Sei sulla pagina 1di 8

k ronstadt 56

periodico mensile
Numero 56
Giovedì 4
Novembre 2010
ISSN 1972-9669

Allons enfants

L a notizia è lievemente
datata: siamo sul finire
dell’agosto di quest’an-
no, il governo indiano ferma il
progetto di costruzione di una
miniera per l’estrazione della
bauxite nello stato di Orissa. Il
cattivo della storia è la Ve-
danta Resources, società mi-
neraria tra le più potenti al
mondo, i buoni la tribù dei
Dongria Kondh, un nucleo di
circa 8 mila persone dedite
all’agricoltura di religione hin-
du-animista. La Vedanta vuole
sfruttare il prezioso giacimen-
to di bauxite (da cui si ricava
l’alluminio) presente sotto le
colline del Niyamgiri, sacre
per i Dongria Kondh sia da un
punto di vista religioso che pu-
ramente pratico: è il luogo in
cui vivono e da cui traggono so-
stentamento. I membri della

Bene di lusso
tribù non ci stanno, e iniziano
a farsi sentire, chiedono aiuto
al governo britannico, alla
Chiesa inglese e a varie ONG,
finché non ottengono quello
che vogliono: la miniera non si
farà.
La prima osservazione che vie-
ne fuori da questa storia è che,
fortunatamente, a volte il bene
La Stampella "I desideri mitici di prostitute libiche" trionfa ancora. La secon- da, di
natura meno piacevole, si po-
Riflessioni su un'editoria che zoppica Osservo Tripoli, con Battiato nelle cuffie ne in forma di domanda: come
è possibile che una piccolissi-
di Simone Mattoli di Emme ma tribù sconosciuta sia riusci-
ta a vincere contro una
1- C'è crisi, signori spendere meno per beni non "Nessuna rappresentanza al posto di Base, in tutto più di 500: in potente multinazionale men-
di primissima necessità. del popolo, la rappresentanza è parole povere, gli abitanti di tre noi moltitudine di giovani

L avorare nell’editoria è il La rivoluzione digitale, consoli- un’impostura". una zona si riuniscono, e meno giovani scontenti della
sogno di ogni bambino. datasi molto prima della crisi, Muhammar al Gheddafi, Il libro esaminano e discutono pro- situazione nel nostro paese
Il sogno di un mestiere è stata in un certo senso anche verde blemi che possono andare dalla accumuliamo una sconfitta die-
creativo, invidiabile, sensibile, peggio. Anni fa le redazioni dei buca nella strada sotto casa alle tro l’altra? A veder bene, non
colto, “fighetto”, poesia e prosa.
Un business umanizzante e
umanistico, umano e troppo
umano, spesso sporco, truffaldi-
giornali, prive di computer, era-
no grandi uffici gremiti di
gente, ognuno specializzato in
un campo specifico per cui era
stato a lungo preparato, con un
H o diversi ricordi legati
alla Libia. La mia
vicina di banco al
liceo, ad esempio, libica e coi
tappetini del bagno firmati
relazioni internazionali; dopo-
diché i delegati scelti da ogni
congresso portano le varie
problematiche affrontate
Congresso Popolare Generale,
al
sono neanche sconfitte, quelle
che collezioniamo, giacché
una sconfitta fa presupporre
che prima ci sia stata una
no, più prosa che poesia. lotta. La verità è che della so-
andirivieni di rullini, fattorini, Giorgio Armani, era convinta dunque a livello nazionale, fino cietà annichilita dalla quale di-
inviati e tipografi, un esercito che lo standard degli abitanti a farle giungere all’orecchio del ciamo di volerci discostare, noi
L’editoria è un business deca- di persone in una baraonda di del proprio Paese fosse avere la Colonnello, la “Guida della siamo i figli più ricono- scibili.
dente in cui si vendono illusio- schiamazzi e di macchine da macchina grossa e magari la Rivoluzione”, il quale analizza, Quello che io vedo nel- le no-
ni, e la parola d’ordine scrivere. Le magnifiche e pro- villa con il campo da tennis. pondera, risolve. A modo suo. stre proteste è in larga parte
dev’essere chiara fin da subito: gressive sorti hanno reso tutto Ricordo anche di una volta in Tant’è che la gente, alle egocentrismo, autoreferenziali-
è il mercato, bellezza. più facile, appunto troppo faci- cui, sempre a scuola, il nostro assemblee, spesso non ci va. tà e bisogno di mettersi appo-
Negli ultimi dieci anni l'edito- le. Oggi per fare un giornale o professore di Materie Sociali Non esistono, dunque, partiti sto con la propria coscienza.
ria si è trovata sottoposta alla una rivista non occorre più Libiche – tripolino, ovviamente politici ma, nonostante i Sembra quasi che la spinta alla
trazione di tre devastanti forze: tanta gente, e così altamente – interrogando un mio compa- tentativi di oppressione, c’è ribellione non nasca dal quel
l'avvento del digitale, l'entrata specializzata. Per fare delle fo- gno, gli ha chiesto che forma di almeno un movimento di profondo e nobile bisogno di
in scena dell'uso di internet su to, ad esempio, con le macchi- governo ci fosse in Libia. «C’è la opposizione al governo: il giustizia e di salvaguardia dei
scala globale, la crisi economi- ne digitali di oggi non serve dittatura» ha risposto lui, Fronte Nazionale per la Salvezza propri e degli altrui diritti da
ca globale ufficialmente esplo- più la professionalità di quan- candidamente. «No! No!» ha della Libia [1] che chiede libera cui dovrebbe scaturire, ma sia
sa nella seconda metà del 2009. do le macchine fotografiche tuonato l’insegnante «REPUBBLI- stampa e libere elezioni, oltre ormai diventata una consuetu-
Quest'ultima ha prodotto sul- erano solo meccaniche; di con- CA–POPOLARE– SOCIALISTA!» e per alla separazione dei poteri e, dine, una “cosa da fare” assie-
l'editoria una serie di effetti ne- seguenza i giornali possono ri- poco non gli ha lanciato una dunque, una democrazia me al rimettere in ordine la
gativi: il crollo delle vendite sparmiare sui costi del fotogra- sedia. costituzionale. casa e lavarsi i denti. È una re-
della pubblicità, su cui si basa- fo e obbligare il cronista che In libico, se si vuole essere Secondo Gheddafi, e secondo il lazione che si trascina per abi-
va e si basa tutt'ora una larghis- scriverà il pezzo a improvvi- precisi, non si parla di Jamahi- Socialismo Coranico, nessuno tudine e in cui non si fa più
sima parte dei profitti dei pro- sarsi lui stesso fotografo; oppu- ria, come siamo abituati, ma di deve possedere più di quanto l’amore. Ricordiamoci perché
dotti editoriali; un drastico ta- re incaricare per pochi spic- Jumuhuria: nel primo caso si gli serve: ogni cittadino, lo stiamo facendo: la demo-
glio, con la Finanziaria 2010, cioli un ragazzo con l'hobby tradurrebbe soltanto con dunque, ha diritto alla casa – craticità e la giustizia sono il
dei contributi statali, distribuiti delle foto, chiamato quando c'è “repubblica”, quella fatta di non più di una – al cibo e ad nostro tempio e la nostra fonte
un po' ovunque e che tenevano bisogno, come fanno diversi rappresentanti, mentre in Libia un’auto, che vengono garantiti vitale come le colline del Niya-
in piedi i media nei momenti quotidiani locali. la rappresentanza non c’è, e dallo stato; inoltre, la sanità è, mgiri per i Dongra Kondh, non
duri e poi la diminuzione gene- bisogna sottolinearlo. Al fondo per tutti gratuita o a bassissimo la meta per una scampagnata.
rale del potere d'acquisto della delle decisioni governative ci costo, a seconda del tipo di
popolazione, che è portata a continua a pagina sei sono infatti i Congressi Popolari cure. continua a pagina tre Ginevra Sanvitale
2
Da fallace a fallica periodico mensile
Numero 56

locale
Giovedì 4
Novembre 2010

Una mentalità, un comune, uno sviluppo e un declino a senso unico.


