nei se-co-li~l t­
.-0'1

Il
v
~ .j n5
-"­
j
I

rl J.I +t
Solo
r-­

-- 3
.
...
~ J"":
~ ~ J.
t)
--- --- ~ r

~
f'l J.I fi .
gno - re.

-
Lo
-
pre-sen -tia-mo a te per - chè di - ven-ti per no - i
7i' J.

r·J.
-"!:ì

-ti ~r r
j ~
t)
<

~ ··
u. 'r J
J
-~
I I

Assemblea Solo
l'J J.I ~ - ~

~ )1 II':
.
... ··
t)
-,I
ci-bo di vi-t~-ter-na. Be-ne - det-to nei se-co-li il Si - gno-re. Ac­
fl J.I 11 I
­ ··

~~ rJ .­
n~~
--- . .
~ ~ b~_ fl
~
T
.u. _Ll ~
··
f ··
I

28 RE 7446
RU G G I N EN TI EDITORE
ED IZIONI M USICALI SORRISO
U
1\ ~ il:

cet - ta que - sto vi - no frut - to


- ..
del - la
1'1

-4J.
vi - te ---
.
~

e
U 1':

~~ d
qr F, r,' - • -9

'J------J J. ~
I
\
··
LL.


I

I
V

--
Assemblea
1\ ~ * _o.z.
....-!

,. ,.
~
del la- vo-_ ro3 del-l'uo-mo . Be - ne - det-to nei -
se - co-li il Si­ ---

, -
~

f il ~ ti: ....-!
.
'1t ~

ì ··
IL ~ "~ n5 J ~ h~
I

Solo 3'
1\ ~ +t ""­

u - T '. .... r I r
q

gno - ro. Lo pre-sen-tia-mo~a te_ per - chè di-ven-ti per no - i be ­


/

\~
_fl ~ H.

r''J.
-
""'-­

~i
-;J' I
...-L

r
V

t1 j ~
.

) · .u..
--­ J J
f · ~ _v

I I I

Assemblea
1\ ~ * ~
2tJj
. s ro a 113tJj
. s ro a
·· •
U
van-da
iii"'"

di sal-vez-za. Be-ne - det-to nei


-.. --t-­
.. . no-re
se-co-luI Sl- gno-re. rip'Jal~aiFine
/ 11 ~J± l
. == .-"'I

. . ··
\ i. r Pj
h~ r'l.
~ ~

) LL. ~ ~J -t! ~n~; j ~ -' L S


f
\'
·· ,~ ··
I I

RE 7446
29
RUGGINENTI ED ITO RE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
Testo di Antoni o Parisi
RISURREZIONE Co mmento di Mons. Mariano Magrassi

Perché lo cercate?
Lo cercate lontano, mentre è dentro di voi.
. Egli è tra noi.
Era già l'esperienza di S. Agostino.
« Tu stavi dentro di me, ed io ero fuori.
Eri con me e io non ero con te.
Hai alitato su di me il tuo profumo, ed ora anelo a te ».
Del Risorto è piena la terra ed è pieno il cuore di ognuno.

Perché lo piangete? perché lo cercate .[


È risuscitato colui che hanno crocifisso.!
È risuscitato perché tutto il mondo
fosse ripreso nelle sue mani
e ritrovasse l'amore.
È risusc itato l'autore della vita,
è ritornato in mezzo a noi
per donarci la sua pace!
Alleluia, alleluia, alleluia .

Perché dubitate? perché non credete?


È risuscitato colui che credevano morto.
È risuscitato ...

Note per l'esecuzione


Strofa eseguita dal solista con il coro di donne a bocca chiusa.

Il ritornello viene eseguito dall'assemblea. L'alleluia va eseguito a 2

voci ; l'assemblea canta con la prima voce.

Uso liturgico
Canto finale per il periodo pasquale.

Strumenti
Organo. Nel ritornello può intervenire la chitarra ed eventualmente an­
che le percussioni.

