Sei sulla pagina 1di 2

Istituto Superiore di Studi Musicali “P.I.

Tchaikovsky” di Nocera Terinese (Cz)


ISTITUTO DI ALTA CULTURA - D.M. 64 DEL 01/04/2008

NOME E COGNOME: Francesco Tassone


MATR.: 358/T DATA DI CONSEGNA: 22/02/2019

Strumenti e Metodi della Ricerca Bibliografica


Attività di verifica Lezione 7 - attestazione 6 ore di presenza
Modalità di consegna:
1. È obbligatorio rispondere direttamente su questo file di word , compilato in tutte le sue
parti;
2. Il presente file, attestante l’attività di verifica, deve essere poi consegnato direttamente in
piattaforma cliccando sul link Consegna Attività di Verifica, allegandolo alla voce
“trasferimento File”;
3. Ricordarsi di mettere Nome, Cognome, Matr., Data di Consegna nell’intestazione in alto al
foglio (per mettere l’intestazione bisogna cliccarvi sopra due volte con il mouse);
4. Limitarsi ad elaborare il testo della propria verifica, lasciando integro il foglio in tutte le sue
parti; diversamente non si terrà conto della consegna;
5. Alla consegna il file deve essere rinominato nel seguente modo:
biblio_verifica7_matr_cognome_nome (es. biblio_verifica7_085A_rossi_guido)

Domanda a risposta aperta


Produrre un abstract sui contenuti di studio del modulo 12 (La ricerca bibliografica nell’indagine
musicologica). Times New Roman 12, numero di righe a piacere.

La bibliografia musicale è una scienza che si occupa della catalogazione e indagine dei documenti
musicali o ad argomento musicale. Per approcciarsi ai documenti sono necessari due metodi: lettura
scientifica e fonti storiche primarie. La ricerca è, in generale, un arricchimento personale, ma deve
essere soprattutto collettivo, condiviso dalla comunità scientifica. Per fare ciò esige una grande
conoscenza dei testi già esistenti. Le fonti non devono essere esclusivamente primarie, ma vi è
sempre la necessità di verificarne la veridicità e soprattutto le fonti devono essere citate. Le fonti
primarie possono avere diverse forme. Le fonti possono essere manoscritti o stampe, complete o
meno, monografiche (contenenti un’unica composizione), antologiche (forme musicali brevi),
individuale o miscellanea (una raccolta).

www.altaformazionemusicale.it www.orientamusa.it/fad
Istituto Superiore di Studi Musicali “P.I.Tchaikovsky” di Nocera Terinese (Cz)
ISTITUTO DI ALTA CULTURA - D.M. 64 DEL 01/04/2008

NOME E COGNOME: Francesco Tassone


MATR.: 358/T DATA DI CONSEGNA: 22/02/2019

L’autenticità dei testi dipende anche dalla fonte che la tramanda, se deriva da una tradizione antica e
quindi sottoposta a cambiamenti e influenze o meno. Oltre ai caratteri delle fonti letterarie, ci sono
quelli specifici alle fonti musicali quali la presentazione (partitura, intavolatura, spartito) oppure
l’eventuale elaborazione del dettato originale. Nelle fonti musicali sono fondamentali le trascrizioni
che possono essere di più tipi in base all’utilizzo che se ne dovrà fare: edizioni dedicate
all’esecuzione (tradizione non documentata) o allo studio, con una trascrizione filologicamente
accurata e la comparazione di più fonti contenenti la materia in oggetto. Il compito della
bibliografia in tutto ciò è quello di mettere a disposizione strumenti di consultazione per agevolare
la reperibilità dei contenuti e ne descrivano il contenuto. Un repertorio bibliografico consta di un
insieme di informazioni strutturate su oggetti selezionati in base a dei criteri che possono essere:
alfabetico, cronologico, geografico, sistematico e per numero o pseudo-cronologico.
L’indicizzazione avviene invece secondo i criteri di responsabilità, titolo, incipit, dati cronologici,
dati topologici e soggetti disciplinari. Oltre alla ricerca delle fonti esistono anche delle catalogazioni
di opere musicali dei singoli compositori dell’età classica e romantica.

www.altaformazionemusicale.it www.orientamusa.it/fad