Sei sulla pagina 1di 1

Dimissioni MENTANA TG5

Sorte vuole che questo straordinario servizio di Toni Capozzo, sia l’ultimo servizio del Tg5 che mi è
stato dato di commentare e di introdurvi, infatti questa sera, termino il mio lavoro al Tg5, non lo
avevo detto a nessuno, era giusto che lo dicessi per primi a Voi, ai telespettatori. Potete immaginare
come mi sento in questo momento ma di fronte alle tante notizie più importanti questa è veramente
l’ultima cosa. I fatti, innanzitutto, venerdì scorso i vertici di Mediaset mi hanno convocato per
annunciarmi che avevano deciso di cambiare il direttore del Tg5, io ritengo che ogni azienda abbia il
diritto di scegliere, sulla direzione di un giornale, questo è assolutamente nel suo diritto, altrettanto
ovvio è il mio dispiacere. Tg5 lo abbiamo fondato in pochi 13 anni fa e in poco tempo questo giornale
si e formato grazie al rapporto tutto particolare, che ha saputo stabilire con i sui telespettatori, con
un patto tacito, ma chiaro, di stare al servizio appunto, del pubblico e non al servizio di questo o quel
politico, di questo o quell’imprenditore, di dare solo le notizie, che possono davvero riguardare o
interessare, appassionare o incuriosire, perché no, la platea dei telespettatori. Abbiamo sempre
cercato di essere onesti e fedeli, a questo patto non scritto, e speriamo di esserci riusciti. Spero di
esserci riuscito. Ma a me ripeto, non piace fare la vittima, perche il vittimismo mi ha sempre dato
l’orticaria e Mediaset mi ha offerto 13 anni di possibilita di fare quello che volevo. Se qualcosa non vi
e piaciuto, del Tg5, vi e sembrato reticente, è stata colpa nostra, se c’è qualcosa che vi è piaciuto è
stato merito nostro, non c’è mai stata intrusione aziendale, per questo rispetto la scelta di Mediaset
e ho deciso di restare per ora in questa azienda per vedere se potrò essere utile. Certo, mi duole, mi
duole molto, mi dispiace e lo comprederete. Il nuovo direttore, sarà Carlo Rossella, l’attuale direttore
di Panorama, lui e l’azienda sanno bene, quali sono le caratteristiche di questo telegiornale, sanno
bene, che esso si regge nella sua credibilità, proprio sulla forza determinata da quelle caratteristiche.
Ebbene spero proprio, per quel che potrò vigilerò, che questi ingredienti siano rispettati anche per il
futuro, lasciatemi dire però che nulla è per sempre e che anche le cose più belle come è stata per
l’esperienza al Tg5, è giusto che prima o poi finiscano, e che solo i pazzi credono di essere
indispensabili e francamente penso di non essre pazzo affatto. Vi devo ringraziare perché è stato
bellissimo, è stato sempre bellissimo dal primo all’ultimo giorno avere un rapporto diretto con i
telespettatori. Io so che per l’imediato futuro e anche più in là, ci sarà da contare su di Voi, come su
tutti i lavoratori del Tg5, i giornalisti, ma non soltanto i giornalisti perché questi ingredienti restino
sempre gli stessi e siano rispettati, in un panorama informativo che non è sempre, sufficientemente
articolato, spero proprio che il Tg5, continui a essere una felice eccezione. Ci lasciamo con un sorriso,
non so se dove, come, quando ci rivedremo ma vi devo ancora ringraziare e se mi permettete per
l’ultima volta vi saluto nel modo più familiare: Ciao.