Non è la solita critica, ma una molto le sorti del nuovo svi- barile che è la necessità di beni
proposta realistica e alternativa luppo economico, che non sa- dei pavesi. Le nuove industrie
ad una città ormai agonizzante. rebbe più solamente basato su porterebbero lavoro, beni e flus-
Pavia ha come punti di forza eco- banche, centri commerciali e so di denaro che allevierebbero
nomica il settore agricolo, il speculazioni edilizie ma sulla l'anemia dell'economia. Dal
commercio, l'Università, la sani- formazione di nuove tecnologie punto di vista sociale e cultura-
tà e l'edilizia. Questi trovano resi- e di aziende specializzate nel le una Università ancora miglio-
stenze allo sviluppo e alla produrle. L'Università avrebbe re dell'attuale attirerebbe gente
gestione nella tendenza ad la possibilità di esprimere al me- da ogni dove, nuovi modi di
espandersi orizzontalmente che glio le potenzialità insite pensare, culturali e intellettuali.
la città ha avuto e continua ad nell'eccellenza che rappresenta La densità di popolazione, au-
avere. Uno sviluppo verticale nel mondo accademico, costi- mentata di riflesso, accresce-
avrebbe influenza su turismo, tuendo così ancora più rebbe anche il grado di coesione
viabilità e gestione del territo- importanza nella ricerca; ne è lo- delle persone, darebbe maggior
rio; inoltre, creerebbe la situazio- gica conseguenza che pure il già visibilità alle associazioni che
ne ottimale per nuovo slancio importante complesso sanitario riempiono lo scheletro dell'appa-
economico, intellettuale e uni- locale riceverebbe innovazioni rato comunale.
versitario. d'avanguardia. Sviluppo chiama Questa è una visione di quello
La verticalizzazione – ed sviluppo: se un settore funziona che potrebbe essere la nostra
eventualmente compattazione anche gli altri ne sentono i bene- cittadina. Un progetto non
della città – libererebbe spazi fici e hanno la spinta necessaria molto dissimile (che però
per le industrie (agricole e per accelerare. E se la ricerca mi- andrebbe adattato, ovviamente)
non), faciliterebbe la gestione gliora, attira nuove realtà indu- è il Gwanggyo Power Center,
dei mezzi pubblici e invoglie- striali: la combinazione di città auto sostenibile, sviluppata
rebbe sia al loro utilizzo sia al nuove tecnologie e di poli di verticalmente, di 77mila abi-
quello di mezzi più economici e attrazione intellettuale porte- tanti (verrà completata nel
puliti, costituirebbe interesse tu- rebbero (per comodità) all'inse- 2011). Un complesso che preve-
ristico e sarebbe coerente sia sto- diamento sul territorio di de torri, a terrazze verdi, che si
ricamente (Pavia, la seconda industrie nuove. possono contare sulle dita di
Roma, la città delle cento torri, Laddove c'è un bisogno si trova una mano.
più storicamente verticale della un modo per soddisfarlo; in una I contro dell'applicazione di que-
nostra città c'è solo Babele) che città verticale che vorrebbe sti principi generali nel nostro
geologicamente (non ci sono tendere all'autosostenibilità e territorio riguarderebbero princi-
stati grossi terremoti nella zona all'unicità, sogno aziende verdi palmente la viabilità. Data la
dal 1117). Si auspica la creazio- che producano tecnologie del struttura attuale della città, l'uti-
ne di un ambiente unico la cui medesimo colore. Le nuove indu- lizzo del mezzo privato potrebbe
gestione sia davvero coerente strie (ormai quasi del tutto as- essere ancora favorito dalla popo-
con Pavia. senti) e la ricerca, così lazione, indi creare problemi a li-
Supponiamo che si incominci a potenziata dalle nuove necessi- vello del traffico nei pressi degli
pensarla davvero cosi: pochi, po- tà verticali, porterebbero nuovi edifici e/o zone verticalizzate;
chissimi edifici, nei pressi della flussi migratori nella città, non inoltre sarebbero necessari sca- di espansione orizzontale. allungati, maggiori consumi,
città pulsante, viva, ovvero del dipendenti dal commercio, che vi sotterranei per posti macchi- Attualmente trovo molto positi- disagi continui sulle vie paralle-
centro storico e dei viali di influirebbero positivamente su na e la gestione di emergenze vo il tentativo di recupero delle le e perpendicolari all'aberrante
circonvallazione (ovvio che co- questo settore ormai saturo. Chi sarebbe complicata. Il territorio aree dismesse (anche se si va in mostro a senso unico. Sia ben
struire un mostro ecologico alla si trova in questa parte del circo- pavese è ricco di materiale direzione del residenziale/terzia- chiaro: non sono contro il senso
periferia del vallone sarebbe lo economico sa di essere solo archeologico: ne deriva che lo rio): buchi inutilizzati in un tes- unico ma a come lo vogliono
soltanto azzoppare la mobilità) un intermediario tra chi produ- scavo deve essere molto curato; suto cittadino invece di realizzare al momento. Un
ben costruiti, progettati, partico- ce e chi compra e che la quanti- se fatto bene non è più un pro- un'ulteriore inutile espansione. senso unico del genere do-
lari ed ecologici. Ponetevi ora la tà di merci venduta alla blema ma una risorsa. I ritrova- Purtroppo le iniziative negative vrebbe prevedere un senso
domanda: attirano più turismo popolazione ha un limite, ovve- menti andrebbero ad sono molto più numerose; negli contrario unico concentrico o
cento case anonime o un solo pa- ro non aumenta direttamente aumentare solo il valore dei mu- ultimi tempi si è più volte citato almeno delle vie di deflusso e
lazzo caratteristico dal punto di con l'aumento dei punti sei cittadini. Ugualmente, se le e discusso di cementificazione di inversione adeguate per ga-
vista architettonico e artistico? commerciali. Basta guardare i ne- cose sono fatte con criterio, pu- della Vernavola, aumento rantire una mobilità davvero mi-
Nell'impresa di creare un gozi pavesi: molti falliscono, re la gestione delle emergenze dell'area commerciale del Carre- gliorata. Consoliamoci fratelli
ambiente simile, un posto di ri- cambiano gestione. Al di là sarebbe facilitata e velocizzata four (aumento della superficie, automobilisti (per chi come me
lievo sarebbe occupato dall'Uni- delle speculazioni che ci posso- dalla poca distanza da percorre- aumento dell'offerta, abbassa- è obbligato a prendere l’auto):
versità: dalla ricerca, dalla no essere, la troppa re. mento prezzi, aumento clienti to- almeno l'autobus avrà una
qualità della formazione e dalla concorrenza li fa fallire uno do- La realtà dei fatti è un forte squi- tali. Il problema è che corsia apposta in viale
lungimiranza dipenderebbero po l'altro, raschiano il fondo del librio tra pro e contro a l'aumento di clienti totali, e Matteotti: ora si che posso
svantaggio dell'attuale politica quindi del denaro speso dormire tranquillo!

D al primo ottobre Giu- ne illegittime di dirigenti, in nell'area, non sarà pro-


seppino Molinari è il alcuni casi privi di requisiti co- porzionale all'aumento
nuovo Direttore Ammi- me la laurea, oppure in viola- della superficie, impove-
nistrativo dell'Università di Pa- zione di regolamenti interni, rendo ancor di più la zo- Endriu

via. “Il suo curriculum è sempre comunque senza un na), edificabilità della
particolarmente prestigioso – concorso. Se non si poteva pre- zona di San Lanfranco,
così ha scritto il Rettore nella scindere dall'assumere pro- l'espansione che si è re-
mail del 29 settembre – es- prio Molinari, almeno si centemente vista nei Purtroppo l'articolo è stato
sendo stato Direttore Ammini- poteva evitare una circolare co- pressi della Nave (vorrei scritto prima del nuovo abbozzo
strativo dell’Università sì spudorata e stendere un ve- ricordare che a Pavia ci del PGT in cui si prevede la co-
Cattolica, dell’Università di Pa- lo di pietoso silenzio. Ma sono tantissime case vuo- struzione di "torri" abitative
dova e del Politecnico di Mila- quello che fa più ridere è la de- te e intanto si continua a presso le aree dismesse. Sebbe-
no.” Quello che forse si è finizione di Direttore Ammini- costruire). Infine, il pro- ne la logica di fondo sia la mede-
dimenticato di aggiungere, strativo sul sito del Polimi: getto del senso unico sima manca dello slancio e
men- tre vantava le sue prece- “garante della legittimità, attorno al centro cittadi- dell'innovazione inoltre è anco-
denti esperienze amministrati- dell'imparzialità, della traspa- no. Mi spiace ma ad una ra fortemente incentrato sul
ve, è che nel 2008 Giuseppino renza e del buon andamento prima occhiata si riesce commerciale e su un'edilizia re-
Molinari è stato condannato in dell'attività amministrativa del- già ad intuire che sarà sidenziale sfruttata oltre le esi-
primo grado a risarcire al Poli- l'Ateneo”. Oltre al danno, la una bestialità: tempi di genze del territorio (ossia ci
tecnico 370 mila euro per nomi- beffa. percorrenza nella media sono migliaia di metri quadri re-
sidenziali inutilizzati).
3
periodico mensile Un'automobile da 300 cammelli
Numero 56

esteri
Giovedì 4
Novembre 2010

"I desideri mitici di prostitute libiche"