30 RE 7446
RUGG IN EN TI EDI T ORE
m lZIONI M USICALI SORRISO
RISURREZIONE Musica di Antonio Parisi

Introduzione cl =52
Il ~ I I I I I
~
I - ~
ili

-"
~ •
r r (J r------(I
Si-
rJ­ ti­
r I
Re
r
,
,
,
Sol [
I J [
J

r I

~ Solo d:: 44
11 3
-~
_IL ,
~
Per- chè lo pian - ge - te, per -chè lo cer - ca - te,
.' è ri - su-sci-
~

ti. CORO: bocca chiusa


JI1

.J I I

r.'\
/
Il I l I I I

~ ~ TI I -I
- l'
- ~

st-7I
), ,
,
J Fa Mi Mi~ Re-

'--'

I
0 r

Il l
. Rit, J -- 52 ~
,
IL
~
ta- to CO - lu - i che han-no cro - ci - fis - so , è ri - su- sci­
{.\
Il #

~ I I

(.\
Il I I l ~
/ ~.u._

\ r [. vi ~f
~
~
--f
), ,
La-
I I
l I Sol-7
L Li I
.K

\
"
I I r ,--- - ,I. I I

RE 7446
RUGGINENTI EDITORE 31
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
Il ~ 3

''''
~
ta - to
., .,
per-chè
.,
tut-to il
~
--- ---
mon - do
~

r
fos - se
--- """"'­

ri -
.,
pre - so
., -
nel - lè
.,
sue
­
/
f'\ ~ I ~
- ----s---­

r br ., ­
""""'­

\
)
I
.;

··
~
Si -
l'
I
Re
I
r
Fa~-
I
r

S ol
I I
r I
sO
y6
\

I ·1

r r I r

-.11

...
f\ ~

.. ~
--' .. ~
..-l
---
~

I
.-
I
.LJ.

I
~

ma .,. m e ri - tro - vas - se l'a - mo - re è ri - su - sci ­


,
f\ ~ ~ I I

• ....
/

r
La i Sol Re

f\ ~ 3

.. ..
I{ li J":" ~ .A ...!o

.; ., ., - ., r .,
,
ta - to l'au- to - re del-la vi - ta e ri - tor . - na - to in mez-zo a ~

fl ~ I ~ ~

\ tJ

8i-
l' r
LL

Re
r
F a "-
f
8 01
-=

8i-
r br
801- 6
.,

ì
\
/
·· -----
j

I I
I I

r I
I I
I
I

32 RE 7446
RUGG INEN T I ED ITO RE
EDI ZI ONI MUSICALI SOR RI SO
fl ~ .
~
[ I

no - i per do - nar - ci la sua pa - ce. AI- le - lu - la,
Il ~

-.! . .
Al - le - lu
~
­
­

..
,
Il ~ f":\ I
/

~. ~

i r pr
-
~i ~r • ­ rr [ J
Re Mib La7 Sol Sol

( L'_ff
I J I I - I I

.r. r
fI ~.
~

.--.
u
~
~
- al - le - lu- ia, al - le - lu - ia.
Il ~

ia,
• ....
al ­ le - lu
.. -
-
ia,
• -
al - le - lu - ia.

/ Il ~ I I
.--.

~ '-------L
~

-.!
_i r r r I I

l
Si- Mi- Re

I ~ J I J- r--.J
., -
\
I I
si ripete dal ~

RE 7446
33
RUG G INENTI EDITORE
EDI ZIONI MUSICALI SORRISO
DATE LODE AL SIGNORE, Testo di David M. Turoldo
Commento di Mons . MCl rian o Magrassi
ALLELUIA!

Tutti gli strumenti sono chiamati ad entrare


in una lode corale, cosmica, alla gloria di Dio.
Ma più che al suono dei flauti e delle viole,
Dio si commuove quando le corde del cuore umano vibrano
d'amore,
al tocco dello Spirito.
Poiché i cieli e la terra, e tutto ciò che vi è in essi,
non lo possono contenere, ma il cuore dell'uomo si.

Date lode al Signore, alleluia:


gloria a lui per la sua santità,
gloria per l'infinita potenza.
Con i suoni di tromba
sia lode a lui, sia lode a lui
con le cetre e le arpe
sia lode a lui , sia lode a lui
con tamburi e le danze
sia lode a lui, sia lode a lui.
Date lode ...

Con le viole e i liuti


sia lode a lui, sia lode a lui
sulle corde e coi flauti
sia lode a lui, sia lode a lui
con fragori e squilli
sia lode a lui, sia lode a lui.
Date lode ...

Note per l'esecuzione

Il ritornello va eseguito da parte di tutti.

Le strofe: la proposta viene cantata da un coretto, la risposta da tutti.

Uso liturgico

Canto finale di lode e di gioia.

