Sei sulla pagina 1di 13

IMPRESA 4.

0
2019
BEINFORMATICA.COM
BEINFORMATICA.COM

IMPRESA 4.0:
TRASFORMAZIONE
TECNOLOGICA ED
EVOLUZIONE NELLA
CULTURA D’IMPRESA.

I postumi di oltre un decennio di crisi


globale, economica e finanziaria hanno reso
necessario dover "rimodellare" l’approccio al
mercato da parte dell'impresa in generale e
delle Pmi in particolare; infatti queste ultime
rappresentano la forza trainante del sistema
produttivo italiano che sono maggiormente
interessate da questo cambiamento epocale.

Nel mutato scenario di mercato, la


trasformazione indotta dalla crisi
rappresenta in molti casi un’opportunità per
quelle aziende che sanno utilizzare il
prezioso patrimonio informativo della loro
clientela, applicando modelli manageriali,
che rendono più efficace ed efficiente il
processo decisionale, e che assicurano
all'impresa un evidente vantaggio
competitivo.

Nella galassia delle Piccole e Medie Imprese


(PMI) italiane è carente - se non del tutto
assente - la "cultura scientifica d'impresa";
ciò è dovuto ad una forte resistenza ad
utilizzare metodologie quantitative. Questa
cosa giustificherebbe lo scarso livello di
innovazione e di internazionalizzazione delle
stesse imprese.

L’individuazione, la misurazione e l’analisi


del “dato” aziendale è stato sempre un
tema secondario nel tradizionale modello
decisionale delle PMI, la qual cosa oggi ha
assunto un significato fondamentale e
strategico per il corretto governo
dell’impresa.

PAGINA 1
BEINFORMATICA.COM

Investimenti innovativi: stimolare

IL PIANO l’investimento privato nell’adozione


delle tecnologie abilitanti dell’Industria

NAZIONALE 4.0 e aumentare la spese in ricerca,


sviluppo e innovazione

INDUSTRIA Infrastrutture abilitanti: assicurare

4.0 adeguate infrastrutture di rete,


garantire la sicurezza e la protezione
dei dati, collaborare alla definizione di
standard di interoperabilità
internazionali.
Il tema dell’innovazione e
dell’ammodernamento delle imprese Competenze e ricerca: creare
italiane ha assunto negli ultimi anni competenze e stimolare la ricerca
un’importanza ed una valenza mediante percorsi formativi ad hoc.
strategica anche per la nostra nazione
(gli altri stati hanno già avviato questo Awareness e governance: diffondere
processo di rinnovamento) tanto che la conoscenza, il potenziale e le
alla fine del 2016 è stato varato il applicazioni delle tecnologie Industria
primo Piano nazionale Industria 4.0 le 4.0 per garantire una governance
cui direttive strategiche prevedevano: pubblico-privata.

PAGINA 2
BEINFORMATICA.COM

Le principali agevolazioni del Piano Impresa


4.0
Iper e Super Ammortamento: l’obiettivo Nuova Sabatini: punta a sostenere le
di questo provvedimento è supportare e imprese che richiedono finanziamenti
incentivare le imprese che investono in bancari per investimenti in nuovi beni
beni strumentali nuovi, in beni materiali e strumentali, macchinari, impianti,
immateriali (software e sistemi IT) attrezzature di fabbrica a uso produttivo e
funzionali alla trasformazione tecnologica tecnologie digitali (hardware e software).
e digitale dei processi produttivi. Garantisce un contributo a parziale
L’iperammortamento consiste nella copertura degli interessi pagati
supervalutazione del 250% degli dall’impresa su finanziamenti bancari di
investimenti in beni materiali nuovi, importo compreso tra 20.000 e 2.000.000
dispositivi e tecnologie abilitanti la di euro, concessi da istituti bancari
trasformazione in chiave 4.0 acquistati o convenzionati con il MISE. Il contributo è
in leasing. Il superammortamento prevede calcolato sulla base di un piano di
la supervalutazione del 130% degli ammortamento convenzionale di 5 anni
investimenti in beni strumentali nuovi con un tasso d’interesse del 2,75% annuo
acquistati o in leasing. ed è maggiorato del 30% per investimenti
in tecnologie Industria 4.0. Inoltre la
Nuova Sabatini consente l’accesso
prioritario al Fondo centrale di Garanzia
nella misura massima dell’80%.