continua dalla prima
Osservo Tripoli, con Battiato nelle cuffie
L’unico problema è che, forse, delle compagnie petrolifere, spiccato occidentalismo, ancora
qualcuno è riuscito a senza diritto di ammalarsi. Se filtrato comunque dal padre,
dimostrare di avere maggiori ogni tanto capita di vedere traspare chiaramente dal modo
esigenze rispetto agli altri, dato sparire improvvisamente i in cui Tripoli sta lentamente
che esiste un gran numero di venditori di fazzoletti, è soltanto venendo trasformata nella
persone in grado di affittare il Colonnello che, stufo, li ha “Dubai africana”: torri più alte,
case, possedere più di un’auto e messi in qualche centro o li ha più belle, più illuminate, oltre
preferire Roma o Londra per le dispersi nel deserto. ad una lieve apertura al
proprie cure sanitarie. Devo però dare a Gheddafi turismo. Staremo a vedere.
Sussistenza per tutti, dunque, e quello che è di Gheddafi: nel
surplus per la cerchia dei “più 1970, a tre mesi dalla presa di
uguali”. Questo per quanto potere, ha sancito i diritti legali Emme
riguarda i libici, dato che gli delle donne, che vanno dal
immigrati, in tale sistema, non diritto di voto a quello di non
[1] Sono diversi i siti che vengono dati
godono degli stessi vantaggi; va sposarsi con un uomo non
per “ufficiali”: uno è www.nfsl-
bene finché si tratta di qualche amato, passando per la libertà
libya.com ma, al momento è hackerato
espatriato dell’ENI o di di non indossare il velo o di
da “uno degli amannnti di Gheddafi”;
individui che riescono a crearsi divorziare. Ovvio, non si cambia
l’altro è www.libyanfsl.com purtroppo
un’attività in proprio, ma non una cultura in pochi anni ma le
è in arabo ma, se avete un traduttore
tutti hanno questa fortuna e, a fondamenta per qualcosa di
automatico di siti, è una lettura
quel punto, sono affari loro: c’è diverso sono state costruite: da
interessante.
chi vende fazzoletti per strada, donna, lo apprezzo molto.
chi pulisce i marciapiedi dalla Negli ultimi tempi Gheddafi è
sabbia che ritorna dopo cinque molto invecchiato e sta
minuti e chi fa la guardia giorno lentamente passando il
e notte nei campi residenziali testimone al figlio Saif, il cui

L'Era del Diritto & Benvenuti


nella Nuova Colonia Libica

L o spettacolo circense
gentilmente offerto dalla
collaborazione dei gover-
ni libico e italiano era già
andato in scena nel giugno del
tutto è ormai concesso. Essendo
abituati allo sfoggio culturale
che il gentil sesso, suo malgra-
do, ci riserva nel nostro paese,
iniziato con le starlette della tele-
ci crediamo certo tutti. Loro
intanto hanno abboccato, china-
to il capo e fatto più o meno
virtuali bocchini al Capo.
E' invece "il perché di tutto que-
2009, a un anno esatto della visione, culminato con la nomi- sto" la cosa davvero impor-
firma dell'accordo di coopera- na dell'ottimo e sempre attivo tante, su cui vale la pena
zione tra il nostro stato e l'ex co- Ministro per le Pari Opportunità soffermarsi in poche righe.
lonia. Poco o forse per niente stu- Mara Carfagna, e purtroppo mai In due parole: interessi economi-
liardi di dollari: una
pisce quindi il secondo terminato, nemmeno scanda- ci. La realizzazione delle opere so-
partecipazione stimabile a circa
anniversario dell'evento: per lizza più di tanto la ridicolaggi- il Trattato di Benghasi garantirà pracitate, e di altri interventi mi-
il 7% nella banca più discussa
l'occasione il Presidente Dittato- ne di oltre 200 mercenarie, infatti alla Libia una serie di noritari, sarà affidata a nostre
di questi tempi - Unicredit,
re Muammar Gheddafi è sbarca- racimolate da un'agenzia di mo- vantaggi monetari non indiffe- imprese, più o meno le solite,
l'ingresso a spron battuto nella
to sul suolo italico piantando la da per assistere ansiose di sape- renti ma, ovviamente, anche corre- late all'universo delle
più importante compagnia assi-
sua tenda faraonica, attorniato re alla lezione coranica che il l'Italia avrà il suo tornaconto. cricche (Impregilo, Ansaldo,
curativa italiana - Generali,
dalle sue amazzoni guerriere, Gerarca ha loro riservato: illumi- Lato oneri le questioni sono Finmeccani- ca), che quindi si
l'1% di Eni, l'ormai datata pre-
con un gruppo di 30 cavalli nate dalla sua sapienza hanno principalmente queste: paghe- vedranno assegnate succulente
senza in uno dei club più
berberi al seguito, pronto a appreso e compreso che "In Li- remo 5 Miliardi di euro alla Li- commesse a garanzia del futuro
storici dello sport più ricco e
mettere in scena la libera impu- bia la donna è più rispettata bia come risarcimento per i fatturato.
malavitoso del mondo - Ju-
nità riservata solo a colui a cui che in occidente". Se lo dice lui danni di guerra; il governo italia- La Libia come contraltare si è
ventus, non meglio precisati
no si è impegnato inoltre a impegnata a combattere il feno-
investimenti nella società di te-
garantire i finanziamenti meno dell'immigrazione clande-
lecomunicazioni vincitrice del
per la realizzazione di infra- stina. Non è dato sapere come,
bando per il WiMax - Retelit. Di
strutture (in particolare anche se appare chiaro: numero-
questi tempi denaro contante a
un'autostrada di quasi 2000 se inchieste, servizi e rivelazio-
palate non si vede tanto spesso.
Km) per almeno 3,5 Mi- ni alla luce del sole sahariano
Alla luce di tutto questo, tra
liardi di Euro, da elargire indicano nei militari libici gli
tanti lati oscuri e troppe zone
con rate ventennali; tali schiavisti legalizzati del nuovo
d'ombra, appare ad ogni modo
fondi sarebbero in buona secolo, capaci di rapinare i
chiaro: l'Italia si può considera-
parte coperti dall'aumento malcapitati immigrati che
re un satellite della Libia, e non
del prelievo fiscale che gra- giungono già stremati sul territo-
certo il viceversa, quasi come
va sulle azienda petrolifere rio libico dopo aver attraversato
fossimo patrimonio coloniale di
italiane presenti in Libia, so- il deserto, sequestrando loro i do-
Gheddafi.
prattutto ENI, che come cumenti, costringendoli a lavora-
Il tutto non per tradizionale su-
merce di scambi vedrebbe- re in condizioni disumane per
premazia militare, piuttosto per
ro estesi i permessi di riscat- tarli. Tutto questo grazie
difesa dell'interesse economico
permanenza sul suolo nord al nostro lungimirante governo
del Presidente del Consi-i glio e
africano fino al 2047; l'Ita- e nell'imbarazzante silenzio
della sua banda allargata ad
lia fornirà alla Libia borse delle Nazioni Unite.
ampio spettro.
di studio e soggiorni per stu- Di fondamentale importanza è
Questi i pochi pregi e i tanti di-
denti, nonché programmi poi comprendere i vantaggi indi-
fetti dell'anticolonialismo mo-
di riabilitazione per le vitti- retti che il potentato economico
derno: chi si oppone è razzista.
me delle mine di guerra. italiano riceverà dall'accordo.
Ovviamente s'intende: Ovvero ingenti flussi di denaro
tutto questo non è una che i libici si sentiranno stimo- Matteo Bertani
semplice spesa per l'Italia, lati ad elargire.
elargita per gentile concesio- Si narra si possano contabi- lizza-
ne. re già tutt'oggi scambi per 40 mi-
4
"La sicurezza sul lavoro è un lusso che non ci possiamo permettere" periodico mensile
Giulio Tremonti Numero 56

lavoro
Giovedì 4
Novembre 2010

Sotto un unico cielo.


