Sei sulla pagina 1di 23
ANTOLOGIA PER CHITARRA IL BAROCCO raccolta di musiche per chitarra cura di ORONZO PERSANO EDIZIONI CURCI - MILANO PREFAZIONE Lo stile barocco rispetto allo stile rinascimentale, si caratterizza fondamentalmente per la stabilita della tonalita fissa nell'ambito delle forme’ musicali. TI Rinascimento aveva portato a termine laffermazione della musica strumentale senza perd stabilire con esattezza con quale strumento eseguire le musiche, Espressione comune era: “Da eseguire per ogni sorta di istromenti” Nel periodo barocco l’espressione “per ogni sorta d'istromenti” ancora vige, ma si va pian piano chiarendo per quale strumento deve essere eseguita la musica, e soprattutto la tonalita iniziale del pezzo si mantiene fino alla fine. Altra componente barocca é lo scrivere la musi ca non pid intavolata, ma pressapoco come é scritta da noi oggi ‘Quindi il musicista pud essere pits chiaro sul suo modo personale di comporre. E” lui a stabi- lire la divisione delle battute ed anche i valori delle note ¢ delle pause; non riuscira invece ad essere esaurientemente chiaro nella scrittura degli abbellimenti, ma ancora oggi questo problema & tuttaltro che risotto. La chitarra in questo periodo storico ha gia trovato I'assetto espressivo moderno, ¢ lo dimo- stra il pugliese Giovanni Batista Abatessa (bitontino) che si serve di una chitarra'con monta- tura delle seguenti corde:I corda mi; II corda si; IIT corda sol; IV corda re; V corda mi; mancava al’epoca laggiunta della sesta corda attuale, tuttavia nello stesso periodo esisteva- no varie chitarre con varie accordature e vari montaggi di corde. In questa antologia sono riportate, con leccezione dei due Minuetti di Bach e de! Rond® di Couperin, tutte musiche originali per chitarra anche se per i chitarristi Poriginalita della chi- tarra intesa nel senso moderno, sia solo alla fine del settecento in quanto, come ho cercato i spiegare sopra, la chitarra barocca era molto diversa dalla chitarra moderna, da qui allora la mancata originalita della musica stessa. Riportare con fedelta la musica per chitarra rina- scimentale e barocca &.impossibile senza praticare una sorta di trascrizione che & sempre soggettiva da parte di chi la esegue e di conseguenza non pud mai essere completamente ob- biettiva, Come i pianisti hanno ereditato musica scrtta in un periodo antecedente lo strumento stes- so, cio® spinetta, clavicembalo, clavicordo, fortepiano, ed ora eseguono tale musica sullo strumento erede, i chitarristi non possono trascurare due secoli di letteratura, in quanto ere- 4i di tutta una serie di strumenti rinascimentali e barocchi decaduti Lecce, Novembre 1983 Oronzo Persano | RUJERO Revisione e diteggiatura GASPAR SANZ di O. PERSANO (1640-1710) . ' ‘mim ‘ Som twin y 2 =—_—- f Pr Proprita ea o tp d EDIZIONE CURCL Miao, Gale dl C4 ‘Copyright 1984 by EDIZIONT CURCL: Bi ‘Fou dnt Jrecelaune. rane tase son itera B, 10560 C.