"È la capacità di
innovare che
distingue un leader
da un epigono." S.
Jobs

PAGINA 3
BEINFORMATICA.COM

Credito d’imposta R&S: lo scopo è Startup e PMI innovative: le nuove


stimolare la spesa privata in Ricerca e imprese (startup) innovative godono
Sviluppo per innovare processi e prodotti, di un quadro di riferimento a loro
garantendo così la competitività futura dedicato in materie come la
delle imprese. Consiste in un credito semplificazione amministrativa, il
d’imposta del 50% su spese incrementali mercato del lavoro, le agevolazioni
in Ricerca e Sviluppo, riconosciuto fino a fiscali, il diritto fallimentare. Larga
un massimo annuale di 20 milioni di
parte di queste misure sono estese
€/anno per beneficiario e computato su
anche alle PMI innovative, cioè a tutte
una base fissa data dalla media delle
le piccole e medie imprese che
spese in Ricerca e Sviluppo negli anni
operano nel campo dell’innovazione
2012-2014. La misura è applicabile per le
spese in Ricerca e Sviluppo che saranno
tecnologica, a prescindere dalla data
sostenute nel periodo 2017-2020 di costituzione o dall’oggetto sociale.

Patent Box: è un regime opzionale Credito d’imposta Formazione 4.0: lo


di tassazione agevolata sui redditi scopo è di incentivare la spesa da
derivanti dall’utilizzo di beni parte delle imprese per la formazione
immateriali:  brevetti industriali, del personale nelle materie aventi ad
marchi registrati, disegni e modelli oggetto le tecnologie rilevanti per il
industriali, know-how e software processo di trasformazione
protetto da copyright. tecnologica e digitale delle imprese.
L’agevolazione consiste nella Credito d'imposta del 40% delle spese
riduzione delle aliquote IRES e IRAP relative al personale dipendente
del 50% dal 2017 in poi sui redditi impegnato nelle attività di
d’impresa connessi all’uso diretto o formazione ammissibili,
indiretto (ovvero in licenza d’uso) di limitatamente al costo aziendale
beni immateriali sia nei confronti di riferito alle ore o alle giornate di
controparti terze che di controparti formazione, sostenute nel periodo
correlate (società infragruppo). Il d'imposta agevolabile e nel limite
beneficio è dato a condizione che il massimo di 300.000 euro per ciascun
contribuente conduca attività di R&S beneficiario, pattuite attraverso
connesse allo sviluppo e al contratti collettivi aziendali o
mantenimento dei beni immateriali. territoriali. La misura è applicabile alle
spese in formazione sostenute nel
periodo d'imposta successivo a quello
in corso al 31 dicembre 2017

PAGINA 4
BEINFORMATICA.COM

È ormai evidente la necessità per le


PERCHE' Pmi italiane di rinnovarsi per poter

IMPRESA 4.0?
competere alla pari con le aziende
concorrenti, europee ed extra-europee

Il Piano nazionale Industria 4.0 nel "E' indispensabile quella


2018 è diventato Impresa 4.0 perché
intende promuovere, oltre alla trasformazione culturale
digitalizzazione delle imprese, un
percorso per la modernizzazione dei
dell’impresa governata
processi produttivi e dei modelli di dalla tecnologia digitale
governance delle aziende che
intendono avere maggiore (Digital Transformation)
competitività e dinamismo sui mercati che hanno battezzato
europei e internazionali
come la rivoluzione 4.0
delle aziende."

Queste innovazioni, ammodernamenti


e trasformazioni costituiscono un
percorso obbligato che le aziende
devono affrontare per poter
competere sui mercati internazionali.

PAGINA 5
BEINFORMATICA.COM

Secondo il rapporto del Mise, l’adozione delle nuove tecnologie


al momento è ben lontana dal poter innescare le trasformazioni
produttive della quarta rivoluzione industriale.

87%
delle imprese italiane non
utilizza tecnologie 4.0

8,4%
delle imprese italiane si può già
definire un’impresa 4.0 secondo
i canoni definiti dal Mise
(utilizza cioè almeno una delle
tecnologia individuate come
abilitanti)

PAGINA 6
BEINFORMATICA.COM

Oggi parlare di trasformazione digitale


VERSO UNA di un’impresa non significa
VISIONE PIÙ AMPIA semplicemente implementare le
DELL'IMPRESA 4.0 soluzioni offerte dalle tecnologie 4.0,
bensì includere anche tante altre
attività a valore aggiunto.