Relazioni industriali e sindacati nel socialismo di mercato cinese
Era un po' curioso pensare che il d’oriente? tutti i Paesi, anche in Cina il si- nomico, di realizzare appieno la lineare l'importanza della
cielo era lo stesso per tutti, in Eura- In questo contesto di crisi occi- stema sindacato dovrebbe esse- funzione di ‘grande scuola’ (da stabilità sociale a prezzo della
sia, in Estasia, e anche lì. dentale tutti si sono resi conto re fatto appositamente per xuexiao) del sindacato, di instabilità lavorativa.
che “la Cina è davvero vicina e proteggere il cittadino pre- rafforzare in maniera mirata il la- Da questa evidente dissociazio-
E la gente sotto il cielo, anche, era non soltanto in cucina”: prima servandone i diritti, difendendo- voro politico sul pensiero dei la- ne di pensiero il disturbo
sempre la stessa gente... era nota soprattutto per gli lo nei casi dagli abusi di potere voratori, di soddisfare le comportamentale più evidente
dovunque, in tutto il mondo, centi- aspetti culinari, per le arti da parte del governo e dalle poli- crescenti esigenze culturali e spi- genera lavoratori annichiliti dal
naia o migliaia di milioni di indivi- marziali, per le sporadiche distri- tiche industriali inique. rituali dei lavoratori, di fornire peso di un diktat governativo so-
dui, tutti uguali, buzioni cinematografiche e per Purtroppo però, sempre come assistenza psicologica ai giovani stenuto dal volto del sindacato,
i più seri casi di cronaca politica in tanti paesi, anche in Cina il migranti e di far sì che i lavorato- complice dell’illusorio e
ignari dell'esistenza di altri indivi- – vedi Tien an Men; evidente- linguaggio politico non è chiaro, ri abbiano una vita e un’occupa- ingannevole sogno di poter go-
dui, tenuti separati da mura di mente ora è notissimo so- piuttosto risulta sconnesso e to- zione dignitosa”. Le solite vuote dere davvero di un benessere e
odio e di bugie, eppure quasi gli prattutto il "Made in China", talmente distaccato dalla realtà. dichiarazioni di principio che "di un grande balzo in avanti",
stessi... che sembra essere proliferato co- In Cina, infatti, questa volta più da almeno due decenni si leggo- come promesso da Mao.
me una cellula tumorale: Il gigante proletariato cinese
fastidioso, silenzioso eppu- ha i piedi fatti d'argilla, pla-
George Orwell, "1984" re irruento e non debella- smabile com'è dalle promes-
bile! se governative. Al sindacato

S ul linguaggio della politica


già si è detto abbastanza:
non ha nulla di razionale,
né di conforme alla realtà.
Cosa c’è dietro a questa
magia o malattia, mante-
nendo la metafora?
Finalmente comincia a
cinese, come ogni ente poli-
tico che si rispetti, interessa
il potere fine a sé stesso, al
punto che, persino nel caso
Del resto, la realtà chi la fa? Chi chiederselo anche l'Italia, degli operai sfruttati e sotto-
la vede? Siamo o non siamo dei nota consumatrice di tali pagati dalle imprese stranie-
sottoprodotti di ciò che interpre- prodotti, nonostante un gi- re, ha sempre chinato il
tiamo? gantesco mea culpa sulla capo, pur di ottenere e
Il discorso potrebbe dilungarsi a diminuzione di molti Ma- mantenere una sua rappre-
piacere, ma non è di filosofia de in Italy e un illustrissi- sentanza all'interno degli
che stiamo trattando: di tutta la mo ma maldestro uffici dirigenziali di questa o
realtà politica è il sindacalismo tentativo di evitare co- quella società.
che diventa oggi un fenomeno pia/incolla da parte del Re- Se prima la Cina insegnava
prettamente contradditorio e au- gno-di-Mezzo. a “guardare e non toccare”,
toreferenziale, spesso non cons- Da quel poco che sappia- ora è lei che invita, s’invita
cio delle reali esigenze dei mo c'è una e una sola ri- e, se può, intimidisce anche
lavoratori e del sistema Paese. sposta a questa domanda: le abitudini dell'Occidente.
Basti osservare in Italia il funzio- in Cina non esistono una cultu- che in tanti paesi, il sindacato no regolarmente sui documenti Raffinata e maliziosa, voluttuo-
namento del Pacchetto Treu del ra e un'esperienza delle relazio- parla e tende a parlare con le sindacali cinesi della FNSC. sa e contraddittoria, proprio co-
1997 e della famigerata Legge ni industriali come in occidente. parole del governo, senza media- Alias di tutto questo: “l'obbe- me il Tao, attira l'attenzione e si
Biagi: nonostante gli sconti alle Ora che il Celeste Impero così re con i lavoratori. Manca in que- dienza è dovuta, pena una vio- fa notare per il suo stakanovi-
imprese e i vantaggi riservati misteriosamente chiuso per tra- sta nazione la minima lotta lenta repressione”. smo, la sua elegante precisione
alle donne, grazie alla scusa dizione ha aperto una porta garantita da una dialettica Polizia a parte, lo sciopero in Ci- nei particolari inserita
della flessibilità, questi lungimi- verso "le diecimila cose", per fondata sulla contrapposizione e na è infatti impedito tassativa- all'interno di una gigantesca
ranti interventi nel campo della dirla alla confuciana, commercia- l'interazione d’idee. mente attraverso atti di collana di episodi davvero gros-
regolamentazione del lavoro lizzando massivamente con il re- Sembra essere tutto immanca- squadristi al soldo degli indu- solanamente crudeli.
hanno, se non creato, quanto sto del mondo, non soltanto bilmente univoco e direzionato striali, azioni perseguibili, ma E come spesso accade: è il popo-
meno accentuato il precariato, genera, ma crea, un mercato al “gong zhuo”: il lavoro. Vedasi mai perseguite davvero a lo a farne le spese.
e, come è evidente, la disoccupa- fortissimo, competitivo so- la più recente dichiarazione uffi- norma di legge, giacché in que-
zione (soprattutto giovanile) esi- prattutto in virtù dei costi di pro- ciale del sindacato cinese, che sto Paese si tende sempre a sotto- Paola Blondet
ste e... resiste! Viste le fortune duzione miseri rispetto a quelli nel tentativo di cancellare le
dei più vecchi (posto fisso, tute- del mercato industriale delle su- accuse al governo mosse da una
la sindacale e di categoria, ferie perpotenze concorrenti. parte del popolo operaio de-
etc) ci si potrebbe chiedere: sia- Eppure, come in tutti i Paesi, canta “la necessità di tutelare i
mo davvero così lontani dalla si- anche in Cina il governo po- diritti legittimi dei lavoratori
tuazione lavorativa vigente trebbe trovare un suo nemico accelerando la transizione di
nelle pseudo democrazie nei sindacati. Eppure, come in questo modello di sviluppo eco-

Sicurezza cosa?
L ’Italia è una repubblica
fondata sul lavoro e, co-
me con tutti i punti cardi-
ne su cui dovrebbe basarsi una
società civile, noi lo prendiamo
ambienti a rischio di esalazioni
tossiche, in cui non siano stati
effettuati i rilievi del caso,
all’omissione della fornitura di
vigilanza e/o strumenti necessa-
facendo leva sugli effetti di inti-
midazione correlati al contenu-
to stesso della pena (la
reclusione o il pagamento di
ammende, per intenderci); in se-
a pesci in faccia. ri alla sicurezza dei lavoratori, condo luogo si insiste sull’azio-
Nonostante nel 2009 si sia verifi- dalla mancata valutazione dei ri- ne pedagogica svolta dalla
cato un forte calo degli inci- schi alla “dimenticanza” di nomi- norma penale nel lungo perio-
denti sul lavoro, i dati Inail nare responsabili di servizio per do, il cui scopo dovrebbe essere
denunciano 790.000 infortuni e prevenzione e protezione. quello di creare nella collettivi-
1.050 decessi: numeri che parla- Verrebbe da domandarsi, tà una spontanea adesione ai va-
no da soli. dunque, quale sia la funzione lori espressi dalla legge.
Lungimirantemente il “nostro” della pena. In uno Stato come Che cosa pensare quindi di un
governo ha promulgato un decre- quello delineato alla nostra Costi- decreto legge che praticamente,
to legge in cui si riscontra una tuzione, il ricorso allo stru- sul piano sanzionatorio, parifica
forte depenalizzazione a ri- mento della pena ad opera del la violazione delle norme sulla
guardo. legislatore si legittima anche e sicurezza del lavoratore a una
Con il ddl 106 i datori di lavoro soprattutto in chiave di “pre- multa per divieto di sosta? Sia-
avranno pene e ammende di- venzione generale”: la sanzione mo in Italia.
mezzate per qualsiasi tipo di cri- diventa un mezzo per orientare
mine essi possano commettere: le scelte di comportamento dei
S.F.
dal consentire l’ingresso in suoi destinatari, in primo luogo
5
periodico mensile Lavorare per vivere o vivere per lavorare?
Numero 56

lavoro
Giovedì 4
Novembre 2010

Il lusso di discutere di problemi veri:


il salario minimo per i disoccupati
N on si è ancora riusciti a
capire se dalla crisi ini-
ziata nel 2007 l’Europa
sia uscita o no, né chi sta me-
rimangono i tre milioni di
disoccupati di cui lo stato si de-
ve occupare. Proprio a fine
settembre ha luogo una nuova
verifica.

