Sei sulla pagina 1di 9

Compito di Logica Matematica

II PROVA

1. Che cosa è una formula nella Logica proposizionale?

2. Che cosa si intende per conseguenza logica ? Verificare le seguenti conseguenze


logiche:
{q, p → q} |= p ∧ q,
{p, p ∨ q} |= p → q.

3. Dare la definizione di insieme di formule soddisfacibili. Verificare se i seguenti


insiemi di formule sono soddisfacibili:

i) {p ∧ q, p → q, ¬q},
ii) {p ∧ q, p → q, p ∨ q}.

4. Che cosa è una procedura di decisione? Fornire qualche esempio.

5. Applicando il metodo dei tableau semantici verificare la seguente equivalenza


logica:
¬(p → q) ⇔ p ∧ ¬q.

6. Dopo aver descritto un sistema formale di Gentzen, dare, se possibile, una


dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

(¬p ∨ q) ↔ (p −→ q).

III PROVA

1. Che cosa sono le variabili e le costanti nella Logica predicativa ? Fornire


qualche esempio.

2. Qual’è l’alfabeto della logica predicativa?

1
Compito di Logica Matematica

II PROVA

1. Che cosa è una formula nella Logica proposizionale?

2. Dare la definizione di insieme di formule soddisfacibili. Verificare se i seguenti


insiemi di formule sono soddisfacibili:

i) {p ↔ q, p → q, ¬p ∨ q},
ii) {p ∧ q, q → p, ¬p ∧ q}.

3. Che cosa si intende per conseguenza logica ? Verificare le seguenti conseguenze


logiche:
{p ∧ q, p → q} |= p ∨ q,
{p ∨ q, p ↔ q} |= p ∧ q.

4. Che cosa è una procedura di decisione? Fornire qualche esempio.

5. Applicando il metodo dei tableau semantici verificare la seguente equivalenza


logica:
¬(p ∨ q) ⇔ (¬p ∧ ¬q).

6. Dopo aver descritto un sistema formale di Gentzen, dare, se possibile, una


dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

¬(p ∨ q) ⇔ (¬p ∧ ¬q).

III PROVA

1. Che cosa sono le variabili e le costanti nella Logica predicativa ? Fornire


qualche esempio.

2. Qual’è l’alfabeto della logica predicativa?

1
Compito N. 2 di Logica Matematica
Febbraio 2011

Logica Proposizionale

1. Qual’è l’alfabeto della logica proposizionale?


2. Verificare le seguenti conseguenze logiche:
{p ∨ q, q ∨ p} |= p ↔ q,
{p → ¬q, p ↔ q} |= p ∨ q.
3. Applicando il metodo dei tableau semantici verificare la seguente equivalenza
logica:
p ∧ (q ∧ r) ⇔ (p ∧ q) ∧ r.
4. Dare, se possibile, una dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:
p ∧ (q ∧ r) ↔ (p ∧ q) ∧ r.

Logica Predicativa
1. Che cosa è una formula nella Logica predicativa ?
2. Determinare le occorrenze libere e vincolate delle seguenti formule:
p(a, b, c)
∀xp(x, a) → ∀xq(x, b),
∃y(p(x, y) → q(x)) → ∃y(p(y) ∨ q(y)).
Determinare la chiusura esistenziale e la chiusura universale delle formule
precedenti.
3. Dare un’interpretazione della seguente formula:
∃x(p(x, a) ∧ q(x, b)).

4. Verificare se la formula di cui al punto 3. è soddisfacibile. E’ valida?


5. Provare la validità della seguente formula, utilizzando il metodo dei tableau
semantici
∃x(p(x) ∨ q(x)) → (∃xp(x) ∨ ∃xq(x)).

1
Logica Matematica/Logica per Informatica
22 Dicembre 2015

1. Sia R = {0, a, b, c, d, e, f, 1} l’insieme ordinato avente il seguente diagramma


di Hasse:

e f

c d

a b

Verificare:
(i) R una catena?
(ii) R un reticolo?
2. Studiare l’insieme dei divisori di 98, D98 = {x ∈ N : x/98}, ordinato dalla
relazione di divisibilità. Precisamente stabilire se si tratta di un reticolo, di un
un reticolo distributivo, limitato, complementato, unicamente complementato,
un’algebra di Boole.

1
3. Verificare se i seguenti insiemi di formule sono soddisfacibili:

{¬q ↔ p, p ∨ ¬q, q → p},

{(p ∧ q) → p, p → q, p ∧ ¬q}.

4. Verificare le seguenti conseguenze logiche:

{p → ¬q, p ↔ q, ¬p} |= p → q,

{¬q ↔ ¬p, p ∨ ¬q, q → p} |= p ∨ q.

5. Verificare, mediante il metodo del tableau semantico, la validità della seguente


formula:
(p ∨ (q → r)) → ((p ∨ q) → (p ∨ r)).

6. Dare, se possibile, una dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

(p ∨ (q → r)) → ((p ∨ q) → (p ∨ r)).

