Sei sulla pagina 1di 1

SESSIONE

LEA: ciò che permette la creazione e la stabilizzazione, ovvero il passaggio da élite superdominante
a struttura di potere, è il coinvolgimento delle classi subordinate nel nuovo ordinamento
Vale: è la complessità, intesa come capacità di sfruttare le risorse, che porta a configurare la società
come un tutto unico
Ben: qual è la natura della relazione tra la elite superdominante e le classi subordinate?
Evidentemente non è una relazione di potere. Infatti, se lo fosse, il collasso della superelite
travolgerebbe anche la struttura di potere
LEA: come si passa dalla classe superdominante alle struttura di potere? Il coinvolgimento delle
classi subordinate è data in parte dalla cessione di potere della classe subordinate alla nuova
struttura di potere, che in parte implica una cessione di potere alle classi subordinate. Queste ultime
accettano la cessione di potere in quanto vantaggiosa e allo stesso tempo la nuova struttura che
gliela conferisce
Vale: perché dovrebbero cedere quote di potere? Forse per necessità di sopravvivenza? Un sistema
eccessivamente ingiusto non può sopravvivere. Esiste un'interdipendenza tra dominati e subordinati
che non può essere indebolita eccessivamente, pena la fragilità estrema del sistema.
Sil: il potere viene ceduto per consentire un perdurare nel tempo della struttura
Ben: a) la classe superdominante va compresa da un punto di vista storico, visto che non esistono
ragioni necessarie per la sua esistenza, ma piuttosto contingenze storiche eccezionali (personalità
forti, condizioni internazionali, tecnologiche, sociali particolari). Ora, trattandosi di individui
storicamente dati e quindi unici, non consentono il mantenimento nel tempo di quanto creato dal
fondatore. Si richiede quindi una reificazione del fondatore in una struttura stabile che consenta di
congelare la nuova configurazione consentita dallo squilibrio indotto dal fondatore, posto che
questa situazione non è conservabile. Una volta reificato il fondatore attraverso una rete di strutture
burocratiche, il sistema di potere squilibrato viene mantenuto
LEA: circa la ragione per cui avviene la cessione di parte del potere, va ricercata nel fatto che
questo è l'unico modo per interferire in tutte le altre relazioni di potere, perché ciò richiederebbe un
vasto apparato che inevitabilmente dovrebbe attingere dalle classi subordinate. Ciò implica che parti
delle classi subordinate verranno cooptate dall'elite e innalzate. Circa il fatto della condivisione
come necessaria per evitare il collasso, sembra una caratteristica propria di tutti i gruppi umani. Il
problema della cooptazione di parte dei

Interessi correlati