3. Aiuto sociale (Sozialhilfe), ri-


volto a coloro che non sono in
glio e chi sta peggio. Ma senza revisione delle leggi Hartz-IV, grado di svolgere un’attività lavo-
dubbio il tema del mercato del non particolarmente profonda, rativa per almeno tre ore al
lavoro in questo momento è ma necessaria per riattualizzare giorno (quindi persone anziane
estremamente sensibile in tutti le condizioni del mercato del la- e disabili).
i paesi europei. A tale proposi- voro scosse dalla crisi. L’orga-
to, oggetto del dibattito in nizzazione del sistema degli Al centro del dibattito attuale
Germania sono varie forme di ammortizzatori sociali per i sta l’innalzamento del sussidio
ammortizzatori sociali e in parti- disoccupati, benché sia stato per i disoccupati II, che è stato
colare il cosiddetto sussidio mini- semplificato dalla riforma del aumentato dalla CDU e dalla
mo di sussistenza. Di questo 2005, rimane molto complicato. FDP di soli 5 euro, da 359 a 364,
trattano le leggi Hartz-IV, che Attualmente sono previste tre mentre l’opposizione richiede
prendono il nome dal direttore forme di sussidio: un aumento che arrivi sopra i
della commissione occupatase- 400 euro e ha già in calendario
ne, Peter Hartz, e sono in vigo- 1. Sussidio per i disoccupati una dimostrazione per manife-
re dal primo gennaio 2005 (Arbeitslosegeld), cui si ha di- stare il proprio scontento a
(ultimo anno di governo di Ge- ritto con la perdita del lavoro e Oldenburg il 10 ottobre.
rhard Schröder, SPD). È stata la altre condizioni. Normalmente Per completare il quadro dei
più importante riforma del questo dura solo un anno, ma disoccupati e dei relativi provve-
mercato del lavoro degli ultimi con alcune condizioni (ad dimenti del governo è utile dare
decenni, sollecitate dalla grave esempio superati i un’occhiata a un’interessante ti-
situazione di quegli anni. Il nu- cinquant’anni) è possibile ottene- pologia di disoccupati: gli stu-
mero dei disoccupati ha re un prolungamento. denti. Per offrire pari
raggiunto infatti proprio nei pri- opportunità a tutti, esiste il BA-
mi mesi del 2005 il picco più 2. Sussidio per i disoccupati II föG (Bundesausbildungsförde-
alto dal 1933 (!), con oltre (Arbeitslosengeld II), è pensato rungsgesetz), una serie di leggi
5.200.000 senza lavoro. Nel principalmente come sostegno che regolano l’attribuzione di
settembre 2010 i dati di sicurezza per coloro che sono un sostegno economico a stu-
dell’Agenzia Nazionale del Lavo- in cerca di un lavoro (Grundsi- denti, che dipende dal reddito fa-
ro (Bundesagentur für die chrung für Arbeitssuchende), miliare e può coprire l’intera
Arbeit, BA) sui disoccupati sono ma la sua attribuzione è durata degli studi. Dell’intera
estremamente positivi: il nume- complessa perché, per averne di- somma ricevuta se ne deve resti-
ro si è ridotto a 3.031.000 e la ritto, non è necessario essere tuire soltanto la metà.
quota rispetto al mercato del la- senza lavoro. Il criterio fonda- “Ho visto cose, che voi umani...”.
voro si è stabilita sul 7,2%, dimi- mentale è il bisogno del richie-
nuendo dello 0,8% in un anno. dente, la cui verifica si articola Serena Gregorio
Nonostante i dati soddisfacenti, attraverso moltissimi criteri di

L'Italia al bivio di Pomigliano


C ’è un testo da tenere
sotto mano per capire il
mondo: il Global Competi-
tiveness Report 2010-11 del
problemi seri in molti aspetti,
ma ce n’è uno fondamentale:
l’innovazione. È la capacità di
introdurre nuovi prodotti e mo-
quello tedesco; ma questo in
un’ora produce il 30% in più,
sicché il suo CLUP (costo del la-
voro per unità di prodotto) è
settembre Federmeccanica è re-
ceduta dal contratto del 2008.
Il modello di contrattazione
aziendale è mutuato dal sistema
interna anti-Epifani, che la
rende minoritaria nella CGIL. È
probabile che l’elezione del
prossimo segretario Camusso
World Economic Forum di per produrli: di spremere più ben più basso. Tanti i motivi: as- introdotto in Germania nei ‘90 (che peraltro proviene da
(http://bit.ly/bJ3Zfy). In leggibi- beni dagli stessi fattori produtti- senza in Italia di schemi incenti- per gestire le notevoli diffe- FIOM, ma è epifaniana) sposti
lissime figure è riassunta la situa- vi. Nelle economie avanzate è vanti, macchinari arretrati, renze di produttività tra Est e ulteriormente il baricentro
zione delle variabili questo il motore di tutto, ciò cui nanismo delle imprese. Ovest. È un elemento verso l’adozione del modello te-
fondamentali per la crescita (tra paesi come Germania e Francia Tutto ciò non poteva trascinarsi importante dell’attuale competi- desco, già accettato da CGIL
cui istituzioni, flessibilità del la- devono la prosperità e un siste- all’infinito, e l’attuale vertenza tività tedesca, e lo sarebbe per p.e. nella chimica. Ciò rompe-
voro, innovazione) in tutti i pae- ma di tutele. Con l’innovazione dei metalmeccanici fa venire i la nostra. Il problema era rebbe un isolamento che è stato
si del mondo, rispetto a quella vengono investimenti, salari nodi al pettine. Federmeccani- latente, ed è esploso con la que- ampiamente cercato dal go-
dei paesi comparabili. L’Italia ha alti, crescita, soldi per pensioni, ca, l’associazione delle verno.
scuola, infrastrutture. imprese del settore, Ma al di là degli equi-
Senza, s’imbocca una ha stipulato un libri interni, la que-
china pericolosa: quella contratto nel 2008 con stione fondamentale
di competere sul costo tutti i sindacati è un’altra. L’Italia ha
del lavoro coi paesi a compresa FIOM-CGIL. un sistema produtti-
basso reddito. Nel gennaio 2009, pe- vo malato di scarsa
Già, il costo del lavoro. rò, Confindustria, CI- innovazione. Riorga-
In Italia c’è un curioso SL e UIL hanno nizzazione produttiva
paradosso: i salari sono firmato un accordo na- e moderazione sala-
i più bassi d’Europa, zionale interconfedera- riale possono essere
ma il costo del lavoro è le che prevede mezzi di breve perio-
tale che le imprese non l’importante modifica do per alzare la pro-
investono da noi. della derogabilità in duttività e restare a
Com’è possibile? Il pro- peggio dei contratti galla. I lavoratori pos-
blema è che il salario aziendali, rispetto a quello nazio- stione di Pomigliano: la FIAT vo- sono accettare di fare la loro
orario è basso, ma la nale di settore, se accettata dalla leva introdurre un sistema di parte, e stringere i denti per un
produttività (un aspetto maggioranza dei lavoratori di produzione just-in-time ad alta po’. Ma se fra cinque anni l’inno-
dell’innovazione) lo è un’azienda. Su tale base, Fe- efficienza, dove però l’assentei- vazione e l’investimento –
ancora di più: stagna da dermeccanica, CISL e UIL smo o scioperi selvaggi possono anche pubblico – in ricerca sa-
15 anni, mentre in hanno concordato (ottobre fare danni enormi. Ha richiesto, ranno ancora stagnanti, che
Germania aumentava 2009) delle modifiche del in cambio, impegni contrattuali scelta avremo se non il disarmo
del 30%. In altre paro- contratto metalmeccanici che la estremamente rigidi, con le rea- o salari da fame?
le: l’operaio italiano FIOM non riconosce. Sotto la mi- zioni che sappiamo.
prende all’ora meno di naccia di azioni legali, il 7 La FIOM ha una maggioranza Gianluca Flego
6
L'emblema del moderno: il contenuto non conta. periodico mensile
Numero 56