Strumenti
Organo, tromba, flauto, chitarra , basso elettrico, percussioni. Sono gli
strumenti che rendono lode a Dio, perciò bisogna farli suonare tutti in­
sieme.

RE 7446
34 RUGG INENTI EDI TORE
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
DATE LODE AL SIGNORE, Musica di Antonio Parisi
ALLELUIA!

Introduzione J=69

}
1L~
1~

tJ ,. ~DOI
- -
La-7

J
- •
Re
r r
D06

i, ··
Sol .
I
Sol
-
L .1'.

- -
~
- .,J'L ..J
-I .......J I

fl ~ 3 I I I r---, I
.
/

\ tJ
r
Mi~ Sol
r:....J I
Si-
r
Mi­
r
Do La-7
ttr
Si
~

Re7

i ·· . .....
~ \:.;

1\ ~. :3
~

tJ • •
Da -te
- -
lo - de al
- •
Si-gno - re,

al-Ie-Iu - ia, al- le - lu - ia.
3'
Il ~ I 3' I
/

\ - •
r
'\:

r vr
r~:o
tJ
La-7 C--J
Re
J Do 6 Mi~ Sol

i Sol I Sol
J ~

·· .
- ­
./

~
L..
-
...,j
-
I ...I I
'-..J

RE 7446
RUGGINENTI EDITORE 35
EDIZIONI MUSICALI SORRISO
A#
...001 ..-I
~
~ I

Glo - ria~a lu - i per la sua san - ti - tà.

/
.l1# J I
..cl

2
.;
I
r r r r Bi
Si- Mi- DoS Si

I \
..
~
~

... -
• -•
J I
..41'_

l'l # l ~ L
.IlJ.
.
~ - - - -
r I

Glo ­ ria per l'in - fi ni - ta po - ten - za.

/
I
1\ ~

...001 .. .~
J I. ~ I

Re 7 Sol

Solo J=7Z Tutti


r'l I. À
.
.;
Con
- ­i suo - ni di trom-ba
~
SIa lo - dey lui, sia lo - d~a

/
1\ I ~
.. ...001 •

\
~v
~ ~

r -J
Mi~ Si~ 7
Mi~ Si~ 7 Mi~

..
Do-sb

I
\
.. .

V
I
I
J I
I
J J
I

36 RE 7446
RU GG IN ENTI EDI TO RE
EDIZIONI MUSICA LI SO RRI SO
Il l.
Solo l t.,
Tutti
.LJ. .h

.;
~
lui con le ce - tre e le ar - pe, SIa lo - dey

/(1. I l J..

) -.J -
Mi~ Mib 6 Mi- dim. Fa­ Soi- 6 Lab
r
Do- 6~

~ J
i ··
\
f b.

L
I

I
I J J
I
J

Il I
Solo

U
lui sia lo - de a
-
lui coi tam - bu - ri _ _
'------"
e le

Il L

~ .;

Mib
.. Sib 7
-
Mib Mi~ Fa
""'--
---- sib 7

.,. r J J I I .~J ~ J
f · v [1 .r-
I I...
-
I I

1J I
Tutti .u.

u - ­
dan - ze
~
SIa lo - de a lui sia lo - dEL-a
..,
lui.

.u.
, ~
fl I

..... ......
r
-- .
..,

Mib
I
Do-6b

J
Mib

I -J Sib 7

J
Mib
J
f
\
··
I
I I
SL ripete dal SS

RE 7446
RUGG IN ENTI EDITORE 37
EDIZIONI MUSICAI.I SORR ISO
. 0'0: 0

RUGGINENTI EDITORE MILANO ·


Via Cuore Immacolato di Maria, 4 - 20141 MILANO

~o
:ililti Quaresima
Liturgia Adorazione
Adorazione Liturgia della
Penitenziale della Croce Eucaristica Parola Ingresso OHertorio Comunione Finale

1. E venne il giorno
di aprire le braccia • •
2. Per il tuo corpo • •
·Iasciato ai peccatori

3. Ecco, si aprono le porte • •


1. Per la croce • ,
• •
). Santa Madre, Deh Voi fate •
). Invito ..

7. Fratelli, siate il lievito nuovo
• •
l. Dalle mie mani . •
l. Risurrezione

Date Lode al Signore
l.
Alleluia! •

RE 7446

Stampato in italia - Prmled in l!aIy - Impiimé sn Italia 1986 Irxfuslrialloto - VIA ToI1etti 1 - Milaoo