2
Compito di Logica Matematica

Laurea triennale/magistrale

27 Giugno 2012

1. Studiare l’insieme dei divisori di 231, D231 = {x ∈ N : x/231}, ordinato dalla


relazione di divisibilità. Precisamente stabilire se si tratta di un reticolo, di un
un reticolo distributivo, limitato, complementato, unicamente complementato,
un’algebra di Boole.

2. Dire, senza fare calcoli diretti, se il reticolo dei divisori di 56, D56 = {x ∈ N :
x/56}, ordinato dalla relazione di divisibilità, è un reticolo complementato.

3. Verificare le seguenti conseguenze logiche:

{p ∨ q, p → q)} |= p ↔ q,

{¬p → q, p, p ∧ ¬q} |= p ↔ ¬q.

4. Verifica la seguente equivalenza logica, utilizzando il metodo dei tableau se-


mantici:
¬(p → q) ⇔ (p ∧ ¬q).

5. Dare, se possibile, una dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

¬(p → q) ↔ (p ∧ ¬q).

6. Determinare le occorrenze libere e vincolate delle seguenti formule:

p(a, b, c)

∀x∀y p(x, y) → p(x, b)


∀y (p(x, y) → ∀xq(x, y)) → ∀x∃y p(x, y),
∃x∀y p(x, y) ∨ ∀xq(x, y) ↔ ∀y ¬p(a, y).
Determinare la chiusura esistenziale e la chiusura universale delle formule
precedenti.

1
Compito di Logica Matematica

Laurea in Informatica

6 Febbraio 2014

1. Studiare l’insieme dei divisori di 154, D154 = {x ∈ N : x/154}, ordinato dalla


relazione di divisibilità. Precisamente stabilire se si tratta di un reticolo, di un
un reticolo distributivo, limitato, complementato, unicamente complementato,
un’algebra di Boole.

2. Verificare, senza fare calcoli diretti, se l’insieme D16 è un’algebra di Boole.

3. Descrivere un esempio

a) di un insieme ordinato che non sia un reticolo,


b) di un insieme ordinato che sia un reticolo distributivo non limitato,
c) di un insieme ordinato che sia un reticolo distributivo, limitato ma non
complementato.

4. Verificare se i seguenti insiemi di formule sono soddisfacibili:

i) {p ↔ q, ¬p → q, ¬p},
ii) {p ∧ q, p → q}.

5. Verificare le seguenti conseguenze logiche:

{p ∧ ¬q, p → q} |= p ←→ q,

{¬q ∨ p, p ←→ q} |= p → q.

6. Verificare la validità della seguente formula:

(p −→ q) ↔ (¬p ∨ q).

7. Dare, se possibile, una dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

(p −→ q) ↔ (¬p ∨ q).

Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)


Compito di Logica per Informatica/Logica
Matematica

18 Gennaio 2018

1. Dopo aver dato la definizione di relazione d’ordine, verificare se la seguente


relazione definita sull’insieme dei numeri relativi Z

x ≤ y se e solo se x − y è multiplo di 6,

è una relazione d’ordine.

2. Studiare l’insieme dei divisori di 36, D36 = {x ∈ N : x/36}, ordinato dalla


relazione di divisibilità. Precisamente stabilire se si tratta di un reticolo, di un
un reticolo distributivo, limitato, complementato, unicamente complementato,
un’algebra di Boole.

3. Verificare le seguenti conseguenze logiche:

{p, p → q} |= p ←→ q,

{q, p ∨ q} |= p ∧ q.

4. Applicando il metodo dei tableau semantici verificare la seguente equivalenza


logica:
(p −→ q) ↔ (¬p ∨ q).

5. Dopo aver descritto un sistema formale di Gentzen, dare, se possibile, una


dimostrazione, in un sistema di Gentzen, della formula:

(p −→ q) ↔ (¬p ∨ q).

1
Compito di Logica per Informatica

Laurea in Informatica

01 Febbraio 2018

1. Studiare l’insieme dei divisori di 88, D88 = {x ∈ N : x/88}, ordinato dalla


relazione di divisibilità. Precisamente stabilire se si tratta di un reticolo, di un
un reticolo distributivo, limitato, complementato, unicamente complementato,
un’algebra di Boole.

2. Fornire un esempio di un insieme ordinato che non sia un reticolo.

3. Verificare se i seguenti insiemi di formule sono soddisfacibili:

i) {¬(p ∨ q), p ∧ ¬q, p ↔ q},


ii) {¬p ∨ q, ¬p → q, p → ¬q}.

4. Verificare le seguenti conseguenze logiche:

{¬p ∨ ¬q, p ∧ ¬q} |= p → q,

{¬p ∨ q, ¬p → q} |= p ∨ ¬q.

5. Applicando il metodo dei tableau semantici verificare la validità della seguente


formula:
(¬p ∧ ¬q) ∧ r → ¬p ∧ (¬q ∧ r).

6. Dare, se possibile, una dimostrazione in un sistema di Gentzen della seguente


formula:
(¬p ∧ ¬q) ∧ r → ¬p ∧ (¬q ∧ r).