strumenti
Giovedì 4
Novembre 2010

La Stampella
Riflessioni su un'editoria che zoppica
continua dalla prima a un mio rivale. Quando anche i di immagini e su carta patinata, ce e cosa ne pensano, e infine C'è la crisi, la pubblicità non c'è
La scelta di risparmiare ri- grandi gruppi editoriali sono co- utili al più per ammazzare l'atte- chiede se vogliono comprare più. Certe aziende comprano
nunciando al fotografo professio- stretti a economizzare, è inevita- sa se si è all'aeroporto o in tre- uno spazio pubblicitario su que- ancora un po' di spazio pubblici-
nista porta poi però il prodotto bile un sacrificio sulla qualità. no o nell'anticamera di un sta o quella rivista, ovviamente tario (poco) per la televisione,
all'inevitabile destino: foto sca- Ad esempio, se dobbiamo dentista, non sono affatto tutta lucida, brillante e patinata ma per la carta stampata non so-
denti. Ed è solo uno dei tanti comprare delle immagini per pensate per il lettore come da fare il sogno di ogni pubblici- no più disposte ad affrontarne
esempi. illustrare il nostro giornale sce- cliente primario. tario. Bisogna dire che fino a la spesa. Le pubblicità che ve-
La presenza del web costringe gliamo quelle che costano me- una decina di anni fa il business diamo sulle riviste sono per la
poi gli articolisti che si occupa- no, che sono quelle disponibili Il vero cliente è chi compra la della pubblicità sulla carta maggior parte finte, nel senso
no dell'edizione online di un su abbonamento da agenzie co- pubblicità. Immaginatevi un uffi- stampata c'era davvero, per che sono gratis. L'editore le re-
giornale a battere la notizia nel me l’Ansa (agenzia cooperativa cio di una casa editrice, dentro ogni azienda era una vera gala, nella speranza di avvicina-
più breve tempo possibile, alme- di proprietà degli stessi editori) c'è un venditore che lavora col chicca vedere il proprio pro- re qualche altro allocco e dirgli
no allo stesso tempo della o da agenzie di microstock (gros- telefono, chiama tutte le dotto reclamizzato su qualche “ecco, guarda quante aziende ci
concorrenza, e per fare questo si archivi fotografici online che aziende che trova, cerca di giornale. Adesso no. Il povero comprano la pubblicità, non c'è
si ricorre sempre al più fatale de- recuperano milioni di immagini rompere il ghiaccio chiedendo venditore riabbassa la cornetta ragione perché non lo faccia
gli stratagemmi: il copia-incolla, in qualche modo e poi le ri- se conoscono la sua casa editri- e si mette le mani nei capelli. anche tu”. Questo è ciò che
dissimulato da qualche leggero vendono a chiunque a 99 centesi- intendono gli editori di periodi-
cambiamento sintattico: ovvero mi l'una), o addirittura ci quando pensano all'appetibili-
la copiatura dalla fonte prima- prendendole liberamente da tà dei loro prodotti, e a questo
ria, solitamente il lancio di internet: sono le immagini che si è ridotta l'editoria italiana ne-
un'agenzia di stampa, che do- ci costano meno, ma sono gli ultimi dieci anni. Risparmia-
vendo essere redatto con ur- anche le immagini che hanno re su tutto, tranne su ciò che
genza in pochi minuti, non è tutti. Quando c’è da divulgare può aiutare a vendere la pubbli-
mai troppo dettagliato e contie- una notizia, anziché fare appro- cità, pubblicità che forse non
ne spesso diversi errori, tragica- fondimenti preferiamo puntare esiste più. Molte riviste hanno
mente ribattuti all'unisono da su casi o notizie usa-e-getta, faci- ovviamente già chiuso e già si
trenta redazioni copia-incollatri- li da reperire (sul web) e di vocifera su chi sarà il prossimo.
ci diverse. Questi esempi aiuta- pronto uso, che devono attrarre Lavorare nell’editoria è il sogno
no a chiarire come la rivolu- la curiosità immediata del letto- di ogni bambino. Il sogno di un
zione digitale abbia sì au- re ed esaurirla nello spazio di po- grande licenziamento di massa,
mentato a dismisura il numero che righe, per poi essere cavolo.
delle pubblicazioni e delle infor- prontamente sostituite da nuo-
mazioni che circolano, ma abbia ve "curiosità". Il manzo più Simone Mattoli
anche influito negativamente grande del mondo e il ragazzo so-
sulla cura professionale con cui pravvissuto dal coma perché gli

L'avventura di Solidarność
queste vengono realizzate, cau- hanno messo il cervello in free-
sando un peggioramento genera- zer. Sono le notizie che hanno
le della qualità dei prodotti tutti. I grandi gruppi editoriali
editoriali e un aumento enorme
della concorrenza.
dettano le condizioni, perché so-
no i leader trainanti del mer-
Un parallelo con la Cina di oggi
Guardiamo una qualunque edico- cato, ma se le condizioni si esau-
la, le sue pareti tappezzate di
pubblicazioni.C’è di tutto: Il mio
cane, Il mio gatto, Il mio passe-
rotto, Donna Moderna, Donna
riscono in un “tutto fa brodo,
purché costi poco”, ecco che
l’attività editoriale diventa più
abbordabile per una pletora di
D a un’ analisi di massi-
ma sulla libertà di
espressione sindacale
nella dittatoriale Repubblica Po-
polare cinese viene da chiedersi
glia contro la repressione del go-
verno e del potentissimo
ministero della pubblica sicu-
rezza ma, tanto più questo si
impegnava a reprimere, tanto
ra vi fossero rilevanti questioni
di politica internazionale con il
vicino Estremo Oriente ed è
dunque lei ad influenzare i suoi
vicini. Non è un paese arretrato
Antica, Donna Media, Chi, Cioè, concorrenti: oggi chiunque può
Dove, Come, Quando e Perché. produrre una rivista e metterla se una svolta dal basso sia possi- più le attenzioni del mondo inte- che produce trattori e carri
Negli ultimi anni si è verificato sul mercato inseguendo la bile e come, e siccome il detto hi- ro si riversavano sul piccolo pae- armati sovietici T34 con un desi-
un aumento ingiustificato del nu- formula: massimo di appetibili- storia magistra vitae sbaglia di se europeo, tant'è che nel 1982 gn risalente al 1938 ma un pae-
mero delle pubblicazioni settima- tà, con il minimo della spesa. È rado, sembrerebbe opportuno fa- a Lech Walesa venne conferi- se proiettato interamente verso
nali e mensili, e la qualità si è proprio nel concetto di “appetibi- re un parallelo con quell'espe- to il premio Nobel per la pace. il futuro ed in una fase di forte
abbassata in egual misura. Più lità” che sta la fregatura. Gli edi- rienza sindacale europea che Alla fine la solidarietà vinse la espansione industriale e fi-
giornali, meno notizie, anche tori di oggi hanno ancora la negli anni '80 fece tremare la sua battaglia e la Polonia nel nanziaria.
questo è crisi dell’editoria. L’edi- mentalità pre-crisi, per cui una cortina di ferro fino ad 1990 si incamminò verso le sue Soprattutto, quello che ci
toria è, come tutti i mercati, re- rivista deve essere il più possibi- abbatterla, ovvero Solidarnosc . prime elezioni libere, dove non sembra più evidente è il fattore
golata dalle leggi della con- le appetibile, non per il lettore: Solidarnosc nacque per dei moti- a caso trionfò lo stesso Walesa socio-culturale della società ci-
correnza. Ogni vendita che per la pubblicità. Tutte queste ri- vi concreti: il governo polacco con un consenso popolare nese.
faccio io è una vendita sottratta viste di pronto consumo, piene negli anni '70 aveva commesso amplissimo, divenendo il primo In Cina la repressione del
errori di politica indu- presidente democraticamente pensiero indipendente è un
striale e monetaria eletto della repubblica polacca arte che ha una pratica millena-
ed aveva reso diffici- nel secondo dopoguerra. ria: dal primo imperatore Qin fi-
li le condizioni di vi- Il presidente operaio, per i no a Hu Jintao la classe
ta del ceto operaio successivi cinque anni, guidò dirigente cinese e i suoi leader
aumentando i prezzi la Polonia verso la transizione – hanno tenuto ben salda la spie-
dei beni di consumo: non del tutto di esito felice, a di- tatezza necessaria alla repressio-
l'obiettivo del movi- re la verità – alla democrazia e ne di ogni forma di dissenso e
mento e del suo cari- all'economia di mercato. si sono sempre preoccupati di
smatico fondatore La domanda che ci si pone ora dare la caccia – fino alla diretta
Lech Walesa – ex ope- è: avrà mai la Cina un suo Lech eliminazione fisica – di ogni lea-
raio licenziato dai Walesa e una sua Solidarnosc? der carismatico che avesse un
cantieri navali Lenin La risposta, per quanto semplici- pensiero alternativo al governo:
di Danzica per prote- stica, ci sembra essere negativa. se sorgesse un Lech Walesa in
ste antigovernative – La Cina sembra non essere un Cina finirebbe quindi in un lao-
era quello di ridare Paese facilmente influenzabile gai o giustiziato, affinché l'armo-
dignità alla svilita dalle potenze occidentali come nia e la pace dei popoli tornino
condizione del ceto la debole Polonia degli anni '80: a regnare sul sacro suolo del ce-
operaio, una dignità dispone di un seggio perma- leste impero.
non solo economica nente nel consiglio di sicurezza
ma sociale. dell'ONU ed è de facto il Paese Daniele Bianco
Walesa condusse che la comunità internazionale
una durissima batta- deve sempre consultare, qualo-
7
periodico mensile Think Globally (bau!)
Numero 56