Revisione del modello di business Implementare piattaforme di e-


Definire una strategia aziendale commerce
orientata al digitale avviare campagne di marketing
Implementare tecnologie per lo smart digitale
working Implementare il Controllo di Gestione
Creare piattaforma di social 4.0
collaboration Lanciare una nuova idea
Aggiornare il sito web ed avere profili imprenditoriale con una piattaforma di
social attivi crowdfunding
Finanziare un progetto di sviluppo
con la FinTech

PAGINA 7
BEINFORMATICA.COM

Il valore del voucher passa a 80 mila


LA FIGURA euro nel caso in cui a farne richiesta
DELL'INNOVATION sia una rete di impresa.

MANAGER
"Gli innovation manager
Novità importante che sarà introdotta
nel 2019 è rappresentata dall'incentivo dovranno soddisfare
per avvalersi della consulenza, da parte
di un esperto o un'azienda, il cui scopo
determinati requisiti ed
sia “sostenere i processi di essere iscritti ad un
trasformazione tecnologica e digitale
attraverso le tecnologie abilitanti apposito elenco."
previste dal “Piano Nazionale Impresa
4.0 e di ammodernamento degli assetti
gestionali e organizzativi dell’impresa, Per beneficiare del contributo, la
compreso l’accesso ai mercati finanziari richiesta del voucher dovrà essere
e dei capitali”. preventivamente asseverata da
organismi preposti e individuati nel
E' introdotta a tal fine la figura dell'
decreto.
innovation manager.

Lo strumento individuato è quello del


Voucher che potrà avere un valore
massimo di 40 mila euro ed essere
pari al massimo al 50% dei
PAGINA 8
costi sostenuti nel 2019 e nel 2020.
BEINFORMATICA.COM

CHI SIAMO Le nostre persone sono in


possesso di prestigiose
NOI PER certificazioni internazionali

PARLARTI DI nell’ambito dell’information


technology e del project
IMPRESA 4.0 management (ITIL, PMP,
Prince2, ISO 27001).
La BE Informatica S.r.l. è una start-up Abbiamo messo a sistema le
innovativa che nasce con l’obiettivo di competenze e quanto appreso “sul
supportare le aziende clienti durate la campo” per sviluppare Ristrutturazione
delicata transizione alla nuova IT®; la metodologia step-by-step per le
dimensione digitale. PMI focalizzata sulla trasformazione
tecnologica a supporto della strategia
Progettiamo, sviluppiamo ed integriamo aziendale.
soluzioni innovative con l’obiettivo di
migliorare le prestazioni aziendali, Siamo online con il magazine
abbassare i costi di produzione, focusindustria4.0
velocizzare e facilitare i processi,
aumentare le vendite.

La nostra squadra è costituita da analisti,


ingegneri e manager che hanno
maturato esperienze pluriennali su
progetti di innovazione tecnologica sia PAGINA 9
in Italia che all’estero.
BEINFORMATICA.COM

COSA
FACCIAMO

La nostra convinzione è che


l'innovazione non sia una dimensione
esclusiva delle grandi imprese.

Per le PMI italiane abbiamo disegnato un


portafoglio servizi che consente di guardare
all'Impresa 4.0 non solo come rivoluzione
tecnologica, ma anche, e soprattutto, come
rivoluzione del business, individuando un
nuovo modo di approcciare al mercato.

Supportiamo i nostri clienti con servizi


"chiavi-in-mano", che spaziano dalla fiscalità
agevolata all'individuazione e realizzazione
di progetti di innovazione tecnologica.

La nostra offerta in ambito Impresa 4.0


include:

Progetti di innovazione a supporto della


trasformazione tecnologica e digitale
Redazione relazioni tecniche e/o perizie
giurate al fine di attestare l'accesso ai
benefici fiscali previsti dal Piano
Nazionale Industria 4.0 (iper e super
ammortamento)
Temporary Innovation Manager
Progettazione finanziata
Progetti di integrazione (sia verticale che
orizzontale)
IoT
Big Data e analytics
Cloud Manufacturing
Interazioni machine-to-machine

PAGINA 10
CONTATTI E PORTFOLIO

BE INFORMATICA
VIA PIONATI, 12
83100 AVELLINO (AV)

0825 683350

INFO@BEINFORMATICA.COM

PAGINA 11
IMPRESA 4.0
BEINFORMATICA.COM