cultura
Giovedì 4
Novembre 2010

O Kamchatka o morte! Canzoni senza titolo


Canossa Mondo cane

C iao lettore, rieccoti dopo


la pausa estiva! Se, come
immagino, hai cercato
con foga la tua amata rubrica o
sualmente anche tessere-
avversità, che rappresentano
gli assedianti il castello ovvero
Berengario, suo figlio Adalberto
M ondo Cane è un film-
documentario italiano
del 1962 della trimurti
di regia Jacopetti, Cavara, Pro-
Se alle considerazioni appena
fatte sul personaggio sommia-
mo anche il suo amore per l'Ita-
lia, il risultato ottenuto è
perfettamente calato nel conte-
sto del progetto; l'inflessione
anglofona del suo parlare lo
rende ancor più istrionico croo-
viceversa l'hai lasciata per ulti- e il suo esercito. I giocatori speri, nel quale vengono mo- Mondo Cane : avvalendosi della ner in Che notte! di Fred Busca-
ma come si fa nei grandi pranzi interpreteranno una coppia di strati gli aspetti più bizzarri, collaborazione di Roy Paci e di glione, riesce addirittura,
con la portata più gustosa, allo- cavalieri di Ottone I, Imperato- grotteschi, cruenti delle varie un' orchestra di una trentina di reinterpretando la morriconia-
ra vedrai che potresti anche ri- re di Germania, accorso in aiu- culture, tribali e non, del globo. elementi, riarrangia, reinterpre- na Deep Down, a riabilitare
manere deluso: questa è solo la to di Adelaide. Lo scopo del Partecipò al Festival di Cannes, ta, imperla con falsetti e l'America dopo le racca-
rubrica sui nuovi giochi da tavo- gioco è quello di raggiungere vinse il David di Donatello, di- improvvisi growl, classici del priccianti cover-omaggio al
lo, mica quella delle considera- con i propri cavalieri il castello venne un cult e ne seguì un pro- pop italiano anni '50 e '60. compositore siciliano di Bruce
zioni intellettuali di Umberto di Canossa totalizzando il liferare di sorvolabili seguiti. Springsteen e Metallica.
Eco... Ad ogni modo oggi si punteggio più alto, che è dato E' un gioco, un divertissement,
parla (finalmente) di un gioco dalle tessere -avversità conqui- Mondo Cane è anche il titolo un omaggio che Patton dedica Si susseguono Ore d'amore di
italiano, "Canossa , a game of state. dell'ultimo capriccio di Mike al Belpaese, in cui ha peraltro Bongusto, una sbraitata Urlo Ne-
conquest and intrigue in the Mentre per conquistare le tesse- Patton, indiscutibile genio poli- vissuto sette anni e del quale gro dei Blackmen, un inchino a
dark ages" di Walt Castagno re -bosco basta raggiungere le morfico, in grado di passare ne- ha sempre subito il fascino, fa- Tenco con Quello che conta, 20
Il sottotitolo come si evince altre tessere con uno dei propri gli anni, nel susseguirsi dei suoi cendo largo uso dell'italiano fin km al giorno di Nicola Ariglia-
serve solo a far sembrare più fi- cavalieri, per le tessere -avversi- vari progetti, dal grind-core alla dai tempi del suo primo no e, in chiusura, Ti offro da be-
go il gioco, che come compo- tà bisogna anche avere una stra- musica d'avanguardia, da musi- gruppo, Mr. Bungle (si veda re di Gianni Morandi.
nenti è viceversa molto da che porti fuori dal bosco e che brevi e schizoidi per ipoteti- l'album del 1995, Disco Volante,
essenziale. L'ambientazione è queste possono essere ostruite ci film a pop laccato ma di in cui vi è la melodrammatica- Il risultato è assolutamente
appunto il castello di Canossa da gli altri giocatori con le loro classe, sposando insoffocabile mente demenziale “Violenza Do- apprezzabile e godibile, e la ma-
(Reggio Emilia) intorno tessere bosco e foresta conqui- rabbia, ironia, destrutturalizza- mestica”) e nel progetto solista no e la voce di Patton conferi-
all'anno 947, quando, dopo state. Nonostante le compo- zioni musicali e grazia da del 1997, Pranzo Oltranzista, scono al disco qualche carato in
l'uccisione da parte di Berenga- nenti materiali siano scarse -e mannequin. ispirato a “La cucina futurista” più a quello che potrebbe esse-
rio II, Marchese d' Ivrea e di Lo- non si tratti di un gioco partico- del Marinetti, che ve- re un semplice disco da sala re-
tario II, Re d'Italia, la moglie di larmente elaborato- risulta de la partecipazione vival.
quest'ultimo, Adelaide di Borgo- abbastanza divertente tattica- di mostri sacri quali
gna, vi si rifugia per sfuggire al mente e facile da imparare, John Zorn e Marc Ri- Un motivo in più per apprezza-
matrimonio con il figlio di Be- quindi apprezzabile da tutti, bot. re l'artista californiano o un otti-
rengario al quale questi voleva peccato solo che ci sia il nume- mo punto di partenza per
costringere per conquistare il ro limitato di giocatori (da 2 a Nel 2010 lo ritroviamo iniziare ad apprezzarlo.
trono d'Italia. 4). Presto, corri a salvare la Re- in impeccabile smo-
Il tabellone è una scacchiera esa- gina d'Italia, il Principe Fili- king bianco, guitto Cose da scaricare illegalmente:
gonale che rappresenta il bo- berto te ne sarà grato! con brillantina d'ordi- Mr. Bungle - Disco Volante
sco, fatto da tessere- bosco nanza, lanciarsi in rivi- Faith No More – Angel Dust
,intorno al Castello, rappre- Ciao e al prossimo numero! sitazione di “Il cielo in Tomahawk – Anonymous
sentato da una tessera posta una stanza” con il suo
sull'esagono centrale. Oltre a JCO timbro particolare e Francesco Vara
queste sono posizionate ca- inconfondibile,

Non di sola gnocca vive l'uomo 2

E ' un bel periodo.


Settembre ci delizia con
Mafia II, Halo Reach,
Civilization V e sta per arrivare
anche GT5 (avete sentito bene,
Purtroppo rimango incazzato
per le continue critiche alla vio-
lenza nei videogiochi. Non dico
che non si possano criticare,
ognuno è purtroppo libero di di-
guidare ubriaco a folle velocità,
rapinare, spacciare e uccidere.
Ehi, ma siamo impazziti? Mi vie-
ne in mente quando accusava-
no i fumetti con le stesse
re che forse OutRun (arcade
datato 1986), col tuo ferrarino e
la missione di andare sempre
più veloce per passare i check
point, potrebbe avere avuto una
Ok, Nintendo gioca sporco e
sguazza senza vergogna nel re-
trogaming, ma ci delizia con
una modalità multiplayer che fa
tornare a decenni fa. Bei tempi
sindaco di Siena permettendo, a re le minchiate che gli passano argomentazioni (leggetevi Dy- qualche influenza. Non lo in cui si giocava in casa con un
novembre dovrebbe finalmente per la testa. Accetto anche che lan Dog N°69 “Caccia alle stre- penso affatto ovviamente, amico reale e senza cuffiette
uscire). troppa violenza, sesso e ghe“ già il titolo dice tutto). semplicemente certa gente è per chattare con sconosciuti. Di-
linguaggio esplicito Follie. Ovviamente, appena idiota. STFU e alla prossima. menticavo: buon compleanno
possano dare fasti- salta fuori un pazzoide che Mario, dal 9 settembre sono 25
dio. Ma in questo ca- ammazza i primi due sfigati che Red Dead Redemption: anni. ■■■■■
so il problema è gli vengono a tiro, i media inizia- scommetto che anche Clint Ea-
personale, non no a bombardarci con le solite stwood ci gioca. Troppo Alien vs Predator: vi chiederete
compri il gioco e cazzate sui giochi violenti e la esaltanti i duelli, portarsi in giro perchè recensisco anche i gio-
continui la tua tri- musica dark. Vorrei proprio sape- un poveraccio legato al lazo e go- chi dimerda. Ma perchè devo
ste vita su Little re a che cosa giocava la signora dersi cavalcate in spazi aperti mettervi in guardia nerdosini
Big Planet. Non ti che ha ammazzato 4 persone in mai così dettagliati; il tutto condi- miei! Io ho provato la demo e
permetti però di un ospedale in Germania verso to da una fisica iper realistica. tanto mi è bastato. Raramente
creare un'associazio- la metà di settembre... Tornia- Se poi mi fanno iniziare un ho visto giochi così... così... non
ne genitori che con mo un attimo al 30 giugno 1997, deathmatch con uno scontro trovo un termine dispregiativo
processi milionari data di uscita del primo Carma- alla messicana... C'è qualche adeguato. Non perdete tempo a
obbliga la Rockstar geddon. Per chi non se lo ri- piccolo difetto che aggiunto a cercare recensioni positive che
a censurare i suoi cordasse fu un gioco di una trama non proprio non le trovate nemmeno sul si-
GTA. Anche perchè macchine in cui per ottenere convincente gli fa perdere una to degli idioti che l'hanno pro-
c'è un'ambiguità di più punti si doveva fare massa- stellina. ■■■■□ grammato. ■□□□□
fondo inaccettabile. cri di pedoni. Sangue, violenza
Infatti suscita gratuita e linguaggio esplicito Giovanni Bonaschi
New Super Mario Bros Wii: e
maggiore scalpore per un divertimento assicurato. chi se lo aspettava, Mario è
la possibilità, Avete mai visto nessuno emula- tornato alla grande. E' sempre
infatti poi elimi- re questo comportamento? Io lui, poche illusioni. Ma se alla
nata, di vedere sce- no; ma vedendo quanti idioti perfezione aggiungete qualche
ne di sesso in un vanno a 200 all'ora sorpassando- piccolo particolare otterrete
gioco dove posso ti sulla destra, mi verrebbe da di- ancora perfezione. Che dire?
8
"Ed è per questo che io mi onoro nel consegnarle la vanga d'oro..." periodico mensile
Numero 56

racconti
Giovedì 4
Novembre 2010
Reg. Trib. Pv n° 594 - ISSN 1972-9669 - Stampa: Industria Grafica Pavese SAS, Pavia - Chiuso in redazione 23-10-2010 - Tiratura 2000 copie - 2010, Alcuni diritti riservati (Rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Ita by-nc-sa)

De Humani Corporis Fabrica


F u ad Oxford Town che
fu allestito "De humani
corporis fabrica", mostra
itinerante costruita intorno
alla macabra esposizione di ca-
nell'esposizione si passava alla
pura composizione artistica. Al
centro della sala principale,
all'interno di un cubo di vetro
trasparente, un'opera così si
daveri mummificati. M'assicura- componeva: sopra un lettino
rono che ogni corpo là dentro, da sala operatoria era stato
un tempo, era stato un autenti- montato un manichino di plasti-
co essere umano vissuto sulla ca trasparente; sulle sue
verde terra di dio. Mi trovavo braccia erano stati infilati alcu-
in città per dare la mia consu- ni piccoli aghi ipodermici, ognu-
lenza ad un vecchio amico, no collegato ad una canula
Nathan Adler, circa un affare po- trasparente percorsa da liquidi
co chiaro, e quindi ne appro- di colore diverso. Il risultato
fittai per dare un'occhiata. Il della miscela di tutti quei liqui-
padiglione si articolava in di- di scorreva nelle vene del mani-
verse stanze. Nelle prime si pre- chino dando luogo a strani
diligeva l'aspetto clinico e effetti cromatici. Intorno, cada-
anatomico; alcuni crani erano veri mummificati richiamava-
stati sezionati in verticale e mo- no stati di profonda agitazione.
stravano la materia cerebrale All'altezza del ventre, da un pro-
conservata all'interno di resina fondo taglio, fuoriuscivano gli
brillante. Addentrandosi intestini che dipanati venivano
raccolti a terra in piccoli tu- siva il perfetto espediente per qui esposta.
muli. Su ogni tumulo stava raggiungere la tanto agognata L'artista tedesco, terminato
un piccolo riflettore la cui lu- immortalità artistica; affasci- il racconto, m'invitò a prosegui-
ce puntava il manichino al nati dalla luce del suo genio es- re verso un corridoio che ospita-
La KRedazione:
centro. Altre sculture erano si vincevano la morte va sezioni di corpi di donna in
esposte nella stessa sala e ri- divenendo essi stessi "arte"; cui erano state inserite nel
chiamavano le gesta di arti- non macabri soprammobili, ventre aperto riproduzioni Direttore editoriale
sti quali Hermann Nitsch, bensì sculture anatomiche desti- anatomiche in silicone di feti Ginevra Sanvitale
Wolf Vostell o Carolee nate a vivere per sempre. Il re- all'ottavo mese. Mi spiegò di Direttore responsabile
Schneemann. Si potevano sto dei corpi apparteneva a nuovo e con enfasi questa sua
Salvatore Gulino
ammirare una donna che vanitosi uomini comuni con intenzione d'estremizzare
dal suo fiore estraeva il suo istinti di necrofilia. Mi illustrò l'arte e soprattutto l'oggetto Vicedirettore
stesso cuore arpionato con le fasi del processo di plastina- della stessa. Mi congedai e ri- Matteo Bertani
del filo spinato, o un uomo zione e di come rendesse il presi a camminare fra le maca- Caporedattore
diviso in metà che reggeva i tutto rigido e inodore, e mante- bre sculture. Emmanuela Pioli
testicoli sui palmi delle ma- nesse i colori originali dei tessu- Migliaia di corpi stavano in
Vicecaporedattore
ni. Un'altra stanza denomi- ti trattati. Gli chiesi imperituro decesso. Il sottile
nata "il ciclo della vita" era informazioni riguardo una confine fra opera e artista pare- Paola Blondet
dedicata alle interazioni ses- delle opere che avevo visto, e va ormai abbattuto, la Vignettista
suali tra i corpi; la posizio- lui mi raccontò la storia del ca- performance trascinata negli Felix Sattari
ne dei cadaveri richiamava davere che sarebbe rimasto estremi e più torbidi vortici Impaginatore
amplessi silenti, glaciali e inchiodato per l'eternità ad dell'umano egocentrismo pare-
Andrea Michielon
asettici, clinici, il tutto una gigantesca vulva. va davvero aver raggiunto la
immerso in una livida atmo- Mi disse essere il corpo di un sua perfezione; l'estremo gesto
sfera da obitorio. artista visivo famoso per le sue d'irriducibili inseguitori di glo- I pdf dei vecchi Krosta sono
L'artefice di tutto questo, performance nel circuito di ria aveva fuso alla bellezza il lu- gratuitamente scaricabili da:
un artista tedesco, anatomo- New York. Era solito appende- gubre fascino della morte. Se www.scribd.com/kredazione
patologo di gran fama, rima- re alcuni fogli bianchi e, in pros- coscienza e spirito son dunque
neva confinato in un simità degli stessi, farsi costretti ad abbandonare que-
piccolo angolo del padiglio- frustare a sangue per l'ammira- sto mondo, mausolei di carne
ne vicino ad un grosso zione di un folto pubblico. Al salvata alla decomposizione sa-
macchinario rumoroso. termine dello spettacolo auto- ranno eretti a ricordare ispira-
Indossava un lungo soprabi- grafava e vendeva gli stessi fo- zioni fugaci e amplessi
to nero, un cappello dello gli macchiati. Aveva anche silenziosi, e nulla più. Il padi- Kronstadt
stesso colore ed emanava provato spettacoli più intensi: glione aveva comunque un ma- periodico mensile
un intenso odore di formali- una notte s'infilò una rosa su gnetismo sinistro, nato in seno Numero 56
na. Quando mi presentai per l'uretra e si fece fotografa- alla più che normale repulsio-
mi spiegò come fosse possi- re con un gran sorriso sulle ne iniziale, uno strano e tetro
bile la conservazione dei labbra. Divenuto vecchio e magnetismo che mi costrinse a
corpi. Egli stesso sostituiva sempre meno incline a rimanere, ad osservarne ed La redazione di
i liquidi del defunto con poli- sopportare il dolore, si fece ammirarne ogni scultura fino Kronstadt è aperta ad
meri di silicone, rimuoveva inchiodare ad una sua scultura al tardo pomeriggio. ogni tipo di
l'epidermide, e poi trattava e lì volle affamarsi e morire, Quando la mostra arrivò all'ora-
collaborazione.
uno per uno i vari organi emulando in chiave contempo- rio di chiusura, le luci furono
per evitarne la decomposi- ranea ed estrema quel Chris spente, e i corpi rimasero
zione. Ogni esemplare pre- Burden che si crocifisse al immersi nell'oscurità e nel si- Potete contattarci a:
sente nel padiglione era tetto d'una Wolkswagen. Così lenzio, plastinati all'ombra www.kronstadt.it
stato donato dal defunto stes- volle e così gli lasciarono fare. della propria vanità. info@kronstadt.it
so. Aggiunse che molti Nel suo testamento v'era una
appartenevano a scultori, o lettera ove veniva richiesta la
plastinazione. Gli fu concessa Luca Viti http://creativecommons.
pittori, che trovavano in que-
sta sua nuova forma espres- e dunque la sua opera ultima è org/licenses/by-nc-
sa/2.5/it/legalcode/
Credits in brevis: Le immagini sono prese da Flickr, le vignette sono di Felix e Mou.Ringraziamo tutti i
nuovi arrivati in redazione!

KRONSTADT: iniziativa realizzata con il contributo concesso dalla Commissione A.C.ER.S.A.T.


dell'Università di Pavia nell'ambito del programma per la promozione delle attività culturali ricreative

Potrebbero piacerti anche